MANUTENZIONE STRAORDINARIA E ADEGUAMENTI NORMATIVI. Edificio Descrizione intervento Importo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUTENZIONE STRAORDINARIA E ADEGUAMENTI NORMATIVI. Edificio Descrizione intervento Importo"

Transcript

1 I.T.T. "M. Polo" Rimini Lavori inerenti il risanamento murario del piano seminterrato, realizzazione di un blocco bagni allo stesso piano, rifacimento dell impianto idrico sanitario dei bagni esistenti nell istituto, imbiancatura, interventi elettrici ,32

2 I.T.I.S. "L. Da Vinci" Rimini Realizzazione impianto di illuminazione esterna ,50

3 I.P.S.S.C.T. "De Gasperi" Morciano di R. Trasformazione impianto di riscaldamento da tipologia ad aria a radiatori, comprese opere accessorie ,17

4 Liceo Scientifico "A. Volta" Riccione Creazione di n 2 aule locali ex-alloggio custode consistenti in opere edili, infissi interni ed esterni, impiant elettrici e termoidraulici ,39

5 I.T.C. "R. Valturio" Rimini Sistemazione area esterna consistente in opere edili (sostituzione pensiline, cancelli carrabili motorizzati, pavimentazione, pluviali, ripristino aiuola, illuminazione e impianto videocitofonico) ,00

6 I.P.S.S.C.T. "Einaudi" Rimini Spostamento uffici segreteria e laboratori consistenti in opere edili ed elettriche ,70

7 I.P.S.S.C.T. "Einaudi" Rimini Opere varie per creazione nuovi spazi interni consistenti in opere edili, elettriche, idrauliche ed infissi interni ,69

8 Liceo Artistico "Serpieri" Viserba di Rimini Opere varie per creazione di laboratori e nuovi spazi interni consistenti in opere edili, elettriche, idrauliche ed infissi interni ,69

9 I.P.S.S.A. "Savioli" Riccione Installazione di sovracopertura tetto prefabbricato esterno ,00

10 Nuova sede Provveditorato agli Studi P.le Bornaccini Rimini Opere varie di adattamento degli spazi e degli impianti alle nuove esigenze, in particolare: impianto di cablaggio strutturato dati/fonia trasferimento apparecchiature informatiche Simpi modifica impianto elettrico impianti di condizionamento sale CED centrale telefonica adeguamento uscite di sicurezza sostituzione apparecchi illuminanti tinteggiatura interna ,32

11 Liceo Psicopedagogico "Valgimigli" Rimini Installazione di prefabbricato esterno per nuove aule provvisorie, opere edili, elettriche, idrauliche connesse ,38 sede via Montirone

12 I.P.S.S.A. "Malatesta" Rimini Realizzazione di spogliatoi al piano seminterrato consistente nel ripristino delle pareti ammalorate con rifacimento intonato e tinteggiatura, demolizioni varie e sistemazione impianti elettrici ed idraulici ,00

13 I.P.S.S.A.R. "Malatesta" Rimini Adeguamento impianto elettrico alla legge 46/90 (distribuzione elettrica primaria e secondaria) ed installazione impianti di sicurezza richiesti dalla normativ di prevenzione incendi + realizzazione di scala di sicurezza interna (prevenzione incendi) a prova di fumo e rifacimento di solaio pericolante Realizzazione di rete idrica antincendio consistente nell'installazione di nuove tubazioni di adduzione per l'installazione di naspi interni, nuovo allacciamento idrico diretto in rete , ,38

14 I.P.S.S.A.R. "Savioli" Riccione Opere varie di messa a norma cucina consistente in nuovo impianto idrico-sanitario, modifica e adeguamento impianto elettrico, rete gas ed opere accessorie connesse ,75

15 I.P.S.I.A. "De Gasperi" Morciano di R. Installazione di ascensore interno a servizio di tutti i piani ed opere accessorie connesse ,84

16 Liceo Classico "G. Cesare" Rimini Installazione di ascensore interno a servizio di tutti i piani ed opere accessorie connesse ,04

17 Liceo Scientifico "A. Einstein" Rimini Rifacimento impianto di illuminazione interna ,54

18 I.T.T. "M. Polo" Adeguamento impianto elettrico alla legge 46/90 consistente nella distribuzione elettrica primaria ed installazione impianti di sicurezza richiesti dalla normativa di prevenzione incendi ,88 Rimini Opere di completamento impianto elettrico consistente nella distribuzione elettrica secondaria e nella sostituzione di tutti gli apparecchi illuminanti ,50

19 I.T.C. "R. Molari" Santarcangelo di R. Adeguamento laboratorio di chimica e realizzazione nuovi laboratori di fisica, biologia e linguistico consistente in opere edili, elettriche ed idrauliche ,75

20 I.P.S.I.A. "De Gasperi" Morciano di R. Sostituzione di porte interne ,89

21 Liceo Classico "G. Cesare" Rimini Creazione nuovo ufficio per segreteria e ampliamento laboratorio di chimica consistente in opere edili, elettriche ed idrauliche ,96

22 Liceo Scientifico "A. Einstein" Rimini Realizzazione di campi spostivi esterni ,63 Insonorizzazione aula magna mediante l'applicazione su pareti e soffitti di idonei materiali fonoassorbenti ,26

23 IST. VALTURIO: opere di adeguamento consistenti in realizzazione di scala di sicurezza esterna, compartimentazioni REI di scale interne e ambienti speciali I.T.C. "Valturio" e Liceo Scientifico "Einstein" Rimini LICEO EINSTEIN: opere di adeguamento consistenti in realizzazione di scala interna a prova di fumo, compartimentazioni REI, installazione di rete idrica antincendio interna con relativo gruppo di pressurizzazione, adeguamento impianto elettrico consistente principalmente nell'installazione di illuminazione e segnaletica di sicurezza, installazione di impianto di allarme evacuazione in caso di incendio con diffusione sonora e rivelatori di fumo ,57

24 Liceo Scientifico "A. Serpieri" sede via dell'albero Adeguamento dell'impianto elettrico alla legge 46/90, realizzazione rete idrica antincendio con relativo gruppo di pressurizzazione ai fini dell'ottenimento del CPI ,88

SCEGLIAMO INSIEME Scuole secondarie di secondo grado sul territorio:

SCEGLIAMO INSIEME Scuole secondarie di secondo grado sul territorio: SCEGLIAMO INSIEME Scuole secondarie di secondo grado sul territorio: Comune di Rimini: 1) Liceo A. Serpieri Via Sacramora, 52 - Viserba Tel. 0541-733150 e-mail: rnps05000c@istruzione.it - Liceo Scientifico

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO Progetto: PROGETTO PER LAVORI DI ADEGUAMENTO FUNZIONALE, ANTINCENDIO E DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DELLA SCUOLA ELEMENTARE RODARI IN VIA

Dettagli

TABELLE GUIDA OPERATIVA COMPILAZIONE SCHEDE DI RILEVAZIONE DEL MERCATO IMMOBILIARE

TABELLE GUIDA OPERATIVA COMPILAZIONE SCHEDE DI RILEVAZIONE DEL MERCATO IMMOBILIARE TABELLE GUIDA OPERATIVA COMPILAZIONE SCHEDE DI RILEVAZIONE DEL MERCATO IMMOBILIARE Tabella n. 1: LIVELLO MANUTENTIVO DEL FABBRICATO Valutare lo stato di manutenzione dei seguenti elementi: facciata infissi

Dettagli

ALLEGATO H MISURE DI MIGLIORAMENTO

ALLEGATO H MISURE DI MIGLIORAMENTO Pagina 1 di 5 ALLEGATO H Il Datore di Lavoro Il R.S.P.P: visto l R.L.S. Prof.ssa Margherita Ventura Geom. Gabriele Sbaragli Ins. Nadia Capezzali Pagina 2 di 5 In via generale per tutti i plessi scolastici.

Dettagli

N.B. Si prega di citare, nella risposta, il nostro numero di protocollo. c.f. 80002130195

N.B. Si prega di citare, nella risposta, il nostro numero di protocollo. c.f. 80002130195 AREA INFRASTRUTTURE E PATRIMONIO SETTORE PATRIMONIO Via Bella Rocca, 7-26100 CREMONA - tel. 0372/4061 - fax n 0372/406499 e-mail: patrimonio@provincia.cremona.it c.f. 80002130195 Oggetto: ISTITUTO PROFESSIONALE

Dettagli

PLESSO SCOLASTICO VIA PEPE, 40. Zona 9

PLESSO SCOLASTICO VIA PEPE, 40. Zona 9 PLESSO SCOLASTICO VIA PEPE, 40 Zona 9 Lavori di ristrutturazione: Bonifica delle facciate in cemento amianto, sostituzione dei serramenti, riordino interno ed esterno, rifacimento impianto elettrico e

Dettagli

Esempi degli interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef

Esempi degli interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef Accorpamenti di locali o di altre unità immobiliari Allargamento porte Allargamento porte e finestre esterne Allarme finestre esterne Ampliamento con formazione di volumi tecnici Apertura interna Ascensore

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI 3.1. Descrizione dell edificio 3.2. Descrizione delle vie di esodo 3.3. Impianto elettrico 3.3.1. Impianto di illuminazione 3.3.2. Impianto di illuminazione

Dettagli

1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag.

1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag. 1.0.0. PREMESSA pag. 2 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5 5.0.0. ALLEGATI pag. 6 1 di 6 1.0.0. PREMESSA L'Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano

Dettagli

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI 3.1. Descrizione dell edificio 3.2. Descrizione delle vie di esodo 3.3. Impianto elettrico 3.3.1. Impianto di illuminazione 3.3.2. Impianto di illuminazione

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO MEDIO ORARIO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti

Dettagli

COSA SI PUO' DETRARRE

COSA SI PUO' DETRARRE COSA SI PUO' DETRARRE Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità alle normative edilizie locali. INTERVENTI

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti in materia

Dettagli

Appalto delle opere interne di manutenzione

Appalto delle opere interne di manutenzione ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali Coordinamento Generale Tecnico Edilizio 00142 Roma via Aldo Ballarin 42 telefono 06/59053962 Edificio D. G. INPS piano

Dettagli

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3

INDICE ANALITICO. AVVERTENZE GENERALI pag. 3 INDICE ANALITICO AVVERTENZE GENERALI pag. 3 COSTO DELLA MANO D'OPERA 5 PARTE I NUOVA COSTRUZIONE 7 AVVERTENZE PARTE I 9 1. SCAVI E DEMOLIZIONI 11 1.1. Scavi 11 1.2. Demolizioni 14 1.3. Adempimenti in materia

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIOVANNI DA PROCIDA via De Falco, 2 84126 Salerno 089 236665 info@liceodaprocida.it www.liceodaprocida.

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIOVANNI DA PROCIDA via De Falco, 2 84126 Salerno 089 236665 info@liceodaprocida.it www.liceodaprocida. 3 L EDIFICIO SCOLASTICO 3.1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO SCOLASTICO 3.1.1.IMPIANTO TERMICO CENTRALE -E presente all interno dell edificio nel piano seminterrato il locale caldaie. Ciascuna delle due caldaie

Dettagli

Manutenzione ordinaria

Manutenzione ordinaria Manutenzione ordinaria Allarme (impianto) Androne Antenna Balconi Caldaia Caloriferi condizionatori Cancelli esterni Canna fumaria Cantine e Riparazione senza innovazioni o con sostituzione di alcuni elementi

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA EDIFICI SCOLASTICI ED EDIFICIO MUNICIPALE DI TORCHIARA RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA EDIFICI SCOLASTICI ED EDIFICIO MUNICIPALE DI TORCHIARA RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA EDIFICI SCOLASTICI ED EDIFICIO MUNICIPALE DI TORCHIARA RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA Il sottoscritto è stato incaricato dall Amministrazione Comunale di

Dettagli

VIA DEGLI OPERAI, 20/22 00040 MONTE COMPATRI (RM) Cod. Fisc. e P.IVA: 08674241008 Tel. 06.94771146 06.94770454 Fax 06.9476447 web:

VIA DEGLI OPERAI, 20/22 00040 MONTE COMPATRI (RM) Cod. Fisc. e P.IVA: 08674241008 Tel. 06.94771146 06.94770454 Fax 06.9476447 web: VIA DEGLI OPERAI, 20/22 00040 MONTE COMPATRI (RM) Cod. Fisc. e P.IVA: 08674241008 Tel. 06.94771146 06.94770454 Fax 06.9476447 web: www.acminervasrl.com e-mail: info@acminervasrl.com Presentazione della

Dettagli

STIMA PER LE OPERE DI ADEGUAMENTO 45.000,00

STIMA PER LE OPERE DI ADEGUAMENTO 45.000,00 SP1-2/1 Abb. barriere architettoniche installazione montascale 5.000,00 realizzazione bagni disabili al p. terra e p. primo 10.000,00 Altro trasformazione e attrezzatura di palestra per le attività 20.000,00

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE SEDE AMMINISTRATIVA VIALE GRAMSCI FIRENZE

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE SEDE AMMINISTRATIVA VIALE GRAMSCI FIRENZE Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE SEDE AMMINISTRATIVA VIALE GRAMSCI FIRENZE 1 STRUTTURA SEDE Sede Amministrativa Viale Gramsci,

Dettagli

DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i - D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i - D.Lgs. 3 agosto 2009, n. ALLEGATO A Comune di Torino Provincia di TO DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (Allegato XV e art. 0 del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i - D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 6) OGGETTO: (PISU 1) Lavori

Dettagli

* * * * * Pratica VV.F. 4996

* * * * * Pratica VV.F. 4996 Azienda Ospedaliera Policlinico di Modena ******** ADEGUAMENTO ANTINCENDIO AL PROGETTO GUIDA DEGLI ATRI E DEI VANI SCALA DEL POLICLINICO DI MODENA RELAZIONE TECNICA * * * * * Pratica VV.F. 4996 L AMMINISTRAZIONE

Dettagli

TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE

TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE La scelta della tipologia impiantistica varia a seconda della destinazione d uso: EDILIZIA CIVILE: Classe Esempi 1 Locali per la residenza Alloggi ad uso privato 2 Locali per il

Dettagli

Relazione tecnica descrittiva

Relazione tecnica descrittiva Relazione tecnica descrittiva La presente relazione è stata redatta al fine di descrivere le verifiche affrontate e gli interventi che dovranno essere realizzati per la messa in sicurezza della Scuola

Dettagli

PROGETTO AMPLIAMENTO C.F.P. ALBERGHIERO DI TREVIGLIO

PROGETTO AMPLIAMENTO C.F.P. ALBERGHIERO DI TREVIGLIO PROGETTO AMPLIAMENTO C.F.P. ALBERGHIERO DI TREVIGLIO VIA CARAVAGGIO 50 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA BERGAMO 23 maggio 2014 Premesse e cenni storici La città di Treviglio rappresenta storicamente il secondo

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA UNIVERSITARIA BRUSCHI CARRARA

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA UNIVERSITARIA BRUSCHI CARRARA Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA UNIVERSITARIA BRUSCHI CARRARA 1 STRUTTURA SEDE RESIDENZA UNIVERSITARIA BRUSCHI VIA

Dettagli

Facoltà di Architettura

Facoltà di Architettura BOZZA DI LAVORO Facoltà di Architettura C.d.L. Magistrale in Architettura (Restauro) Esercizio professionale a.a. 2013/2014 parte 18 Arch. Armando Bueno Pernica arm.bueno@gmail.com studiobueno.jimdo.com

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) Residenza Universitaria G.

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) Residenza Universitaria G. Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) Residenza Universitaria G.

Dettagli

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195

PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 PROVINCIA DI CREMONA c.f. 80002130195 UFFICIO TECNICO SETTORE DELL EDILIZIA Via Bella Rocca, 7-26100 CREMONA - tel. 4061 - fax n 0372/406474 e-mail: edilizia@provincia.cremona.it ITIS G. GALILEI CREMA.

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1

REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1 REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO RESIDENZIALE NEL COMUNE DI VITERBO VIA MONTE GRAPPA, 1 ESTRATTO DEL CAPITOLATO LAVORI DEMOLIZIONI Demolizione edificio esistente SCAVI E RINTERRI Scavo di sbancamento

Dettagli

1.0.0. PREMESSA 2.0.0. EDIFICI

1.0.0. PREMESSA 2.0.0. EDIFICI 1.0.0. PREMESSA L Azienda Ospedaliera Ospedale di Lecco intende procedere, presso il Presidio Ospedale S. Leopoldo Mandic di Merate, alla ristrutturazione di tre reparti (Pneumologia; Centro assistenza

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA NETTUNO PISA

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA NETTUNO PISA Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA NETTUNO PISA 1

Dettagli

Generalità... 2. Stato dei Luoghi... 2. Locali A1 e A2... 2. Locale B... 2. Soluzioni Progettuali... 3. Spogliatoi-servizi igienici...

Generalità... 2. Stato dei Luoghi... 2. Locali A1 e A2... 2. Locale B... 2. Soluzioni Progettuali... 3. Spogliatoi-servizi igienici... RELAZIONE GENERALE Generalità... 2 Stato dei Luoghi... 2 Locali A1 e A2... 2 Locale B... 2 Soluzioni Progettuali... 3 Spogliatoi-servizi igienici... 3 - Locali SP1 e SP2... 3 - Servizi igienici (S)...

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

Elenco delle norme UNI Impianti di riscaldamento e climatizzazione relative alle civili abitazioni

Elenco delle norme UNI Impianti di riscaldamento e climatizzazione relative alle civili abitazioni Elenco delle norme UNI Impianti di riscaldamento e climatizzazione relative alle civili abitazioni UNI 5104 Impianti di condizionamento dell'aria - norme per l'ordinazione, l'offerta e il collaudo. UNI

Dettagli

Computo metrico estimativo I.S.I.I."G.Marconi" Adeguamento alle normative vigenti degli impianti elettrici

Computo metrico estimativo I.S.I.I.G.Marconi Adeguamento alle normative vigenti degli impianti elettrici I.S.I.I. "G. MARCONI" QUADRI ELETTRICI 1 a1 Fornitura e posa in opera di un quadro elettrico generale (QGN), da porsi nel locale accanto all'autoclcave, in carpenteria metallica verniciata, per apparecchiature

Dettagli

4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI

4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI 4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI INTERVENTI MODALITÀ CONDIZIONI DI DETRAIBILITÀ Accorpamenti di locali spostamento di alcuni locali da

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA art. 6 D.P.R. 380/2001 e successive modifiche ed integrazioni

COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA art. 6 D.P.R. 380/2001 e successive modifiche ed integrazioni COMUNICAZIONE DI ATTIVITA EDILIZIA LIBERA art. 6 D.P.R. 380/2001 e successive modifiche ed integrazioni Al fine di rendere più agevole la procedura si elencano gli interventi previsti dall art. 5 del Regolamento

Dettagli

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna ALLEGATO ALLA D.C. N.76 DEL 27.10.2004 Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna COMUNE DI CASTEL MAGGIORE REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI TRA L ENTE GESTORE E GLI ASSEGNATARI DI ALLOGGI

Dettagli

CARUGATE VILLA SINGOLA E RISTRUTTURAZIONE SCHEDA CANTIERE 001 STATO DEI LUOGHI. Casa anni 70 con giardino privato. LAVORI ESEGUITI

CARUGATE VILLA SINGOLA E RISTRUTTURAZIONE SCHEDA CANTIERE 001 STATO DEI LUOGHI. Casa anni 70 con giardino privato. LAVORI ESEGUITI CARUGATE VILLA SINGOLA E RISTRUTTURAZIONE SCHEDA CANTIERE 001 Casa anni 70 con giardino privato. LAVORI ESEGUITI Edificazione nuova villa singola chiavi in mano in ampliamento alla esistente, ristrutturazione

Dettagli

ELENCO DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA NON SOGGETTE A TITOLO EDILIZIO

ELENCO DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA NON SOGGETTE A TITOLO EDILIZIO ELENCO DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA NON SOGGETTE A TITOLO EDILIZIO In alcuni casi, pur non necessitando di alcun titolo abilitativo, la consistenza o le modalità dell

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE

PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIOVANNI DA PROCIDA via De Falco, 2 84126 Salerno 089 236665 info@liceodaprocida.it www.liceodaprocida.

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIOVANNI DA PROCIDA via De Falco, 2 84126 Salerno 089 236665 info@liceodaprocida.it www.liceodaprocida. 3 L EDIFICIO SCOLASTICO 3.1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO SCOLASTICO Il Liceo Scientifico Giovanni da Procida è ubicato in via De Falco, traversa di via Manganario, con succursale nell ex Seminario Regionale,

Dettagli

PROGRAMMA GESTIONE AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI

PROGRAMMA GESTIONE AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI PROGRAMMA GESTIONE AMMINISTRAZIONI IMMOBILIARI Aggiornamento: Agosto 2014 Indice Check up impianto elettrico parti comuni Check up sistemi di rivelazione fumi e spegnimento incendi Check up tecnico strumentale

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DI TUTTI I RISCHI PRESENTI NELL EDIFICIO UTILIZZATO DALL ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE PIER FORTUNATO CALVI

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DI TUTTI I RISCHI PRESENTI NELL EDIFICIO UTILIZZATO DALL ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE PIER FORTUNATO CALVI DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DI TUTTI I RISCHI PRESENTI NELL EDIFICIO UTILIZZATO DALL ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE PIER FORTUNATO CALVI VIA C. MARCHESI, 73 32100 BELLUNO 24/04/2014 SCARINZI Roberto

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE L ESECUZIONE DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE. Articolo 1 Scopo e campo di applicazione

REGOLAMENTO CONCERNENTE L ESECUZIONE DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE. Articolo 1 Scopo e campo di applicazione REGOLAMENTO CONCERNENTE L ESECUZIONE DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE SENATO ACCADEMICO 19/02/2007 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 27/02/2007 DECRETO RETTORALE 01/03/07 n 290 UFFICIO COMPETENTE Ripartizione

Dettagli

COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna)

COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna) COMUNE DI PORRETTA TERME (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI TRA L ENTE GESTORE E GLI ASSEGNATARI DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA AI SENSI DELL ART.25, COMMA

Dettagli

Punti di forza dell azienda

Punti di forza dell azienda Interventi di General Contractor Manutenzione impianto antincendio e di condizionamento aria Punti di forza dell azienda Unico interlocutore nel processo del facility Management (interventi in general

Dettagli

Il contributo volontario delle famiglie

Il contributo volontario delle famiglie Il contributo volontario delle famiglie Il contributo delle famiglie sostiene l offerta formativa dell istituto. Si descrive l offerta formativa della scuola e come sono stati usati i contributi dello

Dettagli

rep.1 - Realizzazione di recinzione di cantiere (cortile) rep.1 - Realizzazione di impianto elettrico del cantiere Z1 2

rep.1 - Realizzazione di recinzione di cantiere (cortile) rep.1 - Realizzazione di impianto elettrico del cantiere Z1 2 Nome attività rep.1 - Realizzazione di recinzione di cantiere (cortile) rep.1 - Realizzazione di impianto elettrico del cantiere Mese -1Mese 1 Mese 2 Mese Mese Mese Mese 6 s1 s2 s s s s6 s7 s8 s9 s10 s11

Dettagli

Periodico informativo n. 103/2015

Periodico informativo n. 103/2015 Periodico informativo n. 103/2015 OGGETO: Alberghi: bonus per ristrutturazioni e riqualificazione energetica Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza

Dettagli

COMUNE DI Montecchio Maggiore PROVINCIA DI Vicenza

COMUNE DI Montecchio Maggiore PROVINCIA DI Vicenza COMUNE DI Montecchio Maggiore PROVINCIA DI Vicenza PROGETTO: Opere di messa a norma degli impianti dell edificio denominato ex scuola Pascoli ubicato in Via San Pio X, di proprietà del Comune di Montecchio

Dettagli

Inpdap ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE COMPARTIMENTALE DELLA LOMBARDIA

Inpdap ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE COMPARTIMENTALE DELLA LOMBARDIA Inpdap ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE COMPARTIMENTALE DELLA LOMBARDIA EDIFICIO SITO IN VIA FORTEZZA N. 11 - MILANO SEDE TERRITORIALE INPDAP ATTIVITA

Dettagli

NUOVO POLO CULTURALE DIOCESANO IN VIA MONS. C. ENDRICI PP.FF. 1723/2 1718/1 1050/1 1051/1 C.C. TRENTO

NUOVO POLO CULTURALE DIOCESANO IN VIA MONS. C. ENDRICI PP.FF. 1723/2 1718/1 1050/1 1051/1 C.C. TRENTO Comune di Trento Provincia di Trento ELENCO ELABORATI Oggetto: NUOVO POLO CULTURALE DIOCESANO IN VIA MONS. C. ENDRICI PP.FF. 1723/2 1718/1 1050/1 1051/1 C.C. TRENTO Progetto architettonico a cura di Fraier

Dettagli

Edifici e locali destinati ad uffici. Ing. Stefano Perri Funzionario Comando Regionale Vigili del Fuoco Aosta s.perri@regione.vda.

Edifici e locali destinati ad uffici. Ing. Stefano Perri Funzionario Comando Regionale Vigili del Fuoco Aosta s.perri@regione.vda. Edifici e locali destinati ad uffici Ing. Stefano Perri Funzionario Comando Regionale Vigili del Fuoco Aosta s.perri@regione.vda.it DPR 151/2011 N Attività Categoria A B C 71 Aziende ed uffici con oltre

Dettagli

TavBa. Provincia Regionale di Ragusa. Aggiornato ai sensi dei disposti del comma A dell'art.10 della L.R. 12.07.2011 n.12

TavBa. Provincia Regionale di Ragusa. Aggiornato ai sensi dei disposti del comma A dell'art.10 della L.R. 12.07.2011 n.12 Provincia Regionale di Ragusa Lavori di "Adeguamento alle norme di sicurezza e prevenzione incendi immobili scolastici nella zona di Ragusa, Comiso e Vittoria. Completamento 2.000.000" - Progetto Esecutivo

Dettagli

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO PROGETTO ESECUTIVO ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA E DELL'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO "ALESSANDRO MANZONI" - PLESSO A. MANZONI RELAZIONE

Dettagli

La sicurezza antincendio negli uffici

La sicurezza antincendio negli uffici G. Varisco C.T. ANIE AssoAscensori giovanni.varisco@kone.com Convegno La sicurezza antincendio negli uffici 13 marzo 2008 Istituto Superiore Antincendio Roma Le varie tipologie di ascensori previste dal

Dettagli

o al piano interrato è presente un vespaio ventilato che sarà utilizzato per il passaggio di impianti tecnologici;

o al piano interrato è presente un vespaio ventilato che sarà utilizzato per il passaggio di impianti tecnologici; L intervento di ristrutturazione della Villa n. 6, databile al 1930 circa e sita all interno del Parco della Certosa di Collegno, nasce dall esigenza di ampliare la sede di Istruzione Media Superiore Curie

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI DI GESTIONE E MANUTENZIONE

REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI DI GESTIONE E MANUTENZIONE REGOLAMENTO PER LA RIPARTIZIONE DEGLI ONERI DI GESTIONE E MANUTENZIONE Gli obblighi e gli oneri derivanti dal rapporto di locazione sono ripartiti tra proprietario e inquilino secondo le modalità di seguito

Dettagli

CORSO INGHILTERRA 7/9-10138 TORINO - TEL. 011 8616042 - FAX 011 8616459 relazione_variante.doc Pagina 1

CORSO INGHILTERRA 7/9-10138 TORINO - TEL. 011 8616042 - FAX 011 8616459 relazione_variante.doc Pagina 1 Nel corso dei lavori si è ravvisata l'opportunità di apportare alcune varianti in parte motivate da cause impreviste e imprevedibili all atto della progettazione ed in parte migliorative di tipo quantitativo-qualitativo

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria Padiglione 38. San Salvi FIRENZE

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE. Residenza Universitaria Padiglione 38. San Salvi FIRENZE Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE Residenza Universitaria Padiglione 38 San Salvi FIRENZE 1 STRUTTURA Residenza Universitaria

Dettagli

Spese proprietario conduttore

Spese proprietario conduttore Spese proprietario conduttore Ripartizione Spese Condominiali: ALL NTERNO DELL AARTAMENTO mpianto idrico, sanitario, gas roprietario nquilino nstallazione, rifacimento e manutenzione straordinaria impianto

Dettagli

Corso di FORMAZIONE ED INFORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA

Corso di FORMAZIONE ED INFORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA Istituto Comprensivo MAHATMA GANDHI Via Corinaldo, 41 00156 Roma Corso di FORMAZIONE ED INFORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA D.Lgs. n. 81/2008, art. 32, comma 2 >Figure sensibili addette all antincendio

Dettagli

ELENCO DELLE CATEGORIE MERCEOLOGICHE. BENI E SERVIZI sezioni II e III

ELENCO DELLE CATEGORIE MERCEOLOGICHE. BENI E SERVIZI sezioni II e III ELENCO DELLE CATEGORIE MERCEOLOGICHE BENI E SERVIZI sezioni II e III CATEGORIA SOTTOCATEGORIA Codice categoria A Arredi e complementi Arredi per Uffici A01 I Arredi ed accessori per alloggi A02 I (anche

Dettagli

Guida alla Ristrutturazione

Guida alla Ristrutturazione Guida alla Ristrutturazione Un primo approccio alla ristrutturazione Nel momento in cui decidiamo di ristrutturare la nostra abitazione, le considerazioni e le problematiche da affrontare sono molte. L

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI. della Provincia di Lecce. Ripristino ed adeguamento di n. 14 alloggi. di ERP in Poggiardo L. n.

ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI. della Provincia di Lecce. Ripristino ed adeguamento di n. 14 alloggi. di ERP in Poggiardo L. n. ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI della Provincia di Lecce Ripristino ed adeguamento di n. 14 alloggi di ERP in Poggiardo L. n. 457/78 V biennio RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PREMESSA Con deliberazione

Dettagli

Documentazione di supporto: Il piano di emergenza in uso, comprensivo di tutti i suoi allegati vedi B.2 - Note eventuali. sostituto.

Documentazione di supporto: Il piano di emergenza in uso, comprensivo di tutti i suoi allegati vedi B.2 - Note eventuali. sostituto. REGISTRO DEGLI ADEMPIMENTI ANTINCENDIO - (art. 5 d.p.r. n. 37 del 12-01-1998) _ A.S. 2014-2015 Denominazione della ditta, azienda, attività POLO PROFESSIONALE L. SCARAMBONE I.S.I.S.S. Ubicazione degli

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE PER L ALLESTIMENTO DI UN CENTRO PER LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA PRESSO I LOCALI DELL EDIFICIO 10 DI POLARIS PULA.

PROGETTO PRELIMINARE PER L ALLESTIMENTO DI UN CENTRO PER LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA PRESSO I LOCALI DELL EDIFICIO 10 DI POLARIS PULA. PROGETTO PRELIMINARE PER L ALLESTIMENTO DI UN CENTRO PER LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA PRESSO I LOCALI DELL EDIFICIO 10 DI POLARIS PULA. RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA STUDIO ASSOCIATO degli Ingg. Salvatore

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO DIREZIONE MANUTENZIONE DEL PATRIMONIO, EDILIZIA SCOLASTICA, TURISTICO-SPORTIVA E PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI COMMERCIALI LUIGI

Dettagli

3 - scuola in via Gentile da Mogliano 107-109

3 - scuola in via Gentile da Mogliano 107-109 3 - scuola in via Gentile da Mogliano 107-109 MATRICOLA EDIFICIO MUNICIPIO VI ARCHIVIO CONSERVATORIA posizione 2708 CATASTO foglio 623, p.131 DENOMINAZIONE ORIGINALE Gentile da Mogliano TIPO DI SCUOLA

Dettagli

SCUOLA MATERNA - SCUOLA MEDIA- CENTRO NON VEDENTI - S.F.E.P. - A.P.R.I. - U.I.C. - CENTRO SOC. TERAPEUTICO - CENTRO DIURNO "IL PUZZLE"

SCUOLA MATERNA - SCUOLA MEDIA- CENTRO NON VEDENTI - S.F.E.P. - A.P.R.I. - U.I.C. - CENTRO SOC. TERAPEUTICO - CENTRO DIURNO IL PUZZLE SCUOLA MATERNA - SCUOLA MEDIA- CENTRO NON VEDENTI - S.F.E.P. - A.P.R.I. - U.I.C. - CENTRO SOC. TERAPEUTICO - CENTRO DIURNO "IL PUZZLE" VIA NIZZA - VIA M. CRISTINA - VIA CELLINI, TORINO SCUOLA MATERNA C.so

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze Progetto Definitivo Esecutivo Sistemazione degli uffici ex IRRE Campania in

Dettagli

Quesiti di prevenzione incendi

Quesiti di prevenzione incendi Quesiti di prevenzione incendi Raccolta 2010/2011 183 domande e risposte a cura di Mario Abate Direttore Vice Dirigente Comando VVF Milano (Le risposte ai quesiti sono riferite alle norme vigenti al momento

Dettagli

SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)]

SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)] SETTORE IMPIANTI TERMOIDRAULICI [DM 37/08 art.1 co. 2 lettere c), d), e) e g)] A seguito dell incontro del 20 marzo u.s. e degli accordi presi a maggioranza dei presenti, si trasmette la modifica del calendario

Dettagli

Muro di contenimento a mensola. Scale con travi a ginocchio Scale a soletta rampante

Muro di contenimento a mensola. Scale con travi a ginocchio Scale a soletta rampante Pali trivellati Fondazioni profonde Pali battuti Micropali Verifica strutture Platea Fondazioni superficiali Plinti Manutenzione fondazioni Travi rovesce Verifica statica Pilastri Travi STRUTTURE IN C.A.

Dettagli

ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI

ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI L'eventuale presenza di vincoli normativi può comportare modifiche al titolo edilizio di base specificato nel seguente Abaco. Nel caso si rimanda alla specifica normativa

Dettagli

Nuova costruzione che erogherà prestazioni in regime residenziale a ciclo continuativo e diurno.

Nuova costruzione che erogherà prestazioni in regime residenziale a ciclo continuativo e diurno. RELAZIONE TECNICA IMPIANTO ANTINCENDIO Attività: 68 D.P.R. 01.08.2011 n 151-86 D.M. 16.02.1982 Riferimenti: Decreto Ministro dell Interno 18 settembre 2002 - Approvazione della regola tecnica di prevenzione

Dettagli

COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO Provincia di Olbia - Tempio

COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO Provincia di Olbia - Tempio COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO Provincia di Olbia - Tempio CONCESSIONE IN GESTIONE DEL CENTRO ACCOGLIENZA AL SERVIZIO DEL PARCO MONTE RUIU CAPITOLATO D ONERI La gestione del servizio da parte del concessionario

Dettagli

CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia

CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia CITTA' DI SPINEA Provincia di Venezia PROGRAMMA INTERVENTI PALESTRA BENNATI LAVORI IMPIANTI TECNOLOGICI E MESSA A NORMA SERVIZI IGIENICI COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DESCRIZIONE 1 INTERVENTO RIQUALIFICAZIONI

Dettagli

DELL APPARTAMENTO. Ripartizione Spese Condominiali: ALL INTERNO. Impianto idrico, sanitario, gas

DELL APPARTAMENTO. Ripartizione Spese Condominiali: ALL INTERNO. Impianto idrico, sanitario, gas La tabella indica come vanno ripartiti secondo equità (non, necessariamente, secondo legittimità) gli oneri accessori tra i soggetti interessati a servizi, prestazioni e altri tipi di spese. Questa tabella

Dettagli

INTERVENTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA EDIFICIO VIA SEBASTIANO DEL PIOMBO 6 MILANO

INTERVENTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA EDIFICIO VIA SEBASTIANO DEL PIOMBO 6 MILANO INTERVENTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA EDIFICIO VIA SEBASTIANO DEL PIOMBO 6 MILANO CAPITOLATO D APPALTO E DESCRIZIONE LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE PARTI COMUNI I render grafici hanno scopo puramente indicativo

Dettagli

ALBO: TABELLA MERCEOLOGICA PER SEZIONI

ALBO: TABELLA MERCEOLOGICA PER SEZIONI ALLEGATO N. 2 ALBO: TABELLA MERCEOLOGICA PER SEZIONI SEZIONE I FORNITURE... 1.1 ARREDI E COMPLEMENTI D ARREDO... 1.1.1 Mobili e arredi per ufficio... 1.1.2 Sedute, poltrone, divani... 1.1.3 Tendaggi, tappezzerie

Dettagli

Regolamento per la ripartizione delle spese a carico del CONDUTTORE e del LOCATORE nei rapporti di locazione effettuati dall Amministrazione comunale

Regolamento per la ripartizione delle spese a carico del CONDUTTORE e del LOCATORE nei rapporti di locazione effettuati dall Amministrazione comunale Regolamento per la ripartizione delle spese a carico del CONDUTTORE e del LOCATORE nei rapporti di locazione effettuati dall Amministrazione comunale Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n.

Dettagli

Il D.M. 16 maggio 1987, n 246. Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione.

Il D.M. 16 maggio 1987, n 246. Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione. Il D.M. 16 maggio 1987, n 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione. 1 1.0. Scopo Le presenti norme hanno per oggetto i criteri di sicurezza antincendi da applicare agli edifici

Dettagli

TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA. Denuncia Inizio Attività. Se di modesta entità nessuna autorizzazione. Permesso a Costruire. Nessuna autorizzazione

TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA. Denuncia Inizio Attività. Se di modesta entità nessuna autorizzazione. Permesso a Costruire. Nessuna autorizzazione TIPO DI INTERVENTO MODALITÀ TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA PRESCRIZIONI Abbaini Costruzione di nuovi abbaini Denuncia Inizio Attività Accorpamenti di locali o di altre unità immobiliari Accorpamenti

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIOVANNI DA PROCIDA via De Falco, 2 84126 Salerno 089 236665 info@liceodaprocida.it www.liceodaprocida.

LICEO SCIENTIFICO STATALE GIOVANNI DA PROCIDA via De Falco, 2 84126 Salerno 089 236665 info@liceodaprocida.it www.liceodaprocida. 3 L EDIFICIO SCOLASTICO 3.1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO SCOLASTICO 3.1.1.IMPIANTO TERMICO CENTRALE -E presente all interno dell edificio nel piano seminterrato il locale caldaie. Ciascuna delle due caldaie

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. L'intervento di manutenzione straordinaria in progetto è funzionale al recupero degli spazi ai fini sociali e/o culturali.

RELAZIONE TECNICA. L'intervento di manutenzione straordinaria in progetto è funzionale al recupero degli spazi ai fini sociali e/o culturali. RELAZIONE TECNICA 1. PREMESSA L obbiettivo generale del progetto è la completa rifunzionalizzazione dell'edificio Ex Poste posto in via Nicolò dell'abate civ 66, collocato immediatamente sul fronte sud

Dettagli

Federalberghi Montecatini Terme A.P.A.M ASSOCIAZIONE ALBERGATORI di MONTECATINI TERME

Federalberghi Montecatini Terme A.P.A.M ASSOCIAZIONE ALBERGATORI di MONTECATINI TERME 1 tel. 70124, fax 770677 - www.apamontecatini.it, info@apamontecatini.it Federalberghi Montecatini Terme A.P.A.M ASSOCIAZIONE ALBERGATORI di MONTECATINI TERME Circolare n. 7/2015 Montecatini T., 27/04/2015

Dettagli

ELENCO SCHEDE GENERALI

ELENCO SCHEDE GENERALI GENERALI ELENCO SCHEDE Acqua potabile.doc Antenne.doc Corrente ad alta tensione.doc Drenaggi.doc Ferrovie.doc Fognature.doc Gas.doc Impianti antincendio.doc Impianti del gas all'interno dell'edificio.doc

Dettagli

PRESENTAZIONE. III INTRODUZIONE.1 NOTE METODOLOGICHE.3 PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI RIMINI.15

PRESENTAZIONE. III INTRODUZIONE.1 NOTE METODOLOGICHE.3 PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI RIMINI.15 INDICE PRESENTAZIONE... III 1. INTRODUZIONE...1 2. NOTE METODOLOGICHE...3 3. PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI RIMINI...7 4. UN PRIMO QUADRO DESCRITTIVO DEGLI INTERVISTATI..15

Dettagli

SEDI MINISTERIALI ED ENTI

SEDI MINISTERIALI ED ENTI 41 42 42 Ministero degli Affari Esteri Ministero delle Infrastrutture Ministero delle Economie e delle Finanze 43 Ministero di Grazia e Giustizia 43 44 45 45 45 46 Procura della Repubblica Tribunale Civile

Dettagli

CONSORZIO EDIL SERVIZI

CONSORZIO EDIL SERVIZI CONSORZIO EDIL SERVIZI Consorzio Edil Servizi nasce dall esigenza di formalizzare e strutturare in maniera più organica, una modalità operativa già offerta da anni ai propri Clienti, raggruppando aziende

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA COMUNE DI MONTIGLIO MONFERRATO Provincia di ASTI- OGGETTO : Progetto per la manutenzione straordinaria di edificio scolastico con interventi di adeguamento a normative vigenti PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER RISTRUTTURAZIONI (50%)

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER RISTRUTTURAZIONI (50%) LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER RISTRUTTURAZIONI (50%) pag. 1/8 DESCRIZIONE L agevolazione è applicabile alle abitazioni facenti parte di edifici interamente ristrutturati dal 1 Gennaio 2008 al 31 Dicembre

Dettagli

INTERVENTI URGENTI DI EDILIZIA SCOLASTICA L.R. n. 3/2008 art. 4 comma 1 lett. m e L.R. n. 3/2009 art. 9

INTERVENTI URGENTI DI EDILIZIA SCOLASTICA L.R. n. 3/2008 art. 4 comma 1 lett. m e L.R. n. 3/2009 art. 9 INTERVENTI URGENTI DI EDILIZIA SCOLASTICA L.R. n. 3/008 art. 4 comma 1 lett. m e L.R. n. 3/009 art. 9 ADEGUAMENTO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI IMPIANTISTICA ELETTRICA - BARRIERE ARCHITETTONICHE E

Dettagli

ELENCO ELABORATI PADIGLIONE DI INGRESSO - CAMPUS UNIVERSITARIO DI FORLI

ELENCO ELABORATI PADIGLIONE DI INGRESSO - CAMPUS UNIVERSITARIO DI FORLI ELENCO ELABORATI PADIGLIONE DI - CAMPUS UNIVERSITARIO DI FORLI A1 - PROGETTO ESECUTIVO ARCHITETTONICO RELAZIONE TECNICA GENERALE PIANO DI MANUTENZIONE PIANO DI SICUREZZA E DI COORDINAMENTO CRONOPROGRAMMA

Dettagli