Termine ultimo di presentazione 28 febbraio 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Termine ultimo di presentazione 28 febbraio 2014"

Transcript

1 9 Provincia di Livorno Unita di Servizio 4.1 Cultura, Istruzione, Sport e Attività Sociali Piazza Municipio, Livorno PIANO PROVINCIALE DELLO SPORT Anno 2014 formulario DOMANDA DI CONTRIBUTO alla PROVINCIA di Livorno (L.R. 72/2000, art. 12, c.1, lett d e c. 2) INTERVENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA E MOTORIO RICREATIVA REALIZZATI DALLA PROVINCE TOSCANE CON FONDI REGIONALI Termine ultimo di presentazione 28 febbraio Uff. Sport: tel. 0586/ /272

2 PROMOZIONE DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE E MOTORIO RICREATIVE (L.R. 72/2000, art. 12, comma 2 - Interventi a cofinanziamento della programmazione locale): Le domande devono essere riferite ad attività in essere o da attuare nell anno di riferimento (possono però essere previsti progetti pluriennali con obbligo di rendicontazione annuale ). Le domande di contributo possono essere presentate unicamente da soggetti pubblici, l associazionismo sportivo e soggetti privati senza scopo di lucro Le domande devono essere redatte secondo il fac-simile allegato (mod ), compilato in ogni sua parte e completo delle informazioni richieste. I progetti che prevedono la partecipazione di più soggetti devono contenere l indicazione del contributo destinato a ciascun soggetto. I soggetti presentatori di domanda dovranno inoltre allegare la seguente documentazione: atto comprovante la struttura democratica dell Associazione (Statuto); dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà dei soggetti privati proponenti da cui risulti: 1. assenza di fini di lucro connessi al progetto/manifestazione proposta a contributo (attività non commerciale). 2. assoggettabilità o meno del contributo alla ritenuta d acconto del 4% di cui all articolo 28 del DPR n. 600/73. ; 3. iscrizione al Registro Società Sportive c/o C.O.N.I 4. che la partecipazione agli organi collegiali dell ente/associazione e anche la titolarita degli stessi è onorifica e gratuita/adeguata, in attuazione della L. 122/ , ; Le domande devono essere presentate alla Provincia competente per territorio entro il termine perentorio del 28 febbraio Il protocollo della Provincia fa fede ai fini della validità per la data di presentazione delle domande. Vengono finanziate attività con strutture progettuali con le seguenti finalità_ 1. azioni in ambito scolastico del proprio territorio 2. sostegno attività sportive per diversamente abili /svantaggio 3. attività a carattere multidisciplinare 4. insegnamento di base del nuoto scuola primaria (campagna sicurezza in acqua) 5. facilitazione di scambi esperienza con scuole in ambito nazionale e internazionale; 6. coinvolgimento collettivo della popolazione in attività motoria per il tempo libero;. 7. coinvolgimento nelle attività motorie di cittadini ultrasessantenni; 8. iniziative che permettono l inserimento in specifiche squadre o attività sportive di giovani meno interessanti da un punto di vista agonistico. Strutture dei progetti: I Progetti devono obbligatoriamente indicare: 1. obiettivo 2. soggetto attuatore 3. ambito azione (scuola infanz.,primaria,sec,univ,),associazionismo sportivo) 4. tipologia beneficiari (bambini, giovani, adulti, anziani divers.abili) 5. bacino utenza (n. persone destinato intervento) 6. ambito geografico (com.prov.ecc) 7. Canali sociali di diffusione (scuole, associaz. mass.media etc) 8. costi complessivi del progetto ed eventuali entrate 9. tipologia ed entità sostegno richiesto 10. scala temporale di attuazione 11. risultati attesi Pubblicizzazione :le attività devono essere adeguatamente pubblicizzate attraverso idonei supporti cartacei o audiovisivi corredate dal logo della Regione Toscana e dal logo dello Sport per tutti -La mancata o incompleta pubblicizzazione dell iniziativa è motivo di decadenza del contributo - Le Province certificano le forme di pubblicizzazione adottate

3 Sostegno ad interventi di promozione sportiva e motorio-ricreativa realizzati dalle Province toscane con fondi regionali Modulistica punto Denominazione ed obiettivo del progetto: Soggetto attuatore: Codice Fiscale Legale rappresentante Via/Piazza C.A.P. Comune di Telefono: FAX: Breve descrizione del progetto (finalità e mezzi): N.B. La descrizione del progetto può essere presentata anche in forma di allegato Periodo di riferimento dell attività: dal al Ambito geografico e sede di svolgimento (1) : Barrare la finalità cui è rivolto il progetto di attività: 1) azioni in ambito scolastico e studentesco; 2) sostegno di attività sportive destinate a studenti disabili psichici e fisici o a soggetti comunque svantaggiati, compreso l acquisto di ausili ginnici e sportivi per la pratica sportiva delle persone con disabilità in luoghi o strutture che già rispettano le norme sull accessibilità e la visitabilità (legge n. 13/1989 e DPR n. 503/1996); 3) sostegno di attività sportive a carattere multidisciplinare, anche con riferimento alla conoscenza delle diverse disciplinesportive ed all orientamento sportivo; 4) insegnamento di base del nuoto nella scuola primaria, nel quadro di una più generale campagna sulla sicurezza in acqua;

4 5) facilitazione di scambi di esperienza in materia sportiva con scuole in ambito nazionale e internazionale; 6) coinvolgimento collettivo della popolazione in attività motoria per il tempo libero;. 7) coinvolgimento nelle attività motorie di cittadini ultrasessantenni; 8) iniziative che permettono l inserimento in specifiche squadre o attività sportive di giovani meno interessanti da un punto di vista agonistico. Ambito di azione (2) : Tipologia dei beneficiari (3) : Bacino di utenza (numero di persone cui è destinato l intervento) : Canali sociali di diffusione (4) : Risultati attesi : Il progetto si realizza totalmente o in parte in Comuni montani: SI NO Il progetto si realizza con il coinvolgimento di soggetti istituzionali pubblici e privati (indicare quali) : - Principi della Carta Etica dello Sport cui il progetto si riferisce (descrizione) : Indicazione delle linee di integrazione con altri Piani o Programmi regionali correlati con il presente Piano regionale dello sport :

5 SPESE: euro, di cui: - per OPERATORI......euro - per IMPIANTI, MATERIALI o ATTREZZATURE euro - ALTRO (da specificare) euro ENTRATE:... euro COSTO EFFETTIVO A CARICO DEL SOGGETTO PRESENTATORE RESPONSABILE DEL PROGETTO (differenza tra uscite e entrate).. euro ENTITA DEL SOSTEGNO RICHIESTO : euro Se il progetto prevede la partecipazione di più soggetti, indicare la percentuale dell eventuale contributo destinato a ciascun soggetto: 1) Denominazione: % 2) Denominazione: % 3) Denominazione: % 4) Denominazione: % Allega la documentazione delle procedure di concertazione adottate e l indicazione dei soggetti che hanno partecipato alla concertazione e da questi sottoscritta : SI NO Se il soggetto presentatore e responsabile del progetto è un soggetto diverso dalle P.A., allegare copia dello statuto. Data IL LEGALE RAPPRESENTANTE (1) comunale, provinciale, regionale, nazionale, internazionale (2) scuola dell infanzia, primaria, secondaria, Università, associazionismo sportivo, ecc. (3) bambini, giovani, adulti, anziani, diversamente abili, ecc. (4) scuole, associazioni, mass media, ecc.

PROVINCIA DI POTENZA Ufficio Affari Generali, Cultura e Istruzione

PROVINCIA DI POTENZA Ufficio Affari Generali, Cultura e Istruzione PROVINCIA DI POTENZA Ufficio Affari Generali, Cultura e Istruzione Piano Provinciale Annuale dello Sport 2013 (PPS) per la concessione di finanziamenti per interventi di promozione delle attività fisico-motorie

Dettagli

A tal proposito, ALLEGA la seguente documentazione prevista e/o dichiarazioni richieste ai sensi del Regolamento Provinciale dei Contributi.

A tal proposito, ALLEGA la seguente documentazione prevista e/o dichiarazioni richieste ai sensi del Regolamento Provinciale dei Contributi. (su carta intestata società) 1 Al Presidente della Provincia di Livorno Unità Servizio 4.1 Cultura,istruzione,sport,att.sociali Piazza del Municipio, 4 57100 Livorno Oggetto: RICHIESTA DI LIQUIDAZIONE

Dettagli

BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL FINANZIAMENTO DI SERVIZI DI TELEFONIA SOCIALE RIVOLTI ALLE PERSONE ANZIANE

BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL FINANZIAMENTO DI SERVIZI DI TELEFONIA SOCIALE RIVOLTI ALLE PERSONE ANZIANE BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL FINANZIAMENTO DI SERVIZI DI TELEFONIA SOCIALE RIVOLTI ALLE PERSONE ANZIANE ART. 1- OGGETTO DEL BANDO L Assessorato dell Igiene Sanità e dell Assistenza Sociale - Direzione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. per la realizzazione di progetti a favore della Coesione Sociale

AVVISO PUBBLICO. per la realizzazione di progetti a favore della Coesione Sociale PROVINCIA DI PAVIA SETTORE SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO AVVISO PUBBLICO per la realizzazione di progetti a favore della Coesione Sociale Art. 1 Finalità Il presente Avviso intende sostenere progetti in

Dettagli

Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport

Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport Allegato A Direzione Regionale Politiche Sociali, Autonomie, Sicurezza e Sport Area Interventi per lo Sport Avviso Pubblico ai sensi della Legge Regionale n. 15/02 e s.m.i., articolo 33 comma 1 Contributi

Dettagli

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento

1) Obiettivi. 2) Destinatari del contributo. 3) Priorità dei progetti ammessi a finanziamento ALLEGATO B Modalità per la concessione di contributi e indicazioni per la presentazione dei Progetti Sociali- artt. 7 e 8 l.r. 26/93 Interventi a favore della popolazione zingara 1) Obiettivi La Giunta

Dettagli

CRITERI E MODALITA PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA COMPRESE IN PROGETTI INNOVATIVI O SPERIMENTALI. Articolo 1 Finalità

CRITERI E MODALITA PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA COMPRESE IN PROGETTI INNOVATIVI O SPERIMENTALI. Articolo 1 Finalità Allegato parte integrante ALLEGATO A CRITERI E MODALITA PER IL FINANZIAMENTO DI ATTIVITA COMPRESE IN PROGETTI INNOVATIVI O SPERIMENTALI Articolo 1 Finalità L articolo 38 della legge provinciale 27 luglio

Dettagli

a) Obiettivi b) Destinatari dei finanziamenti

a) Obiettivi b) Destinatari dei finanziamenti ALLEGATO 1 CONVENZIONE DEL 23/12/2010 TRA IL DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITA E LA REGIONE PIEMONTE IN ATTUAZIONE DELL INTESA DEL 29 APRILE 2010 RELATIVA AI CRITERI DI RIPARTIZIONE DELLE RISORSE, LE

Dettagli

Art. 1 Settori di intervento

Art. 1 Settori di intervento REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI E PRIVATI (Deliberazione del Consiglio comunale n. 1953/1173 del 5.7.1991 di revoca della deliberazione 574

Dettagli

COMUNE DI CALCI Provincia di Pisa

COMUNE DI CALCI Provincia di Pisa COMUNE DI CALCI Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI COMUNALI E PER IL SOSTEGNO ALLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE Approvato con deliberazione del C.C. n. 8 del 14.02.13 1 Art. 1 -

Dettagli

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma

DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma DIPARTIMENTO IX - DIREZIONE Viale di Villa Pamphili, 100 00152 Roma AVVISO PUBBLICO RISERVATO AI CENTRI ANZIANI DI ROMA E PROVINCIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER PICCOLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

Bandi per il finanziamento di progetti a rilevanza territoriale locale 2010

Bandi per il finanziamento di progetti a rilevanza territoriale locale 2010 Bandi per il finanziamento di progetti a rilevanza territoriale locale 2010 Premessa Nel rispetto delle direttive del Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato e della normativa vigente,

Dettagli

FORMULARIO DI PROGETTO

FORMULARIO DI PROGETTO ALLEGATO B AVVISO PUBBLICO PER L IDEAZIONE, PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DENOMINATO RIAPRE IL PECCI, RIPARTE IL CONTEMPORANEO IN TOSCANA FORMULARIO DI PROGETTO SEZIONE 1 - DATI GENERALI 1.1

Dettagli

Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI DI PROMOZIONE SPORTIVA ANNO 2009

Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI DI PROMOZIONE SPORTIVA ANNO 2009 L.R. 32/2002 (Società sportive storiche) Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino SPEDIRE A MEZZO RACCOMANDATA A.R. ENTRO IL 15/3/2010 CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI A SOSTEGNO DELL ECONOMIA LOCALE, AI SENSI DELL ART.

REGOLAMENTO TECNICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI A SOSTEGNO DELL ECONOMIA LOCALE, AI SENSI DELL ART. REGOLAMENTO TECNICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI A SOSTEGNO DELL ECONOMIA LOCALE, AI SENSI DELL ART. 12 DELLA LEGGE N. 241/90 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI ART. 1 - SCOPI, FINALITA

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero BANDO PUBBLICO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE OPERANTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRIGGIANO - INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI - Art. 1 FINALITA Il Comune di Triggiano

Dettagli

ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONE E TIPOLOGIA

ART. 1 OGGETTO ART. 2 DEFINIZIONE E TIPOLOGIA Regolamento per la concessione di contributi a sostegno dei Centri vacanza per minori ai sensi del Regolamento Regionale approvato con DPReg n. 0190/PRES del 22.05.2001 e dei Centri socio-educativi per

Dettagli

Facsimile della domanda di finanziamento. Il/La sottoscritto/a nato/a a il, in qualità di legale rappresentante di: Indirizzo Telefono FAX E-MAIL

Facsimile della domanda di finanziamento. Il/La sottoscritto/a nato/a a il, in qualità di legale rappresentante di: Indirizzo Telefono FAX E-MAIL Facsimile della domanda di finanziamento Carta intestata Impresa Spett.le Regione Campania Isola A/6 Il/La sottoscritto/a nato/a a il, in qualità di legale rappresentante di: Indirizzo Telefono FAX E-MAIL

Dettagli

ISTANZA DI FINANZIAMENTO PER L ANNO _2015

ISTANZA DI FINANZIAMENTO PER L ANNO _2015 ALLEGATO A 1 - ATTIVITA CULTURALI ISTANZA DI FINANZIAMENTO PER L ANNO _2015 Regione Puglia Servizio Cultura e Spettacolo Ufficio Attività culturali e audiovisivi Via Piero Gobetti n.26 70125 BARI OGGETTO:

Dettagli

l progetti Ordinari Minori sono volti ad incentivare le attività delle singole OdV che realizzano uno o più dei seguenti interventi:

l progetti Ordinari Minori sono volti ad incentivare le attività delle singole OdV che realizzano uno o più dei seguenti interventi: 1 Art.1 Oggetto del bando Il Bando per il biennio 2014/2015 del CSV Asso.Vo.Ce. Microprogettazione Sociale è volto al sostegno della progettazione sociale delle Organizzazioni di Volontariato, di seguito

Dettagli

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI 32 7.9.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 36 COMUNE DI QUARRATA (Pistoia) Selezione pubblica, per prove selettive, per chiamata nominativa di n. 1 Collaboratore Professionale Amministrativo

Dettagli

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO

COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO COMUNE DI PISA D I R E Z I O N E SERVIZI ISTITUZIONALI CULTURA TURISMO OGGETTO: APPROVAZIONE BANDO ANNO 2014 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI. SETTORE D INTERVENTO : CULTURA. PRENOTAZIONE IMPEGNO

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA AVVISO Criteri e modalità di presentazione delle istanze relative al sostegno di iniziative e manifestazioni culturali, artistiche, musicali, coreutiche, teatrali, ricreative,

Dettagli

Regolamento delle attività culturali e ricreative autogestite dagli studenti

Regolamento delle attività culturali e ricreative autogestite dagli studenti Regolamento 20 maggio 2008, n.13 Regolamento delle attività culturali e ricreative autogestite dagli studenti TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Finalità 1. L'Università di Messina, nell'esercizio dei

Dettagli

COMUNE DI VICOPISANO Provincia di Pisa

COMUNE DI VICOPISANO Provincia di Pisa COMUNE DI VICOPISANO Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI COMUNALI E PER IL SOSTEGNO ALLE LIBERE FORME ASSOCIATIVE ex art. 12, legge 7/8/1990, n. 241 APPROVATO CON ATTO C.C. N.

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile PROVINCIA DI LIVORNO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile Premessa La Provincia promuove e finanzia interventi volti allo sviluppo di imprese giovanili

Dettagli

BANDO 2016 REGOLAMENTO

BANDO 2016 REGOLAMENTO BANDO 2016 REGOLAMENTO La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, nell ambito della propria attività istituzionale, promuove un bando per la presentazione di richieste di finanziamento a favore di progetti

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FESR 2007 2013

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FESR 2007 2013 UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA Dipartimento 10 - Lavoro, Politiche della Famiglia, Formazione Professionale, Cooperazione e Volontariato PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE CALABRIA FESR 2007

Dettagli

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015

BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 BANDO DI EROGAZIONE ESERCIZIO 2015 2 Ricerca applicata in campo medico 2015/2016 Istruzione Universitaria e Ricerca 1 Indice 1 Premessa... 3 1.1 Le risorse a disposizione... 3 2 Enti ammissibili... 3 2.1

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE AVVISO N.4/2014: AZIONI DI SISTEMA PER LO SVILUPPO DI IMPRESA SOCIALE E NUOVI RAMI DI IMPRESA Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97 che ha

Dettagli

WWW.CSVROVIGO.IT. Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI CSV

WWW.CSVROVIGO.IT. Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI CSV BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 WWW.CSVROVIGO.IT Centro di Servizio per il Volontariato di Rovigo CSV 2 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI 1. INTRODUZIONE Il Centro

Dettagli

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE

ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE ALLEGATO 1 Criteri di partecipazione per la realizzazione di un programma sperimentale di sport terapia per persone con disabilita. D.G.R. 28/68 del 24/06/2011 L Assessorato dell Igiene e Sanità e dell

Dettagli

P R O V I N C I A D I S A S S A R I Settore 9 Programmazione e Pianificazione

P R O V I N C I A D I S A S S A R I Settore 9 Programmazione e Pianificazione P R O V I N C I A D I S A S S A R I Settore 9 Programmazione e Pianificazione PROGETTO IPPOTYRR PO ITALIA - FRANCIA MARITTIMO. ATTIVITÀ WORSHOP Di ETOLOGIA. BANDO PER LA SELEZIONE CENTRI EQUESTRI PARTECIPANTI

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI NOGARO

COMUNE DI SAN GIORGIO DI NOGARO COMUNE DI SAN GIORGIO DI NOGARO AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE, BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE E DOCUMENTATE FINALIZZATO

Dettagli

Pianeta Galileo. Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione

Pianeta Galileo. Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione Pianeta Galileo Avviso pubblico per il finanziamento di progetti di educazione scientifica presentati da Istituti di istruzione secondaria di secondo grado, statali e paritari, della Toscana 1. Finalità

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II AFFIDAMENTO IN USO CAPO III AFFIDAMENTO IN GESTIONE

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II AFFIDAMENTO IN USO CAPO III AFFIDAMENTO IN GESTIONE Apppprroovvaat too ccoonn ddeel libbeerraazzi ioonnee nn..003366/ /CC ddeel l 2200..0044..22000099 - REGOLAMENTO PPER L AFFFFIIDAMENTO IIN USSO E IIN GESSTIIONE DEGLII IIMPPIIANTII SSPPORTIIVII COMUNALII

Dettagli

DOTE BORSA LAVORO 2012

DOTE BORSA LAVORO 2012 Provincia di Como La Provincia di Como l Assessorato alle Politiche attive del lavoro e formazione professionale rende nota la DOTE BORSA LAVORO 2012 COMUNICAZIONE AGLI OPERATORI ACCREDITATI L.R. 22/06

Dettagli

BANDO POTENZIAMENTO AVVIAMENTI NUMERICI MIRATI DISPOSITIVO 3.3 (azioni 3.3.a, 3.3.b, 3.3.c, 3.3.d)

BANDO POTENZIAMENTO AVVIAMENTI NUMERICI MIRATI DISPOSITIVO 3.3 (azioni 3.3.a, 3.3.b, 3.3.c, 3.3.d) BANDO POTENZIAMENTO AVVIAMENTI NUMERICI MIRATI DISPOSITIVO 3.3 (azioni 3.3.a, 3.3.b, 3.3.c, 3.3.d) Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97; - L. n. 68 /1999 e s.m.i; - D.lgs. n. 181/2000,

Dettagli

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori

bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori bando per progetti di ricerca scientifica svolti da giovani ricercatori budget complessivo del bando 500.000 euro termine per la presentazione dei progetti 15 luglio 2014 contenuti: A. NORMATIVA DEL BANDO

Dettagli

ALLEGATO B AVVISO PUBBLICO

ALLEGATO B AVVISO PUBBLICO ALLEGATO B AVVISO PUBBLICO Procedura ad evidenza pubblica per la selezione di progetti di iniziativa delle attività commerciali, turistico-ricettive, servizio-ricettive da inserire nel P.U.C. 3 del Comune

Dettagli

Comune di San Giustino Provincia di Perugia

Comune di San Giustino Provincia di Perugia Comune di San Giustino Provincia di Perugia BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT DI SAN GIUSTINO CAPOLUOGO - C.I.G. n. Z8D09C286B. 1. Ente proponente: Comune di San

Dettagli

Regione Misura 3.1_Assistenza indiretta e contributi straordinari Annualità 2014 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4

Regione Misura 3.1_Assistenza indiretta e contributi straordinari Annualità 2014 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4 Regione Misura 3.1_Assistenza indiretta e contributi straordinari Annualità 2014 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4 PARTE SECONDA SOTTOMISURA 3.1 Interventi L.R. 20 / 2006 Regione Misura 3.1_Assistenza

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI E DEI BENEFICI ECONOMICI A ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI E DEI BENEFICI ECONOMICI A ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI COMUNE DI TORRI DEL BENACO PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI E DEI BENEFICI ECONOMICI A ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI Delibera di Consiglio Comunale n. 6

Dettagli

ALLEGATO A Atto di indirizzo

ALLEGATO A Atto di indirizzo ALLEGATO A Atto di indirizzo Programma di finanziamento degli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo degli immobili destinati ad asilo nido e/o micro-nido comunali

Dettagli

CENTRO SPORTIVO ITALIANO

CENTRO SPORTIVO ITALIANO Via S.Antonio, 5 20122 MILANO REGOLAMENTO RICHIESTA PATROCINIO PREMESSA: Il patrocinio è un riconoscimento con il quale il Centro Sportivo Italiano, esprime la propria simbolica adesione ad iniziative

Dettagli

CARTA ILA 2011 CODICE BANDO PI1160

CARTA ILA 2011 CODICE BANDO PI1160 CARTA ILA 2011 CODICE BANDO PI1160 ALL. A PROVINCIA DI PISA Servizio Lavoro e Sociale - CENTRO PER L IMPIEGO di PISA NOTA INFORMATIVA GESTIONE E RENDICONTAZIONE ILA Individual Learning Account ADEMPIMENTI

Dettagli

Comune di Livorno U. O. Servizi Sociali Ufficio Promozione Sociale

Comune di Livorno U. O. Servizi Sociali Ufficio Promozione Sociale Comune di Livorno U. O. Servizi Sociali Ufficio Promozione Sociale BANDO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ORDINARI AD ASSOCIAZIONI, ENTI, COMITATI E ALTRI SOGGETTI SENZA FINALITÀ DI LUCRO PER L

Dettagli

3. Destinatari Studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio che frequentano le scuole superiori in ambito regionale.

3. Destinatari Studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio che frequentano le scuole superiori in ambito regionale. Bando provinciale per l assegnazione di buoni studio a favore degli studenti residenti nel Comune di Isola del Giglio mis. C.2 POR Ob.3 2000-06 anno scolastico 2007/08 Premessa La Provincia di Grosseto

Dettagli

PROVINCIA DI VICENZA

PROVINCIA DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA Lì, 19/10/2011 Prot.n. 72634 ALLEGATO A alla determinazione dirigenziale n. 914 del 28/09/2011 BANDO PER LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO ALLE ASSOCIAZIONI DI STRANIERI PRESENTI NEL

Dettagli

Le Organizzazioni iscritte possono scegliere se partecipare al bando in forma singola o, in alternativa, sotto forma di Organizzazioni in rete.

Le Organizzazioni iscritte possono scegliere se partecipare al bando in forma singola o, in alternativa, sotto forma di Organizzazioni in rete. ALLEGATO A BANDO 2014 PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEI PROGETTI PRESENTATI DALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ISCRITTE ALLA SEZIONE REGIONALE E ALLE SEZIONI PROVINCIALI DEL REGISTRO GENERALE

Dettagli

ALLEGATO N.2. FORMULARIO DI PRESENTAZIONE DELL INIZIATIVA/PROGETTO (Linee di indirizzo 2012)

ALLEGATO N.2. FORMULARIO DI PRESENTAZIONE DELL INIZIATIVA/PROGETTO (Linee di indirizzo 2012) ALLEGATO N.2 FORMULARIO DI PRESENTAZIONE DELL INIZIATIVA/PROGETTO (Linee di indirizzo 2012) Titolo dell'iniziativa/progetto Anagrafica dell organizzazione proponente/capofila Codice Fiscale/P.IVA Sede

Dettagli

Modalità di accesso e criteri di valutazione

Modalità di accesso e criteri di valutazione Autonome Provinz Bozen-Südtirol Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige Legge Provinciale 10 agosto 1977, n. 29 Modalità di accesso e criteri di valutazione (Delibera G.P. n. 3238 del 17 settembre 2001)

Dettagli

COMUNE DI MASSA. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE di PROVVIDENZE

COMUNE DI MASSA. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE di PROVVIDENZE COMUNE DI MASSA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE di PROVVIDENZE Approvato con Delibera di C.C. n. 59 del 20/12/2005 Capo I Definizione e ambito di applicazione Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

Area Disabilita. Assistenza scolastica per l autonomia e la comunicazione dei disabili LIVEAS

Area Disabilita. Assistenza scolastica per l autonomia e la comunicazione dei disabili LIVEAS Area Disabilita Num. Scheda 1 TITOLO AZIONE o o Assistenza scolastica per l autonomia e la comunicazione dei disabili LIVEAS OBIETTIVI Come recita l articolo 12 della legge 104/92, scopo generale dell

Dettagli

FONDAZIONE UNIVERSITA MAGNA GRECIA DI CATANZARO

FONDAZIONE UNIVERSITA MAGNA GRECIA DI CATANZARO FONDAZIONE UNIVERSITA MAGNA GRECIA DI CATANZARO REGOLAMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DELLE ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE E PER LA PROMOZIONE E IL SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E RICREATIVE DEGLI STUDENTI

Dettagli

CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI

CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI Provincia di Udine Via del Colle 10-33038 San Daniele del Friuli - p.i. 00453800302 www.comune.sandanieledelfriuli.ud.it centralino 0432 946511 fax 0432 946534 Prot. n 3366

Dettagli

AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DELLA FAMIGLIA Avviso di finanziamento relativo all anno 2011 per progetti a valere sull articolo 9 della legge 8 marzo 2000 n. 53, così

Dettagli

1 DISPONIBILITÀ FINANZIARIA

1 DISPONIBILITÀ FINANZIARIA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DI ATTIVITÀ CULTURALI, SPORTIVE E RICREATIVE ORGANIZZATE DA RAGGRUPPAMENTI DI STUDENTI ISCRITTI ALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA -ANNO 2011

Dettagli

SCHEMA TECNICO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI INNOVATIVI. art. 4, comma 2, lettere b) e g) ANNO 2008

SCHEMA TECNICO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI INNOVATIVI. art. 4, comma 2, lettere b) e g) ANNO 2008 Allegato 3 SCHEMA TECNICO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI INNOVATIVI ai sensi della l.r. n. 23/99 Politiche regionali per la famiglia art. 4, comma 2, lettere b) e g) ANNO 2008 Progetto presentato all

Dettagli

Ambito di Seriate. Regolamento per l erogazione del Buono Disabili per cittadini residenti nei Comuni dell Ambito di Seriate

Ambito di Seriate. Regolamento per l erogazione del Buono Disabili per cittadini residenti nei Comuni dell Ambito di Seriate Ambito di Seriate Seriate, Albano S.Alessandro, Bagnatica, Brusaporto, Cavernago, Costa di Mezzate, Grassobbio, Montello, Pedrengo, Scanzorosciate, Torre de Roveri Regolamento per l erogazione del Buono

Dettagli

BANDO. POR OB 3 MISURA C3: VOUCHER PER MASTER POST LAUREA E DOTTORATI DI RICERCA a.a. 2005/2006

BANDO. POR OB 3 MISURA C3: VOUCHER PER MASTER POST LAUREA E DOTTORATI DI RICERCA a.a. 2005/2006 Allegato A) Premessa BANDO POR OB 3 MISURA C3: VOUCHER PER MASTER POST LAUREA E DOTTORATI DI RICERCA a.a. 2005/2006 La Regione Toscana adotta il presente avviso in coerenza ed attuazione: - del Regolamento

Dettagli

Interventi per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva e delle attività motorio-ricreative. Art. 1

Interventi per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva e delle attività motorio-ricreative. Art. 1 L.R. 1 agosto 1997, n. 47 ( 1). Interventi per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva e delle attività motorio-ricreative. Art. 1 Finalità e programmazione degli interventi. 1. La Regione,

Dettagli

linea di azione Sostegno e promozione dei progetti di residenza artistica e culturale, finalizzati alla

linea di azione Sostegno e promozione dei progetti di residenza artistica e culturale, finalizzati alla ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI A VALERE SUL PROGETTO REGIONALE Sistema regionale per lo spettacolo dal vivo:attività teatrali, di danza e di musica linea di azione Sostegno

Dettagli

La Concessione dei contributi a favore delle scuole dell infanzia non statali è subordinata al possesso dei seguenti requisiti:

La Concessione dei contributi a favore delle scuole dell infanzia non statali è subordinata al possesso dei seguenti requisiti: Allegato alla Delib.G.R. n. 49/32 del 7.12.2011 L.R. 14. 5 2009 n.1, art.17. Criteri e modalità di concessione e rendicontazione dei contributi a favore delle scuole dell infanzia non statali ai sensi

Dettagli

GUIDA ALLA RICHIESTA DI EROGAZIONE DELLE AGEVOLAZIONI

GUIDA ALLA RICHIESTA DI EROGAZIONE DELLE AGEVOLAZIONI GUIDA ALLA RICHIESTA DI EROGAZIONE DELLE AGEVOLAZIONI Progetti di innovazione delle micro e piccole imprese La rendicontazione tecnica amministrativa finale del progetto di ricerca dovrà essere presentata

Dettagli

REGIONE LAZIO Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili

REGIONE LAZIO Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili Allegato 1 REGIONE LAZIO Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili Accordo di Programma triennale 2015-2017, in attuazione dell articolo 45 Residenze del D.M. 1 luglio 2014 Avviso Pubblico per il

Dettagli

COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine)

COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine) AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE, BENEFICIARIO DI CONTRIBUTO FINALIZZATO ALL INSERIMENTO LAVORATIVO DI SOGGETTI SVANTAGGAITI IN INIZIATIVE DI LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ PROMOSSE

Dettagli

ALLEGATO A. Il presente allegato si compone di n. 14 (quattordici ) pagine, inclusa la presente copertina

ALLEGATO A. Il presente allegato si compone di n. 14 (quattordici ) pagine, inclusa la presente copertina REGIONE PUGLIA Area Politiche per la promozione della Salute, delle Persone, delle Pari Opportunità Servizio Programmazione Sociale e Integrazione Sociosanitaria ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE

Dettagli

Comune di Torre del Greco (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO COMUNALE. Albo delle Associazioni. Rapporti con le Associazioni

Comune di Torre del Greco (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO COMUNALE. Albo delle Associazioni. Rapporti con le Associazioni Comune di Torre del Greco (Provincia di Napoli) Settore Servizi Sociali e Cultura REGOLAMENTO COMUNALE PER l ISTITUZIONE DELL Albo delle Associazioni E PER I Rapporti con le Associazioni Approvato con

Dettagli

2. QUADRO NORMATIVO E CONTESTO DI RIFERIMENTO

2. QUADRO NORMATIVO E CONTESTO DI RIFERIMENTO AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE, BENEFICIARIO DI CONTRIBUTO FINALIZZATO ALL INSERIMENTO LAVORATIVO DI SOGGETTI SVANTAGGIATI IN INIZIATIVE DI LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ PROMOSSE

Dettagli

INFORMAZIONI SULL ORGANIZZAZIONE

INFORMAZIONI SULL ORGANIZZAZIONE E possibile compilare il modulo di presentazione della domanda on line. Basta registrarsi nell area riservata e procedere alla sua compilazione guidata e facilitata, che si può effettuare anche in più

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. del Pratica trattata da: Barbara

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008

AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008 ALLEGATO D AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008 Dipartimento Attività Produttive, Politiche

Dettagli

Interventi per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva e delle attività motorio-ricreative (2).

Interventi per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva e delle attività motorio-ricreative (2). L.R. 1 agosto 1997, n. 47 (1). Interventi per la promozione e lo sviluppo della pratica sportiva e delle attività motorio-ricreative (2). (1) Pubblicata nel B.U. Marche 8 agosto 1997, n. 52. (2) L art.

Dettagli

Bando a sportello. Proroga termine invio domande progettuali - 20 maggio 2014

Bando a sportello. Proroga termine invio domande progettuali - 20 maggio 2014 Bando a sportello per la presentazione di proposte progettuali nell ambito del progetto INTERREG IV I-A 2007-2013 AdMuseum Rete transfrontaliera per l accessibilità fisica e culturale ai patrimoni museale

Dettagli

E un impresa essere giovani

E un impresa essere giovani SERVIZIO SCUOLA DI MUSICA, GIOVANI E POLITICHE INTERSETTORIALI Orario al pubblico: Lunedì e Giovedì 9.00-13.00 / 15.00-17.00 Martedì e Venerdì 9.00-13.00 Mercoledì chiuso Via Migliorati 1-59100 Prato Tel.

Dettagli

Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno.

Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno. Ala, OGGETTO: Domanda di contributo per la concessione di finanziamenti per lo sviluppo e la promozione dell attività sportiva. Esercizio finanziario anno. Al COMUNE DI ALA Piazza S. Giovanni 1 38061 -

Dettagli

GRAN PRIX DELLA FORMAZIONE Bando di concorso 5 edizione anno 2015

GRAN PRIX DELLA FORMAZIONE Bando di concorso 5 edizione anno 2015 GRAN PRIX DELLA FORMAZIONE Bando di concorso 5 edizione anno 2015 Art.1 Finalità, soggetti promotori e obiettivi Il Premio Gran Prix della Formazione è un iniziativa che si svolge nell'ambito di ExpoTraining,

Dettagli

LEGGE REGIONALE 13 OTTOBRE 2004, N. 23 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI

LEGGE REGIONALE 13 OTTOBRE 2004, N. 23 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI MODULO B LEGGE REGIONALE 13 OTTOBRE 2004, N. 23 E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI DOMANDA PER INVESTIMENTI IMMOBILIARI/IMPIANTI TECNICI Punto 4 lettera a) del Programma r e gionale degli interventi

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE IDEE IMPREDITORIALI

BANDO DI SELEZIONE IDEE IMPREDITORIALI BANDO DI SELEZIONE IDEE IMPREDITORIALI REALIZZATO NELL'AMBITO DEL PIANO LOCALE DELL IMMIGRAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI RIVOLTI AI SETTORI SOCIO-OCCUPAZIONALE, INFORMATIVO E INTERCULTURALE

Dettagli

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

POR OB. 2 FSE 2007/2013 ASSE IV CAPITALE UMANO

POR OB. 2 FSE 2007/2013 ASSE IV CAPITALE UMANO Allegato A) AVVISO PUBBLICO FINANZIAMENTO DI VOUCHER POST-LAUREA PER LO SVILUPPO DI PERCORSI DI RICERCA, SPECIALIZZAZIONE, ACCRESCIMENTO DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI DI GIOVANI LAUREATI POR OB. 2 FSE

Dettagli

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario

A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario ft.di.s.u. PfiRTHENOPE Prot. 00000327 del 18-04-201;:* PflRTENZft A. Di. S. U. Azienda di Diritto allo Studio Universitario Dell' Università degli Studi di Napoli "Parthenope BANDO DI CONCORSO PER L'EROGAZIONE

Dettagli

BANDO PER L ACCESSO AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI FIRENZE PER PROGETTI DI PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL TESSUTO ECONOMICO FIORENTINO.

BANDO PER L ACCESSO AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI FIRENZE PER PROGETTI DI PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL TESSUTO ECONOMICO FIORENTINO. BANDO PER L ACCESSO AL COFINANZIAMENTO DEL COMUNE DI FIRENZE PER PROGETTI DI PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL TESSUTO ECONOMICO FIORENTINO Anno 15 Articolo 1 Finalità 1. Il Comune di Firenze, nell ambito

Dettagli

SI RICORDA CHE SONO AMMESSI AL CONTRIBUTO SOLO GLI INTERVENTI REALIZZATI NELL ANNO 2012

SI RICORDA CHE SONO AMMESSI AL CONTRIBUTO SOLO GLI INTERVENTI REALIZZATI NELL ANNO 2012 Marca da bollo Se non dovuta Barrare la casella a pag. 4 AL COMUNE DI BAGNO A RIPOLI Area 6 Pianificazione e Gestione del Territorio e del Paesaggio Piazza della Vittoria n. 1 50012 BAGNO A RIPOLI OGGETTO

Dettagli

Avviso PUBBLICO Promosso dall'associazione Università per la pace finalizzato alla presentazione di proposte progettuali per la

Avviso PUBBLICO Promosso dall'associazione Università per la pace finalizzato alla presentazione di proposte progettuali per la LEGGE REGIONALE n. 9 del 18/06/2002 e successive modificazioni: Attività regionali per la promozione dei diritti umani, della cultura della pace, della cooperazione allo sviluppo e della solidarietà Art.

Dettagli

Il sottoscritto nato a il residente a in via in qualità di Legale Rappresentante pro-tempore dell Associazione/Istituzione/Ente

Il sottoscritto nato a il residente a in via in qualità di Legale Rappresentante pro-tempore dell Associazione/Istituzione/Ente AL COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO via Roma 18 SAN GIOVANNI LUPATOTO ALL'ASSESSORE Richiesta di contributo per singole iniziative. (SCRIVERE IN STAMPATELLO E COMPILARE TUTTI I CAMPI) Il sottoscritto nato

Dettagli

PREMESSA. Art. 1 Finalità generali del bando

PREMESSA. Art. 1 Finalità generali del bando All. 1 BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI UN PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALLA DIFFUSIONE DELLA CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA A FAVORE DEI CITTADINI STRANIERI EXTRACOMUNITARI attraverso l impiego

Dettagli

Al Signor Sindaco del COMUNE DI OULX Piazza A. Garambois 1. Il/la sottoscritt.. Legale rappresentante dell Ente/Associazione...

Al Signor Sindaco del COMUNE DI OULX Piazza A. Garambois 1. Il/la sottoscritt.. Legale rappresentante dell Ente/Associazione... ALLEGATO A Al Signor Sindaco del COMUNE DI OULX Piazza A. Garambois 1 10056 OULX Il/la sottoscritt.. Legale rappresentante dell Ente/Associazione...... Con sede in. codice fiscale o partita IVA Chiede

Dettagli

AZIENDA SPECIALE PER I SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DI MONTESILVANO

AZIENDA SPECIALE PER I SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DI MONTESILVANO AZIENDA SPECIALE PER I SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DI MONTESILVANO AVVISO PUBBLICO AI FINI DELLA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER TITOLI E COLLOQUIO, DA CUI ATTINGERE PER EVENTUALI ASSUNZIONI A TEMPO

Dettagli

Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza

Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Vicenza Contrà Mure San Rocco, 37/A - 36100 Vicenza e-mail info@csv-vicenza.org tel. 0444 235308 - fax 0444 528488 Centro di Servizio per il Volontariato

Dettagli

COMUNE DI PARMA Settore Welfare Associazionismo Partecipazione Pari opportunità

COMUNE DI PARMA Settore Welfare Associazionismo Partecipazione Pari opportunità COMUNE DI PARMA Settore Welfare Associazionismo Partecipazione Pari opportunità BANDO APERTO per la concessione di patrocinio, vantaggi economici ed eventuali contributi DONNE TUTTO L ANNO 1. Obiettivi

Dettagli

ART. 2 - CONTRIBUTI PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE DEI LIBRI DI TESTO

ART. 2 - CONTRIBUTI PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE DEI LIBRI DI TESTO BANDO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO Bandi unici per l assegnazione di benefici rivolti agli studenti iscritti alle scuole localizzate sul territorio comunale di Castiglione della Pescaia Anno scolastico

Dettagli

COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo

COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo COMUNE DI GIARDINELLO Provincia di Palermo REPERTORIO GENERALE N.72 DEL 27/01/2014 DETERMINAZIONE N.48 DEL 27/01/2014 Oggetto: Approvazione avviso per la concessione del Bonus Socio Sanitario a nuclei

Dettagli

EMERGO 2014. Avviso Pubblico. Codice Unico di Progetto: J45I14000020002

EMERGO 2014. Avviso Pubblico. Codice Unico di Progetto: J45I14000020002 Settore Formazione e Lavoro Area Promozione e Coordinamento dello Sviluppo Economico Sociale EMERGO 2014 Avviso Pubblico AZIONE di sistema Progetti sperimentali per IMPRESE DI GRANDI DIMENSIONI Codice

Dettagli

Bando pubblico per l'accesso ai cofinanziamenti regionali per le attività dei Centri Commerciali Naturali

Bando pubblico per l'accesso ai cofinanziamenti regionali per le attività dei Centri Commerciali Naturali Allegato A Bando pubblico per l'accesso ai cofinanziamenti regionali per le attività dei Centri Commerciali Naturali Le finalità del bando sono rappresentate dalla qualificazione del sistema commerciale

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento contenente criteri e modalità per la concessione di contributi a favore degli apicoltori, singoli o associati che risiedono sul territorio della Provincia e ivi esercitano l'attività apistica,

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli