Il Settore Dell' Information E Communication Technology in India

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Settore Dell' Information E Communication Technology in India"

Transcript

1

2 Il Settore Dell' Information E Communication Technology in India Il Distretto Elettronico Di Bangalore The Indo-Italian Chamber of Commerce and Industry 502, Bengal Chemicals Compound, Veer Savarkar Marg, Prabhadevi, Mumbai India

3 Pubblicato Da: The Indo-Italian Chamber of Commerce & Industry 502, Bengal Chemicals Compound, Veer Savarkar Marg, Prabhadevi, Mumbai , India Stampato Da: Bhalchandra Printing Press Pvt Ltd 384, Dr. D. B. Marg, Mumbai ii

4 MESSAGGIO DEL MINISTRO DELL' INFORMATION TECHNOLOGY DELL' INDIA Le innovazioni tecnologiche hanno creato i presupposti per la rivoluzione ICE (Information Technology, Communications and Entertainment) che e in atto in India. E hanno offerto alle masse la possibilita di operare piu scelte in conformita alle proprie esigenze e alle proprie risorse. Questa rivoluzione ha promosso una competizione dinamica offrendo le condizioni di base per un ambiente multispecializzato. La posizione del nostro governo e quella di concepire la rivoluzione digitale come un mezzo che permette di raggiungere le masse. Noi abbiamo gia stabilito un obiettivo di 50 miliardi di dollari di esportazioni di software per il 2003, ma il nostro sogno e di rendere l India il maggiore centro per la produzione e l esportazione di hardware. Riconoscendo la necessita di ampliare e di modernizzare le infrastrutture di telecomunicazione, portandole agli standard mondiali, il Governo sta apportando una serie di riforme per creare un ambiente piu idoneo agli affari. A Milano durante SMAU-2002, le aziende indiane sono state in grado di pruporre un immagine dell India come destinazione mondiale per gli investimenti nel settori critici e nell informatica. SMAU 2002 ha fornito alle aziende indiane la vetrina ideale per mostrare il proprio valore tecnologico. E incoraggiante notare che il Ministro per le telecomunicazioni italiano verra in visita in India in occasione di NASSCOM 2003 accompagnato da una importante delegazione di aziende. Sono certo che in seguito a questa visita emergeranno nuove opportunita per entrambi i paesi. Ho saputo che per l occasione la Camera di commercio indo-italiana pubblichera una ricerca sul settore dell informatica e delle telecomunicazioni in India con uno speciale focus su Bangalore. Sono estremamente fiducioso del fatto che questa pubblicazione incoraggera le aziende italiane ad avere una visione piu favorevole del mercato indiano per eventuali investimenti. Colgo l occasione per estendere i miei auguri alla Camera di commercio indo-italiana e per augurarle un futuro di successi. Pramod Mahajan iii

5 MESSAGGIO DI S.E. DR. BENEDETTO AMARI, AMBASCIATORE D ITALIA IN INDIA Sono felice di apprendere che la Camera di Commercio italo-indiana ha realizzato un nuovo studio sull industria informatica indiana, i suoi protagonisti, le associazioni principali, il sistema educativo e le politiche del Governo a sostegno dell industria, dedicando particolare attenzione al distretto informatico di Bangalore, nodo di primaria importanza nella mappa dell ITC mondiale. Dall aprile 2001, quando i due Paesi firmarono a Firenze il primo accordo bilaterale sulla cooperazione informatica, molti passi sono stati compiuti in questo settore ed in quello, ad esso affine, delle comunicazioni. Nell IT, un importante sinergia e stata avviata tra SMAU and NASSCOM, le due organizzazioni che piu attivamente rappresentano i mondi dell informatica in Italia e in India. I due organismi si sono scambiati visite in occasione delle rispettive manifestazioni fieristiche a partire dall ottobre 2001 a Milano, per proseguire a febbraio 2002 a Mumbai e di nuovo nell ottobre 2002 a Milano. Prospettive future di cooperazione sono state discusse in occasione di due importanti visite: quella del Presidente della Regione Lombardia a Delhi, Bangalore e Mumbai nell aprile 2002 e quella recente del Ministro delle Comunicazioni e dell Informatica Pramod Mahajan a Milano e Roma per l inaugurazione di SMAU 2002 e la firma di un importante accordo sulla cooperazione nel settore delle Comunicazioni. Cio va nella direzione della sempre piu spiccata convergenza dei settori dell informatica e delle comunicazioni, convergenza che verra sottolieata dalla prossima visita del Ministro Gasparri in India. Sono certo che il rapporto realizzato dalla Camera di Commercio italo-indiana, che si e fatta attivo promotore del dialogo bilaterale nel settore ITC, rappresentera un contributo importante per radicare nell industria italiana del settore una piu approfondita conoscenza delle enormi potenzialita di cooperazione che esistono in questo campo tra i nostri due Paesi. S.E. Benedetto Amari iv

6 MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO INDO-ITALIANA Sono molto lieto di presentare questo studio sul Settore della tecnologia dell informazione e delle comunicazioni, con una speciale attenzione alla città di Bangalore conosciuta da sempre come la città giardino dell India, ed ora comunemente chiamata la Silicon Valley dell India. Intuendo l importanza strategica che Bangalore riveste per l Industria tecnologica italiana, la Camera di Commercio e dell Industria Indo-Italiana ha avviato uno studio particolare per evidenziarne le opportunità di cooperazione per società italiane. Questo studio fa seguito alla visita di qualche mese fa di una delegazione indiana alla SMAU 2002, guidala dal Ministro per la Tecnologia dell Informazione, Onorevole Pramod Mohajan. L India era il Paese partner della Fiera. Lo studio condotto dalla Camera di Commercio, si inserisce anche nel quadro preparatorio della visita del Ministro per le Telecomunicazioni dell Italia, Onorevole Gasparri, che presiederà la larga delegazione italiana che parteciperà alla Nasscom Il settore della tecnologia dell informazione è divenuto negli ultimi due/tre anni, un area di particolare importanza per la nostra Camera. Diversi sono stati i seminari e gli studi organizzati e condotti dalla Camera, che è stata anche strumentale nel rafforzamento dei contatti tra Nasscom e SMAU. Il Presidente delle Regione Lombardia, l Onorevole Roberto Formigoni, durante la sua permanenza in India lo scorso anno, fece una speciale visita a Bangalore e rimase impressionato nel vedere le possibilità che la città offre nel settore informatico. Il Ministro fu particolarmente impressionato dalla sua visita alla sede della Infosys, società che sta progettando di aprire un proprio ufficio in Italia. La Camera, da parte sua, ha aperto un proprio ufficio a Bangalore, per servire in modo più diretto ed efficiente la comunità italiana della città. Un altra iniziativa che la Camera ha intrapreso, è stata quella di selezionare 20 diplomati delle Università di Bombay e di Bangalore per un Corso di Master in Ingegneria Software presso la Scuola Superiore S. Anna di Pisa. Dopo aver completato il corso, gli studenti stanno attualmente lavorando presso ditte italiane. Questo progetto ha attirato una considerevole attenzione e diverse Università italiane sono in contatto con la Camera per organizzare simili corsi. Questo studio, promosso dalla camera, evidenzia le opportunità per le ditte italiane, e crediamo, fornirà la tanto necessaria informazione sul panorama indiano della tecnologia dell informazione. Narinder Nayar v

7 MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DI SMAU Da quasi un decennio, l industria elettronica e l hi-tech in generale indiani fanno parlare di sé. Da quando, all inizio degli anni 90, si è dato il via ad un corso di politica industriale volto a migliorare la capacità competitiva del paese, a far leva su una maggiore liberalizzazione dell economia e dei commerci per ammodernare aree significative del sistema produttivo e a far leva sul capitale risorseumane e sui suoi aspetti qualitativi. L industria dell informazione e quella del software in particolare ne hanno tratto un particolare beneficio, tanto da ipotizzare che il paese nei prossimi dieci anni sarà una potenza globale dell Information Technology e uno dei più grandi generatori ed esportatori di software al mondo. Qualunque sia l opinione sulle scelte condotte in questi anni, proprio l industria del software è un chiaro caso di successo, che ha svolto a sua volta un importante azione catalizzatrice di cui hanno potuto beneficiare altri settori hi-tech. Questo è un positivo segnale per il futuro della Società dell Informazione e per il futuro di paesi come l India il secondo paese più popolato al mondo che dimostrano come si possa utilizzare a proprio vantaggio gli effetti della globalizzazione, a condizione di averne gli strumenti. La nascita di parchi tecnologici e distretti d eccellenza come quello di Bangalore è il segno del grande potenziale della società dell informazione. Una società che non chiede materie prime o particolari localizzazioni, ma fa leva sul patrimonio più prezioso dell uomo: la conoscenza. Tra i paesi in via di sviluppo, l India ha potuto contare su un livello di scolarità medio elevato, che applicato ad una vasta popolazione si traduce in milioni di tecnici ed ingegneri di ottimo livello. Le aziende occidentali hanno imparato a utilizzare i servizi ad elevato valore fornito dagli specialisti indiani, oggi sono molte le aziende che hanno scelto questa strada per l outsourcing di attività mission critical, e in parallelo si è sviluppata anche la produzione di software locale per il mercato internazionale. Tutto questo ha creato quel contesto tipico dei virtual loop che ha finito con l attrarre le risorse più qualificate, nuovi investimenti e altri nomi dell high tech mondiale. Se si considera che gran parte di quanto viene prodotto apparecchiature ma ancor più software, servizi è destinato ai mercati internazionali è evidente che il confronto si svolge soprattutto sulla qualità e sulla competenza, perché è con queste che si vince o si perde internazionalmente. Istruzione, formazione, conoscenza: ecco le tre parole che ogni governo, ogni Stato dovrebbe considerare per progettare il proprio futuro Antonio Emmanueli vi

8 MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DI NASSCOM Sono lieto di apprendere che lo studio di mercato Preparato Dalla Camera IICCI di Commercio Indo-Italianasulla realta di Bangalore e sulle future opportunita per le aziende italiane sia stato completato con successo. Bangalore, capitale indiana dell industria IT, e stata giustamente ribattezzata il nodo mondiale dell innovazione tecnologica, anche davanti a New York. Questo grazie all' attivita di ricerca alla, presenza di centri di formazione, alla disponibilita di capitali e alla mentalita imprenditoriale present. La citta di Bangalore ha reso orgogliosa l India anche perche figura fra gli 11 piu importanti nodi della rete informatica mondiale secondo la speciale classifica elaborata dall UNDP (United Nations Development Program). Mentre diverse societa IT indiane hanno consolidato la loro presenza nei mercati statunitense ed inglese, esistono ancora enormi potenzialita di penetrazione nei mercati europei. La quota attuale del mercato europeo dell industria indiana di IT si attesta al 23%, ma NASSCOM sta lavorando affinche questa fetta di mercato possa arrivare al 30% entro il L Italia rimane uno dei mercati leader per l IT nel mondo ed ha visto una costante crescita nell area delle telecomunicazioni, di internet e dei servizi legati all IT. Considerando il vantaggo competitivo nelle aree del software e dei servizi IT, della mano d opera specializzata, nei vantaggi di costo e nella disponibilita di tecnologia avanzata, India ed Italia hanno l opportunita d incrementare la cooperazione nei settori dele telecomunicazioni e dell IT. Sono sicuro che questa ricerca di mercato aiutera la coperazione tra i due paesi. Kiran Karnik vii

9 INDICE Page Nos. I - Introduzione... 1 II - L India di oggi... 2 III - L industria ITC indiana I servizi offerti dall ITC indiana IT-Enabled Services... 8 IV - IL mercato domestico dell ITC. Situazione attuale e tendenze future V - Il Ministero dell IT e i suoi bracci operativi: STPI e ESC STPI ESC VI - Iniziative del Governo a favore dell industria ITC VII - Importanti associazioni IT. NASSCOM e MAIT Nasscom Mait Principali Fiere IT in India VIII - Bangalore. La Silicon Valley dell India L industria IT a Bangalore Le infrastrutture per l IT Il sistema d istruzione superiore e di specializzazione. IIM, IIIT, IIS IX - Due simboli del successo di Bangalore. Infosys e Wipro Appendice Alcune multinazionali presenti a Bangalore viii

10 I - INTRODUZIONE I solidi rapporti commerciali fra l industria americana e i fornitori indiani di prodotti e servizi informatici sono stati negativamente condizionati dalla recente crisi economica internazionale, spingendo l industria informatica indiana a cercare nuovi mercati di sbocco per ridurre l impatto della caduta della domanda americana. In tale contesto si inserisce l accordo firmato a Bombay nel febbraio 2002 fra i Presidenti di SMAU e NASSCOM per la promozione dell India quale fornitore strategico di servizi informatici ad alta qualità e costi ridotti, e dell Italia quale mercato di ingresso in Europa per l industria informatica indiana. La successiva presenza del Ministro dell IT indiano Pramod Mahajan a SMAU 2002 e i relativi incontri istituzionali con le controparti italiane hanno creato i presupposti istituzionali per un azione coordinata che porti a una conoscenza più approfondita delle opportunità che offre l India e del contributo che può dare allo sviluppo delle PMI italiane, che si trovano ad affrontare un mercato sempre più competitivo in termini di qualità e costi. Nella mappa informatica dell India, Bangalore riveste un ruolo di primato, non solo a livello nazionale ma addirittura mondiale. A livello nazionale Bangalore è il paradigma dell India post-industriale che però non ha ancora risolto i problemi sociali ed economici fondamentali di un Paese in via di sviluppo. A livello internazionale, il distretto di Bangalore risulta una delle sedi preferite dalle aziende multinazionali per investire nel settore dell IT e dei servizi collegati. Ora, il primato di Bangalore, con l eccellenza dei suoi servizi e delle sue infrastrutture e le conseguenti opportunità che offre, è largamente sconosciuto alle imprese italiane, sia in termini di investimenti che in termini di rapporti commerciali. Questa ricerca mira a promuovere le opportunità che l India offre alle nostre imprese, sia piccole che medie e grandi, nel campo dell IT, illustrando, oltre alle caratteristiche dell industria informatica indiana, le politiche governative di settore, l importante sistema educativo da cui le imprese attingono i propri ingegneri informatici, e le infrastrutture create per sostenere lo sviluppo dell industria informatica indiana. 1

11 II - L INDIA DI OGGI L india, con una popolazione di oltre un miliardo di persone ed un tasso d incremento del 1.9%, è il secondo paese al mondo per numero di abitanti. Ha un estensione geografica pari al 2.4% della superficie terrestre, ma ospita il 16.7% della popolazione mondiale. Secondo il censimento del 2002, la popolazione urbana costituisce il 28% del totale (25.7% nel 1991), concentrata nelle megalopoli che punteggiano il Paese. Ad oggi sono 35 le città che superano il milione di abitanti rispetto alle 23 del La classe media indiana, presente soprattutto nelle aree urbane, è composta di circa 250 milioni di persone dotate di un crescente potere d acquisto, mentre si assiste anche a una rapida evoluzione dei gusti e dei consumi nelle aree rurali. Per quanto riguarda i principali indicatori sociali, il tasso d istruzione medio è del 65%, risultato di una crescente politica d investimento pubblico, passata dai 2 miliardi di dollari del agli 8.3 del , nell istruzione, nella sanità, nell assistenza sociale, nell alimentazione, nello sviluppo rurale, nei lavori pubblici, nel sociale in generale. In termini di percentuale del PIL, la spesa sociale da parte del governo centrale è cresciuta dall 8.1 al 10.7%. Nonostante lo sviluppo economico-sociale dell India non sia ancora omogeneo, in particolare nelle zone rurali, è tuttavia il secondo paese al mondo per forza lavoro di lingua inglese e indiani sono numerosi grandi gruppi industriali multinazionali quali Tata e Reliance. Il tasso di crescita medio del PIL è di oltre il 5%, trainato dal settore dei servizi, ma ancora molto influenzato dal settore agricolo che, impiegando ancora oltre il 65% della manodopera totale, determina ancora in modo decisivo l andamento della domanda. Malgrado ciò, il settore terziario, con circa il 10% degli occupati, incide per il 47% sul PIL, contro il 27% del settore agricolo. L India è dotata di grandi risorse naturali e lo dimostra il fatto che è fra i primi produttori al mondo di molte materie prime. È primo produttore al mondo di juta, latte, tè, mango, secondo produttore al mondo di seta, verdure e cereali, terzo produttore al mondo di frutta e cotone, e possiede il 50% degli allevamenti di bufali del mondo. Le esportazioni indiane ammontano a 43 miliardi di USD contro i 55 miliardi di USD delle importazioni. Le principali importazioni riguardano il petrolio ed i prodotti derivati, i beni capitali, le pietre preziose grezze, le macchine utensili, i fertilizzanti ed i metalli non ferrosi. Le più importanti esportazioni riguardano i prodotti tessili, le pietre preziose e la gioielleria, i prodotto d ingegneria, soprattutto software, i prodotti chimici, la pelle ed i beni in pelle, l artigianato e i macchinari. I principali paesi destinatari delle esportazioni indiane sono gli Stati Uniti, Hong Kong, la Gran Bretagna, il Giappone e la Germania. I principali fornitori sono il Benelux, principalmente per il mercato dei preziosi, gli Stati Uniti, il Giappone, la Gran Bretagna e 2

12 l Arabia Saudita. L Unione Europea rappresenta il più importante partner commerciale dell India. Le relazioni commerciali fra India ed Italia hanno superato i 2 miliardi di USD nel I macchinari rappresentano circa il 60% del totale delle esportazioni italiane verso l India, mentre il 40% delle esportazioni indiane verso l Italia sono rappresentate da prodotti in pelle e tessili. Le esportazioni indiane verso l Italia costituiscono lo 0.6% del totale delle importazioni italiane. I principali prodotti indiani presenti nel mercato italiano sono i tessili, i prodotti in pelle, i chimici ed i prodotti derivati, i prodotti agricoli e quelli complementari, i macchinari, l artigianato, le pietre preziose e i prodotti di gioielleria. I beni italiani maggiormente importati in India sono i beni capitali, i prodotti metallurgici, i prodotti finiti in pelle, i macchinari, i prodotti chimici. In India l Italia è apprezzata e conosciuta principalmente per gli articoli di moda (vestiti, accessori, occhiali da sole, borse e scarpe) nonchè per la cucina. L INDIA IN CIFRE Area 3,287,263 kmq Popolazione 1,027,015,247 ( Urbana / Rurale 28% / 72%) No. di famiglie 180 milioni Nucleo familiare medio 5.6 persone Classe media 250 milioni Rete Ferroviaria 62.5 milioni kmq. ( piu vasta in Asia & seconda al mondo) No. aeroporti 5 Internazionali, 88 nazionali Aziende cert. ISO 9000 > 1000 Tasso crescita PIL 5.4% (media annuale) Lingua 17 lingue ufficiali Incremento demografico 1,9 % annuo PIL totale 435 miliardi di US $ 3

13 III - L INDUSTRIA ITC INDIANA Nell ultimo decennio l immagine internazionale dell India si è trasformata, da terra degli incantatori di serpenti a superpotenza del software. Infatti l industria software, con un fatturato pari a 5,7 miliardi di USD nel 2000 e oltre 60 miliardi di USD previsti nel 2008, malgrado rappresenti ancora un magro 3% del PIL nazionale, è diventata il motore dello sviluppo economico indiano con tassi di crescita annui di oltre il 50% a partire dal 1991, la scommessa del Governo indiano per vincere le sfide dello sviluppo e della modernizzazione. Del resto, con la crescente dipendenza dell economia mondiale dalla tecnologia informatica, la capacità dell industria IT indiana si sta rivelando un vantaggio competitivo del Paese a livello mondiale. Basti pensare che oltre il 50% dei certificati di qualità SEI- CMM Livello 5 (la Carnegie Mellon University ha sviluppato un modello di valutazione delle performance delle società informatiche, il Capability Maturity Model CMM, che valuta la qualità delle aziende e stila una classifica secondo cinque livelli. Il livello 5 viene conferito alle aziende informatiche con risorse umane eccellenti e elevata qualità dei servizi) è stato assegnato ad aziende indiane. Infatti, ben 12 delle 19 aziende che hanno ottenuto il livello 5 sono indiane, e 8 di queste hanno sede a Bangalore. Inoltre almeno il 40% delle aziende di Fortune 500 esternalizza i servizi e l intero comparto informatico a aziende indiane. Con l enorme disponibilità di risorse umane di lingua inglese e con la qualità dei suoi prodotti, l industria software indiana è caratterizzata da una forte propensione all esportazione. Tale caratteristica è dovuta a due fattori principali, innanzitutto la presenza di una numerosa comunità indiana nella Silicon Valley, che ha iniziato anni or sono la pratica dell outsourcing informatico a favore degli indiani in India, in secondo luogo la limitatezza del mercato domestico, che solo a partire dall inizio di questo decennio ha cominciato a crescere in modo sostanziale. A tale proposito vedremo in seguito le caratteristiche di questo mercato nazionale che offre anche notevoli opportunità agli investitori esteri. Di seguito alcuni dei fattori principali che hanno contribuito ad agevolare lo sviluppo dell industria informatica in India: Specifiche politiche governative a livello centrale e locale, coordinate dal Ministero dell IT con il supporto di una speciale task force per l IT; Privatizzazione e liberalizzazione del settore delle Telecomunicazioni; Infrastrutture adeguate; Alta qualità del sistema d istruzione superiore; Adeguate politiche per la formazione delle risorse umane; Importante ruolo di alcune associazioni di settore quali NASSCOM e MAIT; Supporto delle istituzioni finanziarie e sostegno del venture capital; Efficace legislazione per la protezione dei diritti intellettuali, sistema giudiziario piuttosto efficiente; Management e risorse umane continuamente esposti a standard internazionali (americani). Per quanto riguarda l importante ruolo delle risorse umane, si stima che nel 2008 l India avrà quasi due milioni di ingegneri attivi nel settore informatico (al giorno d oggi sono circa 600 mila), indispensabili per mantenere e incrementare il ruolo di leadership mondiale nel settore. 4

14 Struttura dell industria ITC indiana Fatturato annuale No. aziende > 208 milioni di USD 5 USD 104 milioni - USD 208 milioni 7 USD 52 milioni - USD 104 milioni 14 USD 20.8 million - USD 52 milioni 28 USD 10.4 milioni - USD 20.8 milioni 25 USD 2.06 millioni - USD 10.4 milioni 193 Fino a USD 2.06 milioni 544 Industria software & servizi IT: Esportazioni Azienda Esportazioni (milioni di ) Tata Consultancy Services Infosys Technologies Ltd Wipro Ltd Satyam Computer Services Ltd HCL Technologies Silverline Technologies Ltd Cognizant Technology Solutions NIIT Ltd Pentasoft Technologies Ltd Pentamedia Graphics Ltd Patni Computer systems IBM India HCL Perot DSQ Software Ltd Mahindra British Telecom Limited Mascot Systems Ltd Mascon Global Ltd I-Flex Solutions Ltd Tata Infotech Ltd Mphasis BFL Ltd

15 Nel corso del l India ha esportato in ben 102 paesi nel mondo. Del totale delle esportazioni il 62% è andato in America del Nord (Stati Uniti e Canada), il 24% in Europa, il 4% in Giappone ed il 10% al resto del mondo. Paese/Regione Percentuale ANZ Australia Nuova Zelanda GIAPPONE ASIA SUD EST Cina Hong Kong Indonesia Malesia Nepal Filippines Singapore Korea del sud Sri Lanka Taiwan Tailandia Myanmar Vietnam Altri EUORPA Austria Belgio Isole Vergini Cipro Repubblica Ceca Danimarca Finlandia Francia Germania Grecia Ungheria Iceland Groelandia Italia Lussemburgo Malta Olanda

16 Norvegia Polonia Portogallo Spagna Svezia Svizzera Gran Bretagna Altri ASIA OCCIDENTALE Bahrain Israele Kuwait Qatar Sud Arabia Oman UAE Dhahran Giordania Siria Altri AMERICA NORD Canada USA RESTO DEL MONDO Brazile Ghana Kenya Malawi Maurizia Nigeria Sud Africa Uganda Indie Occ Zambia Zimbabwe Africa Bermuda Botswana Turchia Altri TOTAL

17 1 - I SERVIZI OFFERTI DALL ITC INDIANA L industria indiana si è specializzata nei seguenti prodotti e servizi informatici: Formazione IT (due giganti indiani in questo settore sono NIIT e Aptech); Processi e servizi di back-office a supporto informatico applicati a diversi settori, soprattutto i servizi, fra cui la finanza, le assicurazioni, il turismo, i media; Sviluppo di software. In tal senso l India sviluppa anche ottimi applicativi per l industria manifatturiera; Supporto per l installazione e il mantenimento anche a distanza di pacchetti software; Software per internet; IT-enabled Services (ITES). Questo comparto, forse il più importante sviluppato dall industria indiana, ha le sue origini a metà degli Anni 90 quando società come American Express, British Airways e GE Capital trasferirono in India le loro unità di customer-care e servizi di gestione delle transazioni elettroniche. 2 - IT-ENABLED SERVICES Come già accennato sopra, negli ultimi 10 anni l India ha sviluppato una serie di servizi Gratico 3 - Crescita del comparte ITES 7100 informatici, cosiddetti ITES, che vanno dalla gestione dei call center ai servizi di customer care in generale, dai rapporti assicurativi alle procedure legate alle buste paga e ai salari, alle trascrizioni mediche, all inserimento dati, e alla contabilità Il fenomeno è riflesso nel fatto che il comparto degli ITES è stato quello che ha realizzato i più elevati tassi di sviluppo all interno del mercato IT indiano. Nel corso del ha toccato i milioni di (71 miliardi di Rupie indiane, come da grafico sottostante). Tavola 1 - Contributo crescente dei servizi ITES alle esportazioni Anno ITES Servizi IT % 86% % 85.5% % 81% % 76% Fonte: NASSCOM Si calcola che nel 2003 il segmento degli ITES attirerà circa il 40% degli investimenti totali del settore. Se è vero infatti che la crescita media dell industria indiana informatica e dei servizi relativi è stimata intorno al 30% per il , la crescita del comparto degli ITES è prevista intorno al 60-65%, molto oltre la media del settore. In termini di contributo all esportazione del settore, dall attuale 20% il contributo degli ITES dovrebbe salire al 24% nel corso del

18 Questo comparto sta anche diversificandosi geograficamente e assieme alle tradizionali città di Gurgaon (Delhi) e Bombay si sta espandendo anche a Madras, Bangalore e Calcutta. E superfluo dire che la maggior parte degli investimenti in questo segmento proviene da investitori stranieri. L offerta indiana di ITES può essere a sua volta così segmentata: Servizi d interazione con i consumatori (compresi i call centers); Servizi di supporto/contabilità/ caricamento dati/conservazione dati/risorse umane; Servizi di trascrizione/traduzioni; Sviluppo dei contenuti/ animazione /composizione e design/gis; Altri servizi inclusi la formazione a distanza, ricerca dati, ricerche di mercato, consulenza per le reti e management. Servizi telematici: segmentazione di mercato Milioni di Euro (stime) 2008 Occupati Fatturato Occupati Fatturato Occupati Fatturato Occupati Fatturato Servizi 8, , , , d interazione con la clientela (Call center) Servizi di supporto, 15, , , , conteggio fatturato, caricamento dati, conservazione dati inclusa finanza e contabilità, servizi legati alle risorse umane Transcrizioni/ , , , Traduzioni Sviluppo contenuti, 15, , , , animazione, composizione e design, GIS Altri servizi inclusi 1, , , istruzione a distanza, ricerca dati, ricerche di mercato, consulenza per le reti Consulenza Management Totale 45, , , ,100,

19 IV - IL MERCATO DOMESTICO DELL ITC SITUAZIONE ATTUALE E TENDENZE FUTURE Il mercato indiano dell ITC ha raggiunto un fatturato di 5.65 miliardi di USD nel Diversamente dal mercato IT per le esportazioni, quello domestico ha una grande componente hardware (oltre 2 miliardi di US$ nel ), mentre quello software e dei servizi ha toccato un fatturato di 1,3 miliardi di US$ nel Il motivo è semplice: l India non ha ancora una penetrazione di hardware tale da favorire il mercato del software, e degli investimenti relativi. Alcuni dei fattori che hanno favorito la crescita del mercato interno sono la crescente penetrazione dei PC, il boom di Internet, l incremento nell uso delle periferiche, la proliferazione degli applicativi software. I comparti che maggiormente beneficeranno della crescita saranno il bancario, l assicurativo, il petrolifero e l amministrativo (E-governance). Le opportunità di affari in India risiedono quindi, oltre alla progressiva diffusione di hardware, nel settore delle telecomunicazioni (telefonia mobile ma anche fissa, internet) e del software. Il governo fin dal 1993 ha intrapreso un processo di deregolamentazione delle telecomunicazioni. La liberalizzazione di Internet con l introduzione della politica ISP ha rappresentato un importante passo in questo senso. Nonostante ciò le reti telecom di paesi come la Cina e Singapore sono ancora superiori in termini di penetrazione di Internet, telefonia e disponibilità della banda larga. Il fatturato relativo al settore delle telecomunicazioni è aumentato ad un tasso medio del 19% durante il periodo , passando dai 2.8 miliardi di USD ai 6.7 miliardi del In quest ultimo anno i servizi di base contavano per l 83%, quelli legati alla telefonia cellulare per l 11% del totale del fatturato. Alla fine di agosto 2001, il numero totale delle linee telefoniche ha toccato i 33.8 milioni, mentre la domanda è balzata a 37.3 milioni. Il numero delle linee telefoniche rurali è cresciuto di circa il 35% annuo durante l ultimo decennio, passando dalle 250 mila del 1990 (5% delle linee totali) ai 4.84 milioni del 2000 (19% delle linee totali). Durante il decennio , la domanda domestica di linee telefoniche dovrebbe crescere ad una tasso medio del 13.8%, raggiungendo i 112 milioni di linee. Con l incremento nella penetrazione della tecnologia wireless, specialmente nelle zone rurali, la difficoltà di fornire le linee telefoniche dovrebbe ridursi gradualmente. In questo modo la percentuale di domanda insoddisfatta dovrebbe calare dall attuale 8.2% a meno del 2% entro marzo La densità di linee telefoniche dovrebbe quindi passare dal 3.2 del 2001, al 5.5 del 2005 per arrivare al 9.5 del La penetrazione della telefonia cellulare avverrà ad un tasso relativamente alto. Anche il tasso di sostituzione di telefoni fissi con telefoni cellulari dovrebbe aumentare, con l assottigliarsi progressivo del differenziale di costo tra i due sistemi di comunicazione. Il numero totale delle linee (incluse quelle di telefonia cellulare) dovrebbe quindi passare dai 35.8 milioni del 2001 ai milioni nel In questo modo la teledensità (rapporto fra 10

20 totale linee fisse e totale linee mobili) dovrebbe crescere dal 3.5% di marzo 2001 al 7.5% del 2005 per toccare il 15% nel Nonostante il paese sia ancora indietro rispetto a Cina, Giappone e Taiwan, l aumento dell uso di internet può essere giudicato dal numero di abbonamenti, 2,3 milioni nel 2001, balzati ai 4.5 milioni nel 2002, mentre le stime per il 2003 parlano di 40 milioni fra connessioni e utilizzatori. Tutti gli indicatori puntano nella direzione di una crescita fenomenale: più di 120 Internet Provider privati erano attivi al 31 giugno 2001, 7 portali internazionali erano già operativi a dicembre Periodo di Tempo Grafico 1 - India - Crescita di Internet (Proiezioni) Users Connesioni (in (million) 7 Internet Utilizzatori Connections (million) (in million) Per quanto riguarda l e-commerce, il totale delle transazioni in tale modalità in India ha toccato i 98 milioni di nel , i 500 milioni di nel , ma dovrebbero arrivare a 8.7 miliardi di nel Anche le transazioni attraverso internet registreranno una notevole crescita. Alcune delle iniziative del governo per spingere il commercio elettronico in India includono: Grafico 2 - Trend del commercio elettronico (Proiezioni) Transazioni e-commerce millioni di Crore) Annuncio dell Information Technology Act 2000; Periodo di Tempo Annuncio della Policy ISP per l entrata dei provider privati nel mercato a partire dal 1998; Autorizzazione ai provider privati di costitutire portali internazionali; Autorizzazione all accesso internet attraverso la TV via cavo; Annuncio del servizio nazionale di lunga distanza a favore degli operatori privati; Completa liberalizzazione della connettività sottomarina a favore di provider privati; Esenzione dal pagamento di diritti, ai provider impegnati nella costruzione della rete di connessione a fibre ottiche; Costituzione dei centri di Tele informazione pubblici con capacità multimediatica; 100% di proprietà privata ammessa per le società operanti nel commercio elettronico B2B. Il Governo indiano sta puntando molto sullo sviluppo dell e-government, e alcune aree di particolare interesse riguardano i rapporti con il pubblico, la trascrizione digitale di documenti cartacei, l e-procurement, la diffusione di informazioni sull andamento del mercato dei prodotti, l uso di carte prepagate per l acquisto di servizi pubblici. Anche a livello locale, molti Stati, soprattutto quelli del Sud, si sono già attivati in questo senso con la realizzazione di politiche ad hoc. 2,300 7,500 20,000 11

UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE

UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE Beirut, dicembre 2013 Il mercato libanese dell IT sta ancora procedendo a piccoli passi verso la piena realizzazione di una tecnologia

Dettagli

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO Nel corso dell ultimo anno, il sistema economico ceco ha dimostrato, nonostante il rallentamento economico globale ed europeo, di poter

Dettagli

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema Aspen Institute Italia Studio curato da: Servizio Studi e Ricerche, Intesa Sanpaolo ISTAT IMT Alti Studi, Lucca Fondazione Edison LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE Prima

Dettagli

Content Networking. Content Networking. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line

Content Networking. Content Networking. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line Content Networking Content Networking Soluzioni Tecnologiche per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Content Networking Seminario sulle Soluzioni Tecnologiche per le aziende 3. Benvenuto 4.

Dettagli

evidenziate le cause che hanno portato alla crisi, tra cui la pesante regolamentazione, lo spreco di risorse, la lenta crescita delle esportazioni, l

evidenziate le cause che hanno portato alla crisi, tra cui la pesante regolamentazione, lo spreco di risorse, la lenta crescita delle esportazioni, l Riassunto L India è uno dei paesi più grandi del mondo, il secondo in quanto a popolazione e uno di quelli in via di sviluppo che negli ultimi anni ha mostrato le maggiori potenzialità di crescita economica

Dettagli

Gestione delle Finanze

Gestione delle Finanze Gestione delle Finanze Gestione delle Finanze Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Gestione delle Finanze Seminario sulle soluzioni Internet per le aziende 3. Benvenuto

Dettagli

ALLA SCOPERTA DEL CILE ATTRAVERSO I SUOI SETTORI SERVIZI. www.prochile.gob.cl

ALLA SCOPERTA DEL CILE ATTRAVERSO I SUOI SETTORI SERVIZI. www.prochile.gob.cl ALLA SCOPERTA DEL CILE ATTRAVERSO I SUOI SETTORI SERVIZI www.prochile.gob.cl Il Cile sorprende per la sua geografia diversificata. Le sue montagne, valli, deserti, boschi e migliaia di chilometri di costa

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI. Le importazioni, anch esse in rallentamento, rimangono però ad un livello significativo (30%) rispetto ai valori esportati

SCHEDA DI SINTESI. Le importazioni, anch esse in rallentamento, rimangono però ad un livello significativo (30%) rispetto ai valori esportati PANORAMA DEL SETTORE In questi ultimi anni, possiamo parlare di più di un decennio ormai, in Europa è prevalsa la politica del libero mercato e della globalizzazione. Politica attuata, però, senza che

Dettagli

Gestione della Supply Chain. Gestione della Supply Chain Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line

Gestione della Supply Chain. Gestione della Supply Chain Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line Gestione della Supply Chain Gestione della Supply Chain Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Gestione della Supply Chain Seminario sulle soluzioni Internet per le aziende

Dettagli

Extranet VPN. Extranet VPN. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line

Extranet VPN. Extranet VPN. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line Extranet VPN Extranet VPN Soluzioni Tecnologiche per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Extranet VPN Seminario sulle Soluzioni Tecnologiche per le aziende 3. Benvenuto 4. Obiettivi 5. Interazioni

Dettagli

Federici Assicurazioni Agenzia di Milano Atradius Credit Insurance N.V.

Federici Assicurazioni Agenzia di Milano Atradius Credit Insurance N.V. Federici Assicurazioni Agenzia di Milano Atradius Credit Insurance N.V. Una forza trainante nelle assicurazioni del credito e delle cauzioni Atradius - page 1 Una partnership solida Con decenni di esperienza

Dettagli

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007)

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) CRS PO-MDL 1 GLI SCENARI ECONOMICI Prima di affrontare una qualsiasi analisi del mercato del lavoro giovanile, è opportuno soffermarsi sulle caratteristiche

Dettagli

Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE

Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE promosso e finanziato dal IL MERCATO Il sistema economico indiano sta progressivamente cambiando forma: da economia rigidamente pianificata,

Dettagli

La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale

La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale Import/export La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale di Alfonso Ghini (*) Un analisi della situazione di importazione ed esportazione dei paesi più importanti, mette in

Dettagli

Gestione delle Risorse Umane. Gestione delle Risorse Umane Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line

Gestione delle Risorse Umane. Gestione delle Risorse Umane Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line Gestione delle Risorse Umane Gestione delle Risorse Umane Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Gestione delle Risorse Umane Seminario sulle soluzioni Internet per le

Dettagli

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Opportunita di Business negli Emirati Arabi Uniti Visione

Dettagli

Intranet VPN. Intranet VPN. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line

Intranet VPN. Intranet VPN. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line Intranet VPN Intranet VPN Soluzioni Tecnologiche per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Intranet VPN Seminario sulle Soluzioni Tecnologiche per le aziende 3. Benvenuto 4. Obiettivi 5. Introduzione

Dettagli

Agenda. > Focus Paese. > Le zone economiche speciali. > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza

Agenda. > Focus Paese. > Le zone economiche speciali. > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza 1 Agenda > Focus Paese > Le zone economiche speciali > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza 2 Perché investire in India? Crescita economica > 7,4% nell anno fiscale 09-10; 6,7% nel 08-09; previsioni

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Produzione e Distribuzione. Produzione e Distribuzione Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line

Produzione e Distribuzione. Produzione e Distribuzione Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line Produzione e Distribuzione Produzione e Distribuzione Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Produzione e Distribuzione Seminario sulle soluzioni Internet per le aziende

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE I DATI RELATIVI AL 2014 Nel 2014 l economia mondiale ha mantenuto lo stesso ritmo di crescita (+3,1%) dell anno precedente (+3,1%).

Dettagli

Voice over IP. Voice over IP. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line

Voice over IP. Voice over IP. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line Voice over IP Voice over IP Soluzioni Tecnologiche per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Voice over IP Seminario sulle Soluzioni Tecnologiche per le aziende 3. Benvenuto 4. Obiettivi 5.

Dettagli

E-Commerce. E-Commerce. Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line

E-Commerce. E-Commerce. Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line E-Commerce E-Commerce Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line E-Commerce Seminario sulle soluzioni Internet per le aziende 3. Benvenuto 4. Obiettivi 5. La rivoluzione Internet

Dettagli

OECD Communications Outlook 2009. Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009. Summary in Italian. Sintesi in italiano

OECD Communications Outlook 2009. Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009. Summary in Italian. Sintesi in italiano OECD Communications Outlook 2009 Summary in Italian Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009 Sintesi in italiano Questa decima edizione delle Prospettive biennali delle Comunicazioni dell OCSE evidenzia

Dettagli

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Ministero degli Affari Esteri Dalla RELAZIONE GOVERNATIVA 2004 ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Paese di destinazione

Dettagli

Caratteristiche e Potenzialità

Caratteristiche e Potenzialità Le opportunità di investimento per le aziende italiane Dott. Enrico Perego Milano, 8 Marzo 2012 Caratteristiche e Potenzialità Valutazione Paese Forza lavoro giovane e a basso costo Forte stabilità politica

Dettagli

IL PROGETTO emarketservices

IL PROGETTO emarketservices Centro Studi SCiNT IL PROGETTO emarketservices Otranto, 14 giugno 2003 emarket Services Italia 5^modulo d.ssa S. Mussolino (ICE) Scaletta intervento 1. Cos è il progetto emarket Services 2. Ruolo degli

Dettagli

Q4 2006. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q4 2006. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q4 26 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q4/6 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

guida impresa_def.qxp 29-10-2007 17:46 Page 1 IBAN E BONIFICI SEPA: NOVITÀ PER LE IMPRESE

guida impresa_def.qxp 29-10-2007 17:46 Page 1 IBAN E BONIFICI SEPA: NOVITÀ PER LE IMPRESE guida impresa_def.qxp 29-10-2007 17:46 Page 1 IBAN E BONIFICI SEPA: NOVITÀ PER LE IMPRESE guida impresa_def.qxp 29-10-2007 17:46 Page 2 guida impresa_def.qxp 29-10-2007 17:46 Page 3 INDICE 1 Cos è la SEPA?

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius Giulio Longobardi Direttore commerciale Atradius Italia Palermo 14

Dettagli

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero

LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE. Dott. Filippo Fornasiero LA NUOVA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE Dott. Filippo Fornasiero Con il decreto legge 66/2014 dal 1 luglio l aliquota che colpisce le rendite finanziarie sale dal 20% al 26% L aumento riguarderà

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

Teleworking. Teleworking. Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line

Teleworking. Teleworking. Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line Teleworking Teleworking Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Teleworking Seminario sulle soluzioni Internet per le aziende 3. Benvenuto 4. Obiettivi 5. Il posto di lavoro

Dettagli

VANTAGGI IMPRESE ESTERE

VANTAGGI IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE è il servizio Cerved Group che consente di ottenere le più complete informazioni commerciali e finanziarie sulle imprese operanti in paesi europei ed extra-europei, ottimizzando

Dettagli

OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005. Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005. Sommario Esecutivo

OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005. Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005. Sommario Esecutivo OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005 Summary in Italian Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005 Riassunto in italiano Sommario Esecutivo Prosegue la tendenza

Dettagli

1.3. La nuova geografia economica mondiale

1.3. La nuova geografia economica mondiale 28 A cavallo della tigre 1.3. La nuova geografia economica mondiale Internet, elettronica, auto: da Occidente a Oriente Negli ultimi tre-cinque anni si sono verificati mutamenti molto profondi nell importanza

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

Euler Hermes Aiutiamo le imprese a sviluppare il business in sicurezza

Euler Hermes Aiutiamo le imprese a sviluppare il business in sicurezza Euler Hermes Aiutiamo le imprese a sviluppare il business in sicurezza Euler Hermes leader mondiale dell assicurazione crediti, assiste i clienti in tutto il mondo nell affrontare consapevolmente i mercati

Dettagli

AUDIZIONE DI FIMI - FEDERAZIONE DELL INDUSTRIA MUSICALE ITALIANA -

AUDIZIONE DI FIMI - FEDERAZIONE DELL INDUSTRIA MUSICALE ITALIANA - Camera dei Deputati IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni Indagine conoscitiva sull assetto e sulle prospettive delle nuove reti del sistema delle comunicazioni elettroniche AUDIZIONE DI

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

Fare Affari in Russia

Fare Affari in Russia Federazione Russa Fare Affari in Russia Investimenti Esteri Agenzia ICE Mosca Settembre 2014 3 INVESTIMENTI ESTERI La Russia ha ricevuto negli ultimi anni ingenti investimenti esteri. Nel 2013 gli investimenti

Dettagli

Aiutandovi a raggiungere obiettivi globali. Aiutando lo sviluppo PRECISE. PROVEN. PERFORMANCE.

Aiutandovi a raggiungere obiettivi globali. Aiutando lo sviluppo PRECISE. PROVEN. PERFORMANCE. Aiutandovi a raggiungere obiettivi globali Aiutando lo sviluppo PRECISE. PROVEN. PERFORMANCE. Cosa ci rende differenti? Moore Stephens International è un associazione multinazionale di società professionali

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Intervento Paolo Zegna Presidente del Comitato Internazionalizzazione 27 marzo 2014

Intervento Paolo Zegna Presidente del Comitato Internazionalizzazione 27 marzo 2014 Intervento Paolo Zegna Presidente del Comitato Internazionalizzazione 27 marzo 2014 La promozione del sistema industriale italiano all'estero: migliorare efficacia ed efficienza. Le azioni. Grazie dottor

Dettagli

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Roma, 29 aprile 2015 1 Sviluppi Economici Investimenti Diretti

Dettagli

Education at a Glance: OECD Indicators - 2006 Edition. Uno sguardo sull Educazione: Gli indicatori dell OCSE Edizione 2006

Education at a Glance: OECD Indicators - 2006 Edition. Uno sguardo sull Educazione: Gli indicatori dell OCSE Edizione 2006 Education at a Glance: OECD Indicators - 2006 Edition Summary in Italian Uno sguardo sull Educazione: Gli indicatori dell OCSE Edizione 2006 Riassunto in italiano Uno sguardo sull educazione fornisce agli

Dettagli

1. I MOTIVI DELLA RIFORMA

1. I MOTIVI DELLA RIFORMA 1. I MOTIVI DELLA RIFORMA La riforma del Codice Doganale Comunitario, avvenuta con l adozione del Regolamento (CE) n. 450 del 2008 1, trova il suo fondamento giuridico nella disposizione contenuta all

Dettagli

Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO

Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO 16 dicembre 2011 Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO Nel biennio 2010-2011, i principali gruppi multinazionali italiani mostrano una significativa

Dettagli

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export Roberto Monducci Istituto nazionale di statistica Direttore del Dipartimento per i conti nazionali e le statistiche

Dettagli

Il Gruppo UBI Banca oggi

Il Gruppo UBI Banca oggi 1 UBI Banca nasce nel 2007 dalla fusione tra. BPU BANCA LOMBARDA e PIEMONTESE Il Gruppo UBI Banca oggi Oltre 4 milioni di clienti serviti tramite un modello divisionalizzato e segmentato 1888 filiali in

Dettagli

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014 FEDERAZIONE NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DEI PRODUTTORI DI BENI STRUMENTALI E LORO ACCESSORI DESTINATI ALLO SVOLGIMENTO DI PROCESSI MANIFATTURIERI DELL INDUSTRIA E DELL ARTIGIANATO IL SETTORE DEI BENI

Dettagli

Executive summary della normativa sulle startup innovative

Executive summary della normativa sulle startup innovative Executive summary della normativa sulle startup innovative Gennaio 2014 2 Fare dell Italia la prossima startup nation Il 4 ottobre 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge contenente

Dettagli

FATTI& CIFRE. Homo faber fortunae suae. www.autopromotec.it. 25ª Biennale Internazionale delle Attrezzature e dell Aftermarket Automobilistico

FATTI& CIFRE. Homo faber fortunae suae. www.autopromotec.it. 25ª Biennale Internazionale delle Attrezzature e dell Aftermarket Automobilistico 25ª Biennale Internazionale delle Attrezzature e dell Aftermarket Automobilistico Prefazione All interno di Fatti&Cifre sono stati raccolti tutti i numeri della rassegna Autopromotec, che anche per questa

Dettagli

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO Destinazione Italia I viaggi organizzati verso il nostro Paese mostrano segnali positivi di ripresa. Premiata la qualità e la varietà dell offerta. Meglio se certificate testo e foto di Aura Marcelli Cresce

Dettagli

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE 8 luglio 2013 Anno 2012 OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE Nel 2012 gli operatori che hanno effettuato vendite di beni all estero sono 207.920, in lieve aumento (+0,3%) rispetto al 2011. Al netto dei

Dettagli

Automazione della Forza Vendita. Automazione della Forza Vendita Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line

Automazione della Forza Vendita. Automazione della Forza Vendita Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line Automazione della Forza Vendita Automazione della Forza Vendita Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Automazione della Forza Vendita Seminario sull Automazione della

Dettagli

Fabrizio Pediconi, Agente Generale Coface. Analisi Rischio Paese e Assicurazione dei Crediti: il punto di Coface per Assolombarda

Fabrizio Pediconi, Agente Generale Coface. Analisi Rischio Paese e Assicurazione dei Crediti: il punto di Coface per Assolombarda Fabrizio Pediconi, Agente Generale Coface Analisi Rischio Paese e Assicurazione dei Crediti: il punto di Coface per Assolombarda 1 Coface- Rischio Paese 2011 Assolombarda 09/03/2011 La missione di Coface

Dettagli

EXPO RIVA SCHUH Expo Riva Schuh è il principale evento internazionale di business dedicato al comparto della calzatura di volume.

EXPO RIVA SCHUH Expo Riva Schuh è il principale evento internazionale di business dedicato al comparto della calzatura di volume. EXPO RIVA SCHUH Expo Riva Schuh è il principale evento internazionale di business dedicato al comparto della calzatura di volume. Da oltre quarant anni, la domanda e l offerta di questo settore scelgono

Dettagli

Assistenza Clienti. Assistenza Clienti Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line

Assistenza Clienti. Assistenza Clienti Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line Assistenza Clienti Assistenza Clienti Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Assistenza Clienti Seminario sulle soluzioni Internet per le aziende 3. Benvenuto 4. Obiettivi

Dettagli

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane A. Alivernini, M. Gallo, E. Mattevi e F. Quintiliani Conferenza Turismo internazionale: dati e risultati Roma, Villa Huffer, 22 giugno 2012 Premessa:

Dettagli

Sapa ha circa 13.000 dipendenti in 30 Paesi, tutti orientati al cliente.

Sapa ha circa 13.000 dipendenti in 30 Paesi, tutti orientati al cliente. Sapa in breve Sapa ha circa 13.000 dipendenti in 30 Paesi, tutti orientati al cliente. Attività in breve Estrusione di profili Calandratura Belgio Canada Cina Danimarca Francia Germania Gran Bretagna Italia

Dettagli

IL PROGETTO BIELORUSSIA

IL PROGETTO BIELORUSSIA IL PROGETTO BIELORUSSIA PRESENTAZIONE Lanza & Thompson nasce dall esperienza maturata da alcuni professionisti in società internazionali specializzate in assistenza alle imprese per servizi globali (fiscali,

Dettagli

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 Un ulteriore consolidamento del fatturato estero del settore caratterizza questi primi 8 mesi del 2015: tra gennaio e agosto sono stati esportati prodotti per 4,2

Dettagli

Il Programma per Installatori Qualificati di PROINSO supera le 2.000 aziende integrate in tutto il mondo

Il Programma per Installatori Qualificati di PROINSO supera le 2.000 aziende integrate in tutto il mondo Il Programma per Installatori Qualificati di PROINSO supera le 2.000 aziende integrate in tutto il mondo La società consolida così la sua leadership internazionale Da quando è stato attivato, nel 2010,

Dettagli

QUANDO L EXPORT DIVENTA NECESSARIO

QUANDO L EXPORT DIVENTA NECESSARIO CHECK-IN RAPPORTO EXPORT ONLINE SU SACE.IT/RAPPORTOEXPORT QUANDO L EXPORT DIVENTA NECESSARIO 12 SACEMAG ANDARE OLTRE I BRIC E PUNTARE SUI NEXT GENERATION MARKET PER LE MIGLIORI OPPORTUNITÀ GEOGRAFICO-SETTORIALI,

Dettagli

Dove Famiglia SpA assorbe la crisi

Dove Famiglia SpA assorbe la crisi Nel 200 si prevede che la ricchezza finanziaria delle famiglie in Europa centro-orientale raggiungerà i 1 miliardi di euro, sostenuta da una forte crescita economica e da migliorate condizioni del mercato

Dettagli

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 Prosegue la corsa dell export di settore anche nella parte finale del 2012: + 21,8% nei primi 10 mesi dell anno. La conferma del dato a

Dettagli

Comunicazione Unificata

Comunicazione Unificata Comunicazione Unificata Comunicazione Unificata Soluzioni Tecnologiche per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Comunicazione unificata Seminario sulle Soluzioni Tecnologiche per le aziende

Dettagli

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Consultazione della Commissione Europea L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Lanciata dalla Commissione Europea lo scorso 17 febbraio, la consultazione ha lo scopo di

Dettagli

INDAGINE TELEMARKETING

INDAGINE TELEMARKETING INDAGINE TELEMARKETING INTRODUZIONE L indagine è stata effettuata, mediante intervista telefonica, dalla società Telemarketing per conto dell Area Internazionalizzazione di Assolombarda nel periodo -settembre

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO

PROSPETTO SEMPLIFICATO Allianz Global Investors Selection Funds plc (la Società ) (precedentemente Darta Investment Funds plc) PROSPETTO SEMPLIFICATO 26 giugno 2009 Il presente Prospetto Informativo Semplificato fornisce importanti

Dettagli

Thai-Italian Chamber of Commerce

Thai-Italian Chamber of Commerce Thai-Italian Chamber of Commerce Overview IL SETTORE AUTOMOBILISTICO IN THAILANDIA Il settore automobilistico è uno dei più sviluppati in Thailandia. Nato inizialmente intorno al semplice assemblaggio

Dettagli

06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese

06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese 06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese Gli obiettivi specifici per favorire lo sviluppo internazionale delle imprese sono stati: 1. assistere le piccole e medie imprese nella loro attività

Dettagli

LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 2009

LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 2009 LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 9 "Non importa quante volte cadi. Quello che conta è la velocità con cui ti rimetti

Dettagli

14. Interscambio commerciale

14. Interscambio commerciale 14. Interscambio commerciale La crescita economica del Veneto è sempre stata sostenuta, anche se non in via esclusiva, dall andamento delle esportazioni. La quota del valore totale dei beni esportati in

Dettagli

MDA Consulting Srl. Affiancamento e supporto nella gestione d impresa

MDA Consulting Srl. Affiancamento e supporto nella gestione d impresa Affiancamento e supporto nella gestione d impresa Per chi abbiamo lavorato Chi Siamo MDA CONSULTING Srl è una società di consulenza, fondata nel 1991, che offre la propria assistenza alle imprese nella

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ Se confrontata con i principali paesi europei, l Italia si colloca nella fascia bassa, per quanto riguarda la presenza di imprese estere sul proprio territorio.

Dettagli

Global WorkPlace Solutions. Creare vantaggio per il business

Global WorkPlace Solutions. Creare vantaggio per il business Global WorkPlace Solutions Creare vantaggio per il business Pronto per il business? E un lavoro duro essere un azienda globale di successo. Essere in prima linea richiede idee innovative, coraggio e impegno.

Dettagli

Cina e India cambiano l economia mondiale. Michela Floris micfloris@unica.it

Cina e India cambiano l economia mondiale. Michela Floris micfloris@unica.it Cina e India cambiano l economia mondiale Michela Floris micfloris@unica.it Una premessa L Asia non è nuova a miracoli economici Giappone, Corea del Sud, Cina e India sono protagonisti di una rapida crescita

Dettagli

CONVENZIONE REPlat Listino 2011

CONVENZIONE REPlat Listino 2011 CONVENZIONE REPlat 01. VISURE IMMOBILIARI VISURE IPOTECARIE TOTALE - 15% Visura Ipotecaria Light 26,00 22,10 Visura Ipotecaria Strong 48,00 40,80 Elenco Formalità 18,00 15,30 Visura Ipotecaria per Immobile

Dettagli

L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA

L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA Prospettive di sviluppo delle energie rinnovabili per la produzione di energia elettrica. Opportunità per il sistema industriale nazionale. Intervento di Annalisa

Dettagli

INVESTIMENTI STRANIERI IN CINA E MISURE POLITICHE DEL GOVERNO CINESE

INVESTIMENTI STRANIERI IN CINA E MISURE POLITICHE DEL GOVERNO CINESE INVESTIMENTI STRANIERI IN CINA E MISURE POLITICHE DEL GOVERNO CINESE Sig.ra Shen Qi, Ministero per il Commercio Estero e per la cooperazione economica RPC Milano, 14-10-2002 Sala riunioni dell Assolombarda

Dettagli

Accesso Remoto. Accesso Remoto. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line

Accesso Remoto. Accesso Remoto. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line Accesso Remoto Accesso Remoto Soluzioni Tecnologiche per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Accesso Remoto Seminario sulle Soluzioni Tecnologiche per le aziende 3. Benvenuto 4. Obiettivi

Dettagli

Cina: il dare e l avere con il resto del mondo

Cina: il dare e l avere con il resto del mondo Cina: il dare e l avere con il resto del mondo ECONOMIA di Stefano Chiarlone e Francesco Giordano Circolano troppi luoghi comuni sulla potente locomotiva asiatica. Ci sono Paesi ad alta specializzazione

Dettagli

Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10

Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10 Scenario Macroeconomico e Mercati 27.04.10 Sommario Quadro Macroeconomico Occupazione Inflazione Fiducia del business Fiducia del consumatore Mercati dei tassi monetari e obbligazionari Tassi a breve e

Dettagli

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA Ricavi totali: 23,9 miliardi, +6,0% ( 22,6 miliardi al 30.09.2014) Risultato

Dettagli

EASY BUSINESS LLC INVESTIRE IN OMAN

EASY BUSINESS LLC INVESTIRE IN OMAN EASY BUSINESS LLC INVESTIRE IN OMAN FOCUS OMAN - Torino, 12 giugno 2013 1 OMAN una grande opportunità per le aziende italiane 2 9 ottimi motivi per fare business in Oman 3 1. Oman, una realtà strategica

Dettagli

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita Facoltàdi Economia, Università degli studi di Trento 19 novembre 2009 Anagni, Istituto Tecnico Commerciale G. Marconi IL MONDO E CAMBIATO

Dettagli

Le opportunità di un mondo che cresce

Le opportunità di un mondo che cresce UNIONCAMERE EMILIA-ROMAGNA TEMPORARY EXPORT MANAGER 2014 Le opportunità di un mondo che cresce Camera di Commercio di Ravenna 26 marzo 2014 Dentro il tunnel Partire dai numeri nonostante quanto si dice

Dettagli

Cross Cultural Management Il caso India. Presentazione allo Stoa Villa Campolieto - Ercolano. Napoli, 15 gennaio 2007

Cross Cultural Management Il caso India. Presentazione allo Stoa Villa Campolieto - Ercolano. Napoli, 15 gennaio 2007 Cross Cultural Management Il caso India Presentazione allo Stoa Villa Campolieto - Ercolano Napoli, 15 gennaio 2007 Relatore: Giovanni De Filippis 1 IL caso India La Fiat e l India L India per Fiat Auto

Dettagli

Un rapporto paese sulla Cina: quadro macroeconomico, fattori di competitività e struttura industriale

Un rapporto paese sulla Cina: quadro macroeconomico, fattori di competitività e struttura industriale Un rapporto paese sulla Cina: quadro macroeconomico, fattori di competitività e struttura industriale Francesco Timpano* ITCG Pacioli Parliamo della Cina - Opportunità o minaccia * Il lavoro è realizzato

Dettagli

Web Communication. Web Communication. Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line

Web Communication. Web Communication. Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line Web Communication Web Communication Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Web Communication Seminario sulle soluzioni Internet per le aziende 3. Benvenuto 4. Obiettivi

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Soluzioni di credit management a misura d impresa Pag. 1. La presenza in Italia Pag. 3. I servizi assicurativi Pag. 4. La storia Pag.

Soluzioni di credit management a misura d impresa Pag. 1. La presenza in Italia Pag. 3. I servizi assicurativi Pag. 4. La storia Pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Soluzioni di credit management a misura d impresa Pag. 1 La presenza in Italia Pag. 3 I servizi assicurativi Pag. 4 La storia Pag. 7 I principali dati economico-finanziari

Dettagli

Il Terziario Innovativo e l e-government come opportunita per la ripartenza del territorio

Il Terziario Innovativo e l e-government come opportunita per la ripartenza del territorio Il Terziario Innovativo e l e-government come opportunita per la ripartenza del territorio Domenico Favuzzi Presidente Terziario Innovativo e Comunicazione di Confindustria Bari e BAT Agenda 1. Contesto

Dettagli

Un Paese su cui scommettere

Un Paese su cui scommettere Un Paese su cui scommettere La Polonia è un Paese in cui investire è una garanzia; da anni ormai attrae l interesse di un numero crescente di imprese (Europee e non), che operano nei settori più svariati,

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZENITH OPTIMEDIA 2 10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 il caffè Direzione Dipartimento Promozione NOTA INTRODUTTIVA Le elaborazioni statistiche si propongono di fornire al Lettore uno strumento per

Dettagli

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Mercoledì 11 febbraio Dott. Matteo Farina Progetti di Sviluppo Banco Popolare Confindustria Firenze Banco Popolare e innovazione tecnologica: un

Dettagli