La Storia. pagine de Il Resto del Carlino.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Storia. pagine de Il Resto del Carlino."

Transcript

1 Stagione

2

3 La Storia Il 26 aprile 1928, presso il campo da football dello Sterlino, trenta atleti si trovarono intorno a un pallone ovale pronti per il primo allenamento. E l inizio del rugby a Bologna. Una settimana prima il Direttorio dell'organizzazione Bologna Sportiva s'era incontrato presso la sede del gruppo rionale "Filippo Corridoni" in via del Borgo, per definire gli ultimi dettagli per il lancio dello sport della palla ovale a Bologna. All'incontro parteciparono Livio Luigi Tedeschi, dirigente sportivo appassionato di atletica pesante e arti marziali, il tenente Enrico Galeati e il ragioniere Giuseppe Biondi. Confortati dalle molte adesioni da parte di atleti di due importanti polisportive, la Società per l'educazione fisica Virtus e la Società Ginnastica Sempre Avanti, il Direttorio fissò il primo allenamento della Sezione Rugby il 26 aprile presso lo Sterlino, annunciandolo sulle pagine de Il Resto del Carlino. Il campo dello Sterlino era un vero e proprio stadio, recintato con una staccionata e dotato di comode tribune in muratura e tettoia. L'unico inconveniente era dato dalla leggera inclinazione del terreno. Dopo qualche mese dal primo allenamento il 28 settembre per la precisione - nacque la Federazione Italiana Rugby, e il Bologna Rugby fu la prima Società ad iscriversi, tanto da riportare il codice di affiliazione n. 1. Dopo due settimane il 14 ottobre 1928 il Bologna rugby disputò la prima partita ufficiale a Roma, allo Stadio nazionale, contro la Società sportiva Lazio Rugby, perdendo per 15 a 0. Dopo qualche anno di esperienza, nel il Bologna si classificò secondo assoluto dietro ai campioni dell'amatori Milano, risultato che bissarono nel alle spalle del Rugby Roma. Dopo il quarto posto nel la squadra scomparve e riprese l'attività solo nel Dopoguerra. Nel 1947 il Bologna Rugby sfiorò lo scudetto, perdendo la doppia finale con la Ginnastica Torino: 3 a 0 per i piemontesi all'andata e 6 pari a Bologna. Nel la compagine bolognese retrocesse in Serie B, categoria nella quale restò per molti anni. Da ricordare le promozioni in Serie A del 1957, del 1966 e del Dopo oltre vent'anni nelle serie inferiori, il Bologna Rugby dal 1993 in avanti riprese i trionfi del passato, risalendo in A2 e poi in A1, fino al 2001, quando la squadra fu promossa classificandosi per la prima edizione del torneo Super 10. Retrocessa in A1 nel 2002 la squadra ridiscese la china, ritirandosi infine dal campionato A2/B nella stagione 2005/06. Dopo alcuni anni di attività giovanile, nella stagione 2010/11 torna la prima squadra, classificatasi seconda nel campionato nazionale di Serie C, girone Emilia-Romagna, guadagnando così il diritto di disputare il campionato italiano serie C Elite, dove attualmente milita per il secondo anno.

4 CARTOLINE DAL PASSATO

5 La societa Il Rugby Bologna 1928 è il club italiano di rugby a 15 più antico, il primo in ordine di tempo ad essere iscritto alla Federazione Italiana Rugby. La Società è titolare del titolo sportivo e della squadra Seniores, e nella stagione 2012/13 disputa il campionato italiano di serie C Elite. Il settore giovanile comprende le squadre Under 8, 10, 12, 14 e 16, che disputano nella stagione 2012/13 i rispettivi tornei, nonché l Under 20, squadra composta anche da atleti del Rugby Castel San Pietro e con i quali colori disputa il campionato nazionale di categoria. Il Rugby Bologna 1928 è stata insignita della " Stella d argento al merito sportivo", nel 2010 è stata premiata dall'associazione Nazionale atleti olimpici e azzurri d'italia come "Società sportiva per l anno" e nel 2011 dal Coni di Bologna quale Società emergente dell anno. Struttura societaria Presidente: Francesco Paolini Soci: Marco Bernabò, Alberto Bini, Lucio Bini, Andrea Bisagni, Luca Ceroni, Francesco Dell Aera, Francesco Paolini, Orazio Perini, Marco Pezzi, Nevio Pinardi, Franco Rizzoli, Roberto Sgarzi, Claudio Soavi, Marcello Zanetti, Marco Zanini. Consiglio direttivo: Presidente - Francesco Paolini Tesoriere - Marcello Zanetti General Manager - Andrea Bisagni Marketing Manager - Carlo Castagnola Responsabile Progetti speciali - Lucio Bini Responsabile Comunicazione - Andrea Malossini La sede operativa è in via dell Arcoveggio 84, a Bologna, dove si trova la Club House e la segreteria sportiva. I campi da gioco e da allenamento sono presso il Centro sportivo Arcoveggio. I colori sociali sono il rosso e il blu.

6 arcoveggio Campo di gioco Il campo di gioco ufficiale del Rugby Bologna è lo Stadio Arcoveggio, posto in Via di Corticella 180/4, nel Quartiere Navile, circa 3 chilometri a Nord dal centro di Bologna. L impianto è dotato di una tribuna coperta (tribuna Ovest) con posti. La tribuna ha due settori laterali (638 posti), due centrali (528 posti) e uno centrale (160 posti) riservato alla stampa e agli ospiti. Sull altro lato del campo esiste una piccola tribuna scoperta (tribuna Est), con circa 200 posti a sedere. cartelloni sponsor tribuna scoperta cartelloni sponsor cartelloni sponsor cartelloni sponsor cartelloni sponsor cartelloni sponsor cartelloni sponsor cartelloni sponsor cartelloni sponsor cartelloni sponsor cartelloni sponsor tribuna coperta cartelloni sponsor Club House Oltre al campo di gioco e a i due campi da allenamento (uno dei quali di dimensioni regolari e omologato per disputare le partite delle squadre giovanili), presso il Centro sportivo Arcoveggio si trova anche la Club House, un luogo dove gli atleti, i familiari e gli amici del Rugby Bologna 1928 possono fermarsi prima, durante e dopo gli allenamenti e le partite, nonché lo spazio dove si svolgono i Terzi tempi. Sempre all Arcoveggio - sotto la tribuna coperta - è presente una piccola palestra attrezzata e un ambulatorio fisioterapico. Per raggiungere lo Stadio Arcoveggio In autobus: Dall Autostazione (a fianco Stazione FS), bus linea 27 direzione Corticella o Byron; dall'aeroporto "G. Marconi", aerobus fino alla Stazione FS e poi dall'autostazione bus linea 27 direzione Corticella o Byron. In auto: Uscita n. 6 (Bologna centro, Arcoveggio) tangenziale di Bologna.

7 La scuola in meta Il Rugby Bologna nell aprile del ha avviato un progetto denominato La Scuola in meta, che ha coinvolto alunni delle scuole elementari, medie inferiori e superiori, per un totale di 12 istituti e circa studenti. Il progetto si attiene ai dettami stabiliti nei Piani d'offerta formativa (POF) d'istituto e alle linee guida ministeriali per le attività di Educazione fisica motoria e sportiva. Nell'ambito delle attività sportive ed educative degli Istituti il progetto si propone di diffondere tra gli allievi la conoscenza e la pratica del rugby. Per raggiungere tali obiettivi, il Rugby Bologna ha reso disponibili alle scuole, senza oneri : attività preliminare di formazione tecnica agli insegnanti di Educazione fisica interessati; assegnazione di un referente tecnico dell'asd a disposizione delle esigenze dei docenti, degli allievi e dei loro genitori; attivazione durante le ore curricolari di Educazione fisica di una serie di interventi di divulgazione di base; attivazione di un attività settimanale di allenamento pomeridiano sul campo, nell'ambito del Centro sportivo scolastico dell'istituto, col gruppo interclasse degli allievi interessati ad approfondire l'addestramento nel gioco; organizzazione di eventi agonistici e conviviali e ideazione di iniziative, volti a creare e rafforzare lo spirito di gruppo e dare visibilità all'esperienza rugbistica, fino a farne un elemento di identificazione e caratterizzazione dell'istituto e dei suoi iscritti. continuità dell'intervento negli anni. L insegnamento del rugby nelle scuole ha diversi obiettivi educativi e riguarda il piano affettivo (socializzare, sentire il bisogno dell'altro e la ricerca della competizione, sicurezza in se stessi e nelle proprie capacità); il piano cognitivo (organizzare un progetto, conoscere e rispettare le regole, elaborazione di progetti comuni) e il piano motorio (acquisizione e incremento degli schemi motori di base, sviluppo delle capacità coordinative e condizionali). Nel corso dell anno scolastico 2011/12 sono state svolte circa 1000 ore di attività curricolare e circa 450 ore di attività extracurricolare. Di grande partecipazione sono stati i tre appuntamenti con le scuole medie, disputati allo stadio Arcoveggio in marzo, aprile e maggio, che hanno visto la partecipazione di circa 130 ragazzi ad ogni appuntamento per un totale di 12 squadre di 7 diverse scuole. Premiazione finale per tutti i partecipanti grazie alla collaborazione di Emilbanca. Per le scuole superiori, storico incontro tra i Licei scientifici Fermi e Copernico denominato La scienza in meta, quale rievocazione del a tradizionale sfida tra Oxford e Cambridge.

8 IL sociale Il Campo in una stanza Il Rugby Bologna 1928 ha ospitato la squadra dei Lupi di Canolo a Bologna nell ambito della manifestazione il campo in una stanza, allo scopo di raccogliere fondi a favore dell'associazione Bimbo Tu. La stanza in questione è la sala giochi in via di allestimento presso la sezione pediatrica del Polo delle Scienze neurologiche dell'ospedale Bellaria di Bologna. Il rugby dunque, lo sport che favorisce più di ogni altro la socializzazione e la relazione tra i ragazzi, è stato scelto proprio per dare ai bambini colpiti da malattie neurologiche e da tumori solidi un luogo nel quale ricreare uno spazio di vita quotidiana, socializzare e passare momenti di spensieratezza con i propri cari, gli altri sfortunati bambini e i volontari dell'associazione. Bimbo Tu, onlus attiva a Bologna dal 2007, ha infatti come scopo quello di portare aiuto, assistenza e supporto materiale, logistico, morale, psicologico ed economico, ai bambini e alle famiglie dei bambini affetti da tumori del Sistema nervoso centrale e periferico e da altre gravi malattie encefalo-midollari e cranio-vertebrali, invalidanti, croniche o tali da richiedere terapie e assistenza prolungate. Rugby e Sclerosi multipla e Arte Un dialogo tra l Arte contemporanea e il linguaggio universale del Rugby per parlare di Sclerosi multipla. Il test match tra Rugby Bologna 1928 e San Marino Rugby Club, giocato il 26 maggio 2012 a Bologna, non è stato solo un evento sportivo, ma un'opera d arte, un progetto artistico realizzato da due artisti franco-sammarinesi: Lorella Mussoni & Pier Giorgio Albani. Con questo progetto, dal titolo Si vive e si lotta il nemico è in agguato vincerò io?, Lorella Mussoni, che da anni lotta contro la Sclerosi multipla, ha posto con intensità l attenzione sulla centralità del rapporto tra individuo e spazio sociale, contro ogni forma di limitazione che la malattia impone, e in questa particolare occasione ha voluto mettere in evidenza mediante l arte e attraverso il linguaggio sportivo del rugby, l attuale discussione e contrapposizione scientifica sulle varie terapie per la Sclerosi multipla, per avviare un processo di riconciliazione, per una sperimentazione dell unificazione. Crescere con lo sport Il Rugby Bologna 1928 ha partecipato con i propri atleti per il terzo anno consecutivo al Torneo LGS JUNIOR TEAM - Pronti a crescere con lo sport, che ha coinvolto oltre 100 ragazzi, operatori e volontari delle strutture di accoglienza per minori della provincia di Bologna. Il rugby infatti è stato scelto per insegnare ai ragazzi i valori peculiari del singolo sport, il rispetto delle regole e il gioco di squadra.

9 COMUNICAZIONE Radio-Tv e giornali Ampio spazio sui media per il Rugby Bologna Nella stagione trascorsa Telecentro e Telesanterno, del circuito Odeon, hanno trasmesso regolarmente servizi e le notizie sulla Società, in particolare nel corso della trasmissione Giocasport - settimanale dedicato agli sport di base - e nel corso del TG Sport, condotto dal giornalista sportivo Matteo Fogacci. Sul canale Sport ER (canale 688), dello stesso Gruppo, sono state trasmesse 8 puntate dello speciale Emil Banca Rugby Bologna, con la sintesi delle partite e interviste ad atleti, tecnici e sponsor della Società. Ciao Radio trasmette regolarmente in tutta l Emilia-Romagna notizie sulla Società nel corso della trasmissione del martedì Mondo Rugby. Tra i quotidiani, Il Resto del Carlino, il Corriere di Bologna e Stadio pubblicano settimanalmente i risultati e le principali novità. Notizie anche sulle principali riviste e i siti web sportivi e locali (Air, Sportal, Monrif, Rugbyfad, BolognaSport, Rugbyclick, Sportpress, Sportnetlive). Web Il Rugby Bologna ha un proprio sito web, tra i più seguiti tra quelli delle società della palla ovale ( e punto di riferimento della regione, in quanto l unico a pubblicare in tempo reale i risultati del campionato di serie C Elite. Nella stagione appena conclusa sono state pubblicate 170 notizie, le pagine viste mediamente ogni mese sono 25mila e le visite superano regolarmente le 6mila unità. Social media Il Rugby Bologna comunica le proprie attività ed è presente sui principali social media. Il profilo su Facebook ha già oltre membri, pubblicato molte centinaia di post ed eventi. Su YouTube vengono regolarmente pubblicati i video delle mete di tutte le partite casalinghe, mentre su Flickr le foto degli incontri e delle manifestazioni alle quali partecipa la Società. Tutte le news vengono pubblicate anche su Twitter, compresi i risultati in tempo reale delle partite, mentre la storia della Società è regolarmente aggiornata su Wikipedia. Pubblicazioni La Società è molto attiva sul fronte delle pubblicazioni, presenti anche on-line sia sul sito della società sia sul portale Issuu. Tra i prodotti in evidenza, il periodico della Società Ovale Rossoblù, nel quale oltre alle notizie sportive viene dato spazio agli sponsor e alle iniziative sociali. Successo inalterato già da due anni di Mondo Rugby, libretto divulgativo sullo sport della palla ovale. Regolare anche la produzione di locandine in occasione di manifestazioni e depliant, manifesti e volantini per promuovere il rugby tra i giovani e nelle scuole. Tra i prodotti in evidenza nella stagione trascorsa, l Album delle figurine della Società.

10 I giornali

11 Eventi speciali Nel corso della stagione trascorsa sono stati organizzati numerosi eventi pubblici che hanno coinvolto gli appassionati del rugby, le istituzioni e le autorità sportive e cittadine, imprenditori e comunità impegnate nel sociale. Presentazione attività stagione 2011/12 La vigilia del campionato si è aperta con la presentazione - nella splendida cornice della Sala di Cappella Farnese del Palazzo municipale - dell'attività agonistica e dei progetti che hanno l'obiettivo di dare uno spazio a tutti gli appassionati della palla ovale a Bologna. Le proposte del Club rossoblù - annunciate dal presidente Francesco Paolini - hanno visto la pronta risposta dell'assessore allo Sport del Comune di Bologna, Luca Rizzo Nervo, che ha annunciato che tra le opere che spera di realizzare durante il suo mandato, la Cittadella del Rugby è in prima posizione. I programmi del Rugby Bologna hanno attirato l'attenzione del presidente del CRER FIR Emilia- Romagna Mario Spotti e del presidente del Coni di Bologna Renato Rizzoli, che non sono mancati alla manifestazione. La presentazione della squadra ha avuto ospiti dirigenti e giocatori degli Aironi - la franchigia italiana di rugby che ha disputato i tornei internazionali RaboDirect Pro 12 e Heineken Cup e alla quale anche il Rugby Bologna fa parte - tra cui i nazionali Carlo Antonio Del Fava e Kaine Robertson. La Scienza in meta E il nome della sfida tra i Licei scientifici Fermi e Copernico di Bologna che quest anno per la prima volta hanno messo in campo i loro migliori giovani atleti per una storica partita di rugby. I due Istituti sono accumunati, oltre che dall indirizzo didattico, anche da una storia comune, essendo l uno (il Copernico), nato negli anni settanta come succursale e dal grembo dell altro (il Fermi). Storia simile a quella di Oxford e Cambridge, che sublimano questa affinitàrivalità, dal 1872, in una tradizionale sfida rugbistica la seconda domenica di dicembre. Ad organizzare l'evento non poteva che essere il Rugby Bologna 1928, la più antica società di rugby in Italia, impegnata a trasmettere presso i giovani i valori fondamentali della palla ovale, quali lealtà, spirito di sacrificio e rispetto delle regole. Alla sfida (vinta dal Fermi), hanno partecipato studenti vecchi e nuovi, familiari e docenti dei due Licei, autorità comunali e del Quartiere, rappresentanti della Federazione italiana rugby e giocatori della nazionale, trasformando per un giorno il quartiere Navile nella succursale dello storico Twickenham Stadium, tempio del rugby a Londra, dove annualmente si tiene la tradizione sfida fra le due prestigiose Università inglesi..

12 Eventi speciali I mondiali e il 6 Nazioni in Club House Durante i Campionati del mondo di rugby e del Torneo 6 Nazioni, il Rugby Bologna ha organizzato eventi paralleli per ospitare i soci e gli amanti della palla ovale presso la Club House, ed assistere insieme sul maxischermo agli incontri. Tra gli eventi di rilievo, Mischie e Sapori, pranzo a tema organizzato in occasione di Italia-Irlanda, durante il quale sponsor e aziende vicine alla Società hanno pranzato coi piatti tipici delle nazioni partecipanti al Torneo presso l Officina degli Apuli. Non solo rugby Tra il 17 e il 18 febbraio 2012, 35 Manager della catena di Hotel 5 stelle Malià, hanno seguito un corso di formazione nella Club House della Società. Il corso è stato erogato da Label, un'importante società di formazione di Roma, e gestito da Luca Lo Monaco e Renato Crespina, esperti di formazione outdoor. Docenti di eccezione, Carlo Castagnola, e gli allenatori Roberto Sgarzi e Nicola Aldrovandi. Le metafore del rugby, le regole, i valori, lo spirito e le attitudini sono stati strumenti esemplificativi che, trasportati nella realtà aziendale, hanno permesso di stimolare riflessioni e nuove visioni nei manager preposti a guidare e organizzare le proprie strutture. La domenica, all Hotel Savoia, Luca e Renato hanno potuto usare gli spunti accumulati nelle attività precedenti per contestualizzarli nelle specifiche attività aziendali e stimolare la crescita professionale dei partecipanti. Label ha avuto parole di particolare apprezzamento verso la professionalità, l'impegno, la passione di quanti hanno reso possibile l'evento. Festa di fine stagione La festa di fine stagione del Rugby Bologna 1928 è stato un successo di presenze (oltre 200), che ha visto un avvincente partita tra i ragazzi delle giovanili contro i genitori e tra giocatori seniores e old. A seguire giochi di ogni tipo, la presentazione dell attività svolta e soprattutto dei programmi per la stagione Infine, le premiazioni degli atleti che si sono distinti durante la stagione.

13 marketing Il Rugby Bologna 1928, oltre alla visibilità del brand, garantisce agli sponsor occasioni importanti per azioni di B2B, creando speciali occasioni di incontro tra i partner commerciali del club. Nella stagione passata abbiamo organizzato diversi eventi quali un importante presentazione nella Cappella Farnese di Palazzo d Accursio; la cena di Natale; eventi formativi per Manager e incontri tra imprenditori legati al Rugby Bologna Tali azioni hanno generato incontri che sono realmente sfociati in significativi rapporti di business tra alcuni sponsor e incrementeremo queste azioni nella prossima stagione. Il nostro obiettivo è quello di diventare per i nostri sponsor un soggetto attivo per consentire ai nostri numerosi sponsor di incrementare le opportunità per nuovi business. Rugby e Business Lo sport della palla ovale è in continua crescita come praticanti (in 10 anni sono raddoppiate sia le società affiliate alla Federazione sia i tesserati) e soprattutto come valore economico, dato che dal 2000 ad oggi ha decuplicato il suo giro di affari tra spettatori, diritti Tv, sponsor e merchandising. La sola nazionale ha un giro d affari di 38 milioni di Euro all anno e i prossimi Campionati del Mondo (terzo evento assoluto per spettatori dopo Olimpiadi e Campionato del mondo di calcio) non farà che incrementare l attenzione degli investitori su questo sport. I Club italiani hanno un giro d affari pari a 90 milioni di Euro e ormai il rugby in Italia è secondo solo al calcio per interesse economico. Da un indagine condotta tra un campione di 200 pubblicitari, è emerso che gli investitori hanno in buona parte abbandonato sport come il ciclismo, il volley e il basket, e ora puntano sugli sport emergenti come il rugby, il golf e lo snowboard. Il popolo del rugby Da una recente indagine condotta da GFK/Eurisko, sono circa un milione e duecentomila gli appassionati di rugby in Italia (60mila i tesserati). Pochi rispetto al calcio, ma certo interessanti e simpatici. Secondo Eurisko si tratta di un manipolo di raffinati intenditori, un target di alto profilo. Rispetto alla media della popolazione, sono distribuiti sul territorio nazionale soprattutto nei grandi centri e comunque in quelli con oltre abitanti, più al Nord Est e al Centro che altrove. Sono giovani, se studiano hanno un diploma di media superiore, frequentano l università, o hanno già conseguito una laurea. Chi lavora svolge spesso attività di libero professionista, o è imprenditore, dirigente, impiegato o insegnante. Gli appassionati di rugby in Italia hanno reddito alto, inseguono il successo nella professione, il divertimento e i piaceri della vita, ma si adoperano con impegno per accrescere interessi e cultura. Hanno buona conoscenza delle lingue straniere, sono molto interessati alle nuove tecnologie e praticano almeno uno sport con continuità. Oltre al rugby, soprattutto tennis, atletica, nuoto, pallacanestro e pallavolo.

14 Main sponsor Sponsor E PARTNER Rugby Bologna 1928 Stagione sportiva versione 1.0 a cura di Andrea Malossini settembre Bologna Contatti: Marketing Manager - Carlo Castagnola (tel ) Sede operativa: via dell Arcoveggio 84, Bologna Sede legale: via G.L. Bernini 1, Bologna -

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

Circolare n.20 Roma, 4 marzo 2011 Prot. n. 1483 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI

Circolare n.20 Roma, 4 marzo 2011 Prot. n. 1483 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Circolare n.20 Roma, 4 marzo 2011 Prot. n. 1483 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Al Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO Al Dirigente del Dipartimento Istruzione

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

1) Un Liceo classico. 2) Il Liceo «Franchetti»

1) Un Liceo classico. 2) Il Liceo «Franchetti» Studenti-LRF-2013 Utenti che hanno svolto il test: 262 Famiglie-LRF-2012/2013 Utenti che hanno svolto il test: 173 1) Un Liceo classico Risp. 1) È ancora una scelta valida (Utenti: 140 Perc.: 53.44%) Risp.

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN NOI CON GLI ALTRI CAMERUN Solidarietà e cooperazione come valori fondanti per le nuove generazioni Promosso da: Fondazione Un cuore si scioglie onlus, in collaborazione con la Regione Toscana e Mèta cooperativa

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

Una Grande Famiglia per il Volley

Una Grande Famiglia per il Volley Una Grande Famiglia per il Volley il Notiziario della Settimana n.30 di lunedì 18 Maggio 2015 SOMMARIO : : Campionato Nazionale: Terminato!! : Campionato Regionale: 30a giornata pag.2,3 : Campionato Provinciale:

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI ALTRE DISPOSIZIONI Vengono di seguito fornite le informazioni relative a: campo di gioco attrezzature controlli preliminari modulo CAMP3 componenti delle squadre assenza della squadra o degli Ufficiali

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Tessera del Tifoso. Linee guida per gli addetti ai lavori approvate dal Gruppo di Lavoro tecnico. Programma Tessera del Tifoso VERSIONE DEFINITIVA 1

Tessera del Tifoso. Linee guida per gli addetti ai lavori approvate dal Gruppo di Lavoro tecnico. Programma Tessera del Tifoso VERSIONE DEFINITIVA 1 Tessera del Tifoso Linee guida per gli addetti ai lavori approvate dal Gruppo di Lavoro tecnico Programma Tessera del Tifoso VERSIONE DEFINITIVA 1 Indice degli argomenti Cos è la tessera del tifoso I punti

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Premessa Aiutare i figli a orientarsi alla fine del quinquennio della scuola superiore, o sostenerli nella scelta di

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S.

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S. Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENMENTO C.A.S. Ringraziamo per aver prontamente risposto al nostro questionario relativo ai Centri di Avviamento al Canottaggio

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F. GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F

XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F. GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F MAGGIO 2015 VENERDÌ 1 ODERZO (TV) Piazza Grande XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F XIX Trofeo Mobilificio

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO v. Marconi, 62 15058 VIGUZZOLO (AL) Tel. 0131/898035 Fax 0131/899322 Voip 0131974289 Mobile 3454738373 E_mail: info@comprensivoviguzzolo.it

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE

LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE CAPITOLO V LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE PREMESSA Questo capitolo affronta l analisi dello sport come diritto di cittadinanza non solo metaforico, emotivo, ma anche commerciale ed identitario.

Dettagli

NOTIZIE della Fondazione

NOTIZIE della Fondazione NOTIZIE della Fondazione SPECIALE Defibrillatori per Imola Attraverso il Centro per lo Sviluppo Economico del Territorio Imolese la Fondazione dona 30 defibrillatori alle strutture sportive imolesi 2 CSETI

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Federazione Italiana Nuoto. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014

Federazione Italiana Nuoto. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014 Federazione Sportiva Nazionale riconosciuta dal Coni Federazione Italiana Nuoto F.I.N.A. LE.N. I.LS.E. I.L.S. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014 Ai Presidenti dei Comitati

Dettagli

47 Anno Domini Triathlon Festival

47 Anno Domini Triathlon Festival 47 Anno Domini Triathlon Festival Campionati Italiani Assoluti di Triathlon Sprint Staffetta a squadre Coppa Crono a Squadre Sabato 05 ottobre 2013 Domenica 06 ottobre 2013 Parco Le Bandie, Lovadina (TV)

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 04-2013 COMUNICAZIONI

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 04-2013 COMUNICAZIONI COMUNICAZIONI Si comunica che al fine di disporre in tempo utile dei risultati delle gare per poterli trasmettere in tempo a giornali e televisioni locali, si invitano i responsabili delle società che

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO EDUCAZIONE STRADALE GEMELLAGGIO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA NUOTO XX CONCORSO LETTERARIO «POESIA A MEOLO» EDUCAZIONE ALLA SALUTE PARLAWIKI LINGUA LATINA CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

I GIOVANI E LO SPORT NEL VENETO PARTECIPAZIONE, OPINIONI E ATTEGGIAMENTI IN UNA LETTURA DI GENERE

I GIOVANI E LO SPORT NEL VENETO PARTECIPAZIONE, OPINIONI E ATTEGGIAMENTI IN UNA LETTURA DI GENERE ANALISI COLLANA RICERCHE N. 43 GIUGNO 2002 I GIOVANI E LO SPORT NEL VENETO PARTECIPAZIONE, OPINIONI E ATTEGGIAMENTI IN UNA LETTURA DI GENERE a cura di Tiziana Bonifacio Vitale, Alessio Favaro, Paola Stradi

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli