Danneggiata centrale atomica, radioattività altissima fuggono i tecnici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.sosed.eu Danneggiata centrale atomica, radioattività altissima fuggono i tecnici"

Transcript

1 Voci dal Sud 17 AnnoVII nr. 3/4 Marzo / Aprile 2011 Danneggiata centrale atomica, radioattività altissima fuggono i tecnici La grave situazione ai reattori preoccupa tutto il Mondo oltre che il Giappone L allarme nucleare potrebbe durare per mesi - Quale i pericoli per il resto del Mondo? Antonio Fatiguso - Gazzetta del Sud OSAKA - Un improvviso allarme per livelli di radioattività mostruosi ha provocato ieri mattina l improvvisa evacuazione dal reattore n.2 di Fukushima dei tecnici che da giorni cercano di riportare la centrale sotto controllo: un livello 10 milioni di volte superiore alla norma. Un allarme solo ridimensionato ore dopo quando la vicenda è diventata un nuovo infortunio della Tepco: il gestore dell impianto nucleare di Fukushima si è dovuto correggere, spiegando che i livelli di radiazioni al reattore n. 2, che hanno costretto i tecnici all evacuazione, sono pari solo a volte quelli normalmente osservati e non a 10 milioni. La correzione, dopo un allarme che ha fatto il giro del mondo per la gravità, non migliora il quadro della situazione perché la quantità, accertata dopo un supplemento di analisi voluto dall Agenzia sulla sicurezza nucleare, rimane letale per la salute. Il vicepresidente dell utility, Sakae Muto, ha spiegato che l errore è dovuto a elementi radioattivi diversi combinati durante le analisi dei campioni prelevati, ad esempio, mettendo insieme «iodio-134 e cobalto-56». La radioattività al reattore n. 3 era di 400 millisievert/ora, sotto quelli del n. 2 schizzati a oltre Per intendere la pericolosità dei numeri, l esposizione a millisievert/ora potrebbe portare alla diminuzione del numero di linfociti un tipo di globuli bianchi in appena 30 minuti: la metà dei soggetti irradiati potrebbe morire entro un mese dopo un esposizione di appena 4 ore. Mentre gli sforzi per la messa in sicurezza delle struttura incontrano ostacoli imprevisti (da ultimo il deposito di acqua contaminata nelle sale sotto le turbine e in altri piani interrati), la radioattività in mare di fronte alla centrale nucleare danneggiata pesantemente dal sisma/tsunami dell 11 marzo è salita a volte oltre i livelli di norma, secondo le ultime misurazioni disponibili. L Agenzia per la sicurezza nucleare, che soltanto sabato scorso aveva rilevato una presenza di iodio-131 in acqua volte sopra il normale, ha però ribadito che non ci sono rischi per la salute dell uomo. La situazione di crisi a Fukushima, tuttavia, potrebbe durare settimane o mesi. L allarme lo ha lanciato il direttore dell Agenzia internazionale per l energia atomica (Aiea, che fa capo all Onu), il giapponese Yukiya Amano, in un intervista al New York Times. Amano ha spiegato che le autorità nipponiche non sanno ancora con certezza se i noccioli dei reattori e il combustibile nucleare esausto sono ricoperti dall acqua necessaria per il loro raffreddamento. In più, i tecnici hanno riscontrato alti tassi di radioattività in mare, vicino alla centrale, il che fa temere che uno o più reattori non abbia più una tenuta stagna: tuttavia, Amano ha detto di vedere «segni positivi» nel parziale ristabilimento dell energia elettrica della centrale, ma ha auspicato «più sforzi per porre fine all incidente» e raggiungere la messa in sicurezza. La qualità dell aria del centro di Tokyo, dove ieri è andata in scena una manifestazione contro il nucleare, ha avuto un ulteriore miglioramento, mentre l acqua della città è rimasta entro i limiti ammissibili per i neonati. Intanto in Italia si studiano gli incentivi per le energie rinnovabili Ci voleva l incidente e la digrazia giapponese per far tornare il buonsenso nelle sfere governative italiane - Sta per essere varato un nuovo DL dopo quello castrante del 3 marzo u.s. Un nuovo decreto per riorganizzare il sistema degli incentivi delle rinnovabili è atteso a giorni. Già oggi la bozza del testo, di quello che sarà il quarto conto energia, verrà presentato alle regioni nel corso di un incontro tecnico al Ministero degli Affari regionali. Dopo la riunione, a cui sono stati convocati anche Province e Comuni oltre ai due Ministeri competenti dello Sviluppo economico e dell Ambiente, il quarto conto energia dovrebbe venir esaminato dalle associazioni di settore e successivamente passare al vaglio del Consiglio dei Ministri di mercoledì. Sono due i punti qualificanti della bozza del provvedimento che tenta di ripristinare, anche se riorganizzati, gli incentivi al settore delle rinnovabili italiane: l inserimento di un tetto annuale di 2 gigawatt di potenza installabile, con i due terzi costituti da impianti non superiori ai 200 kilowatt, e la decurtazione degli aiuti in modo progressivo fino ad arrivare a una riduzione compresa tra il 15 e il 20%. Mentre, è ancora allo studio una soluzione che garantisca gli investimenti pregressi, tagliati fuori dallo stop della precedente norma contenuta nel decreto legislativo (approvato dal governo agli inizi del mese) che di fatto interrompe gli incentivi al 31 maggio 2011 per gli impianti non ancora entrati in esercizio cancellando quanto stabilito dal terzo conto energia approvato ad agosto.

2 Voci dal Sud 18 AnnoVII nr. 3/4 Marzo / Aprile 2011 Un gruppo di ingegneri della Piana partecipa a un progetto sul Wi-Fi Crearsi un futuro in un territorio come quello della Calabria si sa, non è per niente facile. Laurearsi, cercare lavoro, fare progetti, sono queste le problematiche che affliggono maggiormente i giovani dottori calabresi, che sono spesso costretti a lasciare la loro terra per riuscire così a raggiungere una minima soddisfazione professionale. Ed è proprio a fronte di tutto ciò, che sapere che ci sono giovani laureati che si applicano in progetti riconosciuti in ambito nazionale e forse anche internazionale, pur rimanendo nella propria terra d origine, rende orgogliosi un po tutti i corregionali. Un gruppo di ingegneri della Piana infatti, formato da Kevin Pratticò, Domenico Sgrò e Alessandro Riotto, tutti sui trent anni, ha creato dopo la laurea una propria società, chiamata Equadro, con lo scopo di fornire servizi energetici innovativi. Da qui l idea del gruppo al quale si sono uniti Maurizio Vizza e Vincenzo Demasi, di progettare un sistema Wi-Fi alimentato da tecnologia fotovoltaica, completamente indipendente dalla corrente elettrica. «Lavoriamo al progetto da circa due anni, ha detto Pratticò a Calabria Ora si tratta di un qualcosa che potrebbe risultare molto utile per i paesi in via di sviluppo o per le amministrazioni locali, a impatto ambientale zero. Abbiamo osato restando in Calabria, ha proseguito Pratticò, è stato difficile farsi spazio ma ci abbiamo creduto, e adesso speriamo in un ritorno che ci ripaghi dei sacrifici sostenuti». Il progetto di Pratticò e del suo gruppo sta infatti partecipando al concorso Cervelli in movimen- EVA SALTALAMACCHIA - Calabria Ora Da Gioia alla Silicon Valley to messo in opera dall associazione italo-americana di buisness internazionale Bridges to Italy. Ed è proprio questo gemellaggio tra i due continenti e la partecipazione al concorso che potrebbe far si che l idea del giovane gruppo finisca addirittura in California, avendo così la possibilità di accedere a un training di quindici giorni direttamente negli Stati Uniti e di incontrare anche potenziali investitori interessati all idea. Dunque un grande merito a questi giovani ingegneri calabresi che, comunque vada, si sono distinti per coraggio e impegno e che hanno la fortuna grazie a Cervelli in movimento, che tra l altro privilegia le regioni del sud d Italia, di frequentare lezioni e seminari anche a distanza su argomenti quali il marketing internazionale, la tutela della proprietà intellettuale e le migliori strategie di approccio al venture capital. Un grande investimento quindi per la nostra regione che vanta persone valide, che cercano di farsi strada ma contemporaneamente danno il loro significativo contributo nello sviluppo di un territorio difficile come quello calabrese.

3 Voci dal Sud 19 AnnoVII nr. 3/4 Marzo / Aprile 2011 Il decreto taglia incentivi metterà in ginocchio l energia solare Proteste di associazioni di settore e ambientalisti - A rischio migliaia di posti di lavoro -Legambiente: «Si vogliono bloccare le rinnovabili per favorire il nucleare» - MILANO - Il provvedimento sulle energie rinnovabili, all esame martedì al Consiglio dei ministri, minaccia di bloccare lo sviluppo dell energia fotovoltaica in Italia mettendo a rischio anche migliaia di posti di lavoro. Lunedì in una conferenza stampa tenuta a Roma sul marciapiede di fronte al ministero dello Sviluppo Economico, le associazioni ambientaliste (tra cui Legambiente, Wwf Italia, Greenpeace) e i Verdi, insieme con il mondo delle aziende e dei produttori (Assosolare, Aper, Asso Energie Future) hanno denunciato il blocco degli incentivi una volta che saranno raggiunti gli 8 mila megawatt (MW) totali di potenza installata previsti per il Una soglia - spiegano i promotori - alla quale saremo vicini già questa estate (7 mila MW), in base alle stime fornite dal Gestore dei servizi energetici (Gse). COSTI E LIMITI - Nelle Malgrado tutte le opposizioni e tutti i pareri discordi, il decreto è stato varato il 3 marzo! Si è voluto chiaramente tagliare le gambe ad Eolico, Solare e Biomasse in favore del nucleare. Non ci spieghiamo la ragione (che pur deve esistere!), ma ci chiediamo come ci si regolerà adesso che la nuova minaccia di contaminazione proveniente dal Giappone, tiene con il fiato sospeso il mondo intero! Forse ci siamo dimenticati che l Italia è area fortemente a rischio? scorse settimane operatori del settore avevano già contestato le notizie diffuse che le bollette elettriche degli italiani sarebbero gravate dagli alti costi degli incentivi per il fotovoltaico, riducendo a 1,70 euro al mese i costi aggiuntivi. Gli operatori contestano soprattuto il tetto di 8 mila MW fotovoltaici previsti nel 2020, quando una nazione come la Germania, con una quantita di radiazione solare di gran lunga inferiore all Italia, per la stessa data ha posto come obiettivo ben 52 mila megwatt, cioè un limite di quasi 7 volte superiore. «Il tetto incentivabile massimo di 8 mila megawatt totali per il fotovoltaico trasmette l idea che le rinnovabili siano una malattia da limitare più che un opportunità da sfruttare al meglio», dice Massimo Sapienza, presidente di Asso Energie Future. «Chi vuole eliminare una a una tutte le rinnovabili, prima l eolico e poi il fotovoltaico? Che destino attende un Paese che distrugge sistematicamente le proprie opportunità di sviluppo?», aggiunge Sapienza. Il presidente di Assosolare Gianni Chianetta mette l accento sulle conseguenze per uno dei pochi settori in crescita in Italia: «Se il decreto fosse approvato in questi termini segnerebbe la fine del fotovoltaico. Ci auguriamo che il governo abbia modo di rivedere la sua posizione, anche per non compromettere uno dei pochi settori in controtendenza nell economia italiana e migliaia di posti di lavoro». NUCLEARE FAVORITO - Più decisa nelle accuse Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente: «Il governo vuole bloccare l eolico, il solare e le biomasse per dare spazio al nucleare. Dopo due mesi di audizioni e confronti in Parlamento, con l approvazione di risoluzioni da parte di Camera e Senato che proponevano correttivi al primo testo presentato dal governo, perché approvare un testo che non tiene in alcun conto queste proposte?», si chiede Muroni. «Speriamo che il ministro dell Ambiente Stefania Prestigiacomo intervenga e faccia valere le ragioni dell ambiente».

4 Voci dal Sud 20 AnnoVII nr. 3/4 Marzo / Aprile 2011 Nucleare, Sacconi: Si riparte dalla sicurezza Il ministro del Welfare commenta l emergenza di Fukushima a Cernobbio. Sul nucleare Valutazioni che verranno fatte in sede sovranazionale. Maurizio Sacconi CERNOBBIO - Si riparte dalla sicurezza. Così il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi si esprime sul nucleare in Italia alla luce dell emergenza nel reattore di Fukushima in Giappone, dove è in atto una corsa contro il tempo per raffreddare il reattore. SICUREZZA. All unanimità in tutto il mondo si riparte come ovvio e doveroso dalla sicurezza - ha detto Sacconi a Cernobbio, a margine di un convegno - e sono valutazioni che alla fine verranno fatte in sede sovranazionale, cioè europea e globale. Sull opportunita di proseguire con il nucleare in Italia dopo il caso Giappone, Sacconi ha preferito non sbilanciarsi: Ha già parlato il governo. DIBATTITO. Intanto in Italia è in corso il dibattito sul ritorno al nucleare: se per il leader della Lega Umberto Bossi, è il territorio a decidere, per Umberto Veronesi, presidente dell agenzia per la sicurezza nucleare, occorre decidere senza fretta e soprattutto con coscienza. Spunta l elenco segreto dei siti nucleari italiani Gazzetta del Sud ROMA L elenco dei siti in cui potranno sorgere le centrali nucleari, nonché quello dei possibili siti del deposito nazionale delle scorie radioattive sono belli e pronti, anche se il governo non li rende noti. È quanto sostengono i parlamentari del Pd che si occupano del «Dossier nucleare», che hanno presentato una serie di interrogazioni. La prima mappa, quella relativa alle centrali, spiega Ermete Realacci, responsabile green economy del partito, ricalca quella fatta nel 1979 dal Cnen (Comitato nazionale per l energia nucleare), poi andata in soffitta dopo il referendum e comprende 52 siti. In proposito Realacci ricorda di aver presentato un interrogazione il 12 gennaio del 2010, in cui il governo non negò la validità della mappa. «I vincoli per identificare i siti osserva sono dati a priori: devono essere località geologicamente stabili, devono avere tanta acqua ed essere relativamente poco popolose. L incrocio di questi tre fattori non produce mille siti, ma quelli elencati dal Cnen nel 1979, anche se il governo fa slittare sempre il momento in cui renderlo pubblica». Analogo è il discorso sul luogo deputato ad ospitare il deposito delle scorie radioattive, non ancora indicato dopo il «niet» di Scansano Jonico. I senatori Pd Roberto Della Seta e Francesco Ferrante, hanno presentato una interrogazione per chiedere conferma sulle notizie circolate, secondo cui la Sogin ha trasmesso al ministero un elenco di 52 località adatte ad ospitare l impianto: le aree individuate riguarderebbero, tra l altro, il viterbese, la Maremma, l area di confine tra la Puglia e la Basilicata, le colline emiliane, alcune zone del piacentino e del Monferrato. Tra i 52 siti quattro sono in Calabria e quattro in Sicilia. Calabria 1) Area costiera di Sibari (Cosenza); 2) la zona costiera tra il fiume Nicà e la città di Cosenza; 3) la zona costiera ionica vicino alla foce del Neto (Crotone) a nord di Crotone (Marina di Strongoli, Torre Melissa, Contrada Cangemi, Tronca); 4) la zona costiera ionica in corrispondenza di Sellia Marina, tra il fiume Simeri e il fiume Alli (Catanzaro) Sicilia 1) zona costiera intorno al comune di Licata (Agrigento); 2) la zona costiera tra Marina di Ragusa e Torre di Mezzo (Ragusa); 3) la zona costiera intorno a Gela (Caltanissetta); 4) la zona costiera a sud di Mazara del Vallo (Trapani).

5 Voci dal Sud 21 AnnoVII nr. 3/4 Marzo / Aprile 2011 Il Ministro Romani sulle centrali nucleari «C è bisogno di riflessione» da Internet ROMA Il ministro Paolo Roma- ni ieri è tornato a parlare della necessità di una riflessione sul nu- E stato infine deciso di cleare a proposito della sicurezza degli impianti. Serve un momento soprassere nelle decisioni di riflessione», ha detto il ministro dello Sviluppo economico. per almeno un anno. Poi l appello rivolto al «siste- Chiò che torna ma Paese», al governo e ai tecnici a «fermarsi un attimo e capire co- sa sia meglio fare». Romani non ha voluto fornire dettagli su queincomprensibile è perchè si sta necessaria «pausa di riflessione», ma ha aggiunto che essa debbano fermare le altre «deve consentire di capire cosa sta accadendo». fonti alternative in attesa Occorre capire, a questo pro- della decisione sul posito, se «gli stress test danno sicurezza e informazioni». «Il di- nucleare. battito - ha proseguito Romani nel corso dell inaugurazione del cavo sottomarino tra Lazio e Sardegna realizzato da Terna - non è Si potrebbero ridurre più tra nuclearisti e antinuclearisti, ma è sulla sicu- invece al massimo le rezza». Silvio Berlusconi ha dettato la centrali nucleari e linea della prudenza, soprattutto perchè si tratta - ha ragionato se- costruirne SOLO il numero condo quanto viene riferito - di un argomento «sensibile» in questo sufficente a coprire il momento per l opinione pubblica, dopo quello che è successo in Giappone. «Perciò erchiamo di non alifabbisogno rimasto mentare polemiche, anche perchè l argomento potrebbe essere scoperto da biomasse, usato in modo strumentale in campagna elettorale alle eolico e solare. amministrative». Berlusconi ha sottolineato la necessità di allinearsi a quanto verrà deciso in sede europea. Decide l Europa, ha ribadito più volte il premier. Rai 1 censura la trasmissione L Arena di Giletti Avrete in molti seguito i programmi TV di domenica scorsa ed avrete altrettanto in molti segito su Rai 1 nella prima parte di Domenica in... L Arena condotta da Massimo Giletti. Una delle tante trasmissioni-rissa che tanto piacciono perchè risveglia in noi lo spirito di rivolta contro qualcuno e ci fa sentire riscattati da silenzi cui la vita ci assoggetta. In genere la forma è sostanza per cui se la discussione è una rissa, tutto finisce lì e l argomento finisce per essere stato solamente la causa scatenante e niente di più. Domenica scorsa, invece, il discorso era molto serio, veramente serio IL NUCLEARE ED I SUOI PERICOLI e gli intervenuti non erano caneadi come avviene normalmente nella materia trattata, anche se conosciuti per altri versi ed in altri campi che comunque non conferiscono competenza nel de quo. Erano tutti scenziati, ricercatori, persone altamente qualificate e ciascuno esponeva l argomento dal proprio punto di vista che finiva sempre per concludere che il nucleare presenta rischi, è poco affidabile, costa molto,non è indefinito ma a termine. Tutto faceva presagire una trasmissione altamente qualifi- fromor cata ed interessante sopratutto in questo momento in cui il mondo trema per l incidente nucleare in giappone anche se, non curante, il Governo italiano invece spinge verso il nucleare in Italia COMBATTENDO INVECE altre forme energetiche come le biomasse, l eolico, i pannelli fotovoltaici. La ragione non è chiara,( o si?) ma è così! Giletti aveva appena comunicato che la trasmissione sarebbe andata ininterrottamente fino alle 16,25 MA... avendo gli illustri Ospiti iniziato a disquisire pro o contro e tutti con argmentazioni inoppugnabili e competenti... improvvisamente la Rai ha deciso di tagliare il programma in anticipo tanto che Giletti con faccia truce ha chiaramente dichiararto [I] mi avevate detto che sarei andato avanti fino alle 16,25, ed ora mi chiudete il programma improvvisaente. Evidentemente si stava per toccare un tasto poco gradito al padrone e, quindi, Rai 1 ha tappato la bocca agli ospiti! Vero è che dopo Domenica in... ha proseguito con un argomento che è ragione di vita o di morte per l intera umanità: Gli amori passati di Domenico Modugno!

MAPPE NUCLEARI PER L ITALIA 13 maggio 2009

MAPPE NUCLEARI PER L ITALIA 13 maggio 2009 MAPPE NUCLEARI PER L ITALIA 13 maggio 2009 1. Ritorno al passato: la vecchia mappa del CNEN Negli anni 70 il CNEN (Comitato Nazionale per l Energia Nucleare poi trasformato in ENEA negli anni 80) elaborò

Dettagli

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE 10 anni di aumenti per le famiglie italiane a causa della dipendenza dalle fonti fossili! Telegiornali e quotidiani lo hanno raccontato con grande enfasi negli ultimi

Dettagli

ENERGIE SENZA BUGIE. illustrazioni di Emilio Giannelli. a cura di APER - Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili

ENERGIE SENZA BUGIE. illustrazioni di Emilio Giannelli. a cura di APER - Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili ENERGIE SENZA BUGIE illustrazioni di Emilio Giannelli a cura di APER - Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili LO SAPEVI CHE RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI SULLE RINNOVABILI TI COSTERÀ SOLO UN

Dettagli

Indagine sul grado di consenso sociale nei confronti dello sviluppo dell energia eolica in Italia e in particolare in Sardegna

Indagine sul grado di consenso sociale nei confronti dello sviluppo dell energia eolica in Italia e in particolare in Sardegna Indagine sul grado di consenso sociale nei confronti dello sviluppo dell energia eolica in Italia e in particolare in Sardegna Giugno 2007 Indice Indagine sul consenso sociale dell energia eolica in Italia

Dettagli

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A

S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A S E N A T O D E L L A R E P U B B L I C A X I I I L E G I S L A T U R A 8 a COMMISSIONE PERMANENTE (Lavori pubblici, comunicazioni) 4 o R e s o c o n t o s t e n o g r a f i c o SEDUTA DI MARTEDÌ 5 NOVEMBRE

Dettagli

PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO

PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO Il referendum del 1987, che ha determinato l uscita dell Italia dal nucleare, è costato all Italia oltre 50 miliardi di euro, soprattutto per la trasformazione e lo smantellamento

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 22

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 22 XVI LEGISLATURA Giunte e Commissioni RESOCONTO STENOGRAFICO n. 22 N.B. I resoconti stenografici delle sedute di ciascuna indagine conoscitiva seguono una numerazione indipendente. 10ª COMMISSIONE PERMANENTE

Dettagli

PRIMA NOTA SULLE FONTI RINNOVABILI IN TOSCANA

PRIMA NOTA SULLE FONTI RINNOVABILI IN TOSCANA PRIMA NOTA SULLE FONTI RINNOVABILI IN TOSCANA Luglio 2009 A cura del Centro Studi Ance Toscana/Confindustria Toscana (Sara Pucci e Anna Taorchini) I confronti internazionali Negli ultimi anni le fonti

Dettagli

Aggiornamento N 8 Fukushima Avanzamento delle attività per il ripristino degli impianti nucleari di Fukushima Daiichi (Roadmap)

Aggiornamento N 8 Fukushima Avanzamento delle attività per il ripristino degli impianti nucleari di Fukushima Daiichi (Roadmap) Aggiornamento N 8 Fukushima Avanzamento delle attività per il ripristino degli impianti nucleari di Fukushima Daiichi (Roadmap) Aggiornamento al 13 settembre 2011 ROADMAP: stato di avanzamento TEPCO ha

Dettagli

AIN ASSOCIAZIONE ITALIANA NUCLEARE

AIN ASSOCIAZIONE ITALIANA NUCLEARE ASSOCIAZIONE ITALIANA NUCLEARE Sede legale: Palazzo Baleani Corso Vittorio Emanuele II, 244 00186 Roma Segreteria operativa: Via Ottaviano, 42 00192 Roma Tel. +39 06 39750799 E-mail: info@assonucleare.it

Dettagli

BOLLETTINO DELLE DELEGAZIONI PRESSO LE ASSEMBLEE PARLAMENTARI INTERNAZIONALI

BOLLETTINO DELLE DELEGAZIONI PRESSO LE ASSEMBLEE PARLAMENTARI INTERNAZIONALI CAMERA DEI DEPUTATI 41 MARTEDÌ 20 GENNAIO 2015 XVII LEGISLATURA BOLLETTINO DELLE DELEGAZIONI PRESSO LE ASSEMBLEE PARLAMENTARI INTERNAZIONALI INDICE DELEGAZIONE PRESSO L ASSEMBLEA PARLAMENTARE DEL CONSIGLIO

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Dibattito sull energia del futuro: incontro alla Fondazione Corriere Be Energia

Dibattito sull energia del futuro: incontro alla Fondazione Corriere Be Energia Pagina 1 di 8 NETWORK BE ALTRI BLOG CONTATTI PUBBLICITÀ cerca in archivio Invia query Professioni BEaeroporto.it BEagenteimmobiliare.it BEallenatore.it BEamministratorecondominio.it BEanalistafinanziario.it

Dettagli

L energia sostenibile nel futuro dell Italia

L energia sostenibile nel futuro dell Italia FORUM AMBIENTE FORUM AMBIENTE DEL PARTITO DEMOCRATICO L energia sostenibile nel futuro dell Italia Sintesi a cura di: Edo Ronchi Hanno collaborato ai lavori del Forum per Energia Sostenibile: Dario Esposito,

Dettagli

C'È VENTO DI CAMBIAMENTO

C'È VENTO DI CAMBIAMENTO C'È VENTO DI CAMBIAMENTO classe 4^E liceo scientifico A. Pesenti, Cascina Alice e Riccardo sono due amici che si incontrano al parco. Riccardo sta leggendo il giornale in cui ritiene non ci sia niente

Dettagli

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE 2008

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE 2008 Atti Parlamentari 1 Camera Deputati Senato Repubblica COMITATO PARLAMENTARE DI CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELL ACCORDO DI SCHENGEN, DI VIGILANZA SULL ATTIVITÀ DI EUROPOL, DI CON- TROLLO E VIGILANZA IN MATERIA

Dettagli

Campagna Energia per la vita

Campagna Energia per la vita Campagna Energia per la vita CreaFuturo c/o Acli cremona@acli.it c/o AmbienteScienze info@worldwewant.org VISITA UNO DI QUESTI SITI E FIRMA E FAI FIRMARE www.worldwewant.org (pulsante su homepage a sinistra

Dettagli

Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del paese

Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del paese Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del paese Audizione presso la 10 a Commissione permanente (Industria, commercio,

Dettagli

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato 150 idee per il libero mercato Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato di Andrea Giuricin Il futuro dello stabilimento di Termini Imerese è al centro del dialogo tra sindacati, Fiat e governo.

Dettagli

Lettera ai giovani atleti che sognano di venire all'olimpiade di Tokyo 2020, ai loro allenatori e genitori: alcuni fatti che occorre sapere.

Lettera ai giovani atleti che sognano di venire all'olimpiade di Tokyo 2020, ai loro allenatori e genitori: alcuni fatti che occorre sapere. Lettera ai giovani atleti che sognano di venire all'olimpiade di Tokyo 2020, ai loro allenatori e genitori: alcuni fatti che occorre sapere. Il 7 settembre 2013 il Primo Ministro Shinzo Abe ha rivolto

Dettagli

elettrodotti. grandi centrali elettriche combustibili fossili produzione elettrica

elettrodotti. grandi centrali elettriche combustibili fossili produzione elettrica 1 2 3 4 Uno dei grandi vantaggi dell energia elettrica è che essa può essere prodotta in luoghi lontani dai centri di consumo. L energia elettrica può essere trasportata facilmente attraverso condutture

Dettagli

Considerazioni sui criteri per il rilascio della concessione in ottemperanza all art. 18 della D.G.R. 10/R

Considerazioni sui criteri per il rilascio della concessione in ottemperanza all art. 18 della D.G.R. 10/R Comune di Limone Piemonte Provincia di Cuneo Regione Piemonte PROGETTO: Impianto idroelettrico SUL TORRENTE VERMENAGNA Integrazioni richiesto da D.L.GS 387/2003 D.G.R. n.5-3314/2012 Par.14 e Allegato 1

Dettagli

L ENERGIA NUCLEARE NEL MONDO

L ENERGIA NUCLEARE NEL MONDO Tolmezzo, 27 maggio 2011 L ENERGIA NUCLEARE NEL MONDO G. Comini CISM Dipartimento di Energia e Ambiente Preoccupazioni Sicurezza, in quanto le centrali nucleari sono viste come un rischio per la salute

Dettagli

OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE

OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE 1/2 3,6k 1k 1,5k OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE DICEMBRE #17 (2 a+2b) 12,5% 75,5% 1.41421356237 2 RITARDI AI MINIMI E PROTESTI IN FORTE CALO NEL TERZO TRIMESTRE SINTESI DEI RISULTATI

Dettagli

Rinnovabili 2015. Energia felice. Roberto Meregalli 1

Rinnovabili 2015. Energia felice. Roberto Meregalli 1 Energia felice Roberto Meregalli 1 L Italia è uno dei paesi più avanzati in Europa e nel mondo in materia di energie rinnovabili. Ricordiamo che già lo scorso anno abbiamo raggiunto il target previsto

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

ENERGIA EOLICA, STATO DELL ARTE E PROSPETTIVE FUTURE

ENERGIA EOLICA, STATO DELL ARTE E PROSPETTIVE FUTURE Green City Energy - Forum Internazionale Nuove energie per lo sviluppo della smart city Pisa, 27 maggio 2011 ENERGIA EOLICA, STATO DELL ARTE E PROSPETTIVE FUTURE Dr. Simone Togni Segretario Generale Associazione

Dettagli

Tipologie di consumo Informazioni per il PD

Tipologie di consumo Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/5 Compito Gli alunni fanno un esperimento volto a illustrare le differenze tra un «consumo occasionale» e un «consumo problematico». Gli alunni riassumono le caratteristiche che

Dettagli

DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE

DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE Convegno nazionale Senato delle autonomie/federalismo e riforma dell'ordinamento locale Roma, 14 Ottobre 2013 Tempio di Adriano Sala Convegni Piazza di Pietra Ore 9.30/14.00 DOCUMENTO DI LEGAUTONOMIE 2

Dettagli

I risultati del sondaggio 'Le opinioni degli italiani sulla caccia' - effettuato da IPSOS per

I risultati del sondaggio 'Le opinioni degli italiani sulla caccia' - effettuato da IPSOS per I risultati del sondaggio 'Le opinioni degli italiani sulla caccia' - effettuato da IPSOS per Enpa, Lav, Legambiente, Lipu, Wwf Italia - sintetizzati in 10 punti. 1. Il 70% degli italiani si dichiara fortemente

Dettagli

1.1.1 Crescita della domanda di elettricità

1.1.1 Crescita della domanda di elettricità 1.1 CARATTERISTICHE DEL SISTEMA ELETTRICO NAZIONALE 1.1.1 Crescita della domanda di elettricità In Italia, come in tutti i paesi industrializzati, la domanda di energia elettrica continua ad aumentare

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

A 16 anni dall approvazione del decreto Ronchi è in corso una rivoluzione della gestione dei rifiuti: - che sta cambiando gli stili di vita

A 16 anni dall approvazione del decreto Ronchi è in corso una rivoluzione della gestione dei rifiuti: - che sta cambiando gli stili di vita A 16 anni dall approvazione del decreto Ronchi è in corso una rivoluzione della gestione dei rifiuti: - che sta cambiando gli stili di vita (battaglia vinta contro i sacchetti di plastica non compostabile);

Dettagli

Commissione Comunicazione della CRUI: Riunione del 07/04/03

Commissione Comunicazione della CRUI: Riunione del 07/04/03 Commissione Comunicazione della CRUI: Riunione del 07/04/03 Presenti: Sebastiano Bagnara, Politecnico Milano; Giovanni Bechelloni, Università di Firenze; Alessandro Bianchi, Rettore Università Mediterranea

Dettagli

Intervista al dott.fabrizio Tortora Vicepresidente Aper 1. APER e il settore delle energie rinnovabili

Intervista al dott.fabrizio Tortora Vicepresidente Aper 1. APER e il settore delle energie rinnovabili Intervista al dott.fabrizio Tortora Vicepresidente Aper 1 APER e il settore delle energie rinnovabili L APER (Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili) è la prima associazione nazionale in

Dettagli

Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi

Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi Crescono l eolico e l energia da rifiuti, il solare segna il passo Stefania Righi Con 23.859 MW installati e 58.164 GWh prodotti nel 2008, con un incremento del 21 % rispetto all anno precedente: le energie

Dettagli

I dati della ricerca

I dati della ricerca Relazioni con i Media Tel. 02/8515.5288/5224 Comunicati www.mi.camcom.it I dati della ricerca Il mercato fotovoltaico in Europa e nel mondo. È l Europa il mercato di sbocco principale per il fotovoltaico,

Dettagli

Il ruolo degli Ordini professionali nella promozione e nella divulgazione dei temi tecnici

Il ruolo degli Ordini professionali nella promozione e nella divulgazione dei temi tecnici Il ruolo degli Ordini professionali nella promozione e nella divulgazione dei temi tecnici Cari colleghi, è con grande piacere che prendo la parola in una giornata di lavori che si sta proponendo come

Dettagli

Il Fotovoltaico. Risultati del Conto Energia al 31 dicembre 2008. a cura dell Ufficio Statistiche

Il Fotovoltaico. Risultati del Conto Energia al 31 dicembre 2008. a cura dell Ufficio Statistiche Il Fotovoltaico Risultati del Conto Energia al 31 dicembre 2008 a cura dell Ufficio Statistiche 2 3 Introduzione Il presente lavoro intende fornire, attraverso alcune sintetiche elaborazioni a cura dell

Dettagli

Forse leggermente? CONVEGNO ASSOCARBONI Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri 28 Marzo 2014

Forse leggermente? CONVEGNO ASSOCARBONI Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri 28 Marzo 2014 Forse leggermente? CONVEGNO ASSOCARBONI Sistema elettrico italiano e scenari energetici futuri 28 Marzo 2014 In Italia crediamo che Rinnovabili prevenzione Con le rinnovabili che hanno prodotto il 100%

Dettagli

LA RADIOATTIVITA. Nel caso degli isotopi dell idrogeno: Nel caso degli isotopi del Carbonio:

LA RADIOATTIVITA. Nel caso degli isotopi dell idrogeno: Nel caso degli isotopi del Carbonio: LA RADIOATTIVITA Gli atomi di un elemento non sono in realtà tutti uguali, una piccola percentuale di essi ha un numero di neutroni differente, questi atomi si chiamano isotopi di quell elemento. Il 99,9%

Dettagli

L ENERGIA: QUANTI E QUALI FALSI MITI DA SFATARE Non è vero che il fotovoltaico costa troppo

L ENERGIA: QUANTI E QUALI FALSI MITI DA SFATARE Non è vero che il fotovoltaico costa troppo Festival della Soft Economy - Symbola Università degli Studi di Camerino 25 Giugno 2014 L ENERGIA: QUANTI E QUALI FALSI MITI DA SFATARE Non è vero che il fotovoltaico costa troppo Andrea Zaghi Responsabile

Dettagli

UniCredit Banca a sostegno del fotovoltaico Stefano Rossetti Direttore Regionale Emilia Est e Romagna UniCredit Banca

UniCredit Banca a sostegno del fotovoltaico Stefano Rossetti Direttore Regionale Emilia Est e Romagna UniCredit Banca UniCredit Banca a sostegno del fotovoltaico Stefano Rossetti Direttore Regionale Emilia Est e Romagna UniCredit Banca 30 settembre 2007 Agenda La situazione della produzione di energia rinnovabile in Italia

Dettagli

Le Energie Rinnovabili

Le Energie Rinnovabili Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il progetto è uno studio personale svolto durante il corso di apprendistato, pertanto il format scelto è stato

Dettagli

Quote albo 2012 5.236.825,00

Quote albo 2012 5.236.825,00 RELAZIONE TECNICA AL BILANCIO PREVENTIVO 2012 ENTRATE CORRENTI Quote albo 2012 5.236.825,00 La previsione per il 2012 è calcolata sui dati forniti dagli Ordini regionali e sull importo dovuto per le quote

Dettagli

GSE: pubblicato rapporto attività 2009 su certificati verdi, CIP 6 e conto energia

GSE: pubblicato rapporto attività 2009 su certificati verdi, CIP 6 e conto energia http://www.ilsostenibile.it/2010/09/15/gse-pubblicato-rapporto-attivita-2009-su-certificati-verdi-cip-6-... Page 1 of 5 Home Mappa del sito Chi siamo Contatti Search... GO Pannelli Fotovoltaici Confronta

Dettagli

ENERGY HUNTERS. dettagli sulla procedura di lavoro per il mini eolico

ENERGY HUNTERS. dettagli sulla procedura di lavoro per il mini eolico ENERGY HUNTERS dettagli sulla procedura di lavoro per il mini eolico ENERGY HUNTERS E IL VENTO Il core business di Energy Hunters, nonchè la risorsa e l idea che ci ha motivato è il vento, e in particolare

Dettagli

Acqua, vento, terra, sole

Acqua, vento, terra, sole Acqua, vento, terra, sole Energie rinnovabili nella generazione elettrica in Italia Roberto Meregalli 12 agosto 2010 Il 2009 sarà ricordato a lungo come l annus horribilis 1 dell economia mondiale. A livello

Dettagli

Consorzio Solidarietá cooperativa sociale ONLUS

Consorzio Solidarietá cooperativa sociale ONLUS Il Consorzio Solidarietà è un consorzio di cooperative sociali costituito ai sensi dell art. 8 della Legge 381/91 ed ha maturano un esperienza venticinquennale nel settore del welfare. In tutti questi

Dettagli

venerdì 13 dicembre 2013

venerdì 13 dicembre 2013 Ufficio Stampa CISL Bergamo Rassegna Stampa venerdì 13 dicembre 2013 venerdì 13 dicembre 2013 TERMOMETRO DELLA CRISI Salgono a 287 le istanze di fallimento depositate alla Camera di Commercio di Bergamo

Dettagli

Noi abbiamo voluto sostenere la prima fiera mediterranea a Venosa e promuovere il convegno al quale parteciperà non solo l assessore alle Attività

Noi abbiamo voluto sostenere la prima fiera mediterranea a Venosa e promuovere il convegno al quale parteciperà non solo l assessore alle Attività Piero LACORAZZA Noi abbiamo voluto sostenere la prima fiera mediterranea a Venosa e promuovere il convegno al quale parteciperà non solo l assessore alle Attività Produttive, ma anche il dirigente dell

Dettagli

ENERGIA RINNOVABILE: OLTRE IL COSTO DEGLI INCENTIVI La voce.info. di Marzio Galeotti

ENERGIA RINNOVABILE: OLTRE IL COSTO DEGLI INCENTIVI La voce.info. di Marzio Galeotti ENERGIA RINNOVABILE: OLTRE IL COSTO DEGLI INCENTIVI La voce.info di Marzio Galeotti I due decreti che ridefiniscono il sistema degli incentivi alle rinnovabili elettriche sono nati sotto una cattiva stella:

Dettagli

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata Filippo BUBBICO Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata che non si limita presentare il suo

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 16 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 16 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI CAMERA DEI DEPUTATI 1/8 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

Di seguito valuteremo molto velocemente le fonti rinnovabili a nostra n disposizione, con particolare attenzione per l energia l fotovoltaico.

Di seguito valuteremo molto velocemente le fonti rinnovabili a nostra n disposizione, con particolare attenzione per l energia l fotovoltaico. TRATTATO DI KYOTO: l trattato prevede l'obbligo in capo ai paesi industrializzati di operare una riduzione delle emissioni di elementi inquinanti in una misura non inferiore al 5% rispetto alle emissioni

Dettagli

Gli italiani e il solare V RAPPORTO

Gli italiani e il solare V RAPPORTO Gli italiani e il solare V RAPPORTO Focus su Città e bioedilizia Settembre 2011 1 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000 cittadini, disaggregati per sesso,

Dettagli

Rubbia: le alternative? Ne vedo almeno tre

Rubbia: le alternative? Ne vedo almeno tre Rubbia: le alternative? Ne vedo almeno tre ENERGIE 1 a cura di Vittorio Borelli e Donato Speroni No al catastrofismo, ma attenzione alla crescita demografica: nel 2050 saremo nove miliardi di persone.

Dettagli

SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012. Cassa a Pomigliano, colpa del mercato. Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop

SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012. Cassa a Pomigliano, colpa del mercato. Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop SOMMARIO DEL 19 LUGLIO 2012 Corriere della Sera Uff.Stampa Fismic La Stampa Agi Asca Gr1/TM News Prima Pagina Cassa a Pomigliano, colpa del mercato Alla Fiat di Pomigliano due settimane di stop Fismic,

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

KLIMAENERGY 2016 Il ruolo delle energie pulite dopo la Conferenza di Parigi COP21. Edoardo Zanchini Vicepresidente nazionale

KLIMAENERGY 2016 Il ruolo delle energie pulite dopo la Conferenza di Parigi COP21. Edoardo Zanchini Vicepresidente nazionale KLIMAENERGY 2016 Il ruolo delle energie pulite dopo la Conferenza di Parigi COP21 Edoardo Zanchini Vicepresidente nazionale Alla COP21 di Parigi è stato raggiunto uno storico accordo internazionale sul

Dettagli

Anche se nella Val Basento la chimica non esiste più, sono rimasti alcuni funghi di piccola industria.

Anche se nella Val Basento la chimica non esiste più, sono rimasti alcuni funghi di piccola industria. Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGiL della Provincia di Matera Soggetto: la Basilicata come laboratorio; la filiera 1 dell energia alternativa; fare in modo che i giovani rimangano

Dettagli

TEST DI AMMISSIONE UNIVERSITÀ

TEST DI AMMISSIONE UNIVERSITÀ TEST DI AMMISSIONE UNIVERSITÀ *ULTIME NOTIZIE* ------------------------ Abbiamo notizia ufficiale che sono oltre 90mila i candidati che parteciperanno ai test di ammissione alle Facoltà di Medicina e Chirurgia,

Dettagli

L Italia delle fonti rinnovabili

L Italia delle fonti rinnovabili L Italia delle fonti rinnovabili Le fonti rinnovabili in Italia Il GSE, Gestore dei Servizi Energetici, pubblica periodicamente dati e statistiche sulle fonti rinnovabili utilizzate in Italia. L uscita

Dettagli

Per un sistema energetico moderno, pulito e sicuro

Per un sistema energetico moderno, pulito e sicuro Per un sistema energetico moderno, pulito e sicuro Fermare la febbre del pianeta! Aumento delle temperature medie, scioglimento dei ghiacciai, uragani e tifoni sempre più frequenti, desertificazione in

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

ENERGY STORAGE ENERGY STORAGE.UN OCCASIONE DI CRESCITA ECONOMICA

ENERGY STORAGE ENERGY STORAGE.UN OCCASIONE DI CRESCITA ECONOMICA ENERGY STORAGE ENERGY STORAGE.UN OCCASIONE DI CRESCITA ECONOMICA La crisi profonda che stiamo vivendo e l importanza dell energia per la competitività ci spingono sempre più a trovare soluzioni per ridurre

Dettagli

Onorevole Ministro Bersani, Onorevole Presidente Vendola, Onorevole Sindaco Emiliano, Prof. Frey, Signore, Signori,

Onorevole Ministro Bersani, Onorevole Presidente Vendola, Onorevole Sindaco Emiliano, Prof. Frey, Signore, Signori, Discorso della Commissaria D. Hübner "Politica di Coesione ed energia sostenibile, competitiva e sicura Conferenza sulla nuova politica di sviluppo prevista dal QSN 2007-2013 Energia Sostenibile, Competitiva

Dettagli

TARIFFE RC AUTO IN CALO IN TUTTA ITALIA, SOPRATTUTTO IN CAMPANIA, CALABRIA E PUGLIA PER SEGUGIO.IT

TARIFFE RC AUTO IN CALO IN TUTTA ITALIA, SOPRATTUTTO IN CAMPANIA, CALABRIA E PUGLIA PER SEGUGIO.IT COMUNICATO STAMPA TARIFFE RC AUTO IN CALO IN TUTTA ITALIA, SOPRATTUTTO IN CAMPANIA, CALABRIA E PUGLIA PER SEGUGIO.IT L Osservatorio Assicurazioni Auto del comparatore online del Gruppo MutuiOnline, registra

Dettagli

Sei ingredienti per una catastrofe

Sei ingredienti per una catastrofe 5. Sei ingredienti per una catastrofe La catastrofe di Fukushima è figlia di una serie di scelte progettuali determinate da una sola volontà: ridurre i costi. Errori clamorosi, uno dopo l altro, hanno

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

Promozione della Cittadinanza Europea Attiva

Promozione della Cittadinanza Europea Attiva Promozione della Cittadinanza Europea Attiva Promozione della Cittadinanza Europea Attiva L avvio del progetto: su Il Quotidiano della Calabria si parla del progetto In.Form.Azione L Idea Gli Obiettivi

Dettagli

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono:

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono: INTRODUZIONE Questo opuscolo nasce dalla volontà dell Amministrazione Comunale di proseguire nelle azioni propositive per il risparmio energetico, e di rivolgere ai cittadini un riferimento per riflettere

Dettagli

AZIONE ENERGIA SOLARE

AZIONE ENERGIA SOLARE PROGRAMMA 2013 Presentazione dell associazione e programma 2013 per il settore fotovoltaico Italiano AES Chi siamo Azione Energia Solare è una associazione di categoria del mondo fotovoltaico Italiano

Dettagli

DELIBERA N. 175/14/CONS

DELIBERA N. 175/14/CONS DELIBERA N. RICHIAMO ALLA SOCIETA RAI-RADIOTELEVISIONE ITALIANA S.P.A. ALL IMMEDIATO RIEQUILIBRIO DELL INFORMAZIONE DURANTE LA CAMPAGNA PER L ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL ITALIA

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Il pensiero del Sindacato dei Geologi. Le querule lamentazioni del presidente dell EPAP

Il pensiero del Sindacato dei Geologi. Le querule lamentazioni del presidente dell EPAP Il pensiero del Sindacato dei Geologi Le querule lamentazioni del presidente dell EPAP Querule lamentazioni, solo querule lamentazioni, quelle che il Presidente della nostra Cassa Previdenza, Arcangelo

Dettagli

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL Simulazioni elettorali sulla base del più recente sondaggio sulle intenzioni di voto - A cura di Piercamillo Falasca, 9 dicembre 2010 SINTESI Le elezioni anticipate

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle regioni per implementare il progetto nel territorio

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle regioni per implementare il progetto nel territorio COMUNICATO STAMPA Garanzia Giovani: sono 119.092 i giovani che si sono registrati, 13.770 sono stati già convocati dai servizi per il lavoro e 5.860 hanno già ricevuto il primo colloquio di orientamento;

Dettagli

COMUNE DI PALERMO CITTA' PER LA PACE. GRUPPO CONSILIARE UN ALTRA STORIA Piazza Pretoria n. 1 90100 Palermo

COMUNE DI PALERMO CITTA' PER LA PACE. GRUPPO CONSILIARE UN ALTRA STORIA Piazza Pretoria n. 1 90100 Palermo COMUNE DI PALERMO CITTA' PER LA PACE GRUPPO CONSILIARE UN ALTRA STORIA Piazza Pretoria n. 1 90100 Palermo Telefono: 091740-2273/2276 - Fax: 0917402290 unaltrastoria@comune.palermo.it Prot. n. 76 Palermo,

Dettagli

conosci il SOLARE? a cura di CRISTINA DIBENEDETTO manager CADIBE srl

conosci il SOLARE? a cura di CRISTINA DIBENEDETTO manager CADIBE srl conosci il SOLARE? in questo primo redazionale, alle domande più comuni sul sistema ad energia solare, vengono date risposte semplici e veloci affinché si possa cominciare ad entrare nel grande mondo delle

Dettagli

Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani

Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani Sono 6.993 i Comuni rinnovabili italiani Il rapporto racconta con numeri, tabelle, cartine il salto impressionante che si è verificato in Italia nel numero degli impianti installati. Attraverso nuovi impianti

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti LAURA PAPALEO Sempre più donne risultano attive nel settore dell information technology e la salvaguardia dei loro diritti e delle

Dettagli

prelevarla in un momento successivo per soddisfare i propri consumi.

prelevarla in un momento successivo per soddisfare i propri consumi. Lo scambio sul posto Lo scambio sul posto definisce una nuova regolamentazione del meccanismo che consente, in generale, di immettere in rete l energia elettrica prodotta ma non immediatamente autoconsumata,

Dettagli

POTENZA (MW) 3.1 - Lo sviluppo del fotovoltaico nel mondo ed in Italia. Capitolo 3 Il fotovoltaico in Abruzzo

POTENZA (MW) 3.1 - Lo sviluppo del fotovoltaico nel mondo ed in Italia. Capitolo 3 Il fotovoltaico in Abruzzo 3.1 - Lo sviluppo del fotovoltaico nel mondo ed in Italia L European Photovoltaic Industry Association (EPIA) rende noto che nel 2008 il mercato del solare fotovoltaico nel mondo ha registrato un incremento

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI.

NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI. Vita di Squadra Milano Comunicato Settimanale dedicato agli operatori U.P.G. S.P. N 04 del 21 Maggio 2013 NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI. E da tanti, troppi anni che il personale operativo attende le nuove

Dettagli

I quaderni di ED n.1. ed- energia pulita e dintorni. Il fotovoltaico in Emilia-Romagna I dati e le classifiche a giugno 2010

I quaderni di ED n.1. ed- energia pulita e dintorni. Il fotovoltaico in Emilia-Romagna I dati e le classifiche a giugno 2010 I quaderni di ED n.1 Il fotovoltaico in Emilia-Romagna I dati e le classifiche a giugno 2010 Chiuso in redazione il 20 luglio 2010 ed- energia pulita e dintorni direttore responsabile Giuseppe Musilli

Dettagli

News da Regione Lombardia. 21 Gennaio 2016-202 edizione - Newsletter a cura di Fabrizio Cecchetti

News da Regione Lombardia. 21 Gennaio 2016-202 edizione - Newsletter a cura di Fabrizio Cecchetti News da Regione Lombardia 21 Gennaio 2016-202 edizione - Newsletter a cura di Fabrizio Cecchetti I Miei Prossimi Impegni Mercoledì 27 Gennaio Ore 10:00, Commissione Bilancio del Consiglio Regionale della

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE NIMBY FORUM - terza edizione ANDARE OLTRE IL GIARDINO INFRASTRUTTURE E CONSENSO PER UNO SVILUPPO DURATURO

CONVEGNO NAZIONALE NIMBY FORUM - terza edizione ANDARE OLTRE IL GIARDINO INFRASTRUTTURE E CONSENSO PER UNO SVILUPPO DURATURO CONVEGNO NAZIONALE NIMBY FORUM - terza edizione ANDARE OLTRE IL GIARDINO INFRASTRUTTURE E CONSENSO PER UNO SVILUPPO DURATURO SINTESI OSSERVATORIO MEDIA NIMBY FORUM - III EDIZIONE Dall analisi dell Osservatorio

Dettagli

Serre Fotovoltaiche: Opportunità e Limiti. 1 Ottobre 2009

Serre Fotovoltaiche: Opportunità e Limiti. 1 Ottobre 2009 Serre Fotovoltaiche: Opportunità e Limiti 1 Ottobre 2009 Executive Summary La domanda cui si vuole tentare di dare risposta è la seguente:

Dettagli

APERTURA DELL ASSESSORE MICHELA STANCHERIS

APERTURA DELL ASSESSORE MICHELA STANCHERIS Titolo documento: Progetto: ALL.1 Introduzione alla riunione di confronto con il partenariato politicoistituzionale e socio economico sui documenti di preparazione al Programma Triennale di Sviluppo Turistico

Dettagli

Gli italiani e il solare VII RAPPORTO. Maggio 2012

Gli italiani e il solare VII RAPPORTO. Maggio 2012 Gli italiani e il solare VII RAPPORTO Maggio 2012 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000 cittadini, disaggregati per sesso, età, area di residenza Margine

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

22.1.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 17/43

22.1.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 17/43 22.1.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 17/43 IV (Atti adottati prima del 1 o dicembre 2009, in applicazione del trattato CE, del trattato UE e del trattato Euratom) DECISIONE DEL CONSIGLIO

Dettagli

Al via un tavolo di confronto su Expo e occupazione nel settore dei servizi professionali

Al via un tavolo di confronto su Expo e occupazione nel settore dei servizi professionali Mercoledì, 18 settembre 2013 Al via un tavolo di confronto su Expo e occupazione nel settore dei servizi professionali Apprendistato, lavoro a termine, stabilizzazione occupazionale e misure di politiche

Dettagli

RELAZIONE ( Febbraio 2011)

RELAZIONE ( Febbraio 2011) RELAZIONE ( Febbraio 2011) Care donatrici, cari donatori, graditissimi ospiti, benvenuti all annuale Assemblea dell A.V.I.S. comunale di Cervia. Ogni anno quando mi accingo a scrivere questa relazione

Dettagli

Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA

Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA Roma 17 luglio 2008 DOCUMENTO CONGIUNTO DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELLE FORZE DI POLIZIA Il recente decreto-legge 112/2008, emanato dal Governo il 25 giugno scorso e riguardante la manovra correttiva

Dettagli

Cominciando dai dati, va subito detto che l Italia non è più il motore della crescita europea (come risultava essere fino a pochi anni fa), ma resta

Cominciando dai dati, va subito detto che l Italia non è più il motore della crescita europea (come risultava essere fino a pochi anni fa), ma resta Home > Le 19/06/2014 rinnovabili cercano la salvezza all estero I tagli hanno fatto chiudere in molti. Chi è rimasto cambia si sposta di segmento o punta all estero 19 giugno 2014 Luigi dell Olio Published

Dettagli

Il presente documento ha lo scopo di fornire una panoramica di queste due applicazioni. Pagina 1 di 7

Il presente documento ha lo scopo di fornire una panoramica di queste due applicazioni. Pagina 1 di 7 IMPIANTI FOTOVOLTAICI Un impianto fotovoltaico è un impianto per la produzione di energia elettrica. La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l energia solare incidente sulla superficie

Dettagli