LA CRESCITA MUSCOLARE RESA SEMPLICE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA CRESCITA MUSCOLARE RESA SEMPLICE"

Transcript

1 Anteprima di: LA CRESCITA MUSCOLARE RESA SEMPLICE AUTORE: Cristian Mambrin SITO WEB: CopyRight /34

2 ATTENZIONE: questo ebook contiene i dati criptati al fine di un riconoscimento in caso di pirateria. Tutti i diritti sono riservati a norma di legge. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta con alcun mezzo senza l'autorizzazione scritta di Cristian Mambrin. E' espressamente vietato trasmettere ad altri il presente ebook, né in formato cartaceo né elettronico, né per fini commerciali né a titolo gratuito. Le strategie riportate in questo ebook sono frutto di anni di studi, quindi non è garantito il raggiungimento dei medesimi risultati. Il lettore si assume piena responsabilità delle proprie scelte, consapevole dei rischi connessi a qualsiasi forma di esercizio e di integrazione alimentare. Cristian Mambrin declina qualsiasi responsabilità in merito ad eventuali danni poiché tali consigli sono da considerarsi esclusivamente ti tipo informativo e divulgativo. Tutte le leggi e le normative civilistiche e fiscali dovranno essere osservate anche se non espressamente indicate. CopyRight /34

3 Indice Premessa...4 Fabbisogno calorico per aumentare la massa muscolare...7 Fibre alimentari e acqua...12 Che cosa sono gli integratori alimentari?...15 Gli integratori alimentari fanno male?...16 I benefici delle proteine del siero del latte...17 Miti e leggende sulla Creatina...18 L'importanza della Beta Alanina...20 Testosterone e Long Jack...21 L'effetto ormonale...22 I fattori della crescita muscolare...28 Ridurre l'indolenzimento muscolare (DOMS) post allenamento...32 Conclusioni...34 CopyRight /34

4 Premessa: Quali sono gli integratori alimentari per aumentare la massa muscolare? Perché si usano gli integratori alimentari per aumentare la massa muscolare? Quando e soprattutto come si usano gli integratori alimentari per aumentare la massa muscolare? Che tipo di alimentazione devo seguire, e soprattutto che tipi di cibi sono più idonei per aumentare la massa muscolare? Qual è il regime calorico idoneo per aumentare la massa muscolare? Che tipo di allenamento devo seguire per aumentare la massa muscolare? Queste sono alcune delle domande che sicuramente vi siete posti, molti di voi avranno cercato delle risposte nel web, in alcuni libri specialistici, in riviste che si occupano di sport e Body Building, e molte volte le risposte non sono state del tutto chiare e soprattutto incomplete, però con l uso di questa guida molte delle domande che avete cercato di capire, avranno una risposta. Questa guida è un utile strumento sia per le persone che già conoscono i metodi per aumentare la massa muscolare (o pensano di conoscere), e sia per quelle persone che da poco sono in questo mondo, non riuscendo ad ottenere dei solidi e concreti risultati. Chissà quanti di voi hanno iniziato ad utilizzare alcuni integratori alimentari o inizieranno ad usarli perché l amico, o l istruttore della palestra ne ha consigliato l utilizzo? O chissà quanti di voi si stanno disperatamente allenando delle ore in palestra con schede di allenamento composte da una miriade di esercizi, che l istruttore di turno ha sviluppato, senza ottenere risultati sostanziali? A mio avviso diffidate da queste persone, a volte (più delle volte) mi sono imbattuto con istruttori che pensano di conoscere il reale uso degli integratori, oppure pensano di sviluppare schede d allenamento perfette, in realtà sono obsolete e inproducenti, e quando mi sento delle risposte generiche, incomplete, e molte volte inveritiere, mi accorgo che molte persone che CopyRight /34

5 amano il mondo del Body Building, non riusciranno mai ad ottenere dei risultati al 100%. Dopo questa piccola osservazione, vi domanderete, ma chi è questa persona? Chi mi assicura che conosca il vero uso degli integratori? Chi mi assicura che conosca il vero potenziale degli integratori? Chi mi assicura che conosca i metodi necessari per aumentare la massa muscolare? La risposta è molto semplice, voi stessi, dai vostri miglioramenti in termini di massa e aumento del carico che da molti mesi cercate disperatamente di aumentare. Io mi ritengo una persona comune e normalissima, ma con una grande passione per lo sport che mi ha portato ad approfondire lo studio sugli integratori alimentari, sulle metodologie d allenamento, e sulla sana e soprattutto corretta alimentazione per ottenere un migliore risultato nell ambito sportivo. Tuttora ho 35 anni, e ho iniziato a praticare il Karate da quando avevo 10 anni, oggi sono cintura nera ed istruttore di Kick Boxing, pratico regolarmente il Body Building, ho partecipato a stage di difesa personale, Ju Jitsu, Krav Maga, e dalla passione per questi sport è iniziato lo studio da più di 20 anni sull uso degli integratori alimentari, provandoli personalmente, e consigliando amici e conoscenti sul loro uso corretto. Più volte mi sono scontrato con alcuni Medici di Base e con Nutrizionisti ed Medici Dietologi, e da qui può sorgervi un altra domanda, ma questa persona conosce questi prodotti meglio di un medico? La risposta è SI. O sei un Medico Sportivo, la cui specializzazione comprende anche lo studio e la conoscenza sugli integratori alimentari, oppure non ne conosci il loro significato. Un medico di base mi pose la domanda: Ma lo sa che gli aminoacidi ramificati e le maltodestrine le fanno male? La mia risposta è stata chiara e precisa: Come possono farmi male gli aminoacidi ramificati se transitano solo in minima parte a livello epatico (fegato), ma vengono assimilati direttamente dall intestino? CopyRight /34

6 E come possono farmi male la maltodestrine (carboidrati complessi e non semplici come il classico zucchero) che derivano dall amido del Mais? Vi immaginate la sua risposta? Non c è stata, silenzio assoluto Ad un Medico Dietologo ho chiesto: Mi scusi, ma che tipo di dieta prescriverebbe ad una persona obesa con un regime alimentare giornaliero ipercalorico? Naturalmente la risposta del Medico Dietologo: Diminuirei drasticamente il numero delle calorie. Ed io: Ma mi scusi, ma a questa persona piuttosto di sfiancarla dopo una o due settimane causandogli un senso di disagio che può portare alla non continuazione della dieta, non è meglio diminuire gradatamente le calorie, e cambiando il tipo di cibo con indice glicemico più basso ed diminuendo la quantità di carboidrati, e aumentando la quantità di proteine? La risposta è stata: Si potrebbe fare anche così. Ad un altro Medico Dietologo ho chiesto: Mi scusi, ma lei non ha mai curato le persone considerando l intolleranza alimentare, ed apportando una cura con prodotti omeopatici? La risposta che ho sentito è tuttora una delle risposte che più mi hanno dato modo di riflettere sull incompetenza di alcune persone che si ritengono Medici perché hanno una Laurea. La risposta: Quello che non è provato scientificamente dalla medicina tradizionale non viene utilizzato come possibile cura per i miei pazienti. Dopo queste osservazioni, voglio solo precisare che l'integrazione alimentare non è solo una scienza, ma una passione, non tutti i medici non ne sono a conoscenza, molti, per loro passione personale ricercano e studiano integratori omeopatici e a base di erbe per dare la possibilità ai loro pazienti di curarsi con sostanze che non vengono chimicamente prodotte in laboratorio. CopyRight /34

7 Con questa piccola osservazione non voglio denegare la medicina tradizionale, molte volte è indispensabile, ma altre è sostituibile con cure e prodotti che non bombardano il corpo chimicamente. Fabbisogno calorico per aumentare la massa muscolare: Per strutturare un regime alimentare corretto, bisogna capire la quantità di calorie necessarie per aumentare la massa magra. La quantità di calorie varia da persona a persona, dal loro peso, dalla quantità di grasso corporeo accumulato, dall età e quindi dal suo metabolismo basale, e dal tipo di lavoro praticato, ma per rendere le cose molto semplici, si possono adottare due piccoli calcoli, il primo più semplice in riferimento al proprio peso corporeo, il secondo più accurato in riferimento al metabolismo basale (MB) e al livello di attività fisica (LAF): METODO SEMPLICE: Per persone sedentarie: Peso in kg x 31 = Fabbisogno calorico giornaliero. (Per persone sedentarie, è riferito a quelle persone che non praticano attività fisica settimanale, o che hanno un lavoro tipo d ufficio). Per persone moderatamente attive: Peso in kg x 38 = Fabbisogno calorico giornaliero. (Per persone moderatamente attive, è riferito a quelle persone che occasionalmente praticano dello sport nell arco di una settimana, e comunque hanno un lavoro in movimento). Per persone attive: CopyRight /34

8 Peso in kg x 44 = Fabbisogno calorico giornaliero. (Per persone attive, è riferito a tutte quelle persone che praticano sport regolarmente nell arco di una settimana). Per le persone che praticano Body Building ad alta intensità tre volte alla settimana, e che praticano attività aerobica due volte alla settimana ber bruciare i grassi in eccesso, consiglio di adottare il calcolo in riferimento alle persone attive, e considerando una persona di 80 kg, il fabbisogno calorico giornaliero, è di: 80 x 44 = 3520 kcalorie METODO ACCURATO: CALCOLO DEL METABOLISMO BASALE: ETA' UOMO DONNA ,3 X PESO ,7 X PESO ,6 X PESO ,7 X PESO ,9 X PESO ,2 X PESO >74 8,4 X PESO ,8 X PESO IL PESO E IN KG ATTIVITA' LAVORATIVA ATTIVITA' LEGGERA ATTIVITA' MODERATA ATTIVITA' PESANTE DIRIGENTI CASALINGHE AGRICOLTORI IMPIEGATI COLF ALLEVATORI RAPPRESENTANTI COMMESSE/I MANOVALI TECNICI MURATORI OPERAI CopyRight /34

9 UOMO DONNA ETA' LAF LICELLO ATTIVITA' FISICA IN RIFERIMENTO ALLA ATTIVITA' LAVORATIVA NO ATTIVITA SPORTIVA SI ATTIVITA SPORTIVA LEGGERO 1,42 1,56 MODERATO 1,56 1,64 PESANTE 1,73 1, ,44 1, ,37 1,56 ETA' LAF NO ATTIVITA SPORTIVA SI ATTIVITA SPORTIVA LEGGERO 1,41 1,55 MODERATO 1,7 1,78 PESANTE 2,01 2, ,4 1, ,33 1,51 METABOLISMO BASALE (MB) X LIVELLO ATTIVITA FISICA (LAF) IN RIFERIMENTO ALLA PROPRIA ATTIVITA LAVORATIVA = FABBISOGNO CALORICO GIORNALIERO (KCALORIE) Considerando un uomo di 80 Kg con età di 35 anni, il suo metabolismo basale è = 11,6 X = 1807 Considerando che l attività fisica sia pesante, mentre il suo lavoro sia di tipo leggero, il suo livello attività fisica è = 1,82 Il suo fabbisogno calorico giornaliero è = 1807 X 1,82 = 3288,74 Kcal Come si può notare, rispetto al metodo semplice, le calorie giornaliere necessarie sono minori. Ci sono dei metodi molto complessi e precisi per il calcolo delle calorie, ma secondo il mio parere, se una persona vuole con esattezza assumere le calorie giuste, può procedere con i metodi descritti sopra (anche se leggermente CopyRight /34

10 differenti tra loro), poi settimanalmente può utilizzare una bilancia impedenziometrica (in commercio ormai si trovano anche a 30) che rilevano la quantità di grasso corporeo presente. Se la percentuale di grasso corporeo non diminuisce oppure aumenta, naturalmente si diminuisce la quantità di calorie introdotte a livello giornaliero. NOTA: Per misurare il grasso corporeo esistono dei test a volte molto complicati, io preferibilmente consiglio il metodo della plicometria e come descritto sopra con bilancie impedenziometriche. Il metodo della plicometria consiste nella misurazione delle pliche cutanee con in plicometro. La misurazione si effettua prendendo le pliche tra pollice ed indice ed applicando lo strumento. Le pliche cutanee interessate alle misure sono quelle del bicipite, del tricipite, sotto la scapola ecc. In commercio esistono plicometri meno professionali a 20 dai più professionali a 100, è importante ricordare che questa misurazione non è del tutto precisa, perchè se si ripete la stessa misurazione il risultato non è uguale, anche se di pochissimo è leggermente differente, e quindi la modalità di definizione della pliche dipende dall'interpretazione dell'esaminatore. Personalmente consiglio l'utilizzo delle bilancie impedenziometriche. La bilancia impedenziometrica è una normale bilancia con due elettrodi sul piatto che permettono di condurre un debole segnale elettrico lungo il corpo. Dovete sapere che il corpo umano è composto da una massa grassa (FAT) e da una massa magra (Fat Free Mass o FFM). La massa grassa è costituita dal solo grasso dell'organismo, mentre la massa magra è costituita da tutti gli altri componenti organici (ossa, muscoli, riserve di glicogeno, acqua, minerali ecc.). Questa bilancia conduce un debole segnale elettrico e in base alle diverse proprietà elettriche dei tessuti, riesce a determinare la percentuale di massa magra e di massa grassa, queste bilance forniscono un dato che, se ben interpretato, cioè se si sceglie correttamente il livello di attività fisica (una opzione presente nelle bilance più moderne), consente di ottenere un risultato piuttosto preciso, con un errore solo del 1%. Il valore del metabolismo basale invece, viene calcolato in base all'età del soggetto e al suo rapporto tra massa magra e massa grassa, anche qui con un errore che, ai fini pratici, è più che soddisfacente. CopyRight /34

11 E' opportuno utilizzare questa bilancia alla mattina appena svegli, perchè i dati potrebbero essere alterati durante il giorno dall'idratazione. L'organismo umano è formato per il 65% da acqua. L'acqua viene persa con le urine, con il sudore, con le feci ecc. Se il corpo è disidratato o super idratato, la sua resistenza cambia e inganna la bilancia. Ecco perché condizioni come un allenamento, un pasto molto abbondante, una doccia o un bagno caldo, una giornata molto calda con conseguente abbondante sudorazione ecc. alterano i dati. Una buona bilancia deve avere una buona ripetibilità, altrimenti è di pessima qualità. Ripetibilità significa che, se eseguo diverse misurazioni successive (una dietro l'altra), devo ottenere un risultato simile o uguale. In commercio esistono apparecchiature più professionali, soprattutto nelle palestre, la misurazione viene effettuata con lo stesso principio, però la corrente a basso voltaggio, passa sia dalle caviglie, che dai polsi. Altri sistemi di misurazione sono: Near-infrared interactance. Il Bod pod. Il DEXA. La pesatura sott acqua o idrostatica. La near-infrared interactance si basa sul principio di assorbimento della luce. Si applica una sonda sui bicipiti, che emette una luce che attraversa sia il muscolo, che il grasso. Questa luce viene riflessa alla sonda, e attraverso dei calcoli al computer, inserendo peso, altezza, età, sesso ecc, viene calcolata la percentuale di massa grassa. La misurazione è molto veloce, comunque il range di errore è superiore al sistema impedenziometrico, e può superare il 4%. Il bod pod, è un sistema di ultima generazione. La misurazione della massa grassa, viene effettuata tramite una apparecchiatura a forma di cabina. In questa cabina si entra con solo il costume, mentre si è seduti, dei sensori misurano la quantità di aria spostata dal corpo. La misurazione è molto CopyRight /34

12 precisa, bisogna però evitare spostamenti, e respirazioni irregolari, perché possono influire sulla precisione della misurazione. Il DEXA, o misuratore dell assorbimento dell energia di due raggi X, oltre a misurare la percentuale di massa grassa, né calcola la distribuzione sul corpo. La misurazione viene effettuata distesi su un tavolo, e può durare dai 5 ai 20 minuti in base al modello dell apparecchiatura. Purtroppo il DEXA è molto costoso, e difficilmente si trova nelle palestre. La pesatura sott acqua o idrostatica, era considerato il test più preciso fino a qualche anno fa, prima dell avvento del bod pod, e del DEXA. Il principio di questa misurazione è molto semplice, e si basa su una legge scientifica, infatti un corpo immerso nell acqua genera una forza verso l alto pari al peso dell acqua spostata. Naturalmente una persona che avrà una percentuale maggiore di massa magra, peserà di più in acqua, perché le ossa e i muscoli sono più densi, mentre una persona con una quantità maggiore di massa grassa, sarà più leggera nell acqua. Il test viene effettuato in una vasca speciale di acqua calda, da seduti. Dopo l immersione in acqua, bisogna espellere completamente l aria dai polmoni, ed immergere la testa per qualche secondo. Prima dell immersione, il soggetto viene pesato fuori dall acqua. Tramite le due pesature e dei calcoli accurati, viene stabilita la percentuale di massa grassa. Questo test è molto preciso, anche se tutt ora è stato superato dal bod pod e dal DEXA, comunque coloro che vogliono utilizzare questo test, si possono rivolgere a qualche centro benessere ben attrezzato, o nelle cliniche specializzate per i disturbi alimentari. Fibre alimentari e acqua: Le fibre alimentari e l acqua sono dei macronutrienti che rispetto ai CopyRight /34

13 carboidrati, ai grassi e alle proteine non apportano calorie. LE FIBRE ALIMENTARI: Le fibre alimentari sono sostanze contenute negli alimenti vegetali, che non vengono metabolizzate dall organismo, perché il nostro corpo non possiede determinati enzimi per la loro utilizzazione. Le fibre sono indispensabili perché favoriscono il senso di sazietà, ritardano lo svuotamento gastrico, abbassano il colesterolo, e riducono la risposta glicemica di alcuni alimenti. Le fibre rallentano il tempo di assorbimento dei carboidrati e delle proteine, in questa maniera la glicemia avrà livelli inferiori. Le fibre sono delle sostanze prive di calorie, inoltre si legano molto bene all acqua, questo permette di abbassare l apporto calorico dei pasti. Le fibre alimentari sono indispensabili perché aiutano ad eliminare dal corpo gli estrogeni in eccesso. Attenzione però, assumere molte fibre può bloccare l assorbimento di alcuni sali minerali e di alcune vitamine del gruppo B. L ACQUA: L acqua è molto importante quando si pratica il Body Building, infatti il corpo perde molti liquidi durante gli intensi allenamenti, e inoltre bisogna tenere presente che il corpo è composto da circa 80% di acqua. L acqua è indispensabile perché il nostro organismo la utilizza per assimilare il cibo, infatti i grassi, i carboidrati e molte altre sostanze vengono disciolte e trasportate in soluzioni acquose, in particolare le proteine e gli aminoacidi necessari per la crescita e per diminuire il catabolismo muscolare. CopyRight /34

14 L acqua inoltre funge da isolante, quindi indispensabile perché lubrifica le nostre articolazioni e tendini che sono sottoposti a carichi notevoli come negli squat. L acque è molto importante anche per espellere tutte quelle sostanze tossiche prodotte dall organismo con l assunzione di dosi elevate di proteine. L'acqua svolge inoltre un ruolo fondamentale nel metabolismo delle cellule, prendendo parte a diverse reazioni di idrolisi. L acqua ha anche lo scopo di pulire i muscoli e tutto l organismo, inoltre aumenta la capacità delle cellule muscolari di utilizzare i nutrienti, e di produrre elementi di scarto. Ma quanta acqua bisogna assumere al giorno? Molte sono le possibili risposte a riguardo, però per una crescita ottimale bisogna assumere circa 30 ml di acqua per Kg di peso corporeo, e non bevande a base di succhi vari. L assunzione di acqua dipende inoltre dalla quantità di attività aerobica che si pratica, quindi in questi giorni è bene assumere una quantità maggiore di acqua. Anche il clima e il luogo in cui si pratica l allenamento giocano un ruolo importante sulla disidratazione, infatti palestre molto calde, aumentano la sudorazione, e di conseguenza la perdita di liquidi. L acqua è di fondamentale importanza per la crescita muscolare, una disidratazione anche minima, può influire negativamente sulla resistenza, e quindi sul sollevamento del carico, limitando la crescita e la forza nei muscoli. L acqua è un elemento fondamentale per il processo anabolico. L acqua non è solo fondamentale per trasportare e assimilare le proteine, ma è coinvolta direttamente nel processo di volumizzazione cellulare. CopyRight /34

15 Molte persone non riescono a bere molta acqua perché è insapore, per ovviare a questo inconveniente, si può aggiungere del limone, o della menta. L acqua ricopre un ruolo importante nelle diete iperproteiche del Body Building, a causa dell alta assunzione di proteine, aumenta la produzione di ammoniaca. L ammoniaca è un prodotto di scarto del metabolismo delle proteine, e si trasforma in urea nel fegato e poi eliminata attraverso i reni. Aiutare il corpo ad eliminare queste sostanze di scarto è fondamentale. L acqua garanisce un flusso sanguigno ottimale, bere poca acqua provoca l addensamento del sangue, che si traduce in una riduzione delle sostanze nutritive e ossigeno ai tessuti muscolari, riducendo la potenza nell allenamento. Che cosa sono gli integratori alimentari?: Prima di spiegare nel specifico gli integratori per sviluppare la massa muscolare, è bene fare un po di chiarezza sul mondo degli integratori alimentari, sicuramente molti di voi sono tentati di assumere alcuni tipi di integratori che aumentano e favoriscono la crescita muscolare direttamente (proteine e aminoacidi) o indirettamente (integratori che favoriscono per esempio lo sviluppo naturale del testosterone), ma a volte per mancanza di informazioni, non si acquistano alcuni tipi di integratori per paura di commettere degli sbagli, oppure per la paura di causare qualche danno al proprio corpo. Gli integratori alimentari non sono altro che i normali nutrienti, ossia le sostanze comunemente presenti nel cibo che abitualmente consumiamo, selezionate e concentrate industrialmente sotto forma di capsule, compresse, tavolette, bustine, bevande o altro, allo scopo di consentire CopyRight /34

16 più facilmente la copertura del fabbisogno giornaliero. Gli integratori alimentari sono un modo per porre rimedio all assunzione insufficiente di determinati nutrienti dall alimentazione causata da una serie di fattori, per esempio di tipo dietetico, sociale, culturale ed estetico. Gli integratori alimentari servono principalmente a compensare l assunzione inadeguata di nutrienti essenziali in determinate persone o in specifici gruppi di popolazione, o, in alcuni casi, per incrementare l assunzione di tali nutrienti. Un integratore alimentare è una sostanza che apporta vitamine, minerali, aminoacidi ecc., ed è una sostanza usata per integrare ma non sostituire l'alimentazione giornaliera, e quindi non è inteso come elemento unico di un pasto o di una dieta. Queste sopra elencate sono delle possibili risposte che si possono trovare in rete, nelle riviste sportive, nei manuali di medicina, ecc. In parole semplici, l integratore alimentare è quella sostanza che si ricava dal cibo, e prodotta in maniera più o meno concentrata sotto forma di capsule, pastiglie ecc, per risolvere le carenze causate da una scorretta alimentazione, oppure per problemi di salute, oppure nel caso specifico di un Body builder per aumentare la massa muscolare. Gli integratori alimentari fanno male?: Gli integratori alimentari non fanno male se usati in dosi adeguate e sicure, anzi apportano molti benefici per compensare le carenze della dieta giornaliera. Gli integratori alimentari non sono farmaci, moltissimi farmaci sono sintetici, e si producono in laboratorio a differenza degli integratori che si ricavano dagli alimenti, inoltre i farmaci (tranne quelli generici) devono CopyRight /34

17 essere prescritti dal medico, e hanno moltissime controindicazioni e effetti collaterali a differenza degli integratori che non ne hanno. Sicuramente molti di voi si chiederanno: si, però sui farmaci vengono eseguiti moltissimi test prima del lancio sul mercato? E' vero i farmaci devono essere testati, e dopo la sperimentazione umana vengono inseriti sul mercato. E sugli integratori alimentari... vengono eseguiti dei test? Ormai le vendite senza garanzie e certificazioni sono finite, molte aziende produttrici d'integratori alimentari, investono moltissimo in ricerca e studi, e molte volte pubblicano questi studi in riviste scientifiche specialistiche. I benefici delle proteine del siero del latte: Senza dilungarmi troppo sui vari aspetti positivi, di seguito riporto i vari benefici delle proteine del siero del latte: Le proteine del siero del latte hanno un indice glicemico basso, e il livello di insulina resta costante, in questa maniera si potrà più facilmente bruciare massa grassa. Le proteine del siero hanno la concentrazione più alta rispetto alle altre proteine, di aminoacidi ramificati. Le proteine del siero del latte aiutano a recuperare più velocemente, rinforzando il sistema immunitario, molto stressato dagli intensi allenamenti. Le proteine del siero hanno anche la capacità di ridurre i dolori muscolari (DOMS), perché sono costituite da catene brevi di proteine che contengono quattro aminoacidi (quadri peptidi), che favoriscono la diminuzione dell indolenzimento causato dagli intensi allenamenti. CopyRight /34

18 Le proteine del siero, rispetto ad altri tipi di proteine, abbassano maggiormente i livelli di colesterolo. Le proteine del siero del latte contengono aminoacidi peptidi, che sono in grado di alzare il livello IGF-1. Le proteine del siero del latte, rispetto alle proteine della caseina, dell uovo o della soia, diminuiscono maggiormente il senso di sazietà. Le proteine del siero del latte, rallentano l invecchiamento. Le proteine del siero del latte, se di ottima qualità, hanno piccolissime quantità di lattosio e di grassi. Le proteine del siero hanno il valore biologico più alto rispetto alle altre proteine, con valore biologico s intende la quantità di aminoacidi essenziali presenti. Le proteine del siero del latte, se trattate a basse temperature contengono glutamil-cisteine. Questa sostanza nel nostro corpo, alza i livelli di un importante antiossidante naturale, cioè il glutatione. Queste proteine inoltre, aumentano la quantità di glutatione nel corpo. Il glutatione deriva dagli aminoacidi, ed è un componente essenziale per sostenere il sistema immunitario. Miti e leggende sulla Creatina: Molti sono i miti e le leggende sull integrazione di creatina, e tra tutti questi miti i due più importanti, è se la creatina causa problemi renali, e se è cancerogena. La creatina si pensa che sia dannosa per i reni per il fatto, che il CopyRight /34

19 principale prodotto di demolizione della creatina, cioè la creatinina viene espulsa attraverso le urine. Naturalmente l assunzione di creatina, aumenta la quantità di creatinina come prodotto di scarto, ma allora la creatina causa problemi renali? Molti sono gli studi a riguardo, sia sugli animali, che nell uomo, ma queste ricerche hanno dimostrato che la creatina è dannosa solo per le persone che hanno già patologie renali in atto, mentre per le persone sane, senza nessuna patologia renale, la creatina non causa nessun effetto collaterale ai reni. Con l assunzione di creatina, aumentano i livelli di creatinina espulsa attraverso le urine, ma questo non è un fattore che causa dei problemi per le persone sane. La creatina è cancerogena? Anche su questo aspetto molti sono gli studi a riguardo. Bisogna considerare che il corpo produce creatina, circa 1 grammo al giorno, e questa quantità aumenta di un altro grammo se si assumono cibi ricchi di proteine, come la carne rossa. Ma allora la creatina che produce il corpo naturalmente è cancerogena? Gli studi stanno solo esaminando la creatina che viene assunta come forma di integratore alimentare, e non quella prodotta naturalmente dal nostro corpo, perché la produzione di creatina endogena, cioè prodotta dal nostro organismo, non è cancerogena. Tutt ora comunque non ci sono studi significativi che hanno dimostrato che l integrazione di creatina causi patologie cancerogene. L unica cosa possibile, è assumere creatina di ottima qualità. Ma da cosa dipende la qualità della creatina? La creatina viene ricavata da sostanze come la sarcosina e la cianamide, la creatina di pessima qualità può essere ricavata da sottoprodotti di queste sostanze, che tutt ora non si conoscono i possibili effetti collaterali. CopyRight /34

20 Comunque la creatina è commercializza dal 1993, e molti sono gli atleti che la hanno assunto la creatina anche per più di 5 anni, e tutt ora non hanno ancora avuto effetti collaterali. L'importanza della Beta Alanina: La Beta Alanina è un aminoacido strutturalmente diverso rispetto agli altri aminoacidi, e combinata con l istidina ricopre un ruolo importante per la sintesi della Carnosina. La Beta Alanina è un aminoacido beta e si diversifica dagli altri aminoacidi alfa che esistono solo nella struttura naturale L, L-Leucina, L-Isoleucina, L-Caritina ecc. La Beta Alanina è presente in molti alimenti e soprattutto nelle proteine. L utilizzo della Beta Alanina è strettamente correlato alla capacità di incrementare i livelli di Carnosina. In sintesi la Beta Alanina aumenta la produzione di Carnosina, favorisce un aumento della resistenza e un recupero più veloce, aumentando i guadagni di forza e massa muscolare. La Beta Alanina inoltre riduce gli effetti del DOMS post allenamento e del catabolismo muscolare. L assunzione di Beta Alanina aumenta la Carnosina muscolare del 60%. Nel capitolo precedente viene spiegata la funzione della Carnosina e gli effetti principale per il Body Builder, ma da tutto questo sorge la domanda: Perché non assumere direttamente la Carnosina? Gli effetti anabolici sono praticamente gli stessi, a scapito del prezzo di vendita della Carnosina, che supera di molto quello della Beta Alanina. Dosaggio: La dose giornaliera è di 2-6 grammi divisa in più dosi da 800 mg. CopyRight /34

La nutrizione e il metabolismo

La nutrizione e il metabolismo La nutrizione e il metabolismo 1. Le sostanze nutritive, o nutrienti 2. Definizione di metabolismo 3. Il metabolismo dei carboidrati 4. Il metabolismo dei lipidi 1 L apparato respiratorio 5. Il metabolismo

Dettagli

STRESS E PATOLOGIE CORRELATE: STRATEGIE NUTRIZIONALI E MOTORIE

STRESS E PATOLOGIE CORRELATE: STRATEGIE NUTRIZIONALI E MOTORIE STRESS E PATOLOGIE CORRELATE: STRATEGIE NUTRIZIONALI E MOTORIE Dott. ssa Annalisa Caravaggi Biologo Nutrizionista sabato 15 febbraio 14 STRESS: Forma di adattamento dell organismo a stimoli chiamati STRESSOR.

Dettagli

L educazione alimentare

L educazione alimentare L educazione alimentare Educazione alimentare: alimenti e nutrienti Sono ALIMENTI tutte le sostanze che l organismo può utilizzare per l accrescimento, il mantenimento e il funzionamento delle strutture

Dettagli

7 Minutes Project Manager

7 Minutes Project Manager 7 Minutes Project Manager Alimentazione 7 regole d oro per un alimentazione corretta Un alimentazione corretta è la base per far si che tutta l attività motoria svolta da un soggetto si traduca in reali

Dettagli

INTEGRAZIONE. L integrazione è il nuovo confine con cui si confronta la prestazione sportiva.

INTEGRAZIONE. L integrazione è il nuovo confine con cui si confronta la prestazione sportiva. INTEGRAZIONE L integrazione è il nuovo confine con cui si confronta la prestazione sportiva. Recenti polemiche riprese ad arte dai media hanno portato ad una perversa identificazione tra Integrazione e

Dettagli

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici Prof. Carlo Carrisi Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti: servono a nutrire l organismo, derivano dalla digestione, vengono

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

COME CALCOLARE LE CALORIE

COME CALCOLARE LE CALORIE Vol.2 COME CALCOLARE LE CALORIE PER DIMAGRIRE Guida per calcolare le calorie e dimagrire Consigli per dimagrire contando le calorie! Esistono tanti modi differenti per perdere peso e dimagrire in modo

Dettagli

GLI INTEGRATORI ALIMENTARI NELLA PRATICA SPORTIVA

GLI INTEGRATORI ALIMENTARI NELLA PRATICA SPORTIVA GLI INTEGRATORI ALIMENTARI NELLA PRATICA SPORTIVA INTRODUZIONE Un corretto regime alimentare è in grado di soddisfare il fabbisogno nutrizionale di un individuo sano. Esistono casi in cui è necessario

Dettagli

Il ciclo nutrizione / digiuno

Il ciclo nutrizione / digiuno Il ciclo nutrizione / digiuno Aspetti generali La fase di assorbimento è il periodo che va dalle 2 alle 4 ore successive all assunzione di un pasto. Durante questo intervallo si verifica un transitorio

Dettagli

Gli integratori: cosa sono e a cosa servono

Gli integratori: cosa sono e a cosa servono Gli integratori: cosa sono e a cosa servono Gli integratori alimentari, nella vita quotidiana, sono prodotti specifici che favoriscono l'assunzione di sostanze quali macronutrienti (carboidrati e proteine)

Dettagli

GUIDA ORTOMOLECOLARE ALLA INTERPRETAZIONE DEL TEST DEGLI AMINOACIDI

GUIDA ORTOMOLECOLARE ALLA INTERPRETAZIONE DEL TEST DEGLI AMINOACIDI GUIDA ORTOMOLECOLARE ALLA INTERPRETAZIONE DEL TEST DEGLI AMINOACIDI AMINOACIDI ESSENZIALI Gli aminoacidi indispensabili, noti anche come aminoacidi essenziali, devono essere forniti al corpo con gli alimenti

Dettagli

Integrazione di silice - Benefici riportati

Integrazione di silice - Benefici riportati Integrazione di silice - Benefici riportati Riduzione del dolore e dell infiammazione dei legamenti Migliorata elasticità della pelle Migliorata idratazione della pelle Stimolazione della formazione e

Dettagli

8 Errori in Palestra che ti Impediscono di Fare Progressi

8 Errori in Palestra che ti Impediscono di Fare Progressi 8 Errori in Palestra che ti Impediscono di Fare Progressi Capita spesso di non vedere risultati nonostante tutto l impegno e la fatica durante l allenamento. Spesso commettiamo qualche sbaglio che non

Dettagli

ENERGIA CONCENTRATA NEI TUOI MUSCOLI.

ENERGIA CONCENTRATA NEI TUOI MUSCOLI. CARBOIDRATI. I carboidrati rappresentano la principale fonte di energia delle cellule. Essi fungono da combustibile di pronto e facile impiego e di maggior rendimento. I CARBOIDRATI possono essere divisi

Dettagli

-assicurare il fabbisogno plastico necessario alla riparazione protezione e ricambio dei tessuti.

-assicurare il fabbisogno plastico necessario alla riparazione protezione e ricambio dei tessuti. Il principali compiti derivanti dall assunzione periodica di cibo sono: -assicurare il giusto fabbisogno energetico necessario alla vita ed all attività muscolare (tenendo conto che entrate ed uscite devono

Dettagli

Alimentazione e sport

Alimentazione e sport Dietista Silvia Bernardi Trento, 5 Marzo 2010 Il movimento spontaneo e l attività fisica, se iniziati precocemente, rappresentano la misura più efficace di terapia e prevenzione delle patologie del benessere.

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

Alimentazione e sport

Alimentazione e sport Momenti di Gloria La medicina incontra lo sport: i muscoli Genova 18 aprile 2013 Alimentazione e sport Luca Spigno La dieta dello sportivo è diversa da quella del soggetto sedentario? Come dobbiamo nutrirci

Dettagli

Sostituisci 1 o 2 dei tre pasti principali giornalieri con altrattanti shake FORMULA 1 PRO

Sostituisci 1 o 2 dei tre pasti principali giornalieri con altrattanti shake FORMULA 1 PRO SOSTITUTO DEL PASTO PER SPORTIVI Prima dell allenamento, scegli una nutrizione che ti dà sicurezza. Nutrizione bilanciata ricca di carboidrati, proteine, vitamine e minerali, Formula 1 Pro è un sostituto

Dettagli

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

UNITà 7 Alimentazione e salute

UNITà 7 Alimentazione e salute unità Alimentazione e salute I termini e i concetti fondamentali 1 l organismo e l energia Per stabilire i fabbisogni nutrizionali dell organismo umano, bisogna conoscerne la composizione chimica. L organismo

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA. Giorgio Pasetto. Mauro Bertoni

LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA. Giorgio Pasetto. Mauro Bertoni LINEE GUIDA PER L ALIMENTAZIONE DEL GOLFISTA Giorgio Pasetto (dottore in scienze motorie e osteopata) Mauro Bertoni (preparatore atletico) Con la consulenza scientifica del Prof. Ottavio Bosello (docente

Dettagli

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale ALIMENTAZIONE dell ATLETA Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale A CHE SERVE MANGIARE? Gli alimenti ci forniscono l energia per muoverci, per respirare,per il battito cardiaco, per il funzionamento

Dettagli

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana CORSA E ALIMENTAZIONE Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana Un alimentazione corretta in chi pratica attività sportiva permette di: - ottimizzare il rendimento

Dettagli

INTEGRATORI LIFECODE A SUPPORTO DEGLI SPORT DI ENDURANCE (Ciclismo, Nuoto e Corsa sulle medie/lunghe distanze, Triathlon, Escursionismo)

INTEGRATORI LIFECODE A SUPPORTO DEGLI SPORT DI ENDURANCE (Ciclismo, Nuoto e Corsa sulle medie/lunghe distanze, Triathlon, Escursionismo) INTEGRATORI LIFECODE A SUPPORTO DEGLI SPORT DI ENDURANCE (Ciclismo, Nuoto e Corsa sulle medie/lunghe distanze, Triathlon, Escursionismo) Lifecode è un azienda italiana che produce integratori di qualità,

Dettagli

Cosa è il diabete mellito

Cosa è il diabete mellito Cosa è il diabete mellito Il diabete mellito è una malattia a carico del metabolismo. L'origine del nome diabete mellito è greca, e fa riferimento alla caratteristica del miele di essere particolarmente

Dettagli

Alimentazione ed integrazione nello sportivo

Alimentazione ed integrazione nello sportivo Alimentazione ed integrazione nello sportivo ITALO GUIDO RICAGNI Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita OBIETTIVI GENERALI Fornire competenze al MMG: a) Fabbisogni alimentari

Dettagli

La nutrizione nello sport

La nutrizione nello sport La nutrizione nello sport Una corretta alimentazione deve coprire in modo ottimale il fabbisogno energetico e plastico di un individuo, tenendo conto della fase di accrescimento, dell attività muscolare

Dettagli

Funzioni principali. Il ferro è il costituente di:

Funzioni principali. Il ferro è il costituente di: Il ferro è un minerale molto importante per il sangue. E' utilizzato nella produzione dell'emoglobina (una proteina presente nei globuli rossi). In particolare, l'emoglobina è la proteina responsabile

Dettagli

ALIMENTAZIONE E SPORT. Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport

ALIMENTAZIONE E SPORT. Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport ALIMENTAZIONE E SPORT Dott. MAURIZIO VIGANO Spec. in Medicina dello Sport Argomenti: 1) Il fabbisogno energetico 2) Gli alimenti 3) L acqua 4) Vitamine, sali minerali, integratori 5) La dieta dello sportivo

Dettagli

COSA SONO LE PROTEINE IN POLVERE:

COSA SONO LE PROTEINE IN POLVERE: PROTEINE. Definizione di proteine: Le sono i mattoni della massa muscolare; costituiscono il 90% del peso del sangue a secco, l 80% dei muscoli ed il 70% della pelle. Provvedono alla costruzione connettiva

Dettagli

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA La dieta nel diabete Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura

Dettagli

L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto

L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto RIZA Sommario Capitolo 1 Le vitamine, sostanze indispensabili al corpo 7 Capitolo 2 La vitamina C: formula, storia

Dettagli

ALIMENTAZIONE E FORZA

ALIMENTAZIONE E FORZA Savigliano, 16 aprile 2011 ALIMENTAZIONE E FORZA Enrico Arcelli Facoltà di Scienze Motorie Università degli Studi di Milano Alimentazione e forza Si pensa che più proteine assunte portino a più forza.

Dettagli

ENERVIT CONSIGLI NUTRIZIONALI E DI INTEGRAZIONE

ENERVIT CONSIGLI NUTRIZIONALI E DI INTEGRAZIONE ENERVIT CONSIGLI NUTRIZIONALI E DI INTEGRAZIONE Disciplina: Sci Alpinismo Luogo: Aosta Data: 30 Marzo - 1 aprile 2012 INDICE DEGLI ARGOMENTI 1 - GLI INTEGRATORI: che cosa sono e a cosa servono 2 - IDRATAZIONE

Dettagli

LE CAUSE DELLA STANCHEZZA MUSCOLARE

LE CAUSE DELLA STANCHEZZA MUSCOLARE LE CAUSE DELLA STANCHEZZA MUSCOLARE Fausto Spagnoli (Unità Endocrino Metabolica) da "SPORT E SALUTE" (Anno II, numero 1 - Gennaio 2005) Molti atleti, professionisti e non, ancora ignorano tutti i fattori

Dettagli

l integrazione sportiva nella pratica della MTB

l integrazione sportiva nella pratica della MTB l i lintegrazione i sportiva nella pratica della MTB Integrazione Sportiva L integrazione sportiva serve a sostenere la PRESTAZIONE dello sportivo nel pieno rispetto dei suoi PROCESSI FISIOLOGICI, con

Dettagli

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Colora il quadratino posto accanto alle indicazioni corrette. Per mantenere il nostro sistema nervoso sano ed efficiente è opportuno... ALLA SALUTE respirare

Dettagli

I L I P I D I. Lipidi complessi: fosfolipidi e glicolipidi; sono formati da CHO e altre sostanze.

I L I P I D I. Lipidi complessi: fosfolipidi e glicolipidi; sono formati da CHO e altre sostanze. I L I P I D I ASPETTI GENERALI I Lipidi o grassi sono la riserva energetica del nostro organismo; nel corpo umano costituiscono mediamente il 17% del peso corporeo dove formano il tessuto adiposo. In generale

Dettagli

Lezione di alimentazione. Corso FALC ARG1 2010

Lezione di alimentazione. Corso FALC ARG1 2010 Lezione di alimentazione Claudio Caldini i Una corretta alimentazione non è sufficiente per vincere una gara ma un alimentazione insufficiente può sicuramente farla perdere Prof. Giuseppe Masera Responsabile

Dettagli

Fisiologia della Nutrizione e Metabolismo Energetico

Fisiologia della Nutrizione e Metabolismo Energetico Fisiologia della Nutrizione e Metabolismo Energetico Processo di Organicazione del Carbonio Il metabolismo cellulare e corporeo Processo di rinnovamento e ricambio della materia vivente. Insieme di tutte

Dettagli

Prova Costume? Niente Paura!

Prova Costume? Niente Paura! Prova Costume? Niente Paura! Che Cos è la Nutraceutica? SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO L alimentazione occupa un ruolo decisivo per il nostro benessere. Spesso però non conosciamo quello che mangiamo e la qualità

Dettagli

La digestione degli alimenti

La digestione degli alimenti La digestione degli alimenti Le sostanze alimentari complesse (lipidi, glucidi, protidi) che vengono introdotte nell organismo, devono subire delle profonde modificazioni che le trasformano in sostanze

Dettagli

PERCHE ESISTE LA FAME NEL MONDO?

PERCHE ESISTE LA FAME NEL MONDO? L ALIMENTAZIONE COSA SIGNIFICA? L'alimentazione consiste nell'assunzione da parte di un organismo, degli alimenti indispensabili al suo metabolismo e alle sue funzioni vitali quotidiane e prende in considerazione

Dettagli

Integratori Pre workout e Post workout

Integratori Pre workout e Post workout Integratori Pre workout e Post workout Dott Marco Neri: Comitato Tecnico Nazionale FIPCF/CONI Comitato scientifico Federazione Italiana Fitness Segreteria Associazione Italiana Medici e Fitness Gruppo

Dettagli

TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute.

TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute. TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute. Le nuove scoperte avvenute nel campo scientifico e medico hanno notevolmente aumentato la qualità della vita. Contemporaneamente, l inquinamento,

Dettagli

Il sistema endocrino

Il sistema endocrino Il sistema endocrino 0 I messaggeri chimici 0 I messaggeri chimici coordinano le diverse funzioni dell organismo Gli animali regolano le proprie attività per mezzo di messaggeri chimici. Un ormone è una

Dettagli

Le due porzioni del pancreas, esocrino ed endocrino, sono anatomicamente e funzionalmente diverse.

Le due porzioni del pancreas, esocrino ed endocrino, sono anatomicamente e funzionalmente diverse. ENDOCRINOLOGIA E NUTRIZIONE UMANA LEZIONE 7 PANCREAS Le due porzioni del pancreas, esocrino ed endocrino, sono anatomicamente e funzionalmente diverse. Isole del Langherans Contengono da poche centinaia

Dettagli

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA

VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA VERO O FALSO? FALSI MITI E VERE AFFERMAZIONI DELLA NOSTRA TAVOLA Questo opuscolo è stato creato per dare delle reali risposte ai tipici luoghi comuni riguardanti l' alimentazione e le possibili cause dell'

Dettagli

ALIMENTAZIONE NELL UOMO

ALIMENTAZIONE NELL UOMO ALIMENTAZIONE NELL UOMO Alimentazione e Nutrizione Corpo umano come macchina chimica che utilizza l energia chimica degli alimenti (quando si spezzano i legami chimici tra gli atomi che formano le macromolecole

Dettagli

La Fosfatidilserina (PS) è uno dei fosfolipidi contenuti nella struttura della membrana cellulare.

La Fosfatidilserina (PS) è uno dei fosfolipidi contenuti nella struttura della membrana cellulare. FOSFATIDILSERINA La Fosfatidilserina (PS) è uno dei fosfolipidi contenuti nella struttura della membrana cellulare. I Fosfolipidi sono dei grassi simili ai trigliceridi, hanno quindi una struttura di glicerolo

Dettagli

Elena Casiraghi: LA FORZA DELLE PROTEINE

Elena Casiraghi: LA FORZA DELLE PROTEINE Elena Casiraghi: LA FORZA DELLE PROTEINE Cosa mangiare e quando farlo se si vuole ottenere il massimo dell'efficacia da un corretto allenamento di forza. Necessità proteica per gli atleti E' ben noto quale

Dettagli

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE LA COLAZIONE IDEALE Recenti statistiche attribuiscono ad una alimentazione scorretta la causa principale di diverse patologie nel mondo Noi siamo quello che mangiamo Alcuni fatti... L 86% dei decessi,

Dettagli

un'occhiata ai carboidrati...

un'occhiata ai carboidrati... un'occhiata ai carboidrati... quando si parla di carboidrati, molto spesso si fa di tutta l'erba un fascio, cioè non si parla della fonte di provenienza ne della loro diversa azione all'interno del nostro

Dettagli

Azioni principali Tonificante, rigenerante, depurativa. Principio Attivo Chlorella Pyrenoidosa

Azioni principali Tonificante, rigenerante, depurativa. Principio Attivo Chlorella Pyrenoidosa CLORELLA Contenuto 1 8 0 c o m p r e s s e d a 5 0 0 m g d i Chlorella Pyrenoidosa frantumata Clorella Bio con marchio di produzione Biologica della Comunità Europea Indicazioni Disintossicante, stai di

Dettagli

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE

CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE CALORIE CONSUMATE PER OGNI 15 MINUTI DELLE SEGUENTI ATTIVITA FISICHE BALLO LATINO AMERICANO CORSA NUOTO FOOTBALL MOUNTAIN BIKE TENNIS BICICLETTA SCIARE CAMMINARE VELOCE ATTIVITA LAVORATIVA 250 CALORIE

Dettagli

ACQUA ALCALINA IONIZZATA

ACQUA ALCALINA IONIZZATA Dott.ssa M. Chiara Cuoghi ACQUA ALCALINA IONIZZATA... i benefici: IL CORPO UMANO ADULTO E COSTITUITO AL 70% D ACQUA QUANTA acqua si deve introdurre ogni giorno nel corpo per mantenere un adeguata idratazione?

Dettagli

AMINOACIDI. COSA SONO GLI AMINOACIDI:

AMINOACIDI. COSA SONO GLI AMINOACIDI: AMINOACIDI. COSA SONO GLI AMINOACIDI: Come probabilmente già saprete, le proteine sono l elemento più importante dell alimentazione per tutti ancor di più per lo sportivo e le proteine sono costituite

Dettagli

SUPPORTO NUTRIZIONALE ALLA PREPARAZIONE ATLETICA Silvia Pogliaghi

SUPPORTO NUTRIZIONALE ALLA PREPARAZIONE ATLETICA Silvia Pogliaghi Seminario sul tema: La Preparazione Fisica nel Rugby: Sport di Accelerazioni Ripetute Federazione Italiana Rugby Centro Studi FIR Lunedì 14 Gennaio 2008, ore 14.30 Facoltà di Scienze Motorie, Verona Università

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE

SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE Il nuoto è una disciplina sportiva di tipo aerobico-anaerobico misto in cui sono coinvolti principalmente i CARBOIDRATI per soddisfare il fabbisogno energetico. Devono essere

Dettagli

A cosa serve lo iodio?

A cosa serve lo iodio? Iodio e Salute Che cos è lo iodio? Lo iodio, dal greco iodes (violetto), è un elemento (come l ossigeno, l idrogeno, il calcio ecc) diffuso nell ambiente in diverse forme chimiche. Lo iodio presente nelle

Dettagli

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo?

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo? Società Italiana di Endocrinologia Le informazioni presenti sul sito non intendono sostituire il programma diagnostico, il parere ed il trattamento consigliato dal vostro medico. Poiché non esistono mai

Dettagli

1. Obesità. Per valutare la distribuzione del grasso corporeo, si può utilizzare il rapporto vita.

1. Obesità. Per valutare la distribuzione del grasso corporeo, si può utilizzare il rapporto vita. 2%(6,7 1. Obesità L incidenza del sovrappeso e/o dell obesità è andata aumentando dal dopoguerra in tutti i paesi industrializzati per l abbondanza e la disponibilità di cibi raffinati da un lato e la

Dettagli

IN CASO DI SPORT SCOPRI PERCHÉ. con i consigli della nutrizionista Elisabetta Orsi, consulente della Nazionale di Calcio Italiana

IN CASO DI SPORT SCOPRI PERCHÉ. con i consigli della nutrizionista Elisabetta Orsi, consulente della Nazionale di Calcio Italiana IN CASO DI SPORT SCOPRI PERCHÉ con i consigli della nutrizionista Elisabetta Orsi, consulente della Nazionale di Calcio Italiana ATTIVITÀ SPORTIVA ENDURANCE ALIMENTAZIONE 2 1 ADEGUATO APPORTO DI TUTTI

Dettagli

Concimi chimici, raffinazione industriale, inquinamento, cibi in scatola ecc.. sottopongono il nostro corpo ad uno stress fisico notevole

Concimi chimici, raffinazione industriale, inquinamento, cibi in scatola ecc.. sottopongono il nostro corpo ad uno stress fisico notevole ALIMENTAZIONE BENESSERE BELLESSERE Le proprietà farmacologiche, salutistiche, estetiche del cibo La mancanza di equilibrio tipica dell alimentazione moderna è spesso correlata al determinismo di molte

Dettagli

A livello della loro struttura chimica, come i grassi, anche i carboidrati sono composti ternari, formati cioè da tre molecole:

A livello della loro struttura chimica, come i grassi, anche i carboidrati sono composti ternari, formati cioè da tre molecole: I carboidrati costituiscono la fonte di energia principale per lo svolgimento di tutte le funzioni organiche (mantenimento della temperatura corporea, battito cardiaco, funzioni cerebrali, digestione,

Dettagli

Il fabbisogno di energia di un individuo dipende dal suo dispendio energetico totale

Il fabbisogno di energia di un individuo dipende dal suo dispendio energetico totale Il fabbisogno di energia di un individuo dipende dal suo dispendio energetico totale L energia introdotta con gli alimenti è utilizzata dall organismo e restituita all ambiente sotto forma di calore (soprattutto)

Dettagli

SOVRALIMENTAZIONE E SOTTOALIMENTAZIONE

SOVRALIMENTAZIONE E SOTTOALIMENTAZIONE SOVRALIMENTAZIONE E SOTTOALIMENTAZIONE Nelle ultime 3 lezioni abbiamo analizzato le 3 principali macromolecole che si trovano nei cibi: i carboidrati, le proteine e i lipidi. Si è parlato delle funzioni

Dettagli

I CRAMPI NEL RUNNER. Come faccio a prevenire i crampi? oppure perché vengono i crampi?

I CRAMPI NEL RUNNER. Come faccio a prevenire i crampi? oppure perché vengono i crampi? I CRAMPI NEL RUNNER Ai bicipiti femorali o ai polpacci, i crampi, contrazioni muscolari involontarie, sono sempre molto fastidiosi e a volte dolorosi. La decisione di trattare questo argomento è nata dalle

Dettagli

Diabete Mellito 'insulina pancreas un aumento dell appetito accompagnato da una perdita di peso corporeo aumentare la diuresi della sete

Diabete Mellito 'insulina pancreas un aumento dell appetito accompagnato da una perdita di peso corporeo aumentare la diuresi della sete Diabete Mellito Il Diabete mellito è una comune malattia endocrina causata da una carenza relativa o assoluta di insulina. L'insulina è un ormone prodotto da particolari cellule del pancreas (cellule beta)

Dettagli

Addome piatto per sempre e energia per tutto il giorno

Addome piatto per sempre e energia per tutto il giorno Addome piatto per sempre e energia per tutto il giorno Avvertenze Le informazioni racchiuse in questo documento non sono da intendere come indicazioni mediche, ma sono a fini educativi e di intrattenimento.

Dettagli

UN LABIRINTO di PRODOTTI fortemente pubblicizzati e di facile reperibilità

UN LABIRINTO di PRODOTTI fortemente pubblicizzati e di facile reperibilità UN LABIRINTO di PRODOTTI fortemente pubblicizzati e di facile reperibilità Guaranà Ginseng siberiano Ma-Huang Tibulus silvestris Creatina Carnitina - Proteine AminoAcidiRamificati (BCAA) Vitamina A Ferro

Dettagli

Perché mangiamo. L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi.

Perché mangiamo. L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi. Perché mangiamo L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi. L energia è necessaria per ogni attività del nostro corpo:

Dettagli

Strategie nutrizionali negli sport di endurance

Strategie nutrizionali negli sport di endurance Strategie nutrizionali negli sport di endurance Relatore Jacopo Zuffi Ferrara 18-01-2012 Relazione tra l'intensità di esercizio e consumo energetico L'energia necessaria per soddisfare le richieste energetiche

Dettagli

L'ATP E I MECCANISMI ENERGETICI

L'ATP E I MECCANISMI ENERGETICI L'ATP E I MECCANISMI ENERGETICI Il nostro corpo, per poter compiere una qualsiasi attività, ha bisogno di energia. Questo bisogno energetico viene soddisfatto all'interno del nostro organismo grazie al

Dettagli

ASPETTI TERMODINAMICI DEI SISTEMI BIOLOGICI

ASPETTI TERMODINAMICI DEI SISTEMI BIOLOGICI ASPETTI TERMODINAMICI DEI SISTEMI BIOLOGICI Sistemi biologici: soggetti a complessi processi di trasformazione e scambio di energia; I sistemi biologici sono costituiti perlopiù da quattro elementi: H,

Dettagli

ALIMENTAZIONE ED ATTIVITA SPORTIVA

ALIMENTAZIONE ED ATTIVITA SPORTIVA ALIMENTAZIONE ED ATTIVITA SPORTIVA Tutti i gruppi alimentari (carboidrati, grassi, proteine) sono importanti per lo svolgimento dell attività sportiva, ma è utile fare alcuni distinguo sul tipo di alimenti

Dettagli

1) Alimentazione allenamento: dieta da 2800-3400 calorie (atleta di 70 kg che si allena regolarmente).

1) Alimentazione allenamento: dieta da 2800-3400 calorie (atleta di 70 kg che si allena regolarmente). Alimentazione e Competizione 1) Alimentazione allenamento: dieta da 2800-3400 calorie (atleta di 70 kg che si allena regolarmente). 2) Alimentazione pre-gara Nelle discipline di lunga durata (> 60-90 minuti),

Dettagli

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015 SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. S.I.A.N.) ) ASL NO SOROPTIMIS INTERNATIONAL D ITALIA CLUB DI NOVARA ISTITUTO PARITARIO SACRO CUORE NOVARA E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio

Dettagli

X-TREME - SPORT DI FORZA

X-TREME - SPORT DI FORZA DURANTE E DOPO L ATTIVITA X-TREME FULL MUSCLES Zero Carbs La proteina superlativa : più veloce e più efficace! Grazie ai suoi ingredienti di alta qualità X-TREME FULL MUSCLES Zero Carbs viene assimilata

Dettagli

Le proteine. Le proteine sono i mattoncini che costituiscono gli organismi viventi.

Le proteine. Le proteine sono i mattoncini che costituiscono gli organismi viventi. Le proteine Le proteine sono i mattoncini che costituiscono gli organismi viventi. Per avere un idea più precisa, basti pensare che tutti i muscoli del nostro corpo sono composti da filamenti di proteine

Dettagli

L olio di semi di canapa è un alimento che si ricava dalla spremitura a freddo dei semi della pianta di canapa. Il seme di canapa è l alimento

L olio di semi di canapa è un alimento che si ricava dalla spremitura a freddo dei semi della pianta di canapa. Il seme di canapa è l alimento L o l i o d i c a n a p a n e l l a l i m e n t a z i o n e L olio di semi di canapa è un alimento che si ricava dalla spremitura a freddo dei semi della pianta di canapa. Il seme di canapa è l alimento

Dettagli

DA MADRE. Èla madre che -

DA MADRE. Èla madre che - DA MADRE a figlio 2 Èla madre che - durante la gravidanza e l allattamento - dona al figlio tutto il calcio necessario a formare lo scheletro. Durante la gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre, il

Dettagli

GUIDA PER UNO. stile di vita SALUTARE

GUIDA PER UNO. stile di vita SALUTARE 1-2 e 8-9 maggio 2010 GUIDA PER UNO stile di vita SALUTARE ATTIVITÁ FISICA QUOTIDIANA Ogni giorno almeno 6 volte a settimana: 30 minuti di PASSEGGIATA Per migliorare lo stile di vita: parcheggiare più

Dettagli

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA Una corretta alimentazione nello sport Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA CARBOIDRATI Sono alla base dell alimentazione costituiscono circa il 50% delle calorie che occorrono ogni giorno POSSIAMO

Dettagli

.Morire di fatica e di fame

.Morire di fatica e di fame .Morire di fatica e di fame cause di mortalità indigenza malattie infettive ed epidemie morti per parto e guerre Il cancro era raro e si pensava che l origine fosse genetico o virale e si rapportasse poco

Dettagli

centro dimagrimento e rieducazione alimentare centro nutrizione dello sportivo

centro dimagrimento e rieducazione alimentare centro nutrizione dello sportivo centro dimagrimento e rieducazione alimentare centro nutrizione dello sportivo se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento ed esercizio fisico, nè in difetto nè in eccesso, avremmo

Dettagli

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi:

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi: Legumi I legumi sono considerati la carne dei poveri per il loro contenuto proteico. Sono utilissimi ai vegetariani e ai vegani (questi, a differenza dei vegetariani, non utilizzano neanche i latticini

Dettagli

INTEGRATORI LIFECODE A SUPPORTO DELLE ATTIVITA DI BODY BUILDING

INTEGRATORI LIFECODE A SUPPORTO DELLE ATTIVITA DI BODY BUILDING INTEGRATORI LIFECODE A SUPPORTO DELLE ATTIVITA DI BODY BUILDING Lifecode è un azienda italiana che produce integratori di qualità, utilizzando materie prime di altissimo livello, consulenti con professionalità

Dettagli

I grassi sono un substrato energetico ad elevata capacità ma a bassa potenza.

I grassi sono un substrato energetico ad elevata capacità ma a bassa potenza. Per le performance di lunga durata (prove di ciclismo su strada, maratona, triathlon, prove di marcia, prove di nuoto della categoria fondo) sono previsti dei rifornimenti proprio durante la performance

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Acqua: nutriente essenziale

Acqua: nutriente essenziale Acqua: nutriente essenziale Funzioni dell acqua 1. Solvente delle reazioni metaboliche; 2. Regola il volume cellulare; 3. Regola la temperatura corporea; 4. Permette il trasporto dei nutrienti; 5. Permette

Dettagli

Promensil. Quando la vita ti cambia... Promensil ti cambia la vita. Contro i disturbi della menopausa

Promensil. Quando la vita ti cambia... Promensil ti cambia la vita. Contro i disturbi della menopausa Quando la vita ti cambia... Promensil ti cambia la vita Promensil Contro i disturbi della menopausa Isoflavoni del Trifoglio rosso Scientificamente testato Riduce i disagi Integra le carenze Protegge dall

Dettagli

TI STA A LA TUA SALUTE?

TI STA A LA TUA SALUTE? TI STA A LA TUA SALUTE? La scoperta del secolo! Doveva diventare un farmaco... ... per fortuna e un integratore per tutti! Nobel Ignarro, Ossido Nitrico promettente per Tumori e Alzheimer Roma, 18 luglio

Dettagli

LA RISPOSTA ALL INSULINA NON E UGUALE PER TUTTI NOTA BENE: DOPO QUESTO ARTICOLO VI DARO IL MENU DI PAOLINO.

LA RISPOSTA ALL INSULINA NON E UGUALE PER TUTTI NOTA BENE: DOPO QUESTO ARTICOLO VI DARO IL MENU DI PAOLINO. LA RISPOSTA ALL INSULINA NON E UGUALE PER TUTTI NOTA BENE: DOPO QUESTO ARTICOLO VI DARO IL MENU DI PAOLINO.. MA SE AVRETE LETTO QUANTO SCRITTO FINORA, CAPIRETE ANCHE PERCHE PAOLINO MANGIA COSI. Ma soprattutto

Dettagli

ZONA PLUS TEST ESITO TEST: Valutazione del rapporto acidi grassi Omega 6/Omega 3 Rapporto AA/EPA. Glicemia Insulinemia Indice HOMA

ZONA PLUS TEST ESITO TEST: Valutazione del rapporto acidi grassi Omega 6/Omega 3 Rapporto AA/EPA. Glicemia Insulinemia Indice HOMA ESITO TEST: Cod. ID: 123456 Data: 10/01/2011 Paziente: ROSSI MARIO ZONA PLUS TEST Valutazione del rapporto acidi grassi Omega 6/Omega 3 Rapporto AA/EPA Glicemia Insulinemia Indice HOMA ANALITA DESCRIZIONE

Dettagli

OMEOSTASI DELLA TEMPERATURA CORPOREA

OMEOSTASI DELLA TEMPERATURA CORPOREA OMEOSTASI DELLA TEMPERATURA CORPOREA Ruolo fisiologico del calcio Omeostasi del calcio ASSORBIMENTO INTESTINALE DEL CALCIO OMEOSTASI GLICEMICA Il livello normale di glicemia? 90 mg/100 ml Pancreas

Dettagli