ci hanno consentito di far fede agli impegni presi con noi stessi. Grazie. Antonio Mancuso Team Manager

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ci hanno consentito di far fede agli impegni presi con noi stessi. Grazie. Antonio Mancuso Team Manager"

Transcript

1 1

2 150giorni Q Questa pubblicazione vuole essere un breve resoconto delle attività svolte ed in itinere iniziando da quanto di più importante ci possa essere in un gruppo di lavoro: le persone che lo compongono. Quando nel luglio del 2008 Francesco Belvisi, uno studente di ingegneria, mi ha proposto di partecipare a Mille e una Vela per l Università, sapevo poco di questa manifestazione e ancor meno delle sue grandi potenzialità. Francesco ed io siamo stati i primi membri del gruppo che di li a poco si sarebbe chiamato Team Zyz. Nel volgere di poche settimane il team si è andato espandendo e altri studenti si sono aggregati. L incertezza di ciò che ci aspettava rappresentava per me una sfida e per gli studenti un gioco di stile. Col tempo, tuttavia, l incertezza ed il gioco hanno dovuto lasciare lo spazio a risposte ed impegno. Così un gruppo di studenti, dottorandi, assegnisti e ricercatori si sono messi al lavoro con l intento di progettare e costruire una barca a vela da regata. E stato un periodo molto intenso e carico di emozioni durante il quale si sono affrontati problemi quasi sempre a noi nuovi e si sono trovate le opportune (secondo noi!) soluzioni. Non c era il prof e lo studente, il Lei reverenziale o il Tu amichevole ma, e lo dico senza retorica, persone legate da uno scopo comune: quello di portare a compimento un opera dimostrando che se esiste la volontà e l impegno si ottengono risultati significativi anche e soprattutto a livello umano. Così, dopo 150 giorni impiegati per la progettazione, 90 giorni per la costruzione e poco meno di di budget, Zyz era pronta per affrontare i 3 giorni di regate a Porto Santo Stefano. Un doveroso ringraziamento va ai nostri sostenitori che con il loro fondamentale contributo ci hanno consentito di far fede agli impegni presi con noi stessi. Grazie. Antonio Mancuso Team Manager 2 3

3 Team Zyz sailing team DALLE AULE UNIVERSITARIE AL CANTIERE: RICERCARE, PROGETTARE E REALIZZARE UNA BARCA A VELA PRONTA AD AFFRONTARE TRE INTENSI GIORNI DI REGATA. I l nome del team e della barca hanno rappresentato il primo dei tanti problemi da risolvere; il più semplice e divertente certamente ma anche importante poiché serviva a dare una connotazione forte ad un gruppo di lavoro attraverso non solo il nome ma anche il logo. Zyz (che in lingua fenicia vuol dire fiore) fu il primo nome dato alla città di Palermo dai fenici, abili ed esperti navigatori. Così il nome del team non solo rappresentava la nostra città ma anche l idea stessa del navigare. La realizzazione di Zyz è iniziata nelle nostre aule universitarie seguendo una prassi consolidata da secoli nel disegno navale e che prevede la definizione delle forme, la scelta delle tecniche costruttive, ed infine il dimensionamento delle strutture. L utilizzo di strumenti di progettazione evoluti come software di modellazione (CAD), di simulazione fluidodinamica (CFD) e di analisi strutturali (FEM) ci hanno consentito di ottimizzare il progetto con la consapevolezza di aver coniugato tradizione ed innovazione tecnologica. Non restava altro (si fa per dire!) che passare alla costruzione. Abbiamo allestito il cantiere in uno spazio rubato al DIMA e costruito Zyz, listello su listello, facendo leva sulle nostre sole forze e capacità. E più Zyz si andava vestendo, più ci rendevamo conto che era bellissima! 4 5

4 Porto Santo Stefano Mille e una vela per l Università PROGRAMMA DIDATTICO CHE SVILUPPA I LEGAMI TRA PENSIERO, FISICITÀ E MANUALITÀ NELL APPRENDIMENTO DI DISCIPLINE ATTE A STIMOLARE LA CREATIVITÀ. M ille e una vela per l Università è un programma didattico avviato nel 2005 dall Ateneo di Roma Tre per sviluppare i legami tra pensiero, fisicità e manualità nell apprendimento di alcune discipline universitarie atte a stimolare la creatività. L iniziativa, aperta a tutti i Paesi del Mediterraneo, suggerisce spunti e programmi sperimentali da inserire negli ordinamenti didattici delle varie università, attraverso iniziative di vario tipo e durata (corsi opzionali, attività formative a scelta dello studente, workshop, tesi di laurea, corsi di specializzazione ecc.) finalizzati alla realizzazione di prototipi di barche a vela da competizione di piccole dimensioni, progettati e costruiti in ambito universitario nel rispetto di caratteristiche e vincoli perdefiniti (vedi: Regolamento di classe R3). I prototipi che ne derivano vengono utilizzati dalle singole istituzioni universitarie per iniziative di carattere sportivo che permettono di selezionare ed addestrare equipaggi formati ciascuno da due studenti, ragazzi e ragazze, iscritti presso i rispettivi atenei, con lo scopo di partecipare ad incontri, manifestazioni e regate nazionali ed internazionali nel campo della vela da competizione. Obiettivo principale del programma è quello di realizzare periodicamente a fine anno accademico un incontro tra tutti gli Atenei partecipanti, denominato Mille e una vela per l Università, promosso e organizzato da Roma Tre in una località scelta su proposta di una Commissione Tecnica che coordina l iniziativa. 6 7

5 Zyz in regata Zyz NESSUNO DI NOI AVEVA MAI COSTRUITO UN BARCA A VELA. UNA TECNICA COSTRUTTIVA SEMPLICE CI HA PERMESSO DI CONCLUDERE QUESTA ESPERIENZA CON SUCCESSO. I l passo più importante e delicato, ma senza dubbio anche il più affascinante, è stato la definizione del concept, l idea di partenza, uno schizzo a partire dal quale, grazie a software specifici, eseguire analisi e lunghi affinamenti. Condizioni previste di poco vento e poca onda e la disponibilità un equipaggio acrobata hanno portato alla definizione delle forme di Zyz. Concepita per offrire una minima resistenza all avanzamento nelle andature di bolina in condizioni di preplanata, presenta una minima superficie bagnata, un entrata di prua molto sottile, baglio al galleggiamento e bordo libero ben al di sotto della norma. Una barca nervosa, difficile, un po capricciosa, molto diversa dalle concorrenti, ben governata in competizione, ha saputo dar prova dei propri pregi. Una gran quantità di persone chiodi, attrezzi, colle, pezzi di legno, soprattutto polvere, in pochi giorni ha animato i laboratori di ingegneria meccanica (che non di rado riecheggiavano di colorite espressioni dialettali!) fondendosi e rilevando geometrie atte a percorrere il mare. Di certo è stata l esperienza universitaria che più mi ha divertito e formato. Qualche mese prima, una cosa del genere mi sarebbe sembrata totalmente impossibile se non folle.nessuno di noi aveva mai costruito un barca a vela e la scelta di una tecnica costruttiva semplice e rapida ci ha permesso di concludere questa sporca esperienza con successo ed in breve tempo. Piccole imprecisioni non sono visibili ad occhio nudo ed il modo migliore per rilevarle consiste nell accarezzare, non senza profondo affetto, la superficie della carena. Francesco Belvisi 8 9

6 Zyz equipaggio L EMOZIONE DI METTERLA A MARE, COL FIATO SOSPESO, E POI URLARE: GALLEGGIA! MENTRE FRANCESCO BELVISI TORNAVA A RESPIRARE M ille e una vela per l università : un esperienza da ricordare. Sono una regatante fin da piccola eppure non avevo mai partecipato a una regata così sicuramente ciò che più mi ha colpito è stato il veder costruire la barca sulla quale poi ho regatato, scoprire che tipo di lavoro e di passione ci fosse dietro E l emozione di metterla a mare, col fiato sospeso, aspettando di poter dire: galleggia!!! Mentre Francesco Belvisi tornava a respirare Poi la messa appunto: è stato come far parte di un squadra di formula uno! Dopo le prove a mare, Alessio ed io tornavamo a terra e trovavamo il Professore Mancuso e gli altri pronti ad ascoltare le nostre sensazioni per apportare modifiche, trovare soluzioni è stato uno scambio di esperienze molto utile. Zyz è una barca molto divertente, veloce e agile! I video e le foto realizzati dall Ing. Musca ( che su Zyz ha fatto la tesi) parlano da sé. Alla fine, a Porto Santo Stefano, luogo della manifestazione nazionale, è stato come se in barca ci fosse un po tutto il team. Una trasferta divertente e fuori dagli schemi in cui ci siamo riscoperti una squadra affiatata e competitiva. Grazie ragazzi! Grazie Zyz! M Mille e una vela, è da tre anni che anche noi giovani universitari abbiamo la nostra America s Cup. Un pò per curiosità un pò per la passione che mi lega alla vela, l anno scorso sono entrato a far parte del team Zyz. Così tra una lezione e l altra mi sono trovato a frequentare un piccolo cantiere allestito all università e a dover scegliere tra un bozzello doppio o uno triplo, se usare una cima da quattro millimetri o da cinque, sistemando il tutto nel migliore dei modi. Una volta in acqua la barca si è dimostrata all altezza delle mie aspettative, un pò meno l albero che faceva strane curvature ma che poi, come tante altre cose, abbiamo sistemato. Planare su Zyz al lasco, che è l andatura più veloce, è una sensazione unica. Anche con poco vento la barca alza subito la prua e supera ogni onda senza difficoltà raggiungendo velocità che non immaginavo. Anche se sono tornato a casa pieno di lividi su tutto il corpo, regatare su Zyz è stato divertente, un esperienza che non dimenticherò e che spero di poter ripetere anche l anno prossimo ancora più agguerriti e soprattutto pronti per vincere Lidia Noto Alessio Frazzitta 10 11

7 12 13

8 Led RIFLESSIONI E SPERIMENTAZIONI SU NUOVE TECNICHE COSTRUTTIVE E NUOVI MATERIALI. L e regate a Porto Santo Stefano ci hanno consegnato il nono posto assoluto (su 14 barche) che tutti noi abbiamo giudicato come un ottimo piazzamento per un team alla prima esperienza. Dietro di noi altre barche di Atenei blasonati alla seconda o terza esperienza. Potevamo considerarci appagati? Certamente no!. Per questa ragione, ma non solo, abbiamo pensato di innalzare il livello tecnologico e spingerci oltre. Uno stimolo forte ed autorevole ci è arrivato da Massimo Paperini, famoso progettista di barche a vela che hanno vinto molte regate di livello internazionale, che ha definito Zyz una barca geniale esortandoci, al contempo, a migliorarla. E così che nasce Led. Il nome è l acronimo di Linen Epoxy Dinghy (Dinghy in fibre di lino e resina epossidica). Il lino è un materiale naturale, ecosostenibile, dai costi contenuti e dalle prestazioni paragonabili a quelle delle fibre di vetro. L uso delle fibre di lino non è recente (basti pensare ai piani di coda di alcuni aerei degli anni 40) ma le applicazioni in cui questo materiale assolve anche funzioni strutturali sono oggetto di studi e ricerche. Led segue la stessa filosofia di Zyz ma vuole essere più versatile e facile da gestire in condizioni meteo impegnative. Stabilità, semplicità e leggerezza hanno determinato linee tese, un layout di coperta semplificato e un marcato ginocchio nella zona poppiera

9 Analisi e design CFD INIZZIAMMO A PARLARE DI CFD, COME SPESSO ACCADE ALL UNIVERSITÀ, DAVANTI LA MAC- CHINETTA DEL CAFFÈ, SI PARLAVA DI UAI PLAS ANDER RELECSECTION FACTOR E ANALISI NON-STAZIONARIE: SEMBRAVAMO GLI SCENEGGIATORI DI STAR TREK. FEM S pesso l inizio delle cose è complicato, e come tutte le cose, forse più di tante altre, la fluidodinamica è cosa ostica e di tempo e batoste ce ne vogliono prima che inizi a dare soddisfazioni. Al principio fu dura perché i risultati che arrivavano non erano confortanti, anzi, a dirla tutta erano disastrosi, visto che la nostra barca dopo soli 2 secondi di navigazione quasi affondava. I risultati, quelli buoni, dopo notti insonni e giornate al pc, arrivarono e con essi la consapevolezza che, dopo più di un anno di impegno, studio e migliaia di prove, questo strumento può assumere una grande importanza nella progettazione navale. Led sarà la prima barca dell università di Palermo ad essere interamente progettata con l ausilio del CFD; scafo, vele e appendici saranno analizzati per valutarne le prestazioni e, se possibile, migliorarle. Sarà come sempre complicato ma, come un anno fa e più di un anno fa, siamo pronti ad accettare la sfida e a vincerla. P er la realizzazione di Zyz e Led ci siamo occupati soprattutto di due aspetti: le verifiche idrostatiche e la progettazione delle strutture. L attività di verifica idrostatica, partendo dal disegno CAD del guscio dello scafo, è mirata alla determinazione dell assetto idrostatico della barca al variare delle condizioni di navigazione e permette la valutazione semi-empirica delle forze di resistenza idrodinamica in condizioni di dislocamento e di planata. L attività di progettazione strutturale unisce competenze sui materiali e sulle metodologie agli Elementi Finiti. Innanzitutto vengono valutate e ottimizzate in laboratorio le caratteristiche elastiche dei materiali compositi da adoperare per le strutture, successivamente si procede alla progettazione dei layout dei rinforzi e alla determinazione computazionale dello stato tensionale in ogni punto dello scafo. Tramite un processo di affinamento iterativo si giunge alla scelta del layout ottimale. CAD di Zyz Sergio Milone e Giuseppe Musca Davide Tumino e Francesco Esposito 16 17

10 18 19

11 Zyz sailing team DIMA Viale delle Scienze Palermo Italia Telefono: Fax:

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico

Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Commencement Speech Master SPRINT Progetto PONa3_00370 Buongiorno a tutti. Innanzitutto, a nome di tutti i formandi del Master SPRINT, porgo i saluti al Magnifico Rettore che questa mattina ci ha onorato

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

DTI SUPSI. Corso: Produrre energia con il vento - DACD SUPSI. Maurizio Barbato ; Davide Montorfano - DTI SUPSI

DTI SUPSI. Corso: Produrre energia con il vento - DACD SUPSI. Maurizio Barbato ; Davide Montorfano - DTI SUPSI DTI / ICIMSI / PRODURRE ENERGIA CON IL VENTO PROGETTO DTI SUPSI 1 Progetto Generatore Eolico DTI SUPSI Corso: Produrre energia con il vento - DACD SUPSI Maurizio Barbato ; Davide Montorfano - DTI SUPSI

Dettagli

La coda degli autosauri

La coda degli autosauri La coda degli autosauri Leggendo il libro La coda degli autosauri l attenzione di quasi tutti noi ragazzi è stata catturata dalla pagina del libro che parla dell enorme mucchio di candele e fiammiferi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno?

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno? Lo sviluppo dei Talenti per la crescita. Un confronto tra aziende e istituzioni ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano L Italia cerca talenti. Sembra incredibile, ma in uno scenario di crisi del mercato

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE

Allegato 2. Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Allegato 2 Anna Magnani II anno Classe C2 Tutor: Isa Maria Sozzi RELAZIONE FINALE Il progetto è stato modificato rispetto alla griglia di progettazione presentata a giugno. Il tempo che è stato possibile

Dettagli

WATERLINE YACHT DESIGN www.wyd.it

WATERLINE YACHT DESIGN www.wyd.it www.wyd.it Introduzione Waterline Yacht Design è uno studio di Architettura Navale, con sede in Toscana (Livorno), costituito nel 2003. I componenti del Design Team sono tutti professionisti del settore

Dettagli

Alla Dottoressa Francesca Sabella Ufficio IV Al Direttore ANSAS nucleo del Veneto Dottoressa A. Missana

Alla Dottoressa Francesca Sabella Ufficio IV Al Direttore ANSAS nucleo del Veneto Dottoressa A. Missana Alla Dottoressa Francesca Sabella Ufficio IV Al Direttore ANSAS nucleo del Veneto Dottoressa A. Missana Oggetto: Relazione della quarta annualità del progetto Psicologia dell'apprendimento della matematica.

Dettagli

DATI PRELIMINARI. Sup. velica di bolina: 105 m2 Sup. velica alle portanti: 225 m2 Randa: 55 m2 Fiocco: 50 m2 Gennaker: 170m2

DATI PRELIMINARI. Sup. velica di bolina: 105 m2 Sup. velica alle portanti: 225 m2 Randa: 55 m2 Fiocco: 50 m2 Gennaker: 170m2 DATI PRELIMINARI Lunghezza fuori tutto: 12,15m Lunghezza al galleggiamento: 11,50m Baglio: 3,99m Pescaggio: 2,60/1,60m Peso a vuoto: 4750Kg Zavorra: 2400Kg Peso equipaggio: 700Kg Motore: 40 cv Saildrive

Dettagli

Relazione finale sul Progetto IL CORPO UMANO

Relazione finale sul Progetto IL CORPO UMANO Diploma On Line secondo anno 2006/07 Relazione finale sul Progetto IL CORPO UMANO Corsista: Orazio Rapisarda classe C1 Il progetto scaturisce dall opportunità di lavorare con un gruppo di alunni che avevano

Dettagli

LE SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE NEL CONTESTO DELLA RIFORMA

LE SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE NEL CONTESTO DELLA RIFORMA LE SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE NEL CONTESTO DELLA RIFORMA Di che cosa parlerò: 1. Il quadro normativo e culturale 2. le novità sul piano pedagogico 3. Le prospettive 1 PARTE il quadro normativo e culturale

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

corso master YACHT DESIGN [YD]

corso master YACHT DESIGN [YD] corso master YACHT DESIGN [YD] Andar per mare a vela o a motore, interazione di sole vento acqua e gravità domati da ingegno, esperienza e intuito. Progettare partendo dalle leggi dell idrodinamica: concepire

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013. Elenco e Programmi dei candidati

RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013. Elenco e Programmi dei candidati RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013 Elenco e Programmi dei candidati ISIA Firenze, aprile 2010 ELENCO DEI CANDIDATI PER LA CONSULTA DEGLI STUDENTI TRIENNIO 2010-2013

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

Descrizione dell unità. Titolo English with Seurat. Autore Francesca Panzica

Descrizione dell unità. Titolo English with Seurat. Autore Francesca Panzica Descrizione dell unità Titolo English with Seurat Autore Francesca Panzica Tematica Come motivare i ragazzi all apprendimento della lingua straniera rendendoli protagonisti attivi del proprio apprendimento

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Il fumetto tra i banchi di scuola

Il fumetto tra i banchi di scuola Il fumetto tra i banchi di scuola Claudio Masciopinto IL FUMETTO TRA I BANCHI DI SCUOLA saggio A Pupa e Angelo Tutte le immagini sono Copyright dei loro autori, dei loro rappresentanti o di chi comunque

Dettagli

Anche la nautica si industrializza utilizzando software d avanguardia

Anche la nautica si industrializza utilizzando software d avanguardia Anche la nautica si industrializza utilizzando software d avanguardia Una esperienza con Catia ed Enovia di Dassault Systèmes dimostra come sia possibile, anzi vincente, costruire imbarcazioni da diporto

Dettagli

Alessandro Ricci Psicologo Psicoterapeuta Università Salesiana di Roma

Alessandro Ricci Psicologo Psicoterapeuta Università Salesiana di Roma Alessandro Ricci Psicologo Psicoterapeuta Università Salesiana di Roma LA COPPIA NON PUO FARE A MENO DI RICONOSCERE E ACCETTARE CHE L ALTRO E UN TU E COME TALE RAPPRESENTA NON UN OGGETTO DA MANIPOLARE

Dettagli

Introduzione Surfing time,navigare nel tempo, è stato il filo conduttore che il consiglio di classe si è dato per sviluppare il progetto, come illustrato nella mappa inserita nel documento di progettazione.

Dettagli

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008

IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 IT Rossella Masi, insegnante Relazione sulla visita d insegnamento Vienna, Austria 15.12. - 19.12.2008 Prima della visita Ho iniziato la preparazione della mia visita partecipando a quattro sessioni di

Dettagli

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato

A SCUOLA CON JUMPC. Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli. studenti che hanno partecipato A SCUOLA CON JUMPC Report sintetico dei risultati del progetto, dal punto di vista degli insegnanti e degli studenti che hanno partecipato Roma, 20 aprile 2009 Indice dei contenuti Gli esiti del sondaggio

Dettagli

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI PROGETTO LETTURA UNA CASCATA DI LIBRI Il progetto si prefigge di stimolare negli alunni la motivazione alla lettura e all ascolto, guidandoli a saper cogliere, insieme

Dettagli

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti 10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti Nel 2013 hanno chiuso in Italia oltre 50.000 aziende, con un aumento di oltre

Dettagli

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Chi siamo Marketing Multimedia nasce nel 1993, dall idea e dall entusiasmo di Roberto Silva Coronel. Roberto Silva Coronel, classe 1969, ha fatto

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione Fare sport: tra tradizione e innovazione Lo sai papa, che quasi mi mettevo a piangere dalla rabbia, quando ti sei arrampicato alla rete di recinzione, urlando contro l arbitro? Io non ti avevo mai visto

Dettagli

Il diario di Francesco

Il diario di Francesco Il diario di Francesco Alunno: Francesco Altomare (Classe V A Programmatori Mercurio sez. Tecnico Economico, I.I.S. A. Guarasci Rogliano - Cs) Docenti referenti: Prof. Alessandro Citro, Insegnante di italiano

Dettagli

corso master YACHT DESIGN [YD]

corso master YACHT DESIGN [YD] corso master YACHT DESIGN [YD] Andar per mare a vela o a motore, interazione di sole vento acqua e gravità domati da ingegno, esperienza e intuito. Progettare partendo dalle leggi dell idrodinamica: concepire

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

CAPMI CRUSCOTTO AZIENDALE PER LE PMI IL CONTROLLO AVANZATO DELLE VENDITE

CAPMI CRUSCOTTO AZIENDALE PER LE PMI IL CONTROLLO AVANZATO DELLE VENDITE CAPMI CRUSCOTTO AZIENDALE PER LE PMI IL CONTROLLO AVANZATO DELLE VENDITE Studio 3E CApmi - Cruscotto Aziendale per le PMI 1 Il punto di partenza L azienda che oggi vuol rimanere competitiva deve 1) Reagire

Dettagli

IL TIRO IN PORTA. Corso CONI FIGC stagione 2011 Melegnano 02 Dicembre 2011. Rubiu Stefano

IL TIRO IN PORTA. Corso CONI FIGC stagione 2011 Melegnano 02 Dicembre 2011. Rubiu Stefano Rubiu Stefano Corso CONI FIGC stagione 2011 Melegnano 02 Dicembre 2011 IL TIRO IN PORTA Il tiro in porta rappresenta l azione conclusiva delle varie strategie di gioco, al fine di raggiungere l obiettivo

Dettagli

Educare alla cittadinanza il senso dell esperienza

Educare alla cittadinanza il senso dell esperienza Educare alla cittadinanza il senso dell esperienza Note esplicative del percorso..se c è di mezzo la pubblicità realizzato dalle classi quinte della Scuola Primaria N. Stigliani Insegnante Caterina Genovese

Dettagli

Team Building in barca a Vela!

Team Building in barca a Vela! Team Building in barca a Vela! Castelletto di Brenzone (VR) Lago di Garda Team Building in barca a Vela! La barca a vela rappresenta un vero e proprio laboratorio nel quale si possono riproporre in maniera

Dettagli

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 A cura di Associazione A.L.Y. e Associazione Teatro Riflesso Referenti Progetto : Ylenia Mazzoni

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

SCRIVI IL TUO MESSAGGIO SU UNA VELA

SCRIVI IL TUO MESSAGGIO SU UNA VELA SCRIVI IL TUO MESSAGGIO SU UNA VELA Due capitani mandano la nave contro gli scogli Donna, fuoco e mare fanno l'uom pericolare Una volta bagnato con l'acqua salata, non ti asciughi piu' Del mar le pecorelle

Dettagli

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Elaborazione di un esperienza pastorale utilizzando come mezzo di comunicazione un Social Network. I punti di partenza sono: Proposta

Dettagli

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010

(in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Intervento di Fabio Beltram, Direttore eletto Scuola Normale Superiore (in carica dal 1 Novembre 2010) Pisa, 18/10/2010 Signor Presidente della Repubblica mi permetta di unire la mia personale gratitudine

Dettagli

Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA

Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA Proposta di intervento rieducativo con donne operate al seno attraverso il sistema BIODANZA Tornare a «danzare la vita» dopo un intervento al seno Micaela Bianco I passaggi Coinvolgimento medici e fisioterapiste

Dettagli

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola Pagine di diario di chi ci crede ancora Erickson Lo sguardo dei bambini 39 Capitolo quinto Lo sguardo dei bambini di Camillo Bortolato Quando

Dettagli

Una semplice visita in officina con intervista

Una semplice visita in officina con intervista Una semplice visita in officina con intervista Realizziamo così tante ringhiere diverse una dall altra che è difficile dire cosa sia per noi lo standard Il carpentiere metallico specializzato Rainer Plessing

Dettagli

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre.

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Contro i miei occhi È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO Registrato il 14.11.2005 Reg. 1 Fog. 15 N 165/AD-ID POLITECNICO DI MILANO IL RETTORE VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 22.10.2004, n. 270; VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo;

Dettagli

SCUOLE APERTE I.S.I.S. A. MALIGNANI UDINE GUIDA ALL ORIENTAMENTO. Anno scolastico 2014 > 2015

SCUOLE APERTE I.S.I.S. A. MALIGNANI UDINE GUIDA ALL ORIENTAMENTO. Anno scolastico 2014 > 2015 I.S.I.S. A. MALIGNANI UDINE Sede SAN GIOVANNI AL NATISONE LICEO SCIENTIFICO Opzione Scienze Applicate alle tecnologie dell arredo IeFP ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE Qualifica triennale Operatore

Dettagli

MARIA LUISA VASSALLO: Io sono in Brasile dalla metà del duemilauno.

MARIA LUISA VASSALLO: Io sono in Brasile dalla metà del duemilauno. Lezione 7 Intervista con Maria Luisa Vassallo, lettrice del Ministero degli Affari Esteri e docente di Lingua Italiana e traduzione presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Dettagli

Studiare italiano a Palermo Progetto Marco Polo

Studiare italiano a Palermo Progetto Marco Polo Studiare italiano a Palermo Progetto Marco Polo Scuola di Lingua italiana per Stranieri Università degli Studi di Palermo Indice Informazioni generali Corsi, docenti, tutor e metodo Servizi, accoglienza,

Dettagli

Presentazione+delle+prove+di+verifica+delle+conoscenze++ per+l ingresso+ai+corsi+di+laurea+scientifici+++

Presentazione+delle+prove+di+verifica+delle+conoscenze++ per+l ingresso+ai+corsi+di+laurea+scientifici+++ Conferenza Nazionale dei Presidenti e dei Direttori delle Strutture Universitarie di Scienze e Tecnologie Piano Nazionale Lauree Scientifiche Presentazione+delle+prove+di+verifica+delle+conoscenze++ per+l

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

Educare ai videogiochi

Educare ai videogiochi Educare ai videogiochi Damiano Felini Università degli Studi di Parma Insegnare i videogiochi ai ragazzini, che li sanno già usare perfettamente, può sembrare un obiettivo strano: non lo è, se si pensa

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

Vediamo dei piccoli passi da fare:

Vediamo dei piccoli passi da fare: L assertività L assertività è una caratteristica del comportamento umano che consiste nella capacità di esprimere in modo chiaro e valido le proprie emozioni e opinioni senza offendere né aggredire l interlocutore.

Dettagli

E TU, CHE DRAGO SEI? Formazione & Coach-Counselling PER BAMBINI, RAGAZZI, GIOVANI E GENITORI PRESENTA IL PROGETTO

E TU, CHE DRAGO SEI? Formazione & Coach-Counselling PER BAMBINI, RAGAZZI, GIOVANI E GENITORI PRESENTA IL PROGETTO Formazione & Coach-Counselling di Fabio Preti - Savignano sul Panaro (MO) Cell. 339 2822359 E mail: fabio.preti60@gmail.com Website: www.formazioneecoachcounselling.it PRESENTA IL PROGETTO E TU, CHE DRAGO

Dettagli

Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile.

Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile. di Pier Francesco Piccolomini 1 Che cos è, dove si trova, e a cosa serve Internet? Possono sembrare domande banali, ma a pensarci bene la risposta non è tanto facile. Oggi attraverso questa gigantesca

Dettagli

METTERSI IN GIOCO : ESPERIENZE DI LABORATORIO NEL GRUPPO DI LAVORO CON I DOCENTI PER ACQUISIRE UNA MAGGIORE EFFICACIA RELAZIONALE NEL GRUPPO CLASSE

METTERSI IN GIOCO : ESPERIENZE DI LABORATORIO NEL GRUPPO DI LAVORO CON I DOCENTI PER ACQUISIRE UNA MAGGIORE EFFICACIA RELAZIONALE NEL GRUPPO CLASSE METTERSI IN GIOCO : ESPERIENZE DI LABORATORIO NEL GRUPPO DI LAVORO CON I DOCENTI PER ACQUISIRE UNA MAGGIORE EFFICACIA RELAZIONALE NEL GRUPPO CLASSE Dr.ssa Arianna Pomero Aspetto centrale dell essere essere

Dettagli

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014

NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 2222222222222222222222222222222222222222 2222222222222222222222222222222222222222 NEWSLETTER N. 26 maggio 2014 Un benvenuto ai nuovi lettori e ben ritrovato a chi ci segue da tempo. Buona lettura a tutti

Dettagli

Introduzione. C è una forza motrice più forte del vapore, dell elettricità e dell energia atomica: la volontà. Albert Einstein

Introduzione. C è una forza motrice più forte del vapore, dell elettricità e dell energia atomica: la volontà. Albert Einstein Introduzione C è una forza motrice più forte del vapore, dell elettricità e dell energia atomica: la volontà. Albert Einstein Questo libro è principalmente creato per i formatori da avviare alla professione

Dettagli

I criteri della scelta e della riforma

I criteri della scelta e della riforma I criteri della scelta e della riforma La preghiera ha il fine di vincere se stessi, vincere la propria ignoranza, la propria pigrizia mentale per conoscere il Signore. Ogni preghiera deve essere mirata

Dettagli

Linee e dettagli di stile innovativo e contemporaneo senza dimenticare la tradizione

Linee e dettagli di stile innovativo e contemporaneo senza dimenticare la tradizione alberghi Abbiamo chiesto di creare atmosfere di intenso coinvolgimento emotivo. Rivisitando il rustico, Concreta, ha saputo creare un ambiente decisamente moderno! Albino, Annamaria e Marco Peruz Linee

Dettagli

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Indice Presentazione 4 Norme per il Corso di laurea specialistica in Disegno industriale del prodotto

Dettagli

INTERNET E SCUOLA PRIMAVERA MULTIMEDIALE

INTERNET E SCUOLA PRIMAVERA MULTIMEDIALE INTERNET E SCUOLA PRIMAVERA MULTIMEDIALE INTERNET NELLE SCUOLE GUARDIAMOCI ATTORNO PRIMAVERA MULTIMEDIALE A ciascuno il suo punto di vista Alla scuola nel suo complesso con la varietà di ruoli Alla società

Dettagli

Il mondo dell affettività e della sessualità. Per genitori e ragazzi

Il mondo dell affettività e della sessualità. Per genitori e ragazzi Il mondo dell affettività e della sessualità Per genitori e ragazzi Monica Crivelli IL MONDO DELL AFFETTIVITÀ E DELLA SESSUALITÀ Per genitori e ragazzi Manuale www.booksprintedizioni.it Copyright 2015

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. YACHT DESIGN corso master

SCEGLI CON IL CUORE. YACHT DESIGN corso master SCEGLI CON IL CUORE YACHT DESIGN pag. 2 YACHT DESIGN Master patrocinato dall Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincia, con rilascio di crediti formativi professionali

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

Essere Manager per creare valore

Essere Manager per creare valore FORMAZIONE E SERVIZI INNOVATIVI - RAVENNA CATALOGO CORSI www.ecipar.ra.it/som Essere Manager per creare valore Ecipar di Ravenna School of Management La School Of Management (SOM) realizzata da Ecipar

Dettagli

Fondazione per l Università a Brindisi

Fondazione per l Università a Brindisi Fondazione per l Università a Brindisi Una Fondazione gestita dagli Enti pubblici e privati del territorio brindisino per il coordinamento e la promozione dell offerta formativa universitaria che altre

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Il mercato dei figli

Il mercato dei figli Il mercato dei figli È una realtà veramente inquietante che finora non riguarda direttamente l Italia almeno dal punto di vista legislativo e ci auguriamo ardentemente non arrivi MAI ad essere permessa.

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

BLUE Engineering Via Albenga 98 Rivoli (To) ITALY Danilo LAZZERI Amministratore Delegato Phone +39 011 9504211 Fax +39 011 9504216 info@blue-group.

BLUE Engineering Via Albenga 98 Rivoli (To) ITALY Danilo LAZZERI Amministratore Delegato Phone +39 011 9504211 Fax +39 011 9504216 info@blue-group. BLUE Engineering Via Albenga 98 Rivoli (To) ITALY Danilo LAZZERI Amministratore Delegato Phone +39 011 9504211 Fax +39 011 9504216 E-mail info@blue-group.it Il Cilea, l Engineering nel settore dell industria

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE PER LE ATTIVITÀ EXTRASCOLASTICHE 2015/16. formarobotik.com hola@formarobotik.com 911 138 147 695 263 761

MODULO DI ISCRIZIONE PER LE ATTIVITÀ EXTRASCOLASTICHE 2015/16. formarobotik.com hola@formarobotik.com 911 138 147 695 263 761 MODULO DI ISCRIZIONE PER LE ATTIVITÀ EXTRASCOLASTICHE 2015/16 formarobotik.com hola@formarobotik.com 911 138 147 695 263 761 Chi siamo? 4 Cos é la robotica educativa? 4 Perché studiare la robotica? 5 Quali

Dettagli

Novità: da quest anno anche Psicologia

Novità: da quest anno anche Psicologia S.O. Benincasa Salerno Scienze della Formazione Suor Orsola Benincasa Sito web: www.unisob.na.it di Maddalena Esposito A Scienze della Formazione per diventare educatori, insegnanti e non solo Due le Facoltà

Dettagli

#innoviamo. Management. Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita. Alessandro Frè

#innoviamo. Management. Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita. Alessandro Frè #innoviamo Nuovi modelli di business per virare verso la ripresa e la crescita Alessandro Frè Non si fa altro che parlare di cambiamento, crescita, innovazione, crisi dei mercati, competizione sempre più

Dettagli

Perché una technology agency.

Perché una technology agency. Perché una technology agency. Creatività Strategia UX design Seo WEB PROJECT Partner layer CMS abstract Un progetto web moderno è composto da elementi diversi come creatività, strategia e business che

Dettagli

La dispersione scolastica in Liguria

La dispersione scolastica in Liguria La dispersione scolastica in Liguria Ricerca quali-quantitativa sulla dimensione del rischio e l esperienza della dispersione Presentazione dei risultati Genova 8 novembre 2012 1 Metodologie dell indagine

Dettagli

PERSONAL BRANDING: l arte di promuovere se stessi Movicar Srl Formazione in Movimento e ASD L'arte del meglio vivere Personal Branding 1 Noi siamo gli amministratori delegati delle nostre stesse aziende:

Dettagli

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica Percorso Video Game Docenti di riferimento: Dr. Dario Maggiorini, Dr. Laura Anna Ripamonti Sede di erogazione: Milano Obiettivi generali Il mercato dei

Dettagli

5 Days Of Pure Graphic Design

5 Days Of Pure Graphic Design 5 Days Of Pure Graphic Design Una settimana per scoprire le componenti di base del design della comunicazione: fotografia, tipografia, colori, layout e creatività Tutto questo e molto di più, completamente

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali

La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali La carriera universitaria e l inserimento nel mondo del lavoro dei laureati in Ingegneria dei Materiali Studenti che hanno conseguito la laurea specialistica nell anno solare 2009 Questa indagine statistica

Dettagli

AZUREE 46. Uno yacht di classe mondiale progettato da Rob Humphreys

AZUREE 46. Uno yacht di classe mondiale progettato da Rob Humphreys Uno yacht di classe mondiale progettato da Rob Humphreys Azuree 46: un mix impetuoso di entusiasmo e stile L Azuree 46 è un cabinato splendidamente arredato capace di prestazioni superlative e progettato

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Formazione manageriale in Trentino

Formazione manageriale in Trentino Formazione manageriale in Trentino Linee strategiche Dal 2002 il sistema istituzionale trentino ha avviato una serie di esperienze di alta formazione nel settore turistico che, seppure in mutati assetti

Dettagli

Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse

Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse Presenza ai Raduni Regionali Estivi a Schio ed Asiago Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse Nel corso del raduno estivo 2010 si è idealmente proseguito il lavoro dell

Dettagli

La prima mezza maratona

La prima mezza maratona Allenamento/ passo successivo La prima mezza maratona A cura della redazione Foto: Michele Tusino Siete ormai in grado di correre per un ora. E adesso? Quanti chilometri riuscite a percorrere in questi

Dettagli

Facciamo Sicurezza. Affrontare in modo coinvolgente, innovativo ed efficace la sfida della sicurezza sul lavoro in coerenza con il Testo Unico

Facciamo Sicurezza. Affrontare in modo coinvolgente, innovativo ed efficace la sfida della sicurezza sul lavoro in coerenza con il Testo Unico Facciamo Sicurezza Affrontare in modo coinvolgente, innovativo ed efficace la sfida della sicurezza sul lavoro in coerenza con il Testo Unico 1 Indice Premessa Finalità e destinatari dell intervento Metodologia

Dettagli