BOLLETTINO TECNICO. Aggiornamento a FileMaker 7: Migrazione delle soluzioni esistenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BOLLETTINO TECNICO. Aggiornamento a FileMaker 7: Migrazione delle soluzioni esistenti"

Transcript

1 BOLLETTINO TECNICO Aggiornamento a FileMaker 7: Migrazione delle soluzioni esistenti

2 Informazioni su questo bollettino tecnico Questo bollettino tecnico ha lo scopo di aiutare gli sviluppatori FileMaker esperti a comprendere meglio e a prepararsi per la migrazione alla famiglia di prodotti FileMaker 7. Questo documento vi aiuterà a pianifi care e preparare la migrazione in modo strategico. Scritto da Danny Mack, partner di FileMaker Solutions Alliance e presidente della New Millennium Communications, Inc., questo documento fa parte di una serie di bollettini tecnici scritti da sviluppatori per gli sviluppatori, per aiutarli a migrare le soluzioni esistenti nella nuova famiglia di prodotti FileMaker 7. Per ulteriori informazioni di carattere tecnico vi preghiamo di consultare la documentazione scritta ed elettronica e la Guida in linea fornite con FileMaker Pro 7, FileMaker Server 7 e FileMaker Server 7 Advanced. Premessa FileMaker Pro viene utilizzato in molti modi diversi, alcuni molto semplici, altri molto complessi. Questo documento è dedicato in particolare agli sviluppatori che hanno costruito soluzioni FileMaker personalizzate o commerciali per i propri clienti, agli amministratori di database che gestiscono soluzioni personalizzate o agli esperti in materia che sono diventati sviluppatori professionisti e gestiscono gruppi di fi le FileMaker che costituiscono parte integrante del sistema di un organizzazione. La famiglia di prodotti FileMaker 7 è l aggiornamento di una linea di prodotti più grande nella storia dell azienda. Aumenta in modo considerevole la semplicità d uso e la potenza dell applicazione in due direzioni: permette ai nuovi utenti e agli sviluppatori di database meno esperti di creare facilmente soluzioni potenti e consente agli sviluppatori più esperti di creare applicazioni adatte per un intera impresa. Permette inoltre di gestire grandi quantità di dati e processi aziendali complessi, con miglioramenti notevoli al modello applicativo, al modello relazionale, alla sicurezza, alle prestazioni della rete e alla pubblicazione sul Web. FileMaker Pro 7 permette di sviluppare soluzioni in modo più rapido ed affi dabile, e di modifi care ed ampliare facilmente la potenza delle soluzioni esistenti. È lo strumento ideale per creare database per gli ambienti che cambiano rapidamente, come le organizzazioni che si innovano e si sviluppano in base ad una visione strategica, e/o per gli ambienti che devono adeguarsi ai cambiamenti in modo rapido, fl essibile ed economico. Indice Informazioni su questo bollettino tecnico...1 Premessa...1 Indice...1 Introduzione...3 Terminologia...4 Migrazione: presentazione...6 Conversione o riscrittura: è questo il problema?...6 Perché effettuare l aggiornamento? Vantaggi immediati per l utente...6 pagina 1

3 Perché effettuare l aggiornamento? Vantaggi per gli sviluppatori...8 Informazioni di base sulla migrazione a FileMaker Un fi le è un fi le, o no? La nuova metafora...11 Opzioni di progettazione...11 Scenari di migrazione...12 Scenari...12 Metodologie...12 Informazioni di base sulla conversione...13 Operazioni eseguite da FileMaker Pro 7 durante la conversioni dei fi le vecchi...13 Operazioni non eseguite da FileMaker Pro 7 nella conversione dei vecchi fi le...14 L enigma della conversione...14 Progetto ed evoluzione del database...15 Conversione e attivazione (solo per soluzioni molto semplici)...15 Fase 1 - Punti multipli stabili: Modalità per eseguire modifi che e lavorare in modo affi dabile...16 Fase 2 - Punti multipli stabili: Utilizzo ottimizzato di FileMaker Pro Metodologie di processo ottimali FileMaker Pro 7: Informazioni di base...18 Valutazione e pianifi cazione della migrazione...21 Valutazione della soluzione...21 Premesse...22 Conoscere FileMaker Pro 7 prima di convertire una soluzione...22 Prendere dimestichezza con il processo ed i problemi di conversione...22 Interviste...22 Sviluppo di una processo di test...23 Strumenti di analisi e di migrazione...23 Defi nizione della strategia: Che cosa convertire / riscrivere...23 Defi nizione delle priorità e delle fasi...23 Requisiti Hardware e OS...24 Preventivare tempi e costi, defi nire delle aspettative...24 Utilizzo di una checklist con annotazioni...24 Appendice 1 Altri importanti documenti di riferimento...25 Appendice 2 Strumenti di analisi e di migrazione...26 pagina 2

4 Introduzione Questo documento serve come riferimento per migrare dalle soluzioni FileMaker Pro esistenti a FileMaker Pro 7. Le capacità completamente nuove di FileMaker Pro 7 richiedono di apportare alcune modifi che al comportamento dell applicazione, rendendo il processo di migrazione più ampio della transizione tra qualsiasi delle altre versioni precedenti di FileMaker Pro. Tuttavia, la ricompensa è adeguata allo sforzo. La migrazione delle vostre soluzioni a FileMaker Pro 7 deve essere considerata sotto diverse prospettive. La nuova potenza e la fl essibilità di FileMaker Pro 7 non soltanto infl uenzeranno il modo in cui sviluppate le vostre soluzioni, ma avranno anche un effetto signifi cativo sui problemi che un organizzazione decide di risolvere e sul modo in cui li risolve. Il fatto di includere diverse prospettive organizzative nel processo di migrazione è vantaggioso non soltanto per la migrazione; aiuta a preparare l intera organizzazione a sfruttare le nuove capacità della piattaforma FileMaker 7 per il futuro. Questo documento fornisce agli sviluppatori e ai decision maker un punto di partenza concreto per prendere le decisioni relative alla migrazione. Per alcuni soluzioni è suffi ciente convertire i fi le nel nuovo formato di FileMaker Pro 7 ed eseguirli. Tuttavia, in molti casi è necessario modificare i file per poter replicare il comportamento originale della soluzione. È preferibile che alcune di queste modifiche vengano apportate in FileMaker Pro 6 prima della conversione; altre invece devono essere eseguite in FileMaker Pro 7 dopo la conversione. In altri casi, gli sviluppatori vorranno riscrivere interamente alcuni soluzioni per sfruttare le nuove capacità e per semplifi care lo sviluppo continuo. Questo documento non affronta tutte queste questioni in modo completo; in particolare non scende nello specifi co per le questioni tecniche. La documentazione di riferimento in merito è elencata nell Appendice 1 di questo documento. Questo documento si basa su tre ampie premesse: # 1: Conoscere FileMaker Pro 7 prima di convertire una soluzione esistente. FileMaker Pro 7 presenta più differenze rispetto alle versioni precedenti di FileMaker Pro di quanto vi aspettiate! Create alcuni database semplici ed esplorate le nuove funzioni. Guardate i fi le di esempio forniti con FileMaker Pro. Eseguite conversioni di prova della soluzione, esplorate e testate approfonditamente il funzionamento prima di eseguire la conversione fi nale e rendere i fi le disponibili per gli utenti. # 2: Conoscere la propria soluzione e la propria attività. Prima di migrare a FileMaker Pro 7 è necessario considerare diversi aspetti tecnici. Non tutte le soluzioni sono infl uenzate da questi aspetti, pertanto è importante conoscere la propria soluzione ed essere in grado di valutare quali aspetti sono rilevanti. Per aiutarvi abbiamo messo a vostra disposizione degli strumenti di analisi. (Per ulteriori informazioni vedere l Appendice 2). Inoltre, i diversi approcci alla migrazione presentano diverse opportunità e sfi de. Prendere la decisione giusta per la vostra soluzione dipende in larga misura dalla vostra attività e dai vostri obiettivi, ma anche da FileMaker Pro e da determinati aspetti tecnici. pagina 3

5 # 3: Creare più punti stabili nel processo di migrazione. È improbabile che abbiate un budget illimitato e che ai vostri utenti fi nali o ai vostri superiori interessi di più avere accesso affi dabile ai dati della vostra soluzione piuttosto che un sistema dalla progettazione impeccabile. Per riscrivere una soluzione può essere necessario molto tempo. Può essere più pratico convertire una soluzione e farla funzionare nel modo desiderato e aggiungere nuove funzioni soltanto in seguito, gradatamente. Accettando questi presupposti e applicando le strategie descritte in questo documento migliorerete notevolmente la vostra comprensione e aumenterete la vostra esperienza relativamente al processo di migrazione. Le condizioni e la complessità di una soluzione, nonché le aspettative relative al suo uso futuro e alla sua futura evoluzione, determinano l approccio presumibilmente migliore alla migrazione. Le soluzioni progettate in modo ottimale per FileMaker Pro 7 sono piuttosto diverse da quelle per FileMaker Pro 6. Se non vi fate prima un idea chiara di dove state andando e di come andarci prima di iniziare la migrazione, non arriverete dove volete... o perlomeno non ci arriverete molto presto. Questo documento presenta i vari aspetti della migrazione e i diversi approcci da adottare. Il documento Migration Foundations and Methodologies comprende un approccio metodologico alla migrazione, compresa un analisi dettagliata delle questioni tecniche. Per ulteriori informazioni potete visitare l indirizzo Internet e consultare la documentazione tecnica relativa a FileMaker Server, alla sicurezza e alla pubblicazione sul Web. Terminologia Per poter trarre il massimo da questo documento, il lettore deve conoscere i seguenti termini: Migrazione Conversione Tabella (Tabella dati) Ricorrenza tabella Il processo di evoluzione o di riscrittura di una soluzione di database di FileMaker Pro 6 (o di una versione precedente) fi no alla completa implementazione in FileMaker Pro 7. Evento tecnico di conversione dei fi le dai formati.fp3 o.fp5 al formato.fp7, eseguito da FileMaker Pro 7 o da FileMaker Developer 7. Una raccolta di dati organizzati in colonne e righe. Le righe sono i record e le colonne sono gli elementi dei dati. In FileMaker Pro 6 un fi le può contenere una sola tabella. In FileMaker Pro 7 un fi le può contenere più tabelle. Un istanza di una tabella dati utilizzata nel grafi co delle relazioni. Ogni ricorrenza di tabella ha il proprio nome univoco e le proprie relazioni. pagina 4

6 Relazione Schema Grafi co (Grafi co delle relazioni) Logica (Logica di business) Processo (Processo di business) Una relazione in FileMaker Pro identifi ca i campi di dati e gli operatori in due Tabelle dati utilizzate per relazionare o unire le tabelle. Le relazioni di FileMaker Pro defi niscono anche le regole di dipendenza e creazione. L insieme di tabelle, relazioni e campi che costituiscono la struttura di dati di un database. La rappresentazione grafi ca e lo spazio di lavoro delle relazioni e delle ricorrenze di tabella in FileMaker Pro 7. Regole codifi cate in una soluzione che defi niscono il modo in cui i dati vengono inseriti e manipolati. In FileMaker Pro, la logica è codifi cata in script, campi Calcolo, liste valori, relazioni e formati. Una funzione di una soluzione che facilita una determinata azione. Questo processo può essere rappresentato dagli script o dai formati, ma di solito viene considerato dal punto di vista degli utenti del sistema. Non si limita al business nel senso di commercio. Può indicare la creazione di una fattura, la stampa della pagella di uno studente o l inserimento dei risultati di un esperimento di laboratorio. pagina 5

7 Migrazione: presentazione Conversione o riscrittura: è questo il problema? Esistono ottimi motivi per convertire una soluzione: è possibile che vi sia un grande investimento in corso in termini di ore di programmazione, testing, logica di business integrata, training degli utenti. Coloro che gestiscono ora il database potrebbero non conoscere parte della logica di business (o anche non ricordarla). Potrebbe non esserci tempo suffi ciente né il budget necessario per riscrivere la soluzione. Esistono ottimi motivi per riscrivere una soluzione: FileMaker Pro 7 presenta molti vantaggi che possono essere sfruttati in modo estremamente effi ciente costruendo sin dall inizio una soluzione in FileMaker Pro 7. Innanzitutto la vecchia soluzione potrebbe essere tutt altro che ideale, e potrebbe contenere funzioni obsolete o inadeguate. Potrebbero essere necessari grandi sforzi e molta diligenza per convertire una soluzione esistente. A lungo termine potrebbe essere più produttivo (e francamente più divertente) costruire ex novo. È possibile scegliere la via di mezzo, ossia convertire un intera soluzione o parti della stessa, e quindi riscrivere parte della soluzione o sviluppare nuovi fi le da integrare con i fi le convertiti. È importante chiarire le aspettative associate all aggiornamento prima di scegliere un approccio da adottare relativamente alla migrazione. Comprendere le conseguenze della conversione e le varie opzioni della migrazione è essenziale per determinare la metodologia più adatta per la vostra soluzione. Perché effettuare l aggiornamento? Vantaggi immediati per l utente La conversione a FileMaker 7 offre diversi vantaggi, che garantiscono a loro volta vantaggi immediati senza necessità modifi care i fi le (salvo sia necessario intervenire per ripristinare una funzionalità precedente). (Praticamente) nessun limite per le dimensioni dei file. Il limite per le dimensioni dei fi le è di 8 terabyte, ma non è possibile raggiungere tale limite sui sistemi operativi correnti o sui supporti di memorizzazione attualmente disponibili. Il limite dei database di FileMaker Pro 6 era di 2 GB; se si raggiungeva questo limite era possibile che si danneggiassero dei fi le. Questa nuova capacità consente di utilizzare FileMaker Pro 7 per database di grandi dimensioni, con tanti record e con campi Contenitore che contengono immagini o documenti di grandi dimensioni. Nessun limite per il numero di file. Il limite di 50 fi le per volta per utente costituiva una grave limitazione per i clienti con soluzioni grandi e complesse. Ora gli sviluppatori possono concentrarsi sulla creazione delle loro soluzioni senza doversi preoccupare del limite del numero di fi le. (Tuttavia, FileMaker Server è tuttora limitato a 125 fi le ospitati per server). Ora che ogni fi le può contenere più tabelle, con un limite di un milione di tabelle per fi le, si presenterà meno la necessità di avere un gran numero di fi le. pagina 6

8 Campi Contenitore. In FileMaker Pro 6 e nelle versioni precedenti, i campi Contenitore potevano contenere soltanto alcuni tipi di fi le multimediali. Ora i campi Contenitore possono visualizzare più tipi di fi le. Inoltre, possono contenere QUALSIASI tipo di fi le sotto forma di oggetto binario, fi no a 4 GB per documento (il limite di un fi le intero in FileMaker Pro 6!). I documenti memorizzati come oggetti binari sono visualizzati con un icona; per accedere a tali documenti è necessario esportarli dal campo Contenitore. Tuttavia, ora i documenti possono essere memorizzati solo come riferimenti ai fi le. I riferimenti ai fi le (percorsi) possono essere trattati come testo senza dover reinserire un documento, rendendo FileMaker uno strumento estremamente potente per la gestione dei documenti. Campi di testo di grandi dimensioni e versatili. Il limite nella versione precedente era di 64 K. Se questo limite veniva superato in un operazione di script era possibile perdere dei dati. I campi di testo (come i campi Contenitore) ora possono contenere fi no a 2 GB. Questo consente ai campi di testo FileMaker Pro di gestire documenti scritti di grandi dimensioni; ora possono contenere contratti, libri bianchi, articoli e anche libri. Sono inoltre disponibili un nuovo modulo di gestione testo e funzioni migliorate per la formattazione del testo. Ora i risultati di testo calcolati conservano la formattazione, gli stili e i colori del testo di origine. Server più potente. FileMaker Server è stato notevolmente migliorato e il modello client/server è signifi cativamente cambiato. Sul server, che ora può contare sulla presenza di più processori e sulla RAM aggiuntiva per adattare le prestazioni in base alla domanda, viene eseguita una parte maggiore delle operazioni di elaborazione. L amministrazione remota in un browser Web tramite SAT (Server Administration Tool) è elegante. Per la crittografi a del traffi co di rete è suffi ciente selezionare una casella di controllo e riavviare FileMaker Server 7. Il traffi co di rete è ottimizzato, aumentando considerevolmente le prestazioni delle LAN e delle WAN. Le capacità di pubblicazione sul Web di FileMaker Server 7 Advanced sono molto più potenti rispetto alle versioni precedenti. Per ulteriori informazioni consultare i bollettini tecnici relativi a FileMaker Server e alla pubblicazione sul Web. Sicurezza. Oltre ai miglioramenti della sicurezza basati sul server, anche il formato stesso dei fi le è molto più sicuro. La struttura del database, compresi i dati stessi, è codifi cata, quindi non può essere letta aprendo i fi le con un editor di testo. Inoltre, i privilegi assegnati nell interfaccia dei privilegi di accesso sono ora estesi in modo coerente a tutte le API esterne. Sono stati aggiunti molti altri miglioramenti della sicurezza. Per ulteriori informazioni vedere il documento sulla sicurezza. Unicode. FileMaker ora memorizza il testo in formato Unicode, quindi può memorizzare nello stesso campo lingue a due byte e lingue a byte singolo. Ad esempio, ora un database può contenere testo inglese e testo giapponese. Questo consente di condividere le applicazioni a livello internazionale e di sviluppare più rapidamente delle soluzioni multilingua. Formato dei file molto robusto. Il metodo con cui FileMaker Pro 7 e FileMaker Server 7 scrivono le modifi che su un database riduce le possibilità che un fi le venga danneggiato o corrotto. Inoltre, il processo di conversione non propaga la corruzione che può essere stata presente in una versione precedente. In questo modo si aumentano considerevolmente l affi dabilità e la stabilità. pagina 7

9 Matematica precisa. FileMaker risolve ora calcoli a 400 cifre signifi cative e memorizza numeri fi no a 400 cifre sia a destra sia a sinistra della virgola decimale. Questo rende FileMaker Pro una scelta migliore per le applicazioni scientifi che ed ingegneristiche. Inoltre, sono stati aggiunti nuovi metodi per eseguire semplici operazioni matematiche che non si basano su un processore integrato o su una logica a virgola mobile, riducendo la possibilità di errori di arrotondamento. Portali mobili. Mai più portali a movimento automatico! Nelle versioni precedenti di FileMaker Pro, quando si usciva in qualsiasi modo da un portale nel quale ci si era mossi tramite scrolling, oppure quando ci si spostava in un altro campo del formato, il portale ritornava automaticamente alla prima riga. Ora tutti i portali su un formato possono essere lasciati nella posizione originale allo stesso tempo. Se un formato è formattato in modo da non mostrare le cornici dei campi attivi, il portale rimane nella sua posizione fi nché FileMaker non effettua il refresh del formato, generalmente quando il record viene modifi cato o quando l utente abbandona il formato. E molto altro ancora! Perché effettuare l aggiornamento? Vantaggi per gli sviluppatori FileMaker Pro 7 offre agli sviluppatori nuove interessanti possibilità. Gli sviluppatori possono accedere a nuovi mercati e avviare attività commerciali di sviluppo completamente nuove grazie alla nuova potenza di FileMaker 7. Alcuni funzioni sono vantaggiose anche per gli utenti fi nali, ma generalmente richiedono l intervento degli sviluppatori, pertanto sono inserite a ragione in questa sezione. Privilegi di accesso. Il modello di privilegi di accesso è nuovo. FileMaker Pro 7 ora supporta l autenticazione Active Directory e Open Directory. Comprende una gestione dei privilegi utente molto sofi sticata, completa e fl essibile, tra cui una maggiore granularità dell accesso. È stata incrementata la capacità di gestire la sicurezza in un interfaccia centrale, sia grazie alla capacità di inserire un intera soluzione in un unico fi le, sia grazie alle nuove funzionalità per l esecuzione di script in più fi le. La granularità dei privilegi di accesso, combinata con la modularità dell entità file, permette di creare nuovi modelli di business in cui gli sviluppatori sono in grado di proteggere la proprietà intellettuale (logica e struttura del database), consentendo allo stesso tempo agli utenti e ad altri sviluppatori di ampliare le funzioni delle loro soluzioni. Per ulteriori informazioni vedere il relativo bollettino tecnico sulla sicurezza e il documento Migration Foundations and Methodologies. Pubblicazione sul Web. Le nuove funzioni di pubblicazione sul Web di FileMaker Pro 7 e FileMaker Server 7 Advanced sono descritte nei bollettini tecnici relativi a FileMaker Server 7 e Pubblicazione Web di FileMaker 7. Pubblicazione Web Immediata e Pubblicazione Web personalizzata sono state notevolmente migliorate. Gli sviluppatori possono estendere più facilmente le funzioni delle soluzioni agli utenti attraverso i browser Web, e scambiare dati con altre origini dati attraverso XML, ODBC e JDBC. È importante notare che CDML non è più supportato; tuttavia FileMaker, Inc. fornisce uno strumento di conversione da CDML a XSLT con FileMaker Server 7 Advanced. pagina 8

10 Nuovo modello di dati relazionale. Il nuovo e potente modello relazionale rende le relazioni molto più potenti e fl essibili, consentendo l accesso ai dati da più tabelle senza necessità di incanalare i dati attraverso campi di calcolo. È possibile accedere a questi dati nei calcoli; i dati possono essere visualizzati e modifi cati nei portali. Le relazioni possono utilizzare operatori relativi (maggiore di, minore di, ecc.) e più predicati (più di un campo di confronto per relazione). Inoltre, quando sono valide, le chiavi indicizzabili esistono su entrambe le parti: le relazioni possono essere bidirezionali. Ora è possibile accedere ai globali in una tabella diversa senza necessità di una relazione. L interfaccia visiva fornita nel grafi co permette agli sviluppatori di vedere più facilmente la logica e la struttura delle soluzioni, e l interfaccia con funzionalità di trascinamento consente di strutturare le relazioni MOLTO più rapidamente. La comunicazione fra più sviluppatori e tra sviluppatori e clienti (oppure proprietari di processi business nel caso delle soluzioni interne alle organizzazioni) è migliorata grazie alla capacità di collaborare con un interfaccia visiva, consentendo una modellazione e un implementazione dei processi business più precisa ed effi cace. Possibilità di modifica degli schemi sui file condivisi. È possibile modifi care gli schemi, ossia defi nire tabelle, campi, relazioni e anche i privilegi di accesso, mentre altri utenti sono connessi ad un database ospitato. In alcune circostanze questa funzionalità è molto utile, anche se nella maggior parte dei casi è consigliabile mantenere una versione di sviluppo separata dal sistema di produzione in uso. Testing multiutente su un unico computer. In FileMaker Pro 7 è possibile avviare una sessione che è ospite di se stessa, in modo da consentire la progettazione e il testing in un ambiente multiutente con un solo computer. Flessibilità ed efficienza. Uno dei tanti vantaggi di FileMaker Pro 7 è che ora può importare gli script e copiare gli oggetti dei formati in modo più affi dabile, risolvendo tutti i riferimenti in base al nome. Questo signifi ca che è possibile importare script da un fi le ad un altro, o copiare oggetti del formato o interi formati da un fi le ad un altro o tra le tabelle di un fi le; tutti i riferimenti vengono risolti correttamente se gli script, i campi e le ricorrenze di tabella a cui si fa riferimento esistono e hanno lo stesso nome. Inoltre, poiché due diversi formati basati su ricorrenze di tabella diverse possono avere relazioni valide ad una ricorrenza di tabella comune, è possibile copiare un portale o un campo correlato e incollarlo da un formato ad un altro. Il processo di copia viene effettuato correttamente, ma il contesto cambia automaticamente, producendo risultati di dati diversi (corretti). Durante i processi di copia e incolla vengono apportate molte modifi che, eccetto che per l ordine di inserimento. Per conservare l ordine di inserimento, i formati possono essere copiati e, se si desidera, è possibile cambiare il loro contesto (ricorrenza di tabella): ecco uno dei tanti vantaggi della possibilità di avere più ricorrenze di tabella in un fi le. Riferimenti ai file modificabili. Nelle versioni precedenti di FileMaker Pro, i riferimenti ai fi le non venivano visualizzati. Erano memorizzati nei fi le, ma non era disponibile un interfaccia per vederli o modifi carli direttamente. È possibile visualizzare i riferimenti ai fi le in un fi le FileMaker Pro 6 e preparare un fi le FileMaker.fp3 o.fp5 per la conversione in FileMaker Pro 7 utilizzando strumenti di terze parti come MetadataMagic di New Millennium Communications. I riferimenti ai fi le controllano dove e come i fi le cercano gli altri fi le. I riferimenti ai fi le possono contenere un percorso completo, un percorso relativo e/o un indirizzo di rete. I riferimenti ai fi le sono utilizzati dalle relazioni in FileMaker Pro 6, da determinate istruzioni di script (compresa Esegui script [esterna], Apri, Chiudi, e altre) e da liste valori esterne. Le regole che le versioni precedenti di FileMaker Pro utilizzavano per valutare i riferimenti ai fi le e per individuare altri fi le erano in qualche modo pagina 9

11 oscure, e variavano a seconda della versione di FileMaker Pro. I riferimenti ai fi le in FileMaker Pro 7 ora sono modifi cabili in formato testo all interno di una fi nestra di dialogo, e possono contenere una lista di riferimenti, con una sintassi semplice che permette di fare riferimenti tra due fi le e di creare le proprie regole, un ordine di caccia che FileMaker segue quando cerca i fi le. Nuove funzioni di calcolo. Vi sono MOLTE nuove funzioni di calcolo in FileMaker Pro 7, tra cui le nuove e potenti funzioni di manipolazione del testo: ad esempio, vi sono funzioni che comprendono calcoli che vengono eseguiti in modo effi ciente sulle liste di un campo di testo, e altre che modifi cano i colori e gli stili del testo. Fra le nuove funzioni più potenti vi sono Valuta e Consenti. La funzione Valuta inserisce la logica di calcolo in un campo di testo e FileMaker Pro lo valuta come se fosse un calcolo nativo. Valuta(NomeCampo), in cui il campo contiene il testo 2+2, restituisce 4. In questo modo gli sviluppatori possono offrire un interfaccia in cui gli utenti possono defi nire una logica personalizzata. La funzione Consenti permette di defi nire e denominare una variabile all interno di un calcolo, in modo che in seguito sia possibile fare un riferimento alla variabile nel calcolo in base al nome, utile quando un valore calcolato viene utilizzato più volte in un calcolo più complesso, rendendo i calcoli più comodi e facilmente leggibili. Funzioni personalizzate. In FileMaker Developer 7, è possibile defi nire le proprie funzioni di calcolo e memorizzarle in un fi le. Queste funzioni di calcolo vengono visualizzate nella lista delle funzioni disponibili in FileMaker Pro 7 o FileMaker Developer 7, come le altre funzioni. Le funzioni personalizzate possono essere ricorsive, permettendo di fare cose che altrimenti non sarebbe possibile fare in un calcolo di FileMaker Pro 7. Le funzioni personalizzate devono essere aggiunte ad ogni fi le utilizzando FileMaker Developer 7. Le funzioni personalizzate permettono agli sviluppatori di aggiungere funzionalità proprie a FileMaker Pro 7. Parametri degli script. Gli script attivati da un pulsante o richiamati da un subscript possono ora essere accompagnati da un parametro, associati con il pulsante specifi co o con un istruzione Esegui script specifi ca, e tale parametro può essere valutato in qualsiasi punto dello script (e può essere passato al subscript successivo se si desidera). Questo permette di avere script molto più effi cienti, e di ridurne considerevolmente il numero. Non è più necessario avere molti script pressoché identici per eseguire un processo simile su più tabelle. Ora è possibile avere uno script richiamato da pulsanti diversi che esegue un azione identica, ma con un valore di parametro diverso (molto utile in un calendario, per esempio). Commenti dei calcoli. Ora è possibile commentare i calcoli con commenti in stile C o C++. In questo modo il codice è molto più comprensibile per gli altri sviluppatori, nonché per lo sviluppatore originale, in caso di revisioni successive. È anche possibile commentare parti di un calcolo, un effi cienza di programmazione essenziale. Interfaccia per gli sviluppatori per le istruzioni di script Trova, Ordina, Impostazioni di stampa, Importa, Esporta. Nelle versioni precedenti, queste cinque istruzioni di script erano in grado di memorizzare le proprie impostazioni, ma tali impostazioni dovevano essere prima defi nite dall utente in FileMaker Pro; dopodiché era possibile salvare le impostazioni delle istruzioni di script o sostituirle (sovrascriverle), se si desiderava, salvando lo script. In FileMaker Pro 7, queste istruzioni di script hanno ora un interfaccia in ScriptMaker, che aumenta l effi cienza, la leggibilità e di conseguenza l affi dabilità della logica e del comportamento degli script. E molto altro ancora! pagina 10

12 Informazioni di base sulla migrazione a FileMaker 7 Un file è un file, o no? La nuova metafora Progettare soluzioni in FileMaker Pro 7 è molto diverso rispetto alle versioni precedenti. Questo è dovuto in gran parte ad un cambiamento signifi cativo apportato al concetto o metafora del fi le. In FileMaker Pro 6 e in tutte le versioni precedenti di FileMaker Pro, un fi le contiene una tabella di dati soltanto, e può essere presentato in una sola fi nestra. Lo stesso fi le contiene gli script e i formati con cui si interagisce con tali dati: la logica e l interfaccia. Da quando FileMaker Pro è diventato relazionale, a partire da FileMaker Pro 3.0, è possibile visualizzare i dati correlati in un altro fi le. I campi accessibili, tuttavia, sono lontani soltanto di una tabella, e la prospettiva dei dati è sempre basata sul fi le in cui ci si trova. Un implicazione fondamentale di questo modello è che l uso locale dei dati in un altro fi le è sempre non memorizzato. La funzionalità delle relazioni locali e le prestazioni dei calcoli locali si basano su ciò, con implicazioni sostanziali per la progettazione delle soluzioni. In FileMaker Pro 7, un fi le può contenere molte tabelle, o nessuna tabella. Un fi le può contenere elementi di interfaccia (formati e script) o nessuna interfaccia. Un fi le può contenere o non contenere logica (calcoli e script). Un fi le può essere presentato in molte fi nestre aperte contemporaneamente; le fi nestre possono essere create e chiuse dagli utenti fi nali o dagli script. I dati di un altro fi le non sono più non memorizzati dalla prospettiva del fi le in cui ci si trova. Un formato in un certo fi le può ora visualizzare i dati di una tabella di un altro fi le, proprio come se i dati risiedessero nel fi le locale (in una vista lista, ad esempio). L uso locale dei dati di un altra tabella ha ancora gli stessi vincoli delle versioni precedenti poiché è non memorizzato, ma un formato che visualizza i dati di un altro fi le si comporta in modo identico ad un formato nello stesso fi le che contiene i dati. Analogamente, gli script che manipolano dati in un altro fi le si comportano come se si trovassero nello stesso fi le. Opzioni di progettazione Quale sono le implicazioni di queste nuove capacità? Ora è disponibile una gamma più ampia di opzioni di progettazione per i vostri database. Tra le opzioni disponibili vi sono: 1. Una soluzione a fi le singolo, con tante tabelle in un fi le, e con tutta l interfaccia e la logica (formati, script, campi di calcolo) nello stesso fi le singolo. Questo approccio presenta vantaggi considerevoli per determinati tipi di soluzioni, specialmente per le soluzioni di piccole dimensioni costruite da un unico sviluppatore. 2. Separazione di dati e interfaccia, con tutte le tabelle dati in un fi le e con tutti i formati e gli script in un altro fi le. In questo modo è molto più semplice aggiornare le soluzioni ed è necessario importare dati con una frequenza minore; inoltre l ambiente per le soluzioni implementate è meno fragile, perché è molto più pratico eseguire le operazioni di sviluppo in una copia off-line della soluzione. 3. Più fi le di dati e più fi le di interfaccia. Vi sono molti motivi per cui volere più fi le, di cui parliamo più approfonditamente in seguito. pagina 11

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

MANUALE DI UTILIZZO SMS MESSENGER

MANUALE DI UTILIZZO SMS MESSENGER MANUALE DI UTILIZZO SMS MESSENGER (Ultimo aggiornamento 14/05/2014) 2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. INDICE INTRODUZIONE... 1 1.1. Cos è un SMS?... 1 1.2. Qual è la lunghezza di un SMS?... 1 1.3.

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile Problemi connessi all utilizzo di un numero di bit limitato Abbiamo visto quali sono i vantaggi dell utilizzo della rappresentazione in complemento alla base: corrispondenza biunivoca fra rappresentazione

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Dati importati/esportati

Dati importati/esportati Dati importati/esportati Dati importati Al workspace MATLAB script Dati esportati file 1 File di testo (.txt) Spreadsheet Database Altro Elaborazione dati Grafici File di testo Relazioni Codice Database

Dettagli

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16 Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 1 alla base 16 Dato un numero N rappresentato in base dieci, la sua rappresentazione in base sedici sarà del tipo: c m c m-1... c 1 c (le c i sono cifre

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

FileMaker Pro 10. Esercitazioni

FileMaker Pro 10. Esercitazioni FileMaker Pro 10 Esercitazioni 2007-2009 FileMaker, Inc., tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker, il logo della cartella dei file, Bento

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

Le funzionalità di un DBMS

Le funzionalità di un DBMS Le funzionalità di un DBMS Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DBMS.pdf Sistemi Informativi L-A DBMS: principali funzionalità Le

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Guida alla registrazione e all installazione del Chart Risk Manager (C.R.M.) www.privatetrading.eu

Guida alla registrazione e all installazione del Chart Risk Manager (C.R.M.) www.privatetrading.eu Guida alla registrazione e all installazione del Chart Risk Manager (C.R.M.) www.privatetrading.eu 1 Benvenuti dagli ideatori e sviluppatori del Chart Risk Manager Tool per MetaTrader 4. Raccomandiamo

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

La Valutazione Euristica

La Valutazione Euristica 1/38 E un metodo ispettivo di tipo discount effettuato da esperti di usabilità. Consiste nel valutare se una serie di principi di buona progettazione sono stati applicati correttamente. Si basa sull uso

Dettagli