Condizioni Generali di Assicurazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Condizioni Generali di Assicurazione"

Transcript

1 Protezione Condizioni Generali di Assicurazione Salute & Benessere La polizza Infortuni e Malattia Mod. IM 60 - Saluteplus

2 Indice Definizioni...4 Sezione Infortuni Norme che regolano l Assicurazione Infortuni...5 Art Rischio assicurato...5 Art Attività sportive...5 Art Infortuni durante il servizio militare...6 Art Esposizione agli elementi...6 Delimitazioni...6 Art Esclusioni...6 Art Persone non assicurabili...6 Art Limiti d età...7 Art Limiti territoriali...7 Prestazioni...8 Art Criteri d Indennizzabilità...8 Art Morte...8 Art Morte presunta...8 Art Commorienza dei coniugi...8 Art Invalidità Permanente...8 Art Franchigia e supervalutazione per Invalidità Permanente...9 Art Inabilità Temporanea integrale...10 Art Franchigia per Inabilità Temporanea...10 Art Indennità giornaliera di ingessatura...10 Prestazioni aggiuntive...10 Art Rimborso delle spese sanitarie, di trasferimento in centro ospedaliero attrezzato e per l eliminazione di danni estetici...10 Art Rimborso delle spese per cure dentarie a seguito di infortunio...11 Art Rimborso spese per inumazione e rimpatrio salma...11 Art Indennità speciale per perdita anno scolastico...11 Art Rimborso spese per collaboratrice familiare...11 Condizioni particolari - Sezione Infortuni...12 CP 01 - Riduzione franchigia per Invalidità Permanente e supervalutazioni...12 CP 02 - Franchigia e supervalutazione per Inabilità Temporanea...13 CP 03 - Elevazione del rimborso per cure dentarie a seguito di infortunio...13

3 Adempimenti in caso di sinistro...14 Art Denuncia del sinistro ed obblighi dell Assicurato...14 Art Liquidazione - Anticipi...14 Art Attività diversa da quella dichiarata...14 Codici e Classi di rischio Attività Professionali...15 Sezione Malattia Norme che regolano l Assicurazione Malattia...19 Prestazioni e Grandi Interventi Chirurgici...19 Art Rimborso spese ricovero per Grandi Interventi Chirurgici...19 Art Estensione di garanzia per le Malattie Oncologiche...19 Art Indennità sostitutiva...20 Art Assicurazione gratuita per i neonati...20 Art Somma assicurata...20 Prestazioni Indennità giornaliera per ricovero...20 Art Indennità giornaliera per ricovero...20 Art Indennità giornaliera per Day Hospital...20 Art Indennità giornaliera per convalescenza...20 Prestazioni Invalidità Permanente da Malattia...21 Art Invalidità Permanente da Malattia...21 Art Criteri e termini di accertamento dell invalidità e liquidazione dell indennizzo...21 Condizioni particolari - Sezione Malattia...22 CP 04 - Somma assicurata per Nucleo Familiare...22 CP 05 - Indennità giornaliera per ricovero da solo infortunio...22 CP 06 - Invalidità Permanente totale da malattia...22 CP 07 - Indennità giornaliera per convalescenza a seguito di ricovero...22 Delimitazioni...23 Art Persone non assicurabili...23 Art Limiti d età...23 Art Limiti territoriali...23 Art Esclusioni...23 Art Termini di aspettativa Sospensione della garanzia...24

4 Adempimenti in caso di sinistro...24 Art Obblighi dell Assicurato in caso di sinistro...24 Art Liquidazione...25 Art Anticipo indennizzi...25 Elenco Grandi Interventi Chirurgici...26 Norme Comuni Norme che regolano le Sezioni Infortuni e Malattia...31 Art Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio - Forma delle comunicazioni...31 Art Aggravamento del rischio...31 Art Diminuzione del rischio...31 Art Altre assicurazioni...31 Art Determinazione dell indennizzo - Perizia contrattuale...31 Art Recesso in caso di sinistro...32 Art Pagamento del premio e decorrenza dell assicurazione...32 Art Assicurazione di gruppi...32 Art Proroga dell assicurazione...32 Art Modifiche dell assicurazione...32 Art Foro competente...32 Art Oneri fiscali...32 Art Rinvio alle norme di legge...32 Art Rinuncia al diritto di surrogazione...32 Per facilitare la lettura e la migliore comprensione delle Condizioni Generali di Assicurazione, nel rispetto di quanto previsto dal D.Lgs. 209/05, le clausole che indicano decadenze, nullità o limitazione delle garanzie ovvero oneri a carico del Contraente o dell Assicurato sono state evidenziate in grassetto corsivo.

5 Definizioni Ai seguenti termini, le Parti attribuiscono il significato qui precisato: Assicurato Beneficiari Contraente Franchigia Indennizzo Premio Società il soggetto il cui interesse è protetto dall assicurazione gli eredi dell Assicurato, o le altre persone da questi designate, ai quali la Società deve corrispondere la somma assicurata per il caso Morte il soggetto che stipula il contratto la parte del danno indennizzabile che rimane a carico dell Assicurato la somma dovuta dalla Società in caso di sinistro la somma dovuta dal Contraente alla Società La UNIQA Protezione SpA Si considera: Infortunio Malattia Invalidità Permanente Inabilità Temporanea Malattia Oncologica Grande Intervento Chirurgico ogni evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produca lesioni fisiche oggettivamente constatabili, le quali abbiano per conseguenza la Morte, un Invalidità Permanente oppure un Inabilità Temporanea ogni alterazione dello stato di salute non dipendente da infortunio la perdita definitiva, in misura totale o parziale, della capacità generica dell Assicurato allo svolgimento di un qualsiasi lavoro, indipendentemente dalla sua professione la perdita temporanea, in misura totale o parziale, della capacità dell Assicurato ad attendere alle proprie attività professionali principali e secondarie dichiarate ogni malattia determinata dalla presenza di neoplasia benigna o maligna; sono incluse le leucemie, i linfomi, il morbo di Hodgkin, il cancro in situ; sono inoltre compresi i tumori con invasione diretta degli organi vicini, in fase metastatica e le recidive ogni intervento chirurgico contenuto nell elenco di cui a pag. 26 e seguenti Ricovero Istituto di cura Day Hospital Nucleo familiare la degenza, comportante pernottamento, in Istituto di cura ogni ospedale, clinica, casa di cura o istituto universitario, regolarmente autorizzato, in base ai requisiti di legge e dalle competenti Autorità, all erogazione dell assistenza ospedaliera; non si considerano istituti di cura gli stabilimenti termali, le case di convalescenza e soggiorno e le cliniche aventi finalità dietologiche ed estetiche la degenza, esclusivamente diurna, documentata da cartella clinica, in Istituto di cura un insieme di persone conviventi legate da vincoli di matrimonio o situazioni di fatto assimilabili, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 4 di 32

6 Sezione Infortuni Norme che regolano l Assicurazione Infortuni Art Rischio assicurato L assicurazione vale per gli infortuni che l Assicurato subisca nello svolgimento: - delle attività professionali principali e secondarie dichiarate; - di ogni altra normale attività che non abbia carattere professionale. Sono considerati infortuni anche: 1) i colpi di sole, di calore e di freddo, l assideramento o il congelamento; 2) le conseguenze d ingestione di sostanze dovute a causa fortuita; 3) l asfissia non di origine morbosa; 4) l annegamento; 5) quelli causati da colpa grave dell Assicurato, del Contraente e del Beneficiario, nonché quelli causati da tumulti popolari ai quali l Assicurato non abbia partecipato; 6) le conseguenze delle infezioni dovute ad infortunio indennizzabile, nonché gli avvelenamenti causati da morsi di animali e punture di insetti, esclusa comunque la malaria; 7) quelli sofferti in stato di malore o di incoscienza; 8) le conseguenze di operazioni chirurgiche o di trattamenti resi necessari da infortunio indennizzabile. L assicurazione vale altresì: 9) per gli infortuni derivanti da stato di guerra (dichiarata e non dichiarata) e di insurrezione, per il periodo massimo di 14 giorni dall inizio delle ostilità, se ed in quanto l Assicurato risulti sorpreso dallo scoppio degli eventi bellici mentre si trova all estero in un Paese sino ad allora in pace; 10) per gli infortuni derivanti da movimenti tellurici, eruzioni vulcaniche, inondazioni, alluvioni che colpissero l Assicurato al di fuori della regione ove si trova il Comune dove egli ha la sua residenza anagrafica. Art Attività sportive L assicurazione vale per gli infortuni derivanti dalla pratica non professionale di qualsiasi attività sportiva con esclusione di: - sports aerei in genere e paracadutismo; - partecipazione a corse e gare (e relative prove ed allenamenti) comportanti l uso di veicoli o natanti a motore, salvo che si tratti di regolarità pura. Tuttavia, qualora l infortunio si sia verificato in occasione della pratica dei seguenti sports: - alpinismo con scalata di roccia o di ghiacciai oltre il 3 grado della scala di Monaco; - guidoslitta; - sci acrobatico ed estremo; - rugby e football americano; - speleologia; - immersioni con autorespiratore; - pugilato; - atletica pesante; - arti marziali; - lotta nelle sue varie forme; - arrampicata libera (free-climbing); - canoa fluviale oltre il terzo grado; - salto dal trampolino con sci od idrosci; - bob; od in occasione di corse o gare - e relative prove ed allenamenti - organizzati o comunque svolti sotto l egida delle competenti Federazioni Sportive relativamente a: - calcio e calcetto; - ciclismo; - hockey; - sport equestri; l indennizzo dovuto a termini di polizza viene riconosciuto nella misura del 50%. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 5 di 32

7 Art Infortuni durante il servizio militare L Assicurazione resta valida durante il servizio militare di leva in tempo di pace o il servizio sostitutivo dello stesso, nonché durante i richiami per le esercitazioni. È considerato servizio militare di leva anche quello prestato volontariamente in corpi militari o paramilitari per l assolvimento dell obbligo di leva. L Assicurazione non comprende gli infortuni subiti durante l arruolamento per mobilitazione o per motivi di carattere eccezionale, fermo il diritto per l Assicurato di richiedere la risoluzione dell assicurazione stessa, né gli infortuni subiti durante la partecipazione a interventi militari fuori dai confini della Repubblica Italiana, fermo il diritto per l Assicurato di richiedere la sospensione dell assicurazione. Nel caso di risoluzione, spetta all Assicurato il rimborso della parte di premio, al netto degli oneri fiscali, relativa al periodo di assicurazione non goduto, mentre nel caso di sospensione l Assicurato ha diritto di ottenere la proroga dell assicurazione per un periodo uguale a quello della sospensione. Art Esposizione agli elementi La Società in occasione di arenamento, naufragio, atterraggio forzato di mezzi di trasporto non esclusi dalle presenti condizioni di polizza, corrisponderà le somme rispettivamente assicurate per il caso di Morte e di Invalidità Permanente anche in quei casi in cui gli avvenimenti di cui sopra non siano la causa diretta dell infortunio ma, in conseguenza della zona, del clima o di altre concomitanze (es. perdita di orientamento), l Assicurato si trovi in condizioni tali da subire la morte o lesioni organiche permanenti. Delimitazioni Art Esclusioni Sono esclusi dall assicurazione gli infortuni causati: 1) da guerra ed insurrezione, salvo quanto previsto dal precedente art. 1.1 punto 9); 2) da movimenti tellurici, eruzioni vulcaniche, inondazioni, alluvioni, salvo quanto previsto dal precedente art. 1.1 punto 10); 3) dalla guida di aeromobili, nonché dal loro uso come membro dell equipaggio; 4) dall uso, anche come passeggero di: a) mezzi per il volo non considerati aeromobili dalle leggi in materia, quali ultraleggeri deltaplani, parapendio; b) aeromobili di ditte o privati condotti da piloti non professionisti; c) mezzi subacquei; 5) dall uso, anche come passeggero, di veicoli a motore e di natanti a motore in gare, competizioni e relative prove; 6) da ubriachezza, da abuso di psicofarmaci, dall uso di stupefacenti ed allucinogeni; 7) da operazioni chirurgiche, accertamenti o cure mediche non resi necessari da infortunio; 8) dalla partecipazione dell Assicurato a delitti dolosi da lui commessi o tentati; 9) da trasformazioni o assestamenti energetici dell atomo, naturali o provocati, e da accelerazioni di particelle atomiche (fissione e fusione nucleare, isotopi radioattivi, macchine acceleratrici, raggi X, ecc.); nonché quelli causati dalla pratica dei seguenti sports: 10) paracadutismo e sports aerei in genere; 11) tutti quelli costituenti per l Assicurato attività professionale, principale o secondaria, non dichiarata. Art Persone non assicurabili Premesso che la Società, qualora fosse stata a conoscenza che l Assicurato era affetto da: - alcolismo, tossicodipendenza, epilessia, o da una delle seguenti infermità mentali: - sindromi organico-cerebrali, disturbi schizofrenici, disturbi paranoidi, forme maniaco-depressive, non avrebbe acconsentito a prestare l assicurazione, si conviene che, qualora una o più delle malattie o delle affezioni sopra richiamate insorgano nel corso del contratto, si applica quanto disposto dall art del Codice Civile, indipendentemente dalla concreta valutazione dello stato di salute dell Assicurato. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 6 di 32

8 In caso di dichiarazioni inesatte o reticenti, si applica quanto disposto dall art. 6.1 Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio delle presenti Condizioni Generali di Assicurazione e dagli articoli 1892, 1893 e 1894 del Codice Civile. In caso di cessazione dell assicurazione in corso, la Società rimborsa al Contraente, entro 45 giorni dalla cessazione stessa, la parte di premio, al netto dell Imposta, già pagata e relativa al tempo che intercorre tra il momento della cessazione del contratto ed il termine del periodo di assicurazione per il quale è stato corrisposto il premio stesso. Art Limiti d età L assicurazione non vale per le persone che abbiano compiuto i 75 anni d età successivamente al periodo di assicurazione originariamente previsto, per effetto di tacita proroga; in tal caso l assicurazione cessa dalla successiva scadenza annuale del premio. Tale cessazione darà luogo alla corrispondente diminuzione di premio qualora siano assicurate più persone. L eventuale incasso dei premi, scaduti successivamente, da parte della Società, dà diritto al Contraente di richiederne la restituzione. Art Limiti territoriali L assicurazione vale in tutto il mondo. L Inabilità Temporanea, al di fuori dei Paesi europei, vale unicamente per il periodo di ricovero ospedaliero e dal giorno di rientro in Italia dell Assicurato. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 7 di 32

9 Prestazioni Art Criteri d Indennizzabilità La Società corrisponde l indennizzo per le conseguenze dirette, esclusive ed oggettivamente constatabili dell infortunio. Se al momento dell infortunio, l Assicurato non è fisicamente integro e sano, sono indennizzabili soltanto le conseguenze che si sarebbero comunque verificate qualora l infortunio avesse colpito una persona fisicamente integra e sana. In caso di perdita anatomica o riduzione funzionale di un organo o di un arto già minorato, le percentuali di cui all art. 3.5 Invalidità Permanente delle Condizioni Generali di Assicurazione, sono diminuite tenendo conto del grado d invalidità preesistente. Art Morte Se l infortunio ha come conseguenza la Morte, la Società corrisponde la somma assicurata ai beneficiari designati o, in difetto di designazione, agli eredi dell Assicurato in parti uguali. L indennizzo per il caso di Morte non è cumulabile con quello per Invalidità Permanente. Tuttavia, se dopo il pagamento di un indennizzo per Invalidità Permanente, l Assicurato muore in conseguenza del medesimo infortunio, la Società corrisponde ai beneficiari soltanto la differenza tra l indennizzo per Morte - se superiore - e quello già pagato per Invalidità Permanente. Art Morte presunta Qualora l Assicurato sia scomparso a seguito di infortunio indennizzabile ai sensi di polizza e, in applicazione dell art. 60, comma 3), del Codice Civile o dell art. 211 del Codice della Navigazione, l autorità giudiziaria ne abbia dichiarato la Morte presunta e di tale evento sia stata fatta registrazione negli atti dello stato civile, la Società corrisponde ai beneficiari la somma assicurata per il caso di Morte. Se dopo il pagamento dell indennizzo è provata l esistenza in vita dell Assicurato, la Società ha diritto di agire nei confronti dei beneficiari per la restituzione della somma corrisposta. Art Commorienza dei coniugi Nel caso in cui, a seguito di infortunio determinato da uno stesso evento, consegua la Morte dell Assicurato e del coniuge - o convivente more uxorio - la Società liquida: - ai loro figli minori designati in polizza quali beneficiari; - ai loro figli portatori di handicap tale da renderli non autosufficienti, designati in polizza quali beneficiari, la somma spettante in misura doppia restando però inteso che tale maggior esborso non potrà superare l importo complessivo di Euro ,00. Art Invalidità Permanente Se l infortunio ha per conseguenza un Invalidità Permanente, la Società liquida un indennità calcolandola sulla somma assicurata per Invalidità Permanente assoluta, secondo le disposizioni seguenti ed in base alle percentuali indicate nella tabella di cui all allegato 1 del D.P.R. 30 giugno 1965 n e successive modifiche intervenute fino al con rinuncia della Società all applicazione della franchigia relativa prevista dalla legge. La perdita assoluta ed irrimediabile dell uso funzionale di un organo o di un arto viene considerata come perdita anatomica dello stesso: se trattasi di minorazione, le percentuali stabilite dalla tabella vengono ridotte in proporzione della funzionalità perduta. Nei casi di perdita anatomica o funzionale di più organi od arti in uno stesso infortunio, l indennità viene stabilita mediante l addizione delle percentuali corrispondenti ad ogni singola lesione, fino al limite massimo del 100%. Nei casi di Invalidità Permanente non specificati nella tabella, l indennità è stabilita tenendo conto, con riguardo alle percentuali dei casi elencati, della misura nella quale è per sempre diminuita la capacità generica dell Assicurato ad un qualsiasi lavoro proficuo indipendentemente dalla sua professione. In caso di perdita anatomica o di riduzione funzionale di un organo o di un arto già minorato, le percentuali di cui trattasi sono diminuite tenendo conto del grado di invalidità preesistente. In caso di constatato mancinismo, le percentuali di Invalidità Permanente stabilite dalla suddetta tabella di legge per l arto superiore destro e la mano destra varranno per l arto superiore sinistro e la mano sinistra e viceversa. Il diritto all indennità per Invalidità Permanente è di carattere personale e quindi non trasmissibile agli eredi. Tuttavia, se l Assicurato muore per causa indipendente dall infortunio dopo che l indennità sia stata liquidata o comunque offerta in misura determinata, la Società paga ai beneficiari l importo liquidato od offerto. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 8 di 32

10 Art Franchigia e supervalutazione per Invalidità Permanente Qualora l infortunio determini una Invalidità Permanente, l indennizzo è calcolato secondo le seguenti modalità: a) sulla parte della somma assicurata fino a Euro ,00 non si dà luogo ad indennizzo quando l Invalidità Permanente accertata è di grado pari o inferiore al 5% della totale; b) sulla parte della somma assicurata eccedente Euro ,00 non si dà luogo ad indennizzo quando l Invalidità Permanente accertata è di grado pari o inferiore al 10% della totale. Se invece il grado di Invalidità Permanente accertata è superiore alle percentuali sopra indicate l indennizzo è calcolato sulla somma assicurata in base alle percentuali previste dalla seguente tabella: Grado percentuale Percentuale da liquidare Percentuale da liquidare di Invalidità Permanente sulla somma assicurata sulla somma assicurata accertata fino a Euro ,00 oltre a Euro ,00 da 1 a e oltre SUPERVALUTAZIONE SUPERVALUTAZIONE UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 9 di 32

11 Art Inabilità Temporanea integrale Se l infortunio ha per conseguenza un inabilità dell Assicurato ad attendere alle occupazioni dichiarate, la Società liquida la somma assicurata per Inabilità Temporanea, integralmente per tutto il tempo in cui l Assicurato non ha potuto attendere alle proprie attività. L indennità per Inabilità Temporanea, che è corrisposta per il periodo della necessaria cura medica, decorre dal giorno dell infortunio e viene corrisposta per un periodo massimo di 365 giorni. Nel caso in cui l Assicurato non abbia inviato successivi certificati medici nel termine prescritto dall articolo 4.1, la liquidazione dell indennità viene fatta considerando data di guarigione quella pronosticata dall ultimo certificato regolarmente inviato, salvo che la Società possa stabilire una data anteriore. L indennità per Inabilità Temporanea è cumulabile con quella per Morte o per Invalidità Permanente. Art Franchigia per Inabilità Temporanea La somma assicurata per Inabilità Temporanea è soggetta alle seguenti franchigie assolute: a) 7 giorni sulla somma fino a Euro 35,00; b) 14 giorni sulla somma eccedente Euro 35,00. Pertanto, sulla somma assicurata: - fino a Euro 35,00, la Società liquida l indennità a partire dall 8 giorno successivo a quello computabile a termini dell articolo 3.7; - eccedente Euro 35,00, la Società liquida l indennità a partire dal 15 giorno successivo a quello computabile a termini dell articolo 3.7. Art Indennità giornaliera di ingessatura Se in conseguenza dell infortunio all Assicurato viene applicato apparecchio gessato o tutore immobilizzante equivalente (escluso collare ortopedico amovibile), la Società liquida l indennità giornaliera assicurata dal giorno di applicazione sino al giorno precedente alla sua rimozione, con il massimo comunque di 365 giorni per evento. La garanzia è operativa anche nel caso in cui la gessatura venga applicata a seguito di malattia. Prestazioni aggiuntive Sempre operanti Art Rimborso delle spese sanitarie, di trasferimento in centro ospedaliero attrezzato e per l eliminazione di danni estetici Nel caso in cui sia operante la garanzia Invalidità Permanente, la Società, per ogni infortunio indennizzabile a termini di polizza, risarcisce il rimborso delle spese per: - onorari dei chirurghi o dell équipe operatoria; - uso della sala operatoria, materiale di intervento, apparecchi terapeutici ed endoprotesi applicati durante l intervento; - rette di degenza; - esami ed accertamenti diagnostici; - trattamenti fisioterapici e rieducativi; - trasporto dell Assicurato in ospedale o in clinica ed il ritorno a casa effettuato con ambulanza; - prestazioni medico-infermieristiche, acquisto e/o noleggio di apparecchi protesici e sanitari incluse le carrozzelle ortopediche, esclusi i medicinali. Relativamente alle protesi ed alle cure dentarie, il rimborso avviene nei termini previsti dal successivo art Qualora l Assicurato venga ritenuto non curabile nell ambito dell organizzazione ospedaliera del luogo ove è avvenuto l infortunio, la Società rimborsa altresì le spese di trasferimento con aereo in un centro ospedaliero attrezzato alla cura dell Assicurato. Sono altresì comprese le spese per cure ed applicazioni effettuate allo scopo di ridurre o eliminare le conseguenze di danni estetici provocati da infortunio, comprese le spese per interventi di chirurgia plastica od estetica. L intervento di chirurgia estetica dovrà avvenire entro 2 anni dalla data di guarigione clinica dell infortunio. Sono inoltre comprese le spese per il vitto ed il pernottamento in Istituto di cura o struttura alberghiera, ove sia comprovata la non disponibilità ospedaliera, di un accompagnatore dell Assicurato infortunato d età non superiore a 18 anni. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 10 di 32

12 La Società effettua il rimborso a cura ultimata e previa presentazione di cartella clinica e dei documenti giustificativi di spesa in originale. La presente garanzia vale fino alla concorrenza del 5% della somma assicurata per il caso di Invalidità Permanente con il massimo di Euro ,00. Sono in ogni caso esclusi i primi Euro 100,00 per sinistro. Art Rimborso delle spese per cure dentarie a seguito di infortunio Qualora sia assicurato il caso Invalidità Permanente, la Società rimborsa le spese sostenute per prestazioni odontoiatriche resesi necessarie in conseguenza d infortunio indennizzabile a termini di polizza, purché diagnosticate in Istituto di cura entro 7 giorni dall infortunio stesso. Se al momento dell infortunio l Assicurato è minorenne, la Società rimborserà le spese necessarie alle cure odontoiatriche conseguenti all infortunio stesso, fino al raggiungimento del suo 18 anno d età. La Società effettua il rimborso previa presentazione dei documenti giustificativi di spesa in originale. La presente garanzia vale fino alla concorrenza di Euro 2.600,00 per evento. Sono in ogni caso esclusi i primi Euro 100,00 per sinistro. Art Rimborso spese per inumazione e rimpatrio salma In caso di decesso dell Assicurato in conseguenza d infortunio indennizzabile, la Società rimborsa le spese sostenute per la cerimonia funebre, fino a concorrenza di Euro 2.600,00. Se il decesso avviene all estero, la Società rimborsa le spese sostenute per il rimpatrio della salma, fermo comunque il massimale sopra previsto. La Società effettua il rimborso previa presentazione dei documenti giustificativi di spesa in originale. Art Indennità speciale per perdita anno scolastico La Società liquida un indennità speciale di Euro 2.600,00 a favore dell Assicurato che al momento dell infortunio risulti regolarmente iscritto a scuole elementari, medie o secondarie superiori italiane o straniere, se, in conseguenza dell infortunio avvenuto durante l anno scolastico, si sia trovato nell incapacità fisica di frequentare le lezioni per un periodo tale da determinare, secondo le disposizioni in materia, la perdita dell anno scolastico. Il pagamento dell indennità viene effettuato soltanto previa presentazione di specifica documentazione rilasciata dall autorità scolastica da cui risulti che la perdita dell anno scolastico è avvenuta per le suddette assenze. Art Rimborso spese per collaboratrice familiare In caso di ricovero in Istituto di cura in conseguenza d infortunio indennizzabile a termini di polizza di persona Assicurata con professione di casalinga, la Società rimborsa le spese sostenute per le prestazioni di una collaboratrice familiare professionale per un periodo pari a quello della degenza aumentato di 7 giorni e con il limite di 60 giorni per anno assicurativo e di Euro 60,00 giornalieri. Questa garanzia viene prestata alla duplice condizione che non sia assicurato il caso di Inabilità Temporanea e che il ricovero sia di durata superiore a 3 giorni. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 11 di 32

13 Condizioni particolari relative alla Sezione Infortuni Valide solo se espressamente richiamate in polizza CP 01 Riduzione franchigia per Invalidità Permanente e supervalutazioni L art. 3.6 Franchigia e supervalutazione per Invalidità Permanente deve intendersi abrogato e sostituito dal seguente: Qualora l infortunio determini una Invalidità Permanente, l indennizzo è calcolato secondo le seguenti modalità: a) sulla parte della somma assicurata fino a Euro ,00 non si dà luogo ad indennizzo quando l Invalidità Permanente accertata è di grado pari o inferiore al 3% della totale; b) sulla parte della somma assicurata eccedente Euro ,00 non si dà luogo ad indennizzo quando l Invalidità Permanente accertata è di grado pari o inferiore al 8% della totale. Se invece il grado di Invalidità Permanente accertata è superiore alle percentuali sopra indicate l indennizzo è calcolato sulla somma assicurata in base alle percentuali previste dalla seguente tabella: Grado percentuale Percentuale da liquidare Percentuale da liquidare di Invalidità Permanente sulla somma assicurata sulla somma assicurata accertata fino a Euro ,00 oltre a Euro ,00 da 1 a e oltre SUPERVALUTAZIONE SUPERVALUTAZIONE UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 12 di 32

14 CP 02 Franchigia e supervalutazione per Inabilità Temporanea L art. 3.7 Inabilità Temporanea integrale e l art. 3.8 Franchigia per Inabilità Temporanea, devono intendersi abrogati e sostituiti come segue: Se l infortunio ha per conseguenza un Inabilità Temporanea, la Società corrisponde la somma assicurata per il numero di giorni risultante dalla certificazione medica inoltrata a termini dell articolo Denuncia del sinistro ed obblighi dell Assicurato dedotta delle franchigie sottoriportate, calcolata come segue: a) integralmente, per un numero di giorni pari a 2/3; b) ridotta al 50%, per il numero di giorni rimanenti. Detta indennità viene corrisposta per un periodo massimo di 365 giorni per sinistro. La somma assicurata per Inabilità Temporanea è soggetta alle seguenti franchigie assolute: a) 7 giorni sulla somma assicurata fino a Euro 52,00; b) 14 giorni sulla somma assicurata eccedente Euro 52,00. Pertanto, sulla somma assicurata: a) fino a Euro 52,00, la Società liquida l indennità a partire dall 8 giorno successivo a quello dell infortunio; b) eccedente a Euro 52,00, la Società liquida l indennità a partire dal 15 giorno successivo a quello dell infortunio. Con l intesa che: - fino al 90 giorno di Inabilità Temporanea, resta ferma la somma assicurata prevista in polizza; - dal 91 al 150 giorno di Inabilità Temporanea, la somma assicurata prevista in polizza viene aumentata del 25%; - dal 151 al 210 giorno di Inabilità Temporanea, la somma assicurata prevista in polizza viene aumentata del 50%; - dal 211 giorno di Inabilità Temporanea, la somma assicurata prevista in polizza viene aumentata del 100%. Le suindicate franchigie non si applicano quando l infortunio comporti ricovero in Istituto di cura per almeno 3 giorni o a seguito delle fratture riportate venga applicato apparecchio gessato o tutore immobilizzante equivalente (escluso collare ortopedico amovibile). L indennità per Inabilità Temporanea è cumulabile con quella per Morte o per Invalidità Permanente. CP 03 Elevazione del rimborso per cure dentarie a seguito di infortunio Il limite d indennizzo fissato per la Prestazione Aggiuntiva art s intende elevato fino alla concorrenza di Euro 6.000,00 per evento. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 13 di 32

15 Adempimenti in caso di sinistro Art Denuncia del sinistro ed obblighi dell Assicurato In caso di sinistro, l Assicurato o i suoi aventi diritto devono darne avviso scritto all Agenzia alla quale è assegnata la polizza, oppure alla Società, entro 3 giorni da quando ne hanno avuto la possibilità, ai sensi dell art del Codice Civile. La denuncia del sinistro deve essere corredata dal certificato medico e deve contenere l indicazione del luogo, giorno e ora dell evento, nonché una dettagliata descrizione delle sue modalità di accadimento. Il decorso delle lesioni deve essere documentato da ulteriori certificati medici; nel caso di prolungamento dell Inabilità Temporanea, i certificati devono essere rinnovati alle rispettive scadenze. L Assicurato, o in caso di Morte il beneficiario, deve consentire alla Società le indagini, le valutazioni e gli accertamenti necessari, da eseguirsi in Italia. L inadempimento degli obblighi relativi alla denuncia del sinistro può comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo, ai sensi dell art del Codice Civile. Art Liquidazione - Anticipi Ricevuta la necessaria documentazione e compiuti gli accertamenti del caso, la Società liquida le indennità che risultino dovute, ne dà comunicazione agli interessati e, avuta notizia della loro accettazione, provvede al pagamento entro 30 giorni. L indennità viene corrisposta in Italia in Euro. La Società non è tenuta a corrispondere anticipi, salvo quanto previsto dall articolo 6.5 Determinazione dell indennizzo - Perizia contrattuale e nei casi di: - Inabilità Temporanea di durata accertata superiore ai 2 mesi e sempre che l Assicurato abbia ottemperato agli obblighi di cui all articolo 4.1 Denuncia del sinistro ed obblighi dell Assicurato, la Società - se richiesto - corrisponderà un anticipo pari alla metà di quello che spetterebbe in base alle certificazioni mediche prodotte alla data della richiesta, da conguagliarsi in sede di liquidazione definitiva; - Invalidità Permanente presunta, nel senso che, qualora trascorsi 3 mesi dal termine della cura medica sia prevedibile che all Assicurato infortunatosi residui un Invalidità Permanente di grado superiore al 20%, la Società - se richiesto - corrisponderà un anticipo pari alla metà di quello che spetterebbe in base alla previsione, da conguagliarsi in sede di liquidazione definitiva. Detti anticipi da imputarsi nella liquidazione definitiva dell infortunio, verranno effettuati fino a concorrenza di un esborso massimo di Euro ,00. Art Attività diversa da quella dichiarata Fermo quanto disposto dagli articoli 2.1 Esclusioni, art. 6.1 Dichiarazioni relative alle circostanze del rischio, art. 6.2 Aggravamento del rischio e art. 6.3 Diminuzione del rischio, delle presenti Condizioni Generali di Assicurazione, se nel corso del contratto si verifica un cambiamento dell attività professionale dell Assicurato dichiarata in polizza, senza che l Assicurato stesso ne abbia dato comunicazione alla Società, in caso di sinistro: - l indennizzo sarà corrisposto integralmente se la diversa attività non aggrava il rischio; - l indennizzo sarà corrisposto in misura ridotta, come più sotto indicato, se la diversa attività aggrava il rischio. Per determinare il livello di rischio dell attività dichiarata in polizza rispetto a quella effettivamente svolta al momento del sinistro e, di conseguenza, la percentuale ridotta d indennizzo, si farà riferimento alla tabella che segue, con riferimento alla classificazione dei rischi contenuta nella sezione CODICI E CLASSI DI RISCHIO DELLE ATTIVITÀ PROFESSIONALI. Per la classificazione di attività eventualmente non specificate nel citato elenco, saranno utilizzati criteri di equivalenza e/o analogia ad un attività elencata. Attività professionale dichiarata Categoria A Categoria B Categoria C Categoria D Attività professionale svolta al momento dell infortunio Categoria A Categoria B 66% Categoria C 55% 80% - - Categoria D 40% 60% 75% - UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 14 di 32

16 Codici e Classi di rischio delle Attività Professionali L assicurazione è prestata in base all esplicita dichiarazione del Contraente che l attività professionale esercitata dagli Assicurati si identifica con quella risultante nell elenco che segue attraverso il Codice Professione che compare in polizza nell apposita casella. Il codice di ciascuna delle seguenti attività professionali è composto da una parte numerica di tre cifre e da una della seguenti lettere: A - B - C - D. Con tali lettere si identifica il grado di pericolosità del rischio, attribuendo alla classe A le attività professionali con grado di pericolosità più basso ed alle successive classi B - C - D progressivamente le attività con grado di pericolosità più elevato. Nel caso in cui l attività professionale dichiarata non sia classificabile tra quelle sottoelencate, la garanzia potrà essere prestata a condizione che tale attività sia descritta sull allegato Mod. IM 62 Descrizione dell attività professionale e che in polizza nell apposita casella Codice Professione venga indicato il codice 999 seguito da una delle lettere (A - B - C - D) che identificano la classe di rischio attribuita all attività. Limitazione della garanzia agli infortuni extraprofessionali Se in polizza viene indicato nell apposita casella corrispondente alla voce Codice Professione il codice 000E, l assicurazione vale esclusivamente per gli infortuni che l Assicurato subisca nello svolgimento di ogni normale attività che non abbia carattere professionale. Restano, quindi, esclusi tutti gli infortuni verificatisi durante lo svolgimento delle attività a carattere professionale e, comunque, quelli che si dovessero verificare in circostanze tali da farli rientrare nella sfera di competenza dell assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro. Resta inoltre convenuto che: a) l assicurazione è prestata in base alla dichiarazione del Contraente che l Assicurato svolge un attività professionale alle dipendenze di terzi, vincolata ad un orario fisso e predeterminato di lavoro; b) in caso di cessazione o interruzione del rapporto di lavoro la garanzia rimarrà operante sino al 50 giorno dalla data di cessazione o interruzione per le stesse somme indicate in polizza; c) trascorso il termine di cui al precedente punto b) e sino a che l Assicurato non abbia ripreso l attività di cui al punto a) l indennizzo o i rimborsi in caso di sinistro saranno ridotti del 40%. Attività professionali assicurabili solo con patto speciale - Personale delle Forze Armate, del Corpo di Polizia, di Vigilanza e Vigili del Fuoco. - Atleti iscritti alle rispettive federazioni nazionali che praticano professionalmente lo sport a livello agonistico. - Personale di bordo di mezzi aerei e marittimi e lavoratori portuali in genere. - Personale di circhi equestri, giostrai e artisti acrobati. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 15 di 32

17 codice professione classe rischio Attività professionali LAVORATORI AUTONOMI Agricoltori/Silvicoltori/Pescatori (compresi i familiari coadiuvanti): 213 A esclusa la partecipazione a lavori manuali; 214 B escluso l uso di macchine utensili, seghe circolari o a nastro, presse, martelli pneumatici, impastatrici, macchinari similari, escavatrici, trattori, macchine agricole, natanti, la guida di autobus, autocarri di peso complessivo a pieno carico superiore a Kg., l accesso ad impalcature, tetti, ponteggi, ad altezze superiori a 4 m. dal suolo, cisterne, pozzi e miniere, l abbattimento di alberi, le immersioni subacquee con o senza autorespiratore; 215 C escluso l accesso ad impalcature, tetti, ponteggi, ad altezze superiori a 4 m. dal suolo, cisterne, pozzi e miniere, l abbattimento di alberi, le immersioni subacquee con o senza autorespiratore; 216 D non esclude quanto indicato ai punti precedenti; Allevatori (compresi i familiari coadiuvanti): 217 A esclusa la partecipazione a lavori manuali; 218 B escluso l allevamento di bovini, suini, equini; 219 C non esclude quanto indicato ai punti precedenti; Artigiani (compresi i familiari coadiuvanti): 320 A esclusa la partecipazione a lavori manuali; 321 B escluso l uso di macchine utensili, seghe circolari o a nastro, presse, martelli pneumatici, impastatrici, macchinari similari, escavatrici, trattori, macchine agricole, natanti, la guida di autobus, autocarri di peso complessivo a pieno carico superiore a Kg., l accesso ad impalcature, tetti, ponteggi, ad altezze superiori a 4 m. dal suolo, cisterne, pozzi e miniere, l abbattimento di alberi, le immersioni subacquee con o senza autorespiratore, lavorazioni a contatto con correnti ad alta tensione, esplosivi od acidi; 322 C escluso la guida di autocarri di peso complessivo a pieno carico superiore a Kg., l accesso ad impalcature, tetti, ponteggi, ad altezze superiori a 4 m. dal suolo, cisterne, pozzi e miniere, l abbattimento di alberi, le immersioni subacquee con o senza autorespiratore, lavorazioni a contatto con correnti ad alta tensione, esplosivi od acidi; 323 D non esclude quanto indicato ai punti precedenti; Commercianti/Albergatori (compresi i familiari coadiuvanti): 424 A esclusa la partecipazione a lavori manuali; 425 B escluso la guida di autocarri di peso complessivo a pieno carico superiore a Kg., l accesso ad impalcature, tetti, ponteggi, ad altezze superiori a 4 m. dal suolo, cisterne, pozzi e miniere, le lavorazioni a contatto con correnti ad alta tensione, esplosivi, acidi o con animali vivi (bovini, equini, suini); 426 C non esclude quanto indicato ai punti precedenti; Titolari d impresa (esclusi artigiani, commercianti, agricoltori): 527 A escluso lo svolgimento di attività lavorative manuali in officine, laboratori, catene di montaggio, cantieri, cave e miniere; 528 B non esclude quanto indicato al punto precedente; Liberi professionisti: 129 A Agenti che operano nei settori: assicurazioni, credito, e servizi vari; 130 B Agenti che operano nei settori: commercio e industria; 131 A Amministratori di stabili; 132 A Architetti - Geometri - Ingegneri - Periti; escluso accesso a cantieri, officine, ponteggi, impalcature; 133 B Architetti - Geometri - Ingegneri - Periti; con accesso a cantieri, officine, ponteggi, impalcature; 134 A Avvocati - Procuratori legali - Notai - Commercialisti - Ragionieri - Consulenti del lavoro; 135 A Fisioterapisti - Paramedici diplomati; 136 A Medici - Medici chirurghi - Medici odontoiatri; 137 B Odontotecnici; 138 C Veterinari; Artisti: 139 A Cantanti - Musicisti e Direttori d orchestra - Presentatori - Attori (escluse controfigure) - Registi; 140 B Ballerini - Scultori; 141 A Grafici - Pittori artistici. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 16 di 32

18 codice professione classe rischio Attività professionali LAVORATORI DIPENDENTI Dirigenti: 601 A eccetto coloro che per lo svolgimento delle proprie mansioni fanno uso, in via non occasionale, di veicoli a motore personalmente condotti; 602 B non esclude quanto indicato al punto precedente; Quadri intermedi - impiegati: 603 A assicurati I.N.A.I.L. con cod. riferimento 0722 tariffa I.N.A.I.L. Decreto ; sotto tale codice I.N.A.I.L. viene compreso esclusivamente il personale che per lo svolgimento delle proprie mansioni fa uso diretto di videoterminali e macchine d ufficio; il personale addetto a centri di elaborazione dati, centralini telefonici, sportelli informatizzati, registratori di cassa e simili; 604 B assicurati I.N.A.I.L. con codice diverso dal precedente; 608 A Insegnanti 609 A Magistrati 610 A Medici 611 A Paramedici - Infermieri diplomati 612 B Odontotecnici Prestatori d opera diversi dai precedenti (quali: operai, commessi, garzoni, muratori, autisti, ecc.): 605 B escluso l uso di macchine utensili, seghe circolari o a nastro, presse, martelli pneumatici, impastatrici, macchinari similari, escavatrici, trattori, macchine agricole, natanti, la guida di autobus, autocarri di peso complessivo a pieno carico superiore a Kg., l accesso ad impalcature, tetti, ponteggi, ad altezze superiori a 4 m. dal suolo, cisterne, pozzi e miniere, le immersioni subacquee con o senza autorespiratore, lavorazioni a contatto con correnti ad alta tensione, esplosivi od acidi; 606 C escluso la guida di autocarri di peso complessivo a pieno carico superiore a Kg., l accesso ad impalcature, tetti, ponteggi, ad altezze superiori a 4 m. dal suolo, cisterne, pozzi e miniere, le immersioni subacquee con o senza autorespiratore, lavorazioni a contatto con correnti ad alta tensione, esplosivi od acidi; 607 D non esclude quanto indicato ai punti precedenti. codice professione classe rischio Attività professionali ATTIVITÀ VARIE 841 B Allenatori sportivi; 842 A Casalinghe, senza altre attività professionali; 843 A Clero; 844 A Infanti - Studenti, senza altre attività professionali; 845 A Pensionati e Benestanti, senza altre attività professionali; 846 A Indossatrici - Fotomodelle; 847 A Politici - Sindacalisti; 848 B Giornalisti. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 17 di 32

19

20 Sezione Malattia Norme che regolano l Assicurazione Malattia Prestazioni Grandi Interventi Chirurgici Art Rimborso spese ricovero per Grandi Interventi Chirurgici In caso di ricovero in Istituto di cura reso necessario da: a) malattia; b) infortunio, che dia luogo a Grande Intervento Chirurgico, compreso tra quelli contenuti nell apposito elenco, la Società rimborsa, sino a concorrenza della somma indicata in polizza, le spese sostenute: 1) - per gli onorari dei chirurghi, dei medici e di ogni altro soggetto partecipante all intervento; - per i diritti di sala operatoria ed il materiale d intervento, compresi gli apparecchi terapeutici e le endoprotesi applicati durante l intervento; - per l assistenza medica, le cure, i trattamenti fisioterapici e rieducativi, i medicinali, gli esami e gli accertamenti diagnostici riguardanti il periodo di ricovero; - per le rette di degenza, fino a concorrenza della somma di Euro 310,00 giornalieri; 2) - per il prelievo di organi o di parte di essi; per il ricovero relativo al donatore e gli accertamenti diagnostici, l assistenza medica ed infermieristica, l intervento chirurgico di espianto, le cure, i medicinali e le rette di degenza; 3) - per gli accertamenti diagnostici e relativi onorari medici, effettuati nei 90 giorni precedenti il ricovero, purché direttamente inerenti all infortunio o alla malattia che origina il ricovero stesso; - per esami, acquisto di medicinali, prestazioni mediche ed infermieristiche ambulatoriali, acquisto e/o noleggio di apparecchi protesici e sanitari (incluse le carrozzelle ortopediche), trattamenti fisioterapici o rieducativi, cure termali (escluse in ogni caso le spese di natura alberghiera), avvenuti nei 120 giorni successivi alla data di dimissione purché direttamente conseguenti all infortunio o alla malattia che ha originato il ricovero stesso; 4) - per i tickets, purché relativi alle prestazioni di cui ai precedenti punti 1), 2) e 3); 5) - per l assistenza infermieristica professionale prestata a domicilio nei 30 giorni successivi alla data di dimissione, fino alla concorrenza del limite di Euro 2.400,00; 6) - per il vitto ed il pernottamento in Istituto di cura o struttura alberghiera ove sia comprovata la non disponibilità ospedaliera, di un accompagnatore dell Assicurato, per un periodo non superiore a 90 giorni col massimo di Euro 60,00 giornalieri se il ricovero avviene in Italia, Repubblica di San Marino, Città del Vaticano, e di Euro 80,00 se il ricovero avviene all estero; 7) - per il trasporto dell Assicurato effettuato con qualsiasi mezzo (anche aereo) in Istituto di cura, in Italia o all estero, il trasferimento da un Istituto di cura all altro ed il ritorno a casa, nonché le spese di viaggio opportunamente documentate, sostenute da un accompagnatore: il tutto fino ad un massimo di Euro 1.500,00. Art Estensione di garanzia per le Malattie Oncologiche Se in polizza è indicato SÌ alla voce CON ESTENSIONE ALLE MALATTIE ONCOLOGICHE, oltre a quanto previsto dall art. 1.1 precedente, la Società - se viene diagnosticata una malattia oncologica - rimborsa anche le spese sostenute: 1) per gli accertamenti diagnostici, le visite specialistiche e relativi onorari medici, anche se non seguiti da ricovero; 2) per le visite specialistiche e tutte le terapie riconosciute dalla medicina ufficiale (radianti, chemioterapiche ed altro) rese necessarie dalla malattia e sostenute entro 2 anni dalla cessazione del ricovero. La Società rimborsa sia le predette spese sia quelle indicate all articolo precedente anche in caso di ricovero senza intervento chirurgico o con intervento non rientrante nella definizione di Grande Intervento Chirurgico. UNIQA Protezione La polizza infortuni e malattia IM 60 ed. 11/2007 pag. 19 di 32

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE Docente: Giovanni Canali IL CODICE CIVILE E LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE ART. 1882 cod.civ.: L assicurazione è il contratto con il quale l assicuratore

Dettagli

COMPASS S.p.A. Personal Protection

COMPASS S.p.A. Personal Protection COMPASS S.p.A. Personal Protection CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA Mod. 07143 Ed. 12/2013 INFORMATIVA PRIVACY Ai sensi dell articolo 13 - Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n 196 in materia di protezione

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio

assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio Operiamo in tutti i rami e siamo presenti sull intero territorio nazionale con oltre 400 punti di vendita e di consulenza

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza DOCTOR PIÙ EVOLUTION Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza Il presente Fascicolo Informativo contenente: Nota Informativa e Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

GENERALI SEI IN SALUTE

GENERALI SEI IN SALUTE Generali Italia S.p.A. GENERALI SEI IN SALUTE Contratto di Assicurazione per la copertura dei rischi Malattie ed Assistenza Il presente Fascicolo informativo, contenente - Nota informativa, comprensiva

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N.

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. RIEPILOGO CONDIZIONI PER L ASSICURAZIONE CONVENZIONE MULTIRISCHI PER L ASSICURAZIONE INFORTUNI, LESIONI MORTE, MALATTIA, RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI, VERSO PRESTATORI

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

FASCICOLO INFORMATIVO

FASCICOLO INFORMATIVO FASCICOLO INFORMATIVO (ai sensi degli Artt.30 e segg. del Reg. IVASS n 35 del 26/05/2010) Contratto di assicurazione Infortuni per la copertura dei rischi Morte e Invalidità Permanente in seguito denominato

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

SOLUZIONE Polizza di Assicurazione contro gli Infortuni

SOLUZIONE Polizza di Assicurazione contro gli Infortuni SOLUZIONE Polizza di Assicurazione contro gli Infortuni S OMMARIO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE 1 - Definizioni pag. 2 NORME GENERALI INFORTUNI 2 - Oggetto e delimitazione del rischio pag. 3 3 -

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Infortuni e Malattia Piani di Accumulo Eurizon Capital Fascicolo informativo Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, il Glossario e le Condizioni di Assicurazione. POLIZZA

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO Convenzione assicurativa n. FI/12/791 Proxilia Credit Standard stipulata da Fiditalia S.p.A. per l assicurazione dei rischi: vita caso morte, invalidità permanente

Dettagli

Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI

Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI SDM BROKER S.r.l. Via Arbia, 70 00199 ROMA Tel. 06.97270759 06.64521565 Fax 06.97270748 Coperture Infortuni e Responsabilità civile terzi CICLISTI Polizza infortuni IAH0006453: Garanzie prestate: Morte:

Dettagli

Con te & per te Assicurazione Infortuni. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela persona.

Con te & per te Assicurazione Infortuni. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela persona. Tutela persona Per la famiglia Con te & per te Assicurazione Infortuni Il presente Fascicolo informativo contenente Nota Informativa e Glossario Condizioni Generali di Assicurazione Informativa resa all

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI Lotto 2 - Assicurazione INFORTUNI Università degli Studi di Roma La Sapienza Piazzale Aldo Moro n 5 00185 Roma Codice Fiscale 80209930587 Partita Iva 02133771002 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO POLIZZA

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE CARDIF ASSICURAZIONI S.p.A., con sede legale al n 1 di Largo

Dettagli

postaprotezione dalmondo

postaprotezione dalmondo postaprotezione dalmondo Contratto di assicurazione infortuni e assistenza Il presente Fascicolo Informativo contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione deve

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale A cura di: - Inail Direzione Regionale Lombardia - Regione Lombardia - Direzione Generale Sanità Documento realizzato nell ambito della

Dettagli

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO Convenzione assicurativa n. FI/12/791 Proxilia Credit Standard stipulata da Fiditalia S.p.A. per l assicurazione dei rischi: vita caso morte, invalidità permanente

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale 1. I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati, a richiesta, nei

Dettagli

protezione su misura salute contratto di assicurazione infortuni e malattia IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE:

protezione su misura salute contratto di assicurazione infortuni e malattia IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: salute protezione su misura IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Nota Informativa comprensiva del Glossario Condizioni Generali di Assicurazione comprensive dell Informativa sulla Privacy Deve

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE COPERTO PRESTITI PERSONALI FINO A 51000 EURO delle Polizze Collettive n. 5285e n.

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE COPERTO PRESTITI PERSONALI FINO A 51000 EURO delle Polizze Collettive n. 5285e n. NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE COPERTO PRESTITI PERSONALI FINO A 51000 EURO delle Polizze Collettive n. 5285e n. 5185 NOTA INFORMATIVA INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE - Cardif Assicurazioni

Dettagli

Piano Completo Redazione Dicembre 2013

Piano Completo Redazione Dicembre 2013 Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione sanitaria Redazione Dicembre 2013 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del Glossario; b) Condizioni di assicurazione;

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata STRALCIO DI ALTRE LEGGI IN CUI, SEMPRE INGRASSETTO, SONO EVIDENZIATI ALTRI BENEFICI VIGENTI A FAVORE DELLE VITTIME DEL TERRORISMO.Legge 20 ottobre 1990, n. 302 Norme a favore delle vittime del terrorismo

Dettagli

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO TITOLO I DISCIPLINA GENERALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI CAPO I -

Dettagli

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI

OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 1 CARTA DEI SERVIZI OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 19 OPUSCOLO 21-11-2007 15:35 Pagina 2 Prefazione IL CAMMINO DELLA QUALITÀ Inps, come le altre pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA COPERTURA DEGLI INFORTUNI OTTO AL VOLANTE

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA COPERTURA DEGLI INFORTUNI OTTO AL VOLANTE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA COPERTURA DEGLI INFORTUNI Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Nota informativa, comprensiva del glossario; le ; il Modulo di proposta, deve essere consegnato

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Viaggiare nel mondo. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa.

Viaggiare nel mondo. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Viaggiare nel mondo Zurich Viaggiare nel mondo Contratto di Assicurazione per la copertura dei rischi inerenti i viaggi: Infortuni, Assistenza, Malattia e Furto Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Dettagli

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE La presente guida descrive le procedure operative che gli Assistiti dovranno seguire per accedere alle prestazioni garantite

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Contratto di Assicurazione Multirischi. Eura Salute Di più

Contratto di Assicurazione Multirischi. Eura Salute Di più Fascicolo nformativo Europ Assistance talia S.p.A. Contratto di Assicurazione Multirischi Eura Salute Di più l presente Fascicolo nformativo, contenente: - Nota nformativa, comprensiva del glossario; -

Dettagli

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi 1 LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi S OMMARIO DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Oggetto dell assicurazione R.C.T. pag. 3 Oggetto

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva Aviva S.p.A. Gruppo Aviva FIN+A Vita Creditor Protection a Premio Unico ed a Premio Annuo Limitato abbinata a Finanziamenti - Contratto di Assicurazione in forma Collettiva ad Adesione Facoltativa. Il

Dettagli

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza

Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza Le ferie del lavoratore, normativa e giurisprudenza di Pietro Gremigni Consulente aziendale in Milano in breve Argomento Il mese di agosto è considerato di solito il periodo classico di utilizzazione delle

Dettagli

Contratto di Assicurazione Infortuni. Modello 1202 - Ed. 01.07.2015

Contratto di Assicurazione Infortuni. Modello 1202 - Ed. 01.07.2015 Contratto di Assicurazione Infortuni. Modello 1202 - Ed. 01.07.2015 Il presente FascIcolo InFormatIvo contenente a) Nota Informativa comprensiva del glossario b) Condizioni di Assicurazione c) Informativa

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL 2012 Dipendenti appartenenti alle Aree Professionali e ai Quadri Direttivi BNL Cassa Sanitaria BNL per il personale appartenente alle Aree Professionali ed

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE

INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE AREA LAVORO E PREVIDENZA INFORTUNIO SUL LAVORO E MALATTIA PROFESSIONALE (a cura di Ernesto Murolo) Indice QUANDO SI MANIFESTA UN INFORTUNIO SUL LAVORO...5 1. Se l infortunio ha prognosi fino a 3 giorni...5

Dettagli

FIN+A DANNI Ed. 2/FD1

FIN+A DANNI Ed. 2/FD1 GLOBAL ASSISTANCE COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI E RIASSICURAZIONI S.p.A. Gruppo Assicurativo Ri.Fin Contratto di Assicurazione dei Rami Danni FIN+A DANNI Ed. 2/FD1 FASCICOLO INFORMATIVO IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO PART-TIME INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Campo di applicazione Art. 3 Contingente che può essere destinato al tempo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE 1 Richiesta informazioni Contattare la Centrale Operativa di Unisalute dalle ore 8,30 alle 19,30 dal lunedì al venerdì 800.822.472 051.63.89.046 dall

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer Il presente documento non ha la pretesa di essere

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO AD INTEGRAZIONE DEL CCNL PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI STIPULATO IL

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO AD INTEGRAZIONE DEL CCNL PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI STIPULATO IL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO AD INTEGRAZIONE DEL CCNL PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI STIPULATO IL 16.2.1999 A seguito del parere favorevole espresso in data

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance BNP PARIBAS CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia Creditor Protection Insurance Polizze Collettive N. 5296

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Quadro A Denuncia di iscrizione ditta - Dati anagrafici

Quadro A Denuncia di iscrizione ditta - Dati anagrafici Quadro A Denuncia di iscrizione ditta - Dati anagrafici Dati Anagrafici Ditta Data inizio attività Indicare la data d'inizio attività effettiva della ditta. Indirizzo Sede INAIL Indicare l'indirizzo della

Dettagli