REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MODENA SENTENZA. promossa da:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MODENA SENTENZA. promossa da:"

Transcript

1 Responsabilità civile Colpa - Trattamento diserbante Effetti sul fondo contiguo Disseccazione dei filari di frutteto adiacenti il confine Nesso causale - Risarcimento del danno Liquidazione Criteri Proprietà e confini -Accessione - Carenza di legittimazione attiva del danneggiato Assenza di titolo di proprietà del fondo (acquisto con patto di riservato dominio) Beni piantati dall attore Prova dell accessione in capo al danneggiante Inottemperanza - Rif.Leg.artt. 934,936,2043 cc; Sentenza n. 1677/2006 Pronunziata il Depositata il REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MODENA Il Giudice dott. Roberto Cigarini, ha emanato la seguente SENTENZA nella causa civile iscritta al n. 3967/2002 R.G. promossa da: BRAIDA CELESTE nato a Finale Emilia il , residente a Finale Emilia, con domicilio eletto in Modena, via Taglio 22, nello studio dell'avv. Verena Corradini, rappresentato e difeso nel presente giudizio in virtù di procura speciale apposta in calce all'atto di citazione parte attrice contro: VITALI LINO residente a Massa Finalese di Finale Emilia, con domicilio eletto in Modena, via Fabrizi 59, nello studio dell'avv. Fabio Pellacani, rappresentante e difensore nel presente giudizio in virtù di procura speciale apposta in calce alla copia notificata della citazione parte convenuta FONDO ASSICURATIVO TRA AGRICOLTORI Società per azioni di assicurazioni e riassicurazioni (FATA) s.p.a. con sede in Roma, e con domicilio eletto in Modena, via Fabrizi 59, nello studio dell'avv. Fabio Pellacani, rappresentante e difensore nel presente giudizio in virtù di procura speciale apposta in calce alla copia notificata della citazione parte convenuta

2 avente ad oggetto: risarcimento danni. Conclusioni di parte attrice "voglia l'ill.mo Giudice adito, respinte le eccezioni e le deduzioni sollevate da parte avversa, anche in via preliminare: - accertare e dichiarare la responsabilità, ex art c.c., del sig. Vitali Lino per il danno subito dal frutteto di pere di proprietà del sig. Braida Celeste, precisato in atti; - condannare, conseguentemente, il sig. Vitali, in via esclusiva e/o solidale con FATA Assicurazioni spa, al risarcimento di tutti i danni subiti dal sig. Braida, che si indicano nella complessiva somma di , al lordo dell'acconto già versato, nonché al rimborso delle spese sostenute, quantificabili in 4.075, o a versare, comunque, quei diversi importi che risultino di giustizia, con la rivalutazione monetaria e gli interessi legali decorrenti dal giorno del sinistro all'avvenuto saldo. Con vittoria di spese, diritti ed onorari di causa, oltre alla rifusione della liquidata CTU". Conclusioni di parte convenuta Vitali Lino "Disattesa ogni diversa istanza, eccezione e deduzione voglia l'ill.mo sig. Giudice adito: - in via preliminare: accertare e dichiarare la carenza di legittimazione attiva dell'attore Braida Celeste; - nel merito: respingere le domande tutte ex adversis formulate; - in via subordinata: accertare e dichiarare che la somma di L offerta da FA- TA Assicurazioni spa è comprensiva e soddisfattiva dei danni subiti da parte attrice in conseguenza del sinistro per cui è causa; - accertare e dichiarare Vitali Lino tenuto a corrispondere a parte attrice la sola somma di 9.766,40, oltre interessi legali. In ogni caso, con vittoria di spese, competenze ed onorari di causa". Conclusioni di parte convenuta FATA Assicurazioni "Disattesa ogni diversa istanza, eccezione e deduzione, voglia l'ill.mo Giudice adito: - in via preliminare: accertare e dichiarare la carenza di legittimazione attiva dell'attore Braida Celeste; - accertare e dichiarare la carenza di legittimazione passiva del convenuto Fata Assicurazioni spa e conseguentemente escludere lo stesso dal processo con conseguente condanna di controparte alle spese; - nel merito: respingere le domande tutte ex adversis formulate; - in via subordinata: accertare e dichiarare la somma di L offerta da FATA Assicurazioni spa è congrua e soddisfattiva dei danni subiti da parte attrice in conseguenza del sinistro per cui è causa; - accertare e dichiarare FATA Assicurazioni spa tenuta a corrispondere la sola somma di 9.766,40 oltre interessi legali.

3 In ogni caso con vittoria di spese, competenze ed onorari di causa". SVOLGIMENTO DEL PROCESSO Con atto di citazione notificato in data 29 agosto 2002 Braida Celeste conveniva in giudizio Vitali Lino e la società FATA Assicurazioni spa assumendo che a causa delle maldestre modalità con cui il Vitali, nella primavera 1998, aveva effettuato un trattamento diserbante ad un appezzamento di terreno coltivato a pomodoro, contiguo al frutteto di esso attore, alcuni filari del proprio pereto hanno subito il completo disseccamento. Il Vitali, all'epoca, fece intervenire la compagnia FATA Assicurazioni che liquidava al Braida la somma di L in acconto, quale risarcimento del danno subito per la diminuita produzione di pere nell'anno Asseriva inoltre l'attore che successivamente FATA proponeva l'ulteriore importo di L a saldo, per compensare la perdita complessiva di produzione frutticola e le spese per la sostituzione delle piante ammalorate. Ritenendo insufficiente la proposta di risarcimento, il Braida attivava nel corso del 2001 una procedura di accertamento tecnico preventivo all'esito della quale emerse che l'effetto del diserbante utilizzato dal Vitali ("glyphosate") doveva essere ritenuto la causa del definitivo disseccamento di 810 piante di pere e della conseguente perdita della produzione per le annate 1999/2000/2001/2002. Concludeva pertanto chiedendo la condanna dei convenuti al pagamento della somma di oltre ad ulteriori per le spese sostenute a seguito degli accertamenti effettuati. Alla prima udienza del 27 novembre 2002 si costituivano in giudizio entrambi i convenuti eccependo la carenza di legittimazione attiva dell'attore poiché questi non era proprietario del fondo all'epoca del sinistro. La compagnia assicuratrice eccepiva anche l'inammissibilità della propria chiamata in giudizio mancando il Braida di azione diretta contro essa convenuta. Nel merito entrambi i convenuti eccepivano che l'offerta stragiudiziale di L proposta dalla compagnia assicuratrice deve ritenersi congrua e chiedevano conseguentemente il rigetto della domanda attorea. Fallito il tentativo di conciliazione, all'udienza del 28 ottobre 2003 venivano assunte prove per testimoni e l'interrogatorio formale dell'attore. Veniva disposta ed espletata una consulenza tecnica d'ufficio. La causa passava quindi in decisione sulle conclusioni trascritte in epigrafe all'udienza del 10 maggio MOTIVI DELLA DECISIONE Sull eccezione di legittimazione attiva Entrambi i convenuti eccepiscono la carenza di legittimazione attiva dell'attore poiché questi non era proprietario del fondo all'epoca del sinistro. Non è contestato l'assunto attoreo che Braida Celeste abbia acquistato il fondo di cui è causa nell'anno 1994 avvalendosi della Cassa per la formazione della piccola proprietà contadina istituita dall'art. 9 del Decreto Legislativo 5 marzo 1948 n. 121 e quindi che l'acquisto è avvenuto con "patto di riservato dominio". Il danno subito dal Braida riguarda la piantagione di pere piantata dall'attore.

4 Parte convenuta eccepisce che ai sensi dell'art. 934 c.c. la piantagione era divenuta di proprietà del proprietario del fondo che era quindi l'unico legittimato ad agire. L'assunto non può essere condiviso. Non è contestato infatti che la piantagione sia stata piantata dall'attore. Versandosi quindi nell'ipotesi di cui all'art. 936 c.c. era semmai parte convenuta a dover provare l'effettività dell'accessione. In ogni caso sembra pacifico che il Braida, avendo perduto la piantagione, non avrebbe avuto nemmeno diritto a richiedere alla proprietà l'indennità prevista dall'art. 936 comma 2 c.c. È evidente quindi che il Braida è pienamente legittimato ad a- gire ai sensi dell'art c.c. È lui infatti, e soltanto lui, che ha subito un danno dall'improvvida azione del Vitali. Non si può comunque non rilevare la contradditorietà del comportamento assunto dalla compagnia assicuratrice, che ha già parzialmente risarcito il danno ed ha offerto, anche nel corso di questo giudizio, una ulteriore somma a titolo di ristoro definitivo del danno lamentato dall'attore. Sull eccepita inammissibilità della chiamata in causa di FATA La società assicuratrice ha eccepito che il Braida non ha azione diretta contro essa compagnia, non vertendosi in una ipotesi di danno derivante dalla circolazione dei veicoli. L'attore ha controeccepito che avendo la FATA versato la somma di L al Braida nel febbraio somma da questi accettata in acconto sul maggior danno preteso - ed avendo quindi successivamente offerto l'ulteriore somma di L a saldo - somma questa volta non accettata dall'attore - si è concluso un negozio espromissorio che rende legittima la chiamata diretta in giudizio della società assicuratrice. La controeccezione dell'attore appare fondata. Risulta dalle lettere prodotte (docc. 8-9) che la compagnia assicuratrice ha offerto somme al Braida e lo ha invitato a definire transattivamente l'entità del danno medesimo. Ora, L'offerta di risarcimento del danno rivolta dall'assicuratore al terzo danneggiato - implicita nell'invito a definire transattivamente l'entità del danno medesimo - concreta una proposta di espromissione e, ove sia accettata, dà vita al relativo contratto, il quale non è soggetto ad onere di forma (in relazione alla sua naturale volontarietà), sicché ne è possibile la conclusione tacita (Cassazione civile, sez. III, 5 aprile 2001, n Soc. Ras assicur. c. Gestione gov. Ferr. Sardegna Giust. civ. Mass. 2001, 716). La presenza di un negozio espromissorio rende pertanto pienamente ammissibile la chiamata in causa della compagnia assicuratrice, che anche nel presente giudizio ha offerto ulteriori somme al danneggiato a fini transattivi. Responsabilità extracontrattuale La responsabilità del Vitali nella causazione del danno appare sufficientemente provata. La relazione di accertamento tecnico preventivo esclude chiaramente che il danno alla piantagione sia derivato da attacchi batterici mentre, osservando che i filari più danneggiati erano quelli più vicini al confine, e che l'effetto del diserbante sui filari degradava man mano che ci si allontanava dal confine stesso, conferma che la causa del danneggiamento fu proprio il trattamento effettuato dal confinante Vitali. La perdita ha interessato 510 piante di pere William rosso e 300 di pere Santa Maria.

5 Ulteriori conferme sono provenute dalla prove orali. Le circostanze salienti del fatto dannoso sono state confermate dai testi Braida Franco, Orlandi Andrea, Bombarda Gilberto, Stefanini Orazio, Molinari Gabriele, Galeotti Fabio e Carani Angelo. Quantificazione del danno La consulenza tecnica d'ufficio, nella parte in cui ha quantificato il danno subito dal Braida, è stata oggetto di critica da parte attrice. Il consulente d'ufficio, infatti, ha affermato che "non era possibile stabilire all'epoca dei fatti se le piante di tutti i quattro filari interessati avessero subito un danno così grave da portarle al completo deperimento. Ciò è valido in particolare per i due filari più distanti dal confine da cui è arrivato per deriva l'erbicida. Per questi due filari poteva apparire giustificato attendere la primavera successiva, al fine di verificarne lo stato vegetativo" (cfr. c.t.u. pag. 7). L'assunto del c.t.u. non può essere condiviso. Invero, l'accertamento tecnico preventivo svolto ante causam ha permesso di accertare i- nequivocabilmente che i filari danneggiati, composti di 510 piante di pere William rosso e di 300 piante di pere Santa Maria, erano quattro. L'assunto del c.t.u., che non vide i filari al momento dell'evento dannoso, altro non è se non una congettura che contrasta peraltro con le osservazioni svolte dal consulente stesso sulla pericolosa aggressività del Glyfosate contenuto nel diserbante, che è erbicida fosforganico che agisce per contatto, ad azione sistemica, traslocabile per via floematica e che si accumula negli organi sotterranei provocando un blocco dell'attività vegetativa della pianta... questo principio attivo è estremamente nocivo e pericoloso in quanto, entrando nel metabolismo della pianta, può portare a morte la pianta stessa oppure non esaurire i suoi effetti nell'annata in cui si verifica il contatto, ma avere effetti indesiderati sulle piante e sulla produzione nell'annata/annate successiva (c.t.u. pag. 3). Alla luce delle considerazioni che precedono non appare affatto giustificato l'abbattimento del danno del 45% relativo al costo dell'espianto del frutteto e del 25% del reimpianto. D'altra parte, nemmeno il conteggio operato dal consulente di parte attrice appare interamente condivisibile. Non sembra infatti giustificata la richiesta di per spese generali di potature, trattamenti antiparassitari, concimazioni, trattandosi di interventi periodici che l'attore avrebbe comunque dovuto effettuare. In definitiva il danno può essere così quantificato: - spese di espianto e di reimpianto del frutteto perdita prodotto William x annate perdita prodotto Santa Maria x annate totale acconto versato da FATA totale Su detta somma decorreranno gli interessi legali dal data in cui la società FATA riconosceva il danno subito dal Braida, cfr. doc. 8 attore - fino al saldo. Le spese, comprese quelle di accertamento tecnico preventivo e di consulenza tecnica d'ufficio, quantificabili in 4.075, seguono la soccombenza e vengono liquidate come da dispositivo.

6 DISPOSITIVO DELLA SENTENZA Definitivamente decidendo, ogni diversa domanda ed eccezione respinta: condanna Vitali Lino e la compagnia assicuratrice Fondo Assicurativo tra Agricoltori Società per azioni di assicurazioni e riassicurazioni (FATA) s.p.a., in solido, a pagare a favore di Braida Celeste, a titolo di risarcimento danni, la somma di oltre agli interessi legali dal al saldo, alle spese accertamento tecnico preventivo e di consulenza tecnica d'ufficio, quantificate in 4.075, e alle altre spese del presente procedimento, che liquida in per diritti, per onorario, 952,80 per rimborso spese generali, oltre iva e c.a.p. Modena, 16 ottobre Il Giudice ROBERTO CIGARINI Depositato in Cancelleria il 17 ottobre 2006.

parte convenuta avente ad oggetto: pagamento somma

parte convenuta avente ad oggetto: pagamento somma Sentenza n.1941/05 Pronunziata il 11.11.2005 Depositata il 17.11.2005 Successioni Legittime Immobile ad uso abitativo Comunione ereditaria Uso esclusivo da parte di un coerede Diritto del coerede comproprietario

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Sentenza n. 72/03 Pronunziata il 24.06.2003 Depositata il 24.06.2003 Responsabilità civile Nesso causale Appartamento sovrastante e contiguo a forno Scoppio del forno Asseriti danni Propagazione orizzontale

Dettagli

Repubblica Italiana. In Nome del Popolo Italiano. sentenza

Repubblica Italiana. In Nome del Popolo Italiano. sentenza Fallimento Revocatoria fallimentare: pagamenti Compensi per prestazioni professionali al difensore Sistemazione concordataria dei debiti Fase prefallimentare Scientia decoctionis - Tutela della posizione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. Allineandosi all attuale orientamento giurisprudenziale in materia di responsabilità del Ministero della Salute per omessa vigilanza sulla produzione e sulla distribuzione dei vaccini e del sangue

Dettagli

S E N T E N Z A. CONCLUSIONI (omissis)

S E N T E N Z A. CONCLUSIONI (omissis) Competenza e giurisdizione civile Giurisdizione italiana verso lo straniero Clausola di deroga della giurisdizione italiana a favore della giurisdizione della Repubblica di San. Marino Deroga convenzionale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE TERZA CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE TERZA CIVILE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI ROMA SEZIONE TERZA CIVILE in persona del giudice unico dott. Stefano cardinali, ha pronunciato la seguente S E N T E N Z A nella causa civile

Dettagli

In nome del Popolo Italiano. il Tribunale di Lecce. sezione I civile SENTENZA

In nome del Popolo Italiano. il Tribunale di Lecce. sezione I civile SENTENZA In nome del Popolo Italiano il Tribunale di Lecce sezione I civile in composizione collegiale, in persona di dott. M. Petrelli dott. A. Esposito dott. C. Invitto presidente giudice giudice relatore ha

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI MODENA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI MODENA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Locazione Obblighi del locatore - Sala giochi Irregolarità edilizie imputabili al locatore Mancato rilascio dell autorizzazione amministrativa (concessione in sanatoria) Inidoneità dei locali all uso previsto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI POTENZA SEZIONE CIVILE Il Tribunale di Potenza, in composizione monocratica, in persona

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI POTENZA SEZIONE CIVILE Il Tribunale di Potenza, in composizione monocratica, in persona REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI POTENZA SEZIONE CIVILE Il Tribunale di Potenza, in composizione monocratica, in persona del G.O.T. Dott.ssa Caterina Genzano, ha pronunciato

Dettagli

IL TRIBUNALE DI BARI - SEZIONE DISTACCATA DI MONOPOLI - S E N T E N Z A

IL TRIBUNALE DI BARI - SEZIONE DISTACCATA DI MONOPOLI - S E N T E N Z A REPUBBLICA ITALIANA In Nome Del Popolo Italiano IL TRIBUNALE DI BARI - SEZIONE DISTACCATA DI MONOPOLI - in composizione monocratica nella persona del Giudice Unico Dott. Valentino Lenoci, Sent. n. N. Cron.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano sentenza contro IN PUNTO: di parte attrice: di parte convenuta:

REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano sentenza contro IN PUNTO: di parte attrice: di parte convenuta: REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano Il Tribunale di Bolzano in persona del giudice unico dottor Tullio Joppi, ha pronunciato la seguente sentenza nella causa civile n. 4672/2005 R.G.C. promossa

Dettagli

Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano. sentenza

Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano. sentenza Famiglia di fatto - Convivenza more uxorio Conclusione del rapporto affettivo Assenza di prole Occupazione sine titulo del convivente non proprietario - Rilascio dell immobile Legittimità Risarcimento

Dettagli

Sul giudizio di equità dinanzi al giudice di Pace. Trib. Milano, sez. X civ., sentenza 6 febbraio 2014 (est. Damiano Spera)

Sul giudizio di equità dinanzi al giudice di Pace. Trib. Milano, sez. X civ., sentenza 6 febbraio 2014 (est. Damiano Spera) Sul giudizio di equità dinanzi al giudice di Pace Trib. Milano, sez. X civ., sentenza 6 febbraio 2014 (est. Damiano Spera) GIUDICE DI PACE PRONUNCIA SECONDO EQUITÀ CAUSE DI VALORE NON SUPERIORE AD EURO

Dettagli

Tribunale di Milano. Sezione V Civile. Sentenza 19 febbraio 2009, n. 2334

Tribunale di Milano. Sezione V Civile. Sentenza 19 febbraio 2009, n. 2334 Tribunale di Milano Sezione V Civile Sentenza 19 febbraio 2009, n. 2334 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI MILANO SEZIONE V CIVILE In persona del Giudice Istruttore, in funzione

Dettagli

Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Damiano Spera ha pronunciato la seguente

Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Damiano Spera ha pronunciato la seguente 11793 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MILANO DECIMA SEZIONE CIVILE Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Damiano Spera ha pronunciato la seguente SENTENZA - nella causa

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE N. R.G. 2288/2011 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di CUNEO SEZIONE CIVILE Il Tribunale, nella persona del Giudice dott. Marcello Pisanu ha pronunciato la seguente SENTENZA

Dettagli

Sinistro stradale con tram esula dalla competenza speciale del giudice di pace ( Giudice di Pace Pozzuoli, sentenza 08.03.2004 )

Sinistro stradale con tram esula dalla competenza speciale del giudice di pace ( Giudice di Pace Pozzuoli, sentenza 08.03.2004 ) Sinistro stradale con tram esula dalla competenza speciale del giudice di pace ( Giudice di Pace Pozzuoli, sentenza 08.03.2004 ) Risarcimento danni. Scontro tra treno ed auto. Legge 990/69 - Inapplicabilità.

Dettagli

Tribunale di Udine. - sezione civile -

Tribunale di Udine. - sezione civile - Tribunale di Udine - sezione civile - Verbale d udienza Successivamente oggi, 13.1.2014, alle ore 12.00, davanti al giudice istruttore dott. Andrea Zuliani, nella causa iscritta al n 2998/12 R.A.C.C.,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI TREVISO IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI TREVISO IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA REPUBBLICA ITALIANA TRIBUNALE DI TREVISO IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il giudice dott.ssa Susanna Menegazzi ha pronunciato la seguente nella causa promossa SENTENZA da MARTIGNAGO ADRIANO (C.F. MRTDRN64C02F443X)

Dettagli

********* TRIBUNALE DI PERUGIA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME del POPOLO ITALIANO

********* TRIBUNALE DI PERUGIA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME del POPOLO ITALIANO Abstract. Il medico è responsabile, in solido con la struttura sanitaria presso la quale presta la propria attività professionale, dei danni biologici e morali subiti dal paziente a causa di un intervento

Dettagli

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI CARPI REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI CARPI REPUBBLICA ITALIANA In Nome del Popolo Italiano Assicurazione contratto Premio mancato pagamento - Mancato pagamento di polizza assicurativa contro infortuni estesa ai componenti della famiglia Riduzione del premio per diminuzione del rischio Difetto

Dettagli

\SENTENZA I i~r 1..01:0..

\SENTENZA I i~r 1..01:0.. \SENTENZA I i~r 1..01:0.. in data P.~/9.7:ln. Nr. Crono ].~5.~. Nr. Rap. 2)..64.~ ".!. 0 TRIBUNALE DI MODENA 11\ SEZIONE CIVILE REpUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Giudice unico dotto Susanna

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA TRA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SENTENZA TRA LA SENTENZA INTEGRALE: SENTENZA CIVILE RG. 111653/2007 Rif,./ civ ord. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice di Pace, della VI Sezione del Mandamento di Napoli, nella persona del Giudice

Dettagli

CR.AN., con il patrocinio dell'avv. FO.ST. e elettivamente domiciliato in MILANO presso il difensore avv. FO.ST.

CR.AN., con il patrocinio dell'avv. FO.ST. e elettivamente domiciliato in MILANO presso il difensore avv. FO.ST. Corte d'appello Milano, Sezione 3 civile Sentenza 13 febbraio 2015, n. 723 Data udienza 19 gennaio 2015 Comunione e Condominio - Art. 63 disp. att. cc. - Poteri dell'amministratore di condominio - Riparto

Dettagli

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO

SVOLGIMENTO DEL PROCESSO 32. Tribunale di Modena, 11 febbraio 2005, n. 582 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MODENA SEZIONE CIVILE Composto dai magistrati: Dott. Emilia Salvatore Presidente Est. Dott.

Dettagli

DIRITTO Oggetto della lite è essenzialmente il contenuto del contratto voluto

DIRITTO Oggetto della lite è essenzialmente il contenuto del contratto voluto FATTO Con la citazione introduttiva del giudizio la parte attrice esponeva di avere stipulato con T I s.p.a. il contratto avente ad oggetto la linea ADSL A sulla propria utenza telefonica, onde potere

Dettagli

Codice del consumo - Vizio strutturale di autovettura nuova - Eccezione di decadenza - Responsabilità del produttore e del venditore

Codice del consumo - Vizio strutturale di autovettura nuova - Eccezione di decadenza - Responsabilità del produttore e del venditore Codice del consumo - Vizio strutturale di autovettura nuova - Eccezione di decadenza - Responsabilità de Codice del consumo - Vizio strutturale di autovettura nuova - Eccezione di decadenza - Responsabilità

Dettagli

Repubblica Italiana In nome del popolo italiano Il Tribunale di Modena, Sezione Prima Civile, riunito nelle persone dei signori:

Repubblica Italiana In nome del popolo italiano Il Tribunale di Modena, Sezione Prima Civile, riunito nelle persone dei signori: Società Amministratori: azione di responsabilità Azione ex art.2395 del terzo cc verso l amministratore di società per danni Nozione - Esecuzione di pignoramento ai danni del terzo in assenza di valido

Dettagli

Tribunale di Torino, 1 aprile 2014. Estensore Edoardo Di Capua.

Tribunale di Torino, 1 aprile 2014. Estensore Edoardo Di Capua. Nullità e annullabilità delle delibere condominiali e sostituzione della delibera impugnata con altra legittima. Cessazione della materia del contendere, liquidazione delle spese e soccombenza virtuale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO GIUDICE DI PACE DI REGGIO EMILIA Il GIUDICE DI PACE di Reggio Emilia, in persona del dr. Avv.

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO GIUDICE DI PACE DI REGGIO EMILIA Il GIUDICE DI PACE di Reggio Emilia, in persona del dr. Avv. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO GIUDICE DI PACE DI REGGIO EMILIA Il GIUDICE DI PACE di Reggio Emilia, in persona del dr. Avv. ALFREDO CARBOGNANI ha pronunziato la seguente SENTENZA Nella

Dettagli

Contratto di sub trasporto, perdita delle cose trasportate e

Contratto di sub trasporto, perdita delle cose trasportate e Contratto di sub trasporto, perdita delle cose trasportate e possibilità per il submittente di far valere in via diretta verso il sub trasportatore la responsabilità risarcitoria del vettore Tribunale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Tribunale di Modena sezione distaccata di Carpi Il Giudice Unico SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Tribunale di Modena sezione distaccata di Carpi Il Giudice Unico SENTENZA [APP Giud. PACE] Procedimento civile Procedimento innanzi al Giudice di pace Costituzione del convenuto senza difensore Diniego del Giudice - Costituzione alla II udienza munito di difensore - Incompetenza

Dettagli

Prot. n 135 Salerno, lì 11 Febbraio 2015

Prot. n 135 Salerno, lì 11 Febbraio 2015 COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO www.collegioperitiagrarisa.it - e-mail:collegio.salerno@pec.peritiagrari.it - collegio.salerno@peritiagrari.it Prot. n

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Bergamo Terza sezione civile

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Bergamo Terza sezione civile Il giudice del Tribunale di Bergamo ha dichiarato vessatoria la penale per il recesso anticipato dal contratto di mutuo in quanto formulata in modo incomprensibile e comunque in modo tale da rendere impossibile

Dettagli

I concetti di danno da "fermo-tecnico" e di costo per il noleggio (rectius fatture cedute) rimangono distinti, e non possono coincidere.

I concetti di danno da fermo-tecnico e di costo per il noleggio (rectius fatture cedute) rimangono distinti, e non possono coincidere. Sinistro stradale: rimborso del costo del noleggio della vettura sostitutiva Giudice di Pace Livorno, sentenza 07.03.2008 (Enrico Ancillotti) I concetti di danno da "fermo-tecnico" e di costo per il noleggio

Dettagli

TRIBUNALE DI CROTONE Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano. Il Giudice del Lavoro, D.ssa Wanda Romanò, ha pronunciato la seguente SENTENZA

TRIBUNALE DI CROTONE Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano. Il Giudice del Lavoro, D.ssa Wanda Romanò, ha pronunciato la seguente SENTENZA TRIBUNALE DI CROTONE Repubblica Italiana In Nome del Popolo Italiano Il Giudice del Lavoro, D.ssa Wanda Romanò, ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa iscritta al n.363 R.G.A.C. per l anno 2003

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALI IL TRIBUNALE DI MODENA SEZIONE 1^ CIVILE S E N T E N Z A

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALI IL TRIBUNALE DI MODENA SEZIONE 1^ CIVILE S E N T E N Z A Marchi Contraffazione ed usurpazione del marchio - Società di consulenza di proprietà industriale ed intellettuale Nome registrato come ditta e come marchio - Attività di produzione di sistemi multimediali

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI BARI TERZA SEZIONE CIVILE Il Tribunale di Bari, Terza Sezione Civile, in composizione

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI BARI TERZA SEZIONE CIVILE Il Tribunale di Bari, Terza Sezione Civile, in composizione REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI BARI TERZA SEZIONE CIVILE Il Tribunale di Bari, Terza Sezione Civile, in composizione monocratica nella persona del giudice istruttore dott.ssa

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO di MILANO SESTA SEZIONE CIVILE VERBALE DELLA CAUSA n. r.g. 64615/2013. tra

TRIBUNALE ORDINARIO di MILANO SESTA SEZIONE CIVILE VERBALE DELLA CAUSA n. r.g. 64615/2013. tra N RG 64615/2013 TRIBUNALE ORDINARIO di MILANO SESTA SEZIONE CIVILE VERBALE DELLA CAUSA n rg 64615/2013 BEMA CERAMICHE SRL DEBORAH BETTI CONSUELO BETTI STEFANO BETTI PIERA PELUCCHI tra BANCA POPOLARE DI

Dettagli

"Società"), con sede legale in Milano, via Orefici n. 3, C.F. e P. IVA ---, in persona dell'amministratore Unico, signor Mario Rossi, rappresentata

Società), con sede legale in Milano, via Orefici n. 3, C.F. e P. IVA ---, in persona dell'amministratore Unico, signor Mario Rossi, rappresentata TRIBUNALE CIVILE DI MILANO RICORSO EX ART. 702-BIS COD. PROC. CIV. Nell'interesse della società ALFA S.R.L. (nel seguito, "Alfa", ovvero la "Società"), con sede legale in Milano, via Orefici n. 3, C.F.

Dettagli

ASSEGNO ALL'EX CONIUGE. ACCERTAMENTO REDDITI E PATRIMONIO

ASSEGNO ALL'EX CONIUGE. ACCERTAMENTO REDDITI E PATRIMONIO ASSEGNO ALL'EX CONIUGE. ACCERTAMENTO REDDITI E PATRIMONIO DELLE PARTI CASS. CIV., SEZ. I, 4 NOVEMBRE 2010, N. 22501. In tema di scioglimento del matrimonio, nella disciplina dettata dall'art. 5 l. n. 898/70,

Dettagli

TRIBUNALE DI SANTA MARIA CAPUA VETERE - SEZIONE DISTACCATA DI CASERTA - GIUDICE DOTT. M. SANTISE (22 ottobre 2007)

TRIBUNALE DI SANTA MARIA CAPUA VETERE - SEZIONE DISTACCATA DI CASERTA - GIUDICE DOTT. M. SANTISE (22 ottobre 2007) TRIBUNALE DI SANTA MARIA CAPUA VETERE - SEZIONE DISTACCATA DI CASERTA - GIUDICE DOTT. M. SANTISE (22 ottobre 2007) (omissis) tra F.C. (omissis) e G.G. (omissis) ATTORE e Curatela del Fallimento M.C.G.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI CALTANISSETTA. Sezione Lavoro SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI CALTANISSETTA. Sezione Lavoro SENTENZA Pubblicata in GIUS 18/2000, p. 2133 e ss. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE CALTANISSETTA Sent. Civ. N. 475/00 Reg. Gen. 1886/99 Cronologico 3133 TRIBUNALE DI CALTANISSETTA Sezione

Dettagli

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. Il Tribunale adito, relativamente all eccezione sollevata, ritiene la propria competenza a giudicare della controversia ex art. 33, lett. u, c. cons. secondo il quale si presume la vessatorietà

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di ROMA VI Sezione in composizione monocratica

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di ROMA VI Sezione in composizione monocratica 2W3 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE ORDINARIO di ROMA VI Sezione in composizione monocratica in persona del giudice dr. C.Schettini ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa

Dettagli

APPELLO CIVILE - APPELLABILITÀ - SENTENZE SECONDO EQUITÀ.

APPELLO CIVILE - APPELLABILITÀ - SENTENZE SECONDO EQUITÀ. APPELLO CIVILE - APPELLABILITÀ - SENTENZE SECONDO EQUITÀ. CASS. CIV., SEZ. III, 11 GIUGNO 2012, N. 9432. Ai fini della ammissibilità dell'appello per le sentenze pronunciate dal giudice di pace secondo

Dettagli

S E N T E N Z A. Nella causa civile iscritta al n. 4869/2001 R.G. A.C. promossa da:

S E N T E N Z A. Nella causa civile iscritta al n. 4869/2001 R.G. A.C. promossa da: Alimenti Obbligazione alimentare Azione nei confronti delle sorelle dell alimentando Stato di bisogno e situazione economica dell alimentando Invalidità del 100% - Godimento esclusivo e gratuito dell immobile

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice Unico del Tribunale di Bari, Quarta sezione civile, GOT Dott. Savino Gambatesa, ha pronunciato la seguente SENTENZA Nella causa civile iscritta

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO ORDINANZA EX ART 702 BIS C.P.C. a scioglimento della riserva che precede, nella causa RG: 6977/09 promossa da TIZIO, residente a

TRIBUNALE DI TREVISO ORDINANZA EX ART 702 BIS C.P.C. a scioglimento della riserva che precede, nella causa RG: 6977/09 promossa da TIZIO, residente a TRIBUNALE DI TREVISO ORDINANZA EX ART 702 BIS C.P.C. a scioglimento della riserva che precede, nella causa RG: 6977/09 promossa da TIZIO, residente a Treviso, xxxxx, rappresentato e difeso dall Avv. xxxxxx,

Dettagli

******* REPUBBLICA ITALIANA. In nome del popolo italiano IL TRIBUNALE DI PERUGIA

******* REPUBBLICA ITALIANA. In nome del popolo italiano IL TRIBUNALE DI PERUGIA Abstract. Il Tribunale, affiancandosi alla prevalente dottrina, ha ritenuto vessatoria e quindi nulla, a tutela del consumatore, la clausola contrattuale che, nei contratti di assicurazione privata, affidi

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SECONDA CIVILE. sentenza

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SECONDA CIVILE. sentenza Pagina 1 di 6 Cass. civ. Sez. II, 27-07-2007, n. 16658 Fatto Diritto P.Q.M. AVVOCATO E PROCURATORE Responsabilità professionale PRESCRIZIONE E DECADENZA CIVILE Decorrenza del termine di prescrizione REPUBBLICA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in

REPUBBLICA ITALIANA. Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Lecce, I sezione civile, in composizione monocratica in persona del Giudice Unico, dott.ssa Consiglia Invitto ha pronunciato la seguente

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA - TRIBUNALE DI MODENA- IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA - TRIBUNALE DI MODENA- IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Infortuni sul lavoro Responsabilità del datore: negligenza del lavoratore Lavoratore subordinato Malfunzionamento di mezzo meccanico ed infortunio Precetto antinfortunistico violato dal datore e nesso

Dettagli

Tribunale di Verona Sentenza 11.1.2011 (Composizione monocratica - Giudice RIZZUTO)

Tribunale di Verona Sentenza 11.1.2011 (Composizione monocratica - Giudice RIZZUTO) Tribunale di Verona Sentenza 11.1.2011 (Composizione monocratica - Giudice RIZZUTO) SVOLGIMENTO DEL PROCESSO E MOTIVI DELLA DECISIONE Preliminarmente si da atto che lo svolgimento del processo viene riferito

Dettagli

nella causa civile iscritta al numero del molo generale indicato a margine, avente l'oggetto pure a margine indicato, promossa da

nella causa civile iscritta al numero del molo generale indicato a margine, avente l'oggetto pure a margine indicato, promossa da Il giudice, al fine di addivenire al proprio convincimento, può affidare al consulente tecnico non solo l'incarico di valutare i fatti accertati o dati per esistenti (cosiddetto consulente deducente),

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. L Num. 19259 Anno 2013 Presidente: VIDIRI GUIDO Relatore: FILABOZZI ANTONIO Data pubblicazione: 20/08/2013 SENTENZA sul ricorso 1859-2011 proposto da: CAZZOLA CARLO CZZCRL46A14D969V,

Dettagli

Cass. civ. Sez. III, Sent., 30 07 2015, n. 16181 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA CIVILE

Cass. civ. Sez. III, Sent., 30 07 2015, n. 16181 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TERZA CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. VIVALDI Roberta Presidente Dott. ARMANO Uliana rel. Consigliere Dott. FRASCA Raffaele Consigliere Dott. SCARANO Luigi Alessandro Consigliere Dott. D'AMICO

Dettagli

Il Tribunale in composizione monocratica, nella persona del giudice. dott. Michele Ruvolo, della Sezione Distaccata di Bagheria, ha SENTENZA T R A

Il Tribunale in composizione monocratica, nella persona del giudice. dott. Michele Ruvolo, della Sezione Distaccata di Bagheria, ha SENTENZA T R A TRIBUNALE DI PALERMO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale in composizione monocratica, nella persona del giudice dott. Michele Ruvolo, della Sezione Distaccata di Bagheria, ha pronunciato

Dettagli

Giudice di Pace di Napoli, sezione seconda sentenza del 23.3.2012 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice di Pace di Napoli Avv.

Giudice di Pace di Napoli, sezione seconda sentenza del 23.3.2012 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice di Pace di Napoli Avv. Giudice di Pace di Napoli, sezione seconda sentenza del 23.3.2012 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice di Pace di Napoli Avv. Felice Alberto D'Onofrio, II Sezione, ha pronunziato

Dettagli

TRIBUNALE DI VENEZIA Sentenza del 26 ottobre 2006

TRIBUNALE DI VENEZIA Sentenza del 26 ottobre 2006 TRIBUNALE DI VENEZIA Sentenza del 26 ottobre 2006 Vendita a mezzo sito internet a prezzo inferiore a quello imposto Concorrenza sleale ex art. 2598 c.c. Posizione dominante Inammissibilità. REPUBBLICA

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO di RIMINI sezione CIVILE

TRIBUNALE ORDINARIO di RIMINI sezione CIVILE N. R.G. 4925/2012 TRIBUNALE ORDINARIO di RIMINI sezione CIVILE Oggi 20 novembre 2014, alle ore 10.30, innanzi al Giudice dott. DARIO BERNARDI, sono comparsi: L avv. PRESTIA CRISTIAN per parte attrice il

Dettagli

IL TRIBUNALE DI VENEZIA. Prima Sezione Civile. Il Giudice Unico dott.ssa Anna Maria Marra ha pronunziato la seguente SENTENZA

IL TRIBUNALE DI VENEZIA. Prima Sezione Civile. Il Giudice Unico dott.ssa Anna Maria Marra ha pronunziato la seguente SENTENZA Tribunale di Venezia, Sez. I, 10 febbraio 2012 IL TRIBUNALE DI VENEZIA Prima Sezione Civile Il Giudice Unico dott.ssa Anna Maria Marra ha pronunziato la seguente SENTENZA nella causa civile in primo grado,

Dettagli

Commento di Emanuela Dona

Commento di Emanuela Dona Preparazione universitaria ed inadempimento del fornitore Sentenza Tribunale Civile di Roma, Sez. VIII, 12 dicembre 2005, pubblicata il 14 dicembre 2005 Commento di Emanuela Dona Sono a tutti noti i messaggi

Dettagli

Le insistenze del paziente non giustificano l apprestamento di cure non adeguate

Le insistenze del paziente non giustificano l apprestamento di cure non adeguate Le insistenze del paziente non giustificano l apprestamento di cure non adeguate La sentenza della Corte di Appello di Genova afferma la responsabilità di un medico odontoiatra che, dietro insistenze del

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO - SEZ 1^ Il Giudice di Pace di Taranto - Dott. Martino Giacovelli ha pronunciato la seguente

REPUBBLICA ITALIANA. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO - SEZ 1^ Il Giudice di Pace di Taranto - Dott. Martino Giacovelli ha pronunciato la seguente REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO - SEZ 1^ Il Giudice di Pace di Taranto - Dott. Martino Giacovelli ha pronunciato la seguente SENTENZA n. 31 nella causa R.G. N 4461/2012 - avente ad oggetto:

Dettagli

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

* * * * * REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. La conclusione di contratti di investimento tra un agente ed un soggetto assicurato espone la compagnia assicuratrice ad una responsabilità solidale, ex art. 2049 c.c., per i danni subiti dall

Dettagli

IL CONTRATTO DI APERTURA DI credito IN CONTO CORRENTE CON GARANZIA IPOTECARIA NON E VALIDO TITOLO ESECUTIVO

IL CONTRATTO DI APERTURA DI credito IN CONTO CORRENTE CON GARANZIA IPOTECARIA NON E VALIDO TITOLO ESECUTIVO IL CONTRATTO DI APERTURA DI credito IN CONTO CORRENTE CON GARANZIA IPOTECARIA NON E VALIDO TITOLO ESECUTIVO DATA 2005-5-12 ESTREMI Tribunale dl Udine sezione civile SINTESI La certezza del credito deve

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI PERUGIA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI PERUGIA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Abstract. Il risparmiatore che abbia ordinato di acquistare titoli obbligazionari successivamente «crollati» a causa della crisi finanziaria della società emittente, non può vantare alcuna tutela risarcitoria

Dettagli

Tribunale di Torino Sezione Terza Civile Sentenza 8 11 dicembre 2007, n. 7797 Giudice Di Capua Ricorrente Dagati

Tribunale di Torino Sezione Terza Civile Sentenza 8 11 dicembre 2007, n. 7797 Giudice Di Capua Ricorrente Dagati Tribunale di Torino Sezione Terza Civile Sentenza 8 11 dicembre 2007, n. 7797 Giudice Di Capua Ricorrente Dagati Svolgimento del processo ed esposizione dei fatti Con atto di citazione in opposizione datato

Dettagli

(est. Giud. Stefano Sala)

(est. Giud. Stefano Sala) Litisconsorzio necessario, contumacia di uno dei convenuti Tribunale Varese, sez. I civile, sentenza 19.01.2010 In presenza di un unico fatto generatore della responsabilità, l'accertamento dello stesso

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE TERZA SEZIONE CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE TERZA SEZIONE CIVILE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE TERZA SEZIONE CIVILE ha pronunciato la seguente SENTENZA sul ricorso 2366-2008 proposto da: M. F. elettivamente domiciliato

Dettagli

TRIBUNALE di MODENA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO S E N T E N Z A

TRIBUNALE di MODENA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO S E N T E N Z A Esecuzione forzata - Precetto Opposizione agli atti esecutivi (riqualificazione della domanda) - Nullità del precetto Mancata indicazione degli estremi del decreto ingiuntivo - Carenza di requisiti necessari

Dettagli

normativa, ha aperto propria casella pec per le comunicazioni di legge, ma nessuno gli aveva comunicato che avrebbe dovuto installare file e /o

normativa, ha aperto propria casella pec per le comunicazioni di legge, ma nessuno gli aveva comunicato che avrebbe dovuto installare file e /o Procedimento Nr. 276/14 R.G. R E P U B B L I C A I T A L I A N A In nome del popolo italiano Il Tribunale di Mantova nella persona del dott. Simona Gerola, in funzione di giudice del lavoro, nel processo

Dettagli

Conclusioni per la convenuta [società] DeltaGamma Costruzioni s.r.l.:

Conclusioni per la convenuta [società] DeltaGamma Costruzioni s.r.l.: Contratti in generale Nullità del contratto Appalto in assenza di concessione edilizia Violazione di norme imperative Nullità del contratto Colpa grave non scusabile dell appaltatore Diritto al corrispettivo

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE SECONDA SEZIONE CIVILE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI FIRENZE. Il giudice. Luca Minniti SENTENZA

TRIBUNALE DI FIRENZE SECONDA SEZIONE CIVILE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI FIRENZE. Il giudice. Luca Minniti SENTENZA TRIBUNALE DI FIRENZE SECONDA SEZIONE CIVILE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI FIRENZE Il giudice Luca Minniti ha emesso la seguente SENTENZA nella causa civile di primo grado

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana. (Sezione Prima) SENTENZA

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana. (Sezione Prima) SENTENZA N. 01807/2011 REG.PROV.COLL. N. 01970/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (Sezione Prima) ha pronunciato la

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA In nome del popolo italiano. Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati

REPUBBLICA ITALIANA In nome del popolo italiano. Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati REPUBBLICA ITALIANA In nome del popolo italiano Il Tribunale di Udine, sezione civile, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati dott. Marina IOB Presidente; dott. Andrea ZULIANI Giudice

Dettagli

TRIBUNALE DI UDINE. sezione civile

TRIBUNALE DI UDINE. sezione civile TRIBUNALE DI UDINE sezione civile Successivamente oggi 24.1.2014, ore 12.30, davanti al giudice istruttore, dott. Andrea Zuliani, nella causa civile iscritta al n 1155/10 R.A.C.C., promossa da - (A) S.r.l.,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Spedizione contratto Nozione di spedizioniere vettore Clausola cash on delivery (C.O.D.) Attinenza al contratto di spedizione Incarico di consegna e riscossione al vettore ausiliario - Mancata riscossione

Dettagli

Cass. civ. Sez. I 23 febbraio 2005, n. 3781

Cass. civ. Sez. I 23 febbraio 2005, n. 3781 Cass. civ. Sez. I 23 febbraio 2005, n. 3781 Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. LOSAVIO Giovanni - Presidente Dott. PANEBIANCO Ugo Riccardo - rel. Consigliere Dott. CELENTANO Walter - Consigliere

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA ATTO DI CITAZIONE. La società BETA SRL, con sede in Brescia, in via Rende n.4, P.

TRIBUNALE DI BRESCIA ATTO DI CITAZIONE. La società BETA SRL, con sede in Brescia, in via Rende n.4, P. TRIBUNALE DI BRESCIA ATTO DI CITAZIONE La società BETA SRL, con sede in Brescia, in via Rende n.4, P. IVA/C.F..., in persona dell'amministratore unico, nonché legale rappresentante in carica pro tempore

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Tribunale di Monza

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Tribunale di Monza REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Tribunale di Monza Sezione Terza Sezione Il Tribunale, nella persona del giudice unico Dott. Giovanni Battista Nardecchia ha pronunciato la seguente SENTENZA

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. L Num. 12332 Anno 2015 Presidente: ROSELLI FEDERICO Relatore: MANNA ANTONIO Data pubblicazione: 15/06/2015 SENTENZA sul ricorso 21120-2013 proposto da: - I.N.P.S. - ISTITUTO NAZIONALE

Dettagli

Opposizione a decreto ingiuntivo costituzione opponente. dimezzamento automatico dei termini sezioni unite 19246/2010 mero obiter dictum

Opposizione a decreto ingiuntivo costituzione opponente. dimezzamento automatico dei termini sezioni unite 19246/2010 mero obiter dictum Opposizione a decreto ingiuntivo costituzione opponente. dimezzamento automatico dei termini sezioni unite 19246/2010 mero obiter dictum non qualificabile come principio di diritto vincolante Va confermato

Dettagli

Il Giudice di pace di Palermo, dott.ssa Annamaria Mantegna, ha pronunciato la seguente

Il Giudice di pace di Palermo, dott.ssa Annamaria Mantegna, ha pronunciato la seguente Giudice di Pace Palermo Sezione 8 Civile Sentenza del 22 marzo 2011, n. 1408 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO GIUDICE DI PACE DI PALERMO OTTAVA SEZIONE CIVILE Il Giudice di pace di Palermo,

Dettagli

Angelo Verdi, (C.F. ---), nato a Milano il 4 marzo 1945, ivi residente in. Via Bigli n. 55, elettivamente domiciliato in Milano, Via Torino n.

Angelo Verdi, (C.F. ---), nato a Milano il 4 marzo 1945, ivi residente in. Via Bigli n. 55, elettivamente domiciliato in Milano, Via Torino n. TRIBUNALE CIVILE DI MILANO R.G. N. 11/2013 GIUDICE LA DOTT.SSA MAZZOLETTI Nella causa di Angelo Verdi, (C.F. ---), nato a Milano il 4 marzo 1945, ivi residente in Via Bigli n. 55, elettivamente domiciliato

Dettagli

******* REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO ILTRIBUNALE DI PERUGIA SECONDA SEZIONE CIVILE IN COMPOSIZIONE COLLEGIALE

******* REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO ILTRIBUNALE DI PERUGIA SECONDA SEZIONE CIVILE IN COMPOSIZIONE COLLEGIALE Abstract. Il Tribunale ha rilevato la nullità dell ordine di acquisto di strumenti finanziari ad alto rischio (bonds argentini) in quanto sottoscritto prima del perfezionamento del contratto di intermediazione

Dettagli

Il Tribunale di Trieste, Sezione civile, in composizione monocratica, in persona del Giudice dott. Riccardo Merluzzi ha pronunciato la seguente

Il Tribunale di Trieste, Sezione civile, in composizione monocratica, in persona del Giudice dott. Riccardo Merluzzi ha pronunciato la seguente Tribunale Trieste Civile Sentenza del 9 marzo 2011, n. 260 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI TRIESTE SEZIONE CIVILE Il Tribunale di Trieste, Sezione civile, in composizione monocratica,

Dettagli

Il trasportato non deve dimostrare la colpa: nulle le clausole di guida esclusiva

Il trasportato non deve dimostrare la colpa: nulle le clausole di guida esclusiva Il trasportato non deve dimostrare la colpa: nulle le clausole di guida esclusiva Cassazione Civile, sez. III, sentenza 30/07/2015 n 16181 di Carmine Lattarulo Pubblicato il 15/09/2015 Il nuovo Codice

Dettagli

Non può essere accolta la domanda di nullità del provvedimento che dispone il mutamento del rito sommario in rito ordinario

Non può essere accolta la domanda di nullità del provvedimento che dispone il mutamento del rito sommario in rito ordinario Non può essere accolta la domanda di nullità del provvedimento che dispone il mutamento del rito sommario in rito ordinario Tribunale di Milano - Sezione specializzata in materia d'impresa, 19 febbraio

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Udine, dott. Francesco Venier, ha pronunciato, ai sensi dell art. 281 sexies c.p.c., la seguente

Dettagli

nella causa civile iscritta al n. 1305/99 R.G. avente ad oggetto "risarcimento danni "

nella causa civile iscritta al n. 1305/99 R.G. avente ad oggetto risarcimento danni 45. TRIBUNALE DI LECCE SENTENZA NR 1692/2004 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Giudice Onorario dott.ssa Maria Carmela Tinelli, in funzione di Giudice Unico del Tribunale di Lecce, seconda

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA.

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA. Sent. Cron. Rep. Oggetto: prelazione agraria Sentenza ex art. 281 sexies REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITA. Il Tribunale di Matera, in persona del Giudice Unico Raffaele VIGLIONE, ha emesso la

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MONZA SECONDA SEZIONE CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MONZA SECONDA SEZIONE CIVILE Trib. Monza Sez. II, 17-01-2011 VENDITA Garanzia per i vizi della cosa venduta in genere Riferimenti normativo CC Art. 1492 CC Art. 1494 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI MONZA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL GIUDICE DI PACE DI TORINO V SEZIONE CIVILE. Dott. Alberto Polotti di Zumaglia

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL GIUDICE DI PACE DI TORINO V SEZIONE CIVILE. Dott. Alberto Polotti di Zumaglia REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL GIUDICE DI PACE DI TORINO V SEZIONE CIVILE Dott. Alberto Polotti di Zumaglia ha pronunciato la seguente SENTENZA PARZIALE 6288/2012 Nella causa civile

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI ROMA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI ROMA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI ROMA NONA SEZIONE CIVILE in persona del Giudice unico dr. Nicoletta Orlandi ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa di primo grado

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Tribunale di Roma Terza Sezione civile riunito nella camera di consiglio del 9 maggio 2011, composto dai Sig.ri magistrati: dott.ssa Elena Raganelli - Presidente,

Dettagli

TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA. Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e

TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA. Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e TRIBUNALE DI CATANIA COMPARSA DI COSTITUZIONE E RISPOSTA Per: ***********************, rappresentato e difeso congiuntamente e disgiuntamente dall Avv. ********* e dall Avv. ************** ed elettivamente

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. R.G. 644/2012 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale di Sassari in composizione monocratica, in persona del dott. Silvio Lampus, ha pronunziato la seguente SENTENZA nella causa

Dettagli