TMO Apparecchiature automatiche. per impinati di combustione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TMO 720-4. Apparecchiature automatiche. per impinati di combustione"

Transcript

1 10i/08/96 Apparecchiature automatiche di controllo per impinati di combustione a gasolio Per bruciatori ad aria soffiata fino ad una portata di 0 kg/h con funzionamento intermittente ad 1 o 2 stadi. Rivelatore fiamma: - Fotoresistenza FZ 711 S - Detettore a raggi infrarossi per luce pulsante IRD 1010 A Honeywell Company CAPO DI APPLICAZIOE Il dispositivo automatico di controllo comanda e controlla i bruciatori ad aria soffiata di media e grossa potenza (collaudato ed approvato secondo norme E 20). E utilizzabile a scelta per un funzionamento a più stadi oppure modulante con potenza calorifica nominale facoltativa, come anche é utilizzabile per bruciatori nomtati su generatori di aria calda fissi (secondo DI 79). L apparecchio é completamente intercambiabile e sostituibile con la precedente esecuzione tipo TO STRUTTURA DELL APPARECCHIO E LA SUA CO- STRUZIOE L automatismo é ben protetto essendo montato in un involucro ad innesto, in materiale plastico ininfiammabile e trasparente, il quale contiene: - motore sincrono con riduttore, come comando per il pacco cammes - pacco cammes, con indicazione informativa colorata del programma - meccanismo di commutazione a cammes per il comando del ciclo di lavorazione - 2 relé a corrente continua ed 1 relé a tenuta per rimanenza su di uno stesso quadro comune - circuito stampato a spina con componenti elettronici Sulla parte inferiore dell apparecchio con dei robusti contatti a spina, é possibile programmare, attraverso l inserzione di tre ponticelli interrompibili la sorveglianza della serranda aria come pure un funzionamento a ripetizione o autobloccante. Sulla parte frontale dell apparecchio sono invece raggruppati i seguenti indicatori, corrispondenti alle seguenti importanti funzioni: - tasto luminoso per indicazione blocco e sblocco - indicatore colorato del programma di lavoro - vite per fissaggio centrale DATI TECICI Tensione di esercizio 220 / 20 V ( %) 50 Hz (0-60 Hz) Frequenza anomala appare una variazione proporzionale del tempo Fusibile all entrata 10 A rapido, oppure 6 A portante Assorbimento 15 VA ax. carico per uscita A Carico totale 6 A Approvato per portate illimitate del bruciatore E 20 Tempo di prelavaggio con serranda aria aperta 0 sec. Ciclo serranda <60 sec. Tempo di preaccensione 0 sec. e rispett. 2 sec. (KL 10) Tempo di sicurezza fisso 5 sec. Ritardo a stadio 2 11,5 sec. Tempo di attesa dopo blocco nessuno Temperatura ambiente -20 C C per apparecchio e cellula fotoelettrica Sensibilità alla luce di FZ 711 S dicitura in rosso più di 10 Lux radiali dicitura in bianco più di 10 Lux assiali e radiali Lunghezza cavo 0,6 m standard fotoresistenza 10 m, 200 m se messo separato Protezione IP Peso ca. 950 g con zoccolo e fotoresistenza 1

2 CARATTERISTICHE TECICHE PER L IPIEGO 1. L apparecchio di comando e la cellula fotoelettrica possono essere azionati a temperature ambiente fino a 60 C 2. Il ciclo di commutazione é comandato attraverso un interruttore a cammes azionato da motore sincrono con riduttore. Quindi praticamente é indipendente dalla tensione di rete.. L indicazione colorata del corso del programma di lavoro permette di seguire l andamento del programma stesso.. Lo sblocco dopo blocco per guasto può avvenire sia con il tasto relativo che con un dispositivo di sblocco distanza. 5. Un sistema di codificazione impedisce l inserimento nello zoccolo di un apparecchio sbagliato. 6. Si ottiene un funzionemento perfetto ed una perfetta sorveglianza della tensione di rete grazie al funziona mento in corrente continua di entrambi i relé. 7. Il cablaggio allo zoccolo é reso più semplice da morsetti ad anello per il conduttore neutro come anche morsetti per contatto a terra. 8. Attraverso l interruzione del ponticello l apparecchio può venire programmato per funzionamento "autobloccante" o "a ripetizione". Allo stesso modo potrà essere scelto il tipo di sorveglianza della serranda aria. 9. La mancanza di segnale di conferma per quanto riguarda i finecorsa delle serrande aria, avrà come conseguenza il blocco per guasto. 10. Per il consenso della valvole di grossa portata non é necessario un contatto separato della serranda. 11. La preaccensione può essere scelta con una durata breve o lunga. 12. Tutti i componenti elettrici ed elettronici sono raggruppati su due stampati a spina. ISTRUZIOI PER IL OTAGGIO 1. L apparecchio può essere montato sia sul bruciatore che su di un impianto elettrico di distribuzione, la sua posizione di montaggio é facoltativa. 2. Si dovrà controllare con la massima precisione, l esattezza del collegamento dell apparecchio poiché degli errori di collegamento possono portare a mettere in pericolo la sicurezza dell impianto e a danneggiare seriamente l apparecchio o l intero impianto stesso.. E importante, che nessuna luce estranea dall esterno vada a colpire la cellula fotoelettrica. La luce estranea potrebbe filtrare dalle finestrelle di osservazione o da fessure all interno del bruciatore oppure ancora dalla camera di combustione incandescente o da rivestimenti in mattoni nelle caldaie. Essa causa il blocco dell impianto.. Sia l apparecchio di comando che la cellula fotoelettrica dovranno essere montati in modo tale che la temperatura ambiente non superi mai i 60 C. In caso di temperatura maggiore vengono compromessi sia la funzionalità che la durata nel tempo. 5. L apparecchio é in grado di sopportare quelle vibrazioni di entità normalmente prevista su di un bruciatore, tuttavia dovrà scegliere un luogo di montaggio sul quale non sopraggiungano forti vibraziono o colpi. 6. Sollte bei der Prüfung des Brenners die Knackrate nach E 5501 den zulässigen Wert übersteigen, so kann zwischen Kl. 8 und 9 ein X2-Kondensator von 0.1 µf angeschlossen werden. CICLO DEL PROGRAA Avviamento normale Quando il termostato di regolazione richiede calore, vengono subito inseriti sia il motore del bruciatore sia il trasformatore di accensione. Se non é montato un dispositivo di blocco delle serrande aria, il commutatore di programma scatta subito su posizione di "prelavaggio". egli altri casi il commutatore di programma prosegue ancora fino a ché 2 non viene segnalata una serranda aria aperta. Dopo 0 secondi di prelavaggio si interrompe il segnale di apertura per la serranda ed il commutatore del programma rimane fermo fintanto che non perviene la conferma di "Serranda min.". on é possibile interrompere il commutatore di programma senza la sorveglianza sulla serranda aria. Poi il commutatore del programma procede a scatta e dà il consenso alla valvola di fiamma minima. Quando poi viene a formarsi una fiamma che sia visibile dalla cellula fotoelettrica, il rélé di fiamma da il consenso alla prosecuzione del programma: quindi postaccensione e grossa portata. Tale emissione fa chiudere il contatto del termostato GL attraverso il morsetto 6. Se questa grossa portata lo richiede, verrà dapprima aperta la serranda aria sul morsetto 12. Dopo l arrivo del segnale "serranda " verrà dapprima dato consenso alla valvola di grande portata. Ora il commutatore del programma sarà finalmente arrestato e l apparecchio si trova in posizione di funzionamento. Avviamento senza presenza di fiamma Entro il periodo di 5 secondi dall emissione del combustibile l apparecchio si colloca in posizione di guasto. Il tasto di sblocco si accende. Il bruciatore torna di nuovo in funzione se verrà azionato il tasto luminoso oppure lo sblocco a distanza. Dopo lo sblocco ed un tempo di attesa regolamentare, ricomincia il normale avviamento. Spegnimento fiamma durante il funzionamento La caduta della luce irradiata dalla fiamma viene registrata quasi istantaneamente dalla fotocellula. E seconda di come é stato programmato l apparecchio avviene quanto segue: a) con l interruzione del ponticello II per il funzionamento a ripetizione: avviene una immediata interruzione dell afflusso di combustibile ed un nuovo, normale avviamento. b) con il ponticello II intatto, per il funzionamento autobloccante: l apparecchio va immediatamente in posizione di blocco per guasto e il nuovo avviamento avviene soltanto dopo aver azionato il dispositivo di sblocco. Con il collegamento del trasformatore di accensione al morsetto 10, l apparecchio lavora con breve preaccensione. Qui il processo di accensione ha inizio soltanto dopo ché terminata la ventilazione. Se l apparecchio viene contemporaneamente programmato per il funzionamento "autobloccante", il suo impiego sarà possibile anche per quegli impianti compresi nel settore dei "comubstibili". SELEZIOE DEL PROGRAA A ripetizione-bloccante Se l apparecchio, dopo lo spegnimento della fiamma durante il funzionamento, deve intraprendere un nuovo tentativo di avviamento, dovrà essere interrotto il filo del ponticello II collegato sul fondo dell apparacchio. Si potrà di nuovo far diventare "bloccante" l apparecchio, collegando i morsetti nello zoccolo. Sorveglianza della serranda aria essna sorveglianza: il ponticello I sul fondo dell apparecchio non deve essere interrotto. E necessario il collegamento dei morsetti 1-15 nello zoccolo. Sorveglianza con "Serranda ": il ponticelli I sul fondo dell apparecchio non deve essere interrotto. Finecorsa fra morsetti 1 e 15. Sorveglianza con "Serranda min.": Si deve interrompere il ponticelli I sul fondo dell apparecchio. Eseguire il collegamento dei morsetti 1-16 nello zoccolo, con finecorsa fra morsetti 1 e 15. Sorveglianza con "Serranda " e "Serranda min.": circuito secondo fig. 1, separare il ponticello I sul fondo dell apparecchio. on ci sarà segnalazione di blocco per guasto se non sarà presente un segnale di conferma dei finecorsa serranda: Esempio di separazione ponticello III - quando il ciclo della serranda é più lungo di 60 sec. - quando c é preriscaldamento di olio pesante.

3 SCHEA PER IL COLLEGAETO CO IL COADO-SERRADA ARIA E GL min. ST fine corsa seranda Z RT R L Ph 10 A rapido 6 A port. SCHEA DI PRICIPIO FZ ATTACCO IRD morsetto 1 morsetto 2 IRD 1010 IDICAZIOE PER ATTACCO blu nero marrone - Con motore per serranda aria con "" 1 contatto: va collegata al morsetto Con motore per serranda aria con "" 2 contatti: traverso contatto "" 2 sul morsetto 6. morsetto 2 morsetto 1 morsetto 9 ST RT GL LK Z R FZ interruttore principale termostato di sicurezza termostato di regolazione termostato per grosso carico segnalatore guasti esterno motore serranda aria motore del bruciatore accensione tasto di sblocco valvola magnetica 1 stadio valvola magnetica 2 stadio fotoresistenza SCHEA DI COLLEGAETO SEZA COADO-SERRADA ARIA E GL ST Z RT R Ph 10 A rapido 6 A port.

4 SCHEA DI PRICIPIO Ph 10A ST RT 9 20 rs1 marrone nero 1 FZ blu 2 guasto di serranda aria 7 L1 1 R1 R2 D R K R R C2 G1 1 R5 R RF 17 bloccante R6 E rm1 rf1 16 R 17 C1 R rs2 18 RS 8 rm G H rf2 F D 0 B P L GL 6 nessuna sorveglianza minimale 16 min. 15 C Q I A rf rm2 Sy 1 21 L Z 10 B 0 A B C D E F G H I K L O P Q ts 60 bianco blu arancio giallo rosso verde bianco R rélé motore E ripetizione comando contatti rélé RF fotorélé F eccitazione e controllo rélé motore rs1 blocco per guasto RS rélé di blocco G inserimento valvola 1, rs2 autointerruzione relé per guasto R ritorno inizio tempo sicurezza rm1 autocontrollo relé motore interruttore a cammes H consenso a grande portata rm2 comando morore sincrono A comando motore sincrono I preaccensione lunga rm contatto principale sorveglianza serranda aria L preaccensione corta B comando serranda aria inizio programma rf1 stacco per guasto C comando motore sincrono commutazione alimentaz.serranda rf2 contollo sorveglianza serranda aria O controllo rélé motore commutando rf controllo D commutazione rélé motore il fotorélé tv tempo prelavaggio con serranda P controllo rf 1 aperta Q comando motore sincrono ts tempo sicurezza sorveglianza serranda aria CICLO DEL PROGRAA a) avviamento con formazione fiamma b) avviamento senza formazione fiamma bianco blu arancio giallo rosso verde bianco blu arancio giallo tv ts tv ts motore serranda aria accensione fiamma Segnalazione blocco >

5 RIASSUTO DI TUTTE LA FASI DI SICUREZZA 1. Allo spegnimento della fiamma durante il funzionamento, immediato blocco dell afflusso di combustibile e, a scelta, si può avere un blocco o un nuovo avvia mento. 2. In caso di avviamento senza formazione di fiamma, blocco dell alimentazione di combustibile entro un massimo di 5 sec. dopo la sua fuoriuscita.. L alimentazione di combustibile avviene soltanto se tutte le varie parti dell apparecchio funzionano perfettamente. Tutti i circuiti elettrici di sicurezza sono controllati automaticamente prima della fuoriuscita del combustibile.. Possibilità di sorveglianza ininterrotta della serranda aria, con blocco per guasto, se la serranda funziona in maniera non corretta. Con questo provvedimento viene anche protetto da sovraccarico il trasformatore di accensione. 5. Una interruzione della tensione di rete, porterà in ogni caso ad un normale ri-avviamento non appena la tensione tornerà. Se l apparecchio si trova in condizioni diblocco per guasto, una interruzione della corrente di rete non interferirà con tale condizione. 6. Una luce estranea che colpisca durante la fase di prelavaggio, porta ad un blocco per guasto da luce estranea. 7. Una aumentata sensibilità del controllo-fiamma durante il prelavaggio garantisce che possa crearsi luce estranea oppure che la fotocellula possa comportarsi in modo errato, cosicché sia evitato il subentrare di qualunque rischio per la sicurezza dell impianto. Il circuito stampa to relativo alla sicurezza da luce estranea é concepito con un grado di sicur. assolutamente autonomo. ES I FUZIOE E AUTEZIOE L apparecchio non necessita di alcuna manutenzione e pertanto non deve essere aperto. La fotocellula dovrebbe periodicamente essere controllata per rimuovere eventuale sporcizia dalle parti sensibili alla luce. La polvere e lo sporco riducono la quantità di luce che la colpisce e ciò comporta blocchi per guasto. on é abbastanza attendibile una misurazione della corrente fotoelettrica, poiché i valori si alterano in maniera infinitesimale. Si dovrà invece inserire una resistenza R = k 7 in serie con il rilevatore FZ 711 S. Se con un successivo avviamento dell apparecchio non avviene alcun blocco, allora si sà che la illuminazione é perfettamente in ordine. La resistenza R = k 7 dovrà essere tolta, non appena effettuato il controllo. Al momento della messa in funzione dell aimpianto e durante tutte le operazioni di servizio si dovrà essere sicuri che gli organi di sorveglianza lavorino perfettamente, come segue: 1. Avviamento del bruciatore con la fotocellula estratta e coperta. Al termine del tempo di sicurezza (settore giallo) avrà luogo un blocco. La fotocellula dovrà essere ben coperta, altrimenti si avrà un blocco per arrivo di luce estranea. 2. Avviamento del bruciatore con la fotocellula colpita da luce estranea (é sufficiente la illuminazione intensa di uno spazio di una qualsiasi entità) e avrà luogo un blocco per guasto da luce estranea.. Avviamento del bruciatore con fotocellula inserita e con formazione fiamma, lasciare scorrere il programma finito (fine del settore verde). Estrarre la fotocellula e oscurare: a) se l apparecchio é programmato "bloccante" avverrà il blocco b) se l apparecchio é programmato "a ripetizione" si arresta immediatamente l afflusso di combustibile ed inizia un nuovo avviamento. ISURE DI SICUREZZA PARTICOLARI COTRO LUCE ESTRAEA ACATO FUZIOAETO DELLA FOTOCELLULA Durante il prelavaggio, la sensibilità dell amplificatore di fiamma é tramite un accorgimento elettrico, sensibilmente maggiore che non quando il bruciatore é in funzione. Una minima quantità di luce estranea oppure anche soltante una minima difficoltà alla cellula fotoelettrica provocano un blocco per luce estranea prima della emissione di combustibile. DAGOSI DEI DIFETTI 1. Il bruciatore non parte, l indicatore di programma rimane all estremità della zona verde, e non viene segna lato blocco per guasto: a) possibile errore di cablaggio b) mancanza di tensione al morsetto 9 c) mancanza di collegamento al conduttore neutro 2. Indicazione di disturbo all inizio o alla fine della zona blu: a) nessun segnale di conferma per "serranda " b) nessun segnale di conferma per "serranda min." c) se l impianto non prevede segnale di conferma per la posizone della serranda aria, allora il ponticello I sul fondo dell apparecchio é interrotto oppure manca il collegamento dei morsetti 1-15 sulla basetta. Attenzione: Le segnalazioni di conferma per quanto riguarda le posizioni della serranda aria "" o "min." per la preventilazione o l accensione, debbono avvenire nel periodo di ca. 60 sec. Dopo questo periodo subentra il blocco. Ciò serve ad impedire che il bruciatore rimanga continuamente in prelavaggio.. Blocco per guasto nel settore blu a) luce estranea sulla fotocellula b) fotocellula difettosa c) valvola magnetica aperta o non a tenuta c) difetto nel controllo-fiamma dell apparecchio. Avviamento bruciatore con emmissione di combustibile, non compare la fiamma, avviene blocco al termine del settore giallo: a) nessuna accensione b) nessuna alimentazione di combustibilie c) valvola magnetica difettosa oppure non collegata 5. Avviamento del bruciatore con presenza fiamma, avviene blocco al termine del settore giallo: a) fotocellula impolverata b) fotocellula montata in modo errato, e quindi non "legge" luce c) fotocellula collegata male o difettosa d) difetto nel controllo-fiamma dell apparecchio e) nessuna tensione sul morsetto 20 Attenzione: quando un apparecchiatura automatica di controllo va in blocco essa adempie nella maggior parte dei casi alle funzioni per le quali é stata progettata. Quindi al di fuori delle possibilità più sopra indicate, sono possibili ancora le seguenti cause di blocco al bruciatore: 1) scintilla di accensione collocata male 2) riserva combustibile esaurita ) rubinetto combustibile chiuso ) filtro otturato 5) pompa difettosa 6) difetti nella combustione 7) partenza bruciatore difettosa 5

6 CO BASETTA 22 ø FOTORESISTEZA FZ 711 S ø PG vite per messa a terra piastrine di scorrimento individuale SUPPORTO ALL FZ 711 S UD IRD ø passacavo puisante sblocco ø IRD ø IRD VARIATI destra assiale sinistra DATI PER L ORDIAZIOE ARTICOLO SIGLA CODICE Apparecchio comando tipo Basetta dell apparecchio basetta TO Piastrina scorrimento (2x) piastrina PG a scelta piastrina a morsetti Rilevatore fiamma FZ 711 S rosso 0001 a scelta FZ 711 S bianco 1001 Rivelatore fiamma IRD 1010 destra a scelta IRD 1010 assiale a scelta IRD 1010 sinistra 1650 Supporto per fotoresistenza supporto Cavo di collegamento al rilevatore FZ 711 S 0.5 m, con raccordo per l'estremita del filo conduttore Cavo di collegamento al rilevatore IRD / FZ 0.6 m, con raccordo per l'estremita del filo conduttore I dati sopraindicati si riferiscono a forniture in esecuzioni normale. Il nostro programma ordini comprende anche forniture in esecuzioni speciali. Ci riserviamo qualsiasi modifica tecnica. 6 A Honeywell Company Satronic AG Honeywell-Platz 1 Postfach 2 CH-8157 Dielsdorf

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

NE FLUSS 20 EL PN CE

NE FLUSS 20 EL PN CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 A - CE 0063 AQ 2150 MANTELLATURA 7 3 1 102 52 101 99-97 83 84-64 63 90 139 93 98 4 5

Dettagli

Sostituzione del contatore di energia elettrica

Sostituzione del contatore di energia elettrica Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Sostituzione del contatore di energia elettrica per Vitotwin 300-W, tipo C3HA, C3HB e C3HC e Vitovalor 300-P, tipo C3TA Avvertenze sulla

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp Erkopress 300 Tp-ci Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Apparecchio di termostampaggio con compressore integrato e riserva di

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 T - CE 0063 AQ 2150 Appr. nr. B95.03 T - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO...

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.01 A - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO... 30R0032/0... 02-99... IT... MANTELLATURA

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte.

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il montante L autostrada che porta al centralino Il montante È la conduttura che collega

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta

MASTERSOUND 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended. Congratulazioni per la Vostra scelta MASTERSOUND 300 300 B S. E. Amplificatore integrato in classe A Single ended Congratulazioni per la Vostra scelta Il modello 300 B S.E. che Voi avete scelto è un amplificatore integrato stereo in pura

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE

ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE E d i z i o n e 1 d a t a t a A P R I L E 1 9 9 5 POOL AZIENDE SERVIZIO SICUREZZA GAS 53 52 51 50 49 48 47 46 351

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Argomenti principali Concetti fondamentali sull'atomo, conduttori elettrici, campo elettrico, generatore elettrico Concetto di circuito elettrico (generatore-carico)

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE.

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. Nello Mastrobuoni, SWL 368/00 (ver. 1, 06/12/2011) Questo strumento è utile per verificare se gli

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Protezione dai contatti indiretti

Protezione dai contatti indiretti Protezione dai contatti indiretti Se una persona entra in contatto contemporaneamente con due parti di un impianto a potenziale diverso si trova sottoposto ad una tensione che può essere pericolosa. l

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA CONTATTI DIRETTI contatti con elementi attivi dell impianto elettrico che normalmente sono in tensione CONTATTI INDIRETTI contatti con masse che possono trovarsi

Dettagli

Gentile cliente, Bongioanni spa

Gentile cliente, Bongioanni spa GX NE Gentile cliente, La ringraziamo per aver acquistato un prodotto Bongioanni. Questo libretto è stato preparato per informarla, con avvertenze e consigli, sulla installazione, il corretto uso e la

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

Manuale - parte 1. Descrizione del generatore e istruzioni per l uso. Generatore Marine Panda 8000 NE Tecnologia silenziosissima

Manuale - parte 1. Descrizione del generatore e istruzioni per l uso. Generatore Marine Panda 8000 NE Tecnologia silenziosissima Manuale - parte 1 Descrizione del generatore e istruzioni per l uso Generatore Marine Panda 8000 NE Tecnologia silenziosissima 230V - 50 Hz / 6,5 kw Icemaster Fischer Panda 25 20 10 10 10 since 1977 Icemaster

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

In un collegamento in parallelo ogni lampadina ha. sorgente di energia (pile) del circuito. i elettrici casalinghi, dove tutti gli utilizzatori sono

In un collegamento in parallelo ogni lampadina ha. sorgente di energia (pile) del circuito. i elettrici casalinghi, dove tutti gli utilizzatori sono I CIRCUITI ELETTRICI di CHIARA FORCELLINI Materiale Usato: 5 lampadine Mammut 4 pile da 1,5 volt (6Volt)+Portabatteria Tester (amperometro e voltmetro) I circuiti in Parallelo In un collegamento in parallelo

Dettagli

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 11 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle fornito

Dettagli

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter

User Manual ULTRA-DI DI20. Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter User Manual ULTRA-DI DI20 Professional Active 2-Channel DI-Box/Splitter 2 ULTRA-DI DI20 Indice Grazie...2 1. Benvenuti alla BEHRINGER!...6 2. Elementi di Comando...6 3. Possibilità Di Connessione...8 3.1

Dettagli

rischio elettrico generale

rischio elettrico generale rischio elettrico generale In Italia si verificano mediamente 5 infortuni elettrici mortali ogni settimana (per folgorazione), un primato europeo fortunatamente in lenta ma continua diminuizione. I luoghi

Dettagli

Interruttori ad onda d aria. sensing the future. Profili, pulsanti, pressostati e soglie a pavimento per barriere, porte e portoni automatici

Interruttori ad onda d aria. sensing the future. Profili, pulsanti, pressostati e soglie a pavimento per barriere, porte e portoni automatici sensing the future Interruttori ad onda d aria Profili, pulsanti, pressostati e soglie a pavimento per barriere, porte e portoni automatici Esenti da manutenzione, collaudati, robusti Alta reattività estremamente

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

DEOS DEOS 16 DEOS 20 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 16 DEOS 20 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 16 DEOS 20 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Libretto d installazione uso e manutenzione

Libretto d installazione uso e manutenzione Libretto d installazione uso e manutenzione Caldaria Uno Super Pro Sistemi combinati di riscaldamento caldaia e aerotermo per riscaldare ambienti soggetti a vincoli normativi Alimentati a metano/gpl Rendimento

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa Alle seguenti pagine trovate una descrizione del principio di funzionamento generale dei sistemi frenanti ad aria compressa installati in

Dettagli

LE VALVOLE PNEUMATICHE

LE VALVOLE PNEUMATICHE LE VALVOLE PNEUMATICHE Generalità Le valvole sono apparecchi per il comando, per la regolazione della partenza, arresto e direzione, nonché della pressione e passaggio di un fluido proveniente da una pompa

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA

LA CORRENTE ELETTRICA L CORRENTE ELETTRIC H P h Prima che si raggiunga l equilibrio c è un intervallo di tempo dove il livello del fluido non è uguale. Il verso del movimento del fluido va dal vaso a livello maggiore () verso

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

Note tecniche per l installazione

Note tecniche per l installazione Mod. 24 SE EST 28 SE EST Note tecniche per l installazione Importante Il libretto... L installazione... deve essere letto attentamente; si potrà così utilizzare la caldaia in modo razionale e sicuro;

Dettagli

TICONTROL MOD. DEP. attraversa il Livello per mezzo di viti. Attraverso una ricca. i nostri livelli riescono a soddisfare le esigenze più particolari,

TICONTROL MOD. DEP. attraversa il Livello per mezzo di viti. Attraverso una ricca. i nostri livelli riescono a soddisfare le esigenze più particolari, LV LIVELLI VISIVI SERIE MULTICONTR TICONTROL OL I Livelli Visivi danno la possibilità di controllare in ogni istante il livello del liquido in modo chiaro e preciso. Il principio utilizzato è quello dei

Dettagli

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Istruzioni per l installazione FANKIT01-IA-it-12 IMIT-FANK-TL21 Versione 1.2 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Indicazioni relative

Dettagli

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie Gruppo termico murale a gas a premiscelazione Serie GENIO Tecnic Serie GENIO TECNIC Caratteristiche principali Quali evoluzione subirà il riscaldamento per rispondere alle esigenze di case e utenti sempre

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

www.jabsco.com Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo.

www.jabsco.com Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo. Autoclave Autoclave Mod. RFL 122202A Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo. Protezione termica interna per i sovracarichi. Gira a secco

Dettagli

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche:

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche: OGGETTO: Egregi, a breve verrà commercializzata una nuova gamma di caldaie a condensazione, chiamata Paros Green, che andranno a integrare il catalogo listino attualmente in vigore. Viene fornita in tre

Dettagli

Effetti fisiopatologici della corrente elettrica sul corpo umano

Effetti fisiopatologici della corrente elettrica sul corpo umano Effetti fisiopatologici della corrente elettrica sul corpo umano La vita è regolata a livello cerebrale, muscolare e biologico da impulsi di natura elettrica. Il cervello è collegato ai muscoli ed a tutti

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Istruzioni per il montaggio e la manutenzione

Istruzioni per il montaggio e la manutenzione 720 7200 07/2005 IT (IT) Per l installatore specializzato Istruzioni per il montaggio e la manutenzione Caldaia murale a gas Logamax U22-20/24/24K/28/28K Leggere accuratamente prima del montaggio e della

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241 MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE cod. 7372 241 Gentile cliente Il piano cottura induzione ad incasso è destinato all uso domestico. Per l imballaggio dei nostri prodotti usiamo materiali che rispettano

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni Produzione della corrente alternata La generazione di corrente alternata viene ottenuta con macchine elettriche dette alternatori. Per piccole potenze si usano i gruppi elettrogeni. Nelle centrali elettriche

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE 26 MARZO 2014 dalle ore 14.30 alle ore 17.30 c/o Museo della Tecnica Elettrica Via Ferrata 3 27100 Pavia La soluzione Rete Picchi Cali di tensione Armoniche?

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

1. GLI IMPIANTI ELETTRICI NEGLI AMBIENTI A MAGGIOR RISCHIO IN CASO DI INCENDIO:I RIFERIMENTI NORMATIVI.

1. GLI IMPIANTI ELETTRICI NEGLI AMBIENTI A MAGGIOR RISCHIO IN CASO DI INCENDIO:I RIFERIMENTI NORMATIVI. -capitolo 1- - 1-1. GLI IMPIANTI ELETTRICI NEGLI AMBIENTI A MAGGIOR RISCHIO IN CASO DI INCENDIO:I RIFERIMENTI NORMATIVI. 1.1 Premessa. Gli impianti elettrici possono essere causa di innesco e di propagazione

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI INDIRETTI NEI SISTEMI TT

PROTEZIONE DAI CONTATTI INDIRETTI NEI SISTEMI TT POTEZONE DA CONTATT NDETT NE SSTEM TT Appunti a cura dell ng. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d ngegneria dell Università degli

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Informazioni per i portatori di C Leg

Informazioni per i portatori di C Leg Informazioni per i portatori di C Leg C-Leg : il ginocchio elettronico Otto Bock comandato da microprocessore per una nuova dimensione del passo. Gentile Utente, nella Sua protesi è implementato un sofisticato

Dettagli

Alimentazione Switching con due schede ATX.

Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentatore Switching finito 1 Introduzione...2 2 Realizzazione supporto...2 3 Realizzazione Elettrica...5 4 Realizzazione meccanica...7 5 Montaggio finale...9

Dettagli

Descrizione del funzionamento ITS-M-A. 46669V003-412008-0-OCE-Rev.A-2

Descrizione del funzionamento ITS-M-A. 46669V003-412008-0-OCE-Rev.A-2 I Descrizione del funzionamento ITS-M-A 46669V003-42008-0-OCE-Rev.A-2 Descrizione del funzionamento ote Copyright 2000 by SOMMER Antriebs- und Funktechnik GmbH Il presente manuale è rivolto in particolare

Dettagli

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit Sifoni per vasca da bagno Geberit. Sistema.............................................. 4.. Introduzione............................................. 4.. Descrizione del sistema.................................

Dettagli