Dossier: Good practices delle Politiche dell'innovazione negli Stati Uniti. Versione 1.0

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dossier: Good practices delle Politiche dell'innovazione negli Stati Uniti. Versione 1.0"

Transcript

1 Good practices delle Politiche dell'innovazione negli Stati Uniti Versione 1.0 Settembre 2008

2 Tavola dei contenuti 1. Introduzione 2. Metodologia 3. Pratiche selezionate di politiche di buona innovazione 3.1. i2e 3.2. WIRED 3.3. SBIR 3.4. NYSTAR 3.5. Venture Lab 3.6. AAAS

3 1. Introduzione Gli Stati Uniti rappresentano il più grande sistema nazionale di innovazione e ricerca del mondo. Il sistema è caratterizzato dalle dimensioni, numero e diversità di organizzazioni governative, accademiche, del settore privato e no-profit coinvolte. Alla sua base c è un economia di $13.8 trilioni ( 9.2 trillioni) 1, calcolati sulla produzione interna lorda alla fine del Il Summary Innovation Index (SII) per gli USA, come riportato dal European Innovation Scoreboard (EIS) 2007, è più alto dello 0.55 rispetto alla media per l EU27 di 0.45 e più alto di tutti tranne 5 dei Paesi UE. Gli USA registrano il loro più alto punteggio rispetto all Europa nel terziario dell istruzione, disponibilità di venture capital nelle primissime fasi, e brevetti. Gli USA sono innegabilemente un leader mondiale nell innovazione in virtù dalle loro dimensioni e prestazioni. L investimento alla base in R&S è alto gli USA hanno dedicato il 2,66% del loro GDP alla R&S nel 2007; hanno prodotto più articoli su gornali scientifici e tecnici ed applicazioni brevettate di qualsiasi altro Paese o regione, anche adattandosi alle dimensioni della popolazione; e i modelli USA per le relazioni università-industria, venture capital e start-up ad alta tecnologia servono come parametri modiali. Il governo federale americano fornisce supporto all innovazione attraverso lo sviluppo delle infrastutture e le misure di sostegno come la proprietà intellettuale, la regolamentazione del mercato finanziario e il commercio tra gli stati. Il governo federale sponsorizza anche la ricerca di base e le missioni guidate orientate ai bisogni delle agenzie esecutive, con R&S collegato alla difesa annoverando più della metà di tutte le spese federali in R&S 3. Gli sponsor del governo federale selezionano le iniziative collegate direttamente all innovazione, sebbene il supporto federale per l innovazione è più spesso indiretto. Negli ultimi anni, i governi degli USA hanno intrapreso crescenti iniziative di politiche di innovazione. Tali iniziative sono tipicamente dirette e collegate allo alle imprese dello stato e regionali e agli sforzi di sviluppo economico. 1 Tasso di cambio utilizzato: $US 1 = (ECB tasso di cambio, primo quarto, 2008). Un trilione= US Bureau of Economic Analysis, PIL quarto quarto 2007, marzo AAAS R&D Report FY 2008, Washington, DC, American Association for the Advancement of Science, 2008.

4 Scopo del presente report è di identificare le good practice sulla base di aree selezionate di politica dell innovazione, vale a dire schemi di crescita nei servizi di innovazione; politiche di cluster, commesse pubbliche; garanzie per l innovazione; che si possono usare come modelli o parametri di successo ed adattare/replicare in altri ambienti. La metodologia seguita nella selezione delle good practice viene presentata nella seguente sezione Metodologia Le good practices selezionate in ciascuna area politica l innovazione nei servizi, politiche di cluster, commesse pubbliche, garanzie per l innovazione e schemi di informazione sono stati scelti sulla base dei seguenti parametri: - il problema al quale la suddetta misura sta cercando di dare una risposta; - il grado, l impatto e l effetto; - soddisfazione dell utente: feedback; - dipendenza dal contesto; - il potenziale da adattare e riprodurre in altri ambienti. A. INNOVAZIONE NEI SERVIZI I servizi stanno progressivamente diventando il centro delle politiche e dei programmi per l innovazione. Sebbene questo è vero più per la UE che per gli USA (negli USA l attenzione è molto più focalizzata sui cluster specifici di promozione o sulle discipline nei settori della nanotecnologia, scienze biologiche, software/it, etc., e nel ringiovanimento della produzione), molti programmi/iniziative di innovazione statali e federali assicurano i servizi. La good practice identificata e selezionata è un programma statale i2e in Oklahoma ideato per aiutare le nuove imprese innovative a partire e circa da un terzo alla metà delle imprese che supportano sono aziende di servizi. Inoltre, il programma è stato adattato dall inglese Southeast England Economic Development Agency. B. POLITICHE DI CLUSTER Negli USA le politiche di cluster sono più spesso di dominio dei governi, i quali generalmente assoldano aziende di consulenza private per analizzare e individuare aree di cluster specifici per lo sviluppo mediante lo stato. Le iniziative statali che supportano lo sviluppo dei cluster possono

5 riguardare qualcuna o tutte dei seguenti che sono indirizzati a cluster specifici (ad es. biotecnologia, ICT, ecc.): (a) finanziamento di seed e venture capital, e formazione di reti di angel capital; (b) fondi di ricerca e sviluppo (R&S) per progetti di università o industria-università; (c) fondi per attirare le stars di ricerca alle università; (d) servizi imprenditoriali; (e) formazione di network e sponsorizzazione di eventi della rete; (f) spazio e/o servizi di incubazione; (g) trasferimento tecnologico e commercializzazione. Le good practices selezionate in queste aree sono WIRED e NYSTAR. WIRED si occupa di migliorare l integrazione dell istruzione e lo sviluppo della forza lavoro nei cluster regionali. Il nuovo programma NYSTAR di New York abbraccia numerose iniziative tutte tese allo sviluppo e al miglioramento di cluster individuati nello stato. C. SCHEMI DI COMMESSA PUBBLICA Il programma Small Business Innovation Research è uno dei più popolari e generalmente di successo tra i programmi originariamente ideati per aiutare le piccole imprese ad ottenere accessoalle commesse pubbliche coinvolgendo la ricerca e lo sviluppo (R&S). D. GARANTI PER L INNOVAZIONE I garanti per l innovazione stanno diventando sempre più popolari in Europa. Nonostante il fatto che la UE e gli USA possano concepire i garanti per l innovazione in maniere differenti, c è un numero di programmi interessanti in America che si adatta all intento del programma di garanzia; vale a dire, per fornire capitale seed critico, sviluppo di impresa e servizi di gestione di cui le imprese hanno bisogno mediante le PMI tecnologiche in modo da organizzarsi e crescere. Il programma selezionato, VentureLab, fornisce servizi comprensivi di commercializzazione di imprenditori universitari (e potrebbe essere facilmente riprodotto e adattato al di fuori dell ambiente universitario). E. SCHEMI DI INFORMAZIONE SULL INNOVAZIONE Gli schemi di informazione sull innovazione possono abbracciare un ampia varietà di politiche e programmi. Lo schema selezionato, AAAS, è un organizzazione internazionale dedicata alla promozione della scienza e dell innovazione. AAAS organizza programmi per aumentare il livello di comprensione per la scienza e l innovazione. Il paragrafo che segue (paragrafo 3) presenta una descrizione esauriente di ciascuna good practice termini di:

6 1. Unicità: le caratteristiche innovative della practice paragonate ad altre nello stesso campo (ad es. se esiste qualsiasi altro) riguardo la sua metodologia, organizzazione, funzione e/o risultati. 2. Pertinenza: pertinenza nell individuare un problema/bisogno/situazione specifica nazionale e/o regionale. Posto diversamente: qual era il problema per il quale la suddetta misura stava provando a fornire una risposta? 3. Efficacia: impatto ed effetto qualitativo e quantitativo della good practice. Quali erano gli obiettivi qualitativi e quantitativi per la misura implementata? 4. Soddisfazione dell utente: feedback dagli utenti (es. aziende) e altri portatori di interessi (ad es. autorità ed agenzie, politici e management, finanziatori) sulla practice. Qual era il gruppo di bersaglio attuale per la misura implementata? 5. Identificazione: se la practice è stata identificata, ad esempio, da agenzie nazionali o internazionalo, progetti europei, ecc. 6. Dipendenza della competizione: il contesto in cui l approccio era implementato. Hanno queste circostanze specifiche un influenza sul successo dell approccio? I dettagli pratici della misura implementata: quando è stata implementata, quale era il volume finanziario totale e che ha fornito i finanziamenti? 7. Riproduzione: potenziale della practice da adattare e riprodurre in altre regioni. 8. Ulteriori informazioni: le fonti in cui le informazioni devono essere trovate indicando policy-maker e i professionisti che potevano essere contattati per ottenere ulteriori informazioni sulle good practice(s).

7 3. Practices selezionate di politica di buona innovazione negli Stati Uniti 2.1. i2e Negli USA, il fulcro dei programmi/politiche di innovazione tende ad essere sulla stimolazione e supporto alle startup tecnologiche di ogni tipo, inclusi i servizi, spesso in cluster specifici o discipline in nanotecnologie, scienze biologiche, software/it, ecc. Molti stati ed alcuni programmi/iniziative di innovazione federale comprendono i servizi ma non li scelgono come il loro unico o primario centro di interesse. I programmi statali forniscono finanziamenti e servizi per lo sviluppo del software e startup di altri servizi come fanno altri tipi di startup tecnologiche. Nel caso di i2e, in Oklahoma è stato ideato un programma pubblico, per aiutare le nuove imprese innovative ad avviarsi e da un terzo fino alla metà di esse sono imprese di servizi compresi i servizi di salute, software e tecnologia dell informazione. Il programma è considerato generalemnte di successo, che è anche più significativo perchè opera in uno stato con alcune risorse tecnologiche locali. Inoltre, il programma è stato adattato con successo al Regno Unito dalla Southeast England Economic Development Agency. L organizzazione i2e fornisce capitale di rischio e servizi per aiutare le startup nella fase di avvio. i2e è un organizzazione ad ombrello che gestisce programmi di commercializzazione e di capitale in una primissima fase: - Oklahoma Technology Commercializzazione Center L OTCC lavora con aziende dell Oklahoma inventori, ricercatori ed imprenditori per trasformare le innovazioni tecnologiche in opportunità di impresa. Le startup assistite dall OTCC hanno ottenuto più di 260 milioni di dollari (384,8 milioni di euro) 4 * di capitale. - Technology Business Finance Program Questo programma è finanziato dalla legislatura statale per esigenze di capitale da parte di imprese tecnologiche specificatamente individuate. Dal 2007, 82 hanno assegnato in totale più di 8,8 milioni di dollari (13,0 milioni di euro)* a 73 aziende. - Oklahoma Seed Capital Fund Creato nel 2007, OSCF è un fondo di venture capital di 7 milioni di dollari (10,4 milioni di euro)* che fornisce il capitale di seed e start-up a piccole aziende tecnologiche che si trovano in Oklahoma. OSCF appare e opera come un fondo di 4 *Tasso di cambio usato $1 = 1.48

8 venture tradizionale con lo scopo specifico di favorire l attività economica e il successo nello stato colmando il gap iniziale del finanziamento tra le fonti tradizionali e quelle personali di venture capital. - Enterprise Oklahoma Venture Fund EOVF è gestito per incontrare i criteri di investimento stabiliti dagli investitori per massimizzare l opportunità del finianziamento per il successo e il ritorno sugli investimenti nelle linee guida dello stato legislativo. I criteri includono la valutazione della validazione di tecnologia e prodotto, di mercato, e business plan, compresa l opportunità di investimento complessivo, rischio finanziario e ROI. L EOVF cerca opportunità di investimento in imprese qualificate che abbiano un alta crescita e potenziale di alti profitti. - W. Reynolds Governor s Cup la Governor s Cup è una competizione di business plan ideata per incoraggiare gli studenti delle università e dei collegi dell Oklahoma a trasformare le proprie idee in impresa. Uno degli aspetti che identifica i2e rispetto ai programmi statali simili è che fornisce servizi molto estensivi che comprendono lo sviluppo di impresa, aiutando le aziende in fase di avvio e a sviluppare le opportunità di business. i2e seleziona e lavora con aziende in un approccio a fasi che screma le imprese al top, e i2e lavora più intensamente con queste aziende che chiama imprese portfolio. Queste hanno accesso agli investimenti diretti e alla rete di investitori di i2e. Dal 1998, circa 300 aziende sono diventate portfolio e hanno completato con successo l accesso a tappe al capitale. Attraverso i servizi di commercializzazione del programma, si lavora proattivamente con le università in modo da identificare la tecnologia potenziale per il trasferimento e la commercializzazione. Ciò include le aziende di servizi come quelle di servizi di cura della salute. Ad esempio, una di queste aziende ha ottenuto 3,6 milioni di dollari (5,3 milioni di euro) in venture capital. In questo caso, l Oklahoma Seed Capital Fund, coinvestito con un fondo finanziato da un programma statale di un altro stato (Missouri-based Prolog Ventures) e unito ad un gruppo di investitori pubblici-privati attraverso gli Oklahoma Equity Partners. i2e ha sviluppato un insieme estensivo di strumenti per lo sviluppo delle imprese e della commercializzazione e fornisce un assistenza personale che porta le imprese in una primissima fase attraverso un processo a fasi dello sviluppo di imprese e alla facilità di investimento. Queste fasi sono: (1) indagine, (2) fattibilità, (3) sviluppo, e (4) introduzione. Ad esempio, nella prima fase lo staff i2e aiuterà l azienda a sviluppare un profilo di rischio, valutare il mercato (identifica le strutture di prezzo, le barriere del mercato, ecc.), valutare il prodotto/servizio (sondaggio sullo stato

9 dell arte, identificazione delle barriere critiche, valutazione dell applicabilità, ecc.), e valutare l impresa (stima del potenziale di profitto, identificazione del bisogno di capitale, ecc.). Nella seconda fase, aiutano l impresa ad effettuare uno studio di mercato (identificando e quantificando le dimensioni del mercato e dei clienti, ecc.), formulando impegni finanziari, identificando il seed capital potenziale, formando un team di consulenti, ecc. Nella terza fase, aiutano l impresa nella definizione dell obiettivo di mercato, a condurre test sui prodotti, processi o servizi, identificare il management team, ideare/sviluppare la struttura organizzativa, finalizzare i risultati della proprietà intellettuale, (se ci sono), ecc. Nella quarta fase, lo staff i2e aiuta le aziende ad effettuare sondaggi tra i clienti, stabilire relazioni di mercato, assumere personale, stabilire funzioni dell impresa, e assicurare il finanziamento della prima fase. Ciò è dove i2e stessa può investire in un azienda e/o presentarla ad investitori privati. Quando i2e investe nelle startup, agiscono come partner strategici dell impresa, spesso rimangono a margine. La maggior parte delle imprese che i2e assiste sono startup in una primissima fase di sviluppo (pre-reddito). Secondo Thomas Walker, direttore di i2e, non è insolito lavorare con un azienda per 12 mesi, magari otto ore a settimana per il primo mese e poi alcune ore ogni settimana dopo. In alcuni casi, i2e porterà o indirizzerà le startup a consulenti speciali, procuratori, ecc. Il direttore di i2e ha riconosciuto che l aspetto più importante dell assistenza fornita da loro è di avere impiegato staff con una solida gestione del background di impresa, spesso avendo esse stesse iniziato un impresa o un lavoro nelle startup. Il loro staff deve possedere un esperienza diretta di impresa. Il capo del servizio operativo di i2e ha riconosciuto delle differenze nel lavoro di i2e con le startup di servizi. Le aziende di servizi richiedono meno capitale e infrastrutture, ma spesso richiedono più attenzione relativamente a trovare le persone giuste da assumere e alcune volte hanno questioni di gestione più complesse. i2e ha visto che il fattore più importante nell aiutare le aziende di servizi, come le altre, è avere gente disponibile che capisca lo sviluppo dell impresa e che possa dare loro una comprensione realistica del mercato dei clienti, conoscenza del mercato di capitali, e come attrarre i capitali di investimento. Lo stato dell Oklahoma eroga all incirca 3 milioni di dollari all anno (4,4 milioni di euro) per le operazioni di questi programmi e inoltre fornisce un investimento unico di 4 milioni di dollari (5,9 milioni di euro) per l Enterprise Oklahoma Venture Fund.

10 La good practice selezionata è descritta nelle tavole sottostanti in termini di: unicità, pertinenza, efficacia, soddisfazione del cliente, riconoscimento, dipendenza dal contesto e risposta. 1. Unicità: Nome della Misura: i2e Descrizione/fondamento generale: i2e fornisce servizi di investimento per la commercializzazione, lo sviluppo di impresa e il seed capital a startup PMI in una primissima fase. Caratteristiche innnovative di: Metodologia Organizzazione Funzione Risultati La missione di i2e è di creare ricchezza per i cittadini dell Oklahoma e migliorare l immagine dello stato come luogo di attrazione e di successo per dare vita e far crescere le imprese basate sull innovazione e la tecnologia avanzata. i2e era sviluppata in particolare per lavorare con aziende, inventori, ricercatori ed imprenditori per trasformare le innovazioni tecnologiche in eccezionali opportunità di impresa per l Oklahoma e per espandere la base della tecnologia dello stato. I fondi di i2e sia in una fase seed che inizialmente furono creati allo scopo di incrementare l attività e il successo economico nello stato mediante una connessione del gap del finanziamento iniziale tra le risorse personali e quelle del venture capital tradizionale. i2e è un azienda privata no-profit finanziata dallo Stato dell Oklahoma. Fu creata nel 1997 in risposta al Center for the Advancement of Science and Technology (OCAST), un agenzia statale, come iniziativa per offrire un supporto alla commmercializzazione della tecnologia. I programmi individuali di i2e sono strutturati e finanziati in qualche modo differentemente. L Oklahoma Technology Commercializzazione Center è gestito da i2e con l Oklahoma Center for the Advancement of Science and Technology (OCAST), ed è finanziato con ripartizioni statali. L Oklahoma Seed Capital Fund è partnership publicaprivata controllata dall Economic Development Act e gestita da una sussidiaria separata della i2e chiamata OSCF LLC. Il finanziamento statale è fornito da tramite l OCAST L Okl h i2e lavora con livelli differenti di aziende. Intervista e seleziona aziende che diventano clienti, e poi lavorando con esse attraverso un processo a fasi, seleziona un portfolio (la crème de la crème delle assistite di i2e) che poi fornisce servizi ed investimenti più intensi. L insieme dei servizi di i2e comprende vari strumenti e assistenza personale diretta nelle seguenti aree: Servizi alle Imprese: Valutazione del rischio d impresa Piano di Commercializz azione Analisi rapida Preparazione di Business Plan Strategie di lancio dell impresa Servizi di Innovazione: Analisi e valutazione Dal 1998, l Oklahoma Technology Commercializzazione Center di i2e ha assitito aziende, delle quali la metà sono clienti Di questi 600 clienti, 290 hanno completato con successo il processo di accesso al capitale di i2e e oltre 85 di queste aziende hanno acquisito 221 milioni di dollari (327 milioni di euro) in capitale di investimento. Gli impatti FY 2006 mostrano che Technology Business Finance Program (TBFP) di i2e ha investito in oltre 60 aziende, creando più di 350 posti di lavoro e raggiungendo una proporzione di 24:1 con gli investimenti privati.

11 Gli statuti dell Oklahoma che creano i fondi di seed capital enfatizzano la necessità di tali investimenti per avere l alto potenziale di un impatto positivo sull economia dell Oklahoma attraverso la creazione di salari più alti rispetto alla media esistenti nello stato: Gli investimenti devono essere strumentali al successo dell azienda, che ragionevolmente dovrebbe rimanere all interno dello stato, e ci si deve ragionevolmente aspettare che migliorino le opportunità di impiego nello stato. Gli investimenti devono essere usati per sviluppare, perfezionare e/o commercializzare un prodotto, processo o innovazione, (che può includere innovazioni del servizio). L azienda che riceve l investimento di seed capital deve fare uno sforzo commercialmente ragionevole per generare il prodotto, il processo, il servizio o l applicazione commerciale che risultano dall investimento siano sviluppati o prodotti da un azienda statale o per applicare tali risultati in modo che abbiano un potenziale ragionevole per creare o aumentare l impiego l i f i h OCAST. L Oklahoma Development Finance Authority e l Oklahoma Capital Investment Board sono coinvestitori. Inoltre, l OSCF cerca e accetta altri investimenti privati. Anche la Technology Business Finance Corporation è finanziata dallo stato e la i2e è sotto contratto con l OCAST per amministrare il programma. L Enterprise Oklahoma Venture Fund (EOVF) è un fondo di venture capital sotto statuto statale che riceve un unico afflusso di 4 milioni di dollari (5,9 milioni di euro)* dalla legislatura statale per finanziare il fondo originale. I direttori del fondo rimangono in carica tre anni e possono essere rieletti. Il programma funziona con un budget di circa 3 milioni di dollari (4,4 milioni di euro)* all anno, la maggior parte dei quali spesi su premi diretti all innovazione. Ci sono tra persone nello staff. I direttori di i2e rappresentano tutte i poteri statali e dell economia su base tecnologica. Nascono principalmente dal settore privato, compresi gli investitori del settore privato, e i professionisti che forniscono i servizi alle i d l i h della tecnologia Piano tecnologico Servizi di Commercializzazione: Modello per la valutazione dell impresa Valuazione Considerazion e Servizi di Grant Writer Accesso al capitale Investimenti: La gamma di strumenti per l investimento di i2e comprende investimenti e prestiti sia seed che in una primissima fase, di venture-capital. Per gli investimenti seed (OK Seed Capital Fund): Il livello del seed capital degli investimenti privati cambia completamente in generale da un minimo di $ ad un massimo di $ o più. Mentre questo è un range generale, ciascun richiedente viene valutato caso per caso per stabilire il livello ottimale di finanziamento. Il Fondo generalmente investe nell azienda intervenendo nel capitale (borsa), o attraverso i debiti, o entrambi. La posizione del debito è generalmente piuttosto piccola.

12 o altri fattori che contribuiscano alla crescita economica all interno dello stato. aziende tecnologiche. Per investimenti ad una prima fase (Technology Business Finance Program): i2e fornisce prestiti che ammontano fino a $ ( ).* le aziende selezionate devono utilizzare $1 di altre risorse per ciascun dollaro di assistenza finanziaria prevista dal programma. Un minimo di $1 di ogni $1 nei finanziamenti assegnati deve essere in denaro contante. I recuperi sono generalmente innescati da eventi pre-negoziati e prestabiliti che indicano le più importanti milestone nel successo dell azienda, come la vendita di prodotti o servizi, accordi di licenza, vendita di brevetti, fusioni od acquisizioni o successivi afflussi del capitale di investimento. I recuperi sono poi riportati nel programma per premi futuri. Altri investimenti in una prima fase sono fatti mediante il modello tradizionale di venture capital attraverso Enterprise Oklahoma Venture Fund (EOVF) della i2e. In questo caso come in quello degli investimenti del seed capital, i2e prende posizione attraverso il capitale (stock), o attraverso il debito, o entrambi. Tale fondo è gestito per incontrare i

13 criteri di investimento stabiliti dagli investitori per massimizzare l opportunità del fondo di avere successo e il ROI nelle linee guida legislative statali. I criteri includono le valutazioni della validazione della tecnologie e del prodotto, del mercato, e del business plan, compresa l opportunità di investimento totale e rischio finanziario e ROI e i requisiti del tasso interno di profitto. 2. Pertinenza: Problema Necessità di un impresa autogestita e personale e l assistenza alla commercializzazione per gli innovatori da manager di impresa esperti, compresi lo sviluppo dell organizzazione l identificazione dei clienti, la gestione, ecc. Mancanza di una capitale in una prima fase disponibile per gli innovatori. Mancanza di investimenrti di capitale. Bisogno di abbassare il rischio degli investimenti publici. Soluzione proposta Ideare una serie strumenti per aziende e la commercializzazione. Fornire a i2e manager esperti, alcuni con esperienza in venture capital ed investimenti, altri con esperienza nella gestione di startup. Sviluppo dell Oklahoma Seed Capital Fund. Sviluppo del Technology Business Finance Program e dell Oklahoma Venture Fund. Creazione del fondo-dei-fondi statale attraverso l Oklahoma Capital Investment Board per stimolare la creazione e attrazione del venture capital privato. (La spiegazione completa è nel paragrafo 2.5) 3. Efficacia: Il fattore più significativo è come molte aziende hanno sfruttato il capitale privato e a quale livello - oltre 85 aziende di i2e hanno acquisito 221 milioni di dollari (327 milioni di euro) in investimento di capitale. Inoltre, hanno accesso a questo venture capital in uno stato in cui, una decina di anni fa, non c era virtualmente alcun venture capital. Molti dei riceventi sono aziende di servizi.

14 I CEO delle imprese dell Oklahoma testimoniano al seed capital prezioso e ai servizi alle imprese di i2e che li hanno aiutati a stimare il mercato, sfruttare il venture capital e ad espandere servizi e prodotti. Parlano le aziende: LifeGuard America: (Fornisce servizi mediante tecnologie avanzate per aumentare significativamente l efficienza della logistica del processo di trapianto: permette l accesso medico e clinico per migliorare l informazione in modo da prendere decisioni migliori riguardanti la sostenibilità di trapianti più veloci per i loro pazienti.) "Non saremmo dove siamo oggi senza i finanziamenti di OCAST TBFP. Sono intervenuti proprio quando la nostra azienda ne aveva più bisogno. Ci hanno dato la capacità di partire salvando le vite di coloro che aspettavano un trapianto d organo in tutto l Oklahoma. i2e ha fatto per noi mediante TBFP ciò che gli altri non potevano fare." Veracity: (Tecnologia e servizi di ispezione ad ultrasuoni) i2e ha giovcato un ruolo essenziale nell assistenza alla nostra azienda mediante consulenze strategiche relative allo svilupo del nostro business plan development e all aumento di capitale. Il loro consiglio obiettivo ci ha aiutato a superare alcuni degli ostacoli che le start-up tecnologiche devono affrontare. Excel: (Facilita i sistemi di controllo automatizzato di gestione e costruzione e i servizi per le imprese commerciali con più sedi. Una proposta importante si basa sui miglioramenti della produttività e dell efficienza operativa attraverso l automazione, il controllo remoto e i dati accessibili via web.) "Senza il supporto di OTCC sul modello finanziario e le discussioni schiette dei punti di forza e di debolezza di Excel non saremmo riusciti ad aumentare il capitale di 5 milioni di dollari. La loro assistenza si è mostrata inestimabile nello sviluppo di idee, strategie, business plan, nella partecipazione agli incontri con i venture capitalist." Altheus Corp: (una startup che fornisce terapie mediche innovative): "i2e è stata la spina dorsale dei servizi in una prima fase, da Quick View a TBFPs al Seed Funding fornendo non solo una via verso il livello successivo ma anche una base di riferimento per la comunità imprenditoriale e degli investimenti sull eccellenza nell innovazione. Senza i2e non saremmo potuti diventare ciò che siamo oggi.

15 4. Soddisfazione del cliente: Dossier: Gruppo di utenti Gruppo target primario (si/no) Feedback fornito Spiegazione per il feedback Innovatori e startup nei servizi, prodotti e processi Si 92% la soddisfazione del cliente dal sondaggio sulla soddisfazione dei clienti (tasso di risposta del 78% dei clienti totali) I clienti trovano molto importante l assistenza personale diretta fornita dallo staff di imprese esperte e l aiuto a comprendere la necessità di partecipare agli incontri con gli investitori /venture capitalist. 5. Riconoscimento: i2e ha vinto nel 2006 il premio Southern Growth Policies Innovator ed è generalmente considerata una practice molto forte negli USA. E considerata particolarmente significativa dagli esperti da quando l Oklahoma ha alcune risorse tecnologiche (paragonato a California, New York, e altri Stati). Il suo grande record di conquiste (specie nell ammontare di venture capital attratto alle sue startup) dimostra il suo successo. 6. Dipendenza dal contesto: Ci sono molti fattori importanti delle infrastrutture incrementate dallo stato nel tempo, in particolare gli investimenti statali in ricerca e sviluppo, e incentivi/attrazioni del venture capital privato. Abbiamo discusso qui di questi due fattori. Un fattore di successo importante degli investimenti di i2e in una prima fase è stata l abilità ad investire i fondi pubblici fianco a fianco con i fondi privati. Nel 1993, lo stato aveva solo tre fondi di venture privati, e per riparare alla mancanza di venture capital, la legislazione statale creò l Oklahoma Capital Investment Board per aumentare il capitale attraverso la vendita di bond, rinforzati mediante i crediti delle imposte statali, che il Board ha investito in fondi privati creando fondo dei fondi statale. Il Board non riceve soldi dallo stato, ma gestisce una risorsa di 100 milioni di dollari (148 milioni di euro) di capitale privato investito in fondi di venture privati, compresi i suddetti gli Oklahoma Equity Partners. Sopratutto grazie a questo meccanismo, lo stato ha attualmente 13 fondi di venture privati, molti dei quali investono fianco a fianco con i fondi seed ed in una prima fase di i2e. Ciò è importante perchè: (a) abbassa il rischio degli investimenti di i2e che sono pubblici; (b) fornisce un controllo aggiuntivo sul merito dell investimento delle startp in cui sta investendo i2e; e (c) fornisce una

16 ulteriore valida risorsa al settore privato per le startup da parte di esperti di nella gestione, organizzazione, reclutamento del personale, mercati di impresa. La maggioranza dei servizi di i2e sono gestiti da un agenzia statale l Oklahoma Center for the Advancement of Science and Technology (OCAST). Oltre ai servizi forniti da i2e, OCAST fornisce supporto alla ricerca di base e applicata nelle università statali e nelle organizzazioni noprofit. Fin dall inizio nel 1987 OCAST ha investito un totale di milioni di dollari (205,1 milioni di euro) nella ricerca, sviluppo, commercializzazione delle tecnologie e nella modernizzazione delle produzione in Oklahoma e, con tali fondi ha attratto quasi 2,4 miliardi di dollari (3,6 miliardi di euro) negli investimenti privati e nei fondi federali. Nel 2006, OCAST è stato investito della responsabilità di amministrare un fondo fiduciario neonato di 150 milioni di dollari (222 milioni di euro), l Economic Development Generating Excellence (EDGE Fund), creato con lo scopo di aumentare la ricerca applicata privata e pubblica, lo sviluppo, il trasferimento tecnologico e la commercializzazione della tecnologia in Oklahoma. OCAST è gestito da un consiglio di amministrazione i cui membri provengono sia dal settore pubblico che da quello privato. Questa base statale di supporto alla R&S e il fondo federale e la leva di quello privato hanno rappresentato un fondamento importante per la commercializzazione di i2e e degli investimenti e servizi di capitale in una prima fase. Come con gli altri programmi di questo tipo, la natura imprenditoriale e lo spirito di queli coivolti nelle startup, e la disponibilità a rischiare il fallimento è sempre un fattore di successo dei programmi di innovazione intesi a stimolare le startup. Inoltre, l esperienza di impresa e il background dello staff professionale è indispensabile. I salari del personale sono sorprendentemente minimi, ma lo staff è impegnato sul processo di fare la differenza aumentando i posti di lavoro nel loro stato. Informazioni finanziarie: budget/autorità finanziarie Lo stato investe circa 3 milioni di dollari (4,4 milioni di euro) all anno e ha investito 4 milioni di dollari (5,9 milioni di euro) nel fondo di seed. L ammontare degli investimenti è minimo per questo tipo di attività. Ammontare del premio totale (FY 06) [da OCAST Annual Impact Report] Technology Commercializzazione Center 1,756 milioni di dollari ( 2,598 milioni di euro) Technology Business Finance Program 961 milioni di dollari (1,422 milioni di euro) 7. Replicazione:

17 La potenziale replicazione in altri ambienti è buona applicando le seguenti condizioni: 1) L introduzione graduale di capitale (invece di un unico pagamento) permetterà ai fondi /venture e ai servizi di commercializzazione di testare i diversi metodi operativi più adatti al loro ambiente. 2) I fondi di Seed capital devono disporre di capitalisti di seed/venture esperti e non funzionari governativi. Lo staff professionale devono provenire dal settore privato e capire così i mercati del settore privato. 3) Ci deve essere una minima interferenza del governo per permettere che il fondo operi come un fondo privato di venture capital in modo da essere ostacolato da numerosi richieste sociali che impediscano le operazioni del fondo. 4) I requisiti per la rendicontazione finanziaria devono essere trasparenti ed soddisfare gli standard contabili ed i principi di venture capital ma non ci si deve aspettare che soddisfino le richieste aggiuntive del governo. 5) Idealmente, ogni operazione dovrebbe includere coinvestimenti da fondi privati. Ciò abbassa il rischio pubblico e assicura un accurato esame delle operazioni (e ridotto rischio di intervento politico/governativo). 6) Esperti di commercializzazione dovrebbero avere accesso alla ricerca accademica e agli uffici di trasferimento tecnologico. Riguardo l ultimo punto, il programma di commercializzazione di i2e (Oklahoma Technology Commercializzazione Center) lavora strettamente con le università, e le università contribuiscono allo sviluppo del flusso di operazioni per i programmi seed e venture di i2e. Le università devono essere disponibili a lavorare con esperti esterni e a concedere un accesso completo dei ricercatori agli esperti di commercializzazione. In contesti in cui le università non sono abituate a lavorare con settori privati e no-profit, possono eessere necessarie altre fasi preparatorie per far conoscere agli accademici il processo di commercializzazione e il valore aggiunto che lo fornisce. Può essere necessario sviluppare accordi cooperativi che governino i rapporti di lavoro, i diritti di proprietà intellettuale, ecc. 8. Altre informazioni: Nome: Thomas Walker Organizzazione: i2e Ruolo: Executive Vice President & Chief Operating Officer Esperienza con la good practice: Directs program operations Telefono:

18 Indirizzo: 840 Research Parkway, Suite 250 Oklahoma City, OK USA Sito web: WIRED Lanciata nel novembre 2005, l iniziativa WIRED è rivolta a migliorare l integrazione della formazione e sviluppo di forza lavoro con i cluster di impresa regionali. Questa riunisce entità statali, locali e federali; istituzioni accademiche (comprese dalle elementari al liceo, fino all università); gruppi di investimento; fondazioni; imprese ed industrie per affrontare le sfide associate alla creazione di forza lavoro competitiva a livello globale. Ogni regione (generalmente contee) ha sviluppato diversi tipi di iniziative mirate a creare conoscenza di innovazione, partenariati, a rinforzare l imprenditorialità, l innovazione, la forza lavoro tecnica, spesso con un attenzione particolare ai cluster. L intenzione è che le regioni WIRED creino nuovi partenariati, approcci e programmi per rimanere competitivi in un economia globale. L iniziativa WIRED è stata lanciata dall Employment and Training Administration (ETA) dell U.S. Department of Labor. Il costo totale del programma, autorizzato dal congresso, è di 325 milioni di dollari per il periodo Ci sono attualmente 39 regioni WIRED selezionate in tre fasi tra il 2006 e il La prima generazione di ciascuna delle 13 regioni ha ricevuto 15 milioni di dollari per un triennio iniziato nel La seconda e terza generazione hanno ricevuto nel 2006 e 2007 finanziamenti per 5 milioni di dollari ciascuno in un periodo di oltre tre anni. L iniziativa è amministrata a livello federale da ETA e supportata dai suoi sei uffici regionali. Il Department of Labor ha pubblicato bandi per selezionare i candidati per le regioni WIRED. Solo i governatori degli stati erano autorizzati a fare proposte, con un limite di tre regioni per stato. Le proposte venivano da un consorzio composto da partner pubblici e privati, comprese le agenzie di sviluppo statale, programmi tecnologici statali, università, Workforce Investment Boards, fondazioni, ecc. i criteri di selezione includevano (a) l individuazione del patrimonio regionale, (b) il mercato regionale di lavoro ed il panorama economico (esigenze ed opportunità), (c) forza del consorzio cosituito per l iniziativa WIRED, (d) strategie per trasformare la regione, e (e) contributi da parte delle fondazioni regionali, società e altri.

19 Le regioni selezionate devono esplicare una comune serie di attività: (a) individuare il patrimonio economico dell economia regionale; (b) creare un gruppo di leadership; (c) analizzare i punti di forza, debolezza, opportunità e minacce (SWOT); (d) creare una visione condivisa dell economia regionale; (e) creare strategie; (f) sfruttare le risorse e implementare le strategie. Una parte critica del processo è la creazione del gruppo di leadership che mette insieme i diversi enti pubblici e privati e da settori impiego e formazione, istruzione, sviluppo economico, programmi tecnologici, programmi imprenditoriali, associazioni di categorie e di cluster, ecc. E già un successo radunare insieme tutti questi diversi elementi. Strategie per raggiungere la visione regionale, cambiano a seconda delle regioni e delle rispettive forze, risorse, leadership e altri fattori. Alcune regioni mirano allo sviluppo e support della cultura imprenditoriale, altre allo sviluppo di risorse per colmare il gap economico e molte sulla formazione e sviluppo della forza lavoro per incontrare i bisogni dei futuri impiegati nei cluster emergenti. Descriviamo qui alcune delle inziative WIRED. Wall Street West Tale iniziativa si focalizza sullo sviluppo di un cluster per i servizi finanziari che dovrebbe far passare la regione dall industria tradizionale (attività estrattiva, manifatturiera, forestale) a high-tech e terziario. L iniziativa regionale combina il fondo federale WIRED e lo stato della Pennsylvania per supportare una serie di attività incentrate sulla creazione di un network di fibre ottiche che collegano la città di New York con il Nord Est della Pennsylvania. Wall Street West è stata creata come una partnership no profit per condurre tali attività. E composta da più di 24 agenzie di sviluppo economico locali, regionali e statali, gruppi di investimento tecnologico, enti per lo sviluppo della forza lavoro, istituti di formazione e ricerca ed esperti del settore privato. Il gruppo ha ottenuto un finanziamento WIRED di 15 milioni di dollari per attrarre le istituzioni finanziarie con base a New York City stabilire le proprie sedi secondarie nella regione del Nord Est della Pennsylvania. Il programma Innovation Investments supporta gli obiettivi di Wall Street West di rinforzare il settore finanziario della regione attraverso una forza lavoro qualificata. Innovation Investment stimola collaborazione, azione e investimenti da enti per lo sviluppo di forza lavoro, formazione, e l industria di servizi finanziari. La prima fase degli investimenti da Innovation Investments comprende: - Originate Ventures Internship: organizza stage studenteschi presso le start-up. - Bridging the Gap: crea un programma per l animazione di servizi finanziari ondine. - Wall Street West Academy: sviluppato da enti accademici, questo pilota fornisce un programma preparatorio per il mondo del lavoro per studenti di liceo.

20 - KIZ Intern Program: offre stage di servizi informatici e finanziari in 5 zone dove ci sono incentivi finanziari da parte dello stato per creare attività tecnologiche (Keystone Innovation Zones). - Il Financial Literacy Institute for Junior and High School Teachers and Students: crea una programmazione coerente utilizzando Internet per gli insegnanti e gli studenti di materie finanziarie. - Workforce Development Program for Financial Services: sviluppato dal Lehigh Valley Workforce Investment Board e dalla Lehigh University, è un programma multi fase ideato per la specializzazione di ingeneri ed altri nel settore dell analisi quantitativa finanziaria. Come l Innovation Investments, anche il programma Workforce Investment incoraggia lo sviluppo della forza lavoro verso impieghi nel settore di tecnologia informatica e dei servizi finanziari. Fornisce finanziamenti personalizzati per i residenti nel Nord Est della Pennsylvania che vogliano migliorare le loro qualificher, comprese le lauree brevi, le lauree tradizionali o i master. Questo programma, una collaborazione di 5 Workforce Investment Boards nella regione Wall Street West, stabilisce la locazione di fondi individuali e di materiali per il reclutamento. Tale modello di collaborazione è stato riconosciuto come una WIRED best practice dall ETA, Department of Labor degli USA.. Altre iniziative WIRED supportano i cluster in vari modi. Di seguito vi mostriamo alcuni esempi di attività per la promozione dei cluster: Maine's North Star Alliance strategia mirata ad un principale cluster del Maine, l industria marina compresa la costruzione di barche, prodotti per sport acquatici, e servizi relativi. L approccio si focalizza su 4 aree dell industria marina: sviluppo della forza lavoro, R&S, capitalizzazione e sviluppo delle infrastrutture. North Carolina Piedmont Triad Region sta implementando una strategia per sfruttare le risorse accademiche e private per trasformare la zona in un hub internazionale per i trasporti, l industria manifatturiera avanzata, l industria biomedicale, attraverso lo sviluppo e l integrazione della forza lavoro, formazione, sviluppo economico focalizzato sui cluster, e imprenditorialità. Gli obiettivi sono: (a) la creazione di capacità di leadership visionaria e coinvolgimento della comunità; (b) l accelerazione per creare nuovi posti di lavoro altamente qualificati attraverso servizi guidati dalla domanda, e per il rinforzo di cultura imprenditoriale e di innovazione in tutta la regione e (c) sfruttamento di tutte le risorse regionali, accademiche e di formazione per la creazione del migliore sistema per la formazione di forza lavoro.

Incubatori Tecnologici

Incubatori Tecnologici Incubatori Tecnologici Dal Laboratorio al Mercato Vittorio Palmieri 1 Cos è? L incubazione di impresa è un processo dinamico di sviluppo aziendale. Gli incubatori nutrono le giovani imprese, aiutandole

Dettagli

Executive summary della normativa sulle startup innovative

Executive summary della normativa sulle startup innovative Executive summary della normativa sulle startup innovative Gennaio 2014 2 Fare dell Italia la prossima startup nation Il 4 ottobre 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge contenente

Dettagli

L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles

L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles n 4 Marzo/Aprile 2014 in collaborazione con S O M M A R I O A C C E S S O A I F I N A N Z I A M E N T I Horizon 2020 Operativo lo strumento PMI N E W S D A L L E I

Dettagli

Figure Professionali «Smart City» Smart People CONSULENTE PER LE START-UP. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali «Smart City» Smart People CONSULENTE PER LE START-UP. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Smart City» Smart People CONSULENTE PER LE START-UP GREEN JOBS Formazione e Orientamento DESCRIZIONE ATTIVITA Come rendere intelligente la tua città? La trasformazione in una smart

Dettagli

Executive summary della nuova normativa sulle startup

Executive summary della nuova normativa sulle startup Executive summary della nuova normativa sulle startup Dicembre 2012 2 Fare dell Italia la prossima startup nation Il 4 ottobre 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge contenente Ulteriori

Dettagli

Dall idea all impresa: il ruolo degli incubatori. Anna Gervasoni Aosta, 11 Marzo 2005

Dall idea all impresa: il ruolo degli incubatori. Anna Gervasoni Aosta, 11 Marzo 2005 Dall idea all impresa: il ruolo degli incubatori Anna Gervasoni Aosta, 11 Marzo 2005 1 I servizi offerti dagli incubatori 97% 100% 93% 90% 91% 84% 86% 87% 88% 80% 60% 40% 20% 64% 0% 26% 2 Spazi logistici

Dettagli

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Contesto della proposta (1) La conoscenza costituisce il fulcro dell Agenda di

Dettagli

PARTE II: IMPRENDITORI ESTERNI. Cap. 8: GLI INCUBATORI D IMPRESA

PARTE II: IMPRENDITORI ESTERNI. Cap. 8: GLI INCUBATORI D IMPRESA PARTE II: IMPRENDITORI ESTERNI Cap. 8: GLI INCUBATORI D IMPRESA Introduzione «Imprenditori di imprenditori» Definizione incubatore Per INCUBATORE D IMPRESA si intende un istituzione che interagisce con

Dettagli

Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale

Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale 2013 - Quinta edizione dell Italian Round Ideata e promossa da L idea Si tratta di un concorso internazionale che

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Presentazione esterna. (Obiettivo sviluppo nuove imprese tecnologiche)

Presentazione esterna. (Obiettivo sviluppo nuove imprese tecnologiche) Presentazione esterna (Obiettivo sviluppo nuove imprese tecnologiche) Summary 1/4! La Fondazione ricerca e imprenditorialità (d ora in avanti Fondazione R&I) prende le mosse dalla crescente consapevolezza

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

L AVVIO DELL E START UP IN ITALIA PROBLEMI E SOLUZIONI

L AVVIO DELL E START UP IN ITALIA PROBLEMI E SOLUZIONI L AVVIO DELL E START UP IN ITALIA PROBLEMI E SOLUZIONI 10 marzo 2014 UNIVERSITA NICCOLO CUSANO La strumentalità del business plan nella valutazione dei progetti Dott. Thomas Kraicsovits Studio De Vito

Dettagli

Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale

Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale 2014 - Sesta edizione dell Italian Round Ideata e promossa da Edizione italiana 2014 a cura di ALTIS, Italeaf, Intesa

Dettagli

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali ForumPA - Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano flavia.marzano2@unibo.it Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano 1 Ricerca europea? Arrivare al 3% del

Dettagli

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba. Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.it Dipartimento di Informatica Università di Bari Centro di Competenza ICT:

Dettagli

Il sostegno europeo alle PMI Horizon 2020 e COSME

Il sostegno europeo alle PMI Horizon 2020 e COSME Il sostegno europeo alle PMI Horizon 2020 e COSME ReACT4FUNDS 14 Febbraio 2014 Andrea Golfieri Support Programmes DG Enterprise and Industry Il contesto: Europa 2020 CRESCITA INTELLIGENTE CRESCITA SOSTENIBILE

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Gli strumenti finanziari co-finanziati dai Fondi Strutturali e di Investimento Europei permettono di investire, in modo

Dettagli

Finanziare la ricerca: la partnership pubblico-privata Alberto Trombetta Finlombarda Gestioni SGR SpA Roma, 11 luglio 2005

Finanziare la ricerca: la partnership pubblico-privata Alberto Trombetta Finlombarda Gestioni SGR SpA Roma, 11 luglio 2005 FINLOMBARDAGESTIONI società di gestione del risparmio Finanziare la ricerca: la partnership pubblico-privata Alberto Trombetta Finlombarda Gestioni SGR SpA Roma, 11 luglio 2005 Forte crescita degli aiuti

Dettagli

Un approccio aggregante agli investimenti seed in start-up del travel e-commerce. Documento per Fondo Italiano Milano, Gennaio 2015

Un approccio aggregante agli investimenti seed in start-up del travel e-commerce. Documento per Fondo Italiano Milano, Gennaio 2015 Un approccio aggregante agli investimenti seed in start-up del travel e-commerce Documento per Fondo Italiano Milano, Gennaio 2015 0 I proponenti hanno un esperienza comune e competenze complementari Andrea

Dettagli

FONTI E STRUMENTI PRIVATI PER LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA

FONTI E STRUMENTI PRIVATI PER LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA FONTI E STRUMENTI PRIVATI PER LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA Il ruolo dei Venture Capital (VC) nel finanziamento dello sviluppo industriale e economico è esemplificato da alcuni dati. Nel 2006,

Dettagli

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE Per Le Nuove sfide è necessario valutare i nostri punti di forza e di debolezza per poter mettere a punto un piano d azione che

Dettagli

OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO 2014-2020

OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO 2014-2020 POAT PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO 2014-2020 Castellammare del Golfo, 05 giugno 2015 COSME COSME è il Programma per la competitività

Dettagli

La valorizzazione dei risultati Il ruolo degli incubatori tecnologici Un Incubatore è uno strumento di sviluppo economico progettato allo scopo di accelerare la crescita ed il successo di iniziative i

Dettagli

2 a Edizione 26-30 Novembre 2012. PROGRAMMA SILICON VALLEY TRENTINO 26-30 Novembre 2012. 2 a EDIZIONE. In collaborazione con:

2 a Edizione 26-30 Novembre 2012. PROGRAMMA SILICON VALLEY TRENTINO 26-30 Novembre 2012. 2 a EDIZIONE. In collaborazione con: PROGRAMMA SILICON VALLEY TRENTINO 26-30 Novembre 2012 2 a EDIZIONE Programma Silicon Valley- Trentino Cos è Il Programma Silicon Valley Trentino è un iniziativa organizzata da SPINNVEST srl in collaborazione

Dettagli

UNICREDIT START LAB. Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans

UNICREDIT START LAB. Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans UNICREDIT START LAB Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans UNICREDIT e L'INNOVAZIONE: UN APPROCCIO STRUTTURATO VERSO LE STARTUP 6 Exit 1 Concepimento Idee STARTUP 2 Sviluppo

Dettagli

PROGETTO JESSICA. Lo scopo del progetto è quello di offrire metodi innovativi per attuare analisi strategiche e stabilire progetti integrati.

PROGETTO JESSICA. Lo scopo del progetto è quello di offrire metodi innovativi per attuare analisi strategiche e stabilire progetti integrati. PROGETTO JESSICA FINALITA Il Progetto Jessica intende unire esperienze di alta qualità, competenze istituzionali e risorse finanziarie pubbliche e private per aiutare a creare e organizzare dei nuovi strumenti

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

ELITE Thinking Long Term

ELITE Thinking Long Term ELITE Thinking Long Term ELITE ELITE è una piattaforma internazionale di servizi integrati creata per supportare le Imprese nella realizzazione dei loro progetti di CRESCITA Supporto/stimolo ai cambiamenti

Dettagli

INNOGEST S.G.R. Claudio Giuliano VENTURE CAPITAL: RISCHI ED OPPORTUNITÀ

INNOGEST S.G.R. Claudio Giuliano VENTURE CAPITAL: RISCHI ED OPPORTUNITÀ INNOGEST S.G.R. Claudio Giuliano VENTURE CAPITAL: RISCHI ED OPPORTUNITÀ Aprile 2006 Il seed & early stage capital Definizione: il seed & early stage capital rappresenta l investimento effettuato nella

Dettagli

Il Working Partnership

Il Working Partnership Il Working Partnership Il Working Partnership è uno strumento/risorsa per tutti coloro che sono interessati allo sviluppo e al miglioramento del lavoro di partnership. Lo strumento deriva da un precedente

Dettagli

LA GESTIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA

LA GESTIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA LA GESTIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA Parte III : R&S nella piccola e media impresa Angelo Bonomi PICCOLE E MEDIE IMPRESE E R&S Esistono varie definizioni di piccole e

Dettagli

MEDIA INNOVATION & CHANGE

MEDIA INNOVATION & CHANGE MEDIA INNOVATION & CHANGE MEDIA E DIGITAL COMMUNICATION Programma di sviluppo continuo dell innovazione MEDIA INNOVATION & CHANGE COMUNICAZIONE E CONFUSIONE COMUNICARE OGGI SIGNIFICA POTER SFRUTTARE OPPORTUNITÀ

Dettagli

L ecosistema più favorevole all avvio delle start-up. L evidenza del Rapporto RITA 2005

L ecosistema più favorevole all avvio delle start-up. L evidenza del Rapporto RITA 2005 L ecosistema più favorevole all avvio delle start-up. L evidenza del Rapporto RITA 2005 Massimo G. Colombo Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale Le gazzelle high-tech Le gazzelle

Dettagli

1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE

1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE 1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE 1. Definizione del progetto e obiettivi 2. Destinatari 3. Progetti ammissibili 4. Servizi offerti e premi 5. Termini e modalità di presentazione della domanda 6.

Dettagli

BD Consultancy Programme

BD Consultancy Programme BD Consultancy Programme Migliorare Vendite e presenza nel Mercato Hdemo Network vi aiuta dove e quando serve Servizi Professionali e di Formazione per la Vendita e il Marketing Grazie a HDEMO è possibile

Dettagli

Prevedere eventuali allegati (CV, piani operativi, documenti sulla protezione della P.I., ecc.).

Prevedere eventuali allegati (CV, piani operativi, documenti sulla protezione della P.I., ecc.). Premessa e guida per la compilazione Il Business Plan deve essere riferito al primo triennio di attività, deve essere sintetico (lunghezza massima 20 pagine), chiaro, esaustivo ma, soprattutto, deve convincere

Dettagli

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015

IL GRUPPO AZIMUT. Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Aprile 2015 IL GRUPPO AZIMUT Azimut è la più grande realtà finanziaria indipendente attiva nel mercato del risparmio gestito italiano Dal 7 Luglio 2004 è quotata alla Borsa di Milano e

Dettagli

IL GOVERNATORE CUOMO ANNUNCIA 55 MILIONI NELL AMBITO DELLA PRIMA TORNATA DI ASSEGNAZIONI NY CUNY 2020

IL GOVERNATORE CUOMO ANNUNCIA 55 MILIONI NELL AMBITO DELLA PRIMA TORNATA DI ASSEGNAZIONI NY CUNY 2020 Per la diffusione immediata: 25 luglio 2014 IL GOVERNATORE CUOMO ANNUNCIA 55 MILIONI NELL AMBITO DELLA PRIMA TORNATA DI ASSEGNAZIONI NY CUNY 2020 Sono state assegnate le sovvenzioni a concorso per i progetti

Dettagli

IMPACT FINANCE: COMPETENZE PER ACCEDERVI

IMPACT FINANCE: COMPETENZE PER ACCEDERVI Position Paper ASVI IMPACT FINANCE: COMPETENZE PER ACCEDERVI a cura di R. Randazzo e M. Crescenzi, 11 luglio 2012. Indice 1. Alcune domande d impatto sociale, M. Crescenzi, R. Randazzo p. 2 2. Abstract

Dettagli

Il mercato USA: caratteristiche, incentivi e opportunità. Torino, 7 giugno 2016

Il mercato USA: caratteristiche, incentivi e opportunità. Torino, 7 giugno 2016 Il mercato USA: caratteristiche, incentivi e opportunità Torino, 7 giugno 2016 Interscambio commerciale Italia - USA Miliardi $ +73,2% tra 2003 e 2015 per export Italia +53,9% tra 2003 e 2015 per export

Dettagli

BUSINESS PLAN EDIZIONE 2011/2012

BUSINESS PLAN EDIZIONE 2011/2012 BUSINESS PLAN EDIZIONE 2011/2012 6 Una cooperativa, come ogni impresa, per stare sul mercato deve remunerare i fattori produttivi in modo da avere un saldo positivo e dunque redigere un bilancio in utile.

Dettagli

INNOVA NET Bando per partecipanti alla selezione di 10 Idee d impresa

INNOVA NET Bando per partecipanti alla selezione di 10 Idee d impresa INNOVA NET Bando per partecipanti alla selezione di 10 Idee d impresa TRAINING AND INNOVATION UNIVERSITY CONSORTIUM POLYTECHNIC OF BARI UNIVERSITY OF PATRAS ARTICOLO 1 Finalità e oggetto Nell'ambito del

Dettagli

START-UP INNOVATIVE. Un mix di Innovazione e Talento Giovanile per lo Sviluppo virtuoso di StartUp e PMI

START-UP INNOVATIVE. Un mix di Innovazione e Talento Giovanile per lo Sviluppo virtuoso di StartUp e PMI START-UP INNOVATIVE Un mix di Innovazione e Talento Giovanile per lo Sviluppo virtuoso di StartUp e PMI Il progetto mira a supportare in modo molto concreto StartUp, Studenti Universitari e PMI attraverso

Dettagli

Intervento di Thomas Delare Ministro Consigliere per gli Affari Economici presso l Ambasciata degli Stati Uniti in Italia

Intervento di Thomas Delare Ministro Consigliere per gli Affari Economici presso l Ambasciata degli Stati Uniti in Italia R&S IN ITALIA: ESPERIENZE, PROBLEMATICHE, POLITICHE ROMA, 9 LUGLIO, 2009 ORE 15:00 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE, 1 PIANO, LATO PASTRENGO, SALA AZZURRA Intervento di Thomas Delare Ministro Consigliere

Dettagli

Talent Management Survey. Risultati

Talent Management Survey. Risultati Risultati Luglio 2012 Nell attuale scenario, per HR si pone la sfida di garantire un collegamento costante tra le strategie di business e le iniziative di gestione del Talento. I cambiamenti legati a globalizzazione

Dettagli

Il sostegno europeo alle PMI:

Il sostegno europeo alle PMI: Il sostegno europeo alle PMI: COSME e Horizon 2020 1. La strategia Europa 2020 Il contesto: Europa 2020 CRESCITA INTELLIGENTE CRESCITA SOSTENIBILE CRESCITA SOLIDALE La programmazione finanziaria 2014-20202020

Dettagli

ELITE Thinking Long Term

ELITE Thinking Long Term ELITE Thinking Long Term ELITE ELITE è una piattaforma internazionale di servizi integrati creata per supportare le Imprese nella realizzazione dei loro progetti di CRESCITA Supporto/stimolo ai cambiamenti

Dettagli

Corso di Analisi Strategiche Sviluppo delle Risorse e delle Competenze. Prof. V. Maggioni Facoltà di Economia S.U.N.

Corso di Analisi Strategiche Sviluppo delle Risorse e delle Competenze. Prof. V. Maggioni Facoltà di Economia S.U.N. Sviluppo delle Risorse e delle Competenze Facoltà di Economia S.U.N. Vi è comunemente poca conoscenza del legame che intercorre tra risorse e competenze. Numerose ricerche dimostrano come le imprese che

Dettagli

INDICE. 1. La politica Ue per le PMI. 1.1 Piano d azione verde per le PMI. 2 I fondi per le PMI. 2.1 Il programma Cosme. 2.2 Accordo Cosme FEI

INDICE. 1. La politica Ue per le PMI. 1.1 Piano d azione verde per le PMI. 2 I fondi per le PMI. 2.1 Il programma Cosme. 2.2 Accordo Cosme FEI INDICE 1. La politica Ue per le PMI 1.1 Piano d azione verde per le PMI 2 I fondi per le PMI 2.1 Il programma Cosme 2.2 Accordo Cosme FEI 2.3 Horizon 2020: lo strumento PMI 2.4 Opportunità in collaborazione

Dettagli

ELITE Crescita, Cambiamento, Leadership

ELITE Crescita, Cambiamento, Leadership ELITE Crescita, Cambiamento, Leadership ELITE ELITE è una piattaforma di servizi integrati creata per supportare le Piccole e Medie Imprese nella realizzazione dei loro progetti di CRESCITA Supporto/stimolo

Dettagli

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro

L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro L innovazione tecnologica dell industria italiana verso la visione europea del prossimo futuro Mercoledì 2 Aprile 2014 Cristina Piai, Intesa Sanpaolo S.p.A. Strumenti finanziari nell ambito di Horizon

Dettagli

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le ACCENTURE SPA Profilo Azienda Accenture è un'azienda globale di Consulenza Direzionale, Servizi Tecnologici e Outsourcing che conta circa 323 mila professionisti in oltre 120 paesi del mondo. Quello che

Dettagli

Ciò che Pensi determina ciò che Ottieni. Napoleon Hill

Ciò che Pensi determina ciò che Ottieni. Napoleon Hill Ciò che Pensi determina ciò che Ottieni. Napoleon Hill ThinkGet S.r.l. nasce con una mission molto chiara: Sostenere gli individui e le organizzazioni nella realizzazione del successo desiderato. Costituita

Dettagli

Modena, 14 settembre 2015 AVVISO DI SELEZIONE

Modena, 14 settembre 2015 AVVISO DI SELEZIONE Modena, 14 settembre 2015 AVVISO DI SELEZIONE Democenter-Sipe gestisce e coordina il progetto denominato PROGRAMMA DI ACCELERAZIONE TERRITO- RIALE 2014-15, finanziato dalla Fondazione di Vignola, realizzato

Dettagli

Verso la strategia di specializzazione intelligente in Toscana 2014-2020 - Metodologia di confronto all interno dei poli di innovazione e DT sui 5

Verso la strategia di specializzazione intelligente in Toscana 2014-2020 - Metodologia di confronto all interno dei poli di innovazione e DT sui 5 Verso la strategia di specializzazione intelligente in Toscana 2014-2020 - Metodologia di confronto all interno dei poli di innovazione e DT sui 5 ambiti tematici della RIS3 Premessa La Smart Specialisation,

Dettagli

QUALE MANAGEMENT PER LE IMPRESE SPIN-OFF: MANAGER ESTERNI O MODELLO FAI DA TE?

QUALE MANAGEMENT PER LE IMPRESE SPIN-OFF: MANAGER ESTERNI O MODELLO FAI DA TE? QUALE MANAGEMENT PER LE IMPRESE SPIN-OFF: MANAGER ESTERNI O MODELLO FAI DA TE? Corso Le imprese spin-off della ricerca pubblica: come fare ancora meglio dopo le prime 1000? Università Politecnica della

Dettagli

Documenti internazionali sulla mobilità, la sicurezza stradale e lo sviluppo sostenibile Raccolta curata dal sito web mobilita&sicurezzastradale

Documenti internazionali sulla mobilità, la sicurezza stradale e lo sviluppo sostenibile Raccolta curata dal sito web mobilita&sicurezzastradale ACCORDO di BRISTOL Incontro informale tra i Ministri europei della Politica Urbana CREARE delle COMUNITA SOSTENIBILI in EUROPA Conclusioni della Presidenza Britannica dell UE BRISTOL Dicembre 2005 Meeting

Dettagli

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A.

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. 1. PREMESSE La presente politica di investimento è stata approvata dall assemblea

Dettagli

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M.

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M. Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

Venture Capital: esperienze dal fronte

Venture Capital: esperienze dal fronte Venture Capital: esperienze dal fronte 3 6 0 CAPITAL PARTNERS Investing in Innovation, full scale Massimiliano D Amico, 360 Capital Partners Cos è il Venture Capital? Il Venture Capital é strutturato con

Dettagli

Questionario per l Innovazione

Questionario per l Innovazione Questionario per l Innovazione Confindustria, con il progetto IxI - Imprese per l Innovazione - intende offrire un significativo contributo al processo di diffusione della cultura dell innovazione e dell

Dettagli

IL BUSINESS PLAN Cos è e come farlo

IL BUSINESS PLAN Cos è e come farlo IL BUSINESS PLAN Cos è e come farlo di Riccardo Barni PARTE I SCOPO DEL BUSINESS PLAN 1. A COSA SERVE IL B. P. A determinare i progetti futuri A verificare il raggiungimento degli obiettivi A reperire

Dettagli

Proteggere il proprio Business con BSI.

Proteggere il proprio Business con BSI. Proteggere il proprio Business con BSI. Siamo i maggiori esperti nello standard ISO/IEC 27001, nato dalla nostra norma BS 7799: è per questo che CSA ci ha coinvolto nello sviluppo della Certificazione

Dettagli

È possibile ridurre i costi del software mainframe senza grossi rischi?

È possibile ridurre i costi del software mainframe senza grossi rischi? SOLUTION BRIEF Mainframe Software Rationalization Program (MSRP) È possibile ridurre i costi del software mainframe senza grossi rischi? agility made possible Mainframe Software Rationalization Program

Dettagli

Bozza di risoluzione n 2 presentata dalla Presidenza del PPE al Congresso del PPE, Madrid (Spagna), 21-22 ottobre 2015 (Bozza del WG2 PPE)

Bozza di risoluzione n 2 presentata dalla Presidenza del PPE al Congresso del PPE, Madrid (Spagna), 21-22 ottobre 2015 (Bozza del WG2 PPE) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 Bozza di risoluzione n 2 presentata dalla Presidenza del PPE al Congresso del PPE, Madrid (Spagna),

Dettagli

(22,3 mld) (15,5 mld) (27 mld)

(22,3 mld) (15,5 mld) (27 mld) 4 dicembre 2014 (22,3 mld) (15,5 mld) (27 mld) Scienza d eccellen za Leadership industriale Mantenere la ricerca europea ai massimi livelli mondiali Rafforzare la cooperazione internazionale nella ricerca

Dettagli

Il ruolo della finanza nello sviluppo

Il ruolo della finanza nello sviluppo WXP1 Stati generali dell ICT in Trentino Il ruolo della finanza nello sviluppo Trento, 7 giugno 2010, Direttore Generale PensPlan Invest SGR S.p.A. Diapositiva 1 WXP1 slide modificata:numero modulo Windows

Dettagli

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione:

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: Il modello Talent Lab di Calabria Innova Il Fondo Equity per le Imprese Innovative L acquisizione di servizi per l innovazione Luca Mannarino

Dettagli

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale Il Consiglio dell Unione europea ha adottato a dicembre 2013 il Regolamento relativo al Quadro Finanziario Pluriennale per il periodo

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DEI. Leonardo Pinna Delegazione di Confindustria Bruxelles Confindustria Emilia Romagna

LE OPPORTUNITÀ DEI. Leonardo Pinna Delegazione di Confindustria Bruxelles Confindustria Emilia Romagna LE OPPORTUNITÀ DEI FINANZIAMENTI EUROPEI Leonardo Pinna Delegazione di Confindustria Bruxelles Confindustria Emilia Romagna 26Settembre 2013 I temi Le principali i lifonti idi finanziamento i a livello

Dettagli

Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale 2015 - Settima edizione Italian Round

Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale 2015 - Settima edizione Italian Round Premio internazionale per le idee imprenditoriali con alto valore sociale o ambientale 2015 - Settima edizione Italian Round Ideata e promossa da Edizione italiana 2015 a cura di ALTIS, Italeaf, Intesa

Dettagli

BEST PROGRAM. La ricerca, il talento, le start-up

BEST PROGRAM. La ricerca, il talento, le start-up Il programma Il Best Program (Business Exchange and Student Training) è stato lanciato nel 2006 dall Ambasciata degli Stati Uniti in Italia. E un programma di scambio culturale tra Italia e Stati Uniti

Dettagli

La ricerca in Austria: da anni all avanguardia Protagonista in Europa grazie alla solida cooperazione fra scienza ed economia

La ricerca in Austria: da anni all avanguardia Protagonista in Europa grazie alla solida cooperazione fra scienza ed economia La ricerca in Austria: da anni all avanguardia Protagonista in Europa grazie alla solida cooperazione fra scienza ed economia Negli ultimi vent anni l Austria ha compiuto un enorme salto nell ambito della

Dettagli

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile Relazioni Esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel.

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile Relazioni Esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel. CARTELLA STAMPA IR Top Consulting Media Relations Via C. Cantù, 1 Milano Luca Macario, Domenico Gentile, Maria Antonietta Pireddu Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 ufficiostampa@irtop.com LVenture Group Responsabile

Dettagli

L AGENZIA PER LA PROMOZIONE DELLA RICERCA EUROPEA (APRE)

L AGENZIA PER LA PROMOZIONE DELLA RICERCA EUROPEA (APRE) IL PUNTO SU HORIZON 2020 A UN ANNO DALLE PRIME CALL L AGENZIA PER LA PROMOZIONE DELLA RICERCA EUROPEA (APRE) L Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (APRE) è un ente privato di ricerca non profit

Dettagli

Presentazione della Società. Maggio 2014

Presentazione della Società. Maggio 2014 Presentazione della Società Maggio 2014 La Società La Struttura Produttiva Il Sistema di Competenze Il Posizionamento I Dati Economico - Finanziari 2 La Società La Storia 2004 Costituzione della StraDe

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A ottobre 2011, la Commissione europea ha adottato alcune proposte legislative per la politica di coesione 2014-2020 La presente scheda

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

Una finanza per la crescita delle imprese

Una finanza per la crescita delle imprese Una finanza per la crescita delle imprese L importanza di VC e PE. L Italia e il resto del mondo Laura Bottazzi Università di Bologna Q1. Quanto sono importanti (queste) fonti di finanziamento per la crescita

Dettagli

Enterprise Europe Network

Enterprise Europe Network N 2 ANNO 2012 FOCUS Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese Enterprise Europe Network Lazio HORIZON 2020 http://www.enterprise-europe-network.ec.europa.eu/index_en.htm FOCUS HORIZON

Dettagli

ACTION FOR INNOVATION AWARDS 2012. The future belongs to those who see possibilities before they become obvious

ACTION FOR INNOVATION AWARDS 2012. The future belongs to those who see possibilities before they become obvious ACTION FOR INNOVATION AWARDS 2012 The future belongs to those who see possibilities before they become obvious PRESENTAZIONE DELL INIZIATIVA L azione di Fast a sostegno dell innovazione e dell internazionalizzazione

Dettagli

Finanziare l innovazione in Italia. Relatore: Prof. Ing. Carlo Mammola

Finanziare l innovazione in Italia. Relatore: Prof. Ing. Carlo Mammola Finanziare l innovazione in Italia Relatore: Prof. Ing. Carlo Mammola 25 settembre 2015 Innovazione in Italia IUS 2015 L Italia è definito come innovatore moderato dal report dell Innovation Union Scoreboard

Dettagli

Newsletter della rete EEN Centro Italia

Newsletter della rete EEN Centro Italia N 6 - anno 2014 Newsletter della rete EEN Centro Italia Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese http://www.enterprise-europe-network-italia.eu/ http://een.ec.europa.eu/ Questo è il

Dettagli

SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA

SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA SAP Solution Brief SAP BUSINESS ONE LA SOLUZIONE GESTIONALE PER LE IMPRESE IN CRESCITA SAP Business One è una soluzione semplice ed efficace, che soddisfa le esigenze specifiche delle piccole e medie imprese.

Dettagli

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Cristina Marchegiani Responsabile relazioni esterne cristina.marchegiani@lventuregroup.com mob.

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Cristina Marchegiani Responsabile relazioni esterne cristina.marchegiani@lventuregroup.com mob. CARTELLA STAMPA IR Top Consulting Media Relations Via C. Cantù, 1 Milano Luca Macario, Domenico Gentile, Maria Antonietta Pireddu Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 ufficiostampa@irtop.com LVenture Group Cristina

Dettagli

Gli assetti a popolazione

Gli assetti a popolazione Gli assetti a popolazione Lo strategic network (mercato auto) L industrial network (filiera, distretto) I business network (eterarchia-relazione) Il policy network (politica pubblica) Le filiere IL SETTORE

Dettagli

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA.

DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA. DESCRIZIONE SINTETICA DELLA STRUTTURA DEL FONDO CHIUSO MC 2 IMPRESA. MC2 Impresa è un Fondo Comune d Investimento Mobiliare chiuso e riservato (ex testo unico D.Lgs 58/98) costituito per iniziativa di

Dettagli

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO Nel corso dell ultimo anno, il sistema economico ceco ha dimostrato, nonostante il rallentamento economico globale ed europeo, di poter

Dettagli

Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea. Energy Efficiency: the first fuel for the EU economy

Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea. Energy Efficiency: the first fuel for the EU economy Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea Energy Efficiency: the first fuel for the EU economy Efficienza energetica: il principale combustibile per l economia europea Come

Dettagli

Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata

Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata Creazione e sviluppo delle imprese innovative: prospettive per l accesso alla finanza e partnership pubblico-privata Elisabetta Gualandri Facoltà di Economia Marco Biagi Università degli studi di Modena

Dettagli

LO SVILUPPO MANAGERIALE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA

LO SVILUPPO MANAGERIALE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA Milano Italy LO SVILUPPO MANAGERIALE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA Febbraio 2013 www.sdabocconi.it/arcadia Empower your vision significa confrontarsi e acquisire prospettive differenti e qualificate per

Dettagli

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese

Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese II Conferenza regionale sul credito e la finanza per lo sviluppo Le iniziative del settore bancario a favore della patrimonializzazione delle imprese David Sabatini Resp. Ufficio Finanza Il sistema industriale

Dettagli

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO

RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO RAFFORZARE L'ECOSISTEMA DEL CAPITALE DI RISCHIO: COSA HA FATTO IL FONDO ITALIANO Roma, 28 giugno 2013 Luigi Tommasini Senior Partner Funds-of-Funds CONTENUTO Il Fondo Italiano di Investimento: fatti e

Dettagli

CLEANTECH BUSINESS WEEK SILICON VALLEY 13-17 APRILE 2015

CLEANTECH BUSINESS WEEK SILICON VALLEY 13-17 APRILE 2015 CLEANTECH BUSINESS WEEK SILICON VALLEY 13-17 APRILE 2015 UNA BUSINESS WEEK PER LE INNOVAZIONI NEL CLEANTECH Ogni anno Spinnvest porta in California le proprie startup e aziende partner per partecipare

Dettagli

Consorzio Italbiotec. Industria&Università. insieme. per lo sviluppo delle biotecnologie

Consorzio Italbiotec. Industria&Università. insieme. per lo sviluppo delle biotecnologie CONSORZIO ITALBIOTEC 1 Consorzio Italbiotec Alta Formazione e corsi di perfezionamento Ricerca, Sviluppo e Innovazione Fund Raising per lo sviluppo delle biotecnologie Industria&Università insieme 2 CONSORZIO

Dettagli

Formazione per le Vendite il Servizio Clienti il Management la Leadership il Cambiamento il Team Work le Relazioni Interpersonali

Formazione per le Vendite il Servizio Clienti il Management la Leadership il Cambiamento il Team Work le Relazioni Interpersonali Formazione per le Vendite il Servizio Clienti il Management la Leadership il Cambiamento il Team Work le Relazioni Interpersonali FORTIA La formazione aziendale davvero World Class Le aziende camminano

Dettagli

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi Ing. Paolo Guazzotti Enterprise Europe Network Confindustria Piemonte Torino, 16 novembre 2015 STRUTTURA

Dettagli