Le coperture assicurative per responsabilità civile e infortuni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le coperture assicurative per responsabilità civile e infortuni"

Transcript

1 Università degli Studi di Firenze Corso di Formazione L attivazione dei tirocini promossi dall Ateneo di Firenze Le coperture assicurative per responsabilità civile e infortuni Monica Matteini

2 Natura giuridica della responsabilità ORDINAMENTO GIURIDICO I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili, amministrative degli atti compiuti in violazione dei diritti. La responsabilità in questi casi si estende allo Stato e agli enti pubblici. Art. 28 Costituzione Italiana

3 Fonte delle responsabilità CODICE CIVILE Libro IV delle obbligazioni Responsabilità contrattuale Responsabilità extracontrattuale (aquiliana)

4 Responsabilità civile verso terzi Responsabilità contrattuale (art c.c.) Responsabilità extracontrattuale (art c.c.) Si applica al debitore di una prestazione in virtù di un rapporto obbligatorio (contratto). La responsabilità deriva dal mancato o inesatto adempimento del contratto e riguarda i danni che sono derivati al creditore a causa dell inadempimento stesso, salvo che il debitore provi che l inadempimento è stato determinato da cause a lui non imputabili. Il creditore dovrà provare esclusivamente il danno patito ed il Deriva dal compimento di un fatto doloso o colposo che causa ad altri un danno ingiusto, cioè lesivo di una prerogativa del danneggiato tutelata dall ordinamento, oppure in contrasto con una norma diretta alla protezione del danneggiato. Quest ultimo dovrà provare che il danneggiante ha commesso un atto dannoso (con dolo o colpa), il danno subìto ed il nesso causale.

5 Responsabilità civile verso terzi Qualunque fatto doloso o colposo che cagiona ad altri un danno ingiusto obbliga colui che ha commesso il fatto al risarcimento del danno. Art c.c. Responsabilità extracontrattuale Il fatto: azione o omissione che può essere - dolosa, quando è preveduta e voluta dall agente; - colposa, quando, anche se preveduta, non è voluta e si verifica a causa di: 1. negligenza (mancanza di attenzione nell agire) 2. imperizia (mancanza di competenza professionale) 3. imprudenza (eccessiva audacia, spregiudicatezza) 4. inosservanza di leggi, regolamenti, discipline

6 Responsabilità civile verso terzi Affinché si possa determinare la responsabilità, occorre che siano presenti: -il nesso di causalità, cioè che il danno sia effettivamente derivato da comportamento doloso o colposo; -il danno ingiusto: lesivo di un diritto di colui che lo subisce, tutelato dall ordinamento, ovvero in contrasto con una norma diretta alla protezione del danneggiato -l accidentalità del fatto: accidentale non significa fortuito o dovuto a forza maggiore (esclusione della responsabilità dell assicurato). I fatti accidentali sono quelli riconducibili alla condotta colposa dell assicurato (in contrapposizione alla condotta dolosa)

7 Responsabilità civile verso terzi I soggetti della responsabilità Responsabilità per fatto altrui (artt c.c.) I comportamenti dannosi possono derivare anche da comportamenti di altri soggetti di cui si ha la responsabilità: incapaci (art. 2047) minori e allievi (art. 2048) dipendenti e commessi (art. 2049)

8 Responsabilità civile verso terzi Il risarcimento dei danni Il risarcimento si qualifica come un azione compensativa che tende a riportare il danneggiato in una situazione analoga a quella precedente il sinistro. Il danno consiste in una situazione diversa e peggiore rispetto a quella precedente ad un determinato evento. Danno patrimoniale: danno emergente lucro cessante danno biologico Danno non patrimoniale: dalla inteso come sofferenza, angoscia risarcibile solo nei casi previsti legge (art c.c.)

9 L assicurazione per responsabilità civile Libro IV delle obbligazioni art c.c. L assicurazione della responsabilità civile vs. terzi tiene indenne l assicurato di quanto egli debba pagare quale civilmente responsabile, sia per fatto proprio che per fatto cagionato da persone delle quali debba rispondere, per danni involontariamente cagionati a terzi in conseguenza di fatti accidentali. - danni accidentali, esclusione danni derivanti da fatti dolosi - il terzo danneggiato non ha di regola azione diretta nei confronti dell assicuratore - il bene tutelato dall assicurazione è l intero patrimonio dell assicurato - facoltà dell assicuratore di pagare direttamente al terzo danneggiato previa comunicazione all assicurato, obbligo del pagamento diretto se l assicurato lo richiede - spese legali per resistere all azione del danneggiato a carico dell assicuratore (entro un certo limite) - l assicurato convenuto dal danneggiato può chiamare in causa l assicuratore

10 L assicurazione per responsabilità civile I limiti del rischio: il massimale E il limite economico massimo entro il quale la Compagnia si obbliga a tenere indenne l assicurato dal danno economico conseguente alla responsabilità civile. Può essere: plurimo: esiste un massimale specifico per ogni tipo di danno (persone, cose, etc.). unico: un unico massimale per ogni tipo di danno

11 La polizza RCT/RCO dell Università di Firenze Due distinte garanzie: RCT (responsabilità civile vs. terzi) La garanzia è prestata per i danni involontariamente cagionati a terzi per morte, lesioni personali o per danneggiamenti a cose, in conseguenza di un fatto accidentale verificatosi in relazione alle responsabilità ed ai compiti che istituzionalmente competono all Ente e ai rischi per i quali è stipulata l assicurazione. Massimale unico: euro N.B.: Sono esclusi dalla garanzia i cd. danni patrimoniali puri, cioè non connessi ad un danno materiale (es. danno derivante da una attività contabile o amministrativa) RCO (responsabilità civile verso i prestatori di lavoro) L assicuratore si obbliga a tenere indenne l assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare quale civilmente responsabile per gli infortuni sul lavoro occorsi ai dipendenti regolarmente assicurati ai sensi del DPR 1124/1965 (compresi i

12 La polizza RCT/RCO dell Università di Firenze

13 La polizza RCT/RCO dell Università di Firenze Rischi esclusi dalla polizza (art. 2 delle condizioni di polizza) In particolare sono escluse: - Prestazioni assistenziali di carattere ambulatoriale e servizi di diagnosi e cura di ogni tipo effettuati dai dipendenti in Istituti, Policlinici e Cliniche Universitarie anche se gestiti direttamente dal Contraente; - Prestazioni assistenziali di carattere ambulatoriale e servizi di diagnosi e cura di ogni tipo effettuati dai dipendenti attraverso le amministrazioni nazionali, regionali e locali preposte al SSN e/o attraverso le Aziende Ospedaliere, le ULSS ed altri Istituti di ricovero e cura, sia pubblici che privati. NON E UNA RC PROFESSIONALE Esclusione dei danni a terzi derivanti da attività professionali (es. architetto, ingegnere, etc per progettazioni o collaudi in attività conto terzi)

14 La polizza RCT/RCO dell Università di Firenze Estensioni (art. 4 delle condizioni di polizza) Sono compresi nella garanzia i danni provocati da studenti (che rivestono la qualifica di Assicurati): che si trovino nell ambito dell Università sia per ragioni di studio sia durante attività ricreative e sportive; ovunque al di fuori dell Università in occasione dello svolgimento di attività per ragioni di studio e/o per conto dell Università stessa; che si trovino presso altre Università, in qualsiasi Paese del mondo, per ragioni di studio; la garanzia è estesa anche durante le attività ricreative e sportive.

15 La polizza RCT/RCO dell Università di Firenze Estensioni altre figure ricomprese (art. 4 delle condizioni di polizza) Volontari o associazioni di volontariato; professori a contratto; partecipanti al servizio civile; studenti con attività a tempo parziale; collaboratori per il tutorato; borsisti, tirocinanti ai sensi della normativa vigente, frequentatori volontari, iscritti a master; partecipanti ad attività di formazione e/o tirocinio professionale e/o praticantato organizzate dall Ateneo anche in collaborazione con soggetti pubblici o privati mediante apposite convenzioni o specifico atto formale; lavoratori socialmente utili; assegnisti, dottorandi, laureati o diplomati che svolgono attività di stage; iscritti a corsi di perfezionamento e scuole di specializzazione; appaltatori, subappaltatori e loro dipendenti che operano nell Università. La garanzia opera anche in ambito di accordi di collaborazione culturale e scientifica stipulati con altri Atenei per scambi di visite tra docenti e ricercatori, scambi di studenti post-laurea per studio e ricerca, scambi per la frequenza di corsi, tirocinanti, specializzazioni o altre attività formative, personale tecnico/amministrativo. Quindi, i tirocinanti sono tutelati purché: - siano considerati tali ai sensi di una normativa di legge - esista una convenzione o altro atto formale con un soggetto terzo - le attività svolte rispecchino il progetto formativo, in accordo con le attività istituzionali dell Università

16 La polizza RCT/RCO dell Università di Firenze Il sinistro Termini per la denuncia: entro 30 gg. dal momento in cui si è avuta notizia della richiesta di risarcimento da parte del danneggiato. Si può anche denunciare al momento in cui si verifichino determinate circostanze che facciano supporre una eventuale richiesta di risarcimento. La compagnia assume tutti gli oneri di gestione della vertenza, sia in sede stragiudiziale che giudiziale, sia civile che penale, designando all occorrenza tecnici o periti e avvalendosi di tutti i diritti e le azioni spettanti all assicurato. Spese a carico della Compagnia entro un quarto del massimale stabilito in polizza per il danno cui si riferisce la richiesta. In caso si superi il massimale, le spese verranno ripartite tra Assicurato e Compagnia in base al rispettivo interesse. La Compagnia riconoscerà anche eventuali ulteriori spese sostenute dall Ente per legali o tecnici o consulenti, purché designati di concerto con la Compagnia, per un importo non superiore a euro ,00.

17 La polizza RCT/RCO dell Università di Firenze Il sinistro In caso di sinistro, ovvero di ricevimento di una richiesta di risarcimento a fronte di un danno procurato dal tirocinante, contattare i propri referenti dei Servizi Assicurativi avendo cura di inviare tempestivamente tutta la documentazione in vs. possesso, compresi i dati relativi a: Giorno, ora e luogo del sinistro Attività svolta dal soggetto Dinamica del sinistro Eventuali testimoni Eventuale nominativo del legale di controparte (se presente) Probabilmente sarà richiesta dalla Compagnia una relazione di parte sull evento, che sia corredata da foto o altra documentazione dalla quale si possa evincere la stima del danno (es. preventivi per la riparazione di uno strumento, etc.).

18 INFORTUNI SUL LAVORO Definizione di infortunio Qualsiasi evento traumatico derivante da una causa violenta, avvenuto in occasione di lavoro, dal quale derivi l inabilità assoluta al lavoro per più di tre giorni Elementi - causa violenta: fattore proveniente dall esterno, operante nell ambiente di lavoro, con azione intensa e concentrata nel tempo, che danneggia l integrità psico-fisica del lavoratore (es. sforzi muscolari, traumi, intossicazioni, virus ) Differenza con la malattia professionale cause lente e diluite nel tempo (esposizione prolungata ad agenti tossici, etc ) - occasione di lavoro: concetto più ampio rispetto a posto di lavoro o durante l orario di lavoro ; situazioni nelle quali si svolge l attività lavorativa che possono comportare un rischio per il lavoratore Necessario rapporto di causa-effetto tra attività svolta dal lavoratore ed evento che ha causato l infortunio Esclusi dalla tutela - infortuni avvenuti con simulazione da parte dell infortunato - infortuni aggravati in maniera dolosa Sono tutelati gli infortuni avvenuti per colpa del lavoratore: la condotta tenuta dal lavoratore non ha rilevanza per l indennizzabilità dell infortunio, purché riconducibile all occasione di lavoro

19 INFORTUNI SUL LAVORO INAIL Istituto Nazionale Assicurazioni per gli Infortuni sul Lavoro Fonti normative COSTITUZIONE: Art. 32. La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Art. 35. La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni. Art. 38. Ogni cittadino inabile al lavoro e sprovvisto dei mezzi necessari per vivere ha diritto al mantenimento e all'assistenza sociale. I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA n del 30 giugno 1965 Testo unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali DECRETO LEGISLATIVO 23 febbraio 2000, n. 38 Disposizioni in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro"

20 INFORTUNI SUL LAVORO DPR 1124/1965 Art. 1 Definisce le attività protette dall INAIL. in particolare. p. 28) per lo svolgimento di esperienze ed esercitazioni pratiche nei casi di cui al n. 5 dell art. 4 Nella pratica: situazioni di rischio anche diverse da quelle enunciate all art. 1 Art. 4 Tipologie di lavoratori assicurati in particolare p. 5) insegnanti e alunni delle scuole o istituti di istruzione di qualsiasi ordine e grado, anche privati, che attendano ad esperienze tecnico-scientifiche o esercitazioni pratiche o che svolgano esercitazioni di lavoro.

21 INFORTUNI SUL LAVORO Gli Enti promotori sono tenuti ad assicurare i tirocinanti contro gli infortuni sul lavoro presso l'istituto Nazionale per l'assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL), nonché presso idonea compagnia assicuratrice per la responsabilità civile verso terzi. Le coperture assicurative devono riguardare anche le attività eventualmente svolte dal tirocinante al di fuori dell'azienda e rientranti nel progetto formativo e di orientamento D.M. 142/1998 Nota INAIL /09/2011

22 INFORTUNI SUL LAVORO Obblighi del lavoratore - Art. 52 del DPR 1124/1965 Obbligo di dare notizia al proprio datore di lavoro di qualsiasi infortunio gli accada, anche se di lieve entità Obblighi del datore di lavoro Art. 53 del DPR 1124/1965 Obbligo di denuncia all INAIL dell infortunio con prognosi superiore a 3 gg. entro due giorni da quando il datore di lavoro ne ha ricevuto notizia MA poiché è obbligatorio allegare il certificato medico alla denuncia, l obbligo decorre dalla data di ricezione del certificato medico In caso morte o se si prevede tale pericolo: denuncia all INAIL da effettuare a mezzo telegramma entro 24 ore dalla notizia Obblighi del datore di lavoro - Art. 54 del DPR 1124/1965 In caso di infortunio con prognosi superiore a 3 gg. obbligo di denuncia all Autorità di P.S. del Comune ove è avvenuto l infortunio (Commissariato o Questura); nel caso non sia presente tale Autorità, la denuncia deve essere inviata al Sindaco del Comune dove è avvenuto l infortunio. Infortunio avvenuto in territorio estero: la denuncia deve essere inviata all Autorità di P.S. nella cui circoscrizione è compreso il primo luogo di fermata in territorio italiano Infortuni con prognosi inferiore o pari a 3 gg.: permane solo l obbligo di registrare l infortunio sul Registro Infortuni; se l infortunio si prolunga oltre il terzo giorno scattano gli obblighi di cui ai punti precedenti

23 INFORTUNI SUL LAVORO Un caso a parte: l infortunio in itinere Art. 12 D.Lgs. 38/2000 Si considera infortunio in itinere l infortunio avvenuto nel tragitto casa-lavoro o lavoro-casa, durante gli spostamenti da un luogo di lavoro all altro oppure anche durante il tragitto abituale per la consumazione dei pasti. Condizioni necessarie per la tutela: - compatibilità con le finalità lavorative - compatibilità degli orari - compatibilità del tragitto - uso del mezzo proprio, del motorino o della bicicletta solo se necessitati Circolare INAIL n. 28 del 23/04/2003 gli studenti sono una particolare categoria di soggetti che non hanno un rapporto di lavoro e che sono assicurati in via eccezionale solo per gli infortuni che accadano nel corso delle esperienze tecnico-scientifiche e delle esecitazioni pratiche e di lavoro di cui alla specifica disposizione del T.U, con esclusione degli infortuni, come quelli in itinere, non connessi alla specifica attività per la quale sussiste l obbligo di legge PERMANE COMUNQUE L OBBLIGO DI DENUNCIA A CARICO DEL DATORE DI LAVORO In caso di riconoscimento dell infortunio, cosa garantisce l INAIL? - inabilità temporanea - invalidità permanente - danno biologico - accesso a determinate prestazioni sanitarie, protesiche e riabilitative

24 Art. 1 Oggetto dell assicurazione INFORTUNI SUL LAVORO La polizza infortuni dell Università di Firenze L assicurazione vale per gli infortuni che l Assicurato subisca nell esercizio delle attività dichiarate dal Contraente, compreso il rischio in itinere Nella Sezione 6: categorie assicurati ad adesione facoltativa Borsisti assegnisti dottorandi specializzandi tirocinanti impegnati in attività didattiche, formative e di adattamento (compresi i frequentanti il tirocinio obbligatorio post-laurea ed il tirocinio svolto ai fini del superamento dell esame di Stato di abilitazione all esercizio della professione) studenti iscritti a programmi/progetti internazionali o partecipanti a scambi culturali candidati agli esami di Stato per l esercizio alle professioni durante lo svolgimento delle prove tutti i soggetti non rientranti nei precedenti punti purché formalmente autorizzati a partecipare alle attività didattiche e di formazione sia presso le sedi universitarie che di terzi

25 INFORTUNI SUL LAVORO La polizza infortuni dell Università di Firenze Cosa copre la polizza? Infortuni subìti dagli Assicurati durante la loro permanenza nei locali universitari, o in qualsiasi altro luogo, sia in Italia che all estero, in cui i soggetti medesimi si trovino per svolgere la rispettiva attività (di studio, di ricerca, di tirocinio ) La garanzia vale anche per l effettuazione di attività didattica e/o di ricerca in campo (scavi archeologici, misurazioni, rilevamento dati ) purché debitamente autorizzata dal responsabile dell attività medesima. Sono compresi anche gli infortuni occorsi agli Assicurati durante gli spostamenti dall abitazione al luogo di svolgimento dell attività e viceversa, sia a piedi che con l utilizzo di mezzi pubblici e/o privati, sempreché siano debitamente autorizzati o la partecipazione alle attività sia certificata

26 INFORTUNI SUL LAVORO La polizza infortuni dell Università di Firenze Somme assicurate: Massimali ,00 caso morte ,00 invalidità permanente (franchigia 3%) 65,00 diaria per ricovero (max 360 gg./sx) 65,00 diaria per convalescenza (max 90 gg./sx) 5.000,00 rimborso spese mediche e farmaceutiche Termine per la denuncia del sinistro: Entro il 9 giorno lavorativo dall evento o dal momento in cui il Contraente, l Assicurato o i suoi aventi diritto ne abbiano avuto la possibilità. In caso morte: entro 24 h. dall evento a mezzo telegramma e/o telefax

27 INFORTUNI SUL LAVORO La polizza infortuni dell Università di Firenze Principali esclusioni dalla garanzia Art. 4 Infortuni avvenuti: in occasione di guida di aerei o mezzi subacquei durante l assunzione di psicofarmaci o stupefacenti (salvo prescrizione medica) durante guida in stato di ubriachezza per emissione di radiazioni Sono inoltre escluse le persone affette da alcoolismo, tossicodipendenza, schizofrenia, AIDS, tendenze maniaco-depressive o con età superiore a 80 anni Attenzione a: Art 1: elenca a titolo esemplificativo una serie di infortuni, tra cui le punture e/o i morsi di animali, ESCLUSE la malaria o le malattie tropicali La polizza infortuni è una polizza infortuni, non copre quindi le malattie professionali E ad adesione volontaria non si può imporre

28 Come si aderisce? INFORTUNI SUL LAVORO La polizza infortuni dell Università di Firenze Per iscritti a Master e Corsi di Perfezionamento Il premio è detratto dalle quote di iscrizione versate direttamente dall Università Per gli altri soggetti tra quelli indicati nella Sez. 6 Versamento di euro 8,50 sul c/c postale n intestato a Università di Firenze con causale assicurazione infortuni periodo 01/02/ /01/2015 La garanzia decorre dalle ore del giorno del versamento!

29 INFORTUNI SUL LAVORO RICAPITOLANDO In caso di infortunio: 1. Prendere contatto con la persona infortunata per avere una descrizione del sinistro e il certificato medico, dal quale risultino diagnosi e prognosi 2. Avvisare tempestivamente il vs. referente per gli infortuni fornendo tutta la documentazione di cui siete in possesso, nonché i recapiti della persona infortunata 3. In caso di infortunio con prognosi inferiore a 3 gg., il referente provvederà a comunicare l infortunio al Servizio Prevenzione e Protezione, che lo iscriverà nel Registro Infortuni 4. In caso di infortunio con prognosi superiore a 3 gg. o per infortunio che si prolunghi oltre il 3 giorno, oltre all iscrizione sul Registro Infortuni, il referente provvederà ad attivare la denuncia INAIL 5. Qualora la persona infortunata abbia attivato anche la polizza infortuni, dovrete inviare copia del bollettino, in modo che si possa aprire il sinistro sulla polizza 6. Dovrete poi inviare al referente tutti gli ulteriori certificati di prosecuzione prognosi e, al termine, il certificato di chiusura

30 Università degli Studi di Firenze Monica Matteini Corso di Formazione L attivazione dei tirocini promossi dall Ateneo di Firenze Grazie per l attenzione

ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE OBBLIGATORIA

ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE OBBLIGATORIA ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE OBBLIGATORIA 11 UN OBBLIGO O UN OPPORTUNITA? LINEE GUIDA PER UNA SCELTA CONSAPEVOLE Vicenza, 13 giugno 2012 AGENDA DELL INCONTRO 22 NOVITA LEGISLATIVE IL NUOVO OBBLIGO DI

Dettagli

CONVEGNO Università di Pavia

CONVEGNO Università di Pavia DIREZIONE REGIONALE LOMBARDIA CONVEGNO Università di Pavia 29 gennaio 2008 1 L Assicurazione contro gli Infortuni sul lavoro e le malattie professionali 2 L assicurazione contro gli infortuni - trova il

Dettagli

NORMATIVA DI RIFERIMENTO: REGIO DECRETO L. n. 30/1898 ISTITUISCE L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

NORMATIVA DI RIFERIMENTO: REGIO DECRETO L. n. 30/1898 ISTITUISCE L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO NORMATIVA DI RIFERIMENTO: REGIO DECRETO L. n. 30/1898 ISTITUISCE L ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO (DA CUI SUCCESSIVAMENTE NASCE L INAIL) DPR 547/1955 NORME PER LA PREVENZIONE

Dettagli

2011/2014 VADEMECUM ASSICURATIVO SOCIETA AFFILIATE

2011/2014 VADEMECUM ASSICURATIVO SOCIETA AFFILIATE 2011/2014 VADEMECUM ASSICURATIVO SOCIETA AFFILIATE Fipav Settore Assicurazioni Edizione 2011 Pagina 1 di 17ù SOMMARIO SOMMARIO... 2 INFORMAZIONI ALLE SOCIETA AFFILIATE... 4 Gestione Sinistri... 4 Informazioni

Dettagli

L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI NELLE SCUOLE PUBBLICHE. Sedi Inail di Torino Sud, Moncalieri e Pinerolo

L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI NELLE SCUOLE PUBBLICHE. Sedi Inail di Torino Sud, Moncalieri e Pinerolo L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI NELLE SCUOLE PUBBLICHE Sedi Inail di Torino Sud, Moncalieri e Pinerolo ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI

Dettagli

ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2009-10

ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2009-10 ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2009-10 Il Consiglio Nazionale, al fine di favorire l accesso degli iscritti a una copertura assicurativa completa ed economica, ha stipulato dal 1999, con Reale Mutua Assicurazioni,

Dettagli

CONVENZIONE TRA CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO C.U.S.I. CARIGE ASSICURAZIONI S.p.A.

CONVENZIONE TRA CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO C.U.S.I. CARIGE ASSICURAZIONI S.p.A. CONVENZIONE TRA CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO C.U.S.I. E CARIGE ASSICURAZIONI S.p.A. TRA CUSI CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO ITALIANO con sede in Roma 00195 Via A. Brofferio,7 di seguito denominato

Dettagli

ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2011-12

ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2011-12 ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2011-12 Il Consiglio Nazionale, al fine di favorire l accesso degli iscritti a una copertura assicurativa completa ed economica, ha stipulato fin dal 1999, e confermato anche

Dettagli

AVAL ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO ACLI LOMBARDIA

AVAL ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO ACLI LOMBARDIA VADEMECUM Guida pratica per la gestione delle polizze di assicurazione stipulate da AVAL ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO ACLI LOMBARDIA tramite l Ufficio Janua Broker S.p.A. Via G. Parini, 7 20121 Milano Tel.

Dettagli

Infortuni sul lavoro: gli adempimenti a carico dell impresa

Infortuni sul lavoro: gli adempimenti a carico dell impresa Infortuni sul lavoro: gli adempimenti a carico dell impresa Nozione Si considera infortunio, ai fini della tutela assicurativa obbligatoria, ogni evento avvenuto per causa violenta in occasione di lavoro,

Dettagli

FATTI ILLECITI. Responsabilità da fatto illecito. (art. 2043 c.c.)

FATTI ILLECITI. Responsabilità da fatto illecito. (art. 2043 c.c.) Responsabilità da fatto illecito (art. 2043 c.c.) Qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno Responsabilità extra-contrattuale

Dettagli

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: - per Assicurazione : il contratto di assicurazione; - per Polizza :

Dettagli

POLIZZA VOLONTARIO SICURO

POLIZZA VOLONTARIO SICURO POLIZZA VOLONTARIO SICURO CONDIZIONI PARTICOLARI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per "Legge sul volontariato : la legge-quadro sul volontariato del 11 agosto 1991, n 266;

Dettagli

ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2012-13

ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2012-13 ASSICURAZIONE PROFESSIONALE 2012-13 Il Consiglio Nazionale, al fine di favorire l accesso degli iscritti a una copertura assicurativa completa ed economica, ha confermato anche per il prossimo anno, con

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO INAIL 2015:

INFORTUNIO SUL LAVORO INAIL 2015: INFORTUNIO SUL LAVORO INAIL 2015: PROCEDURE, RETRIBUZIONE E PAGAMENTO dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, gennaio 2015 L infortunio sul lavoro INAIL 2015 è un incidente che avviene in occasione dell

Dettagli

INTESTAZIONE SOCIETA ASSICURATIVA. (allegato C) - MODULO DI PRESENTAZIONE OFFERTA

INTESTAZIONE SOCIETA ASSICURATIVA. (allegato C) - MODULO DI PRESENTAZIONE OFFERTA INTESTAZIONE SOCIETA ASCURATIVA (allegato C) - MODULO DI PRESENTAZIONE OFFERTA Assicurazione infortuni, responsabilità civile e tutela giudiziaria - unico lotto anno 2014 CIG: Z300CC4F4C La sottoscritta

Dettagli

G P A LE COPERTURE ASSICURATIVE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PATRIMONIALE

G P A LE COPERTURE ASSICURATIVE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PATRIMONIALE LE COPERTURE ASSICURATIVE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PATRIMONIALE Definizione di Dipendente Tecnico: qualsiasi persona, regolarmente abilitato o comunque in regola con le disposizioni di legge per

Dettagli

ASSICURAZIONI ANNO 2006/2007

ASSICURAZIONI ANNO 2006/2007 ASSICURAZIONI ANNO 2006/2007 Quest anno tutte le coperture assicurative sono state stipulate con la Compagnia Unipol Assicurazioni per il tramite della B&S Italia Spa la quale oltre ad avere curato la

Dettagli

POLIZZA RC FAMIGLIA INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO 2 DEFINIZIONI 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 3

POLIZZA RC FAMIGLIA INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO 2 DEFINIZIONI 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 3 POLIZZA RC FAMIGLIA INDICE DICHIARAZIONI DEL CONTRAENTE O ASSICURATO 2 DEFINIZIONI 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 3 NORME CHE REGOLANO L'ASSICURAZIONE IN GENERALE 5 Il presente fascicolo è redatto

Dettagli

FATTI GIURIDICI UMANI: LECITI ILLECITI: A) PENALI B) CIVILI C) AMMINISTRATIVI

FATTI GIURIDICI UMANI: LECITI ILLECITI: A) PENALI B) CIVILI C) AMMINISTRATIVI Corso di MEDICINA LEGALE prof. MAURO BACCI NOZIONI GENERALI DI DIRITTO FATTO O FENOMENO GIURIDICO perdita, acquisto o modificazione di un diritto FATTO GIURIDICO NATURALE indipendente dalla volontà FATTO

Dettagli

ALL ISTITUTO COMPRENSIVO FALCONE E BORSELLINO MODULO

ALL ISTITUTO COMPRENSIVO FALCONE E BORSELLINO MODULO Pagina 1 di 6 ALL ISTITUTO COMPRENSIVO FALCONE E BORSELLINO MODULO di FORMULAZIONE OFFERTA Procedura di scelta del contraente per la stipula di contratto di assicurazione Responsabilità Civile, Infortuni,

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

STRALCI DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA E DENUNCIA SINISTRI

STRALCI DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA E DENUNCIA SINISTRI STRALCI DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA E DENUNCIA SINISTRI - RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI DEI TESSERATI F.I.S.N. - POLIZZA INFORTUNI TESSERATI F.I.S.N. - DENUNCIA SINISTRI STRALCIO DELLE CONDIZIONI DI

Dettagli

PARTE GENERALE. Art. 1 Oggetto

PARTE GENERALE. Art. 1 Oggetto Capitolato di gara (Polizza generale) per l assicurazione della responsabilità civile professionale dei dipendenti del Comune di Firenze incaricati della progettazione dei lavori ai sensi degli art. 90

Dettagli

Modulo B Offerta economica

Modulo B Offerta economica Modulo B Offerta economica La sottoscritta Società.. iscritta al RUI al n.. con la presente proposta che rimanda comunque alla lettura delle condizioni di Polizza, formula la miglior offerta relativamente

Dettagli

RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI, SEGRETARIO, DIRIGENTE, RESPONSABILE DI SERVIZIO E/O DIPENDENTE IN GENERE ENTI LOCALI

RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI, SEGRETARIO, DIRIGENTE, RESPONSABILE DI SERVIZIO E/O DIPENDENTE IN GENERE ENTI LOCALI RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI, SEGRETARIO, DIRIGENTE, RESPONSABILE DI SERVIZIO E/O DIPENDENTE IN GENERE DI ENTI LOCALI ATTIVITA AMMINISTRATIVE E TECNICHE CONTRAENTE: Comune di

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione del Ramo Danni/RC Animale Domestico Più. RC Animale Domestico Più

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione del Ramo Danni/RC Animale Domestico Più. RC Animale Domestico Più Contratto di Assicurazione del Ramo Danni/RC Animale Domestico Più RC Animale Domestico Più RC Animale Domestico Più edizione 12/2011 Assicurazione del Ramo Danni/RC Animale Domestico Più La presente Nota

Dettagli

i nostri amici a ZAMPE

i nostri amici a ZAMPE A.S.C. ATTIVITÀ SPORTIVE CONFEDERATE HA SOTTOSCRITTO UNA POLIZZA CON UNIPOL SAI PER LA COPERTURA DEI RISCHI LEGATI ALLE DISCIPLINE DELL EQUITAZIONE E DELLA CINOFILIA POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PROPRIETARI

Dettagli

per le organizzazioni di volontariato

per le organizzazioni di volontariato Le per le organizzazioni di volontariato A cura del Dott. Emidio Valeri Broker assicurativo e Consulente del C.S.V. di Teramo Prima Edizione maggio 2004 Seconda Edizione maggio 2013 Terza Edizione giugno

Dettagli

La responsabilità professionale del medico

La responsabilità professionale del medico La responsabilità professionale del medico «Cosa succede quando avviene un sinistro?» I giornata ANAAO GIOVANI Bari, 19 giugno 2013 «nella Borsa del diritto il titolo responsabilità del medico è segnalato

Dettagli

Università degli Studi di Roma "Tor-Vergata"

Università degli Studi di Roma Tor-Vergata 3ROL]]DQƒ Agenzia Principale di Albano Laziale Università degli Studi di Roma "Tor-Vergata" 5&3HUVRQDOHGHLVRJJHWWLLQFRQWUDWWRHRDVVHJQR GL&ROODERUD]LRQH'RWWRUDWRGLULFHUFD Soggetti assicurati - Oggetto della

Dettagli

POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA

POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA UIL-SCUOLA -UDINE SEGRETERIA PROVINCIALE Via G. Chinotto, 3 331OO UDINE Telefax O432 / 509783 - Sito web: POLIZZE ISCRITTI ALLA UILSCUOLA Quanto di seguito espresso costituisce un sunto delle condizioni

Dettagli

INCONTRO PRESENTAZIONE POLIZZA RC PROFESSIONALE TSRM COLLEGIO DI FERRARA

INCONTRO PRESENTAZIONE POLIZZA RC PROFESSIONALE TSRM COLLEGIO DI FERRARA INCONTRO PRESENTAZIONE POLIZZA RC PROFESSIONALE TSRM COLLEGIO DI FERRARA Relatore: Fabrizio Buzzi Agente Generale LA POLIZZA R.C. PER IL TSRM IL T.S.R.M. TSRM Il TSRM è una figura professionale in possesso

Dettagli

IL CONCETTO DI DANNO ALLA PERSONA

IL CONCETTO DI DANNO ALLA PERSONA IL CONCETTO DI DANNO ALLA PERSONA Il principio informatore della materia in ambito civile stabilisce che qualsiasi comportamento antigiuridico che sia causa di danni a terzi obbliga chi l ha posto in essere

Dettagli

Riepilogo Copertura Infortuni. Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica

Riepilogo Copertura Infortuni. Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica Riepilogo Copertura Infortuni Bocconi Sport Team Società Sportiva Dilettantistica Indice INFORTUNI... 2 Oggetto della copertura... 3 Capitali assicurati... 3 Principali garanzie... 4 Principali esclusioni...

Dettagli

GUIDA ALLA RC PATRIMONIALE DEGLI ENTI PUBBLICI

GUIDA ALLA RC PATRIMONIALE DEGLI ENTI PUBBLICI GUIDA ALLA RC PATRIMONIALE DEGLI ENTI PUBBLICI File : RC PATRIMONIALE ENTI Pag. 1 a 5 PREAMBOLO Negli ultimi anni la responsabilità nella P.A. ha assunto sempre maggiore rilievo, soprattutto a seguito

Dettagli

STUDIO LEGALE BOGLIONE IPOTESI DI RIFORMA DELLA RESPONSABILITÀ MEDICA E SCENARI ASSICURATIVI BOLOGNA 9 NOVEMBRE 2012

STUDIO LEGALE BOGLIONE IPOTESI DI RIFORMA DELLA RESPONSABILITÀ MEDICA E SCENARI ASSICURATIVI BOLOGNA 9 NOVEMBRE 2012 A VV. I TALO PARTENZA IPOTESI DI RIFORMA DELLA RESPONSABILITÀ MEDICA E SCENARI ASSICURATIVI BOLOGNA 9 NOVEMBRE 2012 Il lontano passato: responsabilità extracontrattuale Il paziente che si riteneva danneggiato

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO

CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO CAPITOLATO SPECIALE ASSICURAZIONE INFORTUNI SINDACO E CONSIGLIO ENTE CONTRAENTE: COMUNE DI B I B B I E N A Decorrenza: dalle ore 24 del 30 Giugno 2010 Scadenza: alle ore 24 del 30 Giugno 2012 1 DEFINIZIONI

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per "assicurazione": il contratto di assicurazione; per "polizza": il documento che prova l'assicurazione;

Dettagli

Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, il rispetto delle seguenti condizioni minime:

Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, il rispetto delle seguenti condizioni minime: SCHEDA PER LA FORMULAZIONE OFFERTA - CIG Z980105E50 Procedura di scelta del contraente per la stipula di contratto di assicurazione Responsabilità Civile, Infortuni, Tutela Giudiziaria e Assistenza della

Dettagli

ASSICURAZIONE Per PSICOLOGI. Copre i rischi per Responsabilità civile verso terzi e professionale; Spese Legali; Infortuni

ASSICURAZIONE Per PSICOLOGI. Copre i rischi per Responsabilità civile verso terzi e professionale; Spese Legali; Infortuni ASSICURAZIONE Per PSICOLOGI Copre i rischi per Responsabilità civile verso terzi e professionale; Spese Legali; Infortuni Riguarda i danni involontari cagionati a terzi (compresi i pazienti e i clienti,

Dettagli

POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI

POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI 1 CONDIZIONI SPECIFICHE PER LA RESPONSABILITA CIVILE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI 1) Oggetto dell assicurazione L Assicurazione è prestata per la

Dettagli

Assicurazione Anp sui rischi professionali degli iscritti Le nuove polizze in vigore dal 1 gennaio 2008

Assicurazione Anp sui rischi professionali degli iscritti Le nuove polizze in vigore dal 1 gennaio 2008 Anp - Consiglio nazionale Chianciano Terme (SI), 15-16 dicembre 2007 Assicurazione Anp sui rischi professionali degli iscritti Le nuove polizze in vigore dal 1 gennaio 2008 L ANP, Associazione Nazionale

Dettagli

Allegato 3 Scheda offerta

Allegato 3 Scheda offerta Compagnia assicuratrice Condizioni Minime dell OFFERTA A PENA DI ESCLUSIONE Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, il rispetto delle seguenti condizioni minime: Durata delle coperture:

Dettagli

COMUNE DI MAGIONE. PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041

COMUNE DI MAGIONE. PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041 COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041 CAPITOLATO TECNICO RISCHIO RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI CAPITOLATO POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE

Dettagli

POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO.alcune informazioni

POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO.alcune informazioni Introduzione Consiglio Nazionale degli Ordini dei Consulenti del Lavoro Manuale operativo RC PROFESSIONALE COMPLETA Il manuale è costituito di due parti principali: Risposte ai quesiti più frequenti in

Dettagli

Consiglio Nazionale degli Ordini dei Consulenti del Lavoro. Manuale operativo RC PROFESSIONALE COMPLETA

Consiglio Nazionale degli Ordini dei Consulenti del Lavoro. Manuale operativo RC PROFESSIONALE COMPLETA Consiglio Nazionale degli Ordini dei Consulenti del Lavoro Manuale operativo RC PROFESSIONALE COMPLETA Contatti e informazioni: professionisti.italy@marsh.com 03.2014 Introduzione Il manuale è costituito

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE (ESTRATTO)

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE (ESTRATTO) Pagina 1 di 9 Pol. n. 83294 Mondial Assistance Italia S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE (ESTRATTO) stipulato tra: Mondial Assistance Italia S.p.A. con Sede in Milano 20131 - Via Ampère, 30 e: CTA Centro

Dettagli

I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA

I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA Polizza Tutela Giudiziaria I.A.C.P. I.A.C.P ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA Via E. Ruggiero, 134 81100 CASERTA Capitolato di polizza di Assicurazione TUTELA LEGALE LOTTO

Dettagli

Testo Unico Legge n. 1124 del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000

Testo Unico Legge n. 1124 del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000 Testo Unico Legge n. 1124 del 1965 Decreto Legislativo n. 38 del 2000 INCA PIEMONTE - 2010 1 L ASSICURAZIONE INAIL LA CAUSA VIOLENTA - L OCCASIONE DI LAVORO L INFORTUNIO IN ITINERE GLI OBBLIGHI DEL LAVORATORE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI Capitolato LOTTO 2 REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Piazza Unità d Italia, 1 34121 Trieste COPERTURA ASSICURATIVA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI DURATA DELL APPALTO L appalto ha la durata di 3

Dettagli

OPZIONE 1/F: DURATA 1 ANNO 8,50

OPZIONE 1/F: DURATA 1 ANNO 8,50 MODELLO B OFFERTA ECONOMICA OPZIONE 1/F: DURATA 1 ANNO 8,50 Modulo di formulazione Offerta Indicare per quali soggetti è prestata l assicurazione e più precisamente: - i soggetti assicurati e tenuti al

Dettagli

GLI ASPETTI PRINCIPALI DELLA CONVENZIONE

GLI ASPETTI PRINCIPALI DELLA CONVENZIONE CONVENZIONE ASSICURATIVA PER LE ODV Attraverso un accordo con l importante broker assicurativo AON il Centro di Servizi Vol. To, in continuità con la precedente esperienza di Idea Solidale, consente alle

Dettagli

http://www.flcgil.it/ http://www.flcgil.it/flc/servizi_agli_iscritti/i_servizi_agli_iscritti_della_flc_cgil

http://www.flcgil.it/ http://www.flcgil.it/flc/servizi_agli_iscritti/i_servizi_agli_iscritti_della_flc_cgil http://www.flcgil.it/ http://www.flcgil.it/flc/servizi_agli_iscritti/i_servizi_agli_iscritti_della_flc_cgil POLIZZE ASSICURATIVE GRATUITE PER GLI ISCRITTI ALLA FLC CGIL: SONO ASSICURATI QUATTRO VOLTE!

Dettagli

CONSULENTI DEL LAVORO. Responsabilità Civile Professionale. Manuale Operativo

CONSULENTI DEL LAVORO. Responsabilità Civile Professionale. Manuale Operativo CONSULENTI DEL LAVORO Responsabilità Civile Professionale Manuale Operativo 10 ottobre 2014 Introduzione Il manuale è costituito di due parti principali: Risposte ai quesiti più frequenti in relazione

Dettagli

La CISL FP al servizio degli iscritti

La CISL FP al servizio degli iscritti La CISL FP al servizio degli iscritti ASSICURAZIONE DELLA COLPA GRAVE A cura di Paolo Scilinguo ASSICURAZIONE DELLA COLPA GRAVE A FAVORE DEGLI ISCRITTI Polizza per la copertura assicurativa dei rischi

Dettagli

MODALITÀ DI VALUTAZIONE ECONOMICA Massimo punteggio assegnato 70

MODALITÀ DI VALUTAZIONE ECONOMICA Massimo punteggio assegnato 70 MODALITÀ DI VALUTAZIONE ECONOMICA Massimo punteggio assegnato 70 SEZIONE 1- VALUTAZIONE GENERALE - PREMIO - RISCHI ASSICURATI Massimo punteggio assegnato 10 punti In relazione alla presente sezione 1 LA

Dettagli

RESPONSABILITA DELL OPERATORE SANITARIO DEGLI AMBULATORI VIAGGIATORI INTERNAZIONALI. ULSS 20 VERONA SERVIZIO LEGALE Novembre 2006

RESPONSABILITA DELL OPERATORE SANITARIO DEGLI AMBULATORI VIAGGIATORI INTERNAZIONALI. ULSS 20 VERONA SERVIZIO LEGALE Novembre 2006 RESPONSABILITA DELL OPERATORE SANITARIO DEGLI AMBULATORI VIAGGIATORI INTERNAZIONALI ULSS 20 VERONA SERVIZIO LEGALE Novembre 2006 Art. 32 Costituzione La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto

Dettagli

INAIL Direzione Regionale Lombardia. Le prestazioni INAIL

INAIL Direzione Regionale Lombardia. Le prestazioni INAIL INAIL Direzione Regionale Lombardia Le prestazioni INAIL 1 LE PRESTAZIONI ASSICURATIVE A FRONTE DEL PAGAMENTO DEL PREMIO ASSICURATIVO QUANDO SI VERIFICA UN EVENTO INDENNIZZABILE L INAIL EROGA DUE TIPI

Dettagli

INAIL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI

INAIL ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO E LE MALATTIE PROFESSIONALI INPS 1) ASSICURAZIONE PER L INVALIDITA, LA VECCHIAIA E I SUPERSTITI 2) ASSICURAZIONE CONTRO LA TIBERCOLOSI 3) ASSICURAZIONE CONTRO LA DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA 4) PROVVEDIMENTI PER LA TUTELA FISICA ED

Dettagli

MORTE Euro 50.000,00

MORTE Euro 50.000,00 LOTTO 4 INFORTUNI MINORI ASILI NIDO DESCRIZIONE DEL RISCHIO MORTE Euro 50.000,00 INVALIDITA PERMANENTE Franchigia fissa del 5% Fino ai 40% liq. sul capitale di euro 100.000,00 dal 41% al 50% liq. sul capitale

Dettagli

Sintesi delle coperture assicurative

Sintesi delle coperture assicurative Sintesi delle coperture assicurative 1 I servizi assicurativi previsti dall Ateneo comprendono: 1) garanzia infortuni, ovvero lesioni personali e malattie professionali subite 2) garanzia responsabilità

Dettagli

ALL ISTITUTO COMPRENSIVO VIA CASSIA KM 18,700

ALL ISTITUTO COMPRENSIVO VIA CASSIA KM 18,700 ALL ISTITUTO COMPRENSIVO VIA CASSIA KM 18,700 MODULO di FORMULAZIONE OFFERTA Procedura di scelta del contraente per la stipula di contratto di assicurazione Responsabilità Civile, Infortuni, Tutela Giudiziaria

Dettagli

Sezione II - Responsabilità Civile

Sezione II - Responsabilità Civile 10 di 36 Sezione II - Responsabilità Civile Articolo 5 - Oggetto dell assicurazione La Società assicura sino a concorrenza del massimale indicato sul modulo di polizza (partita 3) la somma che l Assicurato

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI ASSICURAZIONE GLOBALE

PROVINCIA DI CAGLIARI ASSICURAZIONE GLOBALE PROVINCIA DI CAGLIARI ASSICURAZIONE GLOBALE POLIZZA N 5 RESPONSABILITA CIVILE DEI DIRIGENTI E DEI FUNZIONARI INCARICATI DI POSIZIONE (GARANZIA PERDITE PATRIMONIALI: pregiudizio economico non conseguente

Dettagli

L assicurazione contro gli infortuni in Italia

L assicurazione contro gli infortuni in Italia INFORTUNI E MALATTIE PROFESSIONALI L assicurazione contro gli infortuni in Italia L obbligo dell assicurazione contro gli infortuni sul lavoro nasce con la legge 80/1898 come forma di tutela per i rischi

Dettagli

Medico (assi)cura te stesso. Milano - 26.3.2011 www.studiolaplacagriva.it. www.studiolaplacagriva.it

Medico (assi)cura te stesso. Milano - 26.3.2011 www.studiolaplacagriva.it. www.studiolaplacagriva.it Medico (assi)cura te stesso. Milano - 26.3.2011 AMBITO ASSICURARSI COME. CIRCA IL PROBLEMA DELLA COLPA GRAVE NELL'ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO: PROBLEMI DI COPERTURA ASSICURATIVA. Responsabilità del

Dettagli

CONDIZIONI DI POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE

CONDIZIONI DI POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE CONDIZIONI DI POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE (FARMACISTI) COMPAGNIA ITALIANA ASSICURAZIONI EDIZIONE 01/2007 ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI POLIZZA DEFINIZIONI Nel testo che segue, si intendono

Dettagli

POLIZZA RC PROFESSIONALE LLOYD S SCHEDA POLIZZA R.C. PROFESSIONALE DEL COMMERCIALISTA

POLIZZA RC PROFESSIONALE LLOYD S SCHEDA POLIZZA R.C. PROFESSIONALE DEL COMMERCIALISTA Spett.le UNIONE GIOVANI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI- VICENZA Viale Europa N. 72 36075 Montecchio Maggiore (VI) Vicenza, 17 novembre 2015 OGGETTO: CONVENZIONE ANTHEA ANNO 2015/2016

Dettagli

UDI. La responsabilità civile. chi è terzo e chi non lo è, forme assicurative della responsabilità civile (RC) verso terzi

UDI. La responsabilità civile. chi è terzo e chi non lo è, forme assicurative della responsabilità civile (RC) verso terzi La responsabilità civile Responsabilità civile verso terzi chi è terzo e chi non lo è, forme assicurative della responsabilità civile (RC) verso terzi Responsabilità civile verso i prestatori d opera (RCO)

Dettagli

Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, a pena di esclusione, il rispetto o meno delle seguenti condizioni minime:

Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, a pena di esclusione, il rispetto o meno delle seguenti condizioni minime: MODULO di FORMULAZIONE OFFERTA Procedura di scelta del contraente per la stipula di contratto di assicurazione Responsabilità Civile, Infortuni, Tutela Giudiziaria e Assistenza della scuola La sottoscritta

Dettagli

Importanza degli aspetti legali per un professionista

Importanza degli aspetti legali per un professionista Importanza degli aspetti legali per un professionista 26 ottobre 2015 Aspetti legali Avv. Massimiliano De Nisi 1) La responsabilità civile e penale del professionista 2) Aspetti assicurativi Aspetti legali

Dettagli

POLIZZA CONVENZIONE DI ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVIVILE PROFESSIONALE DEI PROGETTISTI E VERIFICATORI INTERNI

POLIZZA CONVENZIONE DI ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVIVILE PROFESSIONALE DEI PROGETTISTI E VERIFICATORI INTERNI POLIZZA CONVENZIONE DI ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVIVILE PROFESSIONALE DEI PROGETTISTI E VERIFICATORI INTERNI Questa assicurazione è prestata nella forma CLAIMS MADE ossia a coprire i Sinistri

Dettagli

Email: mips37000t@istruzione.it - Pec: mips37000t@pec.istruzione.it. Sito web: www.donatelli-pascal.it - Codice Fiscale: 80103570158

Email: mips37000t@istruzione.it - Pec: mips37000t@pec.istruzione.it. Sito web: www.donatelli-pascal.it - Codice Fiscale: 80103570158 LICEO SCIENTIFICO STATALE R. Donatelli B. Pascal 20133 MILANO Viale Campania, 6 e Via A. Corti, 16 Tel. 02.70126738 e 02.2360306 - Fax 02.70106474 e 02.2666487 Email: mips37000t@istruzione.it - Pec: mips37000t@pec.istruzione.it

Dettagli

2. La responsabilità dell amministratore è solo verso i condomini o si riverbera anche nei confronti dei terzi?

2. La responsabilità dell amministratore è solo verso i condomini o si riverbera anche nei confronti dei terzi? LE RESPONSABILITÀ DELL AMMINISTRATORE A cura di: Avv. Salvatore Chiacchio Unioncasa 1. In cosa si sostanzia la responsabilità dell amministratore? 2. La responsabilità dell amministratore è solo verso

Dettagli

ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS

ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS Il presente Fascicolo Informativo contenente la Nota Informativa,

Dettagli

LINEE GUIDA POLIZZE ASSICURATIVE

LINEE GUIDA POLIZZE ASSICURATIVE LINEE GUIDA POLIZZE ASSICURATIVE 1. OBIETTIVI Il gruppo di lavoro, composto dai Dirigenti dell Area Amministrazione e Finanza e dell Area Risorse Umane e Organizzazione e da personale dell Amministrazione

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ALLA POLIZZA N.

ALLEGATO N. 1 ALLA POLIZZA N. Direzione 343 Trieste - Riva Tommaso Gulli, ALLEGATO N. 1 ALLA POLIZZA N. A PARZIALE DEROGA DELLA POLIZZA DI RESPONSABILITÀ CIVILE DEL PROFESSIONISTA AREA ATTIVITÀ SANITARIE MOD. 0968/RCPROF/AS/C ED /2010,

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO. Cos è. A chi è rivolta. Cosa offre. Limiti di età. Durata contrattuale. Pagamento del premio. Premio minimo

SCHEDA PRODOTTO. Cos è. A chi è rivolta. Cosa offre. Limiti di età. Durata contrattuale. Pagamento del premio. Premio minimo Cos è È una polizza con libera scelta dei capitali stipulabile per la copertura del rischio infortuni in forma completa, ossia per gli infortuni che l Assicurato subisca nello svolgimento delle attività

Dettagli

Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali. appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi

Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali. appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali a favore del Personale appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi Aprile 2008 Regole in materia di coperture

Dettagli

Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, a pena di esclusione, il rispetto o meno delle seguenti condizioni minime:

Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, a pena di esclusione, il rispetto o meno delle seguenti condizioni minime: Allegato B Spett. Istituto Comprensivo Carinola Falciano del Massico Corso Umberto I, 45 81030 CARILA (CE) Il sottoscritto nato a il residente a in via /piazza in qualità di rappresentante legale/procuratore

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione infortuni e malattia/ad Personam

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione infortuni e malattia/ad Personam Contratto di Assicurazione infortuni e malattia/ad Personam Ad Personam/Mod. X0403.0 Edizione 2/2009 Assicurazione infortuni e malattia/ad Personam La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema

Dettagli

FIBA/CISL ANNO 2014 CONVENZIONE DELL ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA' CIVILE DEI DIPENDENTI DI ISTITUTI DI CREDITO, ENTI E AZIENDE ASSIMILABILI

FIBA/CISL ANNO 2014 CONVENZIONE DELL ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA' CIVILE DEI DIPENDENTI DI ISTITUTI DI CREDITO, ENTI E AZIENDE ASSIMILABILI FIBA/CISL ANNO 2014 CONVENZIONE DELL ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITA' CIVILE DEI DIPENDENTI DI ISTITUTI DI CREDITO, ENTI E AZIENDE ASSIMILABILI DEFINIZIONI: Nel testo che segue, si intendono per: -

Dettagli

Prot.n.4095/C14/C27 Nardò, 07/08/2014. Spett.li:

Prot.n.4095/C14/C27 Nardò, 07/08/2014. Spett.li: ISTITUTO COMPRENSIVO POLO 3 Via Marzano - (LECCE) Tel. 0833/871713 Fax 0833/871774 C.F. 91025810754 Sito Web: www.comprensivonardo3.gov.it Email: LEIC89800L@istruzione.it PEC: leic89800l@pec.istruzione.it

Dettagli

Il sistema di tutela sociale

Il sistema di tutela sociale Il sistema di tutela sociale IL SISTEMA DI TUTELA SOCIALE Il sistema di TUTELA SOCIALE si riferisce a quel complesso di servizi con cui lo Stato fornisce a tutti i cittadini prestazioni di ordine assistenziale

Dettagli

Polizza Nazionale del Volontariato

Polizza Nazionale del Volontariato PROGETTO SICUREZZA PER IL TERZO SETTORE Polizza Nazionale del Volontariato IL VOLONTARIATO NON E UN GIOCO! ANCHE UN ATTO DI SOLIDARIETA PORTA LA TUA FIRMA IN TERMINI DI RESPONSABILITA PERSONALE Con questo

Dettagli

Sezione 1 Valutazioni Generali Premio, Rischi Assicurati e Tolleranza MAX Punti 20

Sezione 1 Valutazioni Generali Premio, Rischi Assicurati e Tolleranza MAX Punti 20 MODELLO B MODULO di FORMULAZIONE OFFERTA Procedura di scelta del contraente per la stipula di contratto di assicurazione Responsabilità Civile, Infortuni, Tutela Giudiziaria e Assistenza della scuola La

Dettagli

LOTTO 7 POLIZZA TUTELA LEGALE QUADRI

LOTTO 7 POLIZZA TUTELA LEGALE QUADRI LOTTO 7 POLIZZA TUTELA LEGALE QUADRI ASF AUTOLINEE SRL Via Asiago 16/18 22100 Como Lotto 7_capitolato Tutela Legale Quadri 1/10 EFFETTO: ore 24 del 31/12/2010 SCADENZA: ore 24 del 31/12/2013 PARAMETRI

Dettagli

IL SISTEMA ASSICURATIVO AuroSAFE

IL SISTEMA ASSICURATIVO AuroSAFE IL SISTEMA ASSICURATIVO AuroSAFE La polizza RC Professionale La polizza di Primo Rischio può essere sottoscritta da tutti i Medici Urologi soci Auro, i quali sono titolari di una polizza di «secondo rischio»

Dettagli

POLIZZA RCTO n. 548447461-03 stipulata tra Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI e Carige Assicurazioni S.p.A. (estratto delle condizioni)

POLIZZA RCTO n. 548447461-03 stipulata tra Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI e Carige Assicurazioni S.p.A. (estratto delle condizioni) ESTRATTO DALLE CONDIZIONI DELLA CONVENZIONE TRA FEDERAZIONE NAZIONALE DEI COLLEGI IPASVI E CARIGE ASSICURAZIONI SPA Polizza RCT n. 548447461-03 (l originale è conservato presso la sede della Federazione

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE LIGURIA PROTEGGE Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa b) Condizioni di assicurazione deve essere consegnato al contraente

Dettagli

CONVENZIONE TRA FITETREC-ANTE. CARIGE ASSICURAZIONI S.p.A.

CONVENZIONE TRA FITETREC-ANTE. CARIGE ASSICURAZIONI S.p.A. CONVENZIONE TRA FITETREC-ANTE E CARIGE ASSICURAZIONI S.p.A. Convenzione FITETREC-ANTE - pag. 1 di pag. 33 TRA FITETREC-ANTE Federazione Italiana Turismo Equestre e Tecniche di Ricognizione Equestre Competitiva

Dettagli

Modello B OFFERTA ECONOMICA SEZIONE 1 - VALUTAZIONE GENERALE - PREMIO, RISCHI ASSICURATI E TOLLERANZA MASSIMO PUNTEGGIO ASSEGNATO 40

Modello B OFFERTA ECONOMICA SEZIONE 1 - VALUTAZIONE GENERALE - PREMIO, RISCHI ASSICURATI E TOLLERANZA MASSIMO PUNTEGGIO ASSEGNATO 40 Modello B OFFERTA ECONOMICA SEZIONE 1 - VALUTAZIONE GENERALE - PREMIO, RISCHI ASSICURATI E TOLLERANZA RISCHI PER I QUALI È PRESTATA L ASSICURAZIONE 1 Responsabilità civile Terzi (RcT) 2 Responsabilità

Dettagli

La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa

La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa a cura dell Avv. Elio Garibaldi 1 RECENTI ORIENTAMENTI DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI IN ARGOMENTO DI RESPONSABILITA SANITARIA Responsabilità contrattuale

Dettagli

Responsabilità Professionale del tecnico. Tutela Assicurativa

Responsabilità Professionale del tecnico. Tutela Assicurativa Responsabilità Professionale del tecnico Tutela Assicurativa Tipi di responsabilità La responsabilità nel nostro ordinamento si suddivide in: PENALE AMMINISTRATIVA CIVILE La Responsabilità Civile Contrattuale

Dettagli

DECRETO BALDUZZI E RESPONSABILITÀ

DECRETO BALDUZZI E RESPONSABILITÀ DECRETO BALDUZZI E RESPONSABILITÀ Assemblea TSRM Ferrara 28 maggio 2013 Avv. Roberta Li Calzi CONCETTO DI RESPONSABILITÀ Obbligo di rispondere di un'azione antigiuridica (contraria alle norme) cioè di

Dettagli

Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, a pena di esclusione, il rispetto o meno delle seguenti condizioni minime:

Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, a pena di esclusione, il rispetto o meno delle seguenti condizioni minime: MODULO di FORMULAZIONE OFFERTA Procedura di scelta del contraente per la stipula di contratto di assicurazione Responsabilità Civile, Infortuni, Tutela Giudiziaria e Assistenza della scuola Spett/le ISTITUTO

Dettagli

COMUNE DI LECCO CAPITOLATO SPECIALE DI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE DEI DIPENDENTI PUBBLICI INCARICATI DELLA PROGETTAZIONE DI LAVORI.

COMUNE DI LECCO CAPITOLATO SPECIALE DI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE DEI DIPENDENTI PUBBLICI INCARICATI DELLA PROGETTAZIONE DI LAVORI. COMUNE DI LECCO CAPITOLATO SPECIALE DI POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE DEI DIPENDENTI PUBBLICI INCARICATI DELLA PROGETTAZIONE DI LAVORI. (Garanzia assicurativa ai sensi delle disposizioni della

Dettagli

SKIPPERASSICURATO. Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile NATANTI

SKIPPERASSICURATO. Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile NATANTI SKIPPERASSICURATO Condizioni Generali di Assicurazione relative alla Responsabilità Civile NATANTI Definizioni Nel testo che segue si intendono: per Alienazione: trasferimento a qualsiasi titolo della

Dettagli

Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, a pena di esclusione, il rispetto o meno delle seguenti condizioni minime:

Al fine dell ammissione, la Società offerente dichiara, a pena di esclusione, il rispetto o meno delle seguenti condizioni minime: MODULO di FORMULAZIONE OFFERTA Procedura di scelta del contraente per la stipula di contratto di assicurazione Responsabilità Civile, Infortuni, Tutela Giudiziaria e Assistenza della scuola La sottoscritta

Dettagli