Contenuti dell'obbligo. Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo stato di attuazione (art. 10, cc. 1, 2, 3, d.lgs.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Contenuti dell'obbligo. Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo stato di attuazione (art. 10, cc. 1, 2, 3, d.lgs."

Transcript

1 llegato 1 Data compilazione 30/01/2015 (Tipologie mbito soggettivo (ve foglio 3 "mbito LLEG 1 LL DELIBER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIO L 31/12/2014 Tempo ione/ ggiornamento PUBBLICZIO è nella "mministrazion istituziona Z DEL CONTENU TEZZ O GLI GGIORN MEN PERTU R FORM Disposizioni generali Programma per la Trasparenza e l'integrità rt. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. Programma per la Trasparenza e l'integrità Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo stato attuazione (art. 10, cc. 1, 2, 3, d.lgs. ) (art. 10, c. 1, d.lgs. n. ) rt. 13, c. 1, lett. a), d.lgs. n. Organi inrizzo politico e amministrazione e gestione, con l'incazione delle rispettive competenze rt. 14, c. 1, lett. a), d.lgs. n. tto nomina o proclamazione, con l'incazione della durata dell'incarico o del mandato elettivo rt. 14, c. 1, lett. b), d.lgs. n. rt. 14, c. 1, lett. c), d.lgs. n. Curricula Compensi qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica Importi viaggi servizio e missioni pagati con fon pubblici rt. 14, c. 1, lett. d), d.lgs. n. Dati relativi all'assunzione altre cariche, presso enti pubblici o privati, e relativi compensi a qualsiasi titolo corrisposti rt. 14, c. 1, lett. e), d.lgs. n. ltri eventuali incarichi con oneri a carico della finanza pubblica e incazione dei compensi spettanti Organizzazione Organi inrizzo politicoamministrativo Organi inrizzo politico-amministrativo 1) chiarazione concernente ritti reali su beni immobili e su beni mobili iscritti in pubblici registri, titolarità imprese, azioni società, quote partecipazione a società, esercizio funzioni amministratore o sindaco società, con l'apposizione della formula «sul mio onore affermo che la chiarazione corrisponde al vero» [Per il soggetto, il coniuge non separato e i parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano (NB: dando eventualmente evidenza del mancato consenso)] (obbligo non previsto per i comuni con popolazione inferiore ai abitanti) 2) copia dell'ultima chiarazione dei redti soggetti all'imposta sui redti delle persone fisiche [Per il soggetto, il coniuge non separato e i parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano (NB: dando eventualmente evidenza del mancato consenso)] (NB: è necessario limitare, con appositi accorgimenti a cura dell'interessato o della amministrazione, la ione dei dati sensibili) (obbligo non previsto per i comuni con popolazione inferiore ai abitanti) rt. 14, c. 1, lett. f), d.lgs. n. rt. 1, c. 1, n. 5, e art. 4, l. n. 441/1982 rt. 47, c. 1, d.lgs. n. Delibera.N.C n. 144/2014 3) chiarazione concernente le spese sostenute e le obbligazioni assunte per la propaganda elettorale ovvero attestazione essersi avvalsi esclusivamente materiali e mezzi propaganstici presposti e messi a sposizione dal partito o dalla formazione politica della cui lista il soggetto ha fatto parte, con l'apposizione della formula «sul mio onore affermo che la chiarazione corrisponde al vero» (con allegate copie delle chiarazioni relative a finanziamenti e contributi per un importo che nell'anno superi ) (obbligo non previsto per i comuni con popolazione inferiore ai abitanti) 4) attestazione concernente le variazioni della situazione patrimoniale intervenute nell'anno precedente [Per il soggetto, il coniuge non separato e i parenti entro il secondo grado, ove gli stessi vi consentano (NB: dando eventualmente evidenza del mancato consenso)] (obbligo non previsto per i comuni con popolazione inferiore ai abitanti)

2 llegato 1 Organi Foglio 1 - Pubblicazione e qualità inrizzo dati politicoamministrativo Organizzazione Organi inrizzo politico-amministrativo Data compilazione 30/01/2015 (Tipologie rt. 14, c. 1, LLEG lett. f), 1 LL DELIBER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIO L 31/12/2014 d.lgs. n. rt. 1, c. 1, n. 5, e art. 4, l. n. 441/1982 rt. 47, c. 1, d.lgs. n. mbito soggettivo (ve Delibera.N.C n. foglio 3 "mbito 144/2014 Tempo ione/ ggiornamento PUBBLICZIO è nella "mministrazion istituziona Z DEL CONTENU TEZZ O GLI GGIORN MEN PERTU R FORM Per i soli organi inrizzo politico-amministrativo cessati dall'ufficio: 5) chiarazione concernente le variazioni della situazione patrimoniale intervenute dopo l'ultima attestazione Entro 3 mesi successivi alla cessazione dall'ufficio Per i soli organi inrizzo politico-amministrativo cessati dall'ufficio: 6) chiarazione annuale relativa ai redti delle persone fisiche (obbligo non previsto per i comuni con popolazione inferiore ai abitanti) Entro un mese successivo alla scadenza del termine presentazione della chiarazione dei redti stabilito dalla normativa nazionale rt. 15, c. 1, lett. a), d.lgs. n. Estremi degli atti conferimento incarichi amministrativi vertice a soggetti pendenti della pubblica amministrazione (NB: sono da includersi sia i rigenti contrattualizzati sia quelli posti in regime ritto pubblico) Incarichi amministrativi vertice (Segretario generale, Capo Dipartimento, Direttore generale o posizioni assimilate) Dirigenti (rigenti non generali) rt. 15, c. 2, d.lgs. n. rt. 10, c. 8, lett. d), d.lgs. n. rt. 15, c. 1, lett. b), d.lgs. n. rt. 15, c. 1, lett. d), e art. 18 d.lgs. n. rt. 15, c. 1, lett. c), d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. rt. 15, c. 1, lett. a), d.lgs. n. rt. 15, c. 2, d.lgs. n. rt. 10, c. 8, lett. d), d.lgs. n. rt. 15, c. 1, lett. b), d.lgs. n. rt. 15, c. 1, lett. d), d.lgs. n. Incarichi amministrativi vertice Dirigenti Estremi degli atti conferimento incarichi amministrativi vertice a soggetti estranei alla pubblica amministrazione con incazione dei soggetti percettori, della ragione dell'incarico e dell'ammontare erogato Per ciascun titolare incarico: 1) curriculum, redatto in conformità al vigente modello europeo 2) compensi, comunque denominati, relativi al rapporto lavoro, con specifica evidenza delle eventuali componenti variabili o legate alla valutazione del risultato, ed ammontare erogato, e compensi relativi a incarichi conferiti o autorizzati da parte dell'amministrazione appartenenza 3) dati relativi allo svolgimento incarichi o alla titolarità cariche in enti ritto privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione o allo svolgimento attività professionali. 4) chiarazione sulla insussistenza una delle cause inconferibilità dell'incarico 5) chiarazione sulla insussistenza una delle cause incompatibilità al conferimento dell'incarico Estremi degli atti conferimento incarichi rigenziali a soggetti pendenti della pubblica amministrazione (NB: sono da includersi sia i rigenti contrattualizzati sia quelli posti in regime ritto pubblico) Estremi degli atti conferimento incarichi rigenziali a soggetti estranei alla pubblica amministrazione con incazione dei soggetti percettori, della ragione dell'incarico e dell'ammontare erogato (NB: sono da includersi sia i rigenti contrattualizzati sia quelli posti in regime ritto pubblico) Per ciascun titolare incarico: 1) Curriculum, redatto in conformità al vigente modello europeo 2) compensi, comunque denominati, relativi al rapporto lavoro, con specifica evidenza delle eventuali componenti variabili o legate alla valutazione del risultato, ed ammontare erogato, e compensi relativi a incarichi conferiti o autorizzati da parte dell'amministrazione appartenenza dato Comune capofila Pontedell'Olio ) ) trattasi P.O.

3 llegato 1 Data compilazione 30/01/2015 (Tipologie Dirigenti (rigenti non generali) Dirigenti mbito soggettivo (ve foglio 3 "mbito soggettivo" ) C rt. 15, c. 1, lett. c), d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. rt. 1, c. 7, d.p.r. n. 108/2004 rt. 15, c. 5, d.lgs. n. rt. 19, c. 1-bis, d.lgs. n. 165/2001 LLEG 1 LL DELIBER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIO L 31/12/2014 Dirigenti 3) dati relativi allo svolgimento incarichi o alla titolarità cariche in enti ritto privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione o allo svolgimento attività professionali. 4) chiarazione sulla insussistenza una delle cause inconferibilità dell'incarico 5) chiarazione sulla insussistenza una delle cause incompatibilità al conferimento dell'incarico Tempo ione/ ggiornamento Ruolo rigenti Ruolo dei rigenti nelle amministrazioni dello Stato Elenco delle posizioni rigenziali vertice e non vertice, integrato dai relativi titoli e curricula, Elenco posizioni attribuite a persone, anche esterne alle pubbliche amministrazioni, inviduate screzionalmente rigenziali screzionali dall'organo inrizzo politico senza procedure pubbliche selezione Posti funzione sponibili Numero e tipologia dei posti funzione che si rendono sponibili nella dotazione organica e relativi criteri scelta PUBBLICZIO è nella "mministrazion istituziona Z DEL CONTENU TEZZ O GLI GGIORN MEN PERTU R FORM ) trattasi P.O. ) trattasi P.O. Personale rt. 41, c. 2, d.lgs. n. SSN - Ban e avvisi SSN - Procedure selettive Ban e avvisi selezione Informazioni e dati concernenti le procedure conferimento degli incarichi rettore generale, rettore sanitario e rettore amministrativo Estremi ed atti conferimento incarichi amministrativi vertice a soggetti pendenti della pubblica amministrazione (NB: sono da includersi sia i rigenti contrattualizzati sia quelli posti in regime ritto pubblico) n/a Incarichi amministrativi vertice nel SSN (Direttore generale, Direttore sanitario, Direttore amministrativo) B rt. 41, c. 3, d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. SSN- Incarichi amministrativi vertice Estremi ed atti conferimento incarichi amministrativi vertice a soggetti estranei alla pubblica amministrazione con incazione dei soggetti percettori, della ragione dell'incarico e dell'ammontare erogato (NB: sono da includersi sia i rigenti contrattualizzati sia quelli posti in regime ritto pubblico) Per ciascun titolare incarico: 1) curriculum vitae 2) compensi, comunque denominati, relativi al rapporto lavoro, con specifica evidenza delle eventuali componenti variabili o legate alla valutazione del risultato, ed ammontare erogato, e compensi relativi a incarichi conferiti o autorizzati da parte dell'amministrazione appartenenza 3) dati relativi allo svolgimento incarichi o la titolarità cariche in enti ritto privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione o allo svolgimento attività professionali (comprese le prestazioni svolte in regime intramurario) 4) chiarazione sulla insussistenza una delle cause inconferibilità dell'incarico 5) chiarazione sulla insussistenza una delle cause incompatibilità al conferimento dell'incarico ) ) rt. 41, c. 2, d.lgs. n. Ban e avvisi selezione Informazioni e dati concernenti le procedure conferimento degli incarichi responsabile partimento e strutture semplici e complesse Dirigenti nel SSN

4 llegato 1 Data compilazione 30/01/2015 (Tipologie mbito soggettivo (ve foglio 3 "mbito LLEG 1 LL DELIBER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIO L 31/12/2014 Tempo ione/ ggiornamento PUBBLICZIO è nella "mministrazion istituziona Z DEL CONTENU TEZZ O GLI GGIORN MEN PERTU R FORM Dirigenti nel SSN (Responsabili Dipartimento e Responsabili strutture semplici e complesse) B rt. 41, c. 3, d.lgs. n. SSN - Dirigenti Estremi ed atti conferimento incarichi rigenziali responsabile partimento e strutture semplici e complesse a soggetti pendenti della pubblica amministrazione (NB: sono da includersi sia i rigenti contrattualizzati sia quelli posti in regime ritto pubblico) Estremi ed atti conferimento incarichi rigenziali responsabile partimento e strutturesemplici e complesse a soggetti estranei alla pubblica amministrazione con incazione dei soggetti percettori, della ragione dell'incarico e dell'ammontare erogato (NB: sono da includersi sia i rigenti contrattualizzati sia quelli posti in regime ritto pubblico) Per ciascun titolare incarico responsabile partimento e struttura complessa: 1) curriculum vitae 2) compensi, comunque denominati, relativi al rapporto lavoro, con specifica evidenza delle eventuali componenti variabili o legate alla valutazione del risultato, e a incarichi consulenza e collaborazione da parte dell'amministrazione appartenenza o altro soggetto 3) dati relativi allo svolgimento incarichi o la titolarità cariche in enti ritto privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione o allo svolgimento attività professionali (comprese le prestazioni svolte in regime intramurario. Incarichi conferiti e autorizzati ai pendenti (rigenti e non rigenti) Enti pubblici vigilati rt. 18, d.lgs. n. rt. 53, c. 14, d.lgs. n. 165/2001 rt. 22, c. 1, lett. a), d.lgs. n. rt. 22, c. 2, d.lgs. n. Incarichi conferiti e autorizzati ai pendenti (rigenti e non rigenti) Enti pubblici vigilati Elenco degli incarichi conferiti o autorizzati a ciascun pendente (rigente e non rigente), con l'incazione dell'oggetto, della durata e del compenso spettante per ogni incarico Elenco degli enti pubblici, comunque denominati, istituiti, vigilati e finanziati dall'amministrazione ovvero per i quali l'amministrazione abbia il potere nomina degli amministratori dell'ente, con l'incazione delle funzioni attribuite e delle attività svolte in favore dell'amministrazione o delle attività servizio pubblico affidate Per ciascuno degli enti: 1) ragione sociale 2) misura dell'eventuale partecipazione dell'amministrazione 3) durata dell'impegno 4) onere complessivo a qualsiasi titolo gravante per l'anno sul bilancio dell'amministrazione 5) numero dei rappresentanti dell'amministrazione negli organi governo e trattamento economico complessivo a ciascuno essi spettante 6) risultati bilancio degli ultimi tre esercizi finanziari 7) incarichi amministratore dell'ente e relativo trattamento economico complessivo ) non esiste la fattispecien/a ) ) ) ) ) ) )

5 llegato 1 Data compilazione 30/01/2015 Enti pubblici vigilati (Tipologie mbito soggettivo (ve foglio 3 "mbito rt. 20, c. 3, d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. LLEG 1 LL DELIBER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIO L 31/12/2014 Enti pubblici vigilati 8) Dichiarazione sulla insussistenza una delle cause inconferibilità dell'incarico 9) Dichiarazione sulla insussistenza una delle cause incompatibilità al conferimento dell'incarico Tempo ione/ ggiornamento PUBBLICZIO è nella "mministrazion istituziona Z DEL CONTENU TEZZ O GLI GGIORN MEN PERTU R FORM ) ) rt. 22, c. 3, d.lgs. n. Collegamento con i siti istituzionali degli enti pubblici vigilati nei quali sono i dati relativi ai componenti degli organi inrizzo politico e ai soggetti titolari incarichi rigenziali, collaborazione o consulenza ) Enti controllati Società partecipate rt. 22, c. 1, lett. b), d.lgs. n. rt. 22, c. 2, d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. Società partecipate Elenco delle società cui l'amministrazione detiene rettamente quote partecipazione anche minoritaria, con l'incazione dell'entità, delle funzioni attribuite e delle attività svolte in favore dell'amministrazione o delle attività servizio pubblico affidate, ad esclusione delle società partecipate da amministrazioni pubbliche, quotate in mercati regolamentati e loro controllate (ex art. 22, c. 6, d.lgs. n. ) Per ciascuna delle società: 1) ragione sociale 2) misura dell'eventuale partecipazione dell'amministrazione 3) durata dell'impegno 4) onere complessivo a qualsiasi titolo gravante per l'anno sul bilancio dell'amministrazione 5) numero dei rappresentanti dell'amministrazione negli organi governo e trattamento economico complessivo a ciascuno essi spettante 6) risultati bilancio degli ultimi tre esercizi finanziari 7) incarichi amministratore della società e relativo trattamento economico complessivo 8) Dichiarazione sulla insussistenza una delle cause inconferibilità dell'incarico 9) Dichiarazione sulla insussistenza una delle cause incompatibilità al conferimento dell'incarico ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) ) rt. 22, c. 3, d.lgs. n. Collegamento con i siti istituzionali delle società partecipate nei quali sono i dati relativi ai componenti degli organi inrizzo politico e ai soggetti titolari incarichi rigenziali, collaborazione o consulenza ) rt. 22, c. 1, lett. c), d.lgs. n. Elenco degli enti ritto privato, comunque denominati, in controllo dell'amministrazione, con l'incazione delle funzioni attribuite e delle attività svolte in favore dell'amministrazione o delle attività servizio pubblico affidate ) non esiste la fattispecie

6 llegato 1 Data compilazione 30/01/2015 (Tipologie Enti ritto privato in controllo pubblico mbito soggettivo (ve foglio 3 "mbito rt. 22, c. 2, d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. rt. 20, c. 3, d.lgs. n. LLEG 1 LL DELIBER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIO L 31/12/2014 Enti ritto privato controllati Per ciascuno degli enti: 1) ragione sociale 2) misura dell'eventuale partecipazione dell'amministrazione 3) durata dell'impegno 4) onere complessivo a qualsiasi titolo gravante per l'anno sul bilancio dell'amministrazione 5) numero dei rappresentanti dell'amministrazione negli organi governo e trattamento economico complessivo a ciascuno essi spettante 6) risultati bilancio degli ultimi tre esercizi finanziari 7) incarichi amministratore dell'ente e relativo trattamento economico complessivo 8) Dichiarazione sulla insussistenza una delle cause inconferibilità dell'incarico 9) Dichiarazione sulla insussistenza una delle cause incompatibilità al conferimento dell'incarico Tempo ione/ ggiornamento PUBBLICZIO è nella "mministrazion istituziona Z DEL CONTENU TEZZ O GLI GGIORN MEN PERTU R FORM ) ) ) ) ) ) ) ) ) Rappresentazion e grafica rt. 22, c. 3, d.lgs. n. rt. 22, c. 1, lett. d), d.lgs. n. Rappresentazione grafica Collegamento con i siti istituzionali degli enti ritto privato controllati nei quali sono i dati relativi ai componenti degli organi inrizzo politico e ai soggetti titolari incarichi rigenziali, collaborazione o consulenza Una o più rappresentazioni grafiche che evidenziano i rapporti tra l'amministrazione e gli enti pubblici vigilati, le società partecipate, gli enti ritto privato controllati ) ) Informazioni da pubblicare per ogni singola procedura: Coce Identificativo Gara (CIG) rt. 1, c. 32, l. n. art. 3 del VCP n. Struttura proponente rt. 1, c. 32, l. n. rt. 3, delib. VCP n. rt. 3, delib. VCP n. Oggetto del bando Procedura scelta del contraente

7 llegato 1 Data compilazione 30/01/2015 (Tipologie mbito soggettivo (ve foglio 3 "mbito rt. 1, c. 32, l. n. rt. 3, delib. VCP n. LLEG 1 LL DELIBER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIO L 31/12/2014 Elenco degli operatori invitati a presentare offerte/numero offerenti che hanno partecipato al procemento Tempo ione/ ggiornamento PUBBLICZIO è nella "mministrazion istituziona Z DEL CONTENU TEZZ O GLI GGIORN MEN PERTU R FORM Ban gara e contratti rt. 1, c. 32, l. n. rt. 3, delib. VCP n. rt. 1, c. 32, l. n. rt. 3, delib. VCP n. rt. 1, c. 32, l. n. rt. 3, delib. VCP n. rt. 1, c. 32, l. n. rt. 3, delib. VCP n. ggiucatario Importo aggiucazione Tempi completamento dell'opera servizio o fornitura Importo delle somme liquidate rt. 1, c. 32, l. n. rt. 3, delib. VCP n. Da pubblicare secondo le "Specifiche tecniche per la ione dei dati ai sensi dell'art. 1, comma 32, della Legge n. ", adottate con Comunicato del Presidente della soppressa VCP del 22 maggio 2013 Tabelle riassuntive rese liberamente scaricabili in un gitale standard aperto con sui contratti relative all'anno precedente (nello specifico: Coce Identificativo Gara (CIG), struttura proponente, oggetto del bando, procedura scelta del contraente, procedura scelta del contraente, elenco degli operatori invitati a presentare offerte/numero offerenti che hanno partecipato al procemento, aggiucatario, importo aggiucazione, tempi completamento dell'opera servizio o fornitura, importo delle somme liquidate) (art. 1, c. 32, l. n. ) Opere pubbliche D (Ministeri e Regioni) rt. 38, c. 1, d.lgs. n. rt. 38, c. 1, d.lgs. n. rt. 38, c. 1, d.lgs. n. rt. 38, c. 1, d.lgs. n. rt. 38, c. 1, d.lgs. n. Documenti programmazione Linee guida per la valutazione Relazioni annuali ltri Nuclei valutazione e verifica degli investimenti pubblici (art. 1, l. n. 144/1999) Documenti programmazione, anche pluriennale, delle opere pubbliche competenza dell'amministrazione Linee guida per la valutazione degli investimenti Relazioni annuali Ogni altro documento presposto nell'ambito della valutazione, ivi inclusi i pareri dei valutatori che si scostino dalle scelte delle amministrazioni e gli esiti delle valutazioni ex post che si scostino dalle valutazioni ex ante Informazioni relative ai Nuclei valutazione e verifica degli investimenti pubblici, incluse le funzioni e i compiti specifici ad essi attribuiti, le procedure e i criteri inviduazione dei componenti e i loro nominativi (obbligo previsto per le amministrazioni centrali e regionali) ) ) ) ) )

8 llegato 1 Data compilazione 30/01/2015 (Tipologie mbito soggettivo (ve foglio 3 "mbito LLEG 1 LL DELIBER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIO L 31/12/2014 Tempo ione/ ggiornamento PUBBLICZIO è nella "mministrazion istituziona Z DEL CONTENU TEZZ O GLI GGIORN MEN PERTU R FORM rt. 1, c. 8, l.n. Piano triennale prevenzione della corruzione Piano triennale prevenzione della corruzione rt. 43, c. 1, d.lgs. n. Responsabile della prevenzione della corruzione Responsabile della prevenzione della corruzione ltri contenuti - Corruzione delib. CiVIT n. 105/2010 e 2/2012 rt. 1, c. 14, l. n. Responsabile della trasparenza Relazione del responsabile della corruzione Responsabile della trasparenza (laddove iverso dal Responsabile della prevenzione della corruzione) Relazione del responsabile della prevenzione della corruzione recante i risultati dell attività svolta (entro il 15 cembre ogni anno) (ex art. 1, c. 14, L. n. ) rt. 1, c. 3, l. n. tti adeguamento a provvementi CiVIT tti adottati in ottemperanza a provvementi della CiVIT in materia vigilanza e controllo nell'anticorruzione rt. 18, c. 5, d.lgs. n. tti accertamento delle violazioni tti accertamento delle violazioni delle sposizioni cui al d.lgs. n. ltri contenuti - ccesso civico rt. 5, c. 1, d.lgs. n. ccesso civico Nome del Responsabile della trasparenza cui è presentata la richiesta accesso civico, nonchè modalità per l'esercizio tale ritto, con incazione dei recapiti telefonici e delle caselle posta elettronica istituzionale rt. 5, c. 4, d.lgs. n. Nome del titolare del potere sostitutivo, attivabile nei casi ritardo o mancata risposta, con incazione dei recapiti telefonici e delle caselle posta elettronica istituzionale

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica mministrazione BEDOLLO 31/1/215 LLEGTO 1 LL DELIBER. 148/214- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/214 livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie di dati) mbito soggettivo (vedi

Dettagli

Il dato è pubblicato nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale? (da 0 a 2) Tempo di pubblicazione/ Aggiornamento.

Il dato è pubblicato nella sezione Amministrazione trasparente del sito istituzionale? (da 0 a 2) Tempo di pubblicazione/ Aggiornamento. llegato 1 mministrazione "Comune di Cervaro" Data di compilazione "28/01/15" COMPLETEZZ COMPLETEZZ DEL LLEGTO 1 LL DELIER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2014 PULICZIONE RISPETTO GLI GGIORNMENTO

Dettagli

SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE

SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE sottosezione del singolo obbligo Contenuti dell'obbligo Aggiornamento Disposizioni generali Attestazioni OIV o struttura analoga Art. 14, c. 4, lett. g), 150/2009 Attestazioni OIV o struttura analoga Attestazione

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2013

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2013 llegato 1 mministrazione.t.e.r. DI MTER Data di compilazione 31/01/2014 LLEGTO 1 LL DELIBER. 77/2013- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2013 PUBBLICZIONE COMPLETEZZ DEL CONTENUTO livello 1 (Macrofamiglie) 2

Dettagli

AMBITO SOGGETTIVO DI APPLICAZIONE DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE PER CIO CHE CONCERNE GLI ENTI DI DIRTTO PRIVATO COMUNQUE DENOMINATI IN CONTROLLO

AMBITO SOGGETTIVO DI APPLICAZIONE DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE PER CIO CHE CONCERNE GLI ENTI DI DIRTTO PRIVATO COMUNQUE DENOMINATI IN CONTROLLO AMBITO SOGGETTIVO DI APPLICAZIONE DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE PER CIO CHE CONCERNE GLI ENTI DI DIRTTO PRIVATO COMUNQUE DENOMINATI IN CONTROLLO PUBBLICO, IVI INCLUSE LE FONDAZIONI Art. 14, c. 1, lett.

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2013

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2013 llegato 1 CISP Comuni Collegno e Grugliasco 27/01/14 LLEGTO 1 LL DELIBER. 77/2013- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2013 Denominazione sottosezione livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL27.03.2014

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 77/2013- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL27.03.2014 mministrazione "COMUNE DI ERCOLNO" Data di compilazione 27/03/2014 LLEGTO 1 LL DELIBER. 77/2013- GRIGLI DI RILEVZIONE L27.03.2014 PUBBLICZIONE COMPLETEZZ DEL CONTENUTO COMPLETEZZ RISPETTO GLI UFFICI Denominazione

Dettagli

PUBBLICAZIONE. Il dato è pubblicato nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale? (da 0 a 2)

PUBBLICAZIONE. Il dato è pubblicato nella sezione Amministrazione trasparente del sito istituzionale? (da 0 a 2) llegato 1 genzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca 30/01/2014 LLEGTO 1 LL DELIBER. 77/2013- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2013 PUBBLICZIONE COMPLETEZZ DEL CONTENUTO COMPLETEZZ

Dettagli

ALLEGATO AL PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E DELL'INTEGRITA' 2015-2017

ALLEGATO AL PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E DELL'INTEGRITA' 2015-2017 2 livello Disposizioni generali Attestazioni OIV o struttura analoga U Art. 14, c. 4, lett. g), 150/2009 Attestazioni OIV o struttura analoga Attestazione dell'oiv o di altra struttura analoga nell'assolvimento

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Denominazione sotto-sezione livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Denominazione sotto-sezione livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sottosezione 2 livello (Tipologie

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI DELL'EMILIA ROMAGNA

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI DELL'EMILIA ROMAGNA ORDINE ASSISTENTI SOCIALI DELL'EMILIA ROMAGNA SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE - PIANIFICAZIONE Macrofamiglie Tipologie di dati Riferimento normativo Denominazione

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Errata corrige (settembre 2013)

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Errata corrige (settembre 2013) LLEGTO 1) SEZIONE "MMINISTRZIONE TRSPRENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICZIONE VIGENTI mbito Denominazione del singolo obbligo Contenuti dell'obbligo ggiornamento Programma per la e l'integrità rt.

Dettagli

TABELLA A - SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI

TABELLA A - SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI (Tipologie d) Programma per la e l'integrità Atti generali Disposizioni generali Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. 33/2013 Art. 12, c. 1, d.lgs. n. 33/2013 Art. 12, c. 2, d.lgs. n. 33/2013 Programma per

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI LLEGTO 1) SEZIONE "MMINISTRZIONE TRSPRENTE" - ELENCO DEGLI OLIGHI DI PULICZIONE VIGENTI sottosezione mbito del singolo obbligo Contenuti dell'obbligo ggiornamento Programma per la Trasparenza e l'integrità

Dettagli

Programma triennale per la Trasparenza e l integrità 2015-2017

Programma triennale per la Trasparenza e l integrità 2015-2017 Programma triennale per la Trasparenza e l integrità 2015-2017 Dicembre 2014 1 Sommario Introduzione... 3 L applicazione del d.lgs. alle Fondazioni universitarie... 3 L adozione di un Programma triennale

Dettagli

SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - INFORMAZIONI DA PUBBLICARE (dati obbligatori e ulteriori)

SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - INFORMAZIONI DA PUBBLICARE (dati obbligatori e ulteriori) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - INFORMAZIONI DA PUBBLICARE (dati obbligatori e ulteriori) Denominazione sotto-sezione 1 livello Denominazione sotto-sezione 2 livello Riferimento normativo Denominazione

Dettagli

D. LGS. N.33/2013: ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI DENOMINAZIONE SOTTO-SEZIONE LIVELLO 1 (macrofamiglia) DISPOSIZIONI GENERALI

D. LGS. N.33/2013: ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI DENOMINAZIONE SOTTO-SEZIONE LIVELLO 1 (macrofamiglia) DISPOSIZIONI GENERALI Delibera 2015/0000003 del 28/01/2015 (Allegato) Pagina 1 di 32 D. LGS. N.: ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI DISPOSIZIONI GENERALI Atti generali SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI, VANTAGGI

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Errata corrige (settembre 2013)

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Errata corrige (settembre 2013) LLEGTO 1) SEZIONE MMINISTRZIONE TRSPRENTE - ELENCO DEGLI OLIGHI DI PULICZIONE VIGENTI mbito Denominazione del singolo obbligo Contenuti dell'obbligo ggiornamento Programma per la Trasparenza e l'integrità

Dettagli

ALLEGATO 2) - Obiettivo: ATTUAZIONE DEL D.LGS. 33/2013 - Tempi di realizzazione: 2014/2016

ALLEGATO 2) - Obiettivo: ATTUAZIONE DEL D.LGS. 33/2013 - Tempi di realizzazione: 2014/2016 LLEGO 2) - Obiettivo: UZIONE DEL D.LGS. - empi di realizzazione: 2014/2016 mbito del singolo obbligo Periodicità ggiornamento Programma per la rasparenza e l'integrità rt. 10, c. 8, lett. a), Programma

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Errata corrige (settembre 2013)

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Errata corrige (settembre 2013) LLEGTO 1) SEZIONE "MMINISTRZIONE TRSPRENTE" - ELENCO DEGLI OLIGHI DI PULICZIONE VIGENTI mbito del singolo obbligo Contenuti dell'obbligo Responsabile della redazione ggiornamento pubblicazione Programma

Dettagli

ALLEGATO 2) Obiettivo: ATTUAZIONE DEL D.LGS. 33/2013 Tempi di realizzazione: 2014/2016

ALLEGATO 2) Obiettivo: ATTUAZIONE DEL D.LGS. 33/2013 Tempi di realizzazione: 2014/2016 LLEGTO 2) Obiettivo: TTUZIONE DEL D.LGS. Tempi di realizzazione: 2014/2016 mbito del singolo obbligo Programma per la Trasparenza e l'integrità rt. 10, c. 8, lett. a), Programma per la Trasparenza e l'integrità

Dettagli

Tabella per la pubblicazione dei dati previsti dall All. 1 della Delibera A.N.AC. 50/2013

Tabella per la pubblicazione dei dati previsti dall All. 1 della Delibera A.N.AC. 50/2013 Organizzazione - Organi di indirizzo politico-amministrativo - Organi di indirizzo politico-amministrativo Nome / Cognome Curricula (art. 14, c. 1, lett. b), D. Lgs. n. Compensi di qualsiasi natura connessi

Dettagli

ELENCO OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE D.lgs 33/2013

ELENCO OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE D.lgs 33/2013 ELENCO OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE D.lgs Denominazio Disposizioni generali Programma per la Trasparenza e l'integrità Attestazioni OIV o struttura analoga Atti generali Oneri informativi per cittadini e

Dettagli

COMUNE DI CASALGRANDE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI CASALGRANDE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI CASALGRANDE PROVINCIA DI REGGIO EMILIA DURATA DELL OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE (art.8, c.3): I, le informazioni e i documenti oggetto obbligatoria sono pubblicati per un periodo 5 anni, decorrenti

Dettagli

ONLINE l'integrità d.lgs. 33/2013) Riferimenti normativi su organizzazione e attività. Atti amministrativi generali

ONLINE l'integrità d.lgs. 33/2013) Riferimenti normativi su organizzazione e attività. Atti amministrativi generali Disposizioni generali SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE - PIANIFICAZIONE Macrofamiglie Tipologie di dati Riferimento normativo Denominazione del singolo obbligo

Dettagli

ALLEGATO 1 BIS) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI (v.sett. 2013)

ALLEGATO 1 BIS) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI (v.sett. 2013) ALLEGAO 1 IS) SEZIONE "AMMINISRAZIONE RASPARENE" - ELENCO DEGLI OLIGHI DI PULICAZIONE VIGENI (v.sett. 2013) sotto-sezione del singolo Disposizioni generali Attestazioni OIV o struttura analoga U Art. 14,

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l'integrità. Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. 33/2013

Programma per la Trasparenza e l'integrità. Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. 33/2013 Programma per la Trasparenza e l'integrità Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. Programma per la Trasparenza e l'integrità Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo stato di attuazione

Dettagli

TEMPI DI AGGIORNAMENTO DEI DATI PRESENTI NELLE SEZIONI DI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

TEMPI DI AGGIORNAMENTO DEI DATI PRESENTI NELLE SEZIONI DI AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE sottosezione del singolo obbligo Contenuti dell'obbligo Aggiornamento Art. 10, c. 8, Programma per la lett. a), Trasparenza e l'integrità Programma per la Trasparenza e l'integrità Programma triennale

Dettagli

ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI (Allegato 1 - delibera CIVIT n.50/2013)

ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI (Allegato 1 - delibera CIVIT n.50/2013) degli obblighi di pubblicazione ex d.lgs.n. sottosezione Riferimento normativo del singolo obbligo Contenuti dell'obbligo Aggiornamento Programma per la Trasparenza e l'integrità Art. 10, c. 8, lett. a),

Dettagli

Allegato al Piano per la trasparenza e l integrità Categorie di dati ed informazioni da pubblicare

Allegato al Piano per la trasparenza e l integrità Categorie di dati ed informazioni da pubblicare 1 Allegato al Piano per la trasparenza e l integrità Categorie di dati ed informazioni da pubblicare 2 Denominazione sotto-sezione 1 livello (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016. L. 190/2012, D.Lgs. 33/2013, Delibera CiVIT (ANAC) 50/2013

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016. L. 190/2012, D.Lgs. 33/2013, Delibera CiVIT (ANAC) 50/2013 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014-2016 L. 190/2012, D.Lgs., Delibera CiVIT (ANAC) 50/2013 Predisposto dal responsabile per la trasparenza, con il supporto del gruppo di lavoro costituito

Dettagli

ELENCO DATI SOGGETTI A PUBBLICAZIONE - SORGEA S.R.L.

ELENCO DATI SOGGETTI A PUBBLICAZIONE - SORGEA S.R.L. sottosezione Programma per la Trasparenza e l'integrità Art. 10, c. 8, lett. a), d.lgs. n. Programma per la Trasparenza e l'integrità Ogni amministrazione ha l' di pubblicare sul proprio sito istituzionale

Dettagli

ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI (Allegato 1 - delibera CIVIT n.50/2013)

ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI (Allegato 1 - delibera CIVIT n.50/2013) degli obblighi pubblicazione ex d.lgs.n. Disposizioni generali Programma per la Trasparenza e l'integrità Atti generali Riferimento normativo Denominazione del singolo obbligo Contenuti dell'obbligo Aggiornamento

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (2015/2017)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (2015/2017) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA (2015/2017) PTTI ASL ROMA D 2015-2017 aggiornato al 01/2015 1 Indice Premessa... 3 1. INTRODUZIONE: ORGANIZZAZIONI E FUNZIONI DELL AMMINISTRAZIONE...

Dettagli

Presente. Da implementare ed aggiornare annualmente insieme al piano anticorruzione Presente. Da implementare nei termini previsti dall' ANAC

Presente. Da implementare ed aggiornare annualmente insieme al piano anticorruzione Presente. Da implementare nei termini previsti dall' ANAC Tabella A allegata al programma della trasparenza 2015/2017 La tabella del presente programma per la trasparenza riporta lo schema della sezione Amministrazione Trasparente appositamente presposta sul

Dettagli

COMI. Direzione Affari Generali e Supporto Organi

COMI. Direzione Affari Generali e Supporto Organi COMI Direzione Affari Generali e Supporto Organi Regolamento per la trasparenza e pubblicità della situazione personale, reddituale e patrimoniale dei titolari di cariche elettive del Comune di Venezia,

Dettagli

ALLEGATO 1 PROGRAMMA TRIENNALE DI TRASPARENZA E INTEGRITA' DELL'AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME SERCHIO - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI

ALLEGATO 1 PROGRAMMA TRIENNALE DI TRASPARENZA E INTEGRITA' DELL'AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME SERCHIO - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI ALLEGATO 1 PROGRAMMA TRIENNALE DI TRASPARENZA E INTEGRITA' DELL'AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME SERCHIO - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Denominazione sottosezione Programma per la Trasparenza

Dettagli

ELENCO OBBLIGHI PUBBLICAZIONE sul SITO ACI

ELENCO OBBLIGHI PUBBLICAZIONE sul SITO ACI ELENCO OBBLIGHI PUBBLICAZIONE sul SITO ACI SOTTOSEZIONE 1 SOTTOSEZIONE 2 CONTENUTO STRUTTURA COMPETENTE AGGIORNAMENTO Pubblicazione del Programma triennale per la Programma per la trasparenza e l'integrità

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO

REGOLAMENTO SULLA TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO CITTÀ DI LERICI REGOLAMENTO SULLA TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO REGOLAMENTO SULLA TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE

Dettagli

PIANO TRASPARENZA 2014-2015-2016. Responsabile. Decorrenza pubblicazione. caricamento sul sito. Responsabile CED Maritan G.

PIANO TRASPARENZA 2014-2015-2016. Responsabile. Decorrenza pubblicazione. caricamento sul sito. Responsabile CED Maritan G. DISPOSIZIONI GENERALI Programma per la trasparenza e l'integrità Atti Oneri informativi per cittadini e imprese Scadenziario obblighi amministrativi Burocrazia zero art. 10, c. 8, lett a) D.L.gs 33/13

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI AL 08/05/2013 - BOZZA PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI AL 08/05/2013 - BOZZA PER CONSULTAZIONE PUBBLICA LLEGTO 1) SEZIONE "MMINISTRZIONE TRSPRENTE" - ELENCO DEGLI OLIGHI DI PULICZIONE VIGENTI L 08/05/2013 - OZZ PER CONSULTZIONE PULIC Denominazione sotto-sezione livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sottosezione

Dettagli

Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di cariche pubbliche elettive e di governo

Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di cariche pubbliche elettive e di governo UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA Allegato A Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di cariche pubbliche elettive e di governo Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO PROVINCIA DI LECCE PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E DELL INTEGRITA ALLEGATO 1. Contenuti dell obbligo

COMUNE DI CARMIANO PROVINCIA DI LECCE PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E DELL INTEGRITA ALLEGATO 1. Contenuti dell obbligo COMUNE DI CARMIANO PROVINCIA DI LECCE PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E DELL INTEGRITA ALLEGATO 1 Denominazione dell obbligo Atti amministrativi generali Burocrazia Zero Consulenti e collaboratori

Dettagli

Art. 2 - Soggetti interessati, natura e tempistica dei dati patrimoniali

Art. 2 - Soggetti interessati, natura e tempistica dei dati patrimoniali REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICITÀ E TRASPARENZA DEI DATI PATRIMONIALI DEL SINDACO, DEI COMPONENTI DELLA GIUNTA E DEI CONSIGLIERI Art. Riferimenti normativi. Il presente Regolamento

Dettagli

Decreto n. 210.14 prot. 4796 LA RETTRICE

Decreto n. 210.14 prot. 4796 LA RETTRICE Decreto n. 210.14 prot. 4796 LA RETTRICE - Viste le Leggi sull Istruzione Universitaria; - Vista la Legge 6 novembre 2012, n. 190 Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell

Dettagli

Modalità di trasmissione dei dati e. Tempistiche di pubblicazione e di aggiornamento. Contenuti dell'obbligo. di pubblicazione

Modalità di trasmissione dei dati e. Tempistiche di pubblicazione e di aggiornamento. Contenuti dell'obbligo. di pubblicazione L'elenco degli obblighi presente in questo allegato è stato redatto sulla scorta di quanto previsto dall allegato A del e dell'allegato A della Delibera Civit n. 50/2013. Gli obblighi sono da attuarsi

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI Piano per la Trasparenza e l'integrità Allegato 1 ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI (d.lgs. e delibera CiVIT DISPOSIZIONI GENERALI Denominazione livello 2 (tipologie di dati) Riferimento normativo

Dettagli

ALLEGATO 1 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

ALLEGATO 1 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DATI DA PUBBLICARE NORMATIVA DURATA PUBBLICAZIONE PUBBLICAZIONE UFFICIO COMPETENTE RESPONSABILE - DISPOSIZIONI GENERALI - PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Art. 10 c. 8 lett. a), 5 anni

Dettagli

Piano per l ottemperanza agli obblighi di trasparenza e prevenzione della corruzione versione 01

Piano per l ottemperanza agli obblighi di trasparenza e prevenzione della corruzione versione 01 Piano per l ottemperanza agli obblighi di trasparenza e prevenzione della corruzione versione 01 TRASPARENZA La legge 190/2012 ed il decreto legislativo 33/2013 impongono obblighi in materia di trasparenza

Dettagli

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE ALLEGATO a) AL PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2015-2017 - Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n._12_ del 29/01/2015 AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE SOTTOSEZIONE 1 livello sottosezione

Dettagli

Comune di Montecatini Terme (Provincia di Pistoia)

Comune di Montecatini Terme (Provincia di Pistoia) Comune di Montecatini Terme (Provincia di Pistoia) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA SANZIONATORIA IN CASO DI VIOLAZIONE DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE DEI COMPONENTI DEGLI ORGANI DI INDIRIZZO POLITICO E

Dettagli

ALLEGATO 2 DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ

ALLEGATO 2 DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ ALLEGATO 2 DEL PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ Programma per la Trasparenza e l'integrità Art. 10 Programma per la trasparenza e l'integrità. 5 anni Annuale Art. 12 Riferimenti normativi

Dettagli

TABELLA A: COMUNE DI CALENZANO - OBBLIGHI DI TRASPARENZA E PUBBLICAZIONE EX D.LGS.33/2013 E INDIVIDUAZIONE COMPETENZE

TABELLA A: COMUNE DI CALENZANO - OBBLIGHI DI TRASPARENZA E PUBBLICAZIONE EX D.LGS.33/2013 E INDIVIDUAZIONE COMPETENZE TABELLA A: COMUNE DI CALENZANO - OBBLIGHI DI TRASPARENZA E PUBBLICAZIONE EX D.LGS. E sottosezione del singolo obbligo Contenuti dell'obbligo Aggiornamento Artt. 10, c.8, lett. a), 43 e 47 d.lgs. Programma

Dettagli

per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di cariche pubbliche elettive e di governo

per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di cariche pubbliche elettive e di governo COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di cariche pubbliche elettive e di governo Regolamento per la pubblicità e la trasparenza

Dettagli

Comune di Novedrate obblighi di trasparenza Allegato A al Piano Triennale della Trasparenza. CONTENUTI (documenti da pubblicare)

Comune di Novedrate obblighi di trasparenza Allegato A al Piano Triennale della Trasparenza. CONTENUTI (documenti da pubblicare) Comune di Novedrate obblighi di trasparenza Allegato A al Piano Triennale della Trasparenza SEZIONE Amministrazione trasparente Disposizioni generali SOTTOSEZIONE Programma per la trasparenza e 'integrità

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Errata corrige (settembre 2013)

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Errata corrige (settembre 2013) Contenuti dell' Aggiornamento Referente Art. 10, c. 8, Programma per la lett. a), Trasparenza e l'integrità Programma per la Trasparenza e l'integrità Programma triennale per la trasparenza e l'integrità

Dettagli

Elenco categorie di dati soggetti a pubblicazione. Pubblicato Programma 2013-2015

Elenco categorie di dati soggetti a pubblicazione. Pubblicato Programma 2013-2015 3 Programma per la Trasparenza e l'integrità Art. 0, c. 8, lett. Programma per la Trasparenza e l'integrità Direzione Affari Generali e Supporto Organi Settore Affari Generali e Trasparenza Programma 203-205

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento per la pubblicità della situazione patrimoniale degli Amministratori comunali.

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento per la pubblicità della situazione patrimoniale degli Amministratori comunali. CITTÀ DI FOLIGNO Regolamento per la pubblicità della situazione patrimoniale degli Amministratori comunali. Approvato con D.C.C. n. 17 del 21/01/1993 Modificato con D.C.C. n. 33 del 24/07/2013 Art. 1 -

Dettagli

ALLEGATO 1) SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI

ALLEGATO 1) SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Programma per la art.10, c.8, lett. a) d.lgs Trasparenza e l'integrità Programma triennale per la trasparenza e l'integrità (art. 10, c. 1, d.lgs. n. Disposizioni generali Organizzazione Atti generali

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI OBBLIGHI DI PUBBLICITÀ, TRASPARENZA E DIFFUSIONE DI INFORMAZIONI RI- GUARDANTI GLI AMMINISTRATORI COMUNALI

REGOLAMENTO SUGLI OBBLIGHI DI PUBBLICITÀ, TRASPARENZA E DIFFUSIONE DI INFORMAZIONI RI- GUARDANTI GLI AMMINISTRATORI COMUNALI Comune di Borgo San Lorenzo (Firenze) Ufficio del Segretario comunale R REGOLAMENTO SUGLI OBBLIGHI DI PUBBLICITÀ, TRASPARENZA E DIFFUSIONE DI INFORMAZIONI RI- GUARDANTI GLI AMMINISTRATORI COMUNALI [In

Dettagli

ASL CN2 Tabella - Sezione "Amministrazione trasparente" e relativi contenuti Allegato 3

ASL CN2 Tabella - Sezione Amministrazione trasparente e relativi contenuti Allegato 3 ASL CN2 Tabella - Sezione " trasparente" e relativi contenuti Allegato 3 Programma per la e l'integrità Adozione, aggiornamento, monitoraggio e pubblicazione sul sito dell'ente del Programma triennale

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria

Città di Tortona Provincia di Alessandria Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITÀ E LA TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO DEL COMUNE DI TORTONA Approvato con

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ DELL'ISTITUTO ANNI 2014-2015-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ DELL'ISTITUTO ANNI 2014-2015-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ PROGRMM TRIENNLE PER L TRSPRENZ E INTEGRITÀ PROGRMM TRIENNLE PER L TRSPRENZ E INTEGRITÀ DELL'ISTITUTO NNI 2014-2015-2016 Pagina pag. 1 di 31-20/01/2014 - documento realizzato con il supporto di Microtech

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO. (Provincia di Chieti)

COMUNE DI LANCIANO. (Provincia di Chieti) COMUNE DI LANCIANO (Provincia di Chieti) REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA' E TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE REDDITUALE E PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO DEL COMUNE DI LANCIANO Approvato

Dettagli

Linee guida agli enti controllati e partecipati dal Comune di Torino in merito agli obblighi di trasparenza (D. Lgs. 33/2013)

Linee guida agli enti controllati e partecipati dal Comune di Torino in merito agli obblighi di trasparenza (D. Lgs. 33/2013) Linee guida agli enti controllati e partecipati dal Comune di Torino in merito agli obblighi di trasparenza (D. Lgs. 33/2013) Quadro normativo Il D.L. 90/2014, convertito in L. 114/2014 (art. 24 bis) ha

Dettagli

Tempistica di aggiornamento. Annuale e in relazione a delibere CiVIT. Tempestivo. Pubblicazione tempestiva. dell atto Entro 3 mesi dall adozione

Tempistica di aggiornamento. Annuale e in relazione a delibere CiVIT. Tempestivo. Pubblicazione tempestiva. dell atto Entro 3 mesi dall adozione Centro di Riferimento Oncologico obblighi di pubblicazione : situazione al 31.12.2013 data di svolgimento della rilevazione: 24.01.2014 modalità seguite per la rilevazione: verifica sul sito istituzionale

Dettagli

COMUNE DI VIZZINI PROVINCIA DI CATANIA PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E L INTEGRITA' 2015-2017. ( D.Lgs. 14 marzo 2013, n.

COMUNE DI VIZZINI PROVINCIA DI CATANIA PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E L INTEGRITA' 2015-2017. ( D.Lgs. 14 marzo 2013, n. COMUNE DI VIZZINI PROVINCIA DI CATANIA PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E L INTEGRITA' 2015-2017 ( D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33) Approvato con delibera di Giunta Comunale n. 74 del 07/11/2014 PREMESSA

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2015-2017 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2015-2017 Redatto dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza dr. Piero Canino (I aggiornamento) INDICE 1. Introduzione

Dettagli

STRUTTURA DELLA SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE SUI SITI ISTITUZIONALI DEGLI ENTI LOCALI

STRUTTURA DELLA SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE SUI SITI ISTITUZIONALI DEGLI ENTI LOCALI STRUTTURA DELLA SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE SUI SITI ISTITUZIONALI DEGLI ENTI LOCALI La sezione dei siti istituzionali denominata "Amministrazione trasparente" deve essere organizzata in sotto-sezioni

Dettagli

SEGRETARIO GENERALE (980) DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2013-980.0.0.-2

SEGRETARIO GENERALE (980) DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2013-980.0.0.-2 SEGRETARIO GENERALE (980) DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2013-980.0.0.-2 L'anno 2013 il giorno 06 del mese di Agosto il sottoscritto Del Regno Vincenzo in qualità di Segretario Generale Responsabile della

Dettagli

OPERA PIA CASA DI RIPOSO "S. VINCENZO DE' PAOLI" - VIZZINI -

OPERA PIA CASA DI RIPOSO S. VINCENZO DE' PAOLI - VIZZINI - OPERA PIA CASA DI RIPOSO "S. VINCENZO DE' PAOLI" - VIZZINI - (Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza Programma Triennale per la Trasparenza e l'integrità (PTTI) 2015-2017 Il presente Programma

Dettagli

Modificato con deliberazione C.C. n. 92 del 10.09.2015 I N D I C E

Modificato con deliberazione C.C. n. 92 del 10.09.2015 I N D I C E Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici e per la disciplina del procedimento sanzionatorio per la applicazione delle sanzioni specifiche

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano UFFICIO TRASPARENZA

COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano UFFICIO TRASPARENZA COMUNE DI VILLACIDRO Provincia del Medio Campidano UFFICIO TRASPARENZA Villacidro, 30.07.2014 Oggetto: Stato di attuazione del Programma per la Trasparenza 2014-2016. 1 semestre 2014. Verifica e aggiornamento

Dettagli

COMUNE DI BAGNACAVALLO (PROVINCIA DI RAVENNA) REGOLAMENTO

COMUNE DI BAGNACAVALLO (PROVINCIA DI RAVENNA) REGOLAMENTO COMUNE DI BAGNACAVALLO (PROVINCIA DI RAVENNA) REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA E TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE REDDITUALE E PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO Approvato con atto del

Dettagli

COMUNE DI VIAREGGIO Provincia di Lucca

COMUNE DI VIAREGGIO Provincia di Lucca COMUNE DI VIAREGGIO Provincia di Lucca REGOLAMENTO PER LA TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE (ex art. 14 d.lgs. 14 marzo 2013 n. 33) approvato dal Commissario Prefettizio con deliberazione n. 75_

Dettagli

Capo I Definizioni e principi generali. Articolo 1 (Definizioni)

Capo I Definizioni e principi generali. Articolo 1 (Definizioni) Allegato A REGOLAMENTO SUGLI OBBLIGHI DI PUBBLICITÀ, TRASPARENZA E DIFFUSIONE DI INFORMAZIONI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO Capo I Definizioni e principi generali Articolo

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' DELL'AZIENDA USL 12 DI VIAREGGIO ANNI 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' DELL'AZIENDA USL 12 DI VIAREGGIO ANNI 2014-2016 Introduzione PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' DELL'AZIENDA USL 12 DI VIAREGGIO ANNI 2014-2016 La trasparenza è intesa come accessibilità totale alle informazioni concernenti ogni aspetto

Dettagli

Denominazione del singolo obbligo (1) Programma per la Trasparenza e l'integrità

Denominazione del singolo obbligo (1) Programma per la Trasparenza e l'integrità Tabella allegata al Piano Triennale per la Trasparenza e l Integrità SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Macrofamiglie Tipologie Programma per la Trasparenza

Dettagli

Delibera Consiglio Direttivo n 100 del 23 febbraio 2015

Delibera Consiglio Direttivo n 100 del 23 febbraio 2015 Regolamento recante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e prevenzione della corruzione del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Bologna ai sensi dell art. 2, comma 2-bis del D.L. 31 agosto

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA TRASPARENZA PUBBLICA DEI COMPONENTI DEGLI ORGANI DI INDIRIZZO POLITICO, ELETTIVI E NON ELETTIVI DEL COMUNE. Art.

REGOLAMENTO SULLA TRASPARENZA PUBBLICA DEI COMPONENTI DEGLI ORGANI DI INDIRIZZO POLITICO, ELETTIVI E NON ELETTIVI DEL COMUNE. Art. REGOLAMENTO SULLA TRASPARENZA PUBBLICA DEI COMPONENTI DEGLI ORGANI DI INDIRIZZO POLITICO, ELETTIVI E NON ELETTIVI DEL COMUNE Art. 1 1. Ai fini del presente regolamento, per componenti di organi di indirizzo

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013-2016 DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013-2016 DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 203-206 DELLA REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Tzu-Lu chiese a Confucio Se il duca di Wei ti chiamasse per amministrare il tuo paese, quale sarebbe

Dettagli

ART 13 obblighi di pubblicazione concernenti l organizzazione delle pubbliche amministrazioni

ART 13 obblighi di pubblicazione concernenti l organizzazione delle pubbliche amministrazioni ART 13 obblighi di pubblicazione concernenti l organizzazione delle pubbliche amministrazioni Obbligo generale di pubblicare informazioni e dati sull organizzazione dell ente corredati con documenti anche

Dettagli

Comune di Montemurlo (Provincia di Prato)

Comune di Montemurlo (Provincia di Prato) Comune di Montemurlo (Provincia di Prato) REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA E TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE REDDITUALE E PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO DEL COMUNE DI MONTEMURLO Approvato

Dettagli

Art. 4 (Dichiarazione iniziale dei titolari di carica politica)

Art. 4 (Dichiarazione iniziale dei titolari di carica politica) REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA E TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO DEL COMUNE DI CAMPOBASSO. (Art. 14 Dlgs. N. 33/2013) Art. 1 (Oggetto) Il presente regolamento

Dettagli

Comune di Tivoli. Elenco obblighi trasparenza Dlgs 33/2013 - Albero trasparenza. Disposizioni generali

Comune di Tivoli. Elenco obblighi trasparenza Dlgs 33/2013 - Albero trasparenza. Disposizioni generali lenco obblighi trasparenza lgs 33/2013 - Albero trasparenza A isposizioni generali B 1 lenco obblighi trasparenza lgs 33/2013 - Albero trasparenza 1 Programma per la Trasparenza e l'integrità Art. 10,

Dettagli

Denominazione del singolo obbligo (1) Programma per la Trasparenza e l'integrità

Denominazione del singolo obbligo (1) Programma per la Trasparenza e l'integrità Tabella 1 allegata al Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità SEZIONE "AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE" - ELENCO DEGLI OBBLIGHI DI PUBBLICAZIONE VIGENTI Macrofamiglie Programma per la Trasparenza

Dettagli

CONTENUTI SPECIFICI IN CARICO ALLA FONDAZIONE CONTENUTI GIA' PUBBLICATI CONTENUTI IN FASE DI ELABORAZIONE

CONTENUTI SPECIFICI IN CARICO ALLA FONDAZIONE CONTENUTI GIA' PUBBLICATI CONTENUTI IN FASE DI ELABORAZIONE Programma per la Trasparenza e l'integrità Atti generali Riferime a Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo Art. 10, c. 8, lett. stato di attuazione a) Riferimenti con i relativi

Dettagli

Tempi di pubblicazione * Aggiorname nto CONTENUTI SPECIFICI IN CARICO ALLA FONDAZIONE

Tempi di pubblicazione * Aggiorname nto CONTENUTI SPECIFICI IN CARICO ALLA FONDAZIONE I MONITORAGGIO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2014-2016 DELLA FONDAZIONE TORINO SMART CITY. Contenuti della sezione "Amministrazione Trasparente" del sito www.torinosmartcity.it

Dettagli

Programma per la Trasparenza e l'integrità. (Cartella) Atti generali (Cartella) Disposizioni generali. (Cartella)

Programma per la Trasparenza e l'integrità. (Cartella) Atti generali (Cartella) Disposizioni generali. (Cartella) 1 Programma per la Trasparenza e l'integrità A) Programma triennale per la trasparenza e l'integrità Art. 10, c. 8, lett. A Art. 1, commi 7 e 14, della legge 190/2012 Segreteria dell'ente A) revisione

Dettagli

Articoli del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33

Articoli del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 Sanzioni per mancata comunicazione dei dati previste dal decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 - Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 8 aprile 2013, n. 39. Capo I. Principi generali

DECRETO LEGISLATIVO 8 aprile 2013, n. 39. Capo I. Principi generali DECRETO LEGISLATIVO 8 aprile 2013, n. 39 Disposizioni in materia di inconferibilita' e incompatibilita' di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA' DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI

REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA' DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI CITTÀ DI CHIERI Città Metropolitana di Torino ATTI UFFICIALI REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA' DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI Approvato con Deliberazione Consiglio Comunale n.

Dettagli

CORDAR s.p.a. Biella Servizi

CORDAR s.p.a. Biella Servizi 1 CORDAR s.p.a. Biella Servizi PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA D.Lgs.14 Marzo2013,n.33 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in seduta 29 Gennaio 2015 2 INDICE Introduzione 3

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DELLA INTEGRITA E TRASPARENZA

PROGRAMMA TRIENNALE DELLA INTEGRITA E TRASPARENZA Determina n 39/2015 Oggetto: Programma triennale dell integrità e trasparenza 2016 2018 Adozione. L Amministratore Unico Preso atto che: La legge 6 novembre 2012 Disposizioni per la prevenzione e la repressione

Dettagli

Articolo 1 Ambito di applicazione. Articolo 2 Obblighi al momento dell assunzione della carica

Articolo 1 Ambito di applicazione. Articolo 2 Obblighi al momento dell assunzione della carica COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO PER LA TRASPARENZA RENZA E LA PUBBLICITA DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI TITOLARI I D INCARICHI POLITICI (Decreto legislativo 14 marzo 2013, n.33 e Legge 5 luglio 1982, n.

Dettagli

INDICE. Art.1... 3. Ambito di applicazione... 3. Art.2... 3. Obblighi al momento dell'assunzione alla carica... 3. Art.3... 3

INDICE. Art.1... 3. Ambito di applicazione... 3. Art.2... 3. Obblighi al momento dell'assunzione alla carica... 3. Art.3... 3 PROVINCIA DI ANCONA REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITÀ DELLA SITUAZIONE PATRIMONIALE DEI CONSIGLIERI PROVINCIALI E DEI TITOLARI DI CARICHE DIRETTIVE DEGLI ENTI SOVVENZIONATI Modificato con deliberazione del

Dettagli

COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (Provincia di Bologna)

COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (Provincia di Bologna) Allegato A) COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO SULLA TRASPARENZA PUBBLICA DEI COMPONENTI DEGLI ORGANI DI INDIRIZZO POLITICO, ELETTIVI E NON ELETTIVI Approvato con deliberazione

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2015 2017 Sezione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e parte integrante del MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE di CUP 2000 S.p.A.

Dettagli