TELEFONIA MULTIMEDIA INTERNET ELETTRODOMESTICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TELEFONIA MULTIMEDIA INTERNET ELETTRODOMESTICI"

Transcript

1 TELEFONIA MULTIMEDIA INTERNET ELETTRODOMESTICI

2 C e n t r o S t e l l a Il Centro Stella La crescente presenza di dispositivi che richiedono un collegamento ad internet (computer, televisori, console di videogiochi, videocamere, riproduttori multimediali, NAS, elettrodomestici, ecc.) e la possibilità di utilizzare la stessa rete per trasmettere il segnale telefonico hanno fatto accrescere, negli ultimi anni, l importanza di dotare le abitazioni private di una rete LAN (Local Area Network). Per rispondere a queste nuove esigenze, GEWISS ha sviluppato il Centro Stella, un centralino da incasso dall ingombro contenuto che si propone quale elemento centrale del sistema di cablaggio strutturato di un unità abitativa. Grazie ad esso, ogni ambiente dell abitazione viene predisposto per la fruizione di servizi avanzati di telefonia, contenuti multimediali e tv, senza la necessità di successivi interventi strutturali (come cavi volanti o canaline esterne). 1

3 INTERNET Master Chorus Internet Gateway PC Stampante Dispositivi Audio Videocamera NAS MULTIMEDIA TV Decoder Console Lettore multimediale ELETTRODOMESTICI Forno Lavatrice Frigorifero TELEFONIA Voip e analogica Telefono Fax 2

4 C e n t r o S t e l l a Il cambiamento nell era multimediale L IMPIANTO DATI TRADIZIONALE Nelle unità abitative tradizionali, le apparecchiature per la telefonia e la trasmissione dati sono installate a parete o fissate in modo non ottimale e i cablaggi, spesso, non sono effettuati a regola d arte. Il Centro Stella nasce per rispondere alla nuova esigenza di dotare la casa e il piccolo terziario di una rete di cablaggio strutturato e allo stesso tempo per facilitare architetti, costruttori ed installatori nella progettazione e nella realizzazione di un impianto ordinato. L IMPIANTO DATI MODERNO In un sistema moderno di cablaggio strutturato, vengono inseriti in un unico contenitore tutti i dispositivi necessari alla realizzazione di una rete per la distribuzione di dati e telefonia in contesti residenziali e piccoli uffici. TELEFONIA MULTIMEDIA INTERNET ELETTRODOMESTICI Punto di utilizzo 3

5 IL CENTRO STELLA Il Centro Stella è l elemento centrale di un sistema di cablaggio strutturato per il residenziale e il piccolo terziario. Il nome è stato scelto per identificare immediatamente la funzione che esso svolge. L architettura del sistema di cablaggio strutturato che è possibile realizzare è a stella : il Centro Stella raccoglie le terminazioni di rete esterna, sia in rame che ottica, attraverso la presa ibrida e gli apparati di distribuzione (modem/router, ONT, SWITCH). Da esso dipartono poi i singoli collegamenti ai punti di utilizzo posizionati nei vari ambienti dell abitazione. Il Centro Stella di GEWISS garantisce 12 punti di utilizzo attivo per il prelievo di segnali dati o fonia; grazie ad un apposito kit, è possibile ampliare le connessioni fino ad un massimo di 18 punti. Esempio di un Centro Stella allestito con apparecchi attivi e relativo cablaggio, già predisposto con kit di espansione segnale. Terminazioni esterne (rame e/o fibra ottica) Apparati attivi Distribuzione Patch panel con 12 prese RJ45 (espandibili a 18) Nota: per cambiare l uso di una delle prese dei punti di utilizzo, ad esempio trasformare una presa di fonia in una di trasmissione dati, è sufficiente agire sulle permutazioni del patch panel. 4

6 C e n t r o S t e l l a L allestimento interno e la predisposizione 1 Presa elettrica multipla per l alimentazione degli apparati: presa realizzata con N 3 prese 2P+T bivalenti 10/16A; 250V. La presa deve essere collegata ad un interruttore magnetotermico differenziale ( In=6A max) predisposto nel quadro di distribuzione dell impianto elettrico. 2 Tasca per il posizionamento del modem/router. 3 Tasca per il posizionamento dello switch. Lo switch si rende necessario quando il numero delle uscite ethernet del Modem/Router è inferiore alle necessità. 4 Patch panel (pannello di permutazione con N 12 prese del tipo RJ45). Presa RJ45 a perforazione d isolante di tipo tooless che non richiede alcun utensile per il collegamento dei conduttori. Le prese sono fornite già assemblate ai 12 supporti. 5 Posizione della Presa Ibrida. Presa di telecomunicazioni (rame + fibra ottica) installata a cura dell Operatore di Telecomunicazioni che la collega alla propria rete (rame e/o fibra ottica). 6 Presa multipla RJ11. Permette il collegamento della fonia a 5 utenze tramite il gruppo di prese RJ45 (4). 7 Tasca per il convertitore ottico-elettrico ONT (Optical Network Termination) di varie dimensioni. Dispositivo con la funzione di convertire il segnale ottico in segnale elettrico. È importante scegliere con attenzione il punto in cui collocare il Centro Stella all interno dell abitazione. Il punto prescelto deve essere di facile accessibilità, garantire uno spazio sufficiente all installazione e alla manutenzione e permettere di realizzare nel modo più comodo e conveniente tutti i cablaggi. In fase di progettazione, è bene tener conto che il Centro Stella deve permettere di trasmettere anche l eventuale segnale Wi-Fi del dispositivo modem/router. 5

7 I vantaggi per i professionisti del settore Con il Centro Stella, GEWISS propone una soluzione funzionale che soddisfa pienamente i contenuti della specifica tecnica Telecom Italia N STOAEAD02362 relativa alla realizzazione del centro stella per il cablaggio strutturato nelle unità abitative. Sotto il profilo del design, il Centro Stella è stato realizzato sulla base dei quadri e centralini di distribuzione della Serie 40 CDK. Ciò garantisce un coordinamento estetico tra i diversi tipi di quadri presenti nell impianto moderno. La presenza di un elemento per l accoppiamento in batteria (codice GW40425) permette inoltre di ottenere batterie verticali e/o orizzontali tra il Centro Stella e i quadri che ospitano i dispositivi di protezione e/o domotici. Tale soluzione risulta particolarmente indicata anche per portare corrente alla presa elettrica multipla deputata all alimentazione degli apparati attivi contenuti nel Centro Stella. Approvato da Telecom Italia Centralino Centro Stella Installatore Semplice: semplifica la creazione / installazione di una rete dati residenziale. Ordinato: garantisce un cablaggio interno ordinato ed effettuato a regola d arte. Di qualità: approvato da Telecom Italia. Edile / Architetto Funzionale: semplifica la predisposizione del cablaggio strutturato all interno di abitazioni da parte delle imprese edili. Valorizzatore: identifica la casa tecnologica valorizzando (anche economicamente) l appartamento o la costruzione. Razionale: consente di accentrare tutti gli apparati evitando in tal modo la loro delocalizzazione all interno della abitazioni. Cliente Finale Accessibile: facilita l intervento da parte dei fornitori di servizi telefonici/dati o dello stesso utente finale. Discreto: racchiude tutti gli apparati in uno spazio molto contenuto (sporgenza dal muro di soli 24mm) ed ordinato. Flessibile: è adatto ad apparati (modem/router, switch, ecc.) di diverse dimensioni, di diversi marchi e gestori di servizi telefonici/dati. 6

8 C e n t r o S t e l l a Esempio applicativo Appartamento di medie dimensioni Il cablaggio strutturato residenziale permette l integrazione di dispositivi per il controllo delle funzioni domotiche. Alla rete dati, per esempio, può essere connesso il Master Chorus Touch Screen, che consente il controllo dell impianto domotico. L utilizzo di tale dispositivo rende inoltre possibile il controllo a distanza dell impianto, per mezzo di un computer, di uno smartphone o di un tablet connessi ad Internet. Nell illustrazione sotto riportata viene riprodotto un esempio di appartamento moderno con i possibili dispositivi connessi all architettura di cablaggio strutturato. Camera Telefono TV PC Dispositivi Audio Sala Master Chorus Console Videocamera Telefono TV Dispositivi Audio 7

9 Studio PC NAS Telefono Bagno Lavatrice Cucina TV Telefono Dispositivi Audio Forno Disimpegno CENTRO STELLA 8

10 C e n t r o S t e l l a Il cablaggio strutturato Applicazioni nel residenziale e piccolo terziario In un mondo in cui la mobilità, la flessibilità e la costante connessione a Internet hanno cambiato notevolmente la nostra vita, la multimedialità è e sarà sempre più presente nella quotidianità di ognuno di noi. Per questo motivo, la predisposizione di una specifica rete di comunicazione per la trasmissione dati, differente dalla pura telefonia, diventa un elemento caratterizzante e di valorizzazione dell immobile stesso. Questa rete di comunicazione deve essere in grado di: fornire una soluzione versatile e configurabile, in funzione degli ambienti; fornire un cablaggio che possa rispondere ad esigenze tecnologiche attuali e future. Diventa perciò fondamentale la valutazione preliminare del tipo di cablaggio da realizzare: essa deve essere fatta già in fase di costruzione dello stabile, e dovrebbe godere delle medesime considerazione e attenzione che vengono oggi riservate all impianto elettrico, idraulico, tecnologico, ecc Questo tipo di cablaggio, che nasce con la struttura stessa dell edificio e si caratterizza per un architettura ben precisa, viene definito CABLAGGIO STRUTTURATO. L ALLACCIAMENTO PER LE ABITAZIONI L allacciamento di una casa o di un appartamento con cavi in rame o con fibra ottica avviene generalmente in tre passaggi: PASSAGGIO 1 - Allacciamento dell edificio: Cavi fino alla scatola di collegamento interna, a cura dell operatore di telecomunicazioni. PASSAGGIO 2 - Zona ascendente: Cavi di connessione dalla scatola di collegamento interna fino al distributore centrale per l abitazione (centralino Centro Stella) PASSAGGIO 3 - zona abitativa Cablaggio strutturato, a stella e multiuso all interno dell abitazione (posizionamento ideale per il centralino Centro Stella) 9

11 Progettazione dell impianto Cablaggio di una singola unità abitativa Nella progettazione di una rete casalinga si devono prendere in considerazione le esigenze attuali e future di accesso alla rete, e pertanto tutte le tecnologie che è (o sarà) possibile integrare all interno dell unità abitativa. In questo senso, il mercato è in continua evoluzione. Esistono già oggi dispositivi predisposti per l allacciamento alla rete (ad esempio elettrodomestici, telecamere IP, PC touch screen, sistemi di diffusione audio, ecc ): al momento essi rappresentano un fenomeno di nicchia me è probabile che possano diventare lo standard di domani. La guida CEI approfondisce il tema del cablaggio e la distribuzione multimediale negli edifici residenziali. In accordo con le norme per i sistemi generici, essa descrive un architettura di cablaggio a stella, con la presenza di un centralino Centro Stella da cui dipartono i cavi di distribuzione e in cui convergono i cavi che supportano i servizi esterni. Dal Centro Stella, che individua il punto di accesso dell utente al servizio, si dipartono i rami che terminano nei vari punti di utilizzo, con presa RJ45, che dovrebbero essere fruibili in ogni ambiente dell abitazione. In corrispondenza di ogni punto dati e fonia si dovrà predisporre una presa elettrica con un numero di punti di utilizzazione che varia in base alle tipologie di servizi richiesti e alle necessità funzionali degli utilizzatori. L esempio sotto riportato riproduce uno schema di cablaggio con le relative distanze consigliate: Centro Stella Punto di utilizzo Esempio dispositivo 90 m (max) 5 m (max) Ip-tv Decoder Telefono Pc Stampate Fax Norme generali di installazione: La progettazione e la realizzazione dell impianto rete dati residenziale deve essere condotta osservando le indicazioni e le prescrizioni contenute nei seguenti documenti: Famiglia di norme EN 50173: tecnologia dell informazione - Sistemi di cablaggio strutturato. Famiglia di norme EN 50174: tecnologia dell informazione - Installazione del cablaggio. CEI 306-2: guida per il cablaggio per telecomunicazioni e distribuzione multimediale negli edifici residenziali. CEI /1: edilizia residenziale. Guida per la predisposizione delle infrastrutture per gli impianti elettrici, elettronici e per le comunicazioni. Parte 1: montanti degli edifici. CEI /2: edilizia residenziale. Guida per la predisposizione delle infrastrutture per gli impianti elettrici, elettronici e per le comunicazioni. Parte 2: unità immobiliari (appartamenti). CEI /3: edilizia residenziale Guida per la predisposizione delle infrastrutture per gli impianti elettrici, elettronici e per le comunicazioni Parte 3: case unifamiliari, case a schiera ed in complessi immobiliari (residence). 10

12 C e n t r o S t e l l a Gli elementi del cablaggio strutturato Il cablaggio strutturato è l insieme di tutti i componenti passivi (cavi, connettori, armadi ecc.) necessari alla realizzazione di una rete informatica LAN (Local Area Network), ossia di un sistema di comunicazione che permette ad apparecchiature indipendenti di comunicare tra loro entro un area delimitata. Grazie alle permutazioni, il cablaggio strutturato permette una rapida configurazione o riconfigurazione della distribuzione dei segnali (dati, fonia, video) all interno dell edificio. Per realizzare una rete a stella all interno di un unità abitativa o piccolo terziario, si identificano i seguenti componenti: COMPONENTI PASSIVI Centralino Centro Stella Patch panel (inserito nel Centro Stella) Patch cord di permutazione per il collegamento degli apparati attivi all interno del Centro Stella Patch cord di interconnessione tra la presa utente e le apparecchiature Presa utente. COMPONENTI ATTIVI Dispositivi di rete: SWITCH, ONT, ROUTER (concentratori su cui fanno capo tutti i nodi della rete LAN). I mezzi trasmissivi RAME Il Centralino Centro Stella viene collegato alle prese utenti tramite un cavo non schermato di tipo UTP (Unschielded Twisted Pair) Categoria 6. Questo cavo esiste in differenti formati: a quattro coppie, per utilizzo nel cablaggio strutturato a multi coppie, per dorsali fonia o dorsali dati a media/bassa velocità coppia 1 coppia 2 coppia 3 coppia 4 Un altro standard presente sul mercato è quello FTP (Foiled Twisted Pair): un cavo con schermo in foglio di alluminio disponibile in due differenti tipologie: a quattro coppie, per utilizzo nel cablaggio strutturato a multi coppie, generalmente utilizzato per le dorsali fonia filo di massa coppia 1 coppia 2 coppia 3 coppia 4 11

13 FIBRA OTTICA Oggi giorno, i servizi esterni offerti dal provider di telecomunicazione giungono nelle abitazioni perlopiù attraverso cavi in rame. ll rapido e continuo incremento della richiesta di banda per i nuovi servizi richiede una continua innovazione nella rete di accesso e un dispiegamento sempre maggiore della fibra ottica, con indiscutibili vantaggi in termini di qualità, sicurezza e velocità di trasmissione dei dati. La trasmissione dei dati in fibra ottica avviene infatti attraverso la propagazione della luce in un materiale vetroso di forma circolare abbastanza flessibile, composto da due strati coassiali chiamati nucleo (core) e mantello (cladding). Essi vengono classificati da due numeri che ne misurano il diametro in micron (per es.: 50/125). Ad oggi, l evoluzione delle tecnologie trasmissive su rame permette di sfruttare ancora le potenzialità della rete secondaria. In Italia, il trend è quello di introdurre gradualmente la fibra ottica in rete di accesso, sfruttando nel breve periodo architetture con fibra fino all armadio o all edificio (modalità generalmente chiamata FTTCab: fiber to the cabinet). La modalità di trasmissione della fibra ottica è in ogni caso una scelta del fornitore di servizi di telecomunicazioni. Tuttavia, in futuro, si prevede il dispiegamento massiccio della fibra ottica in ogni unità abitativa (la cosiddetta FTTH: fiber to the home). Il Centro Stella, in conformità alla specifica Telecom Italia per la realizzazione del cablaggio strutturato nelle unità abitative, è un centralino che consente l utilizzo dell una o dell altra modalità di trasmissione. Per questo motivo, esso si pone come la soluzione ideale sia per i sistemi di oggi che per quelli di domani. nucleo mantello guaina protettiva rivestimento primario La categoria attesta le caratteristiche trasmissive del singolo componente, escludendo il contesto installativo; La classe, invece, è riferita alle prestazioni di ogni singola linea (Link). (*) Trasmissione dati a bassa velocità e/o fonia. Velocità di Categoria Classe trasmissione Fino a 100 KHz 1(*) A Fino a 1 MHz 2(*) B Fino a 16 MHz 3(*) C Fino a 20 MHz 4 5 D Fino a 100 MHz 5e D 2000 Fino a 250 MHz 6 E Fino a 500 MHz 6A EA Fino a 600 MHz 7 F Fino a 1000 MHz 7A FA 2 GHz Fibra Ottica Ottica 12

14 C e n t r o S t e l l a Caratteristiche tecniche Specifiche tecniche e normative di riferimento: STOAEAD02362 (specifica Telecom Italia); CEI 23-48; CEI 23-49; CEI 23-50; IEC ; IEC ; IEC ; EN 60529; EN 62262; EN ; EN Grado di protezione: IP 40 a portella chiusa Materiale: Tecnopolimero Halogen Free secondo EN Grado di resistenza agli urti: IK08 secondo EN 62262; T. di installazione: min -15 C; max +60 C Tensione nominale: 250 V Resistenza al calore (termopressione con biglia): 70 C Tensione nominale di isolamento: 750V Resistenza al calore anormale e al fuoco: GWT650 C Massima potenza dissipabile: 50 W Dimensionali Aree Modem/Router BxHxP 250x205x35 Area presa ibrida 125x Area Switch BxHxP 180x130x22 Area Ont BxHxP 170x130x24 22 Le dimensioni delle tasche permettono l installazione dei più comuni apparati attivi reperibili sul mercato. 13

15 L offerta CENTRALINO CENTRO STELLA DA INCASSO PER CABALAGGIO STRUTTURATO Codice Descrizione Conf./Imb. Prezzo EURO GW Centralino Centro Stella completo 1 538,00 GW Fondo vuoto per centralino Centro Stella 1 24,90 GW Kit di espansione prese segnale da 12 a ,00 GW Elemento per accoppiamento in batteria centralini 40 CDKi 10 1,12 GW Serrattura di sicurezza a cilindro 1/10 17,40 CENTRO STELLA Il Centro Stella completo è composto da fondo da incasso, cornice con portella e supporto per alloggiamento cablaggi contraddistinto da: N 1 presa elettrica multipla (con n 3 prese bivalenti IT 2P+T 16A 250V) N 1 presa telefonica multipla con N 5 prese RJ11 N 1 patch panel con N 12 porte RJ45 Kit di N 5 cordoni telefonici composto da spine RJ45-RJ11 Cat.3 cavo 4xAWG26, L=0,5 m Kit di n 4 cordoni ethernet UTP Cat. 6 LSZH, L=0,6 m KIT DI ESPANSIONE Il kit di espansione è necessario per aumentare il N di uscite installabili nel patch panel da 12 a 18. Gli elementi principali sono: N 6 prese tooless RJ45 Cat.6 con guance laterali N 6 supporti presa RJ45 per attacco guida DIN N 5 cavi telefonici con spine RJ45-RJ11, L=0,5m N 1 presa telefonica multipla con N 5 prese RJ11 e N 2 viti di fissaggio N 8 cavi UTP Cat.6 LSZH, L=0,6 m COMPLEMENTI Fondo vuoto del Centralino Centro Stella Elemento per accoppiamento in batteria Centro Stella e quadro di distribuzione Serratura di sicurezza a cilindro 14

16 GEWISS SI RINNOVA Una scelta di campo e di stile Visita il nuovo gewiss.com dedicato all utente finale DOMOTICS ENERGY LIGHTING GEWISS S.p.A. Registered Office: Via A. Volta, CENATE SOTTO (Bergamo) - Italy Tel Fax Società con unico Socio - R.I. Bergamo / P.IVA / C.F. (IT) REA Cap. soc ,00 EUR i.v. PB IT

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

L impianto elettrico nel residenziale

L impianto elettrico nel residenziale Guida tecnica L impianto elettrico nel residenziale Come realizzare impianti conformi alla CEI 64-8 Testo aggiornato alla 7 a edizione Guida tecnica L impianto elettrico nel residenziale Come realizzare

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici.

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. 1250(&(, &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. &(, Legge 46/ 90 - Guida per la compilazione della dichiarazione di conformità e relativi allegati &(,9

Dettagli

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Scatole da incasso Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Principali caratteristiche tecnopolimero ad alta resistenza e indeformabilità temperatura durante l installazione

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

MANUALE. GW 64-8: software per la definizione del Livello prestazionale dell impianto elettrico secondo la Norma CEI 64-8

MANUALE. GW 64-8: software per la definizione del Livello prestazionale dell impianto elettrico secondo la Norma CEI 64-8 MANUALE GW 64-8: software per la definizione del Livello prestazionale dell impianto elettrico secondo la Norma CEI 64-8 GW64-8 consente in modo molto semplice e veloce di definire il Livello prestazionale

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte.

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il montante L autostrada che porta al centralino Il montante È la conduttura che collega

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano.

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. DUE FILI PLUS Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. Abbiamo aumentato le performance, le distanze, le possibilità di dialogo. Da oggi con la nuova tecnologia Due Fili Plus si

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

L impianto elettrico nei piccoli cantieri edili

L impianto elettrico nei piccoli cantieri edili Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia AZIENDE PER I SERVIZI SANITARI DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE Servizi Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Ufficio Operativo dd. 29/09/2011 L impianto elettrico

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione 2 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE -

Dettagli

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio

Batterie per recinti. Batteria alcalina a secco 9 V. Batteria a secco 9 V zinco-carbonio Batterie per recinti Batteria alcalina a secco 9 V Le batterie alcaline AKO 9 V mantengo un alto voltaggio costante per tutta la loro durata. Questo permette al recinto di mantenere un andamento costante

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

ITALIANO. Q quadri da cantiere vuoti o. assemblati in fabbrica (ASC)

ITALIANO. Q quadri da cantiere vuoti o. assemblati in fabbrica (ASC) ITALIANO Q quadri da cantiere vuoti o assemblati in fabbrica (ASC) i presentazione prodotti L azienda e il prodotto La SpA INDUSTRIA LOMBARDA MATERIALE ELETTRICO opera a Milano dal 1938 nel settore elettrotecnico

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv. Riccardo Bucci

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv. Riccardo Bucci Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv Riccardo Bucci ANIE - AICE Associazione Italiana Industrie Cavi e Conduttori Elettrici Elementi costituivi i cavi elettrici

Dettagli

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA CONTATTI DIRETTI contatti con elementi attivi dell impianto elettrico che normalmente sono in tensione CONTATTI INDIRETTI contatti con masse che possono trovarsi

Dettagli

riguardante: AMBIENTE -Inquinamento da radiazioni -Radiofrequenze e campi magnetici

riguardante: AMBIENTE -Inquinamento da radiazioni -Radiofrequenze e campi magnetici Decreto Ministeriale del 18/05/1999 Norme armonizzate in materia di compatibilita' elettromagnetica. Doc. 499H18MG.900 di Origine Nazionale emanato/a da : Ministro per l'industria, il Commercio e l'artigianato

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Era M & Era MH. I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare.

Era M & Era MH. I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare. Era M & Era MH I nuovi motori per tende e tapparelle, anche con manovra di soccorso manuale. Compatti e robusti, semplici e pratici da installare. Era M Motore tubolare ideale per tende e tapparelle con

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Sicurezza nei lavori in quota linee Vita

Sicurezza nei lavori in quota linee Vita Sicurezza nei lavori in quota linee Vita Enrico Bernardi e Michele Cannata www.anticaduta.com* Le necessità di manutenzione oppure di accesso a vario titolo ad una coperutra determinano importanti problemi

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti.

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. La protezione contro i contatti indiretti consiste nel prendere le misure intese a proteggere le persone contro i pericoli risultanti dal contatto con parti

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

Cavi piatti di qualità per ascensori

Cavi piatti di qualità per ascensori Cavi piatti di qualità per ascensori Resistenti, affidabili e in linea con la normativa EUZ HAR EN 50214 Soluzioni di cavi ad alte prestazioni Testati per rispettare gli standard qualitativi Draka offre

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico

CATALOGO 2010 MAS. Nuovi quadri ad uso medico CATALOGO 2010 MAS Nuovi quadri ad uso medico INDICE NUOVI QUADRI PER LOCALI AD USO MEDICO 2 TUTTI I VANTAGGI DELLA GAMMA MAS 4 NUOVI SORVEGLIATORI E PANNELLI RIPETITORI 6 CATALOGO 8 INFORMAZIONI TECNICHE

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Samsung People Regolamento di Accesso al Club

Samsung People Regolamento di Accesso al Club Samsung People Regolamento di Accesso al Club Cos è Samsung People Samsung People è il Club gratuito promosso da Samsung Electronics Italia S.p.A (di seguito "Samsung") a supporto dei possessori di prodotti

Dettagli

Guida per capire dove e come installare prese e interruttori. Qui. Qui. E qui

Guida per capire dove e come installare prese e interruttori. Qui. Qui. E qui Guida per capire dove e come installare prese e interruttori. Qui Qui E qui Stanza per stanza, le soluzioni Vimar per il tuo impianto elettrico. ingresso soggiorno cucina camera bagno giardino 100% Made

Dettagli

HM 10 16 25 Hybrid Meter. Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID)

HM 10 16 25 Hybrid Meter. Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID) HM 10 16 25 Hybrid Meter Smart metering commerciale Smart Gas Meter 2004/22/EC (MID) SMART GAS METER HM series G10 G16 G25 HyMeter è un contatore per uso commerciale a tecnologia ibrida. Combina le caratteristiche

Dettagli

Pubblica. Inchiesta. Progett PROGETTO. Protezione contro i fulmini C. 994 30-06-2008 81-10; V... IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO

Pubblica. Inchiesta. Progett PROGETTO. Protezione contro i fulmini C. 994 30-06-2008 81-10; V... IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO N O R M A I T A L I A N A C E I Data Scadenza C. 994 30-06-2008 Data zione 2008- Classificazione 81-10; V... Titolo Protezione contro i fulmi Title n IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO PROGETTO 1 Progett

Dettagli

Tubi rigidi CARATTERISTICHE GENERALI

Tubi rigidi CARATTERISTICHE GENERALI Tubi rigidi Tubo medio RK 15 Sigla: RK15 Colore: grigio RA 735 Materiale: PVC unghezza di fornitura: verghe da 2 e 3 metri (±,5%) Normativa: EN 61386-1 (CEI 23-8); EN 61386-21 (CEI 23-81) CARATTERISTICHE

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00 Istruzioni di montaggio e per l'uso Altoparlante ad incasso 1258 00 Descrizione dell'apparecchio Con l'altoparlante ad incasso, il sistema di intercomunicazione Gira viene integrato in impianti di cassette

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

CI-Obiettivi determinanti del ramo d' articoli elettrici

CI-Obiettivi determinanti del ramo d' articoli elettrici Der Verband für Stark- und Schwachstrominstallationen, Telekommunikation, IT- und Sicherheitsinstallationen, Anlagenbau, Gebäudetechnik L union pour les installations à courant fort et courant faible,

Dettagli

Grazie al calore, le quattro mura si trasformano in un luogo di. comfort e di sogni. Le stanze da bagno oggi, sono sempre più un`area di Wellness.

Grazie al calore, le quattro mura si trasformano in un luogo di. comfort e di sogni. Le stanze da bagno oggi, sono sempre più un`area di Wellness. I radiatori da bagno della Systec Therm sono molto più di un semplice distributore di calore. Il design moderno e individuale, come anche la lavorazione accurata, caratterizzano qualsiasi bagno. Radiatori

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Nuova Norma CEI 64-8 7 a Edizione 2012 Impianti elettrici utilizzatori in BT

Nuova Norma CEI 64-8 7 a Edizione 2012 Impianti elettrici utilizzatori in BT Nuova Norma CEI 64-8 7 a Edizione 2012 Impianti elettrici utilizzatori in BT 1 Nuova Norma CEI 64-8 - 7 a Edizione 2012 La nuova edizione (settima) della norma CEI 64-8 contiene piccoli aggiustamenti ed

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE Fattori di impatto ambientale Un sistema fotovoltaico non crea un impatto ambientale importante, visto che tale tecnologia è utilizzata per il risparmio energetico. I fattori

Dettagli

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter User Manual ULTRA-DI DI20 Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter 2 ULTRA-DI DI20 Indice Grazie...2 1. Benvenuti alla BEHRINGER!...6 2. Elementi di Comando...6 3. Possibilità Di Connessione...8 3.1

Dettagli

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra Classificazione dei sistemi in categorie secondo la loro tensione nominale In relazione alla loro tensione nominale i sistemi

Dettagli