LA VENDITA DEI VEICOLI USATI E LE AGENZIE D AFFARI di Benedetto Allegro Comandante P.M di Abano Terme

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA VENDITA DEI VEICOLI USATI E LE AGENZIE D AFFARI di Benedetto Allegro Comandante P.M di Abano Terme"

Transcript

1 LA VENDITA DEI VEICOLI USATI E LE AGENZIE D AFFARI di Benedetto Allegro Comandante P.M di Abano Terme I CONTROLLI DI POLIZIA AMMINISTRATIVA SULLA SCIA RICCIONE 20 settembre fax

2 L ATTIVITÀ DI CONTROLLO DELLA POLIZIA AMMINISTRATIVA La polizia amministrativa può essere definita come un attività di natura meramente amministrativa posta in essere dalle forze di polizia, che si manifesta mediante la regolamentazione di specifiche attività consistenti nel rilascio di autorizzazioni amministrative (autorizzazioni, permessi, licenze), del controllo e con l imposizione di sanzioni amministrative, in caso di violazioni..

3 La legge 689/1981 aveva depenalizzato tutta una serie di reati introducendo un rito speciale per la formazione del procedimento legato alle sanzioni amministrative, ma stabiliva anche un importantissimo precetto che concerne l attività amministrativa degli organi addetti al controllo sull osservanza delle disposizioni per la cui violazione è prevista una sanzione amministrativa tramite i cosiddetti atti di accertamento.

4 Questa norma assegna una facoltà agli agenti operanti di assumere informazioni, procedere a ispezioni di luoghi diversi dalla privata dimora, effettuare rilievi segnaletici, descrittivi, fotografici ed ogni altra operazione tecnica L articolo 13 della Legge 689/1981

5 Ora, le attività di agenzia d affari disciplinate dall art. 115 del T.U.L.P.S. sono assoggettate ad una semplice SCIA (acronimo di Segnalazione certificata di inizio attività) o COMUNICAZIONE, cioè a strumenti di semplificazione e liberalizzazione delle attività d impresa.

6 Qualunque imprenditore, sia esso artigianale, commerciale o di servizi, può iniziare, modificare o cessare un attività economica, presentando una SCIA / COMUNICAZIONE alla Pubblica amministrazione competente. La segnalazione deve essere corredata da autocertificazioni con le quali l imprenditore - o un tecnico incaricato e dotato di specifica abilitazione professionale - attesta la sussistenza dei presupposti di fatto e giuridici che consentono l esercizio dell attività che si intende intraprendere.

7 La prima fase di controllo amministrativo è puramente documentale perché si limita ad una verifica della segnalazione certificata e all adozione degli atti conseguenti.

8 La SCIA può avere gli effetti di una licenza di di Polizia? E poiché l art. 16 del T.U.L.P.S. stabilisce che Gli ufficiali e gli agenti di pubblica sicurezza hanno facoltà di accedere in qualunque ora nei locali destinati all esercizio di attività soggette ad autorizzazioni di polizia e di assicurarsi dell adempimento delle prescrizioni imposte dalla legge, dai regolamenti o dall autorità.., si può escludere a priori che la SCIA non rientri nell attività di controllo della Polizia Amministrativa?

9 L Adunanza plenaria del Consiglio di Stato rinviene nella legge - il fondamento giuridico diretto dell attività privata e non in un apposito titolo costitutivo, sia esso un provvedimento autorizzatorio adottato dalla P.A., ovvero, nella SCIA come atto di autoamministrazione del privato integrante l'esercizio privato di pubbliche funzioni.

10 LA SCIA È UN ATTO PRIVATO DI AUTORESPONSABILITÀ. nel senso che viene concepita e redatta nella sfera giuridica dell imprenditore che si assume la piena responsabilità di dichiarare - attraverso le autocertificazioni - che l attività è normativamente corretta quindi la SCIA PRESENTATA NELLE MATERIA DI POLIZIA AMMINISTRATIVA EQUIVALE A TUTTI GLI EFFETTI AD UNA LICENZA DI POLIZIA AMMINISTRATIVA

11 Gli Agenti / Ufficiali potranno, dunque, senza alcun ostacolo effettuare un controllo amministrativo diretto dell attività e dei locali dove essa si svolge

12 Le agenzie d'affari sono quelle imprese, che si offrono come intermediarie nell'assunzione o trattazione di affari altrui, prestando la propria opera a chiunque ne faccia richiesta. Gli elementi che caratterizzano l'agenzia di affari sono: 1. l'esercizio organizzato ed abituale di una serie di atti 2. una prestazione di opera a chiunque ne faccia richiesta previo compenso 3. la natura essenziale di intermediazione di tale opera

13

14 L ASSOGGETTAMENTO DELLA VENDITA DEI VEICOLI USATI ALLE DISPOSIZIONI DEL T.U.L.P.S. Gli articoli 126 e 128 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza sanciscono, rispettivamente, che..non può esercitarsi il commercio di cose antiche o usate senza averne fatta dichiarazione preventiva all autorità locale di pubblica sicurezza (ora SCIA) e che i soggetti, i quali compiono operazioni su tali beni, devono tenere un registro delle operazioni che compiono giornalmente, in cui sono annotate le generalità di coloro con i quali le operazioni (...) stesse sono compiute e le altre indicazioni prescritte dal regolamento

15 Gli artt. 126 e 128 vanno letti in coordinamento con la disposizione di cui all articolo 247 del regolamento del T.U.L.P.S., il quale stabilisce che le disposizioni degli articoli 126 e 128 si applicano al commercio di cose usate quali gli oggetti d arte e le cose antiche, di pregio o preziose. Il commercio di veicoli usati, seppure non citato, trova collocazione nelle norme predette.

16 Un approfondimento va dedicato alla categoria di beni rappresentato dagli autoveicoli L articolo 815 del codice civile : i beni mobili iscritti in pubblici registri sono soggetti alle disposizioni che li riguardano... Le speciali disposizioni in materia sono contenute nel R.D.L. 436 e nel R.D. 1814, entrambi del 1927, dove è regolamentata l iscrizione obbligatoria del veicolo in un apposito registro pubblico gestito dall ACI, il cosiddetto Pubblico Registro Automobilistico.

17 L art. 94/1 co. del Codice della Strada In caso di trasferimento di proprietà degli autoveicoli, motoveicoli e rimorchi o nel caso di costituzione dell usufrutto o di stipulazione di locazione con facoltà di acquisto, il competente ufficio del P.R.A., su richiesta avanzata dall acquirente entro sessanta giorni dalla data in cui la sottoscrizione dell atto è stata autenticata o giudizialmente accertata, provvede alla trascrizione di trasferimento o degli altri mutamenti indicati, nonché all emissione e al rilascio del nuovo certificato di proprietà.

18 Qual è la ratio della trascrizione al P.R.A.? Anzitutto, con nota prot. 557/PAS/U/ /13500.A del 19 aprile 2013, il MinInterno ha ribadito l ammissibilità della commercializzazione mediante la rete internet di autoveicoli nuovi o usati

19 La nota del MinInterno rileva che.. materialmente la vendita di autoveicoli, nuovi o usati, non può perfezionarsi on line, poiché in virtù della necessaria trascrizione al P.R.A., l atto di cessione deve essere redatto nelle forme della scrittura privata autenticata ovvero nella c.d. forma solenne, che richiedono l incontro fisico dell acquirente e del venditore in occasione della stipula del relativo contratto, oggetto di successiva trascrizione

20 LA VENDITA DI AUTOVEICOLI Per la vendita di veicoli nuovi non vi è alcun limite in quanto si tratta di prodotti del settore non alimentare; è richiesto il possesso dei soli requisiti morali e l attività non necessita di una sala di esposizione o di un deposito, in quanto l operatore può interloquire tramite mail con gli interessati all acquisto, inviando loro la foto del veicolo, il catalogo, le caratteristiche tecniche ed il prezzo di vendita. Il venditore consegnerà il veicolo all acquirente, dopo la vendita, richiedendolo direttamente alla casa produttrice o ad un concessionario che lo detiene in deposito.

21 Per la vendita di veicoli usati l attività può essere effettuata anche con apparecchi elettronici, pur tuttavia sarà utile verificare se i veicoli sono posti in vendita in conto proprio o in conto terzi.

22 Le due ipotesi di vendita: vendita dei veicoli in conto proprio (veicoli usati nella disponibilità del venditore e quindi posti in vendita) - l operatore commerciale, oltre alla presentazione della Scia per l attività di vendita al minuto allo sportello del Suap dovrà presentare una SCIA per la vendita di oggetti usati, ai sensi dell art. 126 del T.U.L.P.S..

23 vendita veicoli in conto terzi (veicoli usati ancora nella disponibilità del proprietario, posti in vendita) - anche in questo caso l attività potrà essere espletata con apparecchi elettronici e l operatore eserciterà un attività di vendita quale intermediario tra il proprietario del veicolo e l eventuale acquirente; pertanto unitamente alla presentazione della Scia al Suap ai sensi dell art. 115 del T.U.L.P.S. dovrà presentare, la SCIA per la vendita di cose usate. Egli è obbligato, inoltre, a tenere i registri, di cui all art. 120 e 128 T.U.L.P.S. e 219 Reg. T.U.L.P.S. 2^ IPOTESI

24 Inoltre, laddove i siti web proponessero per la vendita veicoli (usati) dei quali i loro stessi titolari sono proprietari o intestatari, l esercente, che comunque deve disporre di propri locali fisici per lo svolgimento della sua attività economica, è tenuto a fare la dichiarazione di cui all articolo 126 T.U.L.P.S., ovvero dovrà presentare la SCIA. Peraltro, se con quest ultima affermazione, il Ministero intende dire che è necessario un deposito dove tenere i veicoli compravenduti tramite internet, deve rilevarsi che una prescrizione del genere non è sancita assolutamente a livello normativo.

25 L art. 19/3 comma della 241/1990 L'amministrazione competente, in caso di accertata carenza dei requisiti e dei presupposti di cui al comma 1, nel termine di sessanta giorni dal ricevimento della segnalazione di cui al medesimo comma, adotta motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell'attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi di essa, salvo che, ove ciò sia possibile, l'interessato provveda a conformare alla normativa vigente detta attività ed i suoi effetti entro un termine fissato dall'amministrazione, in ogni caso non inferiore a trenta giorni.

26 E' fatto comunque salvo il potere dell'amministrazione competente di assumere determinazioni in via di autotutela, ai sensi degli articoli 21-quinquies e 21-nonies. In caso di dichiarazioni sostitutive di certificazione e dell'atto di notorietà false o mendaci, l'amministrazione, ferma restando l'applicazione delle sanzioni penali di cui al comma 6, nonché di quelle di cui al capo VI del testo unico di cui al d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445, può sempre e in ogni tempo adottare i provvedimenti di cui al primo periodo.

27 LA DOCUMENTAZIONE DELLE AGENZIE D AFFARI Il registro degli affari e il registro di intermediazione L Agenzia d Affari, così come stabilito dagli artt. 120 T.U.L.P.S. e 219 del Regolamento, è tenuta a redigere e a mantenere aggiornato il cosiddetto Registro degli Affari. Nel caso di vendita di veicoli usati, l agenzia dovrà essere in possesso anche del registro di cui all art. 128 del T.U.L.P.S. (cosiddetto Registro di intermediazione o di carico / scarico dei veicoli usati ), dove verranno annotate quotidianamente tutte le operazioni effettuate, con indicazione delle generalità di coloro che hanno acquistato o ceduto tali veicoli usati.

28 La vidimazione dei registri I registri devono essere vidimati, in ogni suo foglio, dal Suap ed essere esibiti, a richiesta,agli Ufficiali ed Agenti di P.S. L ultimo comma dell art. 16 del Regolamento per l Esecuzione aggiunto dal D.P.R. 28 maggio 2001, n. 311, in materia di semplificazione amministrativa, stabilisce che i registri previsti dal T.U.L.P.S possono essere tenuti con modalità informatiche.

29 L articolo 2215-bis del codice civile sono sostituiti dai seguenti: «Gli obblighi di numerazione progressiva e di vidimazione previsti dalle disposizioni di legge o di regolamento per la tenuta dei libri, repertori e scritture sono assolti, in caso di tenuta con strumenti informatici, mediante apposizione, almeno u n a v o l t a a l l a n n o, d e l l a marcatura temporale e della firma digitale dell imprenditore o di altro soggetto dal medesimo delegato.

30 Tenuta del registro telematico Il Responsabile del procedimento di conservazione digitale (Conservatore) deve: a) adottare le misure necessarie per garantire la sicurezza fisica e logica del sistema preposto al processo di conservazione digitale e delle copie di sicurezza; b) ogni trenta giorni rendere statico il dato dinamico contenuto nel registro mediante una copia di back up non modificabile ovvero mediante la duplicazione del dati contenuti nel registro, su un supporto informatico non alterabile e conservarlo per 10 anni; c) verificare periodicamente, con cadenza non superiore ai cinque anni, l effettiva leggibilità dei documenti conservati provvedendo, se necessario, al riversamento diretto o sostitutivo del contenuto dei supporti; d) consegnare copia alla Questura del registro su supporto non modificabile ogni tre mesi

31 Registro informatico Al fine di garantire la non modificabilità delle operazioni di registrazione, il contenuto del Registro deve essere riversato: a) al termine della giornata lavorativa, su supporti riscrivibili, e conservato a cura dell amministratore di sistema; b) ogni trenta giorni su supporto non riscrivibile; c) trimestralmente su supporto non riscrivibile e conservato a cura dell amministratore di sistema. Copia deve essere consegnata alla Questura. Alla chiusura delle registrazioni, il contenuto annuale del Registro deve essere riversato, in triplice copia, su un supporto informatico non riscrivibile.

32 TABELLA DELLE OPERAZIONI E TARIFFE Ai sensi dell art. 120 del T.U.L.P.S., dovrà essere tenuta affissa nei locali dell agenzia e, nel caso di commercio elettronico, messa in visione, la tabella delle operazioni con la relativa tariffa da applicare. La mancata esposizione della tabella è sanzionata dall art. 17 bis terzo comma del T.U.L.P.S.. Operazioni svolte: L agenzia si propone per l assistenza in occasione di.. L assistenza consiste nella (indicare tutte le attività che l agenzia intende svolgere): organizzazione di.., prenotazione di Tariffario dei compensi: Il compenso per la prestazione è pattuito nella misura del 10%, IVA ed oneri (indicare se inclusi od esclusi), dell importo fatturato dal fornitore. Per importo fatturato si intende (va specificato cosa significa..) In caso di revoca del mandato prima della conclusione della prestazione, il cliente dovrà corrispondere una somma stabilita (in via forfetaria di Euro 000,00 [000/00] o in misura pari all X%, IVA, oneri e spese sostenute dall Agenzia (indicare se inclusi od esclusi). Data, Firma e timbro della ditta individuale

33 QUADRO DELLE AUTOCERTIFICAZIONI Per quanto concerne la verifica della SCIA, qualora l ufficio delle attività produttive lo ritenesse opportuno, sarà necessario effettuare il controllo sulle autocertificazioni e asseverazioni rese nella stessa, presso le amministrazioni competenti, sulla destinazione urbanistica e l uso dei locali sede dell esercizio, sull agibilità, sull eventuale certificato di prevenzione incendi (se sono presenti più di 9 veicoli nel deposito) o la dichiarazione delle prescrizioni antincendio dettate dal Comando VV.FF. (nel caso di un numero di veicoli inferiore a 9) e sul parere igienico-sanitario (compreso nella SCIA)

34 LE SANZIONI L omessa comunicazione di cui all art. 126 del T.U.L.P.S. è punita ai sensi dell art. 17 bis, 3 comma, del T.U.L.P.S. con una sanzione amministrativa da 154,00 a 1.032,00 con p.m.r. di 258,00; La mancata tenuta del registro di cui all art. 128 del T.U.L.P.S. è punita ai sensi dell art. 17 bis, 3 comma, del T.U.L.P.S. con una sanzione amministrativa da 154,00 a 1.032,00 con p.m.r. di 258,00; L omessa comunicazione di cui all art. 115 del T.U.L.P.S. è punita ai sensi dell art. 17 bis, 1 comma, del T.U.L.P.S. con sanzione amministrativa da 516,00 a 3.098,00 con p.m.r. di 1.032,00; La mancanza del registro o la mancata esposizione della tabella di cui all art. 120 del T.U.L.P.S. è punita ai sensi dell art. 17 bis, 3 comma, del T.U.L.P.S. con una sanzione amministrativa da 154,00 a 1.032,00 con p.m.r. di 258,00; L attività di commercio elettronico esercitata senza la presentazione della SCIA è punita ai sensi degli artt. 68, 1 comma del D.Lgs. n. 59/2010 e 22, 1 e 6 comma, del D.Lgs. 114/98, con una sanzione amministrativa da 2582,00 a 15493,00, con p.m.r. di 5164,00..

35 riassumendo. DISCIPLINA Autorizzazione /SCIA Adempimento correlato vendita veicoli nuovi: D.Lgs. n. 114/1998 SCIA per l esercizio di vicinato/media/grande struttura Commercio veicoli nuovi vendita veicoli usati in conto proprio: D.Lgs. n. 114/1998 SCIA per l esercizio di vicinato/media/grande struttura Commercio veicoli Art. 126 del T.U.L.P.S. Vendita veicoli usati SCIA per la vendita cose usate nessuno Art. 128 del T.U.L.P.S. Registro intermediazione veicoli Vendita veicoli usati in conto terzi: Art. 115 del T.U.L.P.S. SCIA per l agenzia d affari vendita veicoli in conto terzi Art. 126 del T.U.L.P.S. vendita veicoli usati SCIA per la vendita cose usate nessuno Art. 128 del T.U.L.P.S. Registro intermediazione veicoli Art. 219 Reg. R.D. 635/1940 Registro affari

Comune di Pietramontecorvino Area Vigilanza Polizia Locale

Comune di Pietramontecorvino Area Vigilanza Polizia Locale Comune di Pietramontecorvino Area Vigilanza Polizia Locale Piazza Martiri del Terrorismo 1 tel 0881-555020 - fax 0881 555189 Ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica del 26 ottobre 1972, n.

Dettagli

Altre Attività e Attività Produttive Agenzie d'affari

Altre Attività e Attività Produttive Agenzie d'affari Altre Attività e Attività Produttive Agenzie d'affari Descrizione Per agenzia d'affari si intende un'impresa organizzata che si offre come intermediaria nella gestione o trattazione di affari altrui, prestando

Dettagli

AGENZIE DI AFFARI (Art.115 TULPS)

AGENZIE DI AFFARI (Art.115 TULPS) AGENZIE DI AFFARI (Art.115 TULPS) COMUNICAZIONE DI INIZIO ATTIVITA Al Settore Sviluppo Economico Servizio Attività Economiche 15057 TORTONA (AL) Il/La sottoscritto/a......... DICHIARA di iniziare la seguente

Dettagli

COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività DICHIARA

COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività DICHIARA AGENZIE DI AFFARI (Art.115 TULPS) Al Comune di Bucine Servizio Attività Produttive Polizia Amministrativa COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività Il/La sottoscritto/a........ DICHIARA di iniziare la

Dettagli

OGGETTO: Segnalazione Certificata di Inizio Attività per Apertura Filiale Agenzia di Viaggi e Turismo. DD.G.R. 816/2010 e 95/2011. nat a prov.

OGGETTO: Segnalazione Certificata di Inizio Attività per Apertura Filiale Agenzia di Viaggi e Turismo. DD.G.R. 816/2010 e 95/2011. nat a prov. Allo Sportello Unico per le attività produttive Comune di SALA CONSILINA OGGETTO: Segnalazione Certificata di Inizio Attività per Apertura Filiale Agenzia di Viaggi e Turismo. DD.G.R. 816/2010 e 95/2011.

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (art. 19, L. 241/1990 e succ. mod.) SEZIONE 1 SCIA. nato a: il: residente in:

Segnalazione certificata di inizio attività (art. 19, L. 241/1990 e succ. mod.) SEZIONE 1 SCIA. nato a: il: residente in: Segnalazione certificata di inizio attività (art. 19, L. 241/1990 e succ. mod.) SEZIONE 1 SCIA Marca da bollo ( 14,62) c. a. Sportello Unico per le Attività Produttive di... Il sottoscritto 1 : nato a:

Dettagli

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.)

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.) Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.) Agenzie di viaggio e turismo: DD.G.R. 816/2010 e 95/2011 - Variazione della sede della filiale di agenzia di viaggi Allo Sportello

Dettagli

OGGETTO: Segnalazione Certificata di Inizio Attività per Apertura Nuova Agenzia di Viaggi e Turismo. DD.G.R. 816/2010 e 95/2011. nat a prov.

OGGETTO: Segnalazione Certificata di Inizio Attività per Apertura Nuova Agenzia di Viaggi e Turismo. DD.G.R. 816/2010 e 95/2011. nat a prov. Allo Sportello Unico per le attività produttive del Comune di SALA CONSILINA OGGETTO: Segnalazione Certificata di Inizio Attività per Apertura Nuova Agenzia di Viaggi e Turismo. DD.G.R. 816/2010 e 95/2011.

Dettagli

12100 CUNEO. Il/La sottoscritto/a.. nato/a a.. (.) il. residente in. Via... n...

12100 CUNEO. Il/La sottoscritto/a.. nato/a a.. (.) il. residente in. Via... n... All'Ill.mo Signor Sindaco di 12100 CUNEO OGGETTO : SCIA Segnalazione certificata di inizio attività per reintestazione di autorizzazione per l'attività di somministrazione di alimenti e bevande. Il/La

Dettagli

COMUNE DI PAOLA ( Provincia di Cosenza )

COMUNE DI PAOLA ( Provincia di Cosenza ) COMUNE DI PAOLA ( Provincia di Cosenza ) SETTORE N. 7 Attività Economiche e Produttive ( Piazza IV Novembre,22 ) tel. 0982 582860 fax 0982582397 ATTIVITA AGENZIA DI AFFARI legislazione di riferimento :

Dettagli

REGIONE SICLIANA COMUNE DI MUSSOMELI PROVINCIA DI CALTANISSETTA. Regolamento Comunale per l esercizio dell attività di Agenzia d Affari

REGIONE SICLIANA COMUNE DI MUSSOMELI PROVINCIA DI CALTANISSETTA. Regolamento Comunale per l esercizio dell attività di Agenzia d Affari REGIONE SICLIANA COMUNE DI MUSSOMELI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Regolamento Comunale per l esercizio dell attività di Agenzia d Affari I N D I C E Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Esclusioni Art.

Dettagli

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.)

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.) Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.) Agenzie di viaggio e turismo: DD.G.R. 816/2010 e 95/2011 - Apertura nuova Agenzia di viaggi Allo Sportello Unico per le attività

Dettagli

Altre attività Internet Point / Phone Center

Altre attività Internet Point / Phone Center Altre attività Internet Point / Phone Center Descrizione La Segnalazione Certificata relativa all'attività di internet point e/o phone center, redatta ai sensi dell'art. 19 della Legge n. 241/1990 e s.m.i.,

Dettagli

Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA di inizio attività AGENZIA D AFFARI, ai sensi dell art. 19 della L. 241/90, modif. dalla L. 15/05 e dal D.L. 35/05.

Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA di inizio attività AGENZIA D AFFARI, ai sensi dell art. 19 della L. 241/90, modif. dalla L. 15/05 e dal D.L. 35/05. Al Sig. S I N D A C O del Comune di = CAIRO MONTENOTTE = Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA di inizio attività AGENZIA D AFFARI, ai sensi dell art. 19 della L. 241/90, modif. dalla L. 15/05 e dal D.L. 35/05.

Dettagli

Allo Sportello Unico Attività Produttive del

Allo Sportello Unico Attività Produttive del Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ (D.L. 78/10 convertito in legge 122 del 30/07/2010 art. 49) PER AGENZIA D AFFARI (ai sensi dell art. 115

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA - PALESTRE - (L.R. n.13 DEL 25/02/2000 E S.M.I.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA - PALESTRE - (L.R. n.13 DEL 25/02/2000 E S.M.I.) COMUNE DI RICCIONE Attività Produttive Polizia Amministrativa AL COMUNE DI RICCIONE SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE VIA VITTORIO EMANULE II, N.2 47838 RICCIONE (RN) SEGNALAZIONE CERTIFICATA

Dettagli

FUTURE NOVITÀ SULLA SCIA IN EDILIZIA APPROVATE DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI IL 20 GENNAIO 2016 (NON ANCORA IN VIGORE) di Antonella Mafrica

FUTURE NOVITÀ SULLA SCIA IN EDILIZIA APPROVATE DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI IL 20 GENNAIO 2016 (NON ANCORA IN VIGORE) di Antonella Mafrica FUTURE NOVITÀ SULLA SCIA IN EDILIZIA APPROVATE DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI IL 20 GENNAIO 2016 (NON ANCORA IN VIGORE) di Antonella Mafrica Lo scorso 20 gennaio 2016 il Consiglio dei Ministri ha approvato

Dettagli

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.)

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.) Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.) Agenzie di viaggio e turismo: DD.G.R. 816/2010 e 95/2011 - Variazione strutturale Agenzia di viaggi Allo Sportello Unico per

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI AFFARI

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI AFFARI COMUNE DI POLIZZI GENEROSA Prov. Di Palermo Servizio Attività Produttive PROTOCOLLO Al Comune di Polizzi Generosa Servizio Attività Produttive Via Garibaldi n. 13 90028 Polizzi Generosa SEGNALAZIONE CERTIFICATA

Dettagli

SU@P. Comune di AFRAGOLA Servizio S.U.A.P. Attivazione del S.U.A.P. Telematico Informazioni sulle procedure telematiche

SU@P. Comune di AFRAGOLA Servizio S.U.A.P. Attivazione del S.U.A.P. Telematico Informazioni sulle procedure telematiche SU@P Comune di AFRAGOLA Servizio S.U.A.P. Attivazione del S.U.A.P. Telematico Informazioni sulle procedure telematiche Modalità di presentazione telematica delle istanze e delle SCIA La S.C.I.A. (Segnalazione

Dettagli

Il sottoscritto. nato a Prov. il. residente in via n. Comune CAP. Codice Fiscale. telefono cell. E-mail

Il sottoscritto. nato a Prov. il. residente in via n. Comune CAP. Codice Fiscale. telefono cell. E-mail SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) PER AGENZIA PUBBLICA D AFFARI Il sottoscritto nato a Prov. il residente in via n. Comune CAP telefono cell. E-mail in qualità di titolare dell omonima

Dettagli

CITTA DI LONIGO. (Provincia di Vicenza)

CITTA DI LONIGO. (Provincia di Vicenza) CITTA DI LONIGO (Provincia di Vicenza) Allo sportello unico per l edilizia del Comune di LONIGO VIA CASTELGIUNCOLI 5 36045 LONIGO (VI) OGGETTO: SEGNALALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA. (S.C.I.A.).

Dettagli

Roma Capitale Dipartimento Attività Economiche e Produttive, Formazione e Lavoro Ufficio Agenzie d Affari Via dei Cerchi, 6 00186 Roma

Roma Capitale Dipartimento Attività Economiche e Produttive, Formazione e Lavoro Ufficio Agenzie d Affari Via dei Cerchi, 6 00186 Roma OGGETTO: Svolgimento attività succursale con dichiarazione del preposto. Roma Capitale Dipartimento Attività Economiche e Produttive, Formazione e Lavoro Ufficio Agenzie d Affari Via dei Cerchi, 6 00186

Dettagli

ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA

ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA Mod. D_TRAS_REV (vers. 13/01) MARCA DA BOLLO DA EURO 14.62 ALLA PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TRASPORTI Viale Crati Cda Vaglio Lise 87100 COSENZA DOMANDA PER TRASFERIMENTO SEDE DI ESERCIZIO DELLA ATTIVITA

Dettagli

INTERNET POINT SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA)

INTERNET POINT SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) INTERNET POINT SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Al Comune di ACIREALE 0 8 7 0 0 4 Ai sensi del D.Lgs. 59/2010 (art. 65), della L.R. 28/1999 e della L.R. 5/2011 (art. 6) IL SOTTOSCRITTO

Dettagli

SEGNALA. L inizio dell attività di noleggio di veicoli senza conducente nel locale sito in Roma, Via/P.za n.. codice ATECO

SEGNALA. L inizio dell attività di noleggio di veicoli senza conducente nel locale sito in Roma, Via/P.za n.. codice ATECO SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO - MUNICIPIO.. Via. - 00.. R O M A OGGETTO : SCIA Segnalazione Certificata di Inizio Attività di noleggio di veicoli senza conducente. (ai sensi del D.P.R. 481 del 19.12.2001

Dettagli

DICHIARA di N O M I N ARE. Cognome Nome C.F. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F

DICHIARA di N O M I N ARE. Cognome Nome C.F. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F NOLEGGIO di VEICOLI senza CONDUCENTE SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITÀ ai sensi dell'art. 19 della legge 7 agosto 1990, n. 241, modificato dalla legge n. 122/2010 e del D.P.R. 19.12.2001, n.

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (art. 19 Legge 241/1990 aggiornato alla Legge n. 122/2010)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (art. 19 Legge 241/1990 aggiornato alla Legge n. 122/2010) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (art. 19 Legge 241/1990 aggiornato alla Legge n. 122/2010) AL COMUNE DI _ Il/la sottoscritto/a: Cognome Nome C.F. Tel. Luogo di nascita: Comune Stato: Prov.

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1131 Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale DIREZIONE COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non

Dettagli

L' I N I Z I O A T T I V I T A'

L' I N I Z I O A T T I V I T A' COMUNE DI RICCIONE Attività Produttive Polizia Amministrativa AL COMUNE DI RICCIONE SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER SOMMINISTRAZIONE TEMPORANEA

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze PRATICA BUSTA : (spazio riservato all ufficio Protocollo) (spazio riservato all ufficio Edilizia Privata) Al Dirigente del Servizio Gestione del Territorio S.C.I.A.

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA Mod. Comunale (Modello 0237 Versione 002-2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) ESERCIZIO di AMBULATORIO - POLIAMBULATORIO MEDICO E/O ODONTOIATRICO SUBINGRESSO (a esclusione

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI AFFARI ( Art.115 T.U.L.P.S.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI AFFARI ( Art.115 T.U.L.P.S.) SUAP Sportello Unico Attività Produttive Comune di Messina SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI AFFARI ( Art.115 T.U.L.P.S.) sottoscrit COGNOME (1) NOME (2) Cittadinanza (3) nato/a (4)

Dettagli

Bollo. Allo Sportello Unico per le Attività Produttive Piazza Nicola Crapsi snc 86047 Santa Croce di Magliano (CB)

Bollo. Allo Sportello Unico per le Attività Produttive Piazza Nicola Crapsi snc 86047 Santa Croce di Magliano (CB) Bollo (. 14,62) COMUN DI SANA CROC DI MAGLIANO (Provincia di CAMPOBASSO) Piazza Nicola Crapsi s.n.c 86047 Santa Croce di Magliano (CB) Cod.Fisc/P.Iva : 00077420701 el. : 0874/72521 Fax : 0874/729773 www.comune.santacrocedimagliano.cb.it

Dettagli

Agenzie d affari di competenza comunale avvio attività subingresso variazionicessazione. Al Comune di

Agenzie d affari di competenza comunale avvio attività subingresso variazionicessazione. Al Comune di Spazio per apporre il timbro di protocollo Al Comune di Pagina 1 su un totale di 7 Cosa? Come? Quando? Copie Inoltre Istruzioni per l interessato Modello DIA per comunicare l avvio attività per le agenzie

Dettagli

COMUNE DI QUARTU SANT ELENA AREA ECONOMICA E DELLO SVILUPPO

COMUNE DI QUARTU SANT ELENA AREA ECONOMICA E DELLO SVILUPPO COMUNE DI QUARTU SANT ELENA AREA ECONOMICA E DELLO SVILUPPO SETTORE SVILUPPO LOCALE REGOLAMENTO AGENZIE D AFFARI EX ART. 115 DEL R.D. n 773 del 18.06.1931 (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza)

Dettagli

AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività

AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Stato Provincia Comune

Dettagli

Commercio e artigianato

Commercio e artigianato Commercio e artigianato L ufficio: riceve le segnalazioni di inizio attività, variazione e trasformazione, cessazione di attività commerciali tratta il commercio su area privata, in particolare: - le comunicazioni

Dettagli

Semplificazione degli adempimenti per l'adeguamento alla normativa sulla Privacy

Semplificazione degli adempimenti per l'adeguamento alla normativa sulla Privacy Semplificazione degli adempimenti per l'adeguamento alla normativa sulla Privacy Approssimandosi la scadenza per il rinnovo annuale del DPS (Documento programmatico sulla Sicurezza) è utile sapere che

Dettagli

PROCEDIMENTI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE

PROCEDIMENTI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE PROCEDIMENTI SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE Nome procedimento: Segnalazione Certificata Inizio Attività per l'esercizio di Somministrazione di Alimenti e Bevande. SCIA per l'esercizio di Somministrazione

Dettagli

SCIA EX ART. 86 TULPS per l installazione di apparecchi per il gioco lecito (presentare in duplice copia)

SCIA EX ART. 86 TULPS per l installazione di apparecchi per il gioco lecito (presentare in duplice copia) ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE DEL COMUNE DI erseguito S.C.I.A. per l installazione di apparecchi e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici di cui all articolo 110, commi 6 e 7 in

Dettagli

DOMANDA PER ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto Legislativo del 31 marzo 1998, n 112)

DOMANDA PER ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto Legislativo del 31 marzo 1998, n 112) Marca da bollo Euro 14,62 AL SIG. SINDACO Settore Commercio ed Attività Economiche del Comune di 37050 O P P E A N O DOMANDA PER ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto

Dettagli

Al Sindaco del Comune di Castiglione del Lago Settore Sviluppo Economico Piazza Gramsci n. 1 06061 Castiglione del Lago

Al Sindaco del Comune di Castiglione del Lago Settore Sviluppo Economico Piazza Gramsci n. 1 06061 Castiglione del Lago Al Sindaco del Comune di Castiglione del Lago Settore Sviluppo Economico Piazza Gramsci n. 1 06061 Castiglione del Lago COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITA AGENZIA D AFFARI PER CONTO TERZI (APERTURA TRASFERIMENTO

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (LEGGE 07/08/90, N. 241, ART. 19 - LEGGE REGIONALE 31/03/2003, N. 7). MODIFICA DI UNO O PIU ELEMENTI AGENZIA DI VIAGGIO E TURISMO Allo Sportello Unico per le

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA) ATTIVITÀ

Dettagli

Gli adempimenti di Prevenzione Incendi con l entrata in vigore del d.p.r. 151/2011

Gli adempimenti di Prevenzione Incendi con l entrata in vigore del d.p.r. 151/2011 Gli adempimenti di Prevenzione Incendi con l entrata in vigore del d.p.r. 151/2011 Ing. Roberta Lala Direttore Antincendi Comando Provinciale VV.F. Lecce Contesto normativo di riferimento Nuove regole

Dettagli

CITTA DI CANELLI Provincia di Asti

CITTA DI CANELLI Provincia di Asti CITTA DI CANELLI Provincia di Asti ALLEGATO Si attesta che il presente documento, composto di 13 pagine, è allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale numero 13 del 08/04/2002 quale parte integrante.

Dettagli

INFORMATIVA E TAVOLA DI RAPPORTO DEI DOCUMENTI ELENCATI NELLA S.C.I.A. CON I SINGOLI CASI (allegare alla S.C.I.A.)

INFORMATIVA E TAVOLA DI RAPPORTO DEI DOCUMENTI ELENCATI NELLA S.C.I.A. CON I SINGOLI CASI (allegare alla S.C.I.A.) INFORMATIVA E TAVOLA DI RAPPORTO DEI DOCUMENTI ELENCATI NELLA S.C.I.A. CON I SINGOLI CASI (allegare alla S.C.I.A.) AVVERTENZE PER LA PRESENTAZIONE DELLA S.C.I.A. La S.C.I.A. deve essere depositata in due

Dettagli

NOLEGGIO di VEICOLI senza CONDUCENTE SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITÀ

NOLEGGIO di VEICOLI senza CONDUCENTE SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITÀ NOLEGGIO di VEICOLI senza CONDUCENTE SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITÀ ai sensi dell'art. 19 della legge 7 agosto 1990, n. 241, modificato dalla legge n. 122/2010 e del D.P.R. 19.12.2001, n.

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna

COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ PER AGENZIE

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA - PALESTRE - (L.R. n.13 DEL 25/02/2000 E S.M.I.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA - PALESTRE - (L.R. n.13 DEL 25/02/2000 E S.M.I.) COMUNE DI RICCIONE Attività Produttive Polizia Amministrativa AL COMUNE DI RICCIONE SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE VIA VITTORIO EMANULE II, N.2 47838 RICCIONE (RN) SEGNALAZIONE CERTIFICATA

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIA D AFFARI (R.D. n. 773/1931 Art. 115)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIA D AFFARI (R.D. n. 773/1931 Art. 115) COMUNE DI BRESCIA SETTORE INDUSTRIA E SPORTELLO UNICO ATTIVITÁ PRODUTTIVE Via Marconi, 12-I-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 297 8555/8454 Fax (39) 030 338 76 51 Internet: http://sportellounico.comune.brescia.it

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI TATUAGGIO

REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI TATUAGGIO REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI TATUAGGIO approvato con D.C.C. n 17 del 10/03/2014 INDICE Art. 1 Definizione Art. 2 Abilitazione professionale e requisiti Art. 3 Luogo di svolgimento dell attività Art. 4

Dettagli

Giampietro BOSCAINO Direzione Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica

Giampietro BOSCAINO Direzione Centrale Prevenzione e Sicurezza Tecnica Sportello Unico per le Attività Produttive (D.P.R. del 7 settembre 2010, n. 160) - Indirizzi applicativi di armonizzazione tra le procedure di prevenzione incendi ed il procedimento automatizzato di cui

Dettagli

La semplificazione dell iter procedurale per l esercizio delle attività imprenditoriali

La semplificazione dell iter procedurale per l esercizio delle attività imprenditoriali COMPETITIVITA La semplificazione dell iter procedurale per l esercizio delle attività imprenditoriali Dalla Dia alla Scia anche per le attività di vendita e somministrazione di alimenti e bevande Cosimo

Dettagli

SCHEDA 1/ AGF. A INDIVIDUAZIONE DEL PROCEDIMENTO Codice Nome del procedimento Tipologia

SCHEDA 1/ AGF. A INDIVIDUAZIONE DEL PROCEDIMENTO Codice Nome del procedimento Tipologia A INDIVIDUAZIONE DEL PROCEDIMENTO Codice Nome del procedimento Tipologia Mod. 3AGF Agenzia funebre [1] inizio attività POLIZIA AMMINISTRATIVA B CHI E INTERESSATO l impresa, comunque organizzata, che si

Dettagli

COMUNE DI ENEGO STAZIONE DI SOGGIORNO ESTIVO ED INVERNALE OGGETTO: SEGNALALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA. (S.C.I.A.).

COMUNE DI ENEGO STAZIONE DI SOGGIORNO ESTIVO ED INVERNALE OGGETTO: SEGNALALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ EDILIZIA. (S.C.I.A.). COMUNE DI ENEGO PROVINCIA DI VICENZA 18-22-01-11 STAZIONE DI SOGGIORNO ESTIVO ED INVERNALE Piazza San Marco, 1 36052 ENEGO (VI) Cod. Fisc./Part. IVA: 00460560246 Servizio Tesoreria: C/C Postale n. 17948365

Dettagli

Al Sig. Sindaco del Comune di VETTO

Al Sig. Sindaco del Comune di VETTO Al Sig. Sindaco del Comune di VETTO in carta semplice COMUNE DI VETTO Data arrivo Prot. Gen.. Fascicolo... Vetto, lì,..... (data di compilazione) Oggetto: Segnalazione certificata di inizio attività di

Dettagli

Segnalazione Certificata di Inizio Attività

Segnalazione Certificata di Inizio Attività A.G.C. Turismo e Beni Culturali Settore Strutture Ricettive e Infrastrutture Turistiche Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.) Legge regionale n. 5/2001 Disciplina

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA ESERCIZI DI VICINATO. TRASFERIMENTO IN PROPRIETA oppure TRASFERIMENTO IN GESTIONE (voltura)

COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA ESERCIZI DI VICINATO. TRASFERIMENTO IN PROPRIETA oppure TRASFERIMENTO IN GESTIONE (voltura) COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA ESERCIZI DI VICINATO TRASFERIMENTO IN PROPRIETA oppure TRASFERIMENTO IN GESTIONE (voltura) L attività di vendita può essere iniziata subito dopo la presentazione al

Dettagli

Allo Sportello Unico Attività Produttive. Comune di

Allo Sportello Unico Attività Produttive. Comune di Allo Sportello Unico Attività Produttive Comune di PROT. N DEL SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LABORATORIO DI PANIFICAZIONE (Ai sensi dell art. 19 della L.241/90 e successive modifiche

Dettagli

Il/la sottoscritto/a nato/a a Provincia il di nazionalità, residente a Provincia in via/piazza n. C.A.P. Codice Fiscale

Il/la sottoscritto/a nato/a a Provincia il di nazionalità, residente a Provincia in via/piazza n. C.A.P. Codice Fiscale Scia- Segnalazione Certificata Inizio Attività di Agenzia di Affari (Art.115 Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza e successive integrazioni e modificazioni ai sensi del DPR 311/2001) Aggiornato

Dettagli

Legale rappresentante della società sede legale in via n. CAP P.IVA n. iscrizione al Registro Imprese CCIAA di

Legale rappresentante della società sede legale in via n. CAP P.IVA n. iscrizione al Registro Imprese CCIAA di AUTNOL AL COMUNE DI TREZZO SULL ADDA Servizio Commercio e Attività produttive Via Roma 5 20056 TREZZO SULL ADDA AUTONOLEGGIO SENZA CONDUCENTE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÁ (ai sensi dell

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ COMMERCIO COSE ANTICHE O USATE Il sottoscritto, Cognome: Nome: 1. Dati e anagrafica azienda, ubicazione intervento

Dettagli

REGOLAMENTO. per la disciplina delle AGENZIE PUBBLICHE DI AFFARI

REGOLAMENTO. per la disciplina delle AGENZIE PUBBLICHE DI AFFARI COMUNE DI UGGIANO LA CHIESA Provincia di LECCE REGOLAMENTO per la disciplina delle AGENZIE PUBBLICHE DI AFFARI (Articoli da 115 a 120 del R. D. 18 giugno 1931, n.773 Testo unico delle leggi di pubblica

Dettagli

Alberghi e altre attività ricettive Attività turistiche extralberghiere

Alberghi e altre attività ricettive Attività turistiche extralberghiere Alberghi e altre attività ricettive Attività turistiche extralberghiere Descrizione Riguarda le attività contemplate dai R.R. n. 16/2008 e 8/2015 affittacamere, ostelli per la gioventù, case ed appartamenti

Dettagli

ATTIVITÀ FUNEBRE L.R. 4 marzo 2010, n. 18 S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività

ATTIVITÀ FUNEBRE L.R. 4 marzo 2010, n. 18 S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività CAPAR04C.rtf - (06/2015) ATTIVITÀ FUNEBRE L.R. 4 marzo 2010, n. 18 S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cog Nome C.F. _ _ _

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE CITTÀ DI IMOLA REGOLAMENTO COMUNALE PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Legge Regionale 26 luglio 2003, n. 14 Disciplina dell esercizio delle attività di somministrazione

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AL COMUNE DI ARTENA U Sportello Unico per le Attività Produttive Via Municipio, 7 00031 Artena (Rm) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) 1. Dati impresa Il sottoscritto: Cognome: Nome:

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto Legislativo del 31 marzo 1998, n 112)

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto Legislativo del 31 marzo 1998, n 112) Il modulo è da presentare in DUE ORIGINALI, uno dei quali timbrato dall Ufficio competente, dovrà essere tenuto presso l esercizio a disposizione degli Organi di Vigilanza, e costituirà con la successiva

Dettagli

ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO - PER CORRISPONDENZA - TRAMITE TELEVISIONE - ALTRO SISTEMA DI COMUNICAZIONE

ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO - PER CORRISPONDENZA - TRAMITE TELEVISIONE - ALTRO SISTEMA DI COMUNICAZIONE ATTIVITA DI VENDITA AL DETTAGLIO - PER CORRISPONDENZA - TRAMITE TELEVISIONE - ALTRO SISTEMA DI COMUNICAZIONE SITUAZIONI POSSIBILI - inizio - inizio nuovo settore - inizio per subingresso dante causa: stesso

Dettagli

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO Sportello Unico Servizi Produttivi

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO Sportello Unico Servizi Produttivi COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO Sportello Unico Servizi Produttivi Oggetto: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA APERTURA DI AGENZIA PUBBLICA D AFFARI per. (art. 115 del Testo Unico delle Leggi di

Dettagli

COMUNE DI SARNO (PROVINCIA DI SALERNO) SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI NIZIO ATTIVITA LUDOTECA

COMUNE DI SARNO (PROVINCIA DI SALERNO) SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI NIZIO ATTIVITA LUDOTECA COMUNE DI SARNO (PROVINCIA DI SALERNO) SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI NIZIO ATTIVITA LUDOTECA NUOVA ATTIVITÀ-SUBINGRESSO TRASFERIMENTO DI SEDE VARIAZIONI CESSAZIONE ATTIVITÀ

Dettagli

Segnalazione Certificata di Inizio Attività

Segnalazione Certificata di Inizio Attività Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.) Legge Regionale n. 5/2001 Disciplina dell attività Allo Sportello Unico per le attività produttive del Comune di Torre del

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze IL DIRETTORE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO

Ministero dell economia e delle finanze IL DIRETTORE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Prot. n. 2011/11181/Giochi/ADI Ministero dell economia e delle finanze IL DIRETTORE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Visto il Testo Unico di cui al Regio Decreto 18 giugno 1931,

Dettagli

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative Relatore Avv. Valentina Frediani 2 La conservazione elettronica dei documenti e le formalità da rispettare L argomento

Dettagli

_l_ sottoscritt Codice fiscale Data di nascita / / Cittadinanza Luogo di nascita: Provincia Comune Residenza: Comune via C.A.P.

_l_ sottoscritt Codice fiscale Data di nascita / / Cittadinanza Luogo di nascita: Provincia Comune Residenza: Comune via C.A.P. Sportello Unico per le attività produttive di Allo Sportello Unico per le attività produttive di Denuncia di inizio attività: Agenzia d affari l_ sottoscritt Codice fiscale Data di nascita / / Cittadinanza

Dettagli

COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPAN

COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI CAMPAN ATTIVITA DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) INIZIO ATTIVITÀ - SUBINGRESSO TRASFERIMENTO DI SEDE VARIAZIONI - CESSAZIONE ATTIVITA Al Comune di * COMUNE DI MONTE SAN GIOVANNI

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) SEGNALAZIONE CERTIFICATA di INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) Art. 19 Legge 7 Agosto 1990, n. 241, modificato dalla legge 30 Luglio 2010 n. 122 e dalla Legge 106 del 12 Luglio 2011 Agenzia di affari ai sensi

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Legge regionale 30 marzo 1988, n. 15 e s.m.i.)

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Legge regionale 30 marzo 1988, n. 15 e s.m.i.) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Legge regionale 30 marzo 1988, n. 15 e s.m.i.) Prot. Al S.U.A.P. Il/La sottoscritto/a: Cognome Nome Data di nascita / / Luogo di

Dettagli

Sig. Sindaco del Comune di Valenzano l.go Marconi, 58 70010 Valenzano Tel. 080 4607218 Fax. 080 4607269 E mail: suap@comune.valenzano.ba.

Sig. Sindaco del Comune di Valenzano l.go Marconi, 58 70010 Valenzano Tel. 080 4607218 Fax. 080 4607269 E mail: suap@comune.valenzano.ba. 00000000000000000000000 Protocollo generale del Comune Al Sig. Sindaco del Comune di Valenzano l.go Marconi, 58 70010 Valenzano Tel. 080 4607218 Fax. 080 4607269 E mail: suap@comune.valenzano.ba.it SEGNALAZIONE

Dettagli

ATTIVITA SOGGETTE A PRESENTAZIONE DI S.C.I.A. Presenta

ATTIVITA SOGGETTE A PRESENTAZIONE DI S.C.I.A. Presenta Allo Sportello Unico del Comune di ATTIVITA SOGGETTE A PRESENTAZIONE DI S.C.I.A....l... sottoscritt... nato a....... il...... Cittadinanza........ residente in........ Via........... n..... Cap... Codice

Dettagli

Attività di vendita Vendita presso il domicilio dei consumatori

Attività di vendita Vendita presso il domicilio dei consumatori Attività di vendita Vendita presso il domicilio dei consumatori Descrizione Trattasi di una forma speciale di vendita che avviene nel momento in cui il venditore si reca presso il domicilio del consumatore

Dettagli

CITTÀ DI AFRAGOLA Provincia di Napoli

CITTÀ DI AFRAGOLA Provincia di Napoli CITTÀ DI AFRAGOLA Provincia di Napoli Sportello Unico attività produttive Via Firenze n.35 e-mail: suap@pec.comune.afragola.na.it Data: IMPRESA FUNEBRE (Articolo n. 115 T.U.L.P.S; D.Lgs. 114/98, art.19

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Legge regionale 30 marzo 1988, n. 15 e s.m.i..)

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Legge regionale 30 marzo 1988, n. 15 e s.m.i..) Allegato A alla determinazione n.286 del 15 marzo 2010 DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Legge regionale 30 marzo 1988, n. 15 e s.m.i..) N DIA..del Prot. (da compilarsi a cura

Dettagli

IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7

IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7 Impresa in un giorno - 13 IMPRESA IN UN GIORNO INIZIO DELL ATTIVITÀ 7 Le imprese che iniziano l attività di agente o rappresentante di commercio devono presentare la segnalazione certificata di inizio

Dettagli

AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività

AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AGENZIA D AFFARI S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _...l... sottoscritt...: Cognome Nome C.F. _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Stato Provincia Comune

Dettagli

DIRETTIVE PER LA DISCIPLINA DELLE SALE GIOCHI E PER L INSTALLAZIONE E L USO NEI PUBBLICI ESERCIZI DI APPARECCHI DI INTRATTENIMENTO E GIOCO

DIRETTIVE PER LA DISCIPLINA DELLE SALE GIOCHI E PER L INSTALLAZIONE E L USO NEI PUBBLICI ESERCIZI DI APPARECCHI DI INTRATTENIMENTO E GIOCO COMUNE DI SAREZZO PROVINCIA DI BRESCIA Ufficio Commercio tel. 030/802021 DIRETTIVE PER LA DISCIPLINA DELLE SALE GIOCHI E PER L INSTALLAZIONE E L USO NEI PUBBLICI ESERCIZI DI APPARECCHI DI INTRATTENIMENTO

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA COMMERCIALE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA COMMERCIALE ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ROSANDRA DEI COMUNI DI MUGGIA E SAN DORLIGO DELLA VALLE OBČINA DOLINA Copia della presente segnalazione certificata di inizio attività, munita dell avvenuta presentazione,

Dettagli

(compilare soltanto se il domicilio è diverso dalla residenza)

(compilare soltanto se il domicilio è diverso dalla residenza) Allegato B AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO: COMUNICAZIONE DI VARIAZIONI RELATIVE A STATI, FATTI E QUALITA' DEL DICHIARANTE (Legge regionale 30 marzo 1988, n. 15 e s.m.i..) Al Comune di Servizio Sviluppo Economico

Dettagli

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _. Via o... n. C.A.P. con sede nel Comune di Provincia

Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M. Luogo di nascita: Stato Provincia Comune _. Via o... n. C.A.P. con sede nel Comune di Provincia Forme speciali di vendita al dettaglio: PER CORRISPONDENZA -- TELEVISIONE - ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE - AL DOMICILIO DEL CONSUMATORE - S.C.I.A. Segnalazione Certificata di Inizio Attività CAPCF29C.RTF

Dettagli

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello)

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6bis Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998 n.114

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (ai sensi dell art. 115 testo unico di pubblica sicurezza - R.D. 18/6/1931 n.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (ai sensi dell art. 115 testo unico di pubblica sicurezza - R.D. 18/6/1931 n. Prima di consegnare il modulo, munirsi di fotocopia da far timbrare per ricevuta dall Ufficio Protocollo e conservare per gli usi successivi SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto Legislativo del 31 marzo 1998, n 112)

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto Legislativo del 31 marzo 1998, n 112) AL SIG. SINDACO Settore Commercio ed Attività Economiche Ufficio Attività Economiche del Comune di P A D O V A DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITA DI AGENZIA D AFFARI (artt. 115 del T.U.L.P.S. e 163 del Decreto

Dettagli

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6

FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6 FORME SPECIALI DI VENDITA AL DETTAGLIO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (compilare in stampatello) MOD. SCIA-COM 6 Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998 n.114 (art. 18 e 26 comma 5),

Dettagli

Comune di Portici Provincia di Napoli. ID Strada IN RELAZIONE ALL ATTIVITA QUI DI SEGUITO SPECIFICATA 1. Al COMUNE DI PORTICI (NA) 6 3 0 5 9

Comune di Portici Provincia di Napoli. ID Strada IN RELAZIONE ALL ATTIVITA QUI DI SEGUITO SPECIFICATA 1. Al COMUNE DI PORTICI (NA) 6 3 0 5 9 Comune di Portici Provincia di Napoli COMUNICAZIONE DI AFFIDAMENTO DI REPARTO Art.54 co.4 Decreto Dirigenziale n. 997 del 30/10/2014 avente ad oggetto: Legge Regionale 9 gennaio 2014 n. 1 Nuova circolare

Dettagli

ATTIVITA FUNEBRE. Richiesta di autorizzazione per sede principale ai sensi dell art. 16 della Legge Regionale 29/7/2004 n. 19

ATTIVITA FUNEBRE. Richiesta di autorizzazione per sede principale ai sensi dell art. 16 della Legge Regionale 29/7/2004 n. 19 ALLO SPORTELLO UNICO DEL COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA marca da bollo ATTIVITA FUNEBRE Richiesta di autorizzazione per sede principale ai sensi dell art. 16 della Legge Regionale 29/7/2004 n. 19 Il sottoscritto

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA

REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA REGOLAMENTO DELL ATTIVITA DI ESTETISTA approvato con D.C.C. n. 15 del 10/03/2014 INDICE Art. 1 Definizione Art. 2 Abilitazione professionale e requisiti Art. 3 Luogo di svolgimento dell attività Art. 4

Dettagli

Sportello Unico Attività Produttive SUAP REGISTRAZIONE E ASSEGNAZIONE CODICE IDENTIFICATIVO PER ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE D.M.

Sportello Unico Attività Produttive SUAP REGISTRAZIONE E ASSEGNAZIONE CODICE IDENTIFICATIVO PER ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE D.M. Sportello Unico Attività Produttive PROTOCOLLO Marca da bollo SUAP Numero di pratica / SUAP Sportello Unico Attività Produttive REGISTRAZIONE E ASSEGNAZIONE CODICE IDENTIFICATIVO PER ATTIVITA DI SPETTACOLO

Dettagli