ivo Avanzato PER TITOLARI D'IM PRESE DIPULIZIA IL COSTO DEL LAVORO LE GARE D APPALTO L ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO LA GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ivo Avanzato PER TITOLARI D'IM PRESE DIPULIZIA IL COSTO DEL LAVORO LE GARE D APPALTO L ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO LA GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO"

Transcript

1 Pe rc o r s Fo o r m a t ivo Avanzato PER TITOLARI D'IM PRESE DIPULIZIA 2010 IL COSTO DEL LAVORO La determinazione e la gestione del costo del personale negli appalti di pulizia LE GARE D APPALTO La predisposizione delle gare con offerta economicamente più vantaggiosa L ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO La gestione ottimale delle fasi di impostazione, organizzazione e avvio di un appalto LA GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO La disciplina prevista dal CCNL Imprese di Pulizia/Multiservizi

2 2 STRUTTURA DEL PERCORSO 1 a giornata: IL COSTO DEL LAVORO La composizione del costo del lavoro Gli elementi del costo del lavoro in caso di prestazione ed in caso di assenteismo La determinazione del costo del lavoro La gestione del costo del lavoro 2 a giornata: LE GARE D APPALTO Il quadro normativo: Codice degli appalti D.Lgs 163/2006 Analisi della documentazione di gara Il sopralluogo Il calcolo delle ore e dei costi e l organizzazione del servizio Il progetto tecnico Redazione grafica del progetto 3 a giornata: L ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO La fase di impostazione La definizione dell organico L organizzazione e la gestione del cambio d appalto L avvio dell appalto 4 a giornata: LA GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO La costituzione del rapporto di lavoro La gestione del rapporto di lavoro La cessazione del rapporto di lavoro Libertà ed attività sindacale negli appalti

3 3 IL COSTO DEL LAVORO La determinazione e la gestione del costo del personale negli appalti di pulizia Il costo del lavoro rappresenta di gran lunga la maggior voce di costo negli appalti di pulizia. E quindi evidente la necessità di conoscere la composizione del costo del lavoro e la sua determinazione sia in fase preventiva che consuntiva. E inoltre importante conoscere le principali leve che consentono di controllare e gestire il costo del lavoro nell ottica di un suo contenimento. Alcuni software presenti sul mercato consentono la simulazione del costo ma è essenziale possedere alcuni concetti di fondo e una metodologia che permettano di comprendere ed analizzare il costo che ne risulta. La composizione del costo del lavoro Le voci di costo Costi diretti, costi indiretti Costi per assenteismo Tipologie di assenza Gli elementi del costo del lavoro in caso di prestazione ed in caso di assenteismo Retribuzione diretta Retribuzione differita Festività, ferie e permessi Oneri previdenziali ed assistenziali Trattamento di Fine Rapporto La determinazione del costo del lavoro La preventivazione del costo La consuntivazione del costo La gestione del costo del lavoro La gestione delle ore quantità e qualità delle ore Indici di costo per tipologia di ore Modello di simulazione del costo del lavoro Responsabili Area/Appalto/Commessa Responsabili del Personale Responsabili Amministrazione del Personale Responsabili Controllo di Gestione

4 4 LE GARE D APPALTO La predisposizione delle gare con offerta economicamente più vantaggiosa Strutturare e gestire correttamente una offerta di gara richiede competenza e capacità organizzativa. E necessario conoscere la normativa relativa ai contratti pubblici e padroneggiare le varie fasi di predisposizione della gara nei suoi tre aspetti fondamentali: documentazione amministrativa (requisiti), offerta tecnica (progetto), offerta economica Il corso si propone di offrire un reale supporto, anche attraverso esemplificazioni pratiche ed il confronto diretto in aula, per individuare le concrete modalità per gestire al meglio la partecipazione alle gare d Appalto. Il quadro normativo: Codice degli appalti D.Lgs 163/2006 Le caratteristiche di base delle più diffuse tipologie di gara L offerta economicamente più vantaggiosa Analisi della documentazione di gara Il Bando di Gara, il Disciplinare ed il Capitolato d Appalto Il sopralluogo Come organizzare al meglio un sopralluogo Responsabili Commerciali Responsabili Ufficio Gare Responsabili Tecnici Il calcolo delle ore e dei costi e l organizzazione del servizio Tabella mq e rese Le postazioni di lavoro e la turnazione Organico e mansioni Il progetto tecnico Analisi dei criteri di valutazione e relativi fattori ponderali (punteggi) Il Progetto come percorso: Organizzazione del servizio Metodologie operative Gestione del personale Attrezzature, macchinari e prodotti chimici Migliorie Redazione grafica del progetto Tecniche grafiche di realizzazione

5 5 L ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO La gestione ottimale delle fasi di impostazione, organizzazione e avvio di un appalto L organizzazione del lavoro nell ambito degli appalti di pulizia è un attività complessa ed assolutamente strategica per garantire qualità del servizio e adeguata redditività. Chi ha la responsabilità dell organizzazione e della gestione degli appalti rappresenta il perno su cui ruota una efficace impostazione delle attività; è pertanto essenziale che acquisisca la capacità di affrontare in maniera sistematica ed efficiente le varie fasi di impostazione organizzativa e di gestione degli appalti. Il corso, attraverso un approccio pragmatico, si propone di offrire un reale supporto per svolgere con competenza un ruolo aziendale estremamente strategico. La fase di impostazione Lettura ed analisi del Capitolato d Appalto Il sopralluogo operativo Scelta delle metodologie operative Analisi quantitativa e qualitativa della struttura La definizione dell organico L identificazione delle postazioni di lavoro La definizione della turnazione di lavoro La definizione dell organico e la ripartizione delle mansioni L organizzazione e la gestione del cambio d appalto Confronto del Capitolato attuale con il Capitolato precedente Confronto dell organico previsto con quello pre esistente La gestione dell incontro sindacale (art. 4 CCNL) L avvio dell appalto La gestione del personale nella fase di avvio Presentazione dell Azienda e della nuova organizzazione L affiancamento al personale Formazione Addestramento Responsabili Area/Appalto/Commessa Responsabili Tecnici Responsabili Controllo Qualità

6 6 LA GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO La disciplina prevista dal CCNL Imprese di Pulizia/Multiservizi La gestione del personale è un attività complessa che assume una connotazione strategica nell organizzazione degli appalti di pulizia. E pertanto essenziale che chi gestisce l organizzazione delle attività abbia una conoscenza adeguata dei principali istituti giuridici che regolano il rapporto di lavoro così come sono stati regolamentati dal Contratto Collettivo nello specifico settore in cui operano le Imprese di Pulizia. Il corso, attraverso un approccio pragmatico, si propone di offrire una disamina della disciplina contrattuale per fornire le conoscenze essenziali per una corretta ed efficace gestione dei rapporti di lavoro. La costituzione del rapporto di lavoro L assunzione e i relativi adempimenti Il periodo di prova I rapporti speciali di lavoro Il contratto a tempo determinato Il contratto a tempo parziale La somministrazione di lavoro L inquadramento, la qualifica e le mansioni L inquadramento del personale Il passaggio di mansione e di livello La gestione del rapporto di lavoro L orario di lavoro Il lavoro straordinario, notturno e festivo Il riposo settimanale Le ricorrenze festive Le assenze, i permessi e le ferie Malattia, maternità, infortunio La retribuzione Il mutamento del luogo di lavoro Le procedure disciplinari La cessazione del rapporto di lavoro Il trattamento di fine rapporto Il preavviso Responsabili Area/Appalto/Commessa Responsabili del Personale Responsabili Amministrazione del Personale Libertà ed attività sindacale negli appalti

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

PRIMO CORSO FINANZIATO IL RAPPORTO DI LAVORO NELLE COOPERATIVE (3gg.) e IL RAPPORTO DI LAVORO GIORNALISTICO (3gg.)

PRIMO CORSO FINANZIATO IL RAPPORTO DI LAVORO NELLE COOPERATIVE (3gg.) e IL RAPPORTO DI LAVORO GIORNALISTICO (3gg.) PRIMO CORSO FINANZIATO IL RAPPORTO DI LAVORO NELLE COOPERATIVE (3gg.) e IL RAPPORTO DI LAVORO GIORNALISTICO (3gg.) Durata: 6 gg. (1 incontro a settimana) Calendario: 3/10/17 luglio 4/11/18 settembre 2012

Dettagli

Fonti normative...pag. 10 Il contratto collettivo di categoria...» 10 Sfera di applicazione...» 10 Decorrenza e durata...» 11

Fonti normative...pag. 10 Il contratto collettivo di categoria...» 10 Sfera di applicazione...» 10 Decorrenza e durata...» 11 INDICE Sezione Prima - ASPETTI CONTRATTUALI Fonti normative...pag. 10 Il contratto collettivo di categoria...» 10 Sfera di applicazione...» 10 Decorrenza e durata...» 11 Le caratteristiche dei lavoratori

Dettagli

Paghe e Contributi. Corsi. Padova. Corso Base. Corso Avanzato. Paghe e Contributi. Paghe e Contributi

Paghe e Contributi. Corsi. Padova. Corso Base. Corso Avanzato. Paghe e Contributi. Paghe e Contributi Corsi Centro Paghe...al Servizio del Professionista Corso Base Corso Avanzato Corso Base Paghe e contributi >> Costituzione del rapporto di lavoro e retribuzione Malattia, maternità, infortunio e adempimenti

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

Chimici - Abrasivi, Impiegati, Industria: CCNL, 30 aprile 1949. Scritto da Silvano Costanzi Mercoledì 05 Settembre 2012 09:49 -

Chimici - Abrasivi, Impiegati, Industria: CCNL, 30 aprile 1949. Scritto da Silvano Costanzi Mercoledì 05 Settembre 2012 09:49 - Tipologia: CCNL Data firma: 30 aprile 1949 Validità: 01.01.1949-31.12.1950 Parti: Associazione Nazionale degli Industriali della Ceramica e degli Abrasivi-Confindustria e Federazione Nazionale Vetrai Ceramisti

Dettagli

federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani

federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani Roma, 8 giugno 2005 Uff.-Prot.n UL-EG/ap/10137/273/F7/PE Oggetto: Accordo di Rinnovo CCNL dipendenti da farmacia Privata. federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani SOMMARIO:

Dettagli

FORMAZIONE - week end CORSO BASE PAGHE E CONTRIBUTI

FORMAZIONE - week end CORSO BASE PAGHE E CONTRIBUTI FORMAZIONE - week end ROMA 2011 Calendario didattico: sabato 05/marzo - domenica 06/marzo sabato 12/marzo - domenica 13/marzo sabato 19/marzo - domenica 20/marzo sabato 26/marzo - domenica 27/marzo Docenti:

Dettagli

Addetto alle Paghe e contributi

Addetto alle Paghe e contributi Addetto alle Paghe e contributi (livello base) Presentazione e obiettivi In un contesto economico sempre più dinamico e competitivo le aziende hanno sempre più bisogno di flessibilità e di una gestione

Dettagli

LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE

LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE 2 a Edizione Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo di periodico dietro pagamento alla

Dettagli

AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA

AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA Corsi

Dettagli

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Approvato dal CONSIGLIO DIRETTIVO nella seduta del 3 marzo 2009,

Dettagli

CCNL PER IL PERSONALE DIPENDENTE DA IMPRESE ESERCENTI SERVIZI DI PULIZIA E SERVIZI INTEGRATI / MULTISERVIZI

CCNL PER IL PERSONALE DIPENDENTE DA IMPRESE ESERCENTI SERVIZI DI PULIZIA E SERVIZI INTEGRATI / MULTISERVIZI CCNL PER IL PERSONALE DIPENDENTE DA IMPRESE ESERCENTI SERVIZI DI PULIZIA E SERVIZI INTEGRATI / MULTISERVIZI Articolo 4 - CESSAZIONE DI APPALTO Rilevato che il settore è caratterizzato, nella generalità

Dettagli

Progetto Network Scuola Impresa La contrattualistica del lavoro

Progetto Network Scuola Impresa La contrattualistica del lavoro AGENDA In contratto di lavoro in Telecom Italia Sicurezza 1 Contrattazione: la vigenza Principali istituti Lo stato dell arte in Telecom Italia Principali temi trattati nel 1 livello di contrattazione

Dettagli

LA MICROSTRUTTURA COORDINAMENTO RISORSE UMANE E RELAZIONI SINDACALI. Coordinamento Risorse umane e Relazioni sindacali. Formazione

LA MICROSTRUTTURA COORDINAMENTO RISORSE UMANE E RELAZIONI SINDACALI. Coordinamento Risorse umane e Relazioni sindacali. Formazione Coordinamento Risorse umane e Relazioni sindacali Organo Amministrativo Segreteria Direzione Generale Personale Formazione Relazioni sindacali Ufficio Gestione del Personale Ufficio Amministrazione del

Dettagli

PIANO OPERATIVO PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO PERSONALE

PIANO OPERATIVO PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO PERSONALE PIANO OPERATIVO PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO PERSONALE INDICE 1. Premessa 2. L attuale gestione del personale 3. La convenzione (Le norme scritte) 4. L organizzazione dell UFFICIO UNICO 5. Il

Dettagli

CARTA INTESTATA. Il programma di addestramento formativo teorico e pratico sarà così articolato:

CARTA INTESTATA. Il programma di addestramento formativo teorico e pratico sarà così articolato: CARTA INTESTATA Gentile Signora MARIA ROSSI Oggetto: LETTERA DI ASSUNZIONE. Abbiamo il piacere di comunicarle che con decorrenza... Lei viene assunta alle nostre dipendenze, con contratto di apprendistato

Dettagli

Catalogo Formazione. S.I.A. Servizi Informatici Antelmi Srl Brindisi

Catalogo Formazione. S.I.A. Servizi Informatici Antelmi Srl Brindisi S.I.A. Servizi Informatici Antelmi Srl Brindisi Ultimo aggiornamento 01/10/2009 Introduzione... 3 Obiettivi... 3 Docenti... 3 Sommario Metodologia didattica... 3 Riferimenti e contatti... 3 Corsi generali

Dettagli

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico SERVIZIO DI VIGILANZA E VERIFICA ACCESSI PER L ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO DI PADOVA * * * * * * CAPITOLATO

Dettagli

Tutela del lavoro. Procedura di rimedio per il lavoro infantile Riesame della direzione SA8000 - estratto

Tutela del lavoro. Procedura di rimedio per il lavoro infantile Riesame della direzione SA8000 - estratto Tutela del lavoro Procedura di rimedio per il lavoro infantile Riesame della direzione SA8000 - estratto ESTRATTO PROCEDURA _ PR PRE 10 5.1. LAVORO INFANTILE 5.1.1. Scopo Lo scopo di questo paragrafo è

Dettagli

Affidamento del Servizio di somministrazione di lavoro a tempo determinato per la Volsca Ambiente e Servizi Spa CAPITOLATO

Affidamento del Servizio di somministrazione di lavoro a tempo determinato per la Volsca Ambiente e Servizi Spa CAPITOLATO VOLSCA AMBIENTE E SERVIZI S.p.A Sede: Via Troncavia, 6 00049 Velletri (RM) Tel. (06)96154012-14; Fax (06)96154021 Indirizzo e-mail: info@volscambiente.it Posta certificata: volscaservizispa@legalmail.it

Dettagli

decorrenze Scadenze 1/10/84 30/09/87 1/04/88 31/03/91 15/07/92 15/07/95 16/07/96 15/07/2000 8/03/2001 7/3/2005 1/03/2007 28/02/2011

decorrenze Scadenze 1/10/84 30/09/87 1/04/88 31/03/91 15/07/92 15/07/95 16/07/96 15/07/2000 8/03/2001 7/3/2005 1/03/2007 28/02/2011 SINTESI CCNL LAVORO DOMESTICO decorrenze Scadenze 1/10/84 30/09/87 1/04/88 31/03/91 15/07/92 15/07/95 16/07/96 15/07/2000 8/03/2001 7/3/2005 1/03/2007 28/02/2011 Indice della Sintesi Contrattuale Artt.

Dettagli

ALLEGATI Gianluca Spolverato Paolo Tormen

ALLEGATI Gianluca Spolverato Paolo Tormen ALLEGATI Gianluca Spolverato Paolo Tormen CONTRATTO DI PRODUTTIVITÀ E FLESSIBILITÀ le nuove regole sulla detassazione e decontribuzione ESEMPIO 1. AZIENDA GDO DETASSAZIONE IN BASE A INDICI DI PRODUTTIVITÀ

Dettagli

QUESITO N. 1 DOMANDA: RISPOSTA QUESITO N. 1

QUESITO N. 1 DOMANDA: RISPOSTA QUESITO N. 1 QUESITO N. 1 : In riferimento al bando di gara specificato in oggetto, stante l obbligo per l impresa subentrante in un contratto d appalto di assumere il personale che l impresa uscente non riconfermerà

Dettagli

Dott.ssa Margareth Stefanelli

Dott.ssa Margareth Stefanelli IL RAPPORTO DI LAVOR0 NORME CHE TUTELANO IL DIRITTO DEL LAVORO Leggi del lavoro Norme Costituzionali Codice Civile Leggi Speciali Direttive Comunitarie Tutela della maternità Lavoro minorile Integrità

Dettagli

Sommario PREMESSA AL CCNL... 23. TITOLO I - VALIDITÀ E SFERA DI APPLICAZIONE... 24 Articolo 1... 24 Articolo 2... 26 Articolo 3...

Sommario PREMESSA AL CCNL... 23. TITOLO I - VALIDITÀ E SFERA DI APPLICAZIONE... 24 Articolo 1... 24 Articolo 2... 26 Articolo 3... FEDERTURISMO Assotravel Astoi Ucina Unai Unionparchi CONFINDUSTRIA CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER I DIPENDENTI DA AZIENDE DELL INDUSTRIA TURISTICA Testo Ufficiale 2 febbraio 2004 Proprietà

Dettagli

C.C.N.L. 14-04-2011 Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti del gruppo Poste italiane S.p.a.

C.C.N.L. 14-04-2011 Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti del gruppo Poste italiane S.p.a. C.C.N.L. 14-04-2011 Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti del gruppo Poste italiane S.p.a. Epigrafe Scadenze contrattuali Verbale di stipula Testo del C.C.N.L. Sfera di applicazione

Dettagli

TAI MILANO S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE DI GESTIONE E DI CONTROLLO (D.lgs. 231/001 art. 30 D. lgs. 81/08)

TAI MILANO S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE DI GESTIONE E DI CONTROLLO (D.lgs. 231/001 art. 30 D. lgs. 81/08) TAI MILANO S.p.A. MODELLO DI ORGANIZZAZIONE DI GESTIONE E DI CONTROLLO (D.lgs. 231/001 art. 30 D. lgs. 81/08) Approvato dal Consiglio Di Amministrazione di TAI MILANO S.p.A. il MOG Rev. 01 del 23/06/2009

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 1 PROCEDURA DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA 35 E VIA CALABRIA 56. CIG: 5066492974

Dettagli

PROGRAMMA CORSO PRATICANTI DURATA DEL CORSO: 90 ORE

PROGRAMMA CORSO PRATICANTI DURATA DEL CORSO: 90 ORE PROGRAMMA CORSO PRATICANTI DURATA DEL CORSO: 90 ORE Modulo 1 Il rapporto di lavoro - Norme e fonti che regolano il rapporto di lavoro - I rapporti di lavoro autonomo, parasubordinato e subordinato - Lo

Dettagli

Il Part-Time in Poste Italiane

Il Part-Time in Poste Italiane Il Part-Time in Poste Italiane Vademecum Che cos è? Il contratto a tempo parziale è un contratto di lavoro subordinato che prevede una prestazione di lavoro di durata inferiore rispetto alle 36 ore settimanali

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI E FACCHINAGGIO QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SECONDA PARTE

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI E FACCHINAGGIO QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SECONDA PARTE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato Enti Locali, Finanze e Urbanistica Direzione generale enti locali e finanze Servizio provveditorato PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA,

Dettagli

NUMERO UNICO EMERGENZA - NUE112 VARESE DISCIPLINA DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI

NUMERO UNICO EMERGENZA - NUE112 VARESE DISCIPLINA DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI NUMERO UNICO EMERGENZA - NUE112 VARESE DISCIPLINA DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI Premessa Si intendono lavori socialmente utili le attività che hanno per oggetto la realizzazione di opere e la fornitura

Dettagli

ELEMENTI DI PAGHE E CONTRIBUTI Formazione continua individuale

ELEMENTI DI PAGHE E CONTRIBUTI Formazione continua individuale ELEMENTI DI PAGHE E CONTRIBUTI Formazione continua individuale Durata: 60 ore Inizio corso: da definire Sede: Corso Raffaello 17/D - Torino Docente: dottore consulente del lavoro con esperienza consolidata

Dettagli

LE NOVITA' DELLA RIFORMA BIAGI

LE NOVITA' DELLA RIFORMA BIAGI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO, APPALTO DI SERVIZI E DISTACCO LE NOVITA' DELLA RIFORMA BIAGI di Nicola Sernia Risorse umane >> Gestione e organizzazione del personale PREMESSA La riforma del mercato del lavoro

Dettagli

Art. 1 Oggetto e durata dell affidamento

Art. 1 Oggetto e durata dell affidamento COMUNE DI VILLAFRANCA IN LUNIGIANA Provincia di Massa Carrara All. 1) CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASILO NIDO COMUNALE Art. 1 Oggetto e durata dell affidamento

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL SERVIZIO PERSONALE ASSOCIATO

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL SERVIZIO PERSONALE ASSOCIATO REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL SERVIZIO PERSONALE ASSOCIATO Sommario REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DEL SERVIZIO PERSONALE ASSOCIATO...2 Capo I Principi Generali...2 Articolo 1 - Oggetto...2

Dettagli

DEL PERSONALE E CONSULENZA DEL LAVORO

DEL PERSONALE E CONSULENZA DEL LAVORO Executive Master MASTER in AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE E CONSULENZA DEL LAVORO Normativa ed Adempimenti, Paghe e Contributi e Politiche Retributive In aula a Roma dal 05/11/2016 ROMA - Programma Dettagliato

Dettagli

S C H E M A D I O F F E R T A T E C N I C A

S C H E M A D I O F F E R T A T E C N I C A S C H E M A D I O F F E R T A T E C N I C A ALLEGATO 2 AL BANDO DI GARA D APPALTO RELATIVA AD UN CONTRATTO ANNUALE PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO LE SEDI DELL ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA CIG n.

Dettagli

La somministrazione di lavoro. - I contratti di somministrazione

La somministrazione di lavoro. - I contratti di somministrazione Indice La somministrazione di lavoro - I contratti di somministrazione - Cosa sono - Facciamo un po d ordine - La somministrazione di lavoro a tempo determinato - Il contratto - I rapporti tra somministratore

Dettagli

Massimo De Luca LAVORO DOMESTICO

Massimo De Luca LAVORO DOMESTICO Massimo De Luca LAVORO DOMESTICO Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo di periodico dietro pagamento alla SIAE del compenso previsto

Dettagli

Il Controllo di Gestione: il moderno Controller per le organizzazioni DESCRIZIONE

Il Controllo di Gestione: il moderno Controller per le organizzazioni DESCRIZIONE Il Controllo di Gestione: il moderno Controller per le organizzazioni DESCRIZIONE Le caratteristiche del mercato finanziario e le dinamiche competitive emerse sin dall emergere della crisi hanno imposto

Dettagli

SOMMARIO. Nota sull Autore... Introduzione...

SOMMARIO. Nota sull Autore... Introduzione... Sommario SOMMARIO Nota sull Autore... Introduzione... XIII XV Capitolo 1 Rapporto di lavoro domestico 1.1 Fonti normative... 3 1.2 Nozione e caratteristiche... 5 1.3 Ambito della prestazione lavorativa...

Dettagli

Il lavoro straordinario

Il lavoro straordinario Il lavoro straordinario Il titolo XVI (artt. 77-78) del Ccnl degli studi professionali regolamenta il lavoro straordinario. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. c del d.lgs. n. 66/2003, il lavoro straordinario

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO LE COOPERATIVE I SOCI LAVORATORI. Torino 18 novembre 2014. Luisella Fontanella

CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO LE COOPERATIVE I SOCI LAVORATORI. Torino 18 novembre 2014. Luisella Fontanella CORSO DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO LE COOPERATIVE I SOCI LAVORATORI Torino 18 novembre 2014 Luisella Fontanella Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Torino Il socio lavoratore l

Dettagli

CORSO CONFEDERALE LA BUSTA PAGA A

CORSO CONFEDERALE LA BUSTA PAGA A CGIL CORSO CONFEDERALE LA BUSTA PAGA A cura di: Staff Formazione Ufficio Vertenze Confederale CGIL LIGURIA Versione integrale 1 2 LE LEGGI DELLO STATO ED I CONTRATTI DI LAVORO DETTANO LE NORME CHE DISCIPLINANO

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEI DIPENDENTI DI POSTE ITALIANE 2010-2012 Roma 30.03.2011

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEI DIPENDENTI DI POSTE ITALIANE 2010-2012 Roma 30.03.2011 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEI DIPENDENTI DI POSTE ITALIANE 2010-2012 Roma 30.03.2011 Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per il personale non dirigente di Poste Italiane SpA. 2010 2012.

Dettagli

Corso RISORSE UMANE a 360 con La Selezione L Amministrazione - Il Cedolino Lo Sviluppo Le Relazioni Sindacali

Corso RISORSE UMANE a 360 con La Selezione L Amministrazione - Il Cedolino Lo Sviluppo Le Relazioni Sindacali Corso RISORSE UMANE a 360 con La Selezione L Amministrazione - Il Cedolino Lo Sviluppo Le Relazioni Sindacali 1. Premessa Il Corso RISORSE UMANE nasce dal risultato di un attento e preciso studio sulle

Dettagli

C.C.N.L. delle Case da Gioco Considerazioni sullo stato del settore

C.C.N.L. delle Case da Gioco Considerazioni sullo stato del settore C.C.N.L. delle Case da Gioco Considerazioni sullo stato del settore Il gioco pubblico (fonte AGIPRONEWS), registra l ennesimo record di incassi attestandosi per il 2010 ad una chiusura di 61 miliardi di

Dettagli

COLLABORATORI COMPOSIZIONE DEL PERSONALE

COLLABORATORI COMPOSIZIONE DEL PERSONALE COLLABORATORI COMPOSIZIONE DEL PERSONALE Età media dipendenti 2010 2009 2008 Uomini 45,4 44,7 44,5 Donne 41,3 40,6 40,2 Dirigenti 50,1 49,6 49,3 Dipendenti per categoria e genere [%] 2010 2009 2008 Dirigenti

Dettagli

Firenze 19 aprile 2012 FEDERLEGNOARREDO FENAL UIL FILCA CISL FILLEA CGIL

Firenze 19 aprile 2012 FEDERLEGNOARREDO FENAL UIL FILCA CISL FILLEA CGIL Visto il D.Lgs.14 settembre 2011, n. 167 Testo unico ell'apprendistato, a norma dell'articolo 1, comma 30, della legge 24 dicembre 2007, n. 247 le parti concordano che la normativa presente nel ccnl firmato

Dettagli

4) Concessione permessi ex art. 33 legge 104/1992 (disabili) Trattamento Giuridico

4) Concessione permessi ex art. 33 legge 104/1992 (disabili) Trattamento Giuridico 2 settore Gestione delle risorse Servizio Risorse Umane N Procedimenti Ufficio di competenza 1) Predisposizione e trasmissione on-line del prospetto informativo relativo alla quota di riserva assunzione

Dettagli

Modello di contratto. Somministrazione o staff leasing

Modello di contratto. Somministrazione o staff leasing Modello di contratto Somministrazione o staff leasing MODELLO DI CONTRATTO DI SOMMINISTRAZIONE O STAFF LEASING... [Somministratore], con sede legale in..., via..., n...., C.F...., partita IVA..., autorizzazione

Dettagli

Data e ora di elaborazione: 15-feb-12 23:26. Vertenza. Lavoro BIANCHI MARIO. Datore: ROSSI MARIA. Dipendente:

Data e ora di elaborazione: 15-feb-12 23:26. Vertenza. Lavoro BIANCHI MARIO. Datore: ROSSI MARIA. Dipendente: Data e ora di elaborazione: 15-feb-12 23:26 Vertenza di Lavoro Datore: Dipendente: BIANCHI MARIO ROSSI MARIA Riepilogo conteggio Dati anagrafici Datore Dipendente Denominazione BIANCHI MARIO Anagrafica

Dettagli

Organismo Integrato per la Formazione Avanzata MASTER DI ALTA FORMAZIONE MANAGERIALE IN GESTIONE, SVILUPPO ED AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE

Organismo Integrato per la Formazione Avanzata MASTER DI ALTA FORMAZIONE MANAGERIALE IN GESTIONE, SVILUPPO ED AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER DI ALTA FORMAZIONE MANAGERIALE IN GESTIONE, SVILUPPO ED AMMINISTRAZIONE DELLE RISORSE UMANE PIANO DELLE MATERIE DI STUDIO E PROSPETTO DELLE ATTIVITA DI VERIFICA FINALE NOME E COGNOME DEL/LA PARTECIPANTE

Dettagli

1. FORME DI LAVORO A DISTANZA (TELELAVORO)

1. FORME DI LAVORO A DISTANZA (TELELAVORO) ATTO DI INDIRIZZO ALL ARAN PER LA DISCIPLINA MEDIANTE ACCORDI DELLE FORME CONTRATTUALI FLESSIBILI DI ASSUNZIONE E DI IMPIEGO DEL PERSONALE AI SENSI DELL ART. 36 D.LGS. N.29 DEL 1993 L art. 36, d. lgs.

Dettagli

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI...2 3 SIGLE E DEFINIZIONI...2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI...2 3 SIGLE E DEFINIZIONI...2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3 Pagina 1 di 9 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RIFERIMENTI...2 3 SIGLE E DEFINIZIONI...2 4 RESPONSABILITA...3 5 PROCEDURA...3 5.1 Pianificazione delle attività...3 5.2 Documentazione...4 5.3

Dettagli

- 1 - Art. (Interventi nei settori produttivi)

- 1 - Art. (Interventi nei settori produttivi) - 1 - (Interventi nei settori produttivi) 1. Le stazioni appaltanti presenti sul territorio regionale hanno facoltà di introdurre ulteriori criteri di affidamento dei lavori ad imprese locali, in possesso

Dettagli

SOMMARIO. Nota sull Autore... Introduzione...

SOMMARIO. Nota sull Autore... Introduzione... SOMMARIO Nota sull Autore... Introduzione... XIII XV Capitolo 1 Il rapporto di lavoro domestico 1.1 Fonti normative... 3 1.2 Nozione e caratteristiche... 5 1.3 Ambito della prestazione lavorativa... 7

Dettagli

Le spettanze di una collaboratrice familiare

Le spettanze di una collaboratrice familiare Le spettanze di una collaboratrice familiare La retribuzione base, per una collaboratrice familiare deve essere concordata rispettando i seguenti minimi contrattuali: Minimi contrattuali in vigore dal

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO

SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO ARTT. 30 40 D.LGS 81/2015 IL CONTRATTO DI È IL CONTRATTO, A TEMPO INDETERMINATO O DETERMINATO, CON IL QUALE UN AGENZIA DI AUTORIZZATA METTE A DISPOSIZIONE DI UN UTILIZZATORE UNO O PIÙ LAVORATORI SUOI DIPENDENTI,

Dettagli

Tavola di confronto delle piattaforme sindacali

Tavola di confronto delle piattaforme sindacali www.bollettinoadapt.it, 16 aprile 2013 Tavola di confronto delle piattaforme sindacali a cura di Sabrina Chiarelli, Cecilia Porro, Giulia Rosolen Argomenti FeLSA Cisl NIdiL Cgil UILTem.p@ Le premesse Diritti

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI FASCICOLI DEL PERSONALE Agenzia AGRIS Sardegna

MANUALE DI GESTIONE DEI FASCICOLI DEL PERSONALE Agenzia AGRIS Sardegna MANUALE DI GESTIONE DEI FASCICOLI DEL PERSONALE Agenzia AGRIS Sardegna Approvato con determinazione del Direttore Generale n 33/13 del 23.04.2013-2013 - Agenzia AGRIS Sardegna Pagina 1 di 8 Sommario ART.

Dettagli

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro * aggiornato al 19.05.2011 CHE COS È è un documento obbligatorio che

Dettagli

GARA1519 CHIARIMENTI SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI PERSONALE PER LA GESTIONE DELLA VQR 2011-2014. Numero Gara A.N.AC. 6125374 - CIG 63486965AC

GARA1519 CHIARIMENTI SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI PERSONALE PER LA GESTIONE DELLA VQR 2011-2014. Numero Gara A.N.AC. 6125374 - CIG 63486965AC GARA1519 CHIARIMENTI SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI PERSONALE PER LA GESTIONE DELLA VQR 2011-2014 Numero Gara A.N.AC. 6125374 - CIG 63486965AC I chiarimenti, formulati in lingua italiana, sono stati accettati

Dettagli

PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D. LGS. 12 APRILE 2006 N

PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D. LGS. 12 APRILE 2006 N FAQ PROCEDURA APERTA SOTTO SOGLIA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D. LGS. 12 APRILE 2006 N.163, PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA PER LE SEDI DI PERTINENZA DELLA FONDAZIONE LIRICO SINFONICA

Dettagli

Ccnl Lavoro Domestico

Ccnl Lavoro Domestico Ccnl Lavoro Domestico Parti contraenti Parti contraenti FIDALDO, DOMINA Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil, Federcolf Data CCNL 01/02/2007 Rinnovo economico 20/01/2009 parte economica Decorrenza

Dettagli

INDICE CAPITOLO I IL DIRITTO DEL LAVORO

INDICE CAPITOLO I IL DIRITTO DEL LAVORO Abbreviazioni.................................. pag. XXIII CAPITOLO I IL DIRITTO DEL LAVORO 1. Alle origini del diritto del lavoro................... 1 2. Il periodo corporativo.........................

Dettagli

Corso RISORSE UMANE a 360 con La Selezione L Amministrazione - Il Cedolino Lo Sviluppo Le Relazioni Sindacali

Corso RISORSE UMANE a 360 con La Selezione L Amministrazione - Il Cedolino Lo Sviluppo Le Relazioni Sindacali Corso RISORSE UMANE a 360 con La Selezione L Amministrazione - Il Cedolino Lo Sviluppo Le Relazioni Sindacali 1. Premessa Il Corso RISORSE UMANE nasce dal risultato di un attento e preciso studio sulle

Dettagli

QUESITI - Programma merci Serie MCN - Elementi di diritto sociale - Nazionale

QUESITI - Programma merci Serie MCN - Elementi di diritto sociale - Nazionale QUESITI - Programma merci Serie MCN - Elementi di diritto sociale - Nazionale MCN001 Secondo il CCNL Logistica, Spedizione e Trasporto Merci, l'impresa che intende chiedere il risarcimento dei danni al

Dettagli

Tuccio Rag. Emanuele

Tuccio Rag. Emanuele Commercialista Consulente del Lavoro Revisore Contabile Via Verga, 16 GELA (CL) Tel. 0933-911496 e-mail: emtucci@gmail.com CORSO DI FORMAZIONE ENNA BASSA 31-05-2011 Con il patrocinio di FEMCA CISL SICILIA

Dettagli

CCNL COS É M.O.G. E COME FUNZIONA. Il M.O.G. è una nuova modalità di utilizzo della SOMMINISTRAZIONE A TEMPO DETERMINATO TRAMITE AGENZIA

CCNL COS É M.O.G. E COME FUNZIONA. Il M.O.G. è una nuova modalità di utilizzo della SOMMINISTRAZIONE A TEMPO DETERMINATO TRAMITE AGENZIA COS É M.O.G. CCNL E COME FUNZIONA Il M.O.G. è una nuova modalità di utilizzo della SOMMINISTRAZIONE A TEMPO DETERMINATO TRAMITE AGENZIA Si configura come la più forte novità distintiva della STD rispetto

Dettagli

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione

All. 03 alla Sez. 02 Rev. 01. Pag. 1 di7. Direzione Pag. 1 di7 Direzione La DIR è l Amministratore Unico. Nell'applicazione delle politiche aziendali il DIR agisce con criteri imprenditoriali e manageriali, partecipando attivamente alle decisioni del vertice,

Dettagli

RINNOVO CONTRATTUALE: AREA CHIMICA CERAMICA (ARTIGIANATO)

RINNOVO CONTRATTUALE: AREA CHIMICA CERAMICA (ARTIGIANATO) INFORMATIVA N. 230 18 GIUGNO 2015 Contrattuale RINNOVO CONTRATTUALE: AREA CHIMICA CERAMICA (ARTIGIANATO) Ipotesi di accordo del 10 giugno 2015 In data 10 giugno 2015, tra CONFARTIGIANATO Chimica, Gomma,

Dettagli

1150,00 + IVA PRESENTAZIONE E OBIETTIVI STRUTTURA DEL MASTER DESTINATARI MATERIALE DIDATTICO QUOTA DI PARTECIPAZIONE

1150,00 + IVA PRESENTAZIONE E OBIETTIVI STRUTTURA DEL MASTER DESTINATARI MATERIALE DIDATTICO QUOTA DI PARTECIPAZIONE Master di specializzazione (5 giornate) DIRITTO DEL LAVORO 35 CFP STRUTTURA DEL MASTER 1 a giornata Rapporto di lavoro: nozione di subordinazione e diritti e doveri tra le parti 2 a giornata La disciplina

Dettagli

LAVORO DOMESTICO LAVORATORI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI

LAVORO DOMESTICO LAVORATORI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI LAVORO DOMESTICO LAVORATORI COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo di periodico dietro pagamento

Dettagli

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R E T T O R E N. 3 8 D E L 2 1 A G O S T O 2 0 1 5

D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R E T T O R E N. 3 8 D E L 2 1 A G O S T O 2 0 1 5 D E T E R M I N A Z I O N E D E L D I R E T T O R E N. 3 8 D E L 2 1 A G O S T O 2 0 1 5 OGGETTO: INCARICO A TEMPO DETERMINATO ALLA SIG.RA DURANTE ALESSANDRA PER SVOLGERE LE MANSIONI DI OPERATORE SOCIO

Dettagli

SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER ITALIA LAVORO S.P.A. Capitolato Tecnico CIG: 5818216FB7

SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER ITALIA LAVORO S.P.A. Capitolato Tecnico CIG: 5818216FB7 SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER ITALIA LAVORO S.P.A. Capitolato Tecnico CIG: 5818216FB7 Art. 1 Oggetto e finalità Il presente appalto ha per oggetto l individuazione, nelle

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - IMPIEGATO PER LA GESTIONE E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE

Dettagli

ALLEGATO B1 ) Tabella A Per le Associazioni che decidano di gestire la Postazione 118 Ambulanza esclusivamente con personale Volontario

ALLEGATO B1 ) Tabella A Per le Associazioni che decidano di gestire la Postazione 118 Ambulanza esclusivamente con personale Volontario ALLEGATO B1 ) Tabella A Per le Associazioni che decidano di gestire la Postazione 118 Ambulanza esclusivamente con personale o Descrizione delle Spese che costituisce costo fisso Noleggio Ambulanza Ammortamento

Dettagli

[P.za Cavallotti- tel. 0566/59411-371 CNiccolini@comune.follonica.gr.it] DISCIPLINARE DI GARA

[P.za Cavallotti- tel. 0566/59411-371 CNiccolini@comune.follonica.gr.it] DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA APPALTO CONCORSO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE Indice: Art. 1 MODALITA' DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA Art. 2 PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Art. 3 MODALITA DI

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 63 del 26 luglio 2013

Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 63 del 26 luglio 2013 196 Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 63 del 26 luglio 2013 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 1150 del 5 luglio 2013 Disciplina in materia approvazione di progetti formativi per la

Dettagli

Somministrazione di lavoro

Somministrazione di lavoro Somministrazione di lavoro di Laura Marino Content manager di www.dottorlex.it Di recente il Ministero del Lavoro è intervenuto più volte sul tema della somministrazione, prima con le circolari n. 12 e

Dettagli

1. Profili generali dell idealtipo subordinato a tempo indeterminato. L art.2094c.c... 23

1. Profili generali dell idealtipo subordinato a tempo indeterminato. L art.2094c.c... 23 xi Presentazione... vii INTRODUZIONE IL DIRITTODEL LAVOROEDELLAPREVIDENZA COME SCIENZA GIURIDICA AUTONOMA 1. Rivoluzioneindustrialeedirittodeiborghesi... 3 1.1. La prima disciplina civilistica e la difesa

Dettagli

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da istituti di vigilanza privata

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da istituti di vigilanza privata Normal 0 14 CCNL 02.05.2006 Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da istituti di vigilanza privata Epigrafe Scadenze contrattuali Verbale di stipula Testo del C.C.N.L. - Premessa Art.

Dettagli

ASP Città di Bologna ASC Insieme SERVIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO CAPITOLATO PRESTAZIONALE E DESCRITTIVO

ASP Città di Bologna ASC Insieme SERVIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO CAPITOLATO PRESTAZIONALE E DESCRITTIVO ASP Città di Bologna ASC Insieme SERVIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO CAPITOLATO PRESTAZIONALE E DESCRITTIVO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Costituisce oggetto del presente appalto l

Dettagli

La contrattazione collettiva:

La contrattazione collettiva: : risorsa per la tutela del lavoro atipico e autonomo Convegno regionale CISL La contrattazione nel mondo del lavoro autonomo e atipico 28 giugno 06 Obiettivi dell analisi La contrattazione collettiva

Dettagli

IL PRESENTE REGOLAMENTO È STATO DELIBERATO DAL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 30/11/2010 N. 67

IL PRESENTE REGOLAMENTO È STATO DELIBERATO DAL CONSIGLIO COMUNALE NELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 30/11/2010 N. 67 REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO A COOPERATIVE SOCIALI DI SERVIZI CHE PREVEDONO L INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE SVANTAGGIATE DI IMPORTO INFERIORE ALLE SOMME STABILITE DALLE DIRETTIVE COMUNITARIE IL PRESENTE

Dettagli

D3) Se sia possibile avere l elenco di arredi e attrezzature presenti nella struttura assegnata al CAG.

D3) Se sia possibile avere l elenco di arredi e attrezzature presenti nella struttura assegnata al CAG. QUESITI - RISPOSTE D1) Si chiede di conoscere se parti del servizio oggetto di gara sono di nuova costituzione ovvero se già gestiti, in tal caso si chiede di conoscere il nominativo della società che

Dettagli

Prot.1437 n. dd. 09.03.2012

Prot.1437 n. dd. 09.03.2012 Prot.1437 n. dd. 09.03.2012 AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE, BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE E DOCUMENTATE FINALIZZATO

Dettagli

ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE ADDETTA E ADDETTO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Aggiornato il 10 novembre 2009 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...3 3. DOVE LAVORA...4 4. CONDIZIONI DI LAVORO...5 5. COMPETENZE...6 Che cosa deve

Dettagli

Le spettanze di una collaboratrice familiare a ore (inferiori a 25 h settimanali)

Le spettanze di una collaboratrice familiare a ore (inferiori a 25 h settimanali) Le spettanze di una collaboratrice familiare a ore (inferiori a 25 h settimanali) Minimi contrattuali in vigore dal 1/1/2016 al 31/12/2016 Livello Profilo Tabella A C Non Conviventi Paga Oraria A Colf

Dettagli

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo CAMERA DI COMMERCIO DI ORISTANO AFFIDAMENTO Servizio di somministrazione lavoro temporaneo Capitolato prestazionale - Indice Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art.

Dettagli

Fatti i conti in... BUSTA PAGA

Fatti i conti in... BUSTA PAGA DIRITTO LAVORO Fatti i conti in... BUSTA PAGA I risultati dell indagine condotta da Jobadvisor qualche mese fa e pubblicati nell edizione di ottobre indicano che per la grande maggioranza dei neolaureati

Dettagli

FATTISPECIE STIPENDIALI E VOCI DI SALARIO ACCESSORIO CONNESSE ALLA PRESENZA IN SERVIZIO

FATTISPECIE STIPENDIALI E VOCI DI SALARIO ACCESSORIO CONNESSE ALLA PRESENZA IN SERVIZIO FATTISPECIE STIPENDIALI E VOCI DI SALARIO ACCESSORIO CONNESSE ALLA PRESENZA IN SERVIZIO MAGGIORAZIONI Maggiorazione notturna comunicazione a ore - + 20 % tariffa oraria EVENTO spetta al dipendente che

Dettagli

Gas-acqua - Rinnovo del c.c.n.l.

Gas-acqua - Rinnovo del c.c.n.l. Gas-acqua - Rinnovo del c.c.n.l. Con l'ipotesi di accordo 14 gennaio 2014 le Parti stipulanti (Anfida, Anigas, Assogas, Confindustria Energia, Federestrattiva, Federutility con Filctem-Cgil, Femca-Cisl,

Dettagli

Il contratto di solidarietà è stato introdotto con la legge n. 863/84 (Vedasi anche D.M. n. 31445/2002).

Il contratto di solidarietà è stato introdotto con la legge n. 863/84 (Vedasi anche D.M. n. 31445/2002). GUIDA AL CONTRATTO DI SOLIDARIETA DIFENSIVO, che si applica alle imprese che hanno diritto alla CIGS (di seguito CDS.) a cura della FILCAMS-CGIL Nazionale aggiornata al 27 aprile 2009. Il contratto di

Dettagli