La riforma del lavoro - Jobs Act. COSA CAMBIA DAVVERO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La riforma del lavoro - Jobs Act. COSA CAMBIA DAVVERO"

Transcript

1 La riforma del lavoro - Jobs Act. COSA CAMBIA DAVVERO Avv. Vittorio De Luca Managing Partner, Studio De Luca Avvocati Giuslavoristi Milano, 24 marzo 2015

2 Legge-delega 10 dicembre 2014, n. 183 Il punto delle riforme Gli interventi legislativi Contratti a termine e apprendistato (D.L. n. 34/2014 conv. in L. n. 78/2014) Legge di stabilità 2015 (L. n. 190/2014) Ammortizzatori sociali e ricollocazione dei lavoratori disoccupati (D. Lgs. n. 22/2015) Contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti (D. Lgs. n. 23/2015) Tipologie contrattuali e mansioni (bozza di decreto presentato dal Consiglio dei Ministri in data 20 febbraio 2015) Maternità e congedi parentali (bozza di decreto presentato dal Consiglio dei Ministri in data 20 febbraio 2015)

3 Il punto delle riforme Gli interventi legislativi Riordino servizi per il lavoro e Politiche Attive Riordino tipologie contrattuali e revisione rapporti di lavoro Riordino ammortizzatori sociali Semplificazione Conciliazione vita e lavoro

4 Flessibilità nel rapporto di lavoro Nuova disciplina delle mansioni Modifica delle mansioni in pejus unilaterale su accordo delle parti presso una delle sedi protette Conservazione del livello di inquadramento e del trattamento retributivo Modifica del livello di inquadramento e del trattamento retributivo

5 Meno Tipologie contrattuali Riordino delle tipologie contrattuali Contratti confermati Contratto di lavoro intermittente Somministrazione di lavoro Apprendistato Lavoro accessorio

6 Meno Tipologie contrattuali Riordino delle tipologie contrattuali Contratti aboliti Lavoro a progetto Associazione in partecipazione con apporto di lavoro Lavoro ripartito

7 La riforma del lavoro - Jobs Act. COSA CAMBIA DAVVERO IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI

8 Criteri Direttivi Indennizzo economico certo e crescente con l anzianità di servizio Reintegrazione, solo per licenziamenti: i) discriminatori o nulli ii) disciplinari ingiustificati (limitatamente a specifiche fattispecie) Reintegrazione esclusa per motivi economici

9 Criteri Direttivi «più conveniente rispetto agli altri tipi di contratto in termini di oneri diretti e indiretti»

10 Definizione «la forma comune di rapporto di lavoro»

11 Definizione Non è una nuova tipologia contrattuale Non cambia le regole di svolgimento del rapporto di lavoro Detta una nuova disciplina delle tutele applicabili in caso di licenziamento illegittimo

12 Destinatari: DATORI DI LAVORO Imprenditori Datori di lavoro privati Non imprenditori

13 Campo di applicazione

14 Destinatari: LAVORATORI Operai Impiegati Quadri

15 Destinatari: LAVORATORI Dirigenti Non si applica Si applica Il D. Lgs. n. 23/2015 L articolo 18, commi 1-3, St. Lav.

16 Definizione

17 Tutele in caso di licenziamento illegittimo Tutela reale «piena» Tutela reale «attenuata» Tutela obbligatoria «standard» Tutela obbligatoria «ridotta»

18 Tutela reale piena Reintegrazione del lavoratore Indennità risarcitoria non inferiore a 5 mensilità Opting out per il lavoratore

19 Tutela reale attenuata Reintegrazione del lavoratore Indennità risarcitoria non inferiore a 12 mensilità Opting out per il lavoratore

20 Tutela obbligatoria standard Indennità 2 mensilità x ciascun anno di anzianità Indennità minima Indennità massima 4 mensilità 24 mensilità

21 Tutela obbligatoria standard / Indennità Fornero Anzianità del lavoratore Numero dei dipendenti occupati Dimensioni dell attività economica Comportamento delle parti Iniziative ricerca di nuova occupazione FORNERO - JOBS ACT

22 Tutela obbligatoria ridotta Indennità 1 mensilità x ciascun anno di anzianità Indennità minima Indennità massima 2 mensilità 12 mensilità

23 Retribuzione di riferimento Ultima retribuzione di riferimento per il calcolo del TFR Retribuzione globale di fatto

24 Tutela reale piena Tutela reale «piena» Licenziamento discriminatorio Licenziamento nullo Licenziamento intimato in forma orale Licenziamento per motivo consistente nella disabilità fisica o psichica del lavoratore

25 Tutela reale attenuata Tutela reale «attenuata» Solo in caso di licenziamento per: Giusta Causa o Giustificato Motivo Soggettivo Esclusa in caso di: Giustificato Motivo Oggettivo

26 Tutela reale attenuata Tutela reale «attenuata» Condizioni di applicabilità: «insussistenza del fatto materiale contestato» «direttamente dimostrata in giudizio» «estranea ogni valutazione circa la sproporzione del licenziamento»

27 Tutela obbligatoria standard Tutela obbligatoria «standard» «non ricorrono gli estremi del licenziamento per giustificato motivo oggettivo o per giustificato motivo soggettivo o giusta causa» (art. 3 comma 1)

28 Tutela obbligatoria ridotta Tutela obbligatoria «ridotta» Licenziamento affetto da vizi formali e procedurali

29 Offerta di conciliazione Intimazione e comunicazione del licenziamento Offerta di conciliazione Entro 60 giorni Accettazione da parte del lavoratore Estinzione del rapporto di lavoro

30 Offerta di conciliazione

31 Offerta di conciliazione Indennità Standard Offerta di Conciliazione Indennizzo Standard Netto (30% imposte)

32 Licenziamenti collettivi Tutela reale «piena» Tutela obbligatoria «standard» Violazione delle forme previste dalla legge Violazione della procedura e dei criteri di scelta

LICENZIAMENTI: LO STATO DELL ARTE

LICENZIAMENTI: LO STATO DELL ARTE LICENZIAMENTI: LO STATO DELL ARTE a cura di Marco Frisoni Consulente del Lavoro 1 modulo I contenuti della Legge delega n. 183/2014 I contenuti della Legge delega n. 183/2014 La riforma dei contratti di

Dettagli

1. LA SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA DI CONTRATTO DI LAVORO A TERMINE (ART. 1, D.L. 34/2014)...» 37

1. LA SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA DI CONTRATTO DI LAVORO A TERMINE (ART. 1, D.L. 34/2014)...» 37 Indice INTRODUZIONE...» 11 1. Considerazioni generali...» 11 2. La finalità ed i contenuti del provvedimento urgente...» 15 3. Per un confronto con il modello statunitense...» 19 4. Il disegno di legge-delega...»

Dettagli

Il contratto a tutele crescenti - sintesi della disciplina (d. lgs. 23/2015)

Il contratto a tutele crescenti - sintesi della disciplina (d. lgs. 23/2015) Il contratto a tutele crescenti - sintesi della disciplina (d. lgs. 23/2015) Il governo Renzi, in attuazione di una delle deleghe contenute nella legge n. 183 del 10 dicembre 2014 (c.d. Jobs Act), ha definitivamente

Dettagli

Il Jobs Act al traguardo: tutele crescenti e contratto a tempo determinato.

Il Jobs Act al traguardo: tutele crescenti e contratto a tempo determinato. Milano, 12 ottobre 2015 Il Jobs Act al traguardo: tutele crescenti e contratto a tempo determinato. Presentazione a «Tuttolavoro, Il Sole 24 Ore» Avv. Angelo Zambelli Il contratto a tutele crescenti: licenziamento

Dettagli

Licenziamenti individuali e collettivi: il nuovo sistema sanzionatorio. LavoroFisco.it

Licenziamenti individuali e collettivi: il nuovo sistema sanzionatorio. LavoroFisco.it LavoroFisco.it Il D.Lgs. n. 23/2015 sul contratto a tutele crescenti, attuativo del Jobs Act, in vigore dal 7 marzo 2015 riscrive il sistema sanzionatorio per i licenziamenti individuali e collettivi di

Dettagli

Marginalità del lavoro a tempo indeterminato in Italia

Marginalità del lavoro a tempo indeterminato in Italia Marginalità del lavoro a tempo indeterminato in Italia Distribuzione percentuale dei rapporti di lavoro attivati per tipologia di contratto (composizioni percentuali). III trimestre 2014 (a) La tipologia

Dettagli

CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI

CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI LICENZIAMENTO INDIVIDUALE LICENZIAMENTO COLLETTIVO REVOCA DEL LICENZIAMENTO OFFERTA DI CONCILIAZIONE CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI D. Lgs. 4.03.2015, n. 23 - Art. 18 L. 20.05.1970,

Dettagli

Il regime sanzionatorio del licenziamento invalido. Diritto d'impresa: politiche e gestione del rapporto di lavoro

Il regime sanzionatorio del licenziamento invalido. Diritto d'impresa: politiche e gestione del rapporto di lavoro Il regime sanzionatorio del licenziamento invalido Le tutele Le tutele Fatta salva l area del recesso ad nutum, per il licenziamento privo di giusta causa o di giustificato motivo erano previsti regimi

Dettagli

L Appuntamento con l Esperto

L Appuntamento con l Esperto L Appuntamento con l Esperto Alberto Bosco JOBS ACT: IL NUOVO CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI Alberto Bosco PREMESSA Facendo seguito alla L. 10 dicembre 2014, n. 183 il Governo ha presentato

Dettagli

Il Jobs Act: il contratto a tutele crescenti

Il Jobs Act: il contratto a tutele crescenti Il Jobs Act: il contratto a tutele crescenti A cura di Livia Ricciardi Dipartimento lavoro formazione contrattazione Marginalità del lavoro a tempo indeterminato in Italia Distribuzione percentuale dei

Dettagli

CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI. JOBS ACT L. 10 dicembre 2014, n. 183

CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI. JOBS ACT L. 10 dicembre 2014, n. 183 CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI JOBS ACT L. 10 dicembre 2014, n. 183 1 Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 15 dicembre 2014, n. 290 IN VIGORE DAL 16 DICEMBRE 2014 2 LE CINQUE

Dettagli

Jobs Act 1. Brescia, 23 gennaio Toffoletto De Luca Tamajo e Soci 2015

Jobs Act 1. Brescia, 23 gennaio Toffoletto De Luca Tamajo e Soci 2015 Jobs Act 1 Brescia, 23 gennaio 2015 Toffoletto De Luca Tamajo e Soci 2015 Avv. Franco Toffoletto Che cosa è il Jobs Act 1 e di cosa parliamo oggi (Disclaimer) È un insieme di provvedimenti che hanno come

Dettagli

JOBS ACT E L. 92/2012 DISCIPLINE A CONFRONTO

JOBS ACT E L. 92/2012 DISCIPLINE A CONFRONTO JOBS ACT E L. 92/2012 DISCIPLINE A CONFRONTO Via Porta Est 35-30020 Marcon (Ve)Tel e fax: 0413096433 Mail: federica.russo@alice.it; Pec: federica.russo@venezia.pecavvocati.it; Legge Fornero vs Jobs Act

Dettagli

1. Discriminatorio: reintegrazione

1. Discriminatorio: reintegrazione Riforma del mercato del lavoro, Legge 28 giugno 2012 n. 92 (G.U. n. 153 del 3 luglio 2012), in vigore dal 18 luglio 2012: nuove regole in tema di invalidità del licenziamento Nota bene: non muta il principio

Dettagli

Legge n.78/2014, legge delega n.183/214, legge di stabilità 2015 (n.190/2014), dlgs n.22 e n.23/2015

Legge n.78/2014, legge delega n.183/214, legge di stabilità 2015 (n.190/2014), dlgs n.22 e n.23/2015 Legge n.78/2014, legge delega n.183/214, legge di stabilità 2015 (n.190/2014), dlgs n.22 e n.23/2015 Lezioni di Giuliano Cazzola, docente Uniecampus, comitato scientifico Adapt, Ceslar Jobs act La riforma

Dettagli

IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI

IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI CLC Studio Legale Corso Italia, 43 20122 - MILANO Via Carlo Zima, 1/A 25025 - BRESCIA www.clclaw.it segreteria@clclaw.it Avv. Daniele Colombo IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI

Dettagli

RESPONSABILITA DEI LAVORATORI DEL SETTORE DEL CREDITO E DELLE ASSICURAZIONI. Milano 29 ottobre 2015

RESPONSABILITA DEI LAVORATORI DEL SETTORE DEL CREDITO E DELLE ASSICURAZIONI. Milano 29 ottobre 2015 RESPONSABILITA DEI LAVORATORI DEL SETTORE DEL CREDITO E DELLE ASSICURAZIONI Milano 29 ottobre 2015 DECRETO LEGISLATIVO N.23/2015, ATTUATIVO DELLA LEGGE N. 183/2014 (JOBS ACT) NUOVE NORME SUI LICENZIAMENTI:

Dettagli

del lavoro per i lavoratori privati

del lavoro per i lavoratori privati Jobs act Le nuove normative sul mercato del lavoro per i lavoratori privati PD Circolo di Collegno 16 febbraio 2015 CARTOGRAMMA 1 - PARTECIPAZIONE AL MERCATO DEL LAVORO DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE - III

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo 1 SEMPLIFICAZIONI IN ENTRATA

SOMMARIO. Capitolo 1 SEMPLIFICAZIONI IN ENTRATA SOMMARIO Capitolo 1 SEMPLIFICAZIONI IN ENTRATA 1. Politiche attive e servizi per l impiego... 2 2. Stato di disoccupazione secondo il Jobs Act... 5 2.1. Dichiarazione di immediata disponibilità (DID)...

Dettagli

Art. 3 Licenziamento per giustificato motivo e giusta causa. indice Art. 4 Vizi formali e procedurali. indice

Art. 3 Licenziamento per giustificato motivo e giusta causa. indice Art. 4 Vizi formali e procedurali. indice Schema di decreto legislativo in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183 Recante disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti INDICE Art. 1 Campo di applicazione

Dettagli

Premessa... pag. 5. Parte I. Il rapporto di lavoro

Premessa... pag. 5. Parte I. Il rapporto di lavoro Premessa... pag. 5 Parte I Nozioni Introduttive. Il rapporto di lavoro Capitolo 1 Le fonti del diritto del lavoro 1. Generalità...» 17 2. La gerarchia delle fonti...» 18 3. Il Titolo V della Costituzione...»

Dettagli

Art. 1 (Campo di applicazione) 1. Per i lavoratori che rivestono la qualifica di operai, impiegati o quadri, assunti con contratto di lavoro

Art. 1 (Campo di applicazione) 1. Per i lavoratori che rivestono la qualifica di operai, impiegati o quadri, assunti con contratto di lavoro Art. 1 (Campo di applicazione) 1. Per i lavoratori che rivestono la qualifica di operai, impiegati o quadri, assunti con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato a decorrere dalla data di

Dettagli

Contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti

Contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti Contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti Il decreto legislativo n. 23/2015 introduce nel nostro ordinamento giuridico il contratto a tutele crescenti, definendo altresì un nuovo regime sanzionatorio

Dettagli

SOMMARIO. Parte I CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI E DISCIPLINA DEI LICENZIAMENTI

SOMMARIO. Parte I CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI E DISCIPLINA DEI LICENZIAMENTI SOMMARIO Presentazione... V Nota Autori... VII Parte I CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI E DISCIPLINA DEI LICENZIAMENTI Capitolo I CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI E RIORDINO DELLE TIPOLOGIE CONTRATTUALI di Pierluigi

Dettagli

Presentazione... pag. 5 Note sugli Autori...» 7

Presentazione... pag. 5 Note sugli Autori...» 7 Presentazione... pag. 5 Note sugli Autori...» 7 CAPITOLO PRIMO JOBS ACT. LE PRINCIPALI NOVITÀ APPORTATE DALLA RIFORMA DEL LAVORO (a cura di Riccardo Bolognesi) 1. Jobs act. Le principali novità apportate

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2015 n. 23 «Disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti»

DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2015 n. 23 «Disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti» www.studiomarazza.it Studio Legale Marazza & Associati 2015 DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2015 n. 23 «Disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti» Pubblicato nella

Dettagli

JOBS ACT: DAI PRINCIPI ISPIRATORI DELLA LEGGE DELEGA AI DECRETI ATTUATIVI

JOBS ACT: DAI PRINCIPI ISPIRATORI DELLA LEGGE DELEGA AI DECRETI ATTUATIVI JOBS ACT: DAI PRINCIPI ISPIRATORI DELLA LEGGE DELEGA AI DECRETI ATTUATIVI Brescia, 13 marzo 2015 Relatore: dott. Massimo Brisciani CRITERI DIRETTIVI LA TUTELA DI DISOCCUPAZIONE LE TUTELE CRESCENTI IL RIORDINO

Dettagli

COME CAMBIA IL LAVORO DOPO IL JOBS ACT DLGS 4 MARZO 2015 N. 23 : IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI

COME CAMBIA IL LAVORO DOPO IL JOBS ACT DLGS 4 MARZO 2015 N. 23 : IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI COME CAMBIA IL LAVORO DOPO IL JOBS ACT DLGS 4 MARZO 2015 N. 23 : IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI LE SLIDES DEL CONVEGNO DEL 2 FEBBRAIO AGGIORNATE CON IL TESTO DEFINITIVO Direzione Sindacale Sicurezza sul

Dettagli

Studio Legale Casella e Scudier Associazione Professionale

Studio Legale Casella e Scudier Associazione Professionale Circolare n. 2/2012 del 10 luglio 2012 LA C.D. LEGGE FORNERO : LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Il prossimo 18 luglio entrerà in vigore la Legge n. 92 del 28.6.2012 Disposizioni in materia di riforma

Dettagli

La riforma del diritto del lavoro: aspetti giuslavoristici e risvolti operativi

La riforma del diritto del lavoro: aspetti giuslavoristici e risvolti operativi La riforma del diritto del lavoro: aspetti giuslavoristici e risvolti operativi Dottor Pietro Martello Avv. Sergio Barozzi Avv. Emiliano Nitti Avv. Andrea Stanchi IL LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO

Dettagli

Flessibilità in entrata e in uscita: dalla Riforma Fornero ad oggi

Flessibilità in entrata e in uscita: dalla Riforma Fornero ad oggi Flessibilità in entrata e in uscita: dalla Riforma Fornero ad oggi Avv. Franco Toffoletto Tutto Lavoro Il Sole 24 ore Milano, 18 ottobre 2013 La flessibilità in entrata 2 La flessibilità in entrata E da

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Premessa... Pag. V. Capitolo Primo NOZIONI E FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO

INDICE SOMMARIO. Premessa... Pag. V. Capitolo Primo NOZIONI E FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO INDICE SOMMARIO Premessa... Pag. V Capitolo Primo NOZIONI E FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO 1. Il lavoro... Pag. 3 2. Il lavoro subordinato...» 4 3. Subordinazione socioeconomica e subordinazione giuridica.»

Dettagli

INDICE SOMMARIO IL REGIME GIURIDICO DEL LICENZIAMENTO

INDICE SOMMARIO IL REGIME GIURIDICO DEL LICENZIAMENTO INDICE SOMMARIO Capitolo Primo IL REGIME GIURIDICO DEL LICENZIAMENTO 1.1. Generalità... Pag. 1 1.2. La contrattazione di prossimità...» 5 1.3. La giurisdizione e il diritto internazionale privato...» 8

Dettagli

Le nuove frontiere del lavoro: Jobs Act e smart working. A cura di Studio Legale FAVA&ASSOCIATI

Le nuove frontiere del lavoro: Jobs Act e smart working. A cura di Studio Legale FAVA&ASSOCIATI Le nuove frontiere del lavoro: Jobs Act e smart working A cura di Studio Legale FAVA&ASSOCIATI 1 Jobs Act e principali decreti attuativi Jobs Act Legge Delega 10/12/2014 n. 183: «Deleghe al Governo in

Dettagli

Capitolo primo Lavoro subordinato, lavoro autonomo e attività di lavoro dedotte in altre fattispecie contrattuali

Capitolo primo Lavoro subordinato, lavoro autonomo e attività di lavoro dedotte in altre fattispecie contrattuali Indice Prefazione alla terza edizione 7 Prefazione alla seconda edizione 8 Prefazione alla prima edizione 9 Capitolo primo Lavoro subordinato, lavoro autonomo e attività di lavoro dedotte in altre fattispecie

Dettagli

INDICE. » 15» La riforma dei contratti di lavoro.» Le collaborazioni La nozione di contratto collettivo.

INDICE. » 15» La riforma dei contratti di lavoro.» Le collaborazioni La nozione di contratto collettivo. Pietro Curzio Jobs act legge, decreti, circolari, accordi, sentenze CACUCCI BARI EDITORE Pietro Curzio, magistrato, presiede il collegio della Sesta sezione (civile-lavoro) ed è componente delle Sezioni

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione La cessazione del rapporto di lavoro nel quadro della Riforma del mercato del lavoro... Nota sugli Autori...

SOMMARIO. Presentazione La cessazione del rapporto di lavoro nel quadro della Riforma del mercato del lavoro... Nota sugli Autori... SOMMARIO Presentazione La cessazione del rapporto di lavoro nel quadro della Riforma del mercato del lavoro... Nota sugli Autori... XVII XXIX PARTE I TIPOLOGIE DI LICENZIAMENTO NEL QUADRO DELLA RIFORMA

Dettagli

JOBS ACT LEGGE DELEGA 183/2014

JOBS ACT LEGGE DELEGA 183/2014 JOBS ACT LEGGE DELEGA 183/2014 PUBBLICATA IN G.U. N. 290 DEL 15/12/2014 è ENTRATA IN VIGORE IL 16/12/2014 Rimini, 18 Marzo 2015 JOBS ACT LEGGE DELEGA 183/2014 Atto n. 134: Schema di Decreto sul contratto

Dettagli

IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI E LA NUOVA DISCIPLINA DEL LICENZIAMENTO

IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI E LA NUOVA DISCIPLINA DEL LICENZIAMENTO IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI E LA NUOVA DISCIPLINA DEL LICENZIAMENTO Prof. Alberto Tampieri Dipartimento di Giurisprudenza Università di Modena e Reggio Emilia Il c.d. «Jobs Act»: legge delega n. 183/2014

Dettagli

CAPITOLO 3 FLESSIBILITÀ IN USCITA

CAPITOLO 3 FLESSIBILITÀ IN USCITA Capitolo 3 Flessibilità in uscita CAPITOLO 3 FLESSIBILITÀ IN USCITA Novità Con l introduzione del contratto di lavoro a tutele crescenti cambia la tutela dei nuovi assunti in caso di licenziamento. È modificato,

Dettagli

Contratti a tutele crescenti: una possibile risposta alle esigenze di flessibilità da parte delle imprese e di tutele per i lavoratori

Contratti a tutele crescenti: una possibile risposta alle esigenze di flessibilità da parte delle imprese e di tutele per i lavoratori LO STATO DELL ARTE 1. Decreto legge 20 marzo 2014, n. 34 Disposizioni urgenti per favorire il rilancio dell'occupazione e per la semplificazione degli adempimenti a carico delle imprese (G.U. Serie Generale

Dettagli

La legge delega (L. 10 Dicembre 2014, n. 183)

La legge delega (L. 10 Dicembre 2014, n. 183) La legge delega (L. 10 Dicembre 2014, n. 183) Il Governo è delegato ad adottare una disciplina che contenga la previsione, per le nuove assunzioni, del contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti

Dettagli

Centro Ovest Litoranea

Centro Ovest Litoranea Seminario CGIL CDLT Roma Centro Ovest Litoranea 9 marzo 2015 J OBS ACT: PERCHÉ È DANNOSO E FA ACQUA DA TUTTE LE PARTI Avv. Filippo Aiello Coordinatore Legali CGIL Roma Centro Ovest Litoranea Problemi di

Dettagli

La riforma Renzi-Poletti la nuova regolazione del mercato del lavoro

La riforma Renzi-Poletti la nuova regolazione del mercato del lavoro La riforma Renzi-Poletti la nuova regolazione del mercato del lavoro Obiettivo: favorire il rilancio dell occupazione, riformare il mercato del lavoro ed il sistema delle tutele. Fra le misure previste:

Dettagli

Riforma del Lavoro: come cambia la disciplina dei licenziamenti

Riforma del Lavoro: come cambia la disciplina dei licenziamenti CIRCOLARE A.F. N. 108 del 17 Luglio 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Riforma del Lavoro: come cambia la disciplina dei licenziamenti Premessa In data 03.07.2012 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale

Dettagli

DIRITTO DEL LAVORO. DIRITTO DEI RAPPORTI INDIVIDUALI DI LAVORO (Diritto del lavoro in senso stretto)

DIRITTO DEL LAVORO. DIRITTO DEI RAPPORTI INDIVIDUALI DI LAVORO (Diritto del lavoro in senso stretto) DIRITTO DEL LAVORO DIRITTO DEI RAPPORTI INDIVIDUALI DI LAVORO (Diritto del lavoro in senso stretto) DIRITTO DEI RAPPORTI COLLETTIVI (Diritto sindacale) Le fonti Costituzione Legge Contratto collettivo

Dettagli

*** ATTO COMPLETO ***

*** ATTO COMPLETO *** DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2015, n. 23 Disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183. (15G00037) (GU n.54

Dettagli

Programma ACT Azioni di sostegno per l attuazione sul territorio delle politiche del lavoro ACT. Percorsi di informazione e formazione

Programma ACT Azioni di sostegno per l attuazione sul territorio delle politiche del lavoro ACT. Percorsi di informazione e formazione Programma Azioni di sostegno per l attuazione sul territorio delle politiche del lavoro Percorsi di informazione e formazione Percorso 1: La riforma del Lavoro Seminario 4: I contratti di lavoro, ridefiniti

Dettagli

Normativa sui licenziamenti: analisi casi pratici nel raffronto tra nuove previsioni contenute nel d.lgs. 23/2015 e le altre disposizioni di legge.

Normativa sui licenziamenti: analisi casi pratici nel raffronto tra nuove previsioni contenute nel d.lgs. 23/2015 e le altre disposizioni di legge. Normativa sui licenziamenti: analisi casi pratici nel raffronto tra nuove previsioni contenute nel d.lgs. 23/2015 e le altre disposizioni di legge. MARTEDI 28 APRILE 2015 Massimiliano Gerardi - Consulente

Dettagli

Decreto Legislativo: Contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti

Decreto Legislativo: Contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti Decreto Legislativo: Contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti "Disposizioni in materia di contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti. Attuazione legge 10 dicembre 2014, n. 183";

Dettagli

Job s Act La fase attuativa. Giorni di un futuro passato

Job s Act La fase attuativa. Giorni di un futuro passato Giorni di un futuro passato Job s Act Act La fase attuativa Le 5 deleghe Ammortizzatori sociali Servizi per il lavoro e politiche attive Semplificazioni gestione rapporti di lavoro Riforma dei rapporti

Dettagli

Avv. Andrea Del Re Avv. Cecilia Del Re Il Futuro dell Impresa e del Lavoro Firenze, 28 Giugno 2016

Avv. Andrea Del Re Avv. Cecilia Del Re  Il Futuro dell Impresa e del Lavoro Firenze, 28 Giugno 2016 Il contratto a tutele crescenti e la nuova disciplina dei licenziamenti dopo il Jobs Act - La flessibilità delle mansioni nell organizzazione dell impresa Il Futuro dell Impresa e del Lavoro Firenze, 28

Dettagli

Studio De Marco Canu Zanon Gregoris Consulenti del Lavoro in Udine

Studio De Marco Canu Zanon Gregoris Consulenti del Lavoro in Udine CONSULENTI DEL LAVORO: Rag. Gioacchino De Marco Dott. Riccardo Canu Dott. Elena Zanon P.az Roberta Gregoris Via Zanon 16/6 33100 Udine tel.0432/502540 fax.0432504902 info@studiodemarco.it http://www.studiodemarco.it/

Dettagli

CIRCOLARE LAVORO MARZO 2015

CIRCOLARE LAVORO MARZO 2015 CIRCOLARE LAVORO MARZO 2015 LE ULTIME NOVITÀ TFR non soggetto a compensazioni con i danni dovuti al datore Corte di Cassazione, sentenza n. 1695 del 29 gennaio 2015 Sanzionabile l invio tardivo del certificato

Dettagli

IL C.D. «CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI»: TUTELE PER IL LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO

IL C.D. «CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI»: TUTELE PER IL LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO DLGS 4.3.2015 N. 23 IL C.D. «CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI»: TUTELE PER IL LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO A CHI SI APPLICA IL NUOVO REGIME? 1) A tutti i lavoratori assunti con qualifica di operaio, impiegato,

Dettagli

Osservatorio Mercato del Lavoro. l uso dei dati amministrativi a fini statistico - conoscitivi. 13 giugno 2016 SETTORE FORMAZIONE E LAVORO

Osservatorio Mercato del Lavoro. l uso dei dati amministrativi a fini statistico - conoscitivi. 13 giugno 2016 SETTORE FORMAZIONE E LAVORO Osservatorio Mercato del Lavoro l uso dei dati amministrativi a fini statistico - conoscitivi 13 giugno 2016 SETTORE FORMAZIONE E LAVORO Mercato del Lavoro milanese ll contratto a tutele crescenti alla

Dettagli

legal news Marzo 2016

legal news Marzo 2016 legal news Marzo 2016 CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI Il provvedimento, in vigore dal 7 Marzo 2015, ha introdotto importanti modifiche sul regime di tutela previsto in caso di licenziamento illegittimo, da

Dettagli

L IMPATTO DELLE NUOVE DISPOSIZIONI SULLE POLITICHE ASSUNTIVE E SULL ORGANIZZAZIONE DELLE IMPRESE

L IMPATTO DELLE NUOVE DISPOSIZIONI SULLE POLITICHE ASSUNTIVE E SULL ORGANIZZAZIONE DELLE IMPRESE L IMPATTO DELLE NUOVE DISPOSIZIONI SULLE POLITICHE ASSUNTIVE E SULL ORGANIZZAZIONE DELLE IMPRESE Roma, 15 APRILE 2015 Avv. Prof. Francesco Rotondi Founding Partner LABLAW Studio Legale Riproduzione riservata

Dettagli

Licenziamento: divieti e regimi di tutela

Licenziamento: divieti e regimi di tutela Licenziamento: divieti e regimi di tutela Agosto 2012 Albini 1 I divieti di licenziamento dopo la legge 92/2012 Albini 2 Un principio generale In tutti i rapporti di lavoro, siano in libera recedibilità

Dettagli

IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI Una prima lettura dello schema di decreto approvato dal Governo il 24 dicembre

IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI Una prima lettura dello schema di decreto approvato dal Governo il 24 dicembre IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI Una prima lettura dello schema di decreto approvato dal Governo il 24 dicembre Relazione introduttiva al convegno promosso da GiGroup 12 gennaio 2015 Gli strumenti del Jobs

Dettagli

IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI

IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI I LE QUADERNI GUIDE DI DI Job Quaderni del delegato/2 IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI A cura del Dipartimento Formazione CISL Milano Metropoli Questo secondo numero è dedicato al nuovo contratto a tempo

Dettagli

I NUOVI PRINCIPI E CONFINI DEL DIRITTO DEL LAVORO Una prima lettura dei d.lgs. n. 22 e 23/2015 e dello schema di decreto A.G. n. 158, art.

I NUOVI PRINCIPI E CONFINI DEL DIRITTO DEL LAVORO Una prima lettura dei d.lgs. n. 22 e 23/2015 e dello schema di decreto A.G. n. 158, art. I NUOVI PRINCIPI E CONFINI DEL DIRITTO DEL LAVORO Una prima lettura dei d.lgs. n. 22 e 23/2015 e dello schema di decreto A.G. n. 158, art. 47 Relazione al Congresso Unirec Roma, 14 maggio 2015 Il contenuto

Dettagli

IL REBUS «JOBS ACT» Come risolvere gli indovinelli della riforma del lavoro

IL REBUS «JOBS ACT» Come risolvere gli indovinelli della riforma del lavoro IL REBUS «JOBS ACT» Come risolvere gli indovinelli della riforma del lavoro Avv. Sergio Barozzi Partner Lexellent Avv. Alessandra Rovescalli Associate Lexellent Fra tutti i solutori del cruciverba che

Dettagli

TIPOLOGIA CONTRATTUALE DESCRIZIONE PLATEA

TIPOLOGIA CONTRATTUALE DESCRIZIONE PLATEA TIPOLOGIA CONTRATTUALE DESCRIZIONE PLATEA Contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti Il contratto a tempo indeterminato è la forma comune di rapporto di lavoro. Con il D.lgs 23/2015 non è stata

Dettagli

Le procedure conciliative in materia di lavoro con l introduzione delle tutele crescenti. (Roberto Camera)

Le procedure conciliative in materia di lavoro con l introduzione delle tutele crescenti. (Roberto Camera) Le procedure conciliative in materia di lavoro con l introduzione delle tutele crescenti (Roberto Camera) 1 ? Tentativo ordinario di conciliazione artt. 409 e ssdel c.p.c. Tentativo di conciliazione per

Dettagli

indice Capitolo Primo Il diritto del lavoro: oggetto, fonti, storia Capitolo Secondo Il tipo «lavoro subordinato»

indice Capitolo Primo Il diritto del lavoro: oggetto, fonti, storia Capitolo Secondo Il tipo «lavoro subordinato» indice Abbreviazioni.... Avvertenza alla nona edizione... p. XIII» XVII Capitolo Primo Il diritto del lavoro: oggetto, fonti, storia A. Il diritto interno 1. Il diritto del rapporto individuale: dalla

Dettagli

JOBS ACT. Legge 183/2014, Decreti e Schemi attuativi su licenziamenti, mansioni, controlli, tipologie contrattuali, disoccupazione.

JOBS ACT. Legge 183/2014, Decreti e Schemi attuativi su licenziamenti, mansioni, controlli, tipologie contrattuali, disoccupazione. JOBS ACT Legge 183/2014, Decreti e Schemi attuativi su licenziamenti, mansioni, controlli, tipologie contrattuali, disoccupazione. LICENZIAMENTI Il D.lgs. n. 23/2015: il contratto a tutele crescenti, licenziamenti

Dettagli

Capitolo 1 Le fonti del diritto del lavoro 1. Generalità...» La gerarchia delle fonti...» Il Titolo V della Costituzione...

Capitolo 1 Le fonti del diritto del lavoro 1. Generalità...» La gerarchia delle fonti...» Il Titolo V della Costituzione... Parte I Nozioni Introduttive. Il rapporto di lavoro Capitolo 1 Le fonti del diritto del lavoro 1. Generalità...» 17 2. La gerarchia delle fonti...» 18 3. Il Titolo V della Costituzione...» 30 Capitolo

Dettagli

Alcune importanti leggi e riforme del lavoro. Dallo Statuto dei Lavoratori al Jobs Act

Alcune importanti leggi e riforme del lavoro. Dallo Statuto dei Lavoratori al Jobs Act Alcune importanti leggi e riforme del lavoro Dallo Statuto dei Lavoratori al Jobs Act Soffermiamoci su. La legge n. 300 del 1970, denominata Statuto dei Lavoratori Il decreto legislativo n. 276 del 2003,

Dettagli

Dalla legge Fornero al Jobs Act

Dalla legge Fornero al Jobs Act Dalla legge Fornero al Jobs Act Lezione al Master in Diritto del Lavoro e Relazioni Industriali Graduate School in Social Sciences Università degli Studi di Milano 12 dicembre 2014 Le ragioni della delusione

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO IL REGIME GIURIDICO DEL LICENZIAMENTO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO IL REGIME GIURIDICO DEL LICENZIAMENTO INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO IL REGIME GIURIDICO DEL LICENZIAMENTO 1.1. Generalità... Pag. 1 1.2. La contrattazione di prossimità....» 4 1.3. La giurisdizione e il diritto internazionale privato...»

Dettagli

L ufficio paghe informa: a cura della responsabile Consulente del lavoro Cristiana Viduli

L ufficio paghe informa: a cura della responsabile Consulente del lavoro Cristiana Viduli Associazione Artigiani Piccole e Medie Imprese di Trieste L ufficio paghe informa: a cura della responsabile Consulente del lavoro Cristiana Viduli Erogazione mensile del TFR in busta paga dal 3 aprile

Dettagli

DIRITTO DEL LAVORO. DIRITTO DEI RAPPORTI INDIVIDUALI DI LAVORO (Diritto del lavoro in senso stretto)

DIRITTO DEL LAVORO. DIRITTO DEI RAPPORTI INDIVIDUALI DI LAVORO (Diritto del lavoro in senso stretto) DIRITTO DEL LAVORO DIRITTO DEI RAPPORTI INDIVIDUALI DI LAVORO (Diritto del lavoro in senso stretto) DIRITTO DEI RAPPORTI COLLETTIVI (Diritto sindacale) Le fonti Costituzione Legge Contratto collettivo

Dettagli

JOBS ACT Licenziamenti e nuove co.co.co.

JOBS ACT Licenziamenti e nuove co.co.co. JOBS ACT Licenziamenti e nuove co.co.co. Cosa cambia per il Consulente del Lavoro Roma 29 settembre 2015 Francesco Stolfa www.lavoro previdenza.it stolfa@lavoro previdenza.it Tutele contro i licenziamenti

Dettagli

[Chi ha il 18 e chi no] Ufficio Studi. compreso) sui licenziamenti individuali attive tra i lavoratori dipendenti e pasubordinati del Veneto.

[Chi ha il 18 e chi no] Ufficio Studi. compreso) sui licenziamenti individuali attive tra i lavoratori dipendenti e pasubordinati del Veneto. 2014 Ufficio Studi [Chi ha il 18 e chi no] [Il dibattito sull art.18 sull articolo è aperto 18 è cominciato da quando il (maggio giorno 1970) stesso lo della Statuto sua dei approvazione Lavoratori è da

Dettagli

Anno Accademico IL JOBS ACT. Anno Accademico Evoluzione o involuzione? R. Perazzoli

Anno Accademico IL JOBS ACT. Anno Accademico Evoluzione o involuzione? R. Perazzoli Anno Accademico 2015 IL JOBS ACT Evoluzione o involuzione? R. Perazzoli 1 LA SITUAZIONE ATTUALE E davvero tutta colpa dell art. 18? Attualmente Anno la disoccupazione Accademico in Italia ha raggiunto

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Legge 28 giugno 2012, n. 92 Entrata in vigore del provvedimento 18/07/2012 http://www.lexellent.it/2012/03/riforma-del-lavoro-il-testo-deldocumento-approvato-dal-consiglio-dei-ministri/

Dettagli

Il licenziamento e il contratto a tutele crescenti. Marco Biasi Trento 30 marzo 2015

Il licenziamento e il contratto a tutele crescenti. Marco Biasi Trento 30 marzo 2015 Il licenziamento e il contratto a tutele crescenti Marco Biasi Trento 30 marzo 2015 I presupposti del licenziamento: ieri e oggi Il principio fondamentale: la necessaria giustificazione del recesso datoriale

Dettagli

Oggetto: MASTER DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DEL LAVORO E CONCILIAZIONE SINDACALE PARTECIPAZIONE GRATUITA

Oggetto: MASTER DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DEL LAVORO E CONCILIAZIONE SINDACALE PARTECIPAZIONE GRATUITA Oggetto: MASTER DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO DEL LAVORO E CONCILIAZIONE SINDACALE PARTECIPAZIONE GRATUITA PROGRAMMA DI STUDIO: MODULO 1: LE CARATTERISTICHE DEL RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO Il contratto

Dettagli

LE DELEGHE AL GOVERNO PER LA DISCIPLINA DEI RAPPORTI DI LAVORO

LE DELEGHE AL GOVERNO PER LA DISCIPLINA DEI RAPPORTI DI LAVORO LE DELEGHE AL GOVERNO PER LA DISCIPLINA DEI RAPPORTI DI LAVORO - Assunzioni, licenziamenti, mansioni. Roma, 10 dicembre 2014 - Del neonato "Jobs Act" - il cui titolo è "Deleghe al Governo in materia di

Dettagli

IL JOBS ACT E GLI SCHEMI DI DECRETO SUL CONTRATTO DI LAVORO A TUTELE CRESCENTI E SULLA RIFORMA DELL ASPI

IL JOBS ACT E GLI SCHEMI DI DECRETO SUL CONTRATTO DI LAVORO A TUTELE CRESCENTI E SULLA RIFORMA DELL ASPI IL JOBS ACT E GLI SCHEMI DI DECRETO SUL CONTRATTO DI LAVORO A TUTELE CRESCENTI E SULLA RIFORMA DELL ASPI LAVORO E JOBS ACT ASPETTATIVE E PROSPETTIVE 16 FEBBRAIO 2015 CIRCOLO PD COLLEGNO Avv. Gabriele Moro

Dettagli

NOVITA DELLO JOBS ACT

NOVITA DELLO JOBS ACT EUROPEAN SCHOOL OF ECONOMICS EUROPEAN SCHOOL OF ECONOMICS La European School of Economics (ESE), è un College of Higher Education di diritto britannico, una scuola di Economia senza frontiere, multiculturale,

Dettagli

CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI. 1. Premessa Campo di applicazione (art. 1)... 2

CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI. 1. Premessa Campo di applicazione (art. 1)... 2 NEWS DECRETO LEGISLATIVO 4 MARZO 2015 N.23 RECANTE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI. Sommario 1. Premessa.... 2 2. Campo di applicazione (art. 1)....

Dettagli

Riforma del Mercato del Lavoro e flessibilità contrattuali

Riforma del Mercato del Lavoro e flessibilità contrattuali Prof. Avv. Sandro Mainardi Università degli Studi di Bologna Riforma del Mercato del Lavoro e flessibilità contrattuali Legge 28 giugno 2012, n. 92 L idea (o lo scambio) di fondo Estensione della flessibilità

Dettagli

Avv. Alessandro De Palma

Avv. Alessandro De Palma Il punto di vista aziendale: flessibilità, certificazione, stabilizzazione. Conviene ancora il lavoro autonomo a fronte delle tutele crescenti? Avv. Alessandro De Palma 1 CO.CO.PRO. già in atto al 25 giugno

Dettagli

Parte Prima TIPOLOGIE E CARATTERISTICHE

Parte Prima TIPOLOGIE E CARATTERISTICHE Sommario Parte Prima TIPOLOGIE E CARATTERISTICHE 1. Licenziamento individuale per giustificato motivo oggettivo DEFINIZIONE 3 1. Particolarità: i casi di libera recedibilità 4 2. Licenziamento individuale

Dettagli

IL NUOVO DIRITTO DEL LAVORO: I CONTRATTI A TERMINE, LE TUTELE AVVERSO I LICENZIAMENTI, LA NUOVA ASPI

IL NUOVO DIRITTO DEL LAVORO: I CONTRATTI A TERMINE, LE TUTELE AVVERSO I LICENZIAMENTI, LA NUOVA ASPI FOCUS NELDIRITTO Gianni TOSCANO IL NUOVO DIRITTO DEL LAVORO: I CONTRATTI A TERMINE, LE TUTELE AVVERSO I LICENZIAMENTI, LA NUOVA ASPI Commento ai d.lgs. nn. 22 e 23 del 4 marzo 2015 (Jobs Act) SOMMARIO

Dettagli

Mercato del Lavoro: incentivi, agevolazioni, formazione per la ricollocazione

Mercato del Lavoro: incentivi, agevolazioni, formazione per la ricollocazione Mercato del Lavoro: incentivi, agevolazioni, formazione per la ricollocazione Ordine dei Consulenti del Lavoro Click to edit Master subtitle style Consiglio Provinciale di Venezia Mestre, 22 marzo 2010

Dettagli

RIORDINO DEI CONTRATTI DI LAVORO: LE FORMULE ATIPICHE

RIORDINO DEI CONTRATTI DI LAVORO: LE FORMULE ATIPICHE RIORDINO DEI CONTRATTI DI LAVORO: LE FORMULE ATIPICHE RIORDINO DEI CONTRATTI DI LAVORO: IL D.LGS 81/2015 Art. 1 c. 1 Forma contrattuale comune «Il contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato

Dettagli

Il corso base è finalizzato a porre le fondamenta della conoscenza della materia sindacale.

Il corso base è finalizzato a porre le fondamenta della conoscenza della materia sindacale. Programma formativo 2016: CORSO BASE Destinatari Il corso si rivolge a tutti i rappresentanti sindacali: da quelli alle prime armi, agli RSA, ai quadri sindacali già navigati, che desiderano formarsi o

Dettagli

Principi generali delega Contratto a tutele crescenti Esonero contributivo Deduzione IRAP

Principi generali delega Contratto a tutele crescenti Esonero contributivo Deduzione IRAP Catania (26.5.2015) Bartolomeo La Porta Consulente del lavoro e pubblicista Principi generali delega Contratto a tutele crescenti Esonero contributivo Deduzione IRAP Ultimo aggiornamento 23 febbraio 2015

Dettagli

Indice. Capitolo Primo Il contratto a tutele crescenti e la Naspi: un mutamento di "paradigma" per il diritto del lavoro? di Adalberto Perulli

Indice. Capitolo Primo Il contratto a tutele crescenti e la Naspi: un mutamento di paradigma per il diritto del lavoro? di Adalberto Perulli Indice p a g- Gli Autori XI Sezione Prima Profili generali Capitolo Primo Il contratto a tutele crescenti e la Naspi: un mutamento di "paradigma" per il diritto del lavoro? di Adalberto Perulli 1. Premessa:

Dettagli

DECRETI ATTUATIVI JOBS ACT (Legge n. 183/2014) Firenze

DECRETI ATTUATIVI JOBS ACT (Legge n. 183/2014) Firenze DECRETI ATTUATIVI JOBS ACT (Legge n. 183/2014) Firenze Pacchetto lavoro 21 Marzo 2014 Novità in materia di contratti a termine Acausalità Proroghe Massimo 5 nel limite di complessivi 36 mesi Limiti quantitativi

Dettagli

Il lavoro al tempo del Jobs Act. Roma, 22 aprile 2015

Il lavoro al tempo del Jobs Act. Roma, 22 aprile 2015 1 Il lavoro al tempo del Jobs Act Roma, 22 aprile 2015 Presentazione dei temi e moderatore Avv. Stefano Beretta Partner Fondatore Trifirò & Partners - Avvocati 2 Strumenti del JOBS ACT: Decreto Poletti

Dettagli

Il Jobs Act: la disciplina del rapporto di lavoro

Il Jobs Act: la disciplina del rapporto di lavoro Il Jobs Act: la disciplina del rapporto di lavoro (Dlgs 23/2015, Dlgs 81/2015) A cura di Livia Ricciardi Dipartimento lavoro formazione contrattazione La logica dei provvedimenti L obiettivo è restituire

Dettagli

15 Maggio , 30 maggio 14 e 15 giugno 2012 Confindustria Ancona. Percorso formativo di 4 moduli pomeridiani a partire dalla fine di maggio

15 Maggio , 30 maggio 14 e 15 giugno 2012 Confindustria Ancona. Percorso formativo di 4 moduli pomeridiani a partire dalla fine di maggio Mercato del lavoro: nuove opportunità? 15 Maggio 2012 29, 30 maggio 14 e 15 giugno 2012 Confindustria Ancona Percorso formativo di 4 moduli pomeridiani a partire dalla fine di maggio con il contributo

Dettagli

INDICE. NOZIONI E FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO (Mattia Persiani)

INDICE. NOZIONI E FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO (Mattia Persiani) INDICE Premessa alla seconda edizione... Pag. V Premessa alla prima edizione...» VII Autori...» XI Capitolo primo NOZIONI E FONTI DEL DIRITTO DEL LAVORO (Mattia Persiani) 1. Diritto comune, jus mercatorum,

Dettagli

Il Jobs Act del Governo Renzi, il Codice Semplificato del lavoro e i programmi dei partiti

Il Jobs Act del Governo Renzi, il Codice Semplificato del lavoro e i programmi dei partiti Il Jobs Act del Governo Renzi, il Codice Semplificato del lavoro e i programmi dei partiti Emmanuele Massagli, Presidente ADAPT (@EMassagli) www.bollettinoadapt.it 14 marzo 2014 Le quattro proposte principali.

Dettagli

Il mercato del lavoro ai tempi della flessibilità

Il mercato del lavoro ai tempi della flessibilità Il mercato del lavoro ai tempi della flessibilità Esigenze di disporre di contratti a durata limitata da parte delle imprese (fabbisogni produttivi, esigenze di competitività delle imprese versus Esigenze

Dettagli