Soldi Sette

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Soldi Sette www.soldi.it"

Transcript

1 Arriva la primavera e porterà i suoi frutti? Eccovi tutte le cedole che saranno staccate nel mese di marzo dalle obbligazioni della nostra selezione. p. 14 Su Facebook ci avete chiesto come mai tra tutti i titoli tecnologici non parliamo di Hewlett Packard. Facciamo il punto sulle prospettive di questo titolo. p. 14 Credem rilancia conto Senzaspesestar che, per chi si limita ad usare il proprio conto corrente allo sportello, può essere interessante, ma solo per un anno. p Marzo 2010 N o 874 Soldi Sette Soldi Sette settimanale Anno XX 4,85 abbonamento anno 193,20 Altroconsumo Edizioni Finanziarie s.r.l. via Valassina, Milano Poste Italiane s.p.a. Spedizione in a.p. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46) art. 1, comma 1, DCB Milano Tutti a parlar di Atene......ma non è che Londra stia molto meglio. Nel panorama fosco dell'eurozona si dimentica sempre che gli altri Paesi avanzati non stan necessariamente meglio. Anche gli Usa han problemi di debito, per non parlare del Giappone e... della Gran Bretagna che ha visto il debito pubblico esplodere (vedi grafico) e che promette un deficit 2010 oltre il 10%, in linea con quello di Atene. Se, però, degli Usa vi abbiamo parlato nel numero scorso e il Giappone non desta preoccupazione perché a uno Stato indebitato corrisponde un popolo risparmioso, la Gran Bretagna merita qualche riflessione. A differenza della Grecia non può approfittare diunagrandeeconomiasommersaacuiattingererisorse, a differenza del Giappone ha famiglie e imprese molto indebitate e poi i due pilastri della sua economia sono il settore finanziario e quello immobiliare, in difficoltà per la crisi più di ogni altro. Aggiungete che siamo in un (paralizzante) anno preelettorale e capirete perché la Banca d'inghilterra si è ritrovata a dover tranquillizzare tutti sottoscrivendo quote crescenti di debito pubblico. Ora, però, dopo le elezioni di primavera, il ritmo potrà cambiare. La lezione è importante, ericordacheseorasiparladiatene,nonèdettoche un domani non tocchi a Londra o a Roma. L'importante è badare ai contenuti più che agli umori, e infatti, oggi dedichiamo ben due pagine (la 12 e la 13) alla situazione greca. 35% 30% 25% 20% 15% 10% 5% 0% -5% IL BOOM DEL DEBITO NON È SOLO GRECO Grecia Italia Gran Bretagna Tutti i riflettori sono puntati su Atene, ma anche a Londra c'è stato un boom del debito pubblico impressionante e i conti potrebbero avere bisogno di una bella raddrizzata. BORSE E MERCATI Linee bollenti La presunta frode fiscale nel settore delle telecom non è stato l'unico tema bollente della settimana. Anche altre società della selezione sono state sotto i riflettori. Commissariamento o blocco delle attività: questo rischiano Fastweb e Telecom Italia Sparkle, controllata di Telecom Italia. Per Fastweb ribadiamo il consiglio di vendere, per Telecom Italia il consiglio passa da acquistare a mantenere. Per Belgacom il consiglio passa da vendere a mantenere. il farmaco Avandia di GlaxoSmithKline potrebbe causare rischi cardiaci: anche in caso di ritiro, però, l'impatto sui conti sarà limitato. Potete acquistare il titolo. Da questa settimana il consiglio passa da mantenere a acquistare per Us Ecology (nuovo nome di American Ecology), che è stata eccessivamente penalizzata in Borsa, Logica, la cui ristrutturazione procede spedita, e Telefonica, che ha confermato la politica di dividendi. Smentite, per ora, le voci che vedrebbero A2A vendere la propria fetta di Edison:perentrambiititoliilconsiglioèmantenere.L'OpasuCimpor non ha avuto successo: il consiglio è vendere. pp. 4-6 TASSI E VALUTE Settimana nervosa Clima teso per i mercati finanziari: ne fanno le spese le valute più "rischiose" come il dollaro australiano. Giornate di tensione sui mercati finanziari, con molte notizie negative (le indagini nel settore telecom, la crisi greca, il calo della fiducia...) ma anche sprazzi di sereno (primo tra tutti il Pil Usa). In attesa che il panorama economico si chiarisca gli investitori si sono rifugiati ancora una volta nei bond, facendone calare i rendimenti. L'incertezza ha avuto conseguenze anche sulle valute. Il dollaro australiano è considerato una moneta "rischiosa" e ha quindi perso terreno, da 1,51 a 1,52 per un euro, nonostante le buone notizie sull'economia locale: ad esempio la crescita del 5,5% negli investimenti delle imprese nel quarto trimestre (+1,5% le attese). Sulla valuta australiana hanno pesato anche le voci su una possibile nuova stretta monetaria da parte della Cina, importante controparte commerciale per l'australia. Arretra anche il dollaro canadese (da 1,41 a 1,44 per un euro) mentre continua il buon momento per la corona svedese, salita da 9,86 a 9,71 per un euro. pp. 2-3

2 Soldi Sette Economia e mercati BORSE E MERCATI Tempo incerto Il futuro dell'economia globale potrebbe essere meno roseo delle aspettative: nella scorsa settimana questa inquietudine si è riversata sui listini azionari. Cosa fare questa settimana? Potete acquistare Logica (pagina 5, prima era mantenere)la cui ristrutturazione ha determinato un calo dei debiti, facendole ritrovare una crescita degli utili. Anche Repsol Ypf (pagina 5) merita un acquisto: è vero che chiude il 2009 con risultati peggiori delle attese, ma le ultime scoperte di idrocarburi lasciano ben sperare. Telefonica (pagina 6) passa da mantenere ad acquistare dopo che i risultati del 2009 hanno superato le nostre attese. Nuovo consiglio di acquisto anche per Us ecology (ex American ecology, Le prime vendite sono arrivate già nel corso della seconda seduta della scorsa settimana. A prima mattina èstatoildato sulla fiducia degli industriali tedeschi, che dopo 10 mesi è tornata a sorpresa a scendere (vedi in basso), a mettere in tensione gli investitori. Quando poi nel pomeriggio si è venuto a sapere che anche la fiducia dei consumatori americani (perno della crescita di quel Paese) a sorpresa è scesa (vedi in basso a destra), i listini sono scesi ancor di più. Le dichiarazioni dei vertici della Banca centrale Usa, relative alla volontà di proseguire ancora con una politica di bassi tassi d'interesse, ha per un po' rasserenato i mercati. La speranza è però durata poco: nello stesso comunicato la Banca centrale si è espressa con toni non certo entusiastici sul ritmo della ripresa americana. È bastato quindi che il giorno seguente le richieste di sussidi di disoccupazione salissero più delle attese (vedi in basso a destra) per riportare nervosismo. Tensione legata anche alla situazione greca: prima delle buone notizie del fine settimana, le agenzie di rating S&P e Moody avevano minacciato di ridurre ancora il giudizio sull'affidabilità dello Stato ellenico. Minacce arrivate dopo che l'agenzia Fitch aveva ridotto il rating sulle quattro principali banche greche. Una notizia che, complici i cattivi risultati trimestrali della tedesca Commerzbank (-6,2%), ha in generale fatto riaffiorare i dubbi sulla qualità dei crediti in pancia alle banche europee (il settore finanziario europeo ha però persoallafinesololo0,1%, salvato dai buoni conti di Royal Bank of Scotland, +9,1%). E neppure la revisionealrialzodelpilusa (vedi in basso a destra) ha datounasferzataaimercati. NewYorkhachiusocosì in calo dello 0,4%, le Borse europee, in media, del 2,1%, Milano del 3,2%. Tra i settori, male in particolare quello delle materie prime (-1,7%). Il nostro indice Ac mipo retail index ha perso meno della Borsa, il 2,8%, sospinto dal +0,5% di Molmed. Su potete già trovare analisi su Allianz, Basf, Cimpor, Glaxo- SmithKline, Heineken, Iberdrola, Telenet, Valeo e Us Ecology. Se non avete internet potete chiamarci allo 02/ dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. pagina 4, prima era mantenere) che ha perso terreno ed è divenuta conveniente. Vi segnaliamo poi altri due cambi di consiglio Telecom Italia (pagina 6) passa, infatti, da acquistare a mantenere dopo che Telecom Italia Sparkle è rimasta coinvolta in indagini giudiziarie per frode fiscale, mentre Belgacom (pagina 4) passa da vendere a mantenere. Sul fronte della liquidità (pagina 11) Ingdirect ha rilanciato la promozione al 2,5% lordo (1,83%), per 12 mesi per chi sottoscrive Conto arancio entro fine aprile,eachi successivamente apre Conto corrente arancio dedica uno IN EUROPA La fiducia vacilla Prezzi in rialzo ma in linea con le attese; la fiducia di consumatori e imprese comincia a perdere colpi. Come previsto, l inflazione dell eurozona è in linea con le indicazioni preliminari: a gennaio la crescita dei prezzi al consumo è dell 1%, contro un +0,9% a dicembre. In aumento, ma in linea con le attese, anche l inflazione italiana (1,3%), mentre i prezzi alla produzione in Italia sono ancora in calo rispetto a un anno fa (-0,3%) ma sono anch essi in ripresa (a dicembre segnavano un -1,5%). Al rialzo dei prezzi non sempre corrisponde un economia che riparte: le vendite al dettaglio in Italia a dicembre sono rimaste al palo per il terzo mese consecutivo (il mercato si aspettava un +0,1% mensile) e crescono solodello0,7%rispettoaun anno fa. Un andamento di cuièinparteresponsabileil calo di fiducia dei consumatori, che giustifica la poca voglia alle spese: l indice di fiducia calcolato dall ISAE si ridimensiona da 111,6 a 107,7 (il mercato puntava su un aumento a 111,7). Un po più ottimisti gli imprenditori italiani: l indice di fiducia dell ISAE passa da 83,2 a 84 (attese 83,4)anchesenonècondiviso da tutti i settori produttivi. Cala invece la fiducia degli imprenditori tedeschi, riassunta dall indice Ifo: cala da 95,8 a 95,2, il mercato scommetteva su un aumento a 96,2. In Gran Bretagna,ilPil(la ricchezza prodotta) del 4 trimestre è stato rivisto al rialzo (+0,3% sul 3 trimestre, +0,1% i dati preliminari): un progresso sostenuto però solo dai consumi (+0,4%), gli investimenti restano in affanno (-3,1%) e rendono più difficile una ripresa duratura. Neiprossimigiorni si parlerà di disoccupazione,prezzi,pilevenditeal dettaglio. Un analisi su 2 Soldi Sette 2 Marzo 2010 Lo trovate all'indirizzo > Borsa e Mercati

3 Soldi Sette Economia e mercati TASSI E VALUTE Rendimenti in calo Aumentano i prezzi delle obbligazioni, spinte dalla domanda. Cautela sugli investimenti in sterline. Il nervosismo che ha caratterizzato i mercati azionari (vedi pagina 2) si è fatto sentire anche sui mercati delle obbligazioni. Ladelicata situazione in cui versa l'economia greca ha infatti allontanato gli investitori dalleborseelihaspintiall'acquisto di bond,cheinfatti hanno visto crescere i prezziecalareirendimenti (-0,1% in media le obbligazioni in euro). La preferenzaèandataaititoliconsiderati più "sicuri", per i quali il calo dei rendimenti è stato più marcato (il titolo Rabobank 2018, ad esempio, passa dal 3,05% al 2,89%) mentre i bond greci, sucuisistannoconcentrando i timori del mercato, hannorecuperatoqualcosina solo a fine settimana e viaggiano ora su prezzi leggermente più alti di sette giorni fa. I titoli di Stato italiani, nonostante l'elevato debito pubblico, continuano a reggere bene. Le aste che si sono svolte negli scorsi giorni sono state infatti ben accolte, con una rapporto tra domanda e offerta in lieve calo per il BTp a 3 anni ma in aumento per il BTp decennale, che ha infatti visto aumentare i prezziecalareirendimenti (dal 3,55% al 3,45% netto) rispetto all'asta di un mese fa. In calo anche i rendimenti del CTz offerto in asta (1,26% netto), mentre i tassi registrati nell'asta BoT aumentano un po' ma sono ancora rasoterra (passano dallo 0,09% allo 0,18% al nettoditasseecommissioni). Passando ai titoli esteri, le buone notizie sul Pil Usa non hanno impedito ai bond indollaridiregistrare un calo dei rendimenti (il titolo Bei con scadenza gennaio 2017, ad esempio, offre il 2,66% contro il 2,87% di una settimana fa), mentre il biglietto verde perde un po' terreno scivolando da 1,35 a 1,36 per uneuro.sifadelicatalasituazione in Gran Bretagna: cominciano infatti a circolare voci su un'economia più in difficoltà di quanto appaia (vedi pagina 1), e la sterlina ha reagito male con un calo da 0,88 a 0,90 per un euro. Vi raccomandiamo cautela sugli investimenti in questa valuta: non superate il 10% del vostro portafoglio complessivo e continuate a preferire titoli di emittenti come la Bei (ad esempio l'obbligazione con scadenza settembre 2016 che attualmente offre un rendimento del 2,69%) evitando di investire in titoli di Stato britannici. 0,25% in più. Vale un acquisto anche contoconto.it di Carige al 2,5% lordo annuo (1,83% netto) in promozione per i nuovi clienti, senza bolli per 6 mesi. Se avete già sfruttato questa promozione c'è Rendimax di Banca Ifis (al 2,25% lordo annuo, 1,64% netto). Vi segnaliamo che Conto extra di Sparkasse offre ai nuovi clienti in promozione per 2 mesi il 2% lordo (1,46% netto annuo), e che a voi abbonati di Soldi Sette offre l'1,75% lordo (1,28% netto) anziché l'1,5% lordo. Tra le obbligazioni preferite quelle in euro a 7-10 anni come il BTp 4,5% 1/2/18. Potete poi acquistare bond svedesi a 7-10 anni come Kfw Bankengruppe 4,75% 12/8/17 e americani come Bei 5,125% 13/9/16.Unpo'di titoli in sterline a 5-7 anni come Bei 4,875% 7/09/16 completeranno il vostro portafoglio. Alle pagine 12 e 13 ci occupiamo della Grecia: non c'è rischio che esca dall'euro e il pericolo che faccia bancarotta è limitato, ma continuiamo a tenere sotto controllo la situazione del Paese. In Detto tra noi vi parliamo delle cedole di marzo, vi diciamo perché Hewlett Packard nonèdaacquistare e in quali casi il conto Credem Senza spese star è interessante. NEL MONDO Pil Usa in rialzo Revisione al rialzo per il Pil Usa, ma restano diverse incognite. Anche qui come in Europa la fiducia cala. Asorpresa,il Pil Usa (la ricchezza prodotta) èstatorivisto al rialzo: dal+5,7%al +5,9% nel 4 trimestre rispetto al terzo. Qualche delusione, a dire il vero, c'è: i consumi, la colonna portante del Pil Usa, crescono solo dell'1,2% contro il 2% neidatipreliminari.delusione compensata però dagli investimenti (rivisti da +39,3% a +48,9%) e dalla spesa pubblica che non ha dovuto "puntellare" il Pil (-1,2%, era -0,2% nelle indicazioni preliminari). Il 2009 resta da dimenticare (Pil -2,4% sul 2008), ma l'economia Usa pare avviata sulla buona strada. Tutto dipenderà però da due incognite:ilmercatodellavoro(i sussidi di disoccupazione sono aumentati da a , attese ) eil mercato immobiliare. Le venditediabitazioninuove sprofondano dell'11,2% a gennaio (ci si aspettava un +2%), le vendite di abitazioni esistenti (la fetta più importante del mercato) calano da 5,44 a 5,05 milioni (5,5 milioni le attese). Se la spesa statale non ha dovuto sostenere l'economia negli ultimi mesi 2009, il 2010 parteinvececonconsistenti interventi pubblici: gli ordini di beni durevoli a gennaio sono saliti del 3% mensile (più dell'1,4% previsto) solo grazie alla Difesa, senza la quale il progresso è dell'1,6%. Quanto alla fiducia dei consumatori, anchenegliusacomeineuropa dà segni di cedimento: l'indice calcolato dal Conference Board cala da 56,5 a 46 (attese 54,8), quello dell'università del Michigan arretra da 74,4 a 73,6 (attese 74). Le prossime notizie dagli Usa riguarderanno il mercato del lavoro e la vendita di case. Un'analisi su Lo trovate all'indirizzo > Borsa e Mercati Soldi Sette 2 Marzo

4 In breve Soldi Sette Azioni A2A (1,27 EURO, +0,3%) EDISON (1,02 EURO, +3,9%) Si rincorrono le voci che vogliono Edf, già principale azionista di Edison, conquistare un ulteriore 31% della società detenuto da un gruppo di utility. Tra queste ultime c'è A2A, che incasserebbe denaro fresco da usare per ridurre l'indebitamento. Per ora le società smentiscono: il consiglio su Edison e A2A resta mantenere. BELGACOM (27,5 EURO, +4,8%) I risultati annuali sono migliori del previsto e il management si mostra ottimista sui dividendi futuri. Alziamo le nostre stime sull'utile per azione: con queste nuove prospettive, il titolo diventa correttamente valutato. Mantenere. CIMPOR (5,43 EURO, -7,8%) L'Opa su Cimpor non ha avuto successo: le adesioni si fermano all'8,6%, lontane dalla quota minima (33% più una azione) stabilita dalla società che ha lanciato l'offerta. Anche chi ha aderito all'opa continua quindi ad avere le azioni in portafoglio. Il titolo è caro: vendere. GLAXOSMITHKL. (1214 P., -1,7%) È sotto i riflettori dopo la pubblicazione di un rapporto di alcuni senatori americani che mostrerebbe un legame tra il farmaco Avandia e l'aumento dei rischi cardiaci. La vicenda sarà discussa dalla Food and Drug Administration, l'autorità di controllo Usa, a luglio. Da qui ad allora, non ci saranno restrizioni alla vendita del farmaco; in ogni caso, se anche dovesse esserne deciso il ritiro, l'impatto sarà limitato (le vendite americane dell'avandia rappresentano l'1,5% del giro d'affari di Glaxo). Il titolo resta conveniente e potete acquistare. US ECOLOGY (14,89 USD, INVARIATA) US Ecology è il nuovo nome di American Ecology: il cambiamento ha lo scopo di allineare il nome della società a quello delle sue unità operative. Il titolo ha perso terreno e ora è conveniente nonostante le incognite sul suo livello di attività nel 2010 (importanti contratti in scadenza). Il consiglio passa perciò a acquistare. Titolo Variazioni nei consigli Prima Consiglio Ora Belgacom vendere mantenere Logica mantenere acquistare Telecom Italia acquistare mantenere Telefonica mantenere acquistare US Ecology mantenere acquistare FASTWEB Pericolo commissariamento Alta tecnologia Borsa di Milano 13,67 EUR Rischio : La società è rimasta coinvolta nell'inchiesta sulla frode fiscale e riciclaggio nel settore delle telecomunicazioni. Nonostante il forte calo registrato in Borsa, il titolo continua a essere molto caro. Vendere Commissariamento della società o interdizione dall'attività. Queste le richieste del pubblico ministero di Roma contro Fastweb nell'ambito dell'inchiesta su riciclaggio e maxi-frode operata ai danni del fisco nel settore delle telecomunicazioni. In questa frode Fastweb sarebbe stata utilizzata per operare una serie di false fatturazioni ai danni dello Stato. Dal canto suo Fastweb ricorda che la vicenda giudiziaria riguarda fatti relativi agli esercizi , già oggetto di contestazione, dai quali Fastweb si ritiene estranea e parte lesa. L'oggetto di tale contestazione è un credito Iva maturato nei confronti del fisco per un valore massimo di 38 milioni: un importo che rappresenta circa il 2% del fatturato della società. Per questa ragione Fastweb ritiene sproporzionata la richiesta del pubblico ministero (su cui il giudice per le indagini preliminari dovrebbe pronunciarsi in questi giorni) che colpirebbe dipendenti (e contando l'indotto si arriva a lavoratori) e 1,6 milioni di utenti. In attesa di sviluppi confermiamo le nostre stime (utile di 0,66 e 1,15 euro per azione rispettivamente nel 2010 e nel 2011). Nonostante il calo in Borsa, il titolo è ancora molto caro Fastweb (grassetto; base 100) non ha seguito la ripresa registrata nel 2009 dall'indice tecnologico europeo (linea sottile), vedendo così aumentare il divario da quest'ultimo. Ciò nonostante, secondo noi, il titolo ai prezzi attuali rimane molto caro. INDESIT COMPANY Utili 2009 in calo rispetto al 2008 Beni di consumo Borsa di Milano 8,64 EUR Rischio : Nonostante la difficile congiuntura economica, Indesit è riuscita a chiudere il 2009 in utile grazie al contenimento dei costi. Stimiamo un utile per azione di 0,32 euro nel 2010 e di 0,35 euro nel Titolo caro. Vendere Luci e ombre caratterizzano il bilancio 2009 di Indesit Company. I dati relativi al quarto trimestre 2009 e all'intero esercizio evidenziano una sostanziale tenuta delle vendite del gruppo, considerata la grave crisi che ha penalizzato i consumi nel Questa buona resistenza e la riduzione dei costi di produzione e degli oneri finanziari non hanno però impedito a Indesit di chiudere il 2009 con utili in calo del 21% rispetto al I ricavi derivanti dalla vendita di prodotti finiti sono quelli che hanno maggiormente risentito della contrazione generalizzata delle vendite (-18,3% nei 12 mesi del 2009 rispetto all'intero 2008). In Italia il gruppo ha incontrato le maggiori difficoltà nel primo e nel secondo trimestre 2009, mentre in seguito il calo dei ricavi si è ridimensionato, soprattutto nel corso dell'ultimo trimestre. Identico l'andamento delle vendite in Gran Bretagna e in Irlanda, mentre gli altri Paesi europei hanno avuto risultati non omogenei. Se in Germania, Austria e Turchia le vendite sono cresciute molto, in Spagna, Olanda e Russia hanno registrato una forte flessione. Per il 2009 il gruppo distribuirà comunque un dividendo pari a 0,15 euro per azione. Titolo caro Il titolo Indesit (grassetto; base 100) durante la crisi è andato peggio di Piazza Affari (linea sottile). Negli ultimi mesi si è però ripreso, nonostante la crisi economica non possa ancora dirsi terminata. Secondo noi ai prezzi attuali il titolo è caro. Lo trovate all'indirizzo > Borsa e mercati

5 Soldi Sette Azioni LOGICA I buoni effetti della ristrutturazione Alta tecnologia Borsa di Londra 119,40 pence Rischio : La ristrutturazione ha determinato un calo dell'indebitamento e ha fatto ritrovare al gruppo una crescita degli utili. Riduciamo quindi da quattro a tre il livello di rischio dell'azione e modifichiamo il nostro consiglio. Acquistare Per colpa della crisi economica e del taglio agli investimenti in informatica da parte delle imprese, nel 2009 Logica (LOG.L) ha dovuto registrare un calo delle vendite anche peggiore di quanto inizialmente previsto. Ciò nonostante, grazie alla capacità del gruppo di ridurre l'indebitamento, l'azione Logica si è ben comportata: nel 2009 ha guadagnato circa il 60% contro il 20% della media delle Borse europee. Più dinamica con l'arrivo dei nuovi vertici, la società è stata una delle prime nel settore dei servizi informatici a ristrutturarsi. Dall'aprile del 2008 ha investito ben 165 milioni di sterline (circa 10,40 pence per azione) in un piano di riduzione dei costi. Questo le ha consentito di risparmiare 4,7 pence per azione già nel 2009 e dovrebbe portare a risparmi annui di 7,8 pence per azione a partire da quest'anno. Complessivamente, il 2009 ha registrato una crescita degli utili: 12,55 pence il risultato corrente per azione. Nonostante una sostanziale stabilità delle vendite la ripresa appare ancora fiacca ci aspettiamo che anche nel 2010 l'utile possa continuare a crescere. Stimiamo un utile corrente per azione di 12,91 euro nel 2010 e di 13,85 euro nel A nostro avviso il titolo è conveniente J F M A M J J A S O N D J F Il titolo Logica (grassetto; base 100) ha messo a segno una forte ripresa nel corso del 2009 battendo l'indice dei principali 50 titoli europei (linea sottile). Crediamo che la ristrutturazione possa dare ancora effetti positivi. Titolo conveniente. REPSOL YPF Un buon futuro per la produzione Energia e servizi alla collettività Borsa di Madrid 16,64 EUR Rischio : Repsol YPF chiude il 2009 con risultati peggiori delle attese, ma le ultime scoperte di idrocarburi lasciano ben sperare per il futuro del gruppo. A nostro parere, ai prezzi attuali il titolo rimane conveniente. Acquistare I risultati finali del 2009 della spagnola Repsol YPF (REP.MC1) mostrano un utile netto in calo del 42% rispetto al 2008 e sono inferiori alle nostre attese. La raffinazione havisto i margini di guadagno azzerati nel quarto trimestre; inoltre la debole domanda di gas continua a pesare sui risultati. Repsol, per effetto della crisi, non è riuscita a cedere le controllate Refap e CHL: per questo, avendo generato con l'attività meno liquidità rispetto al passato, il suo debito è raddoppiato. Il livello di indebitamento è ancora, secondo noi, sotto controllo, ma il management dovrà vigilare affinchéglionerifinanziarinonsuperinola soglia gestibile. Per risparmiare, il gruppo ha già ridotto sia le spese per gli investimenti (-5% nel 2009 approfittando anche del calo dei costi delle materie prime) sia il dividendo (-19% rispetto al 2008). Inoltre, per risolvere i problemi di liquidità, potrebbe cercare delle alleanze con altre società. Secondo noi, comunque, tutto ciò non compromette né l'indipendenza né le prospettive di Repsol. Le ultime scoperte le consentono infatti dirinnovareleriserveediaumentare nettamente la produzione. Stimiamo un utile per azione di 1,75 euro nel 2010 e 2 euro nel Grazie ai risparmi di costo, il titolo Repsol YPF (in euro) è riuscito a recuperare un po' di terreno nel corso del Anche se il debito resta elevato, crediamo nelle buone prospettive di crescita del gruppo. Secondo noi l'azione è conveniente. SNAM RETE GAS Dividendo a 0,2 euro per azione Energia e servizi alla collettività Borsa di Milano 3,48 EUR Rischio : Snam conferma le buone indicazioni fornite nel piano industriale, chiudendo il 2009 con risultati lievemente superiori alle nostre previsioni. Ai prezzi attuali il titolo rimane correttamente valutato. Mantenere Già su Soldi Sette n 863 vi avevamo parlato delle buone indicazioni fornite da Snam in sede di presentazione del nuovo piano industriale: in particolare, ci avevano colpito le dichiarazioni del management sugli effetti positivi dell'integrazione di Stogit e Italgas. I conti del 2009 hanno confermato queste indicazioni: Snam chiude infatti l'anno con risultati lievemente migliori delle attese. L'utile industriale si attesta a 0,7 euro per azione, con una contrazione dei costi superiore alle previsioni (ci aspettavamo un risultato di 0,68 euro). L'utile netto è di 0,27 euro per azione (la nostra stima era di 0,25 euro). E di due centesimi superiore alle nostre attese è anche il dividendo complessivo, pari a 0,2 euro per azione. Per il 2010 il management si aspetta una crescita dell'utile industriale di circa il 5%. Riteniamo credibile questa previsione e ci aspettiamo che i dividendi possano continuare a rimanere sui livelli del Senza considerare alcune possibili operazioni straordinarie (ad esempio Eni potrebbe cedere il controllo di alcuni gasdotti a Snam), stimiamo un utile per azione di 0,26 euro nel 2010 (maggior numero di azioni rispetto al 2009) e di 0,27 euro nel Nonostante un aumento di capitale, Snam (grassetto; base 100), forte di un'attività regolata da norme di legge, si trova oggi su livelli di un 20% superiori a quelli d'inizio La Borsa di Milano (linea sottile) è, invece, sotto di circa il 30%. Lo trovate all'indirizzo > Borsa e mercati Soldi Sette 2 Marzo

6 Soldi Sette Azioni TELECOM ITALIA Indagini su Telecom Italia Sparkle Telecomunicazioni Borsa di Milano 1,05 EUR Rischio : Telecom Italia Sparkle è coinvolta in indagini giudiziarie per frode fiscale. Rappresenta solo una piccola quota delle attività del gruppo, ma crea una serie di incertezze alla luce delle quali non consigliamo più l'acquisto. Mantenere sia le ordinarie sia le rnc La bufera giudiziaria che si è abbattuta su Fastweb coinvolge anche il gruppo Telecom Italia. Le indagini per frode fiscale hanno infatti per oggetto anche Telecom Italia Sparkle, società controllata da Telecom che, come Fastweb, sarebbe stata utilizzata per false fatturazioni. Il rischio di commissariamento o addirittura di blocco delle attività di Telecom Italia Sparkle avrebbe certo impatti negativi su Telecom Italia, ma contenuti: Telecom Italia Sparkle ha un peso limitato nelle attività del gruppo (5% dei ricavi e 3% dell'utile industriale 2008). Anche le agenzie di rating sono fiduciose: S&P ha annunciato che non intende modificare il suo giudizio su Telecom. Anche se limitato, tuttavia, si tratta pur sempre di un nuovo elemento di incertezza che grava sul gruppo, tanto che la pubblicazione dei conti 2009, prevista per gli scorsi giorni, è stata rimandata di un mese per l'impossibilità di valutare Telecom Italia Sparkle. Se a questo aggiungiamo che l'ipotesi di fusione con Telefonica sembra allontanarsi a causa delle difficoltà di integrazione in America Latina, ce n'è a sufficienza per suggerire cautela: il titolo continua a essere conveniente, ma per il momento limitatevi a mantenerlo Le indagini giudiziarie rappresentano un nuovo ostacolo che frena le possibilità di crescita di Telecom Italia ordinaria (grassetto; in euro) e Telecom Italia rnc (linea sottile). In attesa di chiarimenti e dei conti 2009 si impone cautela. TELEFONICA Risultati superiori alle previsioni Telecomunicazioni Borsa di Madrid 17,25 EUR Rischio : I risultati del 2009 superano le nostre attese. Inoltre la conferma degli obiettivi sull'utile e della politica sui dividendi è un buon segnale. In seguito al rialzo delle nostre stime, giudichiamo ora il titolo conveniente. Acquistare Grazie ai buoni risultati del quarto trimestre, Telefonica (TEF.MC1) ha chiuso il 2009 con un utile per azione di 1,71 euro (+4,9% sul 2008). In Spagna (35% delle vendite), malgrado la pesante crisi economica, il calo del fatturato si è limitato al 5,4% mentre il margine industriale (rapporto tra utili industriali e fatturato) è rimasto sopra il 49% (escluse svalutazioni e quota parte degli oneri pluriennali), livello superiore a quello dei concorrenti sui rispettivi mercati nazionali. L'aumento della disoccupazione, sia in Spagna, sia nel resto d'europa (24% delle vendite), imporrà basse tariffe nei prossimi mesi. Secondo noi, però, le buone prospettive in America Latina (41% delle vendite), soprattutto nell'attività mobile, permetteranno al gruppo di veder crescere i risultati nel 2010, pur tenendo conto della svalutazione della moneta venezuelana (il Venezuela rappresenta l'8% del risultato industriale del gruppo). Il fatto che i vertici abbiano confermato gli obiettivi sull'utile del 2010 e la politica sui dividendi a medio terminecirassicuraecispingeaalzarele nostre stime sull'utile per azione da 1,75 a 1,80 euro per il 2010 e da 1,85 a 1,90 euro per il Il titolo, a nostro avviso, è ora conveniente J F M A M J J A S O N D J F Nel 2009 il titolo Telefonica (grassetto; base 100) si è comportato decisamente meglio della media del settore telecom (linea sottile). Il calo registrato dall'inizio del 2010 e il rialzo della nostre stime ci portano ora a ritenerlo conveniente. TOD'S Positive le attese per il 2010 Beni di consumo Borsa di Milano 47,95 EUR Rischio : Dopo un primo semestre previsto ancora "in assestamento", il gruppo si aspetta che il 2010 possa dare soddisfazioni analoghe a quelle del 2009, quando il fatturato è cresciuto dello 0,8% nonostante la crisi. Vendere Il 2009 è stato un anno di crisi per le economie mondiali che hanno subìto in pieno la recessione. In questo contesto difficile anche per il settore del lusso, Tod's è riuscita a ottenere risultati soddisfacenti. In particolare le vendite sono cresciute dello 0,8% sostenute dal marchio Hogan (+7,6%, conta per poco più di un terzo del fatturato) mentre sia l'importante marchio Tod's (-2,2%, vale quasi metà del fatturato), sia Fay (-1,7%), sia Roger Vivier (-11%) perdevano un po' di terreno. A livello merceologico sono le scarpe, che pesano per oltre i due terzi delle vendite, il settore che ha guadagnato più terreno (+4,2%), seguite dall'abbigliamento (+0,5%), mentre pelletteria e accessori hanno subìto in pieno l'impatto della crisi con una diminuzione delle vendite del 12%. Il gruppo si mantiene forte soprattutto in Italia dove il giro d'affari si è rafforzato del 5,5% e dove il gruppo concentra oltre la metà delle vendite. È andata male in Europa (-6,4%), ma soprattutto in Nord America (-21,7%), mentre sono andati bene Asia e resto del mondo (+7,5%). Per il 2010 stimiamo un utile per azione di 3,05 euro che dovrebbe salire a 3,2 euro nel Ai prezzi attuali il titolo resta molto caro Tod's (grassetto; base 100) anche nel 2009 è riuscita a spuntare una piccola crescita delle vendite nonostante la crisi. Tuttavia, come altri titoli del lusso, tende a essere sopravvalutata rispetto a Piazza Affari (linea sottile). Titolo molto caro. 6 Soldi Sette 2 Marzo 2010 Lo trovate all'indirizzo > Borsa e mercati

7 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 26/02/2010 (3) (4) Settore finanziario Aegon (6 ) 4.63 EUR Amsterdam 868 buoni risultati 2009, ma niente dividendo acquistare All. Irish Bks 0.99 EUR Dublino 852 di nuovo alla ricerca di capitali freschi mantenere Allianz (6 ) EUR Francoforte 820 4,1 euro il dividendo 2009 mantenere Aviva p. Londra 748 acquisto di un gestore di fondi negli Usa mantenere Axa (6 ) EUR Parigi 868 l'azione è diventata conveniente acquistare B. Pop. Milano 4.33 EUR Milano 869 Axa tra i possibili soci assicurativi mantenere Banco Popolare 4.68 EUR Milano 870 al via offerta di bond convertibili mantenere Bank of America USD New York 869 limita i danni nel 4 trimestre 2009 vendere Barclays Bank p. Londra trim. nella fascia alta delle attese mantenere BBVA (6 ) 9.55 EUR Madrid 862 utile per azione perde oltre il 16% nel 2009 mantenere BCP 0.74 EUR Lisbona 871 utile per azione in crescita del 6,9% mantenere BNP Paribas (6 ) EUR Parigi 853 confermata la solidità finanziaria mantenere Crédit Agricole (6 ) EUR Parigi 844 risultati 2009 senza sorprese mantenere Deutsche Bank (6 ) EUR Francoforte 864 dividendo 2009 di 0,75 euro per azione vendere Dexia 3.97 EUR Bruxelles 804 pagherà un dividendo in azioni vendere Fondiaria - Sai EUR Milano 873 cede il 90% di Factorit mantenere Fortis (6 ) 2.52 EUR Bruxelles 805 molto esposto alle obbligazioni greche vendere Generali EUR Milano 869 raccolta capitali +6,2% nel 2009 mantenere ING (6 ) 6.57 EUR Amsterdam 861 perdite 2009 più acute del previsto vendere Intesa Sanpaolo 2.58 EUR Milano 873 avvia processo di quotazione Fideuram mantenere Lloyds Banking p. Londra 812 direzione un po' più fiduciosa per il 2010 mantenere Mediobanca 7.75 EUR Milano 871 semestre leggermente meglio del previsto vendere Mediolanum 4.16 EUR Milano 870 inchiesta interna su promotori indagati mantenere Monte Paschi 1.09 EUR Milano 872 rileva Eurocity Sviluppo Edilizio mantenere Nordea SEK Stoccolma 872 risultati 2009 di buona qualità mantenere Prudential p. Londra 848 starebbe per acquisire attivi asiatici di AIG mantenere Santander (6 ) 9.55 EUR Madrid 811 risultati in linea con le nostre attese mantenere Société Génér. (6 ) EUR Parigi 859 molto deludenti i risultati del 4 trimestre vendere UBI Banca 9.15 EUR Milano 868 B. Pop. di Bergamo aumenta il capitale mantenere UBS CHF Zurigo tr. deludente nelle gestioni patrimoniali vendere Unicredit 1.86 EUR Milano 867 terminato l'aumento di capitale mantenere Unipol 0.82 EUR Milano ,6% raccolta assicurativa nel 2009 mantenere Zurich Fin. Sv CHF Zurigo 868 dividendo per il 2009: 16 franchi svizzeri acquistare Beni di consumo Ad. Domínguez 9.30 EUR Madrid 796 nonostante la correzione di prezzo resta cara vendere Adidas Group EUR Francoforte % l'utile per azione nel 3 trimestre vendere BasicNet 1.97 EUR Milano 873 utile netto 2009: +6,5% mantenere Benetton 5.83 EUR Milano 870 fatturato 2009: -3,6% mantenere Bulgari 5.68 EUR Milano 871 fatturato quarto trimestre: -5,1% vendere De'Longhi 3.03 EUR Milano 871 ricavi consolidati 2010 in linea con attese vendere Geox 5.02 EUR Milano 861-3% i ricavi 2009 vendere Indesit Company 8.64 EUR Milano 869 annuncia dividendo di 0,15 euro per azione vendere Inditex EUR Madrid 853 soffre del mercato spagnolo fiacco vendere It Holding 0.18 EUR Milano 869 cederà Malo e Ferré a marzo (titolo sospeso) vendere L'Oréal (6 ) EUR Parigi 854 deludente crescita del fatturato nel 4 trim. vendere LVMH (6 ) EUR Parigi 839 utile per azione in calo del 13% nel 2009 vendere Mariella Burani 2.52 EUR Milano 867 va verso la liquidazione (titolo sospeso) vendere Natuzzi 4.65 USD New York 686 poco credibili obiettivi del piano di ristr. mantenere Oriflame SEK Stoccolma 756 risultati annuali in linea con le attese mantenere Sioen 4.40 EUR Bruxelles 850 leggera ripresa delle vendite nel 3 trim. vendere Stefanel 0.30 EUR Milano 867 proroga accordo con banche creditrici vendere Tod's EUR Milano 859 ottimista sul 2010 vendere Van de Velde EUR Bruxelles 797 ci sembra troppo ottimista per il 2010 vendere Zignago Vetro 3.86 EUR Milano 858 terzo trimestre più sereno mantenere (1) Prezzo in valuta locale (EUR=euro; AUD=dollaro australiano; CHF=franco svizzero; DKK=corona danese; JPY=yen giapponese; p.=pence; SEK=corona svedese; USD=dollaro americano), 1 AUD = EUR; 1 CAD = EUR; 1 CHF = EUR; 1 DKK = EUR; 1 JPY = EUR; 100 p. = EUR; 1 SEK = EUR; 1 USD = EUR. (2) Principale Borsa di quotazione. (3) Ultimo numero di Soldi Sette in cui si è parlato di quest'azione. (4) Indicatore di rischio (da a ): maggiore è il numero, più elevato è il rischio legato all'azione. Quest'indicatore tiene conto delle fluttuazioni del prezzo dell'azione in Borsa (volatilità), della situazione finanziaria e del settore di attività dell'impresa, nonché del rispetto delle regole di corporate governance. (5) Attuale consiglio per un investitore di lungo periodo. (6) Quotata anche alla Borsa di Milano. Lo trovate all'indirizzo > Azioni Soldi Sette 2 Marzo

8 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 26/02/2010 (3) (4) Alimentari e bevande AB InBev EUR Bruxelles 848 tensioni sociali in Europa vendere Autogrill 9.12 EUR Milano 869 nuovo contratto aeroporto San Antonio (Texas) vendere Cadbury p. Londra 862 sottoscrivete l'offerta di Kraft aderire all'opa Campari 7.56 EUR Milano trimestre migliore delle attese vendere Coca - Cola USD New York 847 si lancia in imbottigliamento in Nord America mantenere Danone (6 ) EUR Parigi 824 mette l'accento sui volumi vendere Diageo p. Londra 854 dividendo semestrale in crescita del 5% mantenere Heineken EUR Amsterdam 868 ha controllato bene i costi nel 2009 vendere Kraft Foods USD New York 873 migliora condizioni dell'offerta su Cadbury acquistare Nestlé CHF Zurigo 867 ha resistito bene alla crisi nel 2009 mantenere Parmalat 1.85 EUR Milano 870 fatturato 2009: +1,4% mantenere Pernod Ricard EUR Parigi 833 confermati gli obiettivi 2009/10 vendere Unilever (6 ) EUR Amsterdam 871 la ripresa della redditività si fa attendere vendere Distribuzione Ahold (6 ) 9.00 EUR Amsterdam 848 punta sull'espansione vendere Carrefour (6 ) EUR Parigi 844 redditività debole vendere Casino EUR Parigi 725-1,3% il fatturato nel 2009 vendere Delhaize EUR Bruxelles 854 chiusura magazzini e ristrutturazioni in Usa vendere Gruppo Coin 4.75 EUR Milano 864 primi 9 mesi 2009: risultati sopra le attese vendere Metro EUR Francoforte 619-3,6% il fatturato nel 2009 vendere Salute e farmacia Abbott Labs USD New York 854 management ottimista per il 2010 acquistare AstraZeneca p. Londra 838 accordo con avec Rigel Pharma (arthrite) mantenere Eli Lilly USD New York 851 risultati 4 trim. conformi alle attese mantenere GlaxoSmithKline p. Londra 872 nuovi dubbi sull'avandia (contro diabete) acquistare Luxottica EUR Milano 871 crea società in comune con Essilor vendere Merck USD New York 841 obiettivi confermati mantenere Novartis CHF Zurigo 870 nuovo direttore generale mantenere Pfizer USD New York 856 acquisizione di Wyeth pesa sui risultati 2009 mantenere Qiagen EUR Francoforte trimestre sopra le attese vendere Recordati 5.51 EUR Milano 871 utile 2009: +10,1% mantenere Roche GS CHF Zurigo 855 dividendo in crescita del 20% mantenere Sanofi-Aventis (6 ) EUR Parigi 862 attesa una debole crescita nel 2010 vendere Sorin 1.38 EUR Milano 863 FDA autorizza vendita macchine cuore-polmone vendere UCB EUR Bruxelles 848 esce dalla medecina generale negli Usa vendere Energia e servizi alle collettività A2A 1.27 EUR Milano 871 per ora nessuna decisione su Edison mantenere ACEA 7.47 EUR Milano 870 tensioni con Gdf-Suez. Solo per speculatori mantenere Atlantia EUR Milano 867 cessione di partecipazioni in Portogallo mantenere Autostr. TO-MI 8.99 EUR Milano 863 Abertis interessata a conquista gruppo? mantenere BP p. Londra % la produzione nel 2009 acquistare Chevron USD New York 845 risultati 4 tr. in calo rispetto al 3 tr. acquistare E.ON (6 ) EUR Francoforte trimestre al di sopra delle attese mantenere Edison 1.02 EUR Milano 872 Edf tace su voci d'acquisto altro 30% Edison mantenere EDP 2.70 EUR Lisbona 869-2,1% l'elettricità distribuita nel 2009 acquistare EDP Renováveis 5.92 EUR Lisbona utile sale del 10% nel 2009, come atteso acquistare Enel 3.98 EUR Milano 871 rendimento bond tasso fisso 3,08% netto acquistare ENI EUR Milano 872 cessione gasdotto Tag a CdP? mantenere Exxon Mobil USD New York 864 utili in calo del 57% nel 2009 mantenere Gas Natural EUR Madrid % gli utili nel 2009 acquistare GDF Suez EUR Parigi 801 mantiene gli obiettivi per il 2009 mantenere Iberdrola 5.91 EUR Madrid 844-1,3% gli utili 2009 acquistare Iberdrola Renov 3.08 EUR Madrid -4,9% gli utili ( calo dei prezzi in Spagna) mantenere ION Geophysical 4.58 USD New York 858 oneri straordinari pesano su risultati 2009 acquistare Iride 1.30 EUR Milano 860 fusione con Enìa al via a maggio mantenere National Grid p. Londra 860 in forte crescita il 1 semestre 2009/10 acquistare R.Dutch Shell A EUR Amsterdam 840 continuerà le ristrutturazioni acquistare Repsol YPF EUR Madrid % i risultati 2009 acquistare Saipem EUR Milano 873 conti 2009 migliori delle previsioni vendere Snam Rete Gas 3.48 EUR Milano 863 buoni i risultati dell'ultimo trimestre mantenere Terna 3.02 EUR Milano 868 presentato ambizioso piano mantenere Total (6 ) EUR Parigi 872 la raffinazione pesa sui margini mantenere 8 Soldi Sette 2 Marzo 2010 Lo trovate all'indirizzo > Azioni

9 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 26/02/2010 (3) (4) Chimica BASF (6 ) EUR Francoforte 845 malgrado i buoni risultati del 4 trimestre vendere Bayer (6 ) EUR Francoforte 857 le plastiche deludono nel 4 trimestre vendere DuPont USD New York 863 prospettive in miglioramento per il 2010 acquistare Solvay EUR Bruxelles 831 vuol comprare il 6% delle sue azioni nel 2010 vendere Settore automobilistico BMW (6 ) EUR Francoforte 852 crollo degli utili nel 3 trimestre 2009 vendere Brembo 4.46 EUR Milano 869 perfezionato acquisto fonderia in Cina vendere Daimler (6 ) EUR Francoforte 835 niente dividendo per il 2009 vendere Fiat 7.73 EUR Milano 873 Alleanza per produzione in Russia con Sollers vendere Michelin EUR Parigi 833 risultati 2009 in linea con attese vendere Peugeot EUR Parigi 843 divisione auto in perdita nel 2 sem vendere Pininfarina 2.71 EUR Milano 867 vince il contenzioso fiscale vendere Renault (6 ) EUR Parigi 824 le partecipazioni pesano sui risultati 2009 mantenere Valeo EUR Parigi 734 migliora la redditività nel 4 trimestre vendere Volkswagen EUR Francoforte 848 acquisirà il 20% del capitale di Suzuki vendere Siderurgia, minerali non ferrosi, miniere ArcelorMittal EUR Amsterdam 848 previsioni della direzione deludono i mercati vendere KME Group 0.36 EUR Milano 871 stipulato l'atto di scissione Intek - Kme mantenere Rio Tinto p. Londra 868 indebitamento dimezzato nel 2009 vendere Schnitzer Steel USD Nasdaq trimestre di buona fattura ( ) mantenere Costruzioni e immobili Acciona EUR Madrid +186% utile 2009 grazie a vendita di Endesa acquistare Beni Stabili 0.67 EUR Milano 873 proposto dividendo di 0,015 euro per azione vendere Buzzi Unicem 9.13 EUR Milano 872 ricavi consolidati 2009 in calo del 24% vendere Cimpor 5.43 EUR Lisbona 873 non sono ancora noti i risultati dell'opa vendere Headwaters 4.99 USD New York 873 inferiore alle attese il 1 trim. 2009/10 mantenere Italcementi 8.01 EUR Milano 868 ricavi preliminari 2009 in calo del 13,3% vendere Lafarge EUR Parigi : prevede tra 0 e +5% vendite in volume mantenere MDC Holdings USD New York 850 ritorna in utile nel 2009 mantenere Pirelli R. Est EUR Milano 862 sospeso progetto integrazione con Finmit vendere Sacyr-Valleher EUR Madrid 848 punta sulla crescita internazionale mantenere Saint - Gobain EUR Parigi fiacco,ma attesi utili 2010 in crescita vendere Industrie e servizi vari Adecco CHF Zurigo 800 anticipa scenario economico troppo ottimista vendere Agfa - Gevaert 6.47 EUR Bruxelles 829 successo della ristrutturazione industriale acquistare Beghelli 0.68 EUR Milano 868 utile in calo, ma in linea con le attese vendere Bouygues EUR Parigi 863-3% il fatturato nei primi 9 mesi del 2009 mantenere CIR 1.53 EUR Milano 873 Kos chiude in pareggio, in perdita Sogefi mantenere Compass Group p. Londra 861 forte salita del titolo mantenere Exor (ex Ifil) EUR Milano 849 chiude i primi 9 mesi 2009 in forte perdita vendere Finmeccanica 9.50 EUR Milano 871 controllata si aggiudica commesse per 130 mln mantenere General Electr USD New York 864 risultati 2009 leggermente sopra le attese mantenere Iberia 2.22 EUR Madrid 804 crollo della domanda e tagli al personale vendere Mabuchi Motor JPY Tokio 848 miglioramento della redditività nel 3 trim. mantenere Pirelli & C EUR Milano 871 aumenterà prezzi pneumatici in Europa mantenere Republ. Airways 6.09 USD Nasdaq 860 le acquisizioni pesano sulla redditività mantenere Siemens (6 ) EUR Francoforte 854 risultati in crescita nel 1 trim. 2009/10 vendere US Ecology USD Nasdaq 826 l'azione è diventata conveniente acquistare Vestas Wind DKK Copenhaghen 835 la domanda accusa la crisi del credito vendere Vivendi (6 ) EUR Parigi 859 mantiene il dividendo per il 2009 mantenere Waste Connect USD New York trim. in linea con le nostre attese mantenere Lo trovate all'indirizzo > Azioni Soldi Sette 2 Marzo

10 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 26/02/2010 (3) (4) Media e tempo libero Ladbrokes p. Londra 854 risultati 2009 migliori delle attese mantenere L'Espresso 2.14 EUR Milano 860 propone di non distribuire dividendi vendere Mediaset 5.56 EUR Milano 869 Telecinco: utile integralmente in dividendi mantenere Mondadori 2.77 EUR Milano 870 sale al 100% in Mondolibri mantenere Pearson p. Londra 821 alza le previsioni per il 2009 acquistare RCS MediaGroup 1.16 EUR Milano 872 Dada sale al 25% di Giglio Group vendere Seat PG 0.16 EUR Milano 867 accordo con Booking.com vendere Telecinco 9.71 EUR Madrid 783 audience in calo minaccia ricavi pubblicitari vendere TF EUR Parigi 688 limita i danni nel 2009 vendere Time Warner USD New York 848 rialza il dividendo dopo un buon 4 trimestre acquistare Walt Disney USD New York 837 attesi risultati in calo per prossimi 2 anni mantenere Wolters Kluwer EUR Amsterdam 845 prospettive troppo deboli vendere Telecomunicazioni AT & T USD New York 870 risultati in linea con attese nel 4 tr acquistare Belgacom EUR Bruxelles 848 buoni risultati 2009 e aumento dividendo 2010 mantenere BT Group p. Londra 824 preoccupante il deficit dei fondi pensione mantenere Deutsche Telek. (6 ) 9.48 EUR Francoforte 852 malgrado i dividendi elevati attesi in futuro vendere France Télécom (6 ) EUR Parigi 848 risultati 2009 in linea con le attese mantenere KPN EUR Amsterdam 870 mantiene gli obiettivi per il 2010 mantenere Mobistar EUR Bruxelles 845 stima calo degli utili tra 11 e 19% nel 2010 vendere Portugal Telec EUR Lisbona 850 Vivo supera 50 milioni di clienti in Brasile mantenere Telecom Italia 1.05 EUR Milano 872 inchieste su Telecom Italia Sparkle mantenere Telefónica (6 ) EUR Madrid 846 rassicura mantenendo gli obiettivi acquistare Telenet EUR Bruxelles prevede fatturato 2010 in crescita dell'8% vendere Vodafone Group p. Londra 839 rialza gli obiettivi per l'esercizio 2009/10 acquistare Alta tecnologia Alcatel-Lucent (6 ) 2.23 EUR Parigi 843 riduce obiettivo 2010 su margine industriale vendere ARM Holdings p. Londra 800 redditività elevata malgrado la crisi mantenere ASML Holding EUR Amsterdam 707 ordini e utili sopra le attese nel 4 trim. vendere Autonomy Corp p. Londra 857 esercizio 2009 in linea con le attese vendere Avanquest Soft EUR Parigi trimestre di buona qualità mantenere Capgemini EUR Parigi 848 prevede nuovo calo della redditività nel 2010 vendere Cisco Systems USD Nasdaq trim. 2009/10 nettamente sopra le attese vendere CSC USD New York 872 risultati 3 trim. 2009/10 superiori a attese acquistare Fastweb EUR Milano 873 il 2 marzo decisione su commissariamento vendere IBM USD New York 872 alza leggermente le stime su utile/az mantenere Intel USD Nasdaq 868 risultati 2009 e prospettive sopra le attese acquistare IRIS EUR Bruxelles i clienti continuano a rimandare gli ordini mantenere Logica p. Londra 848 risultati 2009 di buona fattura acquistare Melexis 7.64 EUR Bruxelles 872 conta su vendite 2010 in crescita almeno 25% mantenere Nokia (6 ) 9.89 EUR Helsinki 757 migliore del previsto il 4 trimestre 2009 vendere Option 0.68 EUR Bruxelles 863 riuscito l'aumento di capitale vendere Philips (6 ) EUR Amsterdam 864 azione è diventata cara vendere Psion p. Londra 853 bilancio finanziario molto solido acquistare Sage Group p. Londra 863 risultati 2008/09 di buona fattura acquistare SAP (6 ) EUR Francoforte 806 il direttore generale se ne va a sorpresa vendere Singulus Techn EUR Francoforte 714 forti svalutazioni di attivi nel 3 trimestre vendere STMicroelectr. (6 ) 6.36 EUR Parigi 833 previsioni deludenti per trimestre in corso vendere Systemat 4.95 EUR Bruxelles 794 il 2009 è un anno difficile per il gruppo mantenere Technicolor 0.97 EUR Parigi 828 perdita 2009 più grave delle attese vendere Texas Instrum USD New York trim migliore delle attese mantenere Tiscali 0.15 EUR Milano 857 internalizza attività di assistenza clienti vendere Zetes EUR Bruxelles 800 avvertimento sugli utili 2009 vendere I nostri consigli di investimento sono basati su analisi interne e su fonti esterne bene informate. Nessuno può fare previsioni sicure o garantire il successo totale. Speriamo tuttavia, grazie a queste informazioni, di aumentare le vostre possibilità di fare buoni investimenti. 10 Soldi Sette 2 Marzo 2010 Lo trovate all'indirizzo > Azioni

11 Soldi Sette Reddito Fisso INVESTIMENTI PER QUALCHE MESE Prodotto Rendimento Consiglio Commento Conto arancio di Ingdirect (promozione per nuovi clienti fino al 30/04) contoconto.it di Carige (promozione per nuovi clienti) Rendimax di Banca Ifis Conto extra di Sparkasse (promozione per nuovi clienti) Conto extra di Sparkasse (riservato ai lettori di S7 e FC) Conto arancio di Ingdirect (riservato ai lettori di S7) Conto Santander di Santander consumer bank contoconto.it di Carige Rendimax deposito vincolato 3 mesi di Banca Ifis Che Interessi! Subito 90 di CheBanca! 2,5% lordo (1,83% netto) 2,5% lordo (1,83% netto) 2,25% lordo (1,64% netto) 2% lordo (1,46% netto) 1,75% lordo (1,28% netto) 1,7% lordo (1,24% netto) 2,5% lordo (1,83% netto) 1,2% lordo (0,88% netto) 2,8% lordo (2% netto) 1,5% lordo (1,1% netto) Acquistare Acquistare Interessante Interessante Interessante Interessante Interessante Interessante Interessante, ma da mantenere fino a scadenza Interessante, ma da mantenere fino a scadenza Tasso per i primi 12 mesi, fino a un milione e mezzo di euro. A scadenza sarà riconosciuto il tasso base, oggi l'1,5% lordo annuo. Senza bolli, né spese. Il tasso lordo annuo salirà al 2,75% (2% netto) fino al 30/04/2011 se il titolare di Conto arancio aprirà in seguito il Conto corrente arancio. Per informazioni: o numero di telefono: 848/ Per i primi 6 mesi e fino a euro. Per cifre superiori e a scadenza il tasso è l'1,2% lordo annuo (0,88% netto). Senza bolli. o n verde: 800/ Non ci sono bolli o spese di apertura. Il tasso può essere variato. Per informazioni: o 800/ Per i primi 2 mesi e fino a euro; per importi superiori il tasso è l'1,5% lordo annuo (1,1% netto). Non si pagano bolli. Per info: o 800/ Per tutti coloro che non possono sfruttare le altre promozioni. Il tasso potrà essere variato. Per maggiori informazioni: o 800/ Per coloro che non possono sfruttare le altre promozioni; il tasso base è l'1,5% lordo (1,1% netto). Il tasso può essere variato. I lettori potranno approfittare dello 0,2% lordo annuo in più sul tasso base fino al prossimo 30 giugno. Per informazioni: o 848/ Si pagano i bolli, pari a 34,2 euro l'anno. Il tasso può essere variato. Per informazioni: o 848/ da telefono fisso, 011/ da cellulare. Non ci sono bolli o spese di apertura. Il tasso può essere variato. Per info: o 800/ Non si pagano i bolli. Gli interessi sul deposito vincolato sono corrisposti anticipatamente. Per aprirlo bisogna prima aprire il conto deposito Rendimax. Importo minimo euro. Per info: o 800/ Non si pagano i bolli. Gli interessi sul deposito vincolato sono corrisposti anticipatamente. Si può aprire utilizzando qualsiasi conto corrente. Tassi validi fino al 15 marzo. Per info: oppure n verde: 800/ Le offerte sono in ordine decrescente di interesse (rendimento, liquidabilità...). La classifica è stilata considerando un investimento di euro per 3 mesi. Chi abita a Roma, Milano, Torino, Genova, Bologna, Mestre, Napoli, Bari, Palermo o Catania può sottoscrivere anche "ContosuIBL"diIBL Banca. Il tasso base è dell'1,5% annuo lordo (1,1% netto). Investimento minimo di euro (il saldo può poi scendere fino a euro). Non vi sono spese e non si pagano i bolli. Per avere informazioni chiamare l'800/ o visitare il sito internet INVESTIMENTI PER QUALCHE ANNO Val. Emittente Affidabilità Isin Scadenza Cedola (%) Godimento Prezzo Rendimento (%) euro Repubblica ellenica * Discreta GR /07/17 4,3 20/07 90,95 5, euro Rabobank Eccellente XS /01/18 4,75 15/01 108,75 b 2, euro BTp Ottima IT /02/18 4,5 20/07 107,83 2, euro Repubblica ellenica * Discreta GR /07/18 4,6 20/07 91,69 5, euro Republic of Ireland Eccellente IE00B28HXX02 18/10/18 4,5 18/10 103,48 b 3, euro Repubblica ellenica * Discreta GR /07/ /07 99,61 5, euro BTp Ottima IT /09/19 4,25 1/09 103,9 3, euro Republic of Ireland Eccellente IE /04/20 4,5 18/04 100,69 b 3, euro Kingdom of Belgium Eccellente BE /09/20 3,75 28/09 101,22 b 2, sek Kingdom of Sweden Eccellente SE /07/ /07 102,7 b 2, sek Bei Eccellente XS /08/17 4,5 12/08 108,68 b 2, sek KFW Bankengruppe Eccellente XS /08/17 4,75 12/08 110,09 b 2,6 120 usd Bei Eccellente US298785DY99 13/09/16 5,125 13/09 112,61 2, usd Bei Eccellente US298785EA05 17/01/17 4,875 17/01 109,85 2, usd Bank Nederlandse Gem. Eccellente XS /01/17 5,25 31/01 110,51 b 2, gbp Bei Eccellente XS /07/15 4,375 8/07 107,48 2, gbp Bei Eccellente XS /09/16 4,875 7/09 108,94 2, Valuta: sek = corona svedese; usd = dollaro statunitense; gbp = sterlina inglese. Isin: codice identificativo del titolo utile per l'acquisto. Cedola: interessi lordi staccati annualmente. Godimento: data in cui il titolo paga gli interessi. Prezzo: prezzo massimo a cui acquistare; se seguito da una "b" è comprensivo delle commissioni di acquisto che forfettariamente quantifichiamo nell'1% del valore nominale. Rendimento: su base annua e netto da imposte e spese di acquisto, calcolato usando il prezzo pubblicato da "Reuters" lunedì alle ore 9. Importo minimo: somma in euro necessaria per acquistare il taglio minimo del titolo tenuto conto di: prezzo, spese di acquisto, interessi già maturati e, se in valuta, tasso di cambio nei confronti dell'euro. Il cambio usato è quello di chiusura dello scorso venerdì. * Consigliamo di non investire più di un quinto del proprio portafoglio complessivo in obbligazioni greche. Per maggiori dettagli, vedi Soldi Sette n 871 oppure Minimo (euro) Lo trovate all'indirizzo > Obbligazioni Soldi Sette 2 Marzo

12 Soldi Sette Focus Il mare della Grecia si è tinto di rosso Atene dovrà uscire dall'euro? Farà default? Siamo certi che non uscirà dall'euro e giudichiamo un fallimento dello Stato greco improbabile. Facciamo il punto sulla situazione della Repubblica ellenica. Ad Atene settimana scorsa si è scioperato: la necessità di mettere in sesto i conti pubblici ellenici implica una dura prova per i cittadini che vedranno crescere la pressione fiscale (Iva più alta, maggiori accise sulla benzina) e tagliare gli stipendi e il numero di dipendenti pubblici. Per questo si fanno sentire le tensioni sociali, ma anche i primi screzi con gli altri Paesi europei che dovrebbero venire in soccorso dei contipubblicigreciaprendoilportafoglio. Infatti,dopocheigrecisonofinitisottoaccusaperavere "ammorbidito" le statistiche sui loro conti pubblici, in Germaniastamontandolapolemicasulfattocheil contribuente tedesco debba pagare le leggerezze fiscali elleniche. E tutto ciò in un momento delicato per la coalizione (democristiani / liberali) oggi al potere in Germania che vede uncrollodeiconsensiperiliberaliel'avvicinarsidelle elezioni in Nord Reno - Westfalia, una regione che produce un quinto della ricchezza tedesca (è la loro Lombardia), e dove è al governo una coalizione specchio di quella del governo Merkel. Insomma un piano di salvataggio per i conti greci che attinga solo dalle casse dei vicini europei col tempo si è fatto tutto in salita (ecco l'impennarsi del rischio dei titoli greci, vedi grafico nella pagina seguente), anche se, pur nel clima di cresciuta incertezza, resta un'eventualità possibile (insieme a quella di un prestito del Fondo monetario internazionale)e ribadita pure nel fine settimana con la prospettiva di un interventodapartediistitutidicreditopubblicifrancesi (Caisse des dépots) e tedeschi (Kfw). Inquestocontestodimercatiturbolentiigrecihanno rinviatoamarzounaemissionedititolidistatodecennaliper un importo di 3-5 miliardi di euro inizialmente prevista entro febbraio. Finora, quindi, lo Stato greco ha collocato solo 13 dei 53 miliardi di euro di emissioni previste per l'intero 2010, e i mesi più "critici" saranno quelli a cavallo tra aprile e maggioquandosonoprevisticirca20miliardidieurodi debiti in scadenza. In poche parole Atene ha tempo entro la fine della Quaresima per risolvere i suoi problemi, ed evitare che si ripetano dichiarazioni come quelle di banche come Eurohypo e Hypo Real Estate che hanno detto di non voler sottoscrivereleprossimeemissionigreche. Come se ciò non bastasse l'unione Europea ha pure bacchettato i piani di risanamento della Grecia dicendo che mancano 4,8 miliardi di euro per centrare l'obiettivo, e Fitch, una delle principali agenzie di rating, ha sottolineato come le banche greche rischino di ritrovarsi in seria difficoltà per la crisi dello Stato ellenico, mentre le altre agenzie minacciavano ulteriori declassamenti per lo Stato greco, pur ammettendo cheèragionevoleimmaginarecheunsimilerisanamentonon possa essere messo in piedi da un giorno all'altro. Intuttoquestocaosèstato,quindi,abbastanzascontatoche sisialevatalavocedichisostienechelagreciapotrebbe essere cacciata dall'euro o, in alternativa, potrebbe saltare dichiarando bancarotta. La possibilità che la Grecia esca dall'euro è però, a nostro avviso, un'ipotesi di pura fantascienza. Invece il fatto che la Grecia non ce la faccia e finisca in default non è a priori impossibile,ma non ci sembra probabile, in quanto non ha ancora sparato nessuna delle cartucce a disposizione. Un euro è per sempre? Abbandonarel'euroèpressochéimpossibile,manontanto perl'assenzadiunaclausoladiuscitadagliaccordistipulati all'atto dell'adesione alla moneta unica, quanto per i costi che la Grecia si troverebbe a pagare. Di seguito vi diciamo quali sono. Reintroduzione della dracma. La reintroduzione della dracma necessita la ridenominazione in quella valuta di tutti i contratti, compresi quelli che regolano i salari, i depositi bancari, i titoli, i mutui, le tasse... Si dovrebbero inoltre riprogrammare i computer, modificare i distributori automatici e tutte le macchinette per il pagamento automatico, nuove banconote e monete dovrebbero essere distribuite in tutto il Paese. Iperinflazione. Abbandonato l'euro e adottata la dracma, sarebbe inevitabile una svalutazione; prodotti importati più cari innescherebbero una spinta inflazionistica da un lato, mentre dall'altro il debito pubblico rimasto in valuta forte (l'euro) diverrebbe ancora più pesante da onorare. Inoltrelanuovadracmagrecasarebbeunapiccolavaluta all'interno dei mercati finanziari e quindi facile preda di speculazioni con conseguente aumento della sua volatilità. Unavalutamoltoinstabileevolatilescoraggiapossibili investimenti, soprattutto di lungo periodo, i più benefici per la crescita economica. Svalutazioni e inflazione elevata e instabilità valutaria porterebbero a un ulteriore abbassamento del rating, con un conseguente incremento dei tassi richiesti dal mercato e un incremento del costo del servizio del debito, rendendo ancor più difficile ripagarlo, aumentando le possibilitàdi default e rendendo sempre più difficile avere nuovi crediti. Islanda: al referendum sul debito Lontana dai riflettori della crisi, anche grazie alla Grecia, l'islanda il 6 marzo voterà un referendum in cui chiede ai propri cittadini se lo Stato si dovrà fare carico o meno di quasi 4 miliardi di euro di debiti verso inglesi e olandesi della banca Icesave (sono oltre euro di debito per ogni islandese, neonati inclusi). Il motivo di un simile referendum è che se gli islandesi non pagano rischiano di trovare una forte opposizione inglese e olandese alla loro entrata nella Ue. Allo stesso tempo, però, c'è da scommettere che lassù l'ue sarà sempre più impopolare. 12 Soldi Sette 2 Marzo 2010 Lo trovate all'indirizzo > Ultime analisi

13 Soldi Sette Focus Infine un Paese che rinnega il suo impegno con l'euro entra in contrasto con gli altri Paesi e non sarà certo il benvenuto ai tavoli decisionali dell'unione Europea: sarà trattato come un membrodiserieb,sempreammessocherimangaun membro dell'unione. Fuori dall'euro la Grecia si troverebbe con un'economia ancor più fragile, con inflazione, debito pubblico più elevato e costoso.unasituazionepeggiorediquellaattualeche,per essere eliminata, richiederebbe riforme ancora più dure delle attualiesacrificimaggioriaicittadini.tuttoquestorende, nella pratica, impossibile abbandonare l'euro. Perché il Partenone non si spezzerà Prima di valutare la probabilità di un crack della Grecia inquadriamoilproblema.lostatogrecoèmoltoindebitato (110% circa del Pil la ricchezza totale prodotta in un Paese) e nel 2010 spenderà più di quanto dovrebbe incassare dalle tasse(sièimpegnataacontenereildisavanzoall'8,7%delpil) e dovrà rastrellare con nuove emissioni circa 50 miliardi di euro (un quinto del Pil)peronorarecedoleedebitiin scadenza. Qualora fallisse in questo non potrebbe pagare i debiti e finirebbe di fatto in default. E qui è importante una precisazione: ogni Stato, anche il più affidabile come gli Stati Uniti o la Germania, deve affrontare spesso il problema di trovare chi sottoscrive i suoi titoli di Stato. Il problema è che Usa e Germania sono sicuri (oggi) di trovare un numero di sottoscrittori sufficiente. La Grecia lo è, ma un po' meno, a causa della sfiducia nei suoi confronti che porta diritto al default. Il problema non è, dunque,lanecessitàditrovaresoldi,maladifficoltàa trovarne di freschi qualora ci sia una crisi. AlungosièdettochelaGreciasarebbestatasalvatadagli altripaesieuropeialfinedievitareunasituazionetipocrack Lehman, quando la decisione di lasciarla fallire ha generato unacrisiacatenacheèandataacolpiretuttal'economia. Un default della Grecia rischia, infatti, di aprire la strada a nuovetempestesuportogallo,irlanda,spagnae,forse,italia. Questa certezza è ora venuta meno per la contrarietà delle opinioni pubbliche europee, assai divise sul da farsi. Igovernisonotitubanti(ilpremier grecosièlamentatodi essere venuto via a mani vuote da una riunione europea). Vistalascarsaprontezzadiriflessimostratadall'Europainpiù occasioni, un salvataggio da parte di Germania e Francia è stato messo in serio dubbio. PROBABILITÀ DI FALLIMENTO: 1 SU 30 DA QUI A 10 ANNI J F M A M J J A S O N D J F Il costo di assicurare 100 euro di titoli greci da un'insolvenza da qui a 10 anni (in grassetto, la linea sottile è su un orizzonte di 5 anni) è di circa 3,4 euro, una probabilità di fallimento su 30 (l'italia ha una probabilità su 77). Grecia uguale Argentina? No, grazie! Per quanto i default sembrino somigliarsi non è possibile fare un parallelo con la crisi Argentina del L'Argentina veniva da tre anni di stagnazione e i capitali tentavano di fuggire dal Paese (il governo fu costretto a limitare i prelievi dai conti correnti). Inoltre sull'argentina pesava lo spettro della svalutazione del peso (come abbiamo visto è una cosa esclusa per la Grecia) che, infatti, nel 2002 perse i due terzi del suo valore rispetto al dollaro, moltiplicando, però, per 3 i debiti argentini. Anche a livello di rating l'argentina nel 2001 riceveva una valutazione nettamente inferiore a quella greca (che per una delle tre agenzie di rating è ancora A, cioè discreta). Tuttaviaitedeschidevonofareancheiconticonlaforte esposizione delle loro banche nei confronti della Spagna che è vistacomelasuccessivavittimadellaspeculazionequalora cadesse la Grecia. Per l'esecutivo tedesco salvare Atene oggi significa, quindi, evitare problemi con Madrid domani. Accantoatuttoquestosiècomunquefattaavantil'ideache una soluzione accettabile alla crisi passerebbe per un aiuto da parte del Fondo monetario internazionale (Fmi), che ha soldi a sufficienza per fare un bel bonifico alla Grecia in un batter d'occhioegarantirnelasolvibilità,finchénonrimetteinsesto i conti. Funzionari dell'fmi sono peraltro già al lavoro in Greciainsiemeaquellidell'UnioneEuropea.CertoilFondo monetario poi impone condizioni gravose ai Paesi a cui dà denaro, ma questo è un problema che si sta facendo via via meno importante. A giudicare dai costi dei Cds (Credit default swap -le polizzeassicurativecheigrandiinvestitoricomelebanche acquistano per mettersi al sicuro dal fallimento dei loro debitori) la probabilità di un crack greco da qui a 10 anni è data circa 1 a 30, cioè un ipotetico scommettitore che volesse scommettereuneurosulcrollodiatenepotrebbetrovare gente disposta a pagargliene 30 (una quotazione non dissimile alla vittoria ai mondiali di calcio 2010 di Portogallo e Costa D'Avorio date 1 a 30 dalla Snai). STATI IN DEFAULT: QUANTO HANNO PORTATO A CASA GLI INVESTITORI? Paese Banca d'inghilterra Sturzenegger/Zettelmeyer Dato medio Dato medio Minimo e massimo Argentina 30% 27% 18%-36% Belize 70% n. d. n. d. Rep. Dominicana oltre 95% n. d. n. d. Ecuador 60% 73% 53%-81% Grenada 60% n. d. n. d. Pakistan 65% 69% 68%-71% Russia 50% 47% 46%-48% Russia* 50% 37% 37% Ucraina 60% 72% 65%-78% Uruguay 85% 87% 80%-95% NB: * Percentuali relative a emissione russa denominata in dollari. Banca d'inghilterra: Bedford, Paul, Adrian Penalver e Chris Salmon: "Resolving the sovereign debt crises: the market-based approachand theroleoftheimf", Financial stability review, Bank of England, giugno Sturzenegger/Zettelmeyer: Sturzenegger, Federico e Jeromin Zettelmeyer: "Haircuts: estimating investor losses in sovereign debt restructurings ", Imf working paper, Lo trovate all'indirizzo > Ultime analisi Soldi Sette 2 Marzo

14 Soldi Sette Detto tra noi AGENDA Le cedole di marzo Eccolecedolepagateeititolirimborsatiquestomese. In genere gli accrediti avvengono alla data di pagamento (vedirelativacolonnaintabella)oilgiornolavorativo successivo e non vi sono spese, almeno per i titoli in euro. LE CEDOLE DI MARZO Titolo Isin Data pag. Cedola lorda % Incasso netto (1) BTp 1/4/10 4% IT ,5 (2) 15/3/11 3,5% IT ,75 15,3 1/9/11 4,25% IT ,125 18,6 15/9/11 3,75% IT ,875 16,4 1/3/12 3% IT ,5 13,125 1/3/19 4,5% IT ,25 19,7 1/9/19 4,25% IT ,125 18,6 1/3/20 4,25% IT ,125 18,6 1/9/40 5% IT ,5 21,875 CcT 1/3/14 IT ,45 3,93 1/9/15 IT ,43 3,77 Eurobbligazioni In euro United States of Mexico XS ,5 65,6 Republic of Poland XS ,5 Republic of Slovenia XS ,5 Electricidade de Portugal SA XS ,875 51,4 Enel IT ,625 31,7 In dollari australiani Rabobank XS ,625 49,2 In sterline Bei XS , In yen KFW XS , ,3 (2) (1) L'incasso netto è calcolato su un importo nominale di e depurando la cedola dell'imposta del 12,5%. (2) L'importo indicato è comprensivo della cedola corrisposta e del rimborso del capitale investito, ipotizzato pari a e depurato dalle imposte pagate sull'eventuale disaggio di emissione. DALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK Hewlett-Packard è da comprare? Sulla nostra pagina facebook (diventate nostri fan all'indirizzo Sette/ ) ci avete chiesto come mai tra tutti i titoli tecnologici non parliamo di Hewlett Packard (Hp). La risposta è che secondo noi le prospettive del titolo non sono così interessanti. Hewlett-Packard (50,79 dollari Usa) è il più grande produttoredipcalmondo.nonsolo,maètraiprimi gruppi anche nella produzione di stampanti e ricariche, nella vendita di server e dispositivi di archiviazione per le imprese, nella fornitura di servizi informatici (settore in cui è entrato relativamente da poco, con l'acquisto di Eds nel 2008, ma in cui è già riuscito a affermarsi come la seconda potenza dopo IBM). Sono tutte attività che dipendono molto dallo stato di salute dell'economia: non per niente il titolo ha sofferto in Borsa durante la crisi (vedi "Hp sulle ali della speranza"),mahapoiallostessomodorecuperato parecchio sulla speranza di ripresa economica. Ma quali sono oggi le prospettive della società? Risultati trimestrali tra luci... I risultati del primo trimestre dell'anno 2009/2010 (l'anno fiscale della società si chiude il 31 ottobre) sono stati superiori alle attese dimercato:l'utilecorrenteperazioneèdi1,1dollari,controattese di 1,06 dollari, in rialzo del 18% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Superiori alle previsioni anche i risultati per i ricavi: in particolare ha sorpreso la vendita di pc, salita del 26% (molto più di quello che hanno registrato rivali come Dell). Contando su un progressivo miglioramento economico (che spinge le imprese a rinnovare il parco informatico), la società ha rialzato le proprie attese per il 2009/10: se prima si aspettava di chiudere l'anno al massimo con un utile corrente per azione di 4,35 dollari, ora si aspetta un risultato compreso tra 4,37 e 4,44 dollari. Stimiamo che la società possa chiudere il 2009/10 con un utile per azione di 4,43 dollari e il 2010/11 conunutileperazionedi4,87dollari....e ombre Sulrendimentoattesonellungoperiodosiamoperòpiùcauti: lo stimiamo al 6% rispetto al 6,4% di IBM (trovate queste informazioni sul nostro Supplemento tecnico: se vi interessa consultarlo anche solo in prova per un mese, chiamateci allo 02/ dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17). Hpcontinua,infatti,aregistrarerisultatinonparticolarmente brillanti in Europa. Per compensare, la società ha aumentato il peso dell'attività nei Paesi emergenti: una mossa che potrebbe pagare in termini di crescita, ma che potrebbe anche riservare insidie in caso di progressivo rafforzamento del dollaro nei confrontidiquestevalute.inoltreabbiamodeidubbisulla posizione del gruppo nel promettente mercato degli smartphone (il più celebre è l'iphone di Apple). Hp ha visto le vendite di questo segmento calare di oltre il 50% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente: il segmento pesa per meno dello 0,1% sui ricavi del gruppo, mentre a livello globale si stima che le vendite di questi cellulari "avanzati" possano arrivare a superare già nel 2012 quelle dei pc portatili (20% dei ricavi). Infinevasegnalatoche,perquantoHpsiasolidadaunpuntodi vista finanziario, non si dimostra molto generosa nei confronti degli azionisti: da oltre 10 anni distribuisce un dividendo sempre pari a 0,32 dollari, per un rendimento lordo, ai prezzi attuali, dello 0,64% (per IBM è l'1,8%) HP SULLE ALI DELLA SPERANZA Dal marzo scorso il titolo Hewlett-Packard (grassetto; base 100) ha corso più della Borsa di New York (linea sottile) e oggi viaggia sui massimi da cinque anni a questa parte. Ai prezzi attuali il titolo è correttamente valutato. 14 Soldi Sette 2 Marzo 2010 Lo trovate all'indirizzo > Ultime analisi

15 Soldi Sette Detto tra noi Per tutti questi motivi, applicando il nostro modello di valutazione (per maggiori informazioni visitate riteniamo che Hp sia ai prezzi attuali correttamente valutata. Chi ha queste azioni, può mantenerle, ma non ne acquisti altre. Chi non le ha, non le compri. CONTI CORRENTI Credem rilancia conto Senza spese star Ve ne abbiamo già accennato sullo scorso numero: il Credem ha rilanciato il suo conto Senza spese star (ne abbiamo parlato la prima volta su Soldi Sette n 833). Per chi usa il conto allo sportello può essere una buona soluzione, ma solo per un anno! Per i nuovi clienti del Credem, Senza spese star èazero spese per un anno (esclusa l'effettuazione di un bonifico allo sportellodell'agenziachecosta3euro).inoltrelabancavi rimborsailcostodelbollodilegge(34,2euro),masolose dopo un anno il conto è ancora attivo (dovete quindi tenerlo apertoperalmeno13mesi)esolosenelcorsodell'annoavete fattoalmeno10operazionibancarie(bastal'accreditodello stipendio e la domiciliazione di un'utenza). Dal 13 mese le operazioni bancarie restano a costo zero, ma il canone sale a 4,9euroalmesesenonlasciateingiacenzaalmeno euro (che restano infruttiferi). Inoltre si paga il bollo. Con il conto potete avere anche un bancomat utilizzabile all'estero (a canone zero) e la carta di credito Ego il cui canone èparia0perilprimoannoepoisaledalsecondoa29euro annuiamenochenonabbiatespesoneidodicimesi precedenti almeno euro. Attenzione, però, che con la carta ci sono altri costi: il rifornimento di benzina costa, per esempio, 0,5 euro. Secondo noi la carta Ego è da sconsigliare. Per esempio per chi spende con la carta euro ogni anno (12 estratti conto superiori a 77,47 euro), fa 12 rifornimenti di benzina e richiede l'invio dell'estratto conto cartaceo, carta Ego costa 14,28 euro all'anno contro gli 11,2 euro della nostra carta Altroconsumo, la migliore sul mercato (la carta Altroconsumo è la migliore anche se si ricevono gli estratti conto via internet). Interessante solo per chi opera allo sportello Ma al di là della carta il conto è buono? Sì, ma solo per il primoannoesoloperchioperaallosportello.perun risparmiatorechelousasolopergestireincassiepagamenti (gli viene accreditato lo stipendio, domicilia il pagamento delle bollette, effettua le spese col bancomat...) e lascia in media sul conto euro, Senza spese star costa il primo anno 7,75 euro sia che venga usato online siachevengausato allo sportello. Visto che per non pagare il bollo dovete tenere aperto il conto13mesi,peromogeneitàdiconfrontoilcalcolo considera tutte le spese relative al 13 mese (in questo caso 2,85 per il bollo e 4,9 euro di canone). COSTI ANNUI A CONFRONTO Voci di costo Senza spese star Zerospese reale Canone 4,9 euro Bolli 37,05 euro 68,4 euro Interessi attivi Commissioni 55 euro 20 euro Deposito titoli Totale 96,95 euro 88,4 euro Le "commissioni" sono quelle di negoziazione dei titoli di Stato a operazione con Credem si spendono 27,5 euro (0,5% minimo 13 euro; spese fisse di 2,5 euro) contro i 10 euro di Zerospese reale (0,2%). Il costo del canone e dei bolli per Senza spese star include anche quelli relativi al 13 mese. Per chi opera su internet il conto è al terzo posto della classifica su circa 300 conti correnti italiani: al primo posto c'è il Conto corrente arancio il conto dedicato a chi ha il Conto arancio, la cui apertura è gratuita che costa ogni anno (e non solo il primo) 0 euro. Per chi opera allo sportello, invece, il conto è il più conveniente in assoluto. Per chi fa anche investimenti finanziari, in generale, se usato online, Senza spese star non è interessante e si pone in classifica, per i profili che trovate su (sezione conoscere e ripassare, la nostra metodologia, come valutiamo i conti correnti?), al di sotto dei primi 10 conti. Per chi investe allo sportello può essere invece interessante, ma solo per chi acquista titoli di Stato. Se lo stesso risparmiatore fa anche due compravenditedititolidistatoda5.000eurociascuna,con Senza spese star spende 96,95 euro (i dettagli sono nella tabella "Costi a confronto").il conto è al secondo posto della classifica di convenienza: aprendo il migliore, Zerospese reale di Banca Reale, si spenderebbero 88,4 euro (8,55 euro in meno).seinvecesivuolepuntaresulleazioniilcontoèda sconsigliare (ben sotto la decima posizione). Per chi non ama internet e a un conto corrente non chiede molto, Senza spese star può essere una buona soluzione: occhio però che dovete ricordarvi di chiuderlo al 13 mese. Dopo di allora i costi salgono e il conto scende in classifica. Se l'idea di aprire un conto per poi doverlo chiudere già dopo un anno non vi esalta, dimenticate Senza spese star e chiamateci allo 02/ dal martedì al giovedì dalle 9 alle 12: vi indicheremo quello che fa al caso vostro e che vi farà risparmiare tanti euro ogni anno. Quanto ti costa comprare azioni? Da oggi puoi farcelo sapere anche online! Un sentito grazie a chi ci ha già inviato copia delle contabili d'acquisto e vendita di azioni italiane e estere. Il vostro aiuto è per noi fondamentale per capire davvero quanto le banche vi fanno pagare, al di là di quanto riportano sui fogli informativi. Continuate quindi a inviarci i documenti all'indirizzo Altroconsumo Edizioni Finanziarie Srl, via Valassina 22, Milano specificando sulla busta "Servizio contabili". Potete inviarci anche copia digitalizzata delle contabili all'indirizzo In entrambi i casi ricordatevi di cancellare tutti i vostri dati personali come nome, numero di conto corrente... ma di lasciare bene in evidenza il nome della banca, la Borsa, il prezzo, le commissioni... Lo trovate all'indirizzo > Ultime analisi Soldi Sette 2 Marzo

16 Soldi Sette Detto tra noi FLASH DAL SITO SOLDI.IT Oltre alle analisi che avete letto ne trovate altre su Eccone, in breve, un'anticipazione. Abbiamoaggiunto5nuoviconticorrentiallanostrabanca dati: si tratta dei conti Small, Medium, Large, Zeronet e Compilation della Banca della Campania. A parte uno, i conti offerti non ci sembrano interessanti. L'analisi su ognuno di questi conti la trovate all'indirizzo Abbiamo analizzato il fondo pensione chiuso Fondoposte, destinatoailavoratoridipendentidiposteitaliane.sitrattadi un fondo dai costi non elevati e con una gestione i cui risultati sono sufficienti. L'analisi completa è all'indirizzo Conviene vendere le azioni Novartis prima del dividendo e riacquistarlesubitodopoaprezzipiùbassi,evitandola tassazione svizzera sul dividendo? Secondo noi, no. Potetescoprirneilmotivoseguendoquestolink: Soldi Sette : le 4 certezze Indipendenza L'assoluta imparzialità dei consigli di Soldi Sette garantita dall'associazione di consumatori Altroconsumo Competenza Soldi Sette può contare su oltre 30 analisti presenti in 5 Paesi Chiarezza I nostri specialisti sono al telefono per chiarirti ogni dubbio sui contenuti di Soldi Sette: 02/ : investimenti, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 02/ : mutui, prestiti, conti correnti, carte di credito, polizze... dal martedì al giovedì dalle 9 alle 12 02/ : questioni giuridiche, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 02/ : fisco, dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 17 Approfondimento Sul sito l'informazione è aggiornata, trovi i multipli, le cifre rilevanti, i grafici, i dossier, i fogli di calcolo, la didattica, il portafoglio personalizzato con le quotazioni Ecco, in breve, le risposte a alcune delle domande che più di frequente ci avete posto tramite l'invio di una mail dal nostro sito Sì, è possibile compensare unaminusvalenza(plusvalenza) dallavenditadiazioniconunaplusvalenza(minusvalenza) derivante dalla vendita di Etf. I soldi depositati su Rendimax di Banca Ifis sono tutelati dal Fondo interbancario di tutela dei depositi per un massimo di ,38 euro. Il consiglio su ION Geophysical (4,58 usd) è acquistare. Il titolo è conveniente. Consigliamo di aderire solo per il minimo stabilito dai contratticollettiviaitrecompartidelfondopensionechiuso Byblos (vedi Soldi Sette n 866). Come pensione integrativa vi sconsigliamo i Piani pensionistici individuali perché hanno costi assai elevati (vedi Soldi Sette n 770). A pagina 11 nella tabella Investimenti per qualche anno trovate unaselezione di bond che vi consigliamo. Altriconsiglilitrovatesulsitosoldi.it,sezioneObbligazioni. SuinumeridiSoldi Sette di inizio mese trovate data di stacco, ammontare lordo e netto dei dividendi staccati il mese precedente dalle società della nostra selezione. Su Soldi Sette n 862 abbiamo analizzato il titolo Cell Therapeutics (0,50 euro) sconsigliandolo sia al buon padre di famiglia, sia allo speculatore. Qualche dubbio finanziario? Nessun problema, chiamaci dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, allo 02/ ATTENTI AL LUPO Autorità di Vigilanza Autorità di controllo inglese Autorità di controllo di Hong Kong Società New Power Technology Ltd Union Wealth Management William Smith Partners Ventura Capital Partners Ltd Sumer Commercial Bank UFX Bank Investex The Captrust Group Pearlgate International Limited Edenbridge International Limited Carghill Wright and Associates Qui trovate le società malandrine da cui stare alla larga perché attentano ai vostri risparmi. Tutti i dettagli di queste segnalazioni e di quelle passate sono sul sito alla sezione "avvisi ai risparmiatori", "ultimi avvisi". Sono riservati tutti i diritti di riproduzione, adattamento e traduzione. Ogni utilizzazione a fini commerciali è proibita. Grafici: Thomson Datastream Abbonamento annuale a Soldi Sette: 193,20. Abbonamento annuale a Soldi Sette + Fondi Comuni: 253. Per abbonarsi è sufficiente inviare una lettera a: Altroconsumo Edizioni Finanziarie s.r.l. Gestione abbonamenti C.P Milano. Non esce il mese di agosto. Non diamo consigli personali sugli investimenti. Tel. uff. abbonamenti: 02/ da lunedì a venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 14,00 alle 17,00. Analisti mercato italiano e rispettive aree di competenza:albertocascione:media,tecnologico, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito; Pietro Cazzaniga: lusso, tessile, alimentare, compagnie aeree, strumenti di risparmio gestito; Danilo Magno: energia, gas, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito, mercati obbligazionari, valute; Pia Miglio: costruzioni, alimentari, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito, mercati obbligazionari, valute; Michela Sirtori: bancario, assicurazioni, media, aziende industriali, telecom, mercati obbligazionari. Per le analisi dei mercati esteri Soldi Sette collabora con un gruppo di organizzazioni di consumatori europee con cui ha standardizzato le metodologie di analisi a cui cede, e di cui riprende, alcuni contenuti. La rete è così composta: Euroconsumers S.A. avenue Guillaume 13b, L-1651 Luxembourg. Test-Achats S.C. rue de Hollande 13, 1060 Bruxelles. Deco Proteste, Editores, Lda. Av. Eng.º Arantes e ALTROCONSUMO EDIZIONI FINANZIARIE S.R.L. Oliveira, n.º 13, 1.º B, Lisboa. Ocu Ediciones S.A., C/Albarracín, Madrid. Editions scientifiques et techniques consommateurs France sa 44 Rue Lafayette Paris Le analisi pubblicate da SoldiSette sono sempre redatte in autonomia secondo metodologie liberamente consultabili all indirizzo Le analisi non vengono mai preventivamente inviate all emittente gli strumenti finanziari oggetto di valutazione e, pertanto, non vengono mai modificate su richiesta di quest ultimo. La retribuzione del personale coinvolto nella produzione dell informazione finanziaria non è in alcun modo collegata all andamento dello strumento oggetto di analisi. Tutti i consigli, azionari e obbligazionari, se non diversamente specificato, vengono riconsiderati e, se necessario aggiornati, settimanalmente sulla rivista. I prezzi delle azioni sono quelli di chiusura in Borsa, modalità last dell ultimo giorno di quotazione della settimana commentata, così come riportati da Datastream. I prezzi delle obbligazioni sono quelli denaro riportati dal circuito Reuters il lunedì alle ore 9, mentre i cambi sono quelli di chiusura del venerdì. Stampa : Sumisura S.r.l. via Como, Olgiate Molgora (LC). Reg. Trib. Milano n 631 del Direttore responsabile: Vincenzo Somma. 16 Soldi Sette 2 Marzo 2010

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Ingdirect riapre le sottoscrizioni per Borsa protetta arancio agosto, comparto della sicav"arancio" lanciato un anno fa. Interessante solo per speculatori. p. 12 Si avvicinano i termini per chiedere il

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

Finanza. Potere è dovere. Che fare questa settimana? IN EVIDENZA Valutazione del rischio dal 23 febbraio al 1 marzo 2015 BASSO MEDIO ALTO

Finanza. Potere è dovere. Che fare questa settimana? IN EVIDENZA Valutazione del rischio dal 23 febbraio al 1 marzo 2015 BASSO MEDIO ALTO www.altroconsumo.it/finanza Anno XXV - 2015 24 Febbraio 1114 Finanza I bond subordinati sono buoni? La risposta è purtroppo no. Unicredit Spa 2015-2025 subordinate Tier 2 ne è un esempio. p. 14 Che fare

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili

Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili Valutazione finale 14 dicembre 21 Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili Ance quest anno Conoscere la Borsa a dato a molti giovani europei la possibilitá di confrontarsi con il mercato

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ. Riccardo Puglisi

COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ. Riccardo Puglisi COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ Riccardo Puglisi Le questioni in ballo Che cosa compra la pubblicità? L attenzione di lettori ed ascoltatori per i prodotti pubblicizzati. I mass mediacome "GianoBifronte (mercatoaduelati)

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari Appunti del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia - insegnamento di Geografia

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano CONOSCERE LA BORSA FUNZIONAMENTO I partecipanti formano delle squadre ed elaborano una strategia di investimento per il proprio capitale virtuale iniziale (50.000 euro). Nel nostro caso si sono costituite

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Spread. C è anche quello dei prezzi. Inchiesta

Spread. C è anche quello dei prezzi. Inchiesta Spread C è anche quello dei prezzi LA NOSTRA INCHIESTA Le grandi catene internazionali, da Zara a McDonald s, praticano prezzi diversi in Europa. I consumatori italiani tra i più penalizzati. Le grandi

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania)

Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Acquisizione Palazzo cielo/terra, Lipsia (Germania) Business Plan KIG RE - DIOMA Valore acquisizioni immobiliari, gestione, sviluppo e ricollocazione assets immobiliari della società veicolo di investimento

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Capitolo 5. Il mercato della moneta

Capitolo 5. Il mercato della moneta Capitolo 5 Il mercato della moneta 5.1 Che cosa è moneta In un economia di mercato i beni non si scambiano fra loro, ma si scambiano con moneta: a fronte di un flusso reale di prodotti e di servizi sta

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 20 gennaio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore dei Servizi Elettrici, SPA Dpr 26 ottobre

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina. Data evasione. Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098

ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina. Data evasione. Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098 Vs. richiesta su ZHEJIANG YUEJIN IMPORT CO LTD - Cina Recte ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina Cliente ALFA SPA Data evasione Redattore E.L./FC Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098 Zhejiang Yuejin

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli