CAPO IV MODALITÀ DI UTILIZZO DEL PERSONALE DOCENTE IN RAPPORTO AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPO IV MODALITÀ DI UTILIZZO DEL PERSONALE DOCENTE IN RAPPORTO AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO. - 1 -"

Transcript

1 CAPO IV MODALITÀ DI UTILIZZO DEL PERSONALE DOCENTE IN RAPPORTO AL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO

2 ART. 19 Orario 1. All inizio dell anno scolastico vene definito l orario di servizio di ciascun docente. 2. I docenti hanno un orario settimanale articolato in cinque giorni. Nella scuola dell infanzia, se nel plesso le attività educative si svolgono in cinque gg., la giornata libera è per tutti i docenti nel giorno di sabato. Se le attività educative si svolgono in sei gg. La giornata libera è goduta a sabati alterni. Nella scuola elementare le giornate libere, distribuite equamente tra tutti i giorni della settimana, vengono assegnate secondo una turnazione annuale. Nella scuola secondaria di 1 grado l attribuzione della giornata libera è subordinata alle esigenze d orario dei docenti con più sedi, fermo restando il possibile recepimento dei desiderata individuali. Va esclusa l assegnazione di giornate libere uguali ai docenti di italiano e matematica dello stesso corso. In caso di richieste concorrenti si procede al sorteggio tra gli interessati. 3. Nella formulazione dell orario delle lezioni della scuola secondaria di 1 grado vanno evitati: concentrazione di ore della stessa materia a fine giornata o nella stessa giornata, orari troppo pesanti o troppo leggeri per gli alunni, lezioni mal distribuite... In tali casi non vengono esaudite le eventuali richieste formulate dagli interessati. Richieste particolari sulla struttura dell orario possono essere esaudite rispettando le seguenti priorità: Esigenze familiari relative a bambini di età inferiore a 3 anni Terapie certificate Qualità didattica In caso di più richiese per la quali, a parere del dirigente, non venga sminuita la qualità della didattica si procede a sorteggio. 4. In occasione di particolari attività ed iniziative regolarmente deliberate, l orario giornaliero può essere riorganizzato. Eventuali ore eccedenti che dovessero essere necessarie, saranno retribuite. In tali occasioni i docenti non potranno rifiutare la modifica dell orario. Uguale criterio va seguito in occasione di visite guidate e viaggi d istruzione ART. 20 Piano delle attività collegiali 1. Il piano annuale delle attività collegiali formulato ai sensi dell art.29 del CCNL/2007 è formulato all inizio dell anno 2. Le attività collegiali costituiscono obbligo di servizio; le assenze agli incontri in numero superiore al 51%, a qualunque titolo richieste e coincidenti con la data prevista, ne comportano la modifica. Il Dirigente scolastico, valutata la situazione, individuerà un altra data. Per tale ragione le eventuali richieste di permessi brevi, coincidenti con le date di un incontro già convocato, devono essere tempestive. Le convocazioni con procedura d urgenza sono valide se è comunque presente il 51% degli interessati. 3. Le convocazioni possono contenere la data di una seconda convocazione, da effettuare nel caso in cui non sia possibile tenere la riunione prevista o non si concludano in tempo i lavori programmati. 4. I docenti in servizio su più sedi sono impegnati nelle attività collegiali in maniera proporzionale alle ore di servizio e compensati in relazione all eventuale maggiore impegno richiesto per la partecipazione alle attività previste dal piano. Tali docenti concorrono a formare il numero legale dei partecipanti all incontro, pertanto la loro presenza costituisce comunque obbligo di servizio

3 5. Per tutti i docenti, in caso di maggiore impegno, va comunque previsto il compenso delle ore eccedenti le previste dal CCNL, se effettivamente prestata, pertanto non sono autorizzate essenze non giustificate per il semplice sforamento dei tetti programmati. ART Sostituzione dei docenti assenti per brevi periodi 1. Criteri generali, fermo restando che si procede a nomina sin dal primo giorno per i docenti specialisti della scuola primaria, per RC e sostegno nella scuola seconderia: Per rendere possibile la sostituzione degli assenti, nei casi in cui non sia possibile nominare un supplente, si ricorre ad un apposito orario, nel quale sono riportate tutte le ore settimanali di servizio eventualmente non utilizzate per le attività di insegnamento. Saranno utilizzate, in primo luogo, le ore provenienti dai permessi brevi richiesti ai sensi dell art. 16 del C.C.N.L. 2007, che vanno recuperati entro i due mesi successivi. Nel caso in cui le disponibilità di sostituzione non siano sufficienti per tutta la giornata, si autorizzeranno ore eccedenti da assegnare al personale che ha dato la disponibilità I docenti manifesteranno sin dall inizio dell anno la loro disponibilità ad effettuare eventuali ore eccedenti scegliendo tra due alternative: disponibilità ad effettuare sostituzioni nelle ore libere da impegni di servizio ovvero anche nella propria giornata libera. Nella manifestazione di disponibilità non è ammesso effettuare limitazioni (ad es. solo in certe classi, ore o giorni) né rifiutare particolari supplenze (prime o ultime ore, sabato, vigilie festive). La disponibilità resa all inizio dell anno non può essere revocata. 2. Nella scuola dell Infanzia In caso di assenza di un docente, il collega di sezione che ne manifesti la disponibilità, dovrà spostare il turno pomeridiano in turno antimeridiano, per dare all ufficio il tempo necessario per nominare il supplente. Il docente che anticipa il turno può essere autorizzato ad effettuare un ora eccedente nella prima ora della giornata e, in caso di necessità, anche nell ultima ora. La sostituzione riguarda solo il primo giorno. Nel caso in cui una o entrambe le insegnanti di una sezione non abbiano reso la propria disponibilità al cambio di turno, gli alunni che attendono la nomina del supplente saranno accolti nelle altre sezioni. Laddove sia stata deliberata la chiusura del sabato, l eventuale assenza comporta la modifica della turnazione e la nomina del supplente avviene per ----ore giornaliere e per i giorni effettivamente necessari, salvo il caso in cui l assenza duri dal lunedì al venerdì. 3. Nella scuola primaria Le ore di contemporaneità non riservate all attività didattica vengono utilizzate per predisporre un contro-orario la sostituzione dei colleghi assenti per brevi periodi. Nel caso in cui non vi siano risorse sufficienti e non si possa ricorrere a personale supplente, si autorizzeranno ore eccedenti da assegnare al personale che ha dato la disponibilità. 4. Nella scuola primaria e secondaria 1 grado Nel caso un docente si assenti per malattia, in attesa della comunicazione della prognosi si utilizza il contro orario per sostituirlo il primo giorno; se la prognosi successiva è di durata tale da non poter utilizzare le sostituzioni interne, si autorizzeranno ore eccedenti da assegnare al personale che ha dato la disponibilità. Si - 3 -

4 cercherà di attribuire le ore eccedenti tra tutti i docenti della scuola in maniera equilibrata. 5. I docenti di sostegno, in presenza dei propri alunni, non possono essere utilizzati in supplenze, salvo assenza dell insegnante delle classi di titolarità, e solo in subordine a tutto l altro personale disponibile. In assenza di uno solo dei suoi alunni il docente di sostegno potenzierà il suo intervento sugli altri suoi alunni. In assenza dei suoi alunni il docente di sostegno sarà utilizzato in supplenza alle stesse condizioni degli altri docenti. Non è ammesso modificare l orario dell insegnante di sostegno allo scopo di effettuare ore eccedenti ART. 22 Assegnazione dei docenti alle classi ed alle attività. 1. Criteri generali L assegnazione dei docenti alle classi ed alle attività, fatti salvi i vincoli dettati dalle norme, deve rispondere alla realizzazione del POF e garantire il benessere degli alunni. In tutti i casi dubbi l assegnazione tiene presente il dettato del CCNI per le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie, (1) con le seguenti precisazioni: 2. Nella scuola dell Infanzia I docenti di scuola dell infanzia, fatta salva la continuità didattica, sono assegnate alle classi tenendo conto del POF e della pregressa collaborazione con la collega di sezione. 3. Nella scuola primaria Fatta salva la continuità didattica, l assegnazione alle classi ed alle attività, sia per i docenti su posto comune che per la lingua inglese, avviene su ponderata decisione del Dirigente Scolastico, considerando le competenze nelle discipline di insegnamento, i titoli di studio posseduti, le relazioni interpersonali, le relazioni con gli alunni, (1 ) ART. 4 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO ED A.T.A. PER L ANNO SCOLASTICO 2009/2010. Comma 1-Nella definizione del contratto di istituto, le parti si fanno carico di regolare le agevolazioni previste da norme di legge o pattizie ivi comprese quelle relative al presente C.C.N.I. Nel caso del tutto eccezionale in cui il contratto d Istituto non sia mai stato definito negli anni precedenti o non venga definito in tempo utilie per l avvio dell anno scolastico, il Dirigente scolastico del circolo o istituto comprensivo si attiene ai criteri dell art. 25 del C.C.D.N. del , richiamato nelle premesse del C.C.D.N. del (*) Comma 3- Nella scuola secondaria di I e II grado, qualora l istituto sia articolato su più sedi che non costituiscono autonoma dotazione organica, sia dello stesso comune che di distretti diversi dello stesso comune, le modalità di assegnazione dei docenti alle stesse devono essere regolate dal contratto di istituto tenendo conto di quanto definito al precedente comma 1. Nella definizione del contratto d'istituto le parti si fanno carico di regolare le modalità di attuazione delle agevolazioni previste da norme di legge o dal presente CCNI. La continuità non può essere di per se elemento ostativo in caso di richiesta di assegnazione su diversa sede. (*):Il dirigente scolastico, in relazione ai criteri generali stabiliti dal consiglio di circolo ed in conformità al piano annuale delle attività deliberato dal collegio docenti, assegna gli insegnanti di scuola primaria e dell infanzia ai plessi, alle scuole ed alle attività assicurando il rispetto della continuità didattica, in coerenza con quanto previsto sulla stessa dalla progettazione didattico-organizzativa, elaborata dal collegio docenti. La continuità, in caso di richiesta volontaria di assegnazione ad altro plesso o altra scuola, formulata dal singolo docente, non può essere considerata elemento ostativo. Il dirigente scolastico opererà valorizzando, altresì, le competenze professionali in relazione agli obiettivi stabiliti dalla programmazione educativa e tenendo conto delle opzioni e delle esigenze manifestate dai singoli docenti. L'assegnazione ai plessi, alle scuole ed alle attività del circolo, anche su richiesta degli interessati, è da effettuarsi con priorità per i docenti già titolari, rispetto a quella dei docenti che entrano a far parte per la prima volta dell'organico funzionale di circolo; tali assegnazioni avvengono sulla base dei criteri sopra descritti. In caso di concorrenza l'assegnazione sarà disposta sulla base della graduatoria formulata in base alla tabella di valutazione dei titoli ai fini delle utilizzazioni allegata al C.C.N.I. concernente le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie del personale docente. Sulle predette operazioni sono attuate le relazioni sindacali previste dall'art. 6 del C.C.N.L

5 eventuali valutazioni particolari, senza priorità tra i vari elementi. Nei casi dubbi si opererà secondo i dettami del contratto sulle utilizzazioni. 4. Nella scuola secondaria 1 grado In caso di corsi non completi e di classi per le quali si preveda un eccessivo avvicendamento nel triennio di docenti non titolari, i docenti saranno assegnati alle classi cercando di garantire al massimo la stabilità e la continuità. Tale assegnazione avverrà tenendo conto della disponibilità personale e della graduatoria interna, attraverso forme di avvicendamento anche pluriennale. In tutti gli altri casi si privilegia la continuità didattica. L eventuale cambio di corso da parte di un docente che ne faccia richiesta avverrà gradualmente nel triennio. 5. Per i docenti di sostegno di tutti gli ordini di scuola il criterio principale nell assegnazione dei docenti è quello della continuità docente-alunno. ART. 23 Assegnazione di ore di insegnamento per spezzoni residui. 1. In presenza di spezzoni residui inferiori o pari a 6 ore, prima di procedere allo scorrimento di graduatoria del personale non di ruolo, si procederà alla loro assegnazione a personale in servizio presso la scuola, disponibile ed in possesso dell abilitazione. Gli spezzoni saranno assegnati secondo il seguente ordine di priorità: Eventuali docenti con cattedra inferiore a 18 ore Eventuale continuità didattica Turnazione tra i docenti titolari, secondo l ordine della graduatoria interna. Docenti titolari in altra sede, con completamento

CRITERI E MODALITA RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA

CRITERI E MODALITA RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA CRITERI E MODALITA RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA Art. 1 Criteri di assegnazione del personale docente ai corsi e alle classi 1. Il

Dettagli

ALLEGATO 1 DETERMINAZIONI DEL DIRIGENTE IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO VISTO VISTA VISTA VISTA VISTA VISTO VISTO VISTO VISTA VISTA

ALLEGATO 1 DETERMINAZIONI DEL DIRIGENTE IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO VISTO VISTA VISTA VISTA VISTA VISTO VISTO VISTO VISTA VISTA ALLEGATO 1 DETERMINAZIONI DEL DIRIGENTE IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO VISTO il CCNL Comparto Scuola 2006-2009; VISTA la Sequenza Contrattuale Docenti dell 8.04.2008; VISTA la Sequenza Contrattuale

Dettagli

CAPO III ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE A.T.A.ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO - 1 -

CAPO III ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE A.T.A.ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO - 1 - CAPO III ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DEL PERSONALE A.T.A.ED ARTICOLAZIONE DELL ORARIO - 1 - PREMESSA Al fine di evitare equivoci di sorta, a tutto il personale ATA viene consegnata copia individuale dell

Dettagli

Modalità di organizzazione del personale docente e di utilizzazione del personale Ata

Modalità di organizzazione del personale docente e di utilizzazione del personale Ata LICEO CLASSICO STATALE N. FORTEGUERRI LICEO STATALE DELLE SCIENZE UMANE A. VANNUCCI Corso Gramsci, 148 - PISTOIA - Tel. 0573/20302-22328-Fax 0573/24371 Modalità di organizzazione del personale docente

Dettagli

INTERPELLI ASPIRANTI SUPPLENTI INSERITI NELLE GRADUATORIE D ISTITUTO

INTERPELLI ASPIRANTI SUPPLENTI INSERITI NELLE GRADUATORIE D ISTITUTO INTERPELLI ASPIRANTI SUPPLENTI INSERITI NELLE GRADUATORIE D ISTITUTO In questo periodo dell anno scolastico le segreterie scolastiche sono impegnate nella copertura dei posti per le supplenze del personale

Dettagli

INFORMATIVA SU MODALITA DELL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL ORARIO DI SERVIZIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA ANNO SCOLASTICO 2011/2012

INFORMATIVA SU MODALITA DELL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL ORARIO DI SERVIZIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio LICEO SCIENTIFICO STATALE GIUSEPPE PEANO 00142 Roma - Via Francesco Morandini, 38 - XIX Distretto e-mail:

Dettagli

VERBALE ESAME CONGIUNTO

VERBALE ESAME CONGIUNTO VERBALE ESAME CONGIUNTO Il giorno 27/03/2013, presso l ITIS E. Mattei di San Donato Milanese tra la delegazione di parte pubblica rappresentata dal Dirigente Scolastico prof. Paiano Giacomo e la delegazione

Dettagli

PIANO ANNUALE delle ATTIVITÀ

PIANO ANNUALE delle ATTIVITÀ Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo di Sermide Via Zambelli, 2 46028 Sermide (MN) Tel. 0386 61101 Fax. 0386 960476 email: mnic82200r@istruzione.it - info@icsermide.it

Dettagli

CAPO I - criteri di assegnazione ai plessi del personale collaboratore scolastico.

CAPO I - criteri di assegnazione ai plessi del personale collaboratore scolastico. Oggetto: contrattazione integrativa a livello di Istituzione Scolastica per la determinazione dei criteri riguardanti l assegnazione del personale docente e ATA ai plessi: a.s. 2011/2012. Istituzione Scolastica:

Dettagli

INFORMAZIONE DISPOSIZIONI SULL ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE. PERSONALE DOCENTE. Organizzazione del lavoro.

INFORMAZIONE DISPOSIZIONI SULL ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE. PERSONALE DOCENTE. Organizzazione del lavoro. INFORMAZIONE DISPOSIZIONI SULL ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE. PERSONALE DOCENTE - Struttura organizzativa dei docenti Organizzazione del lavoro. 1- Il Dirigente Scolastico sceglie e incarica

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo "Dante"

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Dante Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo "Dante" Via Rusnati,1 21013 Gallarate (VA) C.F. 91055810120 Cod. Meccanografico VAIC878006 Tel. 0331.792428 - Fax 0331.774924

Dettagli

Istituto Tecnico Tecnologico E. FERMI Ascoli Piceno ART 6 comma 2 CCNL 2007 Informazione preventiva a.s. 2011-12

Istituto Tecnico Tecnologico E. FERMI Ascoli Piceno ART 6 comma 2 CCNL 2007 Informazione preventiva a.s. 2011-12 Istituto Tecnico Tecnologico E. FERMI Ascoli Piceno ART 6 comma 2 CCNL 2007 Informazione preventiva a.s. 2011-12 Lettera c): criteri di attuazione dei progetti nazionali, europei e territoriali Sono inseriti

Dettagli

1) Attività funzionali all insegnamento (art. 27 C.C.N.L. 2003) a) Attività individuali (comma 2) preparazione lezioni

1) Attività funzionali all insegnamento (art. 27 C.C.N.L. 2003) a) Attività individuali (comma 2) preparazione lezioni PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA E DEGLI IMPEGNI DEL PERSONALE DOCENTE A.S. 2014/2015 ART. 26 COMMA 4 C.C.N.L. 2003 Approvato dal Collegio dei Docenti nella seduta del 2.9.2014 1) Attività funzionali all insegnamento

Dettagli

INFORMATIVA SUI CRITERI RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI. Anno Scolastico 2014-2015 TITOLO I - PERSONALE DOCENTE

INFORMATIVA SUI CRITERI RELATIVI ALL ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI. Anno Scolastico 2014-2015 TITOLO I - PERSONALE DOCENTE MINISTERO DELL ISTRUZIONE,DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Pablo Neruda Via Casal del marmo n. 212-00135 Roma 06/30812886-06 30819741 fax 06/30812292

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO d ISTITUTO

CONTRATTO INTEGRATIVO d ISTITUTO Ministero della Pubblica Istruzione I. C. Galilei Via Quadrelli, 2 21052 Busto Arsizio Tel:0331 340120 Fax: 0331 340120 e-mail uffici: vaic860001@istruzione.it CONTRATTO INTEGRATIVO d ISTITUTO A.S. 2013/2014

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTELVETRO Via Palona, 11/B 41014 CASTELVETRO DI MODENA (MO)

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTELVETRO Via Palona, 11/B 41014 CASTELVETRO DI MODENA (MO) ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTELVETRO Via Palona, 11/B 41014 CASTELVETRO DI MODENA (MO) Prot. n. 4051 /A 01 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTO il CCNL; VISTO il Piano dell offerta formativa deliberato dal Consiglio

Dettagli

CONTRATTAZIONE INTERNA DI ISTITUTO A.S.2012/13

CONTRATTAZIONE INTERNA DI ISTITUTO A.S.2012/13 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE San Giuseppe Calasanzio Via Don Gnocchi 25-20148 Milano tel. 0288444563- fax 0288444568 Cod. mecc. MIIC8C500A cod. fiscale 80128410158 E mail: miic8c500a@istruzione.it mic8c500a@pec.it

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. 35020 Albignasego (PD)

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. 35020 Albignasego (PD) I criteri per le determinazioni del dirigente riferiti a l organizzazione degli uffici e le misure inerenti alla gestione dei rapporti di lavoro ex art. 5, comma 2, del Dlgs n. 165/2001 come novellato

Dettagli

Prot. N. 1551/C14 Abbiategrasso, 18 settembre 2015. Il Dirigente Scolastico

Prot. N. 1551/C14 Abbiategrasso, 18 settembre 2015. Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1551/C14 Abbiategrasso, 18 settembre 2015 Oggetto: Piano di lavoro personale A.T.A. a.s. 2015/16 Agli interessati e p.c. Alla RSU Atti Albo Il Dirigente Scolastico VISTO il CCNL 2006/09, con riferimento

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE (Docenti)

CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE (Docenti) CONTRATTO INTEGRATIVO DI ISTITUTO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE (Docenti) L'anno 2014, il mese di marzo, il giorno 7, in Gorizia, presso la sede dell'istituto Statale d'istruzione Superiore

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA DIREZIONE GENERALE CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO REGIONALE REGIONE SARDEGNA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA DIREZIONE GENERALE CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO REGIONALE REGIONE SARDEGNA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SARDEGNA DIREZIONE GENERALE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO REGIONALE REGIONE SARDEGNA UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI

Dettagli

PREMESSO VIENE SOTTOSCRTTO

PREMESSO VIENE SOTTOSCRTTO IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE CONCERNENTE I CRITERI PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEL PERSONALE COMPARTO SCUOLA Il giorno 20 del mese di novembre 2012

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

TRIENNIO 2013 2015 TRA PREMESSO VIENE SOTTOSCRITTO

TRIENNIO 2013 2015 TRA PREMESSO VIENE SOTTOSCRITTO CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE CONCERNENTE I CRITERI PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEL PERSONALE DEL COMPARTO SCUOLA. TRIENNIO 2013 2015 Il giorno 15 novembre 2012

Dettagli

Direzione Generale PREMESSO

Direzione Generale PREMESSO CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE CONCERNENTE I CRITERI PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEL PERSONALE COMPARTO SCUOLA Il giorno 9 dicembre 2008 in Bologna presso l Ufficio

Dettagli

ORGANIZZAZIONE E ORARIO DI LAVORO DEL PERSONALE ATA

ORGANIZZAZIONE E ORARIO DI LAVORO DEL PERSONALE ATA Atti preliminari ORGANIZZAZIONE E ORARIO DI LAVORO DEL PERSONALE ATA All inizio di ogni anno scolastico e comunque prima dell inizio delle lezioni, sulla base del POF e delle attività ivi previste:?? Il

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2011/2012

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA D ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Completo di Mornago Via Volta, 9-21020 MORNAGO (VA) 0331-903068 - 0331-903727 : segreteria@iccmornago.it; dirigenza@iccmornago.it

Dettagli

BIENNIO 2014 2015. Allegato alla Circ. n. 9 del 6 novembre 2013

BIENNIO 2014 2015. Allegato alla Circ. n. 9 del 6 novembre 2013 Allegato alla Circ. n. 9 del 6 novembre 2013 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO CHARLES DARWIN RIVOLI

LICEO SCIENTIFICO CHARLES DARWIN RIVOLI LICEO SCIENTIFICO CHARLES DARWIN RIVOLI CONTRATTO INTEGRATIVO RIGUARDANTE I CRITERI GENERALI DELL'ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E DELL'ARTICOLAZIONE DELL'ORARIO DEL PERSONALE DOCENTE E ATA Il giorno.. alle

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA CONTRATTO COLLETTIVO REGIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE I CRITERI PER LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE PER L A.S. 2012/2013 DEL PERSONALE

Dettagli

RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO SU SOSTEGNO HO AVUTO IL RUOLO SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009

RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO IN UNA GRADUATORIA ACCETTO SU SOSTEGNO HO AVUTO IL RUOLO SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009 SECONDO LE ISTRUZIONI MINISTERIALI DEL 25 AGOSTO 2009 a cura di Laura Razzano RINUNCIO IN UNA GRADUATORIA PER QUEST'ANNO (2009/2010)O NON POTRO' PIU' LAVORARE NELLA GRADUATORIA DI QUELLA PROVINCIA POTRO'

Dettagli

I.T.S. E.MATTEI DI DECIMOMANNU

I.T.S. E.MATTEI DI DECIMOMANNU I.T.S. E.MATTEI DI DECIMOMANNU ACCORDO A LIVELLO DI ISTITUZIONE SCOLASTICA IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE ATA L anno 2015, nel mese di MAGGIO, il giorno

Dettagli

IV ISTITUTO COMPRENSIVO S. Quasimodo V.le Vittorio Veneto, 92 96014 FLORIDIA COD. FISC. 80002230896

IV ISTITUTO COMPRENSIVO S. Quasimodo V.le Vittorio Veneto, 92 96014 FLORIDIA COD. FISC. 80002230896 IV ISTITUTO COMPRENSIVO S. Quasimodo V.le Vittorio Veneto, 92 96014 FLORIDIA COD. FISC. 80002230896 Tel 0931-941385 Fax 0931-940906 www.quasimodofloridia.it sric824002@istruzione.it sric824002@pec.istruzione.it

Dettagli

e, p.c. AI RAPPRESENTANTI REGIONALI delle OO. SS. L O R O S E D I

e, p.c. AI RAPPRESENTANTI REGIONALI delle OO. SS. L O R O S E D I Ministero dell istruzione, dell università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto DIREZIONE GENERALE Ufficio III - Personale della scuola. Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA

Dettagli

IPOTESI DI TRA PREMESSO

IPOTESI DI TRA PREMESSO IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO ED A.T.A. PER L ANNO SCOLASTICO 2014/15. L'anno 2014 il

Dettagli

Disposizioni dirigenziali inerenti i criteri e le modalità di organizzazione del lavoro e di gestione delle risorse umane.

Disposizioni dirigenziali inerenti i criteri e le modalità di organizzazione del lavoro e di gestione delle risorse umane. ALLEGATO.N. D Contratto Istituto 2011/2012 ISTITUZIONE SCOLASTICA X - Reg. Liguria Istituto Comprensivo Arma Via C.Colombo, 47-18018 ARMA DI TAGGIA (IM) Tel./Fax: 0184 43453 e.mail: IMIC80400C@istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE

REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE Articolo 1 (Orario ordinario di lavoro e di servizio. Definizioni) Articolo 2 (Articolazione dell orario)

Dettagli

PIANO DI LAVORO 2012/2013

PIANO DI LAVORO 2012/2013 MINISTERO DELL ISTRUZIONE UNIVERSITA E RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO SCOLASTICO STATALE ISTITUTO COMPRENSIVO ORSA MAGGIORE 00144 Roma Via dell Orsa Maggiore, 112 Municipio

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Direzione Generale Prot. MIURAOODRLO R.U. 12322 del 21 luglio 2010 CONTRATTO INTEGRATIVO REGIONALE

Dettagli

Il giorno 10 novembre 2008 Venezia presso l Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto in sede di contrattazione integrativa regionale TRA PREMESSO

Il giorno 10 novembre 2008 Venezia presso l Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto in sede di contrattazione integrativa regionale TRA PREMESSO MODIFICA CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE CONCERNENTE I CRITERI PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEL PERSONALE DEL COMPARTO SCUOLA. QUADRIENNIO 2008-2011 Il giorno 10

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO A.S. 2011-2012 Relativo all art. 6 CCNL 29/11/2007

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO A.S. 2011-2012 Relativo all art. 6 CCNL 29/11/2007 Istituto Comprensivo Statale Scuole dell Infanzia Primaria Secondaria I Piazza Spirito Santo, 9 84011 A M A L F I (Sa) tel. 089871221 fax 089871654 web www.icamalfi.gov.it e-mail saic83400e@istruzione.it

Dettagli

Prot. n. 3020 Piedimonte Matese, lì 17/09/2013

Prot. n. 3020 Piedimonte Matese, lì 17/09/2013 Prot. n. 3020 Piedimonte Matese, lì 17/09/2013 Al Dirigente Scolastico Sede - OGGETTO: Proposta piano di lavoro a.s. 2014/15 inerente alle prestazioni dell orario di lavoro, l attribuzione degli incarichi

Dettagli

Guida alla mobilità territoriale e professionale per l a.s. 2010/2011

Guida alla mobilità territoriale e professionale per l a.s. 2010/2011 Guida alla mobilità territoriale e professionale per l a.s. 2010/2011 Quali le fonti normative? Il CCNI sottoscritto in data 16 febbraio 2010 e l O.M. n. 19 del 19 febbraio 2010. La normativa può essere

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA CONTRATTO COLLETTIVO REGIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE PER L A.S. 2006/07 DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO

Dettagli

CONTRATTO D ISTITUTO 2014/2015

CONTRATTO D ISTITUTO 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Luigi Settembrini Scuola sec. I grado Scuola Inf./Prim. via Asmara 32, via Novara

Dettagli

Il giorno 20 novembre 2009 in Venezia presso l Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto in sede di contrattazione integrativa regionale TRA

Il giorno 20 novembre 2009 in Venezia presso l Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto in sede di contrattazione integrativa regionale TRA MODIFICA CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE CONCERNENTE I CRITERI PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEL PERSONALE DEL COMPARTO SCUOLA. QUADRIENNIO 2008 2011 sottoscritto

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA CONTRATTO COLLETTIVO REGIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE I CRITERI PER LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE PER L A.S. 2010/2011 DEL PERSONALE

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca N. 37 IL MINISTRO VISTO il testo unico delle leggi in materia di istruzione approvato con decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni;

Dettagli

LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61

LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61 Il passato del futuro LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61 Viale Maria Luigia, 1-43125 Parma - Tel. 0521.282115 - Fax. 0521.385159 www.liceoromagnosi.org - ssromagn@scuole.pr.it - codice MIUR PRPC010001

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO - L AQUILA IPOTESI CONTRATTO COLLETTIVO REGIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE I CRITERI PER LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE PER L A.S. 2015/2016 DEL

Dettagli

REGOLAMENTO PERMESSI E FERIE DOCENTI

REGOLAMENTO PERMESSI E FERIE DOCENTI I.T.I.S «G. MARCONI» - PADOVA Via Manzoni, 80 Tel.: 049.80.40.211 Fax 049.80.40.277 e-mail: marconi@provincia.padova.it www.itismarconipadova.it Istituto Tecnico per il Settore Tecnologico Rev. 3 Data:18-10-

Dettagli

MIURAOODRVE/UFF.III/10804/C7A VENEZIA, 4 settembre 2014. e, p.c. AI RAPPRESENTANTI REGIONALI delle OO. SS. LORO SEDI

MIURAOODRVE/UFF.III/10804/C7A VENEZIA, 4 settembre 2014. e, p.c. AI RAPPRESENTANTI REGIONALI delle OO. SS. LORO SEDI MIURAOODRVE/UFF.III/10804/C7A VENEZIA, 4 settembre 2014 AI DIRIGENTI degli UFFICI SCOLASTICI TERRITORIALI DEL VENETO LORO SEDI AI DIRIGENTI delle ISTITUZIONI SCOLASTICHE di ogni ordine e grado LORO SEDI

Dettagli

- CIRCOLO DIDATTICO STATALE

- CIRCOLO DIDATTICO STATALE - CIRCOLO DIDATTICO STATALE Via Acquasantianni - 86029 TRIVENTO (CB) C.F.: 80007550702- (tel.0874/873059-871821 ) E-Mail: cbee12500e@istruzione.it - E-Mail certificata cbee12500e@pec.it www.circolodidatticotrivento.it

Dettagli

BIENNIO 2014 2015 TRA PREMESSO VIENE SOTTOSCRITTO

BIENNIO 2014 2015 TRA PREMESSO VIENE SOTTOSCRITTO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio III - Personale della Scuola

Dettagli

I. CLASSI PRIME DELL A.S. 2014-15 MODELLI DI FUNZIONAMENTO E OFFERTA FORMATIVA (Dpr 89/2009)

I. CLASSI PRIME DELL A.S. 2014-15 MODELLI DI FUNZIONAMENTO E OFFERTA FORMATIVA (Dpr 89/2009) M i n i s t e r o d e l l i s t r u z i o n e, d e l l u n i v e r s i t à e d e l l a r i c e r c a Istituto Comprensivo Como Prestino Breccia Via Picchi 6 22100 Como - Tel: 031 507192 - Fax: 031 5004738

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO "LIDIA POET" PINEROLO. Anno scolastico 2012/2013 CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO LIDIA POET PINEROLO. Anno scolastico 2012/2013 CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO "LIDIA POET" PINEROLO SEDE CENTRALE: Via de Rochis, 29-10064 Pinerolo - Tel. 0121-321693 - Fax 0121-321842 Succursale: Pinerolo - Sezioni associate: Buriasco Frossasco

Dettagli

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA PERSONALE A.T.A. VERBALI D'INTESA ISTITUTO COMPRENSIVO SAN FRANCESCO ANGUILLARA SABAZIA

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA PERSONALE A.T.A. VERBALI D'INTESA ISTITUTO COMPRENSIVO SAN FRANCESCO ANGUILLARA SABAZIA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA PERSONALE A.T.A. VERBALI D'INTESA ISTITUTO COMPRENSIVO SAN FRANCESCO ANGUILLARA SABAZIA Il giorno 13 dicembre 2010 alle ore 14,15 si riuniscono per la contrattazione integrativa

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO Cittanova-San Giorgio Morgeto Via Galileo Galilei, 5 89022 CITTANOVA (RC) C.F. 82002680807 Codice Meccanografico RCIC80200C

ISTITUTO COMPRENSIVO Cittanova-San Giorgio Morgeto Via Galileo Galilei, 5 89022 CITTANOVA (RC) C.F. 82002680807 Codice Meccanografico RCIC80200C ISTITUTO COMPRENSIVO Cittanova-San Giorgio Morgeto Via Galileo Galilei, 5 89022 CITTANOVA (RC) C.F. 82002680807 Codice Meccanografico RCIC80200C Prot. n. del 25/09/2014 CIRCOLARE N. DOCENTI p.c. DSGA OGGETTO:

Dettagli

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA DI ISTITUTO PER L ANNO SCOLASTICO 2011 2012

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA DI ISTITUTO PER L ANNO SCOLASTICO 2011 2012 CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA DI ISTITUTO PER L ANNO SCOLASTICO 2011 2012 CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA DI ISTITUTO ANNO SCOLASTICO 2011-2012 L anno 2011 il giorno 19 del mese di dicembre alle ore 10,00 nei

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA I Via F.lli Stevani,24 37059 ZEVIO (VR.) Tel. Fax.- 045-7850004 e-mail: ics.zevio@libero.it Il giorno 25 maggio 2007 nei locali della

Dettagli

Piano Annuale delle Attività a.s. 2015/2016 predisposto ai sensi dell art. 28, comma 4, CCNL 2006/09

Piano Annuale delle Attività a.s. 2015/2016 predisposto ai sensi dell art. 28, comma 4, CCNL 2006/09 Piano Annuale delle Attività a.s. 2015/2016 predisposto ai sensi dell art. 28, comma 4, CCNL 2006/09 14 settembre 2015 (inizio delle lezioni) 08 giugno 2016 (fine delle lezioni) 30 giugno 2016 (fine delle

Dettagli

I Circolo Didattico S. G. Bosco Sestu Via Repubblica, 6 09028 Sestu Tel.070/260146 - C.F. 80006380929 - C.M. CAEE033002

I Circolo Didattico S. G. Bosco Sestu Via Repubblica, 6 09028 Sestu Tel.070/260146 - C.F. 80006380929 - C.M. CAEE033002 I Circolo Didattico S. G. Bosco Sestu Via Repubblica, 6 09028 Sestu Tel.070/260146 - C.F. 80006380929 - C.M. CAEE033002 e-mail: caee033002@istruzione.it pec: caee033002@pec.istruzione.it www.primocircolosestu.gov.it

Dettagli

20 SCHEDE. i diritti delle RSU e la contrattazione di istituto

20 SCHEDE. i diritti delle RSU e la contrattazione di istituto 20 SCHEDE riguardanti i diritti delle RSU e la contrattazione di istituto aggiornate al CCNL 2006-2009 Le 20 schede che seguono riguardano i compiti e i diritti delle RSU, le competenze degli Organi collegiali,

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il Diritto allo Studio Personale della scuola

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il Diritto allo Studio Personale della scuola CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il Diritto allo Studio Personale della scuola SOMMARIO Art. 1 Beneficiari del diritto Art. 2 Finalità

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DUCA D AOSTA Via C. Capelli, 51 10146 Torino Telefax 011/724696 C.F. 80090940018 e-mail:segreteria@ddducadaosta.

DIREZIONE DIDATTICA STATALE DUCA D AOSTA Via C. Capelli, 51 10146 Torino Telefax 011/724696 C.F. 80090940018 e-mail:segreteria@ddducadaosta. prot. 1164/A26 del 29 febbraio 2012 DIREZIONE DIDATTICA STATALE DUCA D AOSTA Via C. Capelli, 51 10146 Torino Telefax 011/724696 C.F. 80090940018 e-mail:segreteria@ddducadaosta.it CONTRATTO INTEGRATIVO

Dettagli

MIUR/AOODRVE/UFF.III/ 3493/C21 Venezia, 20 marzo 2015

MIUR/AOODRVE/UFF.III/ 3493/C21 Venezia, 20 marzo 2015 MIUR/AOODRVE/UFF.III/ 3493/C21 Venezia, 20 marzo 2015 Ai Ai All Dirigenti degli Uffici Scolastici Territoriali per le province di Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Vicenza, Verona e Venezia Loro Sedi Dirigenti

Dettagli

a cura di FLC CGIL - CISL SCUOLA - UIL SCUOLA OPUSCOLO INFORMATIVO SU:

a cura di FLC CGIL - CISL SCUOLA - UIL SCUOLA OPUSCOLO INFORMATIVO SU: PERSONALE A.T.A..A. OPUSCOLO INFORMATIVO SU: Contrattazione d Istituto Turnazione ed Orari 35 ore settimanali Ferie Festività Malattia Proposte per la sostituzione del personale assente Funzioni miste

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO DI SCUOLA

CONTRATTO INTEGRATIVO DI SCUOLA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO MARCO TABARRINI Distretto Scolastico n 22 56045 POMARANCE ( PISA) Via Cercignani n 38. Tel. ( 0588 ) 65034 Fax ( 0588) 63836

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO D ISTITUTO VERBALE DI STIPULA VIENE STIPULATO

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO D ISTITUTO VERBALE DI STIPULA VIENE STIPULATO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO II TREBESCHI Via Foscolo 14 25010 Desenzano d/g (BS) Tel. 030 9110253 Fax 030 9902912 bsic8ab00g@istruzione.it - bsic8ab00g@pec.istruzione.it

Dettagli

FEDERAZIONE GILDA UNAMS

FEDERAZIONE GILDA UNAMS ISTRUZIONI PER L ANNO SCOLASTICO 2011 2012 Secondo le Istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze al personale docente, educativo ed A.T.A. a cura di Laura Razzano Innanzitutto raccomando

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

MIUR/AOODRVE/UFF.III/5490 /C21 Venezia, 17 aprile 2014

MIUR/AOODRVE/UFF.III/5490 /C21 Venezia, 17 aprile 2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA A LIVELLO DI ISTITUZIONE SCOLASTICA. vigenti in materia

CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA A LIVELLO DI ISTITUZIONE SCOLASTICA. vigenti in materia M. I. U. R. Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani via Pietro Mascagni - 20871 Vimercate (MB) tel. 039/667522 - fax 039/6611208 c. f. 87004970155 e-mail: miic8ex007@istruzione.it e-mail: miic8ex007@pec.istruzione.it

Dettagli

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO D ISTITUTO VERBALE DI SOTTOSCRIZIONE

IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO D ISTITUTO VERBALE DI SOTTOSCRIZIONE IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO D ISTITUTO VERBALE DI SOTTOSCRIZIONE Il giorno 16 del mese di maggio dell anno 2014 (duemilaquattordici ) alle ore 12,00 nell ufficio del Dirigente Scolastico

Dettagli

DISPOSIZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO N. 1 31 agosto 2011 Prot. N. 4463/C02 DISPOSIZIONI GENERALI PER IL PERSONALE ATA

DISPOSIZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO N. 1 31 agosto 2011 Prot. N. 4463/C02 DISPOSIZIONI GENERALI PER IL PERSONALE ATA ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE G.Garibaldi - CESENA Istituto tecnico agrario statale G.Garibaldi (Amministrazione e presidenza) Via Savio, 2400-47522 CESENA tel. 0547/330603 fax 0547/330740 e-mail

Dettagli

AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI

AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASALE SUL SILE Piazza All arma dei Carabinieri, 7/a 31032 Casale sul Sile (TV) AREA SERVIZI AMMINISTRATIVI Tutti i servizi di segreteria sono informatizzati. Gli uffici di segreteria,

Dettagli

L organizzazione. Calendario attività scolastiche. Orario dei docenti. Organizzazione degli spazi. Orario di funzionamento.

L organizzazione. Calendario attività scolastiche. Orario dei docenti. Organizzazione degli spazi. Orario di funzionamento. 2 L organizzazione Aggregazione delle discipline Ripartizione oraria settimanale Attività connesse alla funzione docente Calendario attività scolastiche Criteri organizzativi quadri orari scuola primaria

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO SULL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE A.T.A. A.S. 2014/2015

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO SULL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE A.T.A. A.S. 2014/2015 CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO SULL ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DEL PERSONALE A.T.A. A.S. 2014/2015 Il giorno 02/03/2015 alle ore 10,00 presso la sede dell Istituto Comprensivo

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI ORARIO DI LAVORO COMUNE DI OMEGNA

REGOLAMENTO IN MATERIA DI ORARIO DI LAVORO COMUNE DI OMEGNA REGOLAMENTO IN MATERIA DI ORARIO DI LAVORO COMUNE DI OMEGNA Approvato con delibera G.C. n.24 in data 11 febbraio 2009 Modificato con deliberazione di Giunta Comunale n.126 del 15/07/2009 Modificato con

Dettagli

Unione Europea. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Unione Europea. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto comprensivo AUGUSTO- console Segreteria: tel\fax 081 5709782 Web: www.icaugustoconsole.gov.it E_mail: naic8d500e@istruzione.it naic8d500e@pec.istruzione.it

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA. a.s. 2014-2015

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA. a.s. 2014-2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 8 CIRCOLO «S. PIO X» V. Mastelloni 71100 Foggia Tel. 0881633507 Fax 0881687789 Codice Mecc. FGEE00800R C.F. 80033900715 E-mail: FGEE00800R@istruzione.it Sito: www.scuolasanpiox.it

Dettagli

Disposizioni applicative inerenti i permessi retribuiti per motivi di studio

Disposizioni applicative inerenti i permessi retribuiti per motivi di studio Disposizioni applicative inerenti i permessi retribuiti per motivi di studio Ai sensi dell art. 3 del D.P.R. 23/8/88 n. 395 e dell art. 22 del CCNL integrativo del 20 settembre 2001, al fine di garantire

Dettagli

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO A.S.

CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO A.S. MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO SCIENTIFICO STATALE G A L I L E O G A L I L E I 00053 CIVITAVECCHIA - Via dell Immacolata n. 4

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale - Ufficio V Ambito Territoriale Provinciale di Cosenza Corso Telesio, n. 17, 87100 - COSENZA - Tel. 0984 894111 Prot. n 8950 Cosenza, lì 20 ottobre 2015 Ai Dirigenti Scolastici di ogni

Dettagli

Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia

Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia Istituto Comprensivo P.D. Pollidori Fossacesia Delibera Collegio dei Docenti scuola dell infanzia D 90 del 10.12.2009 Delibera Consiglio d Istituto n. 22 del 3.2.2010 e Delibera n. 8 del 17.02.2012 INDICE

Dettagli

CONTRATTO di lavoro integrato Con le MODIFICHE dell accordo giugno 2014

CONTRATTO di lavoro integrato Con le MODIFICHE dell accordo giugno 2014 DEL TRENTINO CONTRATTO di lavoro integrato Con le MODIFICHE dell accordo giugno 2014 Modalità organizzative per l esercizio della funzione docente (art. 25 CCPL 29.11.2004 come modificato dall art. 4 CCPL

Dettagli

REPUBBLICA DI SAN MARINO

REPUBBLICA DI SAN MARINO LEGGE 26 maggio 2004 n.72 REPUBBLICA DI SAN MARINO Integrazioni e modifiche alla Legge 17 Luglio 1979 n. 41 (Disciplina dei conferimenti degli incarichi e delle supplenze per i posti di insegnamento nelle

Dettagli

art. 28, comma 4, CCNL/(2007)

art. 28, comma 4, CCNL/(2007) PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA'' DELL ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N.. INGANNAMORTE art. 28, comma 4, CCNL/(2007) Il Dirigente Scolastico, prima dell'inizio delle lezioni, ha sottoposto all approvazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

COMUNE DI TIVOLI ANNO 2012

COMUNE DI TIVOLI ANNO 2012 COMUNE DI TIVOLI ANNO 2012 ACCORDO PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO, DEI PERMESSI, DEL LAVORO STRAORDINARIO E DELLE ASSENZE DEL PERSONALE DIPENDENTE. ART. 1 NORME DI PRINCIPIO 1. Il presente accordo

Dettagli

Circolare n. 48 Segni, 5 novembre 2014

Circolare n. 48 Segni, 5 novembre 2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE VIA GRAMSCI INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (VIA SCROCCAROCCO,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Schema di regolamento recante Revisione dell assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell infanzia e del primo ciclo di istruzione ai sensi dell'articolo 64, comma 4, del decreto

Dettagli

SETTORE 2 U.O. Risorse Umane ed Organizzazione REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DELL ORARIO DI LAVORO

SETTORE 2 U.O. Risorse Umane ed Organizzazione REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DELL ORARIO DI LAVORO SETTORE 2 U.O. Risorse Umane ed Organizzazione REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DELL ORARIO DI LAVORO Approvato con Deliberazione di G.C. n. 258 del 20.12.2012 Modificato con Deliberazione

Dettagli

Assunzioni a tempo determinato del personale docente

Assunzioni a tempo determinato del personale docente Periodico della FLC / Cgil Scuola pag. 2-4 Modalità e procedure per il conferimento degli incarichi a tempo determinato e delle supplenze temporanee nelle scuole a carattere statale. pag. 5-7 Il rapporto

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE DIRITTO ALLO STUDIO PERSONALE DI COMPARTO Art. 1- PERMESSI RETRIBUITI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZOCCA E MONTESE. ISCRIZIONI a. s. 2013 / 2014 31/01/2013 UFFICIO DI DIRIGENZA 1

ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZOCCA E MONTESE. ISCRIZIONI a. s. 2013 / 2014 31/01/2013 UFFICIO DI DIRIGENZA 1 ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZOCCA E MONTESE ISCRIZIONI a. s. 2013 / 2014 31/01/2013 UFFICIO DI DIRIGENZA 1 ISTITUTO COMPRENSIVO DI ZOCCA E MONTESE PRESENTA POF 2013 / 2014 31/01/2013 UFFICIO DI DIRIGENZA 2

Dettagli

Art.22. Premesse. Art.23. Criteri generali. Art.24. Assegnazione ai plessi

Art.22. Premesse. Art.23. Criteri generali. Art.24. Assegnazione ai plessi Capo 3. Funzionamento delle scuole Art.22. Premesse a) Il processo di realizzazione dell autonomia deve essere inteso come l acquisizione graduale, da parte di tutti i plessi dell Istituto, di responsabilità

Dettagli

Organici scuola personale docente a.s. 2010-2011 Scheda di approfondimento

Organici scuola personale docente a.s. 2010-2011 Scheda di approfondimento Organici scuola personale docente a.s. 2010-2011 Scheda di approfondimento Bozza di Decreto Interministeriale sugli organici e C.M. n. 37 del 13/aprile/2010 Regolamenti attuativi dell art. 64 del DL 112,

Dettagli

Prot. n. 2931/A26 Felizzano, 18.10.2013

Prot. n. 2931/A26 Felizzano, 18.10.2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado P.zza Paolo Ercole, 6 15023 Felizzano (AL) Tel. 0131-791122 FAX 0131-791395 CF: 96034370062 www.icpascoli-felizzano.it

Dettagli