Scuola _secondaria di primo grado N. Monterisi Salerno a.s.2015/16. Piano Annuale per l Inclusione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scuola _secondaria di primo grado N. Monterisi Salerno a.s.2015/16. Piano Annuale per l Inclusione"

Transcript

1 Scuola _secondaria di primo grado N. Monteri Saler a.s.2015/16 Pia Annuale per l Incluone Parte I anali dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge 104/92 art. 3, commi 1 e 3) 7 Ø mirati vista / Ø mirati udito / Ø Pcofici 7 2. disturbi evolutivi specifici 8 Ø DSA 8 Ø ADHD/DOP Ø Borderline cognitivo Ø Altro 3. svantaggio (indicare il disagio prevalente) 3 Ø Socio-ecomico Ø Linguistico-culturale Ø Disagio comportamentale/relazionale 3 Ø Altro Totali 18 Circa 3% su popolazione scolastica N PEI redatti dai GLHO 7 N di PDP redatti dai Congli di classe in presenza di certificazione sanitaria 8 N di PDP redatti dai Congli di classe in assenza di certificazione sanitaria 3 B. Risorse profesonali specifiche Prevalentemente utilizzate in Sì / No Insegnanti di sosteg AEC Asstenti alla comunicazione Funzioni strumentali / coordinamento Referenti di Istituto (disabilità, DSA, BES) Pcopedagogisti e affini esterni/interni Docenti tutor/mentor Attività individualizzate e di piccolo gruppo Attività laboratoriali integrate (clas aperte, laboratori protetti, ecc.) Attività individualizzate e di piccolo gruppo Attività laboratoriali integrate (clas aperte, laboratori protetti, ecc.) Attività individualizzate e di piccolo gruppo Attività laboratoriali integrate (clas aperte, laboratori protetti, ecc.)

2 C. Coinvolgimento docenti curricolari Attraverso Sì / No Partecipazione a GLI Rapporti con famiglie Tutoraggio alunni Coordinatori di classe e mili Progetti didattico-educativi a prevalente tematica incluva Partecipazione a GLI Rapporti con famiglie Tutoraggio alunni Docenti con specifica formazione Progetti didattico-educativi a prevalente tematica incluva Partecipazione a GLI Rapporti con famiglie Tutoraggio alunni Altri docenti Progetti didattico-educativi a prevalente tematica incluva D. Coinvolgimento personale ATA E. Coinvolgimento famiglie F. Rapporti con servizi sociosanitari territoriali e istituzioni deputate alla curezza. Rapporti con CTS / CTI G. Rapporti con privato sociale e volontariato H. Formazione docenti Asstenza alunni disabili Progetti di incluone / laboratori integrati Informazione /formazione su genitorialità e pcopedagogia dell età evolutiva Coinvolgimento in progetti di incluone Coinvolgimento in attività di promozione della comunità educante Accordi di programma / protocolli di intesa formalizzati sulla disabilità Accordi di programma / protocolli di intesa formalizzati su disagio e mili Procedure condivise di intervento sulla disabilità Procedure condivise di intervento su disagio e mili Progetti territoriali integrati Progetti integrati a livello di ngola scuola Rapporti con CTS / CTI Progetti territoriali integrati Progetti integrati a livello di ngola scuola Progetti a livello di reti di scuole Strategie e metodologie educativodidattiche / gestione della classe Didattica speciale e progetti educativodidattici a prevalente tematica incluva Didattica interculturale / italia L2 Pcologia e pcopatologia dell età evolutiva (compre DSA, ADHD, ecc.) Progetti di formazione su specifiche disabilità (autismo, ADHD, Dis. Intellettive, sensoriali ) Si F3 Si (CTP)

3 Sinte dei punti di forza e di criticità rilevati*: Aspetti organizzativi e gestionali coinvolti nel cambiamento incluvo 3 Posbilità di strutturare percor specifici di formazione e aggiornamento 4 degli insegnanti Adozione di strategie di valutazione coerenti con pras incluve; 4 Organizzazione dei diver tipi di sosteg presenti all inter della scuola 4 Organizzazione dei diver tipi di sosteg presenti all ester della scuola, 2 in rapporto ai diver servizi estenti; Ruolo delle famiglie e della comunità nel dare supporto e nel partecipare 2 alle decioni che riguarda l organizzazione delle attività educative; Sviluppo di un curricolo attento alle divertà e alla promozione di percor 3 formativi incluvi; Valorizzazione delle risorse estenti 4 Acquizione e distribuzione di risorse aggiuntive utilizzabili per la 3 realizzazione dei progetti di incluone Attenzione dedicata alle fa di tranzione che scandisco l ingresso nel stema scolastico, la continuità tra i diver ordini di scuola e il succesvo 3 inserimento lavorativo. * = 0: per niente 1: poco 2: abbastanza 3: molto 4 moltismo Adattato dagli indicatori UNESCO per la valutazione del grado di incluvità dei stemi scolastici

4 Parte II Obiettivi di incremento dell incluvità proposti per il prosmo an Aspetti organizzativi e gestionali coinvolti nel cambiamento incluvo (chi fa cosa, livelli di responsabilità nelle pratiche di intervento, ecc.) il GLI (formato dai coordinatori di classe,referente docenti di sosteg,referente DSA,referente Bes e funzione strumentale area 1 area5) effettua: la rilevazione dei BES,raccoglie la documentazione,offre consulenza ai colleghi,monitorizza periodicamente le pratiche incluve della didattica programmate e aggiorna eventuali modifiche ai PDP ai Pei alle tuazioni in evoluzione,monitorizza il grado d incluvità della scuola. In particolare i docenti di sosteg intervengo in tuazioni ricorrenti ed emergenti facendo particolare attenzione a discipline senbili,alla luce di una flesbilità didattica che deve essere alla base delle programmazione. I docenti curriculari intervengo attivando una programmazione di attività che prevede a misure compensative che dispensative Iltre.attiva modalità diverse di lavoro:apprendimento cooperativo(per piccoli gruppi) didattica laboratoriale, per problemi reali. Posbilità di strutturare percor specifici di formazione e aggiornamento degli insegnanti Cor di formazione su tematiche BES (intesa come macro area comprendente tutte le forme di disagio derivanti da tuazioni clinicamente certificate e n ) Tali cor devo mirare all acquizione di modalità e tecniche d intervento didattico per il potenziamento delle abilità strumentali,anche grazie all uso delle nuove teclogie per la didattica Succesvi cor posso essere previsti su tematiche specifiche via- via emergenti nel corso dell an,tenendo anche conto degli alunni in ingresso, delle future rilevazioni o delle evoluzioni di tuazioni estenti e in itinere. L aggiornamento avvarrà di consultazione di materiale bibliografico ed informatico,software,banche dati in rete Adozione di strategie di valutazione coerenti con pras incluve; Valutare un alun in difficoltà coinvolge in modo responsabile a il ngolo docente che il conglio di classe nella sua interezza. La difficoltà sta nel comprendere gli effettivi obiettivi raggiunti senza indulgere in aiuti né pretendere risposte n adeguate alla condizioni di partenza E bene comunque ricordare che mentre per i DSA n è contemplato il raggiungimento dei livelli minimi degli obiettivi, per gli altri alunni Bes tali livelli posso fissare nei PDP Per i Bes in particolare,se necessario, attua deroghe per le bocciature e validazione an anche se il numero delle assenze ha raggiunto il limite stabilito. Per i disabili tiene conto dei risultati conseguiti nelle varie aree Per i DSA effettua valutazioni che privilegia le coscenze e le competenze di anali,nte e collegamento piuttosto che la correttezza formale. Saran previste verifiche orali e compensazione di quelle scritte (soprattutto per la lingua straniera) Si farà uso di strumenti e mediatori didattici nelle prove di verifica a scritte che orali (mappe concettuali,mappe mentali) Organizzazione dei diver tipi di sosteg presenti all inter della scuola Alla base del pia este un modello di flesbilità che deve vedere inclu soprattutto i docenti di sosteg. Quando il coordinamento tra il lavoro dei docenti curriculari e quello dei docenti di sosteg è me efficace, può effettuare un lavoro di osservazione degli insegnanti delle reciproche attività didattiche e succesvamente, scambiare momentaneamente i ruoli. L insegnante è di sosteg alla classe,prima ancora che all alun,pertanto il suo orario deve tenere conto dell orario delle discipline senbili ma anche degli eventuali momenti dove i lavori di gruppo e quelli laboratoriali so fondamentali nell attività didattica

5 Organizzazione dei diver tipi di sosteg presenti all ester della scuola, in rapporto ai diver servizi estenti La scuola propone di effettuare consultazioni informativo-gestionale con CTS e CTI in seguito alle quali saran utilizzati le eventuali risorse messe a dispozione. Iltre nel caso in cui continuerà ad usufruire del servizio di asstenza educativa messo a dispozione dal Comune di Saler intende utilizzare le figure degli asstenti educativi quali supporto a tutte le attività finalizzate all incluvità. Ruolo delle famiglie e della comunità nel dare supporto e nel partecipare alle decioni che riguarda l organizzazione delle attività educative La corretta e completa compilazione dei PDP e la loro condivione con le famiglie so passaggi indispensabili alla gestione dei percor personalizzati e al rapporto con le famiglie stesse. Queste devo essere coinvolte nei passaggi essenziali del percorso scolastico dei figli anche come assunzione diretta di corresponsabilità educativa, in particolare nella gestione dei comportamenti e nella responsabilizzazione degli alunni rispetto agli impegni assunti. Sviluppo di un curricolo attento alle divertà e alla promozione di percor formativi incluvi; Una cultura incluva deve tener conto delle divertà come risorsa Il curriculo n è da ritener solo cognitivo ma anche motorio espresvo Alcune disabilità potenzia iltre altre abilità ed è bene che il docente potenzi queste abilità facendo assumere agli alunni ruoli da leader o tutor nei lavori di gruppo che magari so stati strutturati apposta per usufruire di queste abilità(vedi abilità dei dislesci ad usare mappe e schemi) Lo sviluppo di un curriculo deve tenere conto dei vari stili di apprendimento e la didattica incluva utilizza: tutoring, gruppi cooperativi,didattica di problemi reali,adattamento delle discipline ai bisogni reali dell alun. Valorizzazione delle risorse estenti La stra scuola ha da sempre valorizzato le risorse estenti a profesonali che strutturali. Non tutte le aule so fornite di Lim ma dove n è presente può comunque usufruire dell aula d informatica,della sala professori anch esse dotate di lim altre risorse so il laboratorio mucale la palestra il laboratorio matematico e quello di scienze il laboratorio di ceramica. Essendo fondamentale nella didattica incluva la didattica laboratoriale è chiaro che la valorizzazione di queste strutture resta di prioritaria importanza Acquizione e distribuzione di risorse aggiuntive utilizzabili per la realizzazione dei progetti di incluone Asstenti ai materiali ed alla gestione delle nuove teclogie di supporto, asstenti alla comunicazioni, asstenti educatori Gruppi di varie associazioni di volontariato presenti sul territorio Potenziamento della biblioteca scolastica con acquizione di audio libri e testi in forma digitale Creazione di laboratori con software specifici (ntetizzatori vocali)) Attenzione dedicata alle fa di tranzione che scandisco l ingresso nel stema scolastico, la continuità tra i diver ordini di scuola e il succesvo inserimento lavorativo. Incontri con i docenti delle scuole elementari Le strutture dei Pei e PDP potrebbero essere elaborate con una struttura in formato elettronico.in modo da essere allegati ai futuri registri digitali. Sarebbe auspicabile che tali modelli venissero condivi dalle scuole succesve in modo da ascurare continuità e coerenza nell azione educativa anche nel passaggio tra scuole diverse. in modo da costituire una nergia e coordinamento tra i vari livelli di scuola

6 Approvato dal Gruppo di Lavoro per l Incluone in data 13/06/2015 Deliberato dal Collegio dei Docenti in data _13/06/2015 Allegati: Ø Proposta di assegnazione organico di sosteg e altre risorse specifiche (AEC, Asstenti Educativi allacomunicazione, ecc.)

I.T.T. Leonardo da Vinci VITERBO

I.T.T. Leonardo da Vinci VITERBO I.T.T. Leonardo da Vinci VITERBO Pia Annuale per l Incluone (P.A.I.) Ipote globale di utilizzo funzionale delle risorse specifiche per incrementare il livello di incluvità della scuola nell a.s. 2013/2014

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione

Piano Annuale per l Inclusione ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEMARCIANO MARINA via G. Marotti, 26 60018 MONTEMARCIANO ( AN ) ic.montemarciano@libero.it - www.icsmontemarciano.it Tel. 071 915239 - Fa 071 915050 Cod. Fiscale 93084480420 Prot.

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE Direttiva M. 27/12/2012 e CM n 8 del 6/3/2013 ANNO SCOLASTICO 2014 2015 La Situazione attuale Il quadro generale della distribuzione degli alunni con BES nel nostro Istituto

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA IV CIRCOLO DIDATTICO STATALE GUGLIELMO MARCONI 91100 TRAPANI PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA tel. 0923 539178 fax 0923 555047 www.guglielmomarconi.gov.it e-mail: tpee00400p@istruzione.it pec: tpee00400p@pec.istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VARESE

ISTITUTO COMPRENSIVO VARESE ISTITUTO COMPRENSIVO VARESE 3 A.Vidoletti PAI Pia Annuale dell Incluone a.s. 2014/15 Ogni alun è portatore di una propria identità e cultura, di esperienze affettive, emotive e cognitive. Nel contesto

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Gianni Rodari L Aquila a.s.2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione

Istituto Comprensivo Statale Gianni Rodari L Aquila a.s.2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione 1 Istituto Comprenvo Statale Gianni Rodari L Aquila a.s.2014-2015 Pia Annuale per l Incluone Parte I anali dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate

Dettagli

I.T.S.O.S. ALBE STEINER Via S. Dionigi, 36 Milano a.s. 2014-2015 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE (PAI)

I.T.S.O.S. ALBE STEINER Via S. Dionigi, 36 Milano a.s. 2014-2015 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE (PAI) Premessa e Normativa I.T.S.O.S. ALBE STEINER Via S. Dionigi, 36 Mila a.s. 2014-2015 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE (PAI) L obiettivo di una scuola sempre più incluva è perseguibile solo rispondendo in

Dettagli

Scuola IST. COMPR.ST. A. GRAMSCI PAVONA-ALBANO. Piano Annuale per l Inclusione 2014-15 Dati riferiti all a.s. 2013-14

Scuola IST. COMPR.ST. A. GRAMSCI PAVONA-ALBANO. Piano Annuale per l Inclusione 2014-15 Dati riferiti all a.s. 2013-14 Scuola IST. COMPR.ST. A. GRAMSCI PAVONA-ALBA Piano Annuale per l Inclusione 2014-15 Dati riferiti all a.s. 2013-14 Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1.

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE P.CANDIANI -BUSTO ARSIZIO-a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione

LICEO ARTISTICO STATALE P.CANDIANI -BUSTO ARSIZIO-a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione LICEO ARTISTICO STATALE P.CANDIANI -BUSTO ARZIO-a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità (nell anno scolastico 2013/2014) A. Rilevazione dei BES presenti:

Dettagli

Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso

Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso Liceo Classico Scientifico Isaac NEWTON via Paleologi 22 - Chivasso A.S. 2015-2016 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA Direttiva M. 27/12/2012 e CM n 8 del 6/3/2013 A.S. 2015-2016 Nei punti che seguo so riportate

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale I S T I T U T O C O M P R E N S I V O S T A T A L E Scuola Infanzia Primaria Secondaria

Dettagli

Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge

Dettagli

Piano annuale inclusività

Piano annuale inclusività Piano annuale inclusività Finalità Il Piano intende raccogliere in un quadro organico gli interventi atti ad affrontare le problematiche relative all inclusività degli alunni con diverse abilità, quali

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 5 BOLOGNA a.s. 2015/2016. Piano Annuale per l Inclusione

ISTITUTO COMPRENSIVO N 5 BOLOGNA a.s. 2015/2016. Piano Annuale per l Inclusione ISTITUTO COMPRENVO N 5 BOLOGNA a.s. 2015/2016 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità Rilevazione dei BES presenti 1. disabilità certificate (Legge 104/92 art.

Dettagli

Scuola : LICEO CLASSICO STATALE "C. BECCARIA" - MILANO - a.s.2015-16 Piano Annuale per l Inclusione

Scuola : LICEO CLASSICO STATALE C. BECCARIA - MILANO - a.s.2015-16 Piano Annuale per l Inclusione Scuola : LICEO CLASSICO STATALE "C. BECCARIA" - MILANO - a.s.2015-16 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ISTITUTO SALESIANO - «Beata Vergine di San Luca» Scuole secondarie di primo e di secondo grado - Paritarie Scuola secondaria di primo grado ( D. USR n. 148 del 27-08-2001) Istituto Professionale settore

Dettagli

Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596

Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596 Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 NAPOLI Telefono 081 415084 Fax 081 7944596 Piano Annuale per l Inclusione 2015/16 1. FINALITA GENERALE E NORMATIVA DI RIFERIMENTO Legge 104/92 Legge

Dettagli

ITES A. Fraccacreta San Severo A. S. 2014/2015 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE

ITES A. Fraccacreta San Severo A. S. 2014/2015 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE (All. n. 1 alla nota USR Puglia Direzione Generale e USR Basilicata Direzione Generale prot. n. 4134 del 18.06.2013) ITES A. Fraccacreta San Severo A. S. 2014/2015 PIANO ANNUALE PER L INCLUONE Parte I

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità

Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità ISTITUTO COMPRENVO STATALE POLO EST LUMEZZANE a. s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: Infanzia Primaria Sec.I grado

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO CUNEO a.s. 2015-16. Piano Annuale per l Inclusione

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO CUNEO a.s. 2015-16. Piano Annuale per l Inclusione DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO CUNEO a.s. 2015-16 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge 104/92

Dettagli

SCHEDA DI RILEVAZIONE DEI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES),

SCHEDA DI RILEVAZIONE DEI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES), SCHEDA DI RILEVAZIONE DEI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES), dei punti di forza relativi all alunno, al gruppo classe e ai docenti e delle condizioni che facilitano il suo processo di apprendimento e la

Dettagli

Scuola _DIREZIONE DIDATTICA VOLPIANO a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola _DIREZIONE DIDATTICA VOLPIANO a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione Scuola _DIREZIONE DIDATTICA VOLPIANO a.s. 2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità Rilevazione dei BES presenti: n disabilità certificate (Legge 104/92

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO COMPRENSIVO STATALE SAN CIPRIANO D AVERSA PIANO ANNUALE D INCLUSIONE

ISTITUTO AUTONOMO COMPRENSIVO STATALE SAN CIPRIANO D AVERSA PIANO ANNUALE D INCLUSIONE ISTITUTO AUTOMO COMPRENVO STATALE SAN CIPRIA D AVERSA PIA ANNUALE D INCLUONE Direttiva M. 27/12/2012 e C.M. n. 8 del 6/3/2013 A.S. 2014-2015 PREMESSA Se il linguaggio è espressione degli avvenimenti storici

Dettagli

I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione

I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione Rilevazione dei BES presenti: n disabilità certificate (Legge 104/92 art. 3, commi

Dettagli

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità MINISTERO DELL ISTRUZIONE,DELL UNIVERTA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Via R. Paribeni Via R. Paribeni, 10 00013 Mentana (ROMA) e fax 06/9090078 e 06/9092689

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione

Piano Annuale per l Inclusione MINISTERO DELL ISTRUZIONE,DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Statale A. Vespucci Via Stazione snc, 89900 Vibo Valentia Marina Tel. 0963/572073 telefax 0963/577046 Cod. mecc. VVIC82600R

Dettagli

I Circolo Didattico S. G. Bosco Sestu Via Repubblica, 6 09028 Sestu Tel.070/260146 - Fax. 070/238632 - C.F. 80006380929 - C.M.

I Circolo Didattico S. G. Bosco Sestu Via Repubblica, 6 09028 Sestu Tel.070/260146 - Fax. 070/238632 - C.F. 80006380929 - C.M. I Circolo Didattico S. G. Bosco Sestu Via Repubblica, 6 09028 Sestu Tel.070/260146 - Fax. 070/238632 - C.F. 80006380929 - C.M. CAEE033002 e-mail: caee033002@istruzione.it pec: caee033002@pec.istruzione.it

Dettagli

ALLEGATO D PIANO ANNUALE DI INCLUSIONE (PAI) Scuola LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO - ROMA. a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione

ALLEGATO D PIANO ANNUALE DI INCLUSIONE (PAI) Scuola LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO - ROMA. a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione ALLEGATO D PIANO ANNUALE DI INCLUSIONE (PAI) Scuola LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO - ROMA a.s. 2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione

Dettagli

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità C.M. 8/2013 RILEVAZIONE DEI BES PRESENTI NELLA SCUOLA

Parte I analisi dei punti di forza e di criticità C.M. 8/2013 RILEVAZIONE DEI BES PRESENTI NELLA SCUOLA Pia Annuale per l'inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità C.M. 8/2013 RILEVAZIONE DEI BES PRESENTI NELLA SCUOLA A. Rilevazione dei BES presenti a.s. 2015/2016 n Scuola dell'infanzia:

Dettagli

PIANO DI INCLUSIONE PER STUDENTI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PIANO DI INCLUSIONE PER STUDENTI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ISTITUTO TECNICO STATALE TRASPORTI E LOGISTICA LEONE ACCIAIUOLI ORTONA PIANO DI INCLUSIONE PER STUDENTI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI An Scolastico 2013 2014 1 STRUMENTI PER LA PROGETTAZIONE E LA DOCUMENTAZIONE

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione. Anno scolastico 2014/2015

Piano Annuale per l Inclusione. Anno scolastico 2014/2015 Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Geometri LUIGI EINAUDI Via Matilde Ceretti, 23 28845 Domodossola (VB) Piano Annuale per l Inclusione Anno scolastico 2014/2015 PREMESSE Finalità Il Piano dell

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE A.S.2013/14

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE A.S.2013/14 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE A.S.2013/14 FINALITÀ 1. CRESCITA EDUCATIVA E CULTURALE DI TUTTI GLI STUDENTI, VALORIZZANDONE LE DIVERSITÀ E PROMUOVENDONE LE POTENZIALITÀ ATTRAVERSO TUTTE LE INIZIATIVE DI

Dettagli

Scuola ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTEL DI SANGRO a.s.2013/2014. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTEL DI SANGRO a.s.2013/2014. Piano Annuale per l Inclusione ISTITUTO COMPRENVO DI CASTEL DI SANGRO Via Nicola Mancini, 18 - tel. 0864/845904 Fa 0864/847474 Scuola ISTITUTO COMPRENVO DI CASTEL DI SANGRO a.s.2013/2014 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione

Piano Annuale per l Inclusione Cod. Mecc. RMIC8G001 Cod. Fisc. 97713920581 Distretto 25 Scuola I.C. PARCO della VITTORIA a.s. 2015/2016 Piano Annuale per l Inclusione Approvato dal Gruppo di Lavoro per l Inclusione in data 27/04/2015

Dettagli

STRATEGIE E METODOLOGIE PER UN PIANO DELL INCLUSIVITA di alunni DSA/BES/DIVA

STRATEGIE E METODOLOGIE PER UN PIANO DELL INCLUSIVITA di alunni DSA/BES/DIVA STRATEGIE E METODOLOGIE PER UN PIANO DELL INCLUSIVITA di alunni DSA/BES/DIVA 1. NORMATIVA PRINCIPALE DI RIFERIMENTO - Legge n. 104/1992 - DPR n. 122 del 22 Giugno 2009: regolamento per la valutazione degli

Dettagli

LICEO ARTISTICO CARAVAGGIO a.s. 2014/2015

LICEO ARTISTICO CARAVAGGIO a.s. 2014/2015 LICEO ARTISTICO CARAVAGGIO a.s. 2014/2015 PAI - Piano Annuale per l Inclusione Ad integrazione del POF - Piano dell Offerta Formativa - di cui è parte sostanziale, Nota M. 1551 del 27 /6/ 2013, Nota M.

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE A.S. 2014 / 2015

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE A.S. 2014 / 2015 1 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE A.S. 2014 / 2015 2 SOMMARIO QUADRO DI SINTESI DEI PERCORSI PERSONALIZZATI Pag. 3 QUADRO DI SINTESI DEI CRITERI OPERATIVI Pag. 4 QUADRO DI SINTESI DELLE RISORSE Pag. 6 QUADRO

Dettagli

PIANO ANNUALE D INCLUSIONE

PIANO ANNUALE D INCLUSIONE Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione Caterina de Medici Via Trieste, 19 - Gardone Riviera 25083 (BS) Tel. 0365/21107 - Fax 0365/20395 www.ipssardemedici.it PEC:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO Tivoli -A.Baccelli- Scuola dell infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado

ISTITUTO COMPRENSIVO Tivoli -A.Baccelli- Scuola dell infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENVO Tivoli -A.Baccelli- Scuola dell infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado Piano Annuale per l Inclusività A.S. 2013/14 L I.C. Tivoli 2 A.Baccelli pone particolare attenzione

Dettagli

I.I.S. Via della Stella Albano Laziale

I.I.S. Via della Stella Albano Laziale I.I.S. Via della Stella Albano Laziale Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2014/2015 Non intendo trattare neppure due di voi allo stesso modo e niente proteste al riguardo. Alcuni dovranno scrivere lunghe

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO D. ALIGHIERI RESCALDINA PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA

ISTITUTO COMPRENSIVO D. ALIGHIERI RESCALDINA PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA ISTITUTO COMPRENSIVO D. ALIGHIERI RESCALDINA PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA A. s. 2014-2015 1 LA SCUOLA dell'educazione Inclusiva Una scuola che include è una scuola che pensa e che progetta tenendo a

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione

Piano Annuale per l Inclusione Scuola: Istituto Comprensivo Carpi 2 a. s. 2013-14 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge 104/92

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2013/2014

Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2013/2014 Istituto Comprensivo n 2 di Imola Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2013/2014 Riferimento normativo La Direttiva ministeriale del 2012 Strumenti d intervento per alunni con bisogni educativi speciali

Dettagli

XIII I.C. ARCHIMEDE -SIRACUSA- Via Caduti di Nassiriya, 3 96100 Siracusa Tel. e Fax 0931-493437 e-mail sric81300g@istruzione.it

XIII I.C. ARCHIMEDE -SIRACUSA- Via Caduti di Nassiriya, 3 96100 Siracusa Tel. e Fax 0931-493437 e-mail sric81300g@istruzione.it III I.C. ARCHIMEDE -SIRACUSA- Via Caduti di Nassiriya, 3 96100 racusa Tel. e Fax 0931-493437 e-mail sric81300g@istruzione.it PIANO PER L'INCLUSIVITA' REDATTO NELL'ANNO SCOLASTICO 2013/14 Dirigente scolastico

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI via Carducci, n 2 64028 Silvi (Te)

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI via Carducci, n 2 64028 Silvi (Te) ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI via Carducci, n 608 Silvi (Te) e-mail: teic8700d@istruzione.it posta certificata: teic8700d@pec.istruzione.it Tel. 085 / 959605 - Fax 085 / 9570 C.F. 9005870679 C.T.P. n.

Dettagli

LA NOSTRA REALTÀ... 4 CAPITOLO INTEGRAZION E ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI INTEGRAZIONE ALUNNI ASPETTI QUALIFICANTI L OFFERTA FORMATIVA

LA NOSTRA REALTÀ... 4 CAPITOLO INTEGRAZION E ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI INTEGRAZIONE ALUNNI ASPETTI QUALIFICANTI L OFFERTA FORMATIVA 4 CAPITOLO LA NOSTRA REALTÀ... INTEGRAZIONE ALUNNI INTEGRAZION E ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI VALUTAZIONE OGGETTIVA DEGLI APPRENDIMENTI ASPETTI QUALIFICANTI L OFFERTA FORMATIVA CONTINUITA ORIZZONTALE

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusività (P.A.I) a.s. 2014-2015

Piano Annuale per l Inclusività (P.A.I) a.s. 2014-2015 ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS Via Chiarini, 5 40011 Anzola dell Emilia (BO) Tel. 051-733136 Fax 051-6507644 C.F. 91153630370 Cod.Min. BOIC81400L e-mail: boic81400l@istruzione.it - boic81400l@pec.istruzione.it

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2014/2015

Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado GALILEO GALILEI (Associato alla rete di Scuole UNESCO) Via Venezia, 15-66020 SAN GIOVANNI TEATINO (CH) Telefoni:Presidenza

Dettagli

e[u*, r+te fz-s 3"f+ Ufficio Scotastico per la Lombardia at*el.tt-v í.5. F*. ^',,,r.r-,* c,.dr

e[u*, r+te fz-s 3f+ Ufficio Scotastico per la Lombardia at*el.tt-v í.5. F*. ^',,,r.r-,* c,.dr Ufficio scolastico regionale per la Lombardia > Blog Archive > Piano annuale per l'i... Pagina I di 2 àllni$ter* drll' Islruritf,t, drll'vnrvenrità e,ít{la Ric(:îcd Ufficio Scotastico per la Lombardia

Dettagli

Formazione sui BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Gli strumenti per l inclusione

Formazione sui BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Gli strumenti per l inclusione Formazione sui BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Gli strumenti per l inclusione PARTE I: LE PREMESSE CHIARIRE GLI OBIETTIVI DEL PERCORSO Presentare gli strumenti per l inclusione PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA Direttiva M. 27/12/2012 e CM n 8 del 6/3/2013 A.S. 2014-2015

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA Direttiva M. 27/12/2012 e CM n 8 del 6/3/2013 A.S. 2014-2015 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA Direttiva M. 27/12/2012 e CM n 8 del 6/3/2013 A.S. 2014-2015 La nostra Scuola ha elaborato per l Anno Scolastico 2014/15, il Piano Annuale per l Inclusività alla stesura

Dettagli

C.M. n.8 del 6 marzo 2013 prefigura:

C.M. n.8 del 6 marzo 2013 prefigura: C.M. n.8 del 6 marzo 2013 prefigura: Strumento privilegiato è il percorso individualizzato e personalizzato, redatto in un Piano Didattico Personalizzato (PDP), che ha lo scopo di definire, monitorare

Dettagli

PIANO ANNUALE DELL INCLUSIONE

PIANO ANNUALE DELL INCLUSIONE Gallarate (VA) - Via Bonomi, 4 Tel. 0331.795141 - Fax 0331.784134 sacrocuoregallarate@fastwebnet.it www.sacrocuoregallarate.it Scuola Secondaria di I grado PIANO ANNUALE DELL INCLUSIONE DEGLI ALUNNI CON

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

PIANO DI INCLUSIONE PER STUDENTI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PIANO DI INCLUSIONE PER STUDENTI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PIANO DI INCLUSIONE PER STUDENTI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Anno Scolastico 2014 2015 STRUMENTI PER LA PROGETTAZIONE E LA DOCUMENTAZIONE DI PERCORSI PER L INCLUSIONE DEGLI STUDENTI CON BISOGNI EDUCATIVI

Dettagli

Piano per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Piano per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "DON LORENZO MILANI" Via Volpi 22-30174 Venezia loc. Gazzera tel/fax 915909 email veic845009@istruzione.it posta certificata: veic845009@pec.istruzione.it Piano per l inclusione

Dettagli

PIANO ANNUALE INCLUSIVITA A.S. 2014/15 dell XI CIRCOLO DI MODENA

PIANO ANNUALE INCLUSIVITA A.S. 2014/15 dell XI CIRCOLO DI MODENA DIREZIONE DIDATTICA 11 CIRCOLO MODENA Via Albareto, 93-059/252022-059/252129 - e-mail:moee011005@istruzione.it PIANO ANNUALE INCLUSIVITA A.S. 2014/15 dell XI CIRCOLO DI MODENA Premesso che il Circolo XI

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015

Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015 Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015 Nel piano annuale per l inclusività sono riassunti i principali dati inerenti

Dettagli

I.T.E. "V.V. LENOCI" - BARI. PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA (Direttiva Ministeriale 27/12/2012 e C.M. n.8 del 6/3/2013) Anno Scolastico 2013/2014

I.T.E. V.V. LENOCI - BARI. PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA (Direttiva Ministeriale 27/12/2012 e C.M. n.8 del 6/3/2013) Anno Scolastico 2013/2014 I.T.E. "V.V. LECI" - BARI PIA ANNUALE PER L INCLUVITA (Direttiva Ministeriale 27/12/2012 e C.M. n.8 del 6/3/2013) Anno Scolastico 2013/2014 Premessa. La Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 e la

Dettagli

Nota sullo svolgimento delle prove INVALSI 2014-2015 per gli allievi con bisogni educativi speciali

Nota sullo svolgimento delle prove INVALSI 2014-2015 per gli allievi con bisogni educativi speciali Nota sullo svolgimento delle prove INVALSI 2014-2015 per gli allievi con bisogni educativi speciali 1 A.S. 2014-15 Bisogni educativi speciali. Documento pubblicato il 27.03.2015 1. Premessa A titolo di

Dettagli

Abstract sulla normativa dei Bisogni Educativi Speciali

Abstract sulla normativa dei Bisogni Educativi Speciali ISTITUTO COMPRENSIVO GUALDO TADINO Via G. Lucantoni 06023 - Gualdo Tadino C.F. 92017090546 COD. MECC. PGIC847004 Scuola Infanzia e Primaria tel. e fax 075/912249 Scuola Secondaria I grado: tel. 075/912253

Dettagli

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E INCLUSIONE

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E INCLUSIONE INTEGRAZIONE SCOLASTICA E INCLUSIONE La nostra scuola ha messo a punto da alcuni anni un protocollo particolare per agevolare il percorso scolastico degli allievi con disturbi specifici dell apprendimento

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTENASO

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTENASO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CASTENASO PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTENASO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Nel piano annuale per l inclusività sono riassunti i principali dati

Dettagli

dai D.S.A. ai B.E.S. 3-10-2013

dai D.S.A. ai B.E.S. 3-10-2013 dai D.S.A. ai B.E.S. 3-10-2013 DSA - disturbi specifici dell apprendimento L apprendimento Ciascun allievo impara in maniera diversa, ognuno con un proprio stile di apprendimento. L insegnamento deve tener

Dettagli

L I C E O S C I E N T I F I C O S T A T A L E D A L E S S A N D R O BA G H E R I A

L I C E O S C I E N T I F I C O S T A T A L E D A L E S S A N D R O BA G H E R I A 55 risposte su 70 email inviate. 78 % Contesto e Risorse La struttura dell'edificio è considerata in modo positivo 98,1 % dei docenti. I laboratori sono adeguatamente attrezzati per il 66 % dei docenti.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Salita Santa Cristina, 88-09014 Carloforte (Ci)

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Salita Santa Cristina, 88-09014 Carloforte (Ci) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Salita Santa Cristina, 88-09014 Carloforte (Ci) C. F. 90016560923 Cod. Min. CAIC82000T Tel. 0781/854078 Fax 0781/855471

Dettagli

Consiglio di Circolo del 15/10/2013 VERBALE n 2

Consiglio di Circolo del 15/10/2013 VERBALE n 2 Consiglio di Circolo del 15/10/2013 VERBALE n 2 Il Consiglio di Circolo, convocato dal Presidente in data 15/10/2013, si è riunito nei locali della Direzione Didattica 1 Circolo Didattico G. Rodari di

Dettagli

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: LA PROSPETTIVA IN BASE AL MODELLO ICF LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Ins. Stefania Pisano CTS I.C. Aristide

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENVO SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA DI 1 GRADO VALEUM PIAZZA MUNICIPIO 72020 TORCHIAROLO BR - Tel./Fax 0831/620131 C.F. 91032970740- BRIC80100N PIANO ANNUALE PER L INCLUVITA

Dettagli

Anno scolastico 2013/2014

Anno scolastico 2013/2014 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Dante Alighieri di Angera Via Dante, 2 - Angera(VA) tel. 0331.930169 / 932928 - fax 0331.960127 e-mail: VAIC880006@istruzione.it

Dettagli

ALLEGATO I DISLESSIA A.S. 2013 2014. Indice

ALLEGATO I DISLESSIA A.S. 2013 2014. Indice ALLEGATO I DISLESSIA A.S. 2013 2014 Indice Informazioni essenziali DSA... 2 Normativa di riferimento... 2 Elaborazione del PDP... 2 MISURE COMPENSATIVE E DISPENSATIVE... 3 PERCORSO DIDATTICO PERSONALIZZATO

Dettagli

PIANO ANNUALE DELL INCLUSIVITÀ

PIANO ANNUALE DELL INCLUSIVITÀ ISTITUTO COMPRENSIVO DI COSSATO PIANO ANNUALE DELL INCLUSIVITÀ a.s. 2014/2015 1 2 Nel Piano Annuale per l Inclusività viene ipotizzata una serie di azioni volte al miglioramento del grado di inclusività

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. IBSEN a.s. 2013-2014. Piano Annuale per l Inclusione

ISTITUTO COMPRENSIVO E. IBSEN a.s. 2013-2014. Piano Annuale per l Inclusione ISTITUTO COMPRENSIVO E. IBSEN a.s. 2013-2014 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge 104/92

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE A.S. 2014-2015

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE A.S. 2014-2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A.COSTA Scuola dell infanzia G.B.Guarini Scuole primarie A.Costa G.B.Guarini A.Manzoni Scuola secondaria di 1 grado M.M.Boiardo - Sezione ospedaliera Sede: Via Previati, 31

Dettagli

P.O.F. PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

P.O.F. PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA P.O.F. PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO COMUNITA EBRAICA DI MILANO ANNO SCOLASTICO 5775 2014-2015 1 2 Indice v Chi siamo... 3 Ø Una scuola ebraica, una scuola paritaria...3

Dettagli

ALUNNI CON BES. 9 settembre 2014 Alessandra Scabia

ALUNNI CON BES. 9 settembre 2014 Alessandra Scabia ALUNNI CON BES (classificazione, strategie di intervento, indicazioni operative, stesura del PDP, strumenti compensativi e misure dispensative, valutazione) 9 settembre 2014 Alessandra Scabia Il Bisogno

Dettagli

Scuole dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via Salaria Antica Est n.27/c - 67100 L AQUILA

Scuole dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via Salaria Antica Est n.27/c - 67100 L AQUILA PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO GIANNI RODARI Scuole dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via Salaria

Dettagli

ISTITUZIONE SCOLASTICA:

ISTITUZIONE SCOLASTICA: MINISTERO DELLA ISTRUZIONE, UNIVERSITA, RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A. MANZONI PIAZZA MATTEOTTI, 11-74020 LIZZANO (TA) -' DIRIGENTE e Ufficio di Segreteria 099/955.20.79 - Fax 099/955.85.94 '

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

a. TUTTE LE CLASSI: individuazione dei bisogni educativi speciali della classe e compilazione

a. TUTTE LE CLASSI: individuazione dei bisogni educativi speciali della classe e compilazione LICEO SCIENTIFICO STATALE MICHELANGELO Via Dei Donoratico 09131 CAGLIARI c.f. 80010550921 Tel. 070/41917-Fax 070/42482 e-mail: caps04000l@istruzione.it - caps04000l@pec.istruzione.it - sito web: www.liceomichelangelo.it

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/15

ANNO SCOLASTICO 2014/15 ANNO SCOLASTICO 2014/15 VADEMECUM PER IL DOCENTE CON ALUNNI CHE RIENTRANO NELL AREA BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI BES (H, DSA, ADHD, difficoltà psicologiche) A cura della prof.ssa Annarita Caponera Il coordinatore

Dettagli

Dati quantitativi relativi agli alunni BES

Dati quantitativi relativi agli alunni BES PIANO ANNUALE DELL INCLUSIVITA Anno scolastico 2014-2015 Dati quantitativi relativi agli alunni BES DISABILITA' CERTIFICATE (Legge 104/92 art. 3, commi 1 e 3) NUMERO Scuola dell infanzia (Legge 104/92

Dettagli

Istituto Comprensivo Via Emilio Macro

Istituto Comprensivo Via Emilio Macro Istituto Comprensivo Via Emilio Macro L istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo Nelson Mandela PIANO ANNUALE DI INCLUVITA Il quartiere nel quale

Dettagli

Quadro degli Interventi dell IC9 di Bologna per gli alunni con BES

Quadro degli Interventi dell IC9 di Bologna per gli alunni con BES Per ciascuna materia o ambito di studio sono state individuate le abilità e le conoscenze fondamentali che l allievo deve acquisire, affinché sia mantenuta la validità effettiva del corso di studi, ma

Dettagli

P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado

P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado 15 Febbraio 2012 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore

Istituto di Istruzione Superiore Istituto di Istruzione Superiore (Omnicomprensivo Fanfani Camaiti) VERBALE DELL INCONTRO N. 1 DEL GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUONE SEDE: Scuo secondaria di primo grado C.T. Crudeli di Pieve Santo Stefano

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA Allegato alla nota prot.6721 del 29 maggio 2013 Via S. Luca 41049 SASSUOLO 0536/803122 803203 Telefax 0536/807261 email: baggi@itcgbaggi.com - www.comune.modena.it/scuole/baggi PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA

Dettagli

www.itis-isernia.gov.it email: info@itis-isernia.gov.it Normale, conforme agli obiettivi della classe ai sensi degli artt. 12 e 13 dell O.M.

www.itis-isernia.gov.it email: info@itis-isernia.gov.it Normale, conforme agli obiettivi della classe ai sensi degli artt. 12 e 13 dell O.M. ALLEGATO al PEI n.1 ELABORAZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALIZZATA PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Programmazione e valutazione : Normale, conforme agli obiettivi della classe ai sensi degli artt.

Dettagli

PROTOCOLLO PER L INCLUSIONE DEGLI ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PROTOCOLLO PER L INCLUSIONE DEGLI ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Istituto Comprensivo Statale di Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Madre Teresa di Calcutta Piazza della Rimembranza 86010 Campodipietra (CB) PROTOCOLLO PER L INCLUSIONE

Dettagli

Proposta di. QUESTIONARIO sullo stato dell integrazione scolastica degli alunni con disabilità

Proposta di. QUESTIONARIO sullo stato dell integrazione scolastica degli alunni con disabilità Proposta di QUESTIONARIO sullo stato dell integrazione scolastica degli alunni con disabilità 1 Premessa La proposta di Questionario sullo stato dell integrazione scolastica degli alunni con disabilità

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI ISTITUTO PROFESSIONALE DI ENOGASTRONOMIA E OSPITALITA ALBERGHIERA CON I PERCORSI: ACCOGLIENZA TURISTICA, CUCINA, SALA-BAR ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO Sede Amministrativa:

Dettagli

4. ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE

4. ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE 4. ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE ACCOGLIENZA FORMATIVA Il progetto accoglienza attivo nel Liceo è il risultato della riflessione di un gruppo di lavoro multidisciplinare incaricato di delineare un quadro

Dettagli

Prato, 20 marzo 2013. Circolare n 187 AI DOCENTI ALLA SEGRETERIA ALLA DSGA

Prato, 20 marzo 2013. Circolare n 187 AI DOCENTI ALLA SEGRETERIA ALLA DSGA Liceo Scientifico Statale N. Copernico Viale Borgovalsugana n. 63 59100 Prato tel. 0574596616-fax 0574592888 email POPS02000G@istruzione.it C.F. 84009230487 Prato, 20 marzo 2013 Circolare n 187 AI DOCENTI

Dettagli

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità»

DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità» DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO gestione della «normale specialità» PROGRAMMA Obiettivi dell incontro: Conoscenza reciproca e condivisione di obiettivi e strategie Aspetti normativi ed implicazioni

Dettagli

1. DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO DELLE ABILITÀ STRUMENTALI (lettura, scrittura, calcolo) (nota1)

1. DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO DELLE ABILITÀ STRUMENTALI (lettura, scrittura, calcolo) (nota1) Allegato C Piano Educativo Personalizzato DATI RELATIVI ALL ALUNNO Cognome e nome:. Plesso: Classe: DIAGNOSI: 1. DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO DELLE ABILITÀ STRUMENTALI (lettura, scrittura, calcolo) (nota1)

Dettagli

ATTIVITA' D'ISTITUTO PER L'INCLUSIONE A.S. 2014/15

ATTIVITA' D'ISTITUTO PER L'INCLUSIONE A.S. 2014/15 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GUIDO MONACO DI POMPOSA ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER GEOMETRI GUIDO MONACO DI POMPOSA LICEO SCIENTIFICO STATALE TULLIO LEVI CIVITA Viale della Resistenza,

Dettagli

Oggetto: Progetti per l attività formativa personale docente per l inclusione scolastica D.M. 762/2014 dell USR Lazio

Oggetto: Progetti per l attività formativa personale docente per l inclusione scolastica D.M. 762/2014 dell USR Lazio Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I.I.S. PAOLO BAFFI Sede Centrale Via L. Bezzi, 51/53-00054 FIUMICINO (RM) 06/65024526-06/121124965 fax

Dettagli

VADEMECUM ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

VADEMECUM ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI VADEMECUM ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI NORMATIVA DI RIFERIMENTO STRUMENTI D INTERVENTO PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE PER L INCLUSIONE SCOLASTICA (RIF.

Dettagli

INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI - Il diritto all integrazione: un nuovo modo di essere scuola. - Principi fondamentali: uguaglianza accoglienza integrazione L integrazione degli

Dettagli