Itera opera nei seguenti settori:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Itera opera nei seguenti settori:"

Transcript

1 Itera opera nei seguenti settori: ENGINEERING BANCHI PROVA ROBOTICA MACCHINE UTENSILI E MACCHINE INDUSTRIALI SPECIALI MACCHINE DI MISURA E SPERIMENTAZIONE INDUSTRIALE AUTOMOTIVE E MOTO AERONAUTICA E NAVALE MACCHINE E MEZZI DI SOLLEVAMENTO MACCHINE AGRICOLE E ACCESSORI MACCHINE MOVIMENTO TERRA OLEODINAMICA E PNEUMATICA ELETTROMECCANICA MEDICAL e BIOENGINEERING MACCHINE PER IL CAMPO AGROTECNICO E ALIMENTARE SMART MATERIALS COMPOSITI E MATERIALI CERAMICI ITERA S.r.l. Innovazione Tecnologica E Ricerca Applicata Via Circonvallazione, Castelletto Stura (CN) Tel Fax: Sito internet:

2 La nostra struttura ITERA è una società di engineering che opera da anni nei settori dell'innovazione Tecnologica e della Ricerca Applicata. La sede è suddivisa in diversi laboratori e questa disposizione permette a ITERA di proporre un servizio completo: DALL'IDEA ALLA PROGETTO. REALIZZAZIONE DEL UFFICIO TECNICO Attrezzato con stazioni di lavoro dotate di strumenti CAD di derivazione Automotive e Aeronautico, esegue la progettazione completa: dalla modellazione 3D solida o per superfici, fino alla messa in tavola per l'esecuzione pratica. UFFICIO DI CALCOLO Specializzato in analisi FEM, CFD e Multibody tramite cui si costruiscono veri e propri prototipi virtuali di componenti e sistemi completi. OFFICINA MECCANICA Attrezzata per operazioni di tornitura, fresatura, lavorazioni di lamiera e per la costruzione di macchine speciali e prototipi. LABORATORIO ELETTRONICO Strutturato sia per la realizzazione di trasduttori, sensori e schede elettroniche dedicate, sia per sperimentare e elaborare i sistemi di controllo delle macchine e dei prototipi costruiti. LABORATORIO INFORMATICO Dove vengono sviluppati software ingegneristici per analisi e elaborazione dati e software di controllo per banchi prova, macchine speciali e prototipi costruiti. LABORATORIO DI MATERIALI Operativo per svolgere la sintesi di materiali ceramici, metallici e vetrosi. ITERA ha sviluppato una metodologia di lavoro completa: dall'ideazione alla realizzazione dei progetti, seguendo un processo continuo di ricerca e sviluppo, al fine di rispondere correttamente alle esigenze espresse dal cliente, soddisfarne le aspettative e crearne di nuove. Obiettivo Idea Metodologia Meccanica Oleodinamica Sensoristica Elettronica Sviluppo software Simulazione Analisi CFD, FEM, Multibody Fase di progetto: Progetti ex novo e ottimizzazione di prodotti e sistemi già esistenti Analisi: Prototipazione virtuale: analisi (FEM, CFD, Multibody) del prodotto / sistema Progettazione Realizzazione: In ITERA seguiamo l'evoluzione del prodotto dall'idea alla realizzazione finale. Supporto tecnico Assistenza Prodotto/Sistema In ITERA vengono realizzati e ottimizzati prodotti e sistemi attraverso la collaborazione vincente tra personale con capacità diverse: tecnici, analisti, programmatori, operai specializzati. Realizzazione: Messa in opera di prototipi, costruzione, montaggio di componenti, prodotti o sistemi. Supporto tecnico e assistenza: Alla fase di consegna e montaggio vengono affiancati i servizi di formazione del personale, assistenza post-vendita, supporto tecnico e aggiornamento. L'applicazione di tali metodologie di lavoro trova esemplificazione diretta nella realizzazione di progetti integrati (dalla progettazione alla realizzazione finale). Cella di prova per il motore Vinci del vettore spaziale Arian 2 3

3 Dove operiamo Macchine utensili Scambiatori di calore Mezzi di sollevamento Elettronica Oleodinamica e Pneumatica SETTORI APPLICATIVI: ENGINEERING ROBOTICA AUTOMOTIVE E MOTO OLEODINAMICA E PNEUMATICA Automotive MACCHINE E MEZZI DI SOLLEVAMENTO MACCHINE UTENSILI E MACCHINE INDUSTRIALI SPECIALI MACCHINE MOVIMENTO TERRA ELETTROMECCANICA AERONAUTICA E NAVALE BANCHI PROVA MACCHINE AGRICOLE E ACCESSORI Materiali compositi MACCHINE DI MISURA E SPERIMENTAZIONE INDUSTRIALE ALTRI SETTORI APPLICATIVI RIGUARDANO CATEGORIE COME: MEDICAL e BIOENGINEERING MACCHINE PER IL CAMPO AGROTECNICO E ALIMENTARE SMART MATERIALS COMPOSITI E MATERIALI CERAMICI Fluidodinamica Engineering Sensori Banchi Prova 4 Sviluppo nuovi prodotti 5

4 Progettazione Oleodinamica Pneumatica Meccanica Progettazione strutturale CAD 2D/3D. Analisi numerica strutturale (FEM) preliminare. Progettazione CAD 3D cinematismi, riduttori e azionamenti. Analisi numerica Multibody preliminare. Circuiti di potenza. Circuito elettrico di potenza. Condizionamento di segnali. Circuiti logici. Definizione e implementazione della logica del sistema. Scelta e dimensionamento dei circuiti o dei componenti. Amplificatori. Interfacciamento con PC. Interfacciamento con sensori e sistemi di controllo. Dimensionamento degli attuatori. Circuiti sequenziali Logica ad eventi Controllori fuzzy logic. Circuito di controllo. Analisi numerica finale di verifica. Disegni esecutivi e messa in tavola. Attuatori Motori elettrici. Termica Sensori e trasduttori Analisi del sistema e definizione della potenza termica. Analisi del fenomeno da sensorizzare e delle grandezze fisiche. Scelta dell'impianto adeguato (Aria-aria Aria-liquido Conduzione). Sistema di controllo programmabile. Elementi riscaldanti. Dimensionamento del circuito (condotte, raccorderia...). Definizione, valutazione delle dimensioni e scelta dei componenti del circuito di controllo. Progetta e sviluppa nuovi prodotti e sistemi tramite modellatori solidi 3D o per superfici. Offre supporto metodologico alla produzione. Ottimizza processi e prodotti. Problem Solving. Tramite calcoli e analisi numerica, utilizzando le tecnologie FEM, BEM, CFD e Multibody, verifica e ottimizza l'attività di progettazione. Offre supporto metodologico alla progettazione. Elabora nuove proposte. Definizione del range di misura; Definizione delle ampiezze; Definizione della banda passante. Scelta e dimensionamento del metodo di sensorizzazione (Strain gauge Piezo elettrico Termocoppie...). Scambiatori. Ventilazione. Creazione di distinte tecniche. 6 Elettronica Circuiti di controllo. Definizione e dimensionamento del sistema di alimentazione (compressori e componenti, centraline oleodinamiche). Completamento del progetto. Elettrotecnica Scelta e dimensionamento della struttura del sensore. Progettazione e dimensionamento dell'elettronica di bordo. In ITERA la progettazione si realizza utilizzando software di modellazione CAD 3D. Il primo step prevede che si sviluppino solamente i componenti fondamentali. Successivamente, attraverso una serie di analisi (FEM, CFD, Multibody), si dimensionano le varie parti. Con i risultati delle analisi numeriche si riprende la fase CAD, per perfezionare i modelli già esistenti e si completa il progetto. Infine si procede con un'ultima verifica di calcolo prima di proseguire con l'esecuzione di distinte tecniche e disegni complessivi necessari alla realizzazione finale. 7

5 Analisi FEM CFD Analisi strutturale e termostrutturale di sistemi costituiti da materiali metallici, polimerici, gomme, compositi, laminati. Simulazione dei flussi (aria, acqua, olio) con e senza scambio termico (analisi CFD), analisi di tipo FSI (fluid-structure interaction). Analisi nel dominio di frequenza: analisi vibrazionale, analisi modale, risposta in frequenza (FRA). Analisi dinamica (analisi di transitorio, simulazione d'urto, crash test, simulazione del taglio e di penetrazione). Analisi di materiali e strutture non convenzionali. Analisi fluidodinamiche con fluidi lineari o non lineari, flussi interni o esterni, simulazione di processi con fluidi multicomponenti, multifase e con fase dispersa. Analisi di sistemi complessi, di circuiti e sistemi con componenti fluidodinamiche. Problemi di contatto e attrito. Analisi Multibody Modellazione e analisi cinematica di meccanismi (manovellismi, robot, sistemi di trasmissione del moto, camme). Studio delle traiettorie, profili di velocità e accelerazione. Simulazione in realtà virtuale di oggetti completi (robot, macchine utensili, linee di produzione, veicoli), valutazione del comportamento, studio delle interferenze. Modellazione e analisi dinamica di sistemi meccanici, calcolo di reazioni, sforzi, evoluzioni nel tempo, analisi in frequenza, studio della stabilità. Analisi termica e termostrutturale Analisi di trasmissione del calore e di scambio termico (conduzione, convezione, radiazione e irraggiamento). Analisi strutturale e fluidodinamica con temperatura variabile. Modelli virtuali di circuiti e/o sistemi industriali con scambio termico (tubi, radiatori, scambiatori di calore, reattori e cisterne). Analisi materiali plastici Analisi di processo. Analisi di prodotto. Analisi del processo di riempimento dello stampo e dei processi di post stampaggio. Analisi di orientamento delle fibre, analisi di sensibilità. Progettazione dei canali d'alimentazione e di raffreddamento. Analisi delle saldature, di solidificazione e valutazione dello stress residuo. Ottimizzazione del tempo di ciclo. Analisi di sistemi di condizionamento e raffreddamento. Analisi dinamica dei rotori. Analisi di fatica e frattura, simulazione della propagazione delle cricche. Analisi di Rumore e Acustica. 8 Progetta un prodotto/sistema in grado di rispondere correttamente alle esigenze e ai desideri espressi dalla committenza. Realizza modelli che vengono forniti come supporto all'ufficio tecnico interno. Utilizzando modelli CAD realizzati dall'ufficio tecnico esegue l' analisi numerica (FEM, CFD, Multibody). Analizza i risultati in post processing. Elabora nuove proposte. Restituisce i risultati ottenuti all'ufficio tecnico. Il nostro approccio alla progettazione è basato sull'utilizzo dei più moderni strumenti di simulazione numerica e di prototipazione virtuale. Questi sistemi possono essere utilizzati in qualsiasi fase del progetto, ma soprattutto nella fase di ideazione e sviluppo di nuovi prodotti e/o soluzioni costruttive, nonché nella fase di ottimizzazione del prodotto e studio dei difetti. I risultati di questa tipologia di analisi fungono da ausilio alla fase di progettazione che precede la realizzazione pratica e lo sviluppo finale. 9

6 Banchi prova e trasduttori Banco di collaudo per ammortizzatori ITERA SVILUPPA BANCHI PROVA PER I PIÙ SVARIATI CAMPI DI APPLICAZIONE TRA CUI: Banco prova per cuscinetti reggispinta frizione PROVE ESTENSIMETRICHE PROVE DI NATURA ELETTRICA PROVE VIBRAZIONALI E DI FATICA PROVE IN CAMPO TERMICO PROVE DI IMPATTO, URTO E CRASH PROVE IN CAMPO ACUSTICO PROVE DI FLUIDODINAMICA PROVE DI USURA Banco prova per cuscinetti tendicinghia Trasduttore del banco prova per cuscinetti tendicinghia ITERA PROGETTA E REALIZZA I BANCHI PROVA SEGUENDONE TUTTE LE FASI, COMPRESE IDEAZIONE E SVILUPPO DEI TRASDUTTORI. Questi si differenziano dai sensori standard in commercio poiché vengono realizzati in modo specifico per ogni banco prova. L'attività di realizzazione dei sensori comprende anche la progettazione dell'elettronica integrata di filtro e condizionamento. Banco prova tergicristalli Banco sperimentale nel settore odontoiatrico 10 Progetta e sviluppa banchi prova tramite modellatori solidi 3D o per superfici. Offre supporto metodologico alla produzione. Ottimizza processi e prodotti. Problem Solving. Sensore per banco prova lancia idrica Tramite calcoli e analisi numerica, utilizzando le tecnologie FEM, BEM, CFD e Multibody, verifica e ottimizza l'attività di progettazione dei banchi prova. Offre supporto metodologico alla progettazione. Elabora nuove proposte. Costruisce componenti e sottosistemi. Assembla componenti e sottosistemi. Esegue operazioni di verniciatura e finitura. Esegue test funzionali sul banco prova. Progetta e realizza i sensori. Progetta e realizza la parte elettronica (calibrazione). Progetta e realizza i circuiti elettrici. Opera la taratura dei sensori personalizzati. Sviluppa Sviluppa Sviluppa Sviluppa i sw di controllo del banco. i sw di acquisizione e memorizzazione dei dati. i sw di post processing. un sistema di generazione automatica di report. Studia materiali speciali per applicazioni sui sensori per banchi sperimentali. Banco prova lancia idrica 11

7 Prototipi e macchine speciali Ammortizzatore ITERA Ammortizzatore tradizionale ITERA PROGETTA E SVILUPPA PROTOTIPI, SISTEMI PILOTA E MACCHINE SPECIALI. Braccio robotizzato Macchina per il settore agrotecnico L'attenzione di ITERA si concentra su: PROTOTIPI FUNZIONANTI DI NUOVI PRODOTTI MACCHINE SPECIALI AUTOMATICHE E SEMIAUTOMATICHE SISTEMI DI MOVIMENTAZIONE ROBOTIZZATI SISTEMI PICK AND PLACE SISTEMI CONTROLLO QUALITÀ Centro di assemblaggio Progetta e sviluppa nuovi prodotti e macchine speciali tramite modellatori solidi 3D o per superfici. Offre supporto metodologico alla produzione. Ottimizza processi e prodotti. Problem Solving. Contenitore per l'appassimento dell'uva (brevetto Itera) Tramite calcoli e analisi numerica, utilizzando le tecnologie FEM, BEM, CFD e Multibody, verifica e ottimizza l'attività di progettazione. Offre supporto metodologico alla progettazione. Elabora nuove proposte. Costruisce componenti e sottosistemi. Assembla componenti e sottosistemi. Esegue operazioni di verniciatura e finitura. Esegue test funzionali su prodotti finiti e macchine speciali. Progetta e realizza la parte elettronica e la relativa calibratura. Progetta e realizza i circuiti elettrici. Sviluppa i sw di controllo delle macchine. Sviluppa i sw di acquisizione dei dati. Sviluppa i sw di post processing. Sviluppa un sistema di generazione automatica di report. Pompa per tergicristalli 12 Studia materiali speciali per applicazioni su nuovi prodotti. Tetra X (PCT Pending) 13

8 Sviluppo software Software per banco prova tergicristalli Software per banco prova settore automotive IL LABORATORIO DI SVILUPPO SOFTWARE PROGETTA E REALIZZA GLI STRUMENTI SOFTWARE PER TUTTE LE MACCHINE COSTRUITE IN ITERA: Software realizzati da Itera sistemi software di controllo (real time) per tutte le macchine realizzate in ITERA sistemi di acquisizione, archiviazione, ed elaborazione dati integrati con i banchi prova e le macchine Itera programmi DAQ speciali ad alta frequenza e/o alta velocità programmi per i sistemi di motion control e di visione artificiale SW di analisi e post-processing intelligenti, basati sulle tecniche di reti neurali, statistica multivariabile, cluster analysis, image recognition ed altri SW ingegneristico specializzato di simulazione e di post-processing; sistemi SW speciali (expert system, sw per la ricerca, sistemi sw diagnostici per la medicina,...) 14 Sistema SASS per la progettazione e la simulazione virtuale degli ammortizzatori Software per la gestione banco sperimentale in campo odontoiatrico Avvia la fase di ideazione e definisce gli obiettivi che i software devono raggiungere. Definisce le modalità di sviluppo della procedura (algoritmo). Sviluppa lo strumento software. Realizza il test del programma (Beta Testing). Sviluppa e programma l'interfaccia utente. Sviluppa e programma il Kernel. Sviluppa e programma la base dati. Sviluppa e programma l'interfaccia di report. Sviluppa e programma i sistemi IO e DAQ. Sviluppa e programma l'interface per il collegamento in rete. Sistema di misura automatica sezioni di scocche automobilistiche (MASS) 15

PROGETTAZIONE MECCANICA e COSTRUZIONE di PROTOTIPI, CALCOLI STRUTTURALI, ANALISI FLUIDODINAMICA E TERMICA, PROGETTAZIONE e COSTRUZIONE di BANCHI

PROGETTAZIONE MECCANICA e COSTRUZIONE di PROTOTIPI, CALCOLI STRUTTURALI, ANALISI FLUIDODINAMICA E TERMICA, PROGETTAZIONE e COSTRUZIONE di BANCHI PROGETTAZIONE MECCANICA e COSTRUZIONE di PROTOTIPI, CALCOLI STRUTTURALI, ANALISI FLUIDODINAMICA E TERMICA, PROGETTAZIONE e COSTRUZIONE di BANCHI PROVA, SVILUPPO di SOFTWARE INGEGNERISTICO ITERA è una società

Dettagli

Banchi prova per cuscinetti tendicinghia

Banchi prova per cuscinetti tendicinghia Servizi accessori, caratteristiche Un banco prova ITERA non è composto solamente da un macchinario e dal software per gestirlo; insieme ad esso riceverete infatti anche altri importanti servizi: manuali

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

MECCANICA DELLE MACCHINE

MECCANICA DELLE MACCHINE UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Incontro U to A 4 Marzo 2011 MDM GRUPPO DI MECCANICA DELLE MACCHINE www.dipmec.univpm.it/meccanica MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE PROGETTAZIONE MECCANICA FUNZIONALE

Dettagli

Macchine e Sistemi Energetici

Macchine e Sistemi Energetici Macchine e Sistemi Energetici Coordinatore: Prof. Roberto Bettocchi Determinazione delle prestazioni per macchine motrici / operatrici Progettazione fluidodinamica di ventilatori, compressori e pompe SIMULAZIONE

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

Attività Svolte. Ricercatore Ing. M. Sasso. Dottorandi Ing. M. Natalini. Collaboratore Ing. E. Mancini. Assegnista Ing. G.

Attività Svolte. Ricercatore Ing. M. Sasso. Dottorandi Ing. M. Natalini. Collaboratore Ing. E. Mancini. Assegnista Ing. G. Attività Svolte Ricercatore Ing. M. Sasso Assegnista Ing. G. Chiappini Dottorandi Ing. M. Natalini Collaboratore Ing. E. Mancini - Progettazione Meccanica - Studio di Prodotto-Processo - Analisi di Immagine

Dettagli

PROGETTAZIONE MECCANICA DESIGN ANALISI ELEMENTI FINITI prototipi

PROGETTAZIONE MECCANICA DESIGN ANALISI ELEMENTI FINITI prototipi PROGETTAZIONE MECCANICA DESIGN ANALISI ELEMENTI FINITI prototipi LA NOSTRA STORIA 50 STUDIO TECNICO ZOCCA. PIÙ DI Da oltre mezzo secolo lo Studio Tecnico Zocca si occupa di progettazione, analisi, calcolo,

Dettagli

NVH (Noise Vibration Harshness) & SOUND QUALITY

NVH (Noise Vibration Harshness) & SOUND QUALITY ING. LUCA PIANCASTELLI Sono un libero professionista con 10 anni di esperienza nella progettazione e nel calcolo meccanico. Ho lavorato come consulente e responsabile tecnico per diverse aziende nell automotive,

Dettagli

Progettazione e realizzazione di un manipolatore elettromeccanico

Progettazione e realizzazione di un manipolatore elettromeccanico Progettazione e realizzazione di un manipolatore elettromeccanico Hermes Giberti Politecnico di Milano u robotica u La progettazione di un sistema automatico richiede una collaborazione sinergica tra le

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

BOZZA DEL 06/09/2011

BOZZA DEL 06/09/2011 ARTICOLAZIONE: ENERGIA Disciplina: COMPLEMENTI DI MATEMATICA (C1) Il docente di Complementi di matematica concorre a far conseguire allo studente, al termine del percorso quinquennale, i seguenti risultati

Dettagli

Engineering Computation. 2002 Analisi mediante gli Elementi Finiti

Engineering Computation. 2002 Analisi mediante gli Elementi Finiti Engineering Computation Vol. 1 N. 1 2002 Analisi mediante gli Elementi Finiti Marzo ITERA S.r.l. è una società di ingegneria che da molti anni opera nel mercato della simulazione numerica. Una delle attività

Dettagli

Corso di Fondamenti d Automatica

Corso di Fondamenti d Automatica Corso di Fondamenti d Automatica Prof. Giovanni Ulivi Ing. Stefano Panzieri Dipartimento di Informatica ed Automazione Via Vasca Navale 79, Roma e-mail: ulivi@dia.uniroma3.it e-mail: panzieri@dia.uniroma3.it

Dettagli

Automazioni industriali e sistemi di collaudo. Riduttori e motoriduttori ASSEMBLAGGIO E COLLAUDO TST

Automazioni industriali e sistemi di collaudo. Riduttori e motoriduttori ASSEMBLAGGIO E COLLAUDO TST Automazioni industriali e sistemi di collaudo Riduttori e motoriduttori ASSEMBLAGGIO E COLLAUDO TST Sistemi integrati di produzione, collaudo e tracciabilità. Le esperienze di System Electric permettono

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO OPZIONI Schede disciplinari e quinto anno (Art. 8, comma 4, lettera c) d.p.r. n. 87 del 15 marzo 2010) ISTITUTI PROFESSIONALI -

Dettagli

L'automazione nei processi industriali

L'automazione nei processi industriali L'automazione nei processi industriali Un processo industriale è l insieme delle operazioni che concorrono a trasformare le caratteristiche e le proprietà di materiali, tipi di energia e/o informazioni

Dettagli

Sistemi per. l automazione industriale. Progettazione elettrica meccanica e software industriali. Quadri e impianti elettrici.

Sistemi per. l automazione industriale. Progettazione elettrica meccanica e software industriali. Quadri e impianti elettrici. Sistemi per l automazione industriale Progettazione elettrica meccanica e software industriali Quadri e impianti elettrici Macchine speciali Applicazioni robot Energie rinnovabili Azienda Sviluppo della

Dettagli

Introduzione al corso

Introduzione al corso Controlli Automatici Introduzione al corso Prof. Cesare Fantuzzi Ing. Cristian Secchi Ing. Federica Ferraguti ARSControl - DISMI - Università di Modena e Reggio Emilia E-mail: {nome.cognome}@unimore.it

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Elettrico Elettronico

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Elettrico Elettronico Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Tecnologico Indicazioni nazionali per i Piani di Studio Personalizzati Obiettivi Specifici di Apprendimento Allegato_C8-LT-02-Elettrico

Dettagli

TIME TO MOVE ROBOTICA LOGISTICA AUTOMAZIONE

TIME TO MOVE ROBOTICA LOGISTICA AUTOMAZIONE TIME TO MOVE ROBOTICA LOGISTICA AUTOMAZIONE ROBOTICA LOGISTICA AUTOMAZIONE CHI SIAMO Eutro Log nasce nel 1998 dalla fusione di due realtà già operative dai primi anni 90, rispettivamente nella logistica

Dettagli

LABORATORIO TECNOLOGICO ED ESERCITAZIONI PRIMO BIENNIO

LABORATORIO TECNOLOGICO ED ESERCITAZIONI PRIMO BIENNIO LABORATORIO TECNOLOGICO ED ESERCITAZIONI PRIMO BIENNIO CONOSCENZE Le principali cause di infortunio. La segnaletica antinfortunistica. I dispositivi di protezione individuali e collettiva. Regole di comportamento

Dettagli

Simulazione di macchina: analisi virtuale del comportamento cinematico. Elio Bergamaschi

Simulazione di macchina: analisi virtuale del comportamento cinematico. Elio Bergamaschi Simulazione di macchina: analisi virtuale del comportamento cinematico Elio Bergamaschi - Simulazione: Progettazione, Costruzione & Test Virtuali Progettista meccanico Disegno Produzione Assemblaggio Messa

Dettagli

Allo stato attuale dell arte, gli otturatori delle valvole

Allo stato attuale dell arte, gli otturatori delle valvole INGEGNERIA DI MANUTENZIONE Innovazioni sulle valvole dei compressori alternativi Studi ed esperienze per migliorarne la capacità di tenuta e l efficienza fluidodinamica M. Schiavone, A. Bianchi, Dott.

Dettagli

Liceo Tecnologico. Indirizzo Elettrico Elettronico. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati

Liceo Tecnologico. Indirizzo Elettrico Elettronico. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Obiettivi Specifici d Apprendimento Discipline con attività di laboratorio 3 4 5 Fisica 99 Gestione di progetto 132 99 *Tecnologie informatiche e

Dettagli

Innovazione e Qualità A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 17 aprile 2013

Innovazione e Qualità A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 17 aprile 2013 Ing. Dario Scapaticci Responsabile Tecnico MESAP MESAP: caratteristiche MESAP è uno dei 12 Poli di Innovazione istituiti dalla Regione Piemonte all interno della programmazione regionale Por Fesr 2007-2013

Dettagli

Massimo Rundo Politecnico di Torino Dipartimento Energia Fluid Power Research Laboratory

Massimo Rundo Politecnico di Torino Dipartimento Energia Fluid Power Research Laboratory La simulazione delle pompe oleodinamiche Massimo Rundo Politecnico di Torino Dipartimento Energia Fluid Power Research Laboratory Politecnico di Torino Dipartimento Energia Macchine a fluido Laboratorio

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni aeronautiche

Dettagli

DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA L-9 SP

DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA L-9 SP DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA 32846 LINGUA INGLESE (CDL) 3 VER. CONOSC. LINGUA STRANIERA Per la Conoscenza di Almeno Una

Dettagli

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo: Manutenzione e assistenza tecnica. Indirizzo Generale

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo: Manutenzione e assistenza tecnica. Indirizzo Generale SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo: Manutenzione e assistenza tecnica Indirizzo Generale ISTITUTI TECNICI - Settore: Industria e artigianato.- Indirizzo: Manutenzione e assistenza tecnica. ISTITUTI

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE UD41U ATTIVITÀ 26.11.01 FABBRICAZIONE DI DIODI, TRANSISTOR E RELATIVI CONGEGNI ELETTRONICI ATTIVITÀ 26.12.00 FABBRICAZIONE DI SCHEDE ELETTRONICHE ASSEMBLATE ATTIVITÀ 26.20.00 FABBRICAZIONE

Dettagli

SETTORE TECNOLOGICO. Istituto Tecnico Tecnologico V. Cerulli (via Gramsci, 68)

SETTORE TECNOLOGICO. Istituto Tecnico Tecnologico V. Cerulli (via Gramsci, 68) I nuovi Istituti tecnici sono raggruppati in 2 settori: Economico Tecnologico L I.I.S. V.Crocetti-V.Cerulli offre ai propri studenti una formazione nel SETTORE ECONOMICO E NEL SETTORE TECNOLOGICO: SETTORE

Dettagli

Attività e insegnamenti dell indirizzo Elettronica ed elettrotecnica articolazione: Elettrotecnica. Disciplina: COMPLEMENTI DI MATEMATICA

Attività e insegnamenti dell indirizzo Elettronica ed elettrotecnica articolazione: Elettrotecnica. Disciplina: COMPLEMENTI DI MATEMATICA Attività e insegnamenti dell indirizzo Elettronica ed elettrotecnica articolazione: Elettrotecnica Disciplina: COMPLEMENTI DI MATEMATICA Il docente di Complementi di matematica concorre a far conseguire

Dettagli

2.2.3 Comportamento degli organi che trasformano l energia meccanica 32 2.2.3.1 Effetti inerziali 32 2.2.3.2 Effetto della rigidezza e dello

2.2.3 Comportamento degli organi che trasformano l energia meccanica 32 2.2.3.1 Effetti inerziali 32 2.2.3.2 Effetto della rigidezza e dello Indice Prefazione IX 1. Un nuovo approccio alla progettazione e costruzione di macchine 1 1.1 Sistemi tecnici nella costruzione di macchine: esempi 1 1.2 Concetti essenziali del nuovo approccio alla progettazione

Dettagli

SISTEMA DI ATTUAZIONE DEI GIUNTI

SISTEMA DI ATTUAZIONE DEI GIUNTI SISTEMA DI ATTUAZIONE DEI GIUNTI Organi di trasmissione Moto dei giunti basse velocità elevate coppie Ruote dentate variano l asse di rotazione e/o traslano il punto di applicazione denti a sezione larga

Dettagli

FABBRICAZIONE DI COMPUTER, SISTEMI E DI ALTRE APPARECCHIATURE PER L INFORMATICA

FABBRICAZIONE DI COMPUTER, SISTEMI E DI ALTRE APPARECCHIATURE PER L INFORMATICA STUDIO DI SETTORE TD41U ATTIVITÀ 30.01.0 FABBRICAZIONE DI MACCHINE PER UFFICIO ATTIVITÀ 30.02.0 FABBRICAZIONE DI COMPUTER, SISTEMI E DI ALTRE APPARECCHIATURE PER L INFORMATICA ATTIVITÀ 31.62.2 LAVORI DI

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD41U ATTIVITÀ 26.11.01 FABBRICAZIONE DI DIODI, TRANSISTOR E RELATIVI CONGEGNI ELETTRONICI ATTIVITÀ 26.12.00 FABBRICAZIONE DI SCHEDE ELETTRONICHE ASSEMBLATE ATTIVITÀ 26.20.00 FABBRICAZIONE

Dettagli

Consultazione delle organizzazioni rappresentative della produzione e delle professioni

Consultazione delle organizzazioni rappresentative della produzione e delle professioni Consultazione delle organizzazioni rappresentative della produzione e delle professioni Questionario Ridefinizione del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica INTRODUZIONE Il Consiglio di Corso

Dettagli

BOZZA 16 novembre 2011 Allegato B1 Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Opzione Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili

BOZZA 16 novembre 2011 Allegato B1 Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Opzione Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili BOZZA 16 novembre 2011 Allegato B1 Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Opzione Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili Profilo Il Diplomato di istruzione professionale nell indirizzo

Dettagli

MODUTECH. La prima mossa per essere competitivi. Modutech

MODUTECH. La prima mossa per essere competitivi. Modutech MODUTECH La prima mossa per essere competitivi Le nostre attività R&D sulla base del know-how aziendale Simulazione di processi complessi Progettazione completa con sistemi CAD-CAE Analisi fluidodinamiche,

Dettagli

COVI srl. company profile 2010. Cablaggi Automazione Strumentazione industriale

COVI srl. company profile 2010. Cablaggi Automazione Strumentazione industriale COVI srl company profile 2010 Cablaggi Automazione Strumentazione industriale La tradizione che guarda al futuro Forte dell esperienza commerciale trasmessale dalla sorella maggiore, Covi di Colicchio,

Dettagli

FATTI DI MANUTENZIONE

FATTI DI MANUTENZIONE FATTI DI MANUTENZIONE MCM SpA 8 giugno 2005 Gardaland (Italia) MACHINING CENTERS MANUFACTURING SpA VIGOLZONE (PC) ITALY 1978-2005 LA DITTA I PRODOTTI I CLIENTI La Ditta C METALDYNE VIDEO Società privata

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONEPER IL LIVELLO DIRETTIVO PER DIRETTORE DI MACCHINA E 1 UFFICIALE DI MACCHINA

PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONEPER IL LIVELLO DIRETTIVO PER DIRETTORE DI MACCHINA E 1 UFFICIALE DI MACCHINA A LLEGATO B PROGRAMMA DEL CORSO DI FORMAZIONEPER IL LIVELLO DIRETTIVO PER DIRETTORE DI MACCHINA E 1 UFFICIALE DI MACCHINA FUNZIONE 1: MECCANICA NAVALE A LIVELLO DIRETTIVO Gestisce il funzionamento dell

Dettagli

Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi

Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi Ing. Davide Palumbo Prof. Ing. Umberto Galietti Politecnico di Bari, Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management

Dettagli

DIAGNOSTIC ENGINEERING SOLUTIONS. www.desinnovation.com

DIAGNOSTIC ENGINEERING SOLUTIONS. www.desinnovation.com DIAGNOSTIC ENGINEERING SOLUTIONS CONTROLLI NON DISTRUTTIVI SU MATERIALI COMPOSITI Tecniche NDT La tecniche termografiche per i controlli non distruttivi (NDT) sono basate sulla misura di anomalie termiche

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche IIS GIULIO NATTA RIVOLI (To) IL PRIMO BIENNIO ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche Il primo biennio ha carattere

Dettagli

SECONDO BIENNIO ISTITUTO TECNICO

SECONDO BIENNIO ISTITUTO TECNICO SETTORE DOCUMENTI PER LA DISCUSSIONE ISTITUTO TECNICO INDIRIZZO ARTICOLAZIONE ELETTROTECNICA TECNOLOGICO ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA ESITI DI APPRENDIMENTO (competenze, abilità, conoscenze) Regolamento,

Dettagli

LARIO FLUID SRL Tel Ufficio: +39 0341 353855 Via della Pergola 55 PIVA/CF 03574770131 Mail: info@lariofluid.com 23900 LECCO (LC) Capitale i.v.

LARIO FLUID SRL Tel Ufficio: +39 0341 353855 Via della Pergola 55 PIVA/CF 03574770131 Mail: info@lariofluid.com 23900 LECCO (LC) Capitale i.v. LARIO FLUID SRL Tel Ufficio: +39 0341 353855 Via della Pergola 55 PIVA/CF 03574770131 Mail: info@lariofluid.com 23900 LECCO (LC) Capitale i.v. 100.000,00 Web Site: www.lariofluid.com Presentazione LARIO

Dettagli

Co-organizzatori: A PORTATA DI MANO. Torino Lingotto Fiere 16-17 aprile 2014 8ª edizione Fiera Internazionale

Co-organizzatori: A PORTATA DI MANO. Torino Lingotto Fiere 16-17 aprile 2014 8ª edizione Fiera Internazionale Co-organizzatori: SOLUZIONI COMPETITIVE A PORTATA DI MANO Torino Lingotto Fiere 16-17 aprile 2014 8ª edizione Fiera Internazionale 12.600 mq espositivi 3 aree tematiche 5 zone 230 espositori 700 marchi

Dettagli

POLO FORMATIVO PER LA MECCANICA E LE NUOVE TECNOLOGIE CON L UTILIZZO DI MATERIALI AVANZATI PROGETTO IFTS TECNICO SUPERIORE DI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

POLO FORMATIVO PER LA MECCANICA E LE NUOVE TECNOLOGIE CON L UTILIZZO DI MATERIALI AVANZATI PROGETTO IFTS TECNICO SUPERIORE DI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE POLO FORMATIVO PER LA MECCANICA E LE NUOVE TECNOLOGIE CON L UTILIZZO DI MATERIALI AVANZATI PROGETTO IFTS TECNICO SUPERIORE DI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE SINTESI DEI CONTENUTI DESCRIZIONE Profilo Professionale

Dettagli

Disegno di Macchine. Lezione n 1 Introduzione al Corso. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing.

Disegno di Macchine. Lezione n 1 Introduzione al Corso. corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Disegno di Macchine corso per I anno della laurea in ing. meccanica Docente: ing. Francesca Campana Lezione n 1 Introduzione al Corso Ruolo del Disegno Nell ambito dell ingegneria industriale ed in particolar

Dettagli

Centri di lavorazione meccanica. Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino. Il centro di lavoro

Centri di lavorazione meccanica. Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino. Il centro di lavoro Centri di lavorazione meccanica Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino Il centro di lavoro Il centro di lavoro Il centro di lavoro è una macchina utensile dotata di controllo

Dettagli

A u t o m a z i o n e d a l l ' A r i a a l l a Z

A u t o m a z i o n e d a l l ' A r i a a l l a Z CHI SIAMO Evp Systems è un' azienda Commerciale che opera nell' ambito dell' automazione industriale. Mettiamo a Vs. disposizione Agenti e Tecnici specializzati per fornirvi un supporto costante pre e

Dettagli

EPS-XPS PROCESSING MACHINES AND PLANTS

EPS-XPS PROCESSING MACHINES AND PLANTS EPS-XPS PROCESSING MACHINES AND PLANTS La srl progetta, costruisce, collauda ed installa impianti e macchine per la lavorazione dell EPS vantando 20 anni di esperienza nel settore. La continua ricerca

Dettagli

Controlli Non. Distruttivi Ultrasuoni. (Non Destructive Testing) MaGyc Innovation in Engineering GPTI. Gruppo Professionale Tecnica / Industria

Controlli Non. Distruttivi Ultrasuoni. (Non Destructive Testing) MaGyc Innovation in Engineering GPTI. Gruppo Professionale Tecnica / Industria Controlli Non Distruttivi Ultrasuoni (Non Destructive Testing) sia GPTI Gruppo Professionale Tecnica / Industria MaGyc Innovation in Engineering Ultrasuoni Teoria Ultrasuoni Suono la cui frequenza è al

Dettagli

Servizi di Analisi Termica Quali aspettative?

Servizi di Analisi Termica Quali aspettative? Servizi di Analisi Termica Quali aspettative? Con la miniaturizzazione dell elettronica, la sempre maggiore varietà di funzioni e le crescenti esigenze di velocità, ad ogni progettista elettronico accade,

Dettagli

DIPARTIMENTO DISCIPLINE TECNOLOGICHE

DIPARTIMENTO DISCIPLINE TECNOLOGICHE I.I.S REMO BRINDISI MANUTENZIONE ed ASSISTENZA TECNICA DIPARTIMENTO DISCIPLINE TECNOLOGICHE Tecnologie Meccaniche e Applicazioni Programmazione Secondo Biennio Conoscenze Tolleranze caratteristiche degli

Dettagli

RIF. MD03 MODULO PROGRAMMAZIONE ANNUALE INDIVIDUALE 17/06/09 REV 02

RIF. MD03 MODULO PROGRAMMAZIONE ANNUALE INDIVIDUALE 17/06/09 REV 02 Piano delle attività X Programma effettivamente svolto Sez.D COMPETENZE (da linee guida DPR 15/03/2010, art. 8 comma 3 e direttiva 4 del 16 gennaio 2012) K1 - utilizzare la strumentazione di laboratorio

Dettagli

Tel. +41 (0)58 666 65 11 Fax +41 (0)58 666 65 17 mail: tthf@supsi.ch. Tecnologie per la comunicazione e sistemi RF/ wireless. A.

Tel. +41 (0)58 666 65 11 Fax +41 (0)58 666 65 17 mail: tthf@supsi.ch. Tecnologie per la comunicazione e sistemi RF/ wireless. A. 1 Introduzione Oggi la tecnologia ci permette forme sempre più avanzate di comunicazione e ci stiamo muovendo verso la realizzazione di un mondo dove sia possibile e necessario Comunicare con chiunque,

Dettagli

Indice. 1 Introduzione 1

Indice. 1 Introduzione 1 Indice Prefazione XIII 1 Introduzione 1 2 Elementi di modellistica 9 2.1 Introduzione... 9 2.2 Equazioni di conservazione per processi a fluido... 9 2.2.1 Portata massica e volumetrica... 9 2.2.2 Principio

Dettagli

ORIENTAMENTO ELETTRONICA. Progettazione di Sistemi Elettronici Elettronica per la Robotica Elettronica per l automazione industriale

ORIENTAMENTO ELETTRONICA. Progettazione di Sistemi Elettronici Elettronica per la Robotica Elettronica per l automazione industriale ORIENTAMENTO ELETTRONICA Progettazione di Sistemi Elettronici Elettronica per la Robotica Elettronica per l automazione industriale Progettazione di Sistemi Elettronici a.a. 20011-2012 Michele Corrà michele.corra@3tec.it

Dettagli

@TRACTOR: il trattore digitale. risultati del progetto di ricerca Isotractor

@TRACTOR: il trattore digitale. risultati del progetto di ricerca Isotractor @TRACTOR: il trattore digitale risultati del progetto di ricerca Isotractor Sommario Il progetto ISOBUS Obiettivi Partner Risultati: @tractor, il trattore digitale Architettura del sistema Sensori wireless

Dettagli

Introduzione al Corso

Introduzione al Corso Anno accademico 2005/2006 Prof. Giovanni Muscato Introduzione al Corso Dipartimento di Ingegneria Elettrica Elettronica e dei Sistemi Università degli Studi di Catania Viale A. Doria 6, 95125, Catania,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. CLASSE IV. Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Domotici

PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. CLASSE IV. Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Domotici PROGRAMMAZIONE DI T.T.I.M. (TECNOLOGIE E TECNICHE DELL'INSTALLAZIONE E DELLA MANUTENZIONE ) CLASSE IV Opzione Manutentore Impianti Elettrici e Domotici 1 0 SICUREZZA Normativa fondamentale sulla sicurezza

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI

TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA CONDUZIONE E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO

Dettagli

COMPANY PROFILE. www.sideius.com. SIDEIUS A brand of TEC Eurolab Via Europa, 40 41011 Campogalliano (Modena), Italia

COMPANY PROFILE. www.sideius.com. SIDEIUS A brand of TEC Eurolab Via Europa, 40 41011 Campogalliano (Modena), Italia SIDEIUS A brand of TEC Eurolab Via Europa, 40 41011 Campogalliano (Modena), Italia Tel. +39 059 525605 Fax +39 059 5220269 info@sideius.com www.sideius.com COMPANY PROFILE Indice Azienda 02 La nostra Impresa

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - MONTATORE MECCANICO ED

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VD40U ATTIVITÀ 25.99.91 FABBRICAZIONE DI MAGNETI METALLICI PERMANENTI ATTIVITÀ 26.11.09 FABBRICAZIONE DI ALTRI COMPONENTI ELETTRONICI ATTIVITÀ 26.30.21 FABBRICAZIONE DI SISTEMI ANTIFURTO

Dettagli

CLASSE 32/C - LABORATORIO MECCANICO-TECNOLOGICO. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi

CLASSE 32/C - LABORATORIO MECCANICO-TECNOLOGICO. Programma d'esame. Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 32/C - LABORATORIO MECCANICO-TECNOLOGICO Programma d'esame CLASSE 32/C - LABORATORIO MECCANICO-TECNOLOGICO Temi d'esame proposti in precedenti concorsi CLASSE 32/C - LABORATORIO MECCANICO-TECNOLOGICO

Dettagli

PREMESSA AUTOMAZIONE E FLESSIBILITA'

PREMESSA AUTOMAZIONE E FLESSIBILITA' PREMESSA In questa lezione analizziamo i concetti generali dell automazione e confrontiamo le diverse tipologie di controllo utilizzabili nei sistemi automatici. Per ogni tipologia si cercherà di evidenziare

Dettagli

MODULO PREREQUISITI OBIETTIVI CONTENUTI ORE

MODULO PREREQUISITI OBIETTIVI CONTENUTI ORE 1 POTENZA ED ENERGIA Conoscenze di fisica del primo biennio biennio Lettura di schemi elettrici di potenza e di comando per impianti industriali Uso di internet per ricerca materiali e cataloghi. Concetto

Dettagli

C.I.R.I. Aeronautica. L arte di Innovare, Cesena, 8 aprile 2011. Prof. Franco Persiani

C.I.R.I. Aeronautica. L arte di Innovare, Cesena, 8 aprile 2011. Prof. Franco Persiani Tecnopolo di Forlì C.I.R.I. Aeronautica L arte di Innovare, Cesena, 8 aprile 2011 Prof. Franco Persiani C.I.R.I. Aeronautica Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Aeronautica D.I.E.M. Dipartimento

Dettagli

PAVIA INGEGNERIA INDUSTRIALE

PAVIA INGEGNERIA INDUSTRIALE PAVIA INGEGNERIA INDUSTRIALE Campus CRAVINO PAVIA Ingegneria sostenibile per la società di oggi e di domani www.unipv.it/industriale Energia Elettrica Energetica Meccanica 1 I corsi di INGEGNERIA INDUSTRIALE

Dettagli

SISTEMA INNOVATIVO DIODE PUMPED SOLID STATE LASER(DPSS LASER), AD ALTA EFFICIENZA ED A BASSO IMPATTO AMBIENTALE, PER IL TAGLIO DI METALLI

SISTEMA INNOVATIVO DIODE PUMPED SOLID STATE LASER(DPSS LASER), AD ALTA EFFICIENZA ED A BASSO IMPATTO AMBIENTALE, PER IL TAGLIO DI METALLI SISTEMA INNOVATIVO DIODE PUMPED SOLID STATE LASER(DPSS LASER), AD ALTA EFFICIENZA ED A BASSO IMPATTO AMBIENTALE, Adriatica Industriale S.r.L. sorge a Corato (Ba) Dal 1979 Adriatica Industriale S.r.l. ha

Dettagli

Il centro di lavoro. Centri di lavorazione meccanica. Il centro di lavoro. Macchina utensile

Il centro di lavoro. Centri di lavorazione meccanica. Il centro di lavoro. Macchina utensile Centri di lavorazione meccanica Il centro di lavoro Gli elementi secondari Gli utensili Il mandrino Il centro di lavoro Il centro di lavoro è una macchina utensile dotata di controllo numerico in grado

Dettagli

CURVATURA VERSO ROBOTICA/MECCATRONICA AVANZATA INDIRIZZO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI

CURVATURA VERSO ROBOTICA/MECCATRONICA AVANZATA INDIRIZZO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI CURVATURA VERSO ROBOTICA/MECCATRONICA AVANZATA INDIRIZZO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI MACRO-COMPETENZE IN USCITA VERSO LA ROBOTICA/MECCATRONICA AVANZATA Quattro Macro-Competenze Specialistiche: 1. Saper

Dettagli

Banco di assemblaggio e collaudo cilindri Compact BAT-H 15

Banco di assemblaggio e collaudo cilindri Compact BAT-H 15 Banco di assemblaggio e collaudo cilindri Compact BAT-H 15 Sistemi per automazione industriale Banco di assemblaggio e collaudo cilindri Compact BAT-H 15 Banco di assemblaggio e collaudo cilindri Compact

Dettagli

Co-organizzatori: A PORTATA DI MANO. Torino Lingotto Fiere 16-17 aprile 2014 8ª edizione Fiera Internazionale

Co-organizzatori: A PORTATA DI MANO. Torino Lingotto Fiere 16-17 aprile 2014 8ª edizione Fiera Internazionale Co-organizzatori: SOLUZIONI COMPETITIVE A PORTATA DI MANO Torino Lingotto Fiere 16-17 aprile 2014 8ª edizione Fiera Internazionale 12.600 mq espositivi 3 aree tematiche 5 zone 230 espositori 700 marchi

Dettagli

EVOLUZIONE DELLA FABBRICA

EVOLUZIONE DELLA FABBRICA EVOLUZIONE DELLA FABBRICA NUOVE TECNOLOGIE NELLA PRODUZIONE PER ASPORTAZIONE DI TRUCIOLO H.S.C. High Speed Cutting (Lavorazione ad altissima velocità di taglio) Viene utilizzata in quelle lavorazioni che

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Valutazione della Didattica A.A.2008-2009 Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Perugia Valutazione della Didattica A.A.2008-2009 Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA CIVILE (Classe 8) ANALISI MATEMATICA 8,0 52 FISICA GENERALE II 7,9 56 IDRAULICA 7,6 71 LEGISLAZIONE OO.PP. E LAVORI 7,6 28 IDROLOGIA E INFRASTRUTTURE IDRAULICHE 7,6 111 DISEGNO CIVILE 7,5 65

Dettagli

Controlli di tenuta e applicazioni speciali in linee di montaggio

Controlli di tenuta e applicazioni speciali in linee di montaggio Controlli di tenuta e applicazioni speciali in linee di montaggio Una moderna linea di produzione è progettata per ottenere un prodotto finale ad alta affidabilità con prestazioni sempre crescenti. Il

Dettagli

Due torni automatici e passione per la meccanica. Così nasce in quell anno la Torneria Nostrali Arnaldo

Due torni automatici e passione per la meccanica. Così nasce in quell anno la Torneria Nostrali Arnaldo Noi, Nostrali 1967 1979 1982 1995 Due torni automatici e passione per la meccanica. Così nasce in quell anno la Torneria Nostrali Arnaldo La Nostrali realizza il suo primo prodotto complesso: una valvola

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD20U ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 01.62.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ATTIVITÀ 24.33.01

STUDIO DI SETTORE UD20U ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 01.62.01 FABBRICAZIONE DI PANNELLI STRATIFICATI IN ATTIVITÀ 24.33.01 STUDIO DI SETTORE UD20U ATTIVITÀ 01.62.01 ATTIVITÀ DEI MANISCALCHI ATTIVITÀ 24.33.01 ATTIVITÀ 25.11.00 ATTIVITÀ 25.21.00 ATTIVITÀ 25.29.00 ATTIVITÀ 25.30.00 ATTIVITÀ 25.50.00 ATTIVITÀ 25.61.00 FABBRICAZIONE

Dettagli

I VANTAGGI. Molti costruttori di macchine si rendono conto dell importanza DELLA PROGETTAZIONE MECCATRONICA

I VANTAGGI. Molti costruttori di macchine si rendono conto dell importanza DELLA PROGETTAZIONE MECCATRONICA ANDREA MARIO FRANCHINI I VANTAGGI DELLA PROGETTAZIONE MECCATRONICA La fusione sinergica delle conoscenze meccaniche, elettroniche e informatiche consente di giungere a nuovi concetti di macchina e a uno

Dettagli

WIS ARIA PURA 1500-2000-2500-3000 COMPRESSORI D'ARIA

WIS ARIA PURA 1500-2000-2500-3000 COMPRESSORI D'ARIA ARIA PURA COMPRESSORI D'ARIA 1500-2000-2500-3000 WIS WIS : UN ARIA PURA DI QUALITA In alcune applicazioni industriali, l aria compressa deve essere assolutamente priva di olio al fine di rispettare le

Dettagli

Corso di Studi in Ingegneria Meccanica www.ccsmecc.polimi.it Laurea triennale Il tirocinio obbligatorio

Corso di Studi in Ingegneria Meccanica www.ccsmecc.polimi.it Laurea triennale Il tirocinio obbligatorio Corso di Studi in Ingegneria Meccanica www.ccsmecc.polimi.it Laurea triennale Il tirocinio obbligatorio Perché offrire uno stage curriculare 2 ll tirocinio è un esperienza di formazione sul campo, direttamente

Dettagli

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI INDIRIZZO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ARTICOLAZIONE TELECOMUNICAZIONI Utilizzare consapevolmente gli strumenti

Dettagli

Prodotti per L'Elettronica L'Azienda Neohm Componenti S.r.l. nasce nel Marzo del 1990 con l'acquisizione del know how, del marchio e dell'esperienza di Neohm Elettronica, società presente sul mercato internazionale

Dettagli

Co-organizzatori: A PORTATA DI MANO. Torino Lingotto Fiere 16-17 aprile 2014 8ª edizione Fiera Internazionale

Co-organizzatori: A PORTATA DI MANO. Torino Lingotto Fiere 16-17 aprile 2014 8ª edizione Fiera Internazionale Co-organizzatori: SOLUZIONI COMPETITIVE A PORTATA DI MANO Torino Lingotto Fiere 16-17 aprile 2014 8ª edizione Fiera Internazionale 12.600 mq espositivi 3 aree tematiche 5 zone 230 espositori 700 marchi

Dettagli

Oggiono, 14 Luglio 2011

Oggiono, 14 Luglio 2011 www.galbiatigroup.it / info@galbiatigroup.it Oggiono, 14 Luglio 2011 H.T.E Srl e Galbiati Group Srl, dopo alcuni anni di collaborazione nella produzione e fornitura conto terzi di impianti e macchinari

Dettagli

Il ruolo della fluidodinamica computazionale nella progettazione

Il ruolo della fluidodinamica computazionale nella progettazione w h i t e p a p e r Il ruolo della fluidodinamica computazionale nella progettazione Prefazione Questo paper descrive due dissipatori di calore, un presidio medicale di aspirazione, un forno da cucina

Dettagli

Responsabile scientifico: Giuseppe Di Gironimo. giuseppe.digironimo@unina.it

Responsabile scientifico: Giuseppe Di Gironimo. giuseppe.digironimo@unina.it Responsabile scientifico: Giuseppe Di Gironimo giuseppe.digironimo@unina.it Titolo: Esperti in tecniche di Digital Pattern Obiettivi: Ob1: formazione di 12 ricercatori esperti in Progettazione assistita

Dettagli

Attività e insegnamenti dell indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia articolazione: Meccanica e meccatronica

Attività e insegnamenti dell indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia articolazione: Meccanica e meccatronica Attività e insegnamenti dell indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia articolazione: Meccanica e meccatronica Disciplina: COMPLEMENTI DI MATEMATICA Il docente di Complementi di matematica concorre

Dettagli

www.interaviosup.it ias@interaviosup.it tel. +39 0831 555625 GALLERIA DEL VENTO SUBSONICA

www.interaviosup.it ias@interaviosup.it tel. +39 0831 555625 GALLERIA DEL VENTO SUBSONICA www.interaviosup.it ias@interaviosup.it tel. +39 0831 555625 GALLERIA DEL VENTO SUBSONICA L azienda Nata nel 1985 come fornitore internazionale di ricambi aeronautici, sia per il settore militare che per

Dettagli

RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI. Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico

RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI. Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico Il Perito in Elettronica ed Elettrotecnica: RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI Figura Professionale Perito Elettronico ed Elettrotecnico ha competenze specifiche nel campo dei materiali e della tecnologia

Dettagli

Strumenti e Soluzioni per collaudi di tenuta e flusso

Strumenti e Soluzioni per collaudi di tenuta e flusso Strumenti e Soluzioni per collaudi di tenuta e flusso START Chi Siamo I Nostri Plus Le nostre radici vanno cercate, agli inizi degli anni 80, nel panorama ormai consolidato del distretto medicale di Mirandola

Dettagli

TECNICA-INDUSTRIALE ELETTROTECNICA E IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI CORSO BASE DI OLEODINAMICA INDUSTRIALE CORSO AVANZATO DI OLEODINAMICA INDUSTRIALE

TECNICA-INDUSTRIALE ELETTROTECNICA E IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI CORSO BASE DI OLEODINAMICA INDUSTRIALE CORSO AVANZATO DI OLEODINAMICA INDUSTRIALE - MECCANICA E DISEGNO TECNICO METALLOGRAFIA METALLURGIA PER ANALISI METALLI MESCOLE GOMME ELETTRO E IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI CORSO BASE DI OLEODINAMICA CORSO AVANZATO DI OLEODINAMICA CORSO PROPORZIONALE

Dettagli

Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 2 Principi fondamentali della produzione per fonderia

Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 2 Principi fondamentali della produzione per fonderia Indice Prefazione XIII 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 1 Introduzione 1 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 2 1.1.1 Precisione nelle trasformazioni 5 1.2 Attributi geometrici dei

Dettagli

PROBLEMI E SISTEMI DI CONTROLLO. Ruolo della modellistica matematica. Sistemi di controllo in anello chiuso. Controllo, supervisione e automazione

PROBLEMI E SISTEMI DI CONTROLLO. Ruolo della modellistica matematica. Sistemi di controllo in anello chiuso. Controllo, supervisione e automazione PROBLEMI E SISTEMI DI CONTROLLO Problemi di controllo Sistemi di controllo Ruolo della modellistica matematica Sistemi di controllo in anello chiuso Controllo, supervisione e automazione Illustrazioni

Dettagli