Corso di CONTABILITA E BILANCIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di CONTABILITA E BILANCIO"

Transcript

1 CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 Crs di CONTABILITA E BILANCIO Dcente: dtt. Riccard Russ Lezine 1 1

2 LEZIONE 1- IL BILANCIO CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 Il bilanci di esercizi è l insieme di dcumenti che rappresentan la situazine ecnmica, finanziaria e patrimniale di un azienda cn riferiment ad un determinat arc temprale. Il bilanci viene redatt al termine di un perid amministrativ, ciè di slit al 31 dicembre di gni ann, e si cmpne dei seguenti dcumenti: l STATO PATRIMONIALE il CONTO ECONOMICO la NOTA INTEGRATIVA Analizziam nell specific gni singl dcument LO STATO PATRIMONIALE L Stat Patrimniale definisce la situazine patrimniale dell azienda al termine di gni perid amministrativ. La sua frma è a sezini divise e cntrappste, cn la sezine di destra che viene denminata Passiv e la sezine di sinistra che viene denminata Attiv. Il cntenut delle due sezini è legiferat dal cdice civile nell art Il PASSIVO si suddivide nei seguenti gruppi: PATRIMONIO NETTO, si cmpne del capitale sciale sttscritt dai sci, le riserve cstituite (es. Riserva Legale, Riserva Statutaria, Riserva Strardinaria ) e l utile d esercizi eventualmente ttenut. FONDI PER RISCHI E ONERI, sn dei fndi che l azienda cstituisce per far frnte ad accadimenti rischisi ed nersi futuri (es. Fnd per rischi su crediti, Fnd per impste ) TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, è il TFR che viene accantnat gni ann e verrà pagat alla fine del rapprt lavrativ cn i lavratri dipendenti. DEBITI, raccglie il capitale di terzi anche dett capitale di debit che l azienda ha richiest per finanziarsi RATEI E RISCONTI PASSIVI, sn qute di csti e di ricavi che sn già stati rilevati (riscnti) verrann rilevati in futur e che sn sl in parte di cmpetenza dell esercizi in chiusura. 2

3 CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 L ATTIVO si suddivide nei seguenti gruppi: CREDITI VERSO I SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI, è l imprt dei cnferimenti in denar sttscritti ma nn ancra versati dai sci; all att della cstituzine di una scietà i cnferimenti pssn essere effettuati in due mdi: in natura in denar. Nel prim cas vi è l bblig di cnferire l inter bene cntestualmente alla sttscrizine, nel secnd cas invece vi è la pssibilità di cnferire immediatamente il 25% delle sttscrizini in denar e la restante parte in un mment successiv. IMMOBILIZZAZIONI, sn quei beni csiddetti a fecndità ripetuta, ciè che nn esauriscn la lr utilità in un unic cicl prduttiv ma rimangn nel patrimni aziendale per diversi esercizi. Si suddividn in: MATERIALI (beni tangibili cme ad esempi il fabbricat, gli impianti, i macchinari ) IMMATERIALI (beni intangibili cme ad esempi il marchi, i sftware, i brevetti ) FINANZIARIE (attività finanziarie a media e lnga scadenza cme ad esempi le partecipazini di cllegament in altre scietà) ATTIVO CIRCOLANTE, si cmpne di tutti quei beni che esauriscn la lr utilità in unic cicl prduttiv esercizi e, quindi, sn destinati a rimanere all intern del patrimni aziendale per un perid di temp di breve durata. Fann parte dell attiv circlante: RIMANENZE di merci, prdtti finiti, semilavrati CREDITI cn scadenza inferire all ann ATTIVITA FINANZIARIE che nn cstituiscn immbilizzazini DISPONIBILITA LIQUIDE, la cnsistenza di cassa, il sald psitiv dei cnti crrenti bancari e pstali, gli assegni e altri valri La regla fndamentale che deve essere sempre rispettata quand si redige l stat patrimniale di un azienda è che il ttale delle attività deve essere sempre uguale al ttale delle passività. IL CONTO ECONOMICO Il Cnt Ecnmic ha l scp di evidenziare il risultat ecnmic di esercizi che si ttiene dalla sttrazine tra la ttalità dei ricavi e la ttalità dei csti di cmpetenza del perid amministrativ. Assume la frma scalare,ciè si parte da un valre iniziale e aggiungend valri psitivi (ricavi) e sttraend valri negativi (csti) si giunge ad un risultat finale. La frma scalare, inltre, cnsente di ttenere dei risultati parziali prgressivi che mstran cme si è frmat il reddit d esercizi nnché il cntribut delle diverse aree di gestine (caratteristica, accessria, finanziaria e strardinaria). 3

4 CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 La gestine caratteristica riguarda l insieme dei csti e ricavi derivanti dall attività principale svlta quindi, affinché l impresa sia in salute, è imprtante che si registri un risultat psitiv della gestine caratteristica. La gestine accessria fa riferiment alle attività ecnmiche secndarie svlte dall impresa, le quali spess sn crrelate all attività principale e vengn svlte in maniera cntinuativa durante un esercizi. La gestine finanziaria prende in cnsiderazine i risultati psitivi e negativi derivanti da eventuali investimenti indebitamenti finanziari psti in essere dalla scietà. Infine, la gestine strardinaria cmprende quelle perazini che vengn svlte una tantum dall impresa e, quindi, nn rientran nell rdinaria attività d impresa cme ad esempi la vendite di un ram di azienda. La funzine fndamentale del cnt ecnmic è, quindi, quella di permettere il calcl del risultat finale di un esercizi al nett delle impste. Se il risultat è psitiv si ha un utile mentre se il risultat è negativ si ha una perdita. In allegat alla fine della lezine trvate il prspett dell Stat Patrimniale e del Cnt Ecnmic. LA NOTA INTEGRATIVA La Nta Integrativa ha l scp di spiegare in maniera discrsiva i valri numerici riprtati nell Stat Patrimniale e nel Cnt Ecnmic e di integrare questi due dcumenti cn ulteriri infrmazini quantitative e descrittive che rendn più cmprensibile il bilanci. La nta integrativa è disciplinata dal cdice civile all art che riprta il su cntenut minim bbligatri, è un dcument che permette di rendere il bilanci più trasparente e intellegibile. La nta integrativa ha avut un rul fndamentale nel mment in cui in Italia sn stati intrdtti i Principi Cntabili Internazinali (IAS), infatti le aziende che hann dvut intrdurre questi nuvi principi dvevan riprtare nella nta integrativa in allegat anche il bilanci redatt secnd i vecchi principi in md da rendere men scur quest passaggi. I PRINCIPI GENERALI Art bis del Cdice Civile: Nella redazine del bilanci devn essere sservati i seguenti principi: PRINCIPIO DELLA CONTINUITA DELLA GESTIONE (cmma 1 art bis c.c.) la valutazine delle vci deve essere fatta secnd prudenza e nella prspettiva della cntinuazine dell attività 4

5 CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 Tutti i criteri di valutazine adttati nella stesura del bilanci devn tener presente che l impresa nasce per perdurare nel temp ed è, quindi, per sua natura priettata nel futur. Ciò significa che tutti i beni aziendale devn essere cnsiderati cme strumentali per il raggiungiment di tale scp e nn cme valri fini a se stessi. Tecnicamente si ha che sussiste l bblig di svalutazine dei beni patrimniale quand il lr valre d us si riduce. PRINCIPIO DELLA PRUDENZA (cmma 1, 2, 4 art bis c.c.) 1) la valutazine delle vci deve essere fatta secnd prudenza 2) si pssn indicare esclusivamente gli utili realizzati alla data di chiusura dell esercizi 4) si deve tener cnt dei rischi e delle perdite di cmpetenza dell esercizi, anche se cnsciuti dp la chiusura di quest Gli utili inscritti in bilanci devn derivare sl ed esclusivamente da perazini che si sn cncluse entr l esercizi nn si pssn, quindi, indicare utili presunti attesi; le perdite, al cntrari, devn essere inscritte in bilanci anche se nn si sn definitivamente realizzate se si sn cnsciute dp la chiusura dell esercizi, inltre devn essere indicate anche quelle presunte prbabili. PRINCIPIO DELLA PREVALENZA DELLA SOSTANZA SULLA FORMA (cmma 1 art bis c.c.) nnché tenend cnt della funzine ecnmica dell element dell attiv del passiv cnsiderat Nella rilevazine cntabile di un perazine deve prevalere la sstanza ecnmica sull aspett frmale al fine di una maggire trasparenza e veridicità delle vci di bilanci. Per SOSTANZA ECONOMICA si intende fndamentalmente la vera causa che sta alla base dell perazine in questine, l ASPETTO FORMALE, invece, riguarda la cnfigurazine giuridica e cntrattuale. Esempi: il LEASING FINANZIARIO, quest è un cntratt mediante il quale una Scietà di leasing acquista da un azienda frnitrice un bene per cncederl in us (lcazine finanziaria) ad un azienda cnduttrice per un perid di temp prefissat, a frnte del pagament di un canne peridic. In cap all utilizzatre (azienda cnduttrice) vengn trasferiti tutti i rischi e i benefici cnnessi al pssess del bene ed è previst che al termine del perid di lcazine la prprietà del bene pssa essere trasferita all utilizzatre. Da un punt di vista sstanziale, quindi, il leasing finanziari è una frma di finanziament, mentre dal punt di vista frmale-giuridic è assimilat al cntratt di lcazine. 5

6 CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 PRINCIPIO DELLA COMPETENZA ECONOMICA (cmma 3, 4 art bis c.c.) 3) si deve tener cnt dei prventi e degli neri di cmpetenza dell esercizi, indipendentemente dalla data dell incass del pagament 4) si deve tener cnt dei rischi e delle perdite di cmpetenza dell esercizi, anche se cnsciuti dp la chiusura di quest Sulla base di quest principi alla fine dell esercizi vengn realizzate le scritture di assestament al fine di imputare i csti e i ricavi ai rispettivi esercizi di cmpetenza. I ricavi per vendite prestazini di servizi sn di cmpetenza dell esercizi in cui è avvenut l scambi del bene è stat prestat il servizi; nel cas delle vendite di un bene si prende in cnsiderazine l esercizi in cui è avvenuta la cnsegna la spedizine del bene, nel cas della prestazine di servizi, invece, si cnsidera l esercizi in cui essa si è cnclusa. Ai ricavi devn essere crrelati i csti sstenuti da sstenere per il lr cnseguiment. PRINCIPIO DELLA VALUTAZIONE SEPARATA DEGLI ELEMENTI ETEROGENEI (cmma 5 art 2423 bis c.c.) gli elementi etergenei ricmpresi nelle single vci devn essere valutati separatamente L biettiv di tale principi è quell di evitare che attravers una valutazine cmplessiva delle pste, le perdite previste derivanti da certi elementi del patrimni pssan essere cmpensate cn utili attesi derivanti da altri elementi del patrimni. PRINCIPIO DELLA COSTANZA DEI CRITERI DI VALUTAZIONE (cmma 6 art 2423 bis c.c.) i criteri di valutazine nn pssn essere mdificati da un esercizi all altr È un principi vlt a rendere i bilanci riferiti ad esercizi diversi facilmente cnfrntabili tra di lr; in casi eccezinali sn previste delle derghe cn l bblig, però, di darne mtivata spiegazine all intern della nta integrativa indicand anche gli impatti che la mdifica del criteri di valutazine ha sulla rappresentazine della situazine patrimniale e finanziaria e sul risultat ecnmic. 6

7 CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 PROCESSO DI FORMAZIONE E DI APPROVAZIONE DEL BILANCIO Il prcess di frmazine e di apprvazine del bilanci si suddivide in più fasi. La redazine del Bilanci d esercizi ( megli del Prgett di bilanci) cmpete nei sistemi di gvernance rdinari e mnistic al Cnsigli di amministrazine mentre, nel sistema dualistic, spetta al Cnsigli di gestine. L apprvazine del Bilanci d esercizi spetta, nei sistemi di gvernance rdinari e mnistic, all Assemblea dei sci,mentre nel sistema dualistic, al Cnsigli di srveglianza. L Assemblea dei sci si riunisce una vlta l ann entr il termine stabilit dall Statut e cmunque entr 120 girni dalla data di chiusura dell esercizi (può essere previst un termine maggire, nn superire cmunque ai 180 girni, se la scietà è tenuta alla redazine del Bilanci cnslidat). Il Bilanci d esercizi, crredat della Relazine sulla gestine predispsta dagli amministratri, deve essere trasmess al Cllegi sindacale e al sggett incaricat del cntrll cntabile almen 30 girni prima della data in cui si terrà l Assemblea dei sci. La Relazine sulla gestine deve cntenere un analisi fedele, equilibrata ed esauriente della situazine della scietà e del su andament, nnché una descrizine dei principali rischi ed incertezze a cui la scietà è espsta. I sindaci e i revisri redign la lr Relazine entr 15 girni prima dell Assemblea e la trasmettn al Cnsigli di amministrazine. A quest punt il Bilanci d esercizi pprtunamente crredat delle Relazini degli amministratri, dei sindaci, del sggett incaricat del cntrll cntabile e delle cpie integrali dell ultim bilanci delle scietà cntrllate, viene depsitat press la sede sciale, affinché i sci pssan prenderne visine, durante i 15 girni che precedn l Assemblea e cmunque fin a quand il bilanci nn sia apprvat. Una cpia del Bilanci deve essere, entr 30 girni dall apprvazine, depsitata press l Uffici del Registr delle Imprese. Le scietà nn qutate sn tenute, inltre, a depsitare l elenc dei sci riferit alla data di apprvazine del bilanci, cn l indicazine del numer di azini pssedute e dei sggetti, diversi dai sci, titlari di diritti e vincli sulle azini stesse. 7

8 CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 ALLEGATI L Stat Patrimniale (art c.c.) 8

9 Il Cnt Ecnmic (art c.c.) CONTABILITA E BILANCIO Lezine 1 9

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 valori espressi in euro STATO PATRIMONIALE ATTIVO TOTALE ATTIVO 1.098.880. - V - Riserve statutarie

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 valori espressi in euro STATO PATRIMONIALE ATTIVO TOTALE ATTIVO 1.098.880. - V - Riserve statutarie SISTEMA CAMERALE SERVIZI S.R.L. Scietà unipersnale Sede in Rma (RM) Piazza Sallusti n. 21 Capitale sciale 1.000.000,00 interamente versat Registr delle Imprese di 12620491006 e Cdice fiscale n. 12620491006

Dettagli

A. Relazione illustrativa

A. Relazione illustrativa Cntrattintegrativecnmicperl utilizzazinedelfnddelpersnalenn dirigenzialeann2012sttscrittil24settembre2012.relazineillustrativae tecnicfinanziaria(articl 40, cmma 3 sexies, Decret Legislativ n.165/2001;

Dettagli

Bilancio relativo alla impresa partecipata "La TV della Libertà srl con unico socio in liquidazione"

Bilancio relativo alla impresa partecipata La TV della Libertà srl con unico socio in liquidazione Bilanci relativ alla impresa partecipata "La TV della Libertà srl cn unic sci in liquidazine" LA TV DELLA LIBERTA' S.R.L. CN UNIC SCI IN LIQUIDAZINE Sede Legale: Rma - Piazza di San Lrenz in Lucina, 4

Dettagli

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO COMUNICATO STAMPA Milan, 28 gennai 2016 RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO Alba S.p.A. (Alba, la Scietà) infrma che, in data 13 gennai 2016, si

Dettagli

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali Nazionale Scheda 1. Band per la cncessine di agevlazini alle imprese per favrire la registrazine di marchi cmunitari e internazinali Nazinale Tempistiche e scadenze del band Le dmande ptrann essere presentate dal

Dettagli

Banca Popolare FriulAdria Spa

Banca Popolare FriulAdria Spa INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Pplare FriulAdria S.p.A. Sede legale: Piazza XX settembre 2, 33170 Prdenne Iscritta all Alb delle Banche al n. 5391 - Scietà sggetta all attività di direzine e crdinament

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 Minister dell'istruzine, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CALABRIA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE V. GERACE PIAZZA SAN ROCCO 89022 CITTANOVA (RC) Cdice Fiscale: 82001760808

Dettagli

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467.

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467. Ntizie Lavr Flash Ntiziari quindicinale a cura dell Uffici Plitiche Cntrattuali e del Lavr Prtcll n. 467.11/15 EM/ac Rma, 6 febbrai 2015 Numer 3/2015 Smmari CIRCOLARE INPS N. 17 DEL 29 GENNAIO 2015 Oggett:

Dettagli

Riferimenti. Legge 136 del 13.08.2010. D.L. 187 del 12.11.2010. Determinazione n. 8 AVCP del 18.11.2010. Legge 217 del 17.12.2010

Riferimenti. Legge 136 del 13.08.2010. D.L. 187 del 12.11.2010. Determinazione n. 8 AVCP del 18.11.2010. Legge 217 del 17.12.2010 Riferimenti Legge 136 del 13.08.2010 D.L. 187 del 12.11.2010 Determinazine n. 8 AVCP del 18.11.2010 Legge 217 del 17.12.2010 Determinazine n. 10 AVCP del 22.12.2010 Finalità Assicurare la tracciabilità

Dettagli

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O Art. 1 - Finalità Nel quadr delle prprie iniziative istituzinali, la Camera di Cmmerci di Caserta

Dettagli

Sede Legale: Via Pietro Micca, 20 Torino. Capitale Sociale: 100.000,00 interamente versati. Codice Fiscale e Partita IVA: 09787400010

Sede Legale: Via Pietro Micca, 20 Torino. Capitale Sociale: 100.000,00 interamente versati. Codice Fiscale e Partita IVA: 09787400010 LASERLAM S.R.L. Sede Legale: Via Pietr Micca, 20 Trin Capitale Sciale: 100.000,00 interamente versati Cdice Fiscale e Partita IVA: 09787400010 Iscritta al R.I. al n. 09787400010 ed al R.E.A. al n. 1080585

Dettagli

ANALISI CONTO CONSUNTIVO

ANALISI CONTO CONSUNTIVO La I Revisri sn: ANALISI CONTO CONSUNTIVO VERBALE N. 2015/004 "R. DONATELLI" di TERNI, l'ann 2015 il girn 28, del mese di aprile, alle re 11 dei Cnti dell'ambit A TS n. 14 prvincia di TERNI. press Via

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Fnd Pensine Nazinale per il Persnale delle Banche di Credit Cperativ / Casse Rurali ed Artigiane Iscritt all Alb tenut dalla Cvip cn il n. 1386 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE PREMESSA Le infrmazini cntenute

Dettagli

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT ALLEGATO B2 SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT Situazine di partenza Frnire infrmazini sulle strategie adttate le mdalità rganizzative cn le quali vengn attualmente serviti i mercati esteri cn l indicazine degli

Dettagli

TRA TUTOR GROUP SRL AIAV ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DI VIAGGIO

TRA TUTOR GROUP SRL AIAV ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DI VIAGGIO CONVENZIONE PER ORGANIZZAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER LE FIGURE PROFESSIONALI NELL AMBITO DELLA SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO D.LGS. N. 81/08 E SMI TESTO UNICO E ALTRI SERVIZI

Dettagli

La tecnica FMEA di prodotto

La tecnica FMEA di prodotto ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ dispensa data mdifica del livell Q-052 01.01.1996 0 01.01.1996 BLU La tecnica FMEA di prdtt MANUALE DI UTILIZZO ISI La tecnica FMEA di prdtt pagina 2 di 10 1.0 Intrduzine

Dettagli

Statuti. Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri

Statuti. Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri Statuti Crce Rssa Svizzera, Sezine del Sttceneri 1 1) Nme e sede La Crce Rssa Svizzera, Sezine del Sttceneri (in seguit CRSS ) è un assciazine ai sensi degli art. 60 segg. del Cdice civile svizzer; essa

Dettagli

Postecert Postemail Certificata OFFERTA ECONOMICA Posta Elettronica Certificata per CONFAPI

Postecert Postemail Certificata OFFERTA ECONOMICA Posta Elettronica Certificata per CONFAPI Grupp Pste Italiane Pstecert- Psta Elettrnica Certificata Offerta Ecnmica Pstecert Pstemail Certificata OFFERTA ECONOMICA Psta Elettrnica Certificata per CONFAPI ver.: 1.0 del: 20/07/10 OE_PEC_Cnfapi01

Dettagli

ABI ASSONIME ASSOSIM

ABI ASSONIME ASSOSIM ABI ASSONIME ASSOSIM Linee guida per l invi delle cmunicazini assembleari ex art. 22 del Prvvediment cngiunt Banca d Italia/Cnsb del 22 febbrai 2008 recante la disciplina dei servizi di gestine accentrata,

Dettagli

Parte 1 di 2 - MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO

Parte 1 di 2 - MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO Atlantia S.p.A. Assemblea dei titlari di Obbligazini Atlantia 2009-2016, cn cedla fissa 5,625%, di valre nminale cmplessiv pari a 1.500 milini di Eur 31 lugli 2012 (prima cnvcazine) 1 agst 2012 (secnda

Dettagli

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori,

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori, Sede Operativa: Viale Svezia 20 35020 Pnte San Niclò (PD) Tel. 049/8033033 Fax 049/8591204 www.idramanagement.cm inf@idramanagement.cm Oggett: dcument di valutazine dei rischi pubblicate le prcedure standardizzate

Dettagli

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale COMUNE DI NOVARA OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014; Aliquta Tributi Servizi Indivisibili -TASI. IL CONSIGLIO COMUNALE Su prpsta della Giunta Cmunale Premess che: l art. 1 della Legge del 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

La comunicazione obbligatoria

La comunicazione obbligatoria La cmunicazine bbligatria Crs di Piani di Cmunicazine Lezine n. 5 Iacp Cavallini Piani di Cmunicazine 1 Le infrmazini bbligatrie: pr e cntr Mtivazini esistenza bblighi infrmativi: Minri csti prduzine infrmazini

Dettagli

REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI

REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI l.t CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI Principi generali Il Centr Servizi VOL.TO al fine di imprntare la prpria gestine a principi di trasparenza

Dettagli

LE NUOVE REGOLE IN SINTESI

LE NUOVE REGOLE IN SINTESI INFORMAZIONE FISCALE OTTOBRE 2012 Ai Sig.ri Clienti Lr Sedi OGGETTO: In vigre le nuve regle sulle cessini di prdtti agralimentari Il 24 ttbre 2012 sn entrate in vigre le nuve regle sulla cmmercializzazine

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Ecnmic Finanziari Servizi Persnale- Servizi Sclastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 OGGETTO: Riscssine cattiva entrate cmunali.

Dettagli

DICHIARAZIONE ICEF QUADRI C3 e C4

DICHIARAZIONE ICEF QUADRI C3 e C4 DICHIARAZIONE ICEF QUADRI C3 e C4 C3 - REDDITI DA LAVORO AUTONOMO PROFESSIONALE E DA IMPRESA INDIVIDUALE Va espst il reddit calclat sulla base dei parametri e degli studi di settre (valre puntuale) se

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO PROFESSIONALE RELATIVO A SERVIZI DI CONSULENTE DEL LAVORO E ASSISTENZA FISCALE E CONTABILE

AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO PROFESSIONALE RELATIVO A SERVIZI DI CONSULENTE DEL LAVORO E ASSISTENZA FISCALE E CONTABILE AVVISO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO PROFESSIONALE RELATIVO A SERVIZI DI CONSULENTE DEL LAVORO E ASSISTENZA FISCALE E CONTABILE 1 INDIZIONE DELL AVVISO L Azienda Speciale Farmacia Cmunale

Dettagli

MODELLO ISEE 2015. Prestazioni Sociali Agevolate. Le prestazioni sociali collegate al modello Isee ci sono:

MODELLO ISEE 2015. Prestazioni Sociali Agevolate. Le prestazioni sociali collegate al modello Isee ci sono: MODELLO ISEE 2015 Prestazini Sciali Agevlate Le prestazini sciali cllegate al mdell Isee ci sn: l ergazine dell assegn di maternità; l ergazine dell assegn per il nucle familiare; asili nid e altri servizi

Dettagli

FRANCHISING. Il Franchising è la formula imprenditoriale che consente di realizzare accordi di collaborazione per la creazione di reti di imprese.

FRANCHISING. Il Franchising è la formula imprenditoriale che consente di realizzare accordi di collaborazione per la creazione di reti di imprese. AUTOIMPIEGO: decret legislativ n. 185/2000 Titl II FRANCHISING Il Franchising è misura prevista dal Titl II del Decret 185/2000 indicata per chi vule avviare una nuva impresa ma nn vule partire da zer,

Dettagli

edilizia: prorogata la sperimentazione degli indici di congruita` per il rilascio del durc La verifica avrà carattere sperimentale per tutto il 2012

edilizia: prorogata la sperimentazione degli indici di congruita` per il rilascio del durc La verifica avrà carattere sperimentale per tutto il 2012 NEWSLETTER 44 - N. 4 ANNO 2012 edilizia: prrgata la sperimentazine degli indici di cngruita` per il rilasci del durc La verifica avrà carattere sperimentale per tutt il 2012 lavr accessri: vendita dei

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA FSE 2007-2013 CCI N 2007 IT 051 PO 004 Decisine della Cmmissine Eurpea C (2007) 6724 del 18 dicembre 2007 TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Uffici Cmpetente

Dettagli

1 - Oggetto. 2 - Quantità

1 - Oggetto. 2 - Quantità 1 1 - Oggett Il presente capitlat tecnic disciplina l affidament del servizi sstitutiv di mensa, da ergare ai dipendenti di Lttmatica e delle scietà dalla stessa cntrllate e/ partecipate, mediante buni

Dettagli

\t:? il R (\)AClA. CoAl. IlJGr~ D DI VARIAZIONE TITOLARE DELLA CARICA DI GOVERNO DI DICHIARAZIONE ~INIZIALE NUMERO TOTALE DI PAGINE COMPILATE: QD

\t:? il R (\)AClA. CoAl. IlJGr~ D DI VARIAZIONE TITOLARE DELLA CARICA DI GOVERNO DI DICHIARAZIONE ~INIZIALE NUMERO TOTALE DI PAGINE COMPILATE: QD Infrmazini generali TITOLARE DELLA CARICA DI GOVERNO COGNOME NOME \t:? il R (\)AClA CODIce FISCALE CODICE FISCALE RELAZIONE DI PARENTELA CON Il TITOLARE CAl IlJGr TIPO DI DICHIARAZIONE INIZIALE D DI VARIAZIONE

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere i figli o affidati con disabilità grave

Domanda di congedo straordinario per assistere i figli o affidati con disabilità grave Dmanda di cnged strardinari per assistere i figli affidati cn disabilità grave (art. 42 cmma 5 T.U. sulla maternità e paternità decret legislativ n. 151/2001, cme mdificat dalla legge 350/2003) Per ttenere

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per il genitore con disabilità grave

Domanda di congedo straordinario per il genitore con disabilità grave Direzine Risrse Umane e Organizzazine Dmanda di cnged strardinari per il genitre cn disabilità grave (art. 42 cmma 5 T.U. sulla maternità e paternità decret legislativ n. 151/2001, cme mdificat dalla legge

Dettagli

I. Mandato e incarico

I. Mandato e incarico Mittente (curatre/curatrice) C-4 Cgnme, nme Indirizz NPA, lug Tel. E-mail Rapprt 31.12. del (data) per (persna interessata): Cgnme, nme Indirizz NPA, lug nat il da (attinenza/stat) I. Mandat e incaric

Dettagli

AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ

AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ Quest prmemria vule essere un strument di semplice cnsultazine, predispst

Dettagli

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI Allegat C alla delibera di Giunta Cmunale n ----- del ------- CRITERI E MODALITA DI ASSEGNAZIONE ALLE FAMIGLIE DI 100 VOUCHER SETTIMANALI A PARZIALE COPERTURA DEL COSTO PER LA FREQUENZA AI CENTRI ESTIVI

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO (Ente di diritt pubblic ai sensi del D.Lgs. n. 207/2001 e Legge Regine Lmbardia n. 1/2003) Prt. n. /2015 SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: ORE 12,00 DEL PROCEDURA

Dettagli

FAC SIMILE DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI BREVETTI + INCENTIVI PER LA VALORIZZAZIONE ECONOMICA DEI BREVETTI

FAC SIMILE DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI BREVETTI + INCENTIVI PER LA VALORIZZAZIONE ECONOMICA DEI BREVETTI V MOD1 BREV-SM2 Prtcll Cdice dmanda FAC SIMILE DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI BREVETTI + INCENTIVI PER LA VALORIZZAZIONE ECONOMICA DEI BREVETTI A. ANAGRAFICA SOGGETTO PROPONENTE A.1 DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti;

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti; Cpia per l Aderente DOCUMENTO INTEGRATIVO PER EX FUNZIONARI ED EX AGENTI DELLE COMUNITA EUROPEE RELATIVO AL TRASFERIMENTO DELLE SOMME ACCUMULATE NEL REGIME PENSIONISTICO DELLE COMUNITA EUROPEE Premess

Dettagli

VADEMECUM INCLUSIONE

VADEMECUM INCLUSIONE www.ictramnti.gv.it Autnmia Sclastica n. 24 Istitut Cmprensiv Statale G. Pascli Via Orsini - 84010 Plvica - Tramnti (SA) - Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzine.it-

Dettagli

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO San Nicl Pliti Via dei Diritti del Fanciull, 45 95031 - ADRANO (CT) Tel. 095/7695676 - Fax 095/7602241 Cd. Meccangrafic: CTEE09000V Cdice fiscale 93067380878 email

Dettagli

PROGETTO EMERGENZA CASA 2012/2013

PROGETTO EMERGENZA CASA 2012/2013 Un prgett prmss da in cllabrazine cn: Cmune di Raccnigi PROGETTO EMERGENZA CASA /2013 RISERVATO ALL UFFICIO DOMANDA N DEL / /2013 IL FUNZIONARIO -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici Registr generale n. 1322 del 2012 Determina di liquidazine di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture Servizi Gare Lavri Pubblici Oggett SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA

Dettagli

Bando della CCIAA di Roma

Bando della CCIAA di Roma LHYRA srl ROMA Band della CCIAA di Rma La Camera di Cmmerci di Rma al fine di cntribuire alle spese sstenute dalle imprese della Capitale clpite dall'alluvine del 20 ttbre scrs, che ha causat al sistema

Dettagli

MODULO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO

MODULO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO MODULO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO Mittente Nme: Cgnme: Indirizz: CAP: Città: E-mail: Telefn: Numer d rdine: Data di cnsegna: Cp.va Venditrice: DESTINATARIO MERCE COOP ITALIA CONS.NAZ.NON ALIM.

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

MANUALE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVO CONTABILI per le AZIENDE SANITARIE LOCALI e per le AZIENDE OSPEDALIERE

MANUALE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVO CONTABILI per le AZIENDE SANITARIE LOCALI e per le AZIENDE OSPEDALIERE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA Aggirnament del MANUALE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVO CONTABILI per le AZIENDE SANITARIE LOCALI

Dettagli

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA ALLEGATO A) SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA [ ] C.F. 80017210727, cn sede in [ ], Via [ ], in persna del legale rappresentante pr tempre dtt. [ ] (di seguit, anche sl Operatre) E L Istitut di Servizi

Dettagli

Collegamenti previsti fra Sistema Impresa e Contabilità di Sistema Professionista

Collegamenti previsti fra Sistema Impresa e Contabilità di Sistema Professionista Supprt On Line Allegat FAQ Supprt On Line Allegat FAQ FAQ n.r MAN-7BQE4K83084 Data ultima mdifica 11/02/2008 Prdtt Sistema Prfessinista Mdul Cntabilità Oggett Cllegament Sistema Impresa Sistema Prfessinista

Dettagli

ESAME DI STATO ABILITANTE ALLA PROFESSIONE DI DonORE COMMERCIALISTA ANNO 2009 SECONDA SESSIONE Prima prova scritta

ESAME DI STATO ABILITANTE ALLA PROFESSIONE DI DonORE COMMERCIALISTA ANNO 2009 SECONDA SESSIONE Prima prova scritta ESAME DI STAT ABILITANTE ALLA PRFESSINE DI DnRE CMMERCIALISTA ANN 2009 SECNDA SESSINE Prima prva scritta Tema 1 1) Il candidat rediga cn dati a scelta il bilanci di verifica (dp le perazini di rettifica

Dettagli

Bonus di Benvenuto 50. Utilizzo PagoBancomat 10

Bonus di Benvenuto 50. Utilizzo PagoBancomat 10 AGGIORNAMENTO AL REGOLAMENTO DELLA OPERAZIONE A PREMI DENOMINATA VALORE INSIEME SOCI PROMOSSA DALLA SOCIETA CREDITO BERGAMASCO S.p.a. Larg di Prta Nuva 2-24122 Bergam 1. PERIODO L iniziativa avrà svlgiment

Dettagli

AVVISO DI PROCEDURA SELETTIV A INTERNA, APERTA AI DIPENDENTI DI RUOLO DELL'ASI

AVVISO DI PROCEDURA SELETTIV A INTERNA, APERTA AI DIPENDENTI DI RUOLO DELL'ASI ~I).. I ag~tl' spazioe I IOIlO APERTA AI DIPENDENTI DI....... _.............. _............ 1...... ASI -Agenzia Spaziale Italiana ADO-ASI 1- AGENZIA_SP AZIACE_IT ALIANA REGISTRO UFFICIALE Prt. n. 0000416.

Dettagli

PANEM Panificazione automatizzata rev. 1.0

PANEM Panificazione automatizzata rev. 1.0 PANEM Panificazine autmatizzata rev. 1.0 Premessa Il sftware PANEM è un gestinale att ad autmatizzare le prcedure lgistiche di gestine della panificazine. Il sftware PANEM è cmpletamente integrat cn Mitic:

Dettagli

Regolamento della negoziazione delle azioni, dei diritti d'opzione, delle obbligazioni convertibili e cum warrant di BPAA

Regolamento della negoziazione delle azioni, dei diritti d'opzione, delle obbligazioni convertibili e cum warrant di BPAA Reglament della negziazine delle azini, dei diritti d'pzine, delle bbligazini cnvertibili e cum warrant di BPAA Apprvat dal Cnsigli di amministrazine del 19 settembre 2014 1 Dcument apprvat, nella sua

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO. Vecchio Ordinamento A.A. 2013/14

REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO. Vecchio Ordinamento A.A. 2013/14 REGOLAMENTO GENERALE DELLE ATTIVITÀ DI TIROCINIO Vecchi Ordinament A.A. 2013/14 Le ATTIVITÀ DEL TIROCINIO sn suddivise in: - TIROCINIO INDIRETTO: re di preparazine al tircini dirett e di supervisine dell

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2016

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2016 Minister dell'istruzine, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "GIOVANNI XXIII" (SONCINO) VIA FRANCESCO GALANTINO 36 26029 SONCINO (CR)

Dettagli

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, Sanctined Interpretatins Le Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, sn state pubblicate nel 2004. Le seguenti Sanctined Interpretatins sn state

Dettagli

Manuale Utente. Data : 06/06/2012 Versione : 1.9

Manuale Utente. Data : 06/06/2012 Versione : 1.9 Sistema Infrmativ di EMITTENTI Data : 06/06/2012 Versine : 1.9 Stria delle mdifiche Data Versine Tip di mdifica 09/07/2006 1.0 Creazine del dcument 10/04/2007 1.1 Mdifica del dcument 24/04/2007 1.2 Mdificata

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE)

MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE) MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA: AGGIORNAMENTO, INSERIMENTO O CANCELLAZIONE RESPONSABILI TECNICI E AMMINISTRATIVI (PERSONE FISICHE) ANAGRAFICA (cme da art. 5, c. 1, lett. a), del D.P.R.

Dettagli

LE NUOVE FUNZIONALITA

LE NUOVE FUNZIONALITA LE NUOVE FUNZIONALITA Nuva veste grafica e Menù cntestuale cn navigatre Salvataggi Delega Caricament flussi cntrlt cn pssibilità mfica errate Riepilg delle e dei Flussi in vrazine Riepilg dei Flussi da

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015

PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015 Smmari Premessa... 1 Organizzazine e tempi... 1 Calendari e descrizine

Dettagli

Periodico informativo n. 95/2014. Proroga versamenti da Unico

Periodico informativo n. 95/2014. Proroga versamenti da Unico Peridic infrmativ n. 95/ Prrga versamenti da Unic Gentile Cliente, cn la stesura del presente dcument infrmativ Vi infrmiam che le persne fisiche i sggetti cllettivi che esercitan attività ecnmiche per

Dettagli

COSA PUOI FARE CON QUI UBI

COSA PUOI FARE CON QUI UBI COSA PUOI FARE CON QUI UBI Qui UBI Internet Banking è cmpst da cinque macr sezini: Banking, Pagamenti e Carte, Trading, Fndi e Sicav ed Impstazini. Qui UBI Internet Banking è accessibile 24 re su 24, 365

Dettagli

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI Spazi riservat all uffici 00.02 Cat. Classe Prt. del Città di Marsala Medaglia d r al Valre Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI ESENTE DA BOLLO AL COMUNE DI MARSALA SETTORE SERVIZI

Dettagli

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO PROGETTO I - CAST Integrazine delle ICT nella catena del valre delle imprese del sistema Tessile Abbigliament AVVISO Dispnibilità della piattafrma tecnlgica di scambi dcumentale Pagina 1 di 7 1. PREMESSA

Dettagli

FI.LA.S. Società Finanziaria Laziale di Sviluppo S.p.A. - Via della Conciliazione, 22-00193 Roma

FI.LA.S. Società Finanziaria Laziale di Sviluppo S.p.A. - Via della Conciliazione, 22-00193 Roma FI.LA.S. Scietà Finanziaria Laziale di Svilupp S.p.A. - Via della Cnciliazine, 22-00193 Rma RICHIESTA DI FINANZIAMENTO IN CAPITALE DI RISCHIO AI SENSI DEL POR FESR REGIONE LAZIO 2007/2013 ATTIVITÀ I.3

Dettagli

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista Il Business Plan, dcument essenziale per l svilupp e la crescita dell impresa Sintesi del nstr punt di vista Settembre 2014 Preparare il Business Plan Sintesi del nstr punt di vista La preparazine del

Dettagli

PROGETTO S.A.I.A. Software XML v.2 - Tracciati AP5

PROGETTO S.A.I.A. Software XML v.2 - Tracciati AP5 Prerequisiti / Cnfigurazini PROGETTO S.A.I.A Sftware XML v.2 - Tracciati AP5 Passi da eseguite per prcedere cn l invi dei dati al SAIA attravers il sftware XML-2 cn i nuvi tracciati AP5. 1. Presa in caric

Dettagli

ASP RAGUSA - Test verifica Recupero Dati - Patrimonio - Cespiti v1.0.docx. 29/07/2013 Antonio Derna

ASP RAGUSA - Test verifica Recupero Dati - Patrimonio - Cespiti v1.0.docx. 29/07/2013 Antonio Derna Asp Ragusa Piazza Igea n. 1 ASP RAGUSA - Test verifica Recuper Dati - Patrimni - Cespiti INFORMAZIONI SULLA VERSIONE Prgett: Emess da: Rivist da: Prtcll: Titl: Nme file: Data: Asp Ragusa: Distribuit a:

Dettagli

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N.

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. Pag. 1 / 7 cmune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.cmune.trieste.it partita iva 00210240321 SERVIZIO PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. 3927

Dettagli

Il restyling dei fondi immobiliari chiusi: evoluzione del quadro regolamentare e fiscale. Paolo Ludovici

Il restyling dei fondi immobiliari chiusi: evoluzione del quadro regolamentare e fiscale. Paolo Ludovici Il restyling dei fndi immbiliari chiusi: evluzine del quadr reglamentare e fiscale Pal Ludvici Regime fiscale dei fndi cmuni immbiliari In cap al fnd (art. 6, cmma 1, D.L. n. 351 del 2001): fndi cmuni

Dettagli

Laurea triennale in: Ingegneria Gestionale Ingegneria Informatica e dell'informazione. Vademecum per

Laurea triennale in: Ingegneria Gestionale Ingegneria Informatica e dell'informazione. Vademecum per Laurea triennale in: Ingegneria Gestinale Ingegneria Infrmatica e dell'infrmazine Vademecum per Tircini Prva Finale Piani di studi e crediti Erasmus Trasferimenti Tircini Quand. E' cnsigliabile che la

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prt.n. 5441/C14 Milan. 28/11/2015 A TUTTE LE SCUOLE DI MILANO E PROVINCIA AL SITO DELL ISTITUTO Oggett: Band di gara per l attribuzine incaric di dcente madrelingua in rari curriclare ann sclastic 2015/16

Dettagli

MODELLO DI RICHIESTA DI INTERVENTO

MODELLO DI RICHIESTA DI INTERVENTO MODELLO DI RICHIESTA DI INTERVENTO da inltrare a: Finanziaria Senese di Svilupp Spa Piazza Mattetti, 30-53100 SIENA Il Sttscritt Sig... nat a... il... e residente a... Via/Piazza... Cdice Fiscale... in

Dettagli

Il metodo Zugeer Sabrina Tonielli Zugeer 05/01/2011

Il metodo Zugeer Sabrina Tonielli Zugeer 05/01/2011 Il metd Zugeer Sabrina Tnielli Zugeer 05/01/2011 IL METODO ZUGEER Il metd Zugeer Pag. 2 INDICE 1. COME E NATA L IDEA... 4 2. IL METODO... 4 3. PERCHE ZUGEER... 4 4. IN COSA CONSISTE... 5 5. LE REGOLE...

Dettagli

ADEGUAMENTO Gestione TFR per invio ad INPDAP 2008

ADEGUAMENTO Gestione TFR per invio ad INPDAP 2008 Servizi di svilupp e gestine del Sistema Infrmativ del Minister della Pubblica Istruzine SPECIFICHE ADEGUAMENTO Gestine TFR per invi ad INPDAP 2008 IDENTIFICATIVO CO-CS-AR-USGRSC-TFR2008-1.0PUBBL.dc VERSIONE

Dettagli

66 anni 66 anni e 6 mesi

66 anni 66 anni e 6 mesi Medici di medicina generale Pediatri di libera scelta Addetti alla cntinuità assistenziale e all emergenza territriale Specialisti ambulatriali Medici della medicina dei servizi Specialisti esterni PRESTAZIONI

Dettagli

OPERAZIONE A PREMI: Con Banca Sella navighi due volte! IN VIGORE DAL 18.09.2013 AL 10.01.2014

OPERAZIONE A PREMI: Con Banca Sella navighi due volte! IN VIGORE DAL 18.09.2013 AL 10.01.2014 OPERAZIONE A PREMI: Cn Banca Sella navighi due vlte! IN VIGORE DAL 18.09.2013 AL 10.01.2014 SOGGETTO PROMOTORE Banca Sella S.p.A., cn sede legale in Biella, P.zza Gaudenzi Sella 1, p.iva 02224410023 indice

Dettagli

Una Promozione è costituita dalla definizione di una proposta di vendita di uno o più Articoli ad un prezzo diverso da quello normale di vendita.

Una Promozione è costituita dalla definizione di una proposta di vendita di uno o più Articoli ad un prezzo diverso da quello normale di vendita. Scnti, Buni e Prmzini Shp_Net è dtat di un sistema di gestine dei Buni e delle Prmzini cmplet e flessibile, in grad di generare autmaticamente Buni di Acquist destinati ai Clienti secnd specifiche definite

Dettagli

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui.

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui. Dcument n. 278/002. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa - sspensine delle rate dei mutui. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa ai sensi dell art. 2, cmma

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO ECONOMICO - FINANZIARIO DEI PIANI DI ZONA TRIENNIO 2009-2011 Racclta dati di Budget preventiv triennale 2009-2011 e annuale 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel)

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards CORSO IFRS Internatinal Financial Reprting Standards IAS 17 - LEASING SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ILLUSTRAZIONE DEL PRINCIPIO CONTABILE Cpyright Ordine dei Dttri Cmmercialisti di

Dettagli

Linee guida per la determinazione dell ammontare dei crediti

Linee guida per la determinazione dell ammontare dei crediti Linee guida per la determinazine dell ammntare dei crediti edilizi Nta di lavr Antnella Faggiani, Mesa srl Venezia, 15 ttbre 2008 L biettiv della nta è di illustrare i criteri per determinare l ammntare

Dettagli

MODELLO 770/2015. In questa Circolare. Circolare informativa per la clientela n. 24/2015 del 17 luglio 2015. 1. Modello 770 Semplificato

MODELLO 770/2015. In questa Circolare. Circolare informativa per la clientela n. 24/2015 del 17 luglio 2015. 1. Modello 770 Semplificato Circlare infrmativa per la clientela n. 24/2015 del 17 lugli 2015 MODELLO 770/2015 In questa Circlare 1. Mdell 770 Semplificat 2. Mdell 770 Ordinari 3. Cmpsizine del Mdell 770/2015 Semplificat 4. Cmpsizine

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 Minister dell'istruzine, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO ISTITUTO COMPRENSIVO ISTITUTO COMPRENSIVO MOZZECANE VIA DANTE ALIGHIERI 39 37060 MOZZECANE (VR) Cdice

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA CULTURALE AMBIENTALE COSTITUZIONE - SEDI DURATA SCOPI

STATUTO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA CULTURALE AMBIENTALE COSTITUZIONE - SEDI DURATA SCOPI STATUTO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA CULTURALE AMBIENTALE COSTITUZIONE - SEDI DURATA SCOPI 1 ) COSTITUZIONE E SEDE: E cstituita l ASSOCIAZIONE TEGLIESE PRATI DELLE PARS PER LA TUTELA DELL AMBIENTE E AMATORI

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO INTESE Racclta dati 1 gennai 30 giugn 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel) Lmbardia Infrmatica S.p.A. INDICE 1 Premessa...3 2 Intrduzine...4 2.1 UdP Anagrafica

Dettagli

Modello: SCIA DISINFEZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE L. 82/1994. (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c.

Modello: SCIA DISINFEZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE L. 82/1994. (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c. REGIONE MARCHE ATTIVITA DI DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c. 3) SCIA L. 82/94 Segnalazine certificata di inizi

Dettagli

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C (In base alla nrmativa vigente qualunque dichiarazine mendace cmprta sanzini penali, nnché l esclusine dal finanziament del prgett e l eventuale rimbrs delle smme indebitamente

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

Questionario per Aziende

Questionario per Aziende Questinari per Aziende Il Questinari per Aziende e Ditte Individuali deve essere cmpilat dal Legale Rappresentante dalla persna che rappresenta la Scieta legalmente. Il Questinari e le infrmazini aggiuntive

Dettagli

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE]

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445

Dettagli

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP COMUNE DI COLONNA Prvincia di Rma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP (art. 31 cmma 45 e ss. Legge n. 448 del 23 dicembre 1998 e ss.mm.ii.)

Dettagli