INGEGNERIA PER L'ENERGIA. Ricerca e formazione sull'efficenza energetica in edilizia Paolo Baggio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INGEGNERIA PER L'ENERGIA. Ricerca e formazione sull'efficenza energetica in edilizia Paolo Baggio"

Transcript

1 INGEGNERIA PER L'ENERGIA Ricerca e formazione sull'efficenza energetica in edilizia Paolo Baggio 1

2 Visione strategica Parole chiave per il confronto con il territorio:! Energie Rinnovabili! Efficienza Energetica Autosufficienza Energetica! Energia e Ambiente Sviluppo Sostenibile 2

3 Visione strategica Il ruolo di Ingegneria:! Ricerca Applicata (Università e Industria leader nell'uso razionale dell'energia nel contesto locale, italiano ed europeo)! Formazione (Preparare ingegneri competenti, pronti ad affrontare il problema delle risorse energetiche) 3

4 L'obiettivo: Zero Energy Building "near zero energy building" «edificio a energia quasi zero»: edificio ad altissima prestazione energetica,... Il fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo dovrebbe essere coperto in misura molto significativa da energia da fonti rinnovabili, compresa l energia da fonti rinnovabili prodotta in loco o nelle vicinanze (dalla Direttiva 2010/31/UE ) 4

5 L'obiettivo: Zero Energy Building "near zero energy building" «edificio a energia quasi zero»: edificio ad altissima prestazione energetica,... Il fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo dovrebbe essere coperto in misura molto significativa da energia da fonti rinnovabili, compresa l energia da fonti rinnovabili prodotta in loco o nelle vicinanze (dalla Direttiva 2010/31/UE ) 5

6 PERCHE' LOW ENERGY BUILDINGS? Final energy consumption in Europe (source: EU energy and transport in figures European Communities, 2010) 6

7 PERCHE' LOW ENERGY BUILDINGS?! Gli edifici sono responsabili del 40 % del consumo globale di energia nell Unione. Il settore è in espansione, e ciò è destinato ad aumentarne il consumo energetico. Pertanto, la riduzione del consumo energetico e l utilizzo di energia da fonti rinnovabili nel settore dell edilizia costituiscono misure importanti necessarie per ridurre la dipendenza energetica dell Unione e le emissioni di gas a effetto serra (dalla Direttiva 2010/31/UE ) 7

8 PERCHE' LOW ENERGY BUILDINGS? intensità energetica in Europa Data source: Eurostat and the European Commission's Ameco database. 8

9 PERCHE' LOW ENERGY BUILDINGS? Household energy consumption, space heating per m2, climate corrected Source: Energy and environment report EEA 1 kgoe = 11,4 kwh 9

10 PERCHE' LOW ENERGY BUILDINGS?! Malgrado i leggeri miglioramenti di efficienza energetica nei nuovi edifici, il miglioramento delle condizioni di vita ha controbilanciato buona parte del potenziale di risparmio energetico.! Il consumo medio di energia per il riscaldamento degli edifici in Europa si aggira intorno a kwh/ m 2 10

11 PERCHE' LOW ENERGY BUILDINGS?! Non è difficile progettare e costruire un edificio che richieda kwh/ m 2 per anno per il riscaldamento (questo è il minimo correntemente richiesto in molti stati per gli edifici di nuova costruzione)! i costi addizionali sono usualmente trascurabili (meno del 2% senza considerare il costo del terreno) 11

12 PERCHE' LOW ENERGY BUILDINGS?! Accettando costi iniziali più alti del % di quelli standard è possibile progettare edifici che richiedano meno di kwh/ m 2 per anno (case passive)! I costi addizionali sono facilmente recuperabili in pochi anni con i risparmi sui costi di esercizio 12

13 PERCHE' LOW ENERGY BUILDINGS? 13

14 PERCHE' LOW ENERGY BUILDINGS?! Il potenziale di risparmio energetico del settore edilizio è immenso, probabilmente il maggiore in assoluto.! Come mai non è ancora stato sfruttato? 14

15 PERCHE' LOW ENERGY BUILDINGS?! E' difficile effettuare il retrofit degli edifici esistenti (che sono la grande maggioranza).! Il settore delle costruzioni è tradizionalista e conservatore, e l'innovazione procede con un passo molto lento.! Vi sono studi che dimostrano che il settore è affetto da inefficienze che portano a costi per l'utente finale che sono significativamente più alti di quelli ottimali (si potrebbero ridurre del %) 15

16 Gli Edifici sono sistemi complessi! (vanno studiati e compresi) Flussi di energia in un edificio ( (da EN 16

17 TOWARD LOW ENERGY BUILDINGS?! Sia l'europa che gli USA sono consci della necessità di muoversi in questa direzione.! In Europa è stata definitivamente approvata la Direttiva 2010/31/UE (recast della direttiva 2002/91/CE)! In the US, the Government s Building America programme is focused on research and promotion of the drive towards zero energy buildings. 17

18 Direttiva 2010/31/UE 18 giugno 2010 ( Recast (Energy Performance of Buildings - EPBD Art. 1 Oggetto La presente direttiva promuove il miglioramento della prestazione energetica degli edifici all interno dell Unione, tenendo conto delle condizioni locali e climatiche esterne, nonché delle prescrizioni relative al clima degli ambienti interni e all efficacia sotto il profilo dei costi. (omissis) 18

19 ( Recast Direttiva 2010/31/UE (EPBD Le disposizioni della direttiva riguardano: a) il quadro comune generale di una metodologia per il calcolo della prestazione energetica integrata degli edifici e delle unità immobiliari; b) l applicazione di requisiti minimi alla prestazione energetica di edifici e unità immobiliari; d) i piani nazionali destinati ad aumentare il numero di edifici a energia quasi zero; 19

20 ( Recast Direttiva 2010/31/UE (EPBD Articolo 9 - Edifici a energia quasi zero 1. Gli Stati membri provvedono affinché: a) entro il 31 dicembre 2020 tutti gli edifici di nuova costruzione siano edifici a energia quasi zero; e b) a partire dal 31 dicembre 2018 gli edifici di nuova costruzione occupati da enti pubblici e di proprietà di questi ultimi siano edifici a energia quasi zero. 20

21 California has committed to achieving zero net energy for all residential construction by

22 Il contesto! Nell Euregio e nelle zone limitrofe (distretto industriale della termotecnica di Verona e dell'alto Vicentino) vi è sia una elevata richiesta di competenze che una forte interesse per la ricerca nel settore energetico.! Gli obiettivi della ricerca europea: energia tra i settori chiave. Il prossimo programma europeo Horizon 2020 prevede espressamente come una delle 6 sfide sociali (societal challenges) da affrontare quella: Secure, clean and efficient energy 22

23 Il contesto! La Provincia Autonoma di Trento sta promuovendo numerose iniziative nel settore direttamente (Distretto Tecnologico, Habitech, Oil Free Zone, prog. europeo BIOENEAREA) o tramite i propri istituti di ricerca (FBK, Fond. E. Mach)! Il Trentino-Alto Adige è il territorio con la maggior percentuale di imprese che investono in tecnologie a maggior risparmio energetico e/o minor impatto ambientale 23

24 Il contesto 24

25 SETTORI DI ATTIVITÀ l l l FORMAZIONE Percorsi formativi orientati all'energia nei corsi di laurea Master di II livello IDEE Collaborazione con Ordini professionali ed Associazione Artigiani RICERCA Edifici a basso consumo Energia eolica Biomasse Idroelettrico Materiali per l'energia 25

26 RICERCA La visione strategica deve deve essere allineata con le sfide lanciate dal prossimo programma Europeo HORIZON 2020: Secure, clean and efficient energy challenge e con la Direttiva Europea 2010/31/UE Art. 9 Nearly zero-energy buildings a partire dal

27 RICERCA Coerentemente con le sfide da affrontare, la ricerca va quindi focalizzata su due obiettivi strategici: l l Generazione/conversione da fonti rinnovabili Efficienza negli usi finali 27

28 RICERCA Linee di ricerca principali attive nel settore generazione/conversione da fonti rinnovabili l l Biomasse Energia eolica 28

29 Biomasse 29

30 Gasifying wood stove n n Commercial Gasification (staged combustion) wood stove Thermal output between 11 kw e 25,9 kw n Maximum efficiency with ideal combustion is of 92% 30

31 31

32 Bench-scale batch reactor at adjustable pressure Gas analysis Filter Pump In collaborazione con il prof. Paolo Tosi del dip. di Fisica Reactor 32

33 Downdraft gasifier (SOFC power) Steam generator Reactor Ash Collector Feeding system 33

34 Laboratori Biomasse!! Molte delle attività di ricerca relative alle biomasse sono state svolte con sistemazioni precarie Finalmente, una parte delle attività ha trovato una sistemazione definitivanel Laboratorio biomasse TheBEL (Thermochemical Biomass Energy Laboratory), di recente attivato nell area TRENTINO SVILUPPO (BIC) di Rovereto all interno di un progetto comune tra aziende, Università di Trento e Fondazione Università di Trento. 34

35 Processi Biochimici IMPIANTO DI BIOESSICCAZIONE PILOTA PER LA GENERAZIONE DI COMBUSTIBILI SOLIDI SECONDARI DIGESTORI ANAEROBICI DA LABORATORIO PER LA GENERAZIONE DI METANO 35

36 Energia eolica Laboratorio di macchine Campo Eolico Sperimentale di Trento 36

37 Energia eolica CAMPO EOLICO SPERIMENTALE nasce dalla collaborazione tra l Università di Trento, l Agenzia Provinciale per l Energia (APE) e Interbrennero S.p.A 37

38 Energia eolica Experimental test field of Trento Wind energy exploitation in cold climates

39 RICERCA Tra le linee di ricerca più importanti relative all'efficienza negli sui finali dell'energia vi è senz'altro lo studio del sistema edificio-impianto 39

40 Simulazioni edificio impianto (andamenti annuali) 40

41 Energy system simulation Hot water Energy modeling of systems: pellet stove model setup Room air (UA)stove-air (UA)envelope-water Thermal mass 1 Thermal mass 2 (UA)gas-mass 1 Tgas,0 Tgas,1 (UA)gas-mass 2 Tgas,02 Mass flow (gas) Heat flow Fortran code converted to a TRNSYS type; Ongoing projects are the improvement of the code and the extension of the model to traditional wood stoves. 41

42 Energy system simulation Energy modeling of systems: pellet stove 42

43 Timber roof experimental analysis Italian standards require massive buildings envelope components, to satisfy summer mandatory provisions (e.g. phase lag and decrement factor); Satisfying Italian requirements can be difficult when using timber envelope elements; Experimental activity focuses on different techniques to improve summer behavior of a light envelope 43

44 Timber roof experimental analysis Roof with RBS (Radiant Barrier Sheathing) - middle of the roof side Sensor 1 Sensor 2 Air Temperature Sensor 3 50 T [ C] time [h] 44

45 16 3. Weather Data Parameters of the analysis Unphysical jump in the junction The last and first 8 data of each month were replaced by a smooth function: Temperature [ C] a cubic interpolation of data was adopted. July data August data Cubic August July Hours 45

46 17 3. Weather Data Trento Reference Year Temperature Solar irradiation 46

47 17 Weather Data Trento Reference Year Relative humidity Wind velocity 47

48 RICERCA Nell'ateneo vi sono molte altre linee di ricerca con le quali si possono costruire sinergie, tra le quali: l Materiali per l'energia l Idroelettrico l Pianificazione energetica l Fisica dell'atmosfera l Smart grids 48

49 Materiali per l'energia l l l Materiali per produzione fotovoltaica a basso costo ed alta affidabilità Materiali ceramici per celle a combustibile Materiali ad alte prestazioni per turbomacchine (eoliche, turbogas, etc.) 49

50 Idroelettrico l l l l Valutazione della risorsa (ancora) disponibile Valutazione e mitigazione dell'impatto ambientale (deflusso minimo vitale, interrimento bacini) Ottimizzazione del gruppo turbina-alternatore (massimizzazione del rendimento, funzionamento a velocità variabile) Mini-Hydro 50

51 Progetto Manifattura Sono in corso anche alcune attività di ricerca e monitoraggio sugli edifici della ex manifattura Tabacchi di Rovereto. Ci auguriamo di incrementare queste attività anche mediante la realizzazione in loco di un laboratorio per l'efficienza energetica in edilizia. 51

52 FORMAZIONE l Nei corsi di laurea sono stati inseriti insegnamenti orientati agli aspetti energetici l l l Ingegneria civile: Tecnica del controllo ambientale Ingegneria per l'ambiente e il territorio: Energie Rinnovabili e Gestione delle Risorse energetiche Ingegneria dei Materiali: Materiali per l'energia 52

53 FORMAZIONE La Facoltà di Ingegneria ha organizzato il: Master universitario di II livello in INTEGRATED DESIGN FOR ENERGY EFFICIENCY 53

54 MASTER IDEE A. MODULO INTRODUTTIVO (20 CFU) normativa e legislazione mercato dell energia fondamenti di energetica territorio, energia e ambiente prospettive future 1 edizione 2 edizione B. EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI USI FINALI DELL ENERGIA (30 CFU) bilancio energetico degli edifici certificazione energetica materiali architettura tecnica produzione termica ed elettrica da fonti rinnovabili efficienza degli impianti elettrici impianti industriali trattamenti reflui e gestione rifiuti C. GENERAZIONE E MICROGENERAZIONE DISTRIBUITA DELL ENERGIA (30 CFU) sistemi per la cogenerazione e la trigenerazione teleriscaldamento fonti energetiche rinnovabili (sistemi eolici, fotovoltaico, biomasse e mini-hydro) sistemi elettrici materiali emissione e rilasci 54

55 FORMAZIONE E' ormai consolidata la collaborazione con l'ordine degli Ingegneri della Provincia di Trento : l Per l'aggiornamento professionale l Per l'avviamento alla professione dei giovani ingegneri Alcune di queste attività sono condivise anche con gli Ordini di Bolzano e Verona 55

56 FORMAZIONE Vi è una consolidata la collaborazione anche con l'associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento che ha messo a punto numerosi progetti finalizzati alla formazione ed all'aggiornamento professionale dei propri associati 56

57 FORMAZIONE Prospettive future: l Corso di Laurea in Ingegneria Energetica 57

58 Prospettive! Anche nel contesto difficile in cui ci troviamo occorre investire con intelligenza nel futuro.! Le attività di ricerca costituiscono uno dei presupposti fondamentali per migliorare l'efficienza energetica degli edifici ed incrementare il contributo delle energie rinnovabili.! Altrettanto importante è il ruolo della formazione a tutti i livelli: comprendere a fondo la complessa rete di flussi energetici che attraversano gli edifici è il presupposto per una corretta progettazione e realizzazione degli stessi. 58

59 Grazie per l'attenzione! Pampeago - Fiemme Valley - Italy

Gli edifici a energia zero, gli aspetti essenziali Certificazione energetica degli edifici, rapporto 2013

Gli edifici a energia zero, gli aspetti essenziali Certificazione energetica degli edifici, rapporto 2013 SEMINARIO TECNICO La legge 90/2013 di recepimento nazionale della Direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica degli edifici Aspetti tecnici e normativi Gli edifici a energia zero, gli aspetti essenziali

Dettagli

EDIFICI A ENERGIA ZERO Il protocollo SACERT ZEB. Prof. Giuliano Dall O (Politecnico di Milano) Ing. Elisa Bruni (SACERT)

EDIFICI A ENERGIA ZERO Il protocollo SACERT ZEB. Prof. Giuliano Dall O (Politecnico di Milano) Ing. Elisa Bruni (SACERT) EDIFICI A ENERGIA ZERO Il protocollo SACERT ZEB AGOMENTI TRATTATI La Direttiva europea 31/2010 e gli edifici a energia quasi zero Elementi che caratterizzano le metodologie esistenti per gli edifici ZEB

Dettagli

Cologno Monzese, 20/09/2014 Concetto Net Zero Energy Buildings, limiti e calcolo

Cologno Monzese, 20/09/2014 Concetto Net Zero Energy Buildings, limiti e calcolo Cologno Monzese, 20/09/2014 Concetto Net Zero Energy Buildings, limiti e calcolo Annamaria Belleri EPBD 2010/31/EU (Energy Performance Building Directive ) L aggiornamento della direttiva sulle prestazioni

Dettagli

Uso dell acqua sostenibile: i nuovi paradigmi per gli edifici a energia zero

Uso dell acqua sostenibile: i nuovi paradigmi per gli edifici a energia zero CONVEGNO Acqua ed uso razionale dell energia Uso dell acqua sostenibile: i nuovi paradigmi per gli edifici a energia zero Prof. Giuliano Dall O Presidente del Comitato Scientifico MCE - Mostra Convegno

Dettagli

MICRO-COGENERAZIONE tecnologie e vantaggi delle fuel cell

MICRO-COGENERAZIONE tecnologie e vantaggi delle fuel cell MICRO-COGENERAZIONE tecnologie e vantaggi delle fuel cell Paolo Baggio - UNITN P. Baggio - Borgo - nov. 2013 1 Perché la Cogenerazione Co-generazione = produzione combinata di calore ed energia elettrica

Dettagli

Nearly Zero Energy Building (nzeb) e Zero Energy Building (ZEB). Definizioni e quadro normativo. Arch. Manlio Mazzon

Nearly Zero Energy Building (nzeb) e Zero Energy Building (ZEB). Definizioni e quadro normativo. Arch. Manlio Mazzon Nearly Zero Energy Building (nzeb) e Zero Energy Building (ZEB). Definizioni e quadro normativo. Arch. 2 Impatto ambientale 3 Consumi energetici finali 4 Italia: edificio medio 5 Fabbisogno per riscaldamento:

Dettagli

Integrazione architettonica del fotovoltaico ed autosufficienza energetica

Integrazione architettonica del fotovoltaico ed autosufficienza energetica Integrazione architettonica del fotovoltaico ed autosufficienza energetica Milano, 14 ottobre 2010 Net Zero Energy Building Net Zero Energy Building means a building where, as a result of the very high

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE DEL PARCO EDILIZIO NAZIONALE E LE DIRETTIVE EUROPEE SULL EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI. Fiera Milano 7 maggio 2014.

LA RIQUALIFICAZIONE DEL PARCO EDILIZIO NAZIONALE E LE DIRETTIVE EUROPEE SULL EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI. Fiera Milano 7 maggio 2014. LA RIQUALIFICAZIONE DEL PARCO EDILIZIO NAZIONALE E LE DIRETTIVE EUROPEE SULL EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI Fiera Milano 7 maggio 2014 La prestazione energetica ottimale degli edifici: la Direttiva

Dettagli

L'esigenza della gestione degli edifici dalla progettazione all'installazione ed al monitoraggio nel tempo

L'esigenza della gestione degli edifici dalla progettazione all'installazione ed al monitoraggio nel tempo L'esigenza della gestione degli edifici dalla progettazione all'installazione ed al monitoraggio nel tempo Federico Noris Istituto per le energie rinnovabili, EURAC Research, Bolzano Fasi monitoraggio

Dettagli

Forum SACERT dell Energia. NZEB: l edificio a energia quasi zero. Giuliano Dall O SACERT Politecnico di Milano

Forum SACERT dell Energia. NZEB: l edificio a energia quasi zero. Giuliano Dall O SACERT Politecnico di Milano Forum SACERT dell Energia NZEB: l edificio a energia quasi zero Giuliano Dall O SACERT Politecnico di Milano NZEB: l edificio a energia quasi zero - argomenti trattati Da dove nasce l idea dell edificio

Dettagli

Anteprima UNI TS 11300-3 Prestazioni energetiche degli edifici: climatizzazione estiva

Anteprima UNI TS 11300-3 Prestazioni energetiche degli edifici: climatizzazione estiva Anteprima UNI TS 11300-3 Prestazioni energetiche degli edifici: climatizzazione estiva Sala Consiglio della Camera di Commercio di Milano Palazzo Turati, via Meravigli 9/b, Milano Martedì 26 gennaio 2010

Dettagli

Nota: 3% sono i consumi energetici in Agricultura, Pesca, e altri usi Fonte: DG Energy 2012

Nota: 3% sono i consumi energetici in Agricultura, Pesca, e altri usi Fonte: DG Energy 2012 Arch. Rovena Xhaferi 16 ottobre 2015 Grosseto Comune di Grosseto La sfida energetica e Il parco immobiliare nazionale Trasporto Industria Edifici Nota: 3% sono i consumi energetici in Agricultura, Pesca,

Dettagli

ABB 28 Novembre 2013 Fonfazione FENICE Onlus Efficienza Energetica ABB

ABB 28 Novembre 2013 Fonfazione FENICE Onlus Efficienza Energetica ABB ABB 28 Novembre 2013 Fonfazione FENICE Onlus Efficienza Energetica ABB ABB Mondo: Italia 145.000 dipendenti in oltre 100 paesi 39 miliardi di dollari in ricavi (2012) Nata nel 1988 dalla fusione di società

Dettagli

A.I.T.I. Via Maestri del Lavoro, 19 33080 Porcia (PN), Tel. 0434 590729 fax 0434 923833 In collaborazione con

A.I.T.I. Via Maestri del Lavoro, 19 33080 Porcia (PN), Tel. 0434 590729 fax 0434 923833 In collaborazione con Verso il Near Zero Energy Building Diagnosi con termografia Supporto termografico ai collaudi Dott. Ing. Luca Papili STUDIO BOTTA & ASSOCIATI Direttiva 2010/31/UE Ing. Luca Papili STUDIO BOTTA & ASSOCIATI

Dettagli

IL RUOLO DELLE ICT NELL EDILIZIA SOSTENIBILE CERTIFICATA

IL RUOLO DELLE ICT NELL EDILIZIA SOSTENIBILE CERTIFICATA IL RUOLO DELLE ICT NELL EDILIZIA SOSTENIBILE CERTIFICATA Gianni Lazzari Distretto Tecnologico Trentino - Habitech L adozione della certificazione di sostenibilità ambientale in edilizia introduce nei processi

Dettagli

La diagnosi energetica e gli interventi di riqualificazione degli edifici

La diagnosi energetica e gli interventi di riqualificazione degli edifici La diagnosi energetica e gli interventi di riqualificazione degli edifici I professionisti e le imprese a confronto 25-26 Novembre 2015 Pépinièresd entreprisesespace AOSTA Prof. Ing. Daniele TESTI BETTER

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Efficienza Energetica: problematiche, possibilità,, sviluppi Marcello Capra Dipartimento per l Energia FAST, Fiera di Milano 26 maggio 2009 Il quadro di riferimento nazionale

Dettagli

Sviluppo di modelli per la realizzazione di interventi di efficienza energetica sul patrimonio immobiliare pubblico

Sviluppo di modelli per la realizzazione di interventi di efficienza energetica sul patrimonio immobiliare pubblico Accordo di Programma MiSE-ENEA Sviluppo di modelli per la realizzazione di interventi di efficienza energetica sul patrimonio immobiliare pubblico Un progetto della Ricerca di Sistema Elettrico Vincenzo

Dettagli

La prestazione energetica degli edifici: concetti base e metodi di valutazione

La prestazione energetica degli edifici: concetti base e metodi di valutazione La prestazione energetica degli edifici: concetti base e metodi di valutazione Vincenzo Corrado - Dipartimento Energia, Politecnico di Torino Introduzione La direttiva 2009/28/CE sulla Promozione dell

Dettagli

Edifici Efficienti ed Edifici "Net Zero" Cosa significa per il settore delle costruzioni?

Edifici Efficienti ed Edifici Net Zero Cosa significa per il settore delle costruzioni? Edifici Efficienti ed Edifici "Net Zero" Cosa significa per il settore delle costruzioni? Heinz Ossenbrink, Unità per l'energia Rinnovabile Centro Comune di Ricerca La Scienza al Servizio della Commissione

Dettagli

Termotecnica Pompe di Industriale

Termotecnica Pompe di Industriale Termotecnica Pompe di Industriale Calore Tecnologia in pompa di calore ad assorbimento a metano + energie rinnovabili: scenario, opportunità e applicazioni caratteristiche Massimo Ghisleni Responsabile

Dettagli

GLI ACCUMULI TERMICI A CAMBIAMENTO DI FASE

GLI ACCUMULI TERMICI A CAMBIAMENTO DI FASE GLI ACCUMULI TERMICI A CAMBIAMENTO DI FASE R. Lazzarin, M. Noro, L. Zamboni Dipartimento di Tecnica e Gestione dei sistemi industriali Università degli Studi di Padova CITTA SOSTENIBILE Convegno Climatizzazione

Dettagli

INGEGNERIA PER L'ENERGIA. Ingegneria ed Energia

INGEGNERIA PER L'ENERGIA. Ingegneria ed Energia INGEGNERIA PER L'ENERGIA Ingegneria ed Energia 1 Schools Architecture and Building Engineering Civil Engineering Environmental and Land Engineering Materials Engineering Mechatronics Engineering Telecommunications

Dettagli

Energy in Buildings and Communities

Energy in Buildings and Communities IEA Implementing Agreement Energy in Buildings and Communities Michele Zinzi, ENEA Giornata Nazionale IEA IA Ricerca Energetica e Innovazione in Edilizia ENEA, Roma, 27 febbraio 2015 Aspetti generali Fondato

Dettagli

La normativa italiana sull efficienza energetica degli edifici e focus sugli edifici ad energia quasi zero (NZEBs)

La normativa italiana sull efficienza energetica degli edifici e focus sugli edifici ad energia quasi zero (NZEBs) La normativa italiana sull efficienza energetica degli edifici e focus sugli edifici ad energia quasi zero (NZEBs) ing. Antonio Visentin Fondazione Fenice Onlus FENICE Green Energy Park Perché la normativa

Dettagli

Sezione 1: Norme relative al calcolo del fabbisogno globale di energia negli edifici (basate sui risultati ottenuti con le norme della sezione 2)

Sezione 1: Norme relative al calcolo del fabbisogno globale di energia negli edifici (basate sui risultati ottenuti con le norme della sezione 2) Sezione 1: Norme relative al calcolo del fabbisogno globale di energia negli edifici (basate sui risultati ottenuti con le norme della sezione 2) 15217:2007 15603:2008 pren 15429 15459:2008 TR 15615 Prestazione

Dettagli

il Master Cosa è A chi si rivolge I docenti

il Master Cosa è A chi si rivolge I docenti X edizione a.a. 2014-2015 il Master Cosa è Il master EFER - Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili - è un master universitario di II livello, finalizzato alla formazione di diverse figure

Dettagli

IX edizione a.a. 2013-2014

IX edizione a.a. 2013-2014 IX edizione a.a. 201-2014 1 Il Master Cosa è Il master EFER - Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili - è un master universitario di II livello, finalizzato alla formazione di diverse figure

Dettagli

Verso una edilizia ad energia zero: la nuova direttiva europea

Verso una edilizia ad energia zero: la nuova direttiva europea MADE EXPO 2010 Milano, 5 febbraio 2010 Verso una edilizia ad energia zero: la nuova direttiva europea Federico M. Butera, Politecnico di Milano Il parco edilizio nel 2050 Gran Bretagna Francia Use less

Dettagli

Reti distribuzione gas: quali vantaggi dall uso della tecnologia GAHP

Reti distribuzione gas: quali vantaggi dall uso della tecnologia GAHP Reti distribuzione gas: quali vantaggi dall uso della tecnologia GAHP Luigi Tischer Strategic Business Director Robur SpA 18 Aprile 2012 - Desenzano Obiettivo della presentazione: Fornire evidenze del

Dettagli

Cambiamenti climatici e Trentino: lavori in corso e opportunità future

Cambiamenti climatici e Trentino: lavori in corso e opportunità future PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Cambiamenti climatici e Trentino: lavori in corso e opportunità future Roberto Barbiero Dipartimento Protezione Civile e Infrastrutture roberto.barbiero@provincia.tn.it I cambiamenti

Dettagli

Benvenuti da ROTEX TOP SECRET SECRET INTERNAL USE ONLY PUBLIC. ROTEX è il marchio della Divisione Heating di Daikin Air Conditioning Italy Spa

Benvenuti da ROTEX TOP SECRET SECRET INTERNAL USE ONLY PUBLIC. ROTEX è il marchio della Divisione Heating di Daikin Air Conditioning Italy Spa Benvenuti da ROTEX Benvenuti da ROTEX TOP 1 TOP ROTEX Heating Systems GmbH Germany 2 2 Leggi e norme TOP Europa Italia Emilia Romagna 2002/91/CE Rendimento energetico edifici Dlgs 192/5 Dlgs 311/06 DAL

Dettagli

Le caratteristiche energetiche della regione Liguria e le prospettive per il futuro. Maria Fabianelli 11 Novembre 2011

Le caratteristiche energetiche della regione Liguria e le prospettive per il futuro. Maria Fabianelli 11 Novembre 2011 Le caratteristiche energetiche della regione Liguria e le prospettive per il futuro Maria Fabianelli 11 Novembre 2011 Le caratteristiche energetiche della Liguria La Liguria svolge una importante funzione

Dettagli

La nuova direttiva sull'efficienza energetica. Paolo Bertoldi

La nuova direttiva sull'efficienza energetica. Paolo Bertoldi La nuova direttiva sull'efficienza energetica Paolo Bertoldi L utilizzo dell energia è una fonte importante di emissioni Parte dei gas ad effetto serra 2008 Agricoltura 10% Industria 8% Rifiuti 3% Energia

Dettagli

PRESTAZIONI ENERGETICHE DEGLI EDIFICI E CERTIFICAZIONE - DOCET

PRESTAZIONI ENERGETICHE DEGLI EDIFICI E CERTIFICAZIONE - DOCET 1 PRESTAZIONI ENERGETICHE DEGLI EDIFICI E CERTIFICAZIONE - DOCET Ing. Lorenza Magnani lorenza.magnani@unipv.it 2 Direttiva Europea 2002/91/CE EPBD - Energy performance of buildings Articolo 1 Obiettivo:..

Dettagli

Tecnologie per le fonti di energia tradizionali e rinnovabili M4_ ENERGY DEMAND REDUCTION STRATEGIES: POTENTIAL IN NEW BUILDINGS AND REFURBISHMENT

Tecnologie per le fonti di energia tradizionali e rinnovabili M4_ ENERGY DEMAND REDUCTION STRATEGIES: POTENTIAL IN NEW BUILDINGS AND REFURBISHMENT M5 Tecnologie per le fonti di energia tradizionali e rinnovabili 1 Indice 1. // Introduzione 1.1. EPBD (Energy Performance Building Directive) gli nzeb 1.2. dove sono le RES (Fonti di energia rinnovabile)?

Dettagli

Tecniche di Solar Cooling

Tecniche di Solar Cooling Tecniche di Solar Cooling Motivazioni, principi di funzionamento, sistemi Marco Citterio ENEA Evoluzione dei consumi energetici nel settore Civile: ~29 MTep ~15 MTep Consumi di Energia Primaria: dati storici

Dettagli

Verso edifici a emissioni zero: utopia o percorso obbligato?

Verso edifici a emissioni zero: utopia o percorso obbligato? Verso edifici a emissioni zero: utopia o percorso obbligato? Giuliano Dall O Direttore Generale SACERT RIFUSIONE DIRETTIVA EPBD La direttiva EPBD è stata sottoposta a rifusione al fine di chiarire e semplificare

Dettagli

UTEE. Patto dei Sindaci e Smart Cities, rigenerare le città e riqualificare gli edifici. La sostenibilità per uscire dalla crisi

UTEE. Patto dei Sindaci e Smart Cities, rigenerare le città e riqualificare gli edifici. La sostenibilità per uscire dalla crisi Patto dei Sindaci e Smart Cities, rigenerare le città e riqualificare gli edifici UTEE UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA La sostenibilità per uscire dalla crisi arch. Gaetano Fasano Firenze 17 maggio

Dettagli

NUOVE OPPORTUNITA E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia

NUOVE OPPORTUNITA E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia NUOVE OPPORTUNITA E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia 22 GIUGNO 2016 l REBUILD I RIVA DEL GARDA La diagnosi energetica, strumento chiave per la riqualificazione

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Linee di sviluppo governative in tema di efficienza energetica Marcello Capra Dipartimento per l Energia EFFICIENZA ENERGETICA, POLITICHE TERRITORIALI E TELERISCALDAMENTO EGEA - Alba, 18 novembre 2011

Dettagli

Sistemi BEMS e gestione energetica evoluta degli edifici. 1 ottobre 2014

Sistemi BEMS e gestione energetica evoluta degli edifici. 1 ottobre 2014 Seminario formativo Sistemi BEMS e gestione energetica evoluta degli edifici Introduzione Bari ing. Pasquale Capezzuto 1 Efficienza energetica Energia chiave dello sviluppo sostenibile diritto strumentale

Dettagli

Produzione di energia da fonti rinnovabili e interventi di risparmio ed uso razionale dell energia nelle grandi strutture

Produzione di energia da fonti rinnovabili e interventi di risparmio ed uso razionale dell energia nelle grandi strutture Produzione di energia da fonti rinnovabili e interventi di risparmio ed uso razionale dell energia nelle grandi strutture Le grandi strutture dell edilizia, del commercio, della grande distribuzione e

Dettagli

Sostenibilità Ambientale: l Ospedale come utilizzatore e promotore di innovazione

Sostenibilità Ambientale: l Ospedale come utilizzatore e promotore di innovazione Sostenibilità Ambientale: l Ospedale come utilizzatore e promotore di innovazione Stefano Cordiner Università di Roma Tor Vergata cordiner@uniroma2.it Sostenibilità ambientale Le strutture sanitarie esplicano

Dettagli

Paolo Luigi Bizzozero IBM Tivoli Client Technical Professional Smarter Infrastructure

Paolo Luigi Bizzozero IBM Tivoli Client Technical Professional Smarter Infrastructure Paolo Luigi Bizzozero IBM Tivoli Client Technical Professional Smarter Infrastructure Green Infrastructure: gestione di un edificio sostenibile e risparmio energetico L edificio... Persona Organizzazione

Dettagli

TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE ENERGETICA DELLE BIOMASSE LEGNOSE

TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE ENERGETICA DELLE BIOMASSE LEGNOSE Progetto strategico n.iii Renerfor Conferenza finale Aosta 9 maggio 2013 TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE ENERGETICA DELLE BIOMASSE LEGNOSE Roberta ROBERTO ENEA Unità Tecnica Tecnologie Saluggia Conversione

Dettagli

ESCo Energy Service Company

ESCo Energy Service Company ESCo Energy Service Company Chi sono le ESCo. Le ESCo. (Energy Service Company) sono Società di Servizi Energetici (SSE) che realizzano progetti di ristrutturazione energetica finalizzati a ridurre al

Dettagli

Le politiche energetiche della Regione Emilia Romagna. Alberto Rossini Coordinatore ANCI Emilia-Romagna del PAES Valmarecchia

Le politiche energetiche della Regione Emilia Romagna. Alberto Rossini Coordinatore ANCI Emilia-Romagna del PAES Valmarecchia Le politiche energetiche della Regione Emilia Romagna Alberto Rossini Coordinatore ANCI Emilia-Romagna del PAES Valmarecchia Santarcangelo di Romagna 19 Febbraio 2015 Le politiche energetiche in Europa

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Ministero per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione italia degli innovatori

Ministero per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione italia degli innovatori Ministero per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione italia degli innovatori innovazione selezionata expo shanghai 2010 Progetto BINARIO Località Padova Utente commerciale Sistema teleclimatizzazione

Dettagli

Piani d'azione Locali in Europa e in Italia. Esempi.

Piani d'azione Locali in Europa e in Italia. Esempi. Piani d'azione Locali in Europa e in Italia. Esempi. Città in movimento Oltre 3.200 governi locali che negli ultimi 15 anni hanno aderito alla Campagna Europea a alla Carta di Aalborg. A Maggio la 6 Conferenza

Dettagli

BIPV, verso la Zero Energy House

BIPV, verso la Zero Energy House Efficienza Energetica negli Edifici Sabato 17 aprile 2010 BIPV, verso la Zero Energy House Net Zero Energy Building 2 Net Zero Energy Building means a building where, as a result of the very high level

Dettagli

EDIFICI A ENERGIA QUAZI ZERO VERSO IL 2020 Il roadshow per l efficienza energetica. Mediterranea

EDIFICI A ENERGIA QUAZI ZERO VERSO IL 2020 Il roadshow per l efficienza energetica. Mediterranea Il concetto di edificio NZEB ed i limiti di consumo energetico in area Mediterranea EDIFICI A ENERGIA QUAZI ZERO VERSO IL 2020 Il roadshow per l efficienza energetica Il concetto di edificio NZEB ed i

Dettagli

Figure professionali. «Edilizia sostenibile» ZEB DESIGNER. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali. «Edilizia sostenibile» ZEB DESIGNER. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «Edilizia sostenibile» ZEB DESIGNER GREEN JOBS Formazione e Orientamento ZEB DESIGNER La Direttiva 31 del 2010 stabilisce che gli Stati membri provvedano affinché entro il 31 dicembre

Dettagli

Valutazione costi/benefici delle scelte progettuali. Ing. Elisa Di Giuseppe Università Politecnica delle Marche

Valutazione costi/benefici delle scelte progettuali. Ing. Elisa Di Giuseppe Università Politecnica delle Marche Valutazione costi/benefici delle scelte progettuali Ing. Elisa Di Giuseppe Università Politecnica delle Marche Il contesto normativo: La direttiva 2010/31/CE Priorità del passato Contenimento consumi energetici

Dettagli

ENERBUILD WP 5.3 Killer Arguments and opportunities. Ventilazione. Paolo Baggio Univ. Di Trento

ENERBUILD WP 5.3 Killer Arguments and opportunities. Ventilazione. Paolo Baggio Univ. Di Trento ENERBUILD WP 5.3 Killer Arguments and opportunities Ventilazione Paolo Baggio Univ. Di Trento Overview dei problemi di ventilazione nelle residenze Gli edifici ad alte prestazioni sono edifici a tenuta

Dettagli

Qualificazione degli esperti in efficienza energetica negli edifici: Livello 6

Qualificazione degli esperti in efficienza energetica negli edifici: Livello 6 Qualificazione degli esperti in efficienza energetica negli edifici: Livello 6 REQUISITI MINIMI DI ACCESSO E CORSI E LEARNING/VIDEO LEZIONI DISPONIBILI CONOSCENZE CONTENUTI FORMATIVI SUGGERITI PER APPROFONDIMENTI..

Dettagli

Domotica e risparmio energetico

Domotica e risparmio energetico Corso DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Docente: Ing. Luca Romanelli Mail: romanelli@baxsrl.com Domotica e risparmio energetico La domotica nella normativa europea Un occhiata alla

Dettagli

RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO

RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Accordo di Programma MSE-ENEA pag. 1 di 9 Tema di ricerca : Determinazione dei fabbisogni e dei consumi energetici dei sistemi edificio-impianto, in particolare nella stagione estiva e per uso terziario

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica

Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica Corso di Impatto ambientale Modulo Pianificazione Energetica a.a. 2012/13 Prof. Ing. Francesco

Dettagli

I nuovi incentivi per le rinnovabili elettriche e termiche e per l'efficienza energetica: stato dell arte e prospettive

I nuovi incentivi per le rinnovabili elettriche e termiche e per l'efficienza energetica: stato dell arte e prospettive I nuovi incentivi per le rinnovabili elettriche e termiche e per l'efficienza energetica: stato dell arte e prospettive Unità Tecnica Efficienza Energetica -UTEE Sommario Indicatori economici e energetici

Dettagli

Il Campus Universitario di Savona come modello di distretto energetico intelligente e sostenibile

Il Campus Universitario di Savona come modello di distretto energetico intelligente e sostenibile CONVEGNO: PROPOSTE GREEN PER L ECONOMIA E IL LAVORO IN LIGURIA Il Campus Universitario di Savona come modello di distretto energetico intelligente e sostenibile Stefano Bracco Università degli Studi di

Dettagli

La Macchina del Clima

La Macchina del Clima Il Piano Energetico Ambientale della Provincia di Bologna Emanuele Burgin - Porretta, 18 marzo 2006 Evaporation Precipitation Sea Ice Oceans Biosphere Run-off Soil Moisture La Macchina del Clima Radiazione

Dettagli

AREE INDUSTRIALI: OPPORTUNITA,

AREE INDUSTRIALI: OPPORTUNITA, LA GESTIONE DELL ENERGIA NELLE AREE INDUSTRIALI: OPPORTUNITA, STRUMENTI, INCENTIVI. Ing. Maria-Anna Segreto mariaanna.segreto@enea.it Tel. +39 051 6098624 DIRETTIVA EUROPEA 2010/31/UE E risaputo che i

Dettagli

Sistemi di gestione dell energia e Green Building:

Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Sistemi di gestione dell energia e Green Building: Marzo 2014 Marco Mari I temi trattati 1. Tendenze e orientamenti europei 2. La garanzia per la committenza: UNI CEI 11352:2010 Requisiti per le ESCO 1.

Dettagli

09.11.2011. Pandora: climate change ed edifici sostenibili

09.11.2011. Pandora: climate change ed edifici sostenibili 09.11.2011 Pandora: climate change ed edifici sostenibili La direttiva 2010/31/UE Obiettivo: edifici a energia quasi zero La Direttiva promuove il miglioramento della prestazione energetica degli edifici

Dettagli

Risparmio e Certificazione Energetica per la Regione Lombardia

Risparmio e Certificazione Energetica per la Regione Lombardia Risparmio e Certificazione Energetica per la Regione Lombardia Legge Regionale della Lombardia D.G.R. 5018 "Disposizioni inerenti all'efficienza energetica in edilizia Metodo di calcolo e Normative Finalità

Dettagli

Gruppo di Misure Meccaniche e Termiche Università Politecnica Delle Marche Dipartimento di Meccanica

Gruppo di Misure Meccaniche e Termiche Università Politecnica Delle Marche Dipartimento di Meccanica Gruppo di Misure Meccaniche e Termiche Università Politecnica Delle Marche Dipartimento di Meccanica Composizione del gruppo Coordinatore: prof. E.P.Tomasini 2 Professori di I fascia; 2 Ricercatori (idonei

Dettagli

Progetto HEAT4U: risultati del primo anno di attività e prossimi step

Progetto HEAT4U: risultati del primo anno di attività e prossimi step Progetto HEAT4U: risultati del primo anno di attività e prossimi step Luigi Tischer Coordinatore del Progetto HEAT4U HEAT4U: Il Progetto La sfida europea Nella UE l edilizia è il settore che consuma la

Dettagli

Convegno CIPRA: Alpi e innovazione: Cavalese verso l autosufficenza energetica

Convegno CIPRA: Alpi e innovazione: Cavalese verso l autosufficenza energetica Convegno CIPRA: Alpi e innovazione: Cavalese verso l autosufficenza energetica dr. Sergio Finato Assessore all Ambiente e Territorio del Comune di Cavalese Tesero, sabato 21 luglio 2012 1 LE BIOMASSE LEGNOSE

Dettagli

IL SUPPORTO DELLE NORME TECNICHE PER IL MIGLIORAMENTO. Anna Martino

IL SUPPORTO DELLE NORME TECNICHE PER IL MIGLIORAMENTO. Anna Martino IL SUPPORTO DELLE NORME TECNICHE PER IL MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA EFFICIENZA ENERGETICA IN EDILIZIA Anna Martino 21 marzo 2013 Castelnuovo del Garda I a Conferenza Nazionale Poliuretano Espanso Rigido

Dettagli

Innovazione per lo sviluppo della filiera geotermica Sara Picone Piattaforma Energia e Ambiente

Innovazione per lo sviluppo della filiera geotermica Sara Picone Piattaforma Energia e Ambiente Innovazione per lo sviluppo della filiera geotermica Sara Picone Piattaforma Energia e Ambiente Geotermia a bassa entalpia: i fattori per lo sviluppo del mercato e della filiera Bologna, 14 novembre 2014

Dettagli

Ettore Cinarelli, Margherita Converso Golder Associates Srl www.golder.it

Ettore Cinarelli, Margherita Converso Golder Associates Srl www.golder.it Smart building: il miglioramento dell efficienza energetica in edifici civili e del terziario mediante la gestione, il monitoraggio e la supervisione degli impianti Ettore Cinarelli, Margherita Converso

Dettagli

Gli impianti solari negli Zero Energy Building

Gli impianti solari negli Zero Energy Building Gli impianti solari negli Zero Energy Building Ing. Marcello Aprile Politecnico di Milano Dipartimento di Energia (BEES) Schema dell intervento Contesto normativo alla luce: (a) del decreto legislativo

Dettagli

Efficienza energetica e integrazione delle rinnovabili nei cicli produttivi

Efficienza energetica e integrazione delle rinnovabili nei cicli produttivi Efficienza energetica e integrazione delle rinnovabili nei cicli produttivi Mario Motta Dipartimento di Energia, Politecnico di Milano Efficienza energetica: scenari, casi d'eccellenza e opportunità Camera

Dettagli

Autosufficienza energetica: un idea che nasce da lontano

Autosufficienza energetica: un idea che nasce da lontano Autosufficienza energetica: un idea che nasce da lontano Low Energy House (case a basso consumo) tutti gli edifici con prestazioni energetiche sensibilmente migliori rispetto a quelle minime previste dalle

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA

EFFICIENZA ENERGETICA EFFICIENZA ENERGETICA Profilo aziendale Nata nel 1986 come azienda artigiana per lo sviluppo di impianti tecnologici industriali, NUOVA ELETTRICA garantisce affidabilità e professionalità, unitamente all

Dettagli

Efficienza energetica negli edifici La fonte rinnovabile più abbondante e più a buon mercato

Efficienza energetica negli edifici La fonte rinnovabile più abbondante e più a buon mercato LEAF Meeting Efficienza energetica e fonti rinnovabili 26 febbraio 2010 Efficienza energetica negli edifici La fonte rinnovabile più abbondante e più a buon mercato Federico M. Butera, Politecnico di Milano

Dettagli

WORKSHOP CHI SIAMO CASACLIMA: UNA RISPOSTA SOSTENIBILE AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. Matteo Mazzolini Udine, 22 novembre 2012

WORKSHOP CHI SIAMO CASACLIMA: UNA RISPOSTA SOSTENIBILE AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. Matteo Mazzolini Udine, 22 novembre 2012 WORKSHOP CASACLIMA: UNA RISPOSTA SOSTENIBILE AI CAMBIAMENTI CLIMATICI Matteo Mazzolini Udine, 22 novembre 2012 CHI SIAMO 2006 Nasce per iniziativa della Provincia di Udine e della Commissione Europea Struttura

Dettagli

L efficienza energetica degli edifici: un dovere e un opportunità per tutti

L efficienza energetica degli edifici: un dovere e un opportunità per tutti L efficienza energetica degli edifici: un dovere e un opportunità per tutti AUTORE: Vincenzo Corrado, Dipartimento Energia, Politecnico di Torino Introduzione L'Unione Europea ha stabilito ambiziosi obiettivi

Dettagli

certificazione indipendente LEED Leadership in Energy and Environmental Design i cui parametri stabiliscono precisi criteri di progettazione e

certificazione indipendente LEED Leadership in Energy and Environmental Design i cui parametri stabiliscono precisi criteri di progettazione e Protocollo d intesa tra Provincia autonoma di Bolzano e Provincia autonoma di Trento sui temi dell edilizia sostenibile, della produzione energetica da fonti rinnovabili e della mobilità sostenibile La

Dettagli

Il programma e le prospettive della Regione del Veneto. Assessorato allo Sviluppo Economico ed Energia. SEZIONE ENERGIA Verona, 29 Ottobre 2015

Il programma e le prospettive della Regione del Veneto. Assessorato allo Sviluppo Economico ed Energia. SEZIONE ENERGIA Verona, 29 Ottobre 2015 L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO NELLE PMI: RISORSE E OPPORTUNITA L efficienza energetica e le fonti rinnovabili come strumenti di crescita per le imprese e il territorio: percorsi e finanziamenti Il programma

Dettagli

Laboratorio di sistemi elettrici per le energie rinnovabili LASEER Prof. Ing. Daniele Menniti

Laboratorio di sistemi elettrici per le energie rinnovabili LASEER Prof. Ing. Daniele Menniti Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale DIMEG Laboratorio di sistemi elettrici per le energie rinnovabili LASEER Prof. Ing. Daniele Menniti and Nicola Sorrentino (RC), Anna Pinnarelli

Dettagli

simultaneamente produrre e scambiare energia dando forma ad una nuova architettura economica e sociale, sostenibile ed autosufficiente.

simultaneamente produrre e scambiare energia dando forma ad una nuova architettura economica e sociale, sostenibile ed autosufficiente. Quando milioni di microimpianti domestici saranno connessi alla rete ogni persona potrà simultaneamente produrre e scambiare energia dando forma ad una nuova architettura economica e sociale, sostenibile

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

Le azioni di Enel per la sostenibilità energetica

Le azioni di Enel per la sostenibilità energetica Le azioni di Enel per la sostenibilità energetica Franco Donatini Resp. Rinnovabili Politiche di Ricerca e Sviluppo Enel I&I S.p.A Ravenna, 1 ottobre 2010 Il problema epocale La sfida del cambio climatico

Dettagli

LE ISOLE ENERGETICHE TERRITORIALI TRAMITE PIATTAFORMA TECNOLOGICA SMART GRID (competenza su un raggio di 5-20 km)

LE ISOLE ENERGETICHE TERRITORIALI TRAMITE PIATTAFORMA TECNOLOGICA SMART GRID (competenza su un raggio di 5-20 km) LE ISOLE ENERGETICHE TERRITORIALI TRAMITE PIATTAFORMA TECNOLOGICA SMART GRID (competenza su un raggio di 5-20 km) La gestione delle acque potabili, delle acque di scarico, dei rifiuti, delle biomasse e

Dettagli

L'efficienza dell'involucro degli edifici in legno

L'efficienza dell'involucro degli edifici in legno ARCA, marchio di qualità per gli edifici in legno 7 ottobre 2011 MADE Rho (MI) L'efficienza dell'involucro degli edifici in legno prof. ing. Paolo Baggio Università di Trento Efficienza Energetica Le motivazioni

Dettagli

KLIMAENERGY 2016 Il ruolo delle energie pulite dopo la Conferenza di Parigi COP21. Edoardo Zanchini Vicepresidente nazionale

KLIMAENERGY 2016 Il ruolo delle energie pulite dopo la Conferenza di Parigi COP21. Edoardo Zanchini Vicepresidente nazionale KLIMAENERGY 2016 Il ruolo delle energie pulite dopo la Conferenza di Parigi COP21 Edoardo Zanchini Vicepresidente nazionale Alla COP21 di Parigi è stato raggiunto uno storico accordo internazionale sul

Dettagli

Sfruttare il territorio Le ragioni di una scelta energetica

Sfruttare il territorio Le ragioni di una scelta energetica Sfruttare il territorio Le ragioni di una scelta energetica SFISP Centro card. Urbani, Zelarino Venezia 17 marzo 2009 Arturo Lorenzoni Introduzione Il settore energetico ha un incidenza di primaria importanza

Dettagli

Verso i Nearly Zero Energy Buildings in Italia

Verso i Nearly Zero Energy Buildings in Italia Verso i Nearly Zero Energy Buildings in Italia Michele Zinzi, Gaetano Fasano, Stefano Agnoli ENEA Indice Introduzione ENEA UTEE Il quadro normativo EU Il quadro normativo nazionale Evoluzione dei consumi

Dettagli

Newsletter 1 Il Progetto Class 1 e i suoi principali obiettivi

Newsletter 1 Il Progetto Class 1 e i suoi principali obiettivi Newsletter 1 Il Progetto Class 1 e i suoi principali obiettivi Il Progetto Class 1 Il progetto Class 1 è focalizzato sull ottimizzazione dei sistemi energetici sostenibili in comunità locali, attraverso

Dettagli