PHPP 2007it. Software per la progettazione di case passive. Progettazione, verifica e certificazione di case passive

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PHPP 2007it. Software per la progettazione di case passive. Progettazione, verifica e certificazione di case passive"

Transcript

1 PASSIV HAUS INSTITUT Dr. Wolfgang Feist PHPP 2007it Progettazione, verifica e certificazione di case passive Software per la progettazione di case passive Requisiti per case passive certificate Traduzione, dati climatici e adattamento Italiana

2 Software progettazione case passive PHPP Sviluppo e Copyright: Passivhaus Institut Dr. Wolfgang Feist Rheinstraße 44/46 D Darmstadt Traduzione e Copyright per constestualizzazione italiana, versione multilingue internazionale e simulazione dati climatici Meteonorm: TBZ Centro di Fisica Edile Pfarrhofstrasse 60a I Bolzano (BZ)

3 SOFTWARE per la PROGETTAZIONE di CASE PASSIVE PHPP 2007it Requisiti per case passive certificate Autori: Requisiti di sistema: Dr. Wolfgang Feist Dr. Rainer Pfluger Dr. Berthold Kaufmann Dipl.-Phys. Jürgen Schnieders Dipl.-Phys. Oliver Kah Darmstadt, Giugno 2007 MS Windows, 95 o superiori Apple Macintosh, OS X 10.4 o superiori Linux Kernel 2. Traduzione a cura di: Ing. Michele De Beni Günther Gantioler Ing. Monika Legierska Arch. Bernhard Oberrauch Bolzano, Novembre 2007 MS-Excel versione 2000 o superiori OpenOffice versione o superiori MS Windows e MS-Excel sono marchi registrati della Microsoft Corporation, Apple Macintosh è un marchio registrato di Apple Inc. Il Passivhaus Institut Fu fondato nel 1996 dal Dott. Wolfgang Feist. L istituto si occupa di ricerca e sviluppo nel campo dell utilizzo ad alta efficienza dell energia. La casa passiva si posiziona, a questo riguardo, intorno ad un aumento di efficienza di un fattore 10. Il Passivhaus Institut Ricerca di fisica edile: ricerca in campo, monitoraggi, relazioni Simulazioni energetiche dinamiche Simulazione di flusso convettivi CFD Flussi di calore bi- e tridimensionali, anche dinamiche Misure su impianti di ventilazione (portata d'aria, temperatura, umidità,...) Certificazione e controllo qualità di edifici passivi Monitoraggi energetici Misure con tracer-gas Consulenza di sviluppo prodotti per case passive Certificazione di prodotti per case passive Simulazione di luce diurna Test tenuta all'aria di edifici Sviluppo software Corsi, convegni e seminari Perizie Assistenza tecnica via

4 Registrazione del software di progettazione per case passive PHPP Utente PHI Passivhausinstitut Rheinstrasse D Darmstadt (D) PASSIV HAUS INSTITUT Fax: Dr. Wolfgang Feist Vi preghiamo di compilare in ogni parte il seguente questionario e spedirlo all indirizzo in alto. Riceverete automaticamente informazioni sugli eventuali aggiornamenti del PHPP e il numero di registrazione per l'assistenza. Inoltre la registrazione da il diritto a condizioni speciali per l'acquisto di versioni future del PHPP. I file da compilare col computer si trovano sul CD. Nome, Cognome Membro del gruppo informazione case passive Azienda Settore: Via, numero Studio di architettura Studio di calcoli statici CAP, città Progettisti di impianti tecnici Studio di consulenza Telefono Fornitori di materiali edili Centro di ricerca o università Fax Pubblica amministrazione Costruttore Committente...

5 TERMINI DELLA LICENZA PER IL SOFTWARE PHPP 2007it I seguenti termini di licenza regolano l'uso del software, il cui acquisto e uso sono esclusivamente subordinati all acquisto del relativo manuale PHPP 1.1it. 1. Concessione di licenza. Il Passivhaus Institut (PHI), in qualità di editore e rivenditore, concede all'utente una licenza d'uso per una copia del software. Per "Uso" si intende l'uso, la memorizzazione, il caricamento, l'installazione, l'esecuzione e la visualizzazione del software. All'utente non è consentito modificare il software né disattivare le funzioni di controllo della licenza del software stesso. 2. Proprietà. Il PHPP 2007it è di proprietà del (PHI) di Darmstadt, che ne detiene i diritti d'autore, o dei relativi fornitori terzi. La licenza non conferisce all'utente alcun titolo di proprietà sul software né costituisce una vendita dei diritti di tale prodotto. I fornitori terzi possono tutelare i propri diritti nel caso vengano violati i termini di questa licenza. 3. Copie e adattamento. Il software non può essere copiato o adattato eccetto che per scopi di archiviazione o qualora la copia e l'adattamento costituiscano fasi essenziali nell'uso autorizzato del software. Tutte le copie o gli adattamenti devono riportare le note di copyright presenti nel software originale. Non è consentito copiare il software su una rete pubblica. 4. Disassemblaggio. Il software non può essere disassemblato senza previo consenso scritto del PHI. Per "Disassemblaggio" si intende l'esecuzione di operazioni di disassemblaggio, decompilazione, decifratura o decodifica. 5. Rescissione. Il PHI si riserva il diritto di rescindere la licenza in caso di inadempimento di uno dei termini in essa contenuti. Al momento della rescissione, l'utente dovrà distruggere immediatamente il software insieme a tutte le copie, gli adattamenti e le parti unite in qualsiasi forma. 6. Requisiti per l'esportazione. Non è consentito esportare o riesportare il software né una sua copia o adattamento, qualora ciò rappresenti una violazione delle leggi e delle normative applicabili. 7. Limitazione dei diritti La consegna e cessione in licenza avvengono in base alla definizione delle clausole contrattuali stipulate. All'utente viene conferito solo il diritto inerente a detto software dalla clausola pertinente o dai termini della licenza.

6 Ringraziamenti La programmazione delle parti che si riferiscono ai paesi caldi, soprattutto i fogli Raffrescamento, Impianti raffrescamento, Carico estivo e l'aggiornamento del foglio Estate è stato possibile con la partecipazione del PHI, incaricato dal Politecnico di Milano al progetto europeo EIE Save Projekt Passive-On, Marketable Passive Homes for Winter and Summer Comfort (Projektnummer EIE/04/091/S ) e con l'aiuto della BASF AG, Ludwigshafen. Il gruppo di lavoro era composta da: Politecnico di Milano, Dipartimento di Energetica, end-use Efficiency Research Group (eerg), Milano, Italia Natural Works Projectos de Engenharia, Lisboa, Portogallo International Conseil Communication Efficacité Energie (ICE), Ile-Saint-Denis, Francia National Institute of Engineering Technology and Innovation (INETI), Lisboa, Portogallo University of Nottingham School of the Built Environment (SBE), Nottingham, Inghilterra Provincia di Venezia Assessorato Politiche Ambientali, Venezia, Italia Rockwool Italia, Iglesias, Italia Andalusian Associacion for Research and Industrial Cooperation (AICIA), Sevilla, Spagna Il lavoro di internazionalizzione del PHPP 2007, nel specifico l'ampliamento del campo applicativo delle routine per l'orientamento e ombreggiamento rispetto a zone climatiche oltre all'europa continentale, l'integrazione di dati climatici aggiuntivi e la semplificazione della traduzione erano possibili per la partecipazione del PHI, invaricato da proklima, Hannover, al progetto europeo EIE Save Projekt PEP, Promotion of European Passive Houses (Projektnummer EIE/04/030/S ). Il gruppo di lavoro era composta da: Energieonderzoek Centrum Nederland (ECN), Le Petten, Niederlande Arbeitsgemeinschaft Erneuerbare Energie Institut für Nachhaltige Technologien (AEE INTEC), Gleisdorf, Österreich SINTEF Stiftelsen for industriell og teknisk forskning ved Norges Tekniske Høgskole, Trondheim, Norwegen Ellehauge & Kildemoes (E&K), Aarhus, Dänemark Passiefhuis-Platform vzw (P.H.P), Berchem, Belgien proklima GbR bei der Stadtwerke Hannover AG, Hannover, Deutschland DVH Building and Industry (DHV), Amersfoort, Niederlande Building Research Establishment Ltd. (BRE), Watford, Großbritannien National University of Ireland (NUID), Dublin, Irland Technical Research Centre of Finland (VTT), Espoo, Finnland

7 1 I primi passi Nuovo nel PHPP 2007it Introduzione Progettazione di case passive Edifici residenziali Edifici non residenziali Consigli di installazione Excel (OpenCalc) e il PHPP Assistenza nel PHPP Le celle Collegamenti di celle Copiare celle Inserimento di righe/colonne Inserire e copiare righe in liste tabellari Menu Drop-Down in PHPP Visualizzazione immediata di risultati Nascondere tabelle Sbloccare le protezioni Layout di stampa Versione Excel Procedura di verifica per case passive Requisiti per la certificazione Documentazione di certificazione Il calcolo PHPP Progetto Informazioni tecniche e certificati dei prodotti Prova di tenuta all'aria secondo UNI EN Protocollo bilanciamento impianto di ventilazione Asseverazione direttore lavori Documentazione fotografica Ulteriore documentazione La certificazione di qualità Metodo di calcolo e norme Sequenza dell'inserimento dei dati Foglio Istruzioni brevi Foglio Verifica : dati generali e verifica Dati specifici dell'oggetto ed uso standard Temperatura interna Apporti interni Numero persone Scelta della procedura di calcolo Regione climatica Risultati dei calcoli Foglio Superfici Misure esterne Raggruppamenti superfici Zone di temperatura Fattore di riduzione Inserimento delle superfici di pareti, tetti e pavimenti Valore U Bilancio irraggiamento tetti e pareti esterne Le finestre e le porte d'ingresso Collegamenti delle superfici Calcolo della superficie utile di calcolo Ponti termici...32

8 8 Foglio Lista U Foglio Valori U Strati d aria statici Coibentazioni cuneiformi secondo EN ISO Parti costruttive disomogenee Foglio Terreno Dati necessari dell edificio Cantina riscaldata o piano interrato riscaldato: Cantina non riscaldata: Piano su terreno: Piano su sostegni Ponti termici Acqua freatica Risultati Foglio Finestre Radiazione globale e locale Dati locali del irraggiamento solare Inserimento delle misure delle finestre Installazione delle finestre Fattore di riduzione per il guadagno solare Foglio TipoFin Foglio Ombreggiamento Ombreggiamento dovuto a case a schiera o montagne Ombreggiamento dovuto all'intradosso delle finestre Ombreggiamento dovuto ad elementi aggettanti Elementi schermanti aggiuntivi Foglio Ventilazione Indicazioni generali per la progettazione Il ricambio d'aria Infiltrazioni d'aria Recupero di calore Rendimento di recupero di impianti di ventilazione Calcolo del rendimento effettivo dello scambiatore di calore ηeff,wrg per più impianti di recupero termico in un edificio Scambiatori nel terreno Foglio Riscaldamento Bilancio termico Dispersioni termiche Dispersioni termiche per trasmissione Dispersioni termiche per ventilazione Apporto interno Apporto solare Guadagno termico Apporti gratuiti Coefficiente di utilizzazione degli apporti gratuiti Guadagno termico utilizzabile Fabbisogno di riscaldamento utile Indice energetico Requisito Foglio Procedura mensile Foglio Carico termico Dispersioni termiche Guadagno termico Carico termico massimo...81

9 17.4 Determinazione del carico termico di singole stanze Foglio Estate Foglio Schermatura estiva Foglio VentEstiva Foglio Raffrescamento Foglio Impianto Raffrescamento Raffrescamento dell'aria di mandata Raffrescamento con trattamento dell'aria ambiente Raffrescamento con pannelli Deumidificazione addizionale Foglio Carico estivo Foglio Acqua calda + Distribuzione Distribuzione del riscaldamento Fabbisogno di calore utile per l acqua calda Distribuzione dell acqua calda e serbatoio Foglio Acqua calda solare Foglio Corrente elettrica Obiettivi e requisiti Procedura per il calcolo del fabbisogno di corrente elettrica Chiarimenti per i servizi Lavastoviglie Lavatrice Asciugabiancheria Asciugatura: consumo energetico dell evaporazione per l asciugabiancheria Frigorifero e congelatore Cucina Illuminazione Elettronica e piccoli elettrodomestici Corrente ausiliaria Elenco degli apparecchi Foglio Corrente Nres: Calcolo del fabbisogno di corrente elettrica per uso non domestico Metodo per il calcolo del fabbisogno di corrente elettrica per edifici non residenziali Foglio Corrente ausliliaria Il consumo energetico delle apparecchiature Impianto di ventilazione Sbrinamento dello scambiatore di calore Pompa di calore Riscaldamento a gasolio con ventilatore e preriscaldamento Pompa di circolazione Pompa solare Corrente ausiliaria particolare Foglio Energia primaria Combinazione di sistemi diversi Fabbisogno energetico Fabbisogno di energia primaria Foglio AggComp Basi e principio di calcolo Immissione dati e calcolo Ventilazione Riscaldamento Acqua calda sanitaria Priorità ACS o riscaldamento Funzionamento in Standby Scambiatore di calore terreno e Antigelo Considerazione dell'aggregato compatto in altri fogli di lavoro PHPP...124

10 31 Foglio Caldaia Foglio Teleriscaldamento Foglio Dati climatici Inserimento dati climatici Il diagramma solare Foglio Fonti interne di calore Procedura di calcolo Foglio AppI NRes Foglio Uso NRes Foglio Bilanciamento ventilazione Foglio obbligatorio Progettazione Foglio obbligatorio Bilanciamento Legenda formule Bibliografia..144

1 o. convegno nazionale case passive 2007. Convegno case passive 2007. 05-07 ottobre 2007. Atti del convegno ATTI CONVEGNO I 1/08

1 o. convegno nazionale case passive 2007. Convegno case passive 2007. 05-07 ottobre 2007. Atti del convegno ATTI CONVEGNO I 1/08 e Convegno case passive 2007 Atti del convegno ATTI CONVEGNO I 1/08 Günther Gantioler 01.10.2008 1 o convegno nazionale case passive 2007 05-07 ottobre 2007 Definizione case passive PHPP 2007it Progettazione

Dettagli

4 o. Convegno case passive 2010. 01-02 ottobre 2010. convegno nazionale case passive 2010. Atti del convegno ATTI CONVEGNO IV 1/11

4 o. Convegno case passive 2010. 01-02 ottobre 2010. convegno nazionale case passive 2010. Atti del convegno ATTI CONVEGNO IV 1/11 Convegno case passive 2010 Atti del convegno ATTI CONVEGNO IV 1/11 Gantioler Günther 29.08.2011 4 o convegno nazionale case passive 2010 Günther Gantioler 01-02 ottobre 2010 Esempi Best Practice Calcolo

Dettagli

ANPE - 2a Conferenza Nazionale

ANPE - 2a Conferenza Nazionale 2a Conferenza Nazionale Poliuretano Espanso Rigido ISOPA Passive House Vanessa Pereira Technical Officer Bologna, 26 Maggio 2015 Passive House I vantaggi chiave Progettata come nearly zero energy building

Dettagli

un progetto Europeo coordinato da eerg-politecnico di Milano

un progetto Europeo coordinato da eerg-politecnico di Milano un progetto Europeo coordinato da eerg-politecnico di Milano Il progetto Passive-On ( Marketable Passive Homes for Winter and Summer Comfort EIE/04/091/S07.38644, 2004-07) è parte del programma Europeo

Dettagli

Efficienza energetica negli edifici

Efficienza energetica negli edifici Efficienza energetica negli edifici Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico di Torino data conferenza In Italia si contano circa 13 milioni di edifici, di cui l 85% sono a destinazione residenziale,

Dettagli

Certificazione energetica: procedure e. dalla UNI TS 11300

Certificazione energetica: procedure e. dalla UNI TS 11300 CONVEGNO Requisiti di rendimento energetico e procedure di certificazione energetica degli edifici, la progettazione edilizia verso la riduzione dell utilizzo di energia fossile Certificazione energetica:

Dettagli

LETO 3 MANUALE DEL SOFTWARE. LOGICHE DI UTILIZZO DEL SOFTWARE LETO 3 Versione 3 - Milano, 09 marzo 2015

LETO 3 MANUALE DEL SOFTWARE. LOGICHE DI UTILIZZO DEL SOFTWARE LETO 3 Versione 3 - Milano, 09 marzo 2015 LETO 3 MANUALE DEL SOFTWARE LOGICHE DI UTILIZZO DEL SOFTWARE LETO 3 Versione 3 - Milano, 09 marzo 2015 Sviluppo software: TEP s.r.l. Via Savona, 1/B - 20144 Milano P. IVA e C. F. 10429290157 tel. 02-02

Dettagli

Il Vostro Certificato CasaClima

Il Vostro Certificato CasaClima Il Vostro Certificato CasaClima Cos'è il Certificato CasaClima? Il certificato energetico CasaClima è un documento che attesta le caratteristiche energetiche, la sostenibilità e la qualità di un edificio,

Dettagli

CERTIFICAZIONE ENERGETICA

CERTIFICAZIONE ENERGETICA pag. 1 CERTIFICAZIONE ENERGETICA TermiPlan è il software per la certificazione energetica e la verifica delle prestazioni energetiche degli edifici, la redazione dell Attestato di Qualificazione Energetica

Dettagli

Presentazione del Protocollo EnergoClub

Presentazione del Protocollo EnergoClub Presentazione del Protocollo EnergoClub ing. Gianfranco Padovan Presidente EnergoClub 1 Meeting Nazionale EnergoClub - Mogliano Veneto - 28 maggio 2006 EnergoClub quale ruolo può avere in futuro? quello

Dettagli

Regolamento d Esame per Progettista/Consulente Certificato Passivhaus

Regolamento d Esame per Progettista/Consulente Certificato Passivhaus Regolamento d Esame per Progettista/Consulente Certificato Passivhaus Valido a partire dal 1 luglio 2011 Obiettivi di apprendimento Pag. 1 di 34 Traduzione a cura di ZEPHIR 1 Introduzione Il Passivhaus

Dettagli

Nuova versione TERMO_CE 9.05

Nuova versione TERMO_CE 9.05 Nuova versione TERMO_CE 9.05 Principali migliorie rispetto alla versione precedente Fabbisogno di energia termica per climatizzazione invernale ed estiva Queste in sintesi le principali variazioni rispetto

Dettagli

La Casa Passiva. Un lavoro: Verachi _ Rosso

La Casa Passiva. Un lavoro: Verachi _ Rosso La Casa Passiva Un lavoro: Verachi _ Rosso Le Case Passive sono edifici che hanno un fabbisogno annuale di riscaldamento minimo. La casa è detta passiva perché la somma degli apporti passivi di calore

Dettagli

WineCenter Caldaro una nuova soluzione energetica

WineCenter Caldaro una nuova soluzione energetica WineCenter Caldaro una nuova soluzione energetica Dott. Ing. Georg Felderer Via Negrelli Straße 13 39100 Bolzano / Bozen Tel.: 0471 054040 KLIMAHOUSE 07 Il WineCenter a Caldaro Il WineCenter a Caldaro

Dettagli

Contesto di riferimento. Descrizione

Contesto di riferimento. Descrizione EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI CONTENUTI: Contesto di riferimento. Descrizione delle tecnologie. Interventi sull involucro. Interventi sui dispositivi di illuminazione.

Dettagli

Risparmio energetico negli edifici rurali

Risparmio energetico negli edifici rurali RECUPERO DELLE BORGATE E DEL PATRIMONIO EDILIZIO DELLE TERRE ALTE Risparmio energetico negli edifici rurali Torino, 8 Ottobre 2012 Paola ing.strata un occasione per ripensare alle fonti energetiche utilizzabili

Dettagli

Risparmiare energia in casa

Risparmiare energia in casa Risparmiare energia in casa La produzione e il consumo dell energia ricavata da fonti fossili (petrolio, gas naturale, carbone), che soddisfano attualmente quasi il 90% dei fabbisogni mondiali, sono tra

Dettagli

basso consumo energetico

basso consumo energetico Impianti radianti a pavimento negli edifici a basso consumo energetico Verona, 4 ottobre 2012 Prof. Michele De Carli Dipartimento di 2 Dipartimento di Edifici a basso consumo, definizione: Edifici a basso

Dettagli

Efficienza energetica degli edifici: strategie operative

Efficienza energetica degli edifici: strategie operative Attività di di FORMAZIONE tecnici comunali Efficienza energetica degli edifici: strategie operative Arch. Arianna Palano Dipartimento BEST, Politecnico di Milano 1. TECNICHE PER LA VAUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI

Dettagli

LABELLING AND CERTIFICATION GUIDE

LABELLING AND CERTIFICATION GUIDE LABELLING AND CERTIFICATION GUIDE ILETE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE PART A SCENARIO EUROPEO SOMMARIO PART A SCENARIO EUROPEA 1. SOMMARIO DELLE DIRETTIVE EUROPEE SULL EFFICIENZA ENERGETICA DELLE COSTRUZIONI

Dettagli

Il recepimento nazionale delle direttiva 2002/91/CE: problemi e prospettive. prof. Paolo Baggio Univ. di Trento - Dip. Ing. Civile e Ambientale

Il recepimento nazionale delle direttiva 2002/91/CE: problemi e prospettive. prof. Paolo Baggio Univ. di Trento - Dip. Ing. Civile e Ambientale Il recepimento nazionale delle direttiva 2002/91/CE: problemi e prospettive prof. Paolo Baggio Univ. di Trento - Dip. Ing. Civile e Ambientale 1 In altre parole: Cosa stanno facendo gli organi legislativi

Dettagli

Risparmio Energetico. Manuale per il cittadino. Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES

Risparmio Energetico. Manuale per il cittadino. Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES Risparmio Energetico Manuale per il cittadino Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES RISPARMIO ENERGETICO L Amministrazione Comunale di Cinisello Balsamo persegue ormai da molti anni politiche di

Dettagli

RELATORE: Prof. Ing. Placido Munafò. TESI DI LAUREA DI: Emanuela Sbriccoli. CORRELATORI: Dott. Ing. Costanzo Di Perna. Dott. Ing.

RELATORE: Prof. Ing. Placido Munafò. TESI DI LAUREA DI: Emanuela Sbriccoli. CORRELATORI: Dott. Ing. Costanzo Di Perna. Dott. Ing. UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE - FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA ANALISI DELL EFFICACIA DELLE SCHERMATURE SOLARI: CONFRONTO FRA UN MODELLO IDEALE E UN CASO

Dettagli

1. Le ESCo: cosa sono e come operano 2. Determinazione della prestazione energetica degli edifici: diagnosi e certificazione 3. La diagnosi elettrica

1. Le ESCo: cosa sono e come operano 2. Determinazione della prestazione energetica degli edifici: diagnosi e certificazione 3. La diagnosi elettrica ESCo E CERTIFICAZIONE ENERGETICA Dott.sa Francesca Gaburro Dott.sa Monica Porcari Università degli Studi di Parma, 10 novembre 2010 INDICE 1. Le ESCo: cosa sono e come operano 2. Determinazione della prestazione

Dettagli

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio VIA SOLFERINO N 55-25121 - BRESCIA www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it Tel. 030-3757406 Fax 030-2899490 1 2 3 INDICE 1 Generalità pag. 04 2 Il comparto

Dettagli

PROGETTO CASA FUTURA: SOLUZIONI INNOVATIVE PER GLI IMPIANTI. Sergio Montanari

PROGETTO CASA FUTURA: SOLUZIONI INNOVATIVE PER GLI IMPIANTI. Sergio Montanari PROGETTO CASA FUTURA: SOLUZIONI INNOVATIVE PER GLI IMPIANTI Sergio Montanari Ripartizione consumi energetici in casa Illuminazione 1% Cucina 4% Apparecchi elettrici 6% Acqua calda 12% Riscaldamento 77%

Dettagli

ZEPHIR. La Passivhaus. Attiva per un maggior comfort: Informazioni per operatori immobiliari, imprenditori e committenti

ZEPHIR. La Passivhaus. Attiva per un maggior comfort: Informazioni per operatori immobiliari, imprenditori e committenti presentata da: ZEPHIR Zero Energy and Passivhaus Institute for Research Centro Comm. Ponte Regio, Loc. Fratte, 18/3 38057 Pergine Valsugana (TN) mail info@zephir.ph web http://www.zephir.ph Passive House

Dettagli

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali Se devi effettuare degli interventi di ristrutturazione dell edificio e se la caldaia

Dettagli

Workshop Italiano sull ecobuilding

Workshop Italiano sull ecobuilding Workshop Italiano sull ecobuilding I modelli di simulazione ENEA: la piattaforma ODESSE (Optimal DESign for Smart Energy) 29 Ottobre 2008 C.R. ENEA Bologna Aula Magna, Via Martiri Monte Sole 4, Bologna

Dettagli

Prestazioni energetiche degli edifici : le UNI/TS 11300-4 (e le energie rinnovabili)

Prestazioni energetiche degli edifici : le UNI/TS 11300-4 (e le energie rinnovabili) Comitato Termotecnico Italiano www.cti2000.it Prestazioni energetiche degli edifici : le UNI/TS 11300-4 (e le energie rinnovabili) prof. ing. Paolo Baggio - Univ. Trento Comitato Termotecnico Italiano

Dettagli

ZEPHIR. La Passivhaus. Attiva per un maggior comfort: Informazioni per operatori immobiliari, imprenditori e committenti

ZEPHIR. La Passivhaus. Attiva per un maggior comfort: Informazioni per operatori immobiliari, imprenditori e committenti presentata da: ZEPHIR Zero Energy and Passivhaus Institute for Research Centro Comm. Ponte Regio, Loc. Fratte, 18/3 38057 Pergine Valsugana (TN) mail info@zephir.ph web http://www.zephir.ph Passive House

Dettagli

Certificato energetico

Certificato energetico CasaChma K I i m a H a u s Certificato energetico Proprietario LiMa. Costruzioni S.r.l Ubicazione Via Minelli nr. 33-35-37-39-41-43-45-47 Comune 40053 - Bazzano (BO) Permesso di costruire nr.2/2010 del

Dettagli

Appendice A DESCRIZIONE DELL EDIFICIO DI RIFERIMENTO E PARAMETRI DI VERIFICA. (Allegato 1, Capitolo 3)

Appendice A DESCRIZIONE DELL EDIFICIO DI RIFERIMENTO E PARAMETRI DI VERIFICA. (Allegato 1, Capitolo 3) Appendice A (Allegato 1, Capitolo 3) DESCRIZIONE DELL EDIFICIO DI RIFERIMENTO E PARAMETRI DI VERIFICA SOMMARIO 1 PARAMETRI DELL EDIFICIO DI RIFERIMENTO... 2 1.1 Parametri relativi al fabbricato... 2 1.2

Dettagli

Evoluzione legislativa

Evoluzione legislativa Evoluzione legislativa EVOLUZIONE LEGISLATIVA Il futuro destino dell Europa in materia di salvaguardia dell ambiente si gioca sul successo delle politiche di contenimento dei consumi energetici e di sviluppo

Dettagli

NORME ORDINATE PER ARGOMENTO

NORME ORDINATE PER ARGOMENTO UNI EN 215-1:1990 31/03/90 Valvole termostatiche per radiatori. Requisiti e metodi di prova. UNI EN 255-1:1998 31/10/98 Condizionatori, refrigeratori di liquido e pompe di calore con compressore elettrico

Dettagli

RISPETTO ALLE TRADIZIONALI SOLUZIONI IMPIANTISTICHE ACCOPPIATO AD UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

RISPETTO ALLE TRADIZIONALI SOLUZIONI IMPIANTISTICHE ACCOPPIATO AD UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO Obiettivi: Lo studio si propone di valutare la convenienza economica ed ambientale di un nuovo sistema VRF ad espansione diretta negli edifici di nuova costruzione: RISPETTO ALLE TRADIZIONALI SOLUZIONI

Dettagli

!"#$%&# ' Protocollo di Kyoto: l impegno dell Italia 6,5% risp 1990 entro 2012. Risparmio energetico: prima fonte di energia

!#$%&# ' Protocollo di Kyoto: l impegno dell Italia 6,5% risp 1990 entro 2012. Risparmio energetico: prima fonte di energia 1. 2. 3. !"#$%&# ' Protocollo di Kyoto: l impegno dell Italia 6,5% risp 1990 entro 2012 Risparmio energetico: prima fonte di energia Obiettivo: il benessere sostenibile, migliorare il confort riducendo

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE

DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Laboratorio di Progettazione 3M prof. Giovanni Longobardi DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE prof. Marco Frascarolo Università degli Studi di Roma Tre Facoltà di Architettura A.A. 2010-2011

Dettagli

Sistemi di riscaldamento e raffrescamento solare di piccola taglia

Sistemi di riscaldamento e raffrescamento solare di piccola taglia Sistemi di riscaldamento e raffrescamento solare di piccola taglia Sistemi chiavi in mano per il raffrescamento, riscaldamento e la produzione di acqua calda Soluzioni standardizzati Soluzioni pacchetto

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

VMC: comfort, gestione del calore e dell umidità

VMC: comfort, gestione del calore e dell umidità 1 VMC: comfort, gestione del calore e dell umidità Ing. Luca Barbieri Product manager Hoval 2 Definizione ventilazione meccanica controllata «I sistemi di ventilazione meccanica controllata (VMC) sono

Dettagli

LE AZIONI DI RISPARMIO ENERGETICO PER GLI ENTI LOCALI

LE AZIONI DI RISPARMIO ENERGETICO PER GLI ENTI LOCALI Milano 18 ottobre 2012 LE AZIONI DI RISPARMIO ENERGETICO PER GLI ENTI LOCALI La ristrutturazione energetica NZEB degli edifici pubblici: COSTO o GUADAGNO? 18.10.2012, Milano Technisches Bauphysik Zentrum

Dettagli

Efficienza Energetica - Standard europei - Soluzioni in Italia

Efficienza Energetica - Standard europei - Soluzioni in Italia Efficienza Energetica - Standard europei - Soluzioni in Italia Qualche accorgimento fondamentale per risparmiare energia... Perdite di energia causate da: mancanza dell isolamento termico del tetto, mancanza

Dettagli

PROCASACLIMA 2015 FAQ (Frequently Asked Questions)

PROCASACLIMA 2015 FAQ (Frequently Asked Questions) PROCASACLIMA 2015 FAQ (Frequently Asked Questions) INDICE ProCasaClima 2015... 1 1. Cos è il programma ProCasaClima 2015?... 1 2. Com è strutturato il calcolo e quali sono i principali blocchi di calcolo?...

Dettagli

da hotel tradizionale a ClimaHotel

da hotel tradizionale a ClimaHotel da hotel tradizionale a ClimaHotel Concetto energetico Progetto impianti termoidraulici ed elettrici Direzione lavori impianti Consulenza e calcoli CasaClima Energytech INGEGNERI s.r.l. www.energytech.it

Dettagli

SISTEMI DI SCHERMATURA SOLARE: DEFINIZIONE DELLE SOLUZIONI DI PROGETTO E DIMENSIONAMENTO

SISTEMI DI SCHERMATURA SOLARE: DEFINIZIONE DELLE SOLUZIONI DI PROGETTO E DIMENSIONAMENTO SISTEMI DI SCHERMATURA SOLARE: DEFINIZIONE DELLE SOLUZIONI DI PROGETTO E DIMENSIONAMENTO Contestualizzazione dell intervento in funzione dei caratteri climatici dell area mediterranea Requisiti di controllo

Dettagli

Sommario. Manuale CENED + - Vers. 1.2 Aggiornato al 21/11/2011. 16.1 Energia termica... 614. 16.2 Energia primaria... 616

Sommario. Manuale CENED + - Vers. 1.2 Aggiornato al 21/11/2011. 16.1 Energia termica... 614. 16.2 Energia primaria... 616 16 - Indicatori 611 Sommario 16.1 Energia termica... 614 16.2 Energia primaria... 616 16.3 Le note del certificatore... 620 612 Il modulo relativo agli Indicatori (1) contiene al suo interno le seguenti

Dettagli

Deliberazione della Giunta Regionale Emilia Romagna n.1362 del 20/09/10- ALLEGATO 4

Deliberazione della Giunta Regionale Emilia Romagna n.1362 del 20/09/10- ALLEGATO 4 LEGGE 9 gennaio 1991, n. 10 RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ART. 28 DELLA LEGGE 09.01.91 N. 10 ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO DEGLI EDIFICI Deliberazione

Dettagli

Aggiornamento. Direttiva Tecnica CasaClima. Agosto 2011. Settembre 2014

Aggiornamento. Direttiva Tecnica CasaClima. Agosto 2011. Settembre 2014 Aggiornamento Direttiva Tecnica CasaClima Agosto 2011 Settembre 2014 AGENTUR FÜR ENERGIE SÜDTIROL - KlimaHaus AGENZIA PER L'ENERGIA ALTO ADIGE - CasaClima Schlachthofstraße 30 c I-39100 Bozen Via del Macello

Dettagli

Scheda descrittiva delle cinque giornate di corso sull utilizzo di DesignBuilder per simulazioni energetiche in regime dinamico

Scheda descrittiva delle cinque giornate di corso sull utilizzo di DesignBuilder per simulazioni energetiche in regime dinamico Scheda descrittiva delle cinque giornate di corso sull utilizzo di DesignBuilder per simulazioni energetiche in regime dinamico I corsi DesignBuilder costituiscono un fondamentale strumento di apprendimento

Dettagli

I DECRETI ATTUATIVI DELLA L. 90/2013 DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA EPBD E LE NORME UNI/TS 11300 A LORO SUPPORTO. Giovanni Riva

I DECRETI ATTUATIVI DELLA L. 90/2013 DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA EPBD E LE NORME UNI/TS 11300 A LORO SUPPORTO. Giovanni Riva I DECRETI ATTUATIVI DELLA L. 90/2013 DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA EPBD E LE NORME UNI/TS 11300 A LORO SUPPORTO Giovanni Riva 1 DECRETO REQUISITI MINIMI Servizi considerati e metodologia di calcolo La

Dettagli

RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE

RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE Gli oneri economici relativi al riscaldamento invernale e alla climatizzazione estiva di un edificio residenziale sono da considerarsi tra le componenti di spesa principali

Dettagli

CASA PRIVATA Cittadella, Padova - Italy Casa singola Nuova Costruzione Sistema ELFOSystem Anno 2010

CASA PRIVATA Cittadella, Padova - Italy Casa singola Nuova Costruzione Sistema ELFOSystem Anno 2010 RESIDENTIAL CASA PRIVATA Cittadella, Padova - Italy Casa singola Nuova Costruzione Sistema ELFOSystem Anno 2010 Il Net Zero Energy Building, oggetto di studio, è un edificio residenziale monofamiliare

Dettagli

IL REGOLAMENTO EDILIZIO VERSO LA SOSTENIBILITA

IL REGOLAMENTO EDILIZIO VERSO LA SOSTENIBILITA IL REGOLAMENTO EDILIZIO VERSO LA SOSTENIBILITA Vaiano - 06 maggio 2011 L IMPORTANZA DEI PARTICOLARI NEL PROGETTO E NELL ESECUZIONE Ing. Vittorio BARDAZZI Consigliere dell Ordine degli Ingegneri della Provincia

Dettagli

POMPE DI CALORE. Introduzione

POMPE DI CALORE. Introduzione POMPE DI CALORE Introduzione In impianto tradizionale di riscaldamento si utilizza il potere calorifico di un combustibile (gasolio, metano, legno, carbone, ecc.) per riscaldare a bassa temperatura dei

Dettagli

vantaggi energetici economici ambientali

vantaggi energetici economici ambientali vantaggi energetici economici ambientali Indice L energia solare Principi base Come funziona un sistema solare termico Funzionamento Classificazioni I componenti dell impianto 2 La tecnologia del solare

Dettagli

g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria

g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria Possiamo considerare l architetto austriaco un pioniere dell architettura solare, avendo egli svolto da oltre venti anni attività di ricerca

Dettagli

STR VISION ENERGY è composto dai seguenti moduli: Calcolo prestazioni energetiche dell'edificio senza input grafico

STR VISION ENERGY è composto dai seguenti moduli: Calcolo prestazioni energetiche dell'edificio senza input grafico STR VISION ENERGY STR VISION ENERGY è la soluzione semplice completa e professionale per la gestione delle attestazioni e prestazioni energetiche e delle problematiche termotecniche. Attraverso l abilitazione

Dettagli

"CASA BENESSERE", NEL DELTA DEL PO IL BENESSERE È DI CASA

CASA BENESSERE, NEL DELTA DEL PO IL BENESSERE È DI CASA "CASA BENESSERE", NEL DELTA DEL PO IL BENESSERE È DI CASA Nasce senza bolletta del gas, si può vivere senza bolletta elettrica e apre la porta al futuro. È la prima bifamiliare Passivhaus con due strutture

Dettagli

Verso una qualità energetica certificata: L esperienza di SACERT

Verso una qualità energetica certificata: L esperienza di SACERT Verso una qualità energetica certificata: L esperienza di SACERT Dott. Ing. Paolo Cocchi Coordinatore Regione Emilia Romagna per SACERT Ferrara, 27/09/2007 contatto: 349 / 18 68 488 PROBLEMATICHE ENERGETICHE

Dettagli

Tipologie di intervento

Tipologie di intervento CORSO DI LAUREA INGEGNERIA EDILE- ARCHITETTURA La certificazione energetica degli edifici IL DECRETO LEGISLATIVO 192/2005 Tipologie di intervento TIPOLOGIA 1 Edifici di nuova costruzione; Ristrutturazione

Dettagli

Provincia di Torino Torino, 25 febbraio 2008 L ALLEGATO ENERGETICO AMBIENTALE TIPO AI REGOLAMENTI EDILIZI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI TORINO

Provincia di Torino Torino, 25 febbraio 2008 L ALLEGATO ENERGETICO AMBIENTALE TIPO AI REGOLAMENTI EDILIZI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI TORINO Provincia di Torino Torino, 25 febbraio 2008 L ALLEGATO ENERGETICO AMBIENTALE TIPO AI REGOLAMENTI EDILIZI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI TORINO prof. ing. Politecnico di Torino Dipartimento di Energetica

Dettagli

CASACLIMA ruoli e procedura di certificazione

CASACLIMA ruoli e procedura di certificazione Comune di Udine CASACLIMA ruoli e procedura di certificazione 26 giugno 2009 www.ape.ud.it 1 CLASSI ENERGETICHE E FABBISOGNO TERMICO + + = perdite di calore per trasmissione (attraverso l involucro) perdite

Dettagli

La progettazione di un edificio residenziale nell ambito dei protocolli ambientali

La progettazione di un edificio residenziale nell ambito dei protocolli ambientali La progettazione di un edificio residenziale nell ambito dei protocolli ambientali Passaggi chiave, criticità, percorsi ed esempi con i protocolli LEED e ITACA ASPETTI ENERGETICI Prof. Ing. Anna Magrini

Dettagli

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A 27 gennaio 2010 PAVIA INQUADRAMENTO DEL SITO 2 INQUADRAMENTO DEL SITO 3 INQUADRAMENTO DELL INTERVENTO 4 STATO DI FATTO PROGETTO INQUADRAMENTO

Dettagli

ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA. Delibera Regione Emilia Romagna 26 settembre 2011, n. 1366 ALLEGATO 5

ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA. Delibera Regione Emilia Romagna 26 settembre 2011, n. 1366 ALLEGATO 5 ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA Delibera Regione Emilia Romagna 26 settembre 2011, n. 1366 ALLEGATO 5 COMMITTENTE : EDIFICIO : Casa a schiera BOLOGNA INDIRIZZO : COMUNE : BOLOGNA Rif.: C:\Users\manuel.canella\Desktop\BOLOGNA

Dettagli

La Finestra sul PVC PUBBLICATE LE NUOVE VERSIONI DELLA UNI/TS 11300-1 E -2 E UNI/TR 11552

La Finestra sul PVC PUBBLICATE LE NUOVE VERSIONI DELLA UNI/TS 11300-1 E -2 E UNI/TR 11552 La Finestra sul PVC La Finestra sul PVC n. 80 del 08/10/2014 PUBBLICATE LE NUOVE VERSIONI DELLA UNI/TS 11300-1 E -2 E UNI/TR 11552 Il 2 ottobre sono state pubblicate da UNI le nuove versioni della UNI/TS

Dettagli

Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Agosto 2007)

Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Agosto 2007) Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Agosto 2007) Per problemi con il programma di calcolo si deve considerare principalmente la guida all uso della scheda operativa per il calcolo

Dettagli

Le normative ed il risparmio ottenibile mediante l utilizzo della Ventilazione Meccanica Controllata Claudio Buttà Dir. Relazioni Esterne Aldes spa

Le normative ed il risparmio ottenibile mediante l utilizzo della Ventilazione Meccanica Controllata Claudio Buttà Dir. Relazioni Esterne Aldes spa Le normative ed il risparmio ottenibile mediante l utilizzo della Ventilazione Meccanica Controllata Claudio Buttà Dir. Relazioni Esterne Aldes spa 1 2 3 4 5 6 7 le infiltrazioni naturali. UNI 10344: "Riscaldamento

Dettagli

Certificazione Energetica degli Edifici TERMO_CE

Certificazione Energetica degli Edifici TERMO_CE Certificazione Energetica degli Edifici TERMO_CE software certificato CTI per le UNI-TS 11300 1-2-4 include anche la UNI-TS 11300 parte 3 Semplice da usare, esegue la verifica di nuove costruzioni, ristrutturazioni,

Dettagli

IL PROGETTO E LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA A PARTIRE DAL 1 OTTOBRE 2015

IL PROGETTO E LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA A PARTIRE DAL 1 OTTOBRE 2015 IL PROGETTO E LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA A PARTIRE DAL 1 OTTOBRE 2015 I principali contenuti del Decreto Requisiti Minimi e la nuova Relazione Tecnica Guglielmina Mutani DENERG - Politecnico di Torino

Dettagli

ANPE - 2a Conferenza Nazionale

ANPE - 2a Conferenza Nazionale Norme tecniche e attuazione della Direttiva UE 2010/31 arch. Anna Martino CTI Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente Ente federato UNI RECEPIMENTO DIRETTIVA 31/2010/UE 2a Conferenza Nazionale

Dettagli

Le linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici

Le linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici Le linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici Roberto MONETA DE Segreteria tecnica 1 Strategia per l efficienza energetica Definizione obiettivi: piano azione efficienza energetica

Dettagli

CASA PRIVATA RESIDENTIAL

CASA PRIVATA RESIDENTIAL RESIDENTIAL CASA PRIVATA Cartigliano, Vicenza - Italy Casa singola Nuova Costruzione Sistema ELFOSystem Anno 2008 L abitazione monofamiliare di nuova costruzione, riservata ad esclusivo uso residenziale,

Dettagli

IZ 03 Impianto di controllo ventilazione e condizionamento Settembre 2015

IZ 03 Impianto di controllo ventilazione e condizionamento Settembre 2015 IZ 03 Impianto di controllo ventilazione e condizionamento Settembre 2015 Riferimenti normativi: - Norma Europea EN 15232 - Guida CEI 205-18 Introduzione: La norma EN 15232 classifica le funzioni di automazione

Dettagli

Allegato C Manuale Strumenti di calcolo Software ITACA - Marche

Allegato C Manuale Strumenti di calcolo Software ITACA - Marche Allegato C Manuale Strumenti di calcolo Software ITACA - Marche INDICE 1. Premessa... 3 2. Elenco criteri analizzati:... 3 3. Schede dei criteri analizzati... 4 3.1. Scheda n 1: Criterio 2.1.1: Energia

Dettagli

Costruire con sole, vento, acqua

Costruire con sole, vento, acqua Costruire con sole, vento, acqua Il progetto D.A.R.E. BIO per un architettura sostenibile a Cecina La certificazione energetica degli edifici Roberto Bianco Cecina - 4 maggio 2006 DIRETTIVA EUROPEA SUL

Dettagli

ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI

ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI ALLEGATO ENERGETICO AI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI E STRUMENTI A SUPPORTO DEI TECNICI COMUNALI E PROGETTISTI prof. ing. Politecnico di Torino - Dipartimento di Energetica - Gruppo di Ricerca TEBE Legislazione

Dettagli

E LE INSIEME PER UN RISPARMIO GLOBALE

E LE INSIEME PER UN RISPARMIO GLOBALE LA RETE D IMPRESA con E LE AZIENDE PARTNER INSIEME PER UN RISPARMIO GLOBALE E LE AZIENDE PARTNER Operano con un esperienza trentennale su specifici campi del proprio settore di competenza. Dall installazione

Dettagli

Edifici Evoluti Bertelli Residenza via Mazzali

Edifici Evoluti Bertelli Residenza via Mazzali Progettazioni e Consulenze Termotecniche Edifici Evoluti Bertelli Residenza via Mazzali Presentazione in Milano - 19 novembre 2010 Per garantire il confort indoor negli Edifici Evoluti Bertelli gli impianti

Dettagli

FORMAZIONE TECNICA SPECIALIZZATA

FORMAZIONE TECNICA SPECIALIZZATA OFFERTA FORMATIVA SETTEMBRE - DICEMBRE 2015 Via Napoli km 3,800 71122 Foggia Tel.: 0881/634575 0881/750930, Fax: 0881/339062 Web: www.formedilfoggia.it Info: info@formedilfoggia.it FORMAZIONE TECNICA SPECIALIZZATA

Dettagli

Soluzioni progettuali e costruttive per il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti. Massimiliano Vigolo

Soluzioni progettuali e costruttive per il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti. Massimiliano Vigolo Soluzioni progettuali e costruttive per il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti 2 Ambiti di intervento per il miglioramento dell efficienza Dispersioni dell involucro (coibentazione)

Dettagli

Allegato A8_RELAZIONE AMBIENTALE ENERGETICA

Allegato A8_RELAZIONE AMBIENTALE ENERGETICA COMUNE DI CERVIA PROVINCIA DI RAVENNA REGIONE EMILIA ROMAGNA PIANO PARTICOLAREGGIATO AMBITO EX-COLONIA MONTECATINI Allegato A8_RELAZIONE AMBIENTALE ENERGETICA File Colonia_RelAmbEn_rev02 Pag. 1 INDICE

Dettagli

Diventa esperto CasaClima

Diventa esperto CasaClima Formazione Diventa esperto CasaClima Il progetto CasaClima è stato sviluppato per mettere in luce un modo di costruire energeticamente efficiente e sostenibile. Il 17 Luglio 2008, presso la Sala Luca Giordano

Dettagli

HP Mobile Printing per Pocket PC

HP Mobile Printing per Pocket PC HP Mobile Printing per Pocket PC Guida introduttiva Italiano HP Mobile Printing per Pocket PC Panoramica HP Mobile Printing per Pocket PC consente di stampare del Pocket PC, in modo da stampare direttamente

Dettagli

STRUTTURE TRASPARENTI. Arch. Luca Berra LEZIONE DEL 15.04.2015

STRUTTURE TRASPARENTI. Arch. Luca Berra LEZIONE DEL 15.04.2015 STRUTTURE TRASPARENTI Arch. Luca Berra LEZIONE DEL 15.04.2015 1 NORMATIVA TECNICA NAZIONALE UNI EN 410:2000. Vetro per edilizia - Determinazione delle caratteristiche luminose e solari delle vetrate. UNI

Dettagli

Residenze private. Tipologia edificio: villa con maneggio Località: Venezia Tipologia intervento: ristrutturazione complesso esistente

Residenze private. Tipologia edificio: villa con maneggio Località: Venezia Tipologia intervento: ristrutturazione complesso esistente Tipologia edificio: villa con maneggio Località: Venezia Tipologia intervento: ristrutturazione complesso esistente CARATTERISTICHE IMPIANTO: realizzazione di impianto di riscaldamento, condizionamento

Dettagli

soggetto titolo corso data inizio data fine APITFORMA CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI 16.03.2010 01.06.2010

soggetto titolo corso data inizio data fine APITFORMA CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI 16.03.2010 01.06.2010 APITFORMA CORSO PER CERTIFICATORI ENERGETICI (PARAGRAFO 4.2 DELL ALLEGATO ALLA D.G.R. N. 43-11965) SEDE CORSO : ORARIO 18,00 22,00 soggetto titolo corso data inizio data fine APITFORMA CORSO PER CERTIFICATORI

Dettagli

PFF GROUP SRL CHI SIAMO

PFF GROUP SRL CHI SIAMO CHI SIAMO PFF srl, è un azienda giovane e dinamica dedicata alla progettazione, sviluppo e realizzazione di tutti i sistemi ed impianti da fonte di energia rinnovabile studiati per il risparmio energetico.

Dettagli

SOMMARIO. 1. Consumi energetici nel settore civile in Italia

SOMMARIO. 1. Consumi energetici nel settore civile in Italia SOMMARIO 1. Consumi energetici nel settore civile in Italia 2. Fonti energetiche e usi finali negli edifici civili 3. Bilancio termico dell edificio (invernale ed estivo) 4. Ventilazione 5. Produzione

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI CERTIFICAZIONE ISO 9001:2008 Rilasciata da RINA con emissione corrente in data 13/07/2012 ATTESTAZIONE SOA Rilasciata da BENTLEY SOA in data 24/01/2013 per le

Dettagli

LEGGE 9 gennaio 1991, n. 10 RELAZIONE TECNICA. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 - ALLEGATO E. D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59

LEGGE 9 gennaio 1991, n. 10 RELAZIONE TECNICA. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 - ALLEGATO E. D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59 Pag. 1/14 LEGGE 9 gennaio 1991, n. 10 RELAZIONE TECNICA D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 - ALLEGATO E D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59 COMMITTENTE : MIBAC EDIFICIO : Museo Archeologico Regionale Baglio Anselmi

Dettagli

Abstract tratto da www.darioflaccovio.it - Tutti i diritti riservati

Abstract tratto da www.darioflaccovio.it - Tutti i diritti riservati IMPIANTI DI RISCALDAMENTO Ver. 6 Dario Flaccovio Editore srl Settembre 2011 ISBN 978-88-579-0105-8 PREMESSA Il programma Impianti di riscaldamento ver. 6 nasce dall esigenza di aggiornare la versione precedente

Dettagli

Corso di Energetica degli Edifici

Corso di Energetica degli Edifici Corso di Energetica degli Edifici Docenti: Prof. Ing. Marco Dell Isola Facoltà di Ingegneria Università degli studi di Cassino Ing. Fernanda Fuoco Facoltà di Ingegneria Università degli studi di Cassino

Dettagli

Uffici e laboratori Blaas Bolzano / monovolume architecture + design /

Uffici e laboratori Blaas Bolzano / monovolume architecture + design / 46 / Luoghi di produzione ecocompatibili Uffici e laboratori Blaas Bolzano / monovolume architecture + design / / 1/ QUALITÀ DELL AMBIENTE ESTERNO Orientamento dell edificio che favorisce il comfort interno

Dettagli

Allegato 1 INFORMAZIONI MINIME RICHIESTE

Allegato 1 INFORMAZIONI MINIME RICHIESTE Allegato 1 INFORMAZIONI MINIME RICHIESTE Per partecipare al PREMIO DOMOTICA ED ENERGIE RINNOVABILI 2012, di ogni realizzazione occorre riportare, nella relazione descrittiva, le informazioni elencate di

Dettagli

LE FASI DELLA PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA 1 CONOSCENZA DEL SISTEMA EDIFICIO-IMPIANTO. 1A) Raccolta dei documenti

LE FASI DELLA PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA 1 CONOSCENZA DEL SISTEMA EDIFICIO-IMPIANTO. 1A) Raccolta dei documenti LE FASI DELLA PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA 1 CONOSCENZA DEL SISTEMA EDIFICIO-IMPIANTO 1A) Raccolta dei documenti - visura catastale dell edificio o, in alternativa, tutti i dati catastali che

Dettagli

Non sprecare vuol dire innanzitutto risparmiare...

Non sprecare vuol dire innanzitutto risparmiare... Non sprecare vuol dire innanzitutto risparmiare... Alcuni consigli pratici su come ridurre i consumi energetici in casa risparmiando sulla bolletta ma soprattutto rispettando il nostro ambiente. www.gesiservizi.it

Dettagli

LE COPERTURE VENTILATE

LE COPERTURE VENTILATE ELEMENTI DI TECNOLOGIA DELL ARCHITETTURA A.A. 2007-2008 2008 Prof. Luca Venturi LE COPERTURE VENTILATE PREMESSA La copertura si configura come un sistema edilizio complesso, finalizzato a fornire determinate

Dettagli

INTERVENTI DI RETROFIT ENERGETICO. prof. arch. Mario Losasso. Le soluzioni tecniche nel progetto di retrofit

INTERVENTI DI RETROFIT ENERGETICO. prof. arch. Mario Losasso. Le soluzioni tecniche nel progetto di retrofit INTERVENTI DI RETROFIT ENERGETICO prof. arch. Mario Losasso Le soluzioni tecniche nel progetto di retrofit Matera, 23.03.2011 Soluzioni tecniche per il retrofit energetico Tipologie di intervento più comuni

Dettagli