Seduta del 30 giugno 2010

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Seduta del 30 giugno 2010"

Transcript

1 Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro Incontro per la Stipula del Patto Formativo Welfare Seduta del 30 giugno 2010 L anno duemiladieci, il giorno trenta, del mese di giugno, alle ore 10.30, nei locali dell Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, con sede in via Trinacria, 36 Palermo, presso la sala Bonsignore, si sono riuniti a seguito di convocazione a mezzo e fax del 24/06/2010 gli stakeholders nominati per la stipula del Patto Formativo Welfare. Sono presenti i seguenti sig.ri: Dott.ssa Silvana La Rosa Dirigente del Servizio 3 dell Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro Dott.ssa Antonietta Schembri Direttore di Progetto Un modello per la rete regionale del welfare Dott.ssa Maria Irene Messina Coordinatore Azione 3 Patto Formativo Welfare Dott. Angelo Messinese all uopo delegato dall Assessore Mario Centorrino dell Assessorato Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale Dipartimento Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale Dott.ssa Alessandra Cascio all uopo delegata dalla Dott.ssa Natalina Costa Consigliera Regionale di Parità Dott.ssa Vita Maria Giuseppina Consigliera della Provincia di Agrigento Dott.ssa Alessandra Cascio Consigliera della Provincia di Caltanissetta Dott.ssa Maria Consoli Consigliera della Provincia di Catania Dott.ssa Claudia Serio Consigliera della Provincia di Enna Dott.ssa Mariella Crisafulli Consigliera della Provincia di Messina Dott.ssa Nunzia Puglisi Consigliera della Provincia di Ragusa Dott.ssa Valeria Tranchina Consigliera della Provincia di Siracusa Dott.ssa Assunta Armanio all uopo delegata dalla Dott.ssa Francesca Garoffolo Dirigente SUPL di Palermo Dott.ssa Anna Maria Divanni Coordinatore area Progetti di Lavoro Sicilia 1

2 Prof. Giuseppe Speciale all uopo delegato dal Rettore Prof. Antonino Recca Università degli Studi di Catania Prof. Giacomo Mulè all uopo delegato dal Rettore Prof. Salvatore Andò Università degli Studi di Enna Dott.ssa Anna Maria Murdaca all uopo delegata dal Rettore Prof. Francesco Tomasello Università degli Studi di Messina Dott.ssa Maria Chiaramonte Responsabile della Segreteria Tecnica Provinciale di Ragusa Salvatore Crispi Presidente del Coordinamento per i Diritti delle persone con disabilità Dott.ssa Graziangela Melotti all uopo delegata da Salvatore Crispi Presidente del Coordinamento per i Diritti delle persone con disabilità Dott.ssa Simona Genna all uopo delegata dal Dott. Salvatore Miroldi Presidente del CENFOP Dott. Giovanni Terranova Presidente dell E.N.F.A.P. Dott. Paolo Zimmardi all uopo delegato da Don Domenico Paternò Presidente del CONFAP Avv. Cocetta Gangemi Presidente di FORMA Dott.ssa Grazia Romano all uopo delegata dal Dott. Felice Coppolino Presidente Regionale dell UN.I.COOP Dott.ssa Angela Maria Peruca all uopo delegata dal Dott. Ernesto Miata Segretario del Forum 3 Settore Dott.ssa Angela Maria Peruca all uopo delegata dal Dott. Elio San Filippo Presidente della LEGACOOP Sicilia Dott. Damiano Costanzo all uopo delegato dal Dott. Gaetano Mancini Presidente della Confcooperative Sicilia Dott. Michele Pagliaro all uopo delegato dalla Dott.ssa Mariella Maggio Segretario della CGIL Dott.ssa Elvira Morana all uopo delegata dalla Dott.ssa Mariella Maggio Segretario della CGIL Dott.ssa Daniela De Luca all uopo delegata dal Dott. Maurizio Bernava Segretario della CISL Dott.ssa Claudia Serio all uopo delegata dal Dott. Claudio Barone Segretario della UIL Prof.ssa Maria Rosa Previti all uopo delegata dal Dott. Giovanni Condorelli Segretario dell UGL Dott. Franco Fasola all uopo delegato dal Dott. Giovanni Condorelli Segretario dell UGL Dott. Giuseppe Messina all uopo delegato dal Dott. Giovanni Condorelli Segretario dell UGL Dott. Mario Taccetta Presidente Regionale dell ARES Dott. Umberto Iacono Responsabile Formazione 3 settore dell AIF 2

3 Dott.ssa Lucia Borsellino Responsabile dell Ufficio Piano per l integrazione Socio-sanitaria Dott. Giacomo De Caro all uopo delegato dal Dott. Francesco Parisi Presidente dell Istituto Luigi Sturzo di Caltagirone Dott. Edoardo Barbarossa Presidente del Consorzio Sol.Co Catania Si precisa che nessuno è presente per: Assessorato del Lavoro, della Previdenza Sociale, della Formazione Professionale e dell'emigrazione - Agenzia Regionale per l Impiego, l Orientamento, i Servizi e le Attività Formative Assessorato Regionale della Salute Dipartimento Regionale per la Pianificazione strategica Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell Identità Siciliana Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e dell Identità Siciliana SUPL di Catania SUPL di Caltanissetta Ufficio Consigliera di Parità della Provincia di Palermo Ufficio Consigliera di Parità della Provincia di Trapani Università degli Studi di Palermo Segreteria Tecnica Provinciale di Agrigento Segreteria Tecnica Provinciale di Caltanisetta Segreteria Tecnica Provinciale di Catania Segreteria Tecnica Provinciale di Enna Segreteria Tecnica Provinciale di Messina Segreteria Tecnica Provinciale di Palermo Segreteria Tecnica Provinciale di Siracusa Segreteria Tecnica Provinciale di Trapani Ufficio di Gabinetto della Provincia Regionale di Palermo CeSVoP INPS ACLI 3

4 CEFPAS Svolge le funzioni di segretario verbalizzante dell odierna seduta la dott.ssa Alessandra Bascetta. Il programma del giorno ha previsto: 1) Registrazione dei partecipanti e consegna ad ognuno di una copia del Patto Formativo Welfare 2) Saluti della dott.ssa Silvana La Rosa Dirigente Servizio 3, Assessorato Regionale della Famiglia delle Politiche Sociali e del Lavoro. 3) Intervento della dott.ssa Antonietta Schembri Direttore del Progetto Un Modello per la Rete Regionale del Welfare. 4) Intervento della dott.ssa Maria Irene Messina Coordinatore dell Azione 3 Promozione del Patto Formativo Regionale del Welfare. 5) Sottoscrizione del Patto Formativo Welfare. Apertura dei lavori ore Introduce la dott.ssa Silvana La Rosa, dirigente del 3 Servizio dell Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, spiegando che l Azione relativa alla promozione del Patto Formativo Regionale del Welfare è una delle azioni più interessanti previste nell ambito del Progetto Un Modello per la Rete Regionale del Welfare. Sottolinea che il lavoro di ricerca ha coperto tutto il territorio siciliano ed ha permesso l identificazione dei profili di sostegno del welfare siciliano. Oggi si è giunti alla parte finale di questo percorso, la Stipula del PFW, che sarà uno strumento che permetterà di operare al meglio nell ambito del welfare siciliano. Successivamente interviene la dott.ssa Antonietta Schembri, Direttore del Progetto Un Modello per la Rete Regionale del Welfare, che porge ai presenti il proprio saluto e quello della dott.ssa Luciana Rallo, Direttore del Ciapi di Priolo Gargallo, spiegando che per impegni improvvisi e improrogabili non è potuta essere presente all incontro. Ringrazia, inoltre, la dott.ssa La Rosa sia come rappresentante dell Assessorato, sia personalmente per la disponibilità e collaborazione assicurata durante tutte le fasi di svolgimento del progetto, e soprattutto per aver dato un contributo propositivo di idee, rilevatosi utile a superare le criticità che in corso d opera si sono presentate. Specifica che il Progetto in questione si è articolato in diverse azioni, alcune delle quali sono già concluse, come ad esempio, l affiancamento del territorio nella fase di programmazione delle risorse FNPS , l attività di call-center, mentre, altre sono ancora in fase di svolgimento, come l azione FAD che ha attivato un catalogo di 13 corsi che contano ormai ben 700 iscritti. Data la grande adesione da parte degli operatori sociali, si evince che esiste una forte tensione formativa che non è pienamente soddisfatta attraverso l attuale offerta formativa. La dott.ssa aggiunge che il PFW costituisce un accordo importante a cui si sta arrivando dopo una fase di ricerca svolta dal CIAPI e a seguito di riflessione congiunta sugli esisti della medesima e sulle possibili azioni da mettere in campo per qualificare il sistema ed il lavoro sociale. La firma del documento che è stato visionato da tutti gli enti che hanno dato il loro contributo all stesura del testo è un punto di arrivo ma anche un punto di partenza. In prospettiva resta tanto da fare per standardizzare i percorsi formativi, uniformarli nella nomenclatura, formare i profili emergenti, migliorare l accesso al mercato del lavoro e ribadisce che questo è possibile solo grazie al contributo degli attori coinvolti. Conclude ringraziando per la grande partecipazione. 4

5 Prende la parola la dott.ssa Maria Irene Messina, Coordinatore dell Azione 3 Promozione del Patto Formativo Regionale del Welfare, che ringrazia gli invitati per la loro presenza alla Stipula del PFW, che rappresenta la fine del percorso ma allo stesso tempo l inizio di un altra fase. Prosegue facendo un breve excursus sugli obiettivi previsti e raggiunti dell Azione 3 PFW, attraverso la proiezione di slides. Conclude spiegando che si è tentato di stilare un documento snello, che ha l obiettivo di lasciare un comitato tecnico, così come viene citato all art. 1 del documento in oggetto, che sia in grado di funzionare autonomamente. Nella giornata di oggi questo documento verrà sottoscritto da tutti i presenti, e successivamente si provvederà alla compilazione di un regolamento, per capire i ruoli che saranno assunti dagli attori coinvolti. La dott.ssa Maria Irene Messina termina chiedendo se ci sono domande. Reagisce la dott.ssa Anna Maria Murdaca dell Università di Messina che chiede dei chiarimenti riguardo i profili emergenti. La dott.ssa Maria Irene Messina risponde dicendo che la ricerca è un lavoro modesto caratterizzato da un campione non molto rilevante, in quanto lo scopo è stato quello di dare degli input, quindi sarà compito del comitato tecnico valutare questo aspetto. A tal proposito, per volere della dott.ssa Luciana Rallo, accenna ad una prossima collaborazione del Ciapi con l Assessore Nicola Leanza con il cosiddetto Progetto Anchise, che avrà l obiettivo di formare assistenti familiari per la qualifica legata al lavoro di cura, questo vuol dire che ci si sta muovendo verso la formazione di un ruolo che c è già, ma che va comunque riqualificato. Controbatte la dott.ssa Anna Maria Murdaca che facendo riferimento alle figure relative all ambito sanitario, sostiene che si è soliti fare un forte abuso del termine formazione, pertanto sottolinea che occorre darsi una regolata nel lanciare queste figure nel territorio. Contesta la dott.ssa Silvana La Rosa dicendo che non si corre questo rischio in quanto nel comitato è presente la dott.ssa Lucia Borsellino, responsabile dell Ufficio Piano per l integrazione Sociosanitaria, qualificata nell ambito del rapporto con la sanità. Interviene la dott.ssa Claudia Serio, Consigliera della Provincia di Enna, chiedendo se, così come è stato valutato nei precedenti tavoli di confronto, si è riusciti a creare un accordo con l Assessorato alla Formazione. Risponde il dott. Angelo Messinese, delegato dall Assessore Mario Centorrino dell Assessorato Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale Dipartimento Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale, dicendo che l obiettivo sarà quello di seguire la formazione non intesa come ha funzionato fino ad oggi, cioè con la presenza di professionalità solo sulla carta, che non sono state in grado di soddisfare le esigenze del malato, ma lo scopo sarà quello di attenzionare le vicende della formazione e dare un indirizzo ben preciso per formare professioni che siano in grado di soddisfare i bisogni del territorio. Interviene la dott.ssa Maria Rosa Previti dell UGL chiedendo se nell ambito della formazione si potrà istituire una figura al sostegno dei disabili, in tutti i sensi. Risponde la dott.ssa Anna Maria Divanni di Lavoro Sicilia, sostenendo che tale figura è una figura trasversale, in quanto la persona del disabile non può essere collocata in un pezzo a parte, quindi la figura ideale non è rappresentata dall insegnante di sostegno bensì dal mediatore che è trasversale fra la famiglia e la formazione. Continua auspicando che questa attività possa arrivare ad essere condivisa da altri attori, e che, non avendo più la guida del Ciapi, possa ugualmente continuare soprattutto attraverso un coinvolgimento effettivo della Regione. Interviene la dott.ssa Daniela De Luca della CISL che sostiene che questo Patto, interessante nei contenuti, si stia stipulando in un momento particolare, durante il disegno di riordino delle politiche sociali. In Sicilia secondo il Sindacato è necessario costruire un sistema orientato al bisogno che esiste nel territorio. Pertanto chiede che il lavoro che si andrà a svolgere sia di continuo rapporto 5

6 con il territorio, in quanto fino ad oggi ci si è solo preoccupati dei servizi e non dei bisogni. In poche parole chiede che il PFW abbia un assunzione di responsabilità collettiva massima. Non essendoci più domande e interventi da parte degli attori, si procede con la sottoscrizione del documento in triplice copia. La seduta viene chiusa alle ore Viene stabilito che il prossimo incontro avverrà nel mese di settembre del corrente anno, per stilare il regolamento del comitato tecnico. Il presente verbale è composto da n. 9 pagine e viene redatto in triplice copia. Letto, confermato e sottoscritto. Dirigente del Servizio 3 dell Assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro Dott.ssa Silvana La Rosa Direttore di Progetto Dott.ssa Antonietta Schembri Coordinatore dell azione PFW Dott.ssa Maria Irene Messina Il segretario verbalizzante Dott.ssa Alessandra Bascetta Assessorato Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale Dipartimento Regionale dell Istruzione e della Formazione Professionale Dott. Angelo Messinese all uopo delegato dall Assessore Mario Centorrino Assessorato Regionale Lavoro Dipartimento Lavoro Dott.ssa Alessandra Cascio all uopo delegata dalla Consigliera Regionale di Parità dott.ssa Natalina Costa Consigliera della Provincia di Agrigento Dott.ssa Vita Maria Giuseppina Consigliera della Provincia di Caltanissetta Dott.ssa Alessandra Cascio 6

7 Consigliera della Provincia di Catania Dott.ssa Maria Consoli Consigliera della Provincia di Enna Dott.ssa Claudia Serio Consigliera della Provincia di Messina Dott.ssa Mariella Crisafulli Consigliera della Provincia di Ragusa Dott.ssa Nunzia Puglisi Consigliera della Provincia di Siracusa Dott.ssa Valeria Tranchina SUPL di Palermo Dott.ssa Assunta Armanio all uopo delegata dal Dirigente Dott.ssa Francesca Garoffolo Coordinatore area Progetti di Lavoro Sicilia Dott.ssa Anna Maria Divanni Università degli Studi di Catania Prof. Giuseppe Speciale all uopo delegato dal Rettore Prof. Antonino Recca Università degli Studi di Enna Prof. Giacomo Mulè all uopo delegato dal Rettore Prof. Salvatore Andò Università degli Studi di Messina Dott.ssa Anna Maria Murdaca all uopo delegata dal Rettore Prof. Francesco Tomasello Responsabile della Segreteria Tecnica Provinciale di Ragusa Dott.ssa Maria Chiaramonte Presidente del Coordinamento per i Diritti delle persone con disabilità Salvatore Crispi Coordinamento per i Diritti delle persone con disabilità Dott.ssa Graziangela Melotti all uopo delegata dal Presidente Salvatore Crispi CENFOP Dott.ssa Simona Genna all uopo delegata dal Presidente Dott. Salvatore Miroldi 7

8 Presidente dell E.N.F.A.P. Dott. Giovanni Terranova CONFAP Dott. Paolo Zimmardi all uopo delegato dal Presidente Don Domenico Paternò Presidente di FORMA Avv. Cocetta Gangemi UN.I.COOP Dott.ssa Grazia Romano all uopo delegata dal Presidente Regionale Dott. Felice Coppolino Forum 3 Settore Dott.ssa Angela Maria Peruca all uopo delegata dal Segretario Dott. Ernesto Miata LEGACOOP Sicilia Dott.ssa Angela Maria Peruca all uopo delegata dal Presidente Dott. Elio San Filippo Confcooperative Sicilia Dott. Damiano Costanzo all uopo delegato dal Presidente Dott. Gaetano Mancini CGIL Dott. Michele Pagliaro all uopo delegato dal Segretario Dott.ssa Mariella Maggio CGIL Dott.ssa Elvira Morana all uopo delegata dal Segretario Dott.ssa Mariella Maggio CISL Dott.ssa Daniela De Luca all uopo delegata dal Segretario Dott. Maurizio Bernava UIL Dott.ssa Claudia Serio all uopo delegata dal Segretario Dott. Claudio Barone 8

9 UGL Prof.ssa Maria Rosa Previti all uopo delegata dal Segretario Dott. Giovanni Condorelli UGL Dott. Franco Fasola all uopo delegato dal Segretario Dott. Giovanni Condorelli UGL Dott. Giuseppe Messina all uopo delegato dal Segretario Dott. Giovanni Condorelli Presidente Regionale dell ARES Dott. Mario Taccetta Responsabile Formazione 3 settore dell AIF Dott. Umberto Iacono Responsabile dell Ufficio Piano per l integrazione Socio-sanitaria Dott.ssa Lucia Borsellino Istituto Luigi Sturzo di Caltagirone Dott. Giacomo De Caro all uopo delegato dal Presidente Dott. Francesco Parisi Presidente del Consorzio Sol.Co Catania Dott. Edoardo Barbarossa 9

Con il patrocinio di:

Con il patrocinio di: La Sclerosi Tuberosa è una malattia rara multisistemica, che può colpire diversi organi come cervello, cuore, polmoni, cute o reni, e quindi comportare molteplici e differenti problematiche mediche, psicologiche

Dettagli

I Giornata giovedì 15 ottobre Dalla rete sociosanitaria alle tecnologie avanzate per l empowerment e l inclusione sociale

I Giornata giovedì 15 ottobre Dalla rete sociosanitaria alle tecnologie avanzate per l empowerment e l inclusione sociale I Meeting Forum su inclusione sociale ed empowerment del cittadino disabile. Modelli organizzativi e nuove tecnologie. 15/16 Ottobre - Cefpas Caltanissetta I Giornata giovedì 15 ottobre Dalla rete sociosanitaria

Dettagli

11 Happening della Solidarietà

11 Happening della Solidarietà 11 Happening della Solidarietà Regione Siciliana Provincia Regionale di Caltanissetta AL CEFPAS Cittadella Sant Elia- Via G. Mulè, 1 93100 - Caltanissetta Tel. 0934/505215 Fax. 0934/591266 Con il patrocinio

Dettagli

CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 OGGETTO: Surroga del Consigliere Giuseppe Rizzo con il primo dei non eletti nella lista FINI (F.L.I) Sig. Calogero

Dettagli

Il PATTO DEI SINDACI : Giugno 2015. Un impegno per l energia sostenibile

Il PATTO DEI SINDACI : Giugno 2015. Un impegno per l energia sostenibile Il PATTO DEI SINDACI : Giugno 2015 Un impegno per l energia sostenibile Seminario Il Patto dei Sindaci Programma di assistenza tecnica alle Amministrazioni Locali per lo Start up Agrigento, Enna, Trapani,

Dettagli

Progetto S.O.S. Sociale ANTEAS SICILIA. segretariato sociale

Progetto S.O.S. Sociale ANTEAS SICILIA. segretariato sociale Progetto S.O.S. Sociale ANTEAS SICILIA sportelli orientati al segretariato sociale Presentazione a cura di Carlo Albanese 1 Obiettivi del progetto Rafforzare un servizio di segretariato sociale che mira

Dettagli

PROVINCIA DI NOVARA Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087

PROVINCIA DI NOVARA Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087 PROVINCIA DI NOVARA Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087 ESTRATTO DEL PROCESSO VERBALE DELLA SEDUTA DELLA GIUNTA PROVINCIALE Deliberazione N. 524/2011 Proposta Politiche sociali e pubblica

Dettagli

Verbale Tavolo di concertazione

Verbale Tavolo di concertazione Verbale Tavolo di concertazione Barletta, 08 Ottobre 2009 Sala Consiliare ex Biblioteca Tavolo sulle politiche sulla inclusione sociale, sulla immigrazione e sulle politiche di contrasto alla devianza

Dettagli

PROVINCIA DI NOVARA Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087

PROVINCIA DI NOVARA Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087 PROVINCIA DI NOVARA Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087 Deliberazione N. 392/2010 Proposta Staff di Presidenza/19 ESTRATTO DEL PROCESSO VERBALE DELLA SEDUTA DELLA GIUNTA PROVINCIALE Relatore:

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE DELLA 2 L. 196/97 Art. 17. Approvazione del Regolamento istitutivo del Dispositivo di accreditamento delle strutture formative della Regione Marche (DAFORM). LA VISTO il documento istruttorio

Dettagli

STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO

STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO Art. 1 Istituzione ed impegni dell Amministrazione Comunale Il Consiglio Comunale di Santa Maria a Vico, riconosciuta

Dettagli

ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO, ENTI PUBBLICI, ORGANIZZAZIONI SINDACALI. per la

ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO, ENTI PUBBLICI, ORGANIZZAZIONI SINDACALI. per la ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO, ENTI PUBBLICI, E ORGANIZZAZIONI SINDACALI per la FORMAZIONE CONTINUA DEI PUBBLICI DIPENDENTI L AGENZIA DELLE ENTRATE, Direzione Regionale

Dettagli

Comitato per lo Sport Universitario

Comitato per lo Sport Universitario Comitato per lo Sport Universitario VERBALE N. 3/2014 Seduta del 22.07.2014 Il Comitato per lo Sport Universitario si riunisce alle ore 11.00 presso la sala riunioni, sita al VI piano del Palazzo Ateneo,

Dettagli

Dott. Ing. GIUNCHIGLIA VITO (Ordine Ingegneri Palermo) Consiglieri: (Consigliere Ordine Ingegneri Messina) (Tesoriere Ordine Ingegneri Ragusa)

Dott. Ing. GIUNCHIGLIA VITO (Ordine Ingegneri Palermo) Consiglieri: (Consigliere Ordine Ingegneri Messina) (Tesoriere Ordine Ingegneri Ragusa) INTERPROFIDI Soc. Coop. GARANZIA FIDI TRA LIBERI PROFESSIONISTI Sede: 90139 Palermo- Via F.Crispi n.120 Cod. Fisc./Partita Iva 05410240823 Tel 091/581421-6112822 Fax 091/611492 www.interprofidi.it - e-mail:

Dettagli

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. 59 del 19/10/2015

COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. 59 del 19/10/2015 COMUNE DI OCCHIOBELLO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione n. 59 del 19/10/2015 OGGETTO: INTERROGAZIONE CONSILIARE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE "UNITI PER CAMBIARE" SUL FUNZIONAMENTO

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Seduta del 23 LUGLIO 2007 OMISSIS

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Seduta del 23 LUGLIO 2007 OMISSIS CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Seduta del 23 LUGLIO 2007 OMISSIS N. 42 PROTOCOLLO D INTESA PER L ISTITUZIONE DEL PREMIO START CUP PALERMO 2007 TRA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO E CONSORZIO ARCA, IRFIS-

Dettagli

Dipartimento Regionale Protezione Civile. Protocollo d intesa

Dipartimento Regionale Protezione Civile. Protocollo d intesa Dipartimento Regionale Protezione Civile Protocollo d intesa tra Dipartimento Regionale di Protezione Civile della Presidenza della Regione Siciliana e i Centri Servizi per il Volontariato della Regione

Dettagli

LA SUMMER SCHOOL SUL DIALOGO SOCIALE PALERMO (CONVENTO DI BAIDA) SETTEMBRE 2015

LA SUMMER SCHOOL SUL DIALOGO SOCIALE PALERMO (CONVENTO DI BAIDA) SETTEMBRE 2015 LA SUMMER SCHOOL SUL DIALOGO SOCIALE PALERMO (CONVENTO DI BAIDA) SETTEMBRE 2015 La Summer School è promossa dalle Organizzazioni Datoriali coinvolte nel progetto Formare al cambiamento il dialogo sociale

Dettagli

Prot./INT/6164/5 Roma, 15 settembre 2006

Prot./INT/6164/5 Roma, 15 settembre 2006 Ministero della Pubblica Istruzione Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per gli Affari Internazionali dell Istruzione Scolastica Ufficio V Prot./INT/6164/5 Roma, 15 settembre 2006 la Commissione

Dettagli

SICILIA in. SICUREZZA

SICILIA in. SICUREZZA ACCORDO di COLLABORAZIONE Per la realizzazione del Progetto SICILIA in. SICUREZZA Piano Straordinario della Formazione per la Sicurezza sul Lavoro P RE M E S S O - Che l art. 11, comma 7 del D.Lgs 9 aprile

Dettagli

COMUNE DI SAN FILIPPO DEL MELA

COMUNE DI SAN FILIPPO DEL MELA COMUNE DI SAN FILIPPO DEL MELA PROVINCIA DI MESSINA COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 11 del Reg. Data 03-02-2015 Oggetto: Approvazione Piano Triennale di prevenzione della corruzione e dell'illegalit

Dettagli

GUIDA BREVE FACOLTA' SCIENZE M.F.N.

GUIDA BREVE FACOLTA' SCIENZE M.F.N. GUIDA BREVE FACOLTA' SCIENZE M.F.N. INFORMAZIONI GENERALI Presidenza PRESIDE: Prof. Mario Girardi Ufficio di Presidenza Responsabile: dr.ssa Mariella Giannangeli Collaboratori: sigg.re Simona Cecconi,

Dettagli

Deliberazione n. SCCLEG/2/2012/PREV REPUBBLICA ITALIANA. Corte dei conti. Governo. componenti: Roberto TABBITA, Carlo CHIAPPINELLI, Simonetta

Deliberazione n. SCCLEG/2/2012/PREV REPUBBLICA ITALIANA. Corte dei conti. Governo. componenti: Roberto TABBITA, Carlo CHIAPPINELLI, Simonetta Deliberazione n. SCCLEG/2/2012/PREV REPUBBLICA ITALIANA la Corte dei conti Sezione centrale del controllo di legittimità su atti del Governo e delle Amministrazioni dello Stato formata dai Magistrati:

Dettagli

4 Convegno di Primavera

4 Convegno di Primavera Essere medico oggi: Le sfide della medicina 4 Convegno di Primavera Sabato 12 maggio 2007 sotto l alto patronato del Capo dello Stato con il patrocinio di: Senato della Repubblica Camera dei Deputati Teatro

Dettagli

PROGRAMMA Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Palermo

PROGRAMMA Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Palermo 1 PROGRAMMA Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Palermo 4 APRILE - SALA TERRASI - 09.00 INTRODUCE E PRESIEDE PROF. ANTONELLO MIRANDA Preside della facoltà di Scienze Politiche dell

Dettagli

BARI, 10 e 11 dicembre 2014 Sala Eventi IMPACT HUB BARI, Fiera del Levante Pad. 129

BARI, 10 e 11 dicembre 2014 Sala Eventi IMPACT HUB BARI, Fiera del Levante Pad. 129 BARI, 10 e 11 dicembre 2014 Sala Eventi IMPACT HUB BARI, Fiera del Levante Pad. 129 Mercoledì 10 dicembre 2014 ore 9,00 13,30 Ore 9,00 Welcome Coffee e Iscrizione dei partecipanti Ore 9,30 Saluti istituzionali

Dettagli

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI REGOLAMENTO Regolamento Forum dei Giovani Pag. 1 di 8 ART.1 Istituzione Il Consiglio Comunale della Città di Pollena Trocchia riconosciuto: l importanza

Dettagli

EVENTO FORMATIVO Una lente di ingrandimento per il pediatra: strumenti di assessment e training, tra vincoli e possibilità della professione.

EVENTO FORMATIVO Una lente di ingrandimento per il pediatra: strumenti di assessment e training, tra vincoli e possibilità della professione. DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA EVENTO FORMATIVO Una lente di ingrandimento per il pediatra: strumenti di assessment e training, tra vincoli e possibilità della professione. 5-16-29 Maggio 2012 Aula Magna Azienda

Dettagli

LA SCUOLA DI FRONTE ALLE ESIGENZE EMOTIVE DEI GIOVANI, DEGLI INSEGNANTI E DELLA SOCIETÀ: l intelligenza delle emozioni come sfida educativa

LA SCUOLA DI FRONTE ALLE ESIGENZE EMOTIVE DEI GIOVANI, DEGLI INSEGNANTI E DELLA SOCIETÀ: l intelligenza delle emozioni come sfida educativa LA SCUOLA DI FRONTE ALLE ESIGENZE EMOTIVE DEI GIOVANI, DEGLI INSEGNANTI E DELLA SOCIETÀ: l intelligenza delle emozioni come sfida educativa h 9.30 Iscrizione dei partecipanti Roma, 16 0ttobre 2008 - ore

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA Policlinico Gaetano Martino di Messina

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA Policlinico Gaetano Martino di Messina AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA Policlinico Gaetano Martino di Messina Deliberazione del Commissario Straordinario n 16 del 14.01.2014 A seguito di Proposta n. 24 del 13/01/2014 U.O.C. Settore Affari

Dettagli

DIRETTIVA DEL MINISTRO DEL LAVORO CESARE DAMIANO

DIRETTIVA DEL MINISTRO DEL LAVORO CESARE DAMIANO DIRETTIVA DEL MINISTRO DEL LAVORO CESARE DAMIANO - VISTI gli articoli 4 e 14 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n.165, e successive modifiche ed integrazioni; - VISTA la Direttiva del Presidente del

Dettagli

Scritto da Administrator Domenica 02 Gennaio 2011 22:22 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Gennaio 2011 17:58. Massimo Russo

Scritto da Administrator Domenica 02 Gennaio 2011 22:22 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 12 Gennaio 2011 17:58. Massimo Russo Sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 31 dicembre 2010 sono stati pubblicati i bandi per 2.507 assunzioni a tempo indeterminato nelle aziende ospedaliere e nelle aziende sanitarie provinciali.

Dettagli

Verbale III^ Commissione Consiliare n. 10 del 13/02/2015. L anno duemilaquindici, il giorno 13 del mese di Febbraio, presso la

Verbale III^ Commissione Consiliare n. 10 del 13/02/2015. L anno duemilaquindici, il giorno 13 del mese di Febbraio, presso la Verbale III^ Commissione Consiliare n. 10 del 13/02/2015 L anno duemilaquindici, il giorno 13 del mese di Febbraio, presso la sede Comunale di Palazzo Butera, si è riunita la III^ Commissione Consiliare:

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA. il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO rappresentato dal Capo Gabinetto, Pres. Mario Torsello;

PROTOCOLLO D INTESA TRA. il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO rappresentato dal Capo Gabinetto, Pres. Mario Torsello; PROTOCOLLO D INTESA TRA il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO rappresentato dal Capo Gabinetto, Pres. Mario Torsello; il DIPARTIMENTO per gli AFFARI REGIONALI, TURISMO E SPORT, della Presidenza del Consiglio

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROTOCOLLO D INTESA TRA La Regione Puglia, C.F. 80017210727, con sede legale in Bari, Lungomare Nazario Sauro 33, rappresentata dal Presidente della Giunta regionale, on. Nichi Vendola e dall Assessore

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO OPERATIVO RELAZIONI INTERNAZIONALI. Aula Magna Rettorato 27 Maggio 2009

PRESENTAZIONE PROGETTO OPERATIVO RELAZIONI INTERNAZIONALI. Aula Magna Rettorato 27 Maggio 2009 PRESENTAZIONE PROGETTO OPERATIVO RELAZIONI INTERNAZIONALI Aula Magna Rettorato 27 Maggio 2009 1 Background e situazione attuale Roma Tre nasce dichiarando una forte vocazione internazionale; Le principali

Dettagli

Con il patrocinio di: e con il contributo di:

Con il patrocinio di: e con il contributo di: L Azienda USL di Modena, in collaborazione con l Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale e il Tribunale per i diritti del malato Cittadinanzattiva, organizza il Concorso Marketing

Dettagli

PROPOSTA ORGANIZZATIVA E INDICAZIONE DELLE COMPETENZE

PROPOSTA ORGANIZZATIVA E INDICAZIONE DELLE COMPETENZE Circolo 25 Aprile del Partito Democratico di Bareggio INDICE PROPOSTA ORGANIZZATIVA E INDICAZIONE DELLE COMPETENZE (approvato nella seduta del coordinamento del Giorno 14-11.2013) 1. Oggetto 2. Funzioni

Dettagli

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese)

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) Copia Conforme DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 29 DEL 03/04/2012 OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA CONVENZIONE CON CAF UIL E UGL PER SERVIZI RELATIVI ALL ISEE.

Dettagli

Area Disabilita. Assistenza scolastica per l autonomia e la comunicazione dei disabili LIVEAS

Area Disabilita. Assistenza scolastica per l autonomia e la comunicazione dei disabili LIVEAS Area Disabilita Num. Scheda 1 TITOLO AZIONE o o Assistenza scolastica per l autonomia e la comunicazione dei disabili LIVEAS OBIETTIVI Come recita l articolo 12 della legge 104/92, scopo generale dell

Dettagli

Rassegna stampa. Assemblea Soci Anima. 20 giugno 2011 Deloitte & Touche

Rassegna stampa. Assemblea Soci Anima. 20 giugno 2011 Deloitte & Touche Rassegna stampa Assemblea Soci Anima 20 giugno 2011 Deloitte & Touche INVITO STAMPA 20 giugno 2011 Anima e Regione Lazio firmano Protocollo d intesa a sostegno buona occupazione e promozione della cultura

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Verbale della riunione del Nucleo di Valutazione di Ateneo del 29 maggio 2007

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Verbale della riunione del Nucleo di Valutazione di Ateneo del 29 maggio 2007 Oggi in Pavia, alle ore 15.00, presso la Sala del Consiglio di Amministrazione, Palazzo Centrale, Università di Pavia, C.so Strada Nuova n 65, si riunisce il Nucleo di Valutazione dell'ateneo. Il Nucleo

Dettagli

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 227 Registro Deliberazioni OGGETTO: erogazione di contributi ad associazioni di volontariato per il finanziamento di progetti sociali

Dettagli

CITTÀ DI CASTELVETRANO Libero Consorzio Comunale di Trapani

CITTÀ DI CASTELVETRANO Libero Consorzio Comunale di Trapani CITTÀ DI CASTELVETRANO Libero Consorzio Comunale di Trapani Deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 OGGETTO: Comunicazioni. L'anno duemilaquindici il giorno venticinque del mese di marzo dalle ore 20,15

Dettagli

PALERMO 26 Aprile 2012 ATTIVO RSU DEL PUBBLICO IMPIEGO

PALERMO 26 Aprile 2012 ATTIVO RSU DEL PUBBLICO IMPIEGO PALERMO 26 Aprile 2012 ATTIVO RSU DEL PUBBLICO IMPIEGO Claudio Barone Segretario Regionale Alberto Civica Segretario Generale UIL Ricerca Università AFAM 80 VOTI 60 40 77 74 20 PALERMO RICERCA 0 5 1 CGIL

Dettagli

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 126 / 2014

CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE. Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 126 / 2014 CITTÀ DI GALATINA PROV. DI LECCE Copia Deliberazione della Giunta Comunale N. 126 / 2014 OGGETTO: ADEONE ALLA ASSOCIAZIONE BORGHI AUTENTICI D ITALIA. L anno duemilaquattordici il giorno tre del mese di

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 351 OGGETTO: JOBFAIR IOLAVORO E INIZIATIVA DI ORIENTAMENTO SCOLASTICO E LAVORATIVO WOOOW IO E IL MIO FUTURO

Dettagli

Programma Integrato Urbano PIU Europa CITTA di AVELLINO

Programma Integrato Urbano PIU Europa CITTA di AVELLINO Programma Integrato Urbano PIU Europa CITTA di AVELLINO Cabina di Regia del 26 gennaio 2009 Regolamento per l organizzazione ed il funzionamento della Cabina di Regia Città di Avellino Programma Integrato

Dettagli

VERBALE DI ASSEMBLEA DEL 20 MARZO 2013. Oggi, 20 marzo 2013 alle ore 18.00, presso la sede sociale in Sambuceto di San Giovanni Teatino

VERBALE DI ASSEMBLEA DEL 20 MARZO 2013. Oggi, 20 marzo 2013 alle ore 18.00, presso la sede sociale in Sambuceto di San Giovanni Teatino VERBALE DI ASSEMBLEA DEL 20 MARZO 2013 Oggi, 20 marzo 2013 alle ore 18.00, presso la sede sociale in Sambuceto di San Giovanni Teatino (CH), Largo Wojtyla, 19 si è riunita l assemblea della società FB

Dettagli

PROVINCIA DI NOVARA Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087

PROVINCIA DI NOVARA Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087 PROVINCIA DI NOVARA Piazza Matteotti, 1 - Tel. 0321.3781 - Fax 0321.36087 ESTRATTO DEL PROCESSO VERBALE DELLA SEDUTA DELLA GIUNTA PROVINCIALE Deliberazione N. 518/2011 Proposta Politiche sociali e pubblica

Dettagli

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL Federazione Friuli V.G LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL Venerdì 6 marzo 2009 Sede Regione FVG Via Sabbadini, 31 - UDINE ABSTRACT CONTRIBUTO

Dettagli

DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE. N. 007 del 27.01.2011

DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE. N. 007 del 27.01.2011 Settore 1 Servizi al Cittadino ed Affari Generali Ufficio Segreteria DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 007 del 27.01.2011 Oggetto: Regolamento per l istituzione ed il funzionamento delle consulte dell

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Lunedì 3 aprile 2006 Verbale n. 4 Pag. verbale:1 In data 3 aprile 2006 alle ore 13.30 presso la saletta riunioni del Dipartimento di Fisica dell Università degli Studi di Udine, sita in Via delle Scienze

Dettagli

Workcare synergies. Il progetto in Italia. Social care and work-care balance

Workcare synergies. Il progetto in Italia. Social care and work-care balance Workcare synergies Il progetto in Italia Social care and work-care balance Newsletter n. 1 del 1/05/2011 Il progetto Gli obiettivi del progetto WORKCARE SYNERGIES è un progetto di supporto per diffondere

Dettagli

Il Governo e le OO.SS. ribadiscono la necessità che vengano garantiti i livelli occupazionali nel

Il Governo e le OO.SS. ribadiscono la necessità che vengano garantiti i livelli occupazionali nel Regione siciliana L'anno duemilatredici il giorno 7 del mese di Giugno presso la Presidenza della Regione siciliana si sono riuniti la Regione siciliana Assessorato regionale dell'istruzione e della formazione

Dettagli

INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA

INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA presenta re Direzione Generale 6204111 - - infoweb@riscossionesicilia.it direzionegenerale@pec.riscossionesicilia.it Ambito Occidentale Palermo 6204111 6204730 6204608 infopalermo@riscossionesicilia.it

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI CROTONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE A. P. DAL 04-07-2008 AL 19-07-2008 COPIA REG. GEN. N. 214 Data 27-06-2008 PRATICA N. DBGP - 207-2008 PROVINCIA DI CROTONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L UNIVERSITA

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Via Pianciani, 32 00185 Roma

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Direzione Generale Via Pianciani, 32 00185 Roma Circolare n. 1 Roma, 28 gennaio 2014 (prot. 2792 del 28/1/2014) Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado del Lazio Ai Dirigenti degli Ambiti Territoriali di, Frosinone, Latina,

Dettagli

Convenzione per programmi di inserimento lavorativo in cooperative sociali

Convenzione per programmi di inserimento lavorativo in cooperative sociali Convenzione per programmi di inserimento lavorativo in cooperative sociali la Provincia di Rimini la Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini le Associazioni imprenditoriali provinciali di Rimini: Confindustria

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LA PUNTA Provincia di Catania C.F. 00453970873

COMUNE DI SAN GIOVANNI LA PUNTA Provincia di Catania C.F. 00453970873 COMUNE DI SAN GIOVANNI LA PUNTA Provincia di Catania C.F. 00453970873 - Servizio Igiene Sanita' - Farmacie - Staff del Sindaco Procedura comparativa per l affidamento a n. 3 tecnici dell'incarico per prestazioni

Dettagli

Dispositivo. Azioni di sistema per il sostegno del sistema delle cooperative sociali di tipo B

Dispositivo. Azioni di sistema per il sostegno del sistema delle cooperative sociali di tipo B Provincia di Como Assessorato Politiche Attive del Lavoro Servizio provinciale collocamento mirato disabili rende note le indicazioni per la presentazione di Progetti previsti dal Piano provinciale per

Dettagli

Per l Amministrazione: arch. Grifoni, dott.ssa Puccini, dott.ssa Rigatuso, dott.ssa Sicuranza

Per l Amministrazione: arch. Grifoni, dott.ssa Puccini, dott.ssa Rigatuso, dott.ssa Sicuranza CONTRATTAZIONE SINDACALE 19.05.2015 Il giorno 19 maggio 2015 presso la Biblioteca degli Uffizi, regolarmente convocate dal Segretario Regionale per l ex Polo Museale Fiorentino, Arch. Paola Grifoni, con

Dettagli

COMUNE DI ALBA ADRIATICA PROVINCIA DI TERAMO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 166 Del 27-07-15

COMUNE DI ALBA ADRIATICA PROVINCIA DI TERAMO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 166 Del 27-07-15 COMUNE DI ALBA ADRIATICA PROVINCIA DI TERAMO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 166 Del 27-07-15 COPIA Oggetto: CONVENZIONE PER SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA' TRA IL COMUNE DI ALBA ADRIATICA E L'ASSOCIAZIONE

Dettagli

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE CONVENZIONE FRA L ORDINE DEI MEDICI DI FIRENZE E L'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE - FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA PER L'ATTUAZIONE DI A)..ATTIVITA' DI TIROCINIO CLINICO PRELAUREA NELL'AMBITO DEL

Dettagli

IL CICLO DI VITA DEL PROGETTO. Elementi essenziali di progetto. Fasi e tappe Gli Approcci

IL CICLO DI VITA DEL PROGETTO. Elementi essenziali di progetto. Fasi e tappe Gli Approcci UNIVERSITA MILANO BICOCCA Corso di laurea di primo livello in servizio sociale anno accademico 2009-2010 Progettare il sociale Prof. Dario A. Colombo IL CICLO DI VITA DEL PROGETTO Elementi essenziali di

Dettagli

Regione Siciliana Assessorato Regionale dell'istruzione e della Formazione Professionale

Regione Siciliana Assessorato Regionale dell'istruzione e della Formazione Professionale Regione Siciliana Regione Siciliana Assessorato Regionale dell'istruzione e della Formazione Professionale Dipartimento Regionale dell'istruzione e della Formazione Professionale PROGRAMMA OPERATIVO OBIETTIVO

Dettagli

Repubblica Italiana Regione Siciliana Presidenza

Repubblica Italiana Regione Siciliana Presidenza Repubblica Italiana Regione Siciliana Presidenza Segreteria Generale Servizio 6 - Coordinamento attività economiche e produttive Tutela Consumatori Regione Siciliana Presidenza - Segreteria Generale Servizio

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA: L UNIVERSITA DI SIENA IL DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA: L UNIVERSITA DI SIENA IL DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA PROVVEDITORATO REGIONALE PER LA TOSCANA SETTORE DELLA SEGRETERIA E DEGLI AFFARI GENERALI -Settore dell Organizzazione- Polo Universitario

Dettagli

Dal tunnel delle malattie mentali si può uscire

Dal tunnel delle malattie mentali si può uscire F.A.S.M. ASSOCIAZIONE FAMIGLIE PER LA SALUTE MENTALE Atti del convegno Dal tunnel delle malattie mentali si può uscire a cura Ing. Chiara Piletti Convegno organizzato in occasione del decennale F.A.S.M.

Dettagli

Fondo Famiglia. L intenzione progettuale. Lo scenario

Fondo Famiglia. L intenzione progettuale. Lo scenario Fondo Famiglia L intenzione progettuale Il Fondo Famiglia è un progetto socio-pastorale della Diocesi di Roma affidato per la gestione, l amministrazione ed il coordinamento operativo alla Caritas diocesana

Dettagli

RIUNIONE 19 MARZO INTERVENTO CENTRO DI ASCOLTO UR SICILIA CST PALERMO RESPONSABILE ADRIANA ARONADIO

RIUNIONE 19 MARZO INTERVENTO CENTRO DI ASCOLTO UR SICILIA CST PALERMO RESPONSABILE ADRIANA ARONADIO RIUNIONE 19 MARZO INTERVENTO CENTRO DI ASCOLTO UR SICILIA CST PALERMO RESPONSABILE ADRIANA ARONADIO Grazie ad Alessandra per avermi invitata qui oggi. Sono Adriana Aronadio, responsabile del Centro Ascolto

Dettagli

Il Controllo Strategico nella Regione Calabria

Il Controllo Strategico nella Regione Calabria Il Controllo Strategico nella Regione Calabria L introduzione della funzione di controllo strategico nella Regione Calabria si inquadra in un più ampio percorso di innovazione e cambiamento che l Ente

Dettagli

L'anno 2010, il giorno 5 del mese di febbraio, presso l Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, la delegazione di Parte pubblica, composta da:

L'anno 2010, il giorno 5 del mese di febbraio, presso l Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, la delegazione di Parte pubblica, composta da: L'anno 2010, il giorno 5 del mese di febbraio, presso l Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, la delegazione di Parte pubblica, composta da: dott. Francesco de SANCTIS dott.ssa Silvana DI COSTANZO

Dettagli

3 Direttore Dip.to Studi umanistici lingue, mediazione, storia, lettere, Filippo Mignini

3 Direttore Dip.to Studi umanistici lingue, mediazione, storia, lettere, Filippo Mignini Oggetto: Rinnovo della Convenzione tra l Università degli Studi di Macerata e il Consorzio universitario piceno per la realizzazione di attività didattiche del Dipartimento di Scienze politiche, della

Dettagli

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE PER IL COORDINAMENTO DELLE POLITICHE GIOVANILI CONVENZIONE 2015 2017 Testo approvato con deliberazioni consiliari di Martellago del, n., Mirano del, n., Noale del,

Dettagli

VALORE P.A. CORSI DI FORMAZIONE 2015

VALORE P.A. CORSI DI FORMAZIONE 2015 Direzione centrale Credito e Welfare Direzione regionale Piemonte VALORE P.A. CORSI DI FORMAZIONE 2015 REGIONE PIEMONTE PREMESSA Nell ambito delle prestazioni sociali previste in favore degli iscritti

Dettagli

PROGRAMMA ITALIA -TUNISIA 2007-2013

PROGRAMMA ITALIA -TUNISIA 2007-2013 COOPERAZIONE TRANSFRONTALIERA NEL QUADRO DELLO STRUMENTO EUROPEO DI VICINATO E PARTENARIATO (SEVP) PROGRAMMA ITALIA -TUNISIA 2007-2013 PRIMO APPELLO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PROGETTI STANDARD 17

Dettagli

Istruzione, Educazione permanente, Promozione culturale Regione Campania GIUNTA REGIONALE PROCESSO VERBALE

Istruzione, Educazione permanente, Promozione culturale Regione Campania GIUNTA REGIONALE PROCESSO VERBALE Deliberazione N. Assessore Assessore Gabriele Corrado Area Generale di Coordinamento A.G.C. 17 Istr. Educ. Form. Prof. Pol. Giov.le del Forum Regionale Ormel Settore Istruzione, Educazione permanente,

Dettagli

ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI

ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI ACCORDO QUADRO SINDACALE PROVINCIALE SULLA MATERIA DEI CONTRATTI PART TIME INTEGRATIVO AL CCNL TURISMO PARTE SPECIALE PUBBLICI ESERCIZI Il giorno 4 Febbraio 2003 presso la sede dell Ascom Provinciale in

Dettagli

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA STRUMENTALI PER L ALTA FORMAZIONE (OSSERVATORI E RICERCHE) CIG

CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA STRUMENTALI PER L ALTA FORMAZIONE (OSSERVATORI E RICERCHE) CIG CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA STRUMENTALI PER L ALTA FORMAZIONE (OSSERVATORI E RICERCHE) CIG TRA L Associazione Nazionale dei Comuni Italiani ANCI, con sede in Roma alla Via dei Prefetti

Dettagli

COMMISSIONE FORMAZIONE

COMMISSIONE FORMAZIONE COMMISSIONE FORMAZIONE ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI Componenti Barbara Giacconi Silvia Eugeni Michela Bomprezzi Orazio Coppe N. incontri 12 Obbiettivi inizi 1. Dialogo e confronto con gli iscritti.

Dettagli

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI

CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI CONSULTA NAZIONALE AVIS GIOVANI PREMESSA La presente premessa costituisce parte integrante del regolamento. Alcuni anni fa, in un momento in cui la realtà giovanile ha cominciato a prendere maggiormente

Dettagli

V Convegno Internazionale Medico Cura Te Stesso Sopravviverà la medicina all abbandono della clinica? 25 27 giugno 2009

V Convegno Internazionale Medico Cura Te Stesso Sopravviverà la medicina all abbandono della clinica? 25 27 giugno 2009 Sessione Parallela OSPEDALI RELIGIOSI: UN OPERA PUBBLICA LA FONDAZIONE DON CARLO GNOCCHI Gianbattista Martinelli Vice Direttore Generale e Responsabile Area Formazione e Sviluppo della Fondazione Don Carlo

Dettagli

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE Si attesta che la presente deliberazione è stata pubblicata all albo di questa Azienda dal giorno (festivo) al senza opposizione. Trapani, lì L INCARICATO Sig.ra Franca Torre

Dettagli

Scuola di formazione permanente per delegati, dirigenti sindacali e operatori delle relazioni industriali promossa da Cgil, Cisl e Uil del Trentino

Scuola di formazione permanente per delegati, dirigenti sindacali e operatori delle relazioni industriali promossa da Cgil, Cisl e Uil del Trentino Scuola di formazione permanente per delegati, dirigenti sindacali e operatori delle relazioni industriali promossa da Cgil, Cisl e Uil del Trentino Contesto Obiettivi Il buon funzionamento del sistema

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE 2 OGGETTO: Approvazione Linee guida per la predisposizione dei Piani triennali di ambito sociale obiettivi 2005-2007 LA VISTO il documento istruttorio, riportato in calce alla presente deliberazione, predisposto

Dettagli

Impegnati. per un Agrico tura più forte e di qualità

Impegnati. per un Agrico tura più forte e di qualità Impegnati per un Agrico tura più forte e di qualità presentazione L agricoltura ha costituito per oltre un secolo l ossatura economica e sociale dell Italia unita. La sua evoluzione, coerentemente con

Dettagli

Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale

Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale 1 1 1. Premessa La seguente proposta di modello nasce dopo un attività di confronto tra i rappresentanti

Dettagli

Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale. Forum di settore e incontro conclusivo

Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale. Forum di settore e incontro conclusivo Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale Forum di settore e incontro conclusivo anni 2013/2014 Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale FORUM di SETTORE e INCONTRO CONCLUSIVO Nell ambito

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 51 OGGETTO: CAMPAGNA 365 GIORNI NO VIOLENZA SULLE DONNE PROGRAMMA INTERVENTI RACCOLTA FONDI L anno duemilaquattordici,

Dettagli

IV CONGRESSO NAZIONALE FEDERSANITÀ ANCI ROMA 15 16 OTTOBRE 2014 RASSEGNA STAMPA

IV CONGRESSO NAZIONALE FEDERSANITÀ ANCI ROMA 15 16 OTTOBRE 2014 RASSEGNA STAMPA IV CONGRESSO NAZIONALE FEDERSANITÀ ANCI ROMA 15 16 OTTOBRE 2014 RASSEGNA STAMPA ARTICOLO SOLE 14 OTTOBRE 2014 ARTICOLO SOLE ONLINE 15 OTTOBRE 2014: per leggere la notizia completa vai su http://www.sanita.ilsole24ore.com/art/regioni

Dettagli

PROGRAMMA SESSIONI APPROFONDIMENTO PER GLI AMMINISTRATORI E DIRIGENTI DEL LAZIO

PROGRAMMA SESSIONI APPROFONDIMENTO PER GLI AMMINISTRATORI E DIRIGENTI DEL LAZIO BENEFICIARIO CAPOFILA REGIONE LAZIO DIREZIONE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIA, SICUREZZA E SPORT PROGRAMMA ANNUALE FEI 2013 AZIONE 9 PROG. N. 105682 - C.U.P. F83E13000070007 PROGRAMMA SESSIONI APPROFONDIMENTO

Dettagli

Protocollo d intesa PATTO PER LA CASA

Protocollo d intesa PATTO PER LA CASA Protocollo d intesa PATTO PER LA CASA Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Compagnia delle Opere Bergamo Confindustria Bergamo ANCE Bergamo Fiaip Bergamo Confcooperative Bergamo Legacoop

Dettagli

Bando del Progetto di Supporto allo sviluppo dell autoimprenditorialità sociale per le scuole superiori della regione Sicilia

Bando del Progetto di Supporto allo sviluppo dell autoimprenditorialità sociale per le scuole superiori della regione Sicilia Bando del Progetto di Supporto allo sviluppo dell autoimprenditorialità sociale per le scuole superiori della regione Sicilia 1. Presentazione Piano formativo Social Innovation in Learning e Concorso Social

Dettagli

AVVISO PUBBLICO INDIVIDUAZIONE FORMATORI. ART. 1 Finalità della selezione

AVVISO PUBBLICO INDIVIDUAZIONE FORMATORI. ART. 1 Finalità della selezione Regione Siciliana Ministero dell Istruzione Unione Europea Dipartimento Pubblica Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LS PICCOLO CAPO D ORLANDO LICEO SCIENTIFICO -

Dettagli

Progetto Arti&Mestieri. Protocollo di Intesa. tra. Comune di Salerno. Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. CIDEC Salerno

Progetto Arti&Mestieri. Protocollo di Intesa. tra. Comune di Salerno. Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. CIDEC Salerno Progetto Arti&Mestieri Protocollo di Intesa tra Comune di Salerno Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana CIDEC Salerno Pagina 1 di 7 Addì nove del mese di marzo dell anno 2011, a Palazzo di Città tra:

Dettagli

Versione del gennaio 2012 DEFINIZIONE DEI COMPITI DEI COMPONENTI DELLA PRESIDENZA DEL CIRCOLO A GRANDI

Versione del gennaio 2012 DEFINIZIONE DEI COMPITI DEI COMPONENTI DELLA PRESIDENZA DEL CIRCOLO A GRANDI Versione del gennaio 2012 DEFINIZIONE DEI COMPITI DEI COMPONENTI DELLA PRESIDENZA DEL CIRCOLO A GRANDI PRESIDENTE: (Art. 22 del Regolamento della Struttura di Base) 1. convoca la Presidenza almeno una

Dettagli

lo Statuto speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione;

lo Statuto speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; Direzione generale Servizio Trasparenza e Comunicazione DETERMINAZIONE N. 5/382 del 17 Ottobre 2006 Oggetto: Appalto del servizio di progettazione e realizzazione di una campagna promozionale sulla Sardegna

Dettagli