RAEE II: Obbligo uno contro uno Vendite a distanza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RAEE II: Obbligo uno contro uno Vendite a distanza"

Transcript

1 RAEE II: Obbligo uno contro uno Vendite a distanza Milano, 14 Ottobre 2015 Danilo Bonato Direttore Generale Consorzio Remedia

2 Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche 2002/96/CE 2012/19/UE D.Lgs. 151/05 D.Lgs. 49/2014

3 Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche 2002/96/CE 2012/19/UE D.Lgs. 151/05 D.Lgs. 49/2014 Tutela dell ambiente (raccolta separata e recupero/riciclo dei RAEE) Valorizzazione materie prime contenute nei RAEE Responsabilità estesa del Produttore

4 85% dei RAEE Generati

5 85% dei RAEE Generati 12 kg anno tonnellate

6

7 Paese % RAEE raccolti dalla Distribuzione (2014) Francia 36% UK 29% Belgio 28% Italia 7%?

8 Negozio A distanza D.Lgs. 151/05 Uno contro uno su tutti i RAEE Uno contro uno soft DM 65/2010

9 Art. 6 comma b) del D.Lgs. 151/05 I Distributori assicurano, al momento della fornitura di una nuova AEE destinata ad un nucleo domestico, il ritiro gratuito, in ragione di uno contro uno, della apparecchiatura usata, a condizione che la stessa sia di tipo equivalente e abbia svolto le stesse funzioni della nuova apparecchiatura fornita Sanzioni per chi non ritira: da 150 a 400 Euro ad apparecchiatura non ritirata ATTENZIONE: si tratta di gestione di RIFIUTI!!

10 Consegne a domicilio Possono ritirare i fornitori attuali Si iscrivono all albo (in semplificata) Compilano lo schedario ed il documento di trasporto (anche consegne multiple) Consegna Nuovo Raggruppamento presso il PdV Consumatore Prodotti Rifiuti

11 Adempimenti in fase di ritiro dei RAEE Si adempie all obbligo di tenuta del registro di carico e scarico mediante la compilazione di uno schedario numerato progressivamente (vedi modello Allegato 1). Lo schedario è conservato per tre anni dalla data dell ultima registrazione. Non c è invece obbligo di invio del MUD per questi rifiuti.

12 Adempimenti in fase di trasporto Il trasporto viene accompagnato da un Documento di Trasporto dei RAEE, numerato e redatto in tre esemplari. Tale documento è compilato, datato e firmato dal distributore o dal trasportatore che agisce in suo nome.

13 Adempimenti relativi all iscrizione all albo All atto dell iscrizione è possibile indicare un luogo di raggruppamento diverso dal punto di vendita ma nella comunicazione all Albo sarà necessario specificare il nominativo o ragione sociale del proprietario dell area e il titolo giuridico in base al quale avviene l utilizzo dell area stessa. I costi per l iscrizione sono il versamento di un diritto annuale, attualmente pari a 50 Euro. Non sono invece richieste garanzie finanziarie. L iscrizione deve essere rinnovata ogni 5 anni Anche il trasportatore terzo che agisce in nome dei distributori presenta alla sezione regionale o provinciale dell Albo territorialmente competente una apposita comunicazione

14 Negozio A distanza D.Lgs. 151/05 D.Lgs. 49/2014 Uno contro uno su tutti i RAEE + Uno contro zero RAEE di piccolissime dimensioni (solo per superfici di vendita >400 mq) Uno contro uno soft Uno contro uno effettivo su tutti i RAEE

15 Cosa: ritiro gratuito prodotto equivalente a quello acquistato dal consumatore Dove: Su tutto il territorio nazionale Come: Nel rispetto di quanto disposto dal DM 65/10 1. Presso luoghi di raggruppamento o luoghi convenzionati 2. Presso il luogo di consegna senza maggiori oneri di quelli che ragionevolmente il consumatore sopporterebbe in caso di acquisto in negozio Indicazione chiara, elemento essenziale del contratto di vendita, pena sua nullità e restituzione somma pagata

16 Il venditore a distanza con sede in altro stato, ossia la persona ( fisica o giuridica ) che: «è stabilita in altro Stato membro dell Unione Europea o in un paese terzo e vende sul mercato nazionale AEE mediante tecniche di comunicazione a distanza direttamente a nuclei domestici o a utilizzatori diversi dai nuclei domestici» Iscrizione tramite rappresentante autorizzato, che assume la responsabilità del ritiro uno contro uno

17 Grazie per l attenzione! COPYRIGHT Le informazioni contenute in questo documento sono di proprietà di Consorzio Remedia e rientrano nelle proprietà intellettuali del Consorzio stesso. E' fatto, pertanto, espresso divieto di farne qualsivoglia uso, salva l'espressa autorizzazione scritta di Consorzio ReMedia.

NUOVE REGOLE IN VIGORE A PARTIRE DAL 1 GIUGNO 2015 PER DISTRIBUTORI A.E.E. (APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE)

NUOVE REGOLE IN VIGORE A PARTIRE DAL 1 GIUGNO 2015 PER DISTRIBUTORI A.E.E. (APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE) CEM TRASPORTO E CONFERIMENTO DEI RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI (R.A.E.E.) PRESSO LA PIATTAFORMA ECOLOGICA COMUNALE NUOVE REGOLE IN VIGORE A PARTIRE DAL 1 GIUGNO 2015 PER DISTRIBUTORI A.E.E. (APPARECCHIATURE

Dettagli

IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE IL MINISTRO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE Vista la Direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008, relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive

Dettagli

Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Decreto 8 marzo 2010, n. 65 (Gu 4 maggio 2010 n. 102)

Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Decreto 8 marzo 2010, n. 65 (Gu 4 maggio 2010 n. 102) Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Decreto 8 marzo 2010, n. 65 (Gu 4 maggio 2010 n. 102) Regolamento recante modalità semplificate di gestione dei rifiuti di apparecchiature

Dettagli

LA GESTIONE DEI PRODOTTI A FINE VITA E DELLE PILE ESAUSTE La Filiera Orologi. Opuscolo informativo a cura di:

LA GESTIONE DEI PRODOTTI A FINE VITA E DELLE PILE ESAUSTE La Filiera Orologi. Opuscolo informativo a cura di: LA GESTIONE DEI PRODOTTI A FINE VITA E DELLE PILE ESAUSTE La Filiera Orologi Opuscolo informativo a cura di: Introduzione Obiettivo di questo opuscolo informativo realizzato da Assorologi con la collaborazione

Dettagli

Il mercato dei WEEE in Italia: la gestione dei flussi e la filiera industriale. Isabella Capurso, Consorzio Remedia 13 Dicembre 2016

Il mercato dei WEEE in Italia: la gestione dei flussi e la filiera industriale. Isabella Capurso, Consorzio Remedia 13 Dicembre 2016 Il mercato dei WEEE in Italia: la gestione dei flussi e la filiera industriale Isabella Capurso, Consorzio Remedia 13 Dicembre 2016 Remedia Remedia è un Sistema Collettivo RAEE/Pile tra i più autorevoli

Dettagli

FORUM RAEE: RAEE RISORSA PREZIOSA. La gestione dei rifiuti tecnologici alla luce del recepimento della nuova Direttiva

FORUM RAEE: RAEE RISORSA PREZIOSA. La gestione dei rifiuti tecnologici alla luce del recepimento della nuova Direttiva a mediterranean platform for the sustainable growth FORUM RAEE: RAEE RISORSA PREZIOSA. La gestione dei rifiuti tecnologici alla luce del recepimento della nuova Direttiva Rimini, 6 novembre 2014 Marco

Dettagli

11, 3 4, , 49. (16G00131)

11, 3 4, , 49. (16G00131) DECRETO 31 maggio 2016, n. 121: Regolamento recante modalità semplificate per lo svolgimento delle attività di ritiro gratuito da parte dei distributori di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Dettagli

LA GESTIONE DEI RAEE PROFESSIONALI

LA GESTIONE DEI RAEE PROFESSIONALI LA GESTIONE DEI RAEE PROFESSIONALI DLGS 151 ART. 12 1. Il finanziamento delle operazioni di raccolta, di trasporto, di trattamento, di recupero e di smaltimento ambientalmente compatibile, di cui agli

Dettagli

RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE

RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE Guida alla corretta gestione per venditori, trasportatori, installatori, gestori di centri di assistenza tecnica Promosso da Realizzato da Ottobre

Dettagli

Modelli di informativa come da D.Lgs 49/2014 (RAEE) e D.Lgs. 188/08 (PILE)

Modelli di informativa come da D.Lgs 49/2014 (RAEE) e D.Lgs. 188/08 (PILE) Modelli di informativa come da D.Lgs 49/2014 (RAEE) e D.Lgs. 188/08 (PILE) Il presente documento fornisce testi standard utilizzabili dai Soci all interno delle istruzioni d uso del prodotto al fine di

Dettagli

RAEE. Con il D.M. n. 65/2010 il sistema della raccolta verso la semplificazione

RAEE. Con il D.M. n. 65/2010 il sistema della raccolta verso la semplificazione Commento l Rifiuti. Nuovo documento per il trasporto in sostituzione del formulario RAEE Con il D.M. n. 65/2010 il sistema della raccolta verso la semplificazione C on la pubblicazione del D.M. n. 65/2010,

Dettagli

Gli adempimenti previsti per la gestione dei moduli fotovoltaici a fine vita. Camillo Settimi

Gli adempimenti previsti per la gestione dei moduli fotovoltaici a fine vita. Camillo Settimi Gli adempimenti previsti per la gestione dei moduli fotovoltaici a fine vita Camillo Settimi Roma, 12 aprile 2017 Introduzione Normativa RAEE La gestione dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Dettagli

Le «semplificazioni» per il ritiro «uno contro uno» dei RAEE (D.M. 8 marzo 2010, n. 65) Paolo Pipere - Tutti i diritti riservati

Le «semplificazioni» per il ritiro «uno contro uno» dei RAEE (D.M. 8 marzo 2010, n. 65) Paolo Pipere - Tutti i diritti riservati Le «semplificazioni» per il ritiro «uno contro uno» dei RAEE (D.M. 8 marzo 2010, n. 65) La NORMATIVA RAEE nasce con le Direttive Europee: 2002/95/CE 202/96/CE 2003/108/CE recepite nell ORDINAMENTO ITALIANO

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE

GUIDA ALLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE GUIDA ALLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE Sommario 1 NORMATIVA:...4 1.1 Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151...4 1.2 Decreto Ministeriale 25 settembre 2007, n.185...5

Dettagli

SERVIZI AM BIENTE ANNO 2016

SERVIZI AM BIENTE ANNO 2016 Circolare n. 7 del 18/03/2016 FC-fa Ambiente. Compilazione MUD 2016. Aggiornamento Sistri. E stato pubblicato sulla G.U. del 28/12/2015 n. 300 il DPCM 21 dicembre 2015 contenente la nuova modulistica da

Dettagli

- CONVEGNO RAEE_05 LA GESTIONE DEI RAEE NEL SETTORE ILLUMINAZIONE -APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE E SORGENTI LUMINOSE -

- CONVEGNO RAEE_05 LA GESTIONE DEI RAEE NEL SETTORE ILLUMINAZIONE -APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE E SORGENTI LUMINOSE - MILANO MERCOLEDÌ 9 MARZO 2005 CONVEGNO I produttori Pag. 1 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci - CONVEGNO _05 LA GESTIONE DEI NEL SETTORE ILLUMINAZIONE -APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 31 maggio 2016, n. 121. Regolamento recante modalità semplificate per lo svolgimento delle attività

Dettagli

GESTIONE INFORMATICA DEI RAEE. giovedì 21 ottobre 2010 1

GESTIONE INFORMATICA DEI RAEE. giovedì 21 ottobre 2010 1 GESTIONE INFORMATICA DEI RAEE 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO Direttive Europee: 2002/95/CE 2002/96/CE 2003/108/CE Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 Decreto Ministeriale 08 marzo 2010, n. 65 Modalità

Dettagli

Pisa Ambiente Innovazione Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pisa AMBIENTE E RIFIUTI

Pisa Ambiente Innovazione Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pisa AMBIENTE E RIFIUTI AMBIENTE E RIFIUTI Negli ultimi anni, tra le istituzioni e le imprese è cresciuta la sensibilità verso le tematiche ambientali; di conseguenza, è stata aggiornata la normativa per la tutela dell ambiente

Dettagli

I NUOVI OBBLIGHI DEI PRODUTTORI DI AEE: progettazione, responsabilità, obiettivi di recupero, sanzioni

I NUOVI OBBLIGHI DEI PRODUTTORI DI AEE: progettazione, responsabilità, obiettivi di recupero, sanzioni I NUOVI OBBLIGHI DEI PRODUTTORI DI AEE: progettazione, responsabilità, obiettivi di recupero, sanzioni Ing. Gabriele MUZIO (Responsabile Servizio Tecnico API Torino Contenuti Le nuove responsabilità del

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA REGOLAZIONE DEI RAPPORTI FRA I DISTRIBUTORI ED I GESTORI DEI CENTRI DI RACCOLTA DEI RAEE DOMESTICI

PROTOCOLLO D INTESA PER LA REGOLAZIONE DEI RAPPORTI FRA I DISTRIBUTORI ED I GESTORI DEI CENTRI DI RACCOLTA DEI RAEE DOMESTICI PROTOCOLLO D INTESA PER LA REGOLAZIONE DEI RAPPORTI FRA I DISTRIBUTORI ED I GESTORI DEI CENTRI DI RACCOLTA DEI RAEE DOMESTICI ------------------------------------ Premesso che: - l aumento della raccolta

Dettagli

OSSERVAZIONI SULLO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2012/19/UE SUI RAEE

OSSERVAZIONI SULLO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2012/19/UE SUI RAEE OSSERVAZIONI SULLO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2012/19/UE SUI RAEE AUDIZIONE FEDERDISTRIBUZIONE PRESSO XIII COMMISSIONE TERRITORIO, AMBIENTE E BENI AMBIENTALI DEL

Dettagli

Il 19 Maggio 2010 è entrato in vigore il DLgs 65/10 Semplificazione per i Distributori, meglio conosciuto come Ritiro RAEE 1 contro 1.

Il 19 Maggio 2010 è entrato in vigore il DLgs 65/10 Semplificazione per i Distributori, meglio conosciuto come Ritiro RAEE 1 contro 1. Introduzione Il 19 Maggio 2010 è entrato in vigore il DLgs 65/10 Semplificazione per i Distributori, meglio conosciuto come Ritiro RAEE 1 contro 1. Scopo principale del Decreto è quello di istituire una

Dettagli

Il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO E IL MINISTRO DELLA SALUTE REGOLAMENTO AI SENSI DELL ARTICOLO 195, COMMA 2, LETTERA

Dettagli

I CONTENUTI DEL DM 65/2010

I CONTENUTI DEL DM 65/2010 I CONTENUTI DEL DM 65/2010 INTRODUZIONE Questo regolamento entrerà in vigore il giorno 19/05/2010. Sinteticamente, gli adempimenti documentali e burocratici a cui sono soggette le imprese sono i seguenti:

Dettagli

REGIME QUOTE LATTE L. 119/03

REGIME QUOTE LATTE L. 119/03 REGIME QUOTE LATTE L. 119/03 PRINCIPALI ATTIVITA DEI SOGGETTI PRIMI ACQUIRENTI RICONOSCIMENTO DELLA DITTA PRIMO ACQUIRENTE Ditte non ancora riconosciute che intendono richiedere l iscrizione all Albo Acquirenti

Dettagli

GUIDA PER I PRODUTTORI DI AEE E/O PILE e ACCUMULATORI

GUIDA PER I PRODUTTORI DI AEE E/O PILE e ACCUMULATORI GUIDA PER I PRODUTTORI DI AEE E/O PILE e ACCUMULATORI CHI SIAMO Remedia è il principale Sistema Collettivo nazionale RAEE/Pile ed è riconosciuto, anche a livello europeo per reputazione, qualità ed efficienza

Dettagli

SINTESI D.M. 8 Marzo 2010, n 65 RAEE Domestici

SINTESI D.M. 8 Marzo 2010, n 65 RAEE Domestici SINTESI D.M. 8 Marzo 2010, n 65 RAEE Domestici Codice Europeo Rifiuti (C.E.R.) Descrizione 200121* Tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio 200123* Apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi

Dettagli

PrometeoRAEE. Indice del manuale:

PrometeoRAEE. Indice del manuale: PrometeoRAEE PrometeoRAEE è il software semplice, ma completo per la gestione del DM 8 Marzo 2010, n. 65. Questo manuale, si pone l obiettivo di rendere l utente subito operativo all utilizzo del software

Dettagli

Verifiche ispettive e controlli nella gestione dei rifiuti

Verifiche ispettive e controlli nella gestione dei rifiuti LA NUOVA NORMATIVA AMBIENTALE La classificazione dei rifiuti I reati ambientali Verifiche ispettive e controlli nella gestione dei rifiuti Parte 1 Dott. Roberto Mastracci Aspetti tecnici nella gestione

Dettagli

PRINCIPALI ATTIVITA DEI PRIMI ACQUIRENTI

PRINCIPALI ATTIVITA DEI PRIMI ACQUIRENTI REGIME QUOTE LATTE Legge 30 maggio 2003, n. 119 PRINCIPALI ATTIVITA DEI PRIMI ACQUIRENTI 1. RICONOSCIMENTO DELLA DITTA PRIMO ACQUIRENTE A) Ditte non ancora riconosciute che intendono richiedere l iscrizione

Dettagli

RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE)

RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE) RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE) REGOLE OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLE DISPOSIZIONI Ex. D.LGS. 151 / 05 Premesse UNIDI, l Unione Nazionale delle Industrie Dentarie Italiane,

Dettagli

Le aziende e-commerce sono in linea con il ritiro 1 contro 1? L indagine Netcomm Remedia. Roberto Liscia Presidente Netcomm

Le aziende e-commerce sono in linea con il ritiro 1 contro 1? L indagine Netcomm Remedia. Roberto Liscia Presidente Netcomm Le aziende e-commerce sono in linea con il ritiro 1 contro 1? L indagine Netcomm Remedia Roberto Liscia Presidente Netcomm La diffusione dell esperienza di acquisto online in Italia Universo Internet italiano

Dettagli

CIRCOLARE n 01/16 gennaio 2016

CIRCOLARE n 01/16 gennaio 2016 CIRCOLARE n 01/16 gennaio 2016 Oggetto: Prossime scadenze in materia di Normativa Ambientale, sostanze pericolose e di Sicurezza sul Lavoro In questa pubblicazione: TASSE : Richiesta riduzione quota variabile

Dettagli

Come gestire i RAEE con il ritiro 1 contro 1

Come gestire i RAEE con il ritiro 1 contro 1 Come gestire i RAEE con il ritiro 1 contro 1 Le soluzioni maggiormente utilizzate e le possibilità. Milano, 14 Ottobre 2015 Salvatore Albanese Consorzio Remedia Primo elemento da affrontare per integrare

Dettagli

La gestione dei rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) : classificazione, raccolta e recupero Avv.

La gestione dei rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) : classificazione, raccolta e recupero Avv. La gestione dei rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) : classificazione, raccolta e recupero Avv. Emma Schembari Aula Magna Palazzo Moncada Consorzio Universitario Caltanissetta,

Dettagli

Le modifiche ed integrazioni più rilevanti:

Le modifiche ed integrazioni più rilevanti: Le modifiche ed integrazioni più rilevanti: introduzione della comunicazione relativa alle apparecchiature elettriche ed elettroniche ed ai rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE e

Dettagli

SCADENZE DEI MESI DI LUGLIO AGOSTO E SETTEMBRE 2016 Soluzioni per la sicurezza e la gestione ambientale

SCADENZE DEI MESI DI LUGLIO AGOSTO E SETTEMBRE 2016 Soluzioni per la sicurezza e la gestione ambientale SCADENZE Mese: Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Luglio 2016 Sett. Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom 27 1 2 3 28 4 5 6 7 8 9 10 29 11 12 13 14 15 16 17 30 18 19 20 21 22 23 24 31 25 26 27 28 29

Dettagli

SOMMARIO. Introduzione... IX Premessa sulla normativa... XI

SOMMARIO. Introduzione... IX Premessa sulla normativa... XI SOMMARIO Introduzione... IX Premessa sulla normativa... XI Capitolo 1 - Sistema delle fonti e sequenza dei provvedimenti 1.1 Il sistema delle fonti: come leggere la normativa... 1 1.2 Le fonti relative

Dettagli

(Gazzetta Ufficiale n. 102 del 4 maggio 2010 ) ---------------------------------------------------------------------------

(Gazzetta Ufficiale n. 102 del 4 maggio 2010 ) --------------------------------------------------------------------------- DM 8 marzo 2010, n. 65 Regolamento recante modalita' semplificate di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) da parte dei distributori e degli installatori di apparecchiature

Dettagli

MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 31 maggio 2016, n. 121 Regolamento recante modalita' semplificate per lo svolgimento delle attivita' di ritiro gratuito da parte

Dettagli

SCHEDA OMOLOGA RIFIUTI SCHEDA RIASSUNTIVA IL PRESENTE DOCUMENTO E COMPOSTO DA: N. 1 SCHEDA A N. SCHEDE B N. SCHEDE C N. SCHEDE D

SCHEDA OMOLOGA RIFIUTI SCHEDA RIASSUNTIVA IL PRESENTE DOCUMENTO E COMPOSTO DA: N. 1 SCHEDA A N. SCHEDE B N. SCHEDE C N. SCHEDE D SCHEDA OMOLOGA RIFIUTI SCHEDA RIASSUNTIVA IL PRESENTE DOCUMENTO E COMPOSTO DA: N. 1 SCHEDA A N. SCHEDE B N. SCHEDE C N. SCHEDE D N. SCHEDE E A CURA DI AMIU Nota : le pagine contenenti le istruzioni e le

Dettagli

SERIE GENERALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Giovedì, 7 luglio 2016 AVVISO ALLE AMMINISTRAZIONI

SERIE GENERALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Giovedì, 7 luglio 2016 AVVISO ALLE AMMINISTRAZIONI SERIE GENERALE Spediz. abb. post. - art. 45% 1, - comma art. 2, 1 comma 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46662 - Filiale - Filiale di Roma di Roma GAZZETTA Anno 157 - Numero 157 UFFICIALE DELLA

Dettagli

MANUALE UTENTEPER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA WEEENMODELS

MANUALE UTENTEPER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA WEEENMODELS icsolutionswnewmmanuale UTENTEPER L UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA WEEENMODELS TRASPORTATORI Il Manuale è stato predisposto per fornire agli utilizzatori della piattaforma Weeenmodels le istruzioni per lo

Dettagli

federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani

federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani Roma, 14 giugno 2010 Uff.-Prot.n UE.AA 9864/250/F7/PE Oggetto: RAEE Rifiuti da apparecchiature elettriche e elettroniche. Decreto

Dettagli

Rifiuti Apparecchiature Elettriche Elettroniche. Decreto Ministeriale del 8 marzo 2010, n. 65

Rifiuti Apparecchiature Elettriche Elettroniche. Decreto Ministeriale del 8 marzo 2010, n. 65 Rifiuti Apparecchiature Elettriche Elettroniche Decreto Ministeriale del 8 marzo 2010, n. 65 Il quadro Legislativo ed operativo Decreto n 15 del 25 Luglio 2005 Decreto n 152 del 3 Aprile 2006 Decreto n

Dettagli

Registrazione Sottoscrittore. Manuale Operativo. CdC RAEE Versione 7.0

Registrazione Sottoscrittore. Manuale Operativo. CdC RAEE Versione 7.0 Registrazione Manuale Operativo CdC RAEE Versione 7.0 Sommario Sommario... 1 1 Introduzione... 3 2 Il Processo di Iscrizione... 4 2.1 PRE-REQUISITI PER IL PROCESSO DI ISCRIZIONE... 4 2.2 DETTAGLIO DEL

Dettagli

Dal 18 Dicembre 2008 e' vietata l'immissione sul mercato di tutte le pile o accumulatori, anche incorporati in apparecchi, che :

Dal 18 Dicembre 2008 e' vietata l'immissione sul mercato di tutte le pile o accumulatori, anche incorporati in apparecchi, che : GUIDA INTRODUTTIVA AL DECRETO LEGISLATIVO DEL 20 NOVEMBRE 2008 N. 188 RECANTE IL RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 2006/66/CE RIGUARDANTE PILE, ACCUMULATORI E RELATIVI RIFIUTI. Campo di applicazione Il Decreto

Dettagli

RAEE Professionali. Giugno 2007

RAEE Professionali. Giugno 2007 Giugno 2007 RAEE Professionali COPYRIGHT Le informazioni contenute in questo documento sono di proprietà di Consorzio Re.Media e rientrano nelle proprietà intellettuali del Consorzio stesso. E' fatto,

Dettagli

SIAFT MATRICOLE RICHIESTA DI ADESIONE E COMPANY PROFILE AZIENDE SETTORI WINE, OIL, FOOD&BEVERAGE

SIAFT MATRICOLE RICHIESTA DI ADESIONE E COMPANY PROFILE AZIENDE SETTORI WINE, OIL, FOOD&BEVERAGE SIAFT MATRICOLE RICHIESTA DI ADESIONE E COMPANY PROFILE AZIENDE SETTORI WINE, OIL, FOOD&BEVERAGE Da inviare entro il21 febbraio c.m. a: forim@pz.camcom.it,fax 0971 410313 Il sottoscritto legale rappresentante

Dettagli

REGISTRO DI CARICO E SCARICO RIFIUTI

REGISTRO DI CARICO E SCARICO RIFIUTI REGISTRO DI CARICO E SCARICO RIFIUTI È il documento ambientale sul quale devono essere registrati tutti i carichi e gli scarichi dei rifiuti. I registri sono tenuti presso ogni impianto di produzione,

Dettagli

Emendamento Art. 10, commi 3, 5, 6, 7 e 8

Emendamento Art. 10, commi 3, 5, 6, 7 e 8 Emendamento Art. 10, commi 3, 5, 6, 7 e 8 Comma 3. I consorzi di cui al comma 2 hanno autonoma personalità giuridica di diritto privato, non hanno fine di lucro ed operano sotto la vigilanza del Ministero

Dettagli

EUROPEAN RECYCLING PLATFORM RAEE - Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche: i nuovi adempimenti. Come affrontare gli obblighi

EUROPEAN RECYCLING PLATFORM RAEE - Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche: i nuovi adempimenti. Come affrontare gli obblighi EUROPEAN RECYCLING PLATFORM RAEE - Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche: i nuovi adempimenti. Come affrontare gli obblighi previsti per le nuove tipologie di prodotto. Assolombarda,

Dettagli

Raccolta dei Rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): nuovi obblighi

Raccolta dei Rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): nuovi obblighi PERIODICO INFORMATIVO N. 32/2010 Raccolta dei Rifiuti elettrici ed elettronici (Raee): nuovi obblighi Con il Decreto n. 65 dell 8 marzo 2010 pubblicato nella G.U. del 4 maggio 2010, sono state definite

Dettagli

SETTEMBRE 2010. 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione, Centri di Assistenza Tecnica e Installatori. Quaderni ReMedia 4

SETTEMBRE 2010. 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione, Centri di Assistenza Tecnica e Installatori. Quaderni ReMedia 4 SETTEMBRE 2010 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione, Centri di Assistenza Tecnica e Installatori 4 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione,

Dettagli

IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA

IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA Gilda Ricciardi IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA Le aziende commerciali Aspetti giuridici della compravendita Obblighi per il venditore e il compratore Il contratto di compravendita Le trattative La stipulazione

Dettagli

CSR CONSORZIO SERVIZI RIFIUTI DEL NOVESE, TORTONESE, ACQUESE E OVADESE

CSR CONSORZIO SERVIZI RIFIUTI DEL NOVESE, TORTONESE, ACQUESE E OVADESE CSR CONSORZIO SERVIZI RIFIUTI DEL NOVESE, TORTONESE, ACQUESE E OVADESE NOVI LIGURE (Consorzio obbligatorio unico di Bacino ai sensi della L.R. 24.10.2002, n. 24) RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED

Dettagli

La gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

La gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche La gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche Paolo Pipere Responsabile Servizio Ambiente CCIAA di Milano I motivi Ingenti quantitativi inceneriti o posti in discarica senza preventivo

Dettagli

Decreto 8 marzo 2010, n. 65

Decreto 8 marzo 2010, n. 65 Decreto 8 marzo 2010, n. 65 Regolamento recante modalità semplificate di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) da parte dei distributori e degli installatori di apparecchiature

Dettagli

Indice argomenti del volume. RIFIUTI: IL PERCORSO GESTIONALE La normativa quadro sui rifiuti letta dalla parte dei controllori e dei controllati

Indice argomenti del volume. RIFIUTI: IL PERCORSO GESTIONALE La normativa quadro sui rifiuti letta dalla parte dei controllori e dei controllati Indice argomenti del volume RIFIUTI: IL PERCORSO GESTIONALE La normativa quadro sui rifiuti letta dalla parte dei controllori e dei controllati Diritto all ambiente Edizioni - 2016 RIFIUTI: IL PERCORSO

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO

DOMANDA DI CONTRIBUTO RACCOMANDATA A/R DOMANDA DI CONTRIBUTO Al Ministero del lavoro e delle politiche sociali Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese Divisione III Via Fornovo, 8 Pal.

Dettagli

NUOVE REGOLE IN VIGORE A PARTIRE DAL 1 GIUGNO 2015 PER UTENZE CON PARTITA IVA PRONTUARIO

NUOVE REGOLE IN VIGORE A PARTIRE DAL 1 GIUGNO 2015 PER UTENZE CON PARTITA IVA PRONTUARIO CEM TRASPORTO E CONFERIMENTO DEI RIFIUTI ASSIMILATI AGLI URBANI PRESSO LA PIATTAFORMA ECOLOGICA COMUNALE NUOVE REGOLE IN VIGORE A PARTIRE DAL 1 GIUGNO 2015 PER UTENZE CON PARTITA IVA PRONTUARIO NUMERO

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione... IX Nota sull Autore... XI

SOMMARIO. Presentazione... IX Nota sull Autore... XI Sommario SOMMARIO Presentazione... IX Nota sull Autore... XI Capitolo I IL QUADRO NORMATIVO 1.1 Introduzione al SISTRI... 1 1.2 Quadro normativo: dalla Finanziaria 2007 ai DD.MM. SISTRI... 4 1.2.1 La Finanziaria

Dettagli

Nuova normativa RAEE Adempimenti e Facoltà per il Distributore al dettaglio di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Nuova normativa RAEE Adempimenti e Facoltà per il Distributore al dettaglio di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche Nuova normativa RAEE Adempimenti e Facoltà per il Distributore al dettaglio di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche Avv. Davide Rossi Studio Legale DDR Trust 1580 Punti Vendita 21.500 Addetti 9,

Dettagli

LE SIGARETTE ELETTRONICHE E LE DIVERSE NORME APPLICABILI

LE SIGARETTE ELETTRONICHE E LE DIVERSE NORME APPLICABILI LE SIGARETTE ELETTRONICHE E LE DIVERSE NORME APPLICABILI Ing. Gabriele MUZIO (Responsabile Servizio Tecnico API Torino Contenuti Il comparto delle sigarette elettroniche Le principali norme applicabili

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ALLEGATO II (da compilare e inserire nella BUSTA A ) AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE: Si invitano le ditte partecipanti alla gara a rendere le dichiarazioni richieste tramite la compilazione diretta del

Dettagli

SONO ESCLUSI IN TOTO a patto che abbiano prodotto solo rifiuti NON pericolosi le imprese che esercitano attività di commercio o di servizio.

SONO ESCLUSI IN TOTO a patto che abbiano prodotto solo rifiuti NON pericolosi le imprese che esercitano attività di commercio o di servizio. Milano, 31/03/2016 Anche per quest anno vi è l obbligo di presentare la dichiarazione MUD in via telematica, entro il 30 aprile 2016. I soggetti obbligati son rimasti gli stessi, ossia: Tutte le imprese

Dettagli

Camera di Commercio di Venezia

Camera di Commercio di Venezia Camera di Commercio di Venezia La sicurezza dei prodotti passa attraverso la scuola Mestre, 4 novembre 2009 1 CODICE DEL CONSUMO Il decreto legislativo n. 206 del 6 settembre 2005 e successive modificazioni

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI AGRICOLI

TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI AGRICOLI TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI AGRICOLI La norma di riferimento per la gestione dei rifiuti è il dlgs. 152/2006. Spesso, però, non sono ben chiare le modalità mediante le quali

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA N. 10

ISTRUZIONE OPERATIVA N. 10 ISTRUZIONE OPERATIVA N. 10 GESTIONE RAEE CON LA CONVEZIONE REMEDIA A cura di: Servizio Ambiente e Progettazione per la Sicurezza 2 GESTIONE RAEE CON LA CONVEZIONE REMEDIA Premessa REMEDIA è una società

Dettagli

Stefano Pini ASQ AMBIENTE SICUREZZA QUALITA SRL spini@mo.cna.it www.asqcna.it Via Malavolti 33/A - Modena

Stefano Pini ASQ AMBIENTE SICUREZZA QUALITA SRL spini@mo.cna.it www.asqcna.it Via Malavolti 33/A - Modena Stefano Pini ASQ AMBIENTE SICUREZZA QUALITA SRL spini@mo.cna.it www.asqcna.it Via Malavolti 33/A - Modena TIPOLOGIE DI RIFIUTI PRINCIPALMENTE GESTITE - RAEE, RIFIUTI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE

Dettagli

La dichiarazione MUD 2017

La dichiarazione MUD 2017 La dichiarazione MUD 2017 Inquadramento normativo, soggetti obbligati e modalità di presentazione Speaker Vincenzo Mauro 20 marzo 2017 La dichiarazione MUD 2017 Incontri sul Territorio Milano, 20 marzo

Dettagli

RICHIESTA DI INFORMAZIONI IN RELAZIONE ALLA VISITA ISPETTIVA PER L OTTEMPERANZA ALLE DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO (CE) 1907/2006 CONCERNENTE LA

RICHIESTA DI INFORMAZIONI IN RELAZIONE ALLA VISITA ISPETTIVA PER L OTTEMPERANZA ALLE DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO (CE) 1907/2006 CONCERNENTE LA RICHIESTA DI INFORMAZIONI IN RELAZIONE ALLA VISITA ISPETTIVA PER L OTTEMPERANZA ALLE DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO (CE) 1907/2006 CONCERNENTE LA REGISTRAZIONE, VALUTAZIONE, AUTORIZZAZIONE E RESTRIZIONE

Dettagli

FAQ sul Piano Casa. Consulta le seguenti FAQ per avere maggiori dettagli sull argomento. Aggiornamento Gennaio 2017

FAQ sul Piano Casa. Consulta le seguenti FAQ per avere maggiori dettagli sull argomento. Aggiornamento Gennaio 2017 FAQ sul Piano Casa Consulta le seguenti FAQ per avere maggiori dettagli sull argomento Aggiornamento Gennaio 2017 1. Cosa significa accertare la proprietà, regolare possesso, detenzione dell'immobile?

Dettagli

SCHEDA OMOLOGA RIFIUTI SCHEDA RIASSUNTIVA IL PRESENTE DOCUMENTO E COMPOSTO DA: N. SCHEDE B N. SCHEDE C N. SCHEDE D N. SCHEDE E A CURA DI AMIU

SCHEDA OMOLOGA RIFIUTI SCHEDA RIASSUNTIVA IL PRESENTE DOCUMENTO E COMPOSTO DA: N. SCHEDE B N. SCHEDE C N. SCHEDE D N. SCHEDE E A CURA DI AMIU SCHEDA OMOLOGA RIFIUTI SCHEDA RIASSUNTIVA IL PRESENTE DOCUMENTO E COMPOSTO DA: N. 1 SCHEDA A N. SCHEDE B N. SCHEDE C N. SCHEDE D N. SCHEDE E A CURA DI AMIU Nota : le pagine contenenti le istruzioni e le

Dettagli

GESTIONE RIFIUTI DEPOSITO TEMPORANEO DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA REGISTRO TRATTAMENTI IN AGRICOLTURA

GESTIONE RIFIUTI DEPOSITO TEMPORANEO DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA REGISTRO TRATTAMENTI IN AGRICOLTURA GESTIONE RIFIUTI DEPOSITO TEMPORANEO DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA REGISTRO TRATTAMENTI IN AGRICOLTURA INDICAZIONI SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI AGRICOLI. Dipartimento di Prevenzione Servizio Ambiente e Salute

Dettagli

Metalli ferrosi, acciaio Batterie di varie tipologie *(al Pb) *

Metalli ferrosi, acciaio Batterie di varie tipologie *(al Pb) * Rifiuti prodotti dalla propria attività di installatore/manutentore (Elenco puramente indicativo) CFC HCFC HFC 14.06.01 Gas in contenitori a 16.05.04* -16.05.05 pressione Apparecchiature fuori uso 16.02.14

Dettagli

La disciplina italiana per la gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche e elettroniche (RAEE):

La disciplina italiana per la gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche e elettroniche (RAEE): La disciplina italiana per la gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche e elettroniche (RAEE): stato di attuazione, avvio del sistema e regime transitorio avv. Ada Lucia De Cesaris Aderente a

Dettagli

IL REGISTRO NAZIONALE AEE

IL REGISTRO NAZIONALE AEE IL REGISTRO NAZIONALE DEI SOGGETTI OBBLIGATI AL FINANZIAMENTO DEI SISTEMI DI GESTIONE DEI RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE AEE Partner ufficiale 2007 della Camera di Commercio di Venezia

Dettagli

Compilazione e contenuto

Compilazione e contenuto Compilazione e contenuto 1) I dati anagrafici relativi all azienda 2) la denominazione della coltura trattata, la relativa estensione e- spressa in ettari; 3) I trattamenti effettuati in azienda, in ordine

Dettagli

RITIRARE. www.easyraee.it I RAEE DIVENTA PIU FACILE. Gestione Completa dell Uno Contro Uno

RITIRARE. www.easyraee.it I RAEE DIVENTA PIU FACILE. Gestione Completa dell Uno Contro Uno RITIRARE I RAEE www.easyraee.it DIVENTA PIU FACILE Gestione Completa dell Uno Contro Uno Il Decreto Uno contro Uno (D.M. 65/2010) obbliga distributori, centri di assistenza ed installatori al ritiro gratuito

Dettagli

AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA Via Berlino, TRENTO. Telefono 0461/ telefax 0461/ sito internet:

AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA Via Berlino, TRENTO. Telefono 0461/ telefax 0461/ sito internet: AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA Via Berlino, 10-38100 TRENTO Telefono 0461/212611 - telefax 0461/212677 sito internet: www.autobrennero.it RETTIFICA BANDO DI GARA N. 02/2006 In relazione al bando di gara 02/2006,

Dettagli

ALLE IMPRESE ASSOCIATE

ALLE IMPRESE ASSOCIATE CIRCOLARE N. 035 03.02.2017 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: Modello Unico di Dichiarazione ambientale scadenza del 2 maggio 2017. Servizio di ANCE Bergamo per la compilazione e presentazione

Dettagli

MUD Soggetti obbligati, struttura e modalità di compilazione. Paolo Pipere. Paolo Pipere 2016 Tutti i diritti riservati MUD 2016

MUD Soggetti obbligati, struttura e modalità di compilazione. Paolo Pipere. Paolo Pipere 2016 Tutti i diritti riservati MUD 2016 MUD 2016, struttura e modalità di compilazione Paolo Pipere MUD 2016 1 MUD 2016 Art. 189, comma 3, D.Lgs. 152/2006 nella versione vigente, quindi anteriore alle modifiche apportate dal D.Lgs. 205/2010

Dettagli

COSA È UN RIFIUTO? RIFIUTO: qualsiasi sostanza od oggetto. di cui il detentore si disfi, abbia deciso o abbia l obbligo di disfarsi

COSA È UN RIFIUTO? RIFIUTO: qualsiasi sostanza od oggetto. di cui il detentore si disfi, abbia deciso o abbia l obbligo di disfarsi COSA È UN RIFIUTO? RIFIUTO: qualsiasi sostanza od oggetto. di cui il detentore si disfi, abbia deciso o abbia l obbligo di disfarsi Decreto legislativo 152/06 RIFIUTI URBANI Rifiuti domestici, provenienti

Dettagli

Convenzione Bonus tariffa sociale e prestazioni sociali

Convenzione Bonus tariffa sociale e prestazioni sociali Convenzione Bonus tariffa sociale e prestazioni sociali Richiesta delle tariffe sociali per la fornitura di energia elettrica e la fornitura di gas naturale sostenuta dai clienti domestici disagiati, ai

Dettagli

RICHIESTA DI CONTRIBUTO. Compilare obbligatoriamente tutti i campi relativi alla domanda di contributo ed ai relativi modelli allegati

RICHIESTA DI CONTRIBUTO. Compilare obbligatoriamente tutti i campi relativi alla domanda di contributo ed ai relativi modelli allegati Linee guida per la compilazione della domanda di contributo e relativi allegati, ai sensi dell articolo 96 della legge 21 novembre 2000, n. 342 e del decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali

Dettagli

ULTIME NOVITÀ FISCALI

ULTIME NOVITÀ FISCALI Viale dell Industria, 9 35013 CITTADELLA (PD) Tel. 049 7968933 Fax 049 7968999 Con la collaborazione del Centro Studi SEAC siamo lieti di inviarle il n. 6 di SPAZIIO AZIIENDE giugno 2010 ULTIME NOVITÀ

Dettagli

PRODUTTORI/DETENTORI CONTRIBUTO CONTRIBUTO PERICOLOSI NON PERICOLOSI

PRODUTTORI/DETENTORI CONTRIBUTO CONTRIBUTO PERICOLOSI NON PERICOLOSI ALLEGATO II (articolo 7, comma 4) RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI PER CATEGORIA DEI SOGGETTI OBBLIGATI PRODUTTORI/DETENTORI PERICOLOSI NON PERICOLOSI ADDETTI per unità locale < 10 120 (*) 60 da 11 a 50 180

Dettagli

DECRETO 8 marzo 2010, n. 65

DECRETO 8 marzo 2010, n. 65 DECRETO 8 marzo 2010, n. 65 Regolamento recante modalita' semplificate di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) da parte dei distributori e degli installatori di apparecchiature

Dettagli

Città di Seregno. GIUNTA COMUNALE Verbale di deliberazione

Città di Seregno. GIUNTA COMUNALE Verbale di deliberazione Città di Seregno GIUNTA COMUNALE Verbale di deliberazione data numero 07-02-2012 13 oggetto: ACCORDO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RAEE (RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE)

Dettagli

Circolare per gli associati del 01/06/2016

Circolare per gli associati del 01/06/2016 Circolare per gli associati del 01/06/2016 OGGETTO: Modello MUD 2016: omessa presentazione Ciao, oggi ti voglio spiegare che cosa è e come funziona Il Mud, Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale

Dettagli

UNO CONTRO UNO: ECOPED E RIDOMUS LO RENDONO FACILE. Gestione Completa dell Uno Contro Uno

UNO CONTRO UNO: ECOPED E RIDOMUS LO RENDONO FACILE. Gestione Completa dell Uno Contro Uno UNO CONTRO UNO: ECOPED E RIDOMUS LO RENDONO FACILE Gestione Completa dell Uno Contro Uno Il Decreto Uno contro Uno (D.M. 65/2010) obbliga distributori, centri di assistenza ed installatori al ritiro gratuito

Dettagli

IL LIBRO UNICO DEL LAVORO LE DOMANDE E RISPOSTE PIU FREQUENTI * * * SOGGETTI OBBLIGATI

IL LIBRO UNICO DEL LAVORO LE DOMANDE E RISPOSTE PIU FREQUENTI * * * SOGGETTI OBBLIGATI IL LIBRO UNICO DEL LAVORO LE DOMANDE E RISPOSTE PIU FREQUENTI * * * SOGGETTI OBBLIGATI D. Il datore di lavoro che assume una badante è obbligato ad istituire il libro unico del lavoro? R. No, i datori

Dettagli

Oggetto: Istanza di partecipazione alla gara per l affidamento del servizio di tesoreria comunale per il periodo dal 01/01/2011 al 31/12/2015.

Oggetto: Istanza di partecipazione alla gara per l affidamento del servizio di tesoreria comunale per il periodo dal 01/01/2011 al 31/12/2015. Marca da bollo: 14,62 Al Comune di Montiano P.zza Maggiore n. 3 47020 MONTIANO (FC) Allegato A) Oggetto: Istanza di partecipazione alla gara per l affidamento del servizio di tesoreria comunale per il

Dettagli

IL TRATTAMENTO DEI RAEE

IL TRATTAMENTO DEI RAEE IL TRATTAMENTO DEI RAEE 2015 IL CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE Il Centro di Coordinamento RAEE è l organismo nazionale incaricato di ottimizzare la raccolta, il ritiro e la gestione dei Rifiuti da Apparecchiature

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA N. 11 COMPILAZIONE REGISTRO CARICO/SCARICO E FORMULARIO

ISTRUZIONE OPERATIVA N. 11 COMPILAZIONE REGISTRO CARICO/SCARICO E FORMULARIO COMPILAZIONE REGISTRO CARICO/SCARICO E FORMULARIO A cura di: Servizio Ambiente e Progettazione per la Sicurezza COMPILAZIONE REGISTRO CARICO/SCARICO Scopo e campo di applicazione La seguente istruzione

Dettagli

INTEROPERABILITA' E SIS

INTEROPERABILITA' E SIS INTEROPERABILITA' E SIS Modulo III OPERATIVITA RECUPERATORE/SMALTITORE Road Show 2011 1 IMPIANTO DI GESTIONE RIFIUTI Le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento di rifiuti

Dettagli

DIREZIONE MARITTIMA PESCARA CONTROLLO DELLA COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI ITTICI

DIREZIONE MARITTIMA PESCARA CONTROLLO DELLA COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI ITTICI DIREZIONE MARITTIMA PESCARA CONTROLLO DELLA COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI ITTICI C 1^Cl. Np Pasquale Fuggetta Ispettore Pesca Nazionale U.E. ICCAT 1 Obblighi in capo agli operatori commerciali nella

Dettagli

COMUNE di MINORI antica Rheginna Minor Provincia di Salerno

COMUNE di MINORI antica Rheginna Minor Provincia di Salerno COMUNE di MINORI antica Rheginna Minor Provincia di Salerno Città del Gusto Patrimonio UNESCO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Reg. Pubblicazioni n. 1156 del 10.11.2011 N. 153 Reg. Delib. del

Dettagli