Cifra 5 litt. c: Garanzie, servizi d'assistenza gratuiti, revisioni di tutti gli autoveicoli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cifra 5 litt. c: Garanzie, servizi d'assistenza gratuiti, revisioni di tutti gli autoveicoli"

Transcript

1 Opuscolo esplicativo della Commissione della concorrenza relativo alla Comunicazione riguardante gli accordi verticali nel settore del commercio di autoveicoli La Commissione della concorrenza (in seguito: la Comco) ha adottato il 21 ottobre 2002 una Comunicazione riguardante la valutazione degli accordi verticali nel settore del commercio di autoveicoli (in seguito: la Comunicazione), in vigore dal 1 novembre Durante questo periodo, la segreteria della Comco ha ricevuto una serie di domande relative all'applicazione di questa Comunicazione. Le domande, e le relative risposte, che sono state poste con maggior frequenza o che possono presentare maggior interesse sono riportate qui di seguito. Il presente opuscolo tiene conto degli sviluppi attuati a livello europeo nell'applicazione del regolamento (CE) N 1400/2002 e veglia che sia in armonia con la pratica della Commissione europea. Cifra 3: Sistemi di distribuzione Per quanto riguarda la vendita, i fornitore di autoveicoli possono scegliere tra due tipi di distribuzione, la distribuzione esclusiva o selettiva. Non è più possibile combinare questi due tipi di distribuzione come lo era sotto il vecchio regime. Cifra 5 litt. b: Sistema del bonus Il bonus concesso da un fornitore di autoveicoli si calcola in base al numero di veicoli nuovi acquistati presso di lui, indipendentemente dunque dalla destinazione finale dei veicoli, dalla vendita agli utilizzatori finali o a altri distributori autorizzati della rete (il sistema di bonus basato sulla destinazione dei veicoli costituisce una restrizione indiretta della fornitura incrociata). Qualora il fornitore di autoveicoli dovesse porre ai suoi distributori autorizzati degli obbiettivi di vendita la loro realizzazione non deve dipendere dal numero di veicoli nuovi acquistati presso l'importatore ufficiale. Il fornitore di autovetture può pur sempre concedere ai suoi distributori autorizzati dei ribassi di quantità relativi al volume acquistato presso di lui. Cifra 5 litt. c: Garanzie, servizi d'assistenza gratuiti, revisioni di tutti gli autoveicoli Sekretariat Secrétariat Segreteria Monbijoustrasse 43 CH 3003 Bern Telefon: Telefax:

2 Indipendentemente dal luogo d'acquisto dell'autoveicolo, che sia lo Spazio economico europeo o la Svizzera, i riparatori autorizzati hanno l'obbligo di eseguire le riparazioni su tutte le autovetture della marca in questione, di onorare le garanzie, di prestare assistenza gratuita e di eseguire tutti i lavori sui veicoli difettosi, a prescindere dal fatto che siano stati acquistati da un distributore autorizzato, da un rivenditore incaricato o da un rivenditore indipendente. Le garanzie che sono state concesse dal fornitore di autovetture nel luogo in cui l'autoveicolo nuovo è stato venduto, devono rimanere valide alle stesse condizioni in tutto lo Spazio economico europeo e in Svizzera. Qualora, durante il periodo di garanzia rilasciata dal fornitore di autovetture, il consumatore faccia riparare la sua autovettura (comprese le riparazioni dovute a un incidente) o faccia eseguire i lavori di manutenzione da un riparatore indipendente, questi lavori rimangono coperti dalla garanzia, fatto salvo per quei lavori eseguiti in maniera difettosa. Pertanto, durante il periodo di validità della garanzia, il consumatore non ha l'obbligo di far riparare e fare eseguire i lavori di manutenzione della sua vettura esclusivamente in seno alla rete di riparatori autorizzati. Cifra 6: Riparatore autorizzato 1. I fornitori di autovetture devono istituire, per la loro rete di riparatori autorizzati, sistemi di distribuzione selettiva basati solo su criteri di qualità. Ne segue che i fornitori devono accettare in qualità di riparatori autorizzati tutti coloro che sono in grado di soddisfare questi criteri (obbligo di contrattare). Sono compresi, in particolare, i rivenditori autorizzati il cui contratto è stato sciolto, ma che intendono continuare la loro attività in qualità di riparatore autorizzato. È legittimo quindi che i fornitori di autovetture verificano prima di concludere il contratto se i candidati sono in grado di soddisfare i criteri. 2. I fornitori di automobili sono liberi di definire i criteri qualitativi che i candidati devono soddisfare. Essi possono legittimamente richiedere ai riparatori autorizzati di essere in grado di fornire servizi di riparazione e manutenzione di una determinata qualità e entro scadenze definite. Le esigenze dei fornitori d'automobile si baseranno sulla capacità dei riparatori autorizzati a onorare le garanzie, a prestare assistenza gratuita alla clientela e a eseguire le revisioni di tutte le autovetture di una marca determinata venduta nello Spazio economico europeo o in Svizzera.

3 Alcuni criteri qualitativi limiteranno indirettamente il numero di candidati in grado di soddisfarli, tuttavia i fornitori d'autovetture non dovranno limitare il numero dei riparatori autorizzati come è il caso per la vendita. I criteri qualitativi non devono essere sproporzionati a quanto richiesto dalla natura dei servizi di riparazione e di manutenzione. Un fornitore di autovetture deve stabilire criteri qualitativi identici e applicarli nella stessa maniera per tutti i riparatori (canditati o già autorizzati) che sono in una situazione simile (principio di non discriminazione). Tuttavia, è possibile stabilire criteri diversi per dei motivi economici (zone di attività, tipo di clientela), soprattutto se si considera che il principio di non discriminazione si applica pure in seno a ogni categoria. Inoltre, i criteri devono essere gli stessi sia per i riparatori autorizzati che sono pure rivenditori autorizzati di veicoli nuovi di una marca considerata sia per quelli che non lo sono. Un garagista può diventare riparatore autorizzato di più marche se è in grado di soddisfare i criteri qualitativi richiesti per ognuna delle marche. Gli stessi principi si applicano pure per quei fornitori di autovetture che hanno istituito una rete di carrozzeria autorizzata. Cifra 8: Pezzi di ricambio Qualora i fornitori di autovetture intendono istituire una rete di pezzi di ricambio d'origine, devono organizzare, per la loro rete di pezzi di ricambio d'origine, un sistema di distribuzione selettiva basata solo su criteri di qualità. Ne segue che i fornitori devono accettare in qualità di distributori autorizzati tutti coloro che sono in grado di soddisfare questi criteri (obbligo di contrattare). Cifra 12: Imposizioni di prezzi I fornitori di autovetture non hanno il diritto di limitare la facoltà dei loro distributori autorizzati di determinare liberamente i propri prezzi di vendita ai consumatori. I fornitori d'autovetture non sono autorizzati a imporre un prezzo fisso o un prezzo minimo di vendita. Essi possono pubblicare delle liste di prezzi consigliati alla sola condizione che i loro distributori autorizzati siano liberi di proporre ai consumatori ogni tipo di sconto.

4 Cifra 13: V endita nell'ambito di un sistema di distribuzione esclusiva Nel sistema di distribuzione esclusiva, al distributore autorizzato viene assegnata una propria zona o un ramo clientela determinata. In tale sistema, il distributore autorizzato non ha il diritto di cercare attivamente dei clienti in maniera individuale o generale, per esempio utilizzando delle lettere personalizzate o inviando posta elettronica, tramite visite o altri tipi di promozione mirata, fuori dalla zona o dal ramo di clientela che gli è stato assegnato (cifra 4: vendita detta attiva). Non è considerata illecita un'azione di promozione generale operata tramite annunci pubblicitari mediatici o tramite siti Internet che mirano clienti situati nella zona esclusiva assegnata a un distributore autorizzato o che toccano delle zone non esclusive. Inoltre, il distributore autorizzato deve poter soddisfare le domande non sollecitate da parte di clienti individuali che si trovano fuori dalla zona o dal ramo di clientela (vendita detta passiva). Nel sistema di distribuzione esclusiva, il distributore autorizzato può vendere a degli operatori "non autorizzati", ossia a rivenditori indipendenti, supermercati o operatori su Internet. Cifra 14: Vendita nell'ambito di un sistema di distribuzione selettiva Nel sistema di distribuzione selettiva, il fornitore di autovetture sceglie i suoi distributori autorizzati sulla base di criteri di qualità e/o quantità predefiniti. A titolo di esempio si possono citare i seguenti criteri: Criteri qualitativi Criteri quantitativi Criteri di formazione per il personale di vendita Qualifica del personale post-vendita Criteri per l'esposizione dei pro dotti Spazio riservato per ciascuna marca nell'autosalone Obbligo di acquisti annui minimi Numero massimo di rivenditori per zona Criteri minimi di fatturato Criteri di magazzino quantificati Numero di rivenditori autorizzati

5 Con questo modo di distribuzione, il fornitore d'autovetture può esigere che il distributore autorizzato non venda autoveicoli nuovi a distributori non autorizzati che agiscono per proprio conto, in particolare a rivenditori indipendenti, a supermercati o a operatori su Internet. Il fornitore di autovetture può dunque esigere che i soli acquirenti possibili dei distributori autorizzati siano altri distributori autorizzati della marca considerata (fornitura incrociata), consumatori o rivenditori incaricati che agiscono in nome e per conto di un consumatore. Qualora il fornitore di autovetture distribuisce le sue autovetture attraverso il sistema di distribuzione selettiva, le vendite dette attive e passive non sono da considerare come una restrizione. Cifra 14 litt. a e b: Rivenditore incaricato La Comunicazione prevede, nel quadro del sistema di distribuzione selettiva, la facoltà per i distributori autorizzati di una marca di vendere autovetture nuove a un rivenditore incaricato che agisce in nome e per conto di un consumatore. I fornitori d'autovetture possono esigere che i loro distributori autorizzati richiedano al rivenditore incaricato il mandato sottoscritto dal singolo consumatore. Si tratta per esempio di un mandato di acquisto e/o di consegna di un autoveicolo di una categoria o di un modello determinato. Inoltre, è possibile esigere dal rivenditore incaricato che fornisca una prova dell'identità del cliente finale, quale una copia del passaporto o della carta d'identità. L esecuzione di più mandati (mandati detti a catena) che permette a un cliente finale di acquistare un veicolo nuovo tramite diversi rivenditori incaricati è ammessa. Cifra 15 litt. a e b: Distinzione delle attività di vendita e di servizi di assistenza alla clientela La Comunicazione permette di distinguere le attività di vendita dai servizi di assistenza alla clientela e dalla distribuzione di pezzi di ricambio. Essa prevede la soppressione dell'obbligo per uno stesso attore di offrire contemporaneamente la vendita e il servizio di assistenza alla clientela. Un distributore autorizzato può dunque limitare la sua attività esclusivamente alla vendita di autoveicoli nuovi o al servizio di assistenza alla clientela.

6 La Comunicazione prevede che il distributore autorizzato (non riparatore) deve fornire al consumatore il nome e l'indirizzo di riparatori autorizzati in grado di eseguire servizi di riparazione e di manutenzione, eseguire lavori coperti da garanzia e lavori di revisione (cifra 15 litt. b). Un distributore autorizzato può anche agire come riparatore indipendente di veicoli nuovi che ha venduto, con il solo rischio che non sia pagato dal fornitore di autovetture per quelle riparazioni coperte da garanzia o per quei servizi offerti a titolo gratuito dal fornitore di autovetture. Ogni distributore autorizzato ha dunque la facoltà di rinunciare alla sua attività per concentrarsi unicamente su quella di riparatore autorizzato. L esercizio congiunto delle attività di vendita e di servizi di assistenza alla clientela come distributore e riparatore autorizzato rimane sempre possibile, qualora il distributore lo desideri. Cifra 15 litt. c, d ed e: Rifornimento di pezzi di ricambio I fornitori di autovetture non hanno il diritto di limitare la facoltà di rifornirsi di pezzi di ricambio. Un riparatore autorizzato o indipendente deve potersi rifornire di pezzi di ricambio originali o di qualità equivalente presso terzi (rifornitori) situati nello Spazio economico europeo o in Svizzera e adoperarli per la riparazione o per la manutenzione di autoveicoli. Cifra 15 litt. f: Accesso alle informazioni tecniche Tutti i riparatori indipendenti devono poter accedere alle stesse informazioni tecniche, formazioni, attrezzature e apparecchiature nello stesso modo che i riparatori autorizzati. Si tratta, in particolare, di informazioni necessarie all'esecuzione di servizi di manutenzione e di riparazione. L'accesso deve essere concesso in modo rapido e non discriminatorio. Inoltre i costi fatturati ai riparatori indipendenti devono essere proporzionati. Cifra 16: Vendita di marche diverse Il nuovo regime permette al distributore autorizzato di una marca determinata (per esempio un concessionario) di avere l'opportunità di diventare distributore autorizzato di una o più marche, senza che il numero delle marche sia limitato. In Svizzera non esiste il limite previsto nell'unione europea, nella quale il distributore è obbligato a garantire che il 30% dei suoi acquisti di autoveicoli nuovi siano di marche di un determinato produttore. Spetta pur sempre ai distributori scegliere se vendere una o più marche.

7 Alcune condizioni dovranno essere ridimensionate o addirittura non applicate qualora rendessero difficoltosa l'attività multimarca. Per esempio, la condizione di avere un banco di accoglienza per una determinata marca non dovrebbe essere applicata in caso, ad esempio, di scarsità di spazio o se, in base a altre considerazioni pratiche, l'utilizzo di banchi distinti per ogni marca rendesse l'attività indebitamente difficoltosa. Anche altre condizioni, quali quelle relative alla parte del salone di esposizione riservata ad una determinata marca o al numero di autoveicoli di una marca da esporre nel salone, possono essere applicate in maniera meno restrittiva. Non dovranno mai essere riservate a una determinata marca le attrezzature di uso comune e altre comodità. Un rivenditore autorizzato di una o più marche può pur sempre vendere delle autovetture di marche concorrenti in qualità d'indipendente. Di conseguenza, egli dovrà agire in qualità di rivenditore incaricato se intende rifornirsi in seno alla rete di detta marca. Egli potrà pure rifornirsi al di fuori della rete ufficiale di una marca, ossia sul mercato detto "grigio", senza correre il rischio di perdere la sua qualità di distributore autorizzato o di essere penalizzato in una maniera o in un'altra. Cifra 17: Scioglimento del contratto Un distributore autorizzato che è attivo sia nell'ambito della vendita sia della riparazione/manutenzione deve essere in grado di interrompere gli obblighi contrattuali relativi a una di tali attività senza dover concludere il suo fornitore un nuovo accordo relativamente all'altra attività. Ad esempio, un distributore autorizzato che abbia un accordo relativo sia alla vendita sia alla riparazione e che desideri ritirarsi dall'attività di vendita al dettaglio di automobili nuove pur mantenendo la propria attività di riparatore autorizzato dovrebbe essere in grado di farlo sulla base del contratto esistente concluso con il suo fornitore di autovetture.

Il nuovo regolamento di esenzione per categoria sugli autoveicoli. Le norme attualmente in vigore e le nuove norme

Il nuovo regolamento di esenzione per categoria sugli autoveicoli. Le norme attualmente in vigore e le nuove norme Il nuovo regolamento di esenzione per categoria sugli autoveicoli Le norme attualmente in vigore e le nuove norme 1 Perché é un nuovo regime specifico? Il regime attuale scade il 30.9.2002 Il regime attuale

Dettagli

Questioni relative alla vendita di autoveicoli nuovi

Questioni relative alla vendita di autoveicoli nuovi Domande frequenti Durante il periodo di transizione 1 previsto all'articolo 10 del regolamento 1400/2002, la Commissione ha ricevuto una serie di domande relative all'applicazione di detto regolamento.

Dettagli

La Commissione adotta una riforma completa delle norme di concorrenza sulla vendita di autoveicoli e i servizi di assistenza

La Commissione adotta una riforma completa delle norme di concorrenza sulla vendita di autoveicoli e i servizi di assistenza La Commissione adotta una riforma completa delle norme di concorrenza sulla vendita di autoveicoli e i servizi di assistenza Il Commissario Monti, responsabile della concorrenza, ha dichiarato: "Le regole

Dettagli

LA NUOVA DISTRIBUZIONE DELL AUTOMOBILE AI BLOCCHI DI PARTENZA

LA NUOVA DISTRIBUZIONE DELL AUTOMOBILE AI BLOCCHI DI PARTENZA LA NUOVA DISTRIBUZIONE DELL AUTOMOBILE AI BLOCCHI DI PARTENZA Università degli Studi di Bologna Facoltà di Scienze Statistiche Bologna, 23 settembre 2002 REGOLAMENTO DI ESENZIONE Come dichiarato dalla

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 203/30 1.8.2002 REGOLAMENTO (CE) N. 1400/2002 DELLA COMMISSIONE del 31 luglio 2002 relativo all applicazione dell articolo 81, paragrafo 3, del trattato a categorie di accordi verticali e pratiche concordate

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) L 129/52 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 28.5.2010 REGOLAMENTO (UE) N. 461/2010 DELLA COMMISSIONE del 27 maggio 2010 relativo all applicazione dell articolo 101, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento

Dettagli

FIGIEFA. Il nuovo regolamento d esenzione per categoria del settore Automobilistico 1400/2002/EC

FIGIEFA. Il nuovo regolamento d esenzione per categoria del settore Automobilistico 1400/2002/EC FIGIEFA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DEI GROSSISTI, IMPORTATORI & ESPORTATORI DI FORNITURE PER AUTOVEICOLI FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DEI DISTRIBUTORI DELL AFTERMARKET AUTOMOBILISTICO Il nuovo regolamento

Dettagli

OPUSCOLO ESPLICATIVO

OPUSCOLO ESPLICATIVO DISTRIBUZIONE E SERVIZI DI ASSISTENZA DEGLI AUTOVEICOLI NELL UNIONE EUROPEA REGOLAMENTO (CE) n. 1400/2002 DELLA COMMISSIONE del 31 luglio 2002 1 RELATIVO ALL APPLICAZIONE DELL ARTICOLO 81, PARAGRAFO 3

Dettagli

Contratto di vendita di un veicolo usato Per l acquirente

Contratto di vendita di un veicolo usato Per l acquirente Contratto di vendita di un veicolo usato Per l acquirente Proprietario del veicolo Modello Targa del veicolo Numero libretto di circolazione Numero certificato di proprietà prossima revisione (mese/anno)

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI (FAQ) SULL'APPLICAZIONE DELLE NORME ANTITRUST DELL'UE NEL SETTORE AUTOMOBILISTICO

DOMANDE FREQUENTI (FAQ) SULL'APPLICAZIONE DELLE NORME ANTITRUST DELL'UE NEL SETTORE AUTOMOBILISTICO COMMISSIONE EUROPEA DOMANDE FREQUENTI (FAQ) SULL'APPLICAZIONE DELLE NORME ANTITRUST DELL'UE NEL SETTORE AUTOMOBILISTICO 27 agosto 2012 Da quando sono stati adottati il nuovo regolamento di esenzione per

Dettagli

DOCUMENTO DI LAVORO DELLA COMMISSIONE. collegato alla COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE

DOCUMENTO DI LAVORO DELLA COMMISSIONE. collegato alla COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE Bruxelles, 22.07.2009 SEC(2009) 1053 DOCUMENTO DI LAVORO DELLA COMMISSIONE collegato alla COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE Il futuro quadro normativo di concorrenza applicabile al settore automobilistico

Dettagli

Il settore svizzero dell automobile ha bisogno della Comunicazione Automobili!

Il settore svizzero dell automobile ha bisogno della Comunicazione Automobili! Il settore svizzero dell automobile ha bisogno della Comunicazione Automobili! Argomentario per il mantenimento in vigore della «Comunicazione riguardante gli accordi verticali nel settore del commercio

Dettagli

ai milanesi è Automobili per passione www.autorigoldi.it da 3 generazioni piace

ai milanesi è Automobili per passione www.autorigoldi.it da 3 generazioni piace è Automobili per passione da 3 generazioni piace ai milanesi La seconda generazione AutoRigoldi con il presidente del Gruppo Volkswagen Heinz Nordhoff Cortesia, disponibilità e attenzione. Questi i motivi

Dettagli

Distribuzione. parere legale distribuzione selettiva di Maurizio Iorio. MarketPlace 76

Distribuzione. parere legale distribuzione selettiva di Maurizio Iorio. MarketPlace 76 parere legale distribuzione selettiva di Maurizio Iorio distribuzione selettiva e negozi on-line Sarà capitato di sentire parlare di rivenditori selezionati, distributori esclusivi e dettaglianti ufficiali

Dettagli

Client Alert. Perché il Regolamento è importante per il settore degli autoveicoli?

Client Alert. Perché il Regolamento è importante per il settore degli autoveicoli? Numero 1040 9 giugno 2010 Client Alert Latham & Watkins Antitrust & Competition Nuova regolamentazione antitrust per il settore automobilistico - Nuove sfide per i produttori di autoveicoli, i concessionari,

Dettagli

Workshop Rilevanza delle norme antitrust nella scelta del sistema distributivo

Workshop Rilevanza delle norme antitrust nella scelta del sistema distributivo Workshop Rilevanza delle norme antitrust nella scelta del sistema distributivo Studio Professionale Associato a Baker & McKenzie, a member of Baker & McKenzie International, a Swiss Verein Rapporti verticali

Dettagli

Termini e Condizioni di vendita online su 3 Store Web

Termini e Condizioni di vendita online su 3 Store Web PREMESSA Termini e Condizioni di vendita online su 3 Store Web Le presenti Condizioni Generali disciplinano il rapporto tra TMM s.r.l. (di seguito denominata TMM) ed il Cliente, in ordine all'acquisto

Dettagli

LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO E I CONSUMATORI FINALI

LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO E I CONSUMATORI FINALI Cosa vuole dire che il mercato del gas è "libero"? Con chi avrà rapporti contrattuali il cliente finale? Con la liberalizzazione cambierà la qualità del servizio? Cosa fa il distributore? Cosa fa il venditore?

Dettagli

UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34

UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34 UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE NAZIONALE SEDE EUROPEA SEGRETERIA CONFEDERALE 00187 ROMA VIA LUCULLO 6 R. DU GOVERNEMENT PROVISOIRE 34 TELEFONO 47531 1000 BRUXELLES TELEX 622425 TELEFONO 00322 / 2178838

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali di vendita regolano e disciplinano in via esclusiva i rapporti commerciali di compravendita tra SATI S.r.l. e i propri

Dettagli

Le nuove tutele del consumatore previste dal DL n. 21/2014

Le nuove tutele del consumatore previste dal DL n. 21/2014 CIRCOLARE A.F. N. 60 del 23 Aprile 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Le nuove tutele del consumatore previste dal DL n. 21/2014 Premessa Con il DL n. 21/2014 il legislatore ha introdotto alcune modifiche

Dettagli

Condizioni generali di vendita e consegna per contratti al di fuori del WebShop

Condizioni generali di vendita e consegna per contratti al di fuori del WebShop Condizioni generali di vendita e consegna per contratti al di fuori del WebShop 1. Concetti generali 1.1 Queste condizioni generali di vendita e consegna sono vincolanti, ove dichiarate applicabili in

Dettagli

Codice del Consumo. Parte III Sul rapporto di consumo. Sezione II

Codice del Consumo. Parte III Sul rapporto di consumo. Sezione II Codice del Consumo Parte III Sul rapporto di consumo Sezione II INFORMAZIONI PRECONTRATTUALI PER IL CONSUMATORE E DIRITTO DI RECESSO NEI CONTRATTI A DISTANZA E NEI CONTRATTI NEGOZIATI FUORI DEI LOCALI

Dettagli

Rapporti verticali nella filiera alimentare: Principi di buone prassi

Rapporti verticali nella filiera alimentare: Principi di buone prassi 1 Rapporti verticali nella filiera alimentare: Principi di buone prassi Proposti dai seguenti membri della piattaforma B2B AIM CEJA CELCAA CLITRAVI Copa Cogeca ERRT EuroCommerce Euro Coop FoodDrinkEurope

Dettagli

Termini e condizioni di acquisto

Termini e condizioni di acquisto COME ACQUISTARE Condizioni di Vendita Si applicano alle compravendite regolate dalle seguenti condizioni generali, le norme del Codice Civile Italiano e delle altre Leggi vigenti in materia nel territorio

Dettagli

Strategie di web-marketing

Strategie di web-marketing Strategie di web-marketing Prima di iniziare il web-marketing Prima di iniziare una strategia di web-marketing, è necessario comprendere se questo possa essere veramente utile alla propria azienda: Cosa

Dettagli

Il contratto di distribuzione

Il contratto di distribuzione Fondazione per la Formazione Forense dell'ordine degli Avvocati di Firenze Il contratto di distribuzione Avv. Donato Nitti Firenze, 19 giugno 2012 Donato Nitti 2012 - www.nitti.it - www.ipinflorence.com

Dettagli

PROPOSTA COMMERCIALE per gli AUTOSALONI e CONCESSIONARI AUTO. I servizi di assistenza tecnica per il comparto usato

PROPOSTA COMMERCIALE per gli AUTOSALONI e CONCESSIONARI AUTO. I servizi di assistenza tecnica per il comparto usato PROPOSTA COMMERCIALE per gli AUTOSALONI e CONCESSIONARI AUTO PREMESSE Alla luce dell attuale situazione di mercato, per la vendita delle vetture del segmento usato, diviene fondamentale per le aziende

Dettagli

Condizioni di vendita - Agotherapy - Aghi e prodotti per agopuntura e apparecchiature elettromedicali

Condizioni di vendita - Agotherapy - Aghi e prodotti per agopuntura e apparecchiature elettromedicali - Oggetto del contratto Le presenti Condizioni Generali hanno per oggetto l acquisto di prodotti, effettuato a distanza tramite rete telematica, da Agotherapy, con sede legale in Torino (TO) - 10155 -

Dettagli

Come portare un attività su internet

Come portare un attività su internet Come portare un attività su internet Le regole base per l e-commerce ottobre 2014 1 Impresa e internet pubblicità promozione commercio ottobre 2014 2 pubblicità diretta aprendo un proprio sito web indiretta

Dettagli

Servizio HP Parts Exchange

Servizio HP Parts Exchange Servizio HP Parts Exchange Servizi contrattuali HP Technology Services Caratteristiche tecniche Il servizio HP Parts Exchange prevede la sostituzione delle parti guaste HP con parti di ricambio al livello

Dettagli

I.D.E.E. S.r.l. ESTRATTO DAI COMMENTI ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE

I.D.E.E. S.r.l. ESTRATTO DAI COMMENTI ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE I.D.E.E. S.r.l. Consulenze per la Sicurezza e la Qualità N.B. La Direttiva Macchine 98/37/CE sarà valida fino al 29 Dicembre 2009, poi entrerà in vigore la Direttiva 2006/42/CE. In ogni caso fino a che

Dettagli

Termini e condizioni di acquisto

Termini e condizioni di acquisto COME ACQUISTARE Condizioni di Vendita Si applicano alle compravendite regolate dalle seguenti condizioni generali, le norme del Codice Civile Italiano e delle altre Leggi vigenti in materia nel territorio

Dettagli

MANUTENZIONE E RIPARAZIONE AUTO. Come tutelarsi durante il periodo di garanzia legale e dopo la sua scadenza

MANUTENZIONE E RIPARAZIONE AUTO. Come tutelarsi durante il periodo di garanzia legale e dopo la sua scadenza MANUTENZIONE E RIPARAZIONE AUTO Come tutelarsi durante il periodo di garanzia legale e dopo la sua scadenza SOMMARIO Regolamento 1400/2002 4 Premessa 4 Il Regolamento in sintesi 4 Distribuzione Selettiva

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA AD ACQUIRENTE AUTOVETTURE VOLKSWAGEN

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA AD ACQUIRENTE AUTOVETTURE VOLKSWAGEN CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA AD ACQUIRENTE AUTOVETTURE VOLKSWAGEN Art. 1 - DEPOSITO CAUZIONALE. Alla sottoscrizione della proposta d acquisto di una autovettura contrassegnata dal marchio Volkswagen

Dettagli

LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE È A PORTATA DI CLIC!

LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE È A PORTATA DI CLIC! - 1 - Fidesa offre ad ogni concessionaria la gestione totale del servizio di garanzia legale di conformità dovuta, per legge, dal venditore su ogni autoveicolo venduto. Fidesa gestisce in maniera semplice

Dettagli

Condizioni generali contrattuali dell aiuto al voto online di smartvote (CGC)

Condizioni generali contrattuali dell aiuto al voto online di smartvote (CGC) Condizioni generali contrattuali dell aiuto al voto online di smartvote (CGC) Preambolo L aiuto al voto online di smartvote è una piattaforma accessibile al pubblico e politicamente indipendente sul sito

Dettagli

REGOLAMENTO PROMOZIONE MUTUO WATT

REGOLAMENTO PROMOZIONE MUTUO WATT REGOLAMENTO PROMOZIONE MUTUO WATT Soggetti promotori: Banca Popolare di Cividale S.C.p.A., con sede legale in Cividale del Friuli, cap 33043, Via Sen. G. Pelizzo n. 8/1, Codice Fiscale e Partita Iva 00249360306,

Dettagli

LA NOSTRA CARTA QUALITA della Società: GLOBAL POSTAL EXPRESS SERVICES S.a.s

LA NOSTRA CARTA QUALITA della Società: GLOBAL POSTAL EXPRESS SERVICES S.a.s LA NOSTRA CARTA QUALITA della Società: GLOBAL POSTAL EXPRESS SERVICES S.a.s La Carta della Qualità di GLOBAL POSTAL EXPRESS traccia una linea e si assume gli impegni relativamente agli obiettivi di semplificazione,

Dettagli

C 138/16 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 28.5.2010

C 138/16 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 28.5.2010 C 138/16 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 28.5.2010 Comunicazione della Commissione Orientamenti aggiuntivi in materia di restrizioni verticali negli accordi per la vendita e la riparazione di autoveicoli

Dettagli

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Accordi verticali e pratiche concordate SVILUPPO PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Il progetto nasce da una valutazione strategica circa l esigenza di approfondire la tematica

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CHE DEFINISCONO LE MODALITÀ DI CONSEGNA, PRESTAZIONE DEL SERVIZIO E GARANZIA

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CHE DEFINISCONO LE MODALITÀ DI CONSEGNA, PRESTAZIONE DEL SERVIZIO E GARANZIA CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CHE DEFINISCONO LE MODALITÀ DI CONSEGNA, PRESTAZIONE DEL SERVIZIO E GARANZIA di Swiss Auto Glass GmbH, Adlikerstrasse 246, 8105 Regensdorf ( Swiss Auto Glass ) 1 1. Ambito

Dettagli

Guida al Noleggio Smile Rent

Guida al Noleggio Smile Rent Guida al Noleggio Smile Rent Requisiti per la guida del veicolo Per noleggiare un veicolo Smile Rent, il conducente deve avere 25 anni compiuti e possedere la patente di guida da almeno un anno. Età Minima

Dettagli

CONTRATTO DI ACQUISTO E CONDIZIONI DI VENDITA

CONTRATTO DI ACQUISTO E CONDIZIONI DI VENDITA CONTRATTO DI ACQUISTO E CONDIZIONI DI VENDITA 1. DEFINIZIONI E OGGETTO DEL CONTRATTO 1.1 Il presente contratto ("Contratto") è un contratto a distanza ai sensi dell'art. 50 e ss. Del D.Lgs. 6 settembre

Dettagli

Presidente ADIRA Coordinatore R2RC. R2RC Il Diritto alla libera riparazione

Presidente ADIRA Coordinatore R2RC. R2RC Il Diritto alla libera riparazione CONFARTIGIANATO AUTORIPARAZIONE Vicenza 21 marzo 2009 Bruno Beccari Presidente ADIRA Coordinatore R2RC Campagna di informazione Europea R2RC Il Diritto alla libera riparazione 24 marzo 2009 COMITATO ITALIANO

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SINGAPORE DISCIPLINA DEI CONTRATTI COMMERCIALI A SINGAPORE di Avv. Francesco Misuraca Fonti del diritto commerciale a Singapore La normativa sui contratti si ispira grandemente alla omologa normativa inglese

Dettagli

Informativa ai sensi dell articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n.196/03)

Informativa ai sensi dell articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n.196/03) Informativa ai sensi dell articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n.196/03) H3G S.p.A. ( 3 ) rispetta le disposizioni relative alla riservatezza dei dati personali che

Dettagli

LEICA MICROSYSTEMS S.p.A. TERMINI E CONDIZIONI DI VENDITA

LEICA MICROSYSTEMS S.p.A. TERMINI E CONDIZIONI DI VENDITA LEICA MICROSYSTEMS S.p.A. TERMINI E CONDIZIONI DI VENDITA 1. Interpretazione 1.1 In queste condizioni: Acquirente indica la persona che accetta un preventivo dell Azienda per la vendita e/o installazione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI (di seguito Condizioni Generali )

CONDIZIONI GENERALI (di seguito Condizioni Generali ) CONDIZIONI GENERALI (di seguito Condizioni Generali ) 1. OGGETTO DEL CONTRATTO 1.1. Sito. Il sito internet www.larimonta.it (di seguito Sito ) è di titolarità di con sede legale in Milano, via Carlo Freguglia

Dettagli

Condizioni generali riguardanti postshop.ch

Condizioni generali riguardanti postshop.ch Condizioni generali riguardanti postshop.ch 1 Campo di applicazione e offerta di prestazioni 1.1 Le presenti condizioni generali (CG) disciplinano la stipula, il contenuto e l esecuzione di contratti tra

Dettagli

L Automobile Autoricambi srl

L Automobile Autoricambi srl L Automobile Autoricambi srl Condizioni generali di vendita Titolarità del sito Il sito internet http://www.lautomobileautoricambisrl.it è di titolarità di L Automobile Autoricambi srl con sede legale

Dettagli

Figura Professionale codice FP205 AGENTE DI COMMERCIO

Figura Professionale codice FP205 AGENTE DI COMMERCIO settore Comparto descrizione COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E DI BENI PERSONALI E PER LA CASA COMMERCIO ALL'INGROSSO E INTERMEDIARI DEL COMMERCIO, AUTOVEICOLI

Dettagli

Informativa sulla Privacy

Informativa sulla Privacy Informativa sulla Privacy La presente informativa sulla privacy ( Informativa sulla Privacy ) è soggetta a modificazioni periodiche. Non necessariamente ti aggiorneremo su eventuali modificazioni, pertanto

Dettagli

Politica sulla privacy di Regus Group. Informazioni sulle nostre organizzazioni e sui nostri siti web

Politica sulla privacy di Regus Group. Informazioni sulle nostre organizzazioni e sui nostri siti web Politica sulla privacy di Regus Group Informazioni sulle nostre organizzazioni e sui nostri siti web Regus Group plc e le sue consociate ("Regus Group") rispettano la vostra privacy e si impegnano a proteggerla.

Dettagli

Perfezionamento del contratto nel commercio elettronico

Perfezionamento del contratto nel commercio elettronico I. Informativa sulle vendite a distanza e sulla stipula di contratti nel commercio elettronico 1. Contraente Contraente per tutti gli ordini sul sito web www.pneuexperte.ch (ad eccezione degli articoli

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

Techros. Gestione assistenza tecnica. White Paper. Versione 3 08/05/2006

Techros. Gestione assistenza tecnica. White Paper. Versione 3 08/05/2006 Techros Gestione assistenza tecnica White Paper Versione 3 08/05/2006 Metasoft Sas Via Museo 52 39100 Bolzano Italy Tel. +39 0471 977335 Fax +39 0471 973613 e-mail info@metasoft.it www.metasoft.it Che

Dettagli

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE

MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE MANUALE PER L UTILIZZO DELL AUTO DI SERVIZIO DEL POLO DI SCIENZE ( Facoltà di Scienze MM.FF.NN., Dipartimento di Fisica, Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell Informazione, Dipartimento di Matematica,

Dettagli

considerando che è necessario istituire un comitato consultivo che assista la Commissione e segua l'applicazione della presente direttiva;

considerando che è necessario istituire un comitato consultivo che assista la Commissione e segua l'applicazione della presente direttiva; DIRETTIVA 91/440/CEE DEL CONSIGLIO del 29 luglio 1991 relativa allo sviluppo delle ferrovie comunitarie IL CONSIGLIO DELLE COMUNITA' EUROPEE. Visto il trattato che istituisce la Comunità economica europea,

Dettagli

CARTA QUALITA PLUSERVICE SRL

CARTA QUALITA PLUSERVICE SRL CARTA QUALITA PLUSERVICE SRL MISSION La nostra storia è nel futuro che stiamo costruendo! L obbiettivo di PluService infatti è quella di consolidare una rete di affiliati che si occupino di offrire alla

Dettagli

SERVIZIO CARTA FIDELITY SPRINT GAS. Regolamento

SERVIZIO CARTA FIDELITY SPRINT GAS. Regolamento SERVIZIO CARTA FIDELITY SPRINT GAS Regolamento ) Oggetto del servizio Il servizio Carta Fidelity Sprint Gas dà diritto al titolare della Carta di acquistare, alle condizioni generali meglio in appresso

Dettagli

Il nuovo quadro normativo per l aftermarket automobilistico

Il nuovo quadro normativo per l aftermarket automobilistico Il nuovo quadro normativo per l aftermarket automobilistico Questo documento è una traduzione libera, non ufficiale della brochure editata da FIGIEFA per conto della Campagna R2RC. L originale in lingua

Dettagli

Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI

Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI TUTELA DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA AI SENSI DELL Art. 13 D.Lgs. 196/03 I dati personali acquisiti verranno trattati da Suzuki Italia S.p.A. in forma scritta

Dettagli

AUTOVETTURE E DI AUTOVEICOLI LEGGERI E DI AUTOVEICOLI LEGGERI (INCLUSE LE AGENZIE DI COMPRAVENDITA) ALTRI AUTOVEICOLI

AUTOVETTURE E DI AUTOVEICOLI LEGGERI E DI AUTOVEICOLI LEGGERI (INCLUSE LE AGENZIE DI COMPRAVENDITA) ALTRI AUTOVEICOLI STUDIO DI SETTORE VM09A ATTIVITÀ 45.11.01 COMMERCIO ALL INGROSSO E AL DETTAGLIO DI AUTOVETTURE E DI AUTOVEICOLI LEGGERI ATTIVITÀ 45.11.02 INTERMEDIARI DEL COMMERCIO DI AUTOVETTURE E DI AUTOVEICOLI LEGGERI

Dettagli

DS PRIVILÈGE REGOLAMENTO D ADESIONE

DS PRIVILÈGE REGOLAMENTO D ADESIONE DS PRIVILÈGE REGOLAMENTO D ADESIONE Premessa «DS Privilège» è stato creato dalla società Citroën Italia Spa, Società per Azioni con capitale sociale di Euro 2.400.000,00 interamente versato e sede sociale

Dettagli

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 Pubblicato all Albo pretorio del Parco Adda Nord dal 30.09.2009 al 15.10.2009 ART. 1

Dettagli

Il sistema di recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici Criticità e soluzioni. Milano, 28 giugno 2005

Il sistema di recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici Criticità e soluzioni. Milano, 28 giugno 2005 Il sistema di recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici Criticità e soluzioni Milano, 28 giugno 2005 IL RUOLO DEI PRODUTTORI E LE PROBLEMATICHE ANCORA APERTE Dr.ssa Daniela Capaccioli Responsabile

Dettagli

Translation by courtesy of. Linee Guida per il rispetto del Diritto della Concorrenza

Translation by courtesy of. Linee Guida per il rispetto del Diritto della Concorrenza Translation by courtesy of Linee Guida per il rispetto del Diritto della Concorrenza La nostra associazione commerciale riunisce i fornitori e gli altri soggetti che operano nel settore medico a livello

Dettagli

Privacy Policy. Informativa e consenso per l'utilizzo dei dati personali - D.lgs 30.06.2003 N.196, Art. 13

Privacy Policy. Informativa e consenso per l'utilizzo dei dati personali - D.lgs 30.06.2003 N.196, Art. 13 Privacy Policy Informativa e consenso per l'utilizzo dei dati personali - D.lgs 30.06.2003 N.196, Art. 13 BE WITH US ONLUS, considera di fondamentale importanza la "privacy" dei propri utenti e garantisce

Dettagli

Progetto di un edificio da destinare ad officina di riparazione autovetture con annesso salone di esposizione e vendita

Progetto di un edificio da destinare ad officina di riparazione autovetture con annesso salone di esposizione e vendita Progetto di un edificio da destinare ad officina di riparazione autovetture con annesso salone di esposizione e vendita Sessione anno 1990 Prima prova scritto-grafica A confine con una strada di un centro

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

AUTO SOSTITUTIVA Responsabilità civili e penali

AUTO SOSTITUTIVA Responsabilità civili e penali AUTO SOSTITUTIVA Responsabilità civili e penali PREMESSA. Un numero sempre maggiore di autoriparatori, offre alla propria clientela il servizio di auto sostitutiva o di cortesia. Si tratta di un servizio

Dettagli

Il garage Informazioni per il PD

Il garage Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/8 Compito Gli alunni imparano come funziona un moderno garage e che profili professionali hanno le persone che vi lavorano. Obiettivo Gli alunni conoscono un garage. Materiale

Dettagli

Preselezione e cambiamenti di operatore

Preselezione e cambiamenti di operatore Preselezione e cambiamenti di operatore Per la vostra linea telefonica fissa potete scegliere da quale operatore fare istradare le vostre chiamate. Come cambiare fornitore di servizi di telecomunicazione?

Dettagli

Condizioni di vendita

Condizioni di vendita La DAT S.r.l., con sede in Via Vincenzo Monti, n. 4, 00152 Roma, capitale di 10.400,00 EURO, iscritta al Registro delle Imprese di Roma (n. 03657191007), è proprietaria del sito http://www.e-datsrl.net/

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita

Condizioni Generali di Vendita Condizioni generali di vendita di servizi offerti da www.linkeb.it Premessa: L'offerta e la vendita di servizi sul sito web www.linkeb.it sono regolati dalle seguenti condizioni generali di vendita. I

Dettagli

Condizioni generali e Privacy (Servizi a pagamento)

Condizioni generali e Privacy (Servizi a pagamento) Condizioni generali e Privacy (Servizi a pagamento) Con la registrazione presso Buildup.it, il Sottoscrittore accetta le condizioni generali di contratto qui di seguito riportate, che divengono parte integrante

Dettagli

CONDIZIONI DI VENDITA

CONDIZIONI DI VENDITA CONDIZIONI DI VENDITA Il sito Internet www.formazioneordinecdlna.it (di seguito il "sito") di proprietà del Consiglio Provinciale dell Ordine dei Consulenti del Lavoro di Napoli nella persona del presidente

Dettagli

Condizioni generali di vendita Art. 1 Oggetto del contratto Art. 2 Ricevimento dell ordine Art. 3 Esecuzione del contratto e tempi di consegna

Condizioni generali di vendita Art. 1 Oggetto del contratto Art. 2 Ricevimento dell ordine Art. 3 Esecuzione del contratto e tempi di consegna Condizioni generali di vendita Art. 1 Oggetto del contratto Le presenti condizioni generali di vendita si applicano a tutti i contratti stipulati dalla società Ghibli Design srl (d ora innanzi Ghibli)

Dettagli

CAPITOLATO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE E RIPARAZIONE DEI VEICOLI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI LIVORNO BIENNIO

CAPITOLATO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE E RIPARAZIONE DEI VEICOLI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI LIVORNO BIENNIO COMUNE DI LIVORNO DIPARTIMENTO Programmazione Economico Finanziaria Ufficio Economato 57123 LIVORNO P.zza del Municipio 1 Tel. 0586-820284 fax 0586 820574 e-mail economato@comune.livorno.it Cod. Fiscale

Dettagli

CCIAA di Varese. Capitolo 6 - CREDITO AL CONSUMO. Sommario

CCIAA di Varese. Capitolo 6 - CREDITO AL CONSUMO. Sommario 1raccolta provinciale degli usi 21-07-2005 10:10 Pagina 226 Capitolo 6 - CREDITO AL CONSUMO Sommario Sezione I Usi generali Definizione Art. 1 Sezione II Prestito finalizzato Definizione 2 Modalità di

Dettagli

Erogasmet S.p.A. Carta del Servizio di distribuzione dell acqua tramite rete EROGASMET S.P.A.

Erogasmet S.p.A. Carta del Servizio di distribuzione dell acqua tramite rete EROGASMET S.P.A. EROGASMET S.P.A. CARTA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DELL ACQUA TRAMITE RETE 1 Indice Indice... 2 PRESENTAZIONE... 3 1 PREMESSA... 3 2 PRINCIPI FONDAMENTALI... 3 2.1 Eguaglianza ed imparzialità di trattamento...

Dettagli

LE DECISIONI DI DISTRIBUZIONE. (cap. 15)

LE DECISIONI DI DISTRIBUZIONE. (cap. 15) LE DECISIONI DI DISTRIBUZIONE (cap. 15) IL RUOLO ECONOMICO DEI CANALI DI DISTRIBUZIONE Un canale di distribuzione può essere definito come una struttura formata da partner interdipendenti che mettono beni

Dettagli

REGOLAMENTO COMPLETO

REGOLAMENTO COMPLETO REGOLAMENTO COMPLETO Card N. Il sottoscritto/a Proprietario della vettura Volkswagen Nome Cognome M F nato a Provincia Comune il codice fiscale residente cap comune provincia indirizzo nr civico telefono

Dettagli

Questionario on-line Indagine ricambi

Questionario on-line Indagine ricambi Questionario on-line Indagine ricambi Analisi risultati Michele Quaglia 1) Attività dell Officina (risposta multipla) Attività dell'officina Meccatronica Carrozzeria Gommista Attività dell'officina Meccatronica

Dettagli

REGOLE PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA. revisione data verifica approvazione Pagina 0 20/09/06 RQ LTM 1 di 9

REGOLE PARTICOLARI PER LA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA. revisione data verifica approvazione Pagina 0 20/09/06 RQ LTM 1 di 9 PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER PRODOTTO OLIO 0 20/09/06 RQ LTM 1 di 9 1. INTRODUZIONE... 3 2. TERMINOLOGIA... 3 2.1 PRODUTTORE... 3 2.2 FAMIGLIA DI PRODOTTO... 3 2.3 CAMPIONATURA... 3 2.4 PIANO

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Il Codice di condotta commerciale per la vendita di energia elettrica Cosa riguarda Quando si applica Ulteriori obblighi Con la liberalizzazione del mercato dell energia elettrica, tutti i clienti hanno

Dettagli

CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO OFFERTO

CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO OFFERTO PROVINCIA DI MILANO SERVIZIO DI TELEASSISTENZA A FAVORE DEI CITTADINI RESIDENTI IN COMUNI DELLA PROVINCIA DI MILANO ENTE GESTORE: ATI TESAN SPA - IRIS SERVIZI COOP. SOC. ONLUS CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO

Dettagli

IL MONDO PEUGEOT Più di 10.000 punti vendita in Europa sempre a vostra disposizione. Scegliendo una Peugeot, avrete la sicurezza di beneficiare di servizi e prestazioni di una rete disponibile e a voi

Dettagli

SETTEMBRE 2010. 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione, Centri di Assistenza Tecnica e Installatori. Quaderni ReMedia 4

SETTEMBRE 2010. 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione, Centri di Assistenza Tecnica e Installatori. Quaderni ReMedia 4 SETTEMBRE 2010 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione, Centri di Assistenza Tecnica e Installatori 4 1contro1 il Decreto Semplificazioni per Negozi, Grande Distribuzione,

Dettagli

Federalberghi Montecatini Terme A.P.A.M ASSOCIAZIONE ALBERGATORI di MONTECATINI TERME

Federalberghi Montecatini Terme A.P.A.M ASSOCIAZIONE ALBERGATORI di MONTECATINI TERME 1 tel. 70124, fax 770677 - www.apamontecatini.it, info@apamontecatini.it Federalberghi Montecatini Terme A.P.A.M ASSOCIAZIONE ALBERGATORI di MONTECATINI TERME Circolare n. 08/2014 Montecatini T., 12/06/2014

Dettagli

La disciplina dei contratti di cessione di prodotti agroalimentari

La disciplina dei contratti di cessione di prodotti agroalimentari La disciplina dei contratti di cessione di prodotti agroalimentari L art. 62 del D.L 24 gennaio 2012 n.1, convertito nella L. n. 27 del 24 marzo 2012, ha introdotto una disciplina specifica in materia

Dettagli

GUIDA DEL VENDITORE :

GUIDA DEL VENDITORE : GUIDA DEL VENDITORE : Nuovo venditore su Delcampe? Ecco come cominciare con delle buone basi : 1 a tappa : Iscrivervi a) L iscrizione è gratuita b) La procedura di iscrizione c) Aprire una sessione sul

Dettagli

2011 / 3 Direttive sugli investimenti fiduciari

2011 / 3 Direttive sugli investimenti fiduciari 2011 / 3 Direttive sugli investimenti fiduciari Preambolo Le seguenti direttive sono state adottate dal Consiglio di amministrazione dell Associazione svizzera dei banchieri allo scopo di conservare e

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 LE CONSIDERAZIONI STRATEGICHE DA FARE SUI FORNITORI... 4 CONCENTRARSI SUGLI OBIETTIVI... 4 RIDURRE

Dettagli

JAGUAR APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA

JAGUAR APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA JAGUAR APPROVED LA QUALITÀ È CERTIFICATA JAGUAR APPROVED IL PROGRAMMA JAGUAR APPROVED Mettersi al volante di una Jaguar è un esperienza veramente entusiasmante e noi vogliamo farla provare al meglio fin

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA

CONTRATTO DI FORNITURA VIA DEL GAVARDELLO, 29 25018 MONTICHIARI (BS) TEL. 030 9962701 FAX. 030 9962564 info@furgokit.it www.furgokit.it CONTRATTO DI FORNITURA Tra la società Furgokit srl, con sede in Via del Gavardello n. 29,

Dettagli

INVITO SUBITO IN OMAGGIO. a vederci chiaro WATERBELT UNA NOVITÀ ASSOLUTA CHECK-UP VISIBILITÀ GRATUITO 2010

INVITO SUBITO IN OMAGGIO. a vederci chiaro WATERBELT UNA NOVITÀ ASSOLUTA CHECK-UP VISIBILITÀ GRATUITO 2010 direct mark vis:layout 1 22/10/10 11:37 Pagina 1 INVITO a vederci chiaro DIFENDI IL DIRITTO DI SCEGLIERE IL TUO MECCANICO DI FIDUCIA. La legge Europea dà il diritto di scegliere dove effettuare la manutenzione

Dettagli

Divergenze: Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24 gennaio 2012 Decisioni del Consiglio nazionale del 7 dicembre 2011

Divergenze: Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24 gennaio 2012 Decisioni del Consiglio nazionale del 7 dicembre 2011 Divergenze: Proposte della Commissione del Consiglio degli Stati del 24 gennaio 2012 Decisioni del Consiglio nazionale del 7 dicembre 2011 e-parl 01.02.2012 07:16 (Retribuzioni nelle società quotate in

Dettagli