Copyright by Total Quality Food Consultants s.r.l. Ogni marchio, segno distintivo o testo contenuto nella presente pagina non è riproducibile né

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Copyright by Total Quality Food Consultants s.r.l. Ogni marchio, segno distintivo o testo contenuto nella presente pagina non è riproducibile né"

Transcript

1 Etichette alimentari: aspetti legali, scientifici e di marketing Atti del Convegno Milano 4 marzo 2003

2 STAMPA SICURA Total Quality Food

3 Convegno 4 marzo 2003 ETICHETTE ALIMENTARI: ASPETTI LEGALI, SCIENTIFICI E DI MARKETING

4 RUOLO E RESPONSABILITA DELL IMPRESA CARTOTECNICA, DELLO STAMPATORE E DEL GRAFICO NELLA REALIZZAZIONE DEGLI IMBALLI E NELLA SCELTA DEI MATERIALI CONFORMI Relatore: Dott. Massimo Buonavita Unità Legale di Total Quality Food Consultants

5 RUOLO E RESPONSABILITA DELL IMPRESA CARTOTECNICA, DELLO STAMPATORE E DEL GRAFICO La responsabilità diretta per le violazioni delle normative è sempre a carico del produttore o del distributore. un errore colpevole, farà però emergere la responsabilità contrattuale del grafico o dello stampatore nei confronti del cliente. Il cliente, produttore o distributore alimentare, può quindi richiedere il risarcimento del danno. Più l azienda grafica è in grado di garantire il cliente, più sarà competitiva.

6 I PRINCIPALI CASI DI RESPONSABILITA DELL AZIENDA GRAFICA, CARTOTECNICA E STAMPATRICE 1) L utilizzo di materiali non conformi nella predisposizione dell imballo 2) errori materiali od omissioni di diciture obbligatorie nella realizzazione dell etichettatura; etichettatura; 3) violazione di normative metrologiche, sulle dimensioni dei caratteri e sul posizionamento delle diciture; 4) utilizzo non consentito di immagini e rappresentazioni grafiche.

7 PRIMO CASO DI RESPONSABILITA : L utilizzo di materiali non conformi nella predisposizione dell imballo la scelta dei materiali e dei colori da utilizzare per gli imballaggi è soggetta a complesse normative. In Italia, il Decreto Ministeriale i i 21 marzo 1973 determina i materiali, i colori e i solventi ammessi per gli imballaggi ad uso alimentare. Negli altri paesi europei, nonostante il principio di libera circolazione delle merci, non si possono escludere differenze. Il quadro giuridico negli altri mercati mondiali, come USA e Giappone è invece radicalmente differente rispetto al nostro. Lo stampatore e l azienda cartotecnica che scelgono i materiali e i colori, sono dunque responsabili del rispetto delle normative in materia.

8 L UTILIZZO DI MATERIALI NON CONFORMI NELLA PREDISPOSIZIONE DELL IMBALLO: Esempio pratico: caratteristiche dei colori per materiali plastici La colorazione dei materiali plastici può avvenire a condizione che i colori usati non vengano ceduti all alimento e non contengano metalli pesanti in quantità superiori alle seguenti percentuali: Piombo 0,01% 01% solubile in HCl N/10 Arsenico 0,005% " " " " Antimonio 0,05% " " " " Mercurio 0,005% " " " " Cadmio 0,01% " " " " Cromo 0,1% " " " " Selenio 0,01% " " " " Bario 0,01% 01% " " " "

9 GLI ALTRI TRE CASI TIPICI DI RESPONSABILITA DELLO STAMPATORE E DEL GRAFICO: 1) errori materiali od omissioni di diciture obbligatorie nella realizzazione dell etichettaturaetichettatura 2) mancato rispetto di normative metrologiche, legate alle dimensioni dei caratteri e al posizionamento delle diciture; 3) utilizzo non consentito di immagini, pittogrammi e rappresentazioni grafiche.

10 GLI STRUMENTI DI TUTELA DELL AZIENDA CARTOTECNICA, GRAFICA E STAMPATRICE Conservazione accurata di tutta la corrispondenza tecnica con il cliente Ottenimento di una manleva dal cliente che voglia imporre l uso di un imballaggio, colore, dicitura o immagine considerata non conforme Verifica del rispetto delle normative su imballaggi, etichettatura, dimensioni dei caratteri, pittogrammi e immagini Controllo delle etichette da parte di un esperto dl settore alimentare Apposizione di un visto si stampi legale sull etichetta definitiva iti

11 LA FUNZIONE SVOLTA DALL OPERATORE GRAFICO E CARTOTECNICO NELLA CONFORMITA DELL IMBALLO E DELL ETICHETTA PER L ITALIA E PER L EUROPA Presentazione e simulazione di un intervento tecnico Relatrice: Dr.ssa Sanna Kallio Unità Marketing di Total Quality Food Consultants

12 IL PERCORSO DI UN INTERVENTO DI CONFORMITA DI PRODOTTO E DI ETICHETTA Ricerca e interpretazione normativa; Traduzione delle diciture; Preparazione e stampa dell etichetta.

13 LE DIFFICOLTA NELLA PREPARAZIONE DI UN ETICHETTA MULTILINGUA Non capire il significato del testo Quantità di diciture sull etichetta Caratteri e accenti particolari Gestione dei font non occidentali Rispetto dei campi visivi

14 TIPOLOGIE DI ERRORI Errori ortografici Errori informatici i i Errori di distrazione

15 ERRORI ORTOGRAFICI Possono cambiare il significato della parola Risultato non-professionale -> collegamento alla qualità del prodotto

16 ERRORI ORTOGRAFICI kananlika = sporcizia di pollo kananliha = carne di pollo naula = chiodi nauta = carne bovina cedro = cedro cerdo = maiale

17 ERRORI ORTOGRAFICI mice flour = farina di topi rice flour = farina di riso mice meat = carne di topi mince meat = carne macinata

18 ERRORI INFORMATICI Caratteri sbagliati Problemi con la direzione del testo (da destra a sinistra) Problemi con alfabeti non occidentali

19 ERRORI INFORMATICI B jmbuj!;p j uupepsq!oj!juufihbqt!fuufwbc/! p q Tqbhifuuj!cbwfuuf/!Qspepuup!jo;!Jubmjb

20 ERRORI INFORMATICI

21 ERRORI INFORMATICI

22 ERRORI DI DISTRAZIONE Le unità di misura Mancanza di diciture Confusione tra lingue o paesi

23 ERRORI DI DISTRAZIONE Valori nutrizionali medi per 100 g Valore energetico Proteine Carboidrati, di cui Zuccheri Amido Grassi, di cui Saturi Monoinsaturi Polinsaturi Colesterolo Fibre alimentare Sodio 375 kcal / 1587 kj 13,0 g 67,7 g 4,5 g 55,3 g 5,8 g 24g 2,4 2,0 g 1,4 g 1,3 g 7,5 g 0,6 g

24 ERRORI DI DISTRAZIONE Immagine di un ingrediente simile -> albicocca sulla varietà pesca-maracuja Istruzioni i di preparazione troppo vicini i i agli ingredienti i -> 1l acqua, 100g pasta, 10g sale Numero di serie del prodotto troppo vicino alla quantità -> Penne rigate n 100

25 L ETICHETTATURA MARKET ORIENTED RESPONSABILITA DELL AZIENDA GRAFICA NELLA PREDISPOSIZIONE DI CLAIMS E TESTI, NELLA SCELTA DEI COLORI, DELLE IMMAGINI, DEI PITTOGRAMMI E DEGLI ALTRI ELEMENTI DELL ETICHETTA ETICHETTA. Relatrice: Sara Ferrarese Unità Commerciale di Total Quality Food Consultants

26 L INTERVENTO DEL GRAFICO Autonomia, iniziativa, creatività Valore aggiunto al servizio Aumento delle responsabilità Maggior rischio se l etichetta è destinata all esportazione

27 ELEMENTI CREATIVI DELL ETICHETTA ETICHETTA CHE IMPLICANO RESPONSABILITA PER IL GRAFICO Esatta collocazione in etichetta dei claims o dei testi proposti dal cliente Scelta delle immagini Riproduzione di pittogrammi OBBLIGATORI o FACOLTATIVI

28 PRIMO ELEMENTO: ESATTA COLLOCAZIONE DI CLAIMS E TESTI I criteri sono stabiliti dalla legge sulla trasparenza e pubblicità Necessità spesso di apporre un testo esplicativo Nello stesso campo visivo Con sufficiente contrasto rispetto allo sfondo Con caratteri e dimensioni ben visibili

29 PRIMO ELEMENTO: ESATTA COLLOCAZIONE DI CLAIMS E TESTI I criteri sono stabiliti dalla legge sulla trasparenza e pubblicità Il testo esplicativo non potrà altresì Comparire in un campo visivo secondario Consistere in un rinvio scarsamente visibile Confondersi cromaticamente con lo sfondo

30 ESEMPIO DI CLAIM CON TESTO ESPLICATIVO CLAIM: LIGHT PRODOTTO: Yogurt magro alla frutta TESTO ESPLICATIVO: con il 30% di calorie in meno rispetto alla media degli yogurt magri alla frutta

31 SECONDO ELEMENTO: LA SCELTA DELLE IMMAGINI Spesso un ingrediente è raffigurabile se presente in una certa percentuale MINIMA.

32 ESEMPIO 1 DI IMMAGINE RAFFIGURANTE UN INGREDIENTE PRODOTTO: TORTELLONI AI FUNGHI IMMAGINE: RAPPRESENTAZIONE CON FUNGHI PORCINI CONDIZIONE: Il prodotto deve contenere almeno il 10% di funghi porcini sul totale

33 ESEMPIO DI ETICHETTA CON IMMAGINE A RISCHIO

34 ESEMPIO 2 DI IMMAGINE RAFFIGURANTE UN INGREDIENTE PRODOTTO: Formaggio ottenuto in pianura IMMAGINE: MONTAGNE CONCLUSIONE Non è possibile apporre tale tipo di immagine

35 ESEMPIO 3 DI IMMAGINE RAFFIGURANTE UN INGREDIENTE PRODOTTO: GRISSINI IMMAGINE: GRISSINO CON FETTA DI PROSCIUTTO AVVOLTA CONDIZIONE Apporre la dicitura SUGGERIMENTO DI PRESENTAZIONE

36 TERZO ELEMENTO: PITTOGRAMMI OBBLIGATORI O FACOLTATIVI I pittogrammi possono essere OBBLIGATORI FACOLTATIVI L UE LUE ha emanato normative riguardo a: DIMENSIONI GIUSTE PROPORZIONI FRA LE DICITURE COLORI TONALITA

37 TERZO ELEMENTO: PITTOGRAMMI OBBLIGATORI O FACOLTATIVI Tali disposizioni sono da rispettare: a) Per evitare contestazioni i b)perché PITTOGRAMMI, COLORI, TONALITA sono FAMILIARI per il consumatore LINGUAGGIO CODIFICATO

38 ALCUNI ESEMPI DI PITTOGRAMMI

39 CONCLUSIONI Gli aspetti visivi hanno maggiore efficacia dei testi sul consumatore Il loro uso è però complesso sotto il profilo giuridico L azienda che propone soluzioni grafiche dà valore aggiunto ma deve rispettare le leggi E necessaria l assistenza di: uno specialista nel settore marketing Un giurista d impresa

40 CONCLUSIONI Il VISTO SI STAMPI legale dell etichetta diventerà così lo strumento che consentirà al grafico di TUTELARSI su tutti gli elementi di testo e di immagine riportati in etichetta.

41 Total Quality Food

Atti del Convegno. Vicenza - IMPAtec 06 maggio 2004

Atti del Convegno. Vicenza - IMPAtec 06 maggio 2004 Può un imballo alimentare essere creativo, rispettoso delle funzioni di marketing ed al tempo stesso giuridicamente perfetto? Atti del Convegno Vicenza - IMPAtec 06 maggio 2004 STAMPA SICURA Total Quality

Dettagli

L esportazione dei prodotti alimentari in Europa e nel mondo Atti del Convegno

L esportazione dei prodotti alimentari in Europa e nel mondo Atti del Convegno L esportazione dei prodotti alimentari in Europa e nel mondo Atti del Convegno 14 maggio 2008 Bologna L ESPORTAZIONE DEI PRODOTTI ALIMENTARI ITALIANI IN EUROPA E NEL MONDO Come realizzare la conformità

Dettagli

Export e certificazione nella piccola e media impresa agroalimentare Atti del Convegno

Export e certificazione nella piccola e media impresa agroalimentare Atti del Convegno Export e certificazione nella piccola e media impresa agroalimentare Atti del Convegno 7 aprile 2006 Pantalla di Todi (PG) EXPORT E CERTIFICAZIONE NELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA AGROALIMENTARE GUIDA ALL

Dettagli

Dietista dott.ssa Raimonda Muraro Ass2 Isontina

Dietista dott.ssa Raimonda Muraro Ass2 Isontina Dietista dott.ssa Raimonda Muraro Ass2 Isontina Il Regolamento (UE) 1169/2011 è entrato in vigore il 13 dicembre 2011 e verrà applicato in modo graduale, tramite tappe intermedie. Il testo unico raccoglie

Dettagli

Le principali novità nell etichettatura del latte e dei derivati lattiero-caseari. Graziella Lasi. Bologna, 03 ottobre 2014

Le principali novità nell etichettatura del latte e dei derivati lattiero-caseari. Graziella Lasi. Bologna, 03 ottobre 2014 Bologna, 03 ottobre 2014 Le principali novità nell etichettatura del latte e dei derivati lattiero-caseari Graziella Lasi Resp. Consumer Care, Leg.Alimentare, Nutr, Com. medico-scient. Gruppo GRANAROLO

Dettagli

Gli aspetti tecnici e le linee guida per la conformità delle etichette alimentari. Giovanna Rufo Milano, 18 novembre 2013

Gli aspetti tecnici e le linee guida per la conformità delle etichette alimentari. Giovanna Rufo Milano, 18 novembre 2013 Gli aspetti tecnici e le linee guida per la conformità delle etichette alimentari Giovanna Rufo Milano, 18 novembre 2013 CHI SIAMO AIDEPI, Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane,

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Ricette, calorie e valori nutrizionali: come nasce l etichetta nutrizionale di un alimento?

Ricette, calorie e valori nutrizionali: come nasce l etichetta nutrizionale di un alimento? PROGETTO AGRICOLTURA E ALIMENTAZIONE: BIODIVERSITÀ, CULTURA, AMBIENTE, INNOVAZIONE, SICUREZZA Ricette, calorie e valori nutrizionali: come nasce l etichetta nutrizionale di un alimento? Milena Casali Istituto

Dettagli

ETICHETTA NUTRIZIONALE NEI PRODOTTI LATTIERO-CASEARI REGOLAMENTO (UE) 1169 / 2011 MACOMER 23 APRILE 2016

ETICHETTA NUTRIZIONALE NEI PRODOTTI LATTIERO-CASEARI REGOLAMENTO (UE) 1169 / 2011 MACOMER 23 APRILE 2016 ETICHETTA NUTRIZIONALE NEI PRODOTTI LATTIERO-CASEARI REGOLAMENTO (UE) 1169 / 2011 MACOMER 23 APRILE 2016 Marcella Cabiddu, Ignazio Ibba, Danilo Muggianu Contribuire ad assicurare un livello elevato di

Dettagli

01/02/2013 LE ETICHETTE ALIMENTARI. Docente Francesca Montuori

01/02/2013 LE ETICHETTE ALIMENTARI. Docente Francesca Montuori LE ETICHETTE ALIMENTARI Docente Francesca Montuori in Italia, la normativa vigente è il D.Lgs109/1992, che definisce l'etichetta di un alimento come "l'insieme delle menzioni, delle indicazioni, delle

Dettagli

L esportazione dei prodotti alimentari italiani nel mondo

L esportazione dei prodotti alimentari italiani nel mondo partecipazione gratuita SCHEDA D ISCRIZIONE Desidero iscrivermi al convegno L esportazione dei prodotti alimentari italiani nel mondo Iscrizione obbligatoria entro il 4 aprile 2007 da inviare mezzo fax

Dettagli

ETICHETTATURA E CLAIMS NUTRIZIONALI DEGLI ALIMENTI

ETICHETTATURA E CLAIMS NUTRIZIONALI DEGLI ALIMENTI ETICHETTATURA E CLAIMS NUTRIZIONALI DEGLI ALIMENTI REALIZZATO CON LA COLLABORAZIONE TECNICA DI DINTEC NOVEMBRE 2009 PREMESSA La ricerca scientifica sugli alimenti ha evidenziato che esiste un ampia gamma

Dettagli

L etichettatura inerente i prodotti del settore cerealicolo. Aspetti specifici e nutrizionali

L etichettatura inerente i prodotti del settore cerealicolo. Aspetti specifici e nutrizionali Torino 27 marzo 2013 Laura Bersani L etichettatura inerente i prodotti del settore cerealicolo. Aspetti specifici e nutrizionali REQUISITI OBBLIGATORI PER L ETICHETTATURA DEI PRODOTTI ALIMENTARI PRECONFEZIONATI

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

YOGURT INTERO NATURALE

YOGURT INTERO NATURALE thermofilus) Energia 63 kcal/262 kj Grassi 3,60 g di cui saturi 2,48 g Carboidrati 4,22 g di cui zuccheri 3,82 g Fibre 0,00 g Proteine 3,33 g Sale 0,09 g ALBICOCCA thermofilus e 15% di confettura extra

Dettagli

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015 TORINO Un Associazione per Amica DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI Taira Monge e Laura Donatini Lunedì 26 gennaio 2015 COSA ABBIAMO IMPARATO NELLA

Dettagli

CONFORMITÀ DI PRODOTTO E DI ETICHETTA: Regolamento 1169\2011 del Parlamento Europeo in materia di informazioni al consumatore

CONFORMITÀ DI PRODOTTO E DI ETICHETTA: Regolamento 1169\2011 del Parlamento Europeo in materia di informazioni al consumatore CONFORMITÀ DI PRODOTTO E DI ETICHETTA: Regolamento 1169\2011 del Parlamento Europeo in materia di informazioni al consumatore Bureau Veritas OPEN DAY Bologna, 28 novembre 2011 Copyright by Total Quality

Dettagli

3. Consigli e strategie

3. Consigli e strategie Dipartimento delle Professioni Sanitarie Guida al percorso di assistenza nutrizionale in riabilitazione cardiologica Servizio Dietetico Responsabile: Dr.ssa Maria Luisa Masini 3. Consigli e strategie Raccomandazioni

Dettagli

ETICHETTATURA PRODOTTI

ETICHETTATURA PRODOTTI ETICHETTATURA PRODOTTI Alimenti senza segreti con il nuovo servizio di CNA Roma CNA ROMA Viale Guglielmo Massaia, 31 00154 Roma Tel. 06 570151 Fax 06 57015222 info@cnapmi.com www.cnapmi.org PREMESSA Dal

Dettagli

L etichettatura nutrizionale

L etichettatura nutrizionale Laura Bersani L etichettatura nutrizionale Novara 30 gennaio 2013 ALIMENTAZIONE NUTRIZIONE Consumatore richiede indicazioni sulla salute INFORMAZIONI NUTRIZIONALI Etichettatura nutrizionale volontaria

Dettagli

Le etichette alimentari

Le etichette alimentari Le etichette alimentari Le etichette riportate sulle confezioni dei prodotti alimentari aiutano a compiere una scelta informata su ciò che consumeremo L etichettatura dei prodotti alimentari destinati

Dettagli

Circolare n. 14878 Prot. 1898 Roma, 20 novembre 2014. Regolamento UE n. 1169/11 G.U.C.E. L 304 del 22 nov. 2011 D.lgs. 109/92

Circolare n. 14878 Prot. 1898 Roma, 20 novembre 2014. Regolamento UE n. 1169/11 G.U.C.E. L 304 del 22 nov. 2011 D.lgs. 109/92 TITOLO DOCUMENTO Etichettatura degli alimenti: le nuove disposizioni del Reg. UE 1169/11 AREA TEMATICA Ambiente ed Energia SETTORE Qualità e Sicurezza alimentare ARGOMENTO SPECIFICO Sicurezza degli alimenti

Dettagli

FOCUS: Test Made in Italy: i laboratori TÜV Italia per vincere sui mercati globali. Etichettatura alimentare e laboratori. TÜV Italia Journal 29

FOCUS: Test Made in Italy: i laboratori TÜV Italia per vincere sui mercati globali. Etichettatura alimentare e laboratori. TÜV Italia Journal 29 Etichettatura alimentare e laboratori TÜV Italia Journal 29 Le etichette alimentari e i controlli analitici indicati. L esperienza dei laboratori ph per scoprire cosa si nasconde dietro l etichettatura

Dettagli

Presentazione indagine di mercato su export PMI alimentari italiane Atti del Convegno

Presentazione indagine di mercato su export PMI alimentari italiane Atti del Convegno Presentazione indagine di mercato su export PMI alimentari italiane Atti del Convegno CNA Rovigo - 16-17 Maggio 2004 Confederazione Nazionale dell'artigianato e della Piccola e Media Impresa Assemblea

Dettagli

Contestazioni delle etichette: casistica e relative problematiche

Contestazioni delle etichette: casistica e relative problematiche Contestazioni delle etichette: casistica e relative problematiche Verona, 19 giugno 2014 Donatella Poletti Country SARA Manager Southern Europe Mondelez Italia Sviluppi normativi Obiettivi del Regolamento

Dettagli

Indicazioni nutrizionali e sulla salute Reg. CE 1924/2006

Indicazioni nutrizionali e sulla salute Reg. CE 1924/2006 Indicazioni nutrizionali e sulla salute Reg. CE 1924/2006 Dott.ssa Linda Chioffi 19 giugno 2014 Sian Aulss 20 Verona Etichetta alimenti oltre a fornire informazioni prodotto commercializzato può essere

Dettagli

ESPORTARE PRODOTTI ALIMENTARI Aspetti sanitari. BERVINI Roberta - BIGLIA Claudio LEONE Enrico ASL TORINO 1

ESPORTARE PRODOTTI ALIMENTARI Aspetti sanitari. BERVINI Roberta - BIGLIA Claudio LEONE Enrico ASL TORINO 1 ESPORTARE PRODOTTI ALIMENTARI Aspetti sanitari BERVINI Roberta - BIGLIA Claudio LEONE Enrico ASL TORINO 1 Conformità dei prodotti agroalimentari panorama normativo Italia: normativa tra le più corpose

Dettagli

REG. (CE) n. 1924/2006 Ruolo del Ministero

REG. (CE) n. 1924/2006 Ruolo del Ministero Modena 27 maggio 2009 REG. (CE) n. 1924/2006 Ruolo del Ministero Lucia Guidarelli Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali Regolamento claims campo di applicazione ETICHETTATURA PRESENTAZIONE

Dettagli

Reggio Calabria, 22 ottobre 2015

Reggio Calabria, 22 ottobre 2015 Sicurezza igienico-sanitaria ed etichettatura dei prodotti alimentari: principi generali, disposizioni specifiche in materia di manifestazioni temporanee e ristorazione collettiva Dr.ssa Paola Rebufatti

Dettagli

Ordinanza del DFI sulla caratterizzazione e la pubblicità delle derrate alimentari

Ordinanza del DFI sulla caratterizzazione e la pubblicità delle derrate alimentari Ordinanza del DFI sulla caratterizzazione e la pubblicità delle derrate alimentari (OCDerr) Modifica del 13 ottobre 2010 Il Dipartimento federale dell interno (DFI) ordina: I L ordinanza del DFI del 23

Dettagli

Evoluzione della normativa in materia di etichettatura degli oli extravergini di oliva

Evoluzione della normativa in materia di etichettatura degli oli extravergini di oliva Evoluzione della normativa in materia di etichettatura degli oli extravergini di oliva dott. Salvatore Alberino ICQRF Toscana e Umbria 24 Apr 2015 dott S. Alberino 1 L evoluzione normativa Dal 13 dicembre

Dettagli

Regolamento (UE) n. 1169/2011 Fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori GUCE L 304 del 22 novembre 2011

Regolamento (UE) n. 1169/2011 Fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori GUCE L 304 del 22 novembre 2011 Regolamento (UE) n. 1169/2011 Fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori GUCE L 304 del 22 novembre 2011 Grassobbio (BG), 17 novembre 2014-1 - MOTIVI DELLA RIFORMA 1. SEMPLIFICAZIONE NORMATIVA

Dettagli

La linea baby tutta biologica e tutta italiana.

La linea baby tutta biologica e tutta italiana. ALCE NERO BABY. GENERAZIONE BIO IL BUONO DEL BIOLOGICO DAL 1978 La linea baby tutta biologica e tutta italiana. Alce Nero, leader del biologico italiano da oltre trent anni, completa le sue linee di prodotto

Dettagli

L etichettatura dei prodotti alimentari. Paola Rebufatti Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino

L etichettatura dei prodotti alimentari. Paola Rebufatti Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino L etichettatura dei prodotti alimentari Paola Rebufatti Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino Milano, 6 marzo 2015 ETICHETTATURA qualunque menzione, indicazione, marchio di fabbrica o commerciale,

Dettagli

Il Reg. 1169/2011/UE, la nuova etichettatura degli alimenti e la gestione degli allergeni, aspetti applicativi e opportunità

Il Reg. 1169/2011/UE, la nuova etichettatura degli alimenti e la gestione degli allergeni, aspetti applicativi e opportunità Il Reg. 1169/2011/UE, la nuova etichettatura degli alimenti e la gestione degli allergeni, aspetti applicativi e opportunità Orientamenti ministeriali sull applicazione della nuova normativa sull etichettatura

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA COME

COMMISSIONE EUROPEA COME COMMISSIONE EUROPEA Come leggere Fiocchi di riso e di grano integrale, arricchiti di vitamine (B1, B2, B3, B6, acido folico, B12, C) e ferro Peso netto: DA CONSUMARSI PREFERIBILMENTE ENTRO Cereal Lite

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali DIPARTIMENTO SANITA PUBBLICA VETERINARIA, NUTRIZIONE E SICUREZZA ALIMENTI DIREZIONE GENERALE SICUREZZA ALIMENTI E NUTRIZIONE Elementi informativi

Dettagli

I claim nutrizionali e salutistici

I claim nutrizionali e salutistici I claim nutrizionali e salutistici Dr.ssa Flavia Milan Dirigente medico Referente area Nutrizionale Servizio Igiene degli alimenti e Nutrizione ASL NO NOVARA 27 Febbraio 2014 1 C ERA UNA VOLTA l Art. 2/1

Dettagli

E. Monica Russo. L etichettatura nutrizionale in Italia e UE: attualità e

E. Monica Russo. L etichettatura nutrizionale in Italia e UE: attualità e E. Monica Russo L etichettatura nutrizionale in Italia e UE: attualità e prospettive - Casi pratici L ETICHETTATURA NUTRIZIONALE FORNISCE INFORMAZIONI CHE RIGUARDANO LA DIETA, CIOE L ASSUNZIONE DI SOSTANZE

Dettagli

FONDAZIONE I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN MATTEO. Viale Golgi n.19, 27100 Pavia 0382 501615 - Fax 0382 502801 servizio.dietetica@smatteo.pv.

FONDAZIONE I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN MATTEO. Viale Golgi n.19, 27100 Pavia 0382 501615 - Fax 0382 502801 servizio.dietetica@smatteo.pv. FONDAZIONE I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN MATTEO Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica Viale Golgi n.19, 27100 Pavia 0382 501615 - Fax 0382 502801 servizio.dietetica@smatteo.pv.it Progetto pilota Linee

Dettagli

IL NUOVO REGOLAMENTO SUI CLAIMS NUTRIZIONALI E SALUTISTICI

IL NUOVO REGOLAMENTO SUI CLAIMS NUTRIZIONALI E SALUTISTICI VERONA ROMA -TODI RELAZIONE di Giuseppe Patat Amministratore unico Total Quality Food Consultants IL NUOVO REGOLAMENTO SUI CLAIMS NUTRIZIONALI E SALUTISTICI Gli aspetti legali della normativa europea e

Dettagli

il rispetto delle tradizioni

il rispetto delle tradizioni www.jaudaalia.eu Tortellini alla carne Tortelloni ricotta e spinaci Altre specialità Halal significa «lecito, consentito» secondo la tradizione e la religione islamica in contrasto con haram (proibito).

Dettagli

25 Febbraio 2014. Dr.ssa Simona Corti. Tecnologo Alimentare

25 Febbraio 2014. Dr.ssa Simona Corti. Tecnologo Alimentare Etichettatura e presentazione dei prodotti alimentari: il Regolamento CEE 1169/2011. L etichetta delle carni macinate, gli allergeni e la tabella nutrizionale. 25 Febbraio 2014 Dr.ssa Simona Corti Tecnologo

Dettagli

CNA Alimentare Etichettatura Alimenti Regolamento 1169/2011/UE

CNA Alimentare Etichettatura Alimenti Regolamento 1169/2011/UE CNA Alimentare Etichettatura Alimenti Regolamento 1169/2011/UE CNA Unione Alimentare_Etichettatura alimenti 1 Sintesi delle Novità SOMMARIO Elenco sintetico delle novità principali Approfondimenti a) Ambito

Dettagli

Etichettatura del miele e dei prodotti alimentari contenenti miele

Etichettatura del miele e dei prodotti alimentari contenenti miele Etichettatura del miele e dei prodotti alimentari contenenti miele 22 maggio 2015 Basovizza Incontro informativo con gli apicoltori Dott. A. Fiordelisi Veterinario ufficiale A.A.S. n.1 Triestina Etichettatura

Dettagli

E. Monica Russo. L etichettatura nutrizionale in Italia e UE: attualità e prospettive. Cenni su etichettatura nutrizionale per gli Stati Uniti

E. Monica Russo. L etichettatura nutrizionale in Italia e UE: attualità e prospettive. Cenni su etichettatura nutrizionale per gli Stati Uniti E. Monica Russo L etichettatura nutrizionale in Italia e UE: attualità e prospettive. Cenni su etichettatura nutrizionale per gli Stati Uniti enza.russo@lab-to.camcom.it Verbania, 19 febbraio 2014 L ETICHETTATURA

Dettagli

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA REALIZZATO CON LA COLLABORAZIONE TECNICA DI DINTEC DICEMBRE 2009 PREMESSA L agricoltura biologica è un particolare metodo di gestione della produzione

Dettagli

Etichette e pubblicità dei prodotti alimentari,

Etichette e pubblicità dei prodotti alimentari, Etichette e pubblicità dei prodotti alimentari, le regole vigenti Avv. Dario Dongo 2012 Email dario.dongo@me.com Blog www.ilfattoalimentare.it 1 Introduzione Le regole di diritto alimentare che si applicano

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

Set 9 sacchetti: greco e cocco, frutti gialli e selez. classica

Set 9 sacchetti: greco e cocco, frutti gialli e selez. classica Set 9 sacchetti: greco e cocco, frutti gialli e selez. classica Base per yogurt al gusto di cocco e tipo Greco Yogurt n Bits Peso Netto x 3 Buste 720g INGREDIENTI: latte vaccino intero pastorizzato in

Dettagli

I prodotti alimentari preconfezionati destinati al consumatore devono riportare le seguenti indicazioni:

I prodotti alimentari preconfezionati destinati al consumatore devono riportare le seguenti indicazioni: ETICHETTATURA Decr. L.vo 27.1.92 n. 109 Attuazione delle Dir. 89/395/CEE e 89/396/CEE concernenti l'etichettatura, la presentazione e la pubblicità dei prodotti alimentari Finalità a) non indurre in errore

Dettagli

le criticità rilevate: - illustrazione e commento, soluzioni

le criticità rilevate: - illustrazione e commento, soluzioni Etichettiamo: le nuove regole di presentazione degli alimenti Convegno di studio Reg. (UE) 1169/2011 le criticità rilevate: - illustrazione e commento, soluzioni Etichettiamo Luca Bucchini Fini dell etichettatura

Dettagli

UNINDUSTRIA BOLOGNA Workshop - giovedì 3 aprile 2008

UNINDUSTRIA BOLOGNA Workshop - giovedì 3 aprile 2008 UNINDUSTRIA BOLOGNA Workshop - giovedì 3 aprile 2008 Copyright by Total Quality Food Consultants s.r.l. Ogni marchio, segno distintivo o testo contenuto nella presente pagina non è riproducibile né trasmissibile

Dettagli

ABC di un etichetta alimentare: accorgimenti utili per la sua comprensione. Dott.ssa Serena Pironi serenapironi@pigaservice.it www.pigaservice.

ABC di un etichetta alimentare: accorgimenti utili per la sua comprensione. Dott.ssa Serena Pironi serenapironi@pigaservice.it www.pigaservice. ABC di un etichetta alimentare: accorgimenti utili per la sua comprensione Dott.ssa Serena Pironi serenapironi@pigaservice.it www.pigaservice.it NOI SIAMO CIO CHE MANGIAMO FEUERBACH Etichettatura: [ ]l'insieme

Dettagli

INDICAZIONI NUTRIZIONALI E SULLA SALUTE. REG.CE n. 1924/2006

INDICAZIONI NUTRIZIONALI E SULLA SALUTE. REG.CE n. 1924/2006 INDICAZIONI NUTRIZIONALI E SULLA SALUTE REG.CE n. 1924/2006 1 OBIETTIVI SPECIFICI Integrazione dei principi generali in tema di etichettatura dei prodotti alimentari che impongono un divieto generale di

Dettagli

NUOVE INFORMAZIONI ALIMENTARI. Francesco Aversano. www.avvocatoaversano.it

NUOVE INFORMAZIONI ALIMENTARI. Francesco Aversano. www.avvocatoaversano.it NUOVE INFORMAZIONI ALIMENTARI Campobasso 27 aprile OTAM Francesco Aversano www.avvocatoaversano.it ETICHETTATURA PRESENTAZIONE PUBBLICITA INFORMAZIONI REGOLAMENTO (UE) N. 1169/2011 DEL PARLAMENTO EUROPEO

Dettagli

Alimenti. Gruppi Alimentari

Alimenti. Gruppi Alimentari Alimenti Gli alimenti sono tutto ciò che viene utilizzato come cibo dalla specie umana. Un dato alimento non contiene tutti i nutrienti necessari per il mantenimento di un corretto stato fisiologico La

Dettagli

Le novità del Regolamento (UE) n. 1169/2011: come etichettare correttamente gli alimenti

Le novità del Regolamento (UE) n. 1169/2011: come etichettare correttamente gli alimenti Seminario Assolatte Etichettatura dei prodotti lattiero-caseari: IL REGOLAMENTO CONSUMER INFORMATION: NOVITÀ E APPLICAZIONE Le novità del Regolamento (UE) n. 1169/2011: come etichettare correttamente gli

Dettagli

Chelab srl: Il servizio di etichettatura

Chelab srl: Il servizio di etichettatura Chelab srl: Il servizio di etichettatura Finalità del servizio Assicurare la conformità alle normative vigenti e/o alle linee guida delle etichette di prodotti per: 1) diciture obbligatorie orizzontali

Dettagli

20 anni al servizio. delle imprese. alimentari. consulenti e comunicatori della qualità alimentare

20 anni al servizio. delle imprese. alimentari. consulenti e comunicatori della qualità alimentare 20 anni al servizio delle imprese alimentari consulenti e comunicatori della qualità alimentare i numeri di TQF 150.000 le norme alimentari monitorate, interpretate e aggiornate nel mondo 147 5.000 i servizi

Dettagli

YOGURT DEFILE DELLA CENTRALE

YOGURT DEFILE DELLA CENTRALE YOGURT DEFILE DELLA CENTRALE YOGURT A TASSO RIDOTTO DI ZUCCHERI la riduzione è pari al 30% rispetto alla media degli yogurt alla frutta intero più venduti, che riportano in tabella nutrizionale la percentuale

Dettagli

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro,

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro, I nutrienti I gruppi alimentari NEL NOSTRO VIVER COMUNE, NON RAGIONIAMO CON NUTRIENTI MA CON ALIMENTI: SONO PERTANTO STATI RAGGRUPPATI GLI ALIMENTI SECONDO CARATTERISTICHE NUTRITIVE IN COMUNE. GRUPPO N

Dettagli

Prodotti da forno particolare attenzione al pane e ad alcuni prodotti dolciari della tradizione DM del 20 dicembre 1994

Prodotti da forno particolare attenzione al pane e ad alcuni prodotti dolciari della tradizione DM del 20 dicembre 1994 Prodotti da forno Oltre alle norme di carattere generale sull etichettatura, esistono diverse norme nazionali che regolamentano il settore dei prodotti da forno; la legislazione italiana presta particolare

Dettagli

LA QUALITA : una via obbligata per i prodotti agro-alimentari italiani

LA QUALITA : una via obbligata per i prodotti agro-alimentari italiani LA QUALITA : una via obbligata per i prodotti agro-alimentari italiani Fattori: Impossibile competere sul prezzo Diversa scelta del target dei consumatori Conosciamo gli alimenti che consumiamo? Vincenzo

Dettagli

alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ

alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ NUTRIENTI (O PRINCIPI NUTRITIVI): PROTEINE LIPIDI CARBOIDRATI VITAMINE ACQUA MINERALI CON FUNZIONE: PLASTICA ENERGETICA BIOREGOLATRICE PROTEINE LUNGHE CATENE DI

Dettagli

Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO EL CAPEL DE NAPOLEON DI SAN MARTINO BUON ALBERGO

Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO EL CAPEL DE NAPOLEON DI SAN MARTINO BUON ALBERGO Comune di San Martino Buon Albergo Provincia di Verona REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO EL CAPEL DE NAPOLEON DI SAN MARTINO BUON ALBERGO Sommario Art. 1 Titolarità, denominazione ed uso del marchio Art. 2

Dettagli

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE Corso di tecniche di assistenza di base per caregivers Maggio Dicembre 2012 FABBISOGNO ENERGETICO Il fabbisogno energetico è individuale e dipende da: Sesso Peso Altezza Età

Dettagli

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE 1) CONTROLLA IL PESO E MANTIENITI ATTIVO Pesarsi almeno una

Dettagli

DIETA - Esempio di stampa Prime scelte/alternative con porzioni

DIETA - Esempio di stampa Prime scelte/alternative con porzioni DIETA - Esempio di stampa Prime scelte/alternative con porzioni Colazione Latte di vacca parzial. scremato Yogurt magro alla frutta Spremuta di arancia Fette biscottate Biscotti secchi Miele Una Tazza

Dettagli

Informazione al consumatore suiprodotti alimentari, reg.ue n. 1169/11

Informazione al consumatore suiprodotti alimentari, reg.ue n. 1169/11 Informazione al consumatore suiprodotti alimentari, reg.ue n. 1169/11 Avv. Dario Dongo responsabile Politiche UE e Regolative, Federalimentare dongo@federalimentare.it - GSM (+39) 335 7313 726 Background

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO Castro La Perla del Salento

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO Castro La Perla del Salento Comune di Castro Provincia di Lecce REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO Castro La Perla del Salento (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.45 del 30.10.2013) Sommario Art. 1 Titolarità, denominazione

Dettagli

Cesena, 13 maggio 2014 ETICHETTATURA DEI PRODOTTI ALIMENTARI E INFORMAZIONE DEI CONSUMATORI. Maria Severina Liberati

Cesena, 13 maggio 2014 ETICHETTATURA DEI PRODOTTI ALIMENTARI E INFORMAZIONE DEI CONSUMATORI. Maria Severina Liberati Cesena, 13 maggio 2014 ETICHETTATURA DEI PRODOTTI ALIMENTARI E INFORMAZIONE DEI CONSUMATORI Maria Severina Liberati 1 La nuova ratio Etichettatura e informazione dei consumatori Direttiva 2000/13/CE relativa

Dettagli

Etichettatura dei prodotti alimentari. Erica Varese. Università degli Studi di Torino Dipartimento di Management - Sezione di Scienze Merceologiche

Etichettatura dei prodotti alimentari. Erica Varese. Università degli Studi di Torino Dipartimento di Management - Sezione di Scienze Merceologiche Etichettatura dei prodotti alimentari Erica Varese Università degli Studi di Torino Dipartimento di Management - Sezione di Scienze Merceologiche Nell antichità, i commercianti e gli speziali/farmacisti

Dettagli

IL MODELLO ALIMENTARE DELLA DIETA MEDITERRANEA Il termine Dieta deriva dal greco diaita ovvero stile di vita inteso come l insieme delle pratiche,

IL MODELLO ALIMENTARE DELLA DIETA MEDITERRANEA Il termine Dieta deriva dal greco diaita ovvero stile di vita inteso come l insieme delle pratiche, IL MODELLO ALIMENTARE DELLA DIETA MEDITERRANEA Il termine Dieta deriva dal greco diaita ovvero stile di vita inteso come l insieme delle pratiche, delle conoscenze, delle abilità, dei saperi e delle tradizioni

Dettagli

Etichettatura nutrizionale: novità e aggiornamenti. Mirella Bellocci Reparto Bromatologia

Etichettatura nutrizionale: novità e aggiornamenti. Mirella Bellocci Reparto Bromatologia Etichettatura nutrizionale: novità e aiornamenti Mirella Bellocci Reparto Bromatoloia Reolamento 1169/2011/UE Armonizzazione delle informazioni suli alimenti ai consumatori Unificare e aiornare in un unico

Dettagli

Fulvio Salati. Fish Disease and Aquaculture Center, IZS of Sardinia, State Veterinary Institute, Oristano, Italy

Fulvio Salati. Fish Disease and Aquaculture Center, IZS of Sardinia, State Veterinary Institute, Oristano, Italy Sicurezza alimentare nei prodotti ittici Fulvio Salati Fish Disease and Aquaculture Center, IZS of Sardinia, State Veterinary Institute, Oristano, Italy Cagliari, 27 maggio 2016 Aspetti qualitativi di

Dettagli

GUIDA PER UNO. stile di vita SALUTARE

GUIDA PER UNO. stile di vita SALUTARE 1-2 e 8-9 maggio 2010 GUIDA PER UNO stile di vita SALUTARE ATTIVITÁ FISICA QUOTIDIANA Ogni giorno almeno 6 volte a settimana: 30 minuti di PASSEGGIATA Per migliorare lo stile di vita: parcheggiare più

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA Città Metropolitana di Genova All. A CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEI MENU Il menù è soggetto a validazione da parte del competente

Dettagli

MINISTERO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

MINISTERO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE MINISTERO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DIREZIONE GENERALE PER L ARMONIZZAZIONE DEL MERCATO E LA TUTELA DEI CONSUMATORI L etichetta di panettone, pandoro, colomba, savoiardo, amaretto e amaretto morbido NOVITÀ

Dettagli

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Corso di Formazione Mangia Giusto Muoviti con Gusto A.S. 2008-2009 I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Dietista Dott.ssa Barbara Corradini Dipartimento di Sanità

Dettagli

Debic zuccherata 6x700ML

Debic zuccherata 6x700ML 7170600 Descrizione del prodotto Panna Spray n Informazioni Generali Identificazione del Prodotto Descrizione Articolo Marchio Descrizione Articolo (come fornito) Descrizione Articolo (breve) Descrizione

Dettagli

MINISTERO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DIREZIONE GENERALE PER L ARMONIZZAZIONE DEL MERCATO E LA TUTELA DEI CONSUMATORI L

MINISTERO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DIREZIONE GENERALE PER L ARMONIZZAZIONE DEL MERCATO E LA TUTELA DEI CONSUMATORI L MINISTERO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE DIREZIONE GENERALE PER L ARMONIZZAZIONE DEL MERCATO E LA TUTELA DEI CONSUMATORI L Etichetta del Cacao e Cioccolato uno Novità Normative La normativa che disciplina il

Dettagli

SCHEDA TECNICA: C010299 ASSORTITO RETTANGOLI CHOC 4 COLORI ASSORTITI 40X25 MM PZ. 325

SCHEDA TECNICA: C010299 ASSORTITO RETTANGOLI CHOC 4 COLORI ASSORTITI 40X25 MM PZ. 325 ICEWER s.r.l. soc. uninominale Via L. Da Vinci 13 -Z.I.- 31010 Godega S. Urbano -TV- Tel.: 0438 38067 Fax: 0438 433938 www.icewer.com e-mail: info@icewer.com SCHEDA TECNICA: C010299 ASSORTITO RETTANGOLI

Dettagli

A.D. 2014 anno di svolta

A.D. 2014 anno di svolta IL REGOLAMENTO CONSUMER INFORMATION: NOVITÀ E APPLICAZIONE A.D. 2014 anno di svolta Seminario Assolatte Avv. Leonardo Graverini Vicenza 13.5.2014 Cosa ha chiesto e ottenuto Assolatte : I regimi nazionali:

Dettagli

Dai nutrienti agli alimenti: i gruppi fondamentali e gli extra

Dai nutrienti agli alimenti: i gruppi fondamentali e gli extra Modello alimentare italiano e Stili di Vita Dai nutrienti agli alimenti: i gruppi fondamentali e gli extra Dott.ssa Carla Favaro Specialista in scienza dell alimentazione Dottore di ricerca in Nutrizione

Dettagli

Etichettatura Olio Extravergine di Oliva Annualità - 2015

Etichettatura Olio Extravergine di Oliva Annualità - 2015 Etichettatura Olio Extravergine di Oliva Annualità - 2015 BREVE VADEMECUM Documento di Lavoro Versione 1.0 Il presente elaborato documentale non ha valore di testo di legge e/o normativa, ma vuole essere

Dettagli

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari È una iniziativa Diversity & Inclusion Sandoz Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Introduzione: Le malattie cardiovascolari

Dettagli

Pizzero. euro 7,50 prezzo al pubblico consigliato. 180 g

Pizzero. euro 7,50 prezzo al pubblico consigliato. 180 g Linea DietaZero Forever, alimenti bilanciati per l equilibrio del peso Pizzero Preparazione Aprire la busta e versare il contenuto in una ciotola aggiungendo 8 gr di olio extravergine di oliva e 30 gr

Dettagli

Debic TIRAMISÙ 6x1L. Descrizione

Debic TIRAMISÙ 6x1L. Descrizione Informazioni Generali Identificazione del Prodotto Descrizione Articolo Marchio Descrizione Articolo (come fornito) Descrizione Articolo (breve) Descrizione Debic Debic TIRAMISÙ 6x1L DEBIC TIRAMISÙ 6X1L

Dettagli

DIRITTO ALL INFORMAZIONE, ETICHETTE ALIMENTARI E CONTRAFFAZIONE BENI DI CONSUMO. Brescia, 17 Dicembre 2007

DIRITTO ALL INFORMAZIONE, ETICHETTE ALIMENTARI E CONTRAFFAZIONE BENI DI CONSUMO. Brescia, 17 Dicembre 2007 DIRITTO ALL INFORMAZIONE, ETICHETTE ALIMENTARI E CONTRAFFAZIONE BENI DI CONSUMO Brescia, 17 Dicembre 2007 Decreto Legislativo 6 settembre 2005 n.ro 206, ovvero Codice del Consumo Rapporto tra professionista

Dettagli

SPORTELLO ETICHETTATURA E SICUREZZA ALIMENTARE

SPORTELLO ETICHETTATURA E SICUREZZA ALIMENTARE SPORTELLO ETICHETTATURA E SICUREZZA ALIMENTARE MODULO DI RISPOSTA RISPOSTA AL QUESITO: È possibile avere le indicazioni necessarie ad adattare una etichetta esistente al mercato europeo? In base ai dati

Dettagli

Le etichette dei prodotti alimentari: termine minimo di conservazione e data di scadenza

Le etichette dei prodotti alimentari: termine minimo di conservazione e data di scadenza Vania Patrone Istituto di Microbiologia NUTRIGEN - Centro di ricerca sulla Nutrigenomica Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali Le etichette dei prodotti alimentari: termine minimo di conservazione

Dettagli

Etichettatura dei prodotti per celiaci

Etichettatura dei prodotti per celiaci Etichettatura dei prodotti per celiaci Elisabetta Toti toti@inran.it Introduzione Nella dieta della popolazione generale, i cereali contribuiscono alla gran parte del consumo energetico giornaliero in

Dettagli

1 settimana Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì

1 settimana Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì I menù proposti da EURORISTORAZIONE per la ristorazione scolastica sono strutturati in 4 settimane, che si ripetono ciclicamente e stagionalmente (menù estivo/menù autunnale/menù invernale) per le scuole

Dettagli

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia 8. Varia spesso le tue scelte a tavola 58 La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia da essi apportata, anche altri nutrienti indispensabili,

Dettagli

A cosa serve l energia che prendiamo dagli alimenti?

A cosa serve l energia che prendiamo dagli alimenti? UNA DIETA EQUILIBRATA MIGLIORA LA VITA CONSIGLI PER UN ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE ALOMAR (Associazione Lombarda Malati Reumatici) Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti SS Igiene Nutrizione Milano,

Dettagli

Lezione Interattiva su salute individuale ed ambientale

Lezione Interattiva su salute individuale ed ambientale Con la Scuola verso Expo2015: salute, alimentazione, sostenibilità ambientale Lezione Interattiva su salute individuale ed ambientale Genova, Palazzo Ducale 5 novembre 2014 Cinzia Zucchi Dietista Clinica

Dettagli

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015 SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. S.I.A.N.) ) ASL NO SOROPTIMIS INTERNATIONAL D ITALIA CLUB DI NOVARA ISTITUTO PARITARIO SACRO CUORE NOVARA E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio

Dettagli