RELEASE NOTE GESTIONE DEL PERSONALE ASCOT/

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELEASE NOTE GESTIONE DEL PERSONALE ASCOT/2 4.00.08"

Transcript

1 1 PROGETTO ASCOT COD. VERS. : DATA : RELEASE NOTE GESTIONE DEL PERSONALE ASCOT/ Pr. ARGOMENTO TRATTATO Pag. 1 Recupero di imposta dopo l erogazione del rimborso della tassa sul medico 3 2 Modello 770: elenco delle operazione atte a generare i quadri da denunciare 8 3 Predisposizione mod. 770/SA: residenza dei percipienti al 31/12 dell anno di denuncia 9 4 Predisposizione mod. 770/SA: valorizzazione dei dati I.N.A.I.L Predisposizione mod. 770/SB: indennità di fine rapporto di lavoro dipendente 13 6 Predisposizione mod. 770/SC: redditi di lavoro autonomo e taluni altri redditi 14 7 Predisposizione mod. 770/SD: dati relativi all assistenza fiscale 17 8 Scarico dei quadri del modello 770/SA/SB/SC/SD su supporto magnetico (archivio HIT22) 22 9 Gestione delle addizionali regionali e comunali IRPEF Modalità di erogazione dell IRAP nei rapporti di collaborazione coordinata e continuativa Gestione della banca delle ore (code contrattuali: articolo 38 bis) Modello 730: emissione dei dati su supporto magnetico (HIT22) (se l ente fa da CAF) Accantonamento mensile T.F.R. (nuova gestione INPDAP x Enti Locali) Nuova gestione del trattamento di fine rapporto (comparto Enti Locali) Stampa addizionali regionali/comunali e contributi T.F.R. (Enti Locali) Nuova gestione del trattamento di fine rapporto (comparto privato) Maternità: integrazione INADEL e Fondo previdenza e crediti AGGIORNAMENTI VER. DATA PAG. RIMOSSE PAG. INSERITE PAG. REVISIONATE

2 2 COMUNICAZIONE AGLI UTENTI Vi ricordiamo il nostro numero di telefono (ASSISTENZA CENTRALIZZATA): ed il nostro (nuovo) numero di fax (ESCLUSIVO PER L AREA DEL PERSONALE): PROSSIMI CORSI DEL PERSONALE IN CALENDARIO Modello 770 su supporto magnetico (GE.DI) corsi di 1 giornata per tutto il mese di maggio 2001; Corso iniziale base di gestione del personale Ascot/2 (per neo-assunti) Udine 7-8 giugno 2001; Corsi adempimenti di fine anno e di conversione all EURO dal 13 al 30 novembre CONVERSIONE ALL EURO Tutto il pacchetto applicativo è in fase di completa revisione per adeguarlo alla normativa relativa all EURO che troverà applicazione a partire dal (corsi dal 13 al 30 novembre).

3 3 Recupero d imposta dopo l erogazione della tassa sul medico effettuata negli scorsi mesi Nei mesi da gennaio ad oggi è stato eseguito, dietro sottoscrizione degli interessati, il recupero della tassa sul medico utilizzando una voce variabile (v. esempio) con conseguente riduzione dell imposta pagata sul cedolino paga da parte dei dipendenti. GESTIONE VOCI VARIABILI VOCE GENERICA MATRICOLA... 1 CODICE della voce variabile 940 esempio di voce di imposta netta utilizzata (940,948,etc ) QUANTITA'......, IMPORTO importo con il segno meno es. (-) per il numero delle quote da restituire IMPONIBILE (o importo unitario)... DATA DI RIFERIMENTO data di riferimento CAPITOLO/ARTICOLO... eventuale inserimento di un capitolo ad hoc ESERCIZIO IRPEF (solo per arretrati a tassazione separata) 1993 esercizio 1993 TASSAZIONE (A = solo per arretrati a tassazione separata) _ TIPO VOCE (B= t.f.r., L= correttiva, S= sospesa, T=da terzi) _ ESERCIZIO ARRETRATO DI CASSA PENSIONI per voci dichiarate, nella tab. P1, non assoggettate alla cassa pensioni che verra' in ogni caso emessa con l'aliquota % di esercizio, presente in tabella PR, per l'anno... La restituzione è effettuata alternativamente mediante compensazione di cui all'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni, con i versamenti da eseguire a decorrere dal mese di gennaio 2001, o diminuendo le imposte risultanti dalla dichiarazione dei redditi relativa al periodo d'imposta Per i contribuenti che percepiscono redditi erogati da un sostituto d'imposta, la restituzione, in alternativa a quanto disposto nel primo periodo, è effettuata dallo stesso sostituto d'imposta, a condizione che ne sia fatta richiesta entro dodici mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, diminuendo, a decorrere dal mese di gennaio 2001, le relative ritenute. Esiste ora la necessità di incrementare figurativamente, nell archivio dati riassuntivi, la parte di imposta restituita ai dipendenti altrimenti, nel mese di dicembre oppure in caso di cessazione, tale importo verrà automaticamente recuperato con il conguaglio fiscale. GESTIONE DATI INDIVIDUALI DATI RIASSUNTIVI IRPEF RICHIESTA VERIFICA MATRICOLA 1 SANZIN DANIELA ANNO CORRENTE: 2001 Anno 2001 Anno 2000 Imponibile lordo consolidato *** ESEMPIO *** Imposta lorda consolidata imposta da incrementare Detrazioni consolidate Addizionale regionale irpef consolidata al,90 % Addizionale comunale irpef consolidata al,20 % Addizionale provin.le irpef consolidata al, % Vengono qui elencate le operazioni atte a produrre una fascia di liquidazione ausiliaria con lo scopo di incrementare figurativamente l imposta presente nell archivio DATI RIASSUNTIVI IRPEF. Qualora detta operazione non venisse effettuata, prima del conguaglio, si avrebbe il recupero automatico dell imposta IRPEF (tassa sul medico) restituita, a suo tempo, ai dipendenti.

4 4 1) PREDISPOSIZIONE DELLE TABELLE (e verifica delle fasce di liquidazione) Verificare che tutte le fasce di liquidazione siano state consolidate. Nella tabella "PO" parte prima si deve dichiarare una data elaborazione di comodo (esempio ) atta a generare una fascia ausiliaria di liquidazione. CODICE TABELLA <PO> CODICE PARTE <1> CHIAVE < > D.ELABORAZ.CORRENTE D < > 2) GENERAZIONE DELLE VOCI VARIABILI MEDIANTE ESTRAZIONE DAL LIQUIDATO DEGLI IMPORTI DELLA TASSA SUL MEDICO Accedere alle Funzioni ausiliarie ed eseguire il programma n. 9 (GENERAZIONE VOCI VARIABILI) secondo i passi qui elencati. GENERAZIONE VOCI VARIABILI TIPO DI GENERAZIONE Generazione ex-novo di voci variabili _ Generazione di voci variabili mediante estrazione di voci presenti nel liquidato 1 Si abilita la sostituzione di voci con chiave uguale gia' presenti nell'archivio variabili 1 Elab. limitata ai soli : dipendenti in servizio 1 dipendenti non in servizio _ data di selezione GENERAZIONE VOCI VARIABILI PARAMETRI ESTRAZIONE Estrazione da : fascia di liquidazione di data.. fasce di liquidazione comprese tra le date Estrazione limitata ai seguenti intervalli di voci : da a v.part. el/om _ possibili intervalli _

5 5 GENERAZIONE VOCI VARIABILI ULTERIORE SELEZIONE Voce da includere/escludere I I = voce da includere Quantita', Importo Importo Un./Imponibile Data di riferimento.. Capitolo/Articolo Esercizio arretrato 1993 solo le voci con esercizio 1993 Tassazione _ Tipo voce _ E necessario mettere il cambio di segno ad 1 nell importo (prima era -) e dichiarare il tipo voce = L (voce ausiliaria) GENERAZIONE VOCI VARIABILI CAMBIO CARATT.VOCE Caratteristiche voce da generare Codice voce Quantita', cambio segno _ Importo cambio segno 1 1 Importo Un./Imponibile cambio segno _ Data di riferimento inserire la data Capitolo/Articolo Esercizio arretrato Tassazione _ Tipo voce L L = voce ausiliaria GENERAZIONE VOCI VARIABILI ESTRAZIONE MATRICOLE Dipendenti : da elaborare _ da omettere _ Appartenenti a : N.B. Non operare alcuna selezione - Inquadramento contrattuale - Qualifica - Settore - Ufficio - Gruppo - Trattamento IRPEF - Tipo di contribuzione Singole matricole :

6 6 3) VERIFICA DELLA CORRETTA GENERAZIONE DELLE VARIABILI Entrare nella macrofunzione di Personale Gestione ed accedere al programma n. 2 di GESTIONE VOCI VARIABILI. Controllare che le voci variabili generate siano state create con lo stesso codice di imposta netta di quando erano state liquidate, con l importo con il segno positivo (prima era - ), con l esercizio 1993 e con il tipo voce = L (voce ausiliaria). GESTIONE VOCI VARIABILI GRUPPO VOCI INDIVIDUALI RICHIESTA VERIFICA MATRICOLA 1 SANZIN DANIELA Voce Quantita' Importo Imp.Unitario Data di Capitolo Eserc. Tas. Tipo Eserc (imponibile) riferim. /Artic. IRPEF arr. Voce Cassa IMPOSTA NETTA Pens IRPEF 1993 L _ 4) GENERAZIONE DELLA FASCIA AUSILIARIA DI LIQUIDAZIONE Entrare nella macrofunzione di Funzioni ausiliarie ed accedere al programma n. 5 di CREAZ.NE FASCIA AUSILIARIA. Questo programma consente di creare una fascia ausiliaria di liquidazione, contenente le voci variabili del punto precedente, di data 01/06/2001 che poi andremo a consolidare. CREAZ.NE FASCIA AUSILIARIA SELEZIONE VOCI Si desidera generare, mediante lettura dell'archivio voci variabili, una fascia ausiliaria di liquidazione con: - le voci variabili con il tipo voce "L" (correttivo) o "T" (da terzi)... 1 mettere 1 - tutte le voci variabili, senza distinzione del tipo di voce,.... _ N.B.: al temine dell'elaborazione verrà generata una fascia ausiliaria di liquidazione che potrà essere verificata mediante il programma di STAMPA VOCI DAL LIQUIDATO PER MATRICOLA presente nelle STAMPE AUSIL P204 - DATA DI ELABORAZIONE CORRENTE : CREAZ.NE FASCIA AUSILIARIA ESTRAZIONE MATRICOLE Dipendenti : da elaborare _ da omettere _ Appartenenti a : N.B. Non operare alcuna selezione - Inquadramento contrattuale - Qualifica - Settore - Ufficio - Gruppo - Trattamento IRPEF - Tipo di contribuzione Singole matricole :

7 7 5) VERIFICA DELLA CORRETTA GENERAZIONE DELLA FASCIA AUSILIARIA DI LIQUIDAZIONE Entrare nella macrofunzione di GESTIONE STAMPE e stampare la diagnostica prodotta (PE86). ================================================================================ R A P P O R T O D I F I N E P R O C ================================================================================ PROCEDURA : PE018 - CREAZ.NE FASCIA AUSILIARIA PROGRAMMA : PEFA VOCI VARIABILI LETTE PER CREARE LA FASCIA AUSILIARIA DI LIQ _ 6) CONSOLIDAMENTO DELLA FASCIA AUSILIARIA DI LIQUIDAZIONE PRODOTTA Entrare nella macrofunzione di Personale gestione e mandare il programma n. 13 di CONSOLIDAMENTO LIQUIDAZ.NE. Questo programma consente di consolidare la fascia ausiliaria incrementando il campo dell imposta presente nell archivio dati riassuntivi. CONSOLIDAMENTO LIQUIDAZ.NE FASCE DI LIQUIDAZIONE FASCIA DATA LIQ. T A C FASCIA DATA LIQ. T A C A A=fascia ausiliaria di liquidazione INSERIRE IL NUMERO DELLA FASCIA DA CONSOLIDARE 25_ E PREMERE - INVIO - 7) VERIFICA DELL INCREMENTO DELL IMPOSTA LORDA CONSOLIDATA (DATI RIASSUNTIVI) Qualora l operazione di incremento d imposta non venisse effettuata si avrebbe, in fase di conguaglio fiscale, il recupero automatico dell imposta IRPEF (tassa sul medico) restituita, a suo tempo, ai dipendenti. GESTIONE DATI INDIVIDUALI DATI RIASSUNTIVI IRPEF RICHIESTA VERIFICA MATRICOLA 1 SANZIN DANIELA ANNO CORRENTE: 2001 Anno 2001 Anno 2000 Imponibile lordo consolidato Imposta lorda consolidata rispetto a prima Detrazioni consolidate Addizionale regionale irpef consolidata al,90 % Addizionale comunale irpef consolidata al,20 %.

8 8 MODELLO 770 Elenco delle operazioni atte a generare i quadri da denunciare *** GESTIONE E SCARICO DEI DATI RELATIVI AI QUADRI DEL MODELLO 770 *** (Gestione del personale ASCOT/2) Consigliamo di impostare la denuncia (vedere alle pagine seguenti) del modello 770 nel modo qui elencato: MODELLO 770/SA Poiché la valorizzazione dei dati IRPEF, INPS, INPDAP è già stata effettuata a febbraio per il C.U.D. non devono essere modificati gli importi fiscali contenuti nell archivio ausiliario; e necessario invece aggiornare solo i dati INAIL. a)accedere alle STAMPA AUSILIARIE e mandare il programma di GESTIONE MODELLI FISCALI per valorizzare l archivio ausiliario con i dati dell INAIL; b)stampare il modello 770/SA e verificarlo attentamente; MODELLO 770/SB Le informazioni fiscali sono già presenti nell archivio ausiliario: è già possibile riprodurlo su carta. a)stampare il modello 770/SB (risulta già pronto) e verificarlo accuratamente; MODELLO 770/SD I dati dell assistenza fiscale devono essere letti dal liquidato e scaricati nell archivio ausiliario. a)valorizzare l archivio ausiliario con il programma di GESTIONE MODELLI FISCALI (parte prima) con i dati dell assistenza fiscale CAF); b)inserire eventualmente, nell archivio ausiliario, la data di ricezione del mod , il codice del CAF ed altro); f)stampare per prova il mod. 770/SD: se le informazioni non fossero esatte tornare al punto precedente, effettuare le variazioni del caso e poi ristampare il 770/SD fino ad ottenere un risultato corretto; SCARICO DEI QUADRI DEL MOD. 770 SU SUPPORTO MAGNETICO (archivio HIT22) Soltanto dopo aver stampato e verificato, su carta, tutti i quadri del 770 procedere con lo scarico su supporto magnetico. a)mandare la cancellazione del vecchio archivio di denuncia (HIT22); b)chiedere lo scarico su supporto magnetico (HIT22) dei quadri da dichiarare, uno alla volta, es.: prima il 770/SA, poi il SB ed infine il 770/SD. c)copiare su un dischetto, formattato MS_DOS, l archivio (HIT22) contenente i quadri da denunciare; il file (HIT22) dovrà essere recepito (letto) dal nuovo pacchetto applicativo (GE.DI) di gestione del mod. 770.

9 9 (Predisposizione modello 770/SA) Residenza dei percipienti al 31/12 dell anno di denuncia ***MOD. 770/SA: AVVERTENZA RELATIVA ALLA RESIDENZA DEI PERCIPIENTI AL 31/12 *** E possibile stampare l attuale regione e comune di residenza dei dipendenti accedendo alla macrofunzione STAMPE AUSIL. E mandando il programma n.15 denominato ST.ATTRIBUZ. % ADDIZ.IRPEF. Nel modello 770, quadro SA, i punti 34 e 36 (Addizionale regionale e comunale dovuta) vengono determinati in base alla regione e comune di residenza al 31 dicembre 2000 e presenti nell archivio ausiliario come tipo dato 11. Qualora uno o più dipendenti avessero cambiato la residenza NEI PRIMI MESI DEL 2001 e necessario modificare la regione ed il comune di residenza al 31/12 dichiarati nell archivio ausiliario, tipo dato 11 (vedi sotto). GEST. ARCHIVIO AUSILIARIO RICHIESTA... VE VERIFICA MATRICOLA... 2 TIPO DATO (1-18) 11 ANNO D'IMPOSTA PROGRESSIVO 1.Modello 770-SB (dati T.F.R.) 10.Mod.CUD/770-SA (dati I.R.P.E.F.) 2.Modello 770-SA (dati I.N.P.S.) 11.Mod.CUD/770-SA (dati per il modello 730) 3.Modello per operai forestali 12.Mod.CUD/770-SA (redditi altri soggetti) Mod.CUD/770-SA (dati I.N.P.S.) Modello 770-SA (dati I.N.A.I.L.) 6.Comp. da TERZI/PRECEDENTI DATORI 14.Mod.CUD/770-SA (dati I.N.P.D.A.P.) 7.CPDEL.. (denuncia obsoleta) 15.Mod.CUD (annotazioni del percipiente) 8.CPS... (denuncia obsoleta) CPIASEP (denuncia obsoleta) 17.Modello 770-SC (redditi lavoro autonomo) 18.Modello 770-SD (dati assistenza fiscale) GEST. ARCHIVIO AUSILIARIO C.U.D. (2a parte): mod. 770/SA RICHIESTA VARIAZIONE ANNO 2000 PROGRESSIVO 1 MATRICOLA 2 DEPASE ALBERTO.Cittadinanza estera.data inizio(art.4,c.1,l ) _1._ Rate addiz. reg. e comunale tratt. da gennaio a nov. 10bis Ritenute sospese.ritenute sospese anni prec. 14.Retribuzione sulla cui base calcolare il T.F.R Quota di T.F.R. versata al fondo Primo acconto IRPEF trat. 17.Secondo acconto IRPEF 18.Acconti sospesi Credito di addizionale regionale all'irpef non rimborsato.. 21.Credito di addizionale comunale all'irpef non rimborsato Contr.str. x l'europa: restituito 23.Da restituire RESIDENZA AL 31/12 FV FRIULI VENEZIA-GIULIA MOSSA.Importo rimborsato della tassa sul medico trattenuta nel 1993 L.388/2000 p /SA _ Soggetto estinto p /SA _ TFR erog. nell'anno _ 60.IRPEF da trattenere dal sostituto successivamente al 28 febbr. 61.IRPEF da versare all'erario da parte del dipendente......

10 10 Predisposizione modello 770/SA: valorizzazione dei dati assicurativi I.N.A.I.L. [ STAMPE AUSILIARIE ] Il nuovo modello 770 nel quadro 'SA' impone la dichiarazione dei dati assicurativi I.N.A.I.L. (caselle da 236 a 245); la posizione assicurativa va dichiarata non solo per i dipendenti assunti e/o cessati nell'anno d'imposta 2000 ma anche per coloro che sono rimasti in carico all'ente. 1) PREDISPOSIZIONE DELLE TABELLE CON I DATI NECESSARI ALLA DENUNCIA. Stampare la tabella "PC" ed attribuire a TUTTI I TIPI DI CONTRIBUZIONE nella parte terza i dati di assoggettamento. N.B.: DICHIARARE TUTTI I TIPI DI CONTRIBUZIONE, PER QUELLI NON SOGGETTI ALL'INAIL METTERE GLI INDICATORI A ZERO (0). CODICE TABELLA <PC> CODICE PARTE <3> CHIAVE <IR > MATRICOLA AZIENDALE INPS A < > <-- lasciare vuoto il campo SEDE ZONALE A < > <-- " " " " INDIC. ASSOGG. INAIL Z <1> < = soggetto I.N.A.I.L COD.VOCE IMPN.INPS 2 P < > 0 = non soggetto all' I.N.A.I.L. INDIC.CALCOLO MINIM. A < > POSIZ. ASSICUR.INAIL Z < > <--- cod. di posizione assicurativa I.N.A.I.L COD.CONTR. POS.INAIL Z <48> <--- codice di controllo posizione assicurativa I.N.A.I.L. C. RAGIONE SOC.INAIL Z <01> <--- cod. (Es. 01) da dichiarare in tab. "PX" relativo alla ragione sociale tab. "PX" chiave (RA + 01) = RA01 Inserire in tabella "PX" (parti 1 e 2) la ragione sociale della ditta/e con chiave "RA" + "01" CODICE TABELLA <PX> CODICE PARTE <1> CHIAVE <RA01 > DESCRIZIONE A <esempio di ragione sociale da > CODICE TABELLA <PX> CODICE PARTE <2> CHIAVE <RA01 > DESCRIZIONE A <inserire nelle parti 1 e 2 > Nel caso di introduzione di piu' ragioni sociali utilizzare codici progressivi del tipo "RA02", "RA03", "RA03", etc...

11 11 Nella tabella "PO" parte prima si deve dichiarare una data elaborazione che contenga l'anno es per poter generare i dati I.N.A.I.L relativi all'anno d'imposta CODICE TABELLA <PO> CODICE PARTE <1> CHIAVE < > D.ELABORAZ.CORRENTE D < > 2) LANCIO DEL PROGRAMMA DI DENUNCIA PER LO SCARICO DEI DATI ASSICURATIVI I.N.A.I.L. Accedere alle stampe ausiliarie e mandare il programma denominato "GESTIONE MODELLI FISCALI - Parte 1" fino ad ottenere una FINE NORMALE: in questo modo i dati verranno scaricati nell'archivio AUSILIARIO (tipo dato 13) dove potranno essere visualizzati e/o modificati prima di stampare il 770/SA. GESTIONE MODELLI FISCALI SCELTA PARAMETRI PER L'ANNO DI DENUNCIA 2000 E CON IL NUMERO D'ORDINE PROGRESSIVO 1 ( o per le sole liquidazioni erogate dal.. al.. ) Parte 1a: VALORIZZAZIONE DELL'ARCHIVIO AUSILIARIO CON I DATI DEL LIQUIDATO.. Modello 770/SA e C.U.D. - dati IRPEF _ dati di cassa pensioni I.N.P.D.A.P. _ Modello 770/SA a maggio - dati assicurativi I.N.A.I.L mettere 1 Modello 770/SC a maggio - redditi lavoro autonomo e taluni redditi diversi.. _ Modello 770/SD a maggio - dati dell'assistenza fiscale prestata dai C.A.A.F. _ Parte 2a: STAMPA DEI MODELLI FISCALI PRESENTI NELL'ARCHIVIO AUSILIARIO... Il C.U.D. con le prefincature: 1=completo, 2= solo pagina 2, 3=solo pagina 3 _ Ritenuta d'acconto (C.U.D.) per compensi da terzi erogati dall'ente... _ Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Parte 3a: SCARICO DEI DATI SU SUPPORTO MAGNETICO PER I MODELLI FISCALI... Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Modello 730 a maggio solo per i soggetti interessati all'assistenza fiscale _ Generazione rate di addizionale regionale e comunale da trattenere ai dipen. _ 3) VERIFICA DEI DATI ASSICURATIVI I.N.A.I.L. Accedere alle stampe ausiliarie e mandare il programma denominato "GESTIONE MODELLI FISCALI - Parte 2" chiedendo la stampa del modello 770/SA (vedere alla pagina seguente). Eventuali errori rilevati possono essere rettificati direttamente nell archivio ausiliario (tipo dato 13)

12 12 PREDISPOSIZIONE MOD. 770/SA: Stampa con segnalazione di eventuali anomalie [ STAMPE AUSILIARIE : GESTIONE ARCHIVIO AUSILIARIO ] 3) STAMPA DEL NUOVO MOD. 770/SA Dopo che i dati I.N.A.I.L. sono stati generati nell'archivio ausiliario e' possibile stampare il 770/SA per verifica (STAMPE AUSILIARIE- programma GESTIONE MODELLI FISCALI). GESTIONE MODELLI FISCALI SCELTA PARAMETRI PER L'ANNO DI DENUNCIA 2000 E CON IL NUMERO D'ORDINE PROGRESSIVO 1 ( o per le sole liquidazioni erogate dal.. al.. ) Parte 1a: VALORIZZAZIONE DELL'ARCHIVIO AUSILIARIO CON I DATI DEL LIQUIDATO.. Modello 770/SA e C.U.D. - dati IRPEF _ dati di cassa pensioni I.N.P.D.A.P. _ Modello 770/SA a maggio - dati assicurativi I.N.A.I.L _ Modello 770/SC a maggio - redditi lavoro autonomo e taluni redditi diversi.. _ Modello 770/SD a maggio - dati dell'assistenza fiscale prestata dai C.A.A.F. _ Parte 2a: STAMPA DEI MODELLI FISCALI PRESENTI NELL'ARCHIVIO AUSILIARIO... Il C.U.D. con le prefincature: 1=completo, 2= solo pagina 2, 3=solo pagina 3 _ Ritenuta d'acconto (C.U.D.) per compensi da terzi erogati dall'ente... _ Modello 770/SA 1 Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Parte 3a: SCARICO DEI DATI SU SUPPORTO MAGNETICO PER I MODELLI FISCALI... Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Modello 730 a maggio solo per i soggetti interessati all'assistenza fiscale _ Generazione rate di addizionale regionale e comunale da trattenere ai dipen. _ Qualora venissero riscontrate anomalie verrà emesso un apposito modulo di diagnostica (PE50) da produrre su carta. Presa visione delle segnalazioni effettuare le variazioni, ristampare il 770/SA fino ad ottenere una fine "NORMALE". Se il modello 770/SA risultasse corretto produrre su carta anche gli altri quadri (SB,SC,SD, etc..) prima di scaricare i dati su supporto magnetico

13 13 Predisposizione mod. 770/SB INDENNITA DI FINE RAPPORTO DI LAVORO DIPENDENTE [ PERSONALE GESTIONE : STAMPE AUSILIARIE ] Le informazioni del modello 770/SB sono già presenti nell archivio ausiliario e vanno prodotte su carta per poterle controllare prima di effettuare lo scarico dei dati su supporto magnetico. E possibile stampare il 770/SB accedendo alla macrofunzione: STAMPE AUSILIARIE- programma GESTIONE MODELLI FISCALI (Parte 2a). GESTIONE MODELLI FISCALI SCELTA PARAMETRI PER L'ANNO DI DENUNCIA 2000 E CON IL NUMERO D'ORDINE PROGRESSIVO 1 ( o per le sole liquidazioni erogate dal.. al.. ) Parte 1a: VALORIZZAZIONE DELL'ARCHIVIO AUSILIARIO CON I DATI DEL LIQUIDATO.. Modello 770/SA e C.U.D. - dati IRPEF _ dati di cassa pensioni I.N.P.D.A.P. _ Modello 770/SA a maggio - dati assicurativi I.N.A.I.L _ Modello 770/SC a maggio - redditi lavoro autonomo e taluni redditi diversi.. _ Modello 770/SD a maggio - dati dell'assistenza fiscale prestata dai C.A.A.F. _ Parte 2a: STAMPA DEI MODELLI FISCALI PRESENTI NELL'ARCHIVIO AUSILIARIO... Il C.U.D. con le prefincature: 1=completo, 2= solo pagina 2, 3=solo pagina 3 _ Ritenuta d'acconto (C.U.D.) per compensi da terzi erogati dall'ente... _ Modello 770/SA 1 Mod.770/SB 1 Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Parte 3a: SCARICO DEI DATI SU SUPPORTO MAGNETICO PER I MODELLI FISCALI... Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Modello 730 a maggio solo per i soggetti interessati all'assistenza fiscale _ Generazione rate di addizionale regionale e comunale da trattenere ai dipen. _ Qualora venissero riscontrate anomalie verrà emesso un apposito modulo di diagnostica da produrre su carta. Presa visione delle segnalazioni effettuare le variazioni, ristampare il 770/SB fino ad ottenere una fine "NORMALE".

14 14 Predisposizione mod. 770/SC) - REDDITI DI LAVORO AUTONOMO E TALUNI REDDITI DIVERSI [ PERSONALE GESTIONE : STAMPE AUSILIARIE ] GESTIONE REDDITI DI LAVORO AUTONOMO (saltare questa parte se non gestita con il personale) Solo gli enti che hanno gestito dipendenti con il pacchetto del personale redditi di lavoro autonomo sono tenuti a valorizzare l'archivio ausiliario con i dati del modello 770/SC dichiarando nella tabella "PD" il codice della voce di imposta netta liquidata (tipo liberi professionisti). Tale voce dovrà essere pure dichiarata nella tabella "PV" come voci di eventuali somme non soggette a ritenuta -le voci di eventuali somme non soggette a ritenuta - esempio di introduzione della tabella "PD" CODICE TABELLA <PD> CODICE PARTE <1> CHIAVE <LP > DESCR.TRATTAM.IRPEF A <RIT.ACC.LIBERI PROFESS. > MOD.CALCOLO IMPOSTA Z <4> ATTRIB.DETRAZIONI Z <0> CONGUAGLIO FISCALE Z <0> C.VOCE I.NETTA CORR. P <980> <---- voce di C.VOCE I.NETTA ARR. P <980> <---- imposta netta C.VOCE I.NETTA TFR P < 0> QUADRO M.770 ASSOC. A <C> <---- quadro C IND.EMIS.MODELLO 101 Z <0> RAPP.LAV. TEMPO DET. A < > IND.EMIS.MODELLO 101 Z <0> esempio di introduzione della tabella "PV" (TIPI DI VOCE AMMESSI) CODICE TABELLA <PV> (Esempio) CODICE PARTE <1> CHIAVE <77C980> <- 77C CAMPO A (col.) A <IN> <--- imposta netta CAMPO B (t.) A < > DESCRIZIONE A <IMPOSTA NETTA LIBERI PROF.> CAMPO C (tipo tot.) A < > CAMPO A (col.) A <NS> <--- somma non soggetta CAMPO B (col.) A < > DESCRIZIONE A <SOMMA NON SOGGETTA A RIT. > CAMPO C (tipo tot. A < > esempio di dichiarazione di somma non soggetta a ritenuta in regime convenzionale CAMPO A (col.) A <NS> <--- somma non soggetta CAMPO B (col.) A <RC> <--- in regime convenzionale DESCRIZIONE A <SOMMA NON SOGGETTA A RIT. > CAMPO C (tipo tot. A < >

15 15 La tabella 'PX' deve essere valorizzata con la CAUSALE relativa al mod. 770/SC. CODICE TABELLA <PX> CODICE PARTE <1> CHIAVE <D2 > DESCRIZIONE A <B <--- CAUSALE x MOD.770/SC> <-- la causale (da "A" a "T") viene introdotta nei dati dei dipendenti (PREPARAZIONE AL MOD. 770/SC) - Valorizzazione automatica e programma di gestione dei dati Per valorizzare l'archivio ausiliario entrare nella macrofunzione "STAMPE AUSIL." e mandare il programma "GESTIONE MODELLI FISCALI" (PARTE PRIMA) - valorizzazione del MODELLO 770/SC. GESTIONE MODELLI FISCALI SCELTA PARAMETRI PER L'ANNO DI DENUNCIA 2000 E CON IL NUMERO D'ORDINE PROGRESSIVO 1 ( o per le sole liquidazioni erogate dal.. al.. ) Parte 1a: VALORIZZAZIONE DELL'ARCHIVIO AUSILIARIO CON I DATI DEL LIQUIDATO.. Modello 770/SA e C.U.D. - dati IRPEF _ dati di cassa pensioni I.N.P.D.A.P. _ Modello 770/SA a maggio - dati assicurativi I.N.A.I.L..... _ Modello 770/SC a maggio - redditi lavoro autonomo e taluni redditi diversi 1_ mettere 1 Modello 770/SD a maggio - dati dell'assistenza fiscale prestata dai C.A.A.F. _ Parte 2a: STAMPA DEI MODELLI FISCALI PRESENTI NELL'ARCHIVIO AUSILIARIO... Il C.U.D. con le prefincature: 1=completo, 2= solo pagina 2, 3=solo pagina 3 _ Ritenuta d'acconto (C.U.D.) per compensi da terzi erogati dall'ente... _ Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Parte 3a: SCARICO DEI DATI SU SUPPORTO MAGNETICO PER I MODELLI FISCALI... Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Modello 730 a maggio solo per i soggetti interessati all'assistenza fiscale _ Generazione rate di addizionale regionale e comunale da trattenere ai dipen. _ Dopo la valorizzazione sarà possibile modificare i dati con la "GESTIONE ARCHIVIO AUSILIARIO". GEST. ARCHIVIO AUSILIARIO DATI MODELLO 770/SC RICHIESTA VERIFICA ANNO 2000 PROGRESSIVO 1 MATRICOLA 1 SANZIN DANIELA MODELLO 770/SC: REDDITI DI LAVORO AUTONOMO E TALUNI REDDITI DIVERSI 11.Codice regione (solo se la causale = S) (v. appendice 770 cod. reg.) 12.Codice dello STATO ESTERO di residenza (v. appendice 770 tab.stati) 13.Codice di identificazione fiscale estero 14.Causale G (puo' valere A,B,C,D,E,F,G,H,I,K,L,M,N,P,Q,R,S,T,Z v.istruzioni) 15.Titolo 16.Anno (solo se causale F o T) 17.Ammontare 18.Somme non 19.Somme non soggette 20.Imponibile 21.Ritenute lordo del soggette a a ritenuta per operate compenso ritenute regime convenzionale (addizonale solo con causale = S) (solo se causale = F oppure T) 22.Ritenute 23.Addizion. 24.Addizionale 25.Imponibile 26.Ritenute op. sospese regionale reg. sospesa anni preced. anni preced.

16 16 MOD. 770/SC: LANCIO DEL PROGRAMMA PER LO SCARICO DEI DATI ASSICURATIVI I.N.A.I.L. Nel modello 770/SC devono pure comparire i dati relativi all INAIL pertanto e necessario accedere alle stampe ausiliarie e mandare il programma denominato "GESTIONE MODELLI FISCALI - Parte 1 e chiedere la valorizzazione dei dati INAIL per i soli percipienti del mod. 770/SC. In questo modo i dati verranno scaricati nell'archivio AUSILIARIO (tipo dato 13) dove potranno essere visualizzati e/o modificati prima di stampare il 770/SC. GESTIONE MODELLI FISCALI SCELTA PARAMETRI PER L'ANNO DI DENUNCIA 2000 E CON IL NUMERO D'ORDINE PROGRESSIVO 1 ( o per le sole liquidazioni erogate dal.. al.. ) Parte 1a: VALORIZZAZIONE DELL'ARCHIVIO AUSILIARIO CON I DATI DEL LIQUIDATO.. Modello 770/SA e C.U.D. - dati IRPEF _ dati di cassa pensioni I.N.P.D.A.P. _ Modello 770/SA a maggio - dati assicurativi I.N.A.I.L mettere 1 Modello 770/SC a maggio - redditi lavoro autonomo e taluni redditi diversi.. _ Modello 770/SD a maggio - dati dell'assistenza fiscale prestata dai C.A.A.F. _ Parte 2a: STAMPA DEI MODELLI FISCALI PRESENTI NELL'ARCHIVIO AUSILIARIO... Il C.U.D. con le prefincature: 1=completo, 2= solo pagina 2, 3=solo pagina 3 _ Ritenuta d'acconto (C.U.D.) per compensi da terzi erogati dall'ente... _ Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Parte 3a: SCARICO DEI DATI SU SUPPORTO MAGNETICO PER I MODELLI FISCALI... Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Modello 730 a maggio solo per i soggetti interessati all'assistenza fiscale _ Generazione rate di addizionale regionale e comunale da trattenere ai dipen. _ Per stampare i dati dall' ausiliario entrare nella macrofunzione "STAMPE AUSIL." e mandare il programma denominato: "GESTIONE MODELLI FISCALI" (PARTE SECONDA) - stampa del MODELLO 770/SC) GESTIONE MODELLI FISCALI SCELTA PARAMETRI PER L'ANNO DI DENUNCIA 2000 E CON IL NUMERO D'ORDINE PROGRESSIVO 1 ( o per le sole liquidazioni erogate dal.. al.. ) Parte 1a: VALORIZZAZIONE DELL'ARCHIVIO AUSILIARIO CON I DATI DEL LIQUIDATO.. Modello 770/SA e C.U.D. - dati IRPEF _ dati di cassa pensioni I.N.P.D.A.P. _ Modello 770/SA a maggio - dati assicurativi I.N.A.I.L _ Modello 770/SC a maggio - redditi lavoro autonomo e taluni redditi diversi.. _ Modello 770/SD a maggio - dati dell'assistenza fiscale prestata dai C.A.A.F. _ Parte 2a: STAMPA DEI MODELLI FISCALI PRESENTI NELL'ARCHIVIO AUSILIARIO... Il C.U.D. con le prefincature: 1=completo, 2= solo pagina 2, 3=solo pagina 3 _ Ritenuta d'acconto (C.U.D.) per compensi da terzi erogati dall'ente... _ Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC 1 Mod.770/SD assistenza fiscale _ Parte 3a: SCARICO DEI DATI SU SUPPORTO MAGNETICO PER I MODELLI FISCALI... Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Modello 730 a maggio solo per i soggetti interessati all'assistenza fiscale _ Generazione rate di addizionale regionale e comunale da trattenere ai dipen. _

17 17 Predisposizione mod. 770/SD) DATI DELL ASSISTENZA FISCALE PRESTATA [ PERSONALE GESTIONE : STAMPE AUSILIARIE ] 1) GENERAZIONE E STAMPA DEL MOD. 770/SD RELATIVO ALL'ASSISTENZA FISCALE (dati C.A.A.F.) Il nuovo modello 'SD' include nuove caselle fiscali per cui siamo costretti a verificare le tabelle P1 e PV, come risulta indicato alla pagina seguente, per essere certi di non aver tralasciato nessuna voce necessaria alla denuncia. Raccomandiamo di stampare le tabelle P1 e PV prima di procedere con le modifiche; le descrizioni rispettano la nuova normativa. 1) AI FINI DELLA STAMPA DEL MODELLO 770 QUADRO 'SD' E' NECESSARIO INTRODURRE I DATI IDENTIFICATIVI DEI C.A.A.F. IN TAB. 'PX' COSI': TAB.<PX> PARTE<1> CHIAVE <CA01> DES.<C.A.A.F....> TAB.<PX> PARTE<2> CHIAVE <CA01> DES.< = CODICE FISC. > TAB.<PX> PARTE<3> CHIAVE <CA01> DES.<00123 = NUMERO ISCRIZ. ALBO> CODICE TABELLA PX DESCRIZIONI CODICE PARTE 1 DATI DESCRIZIONI 1 CHIAVE CA DESCRIZIONE A <C.A.A.F. SINDACATO U.I.L > CODICE TABELLA PX DESCRIZIONI CODICE PARTE 2 DATI DESCRIZIONI 2 CHIAVE CA STRINGA DESCRIZ. 2 A < <-- CODICE FISCALE> CODICE TABELLA PX DESCRIZIONI CODICE PARTE 3 DATI DESCRIZIONI 3 CHIAVE CA STRINGA DESCRIZ. 3 A <00045 <----- N.ISCRIZIONE ALBO> N.B.: per successivi C.A.A.F. da inserire in tab. 'PX' utilizzare chiavi progressive del tipo <CA02>, <CA03>, <CA04>, <CA05>, etc...

18 18 PREDISPOSIZIONE MOD. 770/SD - Generazione e stampa del nuovo mod. 770/SD (dati relativi all' assistenza fiscale) 2) DICHIARARE IN TABELLA 'P1' LE VOCI DI CONG. MOD. 730 con il CAPITOLO <??????> assegnato dalla ragioneria (chiedere..); il solo campo denominato 'NON RIDUCIBILE IN GG' va posto a <1>, i restanti campi della tabella 'P1' vanno invece lasciati vuoti. N.B.: se i codici voce da 401 a 449 risultano gia' utilizzati si possono usare codici voce compresi tra 501 e 549 o tra 601 e 649. I codici con dicitura ' ' vanno lasciati inalterati. -CASELLA- 770/SD TABELLA PARTE CHIAVE DESCRIZIONE CAPIT. N.R. 10 <P1> <1> <401> <SALDO IRPEF imp.rimbor> <???>...<1> <P1> <1> <403> <SALDO CSSN rimborsato> <P1> <1> <404> <interessi CSSN 2a rata> 13 <P1> <1> <406> <SALDO IRPEF inte.x rat> <???>...<1> <P1> <1> <407> <SALDO IRPEF sanzione > <P1> <1> <408> <TAS.SEP.CONI int. X rat> <P1> <1> <409> <SALDO CSSN sanzione > 48 <P1> <1> <410> <2.RATA IRPEF int.incap> <???>...<1> 11 <P1> <1> <411> <SALDO IRPEF imposta tr> <???>...<1> <P1> <1> <413> <SALDO CSSN contr.tratt> <P1> <1> <414> <1a rata acc. CSSN trat> 14 <P1> <1> <415> <1a RATA DICH. imp.trat> <???>...<1> <P1> <1> <416> <2a rata acc. CSSN trat> 47 <P1> <1> <417> <2.RATA DICH imp.trat> <???>...<1> <P1> <1> <418> <1a rata CSSN interessi> 16 <P1> <1> <419> <1a RATA DICH. int.x rat> <???>...<1> 12 <P1> <1> <430> <SALDO DICH. int.incap> <???>...<1> 15 <P1> <1> <431> <1a RATA DICH. int.incap> <???>...<1> <P1> <1> <432> <SALDO CSSN int.incap> 17 <P1> <1> <433> <1.RATA DICH. imp.rimb.> <???>...<1> 49 <P1> <1> <434> <2.RATA DICH. imp.rimb.> <???>...<1> 24 <P1> <1> <435> <ADD.REG.CONI.imp. trat> <???>...<1> 23 <P1> <1> <436> <ADD.REG.CONI.imp. rimb> <???>...<1> 26 <P1> <1> <437> <ADD.REG.CONI.int.X rat> <???>...<1> 25 <P1> <1> <438> <ADD.REG.CONI.int.X inc> <???>...<1> 20 <P1> <1> <439> <ADD.REG.DICH.int.incap> <???>...<1> 38 <P1> <1> <440> <TAS.SEPA.DICH imp.tratt> <???>...<1> 40 <P1> <1> <441> <TAS.SEPA.DICH int.x rat> <???>...<1> <P1> <1> <442> <TAS.SEPA.CONI imp.trat > <???> <1> 39 <P1> <1> <443> <TAS.SEPA.DICH int.x inc> <???>...<1> 41 <P1> <1> <444> <TAS.SEPA.DICH imp.rimb.> <???>...<1> 11 rate <P1> <1> <445> <ADDIZ.LE REG.imp.trat.> <???>...<1> 18 <P1> <1> <446> <ADD.REG.DICH.imp.rimb.> <???>...<1> 21 <P1> <1> <447> <ADD.REG.DICH.int.x rat> <???>...<1> 11 rate <P1> <1> <448> <ADDIZ.LE COM.imp.trat.> <???>...<1> 19 <P1> <1> <449> <ADD.REG.DICH.imp.tratt> <???>...<1> 28 <P1> <1> <450> <ADD.COM.DICH.imp.rimb.> <???>...<1> 30 <P1> <1> <451> <ADD.COM.DICH.int.x inc.> <???>...<1> 31 <P1> <1> <452> <ADD.COM.DICH.int.x rat.> <???>...<1> 29 <P1> <1> <453> <ADD.COM.DICH.imp.tratt> <???>...<1> 33 <P1> <1> <454> <ADD.COM.CONI.imp.rimb.> <???>..<1> 35 <P1> <1> <455> <ADD.COM.CONI.int.x inc.> <???>...<1> 36 <P1> <1> <456> <ADD.COM.CONI.int.x rat.> <???>...<1> 34 <P1> <1> <457> <ADD.COM.CONI.imp.tratt> <???>...<1> <P1> <1> <458> <2.RATA CONI. imp.tratt> <???>...<1> <P1> <1> <459> <1.RATA CONI int. X rat.> <???>...<1>

19 19 3) DICHIARARE ANCHE IN TAB. 'PV' LE VOCI PRECEDENTEMENTE ELENCATE AI FINI DELLA STAMPA DI DENUNCIA DEI MODELLI CUD E 770 QUADRO SD: TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A401> CAMPO A <IR> < SALDO IRPEF imp.rimbor.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A403> CAMPO A <SR> - TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A404> CAMPO A <MR> - TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A406> CAMPO A <II> > <SALDO IRPEF inte.x rat> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A407> CAMPO A <SI> <1.RATA CONI. Imp. Trat> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A408> CAMPO A <IS> <TAS.SEP.CONI int. X rat> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A409> CAMPO A <SC> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A410> CAMPO A <MV> <2.RATA IRPEF int.incap> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A411> CAMPO A <IV> <SALDO IRPEF imposta tr> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A413> CAMPO A <SV> - TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A414> CAMPO A <1S> - TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A415> CAMPO A <1I> <1a RATA DICH. imp.trat> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A416> CAMPO A <2S> - TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A417> CAMPO A <2I> <2.RATA DICH imp.trat> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A418> CAMPO A <1T> - TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A419> CAMPO A <1R> <1a RATA DICH. int.x rat> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A430> CAMPO A <IC> <SALDO DICH. int.incap> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A431> CAMPO A <1C> <1a RATA DICH. int.incap> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A432> CAMPO A <MR> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A433> CAMPO A <1E> <1.RATA DICH. imp.rimb.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A434> CAMPO A <2R> <2.RATA DICH. imp.rimb.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A435> CAMPO A <ES> <ADD.REG.CONI. imp. trat> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A436> CAMPO A <E2> <ADD.REG.CONI.imp. rimb> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A437> CAMPO A <EX> <ADD.REG.CONI.int.X rat TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A438> CAMPO A <EI> <ADD.REG.CONI.int.X inc> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A439> CAMPO A <MR> <ADD.REG.DICH.int.incap> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A440> CAMPO A <TA> <TAS.SEPA.DICH imp.tratt> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A441> CAMPO A <TI> <TAS.SEPA.DICH int.x rat> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A442> CAMPO A <TP> <TAS.SEPA.CONI imp.trat > TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A443> CAMPO A <TC> <TAS.SEPA.DICH int.x inc> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A444> CAMPO A <TR> <TAS.SEPA.DICH imp.rimb.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A445> CAMPO A <AZ> <ADDIZ.LE REG.imp.trat.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A446> CAMPO A <AR> <ADD.REG.DICH.imp.rimb.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A447> CAMPO A <AT> <ADD.REG.DICH. int.x rat> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A448> CAMPO A <AU> <ADDIZ.LE COM.imp.trat.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A449> CAMPO A <SR> <ADD.REG.DICH.imp.tratt> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A450> CAMPO A <LR> <ADD.COM.DICH.imp.rimb.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A451> CAMPO A <1S> <ADD.COM.DICH.int.x inc.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A452> CAMPO A <1T> <ADD.COM.DICH.int.x rat.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A453> CAMPO A <2S> <ADD.COM.DICH.imp.tratt> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A454> CAMPO A <E1> <ADD.COM.CONI.imp.rimb.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A455> CAMPO A <SC> <ADD.COM.CONI.int.x inc.> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A456> CAMPO A <LV> <ADD.COM.CONI.int.x rat TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A457> CAMPO A <EL> <ADD.COM.CONI.imp.tratt> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A458> CAMPO A <EC> <2.RATA CONI. imp.tratt> TAB.<PV> PARTE<1> CHIAVE<77A459> CAMPO A <AS> <1.RATA CONI int. X rat.> 4) STAMPARE LE TABELLE 'P1' E 'PV' E CONTROLLATE ATTENTAMENTE LO INSERIMENTO DEI DATI CONFRONTANDO QUANTO QUI RIPORTATO.

20 20 (PREDISPOSIZIONE MOD. 770/SD) - Generazione e stampa del nuovo mod. 770/SD (dati relativi all'assistenza fiscale) ESECUZIONE DEL PROGRAMMA DI DENUNCIA PER LO SCARICO DEI DATI DEL MOD. 770/SD. Solo dopo aver modificato e stampato le tabelle P1 e PV sara' possibile accedere alle "STAMPA AUSIL." e mandare il programma denominato "GESTIONE MODELLI FISCALI - Parte 1" (v. sotto). N.B. MANDARE LA PARTE 1A SOLO LA PRIMA VOLTA, in modo da scaricare i dati fiscali. GESTIONE MODELLI FISCALI SCELTA PARAMETRI PER L'ANNO DI DENUNCIA 2000 E CON IL NUMERO D'ORDINE PROGRESSIVO 1 ( o per le sole liquidazioni erogate dal.. al.. ) Parte 1a: VALORIZZAZIONE DELL'ARCHIVIO AUSILIARIO CON I DATI DEL LIQUIDATO.. Modello 770/SA e C.U.D. - dati IRPEF _ dati di cassa pensioni I.N.P.D.A.P. _ Modello 770/SA a maggio - dati assicurativi I.N.A.I.L _ Modello 770/SC a maggio - redditi lavoro autonomo e taluni redditi diversi.. _ Modello 770/SD a maggio - dati dell'assistenza fiscale prestata dai C.A.A.F. 1 Parte 2a: STAMPA DEI MODELLI FISCALI PRESENTI NELL'ARCHIVIO AUSILIARIO... Il C.U.D. con le prefincature: 1=completo, 2= solo pagina 2, 3=solo pagina 3 _ Ritenuta d'acconto (C.U.D.) per compensi da terzi erogati dall'ente... _ Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC 1 Mod.770/SD assistenza fiscale _ Parte 3a: SCARICO DEI DATI SU SUPPORTO MAGNETICO PER I MODELLI FISCALI... Modello 770/SA _ Mod.770/SB _ Mod.770/SC _ Mod.770/SD assistenza fiscale _ Modello 730 a maggio solo per i soggetti interessati all'assistenza fiscale _ Generazione rate di addizionale regionale e comunale da trattenere ai dipen. _ Esempio di diagnostica emessa: PE50 SOLO PER I NEO ASSISTITI: accedere nell' archivio ausiliario e inserire questi parametri per attribuire il codice C.A.A.F.(CA01, CA02, etc ): ai restanti dipendenti viene attribuito il C.A.A.F. dello scorso anno. Se il sostituto d imposta fa da C.A.A.F. viene attribuito il codice CA00 (C.A.A.F. 00) ** ATTENZIONE: BOSCOLO LORENZO MATR. 1 ** Inserire il codice del CAAF <?> che ha prestato assistenza fiscale ** codice CAAF nell'arch. ausiliario nel solo Progr.<01> v. esempio : ** Richiesta <VE> Matricola< 23> Anno<2000> Progr.<01> tipo dato<18>

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR Nell'ambito degli interventi sul prelievo fiscale, la finanziaria 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244),

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 «Trattamento di fine rapporto e istituzione dei fondi pensione dei pubblici dipendenti». (Gazzetta Ufficiale n. 111 del 15 maggio 2000

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

Roma, 28 aprile 2015

Roma, 28 aprile 2015 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 42/E Roma, 28 aprile 2015 Oggetto: Estensione alla modalità di versamento F24 Enti pubblici dei codici tributo utilizzati con il modello F24 per

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

I CONGUAGLI DI FINE ANNO 2013

I CONGUAGLI DI FINE ANNO 2013 Dicembre 2013 I CONGUAGLI DI FINE ANNO 2013 Con l approssimarsi della fine dell anno abbiamo ritenuto opportuno predisporre, a supporto degli Utenti, una specifica circolare riepilogativa sugli aspetti

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi IL TRATTAMENTO FISCALE DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI 1 Inquadramento degli amministratori persone fisiche: a. rapporto di collaborazione b. amministratore e lavoro dipendente c. amministratore e lavoro

Dettagli

Contratti di Solidarietà Difensivi

Contratti di Solidarietà Difensivi Manuale Operativo Contratti di Solidarietà Difensivi (SOL) UR1206125000 Wolters Kluwer Italia S.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in

Dettagli

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE

I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE Giugno 2014 I Trattamenti di Fine Servizio nel pubblico impiego (TFS-TFR): TEMPI LIQUIDAZIONE a cura di G. Marcante Da 24 a 48 mesi di attesa! come è possibile? Premessa L art. 1, commi 484 e 485 della

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA

CERTIFICAZIONE UNICA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO CERTIFICAZIONE UNICA VITTORIA LETIZIA LEONE 06 Febbraio 2015 - ODCEC Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Esempio 1 La Società Pollicino

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI 5 2008 l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI INDICE 1. IL REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE 2 La definizione 2 I redditi assimilati al lavoro dipendente

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. 2015/4790 Approvazione della Certificazione Unica CU 2015, relativa all anno 2014, unitamente alle istruzioni di compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0 DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA MODELLO PA04 EDIZIONE AGGIORNATA AL TRIENNIO 2010 2012 SEMPLIFICATO PER LE SCUOLE EDIZIONE Novembre 2010 1.0 1 COMPILAZIONE MOD. PA04 SEMPLIFICATO INDICAZIONI

Dettagli

Richiamoallearmi. Fonti normative. Conservazione del posto. Periodo di prova. Indennità economica

Richiamoallearmi. Fonti normative. Conservazione del posto. Periodo di prova. Indennità economica Richiamoallearmi Fonti normative Conservazione del posto Periodo di prova Indennità economica Il richiamo alle armi era regolato, per i dipendenti dallo Stato, dalla legge 3.5.1955, n. 370, recante norme

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

Tabelle retributive CASE DI CURA TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL

Tabelle retributive CASE DI CURA TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL Tabelle retributive Una volta trovato il salario lordo, per calcolare il netto vedere IN FONDO Casa di cura Commercio Edilizia Metalmeccanica Pulizie Telecomunicazioni

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

Riflettori su... La disciplina del trattamento di fine rapporto di Pietro DE FELICE SOMMARIO

Riflettori su... La disciplina del trattamento di fine rapporto di Pietro DE FELICE SOMMARIO Riflettori su... La disciplina del trattamento di fine rapporto di Pietro DE FELICE SOMMARIO - Aspetti civilistici dell istituto introdotto, per i dipendenti del comparto privato, nel 1982; - Le circostanze

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps

Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps Numero 75 Gennaio 2014 Testi a cura di Salvatore Martorelli e Paolo Zani Speciale rinnovo 2014 pensioni erogate dall'inps L'INPS ha pubblicato, con propria circolare n^7 del 17/01/2014, le tabelle per

Dettagli

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE RIFERIMENTI NORMATIVI: Decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014 Circolare Agenzia delle Entrate, 8/E/2014 ASPETTI GENERALI: Il DL 66/2014

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

Modello 770 SEMPLIFICATO 2015

Modello 770 SEMPLIFICATO 2015 genzia ntrate 770 Modello 770 SEMPLIFICATO 2015 Redditi 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DICHIARAZIONE DEI SOSTITUTI D IMPOSTA PER L ANNO 2014 DATI RELATIVI A CERTIFICAZIONI COMPENSI ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

Manuale Utente. Programma Pensioni S7. Amministrazioni Statali

Manuale Utente. Programma Pensioni S7. Amministrazioni Statali DIREZIONE CENTRALE SISTEMA INFORMATIVO E TELECOMUNICAZIONI DIREZIONE CENTRALE TRATTAMENTI PENSIONISTICI INPDAP PENSIONI S7 Manuale Utente Programma Pensioni S7 Amministrazioni Statali Versione database

Dettagli

(1) Livello Inquadramento

(1) Livello Inquadramento di Mutualità ed Assistenza MACERATA Via Gramsci, 38 Tel. 0733 230243 Fax. 0733 232145 E mail: info@cassaedilemacerata.it www. cassaedilemacerata.it DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE ( per i nuovi assunti

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate UNICO Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 FASCICOLO 1 02 FASCICOLO 2 03 FASCICOLO 3 MODELLO GRATUITO I SERVIZI PER L ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti

Congedo parentale Domanda per i lavoratori dipendenti Domanda per i lavoratori dipendenti Per ottenere il congedo parentale, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti e consegnarlo sia al datore di lavoro

Dettagli

La malattia nel contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici

La malattia nel contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici Sintesi operative Paghe e contributi La malattia nel contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici a cura di Massimiliano Tavella Dottore commercialista - Cultore della materia presso la

Dettagli

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman.

MODULARE. Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman. La nuova PENSIONE MODULARE per gli Avvocati Chi non prova a crearsi il futuro che desidera deve accontentarsi del futuro che gli capita Draper L. Kaufman Edizione 2012 1 LA NUOVA PENSIONE MODULARE PER

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2011 Sottoscritto definitivamente in data 5 settembre 2012 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto la Legge finanziaria del 2008 ha profondamente modificato

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef

Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef Direzione Generale per il terzo settore e le formazioni sociali Linee guida per la predisposizione del rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell Irpef PREMESSA Fonti normative dell

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori Giugno 2014 La legge di riforma del mercato del lavoro approvata il 28 Giugno 2012 (L.92/2012) ha introdotto

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONTRIBUENTE Dichiarante

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

responsabile procedimento respons abile

responsabile procedimento respons abile Elaborazione indennità mensili amministratori Cedolino mensile per Sindaco e Assessori mensile - no entro il 27 di ogni mese Predisposizione F24EP (per versamento oneri previdenziali e ritenute operate

Dettagli

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio INDICI DI BILANCIO 1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio Perché sia possibile un calcolo automatico degli indici di bilancio (ratios) è necessario che le informazioni siano memorizzate seguendo i

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI Cosa è un Emens/Uniemens Errato e il Codice Errore Pag. 6 Consultazione del rendiconto Individuale Pag. 8 Eliminazione Emens Pag. 11 Eliminazione Uniemens Pag. 13 Elementi

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014

Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE I. Premessa 1 1. Soggetti obbligati all invio 1 2. Modalità e termini di presentazione del flusso 1 3. Frontespizio

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015

Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Circolare N. 2 del 8 Gennaio 2015 Credito annuale IVA 2014 al via la compensazione fino ad 5.000,00 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che dal 1 gennaio 2015, è possibile procedere

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 6/E. Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 6/E Roma, Roma 19 febbraio 2015 Direzione Centrale Normativa 1.1 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Chiarimenti interpretativi relativi a quesiti posti in occasione degli eventi Videoforum

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE Roma, 19-5-2003 ENTRATE Uff. IV Pos. Ass. Agli Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI (tramite gli Uffici Provinciali INPDAP)

DIREZIONE CENTRALE Roma, 19-5-2003 ENTRATE Uff. IV Pos. Ass. Agli Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI (tramite gli Uffici Provinciali INPDAP) DIREZIONE CENTRALE Roma, 19-5-2003 ENTRATE Uff. IV Pos. Ass. istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica 1 Agli Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI (tramite gli Uffici

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2 2. Modello 730 precompilato 2 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4 4.

Dettagli

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI 2003 AGENZIA DELLE ENTRATE INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI artt. 8, 9, 9-bis e 14 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, e successive modificazioni

Dettagli

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Salvatore Martorelli 0 Le regole e il sistema di calcolo delle pensioni INPS I vertiginosi cambiamenti nella normativa sulle pensioni

Dettagli

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri HELP DESK Nota Salvatempo 0006 MODULO Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri Quando serve La normativa Termini presentazione Consente la rilevazione automatica sui registri IVA dell adeguamento agli

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli