innovative dopo la crisi finanziaria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "innovative dopo la crisi finanziaria"

Transcript

1 Come finanziare ia le imprese innovative dopo la crisi finanziaria Giornata dell Innovazione della Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Bolzano Prof.Dr. Maurizio Murgia Preside della Facoltà di Economia Bolzano, 27 novembre 2009 Il presente documento costituisce uno schema di presentazione ed e pertanto incompleto senza commento e discussione orale

2 Agenda 1. Le imprese innovative: come nascono, cosa sono, le caratteristiche atte c e 2. La finanza delle imprese innovative 3. Angels, Private Equity e Venture Capital 4. Finanza e innovazione tecnologica 5. Ruolo e intervento pubblico nel finanziamento dell innovazione 6. La crisi e il credit crunch 7. Conclusioni i Slide 2

3 Come nascono: Imprese innovative Dipendenti di imprese innovative che escono per fondare la loro impresa Dipendenti di imprese più grandi insoddisfatti della burocrazia che spesso contraddistingue le imprese maggiori Gordon Moore (uno dei fondatori di Intel) :... Abbiamo realizzato che quasi tutte le imprese del nostro settore hanno maggiori possibilità di sviluppare innovazioni di quanto sia possibile fare... E quando qualcuno si entusiasma per qualche invenzione o innovazione, ma non gli viene consentito di svilupparla, quell individuo diventa un potenziale imprenditore. Slide 3

4 Come nascono: Imprese innovative Università: College classmates (es. Bill Gates (Microsoft), Steve Jobs (Apple), Michael Dell (Dell), Larry Page & Sergey Brin (Google) I fondatori di imprese innovative sopra i 50 anni sono comunque il doppio di quelli sotto i 25 anni Fenomeno degli immigrati: quasi il 30% delle nuove imprese negli USA in settori innovativi (computer, telecomunicazioni, tecnologie informatiche, software, biomedico, ecc.) sono state fondate da immigrati. Slide 4

5 Imprese innovative Attività di bilancio: peso preponderante di Intangibili come R&S (in media oltre il 50% sono capitalizzazioni di stipendi degli addetti alla ricerca) Alti rischi della ricerca e del capitale umano (sunk costs) Intangibili ed elevate asimmetrie informative Valutazione molto complessa: conflitti tra le parti coinvolte Rendimenti di questi investimenti sono ad alta volatilità (es. -100% %) ed è quindi alto il costo del capitale Queste caratteristiche potrebbero portare ad un basso livello di investimenti in R&S nell economia Slide 5

6 La finanza delle imprese innovative La logica del ciclo della crescita finanziaria (risorse personali e della famiglia, Angel, PE/VC, e poi il debito (banche, obbligazioni) Imprese ad alto rischio e rendimento richiesto, anche se con elevate prospettive di crescita, devono essere finanziate prevalentemente con capitale proprio (autofinanziamento, equity) Elevate asimmetrie informative, conseguenza alti costi di transazione Imprenditori e Managers hanno ampi margini per comportamenti opportunistici perchè sono impegnati a catturare il massimo beneficio dalle loro invenzioni e innovazioni Slide 6

7 La finanza delle imprese innovative Il problema diventa come indirizzare capitale di rischio verso questo tipo di imprese (financing equity gap) Non è un caso che da molto tempo in molti paesi le istituzioni pubbliche hanno messo in atto numerosi interventi e programmi per facilitare il finanziamento delle imprese innovative (OECD 2004) Per risolvere l equity gap dobbiamo fare una vera fusione tra entrepreneurship and finance Una vera sfida! Slide 7

8 La finanza delle imprese innovative Entrepreneurship and Innovation Conoscenze osce e scientifiche, c e, tecniche c e ed esperienza e imprenditoriale Finance Individuare id investitori i che siano coinvolti direttamente t nelle imprese innovative sin dal loro stadio iniziale Che possano fornire non solo capitale ma anche assistenza e consulenza, controllo, ollo due-diligence, diligen e ecc. Che possano contribuire a professionalizzare le nascenti imprese Slide 8

9 Angels, Private equity e Venture Capital La difficoltà di reperire capitale di rischio e finanziamenti per le imprese che operano in settori innovativi e tecnologicamente avanzati può essere affrontata con l aiuto laiuto di intermediari specializzati Questi intermediari svolgono un attività molto particolare e molto diversa dagli altri intermediari i finanziari i i che si occupano di finanziare i le imprese Sono esperti di settore e controllano attivamente le loro partecipazioni per individuare i problemi in anticipo ed evitare che l imprenditore/manager agisca nel proprio interesse e in conflitto con gli obiettivi dell impresa/società Slide 9

10 Angels Si tratta in genere di ex-imprenditori, ex-dirigenti, o semplicemente individui con disponibilità finanziarie disposti ad investire in promettenti imprese Sono fondamentali per colmare l equity gap nei momenti più critici tra la fase dell invenzione alla fase dell innovazione Contribuiscono con capitali limitati Spesso escono dagli investimenti quando entrano finanziatori più sofisticati come i PE e i VC In molti Paesi sono stati istituzionalizzati ed è stato creato un network per mettere più facilmente in contatto gli Angels con gli innovatori Slide 10

11 Private equity e Venture Capital - E un Governance business assai diverso dal transaction business tipico dei mercati e delle banche - Preliminary i Screening - Detailed Due Diligence - Round / Stage Financing (Early stage, seed financing) - Azioni privilegiate, Convertibili, garanzie, vesting, ecc. - Board membership - Monitoring and Advising - Recruiting top managers - Molte ricerche confermano che il maggior valore aggiunto di questi intermediari i per il finanziamento i dell innovazione i risulta dallo screening iniziale. Slide 11

12 Private equity e Venture Capital - Il primo fondo di VC negli USA (ARD) è stato fondato dal Presidente del MIT Karl Compton nel 1946, insieme ad un gruppo di imprenditori locali. Era strutturato come un fondo d investimento chiuso, quotato in borsa. - In 26 anni di attività, metà dei profitti sono stati fatti con un unico investimento ($ nelle azioni DEC (Digital Equipment Company) che furono rivendute a $355 milioni) - Highland Capital Partners (uno dei più importanti VC funds degli USA: - In media ogni anno riceve business plans - Conduce in media incontri e 400 visite presso start-ups - Finanzia in media start-ups ogni anno Slide 12

13 Private equity e Venture Capital - Tutti questi meccanismi non impediscono che il più probabile risultato di un finanziamento di PE/VC ad un impresa innovativa sia il fallimento. E un mercato molto competitivo e complicato. - Vari studi documentano: - In media 1 ogni 6 investimenti di VC portano alla perdita totale dell investimento realizzato - In circa trent anni il numero di imprese innovative finanziate da fondi PE/VC che sono state poi quotate in borsa è circa 1 su 5 (22,5%). In media: 1$ di investimento di VC si traduce in 2,95$ in circa 4,2 anni (Venture Economics) - L alternativa all IPO sarebbe di vendere l impresa nel mercato delle acquisizioni: ma questa strategia di uscita consente al VC di incassare in media 1,40$ in circa 3,7 anni Slide 13

14 Angels, Private equity e Venture Capital Il boom della produttività degli anni 90 (soprattutto negli USA) si ritiene sia stato causato dall abilità abilità dei PE/VE funds di stimolare l innovazione attraverso il Finanziamento delle migliori idee. Quali sono gli effetti del finanziamento attraverso fondi PE/VC per l innovazione tecnologica? Slide 14

15 Finanza e Innovazione Tecnologica 1) Sono le imprese innovative che attraggono (con le loro innovazioni in R&S) gli intermediari specializzati del PE/VC? Oppure 2) E la presenza di capitale di rischio nella forma di PE/VC che stimola l innovazione tecnologica. Cioè questo nuovo tipo di finanza produce effetti positivi sull economia reale? Slide 15

16 Finanza e Innovazione Tecnologica Evidenza empirica negli Stati Uniti (Studio della HBS 2000) PE e VC si sviluppano dopo WWII ma decollano solo dopo che una Reinterpretazione nel 1979 della prudent man rule consente ai fondi pensione di investire nel capitale di rischio delle piccole imprese innovative Per effetto di questa nuova normativa gli investimenti di PE/VC passano da $481m a $5b negli otto anni successivi, di cui la metà provenienti dai fondi pensione. In quegli anni, vengono finanziati dai VC le grandi tech firms: Apple, Cisco Systems, Genentech, Netscape, Sun Microsystems. Un dollaro di VC produce effetti che sono 3-4 volte superiori agli effetti di un dollaro speso in Ricerca e sviluppo e indirizzato all ottenimento di brevetti Slide 16

17 Finanza e Innovazione Tecnologica Evidenza empirica in Europa (Studio della BCE Luglio 2009) La Commissione Europea ha emanato Direttive nel 2002 e nel 2003 per facilitare nei paesi comunitari il finanziamento di PE e VC da parte di investitori istituzionali (fondi pensione e assicurazioni). Nel 2006 i fondi pensione sono i principali finanziatori dei fondi PE, sorpassando da allora le banche ed altri intermediari Anche in Europa si nota la relazione di causa-effetto tra PE e innovazione tecnologica. In alcuni paesi europei il rapporto tra PE/VC capital sul PIL è oggi vicino a quello degli Stati Uniti (Danimarca, Finlandia e Svezia). Molti altri paesi sono ancora indietro. Nel periodo , il PE è stato responsabile di circa l 8% degli investimenti totali (PE+R&S industriale), mentre ha generato circa il 12% delle innovazioni industriali. Un raddoppio di investimenti di PE nelle imprese innovative porta in media ad un aumento del 3% delle domande di brevetti industriali e ad un aumento del 5% delle concessioni i di brevetti. Slide 17

18 Finanza e Innovazione Tecnologica Evidenza empirica in Italia (Studio della Banca d Italia Feb 2009) I fondi italiani di PE effettuano principalmente operazioni di buyout in settori maturi o in espansione Il settore del PE che compie operazioni di VC e finanzia innovazioni è molto limitato sia nel numero di transazioni che in valore Cresce in Italia la quota di capitali di rischio di provenienza estera Molti dei contratti di PE/VC sono abbastanza simili all esperienza americana Da noi competenze tipiche del PE/VC per il finanziamento delle imprese innovative sono ancora tutte da sviluppare. Slide 18

19 PE / VC Industry e i suoi effetti Alcuni dati sull industria Europea Studio EVCA milione di nuovi posti di lavoro creati inseguito ad operazioni di PE/VC in settori maturi nel venture capital di settori innovativi Il tasso di crescita dei posti di lavoro è stato circa 8 volte quello medio Europeo Nel caso degli USA, nel 2005, tutte le imprese finanziate da operazioni di VC rappresentavano il 17% del PIL e il 9% dell occupazione totale t Slide 19

20 PE / VC Industry e i suoi effetti Le imprese finanziate con interventi di venture capital (venturebacked) hanno speso in media nel periodo per R&S circa 3,4 m all anno e circa 50, per dipendente. d Questo dato è circa 6 volte quello che si registra nelle grandi imprese europee con oltre 500 dipendenti La forza lavoro di queste imprese: il 26% sono ricercatori o ingegneri ( ) di questi il 13% ha conseguito un PhD/Dottorato di Ricerca. Molti hanno un titolo superiore alla laurea Uno tipologia di impresa innovativa che ha avuto la maggiore crescita occupazionale sono state gli University spin-off nel settore biomedico/farmaceutico/tecnologico / Slide 20

21 PE / VC Industry e i suoi effetti Un altro dato interessante le imprese europee venture-backed hanno in media presentato 14 domande di riconoscimento di brevetti, ottenendone in media 8 Questo dato è circa 4 volte più elevato della media europea I dipendenti dei settori innovativi europei venture-backed guadagnano in media un salario che è di circa il 75% più elevato della media EU25, e del 50% più elevato della media EU15 I settori con i compensi più elevati sono in ordine: le biotecnologie, farmaceutico, tecnologico e informatico Le imprese innovative venture-backed investono inoltre una quota più elevata della media europea in formazione e training del personale Slide 21

22 Finanza e Innovazione Tecnologica Conclusione: La presenza di una efficiente sistema di fondi di Private Equity e Venture Capital ha effetti positivi e significativi sulle innovazioni tecnologiche. E un motore fondamentale per il processo Schumpeteriano di distruzione creativa Slide 22

23 Il ruolo del finanziamento pubblico Perchè il governo dovrebbe finanziare le imprese innovative che sono un caso molto complicato in termini di asimmetrie informative, moral hazard, etc.? Il finanziamento i o l aiuto pubblico può essere efficace per: Fornire fondi insieme ai VC privati nell early stage, in questo modo i funzionari possono apprendere e mantenere relazioni con questi intermediari Finanziare settori o innovazioni che non sarebbero nella lista delle preferenze dei VCs Apprendere il valore della flessibilità, tipico dei VC. Cioè se il progetto iniziale non ritorna i benefici attesi, adattarsi al mercato e imparare dai consumatori finali Slide 23

24 Il ruolo del finanziamento pubblico La politica tende a diffondere finanziamenti in determinate aree che mal si prestano all innovazione e all incubazione di nuove imprese tecnologicamente avanzate In Francia hanno tentato con la Bretagna... La politica è spesso sospettosa degli investitori e dei capitali esteri Le imprese innovative Cluster in certe aree o località (Silicon Valley, Massachusetts, Cambridge UK, la Biomed Valley tra Danimarca e Svezia, il distretto catalano per bioinformatica e ICT, etc.) Slide 24

25 Boulevard of broken dreams Esempi di iniziative fallite: Malesia e lo sviluppo delle imprese nella biotecnologia BioValley che ha sperperato $150m Norvegia SWF oil industry e le imprese create dal network dei partiti Canada Labor Fund Program nel venture capital Francia e l idea di fare della Bretagna una Technology Region La recessione aumenterà la disoccupazione per i più giovani e i governi saranno sotto pressione per creare opportunità di lavoro attraverso il finanziamento di nuove imprese innovative Slide 25

26 Crisi economica e conseguenze La fondamentale causa della crisi è stata una perversa combinazione di due bolle speculative: nel mercato immobiliare e nel mercato del credito Una delle principale conseguenze è stata la significativa riduzione dell offerta di credito soprattutto per le PMI e per le imprese più rischiose come quelle innovative Il credit crunch si porta come conseguenza una generale contrazione del capitale finanziario disponibile per le imprese più rischiose In passato dopo una crisi i finanziaria i i - le banche più piccole hanno contratto i finanziamenti alle piccole imprese in maggior misura di quanto hanno fatto le banche più grandi Sarà imperativo ristrutturare tt le imprese e gli intermediari i con un massiccio deleveraging Slide 26

27 Cosa si dovrebbe fare Aiutare a sviluppare le infrastrutture per i due network fondamentali: Entrepreneurship & innovation Finance Esempio: ACE-Net. Chiudere i deals con investitori specializzati anche se esteri (meglio). Co-finanziamenti pubblici devono facilitare e accompagnare le operazioni selezionate dai fondi di PE/VC Concentrare i finanziamenti early stage and start-up Slide 27

28 Impariamo da altre esperienze Esempi di buone iniziative: Israele Yozma VC Fund 1992: invita i VC USA a fare investimenti Nel 2008 Israele ha attirato più investimenti di VC di Germania, Francia e Italia insieme Nuova Zelanda: fondi pubblici dopo che i VC funds hanno deciso di investire Cina e Israele: Infiniti I-China (Joint VC Fund) Bangalore e Guangdong sono altre aree dove ingenti finanziamenti pubblici e privati stanno sostenendo molte start-ups che emergeranno presto nella scena mondiale Slide 28

29 Crescita economica ed innovazione L innovazione è una leva fondamentale per la crescita economica, ma da sola è insufficiente Insieme all innovazione è necessario lavorare per un miglioramento dell infrastruttura economico e sociale Incentivare la crescita del capitale umano e la generazione di idee: es. Università, Centri di Ricerca Le regole dei mercati finanziari L ordinamento giuridico e la tutela dei diritti di proprietà p La semplificazione di tutto il sistema di regole amministrative che possa facilitare la nascita e la crescita delle imprese innovative Tassazione del reddito delle imprese (World Bank: +10% corporate tax rate = -2% investimenti innovativi / PIL) Slide 29

Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata

Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata Elisabetta Gualandri Facoltà di Economia Marco Biagi Università degli studi di Modena

Dettagli

Una finanza per la crescita delle imprese

Una finanza per la crescita delle imprese Una finanza per la crescita delle imprese L importanza di VC e PE. L Italia e il resto del mondo Laura Bottazzi Università di Bologna Q1. Quanto sono importanti (queste) fonti di finanziamento per la crescita

Dettagli

Private Equity & Venture Capital in Europa

Private Equity & Venture Capital in Europa Private Equity & Venture Capital in Europa Edoardo Bugnone Partner, Argos Soditic EVCA Chairman Il Private Equity in Europa 1,320 Gestori di Fondi in Europa 4,300 Professionisti in Europa 35 miliardi Investiti

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MOSCA, LORENZIN. Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MOSCA, LORENZIN. Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3752 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MOSCA, LORENZIN Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa Presentata

Dettagli

Ing. Luca Canepa - Consigliere Delegato IBAN

Ing. Luca Canepa - Consigliere Delegato IBAN Ing. Luca Canepa - Consigliere Delegato IBAN Nato a Milano nel Novembre 1957, Luca è un business leader, executive e advisor con vasta esperienza internazionale. Luca ha supportato con successo varie Aziende

Dettagli

Gli assetti a popolazione

Gli assetti a popolazione Gli assetti a popolazione Lo strategic network (mercato auto) L industrial network (filiera, distretto) I business network (eterarchia-relazione) Il policy network (politica pubblica) Le filiere IL SETTORE

Dettagli

Finanziare l innovazione in Italia. Relatore: Prof. Ing. Carlo Mammola

Finanziare l innovazione in Italia. Relatore: Prof. Ing. Carlo Mammola Finanziare l innovazione in Italia Relatore: Prof. Ing. Carlo Mammola 25 settembre 2015 Innovazione in Italia IUS 2015 L Italia è definito come innovatore moderato dal report dell Innovation Union Scoreboard

Dettagli

Introduzione alla figura del Business Angel. Ing. Paolo Anselmo - Presidente IBAN Milano, 8 Ottobre 2015

Introduzione alla figura del Business Angel. Ing. Paolo Anselmo - Presidente IBAN Milano, 8 Ottobre 2015 Introduzione alla figura del Business Angel Ing. Paolo Anselmo - Presidente IBAN Milano, 8 Ottobre 2015 Introduzione Imprenditorialità: definizione

Dettagli

Opportunità e sfide per gli investitori italiani nei fondi Private Equity Presentazione Borsa Italiana 22 maggio, 2002

Opportunità e sfide per gli investitori italiani nei fondi Private Equity Presentazione Borsa Italiana 22 maggio, 2002 Opportunità e sfide per gli investitori italiani nei fondi Private Equity Presentazione Borsa Italiana 22 maggio, 2002 Tre messaggi di fondo 1. La crescita del Private Equity in Europa è motivata dal potenziale

Dettagli

Imprenditorialità e Finanza

Imprenditorialità e Finanza Imprenditorialità e Finanza M. Giorgino, Politecnico di Milano marco.giorgino@polimi.it g Bressanone, 11 settembre 2007 Agenda Definizione ione del tema Il punto di vista dell impresa/imprenditore Il punto

Dettagli

Il ruolo della finanza nello sviluppo

Il ruolo della finanza nello sviluppo WXP1 Stati generali dell ICT in Trentino Il ruolo della finanza nello sviluppo Trento, 7 giugno 2010, Direttore Generale PensPlan Invest SGR S.p.A. Diapositiva 1 WXP1 slide modificata:numero modulo Windows

Dettagli

L impresa high-tech e la crescita: finanziare il business. Carlo Michero F.A.S.T., Milano, 29 gennaio 2008 www.3i.com

L impresa high-tech e la crescita: finanziare il business. Carlo Michero F.A.S.T., Milano, 29 gennaio 2008 www.3i.com L impresa high-tech e la crescita: finanziare il business Carlo Michero F.A.S.T., Milano, 29 gennaio 2008 www.3i.com Le esperienze fatte finora da 3i in Italia 1. Finanza e ciclo di vita dell impresa 2.

Dettagli

Il ciclo di vita della startup e gli attori della filiera del venture capital

Il ciclo di vita della startup e gli attori della filiera del venture capital Il ciclo di vita della startup e gli attori della filiera del venture capital Quando ricorrere al capitale di rischio Sostegno alla crescita Ricambio generazionale Internazionalizzazione Riorganizzazione

Dettagli

INNOGEST S.G.R. Claudio Giuliano VENTURE CAPITAL: RISCHI ED OPPORTUNITÀ

INNOGEST S.G.R. Claudio Giuliano VENTURE CAPITAL: RISCHI ED OPPORTUNITÀ INNOGEST S.G.R. Claudio Giuliano VENTURE CAPITAL: RISCHI ED OPPORTUNITÀ Aprile 2006 Il seed & early stage capital Definizione: il seed & early stage capital rappresenta l investimento effettuato nella

Dettagli

Lezioni di economia degli intermediari finanziari II semestre

Lezioni di economia degli intermediari finanziari II semestre Lezioni di economia degli intermediari finanziari II semestre Prof. Alessandro Berti Istituto di studi aziendali Facoltà di Economia Università di Urbino Carlo Bo alessandro.berti@uniurb.it Urbino, a.a.

Dettagli

Innovare per competere Come finanziare l innovazione

Innovare per competere Come finanziare l innovazione Innovare per competere Come finanziare l innovazione M. Szemere Cofiri S.p.A. Novara, 22 maggio 2003 Contenuti (1/2) 1. Il Gruppo Cofiri Attività di Cofiri Iniziative di Cofiri nel Venture Capital e nel

Dettagli

Presentazione esterna. (Obiettivo sviluppo nuove imprese tecnologiche)

Presentazione esterna. (Obiettivo sviluppo nuove imprese tecnologiche) Presentazione esterna (Obiettivo sviluppo nuove imprese tecnologiche) Summary 1/4! La Fondazione ricerca e imprenditorialità (d ora in avanti Fondazione R&I) prende le mosse dalla crescente consapevolezza

Dettagli

Fare il mestiere La creazione di nuove imprese innovative

Fare il mestiere La creazione di nuove imprese innovative Fare il mestiere La creazione di nuove imprese innovative Andrea Bonaccorsi Università di Pisa Convegno: Innovazione e Competitività Quali scelte e quali strumenti Forlì, 18 Gennaio 2006 Imprese innovative

Dettagli

Il finanziamento delle start-up

Il finanziamento delle start-up Il finanziamento delle start-up Ing. Diego Viviani MIP - Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale diego.viviani@polimi.it Indice Introduzione Le fonti di finanziamento dell impresa I

Dettagli

FONTI E STRUMENTI PRIVATI PER LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA

FONTI E STRUMENTI PRIVATI PER LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA FONTI E STRUMENTI PRIVATI PER LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA Il ruolo dei Venture Capital (VC) nel finanziamento dello sviluppo industriale e economico è esemplificato da alcuni dati. Nel 2006,

Dettagli

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile Relazioni Esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel.

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile Relazioni Esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel. CARTELLA STAMPA IR Top Consulting Media Relations Via C. Cantù, 1 Milano Luca Macario, Domenico Gentile, Maria Antonietta Pireddu Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 ufficiostampa@irtop.com LVenture Group Responsabile

Dettagli

L'ESPERIENZA ISRAELIANA

L'ESPERIENZA ISRAELIANA L'ESPERIENZA ISRAELIANA Giuseppe Surace Amministratore Delegato di Telit Communications SpA del gruppo Telit Wireless Solutions PLC 2 Israele Startup Nation A partire dagli anni novanta, Israele, si è

Dettagli

La finanza trait-d union tra impresa sociale e innovazione sociale

La finanza trait-d union tra impresa sociale e innovazione sociale S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO INNOVAZIONE NEL TERZO SETTORE, UNA SFIDA POSSIBILE La finanza trait-d union tra impresa sociale e innovazione sociale Davide Dal Maso Milano, 10 aprile 2014

Dettagli

FORMAZIONE*PROFESSIONALE*E*STARTUP0

FORMAZIONE*PROFESSIONALE*E*STARTUP0 Scuola di Formazione Politica - III a Ed. FORMAZIONE*PROFESSIONALE*E*STARTUP0 Prof. Stefano Pighini Roma, 28 Aprile 2014 TRADIZIONE*VS*INNOVAZIONE0 La situazione a cui oggi assistiamo non è solo a una

Dettagli

Dall idea all impresa: il ruolo degli incubatori. Anna Gervasoni Aosta, 11 Marzo 2005

Dall idea all impresa: il ruolo degli incubatori. Anna Gervasoni Aosta, 11 Marzo 2005 Dall idea all impresa: il ruolo degli incubatori Anna Gervasoni Aosta, 11 Marzo 2005 1 I servizi offerti dagli incubatori 97% 100% 93% 90% 91% 84% 86% 87% 88% 80% 60% 40% 20% 64% 0% 26% 2 Spazi logistici

Dettagli

Angels e gruppi di angels: ruolo e peculiarità Finanziare l innovazione 09 Settembre 2011. Lorenzo Franchini www.italianangels.net

Angels e gruppi di angels: ruolo e peculiarità Finanziare l innovazione 09 Settembre 2011. Lorenzo Franchini www.italianangels.net Angels e gruppi di angels: ruolo e peculiarità Finanziare l innovazione 09 Settembre 2011 Lorenzo Franchini www.italianangels.net Tipologia di finanziamenti Friends & Family: 30k-100k; Seed Capital Angel

Dettagli

Università degli Studi di Palermo

Università degli Studi di Palermo Università degli Studi di Palermo Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia ed Amministrazione Aziendale La finanza di start up: private equity e venture capital Anno accademico 2011 / 2012 Dott.ssa

Dettagli

Mario Calderini, Politecnico di Torino

Mario Calderini, Politecnico di Torino Roma, 29 Settembre 2008 Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione Comitato di esperti per l accompagnamento della Priorità 2 del QSN Ricerca e innovazione, Politecnico di Torino Start up e finanza

Dettagli

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile relazioni esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel.

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile relazioni esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel. CARTELLA STAMPA IR Top Consulting Media Relations Via C. Cantù, 1 Milano Luca Macario, Domenico Gentile, Maria Antonietta Pireddu Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 ufficiostampa@irtop.com LVenture Group Responsabile

Dettagli

L ecosistema più favorevole all avvio delle start-up. L evidenza del Rapporto RITA 2005

L ecosistema più favorevole all avvio delle start-up. L evidenza del Rapporto RITA 2005 L ecosistema più favorevole all avvio delle start-up. L evidenza del Rapporto RITA 2005 Massimo G. Colombo Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale Le gazzelle high-tech Le gazzelle

Dettagli

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital MONTEFELTRO START-UP Finanziare l impresa innovativa Il ruolo del venture capital nel supporto alle imprese innovative Giovanni Fusaro Ufficio

Dettagli

Il ruolo del Private Equity e del Venture Capital quali propulsori della valorizzazione e del rilancio delle imprese

Il ruolo del Private Equity e del Venture Capital quali propulsori della valorizzazione e del rilancio delle imprese Il ruolo del Private Equity e del Venture Capital quali propulsori della valorizzazione e del rilancio delle imprese Villa Serra di Comago Comago Sant Olcese (GE), 3 Ottobre 2006 Agenda 1. Storia e sviluppo

Dettagli

Banche e imprese italiane nel credit crunch

Banche e imprese italiane nel credit crunch Convegno Una finanza per la crescita in collaborazione con CO.MO.I Group 12 giugno 2013, Milano Banche e imprese italiane nel credit crunch Angelo Baglioni Università Cattolica e REF Ricerche www.refricerche.it

Dettagli

Venture Capital: esperienze dal fronte

Venture Capital: esperienze dal fronte Venture Capital: esperienze dal fronte 3 6 0 CAPITAL PARTNERS Investing in Innovation, full scale Massimiliano D Amico, 360 Capital Partners Cos è il Venture Capital? Il Venture Capital é strutturato con

Dettagli

Una via sostenibile per raggiungere gli obiettivi economici e sociali dell UE

Una via sostenibile per raggiungere gli obiettivi economici e sociali dell UE Una via sostenibile per raggiungere gli obiettivi economici e sociali dell UE Gli strumenti finanziari co-finanziati dai Fondi Strutturali e di Investimento Europei permettono di investire, in modo sostenibile

Dettagli

Capitale di rischio VS Capitale di debito

Capitale di rischio VS Capitale di debito FINANZA DELL INNOVAZIONE Il capitale di rischio Capitale di rischio VS Capitale di debito Il Capitale di rischio Finanziamento a medio e lungo termine Non prevede scadenze di rimborso ed il disinvestimento

Dettagli

PRIVATE EQUITY & VENTURE CAPITAL: ASPETTI DEFINITORI.

PRIVATE EQUITY & VENTURE CAPITAL: ASPETTI DEFINITORI. PRIVATE EQUITY & VENTURE CAPITAL: ASPETTI DEFINITORI. 1 Private Equity e Venture Capital: una definizione Al contrario di quanto avviene negli USA, dove l attività di investimento nel capitale di rischio

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Il Ruolo della Università nella

Il Ruolo della Università nella R&S in ITALIAIA Il Ruolo della Università nella Ricerca e nella Innovazione 1 Trasferimento Tecnologico: il modello del vu cumprà Innovazioni 1. Università e Centri di ricerca sono produttori di conoscenza;

Dettagli

Il mercato italiano del Venture Capital

Il mercato italiano del Venture Capital Il mercato italiano del Venture Capital 3 6 0 by 360 Capital Partners CAPITAL PARTNERS Investing in Innovation, full scale Mi presento 360 Capital Partners in a few words Fausto Boni, Diana Saraceni, Francois

Dettagli

DOMANDE di RIEPILOGO

DOMANDE di RIEPILOGO DOMANDE di RIEPILOGO UNITA A - ANALISI ECONOMICA DELL IMPRESA Lez 3 Aspetti organizzativi dell impresa Natura e forme istituzionali Quali sono le caratteristiche dell impresa come istituzione gerarchica

Dettagli

Giampio Bracchi Presidente Fondazione Politecnico di Milano

Giampio Bracchi Presidente Fondazione Politecnico di Milano RIGENERARE L INDUSTRIA CREANDO NUOVE IMPRESE TECNOLOGICHE Giampio Bracchi Presidente Fondazione Politecnico di Milano Nel tentativo che l Italia sta compiendo di far ripartire i motori della crescita e

Dettagli

Il futuro delle Biotecnologie è nei nuovi investitori

Il futuro delle Biotecnologie è nei nuovi investitori Il futuro delle Biotecnologie è nei nuovi investitori Sommario Con un tasso di crescita di nuove imprese intorno al 50%, l Italia delle biotecnologie sta progressivamente recuperando il ritardo maturato

Dettagli

L esigenza di patrimonializzazione delle imprese italiane

L esigenza di patrimonializzazione delle imprese italiane L esigenza di patrimonializzazione delle imprese italiane Finanza per la crescita IPO Day, Borsa Italiana, Milano - 26 Settembre 2014 Silvia Magri, Servizio Stabilità finanziaria Banca d Italia Outline

Dettagli

BAN Bologna: un Servizio Innovativo per le Start-up

BAN Bologna: un Servizio Innovativo per le Start-up BAN Bologna: un Servizio Innovativo per le Start-up 1 La Regione Emilia Romagna è: un territorio ricco di iniziative imprenditoriali e un buon vivaio di idee innovative che incontrano spesso difficoltà

Dettagli

Dall idea all impresa

Dall idea all impresa Dall idea all impresa Gli ingredienti per il successo di una start up innovativa Bologna, 27 gennaio 2010 Agenda del pomeriggio Impresa innovativa e gli ingredienti per il successo di mercato. Il Team

Dettagli

dall idea alla startup

dall idea alla startup dall idea alla startup Vademecum sul mondo del Venture Capital IL VENTURE CAPITAL Il venture capital è l attività di investimento in capitale di rischio effettuata da operatori professionali e finalizzata

Dettagli

Avv. Marco De Paolis Brevetto: quali opportunità? Dagli accordi di circolazione delle invenzioni e delle ricerche alla costituzione di startup

Avv. Marco De Paolis Brevetto: quali opportunità? Dagli accordi di circolazione delle invenzioni e delle ricerche alla costituzione di startup Giornata di formazione sui brevetti Brescia, 29 febbraio 2012 Università degli Studi di Brescia Avv. Marco De Paolis Brevetto: quali opportunità? Dagli accordi di circolazione delle invenzioni e delle

Dettagli

AIFI Investitori istituzionali e capitali privati: nuovi incontri per un nuovo Paese Anna Gervasoni

AIFI Investitori istituzionali e capitali privati: nuovi incontri per un nuovo Paese Anna Gervasoni Imprese e finanza: idee per la ripresa a confronto AIFI Investitori istituzionali e capitali privati: nuovi incontri per un nuovo Paese Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Roma, 11 luglio 2014 Il contesto

Dettagli

Finanziare la ricerca: la partnership pubblico-privata Alberto Trombetta Finlombarda Gestioni SGR SpA Roma, 11 luglio 2005

Finanziare la ricerca: la partnership pubblico-privata Alberto Trombetta Finlombarda Gestioni SGR SpA Roma, 11 luglio 2005 FINLOMBARDAGESTIONI società di gestione del risparmio Finanziare la ricerca: la partnership pubblico-privata Alberto Trombetta Finlombarda Gestioni SGR SpA Roma, 11 luglio 2005 Forte crescita degli aiuti

Dettagli

Introduzione. sponsorizzato dal CREDIF (Centro Studi e Ricerche sul Credito e la Finanza, Università di Bologna).

Introduzione. sponsorizzato dal CREDIF (Centro Studi e Ricerche sul Credito e la Finanza, Università di Bologna). Introduzione Numerosi studi dimostrano l importanza dell attività di investimento in capitale di rischio (private equity) per lo sviluppo economico di un paese, selezionando imprese a rapida crescita,

Dettagli

Altri interventi a favore delle imprese del Distretto

Altri interventi a favore delle imprese del Distretto Altri interventi a favore delle imprese del Distretto Marco Natoli Investment Manager Fondazione Torino Wireless IL DISTRETTO ICT PIEMONTESE: capacità di innovazione, dinamiche di sviluppo e ruolo della

Dettagli

Parte I FINANZIAMENTI INDIRETTI

Parte I FINANZIAMENTI INDIRETTI Parte I FINANZIAMENTI INDIRETTI L UE utilizza diverse procedure per fornire degli aiuti finanziari alle imprese europee, soprattutto alle PMI. In particolare la Commissione europea è consapevole dei problemi

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL TERMINE STARTUP SULLA STAMPA

L EVOLUZIONE DEL TERMINE STARTUP SULLA STAMPA L EVOLUZIONE DEL TERMINE STARTUP SULLA STAMPA Expert System, in occasione dell annuncio della partnership con Digital Magics all evento Disruption Day: Startup e Tecnologia Semantica, ha svolto una ricerca

Dettagli

FRANCO GAROFALO DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E SISTEMISTICA UNIVERSITÀ DI NAPOLI FEDERICO II INCIPIT SCARL

FRANCO GAROFALO DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E SISTEMISTICA UNIVERSITÀ DI NAPOLI FEDERICO II INCIPIT SCARL FRANCO GAROFALO DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E SISTEMISTICA UNIVERSITÀ DI NAPOLI FEDERICO II INCIPIT SCARL La Compagine di INCIPIT Una favola moderna Nella metà degli anni novanta due studenti dell Università

Dettagli

I trend e l evoluzione del mercato del Venture Capital in Italia e il Fondo Italiano di Investimento

I trend e l evoluzione del mercato del Venture Capital in Italia e il Fondo Italiano di Investimento AIFI I trend e l evoluzione del mercato del Venture Capital in Italia e il Fondo Italiano di Investimento Alessandra Bechi Direttore Ufficio Tax & Legal e Affari Istituzionali, AIFI Canazei, 27 marzo 2015

Dettagli

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese II Conferenza regionale sul credito e la finanza per lo sviluppo Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese David Sabatini Resp. Ufficio Finanza Il sistema industriale

Dettagli

Global economy. La percezione dei social sui temi economici e finanziari

Global economy. La percezione dei social sui temi economici e finanziari Global economy La percezione dei social sui temi economici e finanziari Salone del Risparmio 2014 Organizzazione dell analisi Canale: Twitter Periodo di analisi: 15 gennaio 2014 20 marzo 2014 Lingue: italiano;

Dettagli

Gestione Finanziaria delle Imprese. private equity e venture capital

Gestione Finanziaria delle Imprese. private equity e venture capital GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE Private Equity e Venture Capital Il private equity e il venture capital Anni 80 Con venture capital si definiva l apporto di capitale azionario, da parte di operatori

Dettagli

-focus sugli strumenti finanziari- Bruxelles, 25 settembre 2013

-focus sugli strumenti finanziari- Bruxelles, 25 settembre 2013 Il Programma COSME 2014-2020: strumenti finanziari per le imprese -focus sugli strumenti finanziari- Bruxelles, 25 settembre 2013 European Commission DG Enterprise and Industry Unit D3 SME Access to Finance

Dettagli

Nuovi Modelli per l Università

Nuovi Modelli per l Università Relazione sullo svolgimento del Workshop Internazionale Finance & Knowledge Milano, 29 novembre-1 dicembre 2001 Giovanni Organtini INFN-Sez. di ROMA Introduzione Dal 29 novembre al 1 dicembre 2001 si è

Dettagli

Obiettivi della lezione. Open Innovation

Obiettivi della lezione. Open Innovation Open Innovation Obiettivi della lezione I modelli di innovazione tradizionale (closed innovation) e le ragioni del loro declino Definire il concetto di open innovation: reti di imprese e mercati della

Dettagli

PRIVATE EQUITY: CHE SPAZIO C È IN EUROPA PER LE MICRO IMPRESE?

PRIVATE EQUITY: CHE SPAZIO C È IN EUROPA PER LE MICRO IMPRESE? DOCUMENTI PRIVATE EQUITY: CHE SPAZIO C È IN EUROPA PER LE MICRO IMPRESE? Da tempo si discute, in Europa, dell accesso delle piccole e medie imprese a strumenti finanziari diversi da quelli forniti dal

Dettagli

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Gli strumenti finanziari co-finanziati dai Fondi Strutturali e di Investimento Europei permettono di investire, in modo

Dettagli

CORSO DI POLITICA ECONOMICA PER L INNOVAZIONE FACOLTÀ DI ECONOMIA R.GOODWIN UNIVERSITÀ DI SIENA

CORSO DI POLITICA ECONOMICA PER L INNOVAZIONE FACOLTÀ DI ECONOMIA R.GOODWIN UNIVERSITÀ DI SIENA FACOLTÀ DI ECONOMIA R.GOODWIN UNIVERSITÀ DI SIENA PROF.SSA MARIA ALESSANDRA ROSSI ALESSANDRA.ROSSI@UNISI.IT Il problema dell investimento innovativo SCHEMA DELLA LEZIONE Cosa si intende per investimento

Dettagli

Montefeltro Start-up Urbino, 23 Gennaio 2014

Montefeltro Start-up Urbino, 23 Gennaio 2014 Montefeltro Start-up Urbino, 23 Gennaio 2014 La rete dei Business Angels per l alto potenziale di sviluppo e la creazione di nuova occupazione Luca V. Canepa Consigliere Delegato Associazione IBAN www.iban.it

Dettagli

L economia italiana nella relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella relazione della Banca d Italia L economia italiana nella relazione della Banca d Italia Elisabetta Gualandri CEFIN Università di Modena and Reggio Emilia Dipartimento di Economia Marco Biagi Modena 4 giugno 2015 Cefin e BPER: Banca

Dettagli

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Cristina Marchegiani Responsabile relazioni esterne cristina.marchegiani@lventuregroup.com mob.

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Cristina Marchegiani Responsabile relazioni esterne cristina.marchegiani@lventuregroup.com mob. CARTELLA STAMPA IR Top Consulting Media Relations Via C. Cantù, 1 Milano Luca Macario, Domenico Gentile, Maria Antonietta Pireddu Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 ufficiostampa@irtop.com LVenture Group Cristina

Dettagli

Corso di Politica economica L-Z (prof. G. Ferri): Lezione 23 TRASMISSIONE POLITICA MONETARIA IN DIVERSI SISTEMI FINANZIARI

Corso di Politica economica L-Z (prof. G. Ferri): Lezione 23 TRASMISSIONE POLITICA MONETARIA IN DIVERSI SISTEMI FINANZIARI Corso di Politica economica L-Z (prof. G. Ferri): Lezione 23 TRASMISSIONE POLITICA MONETARIA IN DIVERSI SISTEMI FINANZIARI Riprendendo il discorso del credit channel, un discorso a parte viene fatto con

Dettagli

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Prospettive di sviluppo per il private equity in Italia

AIFI. Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital. Prospettive di sviluppo per il private equity in Italia AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Prospettive di sviluppo per il private equity in Italia Il ruolo degli investitori istituzionali Anna Gervasoni Direttore Generale AIFI Roma,

Dettagli

Business Angels Network della Sardegna

Business Angels Network della Sardegna Business Angels Network della Sardegna SHORT REPORT SEMINARIO BAN SARDEGNA Cagliari 22 aprile 2002 RELATORE Massimo Meneghini Responsabile del BAN Nordest b-angel.it A cura del BIC Sardegna Seminario BAN

Dettagli

L ecosistema della nuova industria verde Made in Italy. Data - Luogo

L ecosistema della nuova industria verde Made in Italy. Data - Luogo L ecosistema della nuova industria verde Made in Italy Data - Luogo Ci salverà l industria della sostenibilità Il Made in Italy nel mondo Fonte: il Sole 24 Ore Agosto 2011 2 Ci salverà l industria della

Dettagli

Il finanziamento alle startup: il ruolo dell investitore Business Angel

Il finanziamento alle startup: il ruolo dell investitore Business Angel Il finanziamento alle startup: il ruolo dell investitore Business Angel Paolo Anselmo - Presidente Roma, 28 Gennaio 2015 www.iban.it Il Network di IBAN L Associazione IBAN è l'istituzione che rappresenta

Dettagli

LA STRATEGIA GLOBALE DELL OECD PER INVESTIRE NELLE COMPETENZE SOPRATTUTTO DEI GIOVANI

LA STRATEGIA GLOBALE DELL OECD PER INVESTIRE NELLE COMPETENZE SOPRATTUTTO DEI GIOVANI NOTA ISRIL ON LINE N 40-2012 LA STRATEGIA GLOBALE DELL OECD PER INVESTIRE NELLE COMPETENZE SOPRATTUTTO DEI GIOVANI Presidente prof. Giuseppe Bianchi Via Piemonte, 101 00187 Roma gbianchi.isril@tiscali.it

Dettagli

Executive summary della normativa sulle startup innovative

Executive summary della normativa sulle startup innovative Executive summary della normativa sulle startup innovative Gennaio 2014 2 Fare dell Italia la prossima startup nation Il 4 ottobre 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge contenente

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital AUDIZIONE SUL DECRETO LEGGE 18 OTTOBRE 2012, N. 179 Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese 10ª Commissione Industria, commercio, turismo Senato della Repubblica Roma, 30 ottobre 2012 AUDIZIONE

Dettagli

Massimiliano Magrini. Giugno 2011. Provincia di Monza e della Brianza Camera di commercio di Monza e Brianza

Massimiliano Magrini. Giugno 2011. Provincia di Monza e della Brianza Camera di commercio di Monza e Brianza Massimiliano Magrini Giugno 2011 Provincia di Monza e della Brianza Camera di commercio di Monza e Brianza 2 3 Definizione Il venture capital èil finanziamento di aziende di recente costituzione tramite

Dettagli

Il modello di business delle biotecnologie

Il modello di business delle biotecnologie Il modello di business delle biotecnologie Luigi Orsenigo IUSS, Pavia Horizon 2020 Napoli, 1 febbraio 2013 Il modello di business delle biotecnologie Silicon Valley Consensus: mutuato da ICT Scienza imprenditoriale:

Dettagli

IL MERCATO ITALIANO DEL CAPITALE DI RISCHIO INFORMALE

IL MERCATO ITALIANO DEL CAPITALE DI RISCHIO INFORMALE IL MERCATO ITALIANO DEL CAPITALE DI RISCHIO INFORMALE (Sintesi dei dati raccolti da IBAN, con questionario on line, nel periodo 13 gennaio/25 marzo 2010) Variazione % Anno 2009 su 2008 Campione (di cui

Dettagli

MILIONI DI PICCOLI E MEDI IMPRENDITORI NELLA TRAPPOLA DELLA POVERTÀ

MILIONI DI PICCOLI E MEDI IMPRENDITORI NELLA TRAPPOLA DELLA POVERTÀ RASSEGNA STAMPA - 16 aprile 2010 Tratto da San Marino Notizie www.sanmarinonotizie.com A San Marino la prima Unione Mondiale delle Piccole e Medie Imprese 14/04/10 17:29 [c.s.] San Marino ospita la prima

Dettagli

tratto da Economia e Management delle Imprese (DiBernardo, Gandolfi, Tunisini) A cura di Tonino Pencarelli Linda Gabbianelli

tratto da Economia e Management delle Imprese (DiBernardo, Gandolfi, Tunisini) A cura di Tonino Pencarelli Linda Gabbianelli tratto da Economia e Management delle Imprese (DiBernardo, Gandolfi, Tunisini) A cura di Tonino Pencarelli Linda Gabbianelli 1 Il fabbisogno finanziario Il fabbisogno finanziario delle imprese si può definire,

Dettagli

Agganciare la ripresa, ma con quali capitali? 10 Annual Economia & Finanza Il Sole 24 Ore

Agganciare la ripresa, ma con quali capitali? 10 Annual Economia & Finanza Il Sole 24 Ore Agganciare la ripresa, ma con quali capitali? 10 Annual Economia & Finanza Il Sole 24 Ore Milano, 28 novembre 2013 Euro mld Il fardello dell economia italiana Debito pubblico dello Stato italiano 2.068.564.740.090

Dettagli

Il CAPITALE DI RISCHIO E LA COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATA. Bando 1.2.4. Ingegneria Finanziaria FONDO CAPITALE DI RISCHIO

Il CAPITALE DI RISCHIO E LA COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATA. Bando 1.2.4. Ingegneria Finanziaria FONDO CAPITALE DI RISCHIO Il CAPITALE DI RISCHIO E LA COLLABORAZIONE PUBBLICO PRIVATA Bando 1.2.4. Ingegneria Finanziaria FONDO CAPITALE DI RISCHIO FINALITA E OBIETTIVI Supportare gli investimenti delle Piccole e Medie imprese

Dettagli

Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI. Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario italiano Roma 22 ottobre 2013

Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI. Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario italiano Roma 22 ottobre 2013 Il CREDITO NON BANCARIO: OPPORTUNITA E LIMITI Giovanni Guazzarotti Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia Il fondo di debito: un nuovo protagonista del mercato finanziario

Dettagli

I wanna be an (italian) startupper. Fulvio Rubini Michele Barisciano

I wanna be an (italian) startupper. Fulvio Rubini Michele Barisciano I wanna be an (italian) startupper Fulvio Rubini Michele Barisciano 30 Luglio 2011 E davvero così? The Italian Startup Scene Italian startup Alcune startup italiane Le cene tra amici in ottica social e

Dettagli

Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria. Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A.

Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria. Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A. Private equity e private debt: le nuove sfide della consulenza finanziaria Philippe Minard Emisys Capital S.G.R.p.A. Disclaimer Il presente documento è stato elaborato unicamente al fine di fornire generiche

Dettagli

START UP INNOVATIVE E PROBLEMI DI FINANZIAMENTO

START UP INNOVATIVE E PROBLEMI DI FINANZIAMENTO FORZA, VELOCITÀ E ACCELERAZIONE: UNO SGUARDO CONTEMPORANEO AI PRINCIPI DELLA DINAMICA 423 START UP INNOVATIVE E PROBLEMI DI FINANZIAMENTO ADA CARLESI Dipartimento di economia aziendale E.Giannessi, Università

Dettagli

Innovazione e territorio: i distretti tecnologici

Innovazione e territorio: i distretti tecnologici Innovazione e territorio: i distretti tecnologici Obiettivi della lezione I distretti tecnologici: definizione e inquadramento normativo Distretti tecnologici e distretti industriali: la dimensione territoriale

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Gli strumenti finanziari co-finanziati dal Fondo Sociale Europeo permettono di investire, in modo sostenibile ed efficiente, per rafforzare

Dettagli

STARTUP SOCIALI. di Carmen Morrone

STARTUP SOCIALI. di Carmen Morrone STARTUP SOCIALI di Carmen Morrone Sono il fenomeno dell anno: le start up innovative in Italia sfiorano quota 2mila e crescono al ritmo di una trentina a settimana. Fra queste ci sono anche quelle a vocazione

Dettagli

Capital Markets & Regulatory

Capital Markets & Regulatory Capital Markets & Regulatory 2 Riconoscimenti 2016 Studio dell anno PMI TopLegal Industry Awards Paolo Esposito - Avvocato dell anno Oil & Gas Francesco Assegnati - Professionista dell anno Tax Energy

Dettagli

Challenges. Silvia Grandi

Challenges. Silvia Grandi Business Incubation and Venture Capital: An International Survey on Synergies and Challenges Silvia Grandi Dirigente - Dipartimento Centri e Reti Paesi Partner Direzione Trasferimento di Conoscenze e Innovazione

Dettagli

Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013

Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013 La Ricerca in Italia La rilevanza della ricerca biomedica Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013 Ricerca e Sistema Paese Le innovazioni non seguono una sequenza lineare

Dettagli

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Contesto della proposta (1) La conoscenza costituisce il fulcro dell Agenda di

Dettagli

tratto da Economia e Management delle Imprese (DiBernardo, Gandolfi, Tunisini) A cura di Tonino Pencarelli Linda Gabbianelli

tratto da Economia e Management delle Imprese (DiBernardo, Gandolfi, Tunisini) A cura di Tonino Pencarelli Linda Gabbianelli tratto da Economia e Management delle Imprese (DiBernardo, Gandolfi, Tunisini) A cura di Tonino Pencarelli Linda Gabbianelli 1 Il fabbisogno finanziario delle imprese si può definire, in senso dinamico,

Dettagli

PhD+ PISA - 24/4/2012

PhD+ PISA - 24/4/2012 PhD+ PISA - 24/4/2012 Gli investimenti di capitale di rischio informale dei Business Angels le caratteristiche del mercato italiano e le modalità operative Tomaso Marzotto Caotorta Segretario Generale

Dettagli

L AVVIO DELL E START UP IN ITALIA PROBLEMI E SOLUZIONI

L AVVIO DELL E START UP IN ITALIA PROBLEMI E SOLUZIONI L AVVIO DELL E START UP IN ITALIA PROBLEMI E SOLUZIONI 10 marzo 2014 UNIVERSITA NICCOLO CUSANO La strumentalità del business plan nella valutazione dei progetti Dott. Thomas Kraicsovits Studio De Vito

Dettagli

Impact Investing. Veronica Vecchi

Impact Investing. Veronica Vecchi Impact Investing Veronica Vecchi Impact Investing: che cos è Caratteri stiche dell Impact Investing 1 2 3 Intenzionalità dell impatto sociale e ambientale Addizionalità di valore sociale generato rispetto

Dettagli