Sommario n Gennaio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sommario n. 84 - Gennaio 2015"

Transcript

1

2 RAEE Storie di riciclo Riciclo pavimentazioni stradali: Italia agli ultimi posti in Europa Ambiente e Società Sommario n Gennaio 2015 Riciclo Pneumatici Fuori Uso (PFU), un tecno-business per gli Emirati Arabi Un progetto del WEEE FORUM per comporre la mappa europea delle materie prime seconde Rinvio SISTRI e nuovo MUD per il 2015 Raccolta lampadine esauste: superate le 2000 tonnellate nel 2014 Energie rinnovabili Pannelli solari in vetro: illuminazione + autonomia energetica Auto elettriche, un business da180 miliardi di dollari ABB e VOLVO per un sistema di ricarica standard per autobus elettrici Tecnologie per Smart Cities: aziende in vetrina a EXPO 2015 Il futuro della tutela ambientale? Nelle mani dei governi locali e della società civile I Trend - High Tech tra ieri e domani - Cosa ci aspetta nel 2015? Risparmiare energia in cucina con la guida Top Ten di WWF Eco - consigli in cucina Gli Speciali 19 La creatività, il merito, la sfida e la crisi nel racconto di Einstein Annamaria Testa Università Luigi Bocconi Domenico Netti Presidente SCM Academy In Primo Piano Condividere il know how per incrementare l efficienza delle aziende e per aiutarle a competere nel mercato globale Lo scambio di conoscenza, il confronto con le realtà imprenditoriali di altri Paesi, il trasferimento ai giovani, e non solo, di obiettivi e competenze: questi sono i principi che hanno dato vita alla SCM Academy, Associazione senza fini di lucro, nata per iniziativa di Domenico Netti, che nell'arco della propria esperienza di manager in campo nazionale ed internazionale, ha costituito associazioni di logistica in numerosi Paesi per favorire gli scambi con le imprese italiane. La sfida è rendere più competitive le aziende, non attraverso il taglio di costi e servizi o la delocalizzazione produttiva, ma mediante l introduzione di innovazioni tecnologiche ed organizzative. Il primo obiettivo è incrementare la produzione in Italia, a scapito della delocalizzazione spesso immotivata, aumentando la capacità delle aziende di esportare la tecnologia o il made in Italy, ripristinando le potenzialità storiche delle imprese italiane (il prossimo scambio di know how avverrà presso il Politecnico Statale di Mosca, nel corso del seminario condotto da Domenico Netti sulle potenzialità delle imprese italiane). Il secondo obiettivo è l inserimento di giovani diplomati o laureati nella gestione della Supply Chain, attraverso percorsi formativi e stage in azienda, sia in Italia che all estero. Uno degli strumenti per raggiungere i due obiettivi sopra citati è la formazione di Gruppi di Lavoro, in cui esperti di aziende private e pubbliche si riuniscono per individuare processi e tecnologie innovative atti a ridurre i costi e gli impatti ambientali, senza penalizzare i servizi. L'altro, non meno importante, è l'organizzazione di corsi di formazione e master di alta specializzazione nella gestione della Supply Chain tenuti da manager italiani e stranieri, protagonisti dell'evoluzione della Supply Chain in campo internazionale. RELOADER, che condivide i principi e le iniziative della SCM Academy, dà il benvenuto a Domenico Netti nel proprio Comitato Tecnico Scientifico. RELOADER Magazine n gennaio 2015 Viale Carlo Felice 89 Tel: Fax: Roma

3 RELOADER Magazine - Gennaio Riciclo Pneumatici Fuori Uso (PFU), un tecno-business per gli Emirati Arabi Il mega impianto di Sharjah ricicla pneumatici al giorno In tema di tecnologie avanzate, ci si è riferiti per lungo tempo solo al mondo occidentale, con l unica eccezione per il Giappone. Poi sono venuti alla ribalta Paesi come l India e la Cina, ma non si è parlato mai dei Paesi mediorientali, da sempre associati all idea di rigida conservazione, se non altro dal punto di vista religioso e, in generale, di visione poco evolutiva della vita e della società. E invece si scopre che gli Emirati Arabi non hanno niente da invidiare all Occidente, quanto meno dal punto di vista dello sviluppo sostenibile e della recycling economy. Lo testimonia il complesso per la gestione dei rifiuti Bee ah di Sharjah: fondato nel 2007 con gli obiettivi di portare a zero i rifiuti conferiti in discarica, riconvertendoli al 100% per abbassare i costi delle materie prime, sta trasformando gli Emirati nella capitale ambientale del Medio Oriente. E un impianto, alimentato completamente con energie rinnovabili, che tratta diversi generi di rifiuto, ma colpisce in particolare la tecnologia di avanguardia che viene usata per il recupero e riciclo dei pneumatici giunti a fine vita. Sottoponendo la componente di gomma a processi criogenici, si ottiene una polvere che può essere subito riutilizzata Progettato dall architetto Zaha Hadid, il nuovo futuribile quartier generale di Bee ah, si avvale di soluzioni avanzate per ridurre gli impatti ambientali in termini di strutture, approvvigionamento energetico da rinnovabili, ambienti di lavoro e capacità di interazione tra visitatori e staff. RAEE o lavorata per formare piastrelle, adatte ad un ampia gamma di applicazioni nel campo della pavimentazione. Nel corso del processo si usa azoto liquido per congelare istantaneamente i pneumatici a 196 C e rendere la gomma tanto fragile da poter essere frantumata come vetro da appositi macchinari. Il prodotto finale è un granulato composto da briciole che variano tra gli 0,6 e i 4 mm di diametro. Parte di questo composto è poi impiegato per la realizzazione di piastrelle. Dunque il Medio Oriente esprime un cambiamento di visione. Lo si può dedurre anche dal logo della società di trattamento che cita leading environmental change. Un altro segnale: in azienda ci sono due donne in posizioni manageriali. E non è poco. M.M. Meera Taryam Director Environment Services & Education Nada Taryam Senior Projects Manager I PFU in Italia La maggior parte dei pneumatici fuori uso italiani è gestita dal sistema Ecopneus, società senza scopo di lucro, che conta 27 aziende di frantumazione autorizzate e 11 impianti per la valorizzazione energetica dei PFU (interi o frantumati) come combustibili alternativi per la produzione di energia. Questa avviene prevalentemente in impianti per la produzione di cemento autorizzati al co incenerimento di PFU nei processi produttivi. Granulo e polverino recuperati dalle aziende di trattamento vengono venduti nel mercato nazionale e internazionale che utilizza granuli di gomma vulcanizzata. L'acciaio viene riciclato in acciaieria. Dal settembre del 2011 ad oggi, sono oltre le tonnellate di Pneumatici Fuori Uso raccolte e avviate a recupero fino ad oggi da Ecopneus, da cui è stato possibile ottenere campi da gioco, asfalti "silenziosi", aree gioco per bambini, arredo urbano, energia e tanto altro ancora. A dicembre 2013 erano esattamente tonnellate quelle gestite da Ecopneus: da più di due anni, ogni giorno, 645 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso raccolte e trattate tante da formare ogni giorno una fila lunga 40 km dal peso pari a tre Boeing 787. Nel rapporto di sostenibilità 2013 di Ecopneus, elaborato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, si legge: Emissioni per 347 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti evitate grazie all utilizzo di gomma riciclata al posto di gomma vergine; 3,2 miliardi kwh di energia risparmiata; 1,3 milioni di m 3 d acqua non consumata nel ciclo produttivo della gomma vergine, dell acciaio e degli altri componenti dei pneumatici.

4 RELOADER Magazine - Gennaio RELOADER Magazine - Gennaio Rinvio SISTRI e nuovo MUD per il 2015 Raccolta lampadine esauste: superate le 2000 tonnellate nel 2014 Il Milleproroghe 2015 (Dl 192/2014), Dalle tonnellate di lampadine a fine vita, raccolte scaturito dalla riunione del Consi dal Consorzio Ecolamp in tutto il territorio nazionale, è glio dei Ministri del 24 dicembre stato recuperato oltre il 90% di plastica, vetro e metalli e scorso, contiene l'atteso ed ennesi sottratto alla dispersione nell'ambiente il mercurio pre mo rinvio dell'entrata in operatività sente in piccole quantità. Sono oltre 835 (+24 per cento) del Sistema SISTRI (Sistema di con le tonnellate di sorgenti luminose gestite da Ecolamp trollo della Tracciabilità dei Rifiuti). dall'inizio dell'anno al 21 dicembre scorso. I primi dati Il decreto rinvia al 31 dicembre 2015 previsionali di chiusura del 2014 dicono, tuttavia, che l'applicazione delle sanzioni, per la porzione più lasciare tempo al Ministero dell'am consistente di L Europa ha un disperato bisogno di conoscere quanto e quali sono i materiali presenti nel consentirà di sviluppare strategie di investimento sul tema delle materie prime e biente di valutare eventuali alternative all'attuale sistema. Quindi, le rifiuti da sorgenti luminose la miniera urbana costituita dai diversi mi dell efficienza delle risorse. imprese potranno utilizzare fino al gestite da Eco lioni di tonnellate di rifiuti generati dai consu 31 dicembre 2015 l'attuale sistema lamp, il 59 per matori continentali. Ecco perché, nell ambito cartaceo di tracciabilità dei rifiuti, cento, è ancora dei programmi di innovazione Horizon 2020 è stata lanciata una call relativa a questo importante tema. Tra le numerose proposte giunte alla Commissione Europea, è stato il WEEE Forum, associazione europea dei principali sistemi collettivi dei produttori di apparecchi elettrici ed elettronici, ad aggiudicarsi un finanziamento di 3,2 milioni di Euro per realizzare questo progetto che è iniziato in questo gennaio e prende il nome di ProSUM (Prospecting Secondary Urban Mine). Analizzerà i principali flussi di rifiuti generati in Europa (tra questi ovviamente anche i RAEE), studierà le dinamiche con cui tali flussi si modificano nel corso del tempo in funzione dei prodotti immessi sul mercato, effettuerà campionamenti statistici e verifiche sul campo per valutare la reale composizione dei rifiuti, le tipologie di materiali e le sostanze in essi contenuti. Verrà quindi realizzata una base di conoscenza che sarà fruibile da tutti gli operatori economici e dalle istituzioni europee, che Il WEEE Forum è un'associazione europea di 39 consorzi nazionali di raccolta e recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici. Intende essere una piattaforma per la cooperazione e lo scambio di migliori pratiche, al fine di ottimizzare l'efficacia delle operazioni delle organizzazioni associate e favorire la ricerca dell'eccellenza e il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali. Il progetto, che prevede anche un contributo da parte del Consorzio ReMedia, è coordinato dal WEEE Forum e si avvale della collaborazione dei più importanti istituti di geologia europei, di EuroGeoSurveys e di prestigiose università quali la Technical University di Delft, la Chalmers University e la United Nations University. (Fonte: Consorzio ReMedia) ossia potranno usare i registri di carico e scarico, aggiornare il catasto rifiuti e mantenere le consuete modalità di registrazione della movimentazione. Restano in vigore le sanzioni relative al tradizionale sistema di tracciabilità. Lo stesso decreto fa scattare dal 1 febbraio 2015 le sanzioni per mancata iscrizione ed omesso pagamento del contributo SISTRI. A causa dello slittamento dell'applicazione del SISTRI, è stato previsto un nuovo MUD (Modello Unico di Dichiarazione ambientale) per l'anno Il nuovo modello sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare entro il 30 aprile di ogni anno, con riferimento all'anno precedente e sino alla piena entrata in operatività del SISTRI. una volta da attribuire ai conferimenti dei professionisti del settore illuminotecnico, che utilizzano i diversi servizi gratuiti e volontari messi a disposizione dal Consorzio. 536 tonnellate di lampadine sono state raccolte, al 21 dicembre, attraverso Extralamp, il servizio di ritiro gratuito a domicilio, per gli installatori con più di 100 chili di materiale da consegnare, che conta oggi poco meno di iscritti. 377 sono le tonnellate conferite presso i 35 Collection Point a titolo completamente gratuito, mentre oltre 271 tonnellate provengono dai 61 Grandi Centri, punti autorizzati al ritiro e allo stoccaggio delle sorgenti luminose, convenzionati con il Consorzio. Un canale, quest'ultimo, introdotto a fine 2012, ma cresciuto rapidamente, tanto da registrare nel 2014 un incremento della raccolta pari al 54 per cento, rispetto all'anno precedente.

5 RELOADER Magazine - Gennaio RELOADER Magazine - Gennaio Nuove tecnologie per il fotovoltaico Energie rinnovabili Pannelli solari trasparenti, lamine in fibra di vetro applicabili su porte, finestre e persino come rivestimenti esterni di grandi palazzi, e capaci di generare energia per gli immobili. E la più recente innovazione, già in commercio, nel settore Auto elettriche, un business da180 miliardi di dollari Pannelli solari in vetro: illuminazione + autonomia energetica delle rinnovabili. Il vetro fotovoltaico trasparente, oltre a produrre elettricità, consente l'ingresso della luce del sole all'interno, impedendo al contempo la penetrazione dei raggi UVA nocivi e delle radiazioni infrarosse. Si tratta di pannelli fotovoltaici dallo spessore di circa 9 millimetri capaci di generare circa 95 watt. In realtà non si tratta di prestazioni particolarmente performanti, specie se si considera che la capacità di conversione è del 6,8%, contro il 10 20% dei pannelli tradizionali. Tuttavia il vantaggio c è: oltre al fatto che il vetro fotovoltaico permette di produrre energia senza consumi né spese, la vera forza delle lamine sta nella capacità di lasciarsi attraversare dalla luce solare, senza assorbirla o respingerla, e ciò permette di ridurre le spese di riscaldamento e illuminazione del'edificio in cui esse vengono applicate. È possibile anche scegliere un grado di trasparenza del 10%, 20% o 30% in base alla luminosità richiesta e così controllare il livello di illuminazione all'interno. Di recente si è realizzato pure un pavimento fotovoltaico percorribile antiscivolo e già disponibile sul mercato. M. T. Collaborazione sancita tra ABB, gruppo da tempo impegnato nello sviluppare tecnologie per l energia e l automazione, e Volvo Buses, uno dei più importanti costruttori di autobus al mondo. L obiettivo è quello di realizzare un sistema urbano di ricarica rapido e standardizzato per autobus elettrici e ibridi, mediante sistemi con connessione automatica dall alto, installati in corrispondenza delle fermate, nonché sistemi via cavo per la ricarica notturna. La collaborazione porrà l accento soprattutto sulla standardizzazione del sistema di ricarica rapida automatica, compresi i protocolli di comunicazione con l infrastruttura di ricarica, l interfaccia elettrica e le specifiche dei sistemi di ricarica con connessione automatica Un affare globale del valore di quasi 180 miliardi di dollari (134 miliardi di euro): questo il valore stimato delle vendite di auto elettriche pure o ibride da qui a dieci anni. Lo ha calcolato l istituto di ricerca IDTechEx, compilando un approfondito report , dal quale emergono le condizioni sulla base delle quali tale risultato potrà essere raggiunto. E queste condizioni sono quelle di una mezza rivoluzione, di una completa reinvenzione di un settore che al momento vale decisamente meno del suo potenziale. Per arrivare a vendere l equivalente di 180 miliardi, sostiene l analisi, l industria dovrà infatti sviluppare tecnologie come i motori integrati nelle ruote, le batterie a base di litio e nuovi materiali, le celle a combustibile, ma anche i supercondensatori, le batterie strutturali da usare come carrozzeria, i motori commutati a riluttanza o evoluti sistemi di ricarica, raccolta di energia (ad esempio tramite gli ammortizzatori o i pannelli solari) e di recupero del calore. Insomma, un vero e proprio cambio di prospettiva e un tuffo nel futuro, che però può tramutarsi in una montagna di ricavi. ABB e VOLVO progettano un sistema di ricarica standard per autobus elettrici dall alto. Lo standard di ricarica si baserà su sistemi di ricarica rapida in corrente continua recentemente adottati per le auto e che a vranno la prerogativa di assicurare la massima sicurezza. Il primo frutto di questa collaborazione è previsto per il 2015 e interesserà i trasporti pubblici in Lussemburgo.

6 RELOADER Magazine - Gennaio RELOADER Magazine - Gennaio Storie di Riciclo Peccato che questa non sia una bella storia di riciclo, ma anche quelle brutte vanno raccontate, affinché si trovino soluzioni. Nel riciclo delle pavimentazioni stradali, l Italia è al terz ultimo posto in Europa. Dallo studio condotto dall Associazione I- taliana Bitume e Asfalto Stradale, SITEB, emerge infatti che l Italia ricicla solo il 20% del fresato d asfalto disponibile, con grave spreco di risorse economiche. Peggio fanno solo la Repubblica Ceca (18%) e la Turchia (3%). La media europea tocca invece il 60%. Molto meglio di noi fanno la Germania (90% di riciclo), Ungheria (90%), Regno Unito (80%), Francia (64%), Belgio (61%), Svizzera (48%) e Slovenia (26%). Il fresato, oltre a possedere elevate caratteristiche tecniche e ad essere totalmente riutilizzabile nelle costruzioni stradali, possiede un notevole valore economico. Secondo le stime del Siteb il totale recupero dei 10 milioni di tonnellate di fresato d'asfalto prodotte annualmente genererebbe un risparmio economico di risorse pari a 500 milioni di euro (valore della sola materia prima sostituita, senza contare i costi dell'eventuale smaltimento in discarica), evitando la produzione di bitume e le emissioni di tre raffinerie di medie dimensioni e dal traffico prodotto da autocarri, nonché il depauperamento di alcuni milioni di metri cubi di terreno dalle cave di prestito sul territorio nazionale. A questo punto è opportuno capire perché succede questo. Secondo l'art. Riciclo pavimentazioni stradali: Italia agli ultimi posti in Europa 184 bis del DLgs 182/06 ha le caratteristiche di un sottoprodotto, vale a dire originato da un processo produttivo il cui scopo non è la produzione di questa sostanza, la certezza del suo riutilizzo e la valenza economica del materiale. Nonostante ciò esso viene considerato dalla Pubblica Amministrazione un rifiuto speciale, sicché: il complesso regime autorizzatorio e il pregiudizio di tecnici e progettisti che curano le gare d appalto o- stacolano il riciclo del fresato d asfalto, limitandone l impiego e provocando danni al territorio e alle casse degli Enti pubblici, spiega Stefano Ravaioli, direttore Siteb. Troppo spesso la normativa nazionale si presta a differenti interpretazioni da parte degli Enti e delle Regioni che disorientano gli operatori del settore, creando uno scenario incerto; è paradossale che proprio nel Paese in cui c è maggiore disponibilità di fresato, in cui l inquinamento da catrame non esiste (bitume e catrame sono 2 sostanze ben diverse) e quindi il fresato d asfalto è riciclabile al 100%, si faccia il possibile per ostacolarne anziché incentivarne il recupero. Esaustivo e cristallino. Dunque vale la pena di fare qualcosa. M. P.

7 RELOADER Magazine - Gennaio RELOADER Magazine - Gennaio Il progetto Rise2Up porterà a Milano aziende e tecnologie che puntano a rendere più sostenibili, vivibili e fruibili le città del futuro Ambiente e società Tecnologie per Smart Cities: aziende in vetrina a EXPO 2015 La sfida delle Smart Cities a EXPO 2015 Sostenibilità, gestione delle risorse e best mentificazione e consumo del territorio, di all iniziativa avranno la possibilità di realizza di Expo 2015 offre in realtà una significati practice raccontate dai maxischermi nel pa suguaglianza ed esclusione sociale. Problemi re video sulla propria storia e le proprie ec va apertura verso il problema dell'ottimiz diglione della Società Civile, che punta a va e sfide affrontati già oggi da chi si occupa di cellenze e specificità. I filmati saranno zazione delle risorse naturali: dall'energy lorizzare idee e concept innovativi delle a smart city, un tema con enormi prospettive proiettati da megaschermi interattivi e sa management alla prevenzione attraverso ziende italiane ed estere e di tutte le realtà di sviluppo. Secondo il report Worldwide ranno diffusi sui social network, per spinge la sanità digitale, il tutto anche come decli vicine al tema Alimentare il Pianeta, Energi Market Forecasts and Analysis di Marketsan re anche i più giovani a partecipare. Il pro nazione di innovazione nella città intelligen a per la vita, filo conduttore della rassegna. dmarket, nel solo 2014 le tecnologie e le so getto prevede inoltre vari workshop sud te del futuro. Le tecnologie destinate al mer In tutti i continenti, nei prossimi anni, ci sarà luzioni collegate alle città intelligenti hanno divisi per tematica, che coinvolgeranno cato smart city hanno lo scopo di curare e un rapido aumento della popolazione urba alimentato un giro di affari di circa 654,57 stakeholder nazionali e internazionali. risolvere, anche in maniera rapida, gran par na. La cosa comporterà problemi e sfide di miliardi di dollari, e potrebbero toccare quo Nonostante possa sembrare incentrata te dei mali che affliggono le nostre città. I grande rilevanza, in contesti che presentano ta miliardi di dollari nel L'obietti sull'alimentazione spiega Mirella Mastret settori principali che sono interessati sono già una serie di criticità, come inquinamen vo di Rise2Up è quindi di portare a Expo ti, Presidente dell'associazione Talent4Rise, edilizia di nuova generazione, smart grid, big to, consumo eccessivo delle risorse naturali 2015 tutte le aziende che operano in questi oltre che ideatrice e responsabile del pro data/open data, connettività mobile e diffu ed energetiche, iperdensità abitativa, ce ambiti. Le aziende che parteciperanno gramma culturale di Rise2Up la tematica sa, comunicazioni elettroniche, internet del

8 RELOADER Magazine - Gennaio RELOADER Magazine - Gennaio le cose, efficienza energetica, sistemi avanzati per la gestione delle risorse idriche, mobilità sostenibile e smart mobility, sicurezza delle infrastrutture critiche e del cittadino, automazione industriale, sanità elettronica e istruzione/ formazione digitale. Dieci sfide per le smart city del futuro Dunque la vera sfida per le amministrazioni cittadine, che riguarderà l anno nuovo e quelli che verranno, sarà proprio tenere il passo del cambiamento. Il nuovo studio della società di ricerche di mercato IDC Worldwide Smart Cities 2015 Predictions elenca i 10 trend principali del settore dal 2015 al Eccoli. Smart city maturity: le città avranno modo di confrontare i progressi dei programmi smart city con altre realtà in tutto il mondo; Economie emergenti e innovazione tecnologica: gli investimenti nel settore Information Technology (IT) cresceranno enormemente, soprattutto in Cina, India e Pasi del Golfo; Internet delle Cose: il 25% almeno degli investimenti pubblici in innovazione tecnologica riguarderanno soluzioni Internet of Things nel 2018; Resilienza: tra le grandi sfide che le metropoli dovranno affrontare nei prossimi anni c è sicuramente quella dei cambiamenti climatici e dei fenomeni atmosferici estremi, ecco perché gli investimenti in piattaforma IT applicate allo sviluppo sostenibile e la sicurezza pubblica aumenteranno del 30% nel 2018; Sourcing innovation: le partnership pubblico private e la collaborazione tra amministrazioni pubbliche di più città aumenteranno del 25% nei prossimi 3 anni; Civic clouds: almeno 1 città su quattro svilupperà piattaforme cloud computing per il data management nei prossimi anni; Third platform architecture: alla fine del 2015 ancora il 70% delle amministrazioni cittadine non avrà sviluppato una piattaforma per la gestione integrata delle informazioni, dei servizi cloud, dei dispositivi collegati e per l analytics; Data strategy: il 25% delle città di media grandezza si sarà dotato di soluzioni data analytics; Chief digital officers: entro il 2018 il loro numero crescerà di cinque volte all interno delle amministrazioni pubbliche; Civic tech: gli investimenti in tecnologie dedicate all innovazione sociale e le smart community saranno pari a 6,3 miliardi solo negli Stati Uniti nel P. M. Il futuro della tutela ambientale? Nelle mani dei governi locali e della società civile Metropoli green Le speranze migliori per il futuro del pianeta vanno riposte a livello locale, perché negli ultimi anni le azioni più importanti sul clima, sulla tutela della biodiversità e contro le diseguaglianze, sono venute proprio dai movimenti di base che si sono opposti alle agende di governi e aziende. Lo sostengono gli autori del rapporto annuale State of the World 2014 nell'edizione italiana ("Governare per la sostenibilità") curata dal direttore scientifico del WWF Italia Gianfranco Bologna e pubblicato da Edizioni Ambiente. Sempre più spesso, rileva il rapporto, le iniziative partono dalla società civile. Una tendenza spesso sottovalutata e potenzialmente promettente in tema di funzionalità del governo si legge nel rapporto è lo spostamento dell impulso all azione su tema della sostenibilità dai governi nazionali, che hanno spesso tergiversato, a quelli locali e regionali. Forse non é una coincidenza, dato che gli organismi locali e regionali sono più vicini (sia come distanza sia come separazione burocratica) alle persone e alle comunità che essi governano, e hanno meno probabilità di finire vittime di interessi particolari. Pubblicato in concomitanza con il 40 anniversario della fondazione del Worldwatch Institute, Governare per la sostenibilità dà conto di una serie di azioni e proposte accomunate da uno sguardo ottimista sulla capacità di uomini e donne di innescare veri processi di cambiamento, che sempre più di frequente si verificano fuori dalle stanze della politica. Il volume racconta queste iniziative, offrendo una serie di prospettive innovative ai cittadini e ai decisori del nostro Paese. Tutti i sistemi di governance nascono da individui che fanno parte di una comunità si legge ancora nel rapporto Gli esseri umani non sono attori isolati della politica, e tantomeno sono molecole indipendenti, come invece sostiene la teoria economica mainstream. Lo slancio o la pressione necessarie a migliorare la governance a qualsiasi livello può provenire, secondo gli autori del rapporto, solo da individui che vogliono rendere le proprie comunità luoghi di sostenibilità. [fonte: Adnkronos]

9 RELOADER Magazine - Gennaio RELOADER Magazine - Gennaio I Trend L'ANNO CHE VERRÀ Cosa ci aspetta nel 2015? Quali tecnologie potranno rivoluzionare le nostre vite? Nel 2014, in merito all'uso di internet, come rimarca un'indagine Istat, 22 milioni di italiani non hanno mai frequentato il web e questo rappresenta sicuramente un dato negativo per un Paese che mira alla digitalizzazione ed alla dematerializzazione. Ciò che più preoccupa è che non sono soltanto gli anziani a non utilizzare internet. Secondo l'istat infatti Le quote maggiori di non utenti si concentrano nelle fasce di età più anziane e di uscita dal mondo del lavoro: la percentuale di non utenti tra i anni è del 74,8% e sale al 93,4% tra gli over settantacinquenni, ma si registrano alte quote di non utenti tra i giovanissimi (1 milione 518 mila tra i 6 10 anni), che, seppure definiti nativi digitali, per più del 50% non utilizzano la rete. In sintesi ad oggi un italiano su tre fra i 16 e i 74 anni non usa internet, non si connettono mai 6 adolescenti su 100 e l'8% dei laureati ed il rapporto virtuale con le PA è cosa per pochi. Questi risultati ci collocano come fanalino di coda tra i Paesi Europei e solo 36esimi nel mondo. Tuttavia ci sono anche lievi segnali incoraggianti: rispetto al 2013 infatti sono aumentate, seppur lentamente, sia la quota di famiglie connesse al web, sia quella delle famiglie che usufruiscono della banda larga e cresce anche l ecommerce che nel 2014 è stato usato dal 34,1% degli italiani dai 14 anni in su. I TOP 2014 High Tech tra ieri e domani L'ANNO PASSATO Il 2014 è stato un anno ricco di novità, non tutte di successo, per la tecnologia Mirko Turchetti Secondo Stella Saladino, Digital PR, Copywriter & Social Media Specialist, tra i 'top' dell'anno c'è sicuramente l'ascolto di musica in streaming attraverso portali dedicati che consentono di acquistare i brani e di ascoltarli direttamente via web o attraverso apposite app, senza doverli scaricare dopo l'acquisto. Questo nuovo sistema ha superato itunes, in termini di ricavi e, oltre a ciò, sta letteralmente trainando il mercato della musica con un incremento del 20% nelle vendite. Spopola anche il nuovo iphone6 che, almeno in base ai dati forniti dalla Gartner Inc., in termine di vendita di smartphone ha incrementato i guadagni della Apple del 26%. Tra i top del 2014 spuntano anche i software e le app che aiutano l'utente in merito a privacy e sicurezza. Dalla protezione da virus (sempre più diffusi) alla tutela dell'anonimato durante l'utilizzo dei social, fino ad arrivare al primo cellulare anti-intercettazione, il Blackphone che, a poche ore dalla sua uscita, ha riscontrato uno straordinario successo. Ultima delle star è l'app Instagram, dedicata al programma di fotoritocco e condivisione foto, che ha raggiunto i 300 milioni di utenti attivi. Smartwatch Samsung Gear S-750 Secondo la Gartner Inc. quest'anno segnerà l'esplosione di tre tecnologie: il 'computing everywhere', che rappresenta in sintesi una sorta di onnipresenza di smartphone e altri dispositivi che saranno sempre con noi e ovunque; 'l'internet of Things' (IoT) la tecnologia che prevede che tutti gli oggetti tecnologici siano costantemente in rete fornendo e ricavando dati da questa; e la stampa 3D, tecnologia innovativa diffusasi nel 2014 che, grazie alla riduzione dei prezzi, dovrebbe crescere del 98% ed esplodere tanto nei settori industriale e biomedico, quanto tra i consumatori. Anche Verizon ha prodotto la sua 'classifica' dei trend di quest'anno, indicando innanzitutto un significativo cambiamento da parte delle aziende negli investimenti strategici, che si concentreranno di più sulle reti e sull'it per soddisfare la crescente domanda di dati, soluzioni cloud, video e mobile. L'IoT è sempre presente, ma viene affiancato dal 'Big Data', una tecnologia che prevede la memorizzazione di elevate quantità di dati, coadiuvata da una facile e rapida capacità di accesso e di analisi, fondamentali per implementare l'efficienza operativa ed incrementare gli introiti delle imprese. A seguire compare il Cloud Computing, l'insieme di tecnologie che permettono di memorizzare/archiviare e/o elaborare dati grazie all'utilizzo di risorse distribuite e virtualizzate in rete in un'architettura tipica clientserver. Il maggior utilizzo del cloud risponderà ad I FLOP 2014 I Google Glass, gli occhiali per la realtà aumentata, soprattutto a causa del costo di dollari, ad oggi sono utilizzati prevalentemente in ambiti scientifici e di medicina e chirurgia. Gli smartwatch non hanno riportato il successo sperato dalle aziende produttrici: vendite basse. Il BlackBerry Passport - Nel tentativo di differenziarsi dagli altri produttori BlackBerry ha scelto la strada del design estremo: il Passport è una sorta di phablet (a metà tra smartphone e tablet) con lo schermo quadrato e una tastiera completa. Praticamente impossibile da usare con una sola mano, pesante e scomodo da portare in tasca non ha avuto successo, anche per via di alcuni difetti riscontrati dagli utenti. Il nuovo BlackBerry Classic, dal design tradizionale, sembra soddisfare meglio le aspettative dei fan. esigenze di business sempre più specifiche. A chiudere la classifica ci sono gli strumenti per la lotta al crimine informatico: la sicurezza avrà un ruolo sempre più centrale e diventerà quindi essenziale adottare una strategia integrata e multi layer per far dialogare in modo affidabile dispositivi, reti, persone e sistemi. Ma quel che sarà ancora più importante è l adozione di una strategia proattiva di gestione dei rischi, mirata a rilevare gli attacchi in tempo reale grazie a big data analytics. A queste tecnologie, secondo gli esperti, si affiancheranno due tendenze: il 2015 segnerà la completa affermazione dell'e Commerce, condotto soprattutto mediante uso di dispositivi mobili e sarà l'anno dei nuovi gadget, tra i quali i più interessanti sono l'oculus Rift, il visore per la realtà virtuale di Facebook che fornirà un'esperienza 3D e immersiva e il 'Progetto Morpheus' di Sony, un simulatore virtuale dedicato ai videogiochi per la PlayStation 4. In questo ambito si inseriscono anche il Samsung Gear VR e Cardboard, il visore low cost di Google fatto di cartone che funziona con app ad hoc per smartphone e di cui sono già stati venduti 500mila esemplari. Il 2015 porterà ancora altre novità, prime su tutte quelle riguardanti le reti di smart cities (studio 'Worldwide Smart Cities 2015 Predictions' di IDC), grazie alle quali le città intelligenti collegate tra loro potranno confrontare i progressi dei loro programmi con altre realtà in tutto il mondo. Infine in questo periodo cresceranno gli investimenti in tecnologie dedicate all innovazione sociale ed alle smart community che raggiungeranno i 6,3 miliardi di dollari solo negli Stati Uniti nel In Italia il 2015 rappresenta l'anno dell'effettiva entrata in vigore del programma di Crescita Digitale. Gli interventi del governo prevedono l'implementazione della fatturazione elettronica, la digitalizzazione della giustizia, il piano banda ultra larga che mira a diffondere in tutto il Paese le velocità da 30 a 100 Megabit. Tra le altre iniziative ci sono anche l'anagrafe Unica e l'identità digitale nonché la digitalizzazione delle scuole e della sanità. A fronte di questi obiettivi, il programma punta anche, vista la carente alfabetizzazione digitale, ad incrementare le competenze informatiche degli italiani, affinché possano poi utilizzare i nuovi strumenti e le tecnologie emergenti.

10 RELOADER Magazine - Gennaio RELOADER Magazine - Gennaio Anche tra i fornelli risparmiare energia si può: scegliere prodotti più efficienti dal punto di vista energetico tra quelli che utilizziamo per preparare, conservare pietanze o per lavare piatti e stoviglie consente di dimezzare i nostri consumi (e la bolletta) riducendo le emissioni casalinghe di gas serra derivanti dal elettrodomestici dal punto di vista ambientale presenti sul mercato italiano, non solo quelli che si hanno in cucina ma anche lavatrici, tv, computer, stampanti, lampade e anche automobili elettriche. In questi giorni si è aggiunta la categoria forni elettrici ad incasso, completando così l elenco dei grandi elettrodomesti sce, infatti, per il 37% delle emissioni di Co2 in atmosfera, ma esiste un energia nascosta nei prodotti elettrici, quella che potenzialmente non viene più consumata perché la tecnologia con cui sono stati costruiti permette di ridurre l assorbimento di elettricità. Questa fonte si chiama Efficienza energetica ed è considerata, anche dall Agenzia Internazionale dell Energia uno degli strumenti più efficaci per affrontare la sfida del riscaldamento globale. Se ben sfruttata, l efficienza energetica potrebbe dimezzare i consumi di elettrodomestici, apparecchi e lettronici e illuminazione. Eco - consigli in cucina consumo di prodotti energivori. Una guida alla scelta del prodotto più efficiente e pratici consigli su come utilizzarli, evitando sprechi di energia, è quella proposta dal WWF, Top Ten: la guida on line offre la lista dei 10 migliori apparecchi elettrici rispetto al consumo di energia, le novità del mercato insieme ad utili ecoconsigli. Con un semplice click si possono individuare, su 17 diverse categorie, i 10 migliori Risparmiare energia in cucina con la guida Top Ten di WWF ci da cucina. Il sito (www.eurotopten.it/) è realizzato grazie al programma Intelligent Energy for Europe della Commissione Europea. La missione del progetto Top Ten è quella di mitigare i cambiamenti climatici attraverso una trasformazione del mercato verso l efficienza energetica e al tempo stesso incrementare il processo di trasparenza del mercato stesso. Il settore elettrico contribui I numeri del risparmio I consumi elettrici si possono ridurre notevolmente fin dal momento dell acquisto: un frigorifero di classe A+++, ad esempio, consuma il 50% di elettricità in meno di un apparecchio A+: paragonando i due prodotti in 15 anni avremo uno sconto in bolletta di almeno 350 euro. Stessa percentuale di riduzione dei consumi anche per i congelatori: in questo caso in 15 anni la bolletta si scala di quasi 500 euro. Per la lavastoviglie (quelle A+++ consumano il 20% in meno di quelle di classe A+) nello stesso periodo tra una A+++ e una A+ si risparmiano 200 euro. Le lavastoviglie più efficienti oltretutto consumano anche la metà dell acqua rispetto a quelle più vecchie poiché quelle Top Ten sono tutte in grado di essere allacciate direttamente alla condotta dell acqua calda in modo da risparmiare ulteriormente energia. Nel sito Top ten ci sono per ogni categoria anche i consigli sulle dimensioni dell elettrodomestico più adatto alla nostra gestione familiare e su come utilizzarlo Ad esempio, per il frigo si consiglia di posizionarlo sempre lontano da fonti di calore (forni, termosifoni), di seguire le indicazioni per il posizionamento rispetto alle pareti. La temperatura ideale è di +5gradi. Mai mettere pietanze calde e soprattutto tenerlo in ordine il più possibile per poter trovare subito il prodotto desiderato senza lasciare l apparecchio aperto a lungo. La posizione fresca e areata è adatta anche per i congelatori: garage o cantina sono i luoghi ideali e nel corso degli anni questo ci permette di risparmiare diverse centinaia di euro. Per ogni grado in più esterno, infatti, il consumo elettrico dell apparecchio aumenta del 3%. Se utilizziamo un forno elettrico non è indispensabile il preriscaldamento per cucinare: sebbene consigliata in alcune ricette, questa manovra non è indispensabile. Se possibile, cucinare più pietanze al tempo stesso, regolare il timer con spegnimento qualche minuto prima del tempo indicato, aprire solo quando necessario e utilizzare cotture con ventilazione, un accorgimento che consente di cuocere a temperature di gradi più basse. E una volta consumati i pasti si passa alla lavastoviglie che Top Ten consiglia di mettere in funzione rigorosamente a pieno carico. Se lo sporco non è impossibile scegliere il programma a basso consumo o eco.

11 RELOADER Magazine - Gli Speciali, Gennaio La creatività, il merito, la sfida e la crisi nel racconto di Einstein RELOADER Magazine Inserto n.1/2015 Annamaria Testa - Università Luigi Bocconi, Milano Progetti Nuovi Sarà per via della linguaccia, di quella faccia che sembra un cartone animato e di un aneddotica ricchissima (la distrazione, l antipatia per i calzini). Sarà perché è considerato il più grande fisico di sempre (Newton arriva secondo). Sarà perché è stato un bambino tardo a parlare, un mediocre studente e, appena pochi anni dopo, un genio straordina-

12 RELOADER Magazine - Gli Speciali, Gennaio RELOADER Magazine - Gli Speciali, Gennaio riamente precoce [ pubblica la Teoria della relatività ristretta appena ventiseienne, nel 1905, in quello che lui definisce il suo annus mirabilis ]. Sarà per il pacifismo, l antimilitarismo e il socialismo. Sarà perché perfino al suo cervello straordinariamente paffuto sono accadute cose assai strane. O sarà per la sua fede nella scienza unita a un profondo senso del mistero. Sta di fatto che, nel 1999, Time lo nomina personaggio del secolo certificandone sia l assoluta rilevanza scientifica, sia la notorietà presso il grande pubblico: tra gli scienziati, Albert Einstein è sicuramente il più pop. Una curiosa pagina di Wikipedia raccoglie diverse e- videnze in questo senso e merita un occhiata. Ad alimentare il mito pop c è anche un infinità di citazioni e aforismi brillanti, paradossali e ricchi di humour. Oggi, però, pubblico qui non l ennesima citazione, ma un breve brano tratto da Il mondo come io lo vedo (1934). Einstein parla di crisi, di creatività e di cambiamento: tutte cose con le quali abbiamo qualche dimestichezza. E ne parla in modo ispirato e ispiratore. Vi riporto anche il testo in inglese, se volete confrontarlo con la traduzione italiana che ne ho fatto: la versione che ho trovato in rete è funestata da una virgola assassina e mi sembra da qualche altra stranezza. Correzioni e miglioramenti sono, come sempre, più che benvenuti. Buona lettura. Non possiamo far finta che le cose cambieranno se continuiamo a fare le stesse cose. Una crisi può essere una vera benedizione per qualsiasi persona, per qualsiasi nazione, perché tutte le crisi portano progresso. La creatività nasce dall angoscia proprio come il giorno nasce dalla notte buia. È nella crisi che nascono l inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera una crisi supera se stesso, restando insuperato. Chi incolpa una crisi dei propri fallimenti disprezza il suo talento ed è più interessato ai problemi che alle soluzioni. E l incompetenza la vera crisi. Il più grande svantaggio delle persone e delle nazioni è la pigrizia con la quale tentano di trovare le soluzioni dei loro problemi. Senza una crisi

13 RELOADER Magazine - Gli Speciali, Gennaio RELOADER Magazine - Gli Speciali, Gennaio non c è sfida. Senza sfide, la vita diventa una routine, una lenta agonia. Non c è merito senza crisi. È nella crisi che possiamo real- il conformismo. Lavoriamo duro, invece. Facciamola finita una volta per sempre con l aspetto davvero tragico della crisi: il non voler any nation. For all crises bring progress. Creativity is born from anguish, just like the day is born from the dark night. It s in crisis that inventiveness is born, as well find the solutions to their problems. There s no challenge without a crisis. Without challenges, life becomes a routine, a slow agony. There s no merit with- as discoveries made and out crisis. It s in the crisis big strategies. He who over- where we can show the comes crisis, overcomes him- very best in us. Without a self, without getting over- crisis, any wind becomes a come. He who blames his tender touch. To speak failure to a crisis neglects his about a crisis is to promote own talent and is more in- it. Not to speak about it is to Imagination is more important than knowledge. For knowledge is limited, whereas imagination embraces the entire world, stimulating progress, giving birth to evolution. Albert. Einstein terested in problems than in solutions. Incompetence is the true crisis. The greatest inconvenience of people and nations is the laziness with which they attempt to exalt conformism. Let us work hard instead. Let us stop once and for all the menacing crisis that represents the tragedy of not being willing to overcome it. mente mostrare il meglio di noi. Senza una crisi, qualsiasi pressione diventa un tocco leggero. Parlare di una crisi significa propiziarla. Non parlarne è esaltare lottare per superarla. Let s not pretend that things will change if we keep doing the same things. A crisis can be a real blessing to any person, to nuovoeutile.it è un sito no profit per la divulgazione di teorie e pratiche della creatività. È curato da Annamaria Testa e si rivolge a professionisti, docenti, studenti, ricercatori e a chiunque sia curioso delle dinamiche e dei risultati del pensiero creativo. Ospita uno sterminato archivio di oltre 500 articoli e pubblica due nuovi articoli ogni settimana.

14

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Osservatorio Internet of Things

Osservatorio Internet of Things Osservatorio Internet of Things Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? Angela Tumino, angela.tumino@polimi.it Innovation Day, 25 Settembre 2014 L Internet of

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 Sezione A: Che cosa sappiamo delle risorse energetiche? Sono risorse energetiche non

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI ENERGIA PER L ITALIA A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI 2014 Bompiani / RCS Libri S.p.A. Via Angelo Rizzoli, 8 20132 Milano ISBN 978-88-452-7688-0 Prima edizione Bompiani ottobre 2014 Introduzione

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA La Direttiva 2008/98/CE introduce una importante distinzione

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli