CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER LEASING IMMOBILARE IN COSTRUENDO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER LEASING IMMOBILARE IN COSTRUENDO"

Transcript

1 Comune di Livorno Area Dipartimentale 3 Programmazione Economico finanziaria U.O.Va Servizi finanziari e Acquisti Ufficio Finanza e Investimenti CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER LEASING IMMOBILARE IN COSTRUENDO OGGETTO DEL CAPITOLATO Il presente capitolato d oneri disciplina il rapporto contrattuale tra il Comune di Livorno, di seguito denominato Comune, ed il soggetto finanziatore che stipulerà il contratto di locazione finanziaria per la progettazione esecutiva e la realizzazione della nuova sede dell Azienda Trasporti Locali di Livorno, stimata complessivamente in ,57 oltre I.V.A. come da capitolato d appalto predisposto dal R.U.P. Arch. Tocchini, approvato con disp. n del 02/04/2009, nonché le spese tecniche per ,00, oneri per la progettazione cnpaia per 2.400,00, allacciamenti e spese varie per ,17, pubblicazione gara e contributo Aut. LL.PP. per ,00, approvate con disp. n del 02/04/2009, oltre al valore del diritto di superficie, valutato in ,00. L operazione di leasing immobiliare e, quindi, il relativo servizio, dovrà essere effettuato da imprese autorizzate all esercizio dell attività bancaria da parte della Banca d Italia, o corrispondente banca centrale estera, di cui al D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385 (T.U. delle leggi in materia bancaria e creditizia) o da intermediari finanziari ex art D.Lsg. 385/1993 citato. Per eventuali raggruppamenti di soggetti partecipanti valgono le disposizioni di cui all art.37 del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 e successive modificazioni ed integrazioni. Si precisa che, negli importi sopraindicati, sono comprese anche le altre spese di investimento ammissibili e attinenti alla realizzazione di opere pubbliche, ossia le somme a disposizione della stazione appaltante, quali ad esempio le spese tecniche, di progettazione, nonché il valore del diritto di superficie, ed altre, così come previsto all art. 17, comma 1), lettera b) del D.P.R. 554/1999 che definisce puntualmente il contenuto del Quadro Tecnico Economico degli investimenti, che, pertanto, tali somme risultano finanziabili con leasing immobiliare in costruendo ex art. 160 bis D.Lgs. 163/

2 Eventuali varianti in corso d opera non rilevabili in sede di aggiudicazione, per cause impreviste ed imprevedibili, potranno, su discrezione della stazione appaltante, essere riconosciute, e concordate con il concorrente, se rientranti nei casi previsti dall art. 132 del D.Lgs. 163/2006, ed essere eventualmente oggetto di integrazione di importo, agli stessi patti e condizioni del contratto di leasing immobiliare già stipulato. L area dove verrà realizzata l opera è di proprietà comunale, sulla quale verrà costituito e ceduto il diritto di superficie, alle condizioni previste dal bando di gara, per un importo pari ad ,00. SOGGETTI E DEFINIZIONI Stazione appaltante: il Comune di Livorno, di seguito denominato Comune Società di Leasing: la Società finanziaria che concede il Leasing al Comune Costruttore: la ditta, società o ATI che realizza l opera Art. 1 Importo del Leasing L importo per il quale viene richiesto il leasing immobiliare in costruendo è pari all importo dei lavori che saranno aggiudicati definitivamente al ribasso, su un importo messo a base d asta di ,57 oltre I.V.A., oltre alle altre spese indicate nell oggetto del capitolato. Art. 2 Durata e Periodicità dei Canoni La locazione finanziaria avrà durata di anni 20 (venti) con decorrenza dalla data del verbale positivo di collaudo delle opere eseguite, con possibilità di estinzione anticipata attraverso l esercizio dell opzione di riscatto, così come previsto al successivo art. 6. I canoni di leasing, comprensivi della quota capitale e dell interesse, dovranno essere semestrali e posticipati per tutta la durata del contratto, in numero complessivo di 40 rate, con cadenza semestrale (30/06 e 31/12) di ogni anno, decorrente dalla data del collaudo tecnico-amministrativo. A titolo di esempio, se il collaudo è effettuato nel primo semestre, la prima rata avrà scadenza 31/12 dello stesso anno, se invece è nel secondo semestre, la scadenza della prima rata è fissata alla data del 30/06 dell anno successivo. Art. 3 Determinazione del tasso L operazione di leasing immobiliare è regolata a tasso variabile sulla base dello spread offerto in sede di gara. Il tasso variabile nominale annuo (base di calcolo 360/360) sarà parametrato al tasso Euribor a 6 mesi rilevato alle ore (ora dell Europa centrale) del secondo giorno precedente la decorrenza del periodo di interessi alla pagina EURIBOR 01 del circuito Reuters e alla pagina 248 del circuito Telerate. 2

3 Al quinto ed al quindicesimo anno di ammortamento, il Comune potrà esercitare con preavviso di 30 (trenta) giorni lavorativi, un opzione, irrevocabile nel periodo prescelto, di passaggio ad un tasso fisso annuo (base di calcolo 360/360) parametrato all Interest Rate Swap (IRS) corrispondente alla durata del suddetto periodo. Per Interest Rate Swap si intende il tasso lettera verso EURIBOR a 6 mesi rilevato alle ore del giorno lavorativo precedente quello di effetto dell opzione alla pagina TTST1 del circuito Reuters. Verranno inoltre applicati interessi di prefinanziamento agli importi relativi al pagamento delle parcelle, degli stati di avanzamento lavori e delle altre spese effettuate, ad un tasso derivante dallo spread appositamente offerto in sede di gara riferito all Euribor 3m/360, rilevato dal quotidiano Il Sole 24 ore il giorno lavorativo bancario precedente la data di ciascun pagamento. Gli interessi di prefinanziamento cessano di decorrere dalla data di consegna dell opera e con il decorrere dei canoni relativi al contratto di leasing (comunque non oltre 670 giorni o il minor termine proposto dal concorrente in sede di gara così come previsto nel capitolato speciale d appalto). Il canone di leasing è comprensivo anche degli oneri di prefinanziamento calcolati come sopra indicato. Art. 4 Criteri di aggiudicazione Il criterio di aggiudicazione applicato sarà quello dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 83 del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 e successive modificazioni ed integrazioni, determinato così come previsto nelle norme integrative facendo particolare riferimento a: - spread da applicare al tasso variabile del contratto di leasing, da esprimere in punti percentuali annui con tre cifre decimali; - spread da applicare al tasso variabile relativo agli interessi di prefinanziamento sopra indicati, da esprimere in punti percentuali annui con tre cifre decimali; Art. 5 Modalità di pagamento Il pagamento del canone, avverrà mediante corresponsione di n. 40 rate semestrali posticipate, comprensive, fin dalla prima rata di ammortamento, di una quota capitale e di una quota interessi calcolata al tasso contrattuale. I suddetti canoni semestrali, debitamente fatturati, saranno corrisposti alla Società di Leasing, alla scadenza fissata per ogni rata (30/06-31/12), mediante accreditamento sul conto corrente indicato dall aggiudicatario in sede di gara. Si precisa che la fattura dovrà pervenire al Comune di Livorno, ai fini del suo controllo e liquidazione, entro la fine del mese precedente al pagamento, ossia entro il mese maggio o di novembre, e deve indicare gli estremi e l oggetto del contratto di leasing. 3

4 Art. 6 Riscatto La quota di riscatto al termine del contratto di locazione finanziaria, è determinata in misura fissa pari all 1% del capitale finanziato. In caso di estinzione anticipata del contratto di leasing oppure di risoluzione contrattuale in danno, il valore del riscatto verrà commisurato sulla base delle opere effettivamente eseguite, sempre al tasso dell 1%. Il pagamento avverrà sulla base di apposita fatturazione, e con le modalità previste all art. 5 del presente capitolato. Art. 7 Interessi di Mora Per ogni singolo caso di ritardato pagamento alle scadenze pattuite, del canone da parte del Comune, saranno dovuti, alla Società di Leasing, gli interessi di mora calcolati al tasso di interesse legale stabilito annualmente con decreto ministeriale. Tali interessi decorreranno di diritto dal giorno (incluso) in cui avrebbe dovuto essere corrisposta la rata del canone dovuta per contratto, fino al giorno (escluso) dell effettivo pagamento. Art. 8 Estinzione anticipata E facoltà del Comune di Livorno procedere all estinzione anticipata, totale del leasing finanziario immobiliare, senza oneri aggiuntivi a carico dello stesso; la stessa potrà aver luogo decorsi 10 anni dall inizio del rimborso in corrispondenza della scadenza di ciascun semestre con un preavviso tramite raccomandata A/R che dovrà pervenire al soggetto finanziatore almeno 90 (novanta) giorni prima della scadenza stessa. In caso di estinzione anticipata totale, il Comune rientra nella piena proprietà del bene immobile senza nessun onere a carico dell ente. Art. 9 Oneri a carico del Comune Sono oneri a carico del Comune di Livorno: - la costituzione a favore della Società di Leasing, del diritto di superficie come previsto nel bando di gara; - la ricezione dell opera in consegna; - il pagamento del canone di locazione periodico alle scadenze stabilite; - comunicazione alla Società di Leasing dell avvenuta certificazione dei SAL, dei collaudi e conti finali, delle parcelle e degli eventuali compensi incentivanti per la progettazione interna e di ogni altra spesa effettuata. 4

5 Art. 10 Oneri a carico della Società di Leasing Sono oneri a carico della Società di Leasing: - la garanzia del godimento dell opera al Comune di Livorno e, per esso, all azienda incaricata del servizio dei trasporti pubblici locali; - la corresponsione al Comune di Livorno, del diritto di superficie come previsto nel bando di gara; - il pagamento di tutte le imposte e tasse derivanti dalla partecipazione alla gara. Art. 11 Pagamenti alla ditta realizzatrice dell opera La Società di Leasing provvederà direttamente al pagamento degli importi indicati negli stati di avanzamento lavori al soggetto costruttore, a seguito dell avvenuta comunicazione di approvazione di ciascun SAL e del Conto Finale, da parte della stazione appaltante, a fronte di regolari fatture emesse dal soggetto medesimo, dando comunicazione al Comune della data di effettivo pagamento degli stessi, dalla quale decorreranno gli interessi di prefinanziamento. Unitamente alla suddetta comunicazione dovrà essere trasmessa al Comune una tabella riepilogativa degli interessi maturati. Per il pagamento del Conto Finale, derivante dal certificato di collaudo-amministrativo dell opera, la Società di Leasing ottempererà al pagamento debitamente autorizzato dal Comune di Livorno. La Società di Leasing provvederà, in analogia a quanto previsto per i SAL e il Conto finale, al pagamento di parcelle agli eventuali professionisti individuati per la progettazione, coordinamento della sicurezza e direzione lavori, collaudo dell opera e tutte le altre spese effettuate a seguito del nulla osta dell amministrazione comunale, con le stesse modalità sopra riportate. La Società di Leasing, provvederà, inoltre, a rimborsare al Comune di Livorno le eventuali spese relative alla progettazione interna, ex-art. 92 D.Lgs. 163/2006, a fronte di apposita documentazione trasmessa dal RUP, dalla quale si evinca l importo singolarmente dovuto e quello complessivo, nel termine di 30 gg. dalla richiesta di pagamento, sempre con le medesime modalità. 5

6 Art. 12 Norme finali Per l esecuzione del contratto di leasing, le parti contraenti eleggono domicilio ciascuna presso la rispettiva sede. Per le controversie originate dal contratto di leasing immobiliare in costruendo, sarà competente in via esclusiva il Foro di Livorno. Per quanto non espressamente previsto nel contratto di leasing immobiliare, le parti contraenti saranno tenute all osservanza della normativa vigente in materia di ordinamento finanziario e contabile degli enti locali, del D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 38, alle disposizioni del Codice civile e leggi complementari sulle operazioni finanziarie, nonché al Codice degli appalti dei lavori, servizi e forniture effettuati dalle pubbliche amministrazioni, di cui al D.Lgs. 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni. 6

Art. 1 Oggetto e procedura dell appalto. Art. 2 Norma di salvaguardia. Art. 3 Normativa di riferimento. Art. 4 Vincolatività delle offerte

Art. 1 Oggetto e procedura dell appalto. Art. 2 Norma di salvaguardia. Art. 3 Normativa di riferimento. Art. 4 Vincolatività delle offerte Università per Stranieri di Siena CAPITOLATO D ONERI APPALTO PER LA CONTRAZIONE DI UN MUTUO IPOTECARIO TRENTENNALE A TASSO FISSO PER UN IMPORTO COMPRESO FRA UN MINIMO DI EURO 13.635.204,00 ED UN MASSIMO

Dettagli

INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO FINANZIARIO PER L EROGAZIONE DI MUTUO IPOTECARIO DI IMPORTO PARI AD EURO 600.000,00 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO FINANZIARIO PER L EROGAZIONE DI MUTUO IPOTECARIO DI IMPORTO PARI AD EURO 600.000,00 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO FINANZIARIO PER L EROGAZIONE DI MUTUO IPOTECARIO DI IMPORTO PARI AD EURO 600.000,00 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI ART. 1 Oggetto dell appalto è la somministrazione di servizio

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA CONTRAZIONE DI LEASING IMMOBILIARE FINALIZZATO ALL ACQUISTO DELL IMMOBILE PROVANA S.P.A. DESTINATO A NUOVA SEDE UFFICI COMUNALI. (leasing immobiliare

Dettagli

(Trattamento tributario per imposta di bollo e registro in esenzione ai sensi dell'art. 15 e seguenti del D.P.R. 29 settembre 1973 n.

(Trattamento tributario per imposta di bollo e registro in esenzione ai sensi dell'art. 15 e seguenti del D.P.R. 29 settembre 1973 n. (Trattamento tributario per imposta di bollo e registro in esenzione ai sensi dell'art. 15 e seguenti del D.P.R. 29 settembre 1973 n. 601) CONTRATTO DI MUTUO REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemila.., oggi...

Dettagli

L ULSS N. 13 DI MIRANO

L ULSS N. 13 DI MIRANO PROCEDURA APERTA PER LA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE NON IPOTECARIO PER L ULSS N. 13 DI MIRANO CAPITOLATO SPECIALE (cod. doc. CS121104) SOMMARIO Art. 1 Oggetto e caratteristiche Art. 2 Erogazione

Dettagli

Comune di Oppeano. Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233

Comune di Oppeano. Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233 Prot. n. 12715 BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLA COPERTURA DEGLI EDIFICI COMUNALI CON FINANZIAMENTO A MEZZO LEASING IMMOBILIARE SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

REGIONE LIGURIA. Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino Sede: Via XXIV Maggio, 139 16124 La Spezia P.I./ C.F.00962520110 CAPITOLATO SPECIALE

REGIONE LIGURIA. Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino Sede: Via XXIV Maggio, 139 16124 La Spezia P.I./ C.F.00962520110 CAPITOLATO SPECIALE REGIONE LIGURIA Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino Sede: Via XXIV Maggio, 139 16124 La Spezia P.I./ C.F.00962520110 CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA APERTA PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO DECENNALE 1 SOMMARIO

Dettagli

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE.

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE. Pag. 1 di 6 CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO AL SERVIZIO FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO 1 Pag. 2 di 6 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO --------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

COMUNE DI CAMPONOGARA Provincia di Venezia

COMUNE DI CAMPONOGARA Provincia di Venezia COMUNE DI CAMPONOGARA Provincia di Venezia Piazza Mazzini, 1 - Tel 041/5139911 - Fax 041/5139938 30010 CAMPONOGARA (Venezia) SETTORE USO ED ASSETTO DEL TERRITORIO ALLEGATO 3 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

Sarzana, 16/05/2011 OGGETTO: Ufficio P.O. San Bartolomeo Tel. 0187/604813 Fax 0187/604684

Sarzana, 16/05/2011 OGGETTO: Ufficio P.O. San Bartolomeo Tel. 0187/604813 Fax 0187/604684 Servizio Sanitario Nazionale - Regione Liguria Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino Via XXIV maggio, 139 La Spezia Struttura Complessa Gestione Tecnica Ufficio P.O. San Bartolomeo Tel. 0187/604813 Fax

Dettagli

CAPITOLATO RELATIVO AL LEASING

CAPITOLATO RELATIVO AL LEASING Capitolato per l affidamento, previa acquisizione del progetto definitivo in sede di offerta, dell appalto misto di lavori e servizi, per la progettazione esecutiva, la realizzazione e la locazione finanziaria

Dettagli

ARPAB AGENZIA PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA BASILICATA - POTENZA OGGETTO: CONTRATTO DI MUTUO DI COMPLESSIVI

ARPAB AGENZIA PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA BASILICATA - POTENZA OGGETTO: CONTRATTO DI MUTUO DI COMPLESSIVI ALLEGATO E 1 ARPAB AGENZIA PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA BASILICATA - POTENZA OGGETTO: CONTRATTO DI MUTUO DI COMPLESSIVI 4.000.00,00 PER L ACQUISTO DI UN IMMOBILE DA DESTINARSI A SEDE DEL DIPARTIMENTO

Dettagli

Art. 1 - Oggetto del contratto

Art. 1 - Oggetto del contratto CAPITOLATO TECNICO ECONOMICO PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO DESTINATO AL FINANZIAMENTO DI SPESE DI INVESTIMENTO (D. LGS. 17/3/1995 N. 157, ART. 6, COMMA 1, LETT. A; ART. 23, COMMA 1, LETT. A; ALLEGATO 1,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO LOCAZIONE FINANZIARIA

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO LOCAZIONE FINANZIARIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO LOCAZIONE FINANZIARIA ADEGUAMENTO INTERSEZIONE VIA MANZONI VIA ROCCHETTA E FORMAZIONE PARCHEGGIO MEDIANTE LOCAZIONE FINANZIARIA ex art. 160 bis D.lgs 163/2006 s.m.i. 1 - Contenuto

Dettagli

Azienda U.L.S.S. n. 19

Azienda U.L.S.S. n. 19 Allegato B al Disciplinare AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO DI FINANZIAMENTO - CONTRATTO PER UN MUTUO DECENNALE - A TASSO VARIABILE CON OPZIONE DI CONVERSIONE A TASSO FISSO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO TRIENNALE

Dettagli

RISPOSTA 3 No. L interesse legale è l interesse previsto dall art. 1284 del Codice civile che attualmente per il D.M. 15/12/2010 è pari all 1,50%.

RISPOSTA 3 No. L interesse legale è l interesse previsto dall art. 1284 del Codice civile che attualmente per il D.M. 15/12/2010 è pari all 1,50%. DOMANDA 1 Disciplinare articolo 4.1 SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA: La presente procedura aperta è riservata ai soggetti di cui all art.34 del D.Lgs. 163/2006 nonché ai RTI di cui all art.37 del medesimo D.Lgs.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Articolo 1) - OGGETTO DEL CONTRATTO Costituisce oggetto del presente capitolato speciale d appalto pubblico mediante procedura aperta per l accensione di un finanziamento

Dettagli

CONTRATTO DI MUTUO. il Comune/Provincia di

CONTRATTO DI MUTUO. il Comune/Provincia di CONTRATTO DI MUTUO Con il presente atto redatto in tre originali, tra l Istituto per il Credito Sportivo, Ente Pubblico Economico con sede legale in Roma Via G. Vico, n. 5, costituito con legge 24 dicembre

Dettagli

Comune di Oppeano. Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233

Comune di Oppeano. Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233 Comune di Oppeano Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233 Prot. n. 12715 BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLA COPERTURA DEGLI EDIFICI

Dettagli

CAPITOLATO PER PROVVISTA DI FONDI PER IL TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE E SPESE DI INVESTIMENTO.

CAPITOLATO PER PROVVISTA DI FONDI PER IL TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE E SPESE DI INVESTIMENTO. Provincia di Pistoia Ufficio del Ragioniere Capo Servizio Bilancio e Servizi Informatici Piazza San Leone 1, 51100 Pistoia tel. 0573/374227-0573/374249, fax 0573/374570 e mail v.evangelisti@provincia.pistoia.it

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI Provincia di Padova

COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI Provincia di Padova CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PARTE A - LOCAZIONE FINANZIARIA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DA INSTALLARE PRESSO EDIFICI DI PROPRIETA COMUNALE MEDIANTE LOCAZIONE FINANZIARIA ex

Dettagli

COMUNE DI GAVARDO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

COMUNE DI GAVARDO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI COMUNE DI GAVARDO PROV. DI BRESCIA INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA EROGZIONE DI MUTUO DI IMPORTO PARI AD EURO 751.000,00 CIG: 5957655C6C CAPITOLATO SPECIALE D ONERI ART. 1 Oggetto dell appalto

Dettagli

MINUTA DI CONTRATTO DI MUTUO REPUBBLICA ITALIANA ALLEGATO B

MINUTA DI CONTRATTO DI MUTUO REPUBBLICA ITALIANA ALLEGATO B CONTRATTO DI MUTUO OPERE PUBBLICHE ai sensi dell art. 42 del D.Lgs. 1/9/1993 n. 385 (T.U. Leggi in materia bancaria e creditizia) per 000.000,00 (durata ammortamento anni 00) MINUTA DI CONTRATTO DI MUTUO

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DI MUTUO ******************************** REPUBBLICA ITALIANA

SCHEMA DI CONTRATTO DI MUTUO ******************************** REPUBBLICA ITALIANA SCHEMA DI CONTRATTO DI MUTUO Rep.N... ******************************** REPUBBLICA ITALIANA L anno, il giorno...del mese di... in... davanti a me Dr..., Notaio in..., iscritto presso il Collegio Notarile

Dettagli

INRCA ISTITUTO NAZIONALE DI RIPOSO E CURA PER ANZIANI V.E.II ANCONA CAPITOLATO SPECIALE

INRCA ISTITUTO NAZIONALE DI RIPOSO E CURA PER ANZIANI V.E.II ANCONA CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 500.000,00 Procedura negoziata ai sensi dell art. 57, comma

Dettagli

SIA s.r.l. Servizi Intercomunali per l Ambiente

SIA s.r.l. Servizi Intercomunali per l Ambiente INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO AI FINI DELL EROGAZIONE DI MUTUO A TASSO FISSO PER LA REALIZZAZIONE DEI LAVORI DI AMPLIAMENTO DELLA DISCARICA PER R.S.U. IN GROSSO LOCALITA VAUDA GRANDE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona FIRENZE MONTEDOMINI Decreto Presidente Giunta Regionale Toscana. n.246 del 29/12/2010

Azienda Pubblica di Servizi alla Persona FIRENZE MONTEDOMINI Decreto Presidente Giunta Regionale Toscana. n.246 del 29/12/2010 Allegato n. 6 alla Determinazione n. 214 del 30/12/2013 PROCEDURA APERTA PER L ASSUNZIONE DI UN MUTUO IPOTECARIO VENTENNALE GARA NUMERO 393571 CIG: 55368175ED CAPITOLATO SPECIALE/SCHEMA CONTRATTO PREMESSO

Dettagli

Art. 160 bis del D.Lgs. 163/2006 Testo Unico dei Contratti Pubblici

Art. 160 bis del D.Lgs. 163/2006 Testo Unico dei Contratti Pubblici Francesco Pastore 1 Il leasing immobiliare pubblico è uno strumento messo a disposizione della Pubblica Amministrazione per la realizzazione, l acquisizione ed il completamento di opere pubbliche o di

Dettagli

COMUNE DI CALVANICO CAPITOLATO SPECIALE

COMUNE DI CALVANICO CAPITOLATO SPECIALE COMUNE DI CALVANICO Procedura aperta, per l individuazione di un istituto mutuante con il quale stipulare un contratto di mutuo a tasso fisso finalizzato al finanziamento di debiti fuori bilancio, per

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza Piazza G. Marconi n. 2-29010 Rottofreno (PC) Codice Fiscale: 00228700332 Tel. 0523/780316 Fax 0523/781929

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza Piazza G. Marconi n. 2-29010 Rottofreno (PC) Codice Fiscale: 00228700332 Tel. 0523/780316 Fax 0523/781929 COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza Piazza G. Marconi n. 2-29010 Rottofreno (PC) Codice Fiscale: 00228700332 Tel. 0523/780316 Fax 0523/781929 PROCEDURA APERTA PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA SCUOLA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Espletamento dei servizi finanziari relativi alla concessione di mutui fino al 31/12/2011

CAPITOLATO SPECIALE. Espletamento dei servizi finanziari relativi alla concessione di mutui fino al 31/12/2011 Allegato A CAPITOLATO SPECIALE Espletamento dei servizi finanziari relativi alla concessione di mutui fino al 31/12/2011 Art. 1 - Oggetto Oggetto del presente capitolato è la regolamentazione delle condizioni

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DELLA GARA RELATIVA AL SERVIZIO DI FINANZIAMENTO DEL CONSORZIO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DELLA GARA RELATIVA AL SERVIZIO DI FINANZIAMENTO DEL CONSORZIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DELLA GARA RELATIVA AL SERVIZIO DI FINANZIAMENTO DEL CONSORZIO ART. 1 OGGETTO DEL FINANZIAMENTO La procedura aperta ha per oggetto il finanziamento delle azioni che il Consorzio

Dettagli

Casi di inadempimento: 1) mancato pagamento e mancato rispetto degli impegni contrattuali. 2) insolvenza ed altre procedure concorsuali

Casi di inadempimento: 1) mancato pagamento e mancato rispetto degli impegni contrattuali. 2) insolvenza ed altre procedure concorsuali CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DELLA GARA RELATIVA AL SERVIZIO DI FINANZIAMENTO DELLA SOCIETA ART. 1 OGGETTO DEL FINANZIAMENTO La procedura aperta ha per oggetto il finanziamento degli investimenti da effettuare

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 52 DEL 20 NOVEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 52 DEL 20 NOVEMBRE 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 52 DEL 20 NOVEMBRE 2006 REGIONECAMPANIA - A.G.C. N. 14 - Trasporti e Viabilità - Is. C/3 Centro Direzionale - Napoli - Invito a partecipare ad una procedura

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO DI 6.480.000,00 PER IL FINANZIAMENTO DELL

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO DI 6.480.000,00 PER IL FINANZIAMENTO DELL CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO DI 6.480.000,00 PER IL FINANZIAMENTO DELL ESECUZIONE DI OPERE ED IMPIANTI A VANTAGGIO DELLA GESTIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO CHIROGRAFARIO CON GARANZIA FIDEJUSSORIA DEL COMUNE DI SIRMIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI Pagina 1 di 5 ART. 1 Oggetto dell appalto è

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CARATTERISTICHE DEI MUTUI A 15 ANNI E 20 ANNI

CAPITOLATO SPECIALE CARATTERISTICHE DEI MUTUI A 15 ANNI E 20 ANNI CAPITOLATO SPECIALE Servizio di erogazione alla Provincia di Genova di mutui o di sottoscrizione di prestiti obbligazionari in più emissioni parziali fino all importo complessivo di Euro 20.000.000,00

Dettagli

COMUNE DI GENOVA DIREZIONE RAGIONERIA

COMUNE DI GENOVA DIREZIONE RAGIONERIA ALLEGATO A COMUNE DI GENOVA DIREZIONE RAGIONERIA CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DEL FINANZIAMENTO DI UN IMPORTO MASSIMO DI EURO 36.628.000,00.=, SUDDIVISO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 12 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO ALUNNI PER VISITE FUORI COMUNE. IMPORTO DISPONIBILE 27.272,72 oltre IVA (10%) ART. 1) OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 750.

CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 750. CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 750.000,00 Procedura aperta Criterio di aggiudicazione: prezzo

Dettagli

APERTA PER L INDIVIDUAZIONE DELLA BANCA AFFIDATARIA DEL SERVIZIO DI EROGAZIONE DI N. 2 MUTUI PASSIVI

APERTA PER L INDIVIDUAZIONE DELLA BANCA AFFIDATARIA DEL SERVIZIO DI EROGAZIONE DI N. 2 MUTUI PASSIVI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO e schema di contratto PROCEDURA APERTA PER L INDIVIDUAZIONE DELLA BANCA AFFIDATARIA DEL SERVIZIO DI EROGAZIONE DI N. 2 MUTUI PASSIVI 1. Il Comune di Meana Sardo, tramite

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA C.I.G. 0385971158. Articolo 1 Oggetto

CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA C.I.G. 0385971158. Articolo 1 Oggetto Servizio degli appalti e gestione dei sistemi di trasporto CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA C.I.G. 0385971158 Articolo 1 Oggetto L Amministrazione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA PER IL FINANZIAMENTO DI...IMPORTO... NELL AMBITO DELLA PROVVISTA DI FONDI PER IL FINANZIAMENTO PER IL

REPUBBLICA ITALIANA PER IL FINANZIAMENTO DI...IMPORTO... NELL AMBITO DELLA PROVVISTA DI FONDI PER IL FINANZIAMENTO PER IL REPUBBLICA ITALIANA CONTRATTO DI MUTUO (schema tipo) PER IL FINANZIAMENTO DI...IMPORTO... NELL AMBITO DELLA PROVVISTA DI FONDI PER IL FINANZIAMENTO PER IL TRIENNIO 2006/2008 DI OPERE PUBBLICHE E SPESE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Espletamento dei servizi finanziari connessi alla emissione di prestiti obbligazionari

CAPITOLATO SPECIALE. Espletamento dei servizi finanziari connessi alla emissione di prestiti obbligazionari Allegato B CAPITOLATO SPECIALE Espletamento dei servizi finanziari connessi alla emissione di prestiti obbligazionari Art. 1 - Oggetto Oggetto del presente capitolato è la regolamentazione delle condizioni

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO SPECIALE. Espletamento dei servizi finanziari relativi alla concessione di due mutui

ALLEGATO A CAPITOLATO SPECIALE. Espletamento dei servizi finanziari relativi alla concessione di due mutui CAPITOLATO SPECIALE Espletamento dei servizi finanziari relativi alla concessione di due mutui Art. 1 Oggetto Oggetto del presente capitolato è la regolamentazione delle condizioni per l espletamento di

Dettagli

SERVIZIO TERRITORIO LL.PP.LGS

SERVIZIO TERRITORIO LL.PP.LGS Comune di Arquata Scrivia Provincia di Alessandria Piazza S. Bertelli, 21-15061 - Arquata Scrivia (Al) - ( tel. 0143.600411 - fax 0143.600417 - C.F. 00274600063 - PEC: comune.arquatascrivia.al@legalmail.it)

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART. 54 E SEGG. DEL D.LGS N. 163/2006)

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART. 54 E SEGG. DEL D.LGS N. 163/2006) Citta di Lomazzo P.zza IV Novembre, 4 22074 Lomazzo (Como) Tel. 029694121 fax 0296779146 info@comune.lomazzo.co.it www.comune.lomazzo.co.it C.F. e P. Iva 00566590139 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART.

Dettagli

Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1271

Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1271 Roma, 30 novembre 2007 Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1271 Oggetto: Condizioni generali relative ai contratti di prestito ordinario di scopo senza preammortamento, ad erogazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO 10.04 Divisione Patrimonio e Contratti Servizio Appalti e Contratti CB/cz

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO 10.04 Divisione Patrimonio e Contratti Servizio Appalti e Contratti CB/cz UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO 10.04 Divisione Patrimonio e Contratti Servizio Appalti e Contratti CB/cz CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROCEDURA APERTA PER L ASSUNZIONE DI UN MUTUO A TASSO FISSO AD EROGAZIONE

Dettagli

Mutui spazi scolastici sportivi

Mutui spazi scolastici sportivi FOGLIO INFORMATIVO DEL MUTUO SPAZI SCOLASTICI SPORTIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA Istituto per il Credito Sportivo, Ente di Diritto Pubblico, costituito con legge del 24/12/1957, n. 1295 e successive modificazioni

Dettagli

ARPAB AGENZIA PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA BASILICATA - POTENZA OGGETTO: CONTRATTO DI MUTUO DI COMPLESSIVI

ARPAB AGENZIA PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA BASILICATA - POTENZA OGGETTO: CONTRATTO DI MUTUO DI COMPLESSIVI ALLEGATO F 1 ARPAB AGENZIA PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA BASILICATA - POTENZA OGGETTO: CONTRATTO DI MUTUO DI COMPLESSIVI 4.000.00,00 PER L ACQUISTO DI UN IMMOBILE DA DESTINARSI A SEDE DEL DIPARTIMENTO

Dettagli

CIRCOLARE N. 1275. Rientrano nell ambito delle categorie di enti indicate in oggetto:

CIRCOLARE N. 1275. Rientrano nell ambito delle categorie di enti indicate in oggetto: CIRCOLARE N. 1275 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP) da parte delle Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale,

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTITO AD EROGAZIONE MULTIPLA TRA

CONTRATTO DI PRESTITO AD EROGAZIONE MULTIPLA TRA ALLEGATO A CONTRATTO DI PRESTITO AD EROGAZIONE MULTIPLA TRA L Istituto bancario (di seguito BANCA), con sede in, Via, capitale sociale di Euro interamente versato, codice fiscale. partita iva e numero

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA Allegato D SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA CIG 0456191CB5 Agenzia Italiana del Farmaco 1 Agenzia

Dettagli

Numero gara 5832896 CIG 601598972B

Numero gara 5832896 CIG 601598972B AMIA VERONA SPA- AZIENDA MULTISERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE 37135 Verona - Via B. Avesani, 31 - Tel. 045 8063311 - Fax 045 8069027 www.amiavr.it - amia.verona@amiavr.it amia.verona@cmail.autenticazione.it

Dettagli

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari Dipartimento Amministrativo Capitolato Speciale d appalto Procedura Aperta per la fornitura di G.P.L. da riscaldamento con comodato d uso gratuito del serbatoio, per i corpi separati dell Azienda Ospedaliera

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dipartimento dell organizzazione Giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione Generale delle risorse materiali, dei beni e dei servizi Schema di contratto di locazione dell

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. MUTUO FINALIZZATO ASSISTITO DA GARANZIA FIDEIUSSORIA (Contratto Capitale 5) Aggiornamento del 1 aprile 2007

FOGLIO INFORMATIVO. MUTUO FINALIZZATO ASSISTITO DA GARANZIA FIDEIUSSORIA (Contratto Capitale 5) Aggiornamento del 1 aprile 2007 FOGLIO INFORMATIVO Mod.01/07 MUTUO FINALIZZATO ASSISTITO DA GARANZIA FIDEIUSSORIA (Contratto Capitale 5) Aggiornamento del 1 aprile 2007 Sezione 1 - Informazioni sull Intermediario finanziario Denominazione

Dettagli

Circolare CDP S.p.A. 25 novembre 2005, n. 1263

Circolare CDP S.p.A. 25 novembre 2005, n. 1263 Circolare CDP S.p.A. 25 novembre 2005, n. 1263 Condizioni per la concessione del Prestito Flessibile (Testo integrato con le modifiche del 12 dicembre 2005, pubblicate in G.U. n. 295 Parte Seconda del

Dettagli

Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1271

Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1271 Roma, 30 novembre 2007 Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1271 Oggetto: Condizioni generali relative ai contratti di prestito ordinario di scopo senza preammortamento, ad erogazione

Dettagli

Contratto di Prestito Flessibile Codice Contratto n. 01/15.00/001.00

Contratto di Prestito Flessibile Codice Contratto n. 01/15.00/001.00 Posizione N. Spettabile Cassa depositi e prestiti società per azioni Via Goito n. 4 00185 Roma Italia [LUOGO], / / 1 [DATA] Egregi Signori, con la presente Vi proponiamo la stipulazione di un contratto

Dettagli

Condizioni generali di contratto di prestito di scopo ordinario a tasso fisso a carico di ente locale per debiti fuori bilancio codice 01/08.

Condizioni generali di contratto di prestito di scopo ordinario a tasso fisso a carico di ente locale per debiti fuori bilancio codice 01/08. ALLEGATO AL CONTRATTO DI PRESTITO CONDIZIONI GENERALI DEI PRESTITI CONCESSI DALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI SOCIETA PER AZIONI Articolo 1 Condizioni generali e definizioni 1. Le presenti condizioni generali

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA AUTOBUS CAPITOLATO D ONERI

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA AUTOBUS CAPITOLATO D ONERI Gara n. 15/2007 CIG 0101596FA7 ALLEGATO A) PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA AUTOBUS CAPITOLATO D ONERI Articolo 1 Oggetto L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO A PRIVATI PER UNITA DA DIPORTO

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO A PRIVATI PER UNITA DA DIPORTO FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO A PRIVATI PER UNITA DA DIPORTO LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO Sezione 1 - Informazioni su SARDALEASING S.p.A.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI FINANZIAMENTO

CAPITOLATO SPECIALE DI FINANZIAMENTO VICE DIREZIONE GENERALE RISORSE FINANZIARIE Settore Finanza e Fiscale CAPITOLATO SPECIALE DI FINANZIAMENTO PROCEDURA NEGOZIATA PREVIA PUBBLICAZIONE DEL BANDO AI SENSI DELL ART. 56 DEL D.L.gs 163/2006 Banca

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO (PRESTITO FINALIZZATO)

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO (PRESTITO FINALIZZATO) FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO (PRESTITO FINALIZZATO) INFORMAZIONI SU MAN Financial Services S.p.A. MAN Financial Services S.p.A. (società appartenente al Gruppo MAN) Via Monte Baldo,

Dettagli

GARA DI SERVIZIO PER IL SUCCESSIVO COLLOCAMENTO "A FERMO" DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI per il 2009/ 2010 PROCEDURA APERTA.

GARA DI SERVIZIO PER IL SUCCESSIVO COLLOCAMENTO A FERMO DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI per il 2009/ 2010 PROCEDURA APERTA. AREA RISORSE FINANZIARIE Servizio Finanze, Tributi e Statistica www.provincia.torino.it ALLEGATO A CAPITOLATO D ONERI: GARA DI SERVIZIO PER IL SUCCESSIVO COLLOCAMENTO "A FERMO" DI PRESTITI OBBLIGAZIONARI

Dettagli

MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE 000501 AGGIORNATA AL 01/10/2015

MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE 000501 AGGIORNATA AL 01/10/2015 SCHEDA INFORMATIVA SINTETICA MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE 000501 AGGIORNATA AL 01/10/2015 DATI INFORMATIVI DELLA BANCA DENOMINAZIONE CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE

Dettagli

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI)

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Procedura aperta per la progettazione, fornitura e installazione di impianti solari termici e fotovoltaici,

Dettagli

Condizioni generali di contratto di prestito di scopo ordinario a tasso fisso a carico di ente locale codice 01/01.02

Condizioni generali di contratto di prestito di scopo ordinario a tasso fisso a carico di ente locale codice 01/01.02 ALLEGATO AL CONTRATTO DI PRESTITO CONDIZIONI GENERALI DEI PRESTITI CONCESSI DALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI SOCIETA PER AZIONI Articolo 1 Condizioni generali e definizioni 1. Le presenti condizioni generali

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI GRANCONA PROVINCIA DI VICENZA

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI GRANCONA PROVINCIA DI VICENZA REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI GRANCONA PROVINCIA DI VICENZA Rep. n. del SCHEMA DI CONTRATTO LOCAZIONE FINANZIARIA PER LA REALIZZAZIONE DI UNA STRUTTURA POLIVALENTE CON COPERTURA FOTOVOLTAICA DI 200 KWP.

Dettagli

Quadro Economico e finanziario dell azione C1 - Intervento C 1-1

Quadro Economico e finanziario dell azione C1 - Intervento C 1-1 Quadro Economico e finanziario dell azione C1 - Intervento C 1-1 A.1 Importo dei lavori a base d asta 30.320,95 A.2 Oneri della sicurezza, non soggetti a ribasso d asta 1.130,21 TOTALE LAVORI 31.451,16

Dettagli

DETERMINAZIONE. Settore Progettazione Direzione Lavori e Manutenzione 630 23/04/2013

DETERMINAZIONE. Settore Progettazione Direzione Lavori e Manutenzione 630 23/04/2013 DETERMINAZIONE Settore Progettazione Direzione Lavori e Manutenzione DIRETTORE NUMERO CARLETTI arch. RUGGERO 38 NUMERO DI Prot. preced. Registro Protocollo Data dell'atto 630 23/04/2013 Oggetto : Aggiudicazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO ADOZIONI INTERNAZIONALI (AD8)

MUTUO CHIROGRAFARIO ADOZIONI INTERNAZIONALI (AD8) Foglio Informativo MUTUO CHIROGRAFARIO ADOZIONI INTERNAZIONALI (AD8) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Terra d Otranto Società Cooperativa. Sede Legale Via Cesare Battisti, n. 27,

Dettagli

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2011/3 Data: 01/07/2011

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2011/3 Data: 01/07/2011 Rete: PBB FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda

Dettagli

MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL CONTRATTO ED OBBLIGHI DEL PROFESSIONISTA

MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL CONTRATTO ED OBBLIGHI DEL PROFESSIONISTA CAPITOLATO speciale di appalto per Servizi di domiciliazione e sostituzione di udienza dinanzi alla Corte di Cassazione ed alle altre giurisdizioni superiori con sede in Roma ed agli altri organi giurisdizionali

Dettagli

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO 10.04 Divisione Patrimonio e Contratti Servizio Appalti e Contratti CB/cz

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO 10.04 Divisione Patrimonio e Contratti Servizio Appalti e Contratti CB/cz UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO 10.04 Divisione Patrimonio e Contratti Servizio Appalti e Contratti CB/cz CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MUTUO, A TASSO

Dettagli

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2012/3 Data: 01/06/2012

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2012/3 Data: 01/06/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA P R O V I N C I A D I M E S S I N A Ente del Parco Fluviale dell Alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Servizio Idroelettrico Piazza Annunziata n. 3 98034 Francavilla

Dettagli

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2011/1 Data: 20/10/2011

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2011/1 Data: 20/10/2011 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1260

Cassa depositi e prestiti società per azioni CIRCOLARE N. 1260 Cassa depositi e prestiti società per azioni Roma, 13 giugno 2005 CIRCOLARE N. 1260 Oggetto: Pubblicazione delle condizioni generali di contratto di prestito di scopo in base a legge speciale a tasso fisso

Dettagli

RISPOSTE ALLE DOMANDE PERVENUTE: (aggiornato alla data del 29 ottobre 2010)

RISPOSTE ALLE DOMANDE PERVENUTE: (aggiornato alla data del 29 ottobre 2010) RISPOSTE ALLE DOMANDE PERVENUTE: (aggiornato alla data del 29 ottobre 2010) - 1 - D. - Possibilità di presentare domanda di partecipazione utilizzando, come da Dlgs 163/2006 nell art. 49, lo strumento

Dettagli

UNE DELLA SPEZIA SERVIZI FINANZIARI

UNE DELLA SPEZIA SERVIZI FINANZIARI . UNE DELLA SPEZIA SERVIZI FINANZIARI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN ISTITUTO DI CREDITO AI FINI DELLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DELL IMPORTO MASSIMO DI EURO 3.550.000,00= PER IL

Dettagli

2 - Stipulazione del contratto di leasing, del contratto di appalto e del contratto di cessione del diritto di superficie

2 - Stipulazione del contratto di leasing, del contratto di appalto e del contratto di cessione del diritto di superficie Principali disposizioni contrattuali 1 - Oggetto del contratto di leasing 1. Il contratto di leasing ha per oggetto il finanziamento a mezzo di locazione finanziaria ai sensi dell articolo 160-bis del

Dettagli

Mutuo offerto alle imprese

Mutuo offerto alle imprese FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FONDIARIO/IPOTECARIO IMPRESE Mutuo offerto alle imprese Mutuo fondiario garantito da ipoteca per le imprese INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca SANFELICE 1893 Banca Popolare, Piazza

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO All. n. 3 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO tra, in persona del legale rappresentante pro tempore Dr., con sede legale in Roma, alla Via, numero di iscrizione al Registro delle Imprese e Codice

Dettagli

Contratto di Prestito Flessibile Codice Contratto 01/15.10/010.01

Contratto di Prestito Flessibile Codice Contratto 01/15.10/010.01 Contratto di Prestito Flessibile Codice Contratto 01/15.10/010.01 Posizione N. Spettabile Cassa depositi e prestiti società per azioni Via Goito n. 4 00185 Roma Italia lì,, / / 1 Egregi Signori, con la

Dettagli

PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO PRESTISENIOR

PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO PRESTISENIOR Foglio Informativo Pag. 1 / 6 Finanziamenti- Prestito vitalizio ipotecario Prestisenior PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO PRESTISENIOR INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CARATTERISTICHE DEI MUTUI A 15 ANNI E 20 ANNI

CAPITOLATO SPECIALE CARATTERISTICHE DEI MUTUI A 15 ANNI E 20 ANNI CAPITOLATO SPECIALE Servizio di erogazione alla Provincia di Genova di mutui o di sottoscrizione di prestiti obbligazionari in più emissioni parziali fino all importo complessivo di Euro 11.000.000,00

Dettagli

BANDO DI GARA-PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE CUP N D16F13000030007 - CIG N 5887761E11. Consorzio Industriale Provinciale Medio Campidano - Villacidro,

BANDO DI GARA-PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE CUP N D16F13000030007 - CIG N 5887761E11. Consorzio Industriale Provinciale Medio Campidano - Villacidro, BANDO DI GARA-PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE CUP N D16F13000030007 - CIG N 5887761E11 Sezione I : Amministrazione aggiudicatrice I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Consorzio Industriale Provinciale

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI

COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI Prot. n 15788 del 4 ottobre 2010 COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI Provincia di Padova 3ª AREA - Lavori Pubblici e Urbanistica Responsabile: Geom. Adriano Sbrissa Largo Europa n. 5 35018 San Martino di Lupari

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

Mutuo ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012

Mutuo ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Pubblica Istruzione

Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Pubblica Istruzione Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Pubblica Istruzione BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA PER LE SCUOLE DELL INFANZIA E PRIMARIE DEL COMUNE

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUI

FOGLIO INFORMATIVO MUTUI INFORMAZIONI SULLA BANCA B@nca 24-7 S.p.A. Società per azioni con socio unico Sede legale: Piazza V. Veneto, 8 24122 Bergamo Sede operativa: Via Stoppani, 15 24121 Bergamo Tel.: +39.035/3833611 Fax: +39.035/3833799

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER L ASSUNZIONE DI MUTUI A TASSO VARIABILE PER IL FINANZIAMENTO DEGLI INVESTIMENTI PROGRAMMATI DEL S.I.I.

GARA A PROCEDURA APERTA PER L ASSUNZIONE DI MUTUI A TASSO VARIABILE PER IL FINANZIAMENTO DEGLI INVESTIMENTI PROGRAMMATI DEL S.I.I. Comuni dell Acquedotto Langhe Sud Occidentali S.p.A. Sede: V.le Prof. Gabetti 23/b 12063 DOGLIANI (CN) Capitale Sociale Euro 3.159.565 i.v. Registro imprese di CUNEO C.F.-P.I. 00451940043 Tel. 0173/70343-721423

Dettagli

PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO PRESTISENIOR

PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO PRESTISENIOR Foglio Informativo Pag. 1 / 7 Finanziamenti- Prestito vitalizio ipotecario Prestisenior PRESTITO VITALIZIO IPOTECARIO PRESTISENIOR INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza

Dettagli