Termine ultimo di presentazione 28 febbraio 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Termine ultimo di presentazione 28 febbraio 2014"

Transcript

1 9 Provincia di Livorno Unita di Servizio 4.1 Cultura, Istruzione, Sport e Attività Sociali Piazza Municipio, Livorno PIANO PROVINCIALE DELLO SPORT Anno 2014 formulario DOMANDA DI CONTRIBUTO alla PROVINCIA di Livorno (L.R. 72/2000, art. 12, c.1, lett d e c. 2) INTERVENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA E MOTORIO RICREATIVA REALIZZATI DALLA PROVINCE TOSCANE CON FONDI REGIONALI Termine ultimo di presentazione 28 febbraio Uff. Sport: tel. 0586/ /272

2 PROMOZIONE DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE E MOTORIO RICREATIVE (L.R. 72/2000, art. 12, comma 2 - Interventi a cofinanziamento della programmazione locale): Le domande devono essere riferite ad attività in essere o da attuare nell anno di riferimento (possono però essere previsti progetti pluriennali con obbligo di rendicontazione annuale ). Le domande di contributo possono essere presentate unicamente da soggetti pubblici, l associazionismo sportivo e soggetti privati senza scopo di lucro Le domande devono essere redatte secondo il fac-simile allegato (mod ), compilato in ogni sua parte e completo delle informazioni richieste. I progetti che prevedono la partecipazione di più soggetti devono contenere l indicazione del contributo destinato a ciascun soggetto. I soggetti presentatori di domanda dovranno inoltre allegare la seguente documentazione: atto comprovante la struttura democratica dell Associazione (Statuto); dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà dei soggetti privati proponenti da cui risulti: 1. assenza di fini di lucro connessi al progetto/manifestazione proposta a contributo (attività non commerciale). 2. assoggettabilità o meno del contributo alla ritenuta d acconto del 4% di cui all articolo 28 del DPR n. 600/73. ; 3. iscrizione al Registro Società Sportive c/o C.O.N.I 4. che la partecipazione agli organi collegiali dell ente/associazione e anche la titolarita degli stessi è onorifica e gratuita/adeguata, in attuazione della L. 122/ , ; Le domande devono essere presentate alla Provincia competente per territorio entro il termine perentorio del 28 febbraio Il protocollo della Provincia fa fede ai fini della validità per la data di presentazione delle domande. Vengono finanziate attività con strutture progettuali con le seguenti finalità_ 1. azioni in ambito scolastico del proprio territorio 2. sostegno attività sportive per diversamente abili /svantaggio 3. attività a carattere multidisciplinare 4. insegnamento di base del nuoto scuola primaria (campagna sicurezza in acqua) 5. facilitazione di scambi esperienza con scuole in ambito nazionale e internazionale; 6. coinvolgimento collettivo della popolazione in attività motoria per il tempo libero;. 7. coinvolgimento nelle attività motorie di cittadini ultrasessantenni; 8. iniziative che permettono l inserimento in specifiche squadre o attività sportive di giovani meno interessanti da un punto di vista agonistico. Strutture dei progetti: I Progetti devono obbligatoriamente indicare: 1. obiettivo 2. soggetto attuatore 3. ambito azione (scuola infanz.,primaria,sec,univ,),associazionismo sportivo) 4. tipologia beneficiari (bambini, giovani, adulti, anziani divers.abili) 5. bacino utenza (n. persone destinato intervento) 6. ambito geografico (com.prov.ecc) 7. Canali sociali di diffusione (scuole, associaz. mass.media etc) 8. costi complessivi del progetto ed eventuali entrate 9. tipologia ed entità sostegno richiesto 10. scala temporale di attuazione 11. risultati attesi Pubblicizzazione :le attività devono essere adeguatamente pubblicizzate attraverso idonei supporti cartacei o audiovisivi corredate dal logo della Regione Toscana e dal logo dello Sport per tutti -La mancata o incompleta pubblicizzazione dell iniziativa è motivo di decadenza del contributo - Le Province certificano le forme di pubblicizzazione adottate

3 Sostegno ad interventi di promozione sportiva e motorio-ricreativa realizzati dalle Province toscane con fondi regionali Modulistica punto Denominazione ed obiettivo del progetto: Soggetto attuatore: Codice Fiscale Legale rappresentante Via/Piazza C.A.P. Comune di Telefono: FAX: Breve descrizione del progetto (finalità e mezzi): N.B. La descrizione del progetto può essere presentata anche in forma di allegato Periodo di riferimento dell attività: dal al Ambito geografico e sede di svolgimento (1) : Barrare la finalità cui è rivolto il progetto di attività: 1) azioni in ambito scolastico e studentesco; 2) sostegno di attività sportive destinate a studenti disabili psichici e fisici o a soggetti comunque svantaggiati, compreso l acquisto di ausili ginnici e sportivi per la pratica sportiva delle persone con disabilità in luoghi o strutture che già rispettano le norme sull accessibilità e la visitabilità (legge n. 13/1989 e DPR n. 503/1996); 3) sostegno di attività sportive a carattere multidisciplinare, anche con riferimento alla conoscenza delle diverse disciplinesportive ed all orientamento sportivo; 4) insegnamento di base del nuoto nella scuola primaria, nel quadro di una più generale campagna sulla sicurezza in acqua;

4 5) facilitazione di scambi di esperienza in materia sportiva con scuole in ambito nazionale e internazionale; 6) coinvolgimento collettivo della popolazione in attività motoria per il tempo libero;. 7) coinvolgimento nelle attività motorie di cittadini ultrasessantenni; 8) iniziative che permettono l inserimento in specifiche squadre o attività sportive di giovani meno interessanti da un punto di vista agonistico. Ambito di azione (2) : Tipologia dei beneficiari (3) : Bacino di utenza (numero di persone cui è destinato l intervento) : Canali sociali di diffusione (4) : Risultati attesi : Il progetto si realizza totalmente o in parte in Comuni montani: SI NO Il progetto si realizza con il coinvolgimento di soggetti istituzionali pubblici e privati (indicare quali) : - Principi della Carta Etica dello Sport cui il progetto si riferisce (descrizione) : Indicazione delle linee di integrazione con altri Piani o Programmi regionali correlati con il presente Piano regionale dello sport :

5 SPESE: euro, di cui: - per OPERATORI......euro - per IMPIANTI, MATERIALI o ATTREZZATURE euro - ALTRO (da specificare) euro ENTRATE:... euro COSTO EFFETTIVO A CARICO DEL SOGGETTO PRESENTATORE RESPONSABILE DEL PROGETTO (differenza tra uscite e entrate).. euro ENTITA DEL SOSTEGNO RICHIESTO : euro Se il progetto prevede la partecipazione di più soggetti, indicare la percentuale dell eventuale contributo destinato a ciascun soggetto: 1) Denominazione: % 2) Denominazione: % 3) Denominazione: % 4) Denominazione: % Allega la documentazione delle procedure di concertazione adottate e l indicazione dei soggetti che hanno partecipato alla concertazione e da questi sottoscritta : SI NO Se il soggetto presentatore e responsabile del progetto è un soggetto diverso dalle P.A., allegare copia dello statuto. Data IL LEGALE RAPPRESENTANTE (1) comunale, provinciale, regionale, nazionale, internazionale (2) scuola dell infanzia, primaria, secondaria, Università, associazionismo sportivo, ecc. (3) bambini, giovani, adulti, anziani, diversamente abili, ecc. (4) scuole, associazioni, mass media, ecc.

SCHEDA di riferimento del Piano: A

SCHEDA di riferimento del Piano: A FAC-SIMILE Allegato 1 - pagina 1 Alla Provincia di SCHEDA di riferimento del Piano: A PROMOZIONE DELLE ATTIVITA MOTORIE IN AMBITO SCOLASTICO (domanda di contributo per progetti presentati da: ISTITUTI

Dettagli

PROVINCIA DI POTENZA Ufficio Affari Generali, Cultura e Istruzione

PROVINCIA DI POTENZA Ufficio Affari Generali, Cultura e Istruzione PROVINCIA DI POTENZA Ufficio Affari Generali, Cultura e Istruzione Piano Provinciale Annuale dello Sport 2013 (PPS) per la concessione di finanziamenti per interventi di promozione delle attività fisico-motorie

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO DIRETTO A MANIFESTAZIONI SPORTIVE REALIZZATE CON FONDI REGIONALI 1

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO DIRETTO A MANIFESTAZIONI SPORTIVE REALIZZATE CON FONDI REGIONALI 1 DOMANDA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO DIRETTO A MANIFESTAZIONI SPORTIVE REALIZZATE CON FONDI REGIONALI 1 ( Piano Regionale per la Promozione della cultura e della pratica dell attività sportiva e motorioricreativa

Dettagli

A tal proposito, ALLEGA la seguente documentazione prevista e/o dichiarazioni richieste ai sensi del Regolamento Provinciale dei Contributi.

A tal proposito, ALLEGA la seguente documentazione prevista e/o dichiarazioni richieste ai sensi del Regolamento Provinciale dei Contributi. (su carta intestata società) 1 Al Presidente della Provincia di Livorno Unità Servizio 4.1 Cultura,istruzione,sport,att.sociali Piazza del Municipio, 4 57100 Livorno Oggetto: RICHIESTA DI LIQUIDAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento X Servizio n.5. Ufficio Metropolitano per la Pianificazione e l Autonomia Scolastica AVVISO PUBBLICO

PROVINCIA DI ROMA. Dipartimento X Servizio n.5. Ufficio Metropolitano per la Pianificazione e l Autonomia Scolastica AVVISO PUBBLICO PROVINCIA DI ROMA Dipartimento X Servizio n.5 Ufficio Metropolitano per la Pianificazione e l Autonomia Scolastica AVVISO PUBBLICO L.R. 29/92 Iniziative educative e culturali, integrative delle attività

Dettagli

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI 54 13.8.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 32 CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione scientifica

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER LA PROMOZIONE DELLE ATTIVITA FISICO MOTORIE ANNO 2015

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER LA PROMOZIONE DELLE ATTIVITA FISICO MOTORIE ANNO 2015 AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER LA PROMOZIONE DELLE ATTIVITA FISICO MOTORIE ANNO 2015 LEGGE REGIONALE 22.12.1995, N. 93 NORME PER LO SVILUPPO DELLO SPORT E DELLE ATTIVITA FISICO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione MIUR.AOODPIT.REGISTRO DECRETI DIPARTIMENTALI.0001294.02-12-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca IL DIRIGENTE VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica n. 567 del 10 ottobre

Dettagli

Pianeta Galileo. Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione

Pianeta Galileo. Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione Pianeta Galileo Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione scientifica presentati da Istituti di istruzione secondaria di secondo grado, statali e paritari, della Toscana 1. Finalità

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero BANDO PUBBLICO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE OPERANTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRIGGIANO - INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI - Art. 1 FINALITA Il Comune di Triggiano

Dettagli

Prot. n 2196 Venzone, 20.03.2014

Prot. n 2196 Venzone, 20.03.2014 Comune di Venzone Provincia di Udine Piazza Municipio, n 1 Prot. n 2196 Venzone, 20.03.2014 AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE, BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA

Dettagli

Facsimile della domanda di finanziamento. Il/La sottoscritto/a nato/a a il, in qualità di legale rappresentante di: Indirizzo Telefono FAX E-MAIL

Facsimile della domanda di finanziamento. Il/La sottoscritto/a nato/a a il, in qualità di legale rappresentante di: Indirizzo Telefono FAX E-MAIL Facsimile della domanda di finanziamento Carta intestata Impresa Spett.le Regione Campania Isola A/6 Il/La sottoscritto/a nato/a a il, in qualità di legale rappresentante di: Indirizzo Telefono FAX E-MAIL

Dettagli

MODULISTICA BANDO 2012

MODULISTICA BANDO 2012 MODULISTICA BANDO 2012 Allegato 1 DOMANDA DI ASSEGNAZIONE DEL COFINANZIAMENTO REGIONALE comprensiva delle dichiarazioni dei partner della rete che dovranno produrre una lettera su carta intestata e firmata

Dettagli

REGIONE TOSCANA SETTORE LAVORO

REGIONE TOSCANA SETTORE LAVORO - ALLEGATO B) REGIONE TOSCANA SETTORE LAVORO FORMULARIO di presentazione di progetti volti alla realizzazione di opere e servizi di pubblica utilità a valere sul P.O.R. Toscana FSE 2014-2020 1 SEZIONE

Dettagli

COMUNITA MONTANA GEMONESE CANAL DEL FERRO E VAL CANALE PONTEBBA (UD)

COMUNITA MONTANA GEMONESE CANAL DEL FERRO E VAL CANALE PONTEBBA (UD) COMUNITA MONTANA GEMONESE CANAL DEL FERRO E VAL CANALE PONTEBBA (UD) BANDO PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI AGLI INSEGNANTI CHE SCELGONO DI PRESTARE STABILMENTE IL PROPRIO SERVIZIO NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI

Dettagli

Oggetto: Domanda di contributo per azioni ed iniziative in tema di politiche di immigrazione.

Oggetto: Domanda di contributo per azioni ed iniziative in tema di politiche di immigrazione. Modello di domanda Modello A (da presentare su carta intestata) MARCA DA BOLLO 1 Alla Provincia di Asti Servizio Promozione Socio-Culturale Ufficio Politiche Sociali P.zza Alfieri, 33 14100 - ASTI Oggetto:

Dettagli

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER PROGETTI DI PROMOZIONE EDUCATIVA E CULTURALE DI INTERESSE PROVINCIALE PER L ANNO 2014

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER PROGETTI DI PROMOZIONE EDUCATIVA E CULTURALE DI INTERESSE PROVINCIALE PER L ANNO 2014 Allegato alla determinazione dirigenziale n. del Settore Cultura, Beni Culturali, Identità e Tradizioni Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295487 Fax 0341.295463 e-mail segreteria.cultura@provincia.lecco.it

Dettagli

Il sottoscritto quale legale rappresentante di (COGNOME E NOME) Associazione Sportiva (denominazione) Associazione Tempo Libero (denominazione)

Il sottoscritto quale legale rappresentante di (COGNOME E NOME) Associazione Sportiva (denominazione) Associazione Tempo Libero (denominazione) Oggetto: Domanda di contributo per la realizzazione di iniziative sportive e del tempo libero. (Ogni domanda deve essere presentata per una singola iniziativa o progetto unitario.) L.R. 9 marzo 1988 n.

Dettagli

Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI DI PROMOZIONE SPORTIVA ANNO 2009

Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI DI PROMOZIONE SPORTIVA ANNO 2009 L.R. 32/2002 (Società sportive storiche) Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino SPEDIRE A MEZZO RACCOMANDATA A.R. ENTRO IL 15/3/2010 CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI

Dettagli

3. Destinatari Studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio che frequentano le scuole superiori in ambito regionale.

3. Destinatari Studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio che frequentano le scuole superiori in ambito regionale. Bando provinciale per l assegnazione di buoni studio a favore degli studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio mis. C.2 POR Ob.3 2000-06 anno scolastico 2007/08 Premessa La Provincia di Grosseto

Dettagli

Oggetto: bando di gara per la Concessione del servizio di gestione del Complesso Sportivo sito in zona Falciano.

Oggetto: bando di gara per la Concessione del servizio di gestione del Complesso Sportivo sito in zona Falciano. 081.5026501-5026511 fax 081.5027595 cod. Fiscale 81002610616 AREA TECNICA SETTORE LAVORI PUBBLICI Oggetto: bando di gara per la Concessione del servizio di gestione del Complesso Sportivo sito in zona

Dettagli

MODULO RICHIESTA CONTRIBUTO. Il/la sottoscritto/a... nato/a il... a...(prov...) residente a...(prov...) via... in qualità di legale rappresentante di

MODULO RICHIESTA CONTRIBUTO. Il/la sottoscritto/a... nato/a il... a...(prov...) residente a...(prov...) via... in qualità di legale rappresentante di MODULO RICHIESTA CONTRIBUTO Al Presidente Dell Unione Reno Galliera Via Fariselli 4 40016 San Giorgio di Piano BO Il/la sottoscritto/a... nato/a il... a...(prov...) residente a...(prov...) via... in qualità

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali Allegato 1 L.R. 24/2007 e D.G.R. n. 26-12334 del 12/10/2009 Contributo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROPOSTE DA PARTE DEGLI ORATORI ROMANI NELL AMBITO DEL PROGETTO AMBIENTI EDUCANTI

AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROPOSTE DA PARTE DEGLI ORATORI ROMANI NELL AMBITO DEL PROGETTO AMBIENTI EDUCANTI Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici Direzione Promozione Servizi per la Famiglia e la Gioventù U.O. Promozione di Attività Extrascolastiche di Progetti a sostegno dell infanzia, dell adolescenza

Dettagli

Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport

Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport Allegato A Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport Avviso Pubblico ai sensi della Legge Regionale n. 15/02 e s.m.i., articolo 33 comma 1 Contributi

Dettagli

DIREZIONE CULTURA, TURISMO E SPORT SETTORE SPORT PIANO ANNUALE DEGLI INTERVENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA PER L ANNO 2012

DIREZIONE CULTURA, TURISMO E SPORT SETTORE SPORT PIANO ANNUALE DEGLI INTERVENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA PER L ANNO 2012 DIREZIONE CULTURA, TURISMO E SPORT SETTORE SPORT PIANO ANNUALE DEGLI INTERVENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA PER L ANNO 2012 Obiettivi, priorità e criteri generali di utilizzo e di assegnazione delle risorse

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI NOGARO

COMUNE DI SAN GIORGIO DI NOGARO COMUNE DI SAN GIORGIO DI NOGARO AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE, BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE E DOCUMENTATE FINALIZZATO

Dettagli

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO OGGETTO: APPROVAZIONE BANDO ANNO 2014 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI. SETTORE D INTERVENTO : CULTURA. PRENOTAZIONE IMPEGNO

Dettagli

SCHEMA TECNICO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI INNOVATIVI. art. 4, comma 2, lettere b) e g) ANNO 2008

SCHEMA TECNICO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI INNOVATIVI. art. 4, comma 2, lettere b) e g) ANNO 2008 Allegato 3 SCHEMA TECNICO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI INNOVATIVI ai sensi della l.r. n. 23/99 Politiche regionali per la famiglia art. 4, comma 2, lettere b) e g) ANNO 2008 Progetto presentato all

Dettagli

MODULO UNIFICATO DI RICHIESTA

MODULO UNIFICATO DI RICHIESTA MODULO UNIFICATO DI RICHIESTA Domanda per l assegnazione di un contributo per borse di studio (RIMBORSO SPESE SCOLASTICHE) a sostegno delle spese sostenute dalle famiglie per l istruzione. ( Legge 10/03/2000,

Dettagli

Art. l (Finalità) Art. 2 (Oggetto dell Avviso Pubblico)

Art. l (Finalità) Art. 2 (Oggetto dell Avviso Pubblico) ALLEGATO A REGIONE LAZIO Dipartimento Programmazione Economica e Sociale Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport Avviso Pubblico per la presentazione

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SOCIO-ASSISTENZIALI E DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI ANNO 2014 -.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SOCIO-ASSISTENZIALI E DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI ANNO 2014 -. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ATTIVITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SOCIO-ASSISTENZIALI E DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI ANNO 2014 -. Il Comune di Fiesso d Artico, interviene mediante l erogazione

Dettagli

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione) REGOLAMENTO di ESECUZIONE dell articolo 8, comma 72, della legge regionale 18 gennaio 2006, n. 2, (legge finanziaria 2006), riguardante i criteri e le modalità di presentazione delle domande, di erogazione

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN LOGO PER AGRICOLTURA SOCIALE MANTOVA. per iniziative di agricoltura sociale a scala territoriale.

BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN LOGO PER AGRICOLTURA SOCIALE MANTOVA. per iniziative di agricoltura sociale a scala territoriale. con il patrocinio di BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN LOGO PER AGRICOLTURA SOCIALE MANTOVA (Rif. Progetto: per iniziative di agricoltura sociale a scala territoriale. - Prot. n.1774 1. Azienda

Dettagli

RICHIESTA DI FINANZIAMENTO DI PROGETTI SPERIMENTALI DI OFFERTA FORMATIVA PER BAMBINI DAI 2 AI 3 ANNI A.S. 2008-2009 (SEZIONI PRIMAVERA SPERIMENTALI)

RICHIESTA DI FINANZIAMENTO DI PROGETTI SPERIMENTALI DI OFFERTA FORMATIVA PER BAMBINI DAI 2 AI 3 ANNI A.S. 2008-2009 (SEZIONI PRIMAVERA SPERIMENTALI) 1 RICHIESTA DI FINANZIAMENTO DI PROGETTI SPERIMENTALI DI OFFERTA FORMATIVA PER BAMBINI DAI 2 AI 3 ANNI A.S. 2008-2009 (SEZIONI PRIMAVERA SPERIMENTALI) RICHIESTA PRESENTATA PER UN NUOVO SERVIZIO NON FINANZIATO

Dettagli

6 Bando di Concorso 2016-17

6 Bando di Concorso 2016-17 Certificazione di Qualità Attività Giovanile 6 Bando di Concorso 2016-17 6 Bando di Concorso - Certificazione Qualità Attività Giovanile 2016-17 1 / 3 6 Bando di Concorso Certificazione di Qualità Attività

Dettagli

Oggetto: L.R. 13/2/95 n. 16 - art. 5 - Domanda di contributo regionale per progetti ed iniziative a favore dei giovani. Piano 2003.

Oggetto: L.R. 13/2/95 n. 16 - art. 5 - Domanda di contributo regionale per progetti ed iniziative a favore dei giovani. Piano 2003. Allegato C Domanda di contributo regionale per progetti ed iniziative a favore dei giovani. Piano 2003 N.B.: L istanza va prodotta in bollo ai sensi delle norme vigenti. Le domande presentate dagli Enti

Dettagli

Il/la sottoscritto/a. nato/a il. in qualità di legale rappresentante (Associazione/Ente/Società/Cooperativa) Indirizzo sede legale città. Tel.

Il/la sottoscritto/a. nato/a il. in qualità di legale rappresentante (Associazione/Ente/Società/Cooperativa) Indirizzo sede legale città. Tel. Data Al Presidente Municipio II Genova Centro Ovest Via San Pier d Arena 34 16149 Genova Il/la sottoscritto/a nato/a il in qualità di legale rappresentante (Associazione/Ente/Società/Cooperativa) Indirizzo

Dettagli

Modulo di domanda 1 Progetto per la promozione di DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE

Modulo di domanda 1 Progetto per la promozione di DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO D Dgr n. 1382 del 12/05/2009 pag. 1/10 marca da bollo Indicare il motivo di esenzione : 1 organismi di volontariato iscritti al Registro regionale di cui alla L.R.

Dettagli

Marca da bollo AL SIGNOR SINDACO EURO 16,00 DEL COMUNE DI VILLORBA esenzione bollo (*)

Marca da bollo AL SIGNOR SINDACO EURO 16,00 DEL COMUNE DI VILLORBA esenzione bollo (*) Marca da bollo AL SIGNOR SINDACO EURO 16,00 DEL COMUNE DI VILLORBA esenzione bollo (*) Il/La sottoscritto/a, residente in, via/piazza, nella sua qualità di Presidente dell'associazione, Codice Fiscale/Partita

Dettagli

(Da riportare su carta intestata del richiedente) Oggetto Invio formulario accreditamento strutture formative e relativi allegati

(Da riportare su carta intestata del richiedente) Oggetto Invio formulario accreditamento strutture formative e relativi allegati (Da riportare su carta intestata del richiedente) Spett.le FondItalia Via Cesare Beccaria, 16 00196 Roma Raccomandata A.R. 1 Luogo, Data, Protocollo Oggetto Invio formulario accreditamento strutture formative

Dettagli

COMUNE DI MONASTIR (Provincia di Cagliari) Regolamento comunale per l assegnazione di contributi per lo sviluppo dello sport

COMUNE DI MONASTIR (Provincia di Cagliari) Regolamento comunale per l assegnazione di contributi per lo sviluppo dello sport COMUNE DI MONASTIR (Provincia di Cagliari) Regolamento comunale per l assegnazione di contributi per lo sviluppo dello sport 1. SOSTEGNO ALL ASSOCIAZIONISMO SPORTIVO A. CONTRIBUTI PER L ATTIVITA ORDINARIA

Dettagli

All Amministrazione comunale di RAVASCLETTO Viale Edelweiss, 7 33020 RAVASCLETTO(UD)

All Amministrazione comunale di RAVASCLETTO Viale Edelweiss, 7 33020 RAVASCLETTO(UD) All Amministrazione comunale di RAVASCLETTO Viale Edelweiss, 7 33020 RAVASCLETTO(UD) DOMANDA DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO REGOLAMENTO REGIONALE N. 0211/PRES. DEL 03.11.2013 E SUCCESSIME M. E I. OGGETTO:

Dettagli

Ambito di Seriate. Regolamento per l erogazione del Buono Disabili per cittadini residenti nei Comuni dell Ambito di Seriate

Ambito di Seriate. Regolamento per l erogazione del Buono Disabili per cittadini residenti nei Comuni dell Ambito di Seriate Ambito di Seriate Seriate, Albano S.Alessandro, Bagnatica, Brusaporto, Cavernago, Costa di Mezzate, Grassobbio, Montello, Pedrengo, Scanzorosciate, Torre de Roveri Regolamento per l erogazione del Buono

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone

COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO Provincia di Pordenone Prot. N. 31208 San Vito al Tagliamento, 18 novembre 2015 OGGETTO: Bando e domanda contributo per iniziative di educazione permanente a.s. 2015-2016.

Dettagli

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ORGANIZZAZIONE E LA COMPARTECIPAZIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE NEL CORSO DELL ANNO 2014

AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ORGANIZZAZIONE E LA COMPARTECIPAZIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE NEL CORSO DELL ANNO 2014 AVVISO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ORGANIZZAZIONE E LA COMPARTECIPAZIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE NEL CORSO DELL ANNO 24 IL DIRETTORE Vista la delibera del Consiglio di Gestione n. 6 del 8//23

Dettagli

Comune di Desenzano del Garda

Comune di Desenzano del Garda Comune di Desenzano del Garda REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI, AUSILI FINANZIARI, NONCHÉ DI BENI IMMOBILI AD ENTI, ASSOCIAZIONI OD ALTRI ORGANISMI PRIVATI Approvato con

Dettagli

P R O V I N C I A D I S A S S A R I Settore 9 Programmazione e Pianificazione

P R O V I N C I A D I S A S S A R I Settore 9 Programmazione e Pianificazione P R O V I N C I A D I S A S S A R I Settore 9 Programmazione e Pianificazione PROGETTO IPPOTYRR PO ITALIA - FRANCIA MARITTIMO. ATTIVITÀ WORSHOP Di ETOLOGIA. BANDO PER LA SELEZIONE CENTRI EQUESTRI PARTECIPANTI

Dettagli

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

MODULO B) - DOMANDA DI CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO PER L ATTIVITA ORDINARIA RELATIVA ALL ANNO (enti, associazioni e comitati)

MODULO B) - DOMANDA DI CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO PER L ATTIVITA ORDINARIA RELATIVA ALL ANNO (enti, associazioni e comitati) Spett.le COMUNE DI MOENA Ufficio Ragioneria Piaz de Sotegrava, 20 38035 MOENA (TN) MODULO B) - DOMANDA DI CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO PER L ATTIVITA ORDINARIA RELATIVA ALL ANNO (enti, associazioni e comitati)

Dettagli

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi

Dettagli

FAC SIMILE da riportare su carta intestata

FAC SIMILE da riportare su carta intestata FAC SIMILE da riportare su carta intestata Progetto: Rimini per i Nuovi Eventi (Deliberazione G.C. n. del / / ) Alla Direzione Organizzazione Cultura e Turismo COMUNE DI RIMINI P.le Fellini, 3 47921 RIMINI

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO

PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Avviso pubblico relativo all inserimento lavorativo di persone disabili all interno di cooperative sociali di tipo B e loro Consorzi ed interventi di accompagnamento

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 732 del 28/11/2013 Proposta: DAL/2013/783 del 26/11/2013 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

Oggetto: Richiesta contributo su fondi provinciali a sostegno di manifestazioni, eventi e iniziative varie nel settore Turismo/ Tempo Libero ANNO 2010

Oggetto: Richiesta contributo su fondi provinciali a sostegno di manifestazioni, eventi e iniziative varie nel settore Turismo/ Tempo Libero ANNO 2010 Spettabile PROVINCIA DI COMO Assessorato TURISMO E Marketing Territoriale All Ass. Achille Mojoli Via Sirtori, 5 22100 - COMO Mod. 1/10 Oggetto: Richiesta contributo su fondi provinciali a sostegno di

Dettagli

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Regione Lazio. DIREZIONE AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO Atti dirigenziali di Gestione 11/11/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N.

Regione Lazio. DIREZIONE AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO Atti dirigenziali di Gestione 11/11/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. Regione Lazio DIREZIONE AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 7 novembre 2014, n. G15791 Approvazione dell'avviso Pubblico e della relativa modulistica concernente

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 2 Ricerca applicata in campo medico 2015/2016 Istruzione Universitaria e Ricerca 1 Indice 1 Premessa... 3 1.1 Le risorse a disposizione... 3 2 Enti ammissibili... 3 2.1

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI ASSESSORATO AL TURISMO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CAGLIARI ASSESSORATO AL TURISMO AVVISO PUBBLICO COMUNE DI CAGLIARI ASSESSORATO AL TURISMO AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TURISMO RENDE NOTO CHE l Assessorato al Turismo del Comune di Cagliari accoglie progetti per l organizzazione degli

Dettagli

5 Bando di Concorso 2014-15

5 Bando di Concorso 2014-15 Certificazione di Qualità Attività Giovanile 5 Bando di Concorso 2014-15 5 Bando di Concorso - Certificazione Qualità Attività Giovanile 2014-15 1 / 3 5 Bando di Concorso Certificazione di Qualità Attività

Dettagli

REGIONE LAZIO. Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO

REGIONE LAZIO. Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO ALLEGATO 1 REGIONE LAZIO Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO per la presentazione delle domande concernenti progetti di valorizzazione e promozione turistica destinati a migliorare l accoglienza

Dettagli

CENTRO SPORTIVO ITALIANO

CENTRO SPORTIVO ITALIANO Via S.Antonio, 5 20122 MILANO REGOLAMENTO RICHIESTA PATROCINIO PREMESSA: Il patrocinio è un riconoscimento con il quale il Centro Sportivo Italiano, esprime la propria simbolica adesione ad iniziative

Dettagli

ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO

ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO ALLEGATO B Direzione Generale Famiglia e Solidarietà Sociale Bandi 2006/2007 ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO (Legge regionale n. 22/93) SCHEMA DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI N progetto (spazio riservato

Dettagli

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

FORMULARIO DI PROGETTO

FORMULARIO DI PROGETTO ALLEGATO B AVVISO PUBBLICO PER L IDEAZIONE, PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DENOMINATO RIAPRE IL PECCI, RIPARTE IL CONTEMPORANEO IN TOSCANA FORMULARIO DI PROGETTO SEZIONE 1 - DATI GENERALI 1.1

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI ART. 1 I Principi L Amministrazione Comunale di Tempio Pausania può concedere contributi finanziari al fine

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori budget complessivo del bando 500.000 euro termine per la presentazione dei progetti 15 luglio 2014 contenuti: A. NORMATIVA DEL BANDO

Dettagli

Al Comune di Muggia Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni Ambito 1.3

Al Comune di Muggia Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni Ambito 1.3 Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio Al Comune di Muggia Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni Ambito 1.3 Oggetto:

Dettagli

Distinti saluti. Il Presidente (Geom. Fabrizio Puccini)

Distinti saluti. Il Presidente (Geom. Fabrizio Puccini) COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI LIVORNO Livorno, lì 20 marzo 2009 Prot. N. Oggetto: Esami di abilitazione alla professione di geometra sessione 2009 AI GEOMETRI ISCRITTI AL REGISTRO

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a il. residente in Via/Piazza. in qualità di Legale rappresentante dell Associazione. indirizzo tel.

Il/La sottoscritto/a. nato/a il. residente in Via/Piazza. in qualità di Legale rappresentante dell Associazione. indirizzo tel. LIQUIDAZIONE A SALDO CONTRIBUTO PER ATTIVITA - ANNO Alla COMUNITA ALTO GARDA E LEDRO Ufficio segreteria generale 2 piano Via Rosmini, 5/b 38066 RIVA DEL GARDA Il/La sottoscritto/a nato/a il residente in

Dettagli

Al Signor Sindaco del COMUNE DI OULX Piazza A. Garambois 1. Il/la sottoscritt.. Legale rappresentante dell Ente/Associazione...

Al Signor Sindaco del COMUNE DI OULX Piazza A. Garambois 1. Il/la sottoscritt.. Legale rappresentante dell Ente/Associazione... ALLEGATO A Al Signor Sindaco del COMUNE DI OULX Piazza A. Garambois 1 10056 OULX Il/la sottoscritt.. Legale rappresentante dell Ente/Associazione...... Con sede in. codice fiscale o partita IVA Chiede

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Progetto Senior Capital Sportello delle Competenze Intergenerazionali

AVVISO PUBBLICO Progetto Senior Capital Sportello delle Competenze Intergenerazionali All. 1 AVVISO PUBBLICO Progetto Senior Capital Sportello delle Competenze Intergenerazionali MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L INDIVIDUAZIONE DI ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO, ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE

Dettagli

No, si può partecipare solo con un progetto: o come singolo o in ATI.

No, si può partecipare solo con un progetto: o come singolo o in ATI. 1 Un azienda di medie dimensioni vorrebbe partecipare ad un progetto con una ATI (ed essere quindi propulsiva per il progetto collettivo) ed allo stesso tempo investire risorse per un progetto singolo.

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RETE PER L'A.S

BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RETE PER L'A.S BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RETE PER L'A.S. 2015/16 DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI, DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO DI TRENTO NELLA CORNICE DEL PROTOCOLLO D'INTESA CITTA'-SCUOLA

Dettagli

Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1

Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1 Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1 Art. 1 FINALITÀ E OGGETTO La Provincia di Milano intende

Dettagli

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI 32 7.9.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 36 COMUNE DI QUARRATA (Pistoia) Selezione pubblica, per prove selettive, per chiamata nominativa di n. 1 Collaboratore Professionale Amministrativo

Dettagli

CRITERI E MODALITA PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA COMPRESE IN PROGETTI INNOVATIVI O SPERIMENTALI. Articolo 1 Finalità

CRITERI E MODALITA PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA COMPRESE IN PROGETTI INNOVATIVI O SPERIMENTALI. Articolo 1 Finalità Allegato parte integrante ALLEGATO A CRITERI E MODALITA PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA COMPRESE IN PROGETTI INNOVATIVI O SPERIMENTALI Articolo 1 Finalità L articolo 38 della legge provinciale 27 luglio

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

Allegato parte integrante "CRITERI PER L'EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEL VOLONTARIATO DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE 13 FEBBRAIO 1992, N.

Allegato parte integrante CRITERI PER L'EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEL VOLONTARIATO DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE 13 FEBBRAIO 1992, N. Allegato parte integrante "CRITERI PER L'EROGAZIONE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEL VOLONTARIATO DI CUI ALLA LEGGE PROVINCIALE 13 FEBBRAIO 1992, N. 8" Le presenti direttive si applicano in attuazione degli

Dettagli

L r. 36/2000 art. 6 Contributi alle associazioni pro loco

L r. 36/2000 art. 6 Contributi alle associazioni pro loco DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (resa ai sensi dell art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445) esente da bollo ai sensi dell art. 37 D.P.R. 445/2000 Rendicontazione dell attivita svolta

Dettagli

Modulo B1 PIANO DI ATTIVITA' Titolo del piano di attività. Eventuale contributo richiesto (in cifre)

Modulo B1 PIANO DI ATTIVITA' Titolo del piano di attività. Eventuale contributo richiesto (in cifre) Modulo B1 PIANO DI ATTIVITA' Organizzazione proponente Titolo del piano di attività Eventuale contributo richiesto (in cifre) Eventuali altre Organizzazioni ed Enti anche pubblici che collaborano all attività

Dettagli

ILLUSTRAZIONE DELL OFFERTA TECNICA

ILLUSTRAZIONE DELL OFFERTA TECNICA Allegato 2 ILLUSTRAZIONE DELL OFFERTA TECNICA ( da inserire nella busta contrassegnata dalla lettera B) Luogo e data. Spett.le Comune di Arnesano Via De Amicis 2 ARNESANO (LE) OGGETTO: Proposta gestionale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER IN TEORIE E METODI DELLE ATTIVITÀ MOTORIE PREVENTIVE E ADATTATE II EDIZIONE A.A. 2005/2006 MASTER UNIVERSITARIO

Dettagli

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma AVVISO PUBBLICO RISERVATO AI CENTRI ANZIANI DI ROMA E PROVINCIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PICCOLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 867 DELL 8 MAGGIO 2014

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 867 DELL 8 MAGGIO 2014 ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 867 DELL 8 MAGGIO 2014 Regolamento per la tenuta del Registro generale del volontariato organizzato di cui all articolo 5 della legge regionale 9 novembre 2012, n. 23 (Disciplina

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 124 del 25/02/2015 Proposta: DAL/2015/128 del 24/02/2015 Struttura proponente: Oggetto:

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DELLA FAMIGLIA Avviso di finanziamento relativo all anno 2011 per progetti a valere sull articolo 9 della legge 8 marzo 2000 n. 53, così

Dettagli

COMUNE DI OTTAVIANO Provincia di Napoli Settore III Affari Sociali Cultura Tel 081 8280280 AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI OTTAVIANO Provincia di Napoli Settore III Affari Sociali Cultura Tel 081 8280280 AVVISO PUBBLICO COMUNE DI OTTAVIANO Provincia di Napoli Settore III Affari Sociali Cultura Tel 081 8280280 AVVISO PUBBLICO Bando per l erogazione di contributi ad associazioni di volontariato, operanti sul territorio

Dettagli

STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO DETERMINAZIONE. Estensore TIRATTERRA MARCO. Responsabile del procedimento MARCO TIRATTERRA

STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO DETERMINAZIONE. Estensore TIRATTERRA MARCO. Responsabile del procedimento MARCO TIRATTERRA REGIONE LAZIO STRUTTURE AMMINISTRATIVE GIUNTA REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO PROGRAMMAZIONE TURISTICA DETERMINAZIONE N. G01236 del 29/10/2013 Proposta n. 16879 del

Dettagli

MODULO CONSUNTIVO 2011

MODULO CONSUNTIVO 2011 Spedire a mezzo RACCOMAN A/R (fa fede il timbro postale) entro il 14/09/2012 Alla Regione Piemonte Direzione Cultura Turismo e Sport Settore Sport Via Avogadro, 30 10121 Torino CODICE CUP: J68J11000360009

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO Via Torquato Tasso, 8 24100 BERGAMO

PROVINCIA DI BERGAMO Via Torquato Tasso, 8 24100 BERGAMO Per le trasmissioni in interoperabilità il numero di protocollo e la data sono contenuti nel file segnatura.xml Prot. n. LM/lc-2530-25 Bergamo, AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI ISTITUTI SUPERIORI DELLA PROVINCIA

Dettagli

PROVINCIA DELL OGLIASTRA Servizio Programmazione Lavoro Politiche Sociali

PROVINCIA DELL OGLIASTRA Servizio Programmazione Lavoro Politiche Sociali PROVINCIA DELL OGLIASTRA Servizio Programmazione Lavoro Politiche Sociali REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI PATROCINIO E DI CONTRIBUTI ECONOMICI AD ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO, ENTI, COMITATI E ASSOCIAZIONI

Dettagli

Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno.

Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno. Ala, OGGETTO: Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno. Al COMUNE DI ALA Piazza S. Giovanni 1 38061 -

Dettagli

Allegato B al Decreto n. del pag. 1/7

Allegato B al Decreto n. del pag. 1/7 giunta regionale Allegato B al Decreto n. del pag. 1/7 Marca da bollo 14,62 Conferma iscrizione Il Sottoscritto: Cognome Alla Regione del Veneto U.P. Tutela Produzioni Agroalimentari All attenzione del

Dettagli

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE Provincia di Varese

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE Provincia di Varese COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE Provincia di Varese TITOLO I RAPPORTI CON L ASSOCIAZIONISMO ART. 1: Principi e finalità Il Comune riconosce e promuove il valore culturale, di solidarietà e di promozione sociale

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE PROVINCIA DI NOVARA

COMUNE DI GALLIATE PROVINCIA DI NOVARA COMUNE DI GALLIATE PROVINCIA DI NOVARA ART. 12 L. 7.8.1990 N. 241 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CESSIONE DI FINANZIAMENTI E DI BENEFICI ECONOMICI A PERSONE, AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI Approvato

Dettagli

1) SOGGETTI AMMISSIBILI

1) SOGGETTI AMMISSIBILI BANDO PER L EROGAZIONE DI UN CONTRIBUTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI UN EVENTO DI PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO GIOVANILE DA PARTE DI ASSOCIAZIONI O GRUPPI INFORMALI GIOVANILI. Ciessevi, Centro

Dettagli