CGIL SPI FILLEA SUNIA LEGAMBIENTE PIU CASE IN AFFITTO: UN PROGRAMMA POSSIBILE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CGIL SPI FILLEA SUNIA LEGAMBIENTE PIU CASE IN AFFITTO: UN PROGRAMMA POSSIBILE"

Transcript

1 CGIL SPI FILLEA SUNIA LEGAMBIENTE PIU CASE IN AFFITTO: UN PROGRAMMA POSSIBILE

2 PREMESSA IL PROGRAMMA PIU CASE IN AFFITTO VUOLE RISPONDERE: AD UN PROBLEMA SOCIALE PRIMARIO AL BISOGNO DI CITTA SOSTENIBILI E SOLIDALI AD UNA FUNZIONE ANTIRECESSIVA

3 COSTI DELL ABITARE E REDDITO DELLE FAMIGLIE LE SPESE PER L AFFITTO E PER I SERVIZI CONNESSI (ACQUA, RIFIUTI, ENERGIA), HANNO UN PESO RILEVANTE SUL BILANCIO DELLE FAMIGLIE (DAL 30 AL 50-60%). LE FAMIGLIE IN AFFITTO PRIVATO HANNO, IN LARGA MAGGIORANZA, UN REDDITO MEDIO- BASSO: UN MILIONE E MEZZO SOTTO I EURO E UN ALTRO MILIONE E MEZZO CIRCA SOTTO I EURO.

4 UN OFFERTA ABITATIVA DISTORTA VIVE IN PROPRIETA L 80% DELLE FAMIGLIE. VIVE IN AFFITTO MENO DEL 20% DELLE FAMIGLIE. DAL 1998 SONO STATI REALIZZATI ALLOGGI L ANNO, TUTTI DESTINATI ALL ACQUISTO. NELLO STESSO PERIODO I PROPRIETARI DI PRIMA CASA SONO CRESCIUTI DI OLTRE DUE MILIONI.

5 UN MERCATO INESISTENTE L OFFERTA IN AFFITTO E ASFITTICA, A PREZZI INACCESSIBILI (MEDIA GRANDI CITTA 800 EURO AL 2007), EQUIVALENTI AD UNA RATA DI MUTUO. IL CANALE CONCORDATO COPRE SOLO IL 15%. APPENA IL 4% DELLE FAMIGLIE HA ACCESSO ALL EDILIZIA PUBBLICA. SU 3,3 MILIONI DI ABITAZIONE PRIVATE IN LOCAZIONE IL 70% E DI PERSONE FISICHE.

6 UN FABBISOGNO IN CRESCITA SONO GLI SFRATTI PER MOROSITA SONO LE FAMIGLIE IL CUI CONTRATTO A SCADUTO TRA IL 2007 E IL 2008, IN DIFFICOLTA SONO LE DOMANDE INEVASE DI EDILIZIA PUBBLICA. SU DI GIOVANI TRA I 20 ED I 34 ANNI, 8,4 MILIONI VIVONO IN FAMIGLIA.

7 ANCHE IL 47 % DEI GIOVANI OCCUPATI CONTINUA A RIMANERE IN FAMIGLIA. SU DI IMMIGRATI MENO DELLA META HA UNA SITUAZIONE ABITATIVA STABILE. L ALTRA META E IN CONDIZIONI DI SOVRAFFOLLAMENTO O IN ALLOGGI DI FORTUNA. IN 10 ANNI LE PERSONE CHE VIVONO DA SOLE SONO PASSATE DA 4,2 A CIRCA 6 MILIONI.

8 SOLO LO 0,6% DELLA POPOLAZIONE IN ETA DI LAVORO RISULTA AVER CAMBIATO RESIDENZA NEL CORSO DEL 2003 RISPETTO AD UNA MEDIA EUROPEA DEL 2% E RISPETTO AL 3% DEGLI STATI UNITI.

9 IN EUROPA % CASE IN AFFITTO: ITALIA 20 - REGNO UNITO 31,0 GERMANIA 57,4 - FRANCIA 43,8 % ALLOGGI SOCIALI SU TOTALE ALLOGGI : ITALIA 4,5 - REGNO UNITO 21,0 GERMANIA 6,5 FRANCIA 17,5

10 NELLO STESSO TEMPO DAL 2000 AD OGGI COSTO DI COSTRUZIONE + 18 % COSTO AREE EDIFICABILI + 35 % PREZZO MEDIO ABITAZIONI + 70 % CANONI DI AFFITTO % REDDITO LAVORATORI DIPENDENTI STAZIONARIO (Fonte Banca d Italia)

11 GLI OBIETTIVI DI FONDO RISPONDERE ALLA DOMANDA ABITATIVA CITTA E QUARTIERI SOLIDALI CONTRASTARE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO PREVENIRE LA RECESSIONE.

12 I DATI RISPONDERE ALLA DOMANDA SOCIALE: DI CASE PREVENIRE LA RECESSIONE: 100 MILIARDI DI INVESTIMENTO IN 10 ANNI PRODURRE LAVORO: POSTI DI LAVORO ANNO SOSTENERE IL PIL: + 1% DI PIL ANNO

13 LE PRIORITA SOCIALI DARE UNA CASA AI GIOVANI TUTELARE GLI ANZIANI CONSENTIRE GLI SPOSTAMENTI PER LAVORO DARE CASA AI LAVORATORI IMMIGRATI TUTELARE I REDDITI DELLE FAMIGLIE LA QUALITA E LA SICUREZZA DEL LAVORO NO A CASE POVERE PER I POVERI

14 LE PRIORITA URBANISTICHE LA COESIONE SOCIALE LA RIQUALIFICAZIONE DEI QUARTIERI ESISTENTI LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E CULTURALE LA QUALITA E L ADEGUATEZZA DEI SERVIZI URBANI E DI PROSSIMITA LA QUALITA DELLE TIPOLOGIE ABITATIVE

15 LE PRIORITA AMBIENTALI MENO INQUINAMENTO MENO CONSUMI DI DI ENERGIA MENO RIFIUTI PIU RISPARMIO DEL SUOLO PIU RISPARMIO IDRICO UNA MOBILITA SOSTENIBILE MATERIALI CERIFICATI

16 LE RISORSE PUBBLICHE NECESSARIE A RISPONDERE ALLA DOMANDA SOCIALE PRIMARIA DI INTEGRAZIONE ALLE RISORSE EUROPEE DI AVVIO E DI ACCOMPAGNAMENTO AL PROGRAMMA PIU CASE IN AFFITTO

17 DEI PRIVATI NUMEROSI IMPRENDITORI E ASSOCIAZIONI DI IMPRESE, SI SONO DICHIARATI INTERESSATI A SOSTENERE UN PROGRAMMA DI AMPIO RESPIRO DI EDILIZIA RESIDENZIALE IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO

18 DEGLI INVESTITORI ISTITUZIONALI NUMEROSI SONO I SOGGETTI ISTITUZIONALI CHE POSSONO CONTRIBUIRE A SOSTENERE IL PROGRAMMA IN QUANTO DETENTORI DI INGENTI RISORSE. SI RICORDANO IN PARTICOLARE: LE FONDAZIONI BANCARIE; I FONDI PENSIONE; GLI ENTI PREVIDENZIALI; LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI; I FONDI IMMOBILIARI ETICI; LE SOCIETA QUOTATE

19 QUESTE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE VANNO ATTENTAMENTE ACCERTATE NELLE LORO REALI INTENZIONI IN PARTICOLARE SI TRATTA DI VERIFICARE LA DISPONIBILITA A SCELTE DI INVESTIMENTO INDIRIZZATE A FINALITA SOCIALI E AMBIENTALI DI INTERESSE GENERALE

20 LE CONDIZIONI PER CREARE LE CONVENIENZE RENDERE DISPONIBILI AREE A COSTI ACCESSIBILI RIDURRE GLI ONERI SUI COSTI DI COSTRUZIONE DARE CERTEZZA AI TEMPI DI RITORNO DEGLI INVESTIMENTI

21 LA CENTRALITA DEL RUOLO PUBBLICO PER FAR COAGULARE E INDIRIZZARE QUESTO INSIEME DI INTERESSI PER L EDILIZIA RESIDENZIALE IN LOCAZIONE, IL RUOLO PUBBLICO SVOLGE UN RUOLO FONDAMENTALE PER QUESTO E NECESSARIO CHE TUTTE LE ISTITUZIONI, NAZIONALI E LOCALI, METTANO IN ATTO MISURE E STRUMENTI FINALIZZATI E COERENTI A RAGGIUNGERE L OBIETTIVO

22 NELLE POLITICHE FISCALI RIDUCENDO LE ALIQUOTE IRES ED IVA RIDUCENDO LE IMPOSTE IPOTECARIE E CATASTALI AUMENTANDO GLI SGRAVI FISCALI PER L AFFITTO CONFERMANDO GLI SGRAVI PER LE RISTRUTTURAZIONI E PER IL RISPARMIO ENERGETICO

23 NELLE POLITICHE URBANISTICHE UTILIZZANDO IL PATRIMONIO PUBBLICO DI AREE ED IMMOBILI CON INTERVENTI DI QUALIFICAZIONE DEI QUARTIERI DEGRADATI, PREVEDENDO ANCHE LA DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE NELLE POLITICHE DEI SERVIZI NEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DI COSTRUZIONE

24 IN PARTICOLARE EQUIPARARE LE AREE PER L EDILIZIA SOCIALE ALLE AREE PER I SERVIZI INTRODURRE IL PRINCIPIO DELLA PEREQUAZIONE URBANISTICA RESTITUIRE ALLA COLLETTIVITA QUOTA PARTE DEGLI INCREMENTI DI VALORE DELLE AREE (RENDITA) DOVUTA ALL INTERVENTO PUBBLICO AGGIORNARE IL CATASTO

25 NEL SOSTEGNO SOCIALE PROMOZIONE, ANCHE DA PARTE DEI PRIVATI, DI TIPOLOGIE ALLOGGIATIVE INNOVATIVE FINALIZZATE AD OFFRIRE IL SERVIZIO CASA PER DARE UNA RISPOSTA ALLE ESIGENZE ALLOGGIATIVE, DI ASSISTENZA E DI SOCIALITA DEGLI ANZIANI

26 PER RISPONDERE IN MODO QUALIFICATO ALLE DIFFUSE ESIGENZE SOCIALI E DI MOBILITA (LAVORATORI, STUDENTI, IMMIGRATI, ECC.) PER RISOVERE I PROBLEMI DI QUELLE FAMIGLIE CHE, COINVOLTE DA INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE URBANA, POSSONO COMPORTARE TRASFERIMENTI TEMPORANEI DI RESIDENZA

27 NELLE PROCEDURE ASSICURANDO SEMPLICITA, TRASPARENZA E CERTEZZA DEI TEMPI DELLE AUTORIZZAZIONI ADEGUANDO LE NORMATIVE TECNICHE PREDISPONENDO STRUTTURE DI PROMOZIONE E SUPPORTO PER LA REALIZZAZIONE DEI PROGRAMMI

28 GLI STRUMENTI OPERATIVI PARTENARIATO PUBBLICO - PRIVATO TAVOLI DI CONTRATTAZIONE A LIVELLO NAZIONALE PER LA DEFINIZIONE DI ACCORDI DI PROGRAMMA SU RISORSE E FISCALITA TAVOLI DI CONTRATTAZIONE A LIVELLO REGIONALE SULLA INTEGRAZIONE DEGLI INTERVENTI PUBBLICI E PRIVATI

29 TAVOLI DI CONTRATTAZIONE A LIVELLO TERRITORIALE SULLE SCELTE URBANISTICHE E SUGLI AFFITTI LE CONFERENZE DEI SERVIZI AGENZIE PER LA MOBILITA ABITATIVA E L AFFITTO OSSERVATORI REGIONALE SULLA CONDIZIONE ABITATIVA

30 CONCLUSIONI DA ANNI DENUNCIAMO, INASCOLTATI, IL RISCHIO DI DECLINO. OGGI, A FRONTE DEL RISCHIO RECESSIONE, LE NOSTRE PREOCCUPAZIONI SI FANNO ANCORA PIU STRINGENTI. INVERTIRE QUESTA TENDENZA RICHIEDE CHE IL PAESE RITROVI LA VOLONTA PER TORNARE A PROGETTARE IL FUTURO.

31 CON IL PROGRAMMA PIU CASE IN AFFITTO CHIEDIAMO, COME E STATO NELLE MIGLIORI STAGIONI DELLA STORIA ITALIANA, UNO SFORZO CREATIVO ED UN IMPEGNO STRAODINARIO AL MONDO DELLA CULTURA, IN PARTICOLARE A QUELLA URBANISTICA,ALLE IMPRESE, ALLE ISTITUZIONI, PER RENDERE PIU VIVIBILI LE NOSTRE BELLE CITTA.

NUOVI TRATTI DELLA QUESTIONE ABITATIVA IN ITALIA: LA FASCIA GRIGIA. ATTORI E STRUMENTI OPERATIVI. Torino, 4 febbraio 2010

NUOVI TRATTI DELLA QUESTIONE ABITATIVA IN ITALIA: LA FASCIA GRIGIA. ATTORI E STRUMENTI OPERATIVI. Torino, 4 febbraio 2010 NUOVI TRATTI DELLA QUESTIONE ABITATIVA IN ITALIA: LA FASCIA GRIGIA. ATTORI E STRUMENTI OPERATIVI Torino, 4 febbraio 2010 LA QUESTIONE ABITATIVA IN ITALIA: FRENO ALLO SVILUPPO DISTORSIONE DEL MERCATO DELLE

Dettagli

CGIL SPI FILLEA SUNIA LEGAMBIENTE PIU CASE IN AFFITTO: UN PROGRAMMA POSSIBILE

CGIL SPI FILLEA SUNIA LEGAMBIENTE PIU CASE IN AFFITTO: UN PROGRAMMA POSSIBILE CGIL SPI FILLEA SUNIA LEGAMBIENTE PIU CASE IN AFFITTO: UN PROGRAMMA POSSIBILE PREMESSA IL PROGRAMMA PIU CASE IN AFFITTO VUOLE RISPONDERE AD UN PROBLEMA SOCIALE PRIMARIO AL BISOGNO DI CITTA SOSTENIBILI

Dettagli

L AGENDA STRATEGICA. Appunti per. Presentazione dell Agenda Strategica per il Social Housing a Reggio Emilia

L AGENDA STRATEGICA. Appunti per. Presentazione dell Agenda Strategica per il Social Housing a Reggio Emilia Presentazione dell Agenda Strategica per il Social Housing a Reggio Emilia Tecnopolo Reggio Emilia, 23 Aprile 2015 ore 10.00 Appunti per L AGENDA STRATEGICA Ugo Baldini e Giampiero Lupatelli La ricerca

Dettagli

Potenzialità del Social Housing in Provincia di Pordenone

Potenzialità del Social Housing in Provincia di Pordenone 17 Ottobre 2014 Provincia di Pordenone Osservatorio Politiche Abitative Questioni Abitative per la Provincia di Pordenone Potenzialità del Social Housing in Provincia di Pordenone Tesi di: Laurea in Management

Dettagli

Servizi integrati per l abitare sostenibile e solidale

Servizi integrati per l abitare sostenibile e solidale Servizi integrati per l abitare sostenibile e solidale Perché un agenzia per la casa? Obiettivo di mandato: un piano straordinario contro il disagio abitativo da realizzarsi con la collaborazione di tutte

Dettagli

Nel territorio della provincia di Reggio Emilia

Nel territorio della provincia di Reggio Emilia Nel territorio della provincia di Reggio Emilia Analisi del contesto Il disagio abitativo coinvolge anche famiglie a medio reddito che non trovano una risposta nell edilizia residenziale pubblica (a canone

Dettagli

Cedolare secca al 10% in scadenza nel 2017: stabilizzare una misura fiscale conferendole maggiore funzione sociale

Cedolare secca al 10% in scadenza nel 2017: stabilizzare una misura fiscale conferendole maggiore funzione sociale Cedolare secca al 10% in scadenza nel 2017: stabilizzare una misura fiscale conferendole maggiore funzione sociale Nell'anno di imposta 2016, circa 460mila proprietari di abitazioni date in locazione hanno

Dettagli

Piano di intervento per il sostegno abitativo

Piano di intervento per il sostegno abitativo Piano di intervento per il sostegno abitativo Conferenza stampa 23 maggio 2014 La Delibera approvata ieri dalla Giunta capitolina dà il via libera al nuovo Piano di intervento per il sostegno abitativo

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI. Mario Breglia. Presidente di Scenari Immobiliari

SCENARI IMMOBILIARI. Mario Breglia. Presidente di Scenari Immobiliari Mario Breglia Presidente di Scenari Immobiliari Firenze, 19 maggio 2016 Fatturato immobiliare europeo: andamento e previsioni (milioni di euro, valori nominali) Paese 2012 2013 2014 2015 2016* Var % 2015/2014

Dettagli

Smart Pisa. BUILDING Ridurre i consumi e riqualificare il costruito Obiettivi, strategie e piani del Comune di Pisa

Smart Pisa. BUILDING Ridurre i consumi e riqualificare il costruito Obiettivi, strategie e piani del Comune di Pisa Smart Pisa BUILDING Ridurre i consumi e riqualificare il costruito Obiettivi, strategie e piani del Comune di Pisa Ylenia Zambito Assessore all'urbanistica Recupero e Riuso del Patrimonio Edilizio Esistente

Dettagli

i dossier IMU L impatto della sospensione per la prima casa a cura di Renato Brunetta

i dossier IMU L impatto della sospensione per la prima casa   a cura di Renato Brunetta 398 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com IMU L impatto della sospensione per la prima casa 17 maggio 2013 a cura di Renato Brunetta 2 IMU/BRUNETTA: DA GIUGNO 2,1 MILIARDI IN PIÙ NELLE

Dettagli

SOCIAL HOUSING E AGENZIE PUBBLICHE PER LA CASA

SOCIAL HOUSING E AGENZIE PUBBLICHE PER LA CASA 9 Incontro Finanziario dell Autonomia Locale SOCIAL HOUSING: RIORDINO URBANO E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO SOCIAL HOUSING E AGENZIE PUBBLICHE PER LA CASA Giuseppe Roma direttore CENSIS IL RITORNO D ATTENZIONE

Dettagli

L importanza della rigenerazione urbana per il rilancio dell industria delle costruzioni e lo sviluppo del comparto immobiliare

L importanza della rigenerazione urbana per il rilancio dell industria delle costruzioni e lo sviluppo del comparto immobiliare L importanza della rigenerazione urbana per il rilancio dell industria delle costruzioni e lo sviluppo del comparto immobiliare Ing. Vincenzo Landi Coordinatore Commissione Mercato Immobiliare Ordine degli

Dettagli

LA QUESTIONE ABITATIVA E LE POLITICHE PER LA CASA IN TOSCANA

LA QUESTIONE ABITATIVA E LE POLITICHE PER LA CASA IN TOSCANA LA QUESTIONE ABITATIVA E LE POLITICHE PER LA CASA IN TOSCANA Sabrina Iommi LIVORNO, 27 GIUGNO 2011 STRUTTURA DELLA RELAZIONE L INTERVENTO TRATTA I SEGUENTI ASPETTI: condizioni abitative dei toscani (confronti

Dettagli

OSSERVATORIO FIAIP 2015 BOLOGNA E PROVINCIA

OSSERVATORIO FIAIP 2015 BOLOGNA E PROVINCIA OSSERVATORIO FIAIP 2015 BOLOGNA E PROVINCIA % Oggi, rispetto a un anno fa (maggio 2014), la sua famiglia riesce a risparmiare? 50 45 40 35 30 25 20 15 10 5 0 4,2 5,8 3,9 20,1 40,8 29,6 31,2 30,1 23,3 44,3

Dettagli

Rafforzare la filiera casa per accelerare la ripresa economica. Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche

Rafforzare la filiera casa per accelerare la ripresa economica. Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Rafforzare la filiera casa per accelerare la ripresa economica Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Milano, 1 ottobre 2015 Dal sistema casa un rafforzamento della ripresa La ripresa, partita sulla

Dettagli

LA QUESTIONE ABITATIVA E LE POLITICHE PER LA CASA IN TOSCANA

LA QUESTIONE ABITATIVA E LE POLITICHE PER LA CASA IN TOSCANA LA QUESTIONE ABITATIVA E LE POLITICHE PER LA CASA IN TOSCANA Sabrina Iommi LIVORNO, 27 GIUGNO 2011 STRUTTURA DELLA RELAZIONE L INTERVENTO TRATTA I SEGUENTI ASPETTI: condizioni abitative dei toscani (confronti

Dettagli

Il Sistema abitativo nella provincia di Reggio Emilia

Il Sistema abitativo nella provincia di Reggio Emilia R e g g i o E m i l i a 28 Settembre 2007 C o n f e r e n z a d i P i a n i f i c a z i o n e Il Sistema abitativo nella provincia di Reggio Emilia Dati desunti dal Rapporto 2006 dell Osservatorio Regionale

Dettagli

EDILIZIA SOCIALE ED EFFICIENZA ENERGETICA. 7 aprile 2016 Urban Center Bologna

EDILIZIA SOCIALE ED EFFICIENZA ENERGETICA. 7 aprile 2016 Urban Center Bologna EDILIZIA SOCIALE ED EFFICIENZA ENERGETICA 7 aprile 2016 Urban Center Bologna EDILIZIA SOCIALE ED EFFICIENZA ENERGETICA 2 à EFFICIENTAMENTO PATRIMONIO IMMOBILIARE RESIDENZIALE Epoca di costruzione (anni)

Dettagli

Le Qualità della Città 13 Marzo 2007

Le Qualità della Città 13 Marzo 2007 Le Qualità della Città 13 Marzo 2007 Politiche dell Abitare Il Bisogno Casa: Vecchi e Nuovi Soggetti Ceti medio-bassi con le punte di bisogno delle famiglie monoreddito tra cui: lavoratori precari, giovani

Dettagli

azioni strategiche che l Amministrazione può mettere in campo azioni tattiche che possono contraddistinguere l operato dei soggetti privati

azioni strategiche che l Amministrazione può mettere in campo azioni tattiche che possono contraddistinguere l operato dei soggetti privati Vivere a Venezia La residenzialità fra mercato immobiliare e attività ricettive Il ruolo del mercato immobiliare nella costruzione di scenari d intervento per la residenzialità Mesa srl Venezia 7 febbraio

Dettagli

CHE COS E LA MOROSITÀ INCOLPEVOLE? A CHI PUO ESSERE RICONOSCIUTO LO STATUS DI MOROSO INCOLPEVOLE?

CHE COS E LA MOROSITÀ INCOLPEVOLE? A CHI PUO ESSERE RICONOSCIUTO LO STATUS DI MOROSO INCOLPEVOLE? CHE COS E LA MOROSITÀ INCOLPEVOLE? Il Decreto Legge n. 102 del 31 agosto 2013 - convertito nella legge n. 124 del 28 ottobre 2013 - ha istituito presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Dettagli

I mercati immobiliari e il mercato del credito in Italia. Valerio Vacca Servizio Stabilità Finanziaria Banca d Italia

I mercati immobiliari e il mercato del credito in Italia. Valerio Vacca Servizio Stabilità Finanziaria Banca d Italia I mercati immobiliari e il mercato del credito in Italia Valerio Vacca Servizio Stabilità Finanziaria Banca d Italia INDICE o o o La situazione attuale Attività delle costruzioni e sistema finanziario

Dettagli

Dossier 6 La situazione delle famiglie con riguardo agli affitti e ai mutui per la casa

Dossier 6 La situazione delle famiglie con riguardo agli affitti e ai mutui per la casa Dossier 6 La situazione delle famiglie con riguardo agli affitti e ai mutui per la casa Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Luigi Biggeri presso le Commissioni riunite V Commissione

Dettagli

Negli ultimi anni, complice la crisi economica globale, si sono riproposte prepotentemente le seguente tematiche:

Negli ultimi anni, complice la crisi economica globale, si sono riproposte prepotentemente le seguente tematiche: AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA Negli ultimi anni, complice la crisi economica globale, si sono riproposte prepotentemente le seguente tematiche: DISAGIO ABITATIVO

Dettagli

CGIL SUNIA. La crisi economica acuisce il fenomeno degli sfratti per morosità. Roma

CGIL SUNIA. La crisi economica acuisce il fenomeno degli sfratti per morosità. Roma CGIL La crisi economica acuisce il fenomeno degli sfratti per morosità SUNIA Roma L indagine sull andamento delle procedure di sfratto è stata effettuata su dati del Ministero dell Interno e sui risultati

Dettagli

LA CRISI È CAMBIAMENTO:

LA CRISI È CAMBIAMENTO: LA CRISI È CAMBIAMENTO: LE TRASFORMAZIONI DELL EDILIZIA NEL NORDEST IL CASO VENETO LUCA ROMANO Sala Convegni Cassa di Risparmio del Veneto 06 giugno 2016 IL PATRIMONIO EDILIZIO 1/2 Il patrimonio edilizio

Dettagli

DUEMILA INTERVENTI, UN AGENDA.

DUEMILA INTERVENTI, UN AGENDA. DUEMILA INTERVENTI, UN AGENDA. I NUMERI DEL BANDO PERIFERIE 120 PROGETTI 22.913.218 cittadini residenti nei Comuni coinvolti 445 Comuni interessati di cui 348 nelle 13 Città Metropolitane Di questi ultimi,

Dettagli

Gruppo di lavoro fiscalità immobiliare

Gruppo di lavoro fiscalità immobiliare Gruppo di lavoro fiscalità immobiliare Le altre detrazioni in campo immobiliare Stefania TELESCA 15 maggio 2017 INTERESSI PASSIVI SU MUTUI (Rigo E7) interessi passivi e relativi oneri accessori su mutui

Dettagli

SFRATTI PER MOROSITÁ 2016: FENOMENO SEMPRE PREOCCUPANTE

SFRATTI PER MOROSITÁ 2016: FENOMENO SEMPRE PREOCCUPANTE Servizio AREE URBANE CASA Politiche abitative IX Rapporto UIL SFRATTI PER MOROSITÁ 2016: FENOMENO SEMPRE PREOCCUPANTE 54.829 provvedimenti di sfratto per morosità Canone medio mensile di 605 euro Incidenza

Dettagli

IL NUOVO PATTO SOCIALE PER PARMA DOVE SIAMO ARRIVATI L ASSESSORE LAURA ROSSI INCONTRA LA CITTÀ

IL NUOVO PATTO SOCIALE PER PARMA DOVE SIAMO ARRIVATI L ASSESSORE LAURA ROSSI INCONTRA LA CITTÀ IL NUOVO PATTO SOCIALE PER PARMA DOVE SIAMO ARRIVATI L ASSESSORE LAURA ROSSI INCONTRA LA CITTÀ IL WELFARE PER GLI ANZIANI LA FAMIGLIA E I MINORI LE PERSONE VULNERABILI LE TUTELE PER LE DISABILITÀ LE POLITICHE

Dettagli

Albergo sociale diffuso Progetto alloggi sottosoglia. Milano, 4 dicembre 2014

Albergo sociale diffuso Progetto alloggi sottosoglia. Milano, 4 dicembre 2014 Albergo sociale diffuso Progetto alloggi sottosoglia Milano, 4 dicembre 2014 Il progetto Albergo sociale diffuso Il Comune di Milano ha avviato un lavoro di mappatura delle unità abitative sottoutilizzate

Dettagli

Dimensioni e caratteristiche del disagio abitativo in Italia

Dimensioni e caratteristiche del disagio abitativo in Italia Dimensioni e caratteristiche del disagio abitativo in Italia BOLOGNA, 4 aprile 2016 Contenuti PREMESSA CONDIZIONI SOCIO- ECONOMICHE DELLE FAMIGLIE STIMA DEL DISAGIO ABITATIVO IN ITALIA DISAGIO ABITATIVO

Dettagli

Progetto 1 Abitare in Borgo

Progetto 1 Abitare in Borgo Progetto 1 Abitare in Borgo Modello innovativo per la riqualificazione urbana e la risposta ai bisogni abitativi. Recupero e adeguamento impiantistico su immobili inagibili del patrimonio comunale al fine

Dettagli

PROGRAMMI INTEGRATI DI SVILUPPO URBANO PUC3 destinati ai Comuni con popolazione non superiore a abitanti

PROGRAMMI INTEGRATI DI SVILUPPO URBANO PUC3 destinati ai Comuni con popolazione non superiore a abitanti REGIONE UMBRIA GIUNTA REGIONALE DIREZIONE PROGRAMMAZIONE INNOVAZIONE COMPETITIVITA DELL UMBRIA SERVIZIO POLITICHE DELLA CASA E RIQUALIFICAZIONE URBANA SEZIONE RIQUALIFICAZIONE URBANA PROGRAMMI INTEGRATI

Dettagli

NECESSITA DI NUOVE FORME DI FINANZIAMENTO PER IL SOCIAL HOUSING

NECESSITA DI NUOVE FORME DI FINANZIAMENTO PER IL SOCIAL HOUSING INVESTIMENTI NEL SOCIAL HOUSING NELL AMBITO DEL BANDO REGIONALE * PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE URBANA PER ALLOGGI A CANONE SOSTENIBILE Redditivita e benefici dei vari scenari * Bando indetto con Decreto

Dettagli

Osservatorio congiunturale GEI: Il settore delle costruzioni

Osservatorio congiunturale GEI: Il settore delle costruzioni Osservatorio congiunturale GEI: Il settore delle costruzioni Giovanna Altieri ANCE-Direzione Affari Economici e Centro Studi 17 marzo 2016 Economia italiana fuori dalla recessione PIL - Valori concatenati

Dettagli

GLI INVESTIMENTI E IL MERCATO IMMOBILIARE: UN

GLI INVESTIMENTI E IL MERCATO IMMOBILIARE: UN GLI INVESTIMENTI E IL MERCATO IMMOBILIARE: UN QUADRO INTRODUTTIVO Lara Maini 10 marzo 2014 AGENDA DELL INTERVENTO L investimento immobiliare Lo stock immobiliare italiano e le compravendite Il settore

Dettagli

RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO ALLA LOCAZIONE CANONE ANNO Nome

RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO ALLA LOCAZIONE CANONE ANNO Nome REGIONE PIEMONTE CITTA DI ORBASSANO Provincia di Torino RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO ALLA LOCAZIONE CANONE ANNO 2008. Il sottoscritto intestatario del contratto di locazione dell abitazione:

Dettagli

COSTRUZIONI MOTORE D EUROPA

COSTRUZIONI MOTORE D EUROPA SCHEDA STAMPA COSTRUZIONI MOTORE D EUROPA I 10 PUNTI PER TORNARE A CRESCERE a cura dell ufficio Comunicazione e stampa Il rilancio dell economia, in Italia e in Europa, passa attraverso due motori: il

Dettagli

CGIL. L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA

CGIL. L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA CGIL L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane SUNIA Roma 10 febbraio 2009 CGIL SUNIA L offerta di abitazioni in affitto nelle aree metropolitane L indagine effettuata sull offerta del

Dettagli

Quale futuro per l industria immobiliare italiana

Quale futuro per l industria immobiliare italiana Quale futuro per l industria immobiliare italiana Edoardo Longa La crisi finanziaria internazionale si è aggravata a partire dal settembre dello scorso anno, con pesanti ripercussioni sull attività economica

Dettagli

Alessandra Mennella Ginevra R. Romanetti Marina Block N14/1185 N14/155 N14/763

Alessandra Mennella Ginevra R. Romanetti Marina Block N14/1185 N14/155 N14/763 Alessandra Mennella Ginevra R. Romanetti Marina Block N14/1185 N14/155 N14/763 HOUSING SOCIALE La domanda di housing sociale riguarda nuove fasce sociali con esigenze specifiche: - GIOVANI COPPIE - ANZIANI

Dettagli

CITTA AMICA : Programmi e politiche urbane per una città vivibile ad ogni età

CITTA AMICA : Programmi e politiche urbane per una città vivibile ad ogni età CITTA AMICA : Programmi e politiche urbane per una città vivibile ad ogni età Arch. Michele Zanelli Servizio Riqualificazione urbana e promozione della qualità architettonica Politiche urbane e popolazione

Dettagli

OGGETTO: Circolare 7a.2017 Seregno, 5 aprile 2017

OGGETTO: Circolare 7a.2017 Seregno, 5 aprile 2017 OGGETTO: Circolare 7a.2017 Seregno, 5 aprile 2017 PROMEMORIA ONERI DETRAIBILI MOD 730 UNICO 2017 PER ANNO 2016 Dichiarazione dei redditi anno 2017 per anno 2016 Cognome Nome Oneri detraibili Oneri per

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE CASA ENTRATE E SPESE CORRENTI

DIREZIONE CENTRALE CASA ENTRATE E SPESE CORRENTI DIREZIONE CENTRALE CASA ENTRATE E SPESE CORRENTI Bilancio di Previsione 2013 REPORT COMMISSIONI ENTRATE CORRENTI ANNO : 2013 PDC PEG DESCRIZIONE PEG CONSUNTIVO 2012 PREVISIONE 2013 VINC ENTRATE CORRENTI

Dettagli

TAVOLO WELFARE Focus sulle misure a sostegno dell abitare

TAVOLO WELFARE Focus sulle misure a sostegno dell abitare TAVOLO WELFARE Focus sulle misure a sostegno dell abitare La manovra di Bilancio 2017 rafforza l azione prevista sul Welfare confermando gli impegni assunti con il Patto per la Crescita anche sul fronte

Dettagli

Comune di Milano Assessorato allo Sviluppo del Territorio

Comune di Milano Assessorato allo Sviluppo del Territorio Milano Comune di Milano Assessorato allo Sviluppo del Territorio INNOVAZIONE NEL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI: DISPONIBILITA DI TERRENI PER GLI INTERVENTI DI HOUSING SOCIALE Ing. Gianni Verga Assessore allo

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Ing. PAOLA MARONE Vice Presidente Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Componente Centro Studi ANCE

Ambiente e Sicurezza Ing. PAOLA MARONE Vice Presidente Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli Componente Centro Studi ANCE ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI TAVOLA ROTONDA FOCUS LOCAZIONI NOVITÀ, PROSPETTIVE, GESTIONI E MERCATO Salone delle Grida C.C.I.A.A. NAPOLI Piazza Bovio Lunedì 10 marzo 2014 Ambiente e

Dettagli

3. Redditi e consumi

3. Redditi e consumi Osservatorio economico,coesione sociale, legalità 3 Rapporto sulla coesione sociale nella provincia di Reggio Emilia 3. Redditi e consumi COMUNE DI REGGIO EMILIA Fonte: Istituto "G.Tagliacarne" - Roma

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 46 DELIBERAZIONE 4 novembre 2013, n. 901

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 46 DELIBERAZIONE 4 novembre 2013, n. 901 DELIBERAZIONE 4 novembre 2013, n. 901 Approvazione Schema di Protocollo d Intesa tra la Regione Toscana, i Comuni di Massa e Fivizzano e E.R.P. Massa Carrara per la predisposizione di una proposta di intervento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO G.E. PORTALE J2EE PER LA GESTIONE DI GARE D APPALTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO G.E. PORTALE J2EE PER LA GESTIONE DI GARE D APPALTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica G.E. PORTALE J2EE PER LA GESTIONE DI GARE D APPALTO Relatore: Chiar.mo Prof. Raffaele

Dettagli

Firma della Convenzione progetto EmergenzaCasa 6

Firma della Convenzione progetto EmergenzaCasa 6 Firma della Convenzione progetto EmergenzaCasa 6 Fondazione CRC 20 marzo 2017 LA RETE 17 Comuni: Alba, Borgo San Dalmazzo, Boves, Bra, Busca, Caraglio, Cervasca, Ceva, Cuneo, Dronero, Fossano, Mondovì,

Dettagli

ANCEBOLOGNA LA RAPPRESENTAZIONE DELLA CRISI DEL SETTORE EDILE A BOLOGNA STRATEGIE ANTI CRISI

ANCEBOLOGNA LA RAPPRESENTAZIONE DELLA CRISI DEL SETTORE EDILE A BOLOGNA STRATEGIE ANTI CRISI ANCEBOLOGNA Collegio Costruttori Edili LA RAPPRESENTAZIONE DELLA CRISI DEL SETTORE EDILE A BOLOGNA STRATEGIE ANTI CRISI LA VERA CAUSA PER CUI IL SETTORE EDILE STA SOFFRENDO STA NEL FATTO CHE IL PRODOTTO

Dettagli

GLI INTERVENTI PER LE COOPERATIVE EDILIZIE GLI ALTRI INTERVENTI

GLI INTERVENTI PER LE COOPERATIVE EDILIZIE GLI ALTRI INTERVENTI IL FONDO DI HOUSING SOCIALE TRENTINO GLI INTERVENTI PER LE COOPERATIVE EDILIZIE GLI ALTRI INTERVENTI Il Fondo di Housing Sociale Trentino è un patrimonio autonomo raccolto, mediante una o più emissioni

Dettagli

Premessa MINORI ENTRATE DA IMU PER EFFETTO ABROGAZIONE TASI MINORI TRASFERIMENTI PER EFFETTO DEI COSTI STANDARD

Premessa MINORI ENTRATE DA IMU PER EFFETTO ABROGAZIONE TASI MINORI TRASFERIMENTI PER EFFETTO DEI COSTI STANDARD 7 Premessa MINORI ENTRATE DA IMU PER EFFETTO ABROGAZIONE TASI MINORI TRASFERIMENTI PER EFFETTO DEI COSTI STANDARD GLI ACCANTONAMENTI A FONDO CREDITI DUBBIA ESIGIBILITà (FCDE) AUMENTANO DAL 55% AL 70% DEL

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE

IL MERCATO IMMOBILIARE IL MERCATO IMMOBILIARE Osservatorio congiunturale 17 giugno 2009 1. IL MERCATO IMMOBILIARE INTERNAZIONALE Distribuzione degli investimenti immobiliari Volume degli investimenti immobiliari in Europa 2.

Dettagli

Dalla politica della casa alle politiche dell abitare

Dalla politica della casa alle politiche dell abitare Dalla politica della casa alle politiche dell abitare Arch. Giovanni MAGNANO Dirigente Area Edilizia Residenziale Pubblica 1 LE CASE POPOLARI A TORINO L I.A.C.P. DI TORINO NASCE NEL 1908 Prima metà del

Dettagli

Reddito 2008 (euro) Data di nascita. Cognome e nome Parentela (d) Condizione Professionale (e) Reddito complessivo 2008(euro)

Reddito 2008 (euro) Data di nascita. Cognome e nome Parentela (d) Condizione Professionale (e) Reddito complessivo 2008(euro) COMUNE DI LEVONE Richiesta di contributo per il sostegno alla locazione di cui all art. 11 L. 431/98 e s.m.i. Esercizio finanziario 2009 (canone anno 2008) Il sottoscritto, intestatario di contratto di

Dettagli

Il progetto di housing sociale Cenni di Cambiamento Milano. Mariachiara Cela responsabile area "rapporto sociale" DAR = Casa Società Cooperativa

Il progetto di housing sociale Cenni di Cambiamento Milano. Mariachiara Cela responsabile area rapporto sociale DAR = Casa Società Cooperativa Il progetto di housing sociale Cenni di Cambiamento Milano Mariachiara Cela responsabile area "rapporto sociale" DAR = Casa Società Cooperativa Housing sociale e nuove forme dell abitare Giovedì 27 aprile

Dettagli

Uno sguardo all estero: L esperienza di Marsiglia

Uno sguardo all estero: L esperienza di Marsiglia Uno sguardo all estero: L esperienza di Marsiglia Romain Bocognani ANCE - Direzione Affari Economici e Centro Studi 9 ottobre 2017 Indice - Introduzione - La visione dell Ance - L esperienza francese:

Dettagli

1) Costituzione del servizio

1) Costituzione del servizio BOZZA DI PROTOCOLLO DI INTESA FRA IL COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI, LA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SESTO SAN GIOVANNI E L ASSOCIAZIONE UNA CASA PER PER FAVORIRE L INCONTRO FRA DOMANDA ED OFFERTA DI

Dettagli

RAPPORTO OSSERVATORIO UIL SERVIZIO POLITICHE TERRITORIALI GLI IMMOBILI E L IMU: TUTTI I NUMERI TUTTI I NUMERI DELL IMU

RAPPORTO OSSERVATORIO UIL SERVIZIO POLITICHE TERRITORIALI GLI IMMOBILI E L IMU: TUTTI I NUMERI TUTTI I NUMERI DELL IMU ALLEGATO 1 RAPPORTO OSSERVATORIO UIL SERVIZIO POLITICHE TERRITORIALI GLI IMMOBILI E L IMU: TUTTI I NUMERI TUTTI I NUMERI DELL IMU IMU TOTALE I versamenti IMU totali ammontano a circa 23,7 miliardi di euro,

Dettagli

SFRATTI PER MOROSITA : FENOMENO SEMPRE ALLARMANTE

SFRATTI PER MOROSITA : FENOMENO SEMPRE ALLARMANTE Servizio AREE URBANE CASA Politiche abitative Rapporto UIL SFRATTI PER MOROSITA : FENOMENO SEMPRE ALLARMANTE L AFFITTO INCIDE OLTRE IL 40% SUL REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE E IL 50% SU QUELLO DA PENSIONE

Dettagli

fondo housing toscano

fondo housing toscano fondo housing toscano Società di Gestione del Risparmio Gestore Sociale housing sociale_ definizione Nuova offerta di alloggi e servizi con forte connotazione sociale per coloro che non riescono a soddisfare

Dettagli

Il Comune di Firenze approva il bilancio a legislazione vigente La legislazione dovrebbe cambiare favorevolmente (legge di bilancio)

Il Comune di Firenze approva il bilancio a legislazione vigente La legislazione dovrebbe cambiare favorevolmente (legge di bilancio) Bilancio 2018 Premessa Il Comune di Firenze approva il bilancio a legislazione vigente La legislazione dovrebbe cambiare favorevolmente (legge di bilancio) A tutte le Direzioni sono riconosciute le risorse

Dettagli

Rafforzare le costruzioni per accelerare la ripresa economica

Rafforzare le costruzioni per accelerare la ripresa economica 7 anniversario dell ANCE Rafforzare le costruzioni per accelerare la ripresa economica Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Milano, 16 giugno 216 Ripresa da rafforzare. Investimenti in costruzioni

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA FACOLTÀ DI ECONOMIA Corso di laurea triennale in Economia e Commercio Curriculum Generale

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA FACOLTÀ DI ECONOMIA Corso di laurea triennale in Economia e Commercio Curriculum Generale UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA FACOLTÀ DI ECONOMIA Corso di laurea triennale in Economia e Commercio Curriculum Generale CRESCITA E TASSAZIONE DEL MERCATO IMMOBILIARE Relatore: Chiar.mo Prof.

Dettagli

SCHEDA SEGNALAZIONE / DOMANDA Segnalazione Domanda diretta

SCHEDA SEGNALAZIONE / DOMANDA Segnalazione Domanda diretta SCHEDA SEGNALAZIONE / DOMANDA Segnalazione Domanda diretta Pagina 1 DATI ANAGRAFICI PRIVATI DEL SEGNALATO / RICHIEDENTE Cognome Nome Indirizzo residenza Indirizzo domicilio Telefono codice fiscale Cellulare

Dettagli

Il Gruppo BEI. Eroga finanziamenti e consulenza per la realizzazione di progetti d investimento validi e sostenibili

Il Gruppo BEI. Eroga finanziamenti e consulenza per la realizzazione di progetti d investimento validi e sostenibili Il Gruppo BEI 1 Il Gruppo BEI Eroga finanziamenti e consulenza per la realizzazione di progetti d investimento validi e sostenibili Principale finanziatore di capitale di rischio per le PMI innovative

Dettagli

Il quadro di contesto e le politiche regionali di welfare abitativo. Milano Palazzo Lombardia, 13 luglio 2017

Il quadro di contesto e le politiche regionali di welfare abitativo. Milano Palazzo Lombardia, 13 luglio 2017 Il quadro di contesto e le politiche regionali di welfare abitativo Milano Palazzo Lombardia, 13 luglio 2017 Il quadro di contesto Il contesto: l offerta abitativa In Lombardia nel 2011* risultano circa

Dettagli

ENERGIA, SOCIAL HOUSING, RIQUALIFICAZIONE:

ENERGIA, SOCIAL HOUSING, RIQUALIFICAZIONE: ENERGIA, SOCIAL HOUSING, RIQUALIFICAZIONE: LE BUONE PRATICHE DI FOSSANO Francesco Balocco Sindaco TELERISCALDAMENTO CENTRALE DI COGENERAZIONE PRESSO STABILIMENTO MICHELIN VANTAGGIO PER L AZIENDA (CONSERVAZIONE

Dettagli

Lavoratori mobili e residenze in movimento

Lavoratori mobili e residenze in movimento Lavoratori mobili e residenze in movimento a cura di Irene Ponzo (ponzo@fieri.it) Il progetto Il progetto di ricerca Lavoratori mobili e residenze in movimento è stato promosso da FIERI (Forum Internazionale

Dettagli

ASSESSORATO AL BILANCIO PRESENTAZIONE

ASSESSORATO AL BILANCIO PRESENTAZIONE ASSESSORATO AL BILANCIO PRESENTAZIONE IL COMUNE Residenti al 31.12.2006 70.678 Uomini: 32.919 Donne: 37.759 Famiglie: 35.765 Composizione media a famiglia 1,97 Tasso di natalità: 0,78% Tasso di mortalità:

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento NUOVO I.C.E.F. Approvato dalla Giunta provinciale Nella seduta del 15 maggio 2009

Provincia Autonoma di Trento NUOVO I.C.E.F. Approvato dalla Giunta provinciale Nella seduta del 15 maggio 2009 Provincia Autonoma di Trento NUOVO I.C.E.F. Approvato dalla Giunta provinciale Nella seduta del 15 maggio 2009 PRINCIPALI ASPETTI INNOVATIVI VALUTAZIONE DEL REDDITO PIU FAVOREVOLE PER LE FAMIGLIE A BASSO

Dettagli

, , , ,84

, , , ,84 Ente Codice 000700178000000 Ente Descrizione UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA (ATENEO) Categoria Universita' Sotto Categoria UNIVERSITA Periodo ANNUALE 2012 Prospetto PAGAMENTI PER CODICI GESTIONALI Tipo

Dettagli

Andamento mercato immobiliare

Andamento mercato immobiliare Andamento mercato immobiliare Saluti del Presidente dell ANCE AIES Salerno Vincenzo Russo 18 maggio 2017 Camera di Commercio di Salerno Il mercato Immobiliare italiano Il mercato immobiliare residenziale

Dettagli

Zeno Rotondi Head of Italy Research

Zeno Rotondi Head of Italy Research Zeno Rotondi Head of Italy Research IL RISPARMIO DELLE FAMIGLIE È DIVENTATA UNA RISORSA PIÙ SCARSA PROPENSIONE AL RISPARMIO, VALORI % 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007

Dettagli

LA COMPETIZIONE NELL USO E NELLA TUTELA DEL SUOLO Strumenti e progetti per un nuovo assetto del territorio

LA COMPETIZIONE NELL USO E NELLA TUTELA DEL SUOLO Strumenti e progetti per un nuovo assetto del territorio www.consumosuolo.org LA COMPETIZIONE NELL USO E NELLA TUTELA DEL SUOLO Strumenti e progetti per un nuovo assetto del territorio Fondazione Università di Mantova Sala Consiliare - 13 marzo 2012 Andrea Arcidiacono

Dettagli

L Italia è il paese in Europa con il record di malattie dovute all inquinamento. Il 40% dell inquinamento è dovuto al comparto residenziale.

L Italia è il paese in Europa con il record di malattie dovute all inquinamento. Il 40% dell inquinamento è dovuto al comparto residenziale. Perchè? L Italia è il paese in Europa con il record di malattie dovute all inquinamento. (Fonte Agenzia Europea per l Ambiente) Il 40% dell inquinamento è dovuto al comparto residenziale. (Fonte Enea)

Dettagli

DISAGIO SOCIALE E POLITICHE DELLA CASA

DISAGIO SOCIALE E POLITICHE DELLA CASA DISAGIO SOCIALE E POLITICHE DELLA CASA Comunicazione di: Gaetano Lamanna Coordinatore Dip.to Ambiente e Territorio Cgil nazionale alla 1^ Conferenza Nazionale CGIL Per il diritto alla salute un sistema

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE Scheda di lavoro

MERCATO IMMOBILIARE Scheda di lavoro Esercizio 1 Perché i beni immobili giocano un ruolo importante nell economia svizzera? Citate tre esempi. Esercizio 2 a) Perché il livello dei tassi di interesse influenza la domanda di beni immobili?

Dettagli

Il Gruppo BEI. Eroga finanziamenti e consulenza per la realizzazione di progetti d investimento validi e sostenibili

Il Gruppo BEI. Eroga finanziamenti e consulenza per la realizzazione di progetti d investimento validi e sostenibili Il Gruppo BEI 1 Il Gruppo BEI Eroga finanziamenti e consulenza per la realizzazione di progetti d investimento validi e sostenibili Principale finanziatore di capitale di rischio per le PMI innovative

Dettagli

Cittabitando Obiettivi

Cittabitando Obiettivi CITTABITANDO Cittabitando Obiettivi Valorizzare il patrimonio immobiliare privato, tramite la stipula di nuovi canoni o la rinegoziazione di contratti già in essere Calmierare gli affitti Prevenire e diminuire

Dettagli

La domanda di abitazione e le mutate condizioni economiche e finanziarie delle famiglie

La domanda di abitazione e le mutate condizioni economiche e finanziarie delle famiglie La domanda di abitazione e le mutate condizioni economiche e finanziarie delle famiglie Milano, 15 settembre 2015 Condizioni abitative delle famiglie italiane Milano, 15 settembre 2015 1 L Italia è, insieme

Dettagli

Osservatorio Congiunturale sull'industria delle Costruzioni - dicembre scheda proposte Ance 4 Dicembre 2012

Osservatorio Congiunturale sull'industria delle Costruzioni - dicembre scheda proposte Ance 4 Dicembre 2012 Osservatorio Congiunturale sull'industria delle Costruzioni - dicembre 2012 - scheda proposte Ance 4 Dicembre 2012 L Ance ha formulato alcune proposte concrete per rilanciare la crescita del settore e

Dettagli

Le strategie di valorizzazione del patrimonio. I fondi immobiliari ad apporto pubblico. Conclusioni

Le strategie di valorizzazione del patrimonio. I fondi immobiliari ad apporto pubblico. Conclusioni Le strategie di valorizzazione del patrimonio I fondi immobiliari ad apporto pubblico Conclusioni Le strategie patrimoniali Obiettivi dell amministrazione pubblica: Economici e finanziari non solo conservazione

Dettagli

LA GRANDE VENEZIA Dal declino alla crescita

LA GRANDE VENEZIA Dal declino alla crescita LA GRANDE VENEZIA 2010 2020 Dal declino alla crescita Linee guida Quale Venezia vogliamo? o Venezia di nuovo città-mondo o Capitale degli scambi o Capitale della cultura o Capitale del turismo o Venezia

Dettagli

Libro bianco sul degrado edilizio e sociale delle città calabresi

Libro bianco sul degrado edilizio e sociale delle città calabresi Libro bianco sul degrado edilizio e sociale delle città calabresi a cura del consigliere regionale Carlo Guccione INDICE 1. Premessa 2. Le città calabresi 2.1 Catanzaro 2.2 Cosenza 2.3 Reggio Calabria

Dettagli

INFORMATIVA I.M.U IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. Novità rispetto all anno 2012

INFORMATIVA I.M.U IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. Novità rispetto all anno 2012 INFORMATIVA I.M.U. 2013 IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Ai sensi dell articolo 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, convertito dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, a partire dal 1.01.2012 è stata anticipata,

Dettagli

MONTORO & PARTNERS. commercialisti. Il Decreto Legge varato dal Consiglio dei Ministri il 28 agosto 2013 ha affrontato principalmente il

MONTORO & PARTNERS. commercialisti. Il Decreto Legge varato dal Consiglio dei Ministri il 28 agosto 2013 ha affrontato principalmente il Montoro & MONTORO & PARTNERS commercialisti CIRCOLARE 07 /2013 In questo numero: Le novità del D.L. varato dal Governo Letta Salerno 02 Settembre 13 Ai Signori Clienti Loro Sedi Gentile Cliente, Il Decreto

Dettagli

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SCHEDA STAMPA L analisi del bilancio dello Stato: un esercizio inutile L analisi del bilancio dello Stato 2014 conferma il trend degli ultimi 20 anni, che ha visto un costante

Dettagli

Cagliari, 8 Aprile 2008 Hotel Mediterraneo

Cagliari, 8 Aprile 2008 Hotel Mediterraneo 1 - Semplificazione Amministrativa Ridurre e riqualificare la spesa pubblica. Soppressione enti e società pubbliche. Trasferimento competenze alle Province. Incentivare Unioni di piccoli comuni. pp 11

Dettagli

SMART SWAP BUILDING. Strategie per riqualificare l esistente. U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I F E R R A R A dipartimento di architettura

SMART SWAP BUILDING. Strategie per riqualificare l esistente. U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I F E R R A R A dipartimento di architettura SMART SWAP BUILDING Strategie per riqualificare l esistente SMART SWAP BUILDING Strategie per riqualificare l esistente Prof. Marcello Balzani Referente Scientifico della Piattaforma Costruzioni Rete Alta

Dettagli

BUONE PRASSI DELLO SPRAR

BUONE PRASSI DELLO SPRAR BUONE PRASSI DELLO SPRAR INSERIMENTO ABITATIVO Creazione di un Fondo di rotazione per la ricerca di una soluzione alloggiativa (comune di Borgo San Lorenzo) Costituzione di un Fondo di garanzia a favore

Dettagli

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1 ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1 il PATRIMONIO Il patrimonio è la ricchezza di una famiglia

Dettagli

LEASING ABITATIVO: UN OPPORTUNITÀ PER I PRIVATI

LEASING ABITATIVO: UN OPPORTUNITÀ PER I PRIVATI LEASING ABITATIVO: UN OPPORTUNITÀ PER I PRIVATI Gianluca De Candia ASSILEA Associazione Italiana Leasing Martedì 27 settembre 2016 LEASING: UN OPPORTUNITÀ PER I PRIVATI LEGGE DI STABILITA 2016: LEASING

Dettagli

OGGETTO: Redditi: riepilogo degli oneri generali

OGGETTO: Redditi: riepilogo degli oneri generali Informativa per la clientela di studio N. 69 del 13.05.2015 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Redditi: riepilogo degli oneri generali Gentile Cliente, In vista dell imminente appuntamento annuale con

Dettagli

Strumenti finanziari per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio

Strumenti finanziari per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio Strumenti finanziari per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio Marco Devetta Padova, 24 febbraio 2017 La situazione ad oggi Il tempo è denaro Ordini di grandezza Situazione (Parma, 2015

Dettagli

Focus: Oneri deducibili e detraibili, tutto quello che bisogna sapere per pagare meno tasse

Focus: Oneri deducibili e detraibili, tutto quello che bisogna sapere per pagare meno tasse Focus: Oneri deducibili e detraibili, tutto quello che bisogna sapere per pagare meno tasse In sede di dichiarazione dei redditi, il contribuente può risparmiare sulle imposte dovute portando in detrazione

Dettagli