AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:"

Transcript

1 COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, Finale Emilia (Mo) Tel fa Sito Internet: SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: RICHIESTA DI PERMESSO DI COSTRUIRE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ DITTA: OGGETTO: UBICAZIONE: INDICE Calcolo per Tariffa Contributo sul Costo di Costruzione pag. 2 Calcolo Contributo sul Costo di Costruzione pag. 3 Calcolo Onere D pag. 4 Calcolo Onere S pag. 5 Calcolo Oneri di Urbanizzazione Primaria e Secondaria pag. 6 Tabella A e U2 funzione residenziale pag. 7 Tabella B e U2 funzioni terziarie pag. 8 Tabella C e U2 funzioni produttive pag. 9 Tabella D e U2 funzioni agricole pag. 10 Tabella E e U2 funzioni alberghiere pag. 11 RIEPILOGO CALCOLO pag. 12 1

2 PRATICA EDILIZIA N. Calcolo Contributo Costo di Costruzione - CALCOLO TARIFFA TABELLA 1 - Incremento per superficie utile abitabile - i1 Classi di superfici (mq) Alloggi n. S.u.abitabile (mq) Rapporto rispetto al totale Su incremento (art.5) Incremento per classi di superficie = 3 : Su 5 6 = 4 5 fino a 95 0 > 95 fino a > 110 fino a > 130 fino a > Totale Su i(1) TABELLA 2 - Superfici per servizi e TABELLA 3 - Incremento per servizi ed accessori + accessori-parte residenziale (art.2) relativi alla parte residenziale (art.6) S.n.r. totale (mq.) = Snr/Su 100 = intervalli Snr/Su100 Ipotesi che ricorre incremento fino a 50 0 > 50 fino a > 75 fino a > i(2) TOT i(1)+i(2)= Fino a 5 inclusa: Classe I - Mag.= 0 Da 5 a 10 inclusa: Classe II - Mag.= 5 Da 10 a 15 inclusa: Classe III - Mag.=10 Da 15 a 20 inclusa: Classe IV- Mag.=15 Da 20 a 25 inclusa: Classe V- Mag.=20 Da 25 a 30 inclusa: Classe VI- Mag.=25 MAGGIORAZIONE = Da 30 a 35 inclusa: Classe VII- Mag.=30 Da 35 a 40 inclusa: Classe VIII- Mag.=35 Da 45 a 50 inclusa: Classe IX- Mag.=40 Da 45 a 50 inclusa: Classe X- Mag.=45 Oltre a 50 Classe XI- Mag.=50 A- Costo di costruzione definito dal Comune EURO/MQ 581,17 B- Costo di costruzione maggiorato B = A (1 + M/100) = Ultimo atto di riferimento: Delibera di Giunta Comunale n. 242 del 07/12/2005 2

3 PRATICA EDILIZIA N. Calcolo Contributo Costo di Costruzione - Calcolo tariffa per NUOVA COSTRUZIONE TOTALE SU (superficie Utile) TOTALE Snr (Superficie non residenziale) TOTALE snr ragguagliata (60Snr) TOTALE Sc (Superficie complessiva) mq. B - Costo di costruzione maggiorato B = A (1 + M/100) = euro CALCOLO DELLA DI CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE (q) - q è definito in base all ALLEGATO A e D, della delibera (C.C.24/2001) che si riportano di seguito () Ma (art. 7 Coefficien te in funzione Coefficiente in () funzione della () tipologia Quota q () (1) (2) (3)= (1) (2) (4) (5)= (3) (4) (6) (7)= (5) (6) 20,00 17,00 16,00 13,60 12,00 10,20 8,10 7,20 6,75 6,00 5,65 5,00 VERIFICATE LE CARATTERISTICHE, LA TIPOLOGIA E L'UBICAZIONE, LA QUOTA "q" è DEL PER NUOVA COSTRUZIONE: CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Cc) RELATIVO AL COSTO DI COSTRUZIONE - Cc = B ( Sc + St) q Cc = Edifici di pregio (*) 1,00 Altri edifici 0,50 20,00 10,00 Unifamiliare (**) 1,00 Bifam./schiera 0,80 Plurifamiliare 0,60 Unifamiliare (**) 0,90 Bifam./schiera 0,75 Plurifamiliare 0,625 20,00 16,00 12,00 9,00 7,50 6,25 Coefficiente in funzione della ubicazione rispetto al perimetro (art. 18, L. Esterno = 1.00 Interno = 0.85 Esterno = 1.00 Interno = 0.85 Esterno = 1.00 Interno = 0.85 Esterno = 0.90 Interno = 0.80 Esterno = 0.90 Interno = 0.80 Esterno = 0.90 Interno = 0.80 PER INTERVENTI SULL'ESISTENTE: A (Sc + St) (i) q dove A è il costo di costruzione definito dal Comune,Sc (superficie complessiva),(i) è l incidenza totale () dell intervento. Incidenza delle singole categorie di lavori da eseguire Stima della incidenza dei lavori incidenza Fondazioni 5 Travi,Pilastri Tamponamenti 20 Muri portanti Solai, balconi 10 Tramezzi interni 5 Coperture 10 Cc = Incidenza delle opere strutturali (ma 50) SOMMA, (i1) = Incidenza delle opere di finitura (pari alla delle opere strutturali) (i2) = Incidenza totale dei lavori da eseguire (i) = (i1) + (i2) = 3

4 PRATICA EDILIZIA N. Calcolo Contributo Costo di Costruzione attività turistiche, commerciali e direzionali A - Costo di costruzione definito dal Comune /MQ = 581,17 X coeff. Tipo di attività Coefficienti da applicare al costo di costruzione, secondo l attività /MQ Turistica, alberghiera Direzionale Commerciale CALCOLO DELLA DI CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE (q) - q è definito dal punto 4 della delibera (C.C.24/2001) che si riportano di seguito? Direzionali 9? Commerciali al dettaglio e pubblici esercizi 8? Commerciali al ingrosso 6? Alberghiere e turistiche 5 TOTALE SU (superficie Utile) TOTALE Sa (Superficie accessoria) TOTALE Sa ragguagliata (60Sa) TOTALE St (Superficie complessiva) 1,1 0,9 0, ,29 523,05 464,94 indicare il costo mq mq mq mq indicare il q indicare i mq indicare i mq PER NUOVA COSTRUZIONE: CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Cc) RELATIVO AL COSTO DI COSTRUZIONE - Cc = A ( Sc + St) q Cc = 0 Incidenza delle singole categorie di lavori da eseguire Fondazioni 5 Stima della incidenza dei lavori incidenza Travi Pilastri Tamponamenti 20 Muri portanti Solai, balconi 10 Tramezzi interni 5 Coperture 10 Incidenza delle opere strutturali (ma 50) SOMMA, (i1) = 0 Incidenza delle opere di finitura (pari alla delle opere strutturali) (i2) = 0 Incidenza totale dei lavori da eseguire (i) = (i1) + (i2) = 0 PER INTERVENTI SULL'ESISTENTE: A (Sc + St) (i) q 50 dove A è il costo di costruzione definito dal Comune,Sc (superficie complessiva),(i) è l incidenza totale () dell intervento. Cc = 0 4

5 CALCOLO ONERE D = Tariffa (EURO 3,50) mq k1 k2 SU (la SU deve essere conteggiata al lordo dei muri, comprese le abitazioni, uffici ecc. a servizio dell'attività ed al netto di Impianti tecnoclogici (C.T. ecc) e servizi igienici) SU = mq. ATTIVITA' DI ARTIGIANATO DI SERVIZIO ALLA RESIDENZA (PARUCCHIERI, SARTI, BARBIERI...) K1 = 0,3 ATTIVITA' DI ARTIGIANATO PRODUTTIVO AMMESSO IN ZONA RESIDENZIALE K1 = 0,5 ATTIVITA' INDUSTRIALI (PREVALENTEMENTE MANIFATTURIERE) E TALI COMUNQUE CHE NON PRODUCONO INQUINAMENTO O MOLESTIA K1 = 0,8 ATTIVITA' ARTIGIANALI DI SERVIZIO PER L'INDUSTRIA K1 = 0,8 ATTIVITA' NORMALI K1 = 1,2 ATTIVITA' PER L'INDUSTRIA ZOOTECNICA, ATTIVITA' PER L'INDUSTRIA CASEARIA PER IL TRATTAMENTO DEI GRASSI ANIMALI E VEGETALI E INDUSTRIE SALUBRI DI 1 E 2 CLASSE K1 = 2 K1= AZIENDA CON MENO DI 10 ADDETTI O DI SUPERFICIE INFERIORE A: MQ. PER LE ATTIVITA' BIANCHE; MQ. PER LE ALTRE ATTIVITA' K2 = 1 AZIENDA DA 10 A 100 ADDETTI O DI SUPERFICIE DA: MQ. A PER LE ATTIVITA' BIANCHE; MQ PER LE ALTRE ATTIVITA' K2 = 1,5 AZIENDA CON NUMERO DI ADDETTI O DI SUPERFICIE SUPERIORI AI LIMITI MASSIMI DI CUI AL PRECEDENTE PUNTO. K2 = 2 K2= ONERE "D"= Ultimo atto di riferimento: Delibera di Giunta Comunale n. 263 del 30/12/2002 5

6 a. per il calcolo dell onere S in caso di alterazione dei luoghi determinata da modifiche planivolumetriche del terreno (asporto o apporto di materiale) il parametro di riferimento, è di /mc (euro/metro cubo) di materiale asportato o apportato rispett b. per il calcolo dell onere S in caso di alterazione dei luoghi determinata da installazione di impianti tecnici e tecnologici di particolare rilevanza visiva quali ciminiere, torri di ventilazione serbatoi, pali, silos, atomizzatori, tralicci, impiant Onere S = tariffa base ( /mc) Volume (mc) Ca Cb Cd Ce ove: Onere S = tariffa base ( /ml) Altezza (ml) Cf Cg Ch ove: per tariffa base, nel caso a) si stabilisce 0,50/mc; per tariffa base, nel caso b), si stabilisce 100/ml; per Volume si intende il volume geometrico del materiale apportato o asportato rispetto al piano di con la precisazione che per vasche o altri manufatti di contenimento di liquidi, si intende non solo il volume dello scavo ma anche il volume delle arginature. Per tutte le attività che necessitano di specifica autorizzazione sovracomunale, per volume si intende il quantitativo massimo autorizzato dagli Enti competenti. per Altezza si intende l altezza massima del manufatto rispetto al piano di campagna. Calcolo Onere S : mc o ml Ca Cb Cc Cd Ce Cf Cg Ch Totale X X X X X X X X X = Ca Cb Cc Cd Ce con i valori della seguente tabella: DI PRG Ca= DI PRG Ca= Zone A,B,C, SA2, F e G (prev. Residenziale, uso Zone A,B,C, SA2, F e G (prev. Residenziale, uso 3 3 pubblico o particolare interesse) pubblico o particolare interesse) Zone D (prev. Produttive) 2 Ca Zone D (prev. Produttive) e per telefonia mobile 1 Zone E (prev. Agricole) e Zone sottoposte a normative speciali (artt e 17.4 delle NTA del PRG) 1 Zone E (prev. Agricole) e Zone sottoposte a normative speciali (artt e 17.4 delle NTA del PRG) DIMENSIONI IN MC Cb= DIMENSIONI IN ML (altezza) Cg= < 50 0,4 < 20, ,5 20,01-25,00 0,5 Cg ,6 25,01-30, ,8 30,01-35,00 1, ,9 > 35,01 2 > DESTINAZIONE AMBIENTALE D USO Cc= DESTINAZIONE AMBIENTALE D USO Ch= impianti tecnici e tecnologici quali ciminiere, torri Discarica 1 CAT 0,7 di ventilazione serbatoi, pali, silos, atomizzatori e 0,5 Ch simili Discarica 2A 0,8 impianti tecnici e tecnologici quali tralicci, impianti di telefonia mobile, antenne e simili 1 Discarica 2B 1 Discarica 2C 2 Discarica 3 3 Lagun COD < Lagun COD ,1 Lagun COD ,5 Lagun COD > ,5 Allevamenti ittici 0,2 Deposito Acqua 0,1 Inerti e stoccaggio materiali in genere 0,5 Cave 1 Impianti di compostaggio 2 STATO FISICO DEL MATERIALE Cd= Liquido 1,3 Fango 1 Solido/Papabile 0,7 FORMA REATTIVA CON L AMBIENTE Ce= Stabilizzata 0,5 Putrescibile 1 con i valori della seguente tabella: Per quanto non espressamente previsto nelle tabelle su riportate, si procede per analogia. - per Ca si intende un coefficiente correttivo variabile in riferimento alla zona omogenea di PRG in cui insiste l opera, crescente in relazione al - per Cb si intende un coefficiente correttivo scaglionato in relazione al grado di disturbo ambientale; - per Cc si intende un coefficiente correttivo per tipologia d intervento crescente in relazione al grado di pericolosità ambientale; - per Cd si intende un coefficiente correttivo relativo allo stato fisico del materiale che costituisce l opera; - per Ce si intende un coefficiente correttivo relativo algrado di inquinamento potenziale; - per Cf si intende un coefficiente correttivo variabile in riferimento alla zona omogenea di PRG in cui insiste l opera, crescente in relazione al - per Cg si intende un coefficiente correttivo scaglionato in relazione al - per Ch si intende un coefficiente correttivo per tipologia d intervento crescente in relazione al grado di pericolosità ambientale; 0,5 6

7 ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA Calcolo: tariffa mq (SU) (opere non esistenti o eventuali riduzioni da deliberazioni applicazione onere o previste in convenzione piani attuattivi) INTERVENTI RESIDENZIALI - ( opere di = L./mq.Su) strade 22 le strade 30 spazi di sosta e parcheggi 10 gli spazi di sosta e di parcheggio 12 fognature 8 le fognature 10 impianti di depurazione 3 gli impianti di depurazione 10 sistema di distribuzione dell'acqua 7 il sistema di distribuzione dell acqua 6 sistema di distribuzione dell'energia elettrica, gas telefono ecc. 24 ATTIVITA PRODUTTIVE E INSEDIAMENTI ASSIMILABILI - ( opere di = /mq.su) il sistema di distribuzione dell energia elettrica, forza motrice, gas, telefono pubblica illuminazione 10 la pubblica illuminazione 7 verde attrezzato 16 il verde attrezzato 4 totale 100 totale ONERI DI URBANIZZAZIONE SECONDARIA Calcolo: tariffa U2 mq (SU) (opere non esistenti o eventuali riduzioni da deliberazioni applicazione onere o previste in convenzione piani attuattivi) PER OGNI ATTIVITA' - ( OPERE DI U2 = L./mq. Su) asili nido e scuole materne 10 scuole dell'obbligo 38 chiese ed edifici per servizi religiosi 7 centri civici e sociali, attrezzature culturali e sanitarie 7 mercati di quartiere e delegazioni comunali 6 spazi pubblici e parco per lo sport 25 parcheggi pubblici 7 totale 100 seguono tabelle regionali Calcolo Calcolo : : MQ MQ = = MQ= MQ= /MQ= /MQ= * * ** ** Totale = Totale = *riduzione per opere non esistenti *riduzione per opere non esistenti ** eventuale riduzione ** eventuale riduzione Calcolo Calcolo U2 U2 : : MQ MQ = = MQ= MQ= /MQ= /MQ= * * ** ** Totale = Totale = *riduzione per opere non esistenti *riduzione per opere non esistenti ** eventuale riduzione ** eventuale riduzione Ultimo atto di riferimento: Delibera di Consiglio Comunale n. 131 del 30/11/2001 7

8 EDILIZIA RESIDENZIALE (funzione abitativa)* A B ZONE URBANISTICHE C D E Categoria d'intervento (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) N.C. if = da 0 a 1 mc/mq N.C. if = da 1,01 a 2 mc/mq N.C. if = da 2,01 a 3mc/mq N.C. if = oltre 3 mc/mq R.E. con aumento C.U. R.E. senza aumento C.U. R.E. convenz. con aumento C.U. 21,31 21,31 25,57 21, U2 25,70 25,70 25,70 25, ,31 21,31 23,44 21, U2 25,70 25,70 25,70 25, ,31 21,31 21,31 21, U2 25,70 25,70 25,70 25, ,31 21,31 19,18 21, U2 25,70 25,70 25,70 25, ,04 17,04 17,04 17,04 17,04 U2 20,56 20,56 20,56 20,56 20,56 4,26 4,26 4,26 4,26 4,26 U2 5,14 5,14 5,14 5,14 5,14 12,78 12,78 12,78 12,78 12,78 U2 15,42 15,42 15,42 15,42 15,42 MUTAMENTO DELLE DESTINAZIONI D'USO SENZA TRASFORMAZIONI FISICHE CON AUMENTO DI C.U. U2 VEDI L.R. 31/02 N.C. = nuove costruzioni R.E. = ristrutturazione edlizia C.U.= Carico urbanistico = Oneri di urbanizzazione primaria; U2 = Oneri di urbanizzazione secondaria * Le corrispondenti categorie catastali sono:da A/1 a A/9 - B/1 8

9 ZONE URBANISTICHE Funzioni direzionali, finanziarie, assicurative, artigianali di servizio, funzioni commerciali, ivi compresi gli esercizi pubblici, funzioni produttive di tipo manifatturiero artigianale, solamente se laboratoriali, per la parte di SU fino a 200 mq, funzi A B C D E F Categoria d'intervento (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) N.C. - Funzioni direzionali, finanziarie, assicurative, artigianali di servizio, funzioni commerciali, ivi compresi gli esercizi pubblici, funzioni produttive di tipo manifatturiero artigianale, solamente se laboratoriali, per la parte di SU fino a 200 mq N.C..- FUNZ. COMMERCIALI ALL'INGROSSO 21,31 21,31 21,31 21, ,31 U2 25,70 25,70 25,70 25, ,70 7,42 7,42 7,42 7, ,42 U2 0,88 0,88 0,88 0, ,88 R.E. - Funzioni direzionali, finanziarie, assicurative, artigianali di servizio, funzioni commerciali, ivi compresi gli esercizi pubblici, funzioni produttive di tipo manifatturiero artigianale, solamente se laboratoriali, per la parte di SU fino a 200 mq con aumento di C.U. 21,31 21,31 21,31 21,31 21,31 21,31 U2 25,70 25,70 25,70 25,70 25,70 25,70 R.E.- FUNZ. COMMERCIALI ALL'INGROSSO con aumento di C.U. 5,94 5,94 5,94 5,94 5,94 5,94 U2 0,70 0,70 0,70 0,70 0,70 0,70 R.E. - Funzioni direzionali, finanziarie, assicurative, artigianali di servizio, funzioni commerciali, ivi compresi gli esercizi pubblici, funzioni produttive di tipo manifatturiero artigianale, solamente se laboratoriali, per la parte di SU fino a 200 mq senza aumento di C.U. 8,52 8,52 8,52 8,52 8,52 8,52 U2 10,28 10,28 10,28 10,28 10,28 10,28 R.E. - FUNZ. COMMERCIALI ALL'INGROSSO senza aumento di C.U. INSEDIAMENTI DI INTERESSECOLLETTIVO E IMPIANTI SPORTIVI ALL'APERTO (L./ mq di Ai) MUTAMENTO DELLE DESTINAZIONI D'USO SENZA TRASFORMAZIONI FISICHE CON AUMENTO DI C.U. 3,71 3,71 3,71 3,71 3,71 3,71 U2 0,439 0,439 0,439 0,439 0,439 0,440 0,213 0,213 0,213 0,213 0,213 0,213 U2 0,129 0,129 0,129 0,129 0,129 0,129 U2 VEDI L.R. 31/02 N.C. = nuove costruzioni R.E. = ristrutturazione Edilizia C.U.= Carico urbanistico = Oneri di urbanizzazione primaria; U2 = Oneri di urbanizzazione secondaria *Categorie catastali corrispondenti: A/10, da B/2 a B/6, da C/1 a C/6, D/1, da D/3 a D/6, D/8, E/1, E/3, E/4, da E/7 a E/9. 9

10 Funzioni produttive di tipo manifatturiero, comprese quelle artigianali di tipo laboratoriali per la parte di SU oltre i 200 mq., insediamenti di tipo agro-industriale e allevamenti zootecnici di tipo intensivo.* A B ZONE URBANISTICHE C D E F Categoria d'intervento (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) N.C. - Funzioni produttive di tipo manifatturiero, comprese quelle artigianali di tipo laboratoriali per la parte di SU oltre i 200 mq., insediamenti di tipo agro-industriale e allevamenti zootecnici di tipo intensivo.(1) 7,42 7,42 7,42 7,42 7,42 7,42 U2 0,88 0,88 0,88 0,88 0,88 0,88 R.E.. - Funzioni produttive di tipo manifatturiero, comprese quelle artigianali di tipo laboratoriali per la parte di SU oltre i 200 mq., insediamenti di tipo agro-industriale e allevamenti zootecnici di tipo intensivo SENZA AUMENTO DI C.U.(1) 3,71 3,71 3,71 3,71 3,71 3,71 U2 0,439 0,439 0,439 0,439 0,439 0,439 R.E.. - Funzioni produttive di tipo manifatturiero, comprese quelle artigianali di tipo laboratoriali per la parte di SU oltre i 200 mq., insediamenti di tipo agro-industriale e allevamenti zootecnici di tipo intensivo - CON AUMENTO DI C.U.(1) MUTAMENTO DELLE DESTINAZIONI D'USO SENZA TRASFORMAZIONI FISICHE CON AUMENTO DI C.U. 5,94 5,94 5,94 5,94 5,94 5,94 U2 0,70 0,70 0,70 0,70 0,70 0,70 U2 VEDI L.R. 31/02 N.C. = NUOVE COSTRUZIONI R.E. = RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA C.U.= Carico urbanistico = Oneri di urbanizzazione primaria; U2 = Oneri di urbanizzazione secondaria * CATEGORIE CATASTALI CORRISPONDENTI: D/1, D/7, F/7, F/8, F/9. (1) Nota: agli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria si aggiungono i contributi stabiliti dal Comune per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti solidi, liquidi e gassosi (D) e per la sistemazione dei luoghi ove ne siano alterate le caratteristiche (S) 10

11 ZONE URBANISTICHE Funzioni Agricole svolte da non aventi titolo (esclusa la residenza)* E Categoria d'intervento (EURO/mq) 7,42 N.C. (1) U2 0,88 5,94 R.E. CON AUMENTO DI C.U. (1) U2 0,70 3,71 R.E. SENZA AUMENTO DI C.U. (1) U2 0,439 MUTAMENTO DELLE DESTINAZIONI D'USO SENZA VEDI L.R. 31/02 TRASFORMAZIONI FISICHE CON AUMENTO DI C.U. U2 N.C. = nuove costruzioni R.E. = ristrutturazione Edilizia C.U.= Carico urbanistico = Oneri di urbanizzazione primaria; U2 = Oneri di urbanizzazione secondaria * Categorie catastali corrispondenti: da F/2 a F/6, da F/10 a F/16. (1) Nota: agli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria si aggiungono i contributi stabiliti dal Comune per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti solidi, liquidi e gassosi (D) e per la sistemazione dei luoghi ove ne siano alterate le caratteristiche (S) 11

12 ZONE URBANISTICHE FUNZIONI ALBERGHIERE E COMUNQUE PER IL SOGGIORNO TEMPORANEO.* A B C D E F Categoria d'intervento (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) (EURO/mq) N.C. - ATTIVITA' ALBERGHIERE 12,37 12,37 12,37 12,37 12,37 U2 1,46 1,46 1,46 1,46 1,46 R.E. - ATTIVITA' ALBERGHIERE 9,90 9,90 9,90 9,90 9,90 9,90 CON AUMENTO DI C.U. U2 1,17 1,17 1,17 1,17 1,17 1,17 R.E. - ATTIVITA' ALBERGHIERE 4,95 4,95 4,95 4,95 4,95 4,95 SENZA AUMENTO DI C.U. U2 0,59 0,59 0,59 0,59 0,59 0,59 INSEDIAMENTO PER LE ATTIVITA' TURISTICHE TEMPORANEE. L/MQ DI AREA DI INSEDIAMENTO (Ai) N.C. - INSEDIAMENTO PER RESIDENZE TURISTICHE R.E. - CON AUMENTO DI C.U. - INSEDIAMENTO PER RESIDENZE TURISTICHE 0,212 0,212 0,212 0,212 0,212 0,212 U2 0,129 0,129 0,129 0,129 0,129 0,129 21,31 21,31 21,31 21,31 0,00 0,00 U2 25,70 25,70 25,70 25,70 0,00 0,00 19,18 19,18 19,18 19,18 19,18 19,18 U2 23,13 23,13 23,13 23,13 23,13 23,13 R.E. - SENZA AUMENTO DI C.U. - INSEDIAMENTO PER RESIDENZE TURISTICHE MUTAMENTO DELLA DESTINAZIONE D'USO SENZA TRASFORMAZIONI FISICHE 6,39 6,39 6,39 6,39 6,39 6,39 U2 7,71 7,71 7,71 7,71 7,71 7,71 U2 VEDI L.R. 31/02 N.C. = nuove costruzioni R.E. = ristrutturazione edilizia C.U.= Carico urbanistico = Oneri di urbanizzazione primaria; U2 = Oneri di urbanizzazione secondaria * categorie catastali corrispondenti: D/2. 12

13 PRATICA EDILIZIA N. Es.:Onere monetizzazione aree verde = mq costo area Es.:Onere monetizzazione aree parcheggio = mq ( costo area + (tariffa N.C. 10) UBICAZIONE AREA INTERVENTO CENTRO STORICO AREE RESIDENZIALI O TERZIARIE NEL CAPOLUOGO ESTERNE AL CENTRO STORICO AREE RESIDENZIALI O TERZIARIE NELLA FRAZIONE DI MASSA FINALESE AREE RESIDENZIALI O TERZIARIE IN ALTRE FRAZIONI O NUCLEI SPARSI AREE PRODUTTIVE NEL CAPOLUOGO AREE PRODUTTIVE NEL POLO INDUSTRIALE COSTO AREA IN EURO/MQ 36,15 30,99 25,82 18,08 18,08 18,08 AREE PRODUTTIVE NELLA FRAZIONE DI MASSA FINALESE 15,49 AREE PRODUTTIVE NELLE ALTRE FRAZIONI O NUCLEI SPARSI 10,33 scelta euro/mq= servono (1 posto auto = 25 mq.) mq.= servono mq. di verde = (in caso di monetizzazione parcheggio) tariffa N.C. 10 euro = Onere monetizzazione aree = Contributo sul costo di costruzione (NUOVA COSTRUZIONE) RIEPILOGO Contributo sul costo di costruzione (ESISTENTE) sottovoce CC Onere "D" Onere "S" Onere di urbanizzazione primaria Onere di urbanizzazione secondaria Onere monetizzazione aree NOTE: TOTALE EURO Finale Emilia, li F.to: IL TECNICO PROGETTISTA COMUNE DI FINALE EMILIA (MO) Servizio Urbanistica e Edilizia Privata Verifica d'ufficio: Finale Emilia, li Il Tecnico Comunale 13

Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione

Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione Suddivisione contributi Oneri di Urbanizzazione U1 - Primaria U2 - Secondaria D - Trattamento e Smaltimento rifiuti (solo per destinazioni produttive)

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A4-4 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A4-4 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A4-4 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) (/mq) ( /mq)

Dettagli

U1 68.047 35,14346 68.047 35,14346 68.047 35,14346 68.047 35,14346 - - U1 68.047 35,14346 68.047 35,14346 61.242 31,62911 68.

U1 68.047 35,14346 68.047 35,14346 68.047 35,14346 68.047 35,14346 - - U1 68.047 35,14346 68.047 35,14346 61.242 31,62911 68. Tabella A1-1 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq)

Dettagli

TABELLE ONERI DI URBANIZZAZIONE (Delibera di Consiglio Regionale n.850 del 4/3/1998 e Determinazione dirigenziale n.

TABELLE ONERI DI URBANIZZAZIONE (Delibera di Consiglio Regionale n.850 del 4/3/1998 e Determinazione dirigenziale n. TABELLE ONERI DI URBANIZZAZIONE (Delibera di Consiglio Regionale n.850 del 4/3/1998 e Determinazione dirigenziale n.470 del 20/12/01) TABELLA A5 5 A CLASSE DI COMUNI Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

Dettagli

% di incremento per classi di superfici (1) (2) (3) (4) = (3):Su (5) (6) = (4)*(5)

% di incremento per classi di superfici (1) (2) (3) (4) = (3):Su (5) (6) = (4)*(5) TABELLA R1 TABELLA 1. INCREMENTO PER SUPERFICIE UTILE ABITABILE i1 Classi di superfici (m 2 ) Alloggi (n) Superficie utile abitabile Rapporto rispetto al Totale di Su % di incremento % di incremento per

Dettagli

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Ai sensi della Legge Regionale n. 15 del 30 Luglio 2013

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Ai sensi della Legge Regionale n. 15 del 30 Luglio 2013 Timbro protocollo Servizio Pianificazione e Gestione del Territorio Al Responsabile del Servizio Pianificazione e Gestione del Territorio CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Ai sensi della Legge Regionale

Dettagli

Timbro protocollo generale Allo Sportello Unico Attività Produttive/ Edilizia

Timbro protocollo generale Allo Sportello Unico Attività Produttive/ Edilizia Timbro protocollo generale Allo Sportello Unico Attività Produttive/ Edilizia Area Tecnica del Comune di Anzola dell Emilia Via Grimandi, 1 40011 Anzola dell Emilia MODELLO PER IL CALCOLO E LA CORRESPONSIONE

Dettagli

COMUNE DI CENTO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA DATI DI PROGETTO E CALCOLO CONTRIBUTO INTERVENTI SULL'ESISTENTE ED AMPLIAMENTI

COMUNE DI CENTO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA DATI DI PROGETTO E CALCOLO CONTRIBUTO INTERVENTI SULL'ESISTENTE ED AMPLIAMENTI COMUNE DI CENTO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA Pratica n. DATI DI PROGETTO E CALCOLO CONTRIBUTO INTERVENTI SULL'ESISTENTE ED AMPLIAMENTI DITTA OGGETTO: ZONA DEL PRG (sigla) INDICE EDILIZIO AMMISSIBILE

Dettagli

Prontuario inerente la determinazione del contributo di costruzione

Prontuario inerente la determinazione del contributo di costruzione Prontuario inerente la determinazione del contributo di costruzione GENERALITA 1. Fatti salvi i casi di riduzione o esonero di cui all'articolo successivo del presente manuale, il proprietario dell immobile

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) RICHIESTA DEL PERMESSO

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A1-1 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa) (*)

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE Tabella A1-1 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa) (*) Tabella 1-1 a classe di comuni - dilizia residenziale (funzione abitativa) (*) TGORI INTRVNTO (. / mq.) (. / mq.) (. / mq.) (. / mq.) (. / mq.) If = da 0 a 1 mc / mq If = da 1,01 a 2 mc / mq If = da 2,01

Dettagli

COMUNE DI CASTELNUOVO RANGONE PROVINCIA DI MODENA

COMUNE DI CASTELNUOVO RANGONE PROVINCIA DI MODENA INDICAZIONI PROCEDURALI PER L APPLICAZIONE ED AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE DI CUI AGLI ARTT. 5 E 10 DELLA L. N. 10/77, AGGIORNATE IN SEGUITO ALLA DELIBERA DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 849

Dettagli

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI FORLIMPOPOLI PROVINCIA DI FORLI CESENA Piazza Fratti, 2 47034 Forlimpopoli 6 SETTORE EDILIZIA PRIVATA TERRITORIO E AMBIENTE tel. 0543 / 749111 fax 0543 / 749247 e mail: ediliziaprivata@comune.forlimpopoli.fc.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE... 2

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE... 2 Sommario REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE... 2 REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEL CONTRIBUTO COMMISURATO AL COSTO DI COSTRUZIONE... 17 1 REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEGLI

Dettagli

CITTA DI PIANO DI SORRENTO PROV. DI NAPOLI

CITTA DI PIANO DI SORRENTO PROV. DI NAPOLI CITTA DI PIANO DI SORRENTO PROV. DI NAPOLI V SETTORE V SETTORE - UFFICIO TECNICO - PIAZZA COTA 80063 PIANO DI SORRENTO 081 5344430 081 5344435-081 5321484 EDILIZIA PRIVATA LL.PP. MANUTENZIONI ESPROPRIAZIONI

Dettagli

PARTE I DISCIPLINA GENERALE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE...

PARTE I DISCIPLINA GENERALE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE... 2 INDICE PARTE I DISCIPLINA GENERALE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE... 5 Art. 1 -Contributo di costruzione... 5 Art. 2 Il contributo di costruzione per opere o impianti non destinati alla residenza... 5

Dettagli

/mc. 16.902 = 8,73. /mc. 51.049 = 26,36. /mq. 22.699 = 11,72

/mc. 16.902 = 8,73. /mc. 51.049 = 26,36. /mq. 22.699 = 11,72 Determinazione dell incidenza degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria di cui agli artt. 3-4- 7 Legge 10/1977 adeguati alle disposizioni di cui alla L.R. 03 Gennaio 2005, n. 1. A TABELLA (COSTI

Dettagli

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione Allegato_5 Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale n. 31 del 25/11/2002) RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE O DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA

Dettagli

COMUNE DI LIMANA Provincia di Belluno SERVIZIO TECNICO

COMUNE DI LIMANA Provincia di Belluno SERVIZIO TECNICO COMUNE DI LIMANA Provincia di Belluno SERVIZIO TECNICO Pratica edilizia nr. intestata a Località Foglio, Mappale. Zona territoriale omogenea, indice mc/mq. A) DETERMINAZIONE DELLA QUOTA COMMISURATA AGLI

Dettagli

PARTE I DISCIPLINA GENERALE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE...

PARTE I DISCIPLINA GENERALE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE... Allegato B - Testo Aggiornato VAR1 INDICE PARTE I DISCIPLINA GENERALE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE... 1 Art. 1 -Contributo di costruzione... 1 Art. 2 Il contributo di costruzione per opere o impianti

Dettagli

Volume Virtuale Art. 11 Regol. Reg. n. 6/1977 TOTALE. Superficie lorda complessiva. RESIDENZIALE Percentuale At IMPORTO TOTALE

Volume Virtuale Art. 11 Regol. Reg. n. 6/1977 TOTALE. Superficie lorda complessiva. RESIDENZIALE Percentuale At IMPORTO TOTALE SERVIZIO URBANISTICA -Sportello Unico Edilizia CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Pratica edilizia n Anno Richiedente Intervento: in via Oneri di Urbanizzazione: EDILIZIA RESIDENZIALE COMMERCIALE DIREZIONALE

Dettagli

ALLEGATO E REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI DI COSTRUZIONE

ALLEGATO E REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI DI COSTRUZIONE ALLEGATO E REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI DI COSTRUZIONE CAIRE urbanistica 1 SOMMARIO 0. CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE 4 0.1 DEFINIZIONE 4 0.2 RIDUZIONE ED ESONERO DAL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE 4 0.3 VERSAMENTO

Dettagli

- sono opere di urbanizzazione primaria poste al diretto servizio dell'insediamento (U1):

- sono opere di urbanizzazione primaria poste al diretto servizio dell'insediamento (U1): ALLEGATO A) Tabelle parametriche di definizione degli oneri di urbanizzazione e del contributo sul costo di costruzione, di cui agli artt. 7, 8 e 9 della Legge Regionale 5 Novembre 00 n. 31. Testo coordinato

Dettagli

Edilizia residenziale normale di tipo plurifamiliare /mc 276,84

Edilizia residenziale normale di tipo plurifamiliare /mc 276,84 Tabella H Costi edilizi di riferimento per il calcolo sommario del costo di costruzione riferito ad interventi su edifici esistenti o di nuova edificazione 1 NUOVA EDIFICAZIONE u.m. valore Edilizia residenziale

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805

COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805 COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805 Ditta Oggetto 1)CALCOLO DEL CONTRIBUTO RELATIVO AL COSTO DI COSTRUZIONE PER L'EDILIZIA RESIDENZIALE.

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

COPIA DI ATTO DI CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 14/05/2012 n. 16

COPIA DI ATTO DI CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 14/05/2012 n. 16 COPIA DI ATTO DI CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 14/05/2012 n. 16 OGGETTO: APPROVAZIONE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUT O DI COSTRUZIONE, QUOTA AFFERENTE IL CONTRIBUTO SUGLI ONERI

Dettagli

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova Sportello Unico per l Edilizia SCHEMA ANALITICO DELLE SUPERFICI E VOLUMI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELL ARTICOLO 16 DEL

Dettagli

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO E BENI CULTURALI Servizio Sportello Unico Edilizia Servizio Edilizia Via dei Molini, 20/a Corso Cavour, 89 MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI MILANO Al Sindaco del Comune di Robecco sul Naviglio Servizio di Edilizia Privata Protocollo generale MODULO PER DETERMINAZIONE CONTRIBUTI Art. 16 del D.P.R.

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE TERRED'ACQUA R.U.E. R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ALLEGATO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE TERRED'ACQUA R.U.E. R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ALLEGATO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE TERRED'ACQUA R.U.E. R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ALLEGATO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Indice 1. ONERI DI URBANIZZAZIONE...1 1.1 REALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI TERRITORIALI

Dettagli

Costo di costruzione Oneri di urbanizzazione (L. 28/01/1977 N 10)

Costo di costruzione Oneri di urbanizzazione (L. 28/01/1977 N 10) COMUNE PROVINCIA DI BOLOGNA DI IMOLA SERVIZIO GESTIONE URBANISTICA Costo di costruzione Oneri di urbanizzazione (L. 28/01/1977 N 10) Delibera Consiliare n. 156 del 03/05/1999 Delibera Consiliare n. 332

Dettagli

(Provincia di Ancona) REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

(Provincia di Ancona) REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Comune di Sirolo (Provincia di Ancona) REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 42 del 29.11.2010) CAPO I GENERALITA Art. 1 - Oggetto

Dettagli

tabella A 640 per le destinazioni residenziali e in 275 per quelle non residenziali. mediamente tabella B fabbricati collabenti

tabella A 640 per le destinazioni residenziali e in 275 per quelle non residenziali. mediamente tabella B fabbricati collabenti AGGIORNAMENTO DEI CRITERI DI STIMA DEL VALORE COMMERCIALE DELLE AREE FABBRICABILI DEL TERRITORIO COMUNALE AI FINI DELLA DETERMINAZIONE DELL IMU PER L ANNO 2013 E PRINCIPI PER L ACCERTAMENTO ANNI PRECEDENTI

Dettagli

CALCOLO CONTRIBUTI DI CUI ALL ART. 119 DELLA L.R. N.1/2005

CALCOLO CONTRIBUTI DI CUI ALL ART. 119 DELLA L.R. N.1/2005 COMUNE DI POMARANCE PROVINCIA DI PISA SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO SERVIZIO EDILIZIA CALCOLO CONTRIBUTI DI CUI ALL ART. 119 DELLA L.R. N.1/2005 ALLEGATO N. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA DOMANDA DI PERMESSO

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE TERRED'ACQUA R.U.E. R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ALLEGATO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE TERRED'ACQUA R.U.E. R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ALLEGATO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE TERRED'ACQUA R.U.E. R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ALLEGATO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Indice 1. ONERI DI URBANIZZAZIONE...1 1.1 REALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI TERRITORIALI

Dettagli

richiesta di valutazione preventiva ai sensi dell'art.16 della L.R. 31/02

richiesta di valutazione preventiva ai sensi dell'art.16 della L.R. 31/02 Comune di Monterenzio Provincia di Bologna Area Servizi Tecnici Piazza Guerrino De Giovanni, 1 40050 Monterenzio telefono 051 929002 fax 0516548992 e-mail ediliziaprivata@comune.monterenzio.bologna.it

Dettagli

COMUNE DI TAVARNELLE VAL DI PESA Provincia di FIRENZE. Oggetto: Autocalcolo dei contributi (DPR 380/01 e L.R. 65/14) afferenti il/la:

COMUNE DI TAVARNELLE VAL DI PESA Provincia di FIRENZE. Oggetto: Autocalcolo dei contributi (DPR 380/01 e L.R. 65/14) afferenti il/la: COMUNE DI TAVARNELLE VAL DI PESA Provincia di FIRENZE Pratica Edilizia n / Oggetto: Autocalcolo dei contributi (DPR 38/ e L.R. 65/) afferenti il/la: Permesso di Costruire Segnalazione Certificata di Inizio

Dettagli

CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO

CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO SETTORE GESTIONE E PIANIFICAZIONE URBANISTICA SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Piazza Giovanni XXIII, n. 6 DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE PREMESSA Ai

Dettagli

Comune di Fano DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE RESIDENZIALE (rif. D.M. 10 maggio 1977)

Comune di Fano DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE RESIDENZIALE (rif. D.M. 10 maggio 1977) DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE RESIDENZIALE (rif. D.M. 10 maggio 1977) mod. CC01 Tabella 1 Incremento per superficie abitabile (art. 5) Classe di superficie Alloggi (n) abitabile Rapporto rispetto

Dettagli

Comune di Pesaro. Regolamento Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione».

Comune di Pesaro. Regolamento Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione». Comune di Pesaro Regolamento Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione». Approvato con delibera di C.C. n. 27 del 5 marzo 2012

Dettagli

Contributo di costruzione - Edilizia Residenziale

Contributo di costruzione - Edilizia Residenziale Prospetto C - Calcolo del SCHEDA 4 Tabella 1 Incremento per superficie utile abiltabile art. 5 Alloggi (n) 2) 169 Tabella 2 Superfici per servizi ed accessori art. 2 Superficie netta di servizi e DESTINAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE indice Art. 1 Premessa pag 5 Art. 2 Ambito di applicazione pag 5 Art. 3 Incidenza degli oneri di urbanizzazione: tabella parametrica

Dettagli

RESIDENZA - NUOVE COSTRUZIONI

RESIDENZA - NUOVE COSTRUZIONI COMUNE DI REGGIOLO P..za Martiri n.38 42046 REGGIOLO (RE) Servizio Assetto ed Uso del Territorio e Ambiente TEL. 0522/213702-15-16-17-32-36 FAX. 0522/973587 e-mail : ufftecnico@comune.reggiolo.re.it CALCOLO

Dettagli

COMUNE DI CASTELBELLINO

COMUNE DI CASTELBELLINO COMUNE DI CASTELBELLINO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P.zza S. Marco 15 60030 Castelbellino e.mail urbanistica.castelbellino@provincia.ancona.it Protocollo ALLEGATO C AL PERMESSO DI COSTRUIRE Ditta: Oggetto:

Dettagli

Aggiornamento ONERI DI URBANIZZAZIONE

Aggiornamento ONERI DI URBANIZZAZIONE Allegato A alla Delibera Consiglio Comunale n.27 del 07/09/2015 Aggiornamento ONERI DI URBANIZZAZIONE TABELLA A - EDIFICI RESIDENZIALI Zone ZTS (ex P.R.G. Zone omogenee A) (U1) Euro 7,38/Mc Euro 2,95/Mc.

Dettagli

Comune di Brescia Oneri di Urbanizzazione

Comune di Brescia Oneri di Urbanizzazione Comune di Brescia Oneri di Tariffe Oneri di definite con deliberazione del Consiglio Comunale n. 260 P.G. n. 49199 del 20/12/2004 Adeguate in base alla L.R. n. 12 dell 11-03-2005 (tabella 1) (art. 60)

Dettagli

Comune di Bomporto REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO RUE ALLEGATO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE. Provincia di Modena

Comune di Bomporto REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO RUE ALLEGATO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE. Provincia di Modena Provincia di Modena RUE Comune di Bomporto Il Piano Regolatore delle Città del Vino REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO delle Città del Vino Sindaco Alberto Borghi Ass. Urbanistica Giovanni Stigliano Ufficio

Dettagli

COMUNE DI AGUGLIANO PROVINCIA DI ANCONA

COMUNE DI AGUGLIANO PROVINCIA DI ANCONA COMUNE DI AGUGLIANO PROVINCIA DI ANCONA 3 SETTORE TECNICO NUOVO REGOLAMENTO Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 concernente: «Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione». Art.

Dettagli

ALLEGATO A COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d Argento al Valor Civile SERVIZIO URBANISTICA AGGIORNAMENTO DEL COSTO DI COSTRUZIONE E DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ADEGUAMENTO ISTAT GIUGNO 2006 DICEMBRE

Dettagli

TABELLE ONERI ANNO 2011. LEGGE REGIONALE TOSCANA n 1 del 03/01/2005 'Norme per il governo del territorio'

TABELLE ONERI ANNO 2011. LEGGE REGIONALE TOSCANA n 1 del 03/01/2005 'Norme per il governo del territorio' TABELLE ONERI ANNO LEGGE REGIONALE TOSCANA n del 03/0/2005 'Norme per il governo del territorio' Tabelle per la determinazione degli oneri di urbanizzazione primaria, secondaria e percentuale costo di

Dettagli

ALLEGATO A TABELLA 1 : ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA PER LE ZONE DI BOTTEGA - MORCIOLA CAPPONE;

ALLEGATO A TABELLA 1 : ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA PER LE ZONE DI BOTTEGA - MORCIOLA CAPPONE; DELIBERA DI G.C. n. 107 del 8.10.2009 ALLEGATO A TABELLA 1 : ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA PER LE ZONE DI BOTTEGA - MORCIOLA CAPPONE; TABELLA 2 : ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA

Dettagli

TABELLE PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

TABELLE PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE File:tabellaONERI_ufficio COMUNE DI BORGOSATOLLO Provincia di Brescia AREA TECNICA URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA TABELLE PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE DATI GENERALI PERMESSO DI COSTRUIRE

Dettagli

DICHIARAZIONE E CALCOLO PER LA PREDETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO COMMISURATO AL COSTO DI COSTRUZIONE RELATIVO A NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI (E SIMILI)

DICHIARAZIONE E CALCOLO PER LA PREDETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO COMMISURATO AL COSTO DI COSTRUZIONE RELATIVO A NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI (E SIMILI) MODELLO A Stresa, lì. Prot. N.. Spett.le Sportello Unico Edilizia Privata Comune di Stresa OGGETTO: DICHIARAZIONE E CALCOLO PER LA PREDETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO COMMISURATO AL COSTO DI COSTRUZIONE RELATIVO

Dettagli

COMUNE DI LIGONCHIO PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA

COMUNE DI LIGONCHIO PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA COMUNE DI LIGONCHIO PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA Via Enzo Bagnoli, 16 42039 Ligonchio (RE) Tel 0522/899121 0522/899169 Fax 0522/899616 C.F. e P.IVA 00229910351 - e-mail utc@comune.ligonchio.re.it REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa. SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi.

COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa. SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi. COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE del TERRITORIO, ATTIVITA PRODUTTIVE, POLIZIA MUNICIPALE www.comune.lorenzana.pi.it REGOLAMENTO E TABELLE PARAMETRICHE DI CALCOLO PER LA DETERMINAZIONE

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Su proposta dell Assessore all Urbanistica, Edilizia Privata, Attività Produttive e Politiche Economiche, dott.

LA GIUNTA COMUNALE. Su proposta dell Assessore all Urbanistica, Edilizia Privata, Attività Produttive e Politiche Economiche, dott. Con delibera di Giunta Comunale N. 67 del 23/03/2007 avente in oggetto : Aggiornamento degli oneri di urbanizzazione primaria, secondaria e di smaltimento dei rifiuti ai sensi degli articoli 16 e 19 del

Dettagli

COMUNE DI BUDRIO DETERMINAZIONI ED APPLICAZIONI DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE. Approvato con DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N.

COMUNE DI BUDRIO DETERMINAZIONI ED APPLICAZIONI DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE. Approvato con DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N. COMUNE DI BUDRIO DETERMINAZIONI ED APPLICAZIONI DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Approvato con DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N. 48 DEL 08/06/2001 Modificato con DELIBERA CONSIGLIO COMUNALE N. 3 DEL 24/01/2007

Dettagli

DISCIPLINA URBANISTICA ED EDILIZIA INTEGRATIVA PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI

DISCIPLINA URBANISTICA ED EDILIZIA INTEGRATIVA PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI Comune di Cisano B.sco Piano dei Servizi Disciplina degli interventi COMUNE DI CISANO BERGAMASCO DISCIPLINA DEL PIANO DEI SERVIZI DISCIPLINA URBANISTICA ED EDILIZIA INTEGRATIVA PER L ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI

Dettagli

TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008

TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008 TABELLE ONERI CONCESSORI APPROVATE CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 18/03/2008 DESTINAZIONE RESIDENZIALE importi in euro a metro cubo ZONA A CENTRO STORICO URB. 1 URB. 2 TOTALE RISTRUTT. EDILIZIA

Dettagli

Cap. 3 - Parametri urbanistici

Cap. 3 - Parametri urbanistici Prof. Paolo Fusero corso di Fondamenti di urbanistica Facoltà di Architettura Università degli Studi G. D Annunzio - Pescara Cap. 3 - Parametri urbanistici In questa lezione vengono descritti alcuni tra

Dettagli

(Art. 29 Legge Rg. 24 Marzo 2000 n 20 e s.m.i.) Regolamento di applicazione del CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

(Art. 29 Legge Rg. 24 Marzo 2000 n 20 e s.m.i.) Regolamento di applicazione del CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Art. 29 Legge Rg. 24 Marzo 2000 n 20 e s.m.i.) Regolamento di applicazione del CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Maggio 2012 INDICE A.0 CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE... 3 A.0.1 DEFINIZIONE... 3 A.1 ONERI DI URBANIZZAZIONE...

Dettagli

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Normativa di riferimento: D.P.R. 380/2001 art. 16, 17, 18, 19, 42 D.M. 10 Maggio 1977 Delibera C. R. n. 119/1 del 28/07/1977 Delibera C. R. n. 208/5 del 26/03/1985 D.M.

Dettagli

COMUNE DI CARASSAI REGOLAMENTO COMUNALE

COMUNE DI CARASSAI REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI CARASSAI Provincia di Ascoli Piceno REGOLAMENTO COMUNALE Attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 per la determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione Approvato con: Delibera

Dettagli

Prospetto di riferimento per determinazione degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione

Prospetto di riferimento per determinazione degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione Provincia di Pisa Prospetto di riferim per determinazione degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione Le tabelle di seguito riportate sono relative ai costi unitari estrapolati dalla normativa

Dettagli

INDICATORI URBANISTICO EDILIZI

INDICATORI URBANISTICO EDILIZI INDICATORI URBANISTICO EDILIZI 1. Superficie territoriale (ST): Superficie totale di una porzione di territorio, la cui trasformazione è generalmente sottoposta a strumentazione urbanistica operativa e

Dettagli

CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Art. 16 del D.P.R. n. 380 del 06/06/2001

CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Art. 16 del D.P.R. n. 380 del 06/06/2001 Unità Operativa D Pianificazione Urbanistica Assetto del Territorio Edilizia Privata CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Art. 16 del D.P.R. n. 380 del 06/06/2001 REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI

Dettagli

COMUNE D I SCORDIA mod. A5-SEP8

COMUNE D I SCORDIA mod. A5-SEP8 COMUNE D I SCORDIA mod. A5-SEP8 (PROVINCIA DI CATANIA) Area 5 Pianificazione - Urbanistica Territorio MODULO PER DETERMINAZIONE ONERI CONCESSORI Al Responsabile dell Area 5 del Comune di Scordia Oggetto:

Dettagli

Elementi di casistica per l applicazione degli oneri urbanizzazione e del costo di costruzione. Anno 2013

Elementi di casistica per l applicazione degli oneri urbanizzazione e del costo di costruzione. Anno 2013 Elementi di casistica per l applicazione degli oneri urbanizzazione e del costo di costruzione Anno 2013 Nessuna modifica rispetto all anno 2012 Applicazione degli oneri di urbanizzazione e della quota

Dettagli

COMUNE DI SANTO STEFANO LODIGIANO Provincia di Lodi RELAZIONE TECNICA

COMUNE DI SANTO STEFANO LODIGIANO Provincia di Lodi RELAZIONE TECNICA COMUNE DI SANTO STEFANO LODIGIANO Provincia di Lodi RELAZIONE TECNICA D AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI D URBANIZZAZIONE, VALORI MINIMI E CRITERI PER LA MONETIZZAZIONE DEGLI STANDARD IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Dettagli

PARTE IV - TABELLE INDICI DI DENSITÀ FONDIARIA E ZONE OMOGENEE

PARTE IV - TABELLE INDICI DI DENSITÀ FONDIARIA E ZONE OMOGENEE PARTE IV - TAELLE INDICI DI DENSITÀ FONDIARIA E ZONE OMOGENEE Il parametro della densità fondiaria si riferisce non a quella dello specifico intervento, bensì a quella corrispondente all indice edificabile

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE C:\Documents and Settings\miki\Documenti\Comune\Delibera Consiglio 5 del 31.01.06.doc DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 5 DEL 31.01.2006 PUBBLICATA AL N. 130 DEL 15.02.2006 Oggetto: ADEGUAMENTO DEL CONTRIBUTO

Dettagli

Versamento con ccp n. 17368283 intestato a Comune di San Maurizio d Opaglio Servizio Tesoreria.

Versamento con ccp n. 17368283 intestato a Comune di San Maurizio d Opaglio Servizio Tesoreria. Ufficio Tecnico Comune di San Maurizio d Opaglio Provincia di Novara Piazza I Maggio n. 4-28017 San Maurizio d Opaglio - Tel. 0322/967222 - Fax 0322/967247 e-mail: urbanistica@comune.sanmauriziodopaglio.no.it

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 72 del 2 Maggio 2000

CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 72 del 2 Maggio 2000 Prot. Gen. n. 21730/2000 Pos. Rag. 1 COMUNE DI FORLI CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 72 del 2 Maggio 2000 In sessione ordinaria di prima convocazione del giorno 2 Maggio 2000 alle ore 15:30 in seduta

Dettagli

Riferimento L.R. 65/2014

Riferimento L.R. 65/2014 S ERVI ZI OPI ANI FI CAZI ONEURBANI S TI CA UFFI CI OEDI LI ZI A REVI S I ONEI S T A T2014 Lapr es ent et abel l aèv al i daperl epr at i c heedi l i z i epr es ent at edal1gennai o2015 TABELLA ONERI DI

Dettagli

AL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED URBANISTICA C/o Ufficio Tecnico Comunale Via XX Settembre, 22-21032 - CARAVATE

AL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED URBANISTICA C/o Ufficio Tecnico Comunale Via XX Settembre, 22-21032 - CARAVATE C O M U N E D I C A R A V A T E P r o v i n c i a d i V a r e s e A R E A T E C N I C A E d i l i z i a P r i v a t a e d U r b a n i s t i c a Via XX Settembre, 22 21032 - Caravate (VA) Tel. 0332-601355/601261

Dettagli

SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA

SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA COMUNE DI CASTELNUOVO BERARDENGA (Provincia di Siena) Pianificazione Urbanistica ed Edilizia Privata Via Garibaldi, 4 Tel. 0577 351308/14/22 - Fax 0577/351328 e-mail: urbanistica.edilizia@comune.castelnuovo-berardenga.si.it

Dettagli

La stima sintetica del valore di costo

La stima sintetica del valore di costo Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica fornisce una previsione del

Dettagli

INSEDIAMENTI INSEDIAMENTI CENTRI COMMERCIALI ALL'INGROSSO INSEDIAMENTI DI SERVIZIO (1) 12,47 11,43 17,28 41,22 13,74 23,04 49,88 45,73 19,20

INSEDIAMENTI INSEDIAMENTI CENTRI COMMERCIALI ALL'INGROSSO INSEDIAMENTI DI SERVIZIO (1) 12,47 11,43 17,28 41,22 13,74 23,04 49,88 45,73 19,20 PER INTERVENTI COMPRESI TRA I 2000 E I 4000 MQ. DI S.U.L. TIPOLOGIA DELL'INTERVENTO restauro e di risanamento conservativo RESIDENZIALI (Categorie Speciali) COMMERCIALI (1) DIREZIONALI (1) TURISTICO RICETTIVO

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA NUOVA Provincia di Ancona. Il Responsabile dell Area Gestione del Territorio Geom. Donato Carbonari

COMUNE DI SANTA MARIA NUOVA Provincia di Ancona. Il Responsabile dell Area Gestione del Territorio Geom. Donato Carbonari COMUNE DI SANTA MARIA NUOVA Provincia di Ancona Il Responsabile dell Area Gestione del Territorio Geom. Donato Carbonari Il Sindaco Santicchia Angelo Il Segretario Comunale Dott. Bonetti Angelo Approvato

Dettagli

TABELLA 1 ADEGUAMENTO COSTO DI COSTRUZIONE

TABELLA 1 ADEGUAMENTO COSTO DI COSTRUZIONE TABELLA 1 ADEGUAMENTO COSTO DI COSTRUZIONE INDICE ISTAT MARZO 2011 = 117,2 INDICE ISTAT AGOSTO 2012 = 120,4 (IND.ago. 2012 : IND.mar. 2011 x 100 ) 100 = INCREMENTO Pertanto il valore da applicare corrisponde

Dettagli

RESIDENZIALE : CON ALTEZZA LORDA INTERPIANO DI M. 3

RESIDENZIALE : CON ALTEZZA LORDA INTERPIANO DI M. 3 Livorno, 19/04/2007 Oggetto : PROSPETTO DEI CONTRIBUTI CONCESSORI - INTERVENTI VIA MEYER L.R.1/05 ELEMENTI DI VALUTAZIONE: Il calcolo dei contributi concessori e stato effettuato sulla base della presumibile

Dettagli

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE. Tabella A1-1 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)*

PARAMETRAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE. Tabella A1-1 a classe di comuni - Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Tabella A1 1 a classe di comuni Edilizia residenziale (funzione abitativa)* Zone omogenee A Zone omogenee B Zone omogenee C Zone omogenee D Zone omogenee E CATEGORIA D INTERVENTO ( /mq) ( /mq) ( /mq) (

Dettagli

TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI

TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI ALLEGATO B COMUNE DI BORGO SAN LORENZO Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI Il Dirigente

Dettagli

MOD 09 aggiornato il 19/12/2014 AUTOCALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE per SEGNALAZIONI CERTIFICATE DI INIZIO ATTIVITA

MOD 09 aggiornato il 19/12/2014 AUTOCALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE per SEGNALAZIONI CERTIFICATE DI INIZIO ATTIVITA MOD 09 aggiornato il 19/12/2014 AUTOCALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE per SEGNALAZIONI CERTIFICATE DI INIZIO ATTIVITA ISTRUZIONI Comune di Modena Settore Pianificazione territoriale e trasformazioni

Dettagli

Regolamento Urbanistico Edilizio Comunale Salerno, RUEC 2006 ALLEGATO - SCHEDE CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Regolamento Urbanistico Edilizio Comunale Salerno, RUEC 2006 ALLEGATO - SCHEDE CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Regolamento Urbanistico Edilizio Comunale Salerno, RUEC 2006 ALLEGATO - SCHEDE CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE SCHEDA 1 Calcolo del contributo di costruzione Normativa di riferimento DPR 380/2001 art.

Dettagli

ALLEGATO A. Tabella Destinazione Tabella Destinazione. Tabella A2 Artigianali o industriali Tabella A4 Commerciale all ingrosso

ALLEGATO A. Tabella Destinazione Tabella Destinazione. Tabella A2 Artigianali o industriali Tabella A4 Commerciale all ingrosso ALLEGATO A OGGETTO: Adeguamento annuale degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria e del costo di costruzione in ragione della variazione degli indici ISTAT, già previsto dalla disciplina della

Dettagli

CITTA' DI TORINO - DIVISIONE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA - DIRIGENZA DI COORDINAMENTO EDILIZIA PRIVATA

CITTA' DI TORINO - DIVISIONE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA - DIRIGENZA DI COORDINAMENTO EDILIZIA PRIVATA classi di destinazioni d'uso insediamenti residenziali destinazioni rurali speciali Tabella C - Parametri da applicare in relazione alle destinazioni di zona e ai tipi di intervento previsti dagli strumenti

Dettagli

3287 RUE LESIGNANO DE BAGNI allegato B INDICE

3287 RUE LESIGNANO DE BAGNI allegato B INDICE 3287 RUE LESIGNANO DE BAGNI allegato B INDICE A.0 CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE...4 A.0.1 DEFINIZIONE...4 A.1 ONERI DI URBANIZZAZIONE...4 A.1.1 REALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI TERRITORIALI E ONERI DI URBANIZZAZIONE...4

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI PER LE CONCESSIONI EDILIZIE

REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI PER LE CONCESSIONI EDILIZIE REGOLAMENTO DEI CONTRIBUTI PER LE CONCESSIONI EDILIZIE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 141 DEL 22/10/2001 OGGETTO: AGGIORNAMENTO DELLE INDICAZIONI PROCEDURALI PER L'APPLICAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI LEVERANO. Provincia di Lecce Settore Assetto del Territorio, Urbanistica, Edilizia

COMUNE DI LEVERANO. Provincia di Lecce Settore Assetto del Territorio, Urbanistica, Edilizia COMUNE DI LEVERANO Provincia di Lecce Settore Assetto del Territorio, Urbanistica, Edilizia Prot. n. Leverano, lì 24/10/2012 Risp. nota n. del Allegati n. resp. proc. ing. Antonio Miraglia Tel. 0832/923417

Dettagli

C O M U N E D I C A M E R A N O PROVINCIA DI ANCONA

C O M U N E D I C A M E R A N O PROVINCIA DI ANCONA C O M U N E D I C A M E R A N O PROVINCIA DI ANCONA II SETTORE PIANIFICAZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO ai sensi del D.P.R. n. 380 del 6 giugno 2001 Testo Unico in Materia di Edilizia Approvato con Delibera

Dettagli

Comune di. Pavullo nel Frignano. Provincia di Modena RUE. Regolamento Urbanistico Edilizio L.R. 20/2000 - art. 29

Comune di. Pavullo nel Frignano. Provincia di Modena RUE. Regolamento Urbanistico Edilizio L.R. 20/2000 - art. 29 Comune di Pavullo nel Frignano Provincia di Modena RUE Regolamento Urbanistico Edilizio L.R. 20/2000 - art. 29 ALLEGATO C: Contributo di costruzione (oneri di urbanizzazione e costo di costruzione) Adozione:

Dettagli

INDICE CAPO VIII... 13

INDICE CAPO VIII... 13 INDICE REGOLAMENTO per la determinazione del contributo relativo alle concessioni edilizie, alle autorizzazioni edilzie e alle denunce di inizio dell attività... 3 CAPO I... 3 Norme generali... 3 Art.

Dettagli

Art. 6.10. Ambito del polo scolastico Art. 6.10 bis. Ambito Bertanella

Art. 6.10. Ambito del polo scolastico Art. 6.10 bis. Ambito Bertanella DELIBERA 1. DI ADOTTARE la variante parziale al P.S.C. consistente nella modifica delle classificazioni delle aree Bertanella (tav. 2) e Golf (tav. 1B) e della normativa (artt. 6.10 6.10 bis 6.19-7.4.4);

Dettagli

TITOLO I - NORME DI CARATTERE GENERALE

TITOLO I - NORME DI CARATTERE GENERALE TITOLO I - NORME DI CARATTERE GENERALE Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione del Piano dei Servizi Il Piano dei Servizi è lo strumento di pianificazione comunale che ha le finalità di assicurare una

Dettagli

Manuale per il calcolo del contributo di costruzione

Manuale per il calcolo del contributo di costruzione Manuale per il calcolo del contributo di costruzione Seriate, 29 novembre 2011 pag 2 di 16 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. ONERI DI URBANIZZAZIONE... 4 2.1 Definizioni... 5 2.2 Calcolo del contributo commisurato

Dettagli