Condizioni generali di vendita e fornitura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Condizioni generali di vendita e fornitura"

Transcript

1 Condizioni generali di vendita e fornitura I) Disposizioni generali 1. Contratti e accordi hanno carattere vincolante solo se convalidati da nostra conferma scritta. 2. Le forniture saranno effettuate solo alle seguenti condizioni. Le Condizioni Commerciali Generali del cliente saranno accettate solo se convalidate da nostra conferma scritta. II) Quotazione 1. I prezzi si intendono franco fabbrica o deposito, al netto delle spese di trasporto - salvo accordi specifici che pattuiscono la fornitura con trasporto incluso e dell IVA nell aliquota di legge in vigore alla data della fornitura. Salvo specifiche norme di legge vincolanti in deroga, sono a carico dell acquirente tutti gli eventuali costi accessori, oneri pubblici e dazi doganali, che comportano un rincaro della fornitura. 2. In mancanza di accordi fissi sul nostro compenso, saranno applicati i prezzi in vigore alla data della fornitura. 3. Oltre a farsi carico di costi accessori, oneri pubblici e dazi doganali di cui al par. I) l acquirente è tenuto a risarcire le spese di pedaggio per la fornitura, da noi anticipate agli spedizionieri. Per le forniture ritirate direttamente dall acquirente, l importo da risarcire per il pedaggio da noi pagato per il trasporto della merce dallo stabilimento di produzione al nostro stabilimento, sarà calcolato sulla base di un importo forfetario per ogni tonnellata di peso soggetto a spese di trasporto. In caso di consegna della merce al cliente, l importo del pedaggio da risarcire sarà calcolato sulla base del peso della spedizione soggetto a spese di trasporto e della tariffa chilometrica (distanza del luogo di spedizione dal luogo di destinazione). L importo forfetario per tonnellata in caso di ritiro diretto e l importo da risarcire in funzione della distanza in caso di consegna a destinazione saranno calcolati in base alla nostra tabella "MAUT-Autobahnnutzungsgebühr" (tariffe di pedaggio autostradale) in vigore alla data di spedizione.

2 - 2 - La tabella delle tariffe di pedaggio autostradale nell ultimo aggiornamento può essere consultata nel nostro sito web Le distanze tra il luogo di spedizione e il luogo di destinazione della fornitura viene calcolata con il programma "Map&Travel". L importo del pedaggio da risarcire in base alla tabella delle tariffe di pedaggio autostradale viene esposto separatamente in fattura e non viene conteggiato nel prezzo di vendita. III) Condizioni di pagamento 1. Salvo accordi in deroga, il pagamento in contanti - senza detrazioni, con esclusione del diritto di trattenuta - deve essere effettuato entro il giorno 15 del mese successivo a quello in cui ha avuto luogo la spedizione. 2. In caso di ritardo, sul nostro compenso saranno applicati interessi dell 8% oltre il tasso d interesse base. Resta salvo il nostro diritto di risarcimento di un danno maggiore. 3. I pagamenti con cambiali e assegni sono accettati solo salvo buon fine; le spese di sconto e di incasso sono a carico del cliente. Per il pagamento con cambiali non viene concesso lo sconto contanti. 4. I pagamenti si considerano andati a buon fine solo quando l importo è definitivamente disponibile sul nostro conto. 5. La compensazione a fronte di un credito originato dal presente contratto può essere effettuata dal cliente solo con crediti da noi accettati o passati in giudicato. 6. Il termine per eventuali sconti pattuiti decorre dalla data della nostra fattura di uscita. Per poter utilizzare uno sconto occorre che alla data di applicazione dello sconto siano state saldate tutte le passività del cliente. IV) Riservato dominio

3 Gli oggetti delle forniture restano di nostra proprietà (merce con riservato dominio) fino alla totale soddisfazione di tutti i crediti originati - a qualunque titolo - dal nostro rapporto commerciale. 2. Il cliente che voglia lavorare e trasformare la merce soggetta a riservato dominio dovrà farlo a sue spese, senza alcun onere a nostro carico; la merce trasformata viene considerata merce in riservato dominio ai sensi del par. 1. Se la merce in riservato dominio viene trasformata, congiunta, mescolata o combinata con altre merci non appartenenti al cliente, noi acquisiamo la comproprietà del nuovo oggetto in una percentuale calcolata dal rapporto tra il valore contabile della merce in riservato dominio e il valore contabile delle altre merci utilizzate. Il cliente che acquisisca la proprietà esclusiva a seguito di congiungimento, mescolazione o combinazione, trasferisce con il presente ai sottoscritti la comproprietà in una percentuale calcolata dal rapporto tra il valore contabile della merce in riservato dominio e il valore attribuito alle altre merci al momento in cui hanno luogo congiungimento, miscelazione o combinazione, e garantisce la custodia di detta merce a titolo gratuito per noi. I diritti di comproprietà derivanti da questa operazione sono considerati merce in riservato dominio ai sensi del par Fin quando è in regola con i suoi impegni nei nostri confronti e non è in ritardo, il cliente può vendere la merce in riservato dominio nelle operazioni di ordinaria amministrazione e con riserva di proprietà, a condizione che vengano a noi trasferiti i crediti derivanti in virtù del par. 4. Non sono ammessi atti dispositivi straordinari, ad es. pignoramenti, trasferimenti di proprietà a titolo di garanzia e cessioni di altro genere. Eventuali interventi di terzi sulla merce in riservato dominio o sui crediti ceduti, in particolare sui pignoramenti, dovranno esserci comunicati con la massima tempestività. 4. Con il presente ci vengono fin da ora ceduti i crediti dell acquirente originati dalla rivendita della merce in riservato dominio. Tali crediti fungono a titolo di garanzia, parimenti alla merce in riservato dominio. Se l'acquirente rivende la merce in riservato dominio unitamente ad altre merci che non sono state vendute da noi, la cessione dei crediti derivanti dalla rivendita avrà per oggetto soltanto il valore di rivendita della merce in riservato dominio venduta. In caso di vendita di merci, delle quali ci spettano quote di

4 - 4 - comproprietà secondo il par. 2, la cessione del credito ha valore nell importo delle rispettive quote di comproprietà. 5. Il cliente è autorizzato all incasso dei crediti originati dalla rivendita. Se l acquirente del cliente effettua il pagamento con assegno, la proprietà dell assegno viene a noi trasferita contestualmente all acquisizione da parte del compratore. Se il pagamento viene effettuato con cambiali, il compratore cede a noi fin da ora anticipatamente i diritti che gli spettano a tale titolo. In sostituzione della consegna di questi effetti, il compratore dovrà tenerli in custodia per noi oppure, qualora non ne abbia acquisito il possesso diretto, dovrà cedere a noi anticipatamente il diritto di restituzione che gli compete nei confronti di terzi; egli apporrà la sua girata su tali effetti e provvederà ad inoltrarli a noi con la massima tempestività. 6. Se il cliente è in ritardo con un pagamento nei nostri confronti oppure nel caso in cui, dopo la stipulazione del contratto, vengano a nostra conoscenza circostanze idonee, a nostro avviso, a ridurre l affidabilità creditizia del cliente o a mettere a rischio il nostro diritto alla prestazione in contropartita per mancanza di capacità del cliente, è nostro diritto revocare l autorizzazione all incasso di cui al par. 4 ed eseguire le forniture ancora in sospeso solo a fronte di una prestazione in contropartita o di una garanzia e, trascorso invano un termine ragionevole, recedere dal contratto e rivendicare la restituzione o il trasferimento del possesso diretto, con addebito di spese al cliente. Sono fatte salve le disposizioni di legge in merito all inutilità della fissazione di un termine. Il cliente ha l obbligo di restituzione. Le circostanze che possono mettere a rischio il diritto alla prestazione in contropartita sono le seguenti: - disdetta di un assicurazione di crediti su merci per il contraente, presentata dalla compagnia di assicurazione di crediti su merci e - sostanziale peggioramento delle condizioni economiche del cliente rispetto alla situazione alla data di stipulazione del contratto. L avanti esteso elenco non è esaustivo. Ci riserviamo il diritto di recesso in caso di una incombente e oggettiva inaffidabilità creditizia del nostro contraente, motivata in particolar

5 - 5 - modo da un tentativo di esecuzione fallito. Per i contratti di ritiro di merci che, in ragione della costante disponibilità di consegna che ci viene richiesta, costituiscono veri e propri rapporti obbligatori di durata, ci riserviamo inoltre espressamente il diritto di recesso in tutti i casi sopra esposti. 7. La nostra eventuale rivendicazione del riservato dominio ha valore di recesso dal contratto soltanto se da noi espressamente dichiarato per iscritto. 8. Se il valore delle garanzie costituite supera complessivamente di oltre il 20% i crediti assicurati, su richiesta del cliente siamo tenuti a svincolare le garanzie a nostra discrezione.

6 - 6 - V) Termini per le forniture; ritardi 1. Il termine di consegna decorre dalla data della nostra conferma d ordine, comunque non prima che siano stati completamente definiti tutti i particolari; in mancanza di accordi specifici i termini di consegna sono da considerarsi indicativi e non vincolanti. 2. Vertenze sindacali imprevedibili, eventi di forza maggiore o eventi simili, ad es. agitazioni aziendali e serrate, ci autorizzano a prorogare il termine di consegna concordato per l intera durata dell impedimento aziendale, più un adeguato tempo di riavviamento e, qualora le immediate circostanze lo richiedano, ad annullare interamente o in parte gli obblighi di fornitura. 3. Il nostro obbligo di fornitura è soggetto alla riserva del nostro regolare e puntuale approvvigionamento, salvo i casi in cui la mancanza di regolarità e puntualità del nostro approvvigionamento sia imputabile a nostra responsabilità. Qualora a seguito di un nostro approvvigionamento non regolare o non puntuale per cause non imputabili a nostra responsabilità ci trovassimo nell impossibilità di effettuare le forniture ai nostri clienti, è nostro dovere segnalare tempestivamente questa circostanza al nostro cliente, al più tardi entro cinque giorni lavorativi dalla conoscenza della circostanza che rende impossibile un corretto e puntuale approvvigionamento. 4. In caso di ritardo nella nostra prestazione, se è in grado di dimostrare di aver subito un danno nello svolgimento della sua ordinaria amministrazione, il cliente può chiedere un risarcimento per ogni settimana completa di ritardo, per un valore dello 0,5% per ogni evento, fino a un massimo complessivo del 5% del prezzo per la parte delle forniture, che a causa del ritardo non possono essere messe opportunamente in uso. 5. Se in luogo dell adempimento siamo chiamati a risarcire il danno, al cliente sarà risarcito il danno occorso nel regolare corso degli eventi, in misura equamente proporzionata al rispettivo rischio di danno tipico contrattuale.

7 In tutti i casi di ritardata fornitura, anche dopo la decorrenza di un eventuale termine fissato per la fornitura, sono esclusi eventuali diritti di risarcimento danni del cliente per ritardo della fornitura e diritti di risarcimento danni in luogo della prestazione, che esulino dai limiti menzionati nei par. n. 3 e 4. La avanti estesa clausola non viene applicata nei casi di dolo, colpa grave o a causa di atti lesivi della vita, dell incolumità fisica o della salute, per i quali sia prevista la nostra responsabilità obbligatoria. Il committente può recedere dal contratto applicando i termini di legge solo nei casi di ritardo della fornitura imputabile a nostra responsabilità. 7. Su nostra richiesta il cliente è tenuto a dichiarare, entro un termine ragionevole, se a causa del ritardo nella consegna intende recedere dal contratto oppure persistere sulla fornitura. 8. La merce per la quale viene comunicato lo stato di pronto per la spedizione deve essere ritirata subito dal cliente. In mancanza del ritiro o nell impossibilità di effettuare la spedizione possiamo stoccare la merce a nostra discrezione, a spese e a rischio del cliente, contabilizzandola come merce spedita franco fabbrica. Il cliente non può rifiutare le consegne parziali. Si esclude ogni responsabilità dei danni occorsi alla merce tenuta in magazzino, salvo i casi in cui essi siano imputabili a violazione di obblighi per nostra colpa grave o ad una violazione di obblighi commessa con dolo o colpa grave da nostri legali rappresentanti o ausiliari. Per gli ordini con spedizione progressiva dobbiamo ricevere gli ordini di consegna e la suddivisione. Se gli ordini di consegna o la suddivisione non vengono trasmessi in tempo utile, trascorso invano un termine di rispetto concesso, possiamo suddividere e spedire la merce a nostra discrezione oppure recedere dalla rimanente parte del contratto. VI) Spedizione e trapasso del rischio 1. Il trapasso del rischio al cliente avviene con la consegna allo spedizioniere o al trasportatore, al massimo al momento in cui la merce lascia lo stabilimento o il magazzino; questa clausola viene applicata anche nei casi con spese di spedizione o di

8 - 8 - consegna a nostro carico. È escluso per noi l obbligo di assicurare la merce contro i danni da trasporto. 2. Se la spedizione subisce un ritardo a causa di circostanze non imputabili a nostra responsabilità, il trapasso del rischio al cliente avviene al più tardi al momento in cui la merce viene dichiarata pronta per la spedizione. 3. Gli oggetti consegnati, anche se affetti da vizi, devono essere ritirati dal cliente, fatto salvo ogni suo diritto. VII) Ricorso per vizi, garanzia e termini di garanzia 1. Il cliente è tenuto a controllare la merce subito dopo la consegna e, in presenza di vizi, a trasmetterci immediatamente una segnalazione scritta. In caso di mancata segnalazione la nostra prestazione si considera correttamente eseguita nei termini contrattuali. I vizi, che anche con la massima attenzione e scrupolosità non possono essere individuati subito alla consegna della merce, dovranno essere segnalati appena individuati, sospendendo immediatamente ogni lavorazione, al più tardi comunque entro tre mesi dalla ricezione della merce. In caso di reclami di vizi a ingiusto titolo, è nostro diritto chiedere al cliente il risarcimento delle spese da noi sostenute. 2. Se la nostra prestazione presenta vizi al momento del trapasso del rischio siamo tenuti all adempimento suppletivo, scegliendo a nostra discrezione di eliminare il vizio oppure di spedire un oggetto esente da vizi in sostituzione di quello difettoso. Se l adempimento suppletivo non va a buon fine, il cliente può operare una riduzione sul nostro compenso o scegliere di recedere dal contratto. 3. I diritti di reclamo per vizi sono esclusi in caso di differenze irrilevanti dalla qualità pattuita, pregiudizio irrilevante dell idoneità d uso, naturale usura o danni emersi dopo il trapasso del rischio in seguito a uso erroneo o improprio, carico eccessivo, mezzi d esercizio non idonei, lavori di costruzione affetti da vizi, suolo di fondazione non idoneo oppure a seguito di particolari agenti esterni, che non sono previsti dal contratto. Eventuali

9 - 9 - modifiche o manutenzioni impropriamente eseguite dal committente o da terzi non legittimano ad eventuali diritti per vizi della cosa conseguenti a tali interventi. Il cliente che reclami un vizio è tenuto a fornire i campioni del materiale contestato. In caso di vendita di acciaio e ferro di qualità inferiore (ad es. scarti, ferro usato, voci speciali ecc.) non si rilascia alcuna garanzia - anche se indicata per analisi, qualità e resistenza e neanche per l idoneità del materiale alla destinazione d uso, seppure a noi nota. Il cliente può decidere se ispezionare il materiale prima del carico. Se il cliente rinuncia a questo controllo, il materiale si considera correttamente consegnato ed accettato dal momento in cui lascia lo stabilimento o il magazzino. 4. Sono escluse eventuali pretese del cliente per spese necessarie ai fini dell adempimento suppletivo, in particolare le spese di trasporto, movimentazione, manodopera o di materiale, se il costo maggiore è dovuto dal fatto che l oggetto delle forniture in un secondo tempo sia stato trasportato in un luogo diverso dalla sede, a meno che il trasporto sia effettuato in modo conforme alla sua destinazione d uso. 5. Il cliente può esercitare i diritti di regresso nei nostri confronti ai sensi dell art. 478 Codice Civile tedesco (Regresso dell imprenditore) solo qualora non abbia definito con il suo acquirente accordi che esulano dai diritti per vizi della cosa previsti dalla legge. Per l entità del diritto di regresso del cliente nei nostri confronti secondo l art. 478 comma 2 Codice civile tedesco fa fede inoltre per analogia il n Per ulteriori diritti di risarcimento danni viene applicato l articolo X) (Altri diritti di risarcimento danni). Sono esclusi nei nostri confronti e nei confronti dei nostri ausiliari diritti del cliente maggiori o diversi da quelli disciplinati nel presente articolo per vizi della cosa. 7. I diritti per vizi della cosa decadono dopo 12 mesi. Detto termine non viene applicato nei casi in cui la legge prescriva obbligatoriamente termini più lunghi. VIII) Inammissibile inoltro della spedizione

10 Il cliente è tenuto a pagare una penale del 30% del prezzo d acquisto se la merce, nello stato invariato e senza nostra autorizzazione, non arriva nel paese di destinazione concordato e per sua responsabilità non resta in tale luogo. IX) Impossibilità, adeguamento contrattuale 1. In caso di impossibilità di esecuzione della fornitura il cliente può richiedere il risarcimento danni, salvo eventuale impossibilità imputabile a nostra responsabilità. Il diritto di risarcimento danni del cliente si limita tuttavia ad una congrua quota calcolata dal rapporto tra il rischio di danno tipico del contratto e il danno effettivamente occorso. La avanti estesa limitazione non viene applicata qualora sia prevista la responsabilità obbligatoria nei casi di colpa grave o a causa di atti lesivi per la vita, l incolumità fisica o la salute; non è contemplata l inversione dell onere della prova a carico del cliente. È fatto salvo il diritto del cliente di recedere dal contratto. 2. Qualora eventi imprevisti secondo l art. V) n. 2 comportino modifiche rilevanti del valore economico o del contenuto della fornitura oppure possano incidere in maniera rilevante sul nostro esercizio, il contratto sarà opportunamente adeguato applicando la buona fede. È nostro diritto recedere dal contratto se un simile adeguamento non sia sostenibile sotto l aspetto economico. Se esercitato, il diritto di recesso deve essere comunicato con la massima tempestività al cliente. X) Altri diritti di risarcimento danni 1. Sono esclusi altri diritti di risarcimento di danni e spese del cliente (in seguito: diritti di risarcimento danni), a qualunque titolo, in particolare per violazione degli obblighi derivanti dal rapporto di obbligazione e per atti illeciti. 2. La avanti estesa clausola, se non previsto dalla responsabilità obbligatoria, non viene applicata, ad. es. secondo la legge sulla responsabilità civile dei prodotti, in casi di dolo, colpa grave, lesioni della vita, dell incolumità fisica o della salute per violazione di obblighi contrattuali. Il diritto di risarcimento danni per la violazione di obblighi contrattuali essenziali è tuttavia limitato al danno tipico contrattuale prevedibile, salvo i casi di dolo o

11 colpa grave oppure per atti lesivi della vita, dell incolumità fisica o della salute. La presente clausola non comporta l inversione dell onere della prova a carico del cliente. 3. Eventuali diritti di risarcimento danni spettanti al cliente nei termini del presente articolo 10 decadono con la decorrenza del termine di prescrizione fissato per i diritti di ricorso per vizi della cosa, secondo l art. VII) n. 7. Per i diritti di risarcimento danni nei termini della legge sulla responsabilità civile del prodotto sono applicate le norme di prescrizione previste dalla legge. XI) Diritti di tutela Se la fornitura deve essere effettuata sulla base di disegni, modelli e campioni o utilizzando pezzi forniti dal cliente, questi è il solo a rispondere che tale materiale non costituisca una violazione di diritti di terzi. Il cliente è tenuto ad esonerarci da ogni eventuale diritto di terzi per violazione di diritti di tutela ed a risarcire l eventuale danno occorrente ed ogni nostro costo o onere. Se un terzo vieta al cliente e/o a noi la produzione o la fornitura invocando il diritto di tutela, è nostra facoltà sospendere i lavori, anche senza un più approfondito esame della situazione giuridica. XII) Luogo di adempimento e foro competente Luogo di adempimento e foro competente per i due contraenti è Hagen, espressamente anche per azioni nel processo per assegni e cambiali. È nostro diritto anche citare il cliente in ogni altro legittimo foro competente. XIII) Diritto applicabile Ai rapporti giuridici relativi al presente contratto viene applicato il diritto materiale tedesco. XIV) Carattere vincolante del contratto L eventuale inefficacia giuridica di singole disposizioni non pregiudica l effetto vincolante del contratto nelle sue rimanenti parti. La avanti estesa clausola non viene applicata se l effetto vincolante del contratto sarebbe insostenibile per una delle parti. Qualora si evidenzi una

12 lacuna, sarà d uopo adottare una clausola opportuna, che nei limiti di quanto consentito dalla legge si avvicini il più possibile allo scopo che le parti si erano prefisse oppure si sarebbero prefisse se avessero considerato questo punto.

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l.

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. General Terms and Conditions of Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. Articolo I: Disposizioni Generali 1. I rapporti legali tra il Fornitore

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

VADEMECUM DELLA GARANZIA

VADEMECUM DELLA GARANZIA VADEMECUM DELLA GARANZIA Il contributo sul tema della garanzia è rappresentato da: - una relazione del nostro consulente Avv. Roberto Spreafico Studio legale Spreafico - un estratto da Il Sole 24 Ore del

Dettagli

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 marzo 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Centro di assistenza fiscale per gli artigiani e le piccole imprese Fornitura di beni significativi nell

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti.

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti. LA RISOLUZIONE. PREMESSA Sappiamo che un contratto valido può non produrre effetto, o per ragioni che sussistono sin dal momento in cui lo stesso viene concluso (ad es. la condizione sospensiva), o per

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

La garanzia legale in Italia ed in altri Paesi dell UE

La garanzia legale in Italia ed in altri Paesi dell UE La garanzia legale in Italia ed in altri Paesi dell UE A cura del Centro Europeo Consumatori Italia Ufficio di Bolzano Via Brennero, 3 I-39100 Bolzano Tel. +39-0471-980939 Fax +39-0471-980239 www.euroconsumatori.org

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

32. LICENZIAMENTO ED ALTRE CAUSE DI ESTINZIONE DEFINIZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

32. LICENZIAMENTO ED ALTRE CAUSE DI ESTINZIONE DEFINIZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO DEFINIZIONE 32. LICENZIAMENTO ED ALTRE CAUSE DI ESTINZIONE DEFINIZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO LICENZIAMENTO INDIVIDUALE DEFINIZIONE Il licenziamento è la risoluzione del rapporto di lavoro subordinato

Dettagli

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO I PARERI SULLA GIURISPRUDENZA DEL LAVORO PARERE N. 7 TERMINE PER IRROGARE LA SANZIONE DISCIPLINARE IL QUESITO

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO I PARERI SULLA GIURISPRUDENZA DEL LAVORO PARERE N. 7 TERMINE PER IRROGARE LA SANZIONE DISCIPLINARE IL QUESITO FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO I PARERI SULLA GIURISPRUDENZA DEL LAVORO PARERE N. 7 TERMINE PER IRROGARE LA SANZIONE DISCIPLINARE IL QUESITO Si chiede di precisare quali sono gli effetti delle

Dettagli

Condizioni generali di vendita e di consegna

Condizioni generali di vendita e di consegna 1. Ambito di applicazione e basi 1.1 Ambito di applicazione delle Condizioni generali di vendita e di consegna Le presenti ( CGC ) vigono per tutti i rapporti giuridici (offerte, trattative contrattuali,

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE)

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) Regolamento (CEE) n. 2137/85 del Consiglio del 25 luglio 1985 Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) EPC Med - GEIE Via P.pe di Villafranca 91, 90141 Palermo tel: +39(0)91.6251684

Dettagli

Lavori in corso su ordinazione

Lavori in corso su ordinazione OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Lavori in corso su ordinazione Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA 1 NOTE DI VARIAZIONE IVA (art. 26 del DPR n. 633/1972) Obbligatorie Facoltative Si tratta delle variazioni in aumento

Dettagli

LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B)

LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B) LA GARANZIA NEI RAPPORTI TRA AZIENDE (B2B) Avvocato Maurizio Iorio, presidente di ANDEC Seminario organizzato da ANDEC Martedì 17 giugno 2014 Milano, Confcommercio - Corso Venezia 47 Sala Turismo LA GARANZIA

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI LISTI INO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI APRILE 2012 APICE Listino Prezzi 04/2012 Indice dei contenuti ARMADI GESTIONE CHIAVI... 3 1. KMS... 4 1.1. ARMADI KMS COMPLETI DI CENTRALINA ELETTRONICA E TOUCH

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

La stipula di un contratto preliminare ed il conseguente inadempimento di una parte contraente

La stipula di un contratto preliminare ed il conseguente inadempimento di una parte contraente CONTRATTO / INADEMPIMENTO La stipula di un contratto preliminare ed il conseguente inadempimento di una parte contraente Le azioni poste a tutela della parte adempiente nel caso di inadempimento della

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

Quadro normativo: l impugnazione delle delibere sociali

Quadro normativo: l impugnazione delle delibere sociali Quadro normativo: l impugnazione delle delibere sociali Si è cercato il punto di equilibrio tra la tutela dei soci e la salvaguardia del buon funzionamento della società e della certezza dei rapporti societari

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI

CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI CODICE DI CONDOTTA COMMERCIALE PER LA VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE AI CLIENTI FINALI Allegato A alla deliberazione ARG/com 104/10 versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/com

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Casi in cui l autorità doganale può rinunciare alla presentazione del D.V.1

Casi in cui l autorità doganale può rinunciare alla presentazione del D.V.1 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL D.V.1 Di cosa si tratta Il modello D.V.1 è un particolare stampato da allegare alla dichiarazione doganale, nel quale vanno dichiarati gli elementi relativi al valore in dogana

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Legge federale di complemento del Codice civile svizzero

Legge federale di complemento del Codice civile svizzero Legge federale di complemento del Codice civile svizzero (Libro quinto: Diritto delle obbligazioni) del 30 marzo 1911 (Stato 1 luglio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto i messaggi

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli