Fondazione Eucentre. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineerig

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fondazione Eucentre. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineerig"

Transcript

1 Fondazione Eucentre European Centre for Training and Research in Earthquake Engineerig

2 Fondazione Eucentre: le strutture

3 Eucentre è una Fondazione privata senza scopo di lucro, i cui Enti Fondatori sono: Dipartimento della Protezione Civile Università degli Studi di Pavia Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Istituto Universitario di Studi Superiori Mission: Promuovere, sostenere e curare la formazione e la ricerca nel campo della riduzione dei rischi, attraverso le seguenti attività: ricerca applicata nel settore dell ingegneria del rischio, orientata a conseguire concreti obiettivi per la valutazione e riduzione della vulnerabilità e del rischio; attività utile alla definizione di specifiche linee di azione pubblica, di atti di indirizzo, di linee guida nonché di documenti a carattere normativo, anche in riferimento allo stato dell arte internazionale; consulenza scientifica e tecnologica a livello nazionale ed internazionale; formazione di operatori aventi spiccate capacità scientifiche e professionali.

4 PaRC - Pavia Risk Centre Pavia Risk Centre (PaRC) rappresenta l aggregazione, a Pavia, di diverse organizzazioni con differenti aree di competenza, reciprocamente in contatto, con l obiettivo comune di una profonda comprensione dei vari tipi di rischio, naturali ed antropici, al fine di sviluppare tecnologie, sistemi e soluzioni in grado di ridurne le conseguenze. Membri di PaRC: Fondazione Eucentre Fondazione GEM UME Graduate School (IUSS) IUSS Press Istituto Tecnico Superiore per le Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Casa

5 Principali attività della Fondazione Eucentre Attività di formazione avanzata - UME Graduate School - Strutture per l accoglienza (CAR College) Attività di ricerca - TREES Lab - Aree di ricerca e principali progetti/contratti in corso Attività divulgative e di formazione permanente - Sostenitori della Fondazione - Corsi brevi per professionisti - IUSS Press - Rivista Progettazione Sismica Supporto alla Fondazione GEM

6 EUCENTRE è sede della UME Graduate School dell Istituto Universitario di Studi Superiori (IUSS) che ha come oggetto fondamentale l alta formazione e la ricerca nel campo della valutazione del rischio, della gestione di situazioni estreme e dell ingegneria per la mitigazione del rischio. Le attività di formazione e ricerca sono orientate: alla valutazione del rischio legato agli eventi estremi, tramite metodologie avanzate di modellazione e analisi e calcolo statistico e di probabilità, concentrandosi principalmente sulle calamità naturali, come uragani, terremoti, incendi, frane e inondazioni e con estensioni a temi quali la climatologia, la desertificazione, i rischi antropici e tecnologici; alla gestione di situazioni estreme, e di emergenza, integrata da strumenti giuridici e modelli istituzionali (che prevede argomenti di diritto, economia, gestione delle risorse) e di modelli di finanziamento e trasferimento del rischio; all ingegneria per la mitigazione del rischio, che comprende la valutazione e stima dell esposizione, dei danni e delle perdite, al fine di aumentare la capacità dell'ambiente costruito e della società di affrontare eventi estremi.

7 Statistics/Probability ROSE Programme PROGRAMMI ATTIVI Earthquake Engineering & Engineering Seismology Data and information flow management Telecommunication, remote sensing and crowd sourcing REM Programme WRR Programme Risk and Emergency Management Weather Related Risk Legal matters and financial matters Disaster risk management Stochastic modelling of tropical & extra-tropical cyclones Chemical and Environmental Risk Nuclear Risk PROGRAMMI IN VIA DI DEFINIZIONE/ATTIVAZIONE Legal issues in catastrophes and crises Seismic Risk Nuclear Risk Environmental Risk Meteorology, wind risk and hydro-geological risk Economic modelling of natural disasters Epidemiology of disasters Communication, psychology, media management, ethics

8 Programmi post-laurea in via di definizione Chemical and Environmental Risk si prevede lo sviluppo di tematiche di risk assessment e risk management relative ai rischi chimici ambientali, con riferimento ad eventi di tipo acuto (incidenti chimici, maxi-emergenze industriali) e ai rischi tossicologici dovuti ad esposizioni protratte. Background: presenza a Pavia del Centro Nazionale di Informazione Tossicologica (CNIT), centro di riferimento per il sistema di protezione civile nazionale in tema di tossicologia, che ha già dato la propria disponibilità a collaborare con IUSS; Nuclear Risk si propone di affrontare tematiche relative alla valutazione e gestione del rischio nucleare, ed il conseguente impatto nell ambiente circostante, legato agli impianti nucleari esposti ad eventi estremi sia naturali che antropici. Background: presenza a Pavia dell unico reattore nucleare in tutto il panorama universitario italiano Fondazione CNAO, dotata di un acceleratore unico nel panorama nazionale avviati contatti con l International Atomic Energy Agency (IAEA) per un coinvolgimento sia a livello di definizione del rischio sia per una fattiva collaborazione nella riduzione del medesimo. Legal Issues in Catastrophes and Crises si ritiene di interesse potenziare ricerche relative agli strumenti di diritto internazionale e di diritto tributario in relazione alla gestione delle catastrofi. Tali ricerche potranno anche essere finalizzate alla definizione di modelli per il finanziamento della prevenzione e della risposta alle emergenze.

9 Provenienza dei docenti del programma ROSE (mappa di pericolosità sismica)

10 Paesi di origine degli studenti del programma ROSE (mappa di pericolosità sismica)

11 ROSE Programme: provenienza degli studenti % 5% 6% 1% 26% 23% 20% Italy Europe Asia Latin America North America Oceania Africa

12 Paese di origine delle domande di ammissione al programma REM (mappa di pericolosità di eventi naturali)

13 Programma di Dottorato in Comprensione e Gestione delle Situazioni Estreme HIGHLIGHTS: Durata: 36 mesi Chiusura domande di ammissione: ogni anno ad aprile/maggio Posti a bando: 12/14 nuovi studenti sono ammessi in totale per i tre curricula (ROSE, REM e WRR) CURRICULA: Ingegneria Sismica e Sismologia (ROSE) per la formazione di operatori con spiccate capacità scientifiche e professionali, consapevoli dei contenuti culturali, tecnici e gestionali dell ingegneria sismica e della sismologia Gestione del rishio e dell emergenza (REM) per la formazione di studenti e professionisti nel campo della mitigazione e gestione pre/post di eventi estremi, sia naturali che antropici. Rischio idrometeorologico (WRR) per l approfondimento della fisica dei processi collegati agli eventi atmosferici estremi e l impatto su essi del cambiamento climatico (in collaborazione con la Fondazione CIMA). 13

14 Domande di ammissione al Programma di Dottorato in Comprensione e Gestione delle Situazioni Estreme Numero di candidature PhD ROSE PhD REM PhD WRR TOTAL

15 Paesi di origine e di attuale residenza/lavoro degli studenti che hanno ottenuto il dottorato 15

16 Spostamenti, in Europa e nel mondo, dai paesi di origine a quelli di residenza a seguito dell attività lavorativa intrapresa dopo il dottorato 16

17 Programmi di Master della UME Graduate School HIGHLIGHTS Durata: 18 mesi Chiusura domande di ammissione: ROSE & REM Masters: fine febbraio. MEEES Master (Erasmus Mundus Programme): fine dicembre (per candidati ammissibili alle borse di studio finanziate dalla Commissione Europea) e fine aprile (per i candidati ammissibili alle Consortium Scholarship o senza borsa di studio). CURRICULA: Ingegneria Sismica e Sismologia (ROSE, MEEES) per la formazione di operatori con spiccate capacità scientifiche e professionali, consapevoli dei contenuti culturali, tecnici e gestionali dell ingegneria sismica e della sismologia Gestione del rishio e dell emergenza (REM) per la formazione di studenti e professionisti nel campo della mitigazione e gestione pre/post di eventi estremi, sia naturali che antropici. 17

18 Domande di ammissione ai programmi di master della UME Graduate School Numero di candidature MSc ROSE MEEES MSc REM Total

19 The International Nigel Priestley Seminar Ogni anno si tiene un Seminario internazionale, che fornisce agli studenti dell UME School l opportunità di presentare i propri lavori di ricerca ad un pubblico composto da esperti internazionali. E tradizione concludere i lavori del Seminario con una keynote lecture, tenuta ogni anno da un insigne studioso. Dal 2008, il Seminario ospita la cerimonia di consegna del ROSE Prize. Dal 2015, il Seminario è intitolato alla memoria del Prof. Nigel Priestley, che è stato co-fondatore e Direttore Emerito della ROSE School nel 2001 ROSE Prize 2008 creato dallo scultore Graziano Leonardelli ROSE Prize 2010 creato dallo scultore Sergio Alberti ROSE Prize 2012 creato dallo scultore Bruno Zenobio ROSE Prize 2014 creato dall architetto Teresio Fasani

20 55 appartamenti 73 posti letto complessivi 36 cucine Uffici di rettorato e segreteria Palestra Sale studio e riunioni Sala lettura e musica Sala computer Lavanderie Mensa/osteria Auditorium con 120 posti a sedere Strutture per l accoglienza CAR College Collegio Internazionale per la Protezione Civile Cardinale Agostino Riboldi

21 Strutture per l accoglienza CAR College Collegio Internazionale per la Protezione Civile Cardinale Agostino Riboldi

22 Ospitalità al CAR College Other ghests UME Faculty UME Students Provenienza degli ospiti Italiani 22% Stranieri 78% Studenti: 130 (16 da Italia, 9 Grecia, 7 Pakistan, 6 Costa Rica, 6 Iran, 9 Nuova Zelanda, 5 Portogallo, 5 Turchia, 4 Colombia, 4 India, 3 Cina, 3 Ecuador, 8 USA, 2 Bulgaria, 2 Germania, 3 Argentina, 3 Messico, e uno studente da: Australia, Cile, Cipro, Croazia, Francia, Honduras, Irlanda, Mozambico, Nepal, Perù, Serbia, Sri Lanka, Svizzera, Territori Palestinesi, Trinidad & Tobago, Venezuela) Docenti dei corsi UME School: 68 (19 da USA, 18 Italia, 4 Grecia, 5 Nuova Zelanda, 5 Turchia, 3 Germania, 2 Francia, 2 UK, 2 Canada, 1 Argentina, 1 Australia, 1 Cile, 1 Colombia, 1 Perù, 1 Polonia, 1 Venezuela, 1 Svizzera) Ricercatori, professori in visita, familiari di studenti e docenti, personale e ospiti GEM: 247 Persone ospitate dal 01/09/2007:

23 TREES Lab sistemi di prove: - Tavola vibrante - Sistema di prova biassiale dinamica - Sistema di prova per smorzatori - Sistema di riscontro 3D - Laboratorio mobile

24 Tavola Vibrante Unidirezionale ad Elevate Prestazioni La tavola vibrante è un simulatore di terremoti in grado di riprodurre qualsiasi evento reale sino ad oggi registrato, su prototipi di grandi dimensioni.

25 Sistema di Prova Biassiale Dinamico Il sistema per prove su dispositivi di appoggio e isolamento in scala reale, a cinque gradi di libertà, consente di imporre forze verticali fino a kn, ed orizzontali fino a 2000 kn, con spostamenti orizzontali di +/- 580 mm. Si tratta di un apparato sperimentale unico nel suo genere in Europa. Nel corso delle prove è possibile controllare dinamicamente carico e spostamento verticale e le rotazioni attorno ai tre assi principali.

26 Sistema di Prova Biassiale Dinamico Esempi di test dinamici HIGH DAMPING RUBBER BEARING CURVED SURFACE SLIDER 26

27 Sistema di Prova per Smorzatori Sfruttando la piastra di base del sistema di riscontro 3D, il sistema di prova di dispositivi di smorzamento e ritegni dinamici consente di testare apparati di notevoli dimensioni.

28 Sistema di Riscontro 3D per Prove in Scala Reale La struttura di contrasto composta da una piastra di base e due muri ortogonali consente l esecuzione di prove pseudo-statiche e pseudo-dinamiche bi-direzionali su prototipi di edifici di dimensioni reali ed elementi strutturali, con forze e spostamenti imposti tramite attuatori oleodinamici. PRECAST BLOCK DETAIL 28

29 Laboratorio Mobile Il Laboratorio Mobile di Eucentre nasce nell ambito di un progetto pilota finanziato dalla Comunità Europea ed ha come obiettivo l estensione delle tecniche di indagine ed analisi numerica tradizionalmente utilizzate in laboratorio alle applicazioni su campo. E dotato di un innovativo sistema di trasduttori ed acquisizione dati wireless, un sistema di acquisizione tradizionale, strumenti per il monitoraggio di strutture e apparecchiature per l esecuzione di numerosi protocolli di indagine non distruttiva 29

30 Compact Seismic Simulator (CSS) Il CSS è un sistema che permette di simulare eventi sismici osservandone gli effetti sulle strutture. Il CSS è controllato da un dispositivo in remoto (ipad). Specifiche tecniche - Dimensioni: 50x60 cm - Alimentazione: Brushless, 4,9A, 230V ac - Peso: 50 kg 30

31 EUCENTRE diventa organismo notificato per le prove EN15129 sui dispositivi antisismici In seguito ad esito positivo dell istruttoria del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, in data 7 aprile 2014 è stato pubblicato il decreto con cui Eucentre è riconosciuto come Organismo di valutazione e verifica della costanza della prestazione nel settore dei prodotti da costruzione per le seguenti specifiche tecniche: Il Decreto è stato in seguito notificato alla Commissione Europea. È dunque ora possibile per i produttori di isolatori e smorzatori eseguire presso EUCENTRE prove sui dispositivi riconosciute dalla Commissione, anche al fine di ottenere la marcatura CE. 31

32 - Vulnerabilità e Gestione Territoriale [Dr. Barbara Borzi] - Geotecnica Sismica [Prof. Carlo Lai] - TREES Lab Metodi Sperimentali [Prof. Alberto Pavese] - Strutture in Muratura [Prof. Guido Magenes] - Analisi Strutturale [Dr. Roberto Nascimbene] - Aerospazio [Dr. Fabio Dell'Acqua] - Metodi di Progettazione [Dr. Tim Sullivan] - Meccanica Computazionale [Prof. Ferdinando Auricchio] - Stima di Pericolosità e Rischio [Dr. Paolo Bazzurro] - Governo del Rischio [Prof. Alberto Monti] Attività di ricerca La Fondazione Eucentre sviluppa, dal 2003, importanti attività di ricerca con partner nazionali ed internazionali. Le attività della Fondazione sono divise in 13 sezioni di ricerca - Innovazione Tecnologica [Prof. Giovanni Magenes] - Elementi Non-Strutturali [Prof. Andre Filiatrault] NEW - Scienze Ambientali, Salute e Sicurezza [Prof. Luigi Manzo]

33 Highlights Progetti di ricerca finanziati dalla Commissione Europea ( ): 18 (circa ) STEP Strategies and Tools for Post-earthquake ProeTEX Protection e-textiles for Emergency and Disaster Wear (FP6-IST-2004) Development Of Remote Instrumentation Infrastructure (FP7-INFRASTRUCTURES-2007) Services and Application For Emergency Response (FP7-SPACE) assessment (EU- DG-ENV-2007) Development of Rapid Highly-specialized Operative Units for Structural Evaluation (DG ECHO) Strategies and Tools for Real Time Earthquake Risk Reduction (FP7-ENV-2011) design of a European Facilities for Advanced Seismic Testing (FP7-INFRASTRUCTURES) Network of European Research infrastructures for earthquake risk Assessment and mitigation New Directions in Seismic Hazard assessment through Focused Earth Observation in the Marmara Supersite (FP7-ENV-2012) Seismic Engineering Research Infrastructure for European Synergies (FP7-INFRASTRUCTURES-2008) Framework to integrate Space-based and in-situ sensing for dynamic vulnerability and recovery Monitoring (FP7-SPACE-2012) Support Action for Strengthening Palestinian-administrated Areas capabilities for Seismic Risk Mitigation (FP7-INCO-2011) DiSTEEL Development of Rapid Highly-specialized Operative Units for Structural Evaluation (RFCS 2011) RASOR Rapid Analysis and Spatialisation Of Risk (FP7-SPACE-2013) STREST Harmonized approach to stress tests for critical infrastructures against natural hazards (FP7-ENV-2013) ECOSTRESS Ecological Coastal Strategies and Tools for Resilient European SocietieS (preparedness and prevention projects 2013) MATILDA MultinATIonaL module on Damage Assessment and countermeasures (preparedness and prevention projects 2014) SASPARM 2.0 Support Action for Strengthening PAlestine capabilities for seismic Risk Mitigation (preparedness and prevention projects 2014)

34 Highlights Principali progetti nazionali di ricerca in corso: ProgettI finanziato dal Dipartimento della Protezione Civile Coordinamento e sviluppo di attività di formazione, anche a livello internazionale, con il coinvolgimento di altre università ed istituzioni Cooperazione nell organizzazione di attività di formazione e divulgazione, con la preparazione di corsi brevi, convegni e materiale didattico Sistemi di isolamento sismico e smorzamento aggiunto: valutazione della risposta sismica dei dispositivi e delle strutture. Gestione banche dati sismiche Programmazione, preparazione e gestione delle attività tecnico scientifiche in emergenza Valutazione di vulnerabilità e rischio e progettazione di strutture (edifici, ponti, scuole, ospedali, ) per diversi livelli di scuotimento e diversi obiettivi di prestazione Progetto PON finanziato dal MIUR: STRIT - Strumenti e Tecnologie per la gestione del Rischio delle Infrastrutture di Trasporto Progetto PON finanziato dal MIUR: PRISMA - Piattaforme Cloud Smart ed interoperabili per l e-government della sicurezza di aree ad elevato rischio sismico Progetto PON finanziato dal MIUR: DIONISO - Tecnologie innovative di domotica sismica per la sicurezza di edifici e impianti Progetto SCUOLE, finanziato da CGIAM (Centro di Geomorfologia Integrata per l Area del Mediterraneo) Progetto finanziato da Regione Lombardia SIMULATOR: Sistema Integrato ModULAre per la gestione e prevenzione dei Rischi Progetto finanziato da Regione Lombardia SEGUICI: Smart tecnologie per la Gestione delle risorse idriche ad Uso Irriguo e CIvile

35 Highlights Attività di Ricerca e Supporto Tecnico Scientifico per l Industria: AGOM: Qualificazione e accettazione di isolatori elastomerici e appoggi in regime statico e dinamico. ALGA: Qualificazione e accettazione di isolatori elastomerici e a scorrimento (Friction Pendulum) in regime statico e dinamico. BS-Italia: Valutazione della risposta ciclica di sistemi di connessione di continuità tra pilastri prefabbricati e fondazioni. C&P COSTRUZIONI: Valutazione del comportamento sismico di edifici realizzati con la tecnica costruttiva basata sui blocchi isotex attraverso lo svolgimento di prove sperimentali in regime ciclico. FIP Industriale: Qualificazione e accettazione di isolatori a scorrimento (Friction Pendulum) e appoggi in regime statico e dinamico. Freyssinet PPC SAS: Studi sperimentali su isolatori elastomerici in regime dinamico. M2EMMEDUE: Valutazione del comportamento sismico di strutture a pannelli modulari. Supporto per l ottenimento dell European Technical Approval (ETA). MAGEBA: Qualificazione di isolatori elastomerici e a scorrimento (Friction Pendulum) in regime statico e dinamico. MAURER SOHNE: Prove di compressione su appoggi sferici. Paver Costruzioni: Valutazione del comportamento sismico di strutture a pannelli realizzati con blocchi cassero. Supporto per l ottenimento dell European Technical Approval (ETA) del sistema costruttivo. Politecnico di Milano: Qualificazione e accettazione di isolatori elastomerici e appoggi in regime statico e dinamico. RDB-HEBEL: Prove cicliche di maschi murari in blocchi di calcestruzzo aerato autoclavato (AAC). Università di Pavia DICAR: Prove di Laboratorio. XELLA: Prove cicliche di maschi murari in blocchi di calcestruzzo aerato autoclavato (AAC). Michaniki: Qualificazione di isolatori elastomerici in regime statico e dinamico. 35

36 Prove in Sito: Grazie alla sua pluriennale esperienza, lo staff di Eucentre TREES Lab collabora attivamente con enti, aziende e privati effettuando prove in sito volte alla valutazione, all'identificazione e al monitoraggio strutturale. I principali ambiti in cui lo staff di Eucentre svolge prove in sito sono riportati di seguito: Identificazione dinamica sulla base di rumore ambientale e vibrazioni forzate; Progettazione e installazione di sistemi di monitoraggio temporanei e permanenti; Prove geofisiche per la stima del parametro VS,30 da misure MASW e ReMi; Prove soniche e ultrasoniche per la caratterizzazione dei materiali; Valutazione dello stato tensionale di strutture in muratura tramite l'utilizzo di martinetti piatti; Prove Sonreb; Termografiee; Prove georadar su strutture. Attività Sperimentali su Campo: Azienda Ospedaliera Mellino Mellini (Chiari - BS): Prove non-distruttive per la caratterizzazione delle strutture in C.A. e caratterizzazione del sito tramite prove geosismiche. Aeroporto di Malpensa (MI): Identificazione dinamica di un tunnel di collegamento. Aeroporto di Linate (MI): Identificazione dinamica dei solai delle strutture aeroportuali. Ponte della Becca (PV): Installazione di un sistema di monitoraggio temporaneo e collaudo statico. Ospedale di Broni (PV): Indagini geotecniche: prove MASV e ReMi per la determinazione della Vs30. Nestlè Italiana: Ispezione e esecuzione di prove sperimentali per l'identificazione delle condizioni critiche di edifici prefabbricati. Metlac: Ispezione e esecuzione di prove sperimentali per l'identificazione delle condizioni critiche di edifici prefabbricati. Fori romani: Indagini geotecniche: prove MASV e ReMi per la determinazione dellavs30. Ist. Geriatrico Golgi Redaelli (Abbiategrasso - MI): Progettazione e installazione di un sistema di monitoraggio permanente. Comune di Valdisotto (SO): Identificazione dinamica di una scuola con struttura in CA. 36

37 Cluster - Technologies for Smart Communities La Fondazione Cluster Tecnologie per le smart cities & communities Lombardia, nata formalmente nel marzo 2014, ma attiva già nel 2013, ha l obiettivo di riunire imprese, centri di ricerca e stakeholder che hanno le competenze e le risorse per promuovere e agevolare la ricerca a sostegno dell'innovazione, al fine di progettare, sviluppare e realizzare le più avanzate soluzioni tecnologiche per la gestione integrata di sistemi su scala urbana e metropolitana con riferimento particolare, ma non esclusivo, alle seguenti tematiche strategiche: Sicurezza e monitoraggio del territorio (EUCENTRE ne coordina il gruppo di lavoro) Mobilità Salute e benessere E-government Istruzione e formazione Cultura/turismo Energie rinnovabili/efficienza energetica Al momento il Cluster comprende 106 membri, di cui 81 aziende, 25 università e centri di ricerca. VALORE AGGIUNTO DELLA PARTECIPAZIONE AL CLUSTER: Opportunità di ampliamento della rete a soggetti industriali e agli attori principali della ricerca Scambio di competenze e confronti sui temi chiave delle Smart Communities Partecipazione a reti regionali e internazionali Possibilità di indirizzare i temi strategici su cui saranno emessi i bandi di finanza agevolata Interlocuzione con Regione Lombardia sui temi di sviluppo delle smart communities 37

38 38

39 Vulnerabilità e Gestione Territoriale Area di ricerca Barbara Borzi, PhD Coordinatore La sezione vulnerabilità e gestione territoriale si occupa della valutazione della vulnerabilità di strutture e infrastrutture a varie scale geografiche: singola struttura, scala urbana, regionale e nazionale. La sezione ha esperti in analisi strutturale che sviluppano metodi analitici che vanno dalle analisi non lineari agli elementi finiti a metodologie semplificate che descrivono il comportamento delle strutture in termini probabilistici. I risultati degli studi di vulnerabilità sono poi combinati con la pericolosità sismica per determinare il rischio sismico, i danni e le perdite attese. Al fine di facilitare il trattamento dei dati e la presentazione dei risultati, la sezione ha anche acquisito notevole esperienza nello sviluppo di applicazioni GIS, sia desktop che Web. Principali progetti/contratti in corso: - Progetti finanziati dal Dipartimento della Protezione Civile: - Valutazione del rischio sismico italiano a scala territoriale - Definizione di priorità di interventi per le scuole italiane - Rischio sismico del sistema viabilistico a scala nazionale - Gestione base dati per il miglioramento degli scenari di danno e di valutazione del rischio sismico - Piattaforma WebGIS edifici privati Art Progetto europeo SASPARM 2.0: Support Action for Strengthening PAlestine capabilities for seismic Risk Mitigation - Progetto europeo ECOSTRESS: Ecological COastal Strategies and Tools for Resilient European SocietieS - Progetto PON STRIT: Strumenti e Tecnologie per la gestione del Rischio delle Infrastrutture di Trasporto - Progetto PON PRISMA: Piattaforme Cloud Smart ed interoperabili per l e-government della sicurezza di aree ad elevato rischio sismico - Progetto regionale SIMULATOR: Sistema Integrato ModULAre per la gestione e prevenzione dei Rischi 39

40 Sistema WebGIS per la valutazione degli scenari di danno considerando il progressivo danneggiamento legato alla sequenza di scosse 40

41 Sistema WebGIS per il monitoraggio di edifici scolastici soggetti ad intervento. 41

42 Geotecnica Sismica Area di ricerca: Prof. Carlo G. Lai Coordinatore Elemento centrale dell attività di ricerca è lo studio della risposta sismica dei terreni, sia nell interazione con opere e infrastrutture, sia come componente capace di modificare in modo significativo l input sismico a cui sono soggette le costruzioni. Oggetto dell indagine sono anche: a) i fenomeni di rischio geotecnico sul territorio come l instabilità cosismica e post-sismica dei pendii e la suscettibilità dei terreni alla liquefazione; b) alcune tematiche di sismologia applicata come la definizione del terremoto di progetto, la zonazione sismica di una regione (macro- e micro- zonazione), gli studi di fattibilità di sistemi di pre-allerta sismica. Principali progetti/contratti in corso: - Progetti finanziati dal Dipartimento della Protezione Civile: - Rischio sismico di strutture portuali marittime - Rischio sismico di dighe in terra - Rischio sismico in area aeroportuale - Vulnerabilità sismica di gallerie superficiali e profonde - Progetto PON STRIT: Strumenti e Tecnologie per la gestione del Rischio delle Infrastrutture di Trasporto - Progetto PON PRISMA: Piattaforme Cloud Smart ed interoperabili per l e-government della sicurezza di aree ad elevato rischio sismico 42 42

43 Progetto Rischio sismico di dighe in terra per il Dipartimento della Protezione Civile: piattaforma webgis dotata di strumento di calcolo per effettuare valutazioni speditive, in tempo reale, della risposta sismica di dighe in terra, da utilizzare nelle fasi immediatamente successive ad un evento sismico 43

44 Progetto Vulnerabilità e rischio sismico di porti marittimi italiani per il Dipartimento della Protezione Civile: il caso studio del porto di Gioia Tauro. 44

45 TREES Lab Metodi Sperimentali Area di ricerca: Alberto Pavese, PhD Coordinatore TREES Lab (Laboratory for Training and Research in Earthquake Engineering and Seismology), la struttura sviluppata all interno di Eucentre per la realizzazione di prove sperimentali su strutture, è stata progettata secondo le tecnologie più innovative. Grazie alle grandi prestazioni delle sue attrezzature consente di realizzare ricerche sperimentali su prototipi in grande scala in regime sia statico sia dinamico, riducendo così le incertezze di interpretazione e di correlazione con le condizioni reali. Principali progetti/contratti in corso: - Progetti finanziati dal Dipartimento della Protezione Civile: - Sistemi di isolamento sismico e smorzamento aggiunto: valutazione della risposta sismica dei dispositivi e delle strutture; - Collaborazione allo sviluppo delle strategie di intervento in caso di emergenza sismica e partecipazione programmata alle fasi critiche di intervento. - Collaborazione allo sviluppo e sperimentazione della scheda di rilievo del danno ed agibilità dei ponti - Progetto PON PRISMA: Piattaforme Cloud Smart ed interoperabili per l e-government della sicurezza di aree ad elevato rischio sismico - Progetto PON STRIT: Strumenti e tecnologie per la gestione del rischio delle infrastrutture di trasporto - Progetto PON DIONISO: Tecnologie innovative di domotica sismica per la sicurezza di edifici e impianti - Progetto europeo ECOSTRESS: Ecological coastal strategies and tools for resilient European societies - Progetto NAM: Structural Modelling Validation for Groningen Buildings 45

46 Strutture in Muratura Area di ricerca: Guido Magenes, PhD Coordinatore Le attività svolte dall area hanno l obiettivo di sviluppare ed integrare, mediante studi teorici e sperimentali, le conoscenze in merito alle tematiche di maggiore rilevanza applicativa e di fornire consulenza nello sviluppo di tecnologie innovative per applicazioni antisismiche e per gli interventi di consolidamento del patrimonio storico-architettonico. Principali progetti/contratti in corso: - Progetto finanziati dal Dipartimendo della Protezione Civile: - Definizione ed analisi di edifici in Muratura progettati secondo le NTC - Perfezionamento di curve di fragilità per edifici esistenti in Muratura - Trattamento della conoscenza limitata degli edifici esistenti in muratura e delle diverse fonti di incertezza - Prestazioni sismiche di alcune tipologie innovative di blocchi in laterizio a setti sottili (ASSOPLAN) - Progetto PON STRIT: Strumenti e tecnologie per la gestione del rischio delle infrastrutture di trasporto - Progetto PON DIONISO: Tecnologie innovative di domotica sismica per la sicurezza di edifici e impianti - Progetto NAM: Structural Modelling Validation for Groningen Buildings 46

47 Aerospazio Area di ricerca: Fabio Dell Acqua, PhD Coordinatore Questa sezione di ricerca mette a disposizione la propria esperienza per attività collegate al telerilevamento da piattaforma aerea e satellitare, all'integrazione del dato telerilevato con dati da rilevamento prossimale e da Sistemi Informativi Territoriali (GIS). Il centro delle attività della sezione sono i metodi e gli algoritmi per l'elaborazione e l'integrazione dei dati, con lo scopo di estrarre informazioni rilevanti per il rischio sismico o per il rischio in generale. In ciò è compresa la mappatura della distribuzione geografica del rischio su larga scala, ed il monitoraggio della sua evoluzione temporale, sfruttando le tecnologie ed i dispositivi più avanzati come la nuova generazione di satelliti radar ad altissima risoluzione. Principali progetti/ricerca in corso: - Progetto finanziato da Regione Lombardia: Smart tecnologie per la Gestione delle risorse idriche ad Uso Irriguo e CIvile (SEGUICI) - Progetto europeo MARSITE: MARmara SuperSITE - Progetto europeo RASOR: Rapid Analysis and Spatialisation Of Risk 47

48 Analisi Strutturale Area di ricerca: Roberto Nascimbene, PhD Coordinatore Il settore dell ingegneria sismica si avvale di strumenti di calcolo sempre più evoluti e complessi in relazione alle mutate esigenze normative, che nello specifico in Italia richiedono esplicitamente analisi non-lineari nella geometria e nel materiale. Se prima il ruolo del software in ambito strutturale era quello di effettuare una prevalente verifica in ambito statico ora il calcolo risulta molto più complesso ed oneroso sia nell inserimento dei dati sia nell esecuzione delle analisi. Le attività di questa sezione di ricerca riguardano quindi le problematiche tipiche dell analisi numerica applicata all ingegneria civile. Principali progetti/contratti in corso: - Progetto finanziati dal DIpartimento della Protezione Civile - Definizione ed analisi di strutture prefabbricate progettate secondo le NTC - Perfezionamento di curve di fragilità per strutture esistenti Prefabbricate - Scheda di rilievo per la valutazione dell agibilità di edifici a struttura prefabbricata - ulteriori sperimentazioni implementazione - Progetto europeo STREST: Harmonized approach to stress tests for critical infrastructures against natural hazards - Progetto PON STRIT: Strumenti e tecnologie per la gestione del rischio delle infrastrutture di trasporto - Progetto NAM: Structural Modelling Validation for Groningen Buildings 48

49 Adeguamento sismico di serbatoi sopraelevati in cemento armato: metodologie di analisi, modellazione e verifica. Simulazione esplicita del moto del fluido e dell interazione con le pareti deformabili. Esempio di un modello ad elementi finiti relative ad un solaio alveolare con elementi inseriti nella mesh al fine di modellare I cavi di pretensione. Discretizzazione di una sezione di solaio con e senza elementi a profilo circolare. Andamento della fessurazione e delle deformazioni principali 49

50 Metodi di Progettazione Tim Sullivan, PhD Coordinatore Area di ricerca: Lo sviluppo e miglioramento dei metodi di progettazione sismica costituisce un attività costante, alla luce delle lezioni apprese dai terremoti, delle nuove scoperte in campo di ricerca e degli sviluppi del settore. In risposta a questa necessità, Eucentre incorpora una sezione dedicata allo sviluppo ed al miglioramento dei metodi di progettazione sismica. Gli obiettivi generali di questa sezione sono quelli di migliorare le procedure di progettazione utilizzate dai professionisti e di sviluppare metodologie di progettazione e valutazione per una risposta sismica sempre più efficace. Principali progetti/contratti in corso: - Progetti finanziati dal Dipartimento della Protezione Civile - Perfezionamento della procedura Displacement-based Assessment probabilistica - Sviluppo di un applicativo per la verifica automatica agli spostamenti - Progetto europeo STEEL-EARTH: Steel-based applications in earthquake-prone areas 50

51 Meccanica Computazionale Ferdinando Auricchio, PhD Coordinatore Area di ricerca: Questa sezione svolge la sua attività di ricerca nell ambito della modellistica numerica con particolare enfasi sul metodo degli elementi finiti. Sfruttando le metodologie più avanzate della meccanica computazionale, il gruppo affronta inmaniera sistematica lo studio teorico, numerico, modellistico e implementativo di tematiche come lo sviluppo e analisi di: legami costitutivi per materiali tradizionali, elementi finiti misti e misti-enhanced per materiali comprimibili, quasi incomprimibili e incomprimibili, elementi finiti di tipo trave, metodi meshless basati su tecniche di collocazione, tecniche di analisi isogeometrica. 51

52 Stime di Pericolosità e Rischio Area di ricerca: Paolo Bazzurro, PhD Coordinatore In molte parti del mondo, la progettazione di nuove strutture ed il margine di sicurezza di quelle esistenti dipende dall intensità' degli effetti di eventi naturali, come lo scuotimento del terreno e gli tsunami causati da terremoti e vento, pioggia, grandine, onde e corrente causati da cicloni. La sezione di ricerca stima di pericolosità e rischio di Eucentre utilizza approcci probabilistici innovativi e multidisciplinari per fornire stime più realistiche sia dell'intensità' di tali eventi sia della prestazione di strutture e infrastrutture ad essi sottoposte. Principali progetti/contratti in corso: - Progetti finanziati dal Dipartimento della Protezione Civile - Curve di fragilità e rischio implicito per edifici progettati secondo le NTC - Redazione di mappe di scuotimento per progettazione in funzione del rischio sul territorio italiano - FIRB Abruzzo: Progetto pilota per la produzione di Risk Targeted Design Maps per la Regione Abruzzo. 52

53 Governo del Rischio Area di ricerca: Alberto Monti, PhD Coordinatore La sezione di ricerca risk governance si occupa delle principali tematiche giuridiche, economiche, istituzionali e di policy caratterizzanti la gestione dei grandi rischie dei rischi emergenti a livello internazionale. Dalla regolazione delle fonti di rischio e delle misure di prevenzione, al riparto delle competenze istituzionali nei sistemi di governo pubblico, sino alla copertura finanziaria dei costi degli eventi catastrofali mediante assicurazione, riassicurazione e strumenti alternativi di trasferimento e finanziamento dei rischi, ivi compreso il ricorso al mercato dei capitali. Principali progetti/contratti in corso: - Studi comparativi degli strumenti giuridici per il governo dei rischi naturali ed antropici - Collaborazioni di ricerca con organizzazioni internazionali attive nel campo della gestione del rischio - Consulenza nella gestione finanziaria e assicurativa di rischi catastrofici 53

54 Scienze Ambientali, Salute e Sicurezza Area di ricerca: Questa nuova sezione amplia ed integra la sfera delle competenze e le attività del Centro con iniziative volte a promuovere, sostenere e supervisionare ricerca e formazione nel campo della salute ambientale e della valutazione dei rischi chimici e tossicologici. Temi di studio della Sezione sono i rischi per l uomo e per l ambiente collegati a situazioni estreme, le basi scientifiche per poter caratterizzare, valutare e gestire eventi che derivano da esposizioni chimiche di natura complessa e l analisi di fattori di rischio emergenti. Formazione: E in fase di attivazione il programma di Master internazionale su valutazione e gestione del rischio chimico, il cui obiettivo sarà quello di formare laureati e professionisti su temi di frontiera delle scienze ambientali, con un focus sui criteri scientifici avanzati che oggi si propongono a livello internazionale per la valutazione e la mitigazione dei rischi chimici complessi, sia naturali che di origine antropica, le informazioni e gli assetti organizzativi che si richiedono per fronteggiare le emergenze e gestire eventi estremi. Luigi Manzo, PhD Coordinatore 54

55 Dr. Denis Sarigiannis Professore Associato di Ingegneria Ambientale Dipartimento di Ingegneria Chimica Università Aristotle di Tessalonico PhD in Engineering Health and safety optimization of advanced fuel cycles. Environmental impact assessment of complex hazardous information, chemical process and energy systems, energy and environmental economics University of California at Berkeley, Berkeley, CA, USA Understanding Speaking Writing Listening Reading Spoken interaction Spoken production EN Excellent Excellent Excellent Excellent Excellent FR Excellent Excellent Excellent Excellent Excellent D Excellent Excellent Very good Very good Excellent ES Excellent Excellent Excellent Excellent Excellent I Excellent Excellent Excellent Excellent Excellent

56 Progetti di ricerca MIUR Acronimo Titolo Ruolo EUCENTRE Area di lavoro Inizio Fine PRISMA STRIT DIONISO PiattafoRme cloud Interoperabili per SMArt-government Strumenti e Tecnologie per la gestione del Rischio delle Infrastrutture di Trasporto Tecnologie Innovative di Domotica Sismica per La Sicurezza di Edifici ed Impianti Consulenza Pavia 23 Apr Mar 15 Partner Messina 1 Ott Giu 15 Partner Napoli 1 Dic Mag 15 Partner Pavia 1 Giu Dic 15 56

57 PRISMA: PiattafoRme cloud Interoperabili per SMArt-government Bando: Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività (PON Asse II - D.D. n. 84/Ric. del ) Il progetto si propone un azione integrata per la società dell informazione negli ambiti Cloud computing technologies per smart government e smart health. Il settore di riferimento è quello della sicurezza dei sistemi territoriali a fronte di eventi calamitosi, in cui l utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nella Pubblica Amministrazione si rivela di interesse strategico per migliorare i processi di gestione delle emergenze, nonché per promuovere l adozione di politiche condivise di prevenzione. Tra le attività previste dal progetto sono di particolare rilievo: - lo studio di smart systems per il monitoraggio di edifici, con la realizzazione di un prototipo del sistema di monitoraggio di un edificio; - lo studio di smart systems per la costruzione di scenari di danno sismico e verifiche di agibilità di edifici in tempo quasi reale ; - la vulnerabilità sistemica; - lo studio di sistemi di flotte UAV (Unmanned Aerial Vehicle) e telecamere fisse per la costruzione di scenari di danno in realtà virtuale aumentata; - la sperimentazione e validazione di beni e servizi preventivati per la sicurezza sismica del territorio. - porting delle procedure attualmente utilizzate per la valutazione del rischio sismico su architetture di calcolo parallelo e della fruizione su cloud in modalità as a service (come partner subentrante a CINECA in attesa di conferma) Partecipanti: EUCENTRE, Università degli Studi di Catania, Università degli Studi di Enna, CNR, Santer Reply, Cooperativa EDP La Traccia, InnovaPuglia, Università degli Studi di Bari, INFN, Sielte Spa, Sicilia Sistemi Tecnologie Srl, Advanced Technology Solutions Srl, Importo totale progetto: Finanziamento MIUR per EUCENTRE come partner subentrante a ditta Lupò Costruzioni: (in attesa di conferma MIUR) Finanziamento MIUR per EUCENTRE come partner subentrante a CINECA: (in attesa di conferma MIUR) Finanziamento per EUCENTRE come consulente dell Università degli Studi di Enna: Data inizio progetto: 01/10/2012 Data prevista fine progetto: 30/06/

58 STRIT: Strumenti e Tecnologie per la gestione del Rischio delle Infrastrutture di Trasporto Bando: Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività (PON Asse I - D.D. n. 01/Ric. del ) Il progetto si pone l obiettivo di affrontare i temi della valutazione, gestione e mitigazione dei rischi ambientali per le grandi infrastrutture di trasporto, al fine di ottimizzare gli interventi di manutenzione e/o di adeguamento strutturale di elementi o di opere d arte in un ottica multi-scala e multi-livello. Tra le attività previste dal progetto sono di particolare rilievo: - lo sviluppo di metodi per la valutazione della vulnerabilità delle grandi infrastrutture viarie; - la definizione di metodi e tecnologie di riduzione del rischio delle grandi infrastrutture viarie; - l impiego di tecniche di monitoraggio avanzate per il monitoraggio permanente delle infrastrutture; - la gestione in tempo reale del rischio sismico delle grandi infrastrutture e gestione dell emergenza; - l applicazione dei metodi sviluppati a casi studio. Partecipanti: Eucentre. Stress Scarl, D Appolonia SpA, INPES Prefabbricati SpA, Strago SpA, Giustino Costruzioni SpA, Boviar SpA, Diagnosis Srl, Dismat Srl, L&Rsrl, Cofer Srl, Consorzio T.R.E., Università Federico II di Napoli, Università della Calabria, Amra Scarl Importo totale progetto: Finanziamento MIUR per EUCENTRE: Data inizio progetto: 1/12/2012 Data prevista fine progetto: 31/05/

59 DIONISO: Tecnologie innovative di Domotica Sismica per la Sicurezza di edifici e impianti Bando: Progetto Esecutivo Smart Cities and Communities and Social Innovation (PON Asse IV - D.D. n. 391/Ric del ) Il progetto ha come obiettivo la definizione di innovativi percorsi interdisciplinari di ricerca industriale finalizzati alla gestione delle emergenze e dei soccorsi, mediante la realizzazione di specifici dispositivi domotici. Tra le attività previste dal progetto sono di particolare rilievo: - lo sviluppo di dispositivi domotici e smart systems per la determinazione del numero e della ubicazione delle persone negli edifici; - lo studio di dispositivi domotici e smart systems per agevolare l evacuazione delle persone dagli edifici dopo un forte evento sismico; - lo sviluppo di smart systems, sensori e robot per l individuazione delle persone sepolte dalle macerie degli edifici crollati; - lo sviluppo di sistemi domotici e smart systems per l attivazione di lifelines di emergenza (Water, Sewage, Gas e Power) che possano assicurare l abitabilità di edifici, dichiarati strutturalmente agibili dopo l evento sismico. - la formazione di ricercatori, tecnici di ricerca e figure professionali esperte nell utilizzo dei dispositivi domotici. Partecipanti: Eucentre, Telerobot, Ingegneria e Costruzioni srl, Università di Messina, Università di Genova, CNR, CINECA, Ecole Centrale de Nantes Importo totale progetto: Costo EUCENTRE: Data inizio progetto: 01/06/2013 Data fine progetto: 31/12/2015 Status: decreto di finanziamento pubblicato in data 13 marzo 2014; in attesa di definizione del contratto attuativo con il MIUR 59

60 Dati economici

61

62

63

64

65 Importo, budget 2014 and portafoglio 2015 dei 10 principali progetti gestiti nel 2014, IMPORTO TOTALE EUCENTRE BUDGET 2014 PORTAFOGLIO NAM: vulnerability on masonry buildings PON Prisma Partner Convenzione PE 2014 (* Ipotesi 2015 alle medesime risorse 2014) P.O.N. STRIT PON Dioniso P.O.N. Prisma UniKore NERA Network of European Research Infrastructures for Earthquake Risk Assessment SENSUM Space and in-situ sensing for dynamic vulnerability and Monitoring ECO STRESS Ecological COastal Strategies and Tools for Resilient European SociestieS STREST Harmonized approach to stress tests for critical infrastructures against natural hazard

66

67 Il Progetto C.A.S.E.: 185 edifici antisismici ed eco-sostenibili, realizzati in pochi mesi in 20 aree della municipalità de L'Aquila. Le date salienti * 23 Aprile 2009: viene annunciato il Progetto C.A.S.E. * 8 Giugno 2009: vengono aperti i cantieri * 29 Settembre 2009: vengono consegnati i primi appartamenti * 22 Gennaio 2010: vengono completati i lavori

68 Estensione 1,278,648 m 2 di area incluse le opere di urbanizzazione (strade, parcheggi) e le aree verdi: * 220,248 m 2 di superficie degli edifici costruiti * 660,148 m 2 di aree verdi I dispositivi antisismici * 7,368: numero totale di isolatori a pendolo usati come dispositivi antisismici. Prima volta in Italia di un utilizzo così estensivo per un singolo progetto. Gli appartamenti * 4,600: numero totale abitazioni * 1,800 m 2 : la superficie abitabile di un singolo edificio, poggiante su 40 isolatori sismici (l area di superficie degli appartamenti è di 330,000 m 2 ) * 25: appartamenti in ciascun edificio, con una capacità di ospitare 70/80 persone * 36: spazi auto per ciascun edificio (6,600 spazi auto totali) Costi * 800 milioni di euro: costo totale del progetto

69 Selezione di 20 aree di costruzione 185 edifici per 15,000 abitanti Pianificazione urbana e architettura del paesaggio 69

70 Filosofia e obiettivi Evitare soluzioni di ricovero temporanee Arco temporale: 6 mesi Massima protezione antisismica Alti standard in materia di: energia, ambiente, finiture 70

71

72 Collaborazione con imprese e professionisti La Fondazione Eucentre promuove lo sviluppo di accordi di cooperazione duraturi con i professionisti, ordini professionali ed aziende a livello nazionale ed internazionale. Tali rapporti vengono messi in atto con un supporto attivo, attraverso attività di formazione e cooperazione, facilitando lo scambio di informazioni fra i membri e incoraggiando la collaborazione fra le diverse comunità dedite allo studio della valutazione del rischio sismico, dialogando come interlocutore privilegiato con gli enti normatori, in rappresentanza dei diversi componenti della comunità che si occupa della gestione del rischio. Tali convenzioni prevedono inoltre la possibilità per professionisti ed enti sostenitori di indicare esigenze tecniche, problemi, linee di sviluppo e temi di ricerca ritenuti di particolare interesse, tramite un proprio rappresentante in seno al comitato scientifico della Fondazione. 72

73 GOLD Partners SILVER Partners 73

74 Corsi brevi per professionisti e per aziende Oltre 60 corsi organizzati con più di 2500 partecipanti Dall inizio della propria attività, Eucentre si propone di promuovere, sostenere e curare la formazione e la ricerca nel campo della riduzione del rischio sismico, attraverso diverse azioni, tra le quali la formazione di operatori aventi spiccate capacità scientifiche e professionali nel settore dell ingegneria sismica, con particolare riferimento a: - sismologia, - geologia, - geotecnica, - comportamento di materiali e strutture, - analisi strutturale, - progetto di nuove strutture, - valutazione ed adeguamento di strutture esistenti, Eucentre organizza dei corsi brevi e seminari che trattano temi specialistici legati alla progettazione antisismica. In particolare questi corsi sono rivolti a professionisti, tecnici e funzionari operanti nel settore dell edilizia interessati a conoscere ed approfondire le tematiche e le problematiche legate al comportamento delle strutture in zona sismica, nonché ad acquisire gli strumenti necessari per progettare e verificare tali strutture. 74

75 Casa editrice Dal 2002, la casa editrice gestita da Eucentre ha pubblicato volumi costantemente aggiornati nei campi della ricerca e della formazione relativi agli eventi estremi ed alla riduzione del rischio come pure su soluzioni tecniche e su tecnologie. Oltre copie totali distribuite Website e-commerce : Libri 6 titoli, oltre copie distribuite Research Reports 38 volumi, oltre copie distribuite Manuali 7 titoli, oltre copie distribuite 75

76 Progettazione Sismica Rivista quadrimestrale - Tiratura: 2500 copies (numeri speciali: 5000 copies) La rivista Progettazione Sismica, dedicata ai diversi aspetti di questa disciplina, pone speciale attenzione alla realtà Italiana, pubblicando anche numeri speciali monotematici in lingua italiana ed inglese su argomenti di interesse internazionale, come i terremoti a L Aquila nel 2009 o in Emilia nel 2012

77 Fondazione GEM Global Earthquake Model: L iniziativa Global Earthquake Model (GEM), voluta dal Global Science Forum dell OCSE, è stata costituita per promuovere la diffusione della conoscenza e delle azioni che possano ridurre il rischio in tutto il mondo, tramite il trasferimento della tecnologia, lo scambio del sapere, le discussioni e la cooperazione. Il Segretariato della Fondazione GEM è ospitato presso Eucentre Il Segretariato coordina le attività di centinaia di istituti di ricerca in tutto il mondo per lo sviluppo di modelli, base dati, metodi, software e strumenti relativi alla pericolosità sismica, vulnerabilità, esposizione Il Segretariato GEM coordina inoltre lo sviluppo di un software open source: OpenQuake, Opportunità di ricerca per studenti di Master e Dottorato.

78 GEM Working Programmes First phase: Build the collaborative effort, Develop all critical elements for risk assessment, Release of the OpenQuake platform v1.0 and related tools, allowing stakeholders worldwide to work together to assess risk and thereby support risk understanding, awareness, mitigation and management. Second phase: Leverage the OpenQuake platform, supporting a worldwide community to carry out hazard and risk assessment and share their outputs and knowledge through the platform, increasing its value. Release of the OpenQuake platform v2.0 incorporating new science, data and developments. Main focus: - global databases, - global best practice and -globally applicable tools for risk modeling and risk communication. Main focus: - regional collaboration, - knowledge sharing and - technology transfer.

79 Associazione SPONSE Il 25 settembre 2014 Eucentre ha formalizzato la propria disponibilità ad ospitare il segretariato dell Associazione SPONSE (Seismic Performance of Non-Structural Elements) che intende riunire i principali studiosi ed enti di ricerca che si stanno confrontando a livello internazionale sul tema del comportamento sismico degli elementi nonstrutturali con lo scopo, almeno iniziale, di promuovere la ricerca divulgandone i risultati attraverso l'organizzazione di workshop annuali e di corsi di formazione e la predisposizione di un portale web che fornisca agli utenti i collegamenti alle principali fonti di informazione. La definizione degli organi di indirizzo, le possibile forme associative, le linee di sviluppo ed i primi risultati delle attività di ricerca saranno al centro del secondo workshop annuale di SPONSE, che si terrà presso la Fondazione Eucentre il 13 maggio 2015.

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT PRISMA Progetto PRISMA SMART CITIES AND COMMUNITIES AND SOCIAL INNOVATION Cloud Computing per smart technologies PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione STE è una società di integrazione di sistemi che opera nell Information e Communication Technology applicata alle più innovative e sfidanti aree di mercato. L azienda, a capitale italiano interamente privato,

Dettagli

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata LEADER EUROPEO Blocchi e Solai in Legno Cemento Struttura antisismica testata e collaudata Come da Linee Guida del Ministero LLPP Luglio 2011 TERREMOTO IN EMILIA 2012 Asilo a Ganaceto (MO) Intervento a

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo

Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Aerospaziale e Geotecnica Risposta sismica dei terreni e spettro di risposta normativo Prof. Ing. L.Cavaleri L amplificazione locale: gli aspetti matematici u=spostamentoin

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Ogni volta che un evento naturale come un terremoto, un eruzione

Ogni volta che un evento naturale come un terremoto, un eruzione Ci si può difendere dai terremoti? Sebbene si sappia da molto tempo che l Italia è un paese sismico la storia della classificazione sismica e quindi anche della normativa che avrebbe potuto ridurre i danni

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA

VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA VALUTAZIONE DELLE RISERVE PRESTAZIONALI DEGLI EDIFICI IN TERRA DI CORRIDONIA (MC) RISPETTO ALL USO ATTUALE: LA SICUREZZA SISMICA ISTITUTO DI EDILIZIA ISTITUTO DI SCIENZA E TECNICA DELLE COSTRUZIONI TESI

Dettagli

SOMMARIO: LEGGI SU CUI SI BASANO LE ATTUALI NORME LE NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI E L AZIONE SISMICA

SOMMARIO: LEGGI SU CUI SI BASANO LE ATTUALI NORME LE NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI E L AZIONE SISMICA LEGGI FONDAMENTALI DELLE NORMESISMICHE SOMMARIO: LEGGI SU CUI SI BASANO LE ATTUALI NORME SISMICHE LE NUOVE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI E L AZIONE SISMICA Giacomo Di Pasquale, Dipartimento della Protezione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

ANALISI PUSHOVER Statica Lineare Dinamica Lineare Statica Non Lineare Dinamica Non Lineare PUSH-OVER

ANALISI PUSHOVER Statica Lineare Dinamica Lineare Statica Non Lineare Dinamica Non Lineare PUSH-OVER ANALISI PUSHOVER - Analisi sismica Statica Lineare - Analisi sismica Dinamica Lineare - Analisi sismica Statica Non Lineare - Analisi sismica Dinamica Non Lineare Con il nome di analisi PUSH-OVER si indica

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Buone prassi di conservazione del patrimonio BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando con scadenza 9 aprile 2015 Buone prassi di conservazione del

Dettagli

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02

ISOLATORI ELASTOMERICI. ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 ISOLATORI ELASTOMERICI ISOLATORI ELASTOMERICI serie SI S02 INTRODUZIONE CERTIFICAZIONI Nel 1992 FIP Industriale ha ottenuto la certificazione CISQ-ICIM per il Sistema di Assicurazione Qualità in conformità

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. E. Cosenza NORME TECNICHE Costruzioni di calcestruzzo Edoardo Cosenza Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Napoli Federico II 4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

COMPLESSO xxxxxxxxxxx

COMPLESSO xxxxxxxxxxx PROVE DI CARICO SU PALI E INDAGINI SIT COMPLESSO xxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx PROVE N 131/132/133/134/135 /FI 8, 9, 10, 11 Giugno 2009 Committente: Direttore Lavori: Relatore: xxxxxxxxxxxxxxxx

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

FENICE ARREDI. Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Relazione tecnica

FENICE ARREDI. Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Relazione tecnica FENICE ARREDI Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Prove di vibrazione su sistemi per pavimenti tecnici sopraelevati - Four x Four Relazione tecnica Via Ferrata 1, 27100 Pavia, Italy Tel. +39.0382.516911

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

La sicurezza delle centrali nuclear

La sicurezza delle centrali nuclear La sicurezza delle centrali nuclear Milano, 5 maggio 2011 Giuseppe Bolla, Senior Advisor Fondazione EnergyLab EnergyLab - Laboratorio dell Energia Il sistema integrato di gestione in campo nu La sicurezza

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

La diagnostica strutturale a supporto della prevenzione sismica: l intervento dimostratore del progetto RESIS

La diagnostica strutturale a supporto della prevenzione sismica: l intervento dimostratore del progetto RESIS La diagnostica strutturale a supporto della prevenzione sismica: l intervento dimostratore del progetto RESIS SOMMARIO Massimo Acanfora 1, Giovanni Fabbrocino 2, Gianluca Vultaggio La problematica della

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Sviluppo sostenibile

Sviluppo sostenibile IL CANOCCHIALE DI GALILEO Sviluppo sostenibile Progetto asse scientifico tecnologico con il coinvolgimento del Consiglio di Classe 2 GLI STUDENTI - a.s. 2012-13 due classi prime: AMBIENTE-ENERGIA - a.s.

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

ANALISI MEDIANTE LO SPETTRO DI RISPOSTA

ANALISI MEDIANTE LO SPETTRO DI RISPOSTA ANALISI EDIANTE LO SPETTRO DI RISPOSTA arco BOZZA * * Ingegnere Strutturale, già Direttore della Federazione regionale degli Ordini degli Ingegneri del Veneto (FOIV), Amministratore di ADEPRON DINAICA

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ALLEGATO 2 Progetti di Innovazione Sociale ex art. 7 comma 6 dell Avviso 391/ric, Architettura sostenibile

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

Il Servizio Sismico Svizzero (SED)

Il Servizio Sismico Svizzero (SED) Il Servizio Sismico Svizzero (SED) Storia e missione del SED Il Servizio Sismico Svizzero registra in media due terremoti al giorno. Di questi, circa dieci ogni anno sono abbastanza forti da essere percepiti

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli