Editoriale 4. Eur Torrino News pubblicazione mensile ANNO IX n 3 marzo 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Editoriale 4. Eur Torrino News pubblicazione mensile ANNO IX n 3 marzo 2011"

Transcript

1

2

3 Editoriale 4 Eur Torrino News pubblicazione mensile ANNO IX n 3 marzo 2011 Editrice: Service & Business 2001 Direttore responsabile: Sergio Di Mambro Redazione: Viale degli Eroi di Rodi, 214 Tel Grafica: Fabio Zaccaria Stampa: Ripoli snc Hanno collaborato: Irene Giarracca, Valeria Torre, MariaFrancesca Piemontese, Corinna Lucianelli, Stefano Coccia, Valerio Ceddia, G.M. Ardito. Concessionaria pubblicitaria: Media Live s.r.l. Tel.: Cell.: Cinema: Black Swan 6 Il Gioiellino 10 8 Marzo: La Giunta regionale per le pari opportunità 12 Omaggio a Rudolf Hametovic Nureyev 16 Giovani e lavoro: la fiera del ribasso 20 Spettatori e vittime: i minori a la violenza assistita 21 Intervista al Dott. Giovanni Blandino 22 Le quote rosa dall Antica Roma ad oggi 23 Intervista alla Dott.ssa Sabrina Strano 24 Roma - Volgograd 30 Booklive 34 Gli Itinerari del Gusto: La pesca di mare nel Lazio 44 La storia dell EUR 48 Intervista al Pres. del Cons. del Municipio XII Marco Cacciotti 52 Linea diretta con l Assessorato all Agricoltura 56 Consiglio Regionale Informa 58 Municipio XII Informa 62 La direzione si riserva il diritto di valutare i testi pervenuti. Il materiale non verrà restituito. Finito di stampare nel mese di: marzo

4 Editoriale: ] di Sergio Di Mambro [ Cari Lettori, Questo mesa ampio spazio dedicato alla ricerca scientifica, con due approfondite interviste alla Dott.ssa Sabrina Strano e al Dott. Giovanni Blandino. Pensiamo sia davvero importante divulgare le scoperte che le equipe dell Istituto Regina Elena di Roma stanno effettuando sulla cura dei tumori: si tratta di una lotta combattuta giorno dopo giorno, nel silenzio dei laboratori, per un avvenire migliore di tutta la collettività, per dare speranza ai malati e rimuovere le paure di chi potrebbe essere colpito da questo male. Non solo scienza e ricerca ma anche il ricordo di un importante festività che cade in questo mese di marzo: la festa delle donne, di tutte le mamme, le lavoratrici, le nonne che costituiscono l altra straordinaria metà del mondo. Un informazione che dal generale l annoso problema dell occupazione giovanile in Italia si cala nel particolare: con le rubriche dedicate al Municipio XII, alle attività del Consiglio dello stesso Municipio (con l intervista al Presidente Marco Cacciotti) e al Consiglio Regionale del Lazio, senza dimenticare un focus riguardante l assessorato all Agricoltura. Buona lettura 4 eur torrino news

5

6 Non è certo una novità che il talento inconfondibile e disturbante di Darren Aronofsky faciliti i suoi attori nell ottenere riconoscimenti importanti. Finora, però all ambitissimo premio Oscar ci si era soltanto avvicinati. Ci era andata vicina una ormai anziana, ma sempre portentosa, Ellen Burstyn, che la preziosa statuetta se l era comunque conquistata nel lontano 1974 grazie a Martin Scorsese, quando interpretò il suo Alice non abita più qui; avendo poi al suo attivo altre nomination, l ultima delle quali ottenuta per l appunto con Requiem for a Dream di Aronofsky, dove interpretava una impressionante figura di madre fagocitata dalla società dei consumi e ossessionata dai farmaci per il dimagrimento, al punto di sviluppare una insana e devastante forma di dipendenza. Per il penultimo film realizzato da Aronofsky, The Wrestler, le nomination erano state addirittura due: nel 2009 vennero candidati sia Mickey Rourke, superbo mattatore di una crepuscolare sfida dentro e fuori il ring, che la brava Marisa Tomei, in lizza quale miglior attrice non protagonista. Ma nessuno dei due la spuntò. Con Black Swan il cinema di Aronofsky, finalmente, ha fatto bingo. E ci è riuscito grazie a Natalie Portman, ex ragazzina prodigio (Léon di Luc Besson, Heat - la sfida di Michael Mann, Tutti dicono I love you di Woody Allen), autrice poi di una cavalcata trionfale attraverso ruoli come quello di Padmé nella saga di Guerre Stellari o quello della ribelle Evey in V per vendetta. Adesso la bella Natalie è Il cigno nero, un cigno capace di planare sugli Oscar con grazia indicibile, beandosi del premio e lasciando al contempo profondamente turbate le platee cinematografiche. Già, perché apparentemente Black Swan è l ennesimo film ambientato nell ostico e competitivo ambiente della danza, focalizzato su rivalità feroci, non immune da stereotipi come quello incarnato da un sanguigno Vincent Cassel, coreografo e regista del balletto capace di fomentare appetiti sessuali col suo carisma e con una fisicità de - cisamente aggressiva. Ma questa, come dicevamo, è solo l epidermide del progetto cinematografico di Darren Aronofsky. Il visionario cineasta prende a pretesto l innocenza (presunta) e la totale dedizione al balletto della prota-

7 cinema gonista Nina Sayers, ovvero Natalie Portman, per costruire un personaggio delicato e spaventoso al tempo stesso. Sotto il lago dei cigni si sente ribollire un magma oscuro. Le musiche di Tchaikovsky (e non solo) scortano Nina in quel percorso estatico che, attraverso una progressione drammatica inesorabile, pone la ragazza a contatto con le sue più intime fobie, con le nevrosi radicate in lei da un ambiente socio-famigliare opprimente, angoscioso, sottilmente autoritario. Le tensioni nella prima parte del film sono compresse, stagnanti, imprigionate in un atmosfera spessa, eppure esistono; per poi esplodere in un crescendo sempre più barocco, segnato dall uso violentemente espressionista di morphing e di altri effetti in digitale che, pur con qualche sporadica concessione al grottesco, tendono ad assumere venature orrorifiche. Nel finale, sotto la pressione del ruolo di prima ballerina faticosamente acquisito, non è più un mondo irto di difficoltà a spalancarsi davanti agli occhi di Nina, ma è la mente turbata di Nina a spalancarsi sul mondo. Lo colora coi propri sogni e coi propri incubi. Odette e Odine, il cigno bianco e il cigno nero racchiusi nella stessa figura femminile, ovvero il frammentarsi di una personalità borderline, processo doloroso che ne precorre la fragorosa caduta. Questo gioco di simmetrie, ] di Stefano Coccia [ che coinvolge anche i sa pienti contrasti cro matici della pel licola, sembra con - tagiare anche le scelte di casting: da un lato le due personalità più risolte, proiettate all esterno, manipolatrici, ed in qualche misure superficiali, rappresentate da Thomas (il già citato Vincent Cassel) e dalla ballerina rivale Lily (che possiede la bellezza quasi ridondante di Mila Kunis); dall altro l equilibrio psico-fisico precario esibito da Nina/Natalie Portman, che si sovrappone all usura dei nervi e del corpo cui è già andata incontro Beth Macintyre, precedente star del balletto impersonata da Winona Ryder in modo assai convincente. L ago della bilancia di questo quadro così delicato, una presenza ingombrante che con la sua ansia di controllo faciliterà il crollo di Nina, è senz altro sua madre Erica: inquietante ritratto di una matriarcalità castrante e severa, affidato alla brava Barbara Hershey. Ma attenzione, l efficacia e la notevole resa emotiva di Black Swan sono anche il prodotto di una coerenza stilistica che, pur non raggiungendo forse gli esiti altissimi di Requiem for a Dream e The Wrestler, persegue in fondo gli stessi obiettivi: mostrare con una sorta di accanimento tearapeutico il deflagrare del rapporto tra testa e corpo, tra proiezioni mentali e concretezza delle azioni, possibilmente in quelle situazioni estreme che amplificano il senso di costrizione, di subdolo condizionamento, indotto dalla società dei consumi. A livello registico la ricerca del dettaglio, l esibizione quasi compiaciuta delle cicatrici, l ossessività di certi gesti riprodotta in fase di montaggio, l esaltazione dello sforzo fisico spinto all estremo, rendono possibile una parziale identificazione del Titolo: Nazione: USA The Black Swan - Il Cigno Nero Genere: Drammatico, Thriller Durata: 103 Anno: 2010 Cast: Natalie Portman, Vincent Cassel, Mila Kunis, Winona Ryder, Barbara Hershey, Kristina Anapau, Benjamin Millepied, Ksenia Solo, Janet Montgomery, Regia: Darren Aronofsky Produzione: Cross Creek Pictures, Phoenix Pictures, Protozoa Pictures corpo femminile di Natalie Portman in Black Swan con quello di Mickey Rourke in The Wrestler: entrambi i corpi, quello della ballerina e quello del lottatore, offerti al pubblico in una sorta di rituale barbaro. eur torrino news 7

8

9

10 cinema ] di Valerio Ceddia [ il Gioiellino Armando Molaioli parla del suo film che racconta l odissea Parmalat In un affollata conferenza stampa a Roma, Armando Molaioli ha presentato il suo secondo film: Il gioiellino. Grande la curiosità per il tema trattato, ovvero la storia (con libera interpretazione) del crac della Parmalat, e per un cast di primo ordine tra cui spiccano Remo Girone e Toni Servillo, inedita coppia a cui sono riservati i personaggi rispettivamente del patron Calisto Tanzi e del direttore finanziario Fausto Tonna. Proprio al regista e a Servillo, ancora una volta nei panni di una figura importante delle cronache italiane, sono state rivolte la maggior parte delle domande. Come è nata l idea di un film sulla Parmalat? Molaioli: Mi sono sempre interessato alle problematiche sociali ed economiche, a ciò che è dietro alla crisi globale che ci attanaglia da diversi anni. Sono rimasto subito attratto dal caso della Parmalat perché l ho percepito estremamente emblematico, il manifesto di meccanismi finanziari nuovi e assolutamente inarrestabili in questi anni. Mi incuriosiva poi questa strana associazione di elementi tipicamente italiani contrapposti alla freddezza e alla fisionomia contorta della New Economy. Anche i personaggi sembravano davvero esemplari: un umanità variegata che si confrontava con queste concezioni un po perverse dell economia. Parlare di Parmalat per me è un modo per parlare dei tanti crac finanziari degli ultimi anni. Nel film vi sono diverse scene ambientate in chiesa. Che ruolo dà alla religiosità in questa vicenda? Molaioli: L interessamento mistico religioso di Rastelli (il Tanzi della finzione n.d.r.) è funzionale a veicolare dei valori in modo apparente, totalmente fittizio. È un abitudine del mondo imprenditoriale, ma anche politico, il parlare di valori, di religione e presentarsi come benefattori. Si vuole dare quest immagine: cioè di persona che pensa prima agli interessi della collettività, e poi a se stesso. Come mai avete deciso di non usare i veri nomi dei protagonisti e non nominare esplicitamente la Parmalat? Molaioli: I processi ancora in corso hanno un po frenato l avvicinamento, diciamo più propriamente somatico, al reale. Come ripeto però mi interessava più lo studio di come certe dinamiche finanziarie si sviluppano. Per questo motivo non ci siamo nemmeno soffermati molto sul mondo del calcio e sul personaggio del figlio, presidente del Parma negli anni 90. Così come non abbiamo trattato dei piccoli investitori Parmalat, anche perché il film si ferma proprio al momento della bancarotta, alle soglie del processo a Tanzi. Ciò che è venuto dopo, peraltro è piuttosto noto alle cronache. Ritiene che i personaggi del film abbiano comportamenti al limite del patologico? Molaioli: Posso dire che una cosa mi ha colpito molto nelle ricerche sulle crisi societarie negli ultimi anni. Ho notato un dato costante, ovvero un apparente disprezzo del denaro nei suoi protagonisti. Queste persone soffrono di una blanda schizofrenia: sono sempre più sull orlo dell abisso ma sono abituati a dirsi che va tutto bene, e continuano a guardarsi intorno, a reinvestire pur senza avere denaro reale. È una schizofrenia forse diffusa a livello nazionale. Servillo: Sicuramente un elemento perverso, ma profondamente inerente alla realtà è l impasto tra denaro e sentimento. Nei miei film ho avuto la fortuna di testimoniare varie volte di questo legame che in qualche modo racconta gli aspetti del potere, che sono diversi a seconda del contesto storico. Non si può prescindere dall intreccio di soldi e sentimento se si vuole raccontare il mondo che ci circonda. Come ha costruito il suo personaggio? Quanto si è basato sulla figura reale? Servillo: È un personaggio poco esposto alle cronache, quindi ho avuto meno zavorre di confronto con la realtà. Ho lavorato molto sul quotidiano, l intimo di chi si immerge in queste intuizioni finanziarie. Sicuramente l accuratezza, l attenzione della regia di Molaioli al dettaglio, come già ne La ragazza del lago hanno facilitato il mio lavoro sul personaggio. D altronde, anche per personaggi più noti, penso sempre che il cinema debba necessariamente interessarsi più al romanzesco, e non appiattirsi sulla cronaca, anche perché in questo campo la tv e i giornali riescono meglio. E il film pur seguendo il romanzesco racconta un paese che c è. 10 eur torrino news

11

12 8 marzo ] di Irene Giarracca [ la Giunta regionale per le pari opportunità In occasione della Festa delle donne la Giunta regionale del Lazio si è riunita in seduta straordinaria per presentare una serie di proposte d intervento indirizzate alla promozione delle pari opportunità. Durante la mattinata sono stati inoltre analizzati i risultati di un indagine condotta dal Censis in merito ai livelli di occupazione femminile nella nostra Regione. La conferenza si è svolta alla presenza della governatrice Renata Polverini e degli Assessori: Mariella Zezza, Angela Birindelli, Gabriella Sentinelli, Fabiana Santini. Sebbene la Regione Lazio, in riferimento all occupazione femminile, presenti buoni livelli di crescita, permane comunque un gap rispetto a quella maschile. In termini generali negli ultimi dieci anni la Regione ha assistito ad un buon aumento dei livelli di crescita dell occupazione, infatti se nel 2000 c era uno scarto di circa 8 punti percentuali fra quella femminile e quella maschile, nel 2010 assistiamo ad una forte riduzione della forbice, con uno scarto di soli 2 punti percentuali Si sa che il raggiungimento di elevati livelli d istruzione dà maggiori possibilità di accesso al lavoro e maggiori livelli retributivi, tuttavia anche in questo caso il tasso di occupazione giovanile femminile è più basso di quello maschile. Come mai? Perché le aziende preferiscono donne con diversi anni d esperienza alle spalle, insomma le giovani vengono scalzate dalle over 45. Quello che più preoccupa non è solo il grave stato in cui versa la popolazione femminile italiana, svantaggiata rispetto a quella della maggioranza degli altri Stati dell Unione Europea, ma anche le conseguenze sulla mentalità delle giovani generazioni che ormai fortemente sfiduciate dalle proprie possibilità di carriera e inclusione lavorativa, sono più disincentivate all acquisizione di competenze professionali. Ad aggravare le difficoltà anche la scarsa offerta di servizi resi dalle strutture pubbliche per migliorare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, che costringe molte donne alla rinuncia. La Conferenza è stata preceduta, come anticipato, da una seduta straordinaria nella quale gli Assessori hanno avanzato alcune proposte per la promozione delle pari opportunità; l Assessore alla cultura spettacolo e sport Fabiana Santini in collaborazione con l Assessore al Lavoro Mariella Zezza hanno promosso l istituzione di un concorso fotografico annuale, tutto al femminile, dal titolo Donne nel Lazio ; mentre l Assessore al lavoro congiuntamente all Assessore alle politiche sociali e familiari Aldo Forte hanno proposto una delibera per lo stanziamento di risorse del Fondo per le pari opportunità, per un totale di 4 milioni di euro che saranno indirizzati alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, al sostegno alle famiglie con figli in lista d attesa per l inserimento negli asili nido pubblici, al sostegno di quelle costrette ad iscrivere i bambini in quelli privati per assenza di strutture statali, mentre il resto delle risorse saranno indirizzate all istituzione di un servizio di consulenza per donne in congedo parentale, per facilitarle nel rientro al lavoro e ridurre il rischio del gap di carriera. L Assessore alle politiche agricole Angela Birindelli ha invece proposto di istituire un corso di alta formazione rivolto a quelle donne che nell ambito del Pacchetto giovani, provvedimento rivolto all incentivo dell imprenditoria giovanile, presenteranno i progetti migliori. È stata infine approvata l adesione della Giunta alla Carta per le pari opportunità e l uguaglianza sul lavoro documento di indirizzo per le pari opportunità attraverso il quale il governo regionale si impegnerà ad aumentare l occupazione femminile nel territorio. Angela Birindelli Gabriella Sentinelli Fabiana Santini Mariella Zezza 12 eur torrino news

13 eur torrino news 13

14 Osteria del Malpasso: Una storia lunga un secolo Nel XII Municipio, in via Romeo Collalti 169 nella zona di Spinaceto, dal 1910 c è l Osteria del Malpasso. Una storia che inizia anche prima di questa data ma difficile da ricostruire. Chi può raccontarla è sicuramente il proprietario, Armando Branciani, che dal 1990 ha ceduto l attività ai nipoti e alle loro figlie, Alessandra ed Emilia. Alessandra Raponi Alessandra, cosa ricorda della storia del l O - ste ria Malpasso? Ho dei ricordi veramente molto belli perché questo posto era dello zio di mio padre. Io venivo qui a giocare, i miei sono i ricordi di una bambina che veniva a trovare lo zio e mangiava cucina buonissima. Ricordi d infanzia. Chi veniva presso quest osteria? Per parlarne il più adatto è senz altro mio zio, ascoltavo sempre i suoi racconti. Ci parlava della Pincipessa Iolanda e di Federico Fellini, che ha conosciuto anche mia madre. Infatti lei, dall età di 18 anni, è venuta a lavorare qui ed ha conosciuto il Grande Maestro, mi raccontava che era solito chiedere un insalatiera con la frutta, e tanti altri piccoli aneddoti che sicuramente meglio di me può raccontare mio zio Armando. Chi viene oggi all Osteria? Una clientela molto particolare, artisti, politici, imprenditori, liberi professionisti, famiglie. In - somma una clientela selezionata ma non per nostra scelta. Noi accettiamo tutti! Parliamo di Lei, visto che la Sua attività è un altra Sì, in realtà sono un soprano; una cantante lirica. È una passione che coltivo da quando avevo 3 anni. Ho iniziato a cantare nei cori parrocchiali fino a 18 anni poi ho iniziato a studiare canto e pianoforte privatamente. Ho coltivato questa passione che mi accompagna tutt ora. Ho cantato in grandi teatri, ad esempio quello di Taormina e ho avuto una piccola parte nel Teatro dell Opera di Roma diretta dal Maestro Placido Domingo, una persona che desideravo conoscere da una vita. Studio tutt ora e la mia vera professione è questa, anche se non mi sento di ab bandonare l Osteria, e di far venire meno l aiuto ai miei genitori. Avrei anche intenzione di organizzare, presso i locali dell Osteria del Malpasso, delle serate di musica classica e jazz. Mia madre è la cuoca, mio padre si occupa di fare la spesa, perché il locale è come una grande casa. Io e mia sorella ci occupiamo delle relazioni in sala. Resta il fatto che non ho abbandonato la mia professione. Tra poco dovrò so - stenere infatti un audizione importante e frequento un corso di perfezionamento con uno dei miei maestri, Si mone Alaimo, baritono celeberrimo. In pochi ascoltano la musica classica e forse non si è ancora aperti per andare oltre quello che ci viene proposto dai media. Cosa trasmette questo tipo di musica? Io posso parlare ovviamente per quanto mi riguarda. Ho iniziato con la musica leggera, con il karaoke. La differenza che dà il cantare la mu - sica leggera piuttosto che interpretare un opera lirica personalmente non c è. È qualcosa che sen to dentro e che comunque viene da me. Quando canto un brano di Mina è come se cantassi un opera, l impegno è esattamente lo stesso. Cerco d entrare nel personaggio, a volte nella tragedia, spesso interpreto eroine che si fanno uccidere per amore o donne che si sacrificano, che combattono, regine vigorose. Chiaramente c è una differenza, è l insieme che è diverso, il contatto con il pubblico, il pianoforte, l or chestra, i personaggi e i colleghi con cui scher zi dietro le quinte e poi magari vedi sul palco per cantare una tragedia. L impegno resta comunque lo stesso. Quando deve interpretare un ruolo, oltre all aspetto vocale e sonoro, come riesce ad entrare in empatia con il personaggio? Mi aiuta molto la musica e dai miei maestri mi è sempre stato insegnato di ascoltarla attentamente perché ti dà una traccia. Dipende molto dal vissuto della persona, da quello che uno ha dentro, dalle esperienze vissute che si riflettono nell interpretazione. Poi bisogna dire che l artista dice molto spesso ciò che vuole: Verdi ad esempio scriveva tutto, Bellini e Mozart lo stesso. Studiando si comprendono molte cose. E quando canto emerge ciò che sono. L im por - tante è interpretare ciò che si canta. Non esiste cosa più brutta che ascoltare un cantante che canta benissimo, una grande tecnica ma che non trasmette assolutamente nulla. Nel mio piccolo cerco di trasmettere qualcosa. Chi ti guarda e ti ascolta deve vivere ciò che sta ascoltando e tu stai interpretando, quello che tu sei e stai cantando. Emilia, anche a Lei chiediamo cosa ricorda di questo luogo? La prima volta che sono venuta qui ero una neonata. Venivo con mia madre a trovare gli zii. Infatti abitavamo nei pressi. Una parte della mia infanzia l ho trascorsa qui. Se c era da lavorare si lavorava altrimenti si stava insieme a giocare con gli altri bambini. Successivamente le cose sono cambiate se non altro perché ci siamo trasferiti da Roma per poi tornare nuovamente. Io ho iniziato a studiare all università e, successivamente a lavorare. Mio padre, proprio quando mi sono laureata ha rilevato l Osteria dagli zii, facendomi lavorare inizialmente qui. Io naturalmente ho proseguito il mio percorso di studi facendo essenzialmente due lavori: aiutavo i miei genitori con il locale e svolgevo l attività per cui ho studiato. Sono un insegnante di francese ma nel tempo libero sono terapeuta: mi occupo di yoga e naturopatia. Emilia Raponi Cosa l ha spinta ad avvicinarsi a queste discipline? Inizialmente un interesse puramente culturale. La mia formazione universitaria è di tipo umanistico e da sempre ho effettuato ricerche di natura comparata. Quindi sono abituata a mettere in comparazione elementi che all apparenza sono molto diversi tra loro. In più i miei genitori hanno sempre curato me e mia sorella con l omeopatia. Questo ha fatto sì che ci avvicinassimo a un determinato discorso salutistico. Successivamente ho frequentato una scuola per naturopati, in cui ho studiato filosofia indiana. È durato 3 anni, e sono stati anche molto duri. Sono stata in India dove ho sostenuto molti esami. Tra il pensiero occidentale e quello orientale quali sono le differenze? Non è facile rispondere e non credo d avere una conoscenza tale per poterlo fare. Posso dire cosa ho trovato io d interessante: l approccio nei confronti della vita, il mettere in sintonia il corpo con la mente. Ad esempio con lo yoga, il mangiare, i piccoli gesti della quotidianità. Tutto questo può essere un indice di grande equilibrio. Osteria del Malpasso Via Romeo Collalti, Roma Tel Tel./fax

15

16 Omaggio a Rudolf Hametovic Nureyev. ] di Corinna Lucianelli [ La danza è tutta la mia vita. Esiste in me una predestinazione, uno spirito che non tutti hanno. Devo portare fino in fondo questo destino: intrapresa questa via non si può più tornare indietro. È la mia condanna forse, ma anche la mia felicità. Se mi chiedessero quando smetterò di danzare, risponderei-quando finirei di vivere. E proprio così, solo quando smise di vivere, Nureyev smise anche di danzare. Sono le parole dell indimenticabile ballerino russo che ha trasformato e rivoluzionato il ruolo maschile nel balletto. Nacque in un minuscolo paesino mentre era in viaggio in treno con la madre diretti a Vladivostock per raggiungere il padre. Era il 17 marzo A causa dello sconvolgimento culturale che pervase la Russia di quegli anni a causa della Seconda Guerra Mondiale, Nureyev non potè frequentare nessuna scuola di danza fino al A 11 anni prese lezioni da un anziana insegnante, la signora Udeltsova, che aveva fatto parte dei leggendari Ballets Russes di Diaghilev. Nel 1955 entrò a far parte della prestigiosa scuola di ballo del Teatro Kirov di Leningrado e tre anni dopo fu ammesso in Compagnia. Nonostante l età avanzata fu considerato il più dotato e talentuoso allievo. In soli due anni divenne uno dei ballerini più famosi in Russia, Paese nel quale esisteva una grande tradizione per la danza classica e dove i ballerini erano tenuti in altissima considerazione. Ebbe il grande e raro privilegio di viaggiare al di fuori dei confini russi, ma poco dopo gli fu revocato il permesso di spostarsi per motivi disciplinari e fu costretto a dei tour solo nelle province russe. Arrivò un anno fondamentale, il Il primo ballerino del Kirov, Konstantin Sergeyev si infortunò e all ultimo minuto a Nureyev fu permesso di rimpiazzarlo in un esibizione a Parigi. Qui la sua prestazione esaltò pubblico e critica, ma naturalmente il suo carattere creò notevoli disagi. Infranse di nuovo le regole, cioè frequentò stranieri e gli fu detto che lo avrebbero rimpatriato. Rendendosi conto del fatto che non gli sarebbe stato più permesso di espatriare, il 17 giugno all aeroporto di Parigi, il ribelle danzatore defezionò. Non vedrà la sua terra fino al 1989, anno in cui fu invitato ufficialemente da Gorbaciov. Nonostante la distanza Nureyev rimase molto legato alla madre e l anno in cui rietrò fu solo per darle l ultimo saluto. In Occidente questo meraviglioso danzatore divenne una celebrità. Le sue caratteristiche eccezionali e, bisogna dirlo, la sua bellezza lo resero una star internazionale. Questo gli diede il raro privilegio di scegliere dove e con chi danzare. Molto importante fu un suo viaggio in Danimarca, dove conobbe Erik Bruhn, suo migliore amico ed amante, ma la loro storia fu molto travagliata data l elevata quantità di rapporti che Nureyev intratteneva. Nello stesso periodo incontra un altra icona del balletto, Margot Fonteyn, con la quale intraprese un intensa attività lavorativa e una sincera amicizia. Insieme resero indimenticabili, grazie alle loro intense interpretazioni balletti come Il lago dei Cigni e Giselle. Rimasero amici anche quando la Fonteyn si ritirò dalle scene perché malata di cancro. Anche il cinema si accorse di lui, numerosi registi lo contattarono, come Ken Russell che lo volle nel ruolo di Rodolfo Valentino, ma non ebbe mai il tempo e la costanza per intraprendere una seria carriera cinematografica. Fondamentale fu la sua partecipazione nella serie televisiva The Muppet Show. La sua presenza risollevò le sorti del programma che in quegli anni era in crisi. Nel 1983 viene nominato Direttore dell Operà di Parigi e oltre a danzare si dedicò anche a reclutare nuove promesse della danza. Nel frattempo progrediva la sua malattia, nonostante ciò lavorò senza sosta. Grazie al suo talento, la sua forza e al suo fascino gli vennero perdonate molte cose dovute al suo temperamento e nemmeno la fama riuscì a cambiarlo. Era notoriamente impulsivo, detestava le regole e l ordine gerarchico. Frequentò moltissime personalità, Jacqueline Kennedy, Mick Jagger e Andy Warhol, per questo giro di amicizie fu poi bollato come uno snob e intollerante verso le persone comuni. Alla fine degli anni Settanta iniziò il suo declino fisico, ma non smise mai di interpretare i ruoli da protagonista, cosa che suscitò invidie da parte di critici e pubblico che lo stavano abbandonando. Quest artista influenzò notevolmente la danza classica, infatti a partire dalle sue produzioni cambia anche il ruolo maschile che venne così accentuato ed inoltre grazie a lui venne abbattuto quel muro che separa la danza classica dalla moderna. Sappiamo della malattia che lo colpì, erano i primi anni Ottanta e ben poco si sapeva dell AIDS. Fece finta di nulla per molto tempo, non accettando nemmeno le cure di quel periodo, convincendo chi gli stava intorno che si trattava di altro. Ma alla fine dovette rendersi conto che stava morendo. In un suo scritto confessa: Ora so che dovrò morire, perché questa malattia non perdona ed il mio corpo è intrappolato su una carrozzina. Ma l unica cosa che mi accompagna è la mia danza, la mia libertà di essere. Volo oltre le mie parole e il mio dolore. Ringrazio Dio per avermi dato un corpo per danzare cosicché io non spreccassi neanche un attimo del meraviglioso dono della vita. Negli ultimi due anni di vita riconquistò la fiducia e l ammirazione dei fan e dei critici, e così in Francia fu nominato Cavaliere delle Arti e delle Lettere. Purtroppo ci ha lasciato il 6 gennaio 1993 all età di 54 anni. Un enorme vuoto per il mondo della danza che, a mio avviso, è ancora oggi difficile da colmare.

17

18

19

20 Giovani e Lavoro: ] di Valeria Torre [ Laureato (non di rado con il massimo dei voti), specializzazione in tasca, esperienze di vita all estero e dunque buona padronanza di una lingua straniera: è il ritratto odierno del giovane disoccupato in Italia. E già, perché se una volta un buon percorso di studi era sufficiente per garantire l accesso al mondo del lavoro, e spesso anche la possibilità di una discreta carriera, i tempi sono decisamente cambiati. Anzi, a dirla tutta sembra che il titolo di studi penalizzi nella ricerca del lavoro, dal momento che le stime ufficiali riferiscono di un tasso di disoccupazione molto più elevato fra i laureati rispetto a chi la laurea non ce l ha. Secondo i dati di Almalaurea, Consorzio degli Atenei che ha stilato un rapporto sulle condizioni dei laureati nel nostro paese, nel 2009 la percentuale dei laureati di primo livello in cerca di lavoro è salita dal 15 al 16% e, a riprova della tesi poc anzi sostenuta secondo cui più è alto il livello di qualifica conseguito e minore è la probabilità di trovare occupazione agli specializzati va anche peggio, con un livello di disoccupazione passato dal 16 al 18%. Ma neppure chi dopo mille peripezie riesce finalmente a trovare un posto può esultare troppo vista la media degli stipendi, e anche in questo caso vige il principio in base al quale più si è specializzati, meno si vola alto: infatti ai laureati spetta la busta paga più bassa. Addirittura nel giro di soli due anni, tra il 2007 e il 2009, la retribuzione del laureato è scesa, passando da una media di euro al mese a euro. Stando così le cose, l unica prospettiva sembra essere quella del trasferimento all estero. Ancora una volta i dati parlano chiaro: i laureati italiani del 2009 che oggi lavorano fuori guadagnano euro, mentre chi, temerario, è rimasto in Italia, è fermo a circa euro. E con il passare del tempo il divario fra gli stipendi cresce; infatti, se gli italiani occupati in patria che si sono laureati nel 2005 hanno raggiunto oggi appena la soglia dei euro, i loro connazionali impiegati all estero hanno superato i euro. Che aggiungere ancora? Non resta che preparare la valigia. Purtroppo. 20 eur torrino news

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato della Maestra Mery Anesa Mery Anesa Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato Giugno 2011 Osservazioni e commenti

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

Nota importante all'articolo!

Nota importante all'articolo! Nota importante all'articolo! In seguito alla pubblicazione della seguente intervista ci sono giunte diverse segnalazioni attendibili che, contrariamente a quanto lasciato intendere nell intervista stessa,

Dettagli

Corso di laurea specialistica in Psicologia clinica: salute, relazioni familiari, interventi di comunità

Corso di laurea specialistica in Psicologia clinica: salute, relazioni familiari, interventi di comunità Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Facoltà di Psicologia Corso di laurea specialistica in Psicologia clinica: salute, relazioni familiari, interventi di comunità VOCI DI COPPIE MIGRANTI DAL

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Voci da dentro fotolibro emozionale

Voci da dentro fotolibro emozionale Voci da dentro fotolibro emozionale Xvii Convegno Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale Montecatini Terme, 20-22 marzo 2014 Voci da dentro fotolibro emozionale Volume realizzato in occasione del Xvii

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Nuovi sviluppi Un percorso didattico per cambiare il proprio punto di vista L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Ottobre 2009 Premessa Cesvi lavora in Uganda dal 2001

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto 2014 sulla

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

Newsletter gennaio 2015

Newsletter gennaio 2015 Newsletter gennaio 2015 Anche nel 2014, il nostro Villaggio si è confermato come una realtà in continuo movimento. In questo periodo ancora così difficile, i bisogni si evolvono e il Villaggio si evolve

Dettagli

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO

Parlare in famiglia. Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Parlare in famiglia Annella Bartolomeo s.p.a.e.e. Università Cattolica Milano 26 febbraio 2015 CUGGIONO Perché è importante? IMPORTANZA DEL DIALOGO IN FAMIGLIA stili educativi: autoritario, democratico,

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Responsabile e corretto utilizzo delle tecnologie digitali

Responsabile e corretto utilizzo delle tecnologie digitali Responsabile e corretto utilizzo delle tecnologie digitali Informazioni e indicazioni per i genitori Le tecnologie audiovisive e digitali sono strumenti molto utili per la formazione ed il divertimento

Dettagli

Precariato in Italia e Olanda

Precariato in Italia e Olanda Precariato in Italia e Olanda Gentile signora, Mi chiamo Tonnie van Bezouw e sono una studentessa olandese. Mi sono laureata in lingua e cultura italiana presso l Università Utrecht e al momento sto scrivendo

Dettagli

L'approccio iniziale all esperienza nella struttura educativa sarà quindi interpretato nel rispetto dei principi di "gradualità" e "continuità".

L'approccio iniziale all esperienza nella struttura educativa sarà quindi interpretato nel rispetto dei principi di gradualità e continuità. 1 Accogliere un bambino in un servizio educativo per la prima infanzia, significa accogliere tutta la sua famiglia, individuando tutta una serie di strategie di rapporto fra nido/centro gioco e casa, volte

Dettagli

C eraunavoltaunpaiodicalzini

C eraunavoltaunpaiodicalzini C eraunavoltaunpaiodicalzini C era una volta un paio di calzini. Marta e Paolo erano i nomi di questi due calzini. Si erano conosciuti, innamorati e litigati per anni. Ora abitavano in via Cassetto n.

Dettagli

A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera.

A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera. OLYCOM INTERVISTA Ennio Morricone A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera. Il 16 giugno Ennio Morricone è a Monza nei Giardini di Villa Reale per

Dettagli

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore a uno, tre e cinque anni dal diploma

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore a uno, tre e cinque anni dal diploma Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore a uno, tre e cinque anni dal diploma Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto 2013 sulla

Dettagli

UNA COMUNITA IN CRESCITA

UNA COMUNITA IN CRESCITA UNA COMUNITA IN CRESCITA Proposte di formazione per bambini, ragazzi, insegnanti e genitori 2008-2009 2009 La Bottega dei Ragazzi Cooperativa Sociale Onluss Via Tintoretto 41 35020 Albignasego (PD) Tel.

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

Una mecenate in camice bianco Di Sara Sbaffi

Una mecenate in camice bianco Di Sara Sbaffi Una mecenate in camice bianco Di Sara Sbaffi Una donna, una mamma, una ricercatrice. Antonella Viola è tutto questo. Nata nel 1969, madre di due bambini di 14 e 12 anni, di mestiere fa l immunologa, si

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

Ti presento il POR FESR

Ti presento il POR FESR UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale CONCORSO ALLA SCOPERTA DEL POR LOMBARDIA. Seconda edizione Ti presento Guida alle tematiche del concorso Alla scoperta del POR Lombardia 1 1. La politica

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

PROGETTO SOSTEGNO PSICOLOGICO scuola aquilana continua a volare. per le scuole primarie e secondarie

PROGETTO SOSTEGNO PSICOLOGICO scuola aquilana continua a volare. per le scuole primarie e secondarie PROGETTO SOSTEGNO PSICOLOGICO scuola aquilana continua a volare. per le scuole primarie e secondarie Premessa Il trauma non cessa con il cessare della violenza esterna ma continua imperterrito nel mondo

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

ALLA RICERCA DELLE PROPRIE ORIGINI

ALLA RICERCA DELLE PROPRIE ORIGINI Relazione Incontro del 15 ottobre 2015 ALLA RICERCA DELLE PROPRIE ORIGINI Relatore: Dott. Marco Chistolini Psicologo, psicoterapeuta e formatore Il tema centrale della ricerca è il rapporto con la storia

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE

DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE Maria Elena Ridolfi Regolazione emozionale: obiettivi COMPRENDERE LE EMOZIONI RIDURRE LA VULNERABILITA EMOZIONALE RIDURRE LA SOFFERENZA EMOZIONALE

Dettagli

Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile Ravenna 11/03/2015

Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile Ravenna 11/03/2015 Maria-Grazia Bacchini Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile Ravenna 11/03/2015 I diritti dei bambini e la Convenzione di New York 20 novembre 1989 ratificata in Italia il 27 maggio 1991 definisce

Dettagli

Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Storia e critica delle arti e dello spettacolo a Bernardo Bertolucci

Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Storia e critica delle arti e dello spettacolo a Bernardo Bertolucci Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Storia e critica delle arti e dello spettacolo a Bernardo Bertolucci Intervento del Rettore Prof. Loris Borghi Parma, 16 dicembre 2014

Dettagli

INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014

INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014 INDAGINE ALMADIPLOMA SULLE SCELTE FORMATIVE E OCCUPAZIONALI DEI DIPLOMATI 2014 Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria

Dettagli

Prof. Gozzini - Schede di analisi del testo Niccolò Ammaniti, Io e Te. Nome..Cognome Data

Prof. Gozzini - Schede di analisi del testo Niccolò Ammaniti, Io e Te. Nome..Cognome Data Scheda Prima Capitolo primo 1. A caccia di indizi. Le Epigrafi - Francis Scott Fitzgerald Aimee Mann Il mimetismo secondo Walter Bates 2. Il Prologo. Con quale procedimento narrativo ha inizio il romanzo?

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO Sommario Questo capitolo tratta di gioco d azzardo e di gioco d azzardo problematico. Le esercitazioni di questo capitolo le consentiranno

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo adolescenti

Livello CILS A2 Modulo adolescenti Livello CILS A2 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Lettori: 951.000 Diffusione: 267.228. Dir. Resp.: Roberto Napoletano. 25-OTT-2014 da pag. 14

Lettori: 951.000 Diffusione: 267.228. Dir. Resp.: Roberto Napoletano. 25-OTT-2014 da pag. 14 Lettori: 951.000 Diffusione: 267.228 Dir. Resp.: Roberto Napoletano 25-OTT-2014 da pag. 14 Stabilità. Boschi: "Il taglio al fondo per i malati di Sla può essere rivisto in Parlamento" http://www.quotidianosanita.it/stampa_articolo.php?articolo_id=24002

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook 1 Alla ricerca di se stessi Federica Cortina 2 Titolo Alla ricerca di se stessi Autore Federica Cortina Editore PNL e Coaching edizioni Sito internet www.pnlecoaching.it ATTENZIONE: Tutti i diritti sono

Dettagli

Le pubbliche relazioni e le tradizioni

Le pubbliche relazioni e le tradizioni CONSIGLIO DEI FIDUCIARI DEI SERVIZI MONDIALI_ BOLLETTINO #25 Le pubbliche relazioni e le tradizioni Ciò che segue non sono delle linee guida emesse dal Consiglio dei Fiduciari dei Servizi Mondiali; ha

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI

FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI MOD. ISTAT/IMF-10/B1.03 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Provincia INDAGINE STATISTICA MULTISCOPO SULLE FAMIGLIE FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI 1 2... Comune... Sezione di Censimento...

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

LAVORO & MATERNITÀ: DA PROBLEMA A OPPORTUNITÀ PER RIDARE COMPETITIVITÀ ALL ITALIA

LAVORO & MATERNITÀ: DA PROBLEMA A OPPORTUNITÀ PER RIDARE COMPETITIVITÀ ALL ITALIA LAVORO & MATERNITÀ: DA PROBLEMA A OPPORTUNITÀ PER RIDARE COMPETITIVITÀ ALL ITALIA indagine AstraRicerche per Manageritalia e Edwi HR - 19 maggio 2014-1 LAVORO & MATERNITÀ: DA PROBLEMA A OPPORTUNITÀ PER

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SEZIONE 4 ANNI BLU

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SEZIONE 4 ANNI BLU Istituto Comprensivo di Soliera Scuola dell infanzia Muratori Anno scolastico 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SEZIONE 4 ANNI BLU Insegnanti: Reggiani Simona, Drago Maria Concetta, Ciambellini

Dettagli

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori S C U O L A S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O Il mio Portfolio per l apprendimento dello spagnolo Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori Che

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA: VIA C. ALBERTI VIA DEL GINESTRINO PROGETTO ACCOGLIENZA

SCUOLA DELL INFANZIA: VIA C. ALBERTI VIA DEL GINESTRINO PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA: VIA C. ALBERTI VIA DEL GINESTRINO PROGETTO ACCOGLIENZA 1 Il suddetto progetto consiste in una serie di proposte atte a promuovere un graduale inserimento alla Scuola dell Infanzia

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

Presentazione Mai Soli.

Presentazione Mai Soli. Presentazione Mai Soli. Libretto per genitori in Oncoematologia Pediatrica presso la Sede della Fondazione Cassa di Risparmio Di Ferrara Via Cairoli, 13 - Ferrara Rassegna Stampa Associazione di Volontariato

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi

Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi battaglia di Azio 31 a.c. Ottaviano padrone di Roma Con la sconfitta di Marco Antonio ad Azio nel 31 a.c., Ottaviano rimane il solo padrone di Roma. OTTAVIANO

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online PRONOMI RELATIVI E MISTI

www.iluss.it - Italiano online PRONOMI RELATIVI E MISTI I pronomi relativi rappresentano un nome o un intero concetto e mettono in relazione tra loro due proposizioni. I principali pronomi relativi sono: CHE, IL QUALE, LA QUALE, I QUALI, LE QUALI, CUI, CHI,

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

PERCORSI FEMMINILI DI SUCCESSO IN IMPRESE DI ECCELLENZA

PERCORSI FEMMINILI DI SUCCESSO IN IMPRESE DI ECCELLENZA PERCORSI FEMMINILI DI SUCCESSO IN IMPRESE DI ECCELLENZA pro FRANCESCA BERTAGNA Parmamoda D E L L E M I L I A R O M A G N A 2 L AZIENDA Un laboratorio di idee, abilità e tecniche: dalla formazione alle

Dettagli

LIBRI USATI Di Giuliano Marrucci

LIBRI USATI Di Giuliano Marrucci LIBRI USATI Di Giuliano Marrucci MILENA GABANELLI IN STUDIO La buona notizia di oggi è sulla scuola. Gli studenti che quest'anno sono entrati in classe sono 7milioni e 806 mila. La scuola è obbligatoria

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea.

8 maggio2014. Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico. La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. 8 maggio2014 Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico La Rete Farmacisti Preparatori è in prima linea. Aiutaci ad abbattere il muro del silenzio Ognuno di noi ha una donna che ama e che ci ama: una mamma,

Dettagli

MODULO 3: ORIENTAMENTO AL LAVORO

MODULO 3: ORIENTAMENTO AL LAVORO Area economico - giuridica Disciplina: diritto - economia Gruppo: Pordenone Docente: Valeria Laura Valleriani Istituto: I.S.I.S. di Spilimbergo (PN) MODULO 3: ORIENTAMENTO AL LAVORO Classe 3B IPSC (14

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

Il Progetto Cicogna: un progetto che nell accoglienza dei piccolissimi integra pubblico, privato, comunitàe affido.

Il Progetto Cicogna: un progetto che nell accoglienza dei piccolissimi integra pubblico, privato, comunitàe affido. Torino 16 ottobre 2013 Il Progetto Cicogna: un progetto che nell accoglienza dei piccolissimi integra pubblico, privato, comunitàe affido. CENTRO ACCOGLIENZA LA RUPE Dott.ssa Piera Poli Pubblico, privato

Dettagli

TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE

TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE TEST GRATUITO (NON VINCOLANTE PER ISCRIZIONE) LIVELLO CONOSCENZA INGLESE Ciao Mario come stai? Abbastanza bene, grazie. Ti presento il mio amico John. Da dove viene John? John è Canadese ed è in Italia

Dettagli

3 modulo STESURA DI UN DIARIO QUOTIDIANO chi-fa-cosa-quando in settimana e nei festivi

3 modulo STESURA DI UN DIARIO QUOTIDIANO chi-fa-cosa-quando in settimana e nei festivi 3 modulo STESURA DI UN DIARIO QUOTIDIANO chi-fa-cosa-quando in settimana e nei festivi L intento di questo modulo è di far lavorare sulla condivisione di responsabilità, ovvero di permettere ai bambini

Dettagli

Intervista. Romano Baratta

Intervista. Romano Baratta Intervista Romano Baratta di LINO CAIRO pubblicato: gennaio 2008 Cairo: Stavo dipingendo un giardino, di notte, nello studio, e a un certo punto ho sentito un venticello provenire dal dipinto che ha fatto

Dettagli

Indice 1 IL FUNZIONAMENTO INTELLETTIVO LIMITE ------------------------------------------------------------------- 3

Indice 1 IL FUNZIONAMENTO INTELLETTIVO LIMITE ------------------------------------------------------------------- 3 LEZIONE: IL FUNZIONAMENTO INTELLETTIVO LIMITE (PRIMA PARTE) PROF. RENZO VIANELLO Indice 1 IL FUNZIONAMENTO INTELLETTIVO LIMITE ------------------------------------------------------------------- 3 2 di

Dettagli

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio X Forum Internazionale dei Giovani - Rocca di Papa (Roma), 24-28 marzo 2010 Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio Fabian Lair, Austria PREMESSA Viviamo in un mondo in cui tutto

Dettagli