DTI SUPSI. Corso: Produrre energia con il vento - DACD SUPSI. Maurizio Barbato ; Davide Montorfano - DTI SUPSI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DTI SUPSI. Corso: Produrre energia con il vento - DACD SUPSI. Maurizio Barbato ; Davide Montorfano - DTI SUPSI"

Transcript

1 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 1 Progetto Generatore Eolico DTI SUPSI Corso: Produrre energia con il vento - DACD SUPSI Maurizio Barbato ; Davide Montorfano - DTI SUPSI 9 maggio 2011

2 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 2 Obbiettivi del progetto iniziale Il progetto Generatore Eolico nasce nel 2007 come progetto di diploma bachelor * con lo scopo di studiare un prototipo di micro generatore eolico da produrre a basso costo e con bassa complessità strutturale. Principali obbiettivi del progetto accademico Apprendere la tecnologia dei micro generatori eolici ; Studiare la forma ideale per un generatore solido e costruttivamente semplice ; Riciclare materiali di scarto industriale da usare come componenti per il micro generatore ; Fornire un progetto esecutivo per un prototipo sperimentale. * Progetto sostenuto dall ingegnere Alessandro Jermini.

3 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 3 Evoluzione del progetto Generatore Eolico dal 2008 ad oggi A seguito del progetto di diploma, il DTI SUPSI ha deciso di stanziare un budget che permettesse l approfondimento dello studio e la realizzazione di un prototipo a carattere didattico e sperimentale. Fasi di avanzamento Verifica ed ottimizzazione del modello Savonius proposto dal progetto di diploma ; Ricerca di una zona idonea ad accogliere l impianto sperimentale ; Ricerca di sponsor per la copertura completa delle spese ; Realizzazione della girante, della struttura di sostegno e dei lavori di muratura ; Strumentazione del prototipo per il rilevamento delle prestazioni meccaniche ed elettriche ; Messa in servizio del generatore e raccolta dei dati sperimentali ; Svolgimento di progetti accademici i inerenti al prototipo ti del micro generatore eolico.

4 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 4 Caratteristiche geometriche della girante Un approfondita ricerca nella letteratura ha permesso di definire gli ingombri ed i rapporti geometrici principali necessari per ottenere una girante ad asse verticale di tipo Savonius con prestazioni fluidodinamiche soddisfacenti. Specifiche generali della girante Girante a doppia cassa sfasata di 90º ; Pale a geometria semplice con sezione a semicerchio puro ; Numero di pale per cassa : 2 Rapporto diametro girante / altezza girante : 0.5 Rapporto diametro pala / diametro girante : 0.7

5 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 5 Dimensionamento analitico Coppia fornita dalla girante bloccata Nota: c m determinati sperimentalmente.

6 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 6 Dimensionamento analitico Coppia fornita dalla girante in rotazione Nota: Tip Speed Ratio = 0.8.

7 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 7 Scelta dell alternatore Alternatore a magneti permanenti DC 540 Impiego di un moltiplicatore 4X a cinghia dentata.

8 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 8 Ottimizzazione fluidodinamica con simulazioni CFD Attraverso simulazioni fluidodinamiche CFD ad due dimensioni è stato possibile analizzare il comportamento della girante al variare di alcuni parametri geometrici. Ciò ha permesso di visualizzare le pressioni che si sviluppano attorno alle pale, le velocità dei flussi, i ricircoli d aria attorno alla girante e di determinare i coefficienti di trascinamento medi. Dominio computazionale Modello CAD 2D della girante. Dominio computazionale.

9 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 9 Ottimizzazione fluidodinamica con simulazioni CFD Generazione delle griglie di calcolo Una volta definito il dominio computazionale, si passa a costruire una griglia di celle che occupa lo spazio del dominio. In ciascuna di queste celle vengono in seguito risolte le equazioni del campo fluidodinamico.

10 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 10 Ottimizzazione fluidodinamica con simulazioni CFD Analisi dei risultati e ottimizzazione dei coefficienti di trascinamento Velocità dell aria attorno alla girante se esposta ad un vento di 26 m/s. Velocità e direzione dell aria, rappresentata con dei vettori, esponendo la girante ad un vento di 26 m/s.

11 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 11 Ottimizzazione fluidodinamica con simulazioni CFD Analisi dei risultati e ottimizzazione dei coefficienti di trascinamento e a Distribuzione della pressione attorno alla girante se esposta ad un vento di 26 m/s. Definizione di parametri quali e ed a.

12 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 12 Dimensionamento strutturale Modello CAD del generatore eolico DTI SUPSI. Deformata a carico massimo (vento = 26 m/s) e sollecitazioni secondo Von Mises (MPa).

13 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 13 Strumentazione del prototipo sperimentale Misuratore di coppia DR-3000 Datalogger DI-710 Coppia massima : 20 N m Velocità angolare massima : RPM Classe di accuratezza : 0.1 Voltometro digitale a 14 bit Rilevamento di tensione e intensità di corrente Caratteristiche di monitoraggio: Hz Conoscendo coppia e velocità angolare, si determina la potenza meccanica fornita dalla turbina. Conoscendo tensione e intensità di corrente, si determina la potenza elettrica fornita dall alternatore. lt t

14 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 14 Realizzazione e messa in servizio Aerodromo di Lodrino (TI)

15 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 15 Realizzazione e messa in servizio Aerodromo di Lodrino (TI)

16 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 16 Realizzazione e messa in servizio Aerodromo di Lodrino (TI)

17 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 17 Realizzazione e messa in servizi Aerodromo di Lodrino (TI)

18 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 18 Opportunità didattiche e proseguimento dei lavori Oltre a permettere il rilevamento delle prestazioni del prototipo, l impianto di Lodrino rappresenta per il DTI SUPSI una zona di laboratorio e banco di prova sperimentale per prove e misurazioni fluidodinamiche ed offre nel contempo la possibilità di svolgere attività didattiche con gli studenti del dipartimento. Attività didattiche attualmente previste sul micro generatore eolico DTI SUPSI Studio e sviluppo di un ondulatore ad hoc per la messa in rete dell energia prodotta ; Sviluppo di un software dedicato per la registrazione automatica dei dati e il monitoraggio via web dello stato dell impianto ; Ottimizzazione e incremento delle prestazioni fluidodinamiche e di conversione dell energia del prototipo attuale.

19 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 19 Team SUPSI del progetto Generatore Eolico Ing. Daniele Crivelli Ing. Davide Montorfano Ing. Giovanni Furia Ing. Maurizio Barbato Ing. Matteo Dotta

20 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 20 Sponsor Il progetto Generatore Eolico è stato finanziato interamene dal Dipartimento Tecnologie Innovative della SUPSI, ma ha giovato di alcuni contributi di sponsoring da parte di enti e aziende esterni all Università. SI RINGRAZIANO

21 DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 21 Grazie per l attenzione Istituto CIM per la Sostenibilità nell Innovazione Dipartimento Tecnologie Innovative SUPSI Via Cantonale Galleria Manno

Politecnico di Bari I Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica ENERGIA EOLICA

Politecnico di Bari I Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica ENERGIA EOLICA Politecnico di Bari I Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica ENERGIA EOLICA turbine eoliche ad asse verticale VAWT A.A. 2008/09 Energie Alternative Prof.B.Fortunato

Dettagli

Generatore eolico Darrieus

Generatore eolico Darrieus DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO 36 Generatore eolico Darrieus Il funzionamento è basato sulla portanza esercitata dal profilo alare della sezione delle pale. VAWT 37 Giromill ( H-Bar) Darrieus

Dettagli

PROGETTAZIONE MECCANICA CON COSMOS/Works. Informazioni di base

PROGETTAZIONE MECCANICA CON COSMOS/Works. Informazioni di base PROGETTAZIONE MECCANICA CON COSMOS/Works Informazioni di base Che cos è COSMOS/Works? COSMOS/Works è un software per sviluppare progettazioni essenzialmente meccaniche completamente integrato col modellatore

Dettagli

Massimo Rundo Politecnico di Torino Dipartimento Energia Fluid Power Research Laboratory

Massimo Rundo Politecnico di Torino Dipartimento Energia Fluid Power Research Laboratory La simulazione delle pompe oleodinamiche Massimo Rundo Politecnico di Torino Dipartimento Energia Fluid Power Research Laboratory Politecnico di Torino Dipartimento Energia Macchine a fluido Laboratorio

Dettagli

Rivista Ligure di Meteorologia n 32 anno IX - giugno 2009

Rivista Ligure di Meteorologia n 32 anno IX - giugno 2009 Rivista Ligure di Meteorologia n 32 anno IX - giugno 2009 DIDATTICA di: Diego Rosa Breve introduzione alle energie rinnovabili (sole, vento, acqua) Parte terza L'energia eolica II Macchine antiche, macchine

Dettagli

HPRS FINAL CONFERENCE. Utilizzo del metodo FEM nel progetto HPRS. Redatta da: Ing. Daniele Lai - IMAL

HPRS FINAL CONFERENCE. Utilizzo del metodo FEM nel progetto HPRS. Redatta da: Ing. Daniele Lai - IMAL HPRS FINAL CONFERENCE Utilizzo del metodo FEM nel progetto HPRS Redatta da: Ing. Daniele Lai - IMAL Descrizione sommaria del metodo FEM Dove è richiesta l analisi FEM L analisi FEM applicata all iniettore

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Dipartimento di Ingegneria Meccanica Gruppo Progettazione Meccanica

Università di Roma Tor Vergata Dipartimento di Ingegneria Meccanica Gruppo Progettazione Meccanica OTTIMIZZAZIONE AERODINAMICA DELLA CARENA DI UN KART PER LAND SPEED RECORD Manieri Gianluca Gruppo di Ricerca Tor Vergata Karting Università di Roma Tor Vergata Introduzione Land Speed Record Coast down

Dettagli

M296 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO

M296 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO M29 ESME DI STTO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRILE CORSO DI ORDINMENTO Indirizzo: MECCNIC Tema di: DISEGNO, PROGETTZIONE ED ORGNIZZZIONE INDUSTRILE Nel disegno allegato è rappresentato un albero che trasmette

Dettagli

PROGETTO GENERATORE EOLICO

PROGETTO GENERATORE EOLICO PROGETTO GENERATORE EOLICO STUDIO DI FATTIBILITA RELAZIONE TECNICA San Giuliano Terme, 12/04/2004 Autore: Dott. Ing. Federico GUIDI INDICE DEL DOCUMENTO INDICE DELLE FIGURE DEL DOCUMENTO...3 INDICE DELLE

Dettagli

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi.

Room 2005 Zhongshang Building No.100 HongKong Middle Road Qingdao China code 266071 tel 008653285891039 e-mail: fazio@cinaservizi. Qingdao VERSOEST International TURBINE EOLICHE 2012 Qingdao VERSOEST International FD 2 0.3/8 300w / FD 3 1/9 1Kw FD 4 2/9 2Kw Caratteristiche. Bassa velocità del generatore a magnete permanente Bassa

Dettagli

www.interaviosup.it ias@interaviosup.it tel. +39 0831 555625 GALLERIA DEL VENTO SUBSONICA

www.interaviosup.it ias@interaviosup.it tel. +39 0831 555625 GALLERIA DEL VENTO SUBSONICA www.interaviosup.it ias@interaviosup.it tel. +39 0831 555625 GALLERIA DEL VENTO SUBSONICA L azienda Nata nel 1985 come fornitore internazionale di ricambi aeronautici, sia per il settore militare che per

Dettagli

Capitolo 3 Flussaggio Stazionario di una Valvola Formula 1

Capitolo 3 Flussaggio Stazionario di una Valvola Formula 1 Capitolo 3 Flussaggio Stazionario di una Valvola Formula 1 3.1 Introduzione al problema In questa simulazione si vuole verificare il comportamento del fluido nel passaggio attraverso una valvola motoristica

Dettagli

Progetto SOLAR. Prototipo Eliostato realizzato dall'unità Operativa di Catania

Progetto SOLAR. Prototipo Eliostato realizzato dall'unità Operativa di Catania Progetto SOLAR Prototipo Eliostato realizzato dall'unità Operativa di Catania L Unità Operativa di Catania, afferente al Dipartimento di Ingegneria Industriale, nell ambito del progetto SOLAR prevede lo

Dettagli

n matr.145817 23. 01. 2003 ore 8:30-10:30

n matr.145817 23. 01. 2003 ore 8:30-10:30 Matteo Vecchi Lezione del n matr.145817 23. 01. 2003 ore 8:30-10:30 Il Moto Esterno Con il termine moto esterno intendiamo quella branca della fluidodinamica che studia il moto dei fluidi attorno ad un

Dettagli

Prevenzione Incendi L APPROCCIO PRESTAZIONALE

Prevenzione Incendi L APPROCCIO PRESTAZIONALE Prevenzione Incendi LA NUOVA NORMATIVA IN MATERIA DI RESISTENZA AL FUOCO DELLE COSTRUZIONI E DI CLASSIFICAZIONE AI FINI DELLA RESISTENZA AL FUOCO DELLE STRUTTURE L APPROCCIO PRESTAZIONALE I REQUISITI DELLE

Dettagli

RT-MBDyn: un ambiente per la sperimentazione virtuale in tempo reale

RT-MBDyn: un ambiente per la sperimentazione virtuale in tempo reale RT-MBDyn: un ambiente per la sperimentazione virtuale in tempo reale Pierangelo Masarati, Marco Morandini Giornata di Studio sulla Meccatronica Politecnico di Milano 25 Settembre 2006 Politecnico di Milano

Dettagli

H35D - Unità di Studio sulla Turbina Francis - Versione da Tavolo

H35D - Unità di Studio sulla Turbina Francis - Versione da Tavolo IDRAULICA H35D - Unità di Studio sulla Turbina Francis - Versione da Tavolo H35D (Code 932705) 1. Generalità L unità didattica turbina a reazione Mini-Francis consente lo studio dei parametri caratteristici

Dettagli

TRONCATRICE DOPPIA TESTA ELETTRONICA 500 TS

TRONCATRICE DOPPIA TESTA ELETTRONICA 500 TS TRONCATRICE DOPPIA TESTA ELETTRONICA 500 TS 500 TS - 500 CD - 500 D2K Troncatrice doppia testa elettronica Le troncatrici a doppia testa Pertici vantano caratteristiche uniche in quanto a robustezza e

Dettagli

PROSPETTIVE PER LA DIFFUSIONE DEL MINI-EOLICO: L ESEMPIO DEL GENERATORE DA 5KW PROGETTATO AL DPA

PROSPETTIVE PER LA DIFFUSIONE DEL MINI-EOLICO: L ESEMPIO DEL GENERATORE DA 5KW PROGETTATO AL DPA PROSPETTIVE PER LA DIFFUSIONE DEL MINI-EOLICO: L ESEMPIO DEL GENERATORE DA 5KW PROGETTATO AL DPA SOMMARIO D. P. Coiro, U. Maisto, F. Scherillo Dipartimento di Progettazione Aeronautica (DPA) Universita

Dettagli

INNOVATIVA TURBINA MICRO EOLICA AD ASSE VERTICALE

INNOVATIVA TURBINA MICRO EOLICA AD ASSE VERTICALE INNOVATIVA TURBINA MICRO EOLICA AD ASSE VERTICALE iwind 10 Styled and Designed in Italy Made in Italy Ultra Light Carbon Fiber www.iwind-turbine.com la nostra IDEA... FLUIDODINAMICA AEROSPAZIALE PERCHE

Dettagli

IL PRIMO GENERATORE BREVETTATO A MAGNETI PERMANENTI MULTISTADIO. Catalogo in Italiano

IL PRIMO GENERATORE BREVETTATO A MAGNETI PERMANENTI MULTISTADIO. Catalogo in Italiano IL PRIMO GENERATORE BREVETTATO A MAGNETI PERMANENTI MULTISTADIO Catalogo in Italiano IL PRIMO GENERATORE BREVETTATO A MAGNETI PERMANENTI MULTISTADIO Indice Corporate Tecnologia Italiana al servizio del

Dettagli

CERTIFICATO n 46a 005

CERTIFICATO n 46a 005 SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE CERTIFICATO n 46a 5 UGELLO A FESSURA A INDUZIONE D ARIA SERIE: 1131 VERSIONE: 3 DITTA COSTRUTTRICE: ABBÀ

Dettagli

Allo stato attuale dell arte, gli otturatori delle valvole

Allo stato attuale dell arte, gli otturatori delle valvole INGEGNERIA DI MANUTENZIONE Innovazioni sulle valvole dei compressori alternativi Studi ed esperienze per migliorarne la capacità di tenuta e l efficienza fluidodinamica M. Schiavone, A. Bianchi, Dott.

Dettagli

Computing-ANalysis-Technologies ENErgy Saving CASE STUDIES

Computing-ANalysis-Technologies ENErgy Saving CASE STUDIES Computing-ANalysis-Technologies ENErgy Saving CASE STUDIES MUSEO SCIENZE NATURALI TRENTO COMMITTENTE: RPBW S.P.A (RENZO PIANO BUILDING WORKSHOP) L'attività di CANTENE è stata svolta con il contributo dell'ing.giuseppe

Dettagli

Minieolico 1/2 VALUTAZIONE DEL POTENZIALE ENERGETICO DI UN SITO

Minieolico 1/2 VALUTAZIONE DEL POTENZIALE ENERGETICO DI UN SITO Piano Energetico regionale 2011-13 Seminario Tematico su Energia & Ricerca Bologna 29 novembre 2010 Minieolico 1/2 VALUTAZIONE DEL POTENZIALE ENERGETICO DI UN SITO Ing. Claudio Rossi Dip. Ingegneria Elettrica-

Dettagli

STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA

STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA Candidato: Relatore: Giacomo PERNA Chiar.mo prof. Ing. Giorgio BARTOLOZZI

Dettagli

cfd e sistemi hpc a&c - analisi e calcolo settembre/ottobre 2014 - num. 62

cfd e sistemi hpc a&c - analisi e calcolo settembre/ottobre 2014 - num. 62 u cfd e sistemi hpc Caratterizzazione fluidodinamica della camera di allagamento di una turbina rotante tramite modellazione CFD e sistemi HPC: prospettive per una progettazione integrata numerico-sperimentale

Dettagli

MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche

MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche Dr. Paradiso Berardo Laboratorio Fluidodinamicadelle delle Macchine Dipartimento di Energia Politecnico di Milano Generalità Impianti idroelettrici

Dettagli

RELAZIONE FINALE II ANNO

RELAZIONE FINALE II ANNO RELAZIONE FINALE II ANNO Dottorato in Ingegneria delle Macchine (DRIMA) XXIII Ciclo Politecnico Di Bari Fabio De Bellis Relatore: Prof. L.A. Catalano Simulazione CFD ed ottimizzazione di turbine eoliche

Dettagli

Studio del potenziale eolico e stima di producibilità degli impianti

Studio del potenziale eolico e stima di producibilità degli impianti Legislazione ambientale e tecnica delle fonti energetiche rinnovabili Torraca (SA), 5 novembre 2004 Studio del potenziale eolico e stima di producibilità degli impianti Studio Rinnovabili Srl Contenuto

Dettagli

EOLICO E MICROEOLICO. Dott. Ing. Marco GINANNI

EOLICO E MICROEOLICO. Dott. Ing. Marco GINANNI EOLICO E MICROEOLICO TURBINE EOLICHE TECNOLOGIE VAWT (Turbine ad asse Verticale) HAWT (Turbine ad asse Orizzontale) Darrieus Giromill (H Darrieus) Savonius Bipala Tripala Multipala IN SPERIMENTAZIONE TURBINE

Dettagli

Modellistica e Simulazione del Comportamento Dinamico di Beccheggio di un Trattore Agricolo

Modellistica e Simulazione del Comportamento Dinamico di Beccheggio di un Trattore Agricolo Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Modellistica e Simulazione del Comportamento Dinamico di Beccheggio di un Trattore Agricolo Relatore: Prof. Roberto Zanasi Correlatori:

Dettagli

Verifiche di sicurezza di una costruzione 1/2

Verifiche di sicurezza di una costruzione 1/2 Verifiche di sicurezza di una costruzione 1/2 Le costruzioni devono soddisfare opportuni requisiti di sicurezza nei confronti della loro capacità portante Capacità portante Attitudine di una struttura

Dettagli

strutturale critico Verifica di un componente METODOLOGIA Paolo Baicchi, Enrica Riva, Matteo Cecchelli Le prove sperimentali per la determinazione

strutturale critico Verifica di un componente METODOLOGIA Paolo Baicchi, Enrica Riva, Matteo Cecchelli Le prove sperimentali per la determinazione Paolo Baicchi, Enrica Riva, Matteo Cecchelli Verifica strutturale di un componente critico Le prove sperimentali per la determinazione della forza di taglio e l analisi FEM 1. Il modello di troncatrice

Dettagli

Aerogeneratore mini-eolico

Aerogeneratore mini-eolico Modello itwind SE-IT20SW - Rev04 Aerogeneratore mini-eolico Aerogeneratore ITWIND / Modello SE-IT20SW / 20 kw Caratteristiche generali: Serie itwind: energy Modello itwind: SE-IT20SW asse orizzontale sopravento,

Dettagli

Manovellismi per coffe machine a cialde

Manovellismi per coffe machine a cialde g Elvio Bonisoli - Dipartimento di Ingegneria Gestionale e della Produzione Politecnico di Torino Manovellismi per coffe machine a cialde La progettazione di macchine per espresso casalinghe ha visto in

Dettagli

GENERATORI EOLICI KLIMEKO DI ULTIMA GENERAZIONE

GENERATORI EOLICI KLIMEKO DI ULTIMA GENERAZIONE GENERATORI EOLICI KLIMEKO DI ULTIMA GENERAZIONE SERIE BUSINESS KGE HK 12,5kW 25kW 38kW 55kW KLIMEKO PRESENTA LA NUOVA LINEA DI GENERATORI EOLICI A CONTROLLO TOTALE La nuova serie KGE HK è un generatore

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA ESAME DI STATO DI ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI INGEGNERE (Lauree di primo livello D.M. 509/99 e D.M. 270/04 e Diploma Universitario) SEZIONE B - Prima

Dettagli

F O R MA T O E U R O P E O

F O R MA T O E U R O P E O F O R MA T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome GRAZINI ANDREA ESPERIENZE LAVORATIVE Dal 2003 ad oggi PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA E STRUTTURALE DI STRUTTURE

Dettagli

DSAS 1. 15 marzo 2012

DSAS 1. 15 marzo 2012 DSAS 1 Incontro Sedifo 15 marzo 2012 15 marzo 2012 DSAS 2 Ordine del giorno 1. Nuova Organizzazione di Sedifo 2. Credit Suisse Award best teaching 2011 e 2012 3. Qualifica didattica dei docenti SUPSI 4.

Dettagli

ESAME DI STATO 2005/06 INDIRIZZO MECCANICA TEMA DI : MECCANICA APPLICATA E MACCHINE A FLUIDO

ESAME DI STATO 2005/06 INDIRIZZO MECCANICA TEMA DI : MECCANICA APPLICATA E MACCHINE A FLUIDO ESAME DI STATO 2005/06 INDIRIZZO MECCANICA TEMA DI : MECCANICA APPLICATA E MACCHINE A FLUIDO Proporzionamento della trasmissione a cinghie Noti la potenza nominale P n del motore, il tipo di motore e di

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Architettura Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento ambiente

Dettagli

Il ruolo della fluidodinamica computazionale nella progettazione

Il ruolo della fluidodinamica computazionale nella progettazione w h i t e p a p e r Il ruolo della fluidodinamica computazionale nella progettazione Prefazione Questo paper descrive due dissipatori di calore, un presidio medicale di aspirazione, un forno da cucina

Dettagli

MODUTECH. La prima mossa per essere competitivi. Modutech

MODUTECH. La prima mossa per essere competitivi. Modutech MODUTECH La prima mossa per essere competitivi Le nostre attività R&D sulla base del know-how aziendale Simulazione di processi complessi Progettazione completa con sistemi CAD-CAE Analisi fluidodinamiche,

Dettagli

Manuale d Istruzioni. Penna Vibrometro. Modello VB400

Manuale d Istruzioni. Penna Vibrometro. Modello VB400 Manuale d Istruzioni Penna Vibrometro Modello VB400 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato questo Strumento Extech. Il VB400 è progettato per eseguire misurazioni di velocità e accelerazione

Dettagli

D. Nicolini, A. Fontanella, E. Giovannini. Report RdS/PAR2013/173 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

D. Nicolini, A. Fontanella, E. Giovannini. Report RdS/PAR2013/173 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi fluidodinamica CFD su dispositivi a colonna d acqua oscillante OWC -

Dettagli

Eolico: teoria ed economicità degli impianti eolici

Eolico: teoria ed economicità degli impianti eolici Eolico: teoria ed economicità degli impianti eolici La teoria ingegneristica legata all eolico, oltre a fornire strumenti per la progettazione del generatore eolico, individua alcuni criteri per scegliere

Dettagli

un cuore grande così I sistemi di simulazione multifisica consentono di ridurre le dimensioni dei cuori artificiali Mark Goodin, Michael Yaksh

un cuore grande così I sistemi di simulazione multifisica consentono di ridurre le dimensioni dei cuori artificiali Mark Goodin, Michael Yaksh un cuore grande così I sistemi di simulazione multifisica consentono di ridurre le dimensioni dei cuori artificiali Mark Goodin, Michael Yaksh cuore artificiale a flusso continuo (CF- TAH) è di dimensioni

Dettagli

IL VENTO ENERGIA NATURALE, PULITA E LIBERA CHE APPARTIENE A TUTTI

IL VENTO ENERGIA NATURALE, PULITA E LIBERA CHE APPARTIENE A TUTTI IL VENTO ENERGIA NATURALE, PULITA E LIBERA CHE APPARTIENE A TUTTI La Fratelli Simonetti è una realtà tra le più importanti del Centro Italia, in grado di soddisfare esigenze diverse: da quelle caratteristiche

Dettagli

Esercizio 20 - tema di meccanica applicata e macchine a fluido- 2002

Esercizio 20 - tema di meccanica applicata e macchine a fluido- 2002 Esercizio 0 - tema di meccanica applicata e macchine a fluido- 00 er regolare il regime di rotazione di un gruppo elettrogeno, viene calettato sull albero di trasmissione del motore un volano in ghisa.

Dettagli

Fondazioni con grande eccentricità (al di fuori del terzo medio)

Fondazioni con grande eccentricità (al di fuori del terzo medio) Fondazioni con grande eccentricità (al di fuori del terzo medio) Generalità Poco si trova in letteratura (eccezion fatta per Bowles, Fondazioni, ed. McGraw-Hill) riguardo le fondazioni con carico fortemente

Dettagli

Relazione sulle macchine idrauliche Robin Dallimore Mallaby Giuseppina de Bona Andrea de Nigris Aldo Tommaso Grimaldi Fabio Fabbris

Relazione sulle macchine idrauliche Robin Dallimore Mallaby Giuseppina de Bona Andrea de Nigris Aldo Tommaso Grimaldi Fabio Fabbris Corso di Laboratorio di Energetica, Anno accademico 2012/13 Relazione sulle macchine idrauliche Robin Dallimore Mallaby Giuseppina de Bona Andrea de Nigris Aldo Tommaso Grimaldi Fabio Fabbris Introduzione

Dettagli

TRATTAMENTO DEGLI SCARTI LEGNOSI SECCHI CON TECNICA HAZEMAG

TRATTAMENTO DEGLI SCARTI LEGNOSI SECCHI CON TECNICA HAZEMAG TRATTAMENTO DEGLI SCARTI LEGNOSI SECCHI CON TECNICA HAZEMAG Premessa Il trattamento degli scarti di legno ha assunto una maggiore importanza come risultato del cambiamento di atteggiamento verso l ambiente.

Dettagli

www.dias.unina.it/adag/ coiro@unina.it

www.dias.unina.it/adag/ coiro@unina.it Prof. Ing. D. P. Coiro Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale (DIAS) Università di Napoli Federico II www.dias.unina.it/adag/ coiro@unina.it Pantelleria, isola energica, 16-17 Giugno 2012 Università degli

Dettagli

Il Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Tecnologia delle Giranti

Il Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Tecnologia delle Giranti Il Leader nella Tecnologia dell'agitazione Tecnologia delle Giranti Ricerca e Sviluppo La Chiave per Disegnare Giranti Efficienti Girante Lightnin A6000 in funzionamento nel laboratorio laser La chiave

Dettagli

Impianti minieolici: energia elettrica gratuita dal vento

Impianti minieolici: energia elettrica gratuita dal vento Impianti minieolici: energia elettrica gratuita dal vento Cosa si intende per minieolico Un impianto eolico è un impianto di produzione di energia elettrica che utilizza come fonte primaria l energia cinetica

Dettagli

Generalità sull energia eolica

Generalità sull energia eolica Generalità sull energia eolica Una turbina eolica converte l energia cinetica della massa d aria in movimento ad una data velocità in energia meccanica di rotazione. Per la produzione di energia elettrica

Dettagli

LAVORI DI ADEGUAMENTO NORMATIVO E DI EFFICIENZA ENERGETICA PROGETTO ESECUTIVO. Sez III Art. 33 DPR 5 Ottobre 2010 N. 207 e s.m.i.

LAVORI DI ADEGUAMENTO NORMATIVO E DI EFFICIENZA ENERGETICA PROGETTO ESECUTIVO. Sez III Art. 33 DPR 5 Ottobre 2010 N. 207 e s.m.i. Ingegnere BIAGIO D AMATO E03b Via I.Lodato, 9 84025 Eboli (SA) tel 339.2183301 fax 0828.330614 biagiodamato@tiscali.it LAVORI DI ADEGUAMENTO NORMATIVO E DI EFFICIENZA ENERGETICA Liceo Scientifico Statale

Dettagli

METODO PER LA DESCRIZIONE DEL CAMPO MAGNETICO ROTANTE

METODO PER LA DESCRIZIONE DEL CAMPO MAGNETICO ROTANTE Ing. ENRICO BIAGI Docente di Tecnologie elettrice, Disegno, Progettazione ITIS A. Volta - Perugia ETODO PER LA DESCRIZIONE DEL CAPO AGNETICO ROTANTE Viene illustrato un metodo analitico-grafico per descrivere

Dettagli

Scenari Modellistici legati all Introduzione di Miscele di Metano e Idrogeno nei MCI (Progetto

Scenari Modellistici legati all Introduzione di Miscele di Metano e Idrogeno nei MCI (Progetto Università degli Studi di Roma Tor Vergata Scenari Modellistici legati all Introduzione di Miscele di Metano e Idrogeno nei MCI (Progetto BONG-HY) Prof. Stefano Cordiner Ing. Vincenzo Mulone Ing. Riccardo

Dettagli

Naturalmente Energia.

Naturalmente Energia. Naturalmente Energia. Produced by Gli aerogeneratori SWAN sono stati studiati e sviluppati principalmente per ottimizzare le caratteristiche ambientali del territorio Italiano, ponendo particolare attenzione

Dettagli

SKYSPARK NEWSLETTER. Progetto. Aprile 2009. Propulsione

SKYSPARK NEWSLETTER. Progetto. Aprile 2009. Propulsione SKYSPARK NEWSLETTER Aprile 2009 Progetto Propulsione Continua la sperimentazione a banco di Va-lentino1 presso il Dipartimento di Elettrica (DELET) dove è stato completato il banco di test che ospita sia

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA AERONAUTICA e SPAZIALE. Laboratorio di Aerodinamica Modesto Panetti

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA AERONAUTICA e SPAZIALE. Laboratorio di Aerodinamica Modesto Panetti e SPAZIALE Laboratorio di Aerodinamica Modesto Panetti e SPAZIALE Laboratorio di Aerodinamica Modesto Panetti ATTIVITA Ricerca Didattica Collaborazioni con l industria ed enti di ricerca Prove conto terzi.

Dettagli

Componenti per la robotica: Generalità e Attuatori

Componenti per la robotica: Generalità e Attuatori Corso di Robotica 1 Componenti per la robotica: Generalità e Attuatori Prof. Alessandro De Luca Robotica 1 1 Robot come sistema programma di lavoro comandi Robot azioni ambiente di lavoro organi meccanici

Dettagli

Esercizi non risolti

Esercizi non risolti Esercizi non risolti 69 Turbina idraulica (Pelton) Effettuare il dimensionamento di massima di una turbina idraulica con caduta netta di 764 m, portata di 2.9 m 3 /s e frequenza di rete 60 Hz. Turbina

Dettagli

Misure LDV Caratteristiche, problematiche di misura, caratterizzazione di seeding

Misure LDV Caratteristiche, problematiche di misura, caratterizzazione di seeding Misure LDV Caratteristiche, problematiche di misura, caratterizzazione di seeding 1Versione: 1.00.00 1Ultimo aggiornamento: Maggio 2006 1Realizzato da: C.P. Mengoni 1Originale Tesi PhD Mengoni 1Riferimenti

Dettagli

CNR INSEAN - Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale

CNR INSEAN - Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale CNR INSEAN - Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale INSEAN 01 - Stabilità idrodinamica di scafi ad alta velocità... 2 INSEAN 02 - Stima delle caratteristiche di resistenza e

Dettagli

MODESTA INTENSITÀ IN SISTEMI DI

MODESTA INTENSITÀ IN SISTEMI DI ESTRATTO DELLA TESI UTILIZZAZIONE DI VENTI DI MODESTA INTENSITÀ IN SISTEMI DI ELETTRO-POMPAGGIO EOLICO Lanfranco Grande INDICE 1. Introduzione...1 2. Apparato sperimentale...3 2.1 Simulazione turbina eolica...3

Dettagli

Procedure di calcolo implicite ed esplicite

Procedure di calcolo implicite ed esplicite Procedure di calcolo implicite ed esplicite Il problema della modellazione dell impatto tra corpi solidi a medie e alte velocità. La simulazione dell impatto tra corpi solidi in caso di urti a media velocità,

Dettagli

La modellazione delle strutture

La modellazione delle strutture La modellazione delle strutture Programma 31-1-2012 Introduzione e brevi richiami al metodo degli elementi finiti 7-2-2012 La modellazione della geometria 14-2-2012 21-2-2012 28-2-2012 6-3-2012 13-3-2012

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA CONVERSIONE ELETTROMECCANICA

INTRODUZIONE ALLA CONVERSIONE ELETTROMECCANICA INTRODUZIONE ALLA CONVERSIONE ELETTROMECCANICA Il trasferimento dell energia dalle fonti primarie (petrolio, metano, risorse idriche, eoliche, solari, ecc.) agli utilizzatori passa attraverso molteplici

Dettagli

Descrizione e stima dell errore

Descrizione e stima dell errore Descrizione e stima dell errore Raccomandazioni per l analisi di accuratezza di una simulazione CFD: 1 Descrizione e stima dell errore Raccomandazioni per l analisi di accuratezza di una simulazione CFD:

Dettagli

TRASMISSIONE DI POTENZA IN AMBITO ELICOTTERISTICO: ANALISI STATICA ED A FATICA DI UNA FUSIONE TRAMITE MODELLI AD ELEMENTI FINITI E PROVE STRUMENTALI.

TRASMISSIONE DI POTENZA IN AMBITO ELICOTTERISTICO: ANALISI STATICA ED A FATICA DI UNA FUSIONE TRAMITE MODELLI AD ELEMENTI FINITI E PROVE STRUMENTALI. Laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica TRASMISSIONE DI POTENZA IN AMBITO ELICOTTERISTICO: ANALISI STATICA ED A FATICA DI UNA FUSIONE TRAMITE MODELLI AD ELEMENTI FINITI E PROVE STRUMENTALI. Relatore:

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Ingegneria civile

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Ingegneria civile Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Ingegneria civile Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento ambiente

Dettagli

26 GIUGNO 2012 AULA MAGNA DELLA SCUOLA EDILE CPIPE - VIA BASILICATA, 10/12 LOCALITÀ CAMIN PADOVA

26 GIUGNO 2012 AULA MAGNA DELLA SCUOLA EDILE CPIPE - VIA BASILICATA, 10/12 LOCALITÀ CAMIN PADOVA 26 GIUGNO 2012 AULA MAGNA DELLA SCUOLA EDILE CPIPE - VIA BASILICATA, 10/12 LOCALITÀ CAMIN PADOVA 26 GIUGNO 2012 Intervento ing. Donato Chiffi Progettazione costruttiva dei dispositivi di ancoraggio e verifica

Dettagli

Laboratori per la ricerca su ingranaggi e trasmissioni Edoardo Conrado Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica

Laboratori per la ricerca su ingranaggi e trasmissioni Edoardo Conrado Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica Laboratori per la ricerca su ingranaggi e trasmissioni Edoardo Conrado Politecnico di Milano, Dipartimento di Meccanica Banchi di prova e attività di ricerca Banchi di prova Banco CENIT2 Banco Prove Flessione

Dettagli

Corso di specializzazione Strumenti per la Progettazione e Simulazione Avanzata nei settori navale e nautico

Corso di specializzazione Strumenti per la Progettazione e Simulazione Avanzata nei settori navale e nautico Ente organizzatore: CISITA Formazione Superiore Realizzato in collaborazione con Corso di specializzazione Strumenti per la Progettazione e Simulazione Avanzata nei settori navale e nautico OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

MATERIA: MECCANICA, MACCHINE ED CALZA OLIVIERO DOCENTI: LO CASTO EZIO ENERGIA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 5BM

MATERIA: MECCANICA, MACCHINE ED CALZA OLIVIERO DOCENTI: LO CASTO EZIO ENERGIA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 5BM : LO CASTO EZIO MATERIA: MECCANICA, MACCHINE ED CALZA OLIVIERO ENERGIA A.S.: 2014-2015 CLASSE: 5BM Continuità di insegnante nella materia rispetto all anno precedente 1 Si No Gli obiettivi disciplinari

Dettagli

Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi

Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi Utilizzo dei metodi termici per la diagnosi non distruttiva di materiali compositi Ing. Davide Palumbo Prof. Ing. Umberto Galietti Politecnico di Bari, Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management

Dettagli

GENERATORI EOLICI DI ULTIMA GENERAZIONE

GENERATORI EOLICI DI ULTIMA GENERAZIONE Egr. Via Energia Mediterranea srl Loc. Savutano, N 102 88046 Lamezia Terme (CZ), Italy Tel +39 0968 22249 - Fax +39 0968 449242 info@energiamediterranea.it ww.energiamediterranea.it Data: 00/00/0000 GENERATORI

Dettagli

Esempi applicativi di analisi

Esempi applicativi di analisi 21 Nel capitolo precedente abbiamo chiarito come la Simulazione Virtuale, disponibile con il modulo di Simulation di Inventor, aiuti a calcolare le sollecitazioni per poi confrontarle con i limiti ammissibili

Dettagli

Università degli Studi di Udine Dottorato di Ricerca in Tecnologie Chimiche ed Energetiche Ciclo XX

Università degli Studi di Udine Dottorato di Ricerca in Tecnologie Chimiche ed Energetiche Ciclo XX Università degli Studi di Udine Dottorato di Ricerca in Tecnologie Chimiche ed Energetiche Ciclo XX Tesi di Dottorato di Ricerca UN MODELLO PER LA SIMULAZIONE DELLO STALLO ROTANTE IN COMPRESSORI CENTRIFUGHI

Dettagli

NVH (Noise Vibration Harshness) & SOUND QUALITY

NVH (Noise Vibration Harshness) & SOUND QUALITY ING. LUCA PIANCASTELLI Sono un libero professionista con 10 anni di esperienza nella progettazione e nel calcolo meccanico. Ho lavorato come consulente e responsabile tecnico per diverse aziende nell automotive,

Dettagli

AEROGENERATORI PER L UTILIZZO DELL ENERGIA CINETICA DEL VENTO

AEROGENERATORI PER L UTILIZZO DELL ENERGIA CINETICA DEL VENTO AEROGENERATORI PER L UTILIZZO DELL ENERGIA CINETICA DEL VENTO NER- CERTIFICAZIONE ISO 91:28 Rilasciata da RINA con emissione corrente in data 13/7/212 ATTESTAZIONE SOA Rilasciata da BENTLEY SOA in data

Dettagli

ALLEGATO C1 Classificazione degli impianti idroelettrici in base alla potenza

ALLEGATO C1 Classificazione degli impianti idroelettrici in base alla potenza ALLEGATO C1 Classificazione degli impianti idroelettrici in base alla potenza Classificazione Portata d acqua Salto lordo Potenza netta Piccola taglia < 10 m 3 /s < 50 m < 5 kw (pico centrali) < 100 kw

Dettagli

PROGETTAZIONE MECCANICA DESIGN ANALISI ELEMENTI FINITI prototipi

PROGETTAZIONE MECCANICA DESIGN ANALISI ELEMENTI FINITI prototipi PROGETTAZIONE MECCANICA DESIGN ANALISI ELEMENTI FINITI prototipi LA NOSTRA STORIA 50 STUDIO TECNICO ZOCCA. PIÙ DI Da oltre mezzo secolo lo Studio Tecnico Zocca si occupa di progettazione, analisi, calcolo,

Dettagli

Valutazione delle emissioni di una stazione di depressurizzazione rete gas

Valutazione delle emissioni di una stazione di depressurizzazione rete gas Università degli Studi di Firenze Scuola di Ingegneria Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per la Tutela dell Ambiente ed del Territorio Anno Accademico 2013/2014 Valutazione delle emissioni di una

Dettagli

Simulazioni accoppiate 1D-3D per scenari d incendio

Simulazioni accoppiate 1D-3D per scenari d incendio Simulazioni accoppiate 1D-3D per scenari d incendio Applicazione a tunnel stradali e linee metropolitane Luca Iannantuoni Dipartimento di Energia - Politecnico di Milano 29 Ottobre 2009 Luca Iannantuoni

Dettagli

Sviluppo di un modello numerico per simulazioni CFD di sistemi di conversione del moto ondoso tipo U-OWC (Oscillating Water Column).

Sviluppo di un modello numerico per simulazioni CFD di sistemi di conversione del moto ondoso tipo U-OWC (Oscillating Water Column). Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Sviluppo di un modello numerico per simulazioni CFD di sistemi di conversione

Dettagli

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO Prof. Ing. Ciro Aprea Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Salerno DEFINIZIONE SI POSSONO DEFINIRE

Dettagli

Evaluation of aerodynamic drag of go kart by means of coast down test and CFD analysis

Evaluation of aerodynamic drag of go kart by means of coast down test and CFD analysis Evaluation of aerodynamic drag of go kart by means of coast down test and CD analysis Ing. Marco Evangelos Biancolini Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università di Roma Tor Vergata Land Speed Record

Dettagli

Benchmark Ansys Fluent su CRESCO

Benchmark Ansys Fluent su CRESCO Benchmark Ansys Fluent su CRESCO NOTA TECNICA ENEA GRID/CRESCO: NTN201003 NOME FILE: NTN201003-BenchmarkFluentCresco-v1_0.doc DATA: 30/07/2010 STATO: Versione iniziale AUTORE: F. Ambrosino Abstract: Questa

Dettagli

La progettazione Sostenibile. Esperienze e Programmi del Collegio di Milano. a cura di Massimiliano Mari e Augusto Camera.

La progettazione Sostenibile. Esperienze e Programmi del Collegio di Milano. a cura di Massimiliano Mari e Augusto Camera. La progettazione Sostenibile Esperienze e Programmi del Collegio di Milano a cura di Massimiliano Mari e Augusto Camera Riflessioni Da sempre il rapporto tra il costruire e l ambiente circostante è al

Dettagli

Corso di Idraulica ed Idrologia Forestale

Corso di Idraulica ed Idrologia Forestale Corso di Idraulica ed Idrologia Forestale Docente: Prof. Santo Marcello Zimbone Collaboratori: Dott. Giuseppe Bombino - Ing. Demetrio Zema Lezione n. 13: Filtrazione Anno Accademico 2008-2009 2009 1 Indice

Dettagli

Prof. Sergio Baragetti. Progettazione FEM

Prof. Sergio Baragetti. Progettazione FEM Prof. Sergio Baragetti Progettazione FEM Perché gli Elementi Finiti Le teorie classiche della meccanica, studiate nei corsi precedenti, sono risolutive nella grande maggioranza dei casi: problemi piani,

Dettagli

Bachelor of Science in Ingegneria meccanica

Bachelor of Science in Ingegneria meccanica Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Bachelor of Science in Ingegneria meccanica www.supsi.ch/dti Obiettivi e competenze Il corso di laurea mira

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI FISICA

PIANO DI LAVORO DI FISICA LICEO STATALE B. RAMBALDI L. VALERIANI ALESSANDRO DA IMOLA Sede Centrale: Via Guicciardini, n. 4 40026 Imola (BO) Liceo Classico - Scientifico - Linguistico, delle Scienze Umane e con opzione Economico

Dettagli

1 CORSO DI SIMULAZIONE DINAMICA E ANALISI STRUTTURALE (FEM) CON INVENTOR PROFESSIONAL Certificato Autodesk

1 CORSO DI SIMULAZIONE DINAMICA E ANALISI STRUTTURALE (FEM) CON INVENTOR PROFESSIONAL Certificato Autodesk 1 CORSO DI SIMULAZIONE DINAMICA E ANALISI STRUTTURALE (FEM) CON INVENTOR PROFESSIONAL Certificato Autodesk Dedicato a progettisti e tecnici che conoscono e utilizzano Inventor Professional, il corso fornisce

Dettagli

TRASFORMAZIONE DELL ENERGIA PRIMO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA

TRASFORMAZIONE DELL ENERGIA PRIMO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA TRASFORMAZIONE DELL ENERGIA PRIMO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA L ENERGIA e IL LAVORO Non è facile dare una definizione semplice e precisa della parola energia, perché è un concetto molto astratto che

Dettagli