Gestione dello Split Payment IVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestione dello Split Payment IVA"

Transcript

1 Gestione dello Split Payment IVA

2 Sommario 1. INTRODUZIONE LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV La configurazione del sistema La registrazione di una fattura di acquisto La registrazione di una fattura di vendita La liquidazione dell Iva La reportistica di controllo LA GESTIONE DELLO STORICO E LA RIQUALIFICAZIONE DEI DATI

3 1. Introduzione La Legge di Stabilità 2015 (L. 190/2014 del 23 dicembre 2014) all art. 1 commi da 629 a 633 sancisce la novità dello Split Payment ai fini IVA. In particolare il comma 629 introduce l art. 17-ter (Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici) al DPR 633/72 stabilendo che le pubbliche amministrazioni acquirenti di beni e servizi, ancorché non rivestano la qualità di soggetto passivo dell IVA, devono versare direttamente all erario l imposta sul valore aggiunto che è stata addebitata loro dai fornitori. Le disposizioni dell art.17-ter si applicano a tutte le cessioni di beni e prestazioni di servizi, con le sole eccezioni di: a) operazioni per le quali il soggetto destinatario riveste lo status di debitore dell IVA in base alle disposizioni in materia b) compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenuta Irpef Il Comunicato Stampa n. 7 del 9/1/2015 del MEF informa che il decreto attuativo delle nuove disposizioni e in fase di perfezionamento precisando che il meccanismo della scissione dei pagamenti (split payment) si applica alle operazioni fatturate a partire dal 1 gennaio 2015, per le quali l esigibilità dell imposta si verifichi successivamente alla stessa data. Sempre nel comunicato stampa il MEF informa che in merito all esigibilità dell imposta, si prevede altresì che, per le operazioni soggette al meccanismo della scissione dei pagamenti, l imposta divenga esigibile al momento del pagamento della fattura ovvero, su opzione dell amministrazione acquirente, al momento della ricezione della fattura. Infine, viene stabilito che il versamento dell imposta possa essere effettuato, a scelta della pubblica amministrazione acquirente, con le seguenti modalità: 2 a) utilizzando un distinto versamento dell IVA dovuta per ciascuna fattura la cui imposta è divenuta esigibile; b) in ciascun giorno del mese, con un distinto versamento dell IVA dovuta considerando tutte le fatture per le quali l imposta è divenuta esigibile in tale giorno; c) entro il giorno 16 di ciascun mese, con un versamento cumulativo dell IVA dovuta considerando tutte le fatture per le quali l imposta è divenuta esigibile nel mese precedente. Tuttavia viene previsto che, fino all adeguamento dei sistemi informativi relativi alla gestione amministrativo contabile delle pubbliche amministrazioni interessate e, in ogni caso, non oltre il 31 marzo 2015, le stesse amministrazioni accantonino le somme occorrenti per il successivo versamento dell imposta, che deve comunque essere effettuato entro il 16 aprile Alla luce anche del comunicato stampa risulta che lo split payment si applica solo sulle fatture passive e attive indirizzate a ente pubblico emesse a partire dal 01/01/2015; pertanto tutte le fatture di acquisto e di vendita emesse precedentemente potranno essere pagate o incassate al lordo di IVA, anche nel corso del 2015, non applicando quindi il nuovo regime. Dal comunicato del MEF emerge che è irrilevante lo status con il quale il soggetto pubblico acquista beni o servizi, ossia se nella sua veste istituzionale oppure in quella commerciale.

4 A seguito delle novità di cui sopra il Cineca ha predisposto una versione correttiva UGOV per la gestione dello split payment, riservandosi di apportare successive rettifiche qualora il decreto attuativo introduca ulteriori modifiche al meccanismo. 2. La soluzione applicativa in U-GOV U-GOV sarà in grado di ottemperare agli obblighi normativi sopraesposti, già dalla versione correttiva il sistema permette la registrazione dei documenti e la contabilizzazione secondo le nuove normative. A livello applicativo sono necessarie alcune configurazioni preliminari e viene modificata la gestione di alcune funzionalità. I tipi di documenti gestionali interessati dalla gestione dello split payment sono: Fatture di acquisto, Fatture di vendita, Note di credito di acquisto, Note di credito di vendita, Storni fatture, Autofatture e Storni Autofatture. 2.1 La configurazione del sistema PARAMETRI DI CONFIGURAZIONE Per utilizzare il regime Iva dello split payment occorre attivare il parametro di configurazione PRM_IVA / REGIME_SPLIT_PAYMENT SEZIONALI ( Da Modulo Iva- Configurazione- Sezionali) Occorre creare un apposito sezionale ( anche nell esercizio 2014) per le fatture Iva istituzionali per accogliere i documenti emessi da fornitori italiani, questo sezionale deve essere settato con il flag ordinario a vero. 3 E possibile creare un sezionale unico di Ateneo oppure tanti sezionali distinti per le singole UE. VOCI COGE E necessario creare due nuove voci coge, utilizzabili sia per l ambito istituzionale che per l ambito commerciale esempio Debito Iva su Acq Split Payment c/liquidazione e una corrispondente voce Debito c/iva split payment. EFFETTO COGE IVA E necessario integrare l effetto coge IVA con i dati relativi al nuovo attributo voce coge split payment. I tipi effetti coge da integrare sono:

5 - Acquisto istituzionale da soggetto residente - Acquisto istituzionale in deroga da soggetto non residente - Acquisto commerciale da soggetto residente - Acquisto commerciale in deroga da soggetto non residente - Acquisto promiscuo da soggetto residente (istituzionale e commerciale) Debiti Iva su split payment 2.2 La registrazione di una fattura di acquisto Le fatture di acquisto soggette a regime di split payment sono le sole fatture ricevute da fornitori nazionali mentre sono escluse le fatture intraue, extraue, in regime di reverse charge e quelle di professionisti soggetti a ritenuta d acconto. Sono invece comprese nel regime le fatture pagate con fondo economale, che registreranno una spesa economale per il solo imponibile. Per gli Atenei cambia la modalità di registrazione delle fatture di acquisto: il sistema richiede l inserimento dell estensione Iva (anche in ambito istituzionale) con l imputazione sull apposito sezionale definito ad hoc e la definizione dell esigibilità dell Iva se immediata o differita. 4 E bene precisare che in materia di esigibilità, il comunicato del MEF anticipa che il decreto stabilirà che sulle operazioni soggette a split payment l imposta diventerà esigibile al momento del pagamento oppure, su opzione dell acquirente, al ricevimento della fattura. La fattura viene registrata per l ammontare di imponibile + Iva mentre il successivo ordinativo di pagamento verrà creato del solo imponibile. L operatività per la registrazione non cambia. Nel caso di liquidazione di fatture con più ordinativi l Iva si considera interamente esigibile alla liquidazione del primo ordinativo e rispetto al valore assunto dal parametro di configurazione

6 PRM_CONTAB/ EVENTO_DATA_ESIGIBILITA_IVA (il parametro indica quale deve essere l`evento che fa compilare la data di esigibilità nei documenti che hanno rilevanza iva. Dominio: Trasmesso, Sospeso, Creazione ordinativo). La contabilizzazione delle fatture in Coan e Inventario non presenta differenze rispetto alla gestione attuale mentre la contabilizzazione in Coge crea scritture diverse rispetto a quelle generate attualmente di cui diamo di seguito esempio. FATTURA ACQUISTO IN AMBITO ISTITUZIONALE Costo acquisto 122,00 Debiti verso fornitori 100,00 Debiti c/iva liquidazione split payment 22,00 FATTURA ACQUISTO IN AMBITO COMMERCIALE Costo acquisto 100,00 Erario c/iva acquisti 22,00 Debiti verso fornitori 100,00 Debiti c/iva liquidazione split payment 22,00 5 FATTURA PROMISCUA DESTINATO ALLA SFERA PROMISCUA AL 50% Costo acquisto 111,00 Erario c/iva acquisti 11,00 Debiti verso fornitori 100,00 Debiti c/iva liquidazione split payment 22,00 FATTURA ISTITUZIONALE PAGATA TRAMITE FONDO ECONOMALE Costo acquisto 122,00 Cassa 100,00 Debiti c/iva liquidazione split payment 22,00 N.B. Nel caso la fattura derivi da documento predecessore la definizione delle Informazioni Iva deve avvenire direttamente nel primo documento del ciclo.

7 2.3 La registrazione di una fattura di vendita Le fatture di vendita saranno sempre a esigibilità differita se il cliente è una Pubblica amministrazione, mentre se il cliente è un privato saranno sempre a esigibilità immediata. In U-GOV l utente all atto della registrazione del documento deve indicare se la fattura è intestata a soggetto pubblico, mettendo il check nel flag ente pubblico nella cartella commerciale di testata. Questa scelta governa l esigibilità IVA e l applicazione o meno del regime dello split payment pertanto il flag Iva immediata della estensione Iva non è più editabile. La compilazione del documento gestionale avverrà per l importo dell imponibile + IVA mentre il solo imponibile sarà liquidato nell ordinativo La contabilizzazione delle fatture attive soggette a regime di split payment in Coan e Inventario non presenta differenze rispetto alla gestione attuale mentre la contabilizzazione in Coge crea scrittura del tipo: 6 FATTURA VENDITA SOGGETTA A REGIME DI SPLIT PAYMENT Esempio: Si emette fattura nei confronti di Ente Pubblico per 100+IVA Ricavi 100,00 Crediti verso clienti 100, La liquidazione dell Iva Come accennato il comunicato del MEF stabilisce che fino all adeguamento dei sistemi informativi relativi alla gestione amministrativo contabile delle PA le pubbliche amministrazioni accantonino le somme occorrenti per il successivo versamento dell imposta, che comunque deve essere effettuato entro il 16 Aprile. Ad oggi non sono disponibili i decreti attuativi che definiscono nel dettaglio come dovrà avvenire la liquidazione dell IVA quindi le funzionalità applicative di U-GOV non sono state rilasciate nella versione di U-GOV Nella successive versioni di U-GOV sarà possibile: stampare registri Iva di operazioni soggette a regime split payment, fare una specifica liquidazione dell Iva (comprensiva degli ammontari dei documenti registrati sia in ambito commerciale che istituzionale) e generare un apposito

8 documento gestionale di versamento la cui contabilizzazione coge si traduce una scrittura coge del tipo: Debito c/iva liquidazione split payment 22,00 Debito c/iva split payment 22, La reportistica di controllo In attesa dell evoluzioni del programma è stata aggiunta una stampa che estrae i documenti che fanno nascere un credito o un debito iva in presenza del regime di split payment. La stampa è disponibile nel percorso: Contabilità Iva» Stampe» Documenti per iva Split payment. Il report estraibile solo in formato excel elenca i documenti ( fatture, note di credito, storni..) distinti in vendite o acquisti e filtrati per il range di date scelto. 7 3 La gestione dello storico e la riqualificazione dei dati Cineca con operazione trasparente all utente riqualifica in automatico dati: sulle fatture istituzionali con data documento 2015 (se registrate) e su tutti i dg predecessori di fattura istituzionale nazionale, ancora aperti, viene aggiunta l'estensione iva. Si ridabisce la necessità di non liquidare o contabilizzare le fatture prima dell installazione della versione correttiva Per riuscire ad effettuare l operazione è necessario aver completato le operazioni di configurazione. Cineca comunque fornirà agli Atenei un elenco con i seguenti dati: - Presenza di fatture storni note credito di acquisto con data emissione 2015 che si trovano in stato contabilizzato coge. Queste vanno scontabilizzate e ricontabilizzate dopo l aggiornamento; - Presenza di fatture di vendita emesse nel 2015 a soggetto collettivo. In base a questo elenco l'ateneo deve riconoscere quelle emesse a ente pubblico (non è possibile il riconoscimento automatico) e su queste deve fare due operazioni: scontabilizzarle coge e poi apporre il flag ente pubblico nel tab commerciale, nel caso presente l ordinativo occorre rivolgersi al Cineca.

9 Si invita l Ateneo a prendere contatto con il proprio consulente di riferimento per verificare l avvenuta configurazione e controllare eventuali anomalie presenti; inoltre occorre porre attenzione alle prime liquidazioni Iva commerciali, in cui rientrano fatture emesse a ente pubblico classificate ad esigibilità immediata oppure già incassate che possono determinare totali di liquidazione non corretti. 8

Gestione dello Split Payment IVA

Gestione dello Split Payment IVA Gestione dello Split Payment IVA Sommario 1. INTRODUZIONE... 2 2. LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV... 3 2.1 La configurazione del sistema... 3 2.2 La registrazione di una fattura di acquisto... 4 2.3

Dettagli

La gestione dello Split Payment

La gestione dello Split Payment La gestione dello Split Payment Sommario 1. INTRODUZIONE... 2 2. LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV... 4 2.1 La configurazione del sistema... 4 2.2 La registrazione di fatture e note di credito di acquisto

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 Legge di Stabilità 2015

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 Legge di Stabilità 2015 NOTA OPERATIVA SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 Legge di Stabilità 2015 Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per le cessione di

Dettagli

Terminato il ricalcolo vengono stampati i dipendenti per i quali è stato rideterminato l'importo dell'acconto addizionale comunale.

Terminato il ricalcolo vengono stampati i dipendenti per i quali è stato rideterminato l'importo dell'acconto addizionale comunale. Opzione campo della Certificazione Unica? descrizione Eventuali certificazioni già elaborate saranno automaticamente aggiornate nel caso in cui l importo dell acconto risulti variato rispetto ad una precedente

Dettagli

Split payment consigli per gestirlo con e/satto

Split payment consigli per gestirlo con e/satto Split payment consigli per gestirlo con e/satto Cenni normativi e aspetti non definiti L art. 1, comma 629, lett. b), Legge n. 190/2014, Legge di Stabilità per l'anno 2015, introducendo il nuovo art. 17-ter,

Dettagli

hypersic.finanziaria e hypersic.finanziariarco

hypersic.finanziaria e hypersic.finanziariarco A.P.Systems srl Via Milano 89/91 ang.via Cimarosa I-20013 Magenta (MI) Italia tel. +39 02 97226.1 r.a. fax +39 02 97226.339 www.apsystems.it - staff@apsystems.it SEDE LEGALE: Via E.Pagliano, 35 I-20149

Dettagli

La gestione delle fatture in regime speciale ( escluse dai regimi di reverse charge e split payment)

La gestione delle fatture in regime speciale ( escluse dai regimi di reverse charge e split payment) ( escluse dai regimi di reverse charge e split payment) 1. Introduzione Il regime fiscale agevolato ex L. 398/91 consente alle Associazioni Sportive Dilettantistiche ed agli Enti non Commerciali, che svolgono

Dettagli

IVA SPLIT PAYMENT. Data revisione: 22/01/2015

IVA SPLIT PAYMENT. Data revisione: 22/01/2015 IVA SPLIT PAYMENT Data revisione: 22/01/2015 CT-1501-0193, del 22/01/2015 Premessa... 2 Release supportate... 3 Business Net 2015 e Business Net 2014... 3 Causali contabili... 3 Piano dei conti... 3 Tabella

Dettagli

Sommario. Pag. - 1 - Rev. 4 del 05/06/2015

Sommario. Pag. - 1 - Rev. 4 del 05/06/2015 Sommario 1. INTRODUZIONE SPLIT PAYMENT.... - 2-2. ATTIVAZIONE IN EXTRA DELLA GESTIONE SPLIT PAYMENT.... - 3-3. CREAZIONE AUTOMATISMI CODICI IVA.... - 4-4. ANAGRAFICA CLIENTI.... - 7-5. IMPOSTAZIONE AUTOMATISMI

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 3 0 g e n n a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5

C i r c o l a r e d e l 3 0 g e n n a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5 C i r c o l a r e d e l 3 0 g e n n a i o 2 0 1 5 P a g. 1 di 5 Circolare numero 11/2015 Oggetto SPLIT PAYMENT Sommario Rapporti con la PA: dal 01.01.2015 l IVA non viene incamerata dal fornitore privato

Dettagli

Studio Dott. Begni & Associati news 03 / 2015

Studio Dott. Begni & Associati news 03 / 2015 Oggetto: LO SPLIT PAYMENT E LE FATTURE EMESSE AGLI ENTI PUBBLICI DALL 01.01.2015 Nell ambito della Finanziaria 2015 è contenuto un nuovo metodo antievasione per il versamento dell IVA all Erario, in base

Dettagli

CIRCOLARE DELLO STUDIO SPLIT PAYMENT SULLA FATTURAZIONE ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E NOVITA IN MATERIA DI REVERSE CHARGE

CIRCOLARE DELLO STUDIO SPLIT PAYMENT SULLA FATTURAZIONE ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E NOVITA IN MATERIA DI REVERSE CHARGE Avv. GIORGIO ASCHIERI* Rag. Comm. SIMONETTA BISSOLI* Dott. Comm. MARCO GHELLI* Dott. Comm. ALBERTO MION* Dott. Comm. ALBERTO RIGHINI* Avv. ANTONIO RIGHINI* Dott. MONICA SECCO* Avv. ORNELLA BERTOLAZZI Avv.

Dettagli

Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015

Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015 Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015 Rapporti con la PA - dal 01.01.2015 l IVA non viene incamerata dal privato ma versata dall ente pubblico (Legge di stabilita per il 2015 - art. 1 commi 629, 630, 632

Dettagli

La gestione delle fatture in regime reverse charge

La gestione delle fatture in regime reverse charge La gestione delle fatture in regime reverse charge 1 1. Introduzione Il reverse charge è un sistema di fatturazione previsto dall art.17, comma 5, del dpr 633/1972 che comporta che il destinatario di una

Dettagli

Sono disponibili i seguenti aggiornamenti: Riferimenti Normativi

Sono disponibili i seguenti aggiornamenti: Riferimenti Normativi Tipo Comunicazione Informativa Numero 001/SAI Data 09/02/2015 A Aziende Diogene Contabilità Area Contabilità Settore Reverse Charge Split Payment Oggetto Aggiornamenti software Sono disponibili i seguenti

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: NUOVE MODALITA DI VERSAMENTO DELL IVA NEI RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 1. Premesse, riferimenti normativi e decorrenza

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE

ISTRUZIONI OPERATIVE ISTRUZIONI OPERATIVE Introduzione dello Split Payment e del Reverse Charge Versione 1 Dal 1 gennaio 2015 sono state introdotte rilevanti novità nel mondo dell Iva, con particolare riguardo alle nuove casistiche

Dettagli

Gestione della Scissione dei pagamenti (c.d. split payment)

Gestione della Scissione dei pagamenti (c.d. split payment) Gestione della Scissione dei pagamenti (c.d. split payment) Indice degli argomenti Introduzione 1. Disposizioni normative 2. Operazioni da svolgere in Gestionale 1 3. Collegamento allo Studio del commercialista

Dettagli

ESTENSIONE REVERSE CHARGE E OPERAZIONI EFFETTUATE VERSO ENTI PUBBLICI (C.D. SPLIT PAYMENT )

ESTENSIONE REVERSE CHARGE E OPERAZIONI EFFETTUATE VERSO ENTI PUBBLICI (C.D. SPLIT PAYMENT ) S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NUOVI ADEMPIMENTI FISCALI DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ ESTENSIONE REVERSE CHARGE E OPERAZIONI EFFETTUATE VERSO ENTI PUBBLICI (C.D. SPLIT PAYMENT ) Commissione

Dettagli

Note di Rilascio Utente Versione 15.10.10 - Tutti gli applicativi

Note di Rilascio Utente Versione 15.10.10 - Tutti gli applicativi Note di Rilascio Utente Versione 15.10.10 - Tutti gli applicativi INFORMAZIONI AGGIORNAMENTO Eseguire il salvataggio degli archivi prima di procedere con l aggiornamento. La Rel. 15.10.10 può essere utilizzata

Dettagli

c) degli Enti pubblici territoriali e dei consorzi tra essi costituiti ( ex art.31 T.U. di cui al DLGS 18/8/2000 N. 267)

c) degli Enti pubblici territoriali e dei consorzi tra essi costituiti ( ex art.31 T.U. di cui al DLGS 18/8/2000 N. 267) SCISSIONE DEI PAGAMENTI IVA : THE SPLIT PAYMENT. La lettera b), comma 629, art.1 della di Legge Stabilità 2015, introduce lo split payment ovvero la scissione dei pagamenti ai fini IVA, con il nuovo articolo

Dettagli

Manuale utente Split Payment (Esatto rel 08.05.00)

Manuale utente Split Payment (Esatto rel 08.05.00) Manuale utente Split Payment (Esatto rel 08.05.00) Sommario Split Payment scissione del pagamento... 3 Logica generale dell implementazione... 3 Ambiti di applicazione e casi di esclusione... 4 Controlli

Dettagli

LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013. Esemplificando, le novità possono essere ricondotte alle seguenti fattispecie: Contenuto.

LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013. Esemplificando, le novità possono essere ricondotte alle seguenti fattispecie: Contenuto. LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013 La legge 24/12/2012 n. 228, pubblicata nella G.U. 29/12/2012 N. 312, supplemento ordinario n. 212 (legge di stabilità), ha recepito nell ordinamento nazionale le misure

Dettagli

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Roma, 10/01/2015 Spett.le Cliente Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

BIGNAMI CHIUSURA. Inserire i DG di entrata per tutti i progetti istituzionali non ancora incassati nel 2014.

BIGNAMI CHIUSURA. Inserire i DG di entrata per tutti i progetti istituzionali non ancora incassati nel 2014. BIGNAMI CHIUSURA Progetti istituzionali non incassati nel 2014 Inserire i DG di entrata per tutti i progetti istituzionali non ancora incassati nel 2014. Attenzione: verificare che non vi siano dg riferibili

Dettagli

Gestione della fatturazione elettronica

Gestione della fatturazione elettronica Gestione della fatturazione elettronica Introduzione Il decreto attuativo MEF e PA n. 55/2013, previsto dalla legge 24 dicembre 2007 n. 244, in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura

Dettagli

Split Payment. Premessa normativa

Split Payment. Premessa normativa Nota Salvatempo Contabilità 13.04 09 APRILE 2015 * in giallo le modifiche apportate rispetto alla versione precedente datata 10/02/2015 Split Payment Premessa normativa Lo split payment è stato introdotto

Dettagli

Novità IVA 2015 Split payment Dichiarazione di intento. Latina 04 maggio 2015 Dott. Gianluca Galatà

Novità IVA 2015 Split payment Dichiarazione di intento. Latina 04 maggio 2015 Dott. Gianluca Galatà Novità IVA 2015 Split payment Dichiarazione di intento Latina 04 maggio 2015 Dott. Gianluca Galatà Split Payment - Normativa Art. 1, commi da 629 a 633, L. 23/12/2014 n. 190 (legge di stabilità 2015) Introduce

Dettagli

LA REPORTISTICA di U-GOV CONTABILITA UGOV Contabilità

LA REPORTISTICA di U-GOV CONTABILITA UGOV Contabilità LA REPORTISTICA di U-GOV CONTABILITA UGOV Contabilità U-GOV CONTABILITA - Reportistica 1 1. STAMPE DI CONTABILITA ANALITICA: Percorso: Contabilità analitica Stampe Di seguito l elenco delle stampe di contabilità

Dettagli

NOVITA IVA ARGOMENTI. M.O.S.S. Dichiarazioni d intento Estensione Reverse Charge Split Payment. Mevio Martelli

NOVITA IVA ARGOMENTI. M.O.S.S. Dichiarazioni d intento Estensione Reverse Charge Split Payment. Mevio Martelli NOVITA IVA Mevio Martelli ARGOMENTI M.O.S.S. Dichiarazioni d intento Estensione Reverse Charge Split Payment 1 M.O.S.S. M.O.S.S. (MINI ONE STOP SHOP) Regolamento 967/2012 Regolamento 815/2012 Provvedimento

Dettagli

Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni

Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni Studio Associato Servizi Professionali Integrati Member Crowe Horwath International Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni Abstract Le fatture emesse mediante

Dettagli

Split payment Consigli per gestirlo con E/satto ver. 2 Sommario

Split payment Consigli per gestirlo con E/satto ver. 2 Sommario Split payment Consigli per gestirlo con E/satto ver. 2 Sommario Split payment Consigli per gestirlo con E/satto ver. 2... 1 Cenni normativi e aspetti non definiti... 2 Consigli per una gestione con E/satto...

Dettagli

Procedura Amministrativo-Contabile Bilancio e Fiscalità. Gestione della fiscalità e libri obbligatori

Procedura Amministrativo-Contabile Bilancio e Fiscalità. Gestione della fiscalità e libri obbligatori Procedura Amministrativo-Contabile Bilancio e Fiscalità Gestione della fiscalità e libri obbligatori 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4. DEFINIZIONI E

Dettagli

Circolare 6. del 12 febbraio 2015. Nuovo regime IVA di split payment Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE

Circolare 6. del 12 febbraio 2015. Nuovo regime IVA di split payment Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE Circolare 6 del 12 febbraio 2015 Nuovo regime IVA di split payment Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Ambito oggettivo... 2 2.1 Esclusione per le operazioni soggette al reverse

Dettagli

OBBLIGHI FATTURAZIONE, CONTENUTO, MODALITA,TERMINI DELLA FATTURAZIONE

OBBLIGHI FATTURAZIONE, CONTENUTO, MODALITA,TERMINI DELLA FATTURAZIONE Circolare n. 14 - pagina 1 di 11 Circolare n. 14 del 20 dicembre 2012 A tutti i Clienti Loro sedi Nuove disposizioni in materia di fatturazione Riferimenti normativi: Decreto Legge n. 216 del 11 dicembre

Dettagli

Nuovo regime Iva cassa Pagina 1

Nuovo regime Iva cassa Pagina 1 Nuovo regime Iva per cassa Normativa L art. 32-bis del Decreto Sviluppo (D.L. n. 83/2012 convertito in L. n. 134 dell 11/08/2012) ha introdotto un nuovo regime di liquidazione dell IVA secondo la contabilità

Dettagli

In collaborazione con L A.GI.FOR.

In collaborazione con L A.GI.FOR. MARCO DI STEFANO DOTTORE COMMERCIALISTA - REVISORE CONTABILE Email: mdistefano.studio@gmail.com In collaborazione con L A.GI.FOR. Nota n. 3 del 5 maggio 2009 Versamento dell IVA dopo la riscossione del

Dettagli

LA SCHEDA FISCALE di Roberto Gabrielli

LA SCHEDA FISCALE di Roberto Gabrielli LA SCHEDA FISCALE di Roberto IVA PER CASSA (Aggiornata al 13.04.2009) Riferimenti normativi Con l emanazione del Decreto Ministeriale di attuazione dell art. 7 del D.L. n. 185/2008 (c.d. Decreto Anticrisi)

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Agenzia Viaggio Il modulo Agenzie Viaggio consente di gestire la contabilità specifica per le agenzie di viaggio: in questo manuale verranno descritte

Dettagli

OGGETTO: IL MECCANISMO FISCALE DELLO SPLIT PAYMENT

OGGETTO: IL MECCANISMO FISCALE DELLO SPLIT PAYMENT REGIONE EMILIA-ROMAGNA ( r_emiro ) Giunta ( AOO_EMR ) PG/2015/0072809 del 05/02/2015 DIREZIONE GENERALE CENTRALE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIO SERVIZIO GESTIONE DELLA SPESA REGIONALE IL RESPONSABILE

Dettagli

IVA Split Payment Riferimenti normativi: Legge n. 190/2014. Eurosoftware Performance. Performance Sector

IVA Split Payment Riferimenti normativi: Legge n. 190/2014. Eurosoftware Performance. Performance Sector IVA Split Payment Riferimenti normativi: Legge n. 190/2014 La Legge di stabilità 2015 ha introdotto lo Split Payment, provvedimento che prevede, a partire dal 1 di gennaio 2015, per cessioni di beni e

Dettagli

Integrazione al Manuale Utente 1

Integrazione al Manuale Utente 1 FATTURE AD ESIGIBILITA DIFFERITA Il quinto comma dell art. 6 del D.P.R. n. 633/72 prevede, in via di principio, che l IVA si rende esigibile nel momento in cui l operazione si considera effettuata secondo

Dettagli

IL NUOVO REGIME DELL IVA PER CASSA

IL NUOVO REGIME DELL IVA PER CASSA IL NUOVO REGIME DELL IVA PER CASSA Il D.L. n.83/12, all art.32-bis, ha introdotto un nuovo regime che prevede la liquidazione dell Iva secondo una contabilità di cassa (c.d. regime Iva per cassa ). L entrata

Dettagli

(A.I.P.) C.F. : 95142960657 P.IVA: 05115830654

(A.I.P.) C.F. : 95142960657 P.IVA: 05115830654 Lo split payment di Salvatore Giordano Premessa Per evitare manovre evasive, a fronte di elevati versamenti IVA dovuti, a livello europeo è stata trovata la soluzione di spaccare (da cui il termine split

Dettagli

Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori

Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori Riferimenti normativi e nuovo adempimento obbligatorio Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013,

Dettagli

Contabilizzazione Documenti Split Payment ed Elaborazione Dati per FATEL

Contabilizzazione Documenti Split Payment ed Elaborazione Dati per FATEL Piattaforma Applicativa Gestionale Documentazione Fast Patch Nr. 0038 Rel.8.2 Contabilizzazione Documenti Split Payment ed Elaborazione Dati per FATEL COPYRIGHT 1992-2015 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti

Dettagli

La contabilizzazione delle fatture di acquisto, di vendita e dei corrispettivi

La contabilizzazione delle fatture di acquisto, di vendita e dei corrispettivi La contabilizzazione delle fatture di acquisto, di vendita e dei corrispettivi Importanza del momento in cui si contabilizza una fattura di acquisto, di vendita o in cui si contabilizzano i corrispettivi

Dettagli

La gestione della comunicazione alla piattaforma della certificazione dei crediti

La gestione della comunicazione alla piattaforma della certificazione dei crediti La gestione della comunicazione alla piattaforma della certificazione dei crediti 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV... 6 3. LA GESTIONE DEL DETTAGLIO DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO Articolo 17- ter Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO 1. Premessa L art. 1, comma 629 della legge 23 dicembre 2014,

Dettagli

Casi particolari. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Casi particolari. Contabilità semplificate. Registrazione costi e ricavi non iva

Casi particolari. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Casi particolari. Contabilità semplificate. Registrazione costi e ricavi non iva Contabilità semplificate 68 Casi particolari Il capitolo espone alcune caratteristiche della procedura e modalità operative in casi particolari di gestione come ad esempio le contabilità semplificate,

Dettagli

Split payment consigli per gestirlo con E/ ver. 2 del 23/02/2015

Split payment consigli per gestirlo con E/ ver. 2 del 23/02/2015 Split payment consigli per gestirlo con E/ ver. 2 del 23/02/2015 Sommario Split payment consigli per gestirlo con E/ ver. 2 del 23/02/2015... 1 Cenni normativi e aspetti non definiti... 2 Consigli per

Dettagli

INDICE PREMESSA... 9 1. CENNI GENERALI SULL IVA... 11

INDICE PREMESSA... 9 1. CENNI GENERALI SULL IVA... 11 INDICE PREMESSA... 9 1. CENNI GENERALI SULL IVA... 11 1. Introduzione... 11 2. L Iva Principali fonti normative... 11 3. Campo di applicazione... 12 3.1 Presupposto oggettivo Cessioni di beni... 13 3.2

Dettagli

IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012

IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012 IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012 (Circolare CT-1211-0132, del 15/11/2012) IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012... 2 VERSIONI SUPPORTATE... 3 OPERATIVITÀ IN BUSINESS NET... 3 Requisiti/Limiti... 3 Attivare

Dettagli

Circolare n. 7/2013 del 06 febbraio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi

Circolare n. 7/2013 del 06 febbraio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi Circolare n. 7/2013 del 06 febbraio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi OGGETTO: Novità 2013 nei rapporti internazionali Gentile cliente, Il decreto salva-infrazioni che ha recepito la Direttiva 2010/45/

Dettagli

Legge di Stabilità 2015 Novità IVA e Ravvedimento operoso. Estensione del reverse charge. Split payment. Riformato l istituto del ravvedimento operoso

Legge di Stabilità 2015 Novità IVA e Ravvedimento operoso. Estensione del reverse charge. Split payment. Riformato l istituto del ravvedimento operoso Circolare n. 2/2015 Legge di Stabilità 2015 Novità IVA e Ravvedimento operoso In sintesi: Estensione del reverse charge Split payment Riformato l istituto del ravvedimento operoso Dal 01.01.2015 il sistema

Dettagli

Rosanna D Amore Dottore Commercialista Revisore Legale Circoscrizione Tribunale di Forlì N. 321 A

Rosanna D Amore Dottore Commercialista Revisore Legale Circoscrizione Tribunale di Forlì N. 321 A Cesena, 16 gennaio 2015 Alle Associazioni clienti Oggetto: Legge di stabilità 2015 (legge n. 190 del 23 dicembre 2014, in G.U. della Repubblica Italiana n. 300 del 29 dicembre 2014, S.O. n. 99). Molte

Dettagli

e/ - Iva per cassa casi particolari

e/ - Iva per cassa casi particolari INDICE 1. PREMESSA... 1 2. Omaggi... 2 2.1 Omaggio senza rivalsa Iva (Omaggio Totale).... 2 2.2 Omaggio con rivalsa Iva (Omaggio Imponibile)... 4 2.3 Omaggio esente... 6 3. Anticipi... 8 4. Acconto/Abbuono...

Dettagli

Regime Iva per cassa: opportunità a criticità operative

Regime Iva per cassa: opportunità a criticità operative ART. 32-BIS 1. per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi effettuate da soggetti passivi con volume d'affari non superiore a 2 milioni di euro, nei confronti di cessionari o di committenti

Dettagli

AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22%

AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22% Numero circolare 2/2013 Data 8/10/2013 Redattore Davide David AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22% Abstract: Rif.to normativi: Dal 1.10.2013 l aliquota IVA ordinaria è aumentata dal 21% al 22%. La nuova

Dettagli

Novità Principali - 1/2015

Novità Principali - 1/2015 Wolters Kluwer Italia S.r.l. Centro Direzionale Milanofiori Strada 1, Palazzo F6 20090 Assago MI Tel. +39 02 824761 Fax +39 02 82476799 S.r.l. a Socio Unico Dir. Coord. di Wolters Kluwer N.V. Capitale

Dettagli

Gestione della fatturazione elettronica passiva in U-GOV

Gestione della fatturazione elettronica passiva in U-GOV Gestione della fatturazione elettronica passiva in U-GOV Sommario 1. INTRODUZIONE... 2 2. LA GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA IN U-GOV... 4 2.1 L interfaccia utente... 4 2.2 La struttura

Dettagli

IL NUOVO REGIME IVA PER CASSA - OPERATIVO DALL 1.12.2012

IL NUOVO REGIME IVA PER CASSA - OPERATIVO DALL 1.12.2012 Dott. Francesco Ferri de Lazara Dott. Enrico Grigolin Avv. Filippo Lo Presti Avv. Vincenza Valeria Cicero Avv. Marianovella Gianfreda Dott. Francesca Parravicini Dott. Fabio Salvagno Padova, 19 novembre

Dettagli

CIRCOLARE N. 19/2015. Scissione dei pagamenti : quadro riassuntivo

CIRCOLARE N. 19/2015. Scissione dei pagamenti : quadro riassuntivo Egregi CLIENTI - Loro SEDI Treviso, 11 maggio 2015. CIRCOLARE N. 19/2015. Scissione dei pagamenti : quadro riassuntivo Il meccanismo dello Split payment o scissione dei pagamenti (di seguito SP) è stato

Dettagli

U-GOV - RU Ciclo Missioni Creazione Anticipo di Missione Versione 0.7 Manuale operativo

U-GOV - RU Ciclo Missioni Creazione Anticipo di Missione Versione 0.7 Manuale operativo U-GOV - RU Ciclo Missioni Creazione Anticipo di Missione Versione 0.7 Manuale operativo U-GOV - RU - Ciclo Missioni - Creazione Anticipo di missione 1/20 Indice 1. Creazione Anticipo di Missione... 3 1.1

Dettagli

Note di Variazione in Regime di Iva per Cassa

Note di Variazione in Regime di Iva per Cassa Piattaforma Applicativa Gestionale Documentazione Fast Patch Nr. 0023 Rel.8.2 Note di Variazione in Regime di Iva per Cassa COPYRIGHT 1992-2013 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa

Dettagli

Nuove regole di fatturazione

Nuove regole di fatturazione Ufficio Studi Nuove regole di fatturazione Dal 1 gennaio 2013 sono in vigore in Italia le nuove regole di fatturazione previste nella Direttiva 2010/45/UE del Consiglio UE del 13/7/2010, così come introdotte

Dettagli

PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO PCC - Estrazione dati

PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO PCC - Estrazione dati PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO PCC - Estrazione dati L art. 27 decreto legge 24 aprile 2014 n. 66, convertito con modificazioni dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, introduce significative

Dettagli

Le novità della L. di Stabilità 2016: le note di credito e l estensione del reverse charge

Le novità della L. di Stabilità 2016: le note di credito e l estensione del reverse charge Milano, 20 gennaio 2016 Le novità della L. di Stabilità 2016: le note di credito e l estensione del reverse charge Dott. Francesco Zondini www.pirolapennutozei.it Index LE NOTE DI CREDITO (ART. 1, CO.

Dettagli

LE NOVITA IVA 2013. Studio Del Nevo srl

LE NOVITA IVA 2013. Studio Del Nevo srl LE NOVITA IVA 2013 Studio Del Nevo srl FONTE NORMATIVA Recepimento della Direttiva 2010/45/UE Obiettivi: Standardizzare ed uniformare i 27 Paesi della UE in ambito fiscale Ridurre i costi amministrativi

Dettagli

Split Payment. Fatturazione PA e Split Payment: cosa sapere e come fare. ANTONIO GRASSO Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano S.A.F.

Split Payment. Fatturazione PA e Split Payment: cosa sapere e come fare. ANTONIO GRASSO Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano S.A.F. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Fatturazione PA e Split Payment: cosa sapere e come fare Split Payment Commissione Diritto Tributario Nazionale ODCEC Milano ODCEC Milano, 26 febbraio 2015

Dettagli

RICORDIAMO DI EFFETTUARE L AGGIORNAMENTO INVIATO CON TEMPESTIVITÀ

RICORDIAMO DI EFFETTUARE L AGGIORNAMENTO INVIATO CON TEMPESTIVITÀ Rescaldina 30/01/2015 Release AG20151F CONTENUTO DELL AGGIORNAMENTO SPLIT PAYMENT ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE F24 DICHIARAZIONE D INTENTO NUOVE CAUSALI REVERSE CHARGE VARIE RICORDIAMO DI EFFETTUARE

Dettagli

Omodeo Zorini Peretta Migliazza Associati

Omodeo Zorini Peretta Migliazza Associati Omodeo Zorini Peretta Migliazza Associati CONSULENZA FISCALE, SOCIETARIA E DEL LAVORO Dott. STEFANO OMODEO ZORINI Rag. ROBERTO PERETTA Rag. CARLO ALBERTO MIGLIAZZA Commercialisti Revisori Contabili Collaboratori

Dettagli

Il Sistema di Interscambio non ha alcun ruolo amministrativo e non assolve compiti relativi all archiviazione e conservazione delle fatture.

Il Sistema di Interscambio non ha alcun ruolo amministrativo e non assolve compiti relativi all archiviazione e conservazione delle fatture. FE Passiva in U-GOV Sommario Sommario Introduzione La gestione della fatturazione elettronica passiva in U-GOV L interfaccia utente in U-GOV La struttura della fattura elettronica I dati generali della

Dettagli

E/ - Rel. 02.15.00.09 Manuale utente per Split Payment

E/ - Rel. 02.15.00.09 Manuale utente per Split Payment E/ - Rel. 02.15.00.09 Manuale utente per Split Payment Sommario Split Payment scissione del pagamento... 3 Cenni normativi... 4 Soluzione implementativa... 6 Ambiti di applicazione e casi di esclusione...

Dettagli

G&F NOTIZIE SPLIT PAYMENT REVERSE CHARGE CU TELEMATICA FATTURAZIONE PA. G&F s.r.l. G&F s.r.l. Via Santuario, 3 12084 Mondovì (CN) Notizie di rilievo:

G&F NOTIZIE SPLIT PAYMENT REVERSE CHARGE CU TELEMATICA FATTURAZIONE PA. G&F s.r.l. G&F s.r.l. Via Santuario, 3 12084 Mondovì (CN) Notizie di rilievo: Data 23/01/2015 N 1/2015 G&F s.r.l. Via Santuario, 3 12084 Mondovì (CN) Notizie di rilievo: SPLIT PAYMENT G&F NOTIZIE Buon 2015 Si ricomincia con un nuovo anno, pieno di novità ed emendamenti fiscali e

Dettagli

Project Specifications

Project Specifications Project # Title 5067 Regime IVA per Cassa Partner Country IT Partner s reference Microarea s reference Giuseppina Sperico Patrizia Benelli Area Financial Logistics Ultimo Aggiornamento: 06/02/2013 Indice:

Dettagli

Novità IVA:nuove casistiche di Reverse Charge e introduzione dello Split Payment nei rapporti con la Pubblica Amministrazione

Novità IVA:nuove casistiche di Reverse Charge e introduzione dello Split Payment nei rapporti con la Pubblica Amministrazione Curno, 21 gennaio 2015 Novità IVA:nuove casistiche di Reverse Charge e introduzione dello Split Payment nei rapporti con la Pubblica Amministrazione La Legge di stabilità interviene allargando la casistica

Dettagli

Riunione Clienti. in programma presso lo Studio Corno, a Lissone, il giorno. lunedì 28 gennaio p.v. alle ore 17.

Riunione Clienti. in programma presso lo Studio Corno, a Lissone, il giorno. lunedì 28 gennaio p.v. alle ore 17. Lissone, 8 gennaio 2013 Circolare n 1 / 2013 Ai signori clienti loro sedi Oggetto: Legge di stabilità 2013 Gentile Cliente, il Parlamento ha approvato il testo della Legge di Stabilità 2013 con la Legge

Dettagli

Oggetto: Informativa n. 2 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione.

Oggetto: Informativa n. 2 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. Alle ditte Clienti Loro sedi Parma, 6 febbraio 2015 Oggetto: Informativa n. 2 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. La presente per informarvi in merito ad alcune novità della FINANZIARIA

Dettagli

Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011

Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011 Vicenza, Gennaio 2012 Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011 Gentile cliente, al fine di adempiere agli obblighi previsti dalle scadenze fiscali

Dettagli

CIRCOLARE FEBBRAIO 2015

CIRCOLARE FEBBRAIO 2015 CIRCOLARE FEBBRAIO 2015 Novità 2015 in materia di IVA: reverse charge e split payment Gentile cliente! Come anticipato nella nostra circolare di gennaio 2015 a partire dal 1 gennaio 2015 sono entrate in

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI Bergamo, marzo 2014 CIRCOLARE N. 9/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) costituisce un adempimento da considerarsi a

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE Bergamo, marzo 2015 CIRCOLARE N. 15/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) per l anno 2014 dovrà essere presentata entro

Dettagli

LA NUOVA FATTURA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA

LA NUOVA FATTURA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA Art. 1, commi 324-335, Legge 24 dicembre 2012, n. 228 (recepimento direttiva 2010/45/Ue del 13 luglio 2010) a cura di Franco Ricca 1 Nazionalità della fattura

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria Gestione dei Pagamenti e degli Incassi 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4.

Dettagli

Le novità in materia di IVA introdotte dalla Legge di Stabilità 2015

Le novità in materia di IVA introdotte dalla Legge di Stabilità 2015 MAP Le novità in materia di IVA introdotte dalla Legge di A cura di Umberto Terzuolo Dottore Commercialista in Torino L approfondimento analizza le principali novità apportate dalla Legge di in ambito

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI STUDIO CASTELLI PROFESSIONISTI ASSOCIATI Varese, 19 dicembre 2012 NOVITÀ IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 DECRETO LEGGE 216/2012 ( SALVA INFRAZIONI ) Si segnalano le novità in materia di iva che entreranno

Dettagli

Burani & Lancellotti COMMERCIALISTI ASSOCIATI Modena

Burani & Lancellotti COMMERCIALISTI ASSOCIATI Modena Spett.li Clienti Loro Sedi, lì 19 Marzo 2015 OGGETTO: nuovo regime IVA split payment nei confronti della Pubblica Amministrazione La L. 23.12.2014 n. 190 (legge di stabilità 2015) ha previsto un nuovo

Dettagli

Documentazione Gestione Autotrasportatori. Software Gestionale ebridge Professionisti

Documentazione Gestione Autotrasportatori. Software Gestionale ebridge Professionisti La normativa degli Autotrasportatori, consente il decalage dell Iva a debito nel periodo d imposta successivo a quello di emissione del documento. Esempio un fattura di Vendita con data documento 02-02-2007,

Dettagli

LE NUOVE REGOLE PER GLI ACQUISTI/CESSIONI UE E LA PRESENTAZIONE DEI MODD. INTRA

LE NUOVE REGOLE PER GLI ACQUISTI/CESSIONI UE E LA PRESENTAZIONE DEI MODD. INTRA INFORMATIVA N. 075 19 MARZO 2013 IVA LE NUOVE REGOLE PER GLI ACQUISTI/CESSIONI UE E LA PRESENTAZIONE DEI MODD. INTRA Art. 1, commi da 324 a 330, Legge n. 228/2012 DM 22.2.2010 Artt. 39, 46, 47 e 50, DL

Dettagli

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Roma, 21/01/2016 Spett.le Cliente Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

RISOLUZIONE N. 200/E

RISOLUZIONE N. 200/E RISOLUZIONE N. 200/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 02 agosto 2007 Oggetto: Istanza d interpello Art. 11, legge 27.07.2000, n. 212. Con l interpello specificato in oggetto, concernente

Dettagli

CESSIONE ROTTAMI. In base all art. 35 del D.L. n.269 del 30/09/2003

CESSIONE ROTTAMI. In base all art. 35 del D.L. n.269 del 30/09/2003 CESSIONE ROTTAMI In base all art. 35 del D.L. n.269 del 30/09/2003 L art. 35 del D.L. 30 settembre 2003, n. 269, ha introdotto, a partire dal 2 ottobre 2003, l applicazione generalizzata dell Iva alla

Dettagli

MANUALE PER LA GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEL BILANCIO JSIBAC

MANUALE PER LA GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEL BILANCIO JSIBAC MANUALE PER LA GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEL BILANCIO JSIBAC Strada Prov.le Telese Alife (Z.I.) 82030 San Salvatore T.(BN) Tel. 0824 947611 /Fax 0824 976526 www.alphasoft.it http://assistenza.alphasoft.it

Dettagli

Elaborazione dati e dichiarazioni fiscali. C i r c o l a r e 1 / 2 0 1 3

Elaborazione dati e dichiarazioni fiscali. C i r c o l a r e 1 / 2 0 1 3 C i r c o l a r e 1 / 2 0 1 3 Montagna, lì 28 gennaio 2013 1) Fatturazione nuove regole dal 2013 a) Contenuto della fattura b) Numerazione delle fatture - chiarimento c) Momento di effettuazione delle

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE IVA AL 22% MODIFICA CONTRATTI ATTIVI E PASSIVI

INDICAZIONI OPERATIVE IVA AL 22% MODIFICA CONTRATTI ATTIVI E PASSIVI INDICAZIONI OPERATIVE IVA AL 22% MODIFICA CONTRATTI ATTIVI E PASSIVI In base all articolo 40 comma 1 ter del decreto Legge n. 98 del 06/07/2011 convertito in Legge n. 111 del 15/07/2011 l'iva ordinaria

Dettagli

Università di Pisa Direzione Finanza, Fiscale e Stipendi. Aurelia De Simone

Università di Pisa Direzione Finanza, Fiscale e Stipendi. Aurelia De Simone Università di Pisa Direzione Finanza, Fiscale e Stipendi Aurelia De Simone Agenda A che punto siamo Chiusura esercizio 2012 Gestione della cassa Gestione dei trasferimenti interni Gestione dell ordinativo

Dettagli

Bologna, 12 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 12 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 12 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 3 NOVITÀ IN MATERIA DI FATTURE EMESSE NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRA- ZIONE: SPLIT PAYMENT E FATTURAZIONE ELETTRONICA

Dettagli