BOLLETTINO TECNICO. Aggiornamento a FileMaker 7: Migrazione delle soluzioni esistenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BOLLETTINO TECNICO. Aggiornamento a FileMaker 7: Migrazione delle soluzioni esistenti"

Transcript

1 BOLLETTINO TECNICO Aggiornamento a FileMaker 7: Migrazione delle soluzioni esistenti

2 Informazioni su questo bollettino tecnico Questo bollettino tecnico ha lo scopo di aiutare gli sviluppatori FileMaker esperti a comprendere meglio e a prepararsi per la migrazione alla famiglia di prodotti FileMaker 7. Questo documento vi aiuterà a pianifi care e preparare la migrazione in modo strategico. Scritto da Danny Mack, partner di FileMaker Solutions Alliance e presidente della New Millennium Communications, Inc., questo documento fa parte di una serie di bollettini tecnici scritti da sviluppatori per gli sviluppatori, per aiutarli a migrare le soluzioni esistenti nella nuova famiglia di prodotti FileMaker 7. Per ulteriori informazioni di carattere tecnico vi preghiamo di consultare la documentazione scritta ed elettronica e la Guida in linea fornite con FileMaker Pro 7, FileMaker Server 7 e FileMaker Server 7 Advanced. Premessa FileMaker Pro viene utilizzato in molti modi diversi, alcuni molto semplici, altri molto complessi. Questo documento è dedicato in particolare agli sviluppatori che hanno costruito soluzioni FileMaker personalizzate o commerciali per i propri clienti, agli amministratori di database che gestiscono soluzioni personalizzate o agli esperti in materia che sono diventati sviluppatori professionisti e gestiscono gruppi di fi le FileMaker che costituiscono parte integrante del sistema di un organizzazione. La famiglia di prodotti FileMaker 7 è l aggiornamento di una linea di prodotti più grande nella storia dell azienda. Aumenta in modo considerevole la semplicità d uso e la potenza dell applicazione in due direzioni: permette ai nuovi utenti e agli sviluppatori di database meno esperti di creare facilmente soluzioni potenti e consente agli sviluppatori più esperti di creare applicazioni adatte per un intera impresa. Permette inoltre di gestire grandi quantità di dati e processi aziendali complessi, con miglioramenti notevoli al modello applicativo, al modello relazionale, alla sicurezza, alle prestazioni della rete e alla pubblicazione sul Web. FileMaker Pro 7 permette di sviluppare soluzioni in modo più rapido ed affi dabile, e di modifi care ed ampliare facilmente la potenza delle soluzioni esistenti. È lo strumento ideale per creare database per gli ambienti che cambiano rapidamente, come le organizzazioni che si innovano e si sviluppano in base ad una visione strategica, e/o per gli ambienti che devono adeguarsi ai cambiamenti in modo rapido, fl essibile ed economico. Indice Informazioni su questo bollettino tecnico...1 Premessa...1 Indice...1 Introduzione...3 Terminologia...4 Migrazione: presentazione...6 Conversione o riscrittura: è questo il problema?...6 Perché effettuare l aggiornamento? Vantaggi immediati per l utente...6 pagina 1

3 Perché effettuare l aggiornamento? Vantaggi per gli sviluppatori...8 Informazioni di base sulla migrazione a FileMaker Un fi le è un fi le, o no? La nuova metafora...11 Opzioni di progettazione...11 Scenari di migrazione...12 Scenari...12 Metodologie...12 Informazioni di base sulla conversione...13 Operazioni eseguite da FileMaker Pro 7 durante la conversioni dei fi le vecchi...13 Operazioni non eseguite da FileMaker Pro 7 nella conversione dei vecchi fi le...14 L enigma della conversione...14 Progetto ed evoluzione del database...15 Conversione e attivazione (solo per soluzioni molto semplici)...15 Fase 1 - Punti multipli stabili: Modalità per eseguire modifi che e lavorare in modo affi dabile...16 Fase 2 - Punti multipli stabili: Utilizzo ottimizzato di FileMaker Pro Metodologie di processo ottimali FileMaker Pro 7: Informazioni di base...18 Valutazione e pianifi cazione della migrazione...21 Valutazione della soluzione...21 Premesse...22 Conoscere FileMaker Pro 7 prima di convertire una soluzione...22 Prendere dimestichezza con il processo ed i problemi di conversione...22 Interviste...22 Sviluppo di una processo di test...23 Strumenti di analisi e di migrazione...23 Defi nizione della strategia: Che cosa convertire / riscrivere...23 Defi nizione delle priorità e delle fasi...23 Requisiti Hardware e OS...24 Preventivare tempi e costi, defi nire delle aspettative...24 Utilizzo di una checklist con annotazioni...24 Appendice 1 Altri importanti documenti di riferimento...25 Appendice 2 Strumenti di analisi e di migrazione...26 pagina 2

4 Introduzione Questo documento serve come riferimento per migrare dalle soluzioni FileMaker Pro esistenti a FileMaker Pro 7. Le capacità completamente nuove di FileMaker Pro 7 richiedono di apportare alcune modifi che al comportamento dell applicazione, rendendo il processo di migrazione più ampio della transizione tra qualsiasi delle altre versioni precedenti di FileMaker Pro. Tuttavia, la ricompensa è adeguata allo sforzo. La migrazione delle vostre soluzioni a FileMaker Pro 7 deve essere considerata sotto diverse prospettive. La nuova potenza e la fl essibilità di FileMaker Pro 7 non soltanto infl uenzeranno il modo in cui sviluppate le vostre soluzioni, ma avranno anche un effetto signifi cativo sui problemi che un organizzazione decide di risolvere e sul modo in cui li risolve. Il fatto di includere diverse prospettive organizzative nel processo di migrazione è vantaggioso non soltanto per la migrazione; aiuta a preparare l intera organizzazione a sfruttare le nuove capacità della piattaforma FileMaker 7 per il futuro. Questo documento fornisce agli sviluppatori e ai decision maker un punto di partenza concreto per prendere le decisioni relative alla migrazione. Per alcuni soluzioni è suffi ciente convertire i fi le nel nuovo formato di FileMaker Pro 7 ed eseguirli. Tuttavia, in molti casi è necessario modificare i file per poter replicare il comportamento originale della soluzione. È preferibile che alcune di queste modifiche vengano apportate in FileMaker Pro 6 prima della conversione; altre invece devono essere eseguite in FileMaker Pro 7 dopo la conversione. In altri casi, gli sviluppatori vorranno riscrivere interamente alcuni soluzioni per sfruttare le nuove capacità e per semplifi care lo sviluppo continuo. Questo documento non affronta tutte queste questioni in modo completo; in particolare non scende nello specifi co per le questioni tecniche. La documentazione di riferimento in merito è elencata nell Appendice 1 di questo documento. Questo documento si basa su tre ampie premesse: # 1: Conoscere FileMaker Pro 7 prima di convertire una soluzione esistente. FileMaker Pro 7 presenta più differenze rispetto alle versioni precedenti di FileMaker Pro di quanto vi aspettiate! Create alcuni database semplici ed esplorate le nuove funzioni. Guardate i fi le di esempio forniti con FileMaker Pro. Eseguite conversioni di prova della soluzione, esplorate e testate approfonditamente il funzionamento prima di eseguire la conversione fi nale e rendere i fi le disponibili per gli utenti. # 2: Conoscere la propria soluzione e la propria attività. Prima di migrare a FileMaker Pro 7 è necessario considerare diversi aspetti tecnici. Non tutte le soluzioni sono infl uenzate da questi aspetti, pertanto è importante conoscere la propria soluzione ed essere in grado di valutare quali aspetti sono rilevanti. Per aiutarvi abbiamo messo a vostra disposizione degli strumenti di analisi. (Per ulteriori informazioni vedere l Appendice 2). Inoltre, i diversi approcci alla migrazione presentano diverse opportunità e sfi de. Prendere la decisione giusta per la vostra soluzione dipende in larga misura dalla vostra attività e dai vostri obiettivi, ma anche da FileMaker Pro e da determinati aspetti tecnici. pagina 3

5 # 3: Creare più punti stabili nel processo di migrazione. È improbabile che abbiate un budget illimitato e che ai vostri utenti fi nali o ai vostri superiori interessi di più avere accesso affi dabile ai dati della vostra soluzione piuttosto che un sistema dalla progettazione impeccabile. Per riscrivere una soluzione può essere necessario molto tempo. Può essere più pratico convertire una soluzione e farla funzionare nel modo desiderato e aggiungere nuove funzioni soltanto in seguito, gradatamente. Accettando questi presupposti e applicando le strategie descritte in questo documento migliorerete notevolmente la vostra comprensione e aumenterete la vostra esperienza relativamente al processo di migrazione. Le condizioni e la complessità di una soluzione, nonché le aspettative relative al suo uso futuro e alla sua futura evoluzione, determinano l approccio presumibilmente migliore alla migrazione. Le soluzioni progettate in modo ottimale per FileMaker Pro 7 sono piuttosto diverse da quelle per FileMaker Pro 6. Se non vi fate prima un idea chiara di dove state andando e di come andarci prima di iniziare la migrazione, non arriverete dove volete... o perlomeno non ci arriverete molto presto. Questo documento presenta i vari aspetti della migrazione e i diversi approcci da adottare. Il documento Migration Foundations and Methodologies comprende un approccio metodologico alla migrazione, compresa un analisi dettagliata delle questioni tecniche. Per ulteriori informazioni potete visitare l indirizzo Internet e consultare la documentazione tecnica relativa a FileMaker Server, alla sicurezza e alla pubblicazione sul Web. Terminologia Per poter trarre il massimo da questo documento, il lettore deve conoscere i seguenti termini: Migrazione Conversione Tabella (Tabella dati) Ricorrenza tabella Il processo di evoluzione o di riscrittura di una soluzione di database di FileMaker Pro 6 (o di una versione precedente) fi no alla completa implementazione in FileMaker Pro 7. Evento tecnico di conversione dei fi le dai formati.fp3 o.fp5 al formato.fp7, eseguito da FileMaker Pro 7 o da FileMaker Developer 7. Una raccolta di dati organizzati in colonne e righe. Le righe sono i record e le colonne sono gli elementi dei dati. In FileMaker Pro 6 un fi le può contenere una sola tabella. In FileMaker Pro 7 un fi le può contenere più tabelle. Un istanza di una tabella dati utilizzata nel grafi co delle relazioni. Ogni ricorrenza di tabella ha il proprio nome univoco e le proprie relazioni. pagina 4

6 Relazione Schema Grafi co (Grafi co delle relazioni) Logica (Logica di business) Processo (Processo di business) Una relazione in FileMaker Pro identifi ca i campi di dati e gli operatori in due Tabelle dati utilizzate per relazionare o unire le tabelle. Le relazioni di FileMaker Pro defi niscono anche le regole di dipendenza e creazione. L insieme di tabelle, relazioni e campi che costituiscono la struttura di dati di un database. La rappresentazione grafi ca e lo spazio di lavoro delle relazioni e delle ricorrenze di tabella in FileMaker Pro 7. Regole codifi cate in una soluzione che defi niscono il modo in cui i dati vengono inseriti e manipolati. In FileMaker Pro, la logica è codifi cata in script, campi Calcolo, liste valori, relazioni e formati. Una funzione di una soluzione che facilita una determinata azione. Questo processo può essere rappresentato dagli script o dai formati, ma di solito viene considerato dal punto di vista degli utenti del sistema. Non si limita al business nel senso di commercio. Può indicare la creazione di una fattura, la stampa della pagella di uno studente o l inserimento dei risultati di un esperimento di laboratorio. pagina 5

7 Migrazione: presentazione Conversione o riscrittura: è questo il problema? Esistono ottimi motivi per convertire una soluzione: è possibile che vi sia un grande investimento in corso in termini di ore di programmazione, testing, logica di business integrata, training degli utenti. Coloro che gestiscono ora il database potrebbero non conoscere parte della logica di business (o anche non ricordarla). Potrebbe non esserci tempo suffi ciente né il budget necessario per riscrivere la soluzione. Esistono ottimi motivi per riscrivere una soluzione: FileMaker Pro 7 presenta molti vantaggi che possono essere sfruttati in modo estremamente effi ciente costruendo sin dall inizio una soluzione in FileMaker Pro 7. Innanzitutto la vecchia soluzione potrebbe essere tutt altro che ideale, e potrebbe contenere funzioni obsolete o inadeguate. Potrebbero essere necessari grandi sforzi e molta diligenza per convertire una soluzione esistente. A lungo termine potrebbe essere più produttivo (e francamente più divertente) costruire ex novo. È possibile scegliere la via di mezzo, ossia convertire un intera soluzione o parti della stessa, e quindi riscrivere parte della soluzione o sviluppare nuovi fi le da integrare con i fi le convertiti. È importante chiarire le aspettative associate all aggiornamento prima di scegliere un approccio da adottare relativamente alla migrazione. Comprendere le conseguenze della conversione e le varie opzioni della migrazione è essenziale per determinare la metodologia più adatta per la vostra soluzione. Perché effettuare l aggiornamento? Vantaggi immediati per l utente La conversione a FileMaker 7 offre diversi vantaggi, che garantiscono a loro volta vantaggi immediati senza necessità modifi care i fi le (salvo sia necessario intervenire per ripristinare una funzionalità precedente). (Praticamente) nessun limite per le dimensioni dei file. Il limite per le dimensioni dei fi le è di 8 terabyte, ma non è possibile raggiungere tale limite sui sistemi operativi correnti o sui supporti di memorizzazione attualmente disponibili. Il limite dei database di FileMaker Pro 6 era di 2 GB; se si raggiungeva questo limite era possibile che si danneggiassero dei fi le. Questa nuova capacità consente di utilizzare FileMaker Pro 7 per database di grandi dimensioni, con tanti record e con campi Contenitore che contengono immagini o documenti di grandi dimensioni. Nessun limite per il numero di file. Il limite di 50 fi le per volta per utente costituiva una grave limitazione per i clienti con soluzioni grandi e complesse. Ora gli sviluppatori possono concentrarsi sulla creazione delle loro soluzioni senza doversi preoccupare del limite del numero di fi le. (Tuttavia, FileMaker Server è tuttora limitato a 125 fi le ospitati per server). Ora che ogni fi le può contenere più tabelle, con un limite di un milione di tabelle per fi le, si presenterà meno la necessità di avere un gran numero di fi le. pagina 6

8 Campi Contenitore. In FileMaker Pro 6 e nelle versioni precedenti, i campi Contenitore potevano contenere soltanto alcuni tipi di fi le multimediali. Ora i campi Contenitore possono visualizzare più tipi di fi le. Inoltre, possono contenere QUALSIASI tipo di fi le sotto forma di oggetto binario, fi no a 4 GB per documento (il limite di un fi le intero in FileMaker Pro 6!). I documenti memorizzati come oggetti binari sono visualizzati con un icona; per accedere a tali documenti è necessario esportarli dal campo Contenitore. Tuttavia, ora i documenti possono essere memorizzati solo come riferimenti ai fi le. I riferimenti ai fi le (percorsi) possono essere trattati come testo senza dover reinserire un documento, rendendo FileMaker uno strumento estremamente potente per la gestione dei documenti. Campi di testo di grandi dimensioni e versatili. Il limite nella versione precedente era di 64 K. Se questo limite veniva superato in un operazione di script era possibile perdere dei dati. I campi di testo (come i campi Contenitore) ora possono contenere fi no a 2 GB. Questo consente ai campi di testo FileMaker Pro di gestire documenti scritti di grandi dimensioni; ora possono contenere contratti, libri bianchi, articoli e anche libri. Sono inoltre disponibili un nuovo modulo di gestione testo e funzioni migliorate per la formattazione del testo. Ora i risultati di testo calcolati conservano la formattazione, gli stili e i colori del testo di origine. Server più potente. FileMaker Server è stato notevolmente migliorato e il modello client/server è signifi cativamente cambiato. Sul server, che ora può contare sulla presenza di più processori e sulla RAM aggiuntiva per adattare le prestazioni in base alla domanda, viene eseguita una parte maggiore delle operazioni di elaborazione. L amministrazione remota in un browser Web tramite SAT (Server Administration Tool) è elegante. Per la crittografi a del traffi co di rete è suffi ciente selezionare una casella di controllo e riavviare FileMaker Server 7. Il traffi co di rete è ottimizzato, aumentando considerevolmente le prestazioni delle LAN e delle WAN. Le capacità di pubblicazione sul Web di FileMaker Server 7 Advanced sono molto più potenti rispetto alle versioni precedenti. Per ulteriori informazioni consultare i bollettini tecnici relativi a FileMaker Server e alla pubblicazione sul Web. Sicurezza. Oltre ai miglioramenti della sicurezza basati sul server, anche il formato stesso dei fi le è molto più sicuro. La struttura del database, compresi i dati stessi, è codifi cata, quindi non può essere letta aprendo i fi le con un editor di testo. Inoltre, i privilegi assegnati nell interfaccia dei privilegi di accesso sono ora estesi in modo coerente a tutte le API esterne. Sono stati aggiunti molti altri miglioramenti della sicurezza. Per ulteriori informazioni vedere il documento sulla sicurezza. Unicode. FileMaker ora memorizza il testo in formato Unicode, quindi può memorizzare nello stesso campo lingue a due byte e lingue a byte singolo. Ad esempio, ora un database può contenere testo inglese e testo giapponese. Questo consente di condividere le applicazioni a livello internazionale e di sviluppare più rapidamente delle soluzioni multilingua. Formato dei file molto robusto. Il metodo con cui FileMaker Pro 7 e FileMaker Server 7 scrivono le modifi che su un database riduce le possibilità che un fi le venga danneggiato o corrotto. Inoltre, il processo di conversione non propaga la corruzione che può essere stata presente in una versione precedente. In questo modo si aumentano considerevolmente l affi dabilità e la stabilità. pagina 7

9 Matematica precisa. FileMaker risolve ora calcoli a 400 cifre signifi cative e memorizza numeri fi no a 400 cifre sia a destra sia a sinistra della virgola decimale. Questo rende FileMaker Pro una scelta migliore per le applicazioni scientifi che ed ingegneristiche. Inoltre, sono stati aggiunti nuovi metodi per eseguire semplici operazioni matematiche che non si basano su un processore integrato o su una logica a virgola mobile, riducendo la possibilità di errori di arrotondamento. Portali mobili. Mai più portali a movimento automatico! Nelle versioni precedenti di FileMaker Pro, quando si usciva in qualsiasi modo da un portale nel quale ci si era mossi tramite scrolling, oppure quando ci si spostava in un altro campo del formato, il portale ritornava automaticamente alla prima riga. Ora tutti i portali su un formato possono essere lasciati nella posizione originale allo stesso tempo. Se un formato è formattato in modo da non mostrare le cornici dei campi attivi, il portale rimane nella sua posizione fi nché FileMaker non effettua il refresh del formato, generalmente quando il record viene modifi cato o quando l utente abbandona il formato. E molto altro ancora! Perché effettuare l aggiornamento? Vantaggi per gli sviluppatori FileMaker Pro 7 offre agli sviluppatori nuove interessanti possibilità. Gli sviluppatori possono accedere a nuovi mercati e avviare attività commerciali di sviluppo completamente nuove grazie alla nuova potenza di FileMaker 7. Alcuni funzioni sono vantaggiose anche per gli utenti fi nali, ma generalmente richiedono l intervento degli sviluppatori, pertanto sono inserite a ragione in questa sezione. Privilegi di accesso. Il modello di privilegi di accesso è nuovo. FileMaker Pro 7 ora supporta l autenticazione Active Directory e Open Directory. Comprende una gestione dei privilegi utente molto sofi sticata, completa e fl essibile, tra cui una maggiore granularità dell accesso. È stata incrementata la capacità di gestire la sicurezza in un interfaccia centrale, sia grazie alla capacità di inserire un intera soluzione in un unico fi le, sia grazie alle nuove funzionalità per l esecuzione di script in più fi le. La granularità dei privilegi di accesso, combinata con la modularità dell entità file, permette di creare nuovi modelli di business in cui gli sviluppatori sono in grado di proteggere la proprietà intellettuale (logica e struttura del database), consentendo allo stesso tempo agli utenti e ad altri sviluppatori di ampliare le funzioni delle loro soluzioni. Per ulteriori informazioni vedere il relativo bollettino tecnico sulla sicurezza e il documento Migration Foundations and Methodologies. Pubblicazione sul Web. Le nuove funzioni di pubblicazione sul Web di FileMaker Pro 7 e FileMaker Server 7 Advanced sono descritte nei bollettini tecnici relativi a FileMaker Server 7 e Pubblicazione Web di FileMaker 7. Pubblicazione Web Immediata e Pubblicazione Web personalizzata sono state notevolmente migliorate. Gli sviluppatori possono estendere più facilmente le funzioni delle soluzioni agli utenti attraverso i browser Web, e scambiare dati con altre origini dati attraverso XML, ODBC e JDBC. È importante notare che CDML non è più supportato; tuttavia FileMaker, Inc. fornisce uno strumento di conversione da CDML a XSLT con FileMaker Server 7 Advanced. pagina 8

10 Nuovo modello di dati relazionale. Il nuovo e potente modello relazionale rende le relazioni molto più potenti e fl essibili, consentendo l accesso ai dati da più tabelle senza necessità di incanalare i dati attraverso campi di calcolo. È possibile accedere a questi dati nei calcoli; i dati possono essere visualizzati e modifi cati nei portali. Le relazioni possono utilizzare operatori relativi (maggiore di, minore di, ecc.) e più predicati (più di un campo di confronto per relazione). Inoltre, quando sono valide, le chiavi indicizzabili esistono su entrambe le parti: le relazioni possono essere bidirezionali. Ora è possibile accedere ai globali in una tabella diversa senza necessità di una relazione. L interfaccia visiva fornita nel grafi co permette agli sviluppatori di vedere più facilmente la logica e la struttura delle soluzioni, e l interfaccia con funzionalità di trascinamento consente di strutturare le relazioni MOLTO più rapidamente. La comunicazione fra più sviluppatori e tra sviluppatori e clienti (oppure proprietari di processi business nel caso delle soluzioni interne alle organizzazioni) è migliorata grazie alla capacità di collaborare con un interfaccia visiva, consentendo una modellazione e un implementazione dei processi business più precisa ed effi cace. Possibilità di modifica degli schemi sui file condivisi. È possibile modifi care gli schemi, ossia defi nire tabelle, campi, relazioni e anche i privilegi di accesso, mentre altri utenti sono connessi ad un database ospitato. In alcune circostanze questa funzionalità è molto utile, anche se nella maggior parte dei casi è consigliabile mantenere una versione di sviluppo separata dal sistema di produzione in uso. Testing multiutente su un unico computer. In FileMaker Pro 7 è possibile avviare una sessione che è ospite di se stessa, in modo da consentire la progettazione e il testing in un ambiente multiutente con un solo computer. Flessibilità ed efficienza. Uno dei tanti vantaggi di FileMaker Pro 7 è che ora può importare gli script e copiare gli oggetti dei formati in modo più affi dabile, risolvendo tutti i riferimenti in base al nome. Questo signifi ca che è possibile importare script da un fi le ad un altro, o copiare oggetti del formato o interi formati da un fi le ad un altro o tra le tabelle di un fi le; tutti i riferimenti vengono risolti correttamente se gli script, i campi e le ricorrenze di tabella a cui si fa riferimento esistono e hanno lo stesso nome. Inoltre, poiché due diversi formati basati su ricorrenze di tabella diverse possono avere relazioni valide ad una ricorrenza di tabella comune, è possibile copiare un portale o un campo correlato e incollarlo da un formato ad un altro. Il processo di copia viene effettuato correttamente, ma il contesto cambia automaticamente, producendo risultati di dati diversi (corretti). Durante i processi di copia e incolla vengono apportate molte modifi che, eccetto che per l ordine di inserimento. Per conservare l ordine di inserimento, i formati possono essere copiati e, se si desidera, è possibile cambiare il loro contesto (ricorrenza di tabella): ecco uno dei tanti vantaggi della possibilità di avere più ricorrenze di tabella in un fi le. Riferimenti ai file modificabili. Nelle versioni precedenti di FileMaker Pro, i riferimenti ai fi le non venivano visualizzati. Erano memorizzati nei fi le, ma non era disponibile un interfaccia per vederli o modifi carli direttamente. È possibile visualizzare i riferimenti ai fi le in un fi le FileMaker Pro 6 e preparare un fi le FileMaker.fp3 o.fp5 per la conversione in FileMaker Pro 7 utilizzando strumenti di terze parti come MetadataMagic di New Millennium Communications. I riferimenti ai fi le controllano dove e come i fi le cercano gli altri fi le. I riferimenti ai fi le possono contenere un percorso completo, un percorso relativo e/o un indirizzo di rete. I riferimenti ai fi le sono utilizzati dalle relazioni in FileMaker Pro 6, da determinate istruzioni di script (compresa Esegui script [esterna], Apri, Chiudi, e altre) e da liste valori esterne. Le regole che le versioni precedenti di FileMaker Pro utilizzavano per valutare i riferimenti ai fi le e per individuare altri fi le erano in qualche modo pagina 9

11 oscure, e variavano a seconda della versione di FileMaker Pro. I riferimenti ai fi le in FileMaker Pro 7 ora sono modifi cabili in formato testo all interno di una fi nestra di dialogo, e possono contenere una lista di riferimenti, con una sintassi semplice che permette di fare riferimenti tra due fi le e di creare le proprie regole, un ordine di caccia che FileMaker segue quando cerca i fi le. Nuove funzioni di calcolo. Vi sono MOLTE nuove funzioni di calcolo in FileMaker Pro 7, tra cui le nuove e potenti funzioni di manipolazione del testo: ad esempio, vi sono funzioni che comprendono calcoli che vengono eseguiti in modo effi ciente sulle liste di un campo di testo, e altre che modifi cano i colori e gli stili del testo. Fra le nuove funzioni più potenti vi sono Valuta e Consenti. La funzione Valuta inserisce la logica di calcolo in un campo di testo e FileMaker Pro lo valuta come se fosse un calcolo nativo. Valuta(NomeCampo), in cui il campo contiene il testo 2+2, restituisce 4. In questo modo gli sviluppatori possono offrire un interfaccia in cui gli utenti possono defi nire una logica personalizzata. La funzione Consenti permette di defi nire e denominare una variabile all interno di un calcolo, in modo che in seguito sia possibile fare un riferimento alla variabile nel calcolo in base al nome, utile quando un valore calcolato viene utilizzato più volte in un calcolo più complesso, rendendo i calcoli più comodi e facilmente leggibili. Funzioni personalizzate. In FileMaker Developer 7, è possibile defi nire le proprie funzioni di calcolo e memorizzarle in un fi le. Queste funzioni di calcolo vengono visualizzate nella lista delle funzioni disponibili in FileMaker Pro 7 o FileMaker Developer 7, come le altre funzioni. Le funzioni personalizzate possono essere ricorsive, permettendo di fare cose che altrimenti non sarebbe possibile fare in un calcolo di FileMaker Pro 7. Le funzioni personalizzate devono essere aggiunte ad ogni fi le utilizzando FileMaker Developer 7. Le funzioni personalizzate permettono agli sviluppatori di aggiungere funzionalità proprie a FileMaker Pro 7. Parametri degli script. Gli script attivati da un pulsante o richiamati da un subscript possono ora essere accompagnati da un parametro, associati con il pulsante specifi co o con un istruzione Esegui script specifi ca, e tale parametro può essere valutato in qualsiasi punto dello script (e può essere passato al subscript successivo se si desidera). Questo permette di avere script molto più effi cienti, e di ridurne considerevolmente il numero. Non è più necessario avere molti script pressoché identici per eseguire un processo simile su più tabelle. Ora è possibile avere uno script richiamato da pulsanti diversi che esegue un azione identica, ma con un valore di parametro diverso (molto utile in un calendario, per esempio). Commenti dei calcoli. Ora è possibile commentare i calcoli con commenti in stile C o C++. In questo modo il codice è molto più comprensibile per gli altri sviluppatori, nonché per lo sviluppatore originale, in caso di revisioni successive. È anche possibile commentare parti di un calcolo, un effi cienza di programmazione essenziale. Interfaccia per gli sviluppatori per le istruzioni di script Trova, Ordina, Impostazioni di stampa, Importa, Esporta. Nelle versioni precedenti, queste cinque istruzioni di script erano in grado di memorizzare le proprie impostazioni, ma tali impostazioni dovevano essere prima defi nite dall utente in FileMaker Pro; dopodiché era possibile salvare le impostazioni delle istruzioni di script o sostituirle (sovrascriverle), se si desiderava, salvando lo script. In FileMaker Pro 7, queste istruzioni di script hanno ora un interfaccia in ScriptMaker, che aumenta l effi cienza, la leggibilità e di conseguenza l affi dabilità della logica e del comportamento degli script. E molto altro ancora! pagina 10

12 Informazioni di base sulla migrazione a FileMaker 7 Un file è un file, o no? La nuova metafora Progettare soluzioni in FileMaker Pro 7 è molto diverso rispetto alle versioni precedenti. Questo è dovuto in gran parte ad un cambiamento signifi cativo apportato al concetto o metafora del fi le. In FileMaker Pro 6 e in tutte le versioni precedenti di FileMaker Pro, un fi le contiene una tabella di dati soltanto, e può essere presentato in una sola fi nestra. Lo stesso fi le contiene gli script e i formati con cui si interagisce con tali dati: la logica e l interfaccia. Da quando FileMaker Pro è diventato relazionale, a partire da FileMaker Pro 3.0, è possibile visualizzare i dati correlati in un altro fi le. I campi accessibili, tuttavia, sono lontani soltanto di una tabella, e la prospettiva dei dati è sempre basata sul fi le in cui ci si trova. Un implicazione fondamentale di questo modello è che l uso locale dei dati in un altro fi le è sempre non memorizzato. La funzionalità delle relazioni locali e le prestazioni dei calcoli locali si basano su ciò, con implicazioni sostanziali per la progettazione delle soluzioni. In FileMaker Pro 7, un fi le può contenere molte tabelle, o nessuna tabella. Un fi le può contenere elementi di interfaccia (formati e script) o nessuna interfaccia. Un fi le può contenere o non contenere logica (calcoli e script). Un fi le può essere presentato in molte fi nestre aperte contemporaneamente; le fi nestre possono essere create e chiuse dagli utenti fi nali o dagli script. I dati di un altro fi le non sono più non memorizzati dalla prospettiva del fi le in cui ci si trova. Un formato in un certo fi le può ora visualizzare i dati di una tabella di un altro fi le, proprio come se i dati risiedessero nel fi le locale (in una vista lista, ad esempio). L uso locale dei dati di un altra tabella ha ancora gli stessi vincoli delle versioni precedenti poiché è non memorizzato, ma un formato che visualizza i dati di un altro fi le si comporta in modo identico ad un formato nello stesso fi le che contiene i dati. Analogamente, gli script che manipolano dati in un altro fi le si comportano come se si trovassero nello stesso fi le. Opzioni di progettazione Quale sono le implicazioni di queste nuove capacità? Ora è disponibile una gamma più ampia di opzioni di progettazione per i vostri database. Tra le opzioni disponibili vi sono: 1. Una soluzione a fi le singolo, con tante tabelle in un fi le, e con tutta l interfaccia e la logica (formati, script, campi di calcolo) nello stesso fi le singolo. Questo approccio presenta vantaggi considerevoli per determinati tipi di soluzioni, specialmente per le soluzioni di piccole dimensioni costruite da un unico sviluppatore. 2. Separazione di dati e interfaccia, con tutte le tabelle dati in un fi le e con tutti i formati e gli script in un altro fi le. In questo modo è molto più semplice aggiornare le soluzioni ed è necessario importare dati con una frequenza minore; inoltre l ambiente per le soluzioni implementate è meno fragile, perché è molto più pratico eseguire le operazioni di sviluppo in una copia off-line della soluzione. 3. Più fi le di dati e più fi le di interfaccia. Vi sono molti motivi per cui volere più fi le, di cui parliamo più approfonditamente in seguito. pagina 11

Backup e ripristino dei dati in Windows XP

Backup e ripristino dei dati in Windows XP Backup e ripristino dei dati in Windows XP Usare l applicazione integrata di Windows XP per mettere al sicuro i dati importanti di Stefano Spelta Ad un personal computer, specie se utilizzato in ambito

Dettagli

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Guida Pratica Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Integrare FileMaker Pro con Office pagina 1 Sommario Introduzione... 3 Prima di iniziare... 4 Condivisione di dati tra FileMaker Pro e Microsoft

Dettagli

Ci sono molti vantaggi nel mettere in relazione le

Ci sono molti vantaggi nel mettere in relazione le Capitolo 4 Relazioni tra tabelle 4.1 Definizione di una relazione 4.2 Visualizzazione e modifica delle relazioni 4.3 Stampa delle relazioni Ci sono molti vantaggi nel mettere in relazione le tabelle di

Dettagli

Microsoft Office 2007 Master

Microsoft Office 2007 Master Microsoft Office 2007 Master Word 2007, Excel 2007, PowerPoint 2007, Access 2007, Outlook 2007 Descrizione del corso Il corso è rivolto a coloro che, in possesso di conoscenze informatiche di base, intendano

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

Notifica sul Copyright

Notifica sul Copyright Parallels Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3 Indice generale Introduzione...xv Tra cronaca e storia...xvi Il ruolo di Microsoft...xvii Le versioni di Excel...xviii Convenzioni usate nel libro...xix Parte I Panoramica generale Capitolo 1 L ambiente

Dettagli

Professional Services per contact center Mitel

Professional Services per contact center Mitel Professional Services per contact center Mitel Una struttura rigorosa per un offerta flessibile Rilevamento Controllo dello stato Requisiti della soluzione Architettura Roadmap strategica Ottimizzazione

Dettagli

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA...

BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) PRIMO AVVIO... 1 3) BARRA LATERALE AD APERTURA AUTOMATICA... 2 4) DATI AZIENDALI... 3 5) CONFIGURAZIONE DEL PROGRAMMA... 4 6) ARCHIVIO CLIENTI E FORNITORI... 5 7) CREAZIONE PREVENTIVO...

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Articolo di spiegazione FileMaker Replica di un ambiente di autenticazione esterna per lo sviluppo

Articolo di spiegazione FileMaker Replica di un ambiente di autenticazione esterna per lo sviluppo Articolo di spiegazione FileMaker Replica di un ambiente di autenticazione esterna per lo sviluppo Pagina 1 Replica di un ambiente di autenticazione esterna per lo sviluppo La sfida Replicare un ambiente

Dettagli

FileMaker Pro 12 Advanced. Guida allo sviluppo

FileMaker Pro 12 Advanced. Guida allo sviluppo FileMaker Pro 12 Advanced Guida allo sviluppo 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo Creazione di moduli Creazione di moduli Che cos'è un modulo? Un elenco di domande accompagnato da aree in cui è possibile scrivere le risposte, selezionare opzioni. Il modulo di un sito Web viene utilizzato

Dettagli

Manuale utente. http://www.lexicool.com/lingo4.asp

Manuale utente. http://www.lexicool.com/lingo4.asp Sistema di gestione della terminologia Per Microsoft Windows 2000, XP, 2003 Server, Vista, 2008 Server, 7 Copyright 1994-2011 lexicool.com Manuale utente Per ulteriori informazioni su Lingo 4.0 visitare

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 VERITAS StorageCentral 1 USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 1. Panoramica di StorageCentral...3 2. StorageCentral riduce il costo totale di proprietà per lo storage di Windows...3 3. Panoramica

Dettagli

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server FileMaker Pro 12 Guida di FileMaker Server 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

Indice. 1.13 Configurazione di PHP 26 1.14 Test dell ambiente di sviluppo 28

Indice. 1.13 Configurazione di PHP 26 1.14 Test dell ambiente di sviluppo 28 Indice 25 184 Introduzione XI Capitolo 1 Impostazione dell ambiente di sviluppo 2 1.1 Introduzione ai siti Web dinamici 2 1.2 Impostazione dell ambiente di sviluppo 4 1.3 Scaricamento di Apache 6 1.4 Installazione

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

THRU-PUT INFOR SCM > THRU-PUT. Qual è la Teoria dei Vincoli (TOC)? www.twingroup.com

THRU-PUT INFOR SCM > THRU-PUT. Qual è la Teoria dei Vincoli (TOC)? www.twingroup.com THRU-PUT Qual è la Teoria dei Vincoli (TOC)? La Teoria dei Vincoli è la filosofia globale sviluppata dal Dott. Eiyahu M. Goldratt pubblicata in vari libri, tra cui L obiettivo. TOC si concentra sulle restrizioni

Dettagli

La vostra azienda è pronta per un server?

La vostra azienda è pronta per un server? La vostra azienda è pronta per un server? Guida per le aziende che utilizzano da 2 a 50 computer La vostra azienda è pronta per un server? Sommario La vostra azienda è pronta per un server? 2 Panoramica

Dettagli

Sempre dritto: l equazione della retta

Sempre dritto: l equazione della retta Sempre dritto: l equazione della retta PLAYLIST 2 Sempre dritto: l equazione della retta PLAYLIST 2 Prerequisiti Conoscere il sistema di coordinate cartesiane. Conoscere le proprietà dei triangoli simili.

Dettagli

UBIQUITY 6 e Server. Il documento descrive le novità introdotte con la versione 6 della piattaforma software ASEM Ubiquity.

UBIQUITY 6 e Server. Il documento descrive le novità introdotte con la versione 6 della piattaforma software ASEM Ubiquity. UBIQUITY 6 e Server Privato Introduzione Il documento descrive le novità introdotte con la versione 6 della piattaforma software ASEM Ubiquity. Versione Descrizione Data 1 Prima emissione 21/06/2015 Disclaimer

Dettagli

TypeEdit LaserType. TypeEdit e LaserType: i software artistici CAD/CAM, leader nel mercato, Vi offrono nuove e potenti funzionalità.

TypeEdit LaserType. TypeEdit e LaserType: i software artistici CAD/CAM, leader nel mercato, Vi offrono nuove e potenti funzionalità. TypeEdit LaserType V11 Innovativo Produttivo Ottimizzato TypeEdit e LaserType: i software artistici CAD/CAM, leader nel mercato, Vi offrono nuove e potenti funzionalità. Con la nuova versione V11, ottimizzano,

Dettagli

Introduzione a Microsoft Word 2007

Introduzione a Microsoft Word 2007 Introduzione a Microsoft Word 2007 Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2007 Non ostante che Microsoft Office 2007 sia uscito da un po di tempo, molte persone ancora non sono

Dettagli

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione Sommario Prefazione... 15 Parte 1 - Introduzione 1.1 L interfaccia utente e le operazioni più comuni... 19 La scheda File...24 Ridurre la barra multifunzione...29 Personalizzare la barra multifunzione...29

Dettagli

Le principali novità di Word XP

Le principali novità di Word XP Le principali novità di Word XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina Il programma può essere aperto in diversi modi, per esempio con l uso dei pulsanti di seguito riportati. In alternativa

Dettagli

FlukeView Forms Documenting Software

FlukeView Forms Documenting Software FlukeView Forms Documenting Software N. 5: Uso di FlukeView Forms con il tester per impianti elettrici Fluke 1653 Introduzione Questa procedura mostra come trasferire i dati dal tester 1653 a FlukeView

Dettagli

Introduzione. Perché è stato scritto questo libro

Introduzione. Perché è stato scritto questo libro Introduzione Perché è stato scritto questo libro Sul mercato sono presenti molti libri introduttivi a Visual C# 2005, tuttavia l autore ha deciso di scrivere il presente volume perché è convinto che possa

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d'uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE...3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale Siti web e Dreamweaver Dreamweaver è la soluzione ideale per progettare, sviluppare e gestire siti web professionali e applicazioni efficaci e conformi agli standard e offre tutti gli strumenti di progettazione

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

Programma MyHatch. Manuale d'uso

Programma MyHatch. Manuale d'uso Programma MyHatch Manuale d'uso PREMESSE... 2 SCOPO DEL PROGRAMMA... 2 I TRATTEGGI DI AUTOCAD... 2 IL PROGRAMMA MYHATCH... 2 LA DEFINIZIONE DEI MOTIVI... 3 USO DEL PROGRAMMA... 5 INSTALLAZIONE... 5 BARRA

Dettagli

Gestione dell account AdWords di Google Guida pratica

Gestione dell account AdWords di Google Guida pratica Gestione dell account AdWords di Google Guida pratica Benvenuti in AdWords di Google Questa guida fornisce una panoramica del Centro di controllo gestionale AdWords, l interfaccia per la gestione e il

Dettagli

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business 2 La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business (2 - migliorate la vostra credibilità: i 5 passi per dimostrare l efficacia del Marketing) Pagina 1 di 9 SOMMARIO PREMESSA...

Dettagli

Il ROI del consolidamento dei Server

Il ROI del consolidamento dei Server Il ROI del consolidamento dei Server Sul lungo periodo, un attività di consolidamento dei server è in grado di far scendere i costi IT in modo significativo. Con meno server, le aziende saranno in grado

Dettagli

Evasione. Evasione. Vendite. Magazzini Immagini

Evasione. Evasione. Vendite. Magazzini Immagini Schema di funzionamento del Carico da Ordini Ordine Archivio di Transito Univoco Evasione Codifica Controllo Articoli Generico Evasione Movimenti Documenti Giacenze Testata Scadenze Vendite Dettaglio Ingrosso

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

File Readme dell'applicazione desktop Novell Filr

File Readme dell'applicazione desktop Novell Filr File Readme dell'applicazione desktop Novell Filr Aprile 2015 1 Panoramica sul prodotto L'applicazione desktop Novell Filr consente di sincronizzare i file Novell Filr con il file system del computer e

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza per utente singolo. Una licenza

Dettagli

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC FileMaker 12 Guida ODBC e JDBC 2004 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker, Inc.

Dettagli

La Document Orientation. Come implementare un interfaccia

La Document Orientation. Come implementare un interfaccia La Document Orientation Come implementare un interfaccia Per eliminare l implementazione di una interfaccia da parte di una classe o documento, occorre tirarla su di esso tenendo premuto il tasto ctrl.

Dettagli

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile IBM i5/os garantisce la continua operatività della vostra azienda IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile Caratteristiche principali Introduzione del software HASM (High Availability

Dettagli

Ingegneria del Software Requisiti e Specifiche

Ingegneria del Software Requisiti e Specifiche Ingegneria del Software Requisiti e Specifiche Obiettivi. Affrontare i primi passi della produzione del software: la definizione dei requisiti ed il progetto architetturale che porta alla definizione delle

Dettagli

WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web

WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web White Paper 1 Gennaio 2005 White Paper Pag. 1 1/1/2005 L automazione della Forza Vendita Le aziende commerciali che che sviluppano e alimentano il proprio

Dettagli

Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS. Esercitatore: Francesco Folino

Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS. Esercitatore: Francesco Folino Corso di Introduzione all Informatica (corso A) MS-WINDOWS Esercitatore: Francesco Folino IL SISTEMA OPERATIVO Il Sistema Operativo è il software che permette l interazione tra uomo e macchina (hardware).

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS

CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS CONTENUTI: CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS Creazione database vuoto Creazione tabella Inserimento dati A) Creazione di un database vuoto Avviamo il programma Microsoft Access. Dal menu

Dettagli

5.6.1 REPORT, ESPORTAZIONE DI DATI

5.6.1 REPORT, ESPORTAZIONE DI DATI 5.6 STAMPA In alcune circostanze può essere necessario riprodurre su carta i dati di tabelle o il risultato di ricerche; altre volte, invece, occorre esportare il risultato di una ricerca, o i dati memorizzati

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

USO DEL COMPUTER e GESTIONE DEI FILE

USO DEL COMPUTER e GESTIONE DEI FILE USO DEL COMPUTER e GESTIONE DEI FILE Inizio di una sessione di lavoro Il Desktop Le proprietà delle finestre I file e le cartelle Inizio di una sessione di lavoro Avvio e spegnimento del computer Avvio

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Seconda parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Seconda parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Seconda parte AA 2013/2014 STAMPA Quando si esegue il comando FILE STAMPA, Excel manda alla stampante tutte le celle del foglio di lavoro corrente che hanno un contenuto. Il numero

Dettagli

Introduzione a QuarkXPress 10.0.1

Introduzione a QuarkXPress 10.0.1 Introduzione a QuarkXPress 10.0.1 TABLE DES MATIÈRES Table des matières Documenti correlati...3 Requisiti di sistema...4 Requisiti di sistema: Mac OS X...4 Requisiti di sistema: Windows...4 Installazione:

Dettagli

Microsoft Access 2000

Microsoft Access 2000 Microsoft Access 2000 Corso introduttivo per l ECDL 2004 Pieralberto Boasso Indice Lezione 1: le basi Lezione 2: le tabelle Lezione 3: creazione di tabelle Lezione 4: le query Lezione 5: le maschere Lezione

Dettagli

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015]

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Panoramica... 2 Menù principale... 2 Link Licenza... 3 Link Dati del tecnico... 3 Link

Dettagli

Sommario. Prefazione...9. Introduzione...11

Sommario. Prefazione...9. Introduzione...11 Sommario Prefazione...9 Introduzione...11 1. L interfaccia utente e le operazioni più comuni...13 La scheda File... 20 Ridurre la barra multifunzione... 24 Personalizzare la barra multifunzione... 25 La

Dettagli

Clickomania con Blockly

Clickomania con Blockly Clickomania con Blockly Violetta Lonati Sommario Clickomania è un solitario, noto anche come Chain Shot! o Same Game. Il campo di gioco è costituito da una parete inizialmente coperta di mattoni, uno per

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso

Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso Andrea Maioli Instant Developer: guida all uso 11.8 L editor di temi grafici A partire dalla versione 11.5, Instant Developer contiene uno strumento di aiuto alla personalizzazione dei temi grafici e degli

Dettagli

Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS. Esercitatore: Fabio Palopoli

Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS. Esercitatore: Fabio Palopoli Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS Esercitatore: Fabio Palopoli IL SISTEMA OPERATIVO Il Sistema Operativo è il software che permette l interazione tra uomo e macchina (hardware). Il S.O.

Dettagli

ECDL Modulo 2. Contenuto del modulo. Uso del computer e gestione dei file

ECDL Modulo 2. Contenuto del modulo. Uso del computer e gestione dei file ECDL Modulo 2 Uso del computer e gestione dei file Contenuto del modulo Per iniziare Il desktop Organizzare i file Semplice editing Gestione della stampa Esercitazioni 1 Per iniziare (1) Per iniziare a

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO

GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO Guida per l Istituto Convenzionato Versione 1.1 Sommario 1 Novità nella procedura informatica... 2 2 Valutazione tecnica... 2 2.1 Valutazione costi... 2 2.2

Dettagli

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico)

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) 1 Aprire Access Appare una finestra di dialogo Microsoft Access 2 Aprire un

Dettagli

GLI ARGOMENTI. Di Luca Bazzani info@lucabazzani.com

GLI ARGOMENTI. Di Luca Bazzani info@lucabazzani.com Di Luca Bazzani info@lucabazzani.com GLI ARGOMENTI Permettono di valutare differenti tesi partendo da un set di dati di partenza (ipotesi) variabile Analizzeremo Gli scenari Le tabelle dati Il risolutore

Dettagli

5.3 TABELLE 5.3.1 RECORD 5.3.1.1 Inserire, eliminare record in una tabella Aggiungere record Eliminare record

5.3 TABELLE 5.3.1 RECORD 5.3.1.1 Inserire, eliminare record in una tabella Aggiungere record Eliminare record 5.3 TABELLE In un sistema di database relazionali le tabelle rappresentano la struttura di partenza, che resta poi fondamentale per tutte le fasi del lavoro di creazione e di gestione del database. 5.3.1

Dettagli

FileMaker 13. Guida di WebDirect

FileMaker 13. Guida di WebDirect FileMaker 13 Guida di WebDirect 2014 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento.

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. Uso del computer e gestione dei file 57 2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. All interno

Dettagli

TEMPO X PRODURRE ARTICOLO QUANTITÀ LAVORAZIONE MACCHINA 1 PEZZO Taglio Seghetto 30 minuti. Tornitura Tornio 20 minuti

TEMPO X PRODURRE ARTICOLO QUANTITÀ LAVORAZIONE MACCHINA 1 PEZZO Taglio Seghetto 30 minuti. Tornitura Tornio 20 minuti PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE CON ACCESS E PROJECT 2007 In questo articolo esamineremo come una applicazione Access ed una applicazione Project 2007 possono interagire per creare un piano di produzione

Dettagli

Soluzione Immobiliare

Soluzione Immobiliare SOLUZIONE IMMOBILIARE SOLUZIONE IMMOBILIARE è un software studiato appositamente per la gestione di una Agenzia. Creato in collaborazione con operatori del settore, Soluzione si pone sul mercato con l

Dettagli

Un opzione innovativa per uno sviluppo più rapido su. ipad e iphone.

Un opzione innovativa per uno sviluppo più rapido su. ipad e iphone. Un opzione innovativa per uno sviluppo più rapido su ipad e iphone Per soddisfare le esigenze di miglioramento dei processi aziendali con soluzioni personalizzate per ipad/ iphone. iepilogo Le organizzazioni

Dettagli

PROGETTARE UN DATABASE CON ACCESS

PROGETTARE UN DATABASE CON ACCESS PROGETTARE UN DATABASE CON ACCESS Una delle funzioni più comuni per un computer è quella di archiviare dati e documenti. Per questo motivo, fin dalla diffusione dei primi computer, i programmatori informatici

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2. A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com

Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2. A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2 A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com Indice 1.0 Primo accesso in piattaforma...3 1.1 Partecipanti, Login come corsista (per vedere

Dettagli

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Relazione preparata sotto contratto con EMC Introduzione EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione pratica del nuovo sistema

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete

Sistemi Operativi di Rete. Sistemi Operativi di rete. Sistemi Operativi di rete Sistemi Operativi di Rete Estensione dei Sistemi Operativi standard con servizi per la gestione di risorse in rete locale Risorse gestite: uno o più server di rete più stampanti di rete una o più reti

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

Excel Guida introduttiva

Excel Guida introduttiva Excel Guida introduttiva Informativa Questa guida nasce con l intento di spiegare in modo chiaro e preciso come usare il software Microsoft Excel. Questa è una guida completa creata dal sito http://pcalmeglio.altervista.org

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

Compito di Tecnologie Informatiche Classe 1F 31/10/2013

Compito di Tecnologie Informatiche Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 28/11/2013 1- Associa ad

Dettagli

Oltre al database dobbiamo provvedere al backup dei file presenti sul server. Per fare questo abbiamo bisogno di un client FTP (ad es. FileZilla).

Oltre al database dobbiamo provvedere al backup dei file presenti sul server. Per fare questo abbiamo bisogno di un client FTP (ad es. FileZilla). WORDPRESS Backup completo Premessa La procedura per eseguire correttamente il backup si divide in due fasi: backup dei file del sito backup del database SQL. Software e plugin necessari WordPress, purtroppo,

Dettagli

Guida introduttiva. Gestire i file Aprire, creare, condividere e stampare le note. Qui si possono anche modificare le impostazioni dell'account.

Guida introduttiva. Gestire i file Aprire, creare, condividere e stampare le note. Qui si possono anche modificare le impostazioni dell'account. Guida introduttiva Questa guida è stata creata con lo scopo di ridurre al minimo la curva di apprendimento di Microsoft OneNote 2013, che presenta numerose differenze rispetto alle versioni precedenti.

Dettagli

Agil Software Manuale d uso Orawiz 2

Agil Software Manuale d uso Orawiz 2 Orawiz 2 INTRODUZIONE E un applicazione che utilizza CAOS come motore di elaborazione delle soluzioni. Orawiz sta per Orario-Wizard, il mago dell orario scolastico, dopo la configurazione iniziale infatti,

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

MDaemon e Outlook Connector for MDaemon

MDaemon e Outlook Connector for MDaemon MDaemon e Outlook Connector for MDaemon Introduzione...2 Cos'è il groupware...2 Che cosa significa groupware?...2 Cos è WorldClient...2 MDaemon e l evoluzione delle funzionalità groupware...3 Nuove funzionalità

Dettagli

FileMaker Server 11. Guida all'aggiornamento dei plug-in

FileMaker Server 11. Guida all'aggiornamento dei plug-in FileMaker Server 11 Guida all'aggiornamento dei plug-in 2010 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida alla configurazione dell installazione in rete

FileMaker Server 12. Guida alla configurazione dell installazione in rete FileMaker Server 12 Guida alla configurazione dell installazione in rete 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli

Word Elaborazione testi

Word Elaborazione testi I seguenti appunti sono tratti da : Consiglio Nazionale delle ricerche ECDL Test Center modulo 3 Syllabus 5.0 Roberto Albiero Dispense di MS Word 2003 a cura di Paolo PAVAN - pavan@netlink.it Word Elaborazione

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli