Bon Nadal bon Poste Italiane SpA Spedizione in Abbonamento Postale DL 353/2003 (conv. In L. 27/02/04 n. 46) art.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bon Nadal bon 2015. Poste Italiane SpA Spedizione in Abbonamento Postale DL 353/2003 (conv. In L. 27/02/04 n. 46) art."

Transcript

1 dal 1983 Bimestrale d informazione dell Associazione Tetra Paraplegici del Friuli Venezia Giulia onlus dicembre Poste Italiane SpA Spedizione in Abbonamento Postale DL 353/2003 (conv. In L. 27/02/04 n. 46) art. 1 comma 2 NE/UD Bon Nadal bon 2015 a TUTI-TUTI! Pranzo di Natale: le foto PARATETRAPLEGICI NORDEST la nuova associazione adotta il nostro modello 3 dicembre: Giornata internazionale delle Persone con disabilità diamo diamo risposta risposta alle alle perplessità perplessità sul sul perchè perchè del del nome nome

2 IN QUESTO NUMERO: 57 dicembre 2014 Bimestrale d informazione della Associazione Tetra - Paraplegici del Friuli Venezia Giulia onlus Autorizzazione: Tribunale di Udine del Iscrizione Registro della Stampa: n. 21/01 - Bimestrale Direzione, Redazione, Pubblicità: Associazione Tetra - Paraplegici del Friuli Venezia Giulia ONLUS via A. Diaz 60, Udine tel Editore: new MAGAZINE s.r.l. via dei Mille 69, Trento Stampa: Tipografia Desinano via Marcello,4 Palmanova (UD) Direttore Responsabile: Giorgio Milocco Responsabile Redazione: Corrado Mischis Redazione: Periodico riservato ai soci Distribuito agli iscritti all Associazione in regola con la quota sociale Copyright 2014 by Associazione Tetra - Paraplegici del Friuli Venezia Giulia ONLUS rubriche Editoriale...pag. 3 Il Palestrone - Il Valore Delle Parole...pag. 10 Brevi...pag. 23 Utilità, Agenda...pag. 32 casa nostra Perchè Cochecito?...pag. 4 Pranzo di Natale - Le foto...pag. 12 Auguri...pag. 16 attualità Ricerca scientifica e comunicazione responsabile: un binomio necessario...pag. 8 In Italia 3,2 milioni di disabili. Pochi lavorano, molti a rischio povertà...pag dicembre 2014: Giornata internazionale delle persone con disabilità...pag. 20 Associazione Paratetraplegici Nordest A Dolo la nuova associazione ha adottato il nostro modello...pag. 26 Una FinestrAperta sul mondo della disabilità. E non solo...pag. 31 viaggi A ruota libera: le città d arte in sedia a rotelle...pag. 22 Olè, tra tapas e sangria il disabile è un ospite...pag. 24 Un ringraziamento particolare a: Hanno collaborato: HandyLex.org Corriere della Sera - Invisibili RedattoreSociale.it Foto for You di Manuela Maiulini Coordinamento Impaginazione e Progetto grafico: Corrado Mischis Giampiero Licinio, Vincenzo Falabella, Sebastiano Marchesan, Pino Cocetta, Ester Palma, Carlo Giacobini, Simone Fanti, Alessia Modestini, Roberto Zucchi.

3 L EDITORIALE Cari Soci ed Amici, siamo alla fine del 2014, possiamo dire che anche quest anno abbiamo mantenuto il nostro standard di servizi a favore dei soci e degli amici che ci seguono. Nonostante le difficoltà (economiche) siamo riusciti ad organizzare la manifestazione FVG Olympics, a Romans d Isonzo a settembre, grazie alla collaborazione con la Provincia di Gorizia. Oltre a questo ci siamo impegnati ad ampliare il ventaglio di opportunità. Come ormai dovreste sapere abbiamo attivato un nuovo servizio di consulenza legale, gratuita, disponibile su prenotazione tutti i venerdì in sede. In accordo e sintonia con la la Faip e gli amici di Verona abbiamo ispirato, proposto e inaugurato una nuova Associazione a Dolo, grazie al supporto della locale Azienda sanitaria e dell Ospedale di Dolo. Questo nell intento di creare nuove sinergie e offrire ulteriori opportunità ai nostri associati, anche per quanto concerne la qualità delle cure. Convinti di non poter avere tutto sotto casa, certi che creare nuove reti sia utilissimo, evitando di legarci a localismi e prestando la massima attenzione al territorio, naturalmente senza dimenticare comunque quanto lo stesso continua ad offrirci. Il nostro impegno è notevole anche a livello nazionale, sostenendo e supportando il gran lavoro fatto da FAIP, FISH e dal presidente Vincenzo Falabella con il suo gruppo di lavoro, del quale ci onoriamo di far parte. Come certo saprete, il 3 dicembre, per la prima volta, in occasione della giornata delle persone con disabilità si è tenuto un incontro a livello istituzionale con i ministri Lorenzin e Poletti che ha visto anche l intervento del Presidente Renzi. A concludere ottimamente la giornata, un incontro con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il Presidente FISH Vincenzo Falabella ha così commentato: Si tratta di un appuntamento fortemente voluto da FISH - sottolinea Vincenzo Falabella - per riportare al centro di un dibattito comune i temi della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità e rilanciare concretamente gli impegni assunti dal Governo italiano con il Programma di azione biennale sulla disabilità approvato nel Questa Giornata non può essere una mera celebrazione, ma l occasione per intervenire concretamente sulla qualità della vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie. A sottolineare l importanza di queste giornate il 5 dicembre (giornata internazionale del volontariato) Vincenzo Falabella era con noi a Dolo per presentare la neo costituita associazione Paratetraplegici Nordest, assieme agli amici del GALM. Concludo ringraziando i componenti del Consiglio Direttivo: Sergio, Pino, Rosanna, Corrado, Giovanni, Bruno, Cesare, Lino, Elio ed i Revisori Elio (che è sempre nel nostro pensiero), Elena e Franco per il continuo impegno a sostenere tutta la nostra attività. Un grazie per la dedizione all Associazione ed al lavoro di Alessia. Un ringraziamento a Walter e Enzo, a Corrado per il giornale e ad Elio per il sito. Grazie alla New Magazine Edizioni. A nome mio e dell intero Consiglio Direttivo, Buone feste a Tutti. Giampiero Licinio. 3

4 El Cochecito: PERCHÈ? Diamo risposta alle Nel numero zero del giornale, l allora presidente dell Associazione, Vladimiro Kosic fornisce una spiegazione sulla scelta del nome. Riproponiamo anche il suo ricordo di Ferreri apparso sul primo numero del giornale. Così Guglielmo Donzella, al suo esordio nella conduzione del giornalino, ricorda i pareri discordanti sul nome:.. Ci fu anche un dibattito interno all associazione, se mantenere o no il nome della testata. Alcuni volevano sostituirla perché ritenuta troppo difficile da pronunciare, ma i più anziani, decisero di mantenerne il nome in omaggio al film del regista Marco Ferreri, ambientato in Spagna, che raccontava le vicissitudini (per la verità un po tristi) di un uomo rimasto disabile e che desiderava poter avere anche lui, come altri ragazzi, una carrozzina elettrica: El cochecito = La carrozzella... 4

5 continue richieste sul significato del nome del giornale 1995 Proiezione del film El cochecito alla presenza di Marco Ferreri e Sergio Saviane al Palazzetto dello Sport di Spilimbergo. Presentazione del romanzo di Saviane El coche Creazione del mensile El cochecito condotto da Cristina Cossutti e poi da Guglielmo Donzella, a cui sono seguiti: Rita Turissini prima e Corrado Mischis attuale responsabile. È un vecchietto apparentemente innocuo, Don Anselmo. Il suo amico, Don Lucas, ha comprato una carrozzella a motore e si diverte con la sua compagnia di invalidi moto-carrozzati. Don Anselmo entra in sintonia con gli amici di Don Lucas, si sente vivo e felice solo quando è con loro. Ma quando questi decidono di andare a fare una gita, si ritrova di nuovo solo, nessuno è disposto a portarlo sul suo cochecito. Per essere accettato completamente dal gruppo deve essere come gli altri, o quantomeno sembrare tale. Ma i suoi amici sono fortunati in quanto menomati. Lui è sfortunato perché non è invalido e non può chiedere la carrozzella ai parenti. Se non può diventare paralitico, deve allora munirsi anch egli di un cochecito a motore a tutti i costi: vende i gioielli della compianta moglie, per comprare l agognato veicolo, ma il figlio glielo toglie e minaccia di interdirlo, rinchiudendolo in un ospizio. La famiglia è ferma sulla propria posizione: la carrozzella non si compra. Don Anselmo a questo punto versa una bottiglia di veleno nel cibo ed elimina figli, parenti e governante. Forzato un cassetto, si riprende i soldi e ricompra il mezzo. Alle guardie che stanno per arrestarlo, Don Anselmo non chiede la grazia. Solo una cosa: In prigione, mi lasceranno la carrozzella? Il film non è certo una commediola di quelle da riderci su: qui si parla di diversità. Irridente e grottesco, in una società sottosopra, in cui anche i discriminati si mettono a discriminare. La bonarietà va a braccetto con la follia in un vortice mirabolante di caustica ironia. Se non si vuol vedere oltre il proprio naso, allora si può dire che El cochecito è un film comico. 5

6 Lo Stabilimento Ortopedico Variolo nasce nel 1919 con l obiettivo di fornire un servizio di eccellenza in campo ortopedico-sanitario e da allora continua dinamicamente a crescere affermandosi in Friuli Venezia Giulia e Veneto Orientale come punto di riferimento per l ortopedia, la protesica, gli articoli riabilitativi e sanitari. Oggi l azienda certificata ISO vanta specialisti e tecnici del settore in grado di offrire un assistenza orientata ad un progetto riabilitativo di alto livello, che mette al primo posto il benessere della persona. L elevata competenza in diverse discipline mediche ci permette di aiutare i nostri clienti nella scelta appropriata di prodotti ortopedici, flebologici, strumenti elettromedicali e presidi post-operatori. Offriamo un Servizio Tecnico Ortopedico con chiamata gratuita, anche a domicilio. Lo Stabilimento Variolo ha sempre sostenuto e agevolato il suo operato grazie alle convenzioni con le Aziende sanitarie, l INAIL e altri Enti. Consapevoli di quanto l iter burocratico legato all inabilità sia difficoltoso, i consulenti Variolo sono a disposizione dei clienti per informazioni sull espletamento delle pratiche e sulle procedure per la fornitura di ortesi e ausili. Vi invitiamo a venirci a trovare presso la nostra sede di Feletto Umberto per scoprire i nostri prodotti e i nostri servizi. Le soluzioni a disposizione dei nostri assistiti: Settore riabilitazione - carrozzine leggere e superleggere - carrozzine elettriche - sistemi di postura - sistemi di sollevamento e trasferimento - letti ortopedici - stabilizzatori - sistemi antidecubito - montascale Settore sanitario - calzature adulto - calze preventive e curative - ginocchiere, cavigliere, polsiere - fasce post operatorie - elettromedicali - cuscini anallergici - poltrone relax Settore ortopedia - ortesi spinali - ortesi per Arto Superiore - tutori per Arto Inferiore - protesi di Arto Inferiore - protesi di Arto Superiore - calzature ortopediche su misura La Sede di Feletto Umberto è dotata di un officina di produzione differenziata per settore: - un laboratorio biomeccanico, attrezzato con le più moderne apparecchiature per la progettazione e realizzazione di plantari e scarpe su misura con elevati standard qualitativi; - un laboratorio protesico, specializzato nella costruzione di protesi per amputati, tutori per arto inferiore e busti ortopedici anche per le più complesse patologie. - vasto showroom con prodotti all avanguardia dove è possibile avere il supporto di un consulente specializzato al fine di scegliere tra innumerevoli soluzioni che coniughino qualità, efficienza e sicurezza. - palestra per riabilitazione amputati

7

8 Ricerca scientifica e comunicazione La pubblicazione dei risultati di una ricerca anglo-polacca sugli esiti del trapianto di cellule staminali olfattive in un soggetto con lesione midollare hanno suscitato un clamore mediatico apparso a tratti sproporzionato e distorsivo. Nelle ultime settimane attraverso diversi siti di informazione di ogni ordine e grado siamo stati informati di quanto sia commovente e miracoloso quello che è accaduto ad un vigile del fuoco bulgaro costretto su una sedia a rotelle dopo aver riportato una lesione al midollo spinale con esiti di paraplegia. Darek Fidyka, questo il nome del pompiere, più di un anno fa si è sottoposto ad un sofisticato trapianto di cellule staminali olfattive prelevate dal proprio epitelio nasale nell ambito di una ricerca scientifica pionieristica condotta da un gruppo di neurologi inglesi insieme a chirurghi polacchi e pubblicata circa un anno fa sulla rivista scientifica Cell Transplantion. Secondo quanto ricostruito dalla stampa e dai diversi media di comunicazione, il team di medici che ha seguito l operazione, coordinati dal ricercatore inglese Geoff Raisman, ha potuto riscontrare degli effettivi miglioramenti nella mobilità del signor Darek, il quale dopo aver avvertito una lievissima ripresa dei muscoli della coscia (...) è stato capace di fare il primo, delicatissimo, passo. La notizia ovviamente è sempre stata accompagnata dalle immagini proposte per prima dall'emittente televisiva inglese BBC, che ritraevano il signor Darek muovere qualche passo appoggiato a delle parallele o con l utilizzo di un deambulatore e munito di tutori stabilizzanti degli arti inferiori. Tutto ciò è bastato a molti organi di informazione - ha affermato il presidente FAIP, Vincenzo Falabella - ad annunciare il miracolo della guarigione con la proverbiale e ricorrente strategia comunicativa, vorace e consumistica, di chi strumentalmente abdica al principio della accuratezza e correttezza dell informazione a favore della sensazione ad effetto che travisa il significato autentico della notizia. Più volte da queste ed altre pagine abbiamo insistito sulla assoluta necessità di trattare temi delicati come quello della salute nel massimo rispetto delle persone che ne sono interessate e degli encomiabili sforzi della ricerca scientifica seria e validata. Tuttavia ancora una volta ci vediamo costretti a dovere intervenire e rimarcare alcune forzature che sono state messe in atto anche in questo caso e che sono emerse dopo uno specifico approfondimento dell articolo apparso sulla rivista scientifica Cell Transplantion. Ringraziamo per questo il professor Giorgio Scivoletto dell IRCCS, Santa Lucia di Roma che ha voluto offrire delle delucidazioni in merito a quanto riportato nell articolo pubblicato sulla rivista scientifica. Innanzitutto è giusto specificare che a differenza di altri casi la frontiera della ricerca scientifica intrapresa dai ricercatori anglo-polacchi è meritevole senz altro di attenzione e si basa su protocolli pubblici, controllabili e ripetibili, ovvero contiene in sé i criteri per essere definita scientifica e quindi oggettiva. Pertanto condividiamo velatamente l entusiasmo di chi ripone speranze ed ottimismo nella sperimentazione ma senz altro non siamo disposti a barattare l ottimismo con la mistificazione dei fatti che alimenta false illusioni. Da una lettura più attenta ed analitica degli esiti della sperimentazione in oggetto abbiamo appreso, contrariamente a ciò che veniva descritto e annunciato dai media, che in nessun passaggio dell articolo pubblicato si parla chiaramente di un miglioramento dal punto di vista funzionale né di un recupero della deambulazione e della funzione sessuale. Dalle immagini trasmesse, che hanno avuto senz altro un impatto forte sull opinione pubblica, sembra 8

9 responsabile: un binomio necessario Comunicato Faip che il signor Darek riesca a camminare sulle parallele o con un deambulatore e dei tutori stabilizzanti; ma una performance di questo tipo nella fattispecie non testimonia di alcun recupero funzionale dovuto all intervento specifico, dato che rimane un risultato alla portata di un giovane adulto motivato, con una lesione midollare di basso livello (come quella descritta in Cell Transplantation) e che per circa sei mesi consecutivi è stato sottoposto ad un training riabilitativo intensivo (ovvero di 4-5 ore al giorno). Date queste condizioni, non si può affermare da un punto di vista scientifico che l outcome osservato dipenda da un recupero motorio e quindi dall intervento realizzato in fase di sperimentazione. Gli autori stessi si sono riservati di approfondire la natura di alcune variazioni registrate nei parametri dell esame urodinamico che possono far pensare ad un impatto positivo sulla funzione urinaria, un aspetto molto interessante ma che merita ancora molti studi ed ulteriori approfondimenti. Sono state registrate tendenze positive negli esiti degli esami neurofisiologici ed ed una contestuale riduzione delle dimensioni della lesione alla RM, aspetti che possono far pensare che l intervento abbia avuto comunque qualche effetto così come sostiene il professor Giorgio Scivoletto il quale pur sottolineando le potenzialità insite nelle sperimentazioni effettuate non nasconde la prudenza nell avanzare eclatanti annunci così come accaduto da più parti negli ultimi giorni. La FAIP, attraverso il proprio presidente ha voluto ancora una volta ribadire la necessità di mantenere sempre alta l attenzione verso le opportunità che la scienza può offrire ma senza mai dimenticare che ogni intervento assume una vera rilevanza sociale se ha ricadute effettive sulla qualità di vita delle persone. Bisogna evitare di gridare al miracolo - incalza Falabella - ogni qualvolta viene fuori una notizia di questo tipo seppur portatrice di positivi riscontri. Riconosciamo la validità del metodo e della ricerca ma siamo abbastanza grandi da pensare che la vita di una persona con lesione al midollo spinale si possa risolvere o comunque migliorare stando in posizione eretta o muovendo due passi in ambiente protetto e con l ausilio di un deambulatore. Facciamo attenzione a non confondere il mezzo con il fine ovvero a credere che il recupero di un movimento funzionale seppur auspicabile possa essere immediatamente tradotto con un miglioramento della qualità di vita della persona perché la questione è un po' più complessa e implica un analisi a più ampio spettro. 9

10 IL PALESTRONE Questa pagina è dedicata ai contributi dei lettori, ricordi, impressioni, foto, disegni o altro Segnalate dal dr. Sebastiano Marchesan vi riproponiamo alcune considerazioni raccolte a suo tempo dal non dimenticato dott. Tino Chiandetti presidente dell UILDM di Udine sul termine improprio diversamente abile utilizzato da molti per identificare le persone con disabilità. Desidero richiamare l attenzione su un neologismo sempre più diffuso nel mondo dell handicap, della scuola, dell informazione e della politica: diversamente abile, talvolta contratto in diversabile. Riporto i pareri di alcuni tra i più attivi e preparati operatori italiani dell area delle disabilità. A. Pancaldi definisce questo termine carico di ambiguità; il giornalista F. Bomprezzi parla di deriva linguistica che, nell enfatizzare le capacità di alcuni, ignora le persone con maggiori difficoltà; C. Giacobini, con acuta ironia, descrive il neologismo come un ansiolitico linguistico, utile al massimo a mettere in pace la coscienza di coloro che non si sono mai fatti carico sino in fondo di questi problemi; la teologa A. Zarri, infine, scrive che questa ridicola e ipocrita definizione rappresenta il colmo dell imbarbarimento e, in fondo, dimostra una mancata accettazione di uno stato di difficoltà. Personalmente ritengo che non si tratti di una banale questione lessicale, bensì di un tentativo maldestro e autolesionistico di sdoganare le disabilità, rimuovendo (o se preferite camuffando) i problemi reali che assillano quotidianamente le persone con disabilità e le loro famiglie. Invece di lottare per affermare nella prassi quotidiana il diritto all uguaglianza di opportunità, si inseguono goffamente modelli efficientisti ed estetici che, inevitabilmente, avranno ricadute negative soprattutto sulle disabilità più gravi. I processi di inclusione sociale non possono passare esclusivamente attraverso i paradigmi economici dominanti. Il prezzo non è un indicatore universale; è importante spostare l accento sul valore delle persone, delle azioni e delle cose, altrimenti la condanna è l omologazione, che non è mai una ricchezza. Ai promotori ed ai sostenitori del neologismo, vorrei dire che ciascun essere umano è titolare di Il Valore Delle Parole 10 dignità e di diritti, indipendentemente dalle sue abilità. Reputo doveroso valorizzare le abilità residue (quando ci sono), ma questo percorso ha come indispensabile presupposto il riconoscimento leale ed oggettivo dei deficit funzionali o intellettivi di ciascuno, non la loro rimozione, neanche attraverso bislacchi neologismi. L inserimento e l integrazione sono possibili, da una parte, mediante provvedimenti amministrativi che favoriscano i progetti di vita di ciascuno colmandone gli svantaggi, dall altra, attraverso processi culturali di accettazione lunghi e complessi che riconoscano la diversità come valore, non certo proponendo nuove e ambigue definizioni. Le persone disabili, soprattutto quelle con minori o nessuna abilità, hanno bisogno di pensioni decorose, di servizi di sollievo per i familiari, di assistenti alla persona preparati, di centri diurni e residenziali accoglienti e umani, di trasporti accessibili, etc. e non di questi biglietti da visita non solo ingenui, ma anche fuorvianti. Vale la pena ricordare che il termine diversamenteabile non ha alcuna connotazione scientifica, né alcuna valenza sul piano legislativo ed è intraducibile in altre lingue. L Organizzazione Mondiale della Sanità, che il 22 maggio 2001 ha approvato la Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute, suggerisce di usare il termine persone disabili o persone con disabilità. In ogni caso l'oms conferma l importante principio secondo il quale le persone hanno il diritto di essere chiamate con il loro nome e non nei termini delle loro menomazioni. Concludo riportando una dedica illuminante di G. Pontiggia in un suo bel libro: A tutte le persone disabili che lottano, non per diventare uguali agli altri, ma se stessi. Essere se stessi è un valore che riguarda tutti.

11 Un buon inizio al cateterismo intermittente pulito LoFric Sense per Lei Attivazione con una leggera pressione Formato tascabile Facile controllo e tecnica No-Touch LoFric Origo per Lui 2014 Wellspect HealthCare, a DENTSPLY International Company. Tutti i diritti riservati IT-1402 LoFric è un dispositivo medico CE Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni d uso. Autorizzazione del 7/4/2014. Wellspect HealthCare, Via Cristoni 86, Casalecchio di Reno (Bo). Telefono: Fax:

12 12

13 domenica 7 dicembre 2014 Ristorante Napoleone 13

14 14

15 15

16 Bon Nadal dal 1983

17 bon 2015

18

19 In Italia 3,2 milioni di disabili Pochi lavorano, molti a rischio povertà Il 3 dicembre si è celebrata la Giornata internazionale delle persone con disabilità. Tante le iniziative in Italia per celebrare l evento. Nell occasione, il Governo ha organizzato a Roma una manifestazione celebrativa a Palazzo Chigi. Il titolo: La sfida per l'inclusione: il futuro delle persone con disabilità. E in attesa di capire il futuro, ecco uno spaccato sul mondo della disabilità in Italia. I dati generali. Secondo i dati Istat (Indagine sulle condizioni di salute, elaborazione dati 2013 Redattore sociale/superabile), sono circa 3,2 milioni le persone con disabilità, sopra i 6 anni di età, in Italia: dallo scorso anno, la parola disabilità è stata sostituita, nei documenti Istat, da limitazione funzionale. Le limitazioni di tipo motorio riguardano 1,5 milioni di persone, quelle della comunicazione (difficoltà nel vedere, sentire o parlare) circa 900 mila. Ci sono poi 1,4 milioni di persone che hanno una maggiore riduzione dell autonomia, cioè vivono a letto o si spostano su una sedia a ruote. Va poi notato che 1,8 milioni di persone cumulano più tipi di limitazioni funzionali. Chi sono. Si tratta soprattutto di donne anziane, nelle isole e al Sud. Nel 2013, dei 3,2 milioni di persone con limitazioni funzionali, due milioni e 500 mila sono anziani. Più alta la quota tra le donne, 7,1% contro il 3,8% tra gli uomini. Grande disomogeneità a livello territoriale: la disabilità è più diffusa nell Italia insulare (5,7%) e al sud (5,2%). Disabili in istituto. Secondo dati Istat che risalgono però al 2010, sono circa 190 mila le persone con disabilità che vivono in istituto. Si tratta in gran parte (83%) di anziani non autosufficienti, mentre il 6% sono adulti con una disabilità psichica e un altro 6% adulti con una disabilità plurima. Le donne anziane non autosufficienti sono il 64% delle persone che vivono in istituto. 19 Disabili e scuola. Nell anno scolastico 2013/2014 gli alunni con disabilità certificata iscritti nelle scuole di ogni ordine e grado erano complessivamente 222 mila. Circa la metà (110 mila) gli insegnanti di sostegno. Dal confronto con i dati relativi agli anni immediatamente precedenti, si rileva un significativo aumento degli alunni con disabilità: erano nell'anno scolastico , ovvero oltre il 3% in meno rispetto allo scorso anno. Disabilità e lavoro. Secondo i dati del 2012 e 2013, sono quasi 680 mila gli iscritti al collocamento, 18 mila gli avviamenti nell ultimo anno; fra pubblico e privato ci sono 41 mila posti riservati ancora scoperti. Fra le persone con disabilità sono tanti gli iscritti alle liste di collocamento, pochi gli avviamenti al lavoro legati alla legge 68/99, e quelli che ci sono si basano sempre più su forme contrattuali poco stabili. Nel 2013, ogni quattro nuovi disabili che si iscrivono alla lista del collocamento obbligatorio (e che vanno ad aggiungersi ai tanti che già ci sono da tempo), ce n è solo uno che trova effettivamente un lavoro (in percentuale viene avviato in un anno il 26,9% dei nuovi iscritti). Disabili e povertà. Oltre il 21% delle famiglie con disabilità in Italia è a rischio povertà, contro il 18% circa delle famiglie senza componenti disabili: lo dicono i dati, elaborati per Redattore sociale dall'istat, rilevati nella Indagine sulle condizioni di vita (Eusilc) relativi al periodo Dati che evidenziano come la disabilità in famiglia pesi particolarmente al Nord, dove la forbice tra famiglie con disabilità e famiglie senza disabilità è particolarmente larga: il rischio povertà riguarda infatti il 14% delle prime, contro meno del 10% delle seconde. Adattamento da: Redattore Sociale del

20 3 dicembre 2014: Giornata internazionale FISH a Palazzo Chigi e al Quirinale Per la prima volta nella storia della Repubblica la Giornata internazionale delle persone con disabilità è stata celebrata alla presenza di tre Ministri e del Presidente del Consiglio. Vogliamo interpretare il segnale come un elemento positivo. Forse è davvero un punto di partenza per la reale applicazione del Programma di azione per la disabilità già approvato a fine Lavoro, salute, vita indipendente, valutazione della disabilità, istruzione attendono di essere declinati secondo i principi sanciti dalla Convenzione ONU nella direzione dei diritti umani e dell inclusione. Questo il commento di Vincenzo Falabella a margine dell incontro La sfida per l inclusione, Il futuro delle persone con disabilità tenutosi presso Palazzo Chigi in occasione del 3 dicembre, Giornata internazionale delle persone con disabilità. Ministero della Salute, Ministero dell Istruzione, Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali hanno promosso l appuntamento. Presenti i due Ministri Beatrice Lorenzin (Salute) e Stefania Giannini (MIUR), mentre il Ministro Poletti era trattenuto al Senato per la discussione del Jobs Act. All incontro è intervenuto per un saluto e un breve intervento il Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Lorenzin ha richiamato gli stessi temi sulla disabilità presenti nel Programma di azione, in particolare attirando l attenzione sulla necessità di una migliore integrazione degli interventi sociali e sanitari nell applicazione del Patto della salute e alla revisione dei Livelli essenziali dell assistenza, ma con un occhio di riguardo alla riabilitazione ed alla revisione del nomenclatore tariffario degli ausili, delle protesi e delle ortesi. Giannini ha ribadito l importanza del potenziamento dell azione di sostegno, di una migliore formazione di tutto il personale didattico nei confronti delle persone con disabilità e degli alunni con bisogni educativi speciali. Parallelamente il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto le delegazioni di 20

21 delle persone con disabilità L incontro è stato riportato dai maggiori quotidiani FISH e FAND, ascoltando le brevi relazioni dei presidenti e confermando la sua particolare attenzione a questi temi, alla Convenzione ONU, al lavoro e all occupazione. Un accento particolare è stato posto dal Presidente anche all aspetto culturale e del linguaggio che deriva dal pregiudizio e genera a sua volta stigma. Falabella nel breve intervento ha rammentato come è necessario comprendere che quella per la disabilità non è una spesa, ma un investimento. Rendere le persone autonome, protagoniste della propria vita, sostenere e riconoscere ufficialmente il ruolo dei caregiver familiari trasforma le persone da pesi a protagonisti e libera risorse: nella scuola, nel lavoro, nelle relazioni sociali, nelle nostre comunità. In Italia, secondo gli ultimi dati ISTAT disponibili, si stima che le persone con disabilità che vivono in famiglia siano circa 3,2 milioni, pari al 5,5% della popolazione di 6 anni e più, di cui oltre l 80% anziani e i due terzi donne. La presenza di una o più persone con disabilità in famiglia rappresenta una delle principali cause di impoverimento materiale e non solo. Le persone con disabilità, in Italia e nel Mondo, subiscono ogni giorno discriminazione, pregiudizio e talvolta segregazione. Deprivate di opportunità ed escluse dai loro diritti umani, le persone con disabilità vivono spesso una condizione di esclusione. Per attirare l attenzione su questi temi, da alcuni anni si celebra il 3 dicembre la Giornata internazionale delle persone con disabilità. In questi giorni in moltissime città ci sono momenti di confronto, di approfondimento, di sensibilizzazione, organizzati sia da associazioni che da istituzioni. FISH ha lanciato la Campagna Persone Non Pesi che ha anche lo scopo di realizzare nuovi servizi informativi e fornire alle persone con disabilità e alle loro famiglie strumenti sempre più accurati e autorevoli, che consentano loro di essere consapevoli dei propri diritti e delle opportunità di inclusione e partecipazione alla vita sociale. Solo infatti se si conoscono al meglio i propri diritti e li si afferma nel modo più corretto, si può riuscire a migliorare la propria condizione di vita, ad essere Cittadini e non pesi. 21

CHI SIAMO. Corpora, infatti, nasce con l obiettivo di offrire un servizio di eccellenza, di produzione e fornitura di ausili ortopedici.

CHI SIAMO. Corpora, infatti, nasce con l obiettivo di offrire un servizio di eccellenza, di produzione e fornitura di ausili ortopedici. CHI SIAMO Corpora, società specializzata da oltre 15 anni in campo medico-sanitario, all avanguardia nella produzione e fornitura di ausili ortopedici. Ciò che ha sempre attirato l attenzione sul gruppo

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE

UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE 16 maggio 2015 Milano, Arena Civica RECORD FOR ALL UNA GIORNATA DI SPORT E INCLUSIONE RASSEGNA STAMPA COMUNICAZIONE comunicazione@labilita.org Associazione l abilità Onlus Via Pastrengo 16/18 20159 Milano

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Medicina Fisica e Riabilitativa De g e n z a Dott. Claudio Tedeschi - Direttore Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Segreteria Maria Rosaria Amelio - Maria Flavia Malavenda Federica

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 C O M U N E DI C A I V A N O Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 GUIDA AI SERVIZI 2011 Comune di Caivano - Guida ai Servizi

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 18 e 23 marzo 2010 CANNOCCHIALE... 1 CANNOCCHIALE... 2 PANORAMA... 3 PANORAMA... 4 SPORTIVAMENTE...

CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 18 e 23 marzo 2010 CANNOCCHIALE... 1 CANNOCCHIALE... 2 PANORAMA... 3 PANORAMA... 4 SPORTIVAMENTE... CITTA APERTA TRASMISSIONE DEL 18 e 23 marzo 2010 CANNOCCHIALE... 1 La legge sulle cure palliative e terapie del dolore... 1 CANNOCCHIALE... 2 Anche in Europa il 112 può salvarvi la vita... 2 PANORAMA...

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

ALMANACCO 2015 800.995988. Volontariato Città di Treviglio Onlus. Solidarietà e Sicurezza. Per non essere soli chiama il n.

ALMANACCO 2015 800.995988. Volontariato Città di Treviglio Onlus. Solidarietà e Sicurezza. Per non essere soli chiama il n. Volontariato Città di Treviglio Onlus Solidarietà e Sicurezza Tieni la borsetta verso il muro Per non essere soli chiama il n. 800.995988 con la collaborazione di: UNIONE BERGAMASCA CONSUMATORI Via T.

Dettagli

Associazione Oltre noi la vita ONLUS Iscritta all albo Regionale del volontariato

Associazione Oltre noi la vita ONLUS Iscritta all albo Regionale del volontariato Associazione Oltre noi la vita ONLUS Iscritta all albo Regionale del volontariato Soci promotori: AIAS Milano ANFFAS Milano Fondazione DON CARLO GNOCCHI Fondazione ISTITUTO SACRA FAMIGLIA Associazione

Dettagli

numero 43 dicembre 2014

numero 43 dicembre 2014 EDITORIALE Care Donatrici e cari Donatori, anche quest anno ci accingiamo a celebrare il Santo Natale e a chiudere un altro anno che abbiamo vissuto con qualche difficoltà ma anche mi auguro con tante

Dettagli

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality La vita è un continuo movimento e cambiamento, e la forma è una specie di sistema sociale, di legge esterna, in cui l'uomo cerca di fermare e di fissare la vita; per questo l'uomo è prigioniero di queste

Dettagli

NORMALITA E la possibilità di partecipare alla VITA QUOTIDIANA, nel rispetto delle diversità, dei desideri e delle inclinazioni di ogni persona

NORMALITA E la possibilità di partecipare alla VITA QUOTIDIANA, nel rispetto delle diversità, dei desideri e delle inclinazioni di ogni persona PROGRAMMA Ausili ortesi protesi (definizione e concetti generali) Nomenclatore tariffario (concetti generali) Ausili: per la deambulazione, antidecubito Carrozzina e sistemi di postura (componenti e criteri

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori S C U O L A S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O Il mio Portfolio per l apprendimento dello spagnolo Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori Che

Dettagli

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film)

CULTURA ITALIANA. (5 minuti di proiezione del film) CULTURA ITALIANA Introduzione Bologna è una città medievale, dove la bellezza è nascosta, bisogna scoprirla. Ma ha anche dei segreti, per esempio la qualità della cucina. Il tortellino è il principe della

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con in collaborazione con Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia con particolare riguardo all alimentazione, al vestiario,

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

GENERAZIONE dei BENI COMUNI Altri modi di abitare il mondo

GENERAZIONE dei BENI COMUNI Altri modi di abitare il mondo Educa 2012: invito ai giovani GENERAZIONE dei BENI COMUNI Altri modi di abitare il mondo 1. Il nucleo tematico Il nostro tempo è adesso, qui e ora. Il progetto è qui e ora, il futuro è qui e ora, l orizzonte

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

Giornale Italiano di Linfologia

Giornale Italiano di Linfologia Giornale Italiano di Linfologia Rivista di divulgazione scientifica sul linfedema e condizioni correlate Organo Ufficiale della Anno 3 - n. 1 In questo numero: La LILL: una nuova realtà per il paziente

Dettagli

LA CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

LA CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO LA CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO C A R TA D E I VA L O R I 2 0 0 9 LA CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO C A R TA D E I VA L O R I 2 0 0 9 LA CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO La Carta dei valori è

Dettagli

DI CORSA FINO AL MIDOLLO. 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015

DI CORSA FINO AL MIDOLLO. 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015 DI CORSA FINO AL MIDOLLO 2a edizione Torino, Parco del Valentino 13 settembre 2015 Di corsa fino al Midollo è una corsa non competitiva organizzata da ADMO Peperoncino Running in collaborazione con ADMO

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: COMUNE DI CARBONE (PZ) Titolo del progetto: SEMPRE MENO SOLI 6) Descrizione del contesto territoriale

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

NEL MONDO EVOLUTO DEGLI ELEVATORI...

NEL MONDO EVOLUTO DEGLI ELEVATORI... NEL MONDO EVOLUTO DEGLI ELEVATORI... ASCENSORI I nostri ascensori utilizzano le tecnologie più avanzate e innovative per conseguire elevati standard di affidabilità, sicurezza, comfort di marcia e rispetto

Dettagli

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta)

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) FIABA ONLUS FIABA si propone di abbattere tutte le barriere, da quelle architettoniche a quelle culturali,

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 -

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - Indice: 1. Presentazione di me stesso. 2. Come ho imparato ad usare il p. c. 3. Che programmi ci sono nel

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

Voci da dentro fotolibro emozionale

Voci da dentro fotolibro emozionale Voci da dentro fotolibro emozionale Xvii Convegno Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale Montecatini Terme, 20-22 marzo 2014 Voci da dentro fotolibro emozionale Volume realizzato in occasione del Xvii

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DI PRESIDI (PROTESI ED AUSILI) ex DM n. 332 del 27/8/1999

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DI PRESIDI (PROTESI ED AUSILI) ex DM n. 332 del 27/8/1999 Allegato alla Deliberazione Azienda USL 2 Lucca n. 505 del 08/08/2007 REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DI PRESIDI (PROTESI ED AUSILI) ex DM n. 332 del 27/8/1999 PREMESSA Il presente regolamento

Dettagli

PROGETTO CASCINA MONLUE

PROGETTO CASCINA MONLUE Associazione "La Nostra Comunità" TEL. e FAX +39 02 71 55 35 www.lanostracomunita.it E-mail: info@lanostracomunita.it Codice Fiscale n. 97026250155 PROGETTO CASCINA MONLUE non un nostro sogno ma un sogno

Dettagli

Trasporti e infrastrutture al servizio di un sistema turistico per tutti

Trasporti e infrastrutture al servizio di un sistema turistico per tutti Trasporti e infrastrutture al servizio di un sistema turistico per tutti Convegno internazionale SVILUPPO DEL TURISMO PER TUTTI Strategie di promozione e buone prassi nell offerta Alba (CN) Sala Convegni

Dettagli

Comunità di Sant Egidio

Comunità di Sant Egidio Roma, 7 giugno 2012 Egregio Signor Sindaco, la rinuncia alla pena di morte è un passaggio rilevante nella direzione di una nuova coscienza a livello mondiale. Come il mondo ha superato la schiavitù e la

Dettagli

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari"

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli arresti domiciliari I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari" Parte la campagna #maipiùsoli : uno spot video, lanciato oggi in rete e prossimamente su reti Rai e Mediaset, racconta la quotidianità

Dettagli

SCOIATTOLO. 30 anni di grande successo RICONOSCIUTO DAL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE. Nomenclatore Tariffario delle Protesi: cod. ISO 18.30.12.

SCOIATTOLO. 30 anni di grande successo RICONOSCIUTO DAL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE. Nomenclatore Tariffario delle Protesi: cod. ISO 18.30.12. 2000 SCOIATTOLO Reg. n. 6130 UNI EN ISO 9001 : 2008 PRODOTTO IN ITALIA RICONOSCIUTO DAL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE Nomenclatore Tariffario delle Protesi: cod. ISO 18.30.12.006 30 anni di grande successo

Dettagli

LA SCUOLA: IL FUTURO E' QUI Milano, 18-20 marzo 2016

LA SCUOLA: IL FUTURO E' QUI Milano, 18-20 marzo 2016 LA SCUOLA: IL FUTURO E' QUI Milano, 18-20 marzo 2016 Chi siamo Terre di mezzo è un piccolo universo in cui abitano tanti mondi: dal giornale di strada, fondato nel 1994, sono nati il settore Libri, un'associazione

Dettagli

FORMULARIO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI INTERVENTO NEL SOCIALE DA INCLUDERE NELLA BACHECA DELLE DONAZIONI

FORMULARIO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI INTERVENTO NEL SOCIALE DA INCLUDERE NELLA BACHECA DELLE DONAZIONI FORMULARIO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI DI INTERVENTO NEL SOCIALE DA INCLUDERE NELLA BACHECA DELLE DONAZIONI PROFILO DELL ORGANIZZAZIONE 1 (Solo le voci contrassegnate da asterisco (*) verranno pubblicate

Dettagli

SOLIDARIETA. Alcune delle attività alle quali la nostra scuola aderisce da anni sono:

SOLIDARIETA. Alcune delle attività alle quali la nostra scuola aderisce da anni sono: SOLIDARIETA La nostra scuola pone come elemento fondante della sua azione formativa lo sviluppo di condizioni di esercizio attivo del diritto-dovere di cittadinanza, coinvolgendo, in questo, tutte le componenti

Dettagli

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe

LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe LA MIA VENEZIA Reportage di un viaggio con la mia classe Nei giorni 11 e 12 aprile sono andata in gita scolastica a Venezia. Prima di questo viaggio, nel mio immaginario, Venezia era una città triste,

Dettagli

Atto di indirizzo e coordinamento recante requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per i centri residenziali di cure palliative

Atto di indirizzo e coordinamento recante requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per i centri residenziali di cure palliative Testo aggiornato al 13 gennaio 2006 Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 20 gennaio 2000 Gazzetta Ufficiale 21 marzo 2000, n. 67 Atto di indirizzo e coordinamento recante requisiti strutturali,

Dettagli

Oltre 500 associazioni aderenti, di cui: 104 federate; 47 delegazioni di livello regionale e provinciale;

Oltre 500 associazioni aderenti, di cui: 104 federate; 47 delegazioni di livello regionale e provinciale; Le reti oncologiche: presente e futuro Auditorium i Ministero i della Salute, Roma Il ruolo del volontariato nelle reti oncologiche Davide Petruzzelli Membro Esecutivo Nazionale F.A.V.O. Federazione Italiana

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Giugno 2010 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Addio ad Alberto Rizzotti

Addio ad Alberto Rizzotti Era pubblicità e «Diffusione : 8602 Pagina 8: Periodicità : Quotidiano Dimens. 15.06 : % CorriereVerona_140824_8_6.pdf 242 cm2 Sito web: www.corriere.it Illutto Fond? il primo periodico nel 1945.Aveva

Dettagli

Cerchi d acqua e policromie cristalline

Cerchi d acqua e policromie cristalline Cerchi d acqua e policromie cristalline Entriamo nella casa del lago. Vanni scruta l ambiente da esperto. Apre le grandi finestre, lasciando entrare l aria fresca e pulita. Un odore d antico c investe.

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Incontri di aggiornamento. Progetto: te la segnalo io la barriera

Incontri di aggiornamento. Progetto: te la segnalo io la barriera Incontri di aggiornamento Progetto: te la segnalo io la barriera 27 maggio 2006 Montecchio (VI) Mobilità urbana e spazi pubblici Menomazione: qls perdita o anormalità di CONCETTI GENERALI una struttura

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali

SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali SERVIZI SOCIALI A cura di Ivan Alborghetti Assessore alle Politiche sociali Il settore dei servizi sociali comprende varie aree: anziani, handicap, minori, disagio. AREA ANZIANI L'assistenza alle persone

Dettagli

Newsletter N. 6/2014

Newsletter N. 6/2014 Consiglio Regionale Lazio Newsletter N. 6/2014 Cari amici, siamo giunti alla fine del primo semestre, arrivano le vacanze e con esse la stagione ideale per rilassarci: al mare, in montagna, in campagna

Dettagli

Catania, Boldrini: "Più Sud nell'agenda politica"

Catania, Boldrini: Più Sud nell'agenda politica Catania, Boldrini: "Più Sud nell'agenda politica" di Redazione Sicilia Journal - 10, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/catania-boldrini-piu-sud-nellagenda-politica/ di Graziella Nicolosi 1 / 5 CATANIA

Dettagli

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà La Scuola Primaria Un percorso di crescita fondamentale nello sviluppo delle competenze e delle conoscenze. Un ambiente educativo sereno e inclusivo nel quale è possibile promuovere, sostenere ed accompagnare

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014

PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 PROPOSTE DI ATTIVITA PER PREPARAZIONE ALLA FESTA DELLA PACE 2014 Carissimi Educatori, come anticipato prima di Natale con alcune informazioni sulla Festa diocesana della Pace del 16 febbraio 2014, vi proponiamo

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

Accoglienza del turista disabile: atteggiamenti e relazioni

Accoglienza del turista disabile: atteggiamenti e relazioni Accoglienza del turista disabile: atteggiamenti e relazioni Fisioterapista Glenda Rigoni Il vero fare per gli altri è mettere gli altri in condizione di fare da soli EQUAZIONE DELLE 4 A Ambiente accessibile

Dettagli

PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ED URBANISTICHE

PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ED URBANISTICHE COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ED URBANISTICHE Relazione generale PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 13 Novembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 13 Novembre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 13 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Pronto soccorso radiologico all ospedale Domani mattina si inaugurerà il Pulmino alao per gli ammalati Faremo gli esami Dna ai pazienti

Dettagli

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO. del. Centro Diurno di Riabilitazione Per Giovani Cerebrolesi Franco Primi

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO. del. Centro Diurno di Riabilitazione Per Giovani Cerebrolesi Franco Primi Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI del Centro Diurno di Riabilitazione Per Giovani Cerebrolesi Franco Primi Edizione - aprile 2002 1 LA FONDAZIONE OPERA SANTA RITA (Onlus) L attuale Fondazione

Dettagli

PRESIDI, PROTESI, ORTESI E AUSILI

PRESIDI, PROTESI, ORTESI E AUSILI REGIONE ABRUZZO Azienda Sanitaria Locale di Teramo DIPARTIMENTO ASSISTENZA SANITARIA TERRITORIALE Direttore: Dott. Valerio F. Profeta SERVIZIO TERRITORIALE DI RIABILITAZIONE Dirigente Responsabile: Dott.sa

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva: Protesi ed ausili

Appropriatezza prescrittiva: Protesi ed ausili «Ripartiamo dal territorio 2015 Lavori in corso» Appropriatezza prescrittiva: Protesi ed ausili Dott. Giuseppe Coluzzi Azienda ASL LATINA DISTRETTO 2 ASSISTENZA RIABILITATIVA SONO UTILIZZATI, A SECONDA

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Avventure nel Mondo, Intervista esclusiva - Filosofia, come fare, consigli utili, ecc...

Avventure nel Mondo, Intervista esclusiva - Filosofia, come fare, consigli utili, ecc... Avventure nel Mondo, Intervista esclusiva - Filosofia, come fare, consigli utili, ecc... Foto fornita da Anna Maria Tuninetti - Coordinatrice AnM Anna Maria Tuninetti è attualmente parte del direttivo

Dettagli

Il team riabilitativo. www.ilfisiatra.it 1

Il team riabilitativo. www.ilfisiatra.it 1 Il team riabilitativo www.ilfisiatra.it 1 TEAM Riabilitativo Fisiatra Fisioterapista Altri medici Infermiere Bioingegnere Psicologo Paziente Terapista occupazionale Logopedista Assistente sociale Educatore

Dettagli

AUTO MUTUO AIUTO cos è?

AUTO MUTUO AIUTO cos è? AUTO MUTUO AIUTO cos è? L Auto Mutuo Aiuto è un processo, un modo di trattare i problemi concreti che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita: malattie, separazioni, lutti, disturbi alimentari,

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

FONDAZIONE A SOSTEGNO DELLA RICERCA SULLE LESIONI AL MIDOLLO SPINALE CREARE UN FUTURO MIGLIORE

FONDAZIONE A SOSTEGNO DELLA RICERCA SULLE LESIONI AL MIDOLLO SPINALE CREARE UN FUTURO MIGLIORE FONDAZIONE A SOSTEGNO DELLA RICERCA SULLE LESIONI AL MIDOLLO SPINALE CREARE UN FUTURO MIGLIORE Possiamo volare fin sulla Luna, riusciamo a percorrere 100 metri in meno di dieci secondi e siamo in grado

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI

SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA: INFORMAZIONI UTILI A CURA DI CLINICA NEUROLOGICA DI PADOVA CENTRO SPECIALIZZATO PER LE MALATTIE NEUROMUSCOLARI E PER LA SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA È un Centro specializzato

Dettagli

ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA ASSOCIAZIONE TETRA-PARAPLEGICI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Anche un solo gradino all ingresso può compromettere l accessibilità del locale alle persone che utilizzano la carrozzina. ACCESSIBILITÀ

Dettagli

IL MIO BAGNO E SICURO?

IL MIO BAGNO E SICURO? IL MIO BAGNO E SICURO? 2 Si susseguono con grande frequenza in questi anni rapporti ufficiali sempre più dettagliati in termini di numeri e dati relativamente al problema degli incidenti in ambiente domestico.

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso Pagina 1 di 6 rassegna stampa 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Un trattamento del paziente attento e dignitoso Tre reparti formati da persone di qualità Codogno Medici di talento, premio ganelli a laura

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

Report annuale 2014 Progetto CASA PANGEA Calcutta

Report annuale 2014 Progetto CASA PANGEA Calcutta Report annuale 2014 Progetto CASA PANGEA Calcutta Fondazione Pangea è impegnata in un programma a sostegno di donne e bambine con disabilità fisiche o mentali che vivono negli slum di Calcutta e nell area

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

MISURE DI EMERGENZA SPECIFICHE

MISURE DI EMERGENZA SPECIFICHE MISURE DI EMERGENZA SPECIFICHE A)PROCEDURA PER ASSISTERE LE PERSONE DISABILI B)PROCEDURA PER EDUCATORI/EDUCATRICI COMUNALI C)PROCEDURA SICUREZZA PER VISITATORI DELL' ISTITUTO A)PROCEDURA PER ASSISTERE

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 La politica non è nelle competizioni degli uomini; non è nei sonanti discorsi. È, o dovrebbe essere, nell interpretare l epoca in cui si vive (..).

Dettagli

LINEE GUIDA PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI CON DISABILITÀ

LINEE GUIDA PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI CON DISABILITÀ LINEE GUIDA PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI CON DISABILITÀ DOCUMENTO IN SINTESI a cura del Gruppo H di Istituto Anno scolastico 2012-2013 LINEE GUIDA PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

PROCESSO DI SVILUPPO DELL HANDICAP E APPROCCIO RIABILITATIVO. www.ilfisiatra.it

PROCESSO DI SVILUPPO DELL HANDICAP E APPROCCIO RIABILITATIVO. www.ilfisiatra.it PROCESSO DI SVILUPPO DELL HANDICAP E APPROCCIO RIABILITATIVO www.ilfisiatra.it 1 MODELLO TRADIZIONALE DELLA MEDICINA Il modello medico classico e tradizionale della medicina basa la sua azione su un concetto

Dettagli

Insieme per lo studio e la cura delle Malattie Mitocondriali. Sostieni le nostre attività. On line: www.mitocon.it bellissimi gadgets

Insieme per lo studio e la cura delle Malattie Mitocondriali. Sostieni le nostre attività. On line: www.mitocon.it bellissimi gadgets N E W S L E T T E R n.1 MitoNews Insieme per lo studio e la cura delle Malattie Mitocondriali Ci siamo anche noi Con questo numero 1, Mitocon avvia un ulteriore percorso per incontrare i suoi sostenitori

Dettagli

SUGGERIMENTI DI ATTIVAZIONE

SUGGERIMENTI DI ATTIVAZIONE SUGGERIMENTI DI ATTIVAZIONE Documento di sintesi del Progetto Pilota AttivaMente Questo documento rappresenta un punto di arrivo di un progetto pilota interreg chiamato AttivaMente. AttivaMente è una delle

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

IV Forum Confcommercio sul Fisco

IV Forum Confcommercio sul Fisco IV Forum Confcommercio sul Fisco Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan al IV Forum Confcommercio sul Fisco Meno tasse, meno spesa Binomio per la ripresa Roma, 22

Dettagli