ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DEI PRESTITI INTERNI IN BOOKMARK WEB

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DEI PRESTITI INTERNI IN BOOKMARK WEB"

Transcript

1 ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DEI PRESTITI INTERNI IN BOOKMARK WEB Novembre 2010 INDICE 1. Registrazione di un prestito 1.1. Registrazione del prestito di un testo catalogato 1.2. Registrazione del prestito di un testo non catalogato 1.3. Registrazione di prestiti ad una classe 2. Registrazione delle restituzioni 2.1. Registrazione veloce delle restituzioni 2.2. Registrazione di una restituzioni entrando nella scheda dell utente 2.3. Registrazione di una restituzione tramite Report prestiti 3. Registrazione della proroga di un prestito 4. Controlli sui prestiti 4.1. Impostazione modello Lettere di sollecito prestiti scaduti 4.2. Individuazione prestiti scaduti 4.3. Stampa lettere sollecito prestiti scaduti 4.4. Stampa elenco prestiti scaduti 5. Operazioni da fare quando non si riesce a recuperare un testo dato in prestito 5.1. Nascondere un testo smarrito in OPAC, cioè dalle ricerche 6. Statistiche prestiti 6.1. Statistiche prestiti (prima procedura) 6.2. Statistiche prestiti (seconda procedura) * * * 1. Registrazione di un prestito Si possono registrare i prestiti di testi già catalogati ma anche di testi ancora da catalogare 1.1. Registrazione del prestito di un testo catalogato La procedura da seguire è la seguente: Circolazione > Utenti/prestiti Il programma propone una maschera per individuare l utente. Di solito si cerca solo per cognome, digitando il cognome e cliccando su cerca A questo punto può succedere che il programma individui l utente in quanto già inserito, oppure no. In quest ultimo caso bisogna inserirlo seguendo le istruzioni presenti nel file ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DEGLI UTENTI [PDF] al paragrafo 2. Inserimento degli utenti Alla fine si deve essere alla pagina prestiti e prenotazioni nella quale il programma propone una maschera per individuare il testo che si deve dare in prestito Trattandosi di un testo già catalogato avrà il suo numero d ingresso (per es. 1326) Ingresso/Barcode uguale a 1326 e poi si clicca su cerca Appare una videata con i dati del testo e del prestito già proposti dal programma, in particolare la Data rilascio e la Data scadenza A questo punto basta cliccare sul pulsante presta pag. 1

2 1.2. Registrazione del prestito di un testo non catalogato La procedura da seguire è la stessa di prima, fino a quando il programma propone una maschera per individuare il testo che si deve dare in prestito. Adesso invece di inserire il numero d ingresso che il testo non possiede, si clicca su Presta testo non a catalogo (in basso a sinistra) Si apre una schermata dove si possono utilizzare i seguenti campi: - Titolo (obbligatorio) - Autore (facoltativo) - Editore (facoltativo) - Collocazione (facoltativo) - Ingresso (facoltativo) alla fine si clicca su presta 1.3. Registrazione di prestiti ad una classe Quando si è nella situazione di registrare i prestiti agli allievi di una intera classe allora si diminuiscono di molto i tempi di registrazione se si utilizza la seguente procedura: Circolazione > Utenti/prestiti > Classe (ultima riga) e si sceglie la classe > Appare l elenco degli allievi della classe in ordine alfabetico Si clicca sul nome del primo alunno che ha effettuato un prestito e si segue la procedura del paragrafo 1.1. Registrazione del prestito di un testo catalogato Una volta registrato il prestito di un alunno, si clicca in alto a destra su Elenco utenti e riappare l elenco completo senza dovere impostare una nuova ricerca Notevoli sono i vantaggi per i bibliotecari che gestiscono i prestiti con il programma: - è possibile di fronte ad una ricerca sapere se il testo è disponibile oppure no. In questo caso si conosce quando rientrerà dal prestito - se la ricerca viene effettuata dal bibliotecario entrato nel programma con la sua Username e Password compare anche il nome dell utente che ha in prestito un testo, e pertanto si sa immediatamente a chi richiedere l eventuale restituzione - si possono controllare i prestiti scaduti e stampare elenchi o lettere di sollecito - i prestiti registrati vanno automaticamente nelle statistiche prestiti che periodicamente vengono pubblicate nel sito della Rete 2. Registrazione delle restituzioni La registrazione di una restituzione può avvenire con varie procedure 2.1. Registrazione veloce delle restituzioni Ecco la procedura: Circolazione > Restituzioni Appare una finestra dove si può digitare il numero d ingresso del documento restituito (la data di restituzione è già impostata). Si digita numero d ingresso e si clicca su Cerca Se il numero d ingresso digitato corrisponde a un prestito, il programma registra automaticamente la restituzione (senza più chiedere niente all operatore) e appare una riga con i dati del prestito concluso (utente, testo) Se invece il numero digitato non corrisponde a un prestito, appare la seguente scritta: Non ci sono prestiti attivi con questi parametri pag. 2

3 2.2. Registrazione di una restituzioni entrando nella scheda dell utente Si può chiudere un prestito anche partendo dalla scheda dell utente. Ecco la procedura: Circolazione > Utenti/prestiti > si cerca l utente e si entra nella sua scheda Il programma si posiziona alla pagina prestiti e prenotazioni dove si vedono tutti i prestiti attivi e le prenotazioni dell utente. Si individua il prestito da chiudere, si clicca sul relativo id e alla fine si clicca sul pulsante restituisci Questa è la procedura da utilizzare per chiudere un prestito di un testo non a catalogo 2.3. Registrazione di una restituzione tramite Report prestiti Anche con la seguente procedura si può chiudere un prestito. Circolazione > Report prestiti Appare una maschera tramite la quale si possono individuare sia utenti che testi in prestito Un testo può essere individuato tramite il numero d ingresso oppure il titolo Una volta individuato il testo in prestito appare un elenco con tutti i prestiti (anche quelli chiusi) relativi al testo e nell ultima riga il prestito da chiudere. Basta cliccare su restituisci Anche questa procedura può essere utilizzata per chiudere un prestito di un testo non a catalogo in quanto si può cercare il testo anche per titolo e non solo per numero d ingresso 3. Registrazione della proroga di un prestito Per prorogare un prestito bisogna entrare nella scheda dell utente. Ecco la procedura: Circolazione > Utenti/prestiti > si cerca l utente e si entra nella sua scheda Il programma si posiziona alla pagina prestiti e prenotazioni dove si vedono tutti i prestiti attivi e le prenotazioni dell utente. Si individua il prestito da prorogare, si clicca sul relativo id e alla fine si clicca sul pulsante proroga. La nuova data di scadenza è proposta dal programma, ma volendo si può cambiare 4. Controlli sui prestiti Il programma permette di fare una serie di controlli sulla situazione dei prestiti e di effettuare delle stampe quali l elenco dei prestiti scaduti e le lettere di sollecito. Per stampare le lettere di sollecito è necessario impostare un modello 4.1. Impostazione modello Lettere di sollecito prestiti scaduti Il modello si imposta una sola volta prima della stampa delle lettere. I modelli a disposizione sono tre denominati Lettere di sollecito prestiti scaduti, Lettere di sollecito prestiti scaduti 1 e Lettere di sollecito prestiti scaduti 2 La procedura è la seguente: Amministrazione > Biblioteca > si entra nella propria biblioteca > modelli > Lettere di sollecito prestiti scaduti Si ha a disposizione una finestra dove si inseriscono parole e campi che si vogliono far apparire nelle lettere di sollecito. Ecco un possibile modello: pag. 3

4 #bold center#{logo} Biblioteca dell'istituto Superiore "U. Masotto" Via Marconi, Noventa Vic. Sito: #>120 normal left#noventa Vic., li {data} #>80#Per {utente.cognome} {utente.nome} Classe: {utente.classe} #>0#OGGETTO: Restituzione testi Dai controlli effettuati risulta che sono scaduti i termini dei seguenti prestiti: {prestiti.scaduti} Si prega di restituire i testi sopra elencati al più presto possibile, o di richiedere il loro rinnovo. Cordiali saluti. #>130#Il bibliotecario Dal modello precedente si ottiene la seguente lettera di sollecito: - Le stringhe inserite dentro # # sono dei marcatori. Per es. con il marcatore #bold center# si ottiene che le stringhe siano in grassetto e centrate, mentre le stringhe dopo il marcatore #>120 normal left# avranno il carattere normale, allineate a sinistra e spostate a destra di 120 caratteri - Le parole contenute dentro le parentesi graffe { } sono nomi di campi e nella lettera saranno visualizzati i relativi valori, mentre le parole non contenute dentro le parentesi graffe saranno visualizzate come sono state inserite nel modello pag. 4

5 4.2. Individuazione prestiti scaduti La procedura per individuare i prestiti scaduti è la seguente: Circolazione > Report prestiti Nella finestra Cerca per si sceglie la funzione Scaduto in data come campo di ricerca, poi come operatore relazionale si sceglie minore o uguale a e la data. La data può essere quella del giorno in cui si esegue il controllo oppure una data antecedente Pertanto la ricerca è così impostata: Scaduto in data minore o uguale a 01/11/2010 e alla fine si clicca su cerca Il programma mostra l elenco dei prestiti scaduti che sono su sfondo rosa Il controllo dei prestiti scaduti deve avvenire periodicamente per evitare che passi troppo tempo dalla scadenza di un prestito. Si è visto che è più difficile recuperare il testo di un prestito scaduto da molto tempo. In particolare il controllo deve essere fatto all inizio di ogni anno scolastico 4.3. Stampa lettere sollecito prestiti scaduti Ora ottenuto l elenco dei prestiti scaduti vediamo come stampare le lettere di sollecito. A fine elenco si clicca sul pulsante stampa > come Tipo di stampa si sceglie Lettere di sollecito prestiti scaduti e si clicca sul pulsante continua Appare una finestra dove bisogna impostare i parametri di stampa che sono essere i seguenti: - Ordinamento: Cognome, Nome - dimensioni pagina (mm): larghezza 210, altezza margini (mm): sinistro 10, superiore 10, superiore 10, inferiore 10 - font: courier, size 10 - doppia copia: non mettere la spunta poi si clicca su stampa > dopo che la barra rossa di Status è arrivata al 100% si clicca sul link a destra di Output e appaiono le lettere di sollecito dei prestiti scaduti in un file PDF I valori del parametro margini possono essere modificati per adattare la stampa alla stampante in uso I parametri una volta inseriti la prima volta rimangono memorizzati (collegati a un singolo operatore) Poiché per una lettera di sollecito di solito basta mezzo foglio A4 si consiglia, per risparmiare carta, di procedere come segue: si controlla quante pagine ci sono da stampare (per es. 20), si mette nel vassoio della stampante solo la metà dei fogli da stampare (in questo caso 10 fogli A4), dopo che la stampante ha stampato i primi 10 fogli, si rimettono nel vassoio girandoli e alla fine si tagliano a metà 4.4. Stampa elenco prestiti scaduti Potrebbe essere utile possedere un elenco dei prestiti scaduti magari in alternativa alle lettere di sollecito Ottenuto l elenco dei prestiti scaduti a fine elenco si clicca sul pulsante stampa > come Tipo di stampa si sceglie Elenco prestiti e si clicca sul pulsante continua Appare una finestra dove bisogna impostare i parametri di stampa che sono i seguenti: - Campi: si consiglia di mettere la spunta sui seguenti: Notizia, Utente, Classe, DataScadenza - Ordinamento: Utente - dimensioni pagina (mm): larghezza 210, altezza margini (mm): sinistro 10, superiore 10, superiore 15, inferiore 15 - intestazione: posizione (mm) 10, Prestiti scaduti (in una delle tre posizioni) - piè di pagina: posizione (mm) 10, - font: courier, size 10, sinistra #D (per la data), destra #P (per il numero di pagina) pag. 5

6 poi si clicca su stampa > dopo che la barra rossa di Status è arrivata al 100% si clicca sul link a destra di Output e appare l elenco in un file PDF I valori del parametro margini possono essere modificati per adattare la stampa alla stampante in uso Nel momento in cui vengono scritte queste istruzioni, per un errore del programma che è in fase di risoluzione, invece di apparire il nome della classe appare il relativo codice (Amministrazione > Biblioteche > si entra nella propria biblioteca > Classi) 5. Operazioni da fare quando non si riesce a recuperare un testo dato in prestito Nel momento in cui è certi che non si riesce a recuperare un testo dato in prestito non si può lasciare il prestito aperto ma bisogna attivare le seguenti operazioni - chiudere il prestito - nascondere il testo dall OPAC cioè dalle ricerche 5.1. Nascondere un testo smarrito in OPAC, cioè dalle ricerche Questa procedura deve essere attivata non solo quando un testo non rientra da un prestito ma anche quando risulta smarrito e non si trova più negli scaffali La procedura ha lo scopo che il testo non compaia più in OPAC (cioè nelle ricerche) evitando così che qualcuno, propri utenti o altre biblioteche, lo possa richiedere, con conseguenti disguidi e perdite di tempo La procedura da seguire è diversa a seconda se il testo smarrito si trova nel catalogo ufficiale della Rete (RBSVicenza OnLine) oppure si trova in un vecchio catalogo Testo che si trova nel catalogo ufficiale della Rete(RBSVicenza OnLine) Supponiamo che sia stato smarrito il testo con ingresso Per nasconderlo nell OPAC si segue la seguente procedura: Catalogazione > Testi > Ingresso/Barcode uguale a 1320 > si clicca su cerca > si clicca sul link della colonna Notizia > si entra così in gestione all interno della pagina del testo con ingresso 1320 > si va al campo Scarico, si scrive la data del giorno e in causale si sceglie ammanco / furto > alla fine si clicca sul pulsante aggiorna a fine pagina Dopo questa procedura il programma non visualizzerà più il testo in OPAC (cioè nelle ricerche), mentre il testo e la relativa notizia saranno ancora utilizzabili durante l attività di catalogazione Se successivamente il testo fosse ritrovato basta rifare la procedura precedentemente indicata e svuotare il campo Scarico cancellando la data e scegliendo il vuoto in causale e alla fine cliccando su aggiorna; a questo punto il testo sarà nuovamente visibile in OPAC nel caso di una eventuale ricerca Testo che si trova in un vecchio catalogo Poiché un bibliotecario non può accedere al suo vecchio catalogo basta mandare una all amministratore del sistema e chiedere di rendere invisibile il testo indicando il numero d ingresso, il titolo e la causale 6. Statistiche prestiti Il programma mette a disposizione due procedure per ottenere le statistiche dei prestiti 6.1. Statistiche prestiti (prima procedura) Questa procedura permette in particolare di ottenere informazioni sui testi più letti e sui maggiori lettori Supponiamo di volere queste due informazioni relativamente all anno scolastico 2009/2010: Statistiche > Prestiti Appare una finestra: - Biblioteca: si sceglie la propria biblioteca - Periodo: da 01/09/2009 a 31/08/ Correlazione: non mettere nessuna spunta - Fasce d età: svuotare il campo pag. 6

7 - Altre statistiche: mettere la spunta su più letti e su maggiori lettori poi si clicca su conferma > dopo che la barra rossa di Status è arrivata al 100% si clicca sul link a destra di Output e appaiono i risultati in un file PDF. Nell elenco si vedono per prima cosa i libri più letti con i numeri di prestiti e a seguire i maggiori lettori sempre con il numero di prestiti Con questa procedura cambiando i parametri di ricerca si possono ottenere altre statistiche relative ai prestiti 6.2. Statistiche prestiti (seconda procedura) Con questa procedura si possono ottenere informazioni non solo sui prestiti interni ma anche sui prestiti interbibliotecari cioè da o a biblioteche scolastiche della nostra Rete e biblioteche civiche appartenenti a SBPV. Ecco la procedura consigliata: Statistiche > Annuale Appare una finestra: - Biblioteca: si sceglie la propria biblioteca - Statistiche: mettere la spunta solo su Prestiti, Prestiti nella rete di cooperazione, Prestiti fuori dalla rete di cooperazione - Periodo: da 01/09/2009 a 31/08/ Ubicazione: nessuna spunta - Biblioteche della rete: l elenco appare in automatico e sono le biblioteche civiche con cui la nostra biblioteca ha avuto rapporti di prestito Alla fine si clicca su conferma > dopo che la barra rossa di Status è arrivata al 100% si clicca sul link a destra di Output e appaiono i risultati in un file PDF. I risultati sono divisi in tre tabelle: - la prima dal titolo prestiti restituisce il totale dei prestiti interni, cioè propri testi a propri utenti - la seconda dal titolo prestiti in rete restituisce i prestiti fatti (Prestante) e ottenuti (Richiedente) verso le biblioteche scolastiche appartenenti alla nostra Rete RBS Vicenza - la terza dal titolo prestiti fuori rete restituisce i prestiti fatti e ottenuti verso le biblioteche civiche aderenti a SBPV. In questo caso i prestiti sono elencati tutti nella stessa tabella. I prestiti fatti sono individuati dalle stringhe che iniziano con Prestiti a, quelli ottenuti dalla stringa Richieste a. Bisogna fare alcuni calcoli per dividere i due tipi di prestito Alla fine con l elenco ottenuto si può completare una tabella come la seguente: Biblioteca Ist. Sup. "Masotto"-Noventa Vic.-Sez. ITC a.s. 2009/2010 a Prestiti di testi interni 1510 b Prestiti da Biblioteche Scolastiche (RBS Vicenza) 115 c Prestiti da Biblioteche Civiche (SBPV) 110 d Totale prestiti a propri utenti 1735 a+b+c e Rapporto Prestiti dall'esterno / Totale prestiti 13% (b+c)/d f Prestiti a Biblioteche Scolastiche (RBS Vicenza) 227 g Prestiti a Biblioteche Civiche (SBPV) 62 La seguente procedura viene utilizzata dall amministratore di sistema per raccogliere le statistiche dei prestiti di tutte le biblioteche scolastiche della Rete che poi vengono periodicamente pubblicate nella home-page del sito della Rete pag. 7

Rete Bibliotecaria Scuole Vicentine Gennaio 2010 MODULO PER IL PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO (ILL) (INTER LIBRARY LOAN) IN BOOKMARK WEB

Rete Bibliotecaria Scuole Vicentine Gennaio 2010 MODULO PER IL PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO (ILL) (INTER LIBRARY LOAN) IN BOOKMARK WEB Gennaio 2010 MODULO PER IL PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO (ILL) (INTER LIBRARY LOAN) IN BOOKMARK WEB E attivo nel programma BookMark Web il modulo per il prestito interbibliotecario (ILL) tra le biblioteche

Dettagli

Promemoria delle principali funzioni di Gestione utenti e prestiti in SOL

Promemoria delle principali funzioni di Gestione utenti e prestiti in SOL Promemoria delle principali funzioni di Gestione utenti e prestiti in SOL Come cambiare la propria password di lavoro Spazio personale> Dati personali> Cambio password Come cambiare la biblioteca di lavoro

Dettagli

Inserire come UTENTE il proprio CODICE FISCALE (i caratteri alfabetici devono essere in maiuscolo)

Inserire come UTENTE il proprio CODICE FISCALE (i caratteri alfabetici devono essere in maiuscolo) Inserire come UTENTE il proprio CODICE FISCALE (i caratteri alfabetici devono essere in maiuscolo) PRIMO ACCESSO Non digitare la PASSWORD Si apre una finestra che invita ad inserire la password Premere

Dettagli

INDICE. Accesso al Portale Pag. 2. Nuovo preventivo - Ricerca articoli. Pag. 4. Nuovo preventivo Ordine. Pag. 6. Modificare il preventivo. Pag.

INDICE. Accesso al Portale Pag. 2. Nuovo preventivo - Ricerca articoli. Pag. 4. Nuovo preventivo Ordine. Pag. 6. Modificare il preventivo. Pag. Gentile Cliente, benvenuto nel Portale on-line dell Elettrica. Attraverso il nostro Portale potrà: consultare la disponibilità dei prodotti nei nostri magazzini, fare ordini, consultare i suoi prezzi personalizzati,

Dettagli

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 1. Novità di Excel 2003 MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 CAPITOLO 1 Microsoft Office Excel 2003 ha introdotto alcune novità ed ha apportato miglioramenti ad alcune funzioni già esistenti nelle precedenti versioni

Dettagli

Istruzioni per l uso del Catalogo di Ateneo (OPAC)

Istruzioni per l uso del Catalogo di Ateneo (OPAC) Istruzioni per l uso del Catalogo di Ateneo (OPAC) A cura della Biblioteca di Scienze del Linguaggio Introduzione al nuovo OPAC Il nuovo catalogo online delle Biblioteche di Ca Foscari fa ora parte del

Dettagli

OPAC di Ateneo: servizi on-line per utenti registrati

OPAC di Ateneo: servizi on-line per utenti registrati Biblioteca di Scienze del Linguaggio OPAC di Ateneo: servizi on-line per utenti registrati Prenotare e prorogare i prestiti, controllare la propria situazione, salvare e, inviare proposte e suggerimenti

Dettagli

Capitolo 1 - Le funzioni di base

Capitolo 1 - Le funzioni di base La Biblioteca Civica Jacobino Suigo di Chivasso ti propone una guida rapida per conoscere ed usufruire al meglio del catalogo e di tutti i suoi servizi. INDICE Capitolo 1 - Le funzioni di base... 2 Capitolo

Dettagli

Release 7.2 Tailback. Attività di base

Release 7.2 Tailback. Attività di base Release 7.2 Tailback Attività di base Manuale didattico ad uso interno Redazione: Emilio Penni Coordinamento: Luca Brogioni, Marco Piermartini, Marco Pinzani Firenze, ottobre 2010 Sistema Documentario

Dettagli

GUIDA ALLE FUNZIONI DELL OPAC

GUIDA ALLE FUNZIONI DELL OPAC GUIDA ALLE FUNZIONI DELL OPAC Premessa... 2 Ricerca... 2 Ricerca semplice... 2 Ricerca multi-campo... 3 Ricerca avanzata... 3 Ricerca per scorrimento... 4 CCL... 5 Nuove acquisizioni... 5 Suggerimenti

Dettagli

Il Catalogo del Polo Veneziano (OPAC)

Il Catalogo del Polo Veneziano (OPAC) Il Catalogo del Polo Veneziano (OPAC) Ca Foscari Strumenti per la ricerca bibliografica Ca Foscari : Strumenti per la ricerca Catalogo di Ateneo (OPAC) Catalogo Periodici Elettronici Banche dati Biblioteca

Dettagli

Manuale di istruzioni per utilizzo del Catalogo Elettronico.

Manuale di istruzioni per utilizzo del Catalogo Elettronico. CTR Group SPA. Manuale di istruzioni per utilizzo del Catalogo Elettronico. INDICE Capitoli Pag. 1 SITO CTR GROUP SPA. 2-1.1 Indirizzo web 2-1.2 Home page 3-1.3 Login (Autenticazione) 3-1.4 Link 4 2 CATALOGO

Dettagli

Data Emissione: 31/01/2012 Codice Doc: Manuale_Operatore Emesso da: Verificato da: Approvato da: Accettato da:

Data Emissione: 31/01/2012 Codice Doc: Manuale_Operatore Emesso da: Verificato da: Approvato da: Accettato da: Sistema Informativo per la Gestione dei ticket Manuale utente Data Emissione: 31/01/2012 Codice Doc: Manuale_Operatore Emesso da: Verificato da: Approvato da: Accettato da: Sistema Informativo per la Gestione

Dettagli

Esercizio data base "Biblioteca"

Esercizio data base Biblioteca Rocco Sergi Esercizio data base "Biblioteca" Database 2: Biblioteca Testo dell esercizio Si vuole realizzare una base dati per la gestione di una biblioteca. La base dati conterrà tutte le informazioni

Dettagli

Software applicativi. Videoscrittura:

Software applicativi. Videoscrittura: Software applicativi Videoscrittura: dal Blocco Note a Microsoft Word I programmi di videoscrittura I programmi di videoscrittura sono la categoria di software più utilizzata in assoluto. Tutti hanno bisogno

Dettagli

Per accedere all area di gestione collegarsi al sito www.editeltn.it e digitare nell apposito box i dati di accesso (username: xxx password: xxx).

Per accedere all area di gestione collegarsi al sito www.editeltn.it e digitare nell apposito box i dati di accesso (username: xxx password: xxx). GUIDA ALL USO DEL CMS (Content Management System) Del sito www.biodermol.com 1. ACCESSO ALL AREA DI GESTIONE Per accedere all area di gestione collegarsi al sito www.editeltn.it e digitare nell apposito

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

1. SIGNIFICATO DEL MODULO...

1. SIGNIFICATO DEL MODULO... 1 1. SIGNIFICATO DEL MODULO... 3 Gestione Anagrafica Utente... 3 Gestione Banco... 3 Ricerca Notizie Bibliografiche... 3 Utilità di Banco... 3 2. LANCIARE IL MODULO BIBLIOTECARIO... 4 3. ELEMENTI DELLA

Dettagli

------------------------------------------------------------------------------------------------------------ MANUALE SOFTWARE LOCAZIONI

------------------------------------------------------------------------------------------------------------ MANUALE SOFTWARE LOCAZIONI MANUALE SOFTWARE LOCAZIONI 1. Introduzione... 2 2. Accesso al programma... 2 2.1. Menù principale... 3 3. Dati Fornitura... 3 3.1. Sezione - Dati Fornitura... 4 3.2. Sezione Soggetto richiedente la registrazione...

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

DM-Learning MOO. Manuale del Docente

DM-Learning MOO. Manuale del Docente DM-Learning MOO Manuale del Docente DM-Learning MOO è un ambiente virtuale di supporto alle attività didattiche svolte in presenza, ed è gestita da DidatticaMente.net per l I.T.I.S. Zuccante di Venezia

Dettagli

LAVORARE CON GOOGLE DOC

LAVORARE CON GOOGLE DOC LAVORARE CON GOOGLE DOC Crea un account con Google http://www.google.it Clicca su Gmail crea un account compilando il form Per accedere a documenti una volta creato l account si può procedere in due modi:

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELL'ANAGRAFICA UTENTI IN SEBINA OPEN LIBRARY

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELL'ANAGRAFICA UTENTI IN SEBINA OPEN LIBRARY POLO SBN URB LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELL'ANAGRAFICA UTENTI IN SEBINA OPEN LIBRARY a cura di Pamela Galassi 1 INDICE 1 Gestione utenti p. 3 1.1 Ricerca utenti 3 1.2 Registrazione nuovo utente 5

Dettagli

servizi e consulenze informatiche

servizi e consulenze informatiche Biblio on-line Gestione Archiviazione e Prestiti Bibliotecari S.E.M. s.a.s. servizi e consulenze informatiche sede legale: Contrada Pretaro, 1 66023 Francavilla al Mare (CH) sede operativa: Viale R. Camiscia,

Dettagli

AVVIO SERVIZI ONLINE UTENTI DELLE BIBLIOTECHE ISTRUZIONI OPERATIVE

AVVIO SERVIZI ONLINE UTENTI DELLE BIBLIOTECHE ISTRUZIONI OPERATIVE AVVIO SERVIZI ONLINE UTENTI DELLE BIBLIOTECHE ISTRUZIONI OPERATIVE Servizio Biblioteche e Archivi Responsabile: Emanuele Maffi E-mail: emanuele.maffi@provincia.lodi.it Via Fanfulla, 14 Gli utenti da casa

Dettagli

Ricambi Esplosi Ordini vers. 1.0.1 settembre 2007

Ricambi Esplosi Ordini  vers. 1.0.1 settembre 2007 spa Sito Web di Consultazione Disegni Esplosi e Distinte Ricambi, Gestione Preventivi e Ordini Ricambi e Consultazione della Documentazione Tecnica Prodotti Esplosi Ricambi Ordini vers. 1.0.1 settembre

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

Software per la gestione automatizzata del prestito Fluxus

Software per la gestione automatizzata del prestito Fluxus Software per la gestione automatizzata del prestito Fluxus Caratteristiche generali e funzioni principali per operatori con ruolo di responsabile (aggiornato alla release 7.1) a cura di Monica Leoni e

Dettagli

Esercitazione del 05-03-2007

Esercitazione del 05-03-2007 FUNZIONI Esercitazione del 05-03-2007 1. Aprire una nuova cartella di lavoro. 2. Inserire nel foglio di lavoro di Excel le seguenti colonne: A B 1000 100 1100 200 1200 300 1300 400 1400 500 1500 600 1600

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

MANUALE UTENTE SEMPLICE. Servizi Online

MANUALE UTENTE SEMPLICE. Servizi Online Pag. 1 di 24 - - - Pag. 2 di 24 Sommario 1. Scopo del documento... 3 2. Strumenti per l accesso al servizio... 3 2.1 Eventuali problemi di collegamento... 3 2.2 Credenziali di accesso... 4 3. Consultazione

Dettagli

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password.

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Uso del computer e gestione dei file Primi passi col computer Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Spegnere il computer impiegando la procedura corretta.

Dettagli

Argomenti Microsoft Word

Argomenti Microsoft Word Argomenti Microsoft Word Primi passi con un elaboratore di testi Aprire un programma d elaborazione testi. Aprire un documento esistente, fare delle modifiche e salvare. Creare un nuovo documento e salvarlo.

Dettagli

1. selezionare la biblioteca di lavoro

1. selezionare la biblioteca di lavoro SOLLECITI AI LETTORI L attività di ricerca dei prestiti in ritardo non restituiti e di invio dei solleciti multipli può essere eseguita attraverso la pagina Prestiti in corso del menu Circolazione. Ogni

Dettagli

VADEMECUM SITO INTERNET POGGIO TORRIANA

VADEMECUM SITO INTERNET POGGIO TORRIANA VADEMECUM SITO INTERNET POGGIO TORRIANA INDICE: 1 HOMEPAGE 1.1 Struttura dell'homepage 1.2 Caricamento news/comunicati stampa in homepage 1.3 Caricare/pubblicare immagini 1.4 Caricare i banner 1.5 Banner

Dettagli

NOTE DI RILASCIO VERSIONE 2.2.17 PROGRAMMA BOOKMARKWEB revisione del 10/08/2009

NOTE DI RILASCIO VERSIONE 2.2.17 PROGRAMMA BOOKMARKWEB revisione del 10/08/2009 Passione per l'innovazione NOTE DI RILASCIO VERSIONE 2.2.17 PROGRAMMA BOOKMARKWEB revisione del 10/08/2009 SOMMARIO: 1. Amministrazione > Biblioteche > Modelli 2. Manutenzione > Manutenzione tavole > Utenti

Dettagli

Pannello controllo Web www.smsdaweb.com. Il Manuale

Pannello controllo Web www.smsdaweb.com. Il Manuale Pannello controllo Web www.smsdaweb.com Il Manuale Accesso alla piattaforma Accesso all area di spedizione del programma smsdaweb.com avviene tramite ingresso nel sistema via web come se una qualsiasi

Dettagli

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12)

Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede al portale. (disponibile da 2/7/12) Manuale utente per l ordine online del materiale pubblicitario e modulistica, biglietti da visita e timbri Versione 1.0 del 18/6/12 Login Digitando nel browser https://db.issfacilityservices.it si accede

Dettagli

Videoscrittura: Microsoft Word

Videoscrittura: Microsoft Word I programmi di videoscrittura Software applicativi Videoscrittura: Microsoft Word I programmi di videoscrittura sono la categoria di software più utilizzata in assoluto. Tutti hanno bisogno di scrivere,

Dettagli

Interporto di Bologna spa

Interporto di Bologna spa Interporto di Bologna spa Documento di Responsabilità e Manuale operativo ad uso degli insediati dell Interporto 1 Sommario Accesso al Sistema Centro di Controllo 4 Principio di Funzionamento 6 Permessi

Dettagli

GUIDA REGISTRO ELETTRONICO PER DOCENTI

GUIDA REGISTRO ELETTRONICO PER DOCENTI AMBIENTE SCUOLE PLUS Ottobre 2012 GUIDA REGISTRO ELETTRONICO PER DOCENTI Prof. Lenzi Massimo Ottobre 2012 www.massimolenzi.com 1 IL REGISTRO ELETTRONICO PREMESSA Il registro del professore è strettamente

Dettagli

MANUALE SEBINA V.4 GESTIONE PRESTITI E LETTORI

MANUALE SEBINA V.4 GESTIONE PRESTITI E LETTORI MANUALE SEBINA V.4 INDICE 1 GESTIONE LETTORI...3 1.1 CONFIGURAZIONI CONSENTITE NEL MODULO...3 1.2 GESTIONE DATI LETTORI (LETTOR)...10 1.3 ELENCO LETTORI (ELLETT)...21 1.4 SITUAZIONE LETTORE (SITLET)...23

Dettagli

Workshop NOS Piacenza: progettare ed implementare ipermedia in classe. pag. 1

Workshop NOS Piacenza: progettare ed implementare ipermedia in classe. pag. 1 1. Come iscriversi a Google Sites: a. collegarsi al sito www.google.it b. clic su altro Sites Registrati a Google Sites e. inserire il proprio indirizzo e-mail f. inserire una password g. re-inserire la

Dettagli

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0) GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 7 Login... 8 Funzionalità... 9 Gestione punti... 10 Caricare punti...

Dettagli

Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale TYPO 3 MANUALE UTENTE

Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale TYPO 3 MANUALE UTENTE Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale TYPO 3 MANUALE UTENTE Sommario 1) Introduzione... 3 2) Come richiedere l autorizzazione alla creazione di pagine personali... 3 3) Frontend e Backend... 3

Dettagli

GESTIONE INTEGRATA DEI SUGGERIMENTI D ACQUISTO DEGLI UTENTI MEDIANTE SOL

GESTIONE INTEGRATA DEI SUGGERIMENTI D ACQUISTO DEGLI UTENTI MEDIANTE SOL GESTIONE INTEGRATA DEI SUGGERIMENTI D ACQUISTO DEGLI UTENTI MEDIANTE SOL Dal sito web delle biblioteche comunali il link Suggerimento d acquisto rinvia gli utenti all utilizzo dei servizi FO di SOL. Sull

Dettagli

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE Sommario 1. Introduzione... 3 2. Registrazione... 3 3. Accesso alla piattaforma (login)... 4 4. Uscita dalla piattaforma (logout)... 5 5. Creazione di un

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

I Servizi self-service: Procedura di assegnazione PIN per funzionari incaricati

I Servizi self-service: Procedura di assegnazione PIN per funzionari incaricati I Servizi self-service: Procedura di assegnazione PIN per funzionari incaricati Per accedere ai servizi Self-service sul Portale Stipendi PA è necessario che ciascun dipendente sia: registrato sul Portale

Dettagli

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Utilizzo delle funzioni... 1 Utilizzo di intervalli nelle formule... 2 Riferimenti di cella e di intervallo... 5 Indirizzi assoluti, relativi e misti...

Dettagli

Utente in linea. Guida rapida per gli utenti della Biblioteca delle Oblate

Utente in linea. Guida rapida per gli utenti della Biblioteca delle Oblate Utente in linea Guida rapida per gli utenti della Biblioteca delle Oblate Che cos'è Utente in linea? E' un servizio accessibile sia dal sito SDIAF che dal sito della Biblioteca delle Oblate che consente

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

MS Word per la TESI. Barra degli strumenti. Rientri. Formattare un paragrafo. Cos è? Barra degli strumenti

MS Word per la TESI. Barra degli strumenti. Rientri. Formattare un paragrafo. Cos è? Barra degli strumenti MS Word per la TESI Barra degli strumenti Cos è? Barra degli strumenti Formattazione di un paragrafo Formattazione dei caratteri Gli stili Tabelle, figure, formule Intestazione e piè di pagina Indice e

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

Programma di Informatica 2ªB. Anno scolastico 2013/2014

Programma di Informatica 2ªB. Anno scolastico 2013/2014 Istituto d Istruzione Liceo Scientifico G.Bruno Muravera (CA) Programma di Informatica 2ªB Anno scolastico 2013/2014 Docente Prof. ssa Barbara Leo Libri di Testo e Materiali didattici Il testo di informatica

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

1. ACCESSO AL PORTALE easytao

1. ACCESSO AL PORTALE easytao 1. ACCESSO AL PORTALE easytao Per accedere alla propria pagina personale e visualizzare la prescrizione terapeutica si deve possedere: - un collegamento ad internet - un browser (si consiglia l utilizzo

Dettagli

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) ------------------------------------------------- GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)... 1 Installazione Billiards Counter... 2 Primo avvio e configurazione

Dettagli

Manuale Progetto Placement

Manuale Progetto Placement Manuale Progetto Placement V. 5 del 20/06/2013 FUNZIONI PRINCIPALI: Fornire uno strumento per la gestione centralizzata di stage, alternanze e placement. Costruire un database contenente i curriculum degli

Dettagli

Centro sportivo Goal. Manuale d uso. Commento guidato sulle principali funzionalità del programma

Centro sportivo Goal. Manuale d uso. Commento guidato sulle principali funzionalità del programma Centro sportivo Goal Manuale d uso Commento guidato sulle principali funzionalità del programma Indice 1. Presentazione...3 2. Sito Internet...3 2.1. Pagina principale...3 2.2. Dove siamo...4 2.3. Fotografie...4

Dettagli

PROCEDURA ON-LINE PER L EROGAZIONE DEI VOUCHER FORMATIVI SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE. AVVISO PUBBLICO N. 1 del 16 Aprile 2012

PROCEDURA ON-LINE PER L EROGAZIONE DEI VOUCHER FORMATIVI SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE. AVVISO PUBBLICO N. 1 del 16 Aprile 2012 PROCEDURA ON-LINE PER L EROGAZIONE DEI VOUCHER FORMATIVI SULL APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE AVVISO PUBBLICO N. 1 del 16 Aprile 2012 VOUCHER FORMATIVI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE GUIDA OPERATIVA

Dettagli

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 Esistono molte versioni di Microsoft Word, dalle più vecchie ( Word 97, Word 2000, Word 2003 e infine Word 2010 ). Creazione di documenti Avvio di Word 1. Fare clic sul

Dettagli

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 1 - Il funzionamento di Web Magazine Web Magazine è un applicativo pensato appositamente per la pubblicazione online di un giornale, una rivista o un periodico. E'

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE - CATALOGO ELETTRONICO SITO WEB

MANUALE DI GESTIONE - CATALOGO ELETTRONICO SITO WEB MANUALE DI GESTIONE - CATALOGO ELETTRONICO SITO WEB Collegarsi al proprio sito web ed entrare nella pagina del catalogo elettronico. Cliccare sul pulsante in fondo alla pagina ed inserire in LOGIN NAME

Dettagli

Sistema Informativo Alice

Sistema Informativo Alice Sistema Informativo Alice Urbanistica MANUALE UTENTE MODULO PROFESSIONISTI WEB settembre 2007 INDICE 1. INTRODUZIONE...2 1.1. Cos è MPWEB?... 2 1.2. Conoscenze richieste... 2 1.3. Modalità di utilizzo...

Dettagli

Stampare un Attestato di fine corso

Stampare un Attestato di fine corso Stampare un Attestato di fine corso Il Centro di Apprendimento Herbalife consente di stampare l attestato di partecipazione ai corsi. Se non hai dimestichezza con la stampa da pagine web, qui di seguito

Dettagli

WWW.ICTIME.ORG. NVU Manuale d uso. Cimini Simonelli Testa

WWW.ICTIME.ORG. NVU Manuale d uso. Cimini Simonelli Testa WWW.ICTIME.ORG NVU Manuale d uso Cimini Simonelli Testa Cecilia Cimini Angelo Simonelli Francesco Testa NVU Manuale d uso EDIZIONE Gennaio 2008 Questo manuale utilizza la Creative Commons License www.ictime.org

Dettagli

La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea-

La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea- La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea- Area Docente Sommario Premessa... 2 1 Gli esami di profitto... 3 1.1 La gestione degli esami di profitto in UniTn... 3 1.1.1 Definizione

Dettagli

Word processor funzione Stampa Unione

Word processor funzione Stampa Unione Word processor funzione Stampa Unione La funzione Stampa unione permette di collegare un documento che deve essere inviato ad una serie di indirizzi ad un file che contenga i nominativi dei destinatari.

Dettagli

Manuale Utente. Versione 3.0. Giugno 2012 1

Manuale Utente. Versione 3.0. Giugno 2012 1 Manuale Utente Versione 3.0 Giugno 2012 1 Manuale d uso di Parla con un Click Versione 3.0 Indice degli argomenti 1. Immagini Modificare le immagini - Modifiche generali delle immagini - Modifiche specifiche

Dettagli

Presentazione della pratica online

Presentazione della pratica online Presentazione della pratica online Dalla prima pagina del sito del comune http://www.comune.ficulle.tr.it/, selezionate Sportello Unico Attività Produttive ed Edilizia Selezionate ora ACCEDI nella schermata

Dettagli

S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie. B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014

S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie. B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014 S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014 Powered by Progettinrete, Firenze GENERALITA S.I.S.I.P (Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie) nasce

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione

Word Processor: WORD (livello base) Classificazione Parte 5 Word Processor: WORD (livello base) Elementi di Informatica - AA 2008/2009 - MS Word 1 di 60 Classificazione Esistono diversi strumenti per la realizzazione di documenti testuali: Editor di testo

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti Guida rapida all uso di Moodle per i docenti L intento di questa guida rapida è mostrare, in poche pagine, come diventare operativi in breve tempo con Moodle e riuscire a popolare il proprio corso con

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

DALLA BIBLIOTECA ALLA RETE Come utilizzare il sito della Biblioteca Medica

DALLA BIBLIOTECA ALLA RETE Come utilizzare il sito della Biblioteca Medica DALLA BIBLIOTECA ALLA RETE Come utilizzare il sito della Biblioteca Medica (http://biblioteca.asmn.re.it) (Aprile 2009) Rita IORI Itala ROSSI Biblioteca Medica ASMN R.E. 1 Obiettivi del sito Descrivere

Dettagli

MediaLibraryOnLine (MLOL) Guida all'uso

MediaLibraryOnLine (MLOL) Guida all'uso MediaLibraryOnLine (MLOL) Guida all'uso 1. Cos'è MLOL? MediaLibraryOnLine (MLOL) è una rete di biblioteche pubbliche per il prestito e la consultazione digitale di ebook, periodici, musica e altre risorse

Dettagli

Accesso al materiale dell Area Riservata Diversey

Accesso al materiale dell Area Riservata Diversey Accesso al materiale dell Area Riservata Diversey I. Percorso Come arrivare alla homepage dell Area Riservata 1. Aprire il sito aziendale internazionale http://www.diversey.com 2. Selezionare Italy nell

Dettagli

INTRODUZIONE PRIMO ACCESSO

INTRODUZIONE PRIMO ACCESSO 2 SOMMARIO Introduzione... 3 Primo accesso... 3 Guida all utilizzo... 5 Prenotazione colloquio... 6 Pagelle... 9 Modifica profilo... 10 Recupero credenziali... 11 3 INTRODUZIONE Il ilcolloquio.net nasce

Dettagli

Prenotazione on-line degli esami

Prenotazione on-line degli esami Prenotazione on-line degli esami Prenotazione on-line degli esami... 1 1 Accesso all area web... 2 2 Prenotazione esami... 4 3 Bacheca prenotazioni... 7 4 Bacheca esiti rifiuto del voto... 8 1 Accesso

Dettagli

MANUALE D USO Stazione editoriale MIR cms

MANUALE D USO Stazione editoriale MIR cms MANUALE D USO Stazione editoriale MIR cms Come si accede: Per entrare alla parte amministrativa del sito è sufficiente digitare nella barra dell url l indirizzo del sito seguito da: /admin/ nome del sito

Dettagli

Massimo Curci, Fabrizio Recchia... Errore. Il segnalibro non è definito. Elisa Donzella... Errore. Il segnalibro non è definito.

Massimo Curci, Fabrizio Recchia... Errore. Il segnalibro non è definito. Elisa Donzella... Errore. Il segnalibro non è definito. Word 2000 Core SOMMARIO Premessa... 4 Utilizzare il comando Annulla, Ripristina e Ripeti... 5 Applicare formato carattere: grassetto, corsivo e sottolineato... 5 Utilizzare il controllo ortografico...

Dettagli

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo.

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. II^ lezione IMPARIAMO WORD Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. Oggi prendiamo in esame, uno per uno, i comandi della

Dettagli

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata.

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata. Microsoft Word 2007 Microsoft Office Word è il programma di elaborazione testi di Microsoft all interno del pacchetto Office. Oggi Word ha un enorme diffusione, tanto da diventare l editor di testi più

Dettagli

Albo Pretorio e Storico Atti Documenti online Backoffice Profilo Pubblicatore

Albo Pretorio e Storico Atti Documenti online Backoffice Profilo Pubblicatore ALBO PRETORIO E STORICO ATTI - DOCUMENTI ONLINE Linee Guida Albo Pretorio e Storico Atti Documenti online Backoffice Profilo Pubblicatore Aggiornato al 31/08/2011 versione 3.0 1 di 63 Insiel S.p.A. ALBO

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

LINEE GUIDE PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA WWW.FISMICFORM.IT

LINEE GUIDE PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA WWW.FISMICFORM.IT LINEE GUIDE PER IL CORRETTO UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA WWW.FISMICFORM.IT Nella home page del portale www.fismicform.it inserire il proprio codice convenzione e la relativa password nell apposito form e

Dettagli

A ridurre le dimensioni del database. A ordinare i record secondo criteri fissati sui campi. A facilitare le operazioni di inserimento dei dati

A ridurre le dimensioni del database. A ordinare i record secondo criteri fissati sui campi. A facilitare le operazioni di inserimento dei dati Modulo 5 Database 1 A che cosa servono le tabelle di un database? Produrre dei dati sulla carta della stampante Selezionare i dati dal database Memorizzare i dati del database Inserire, modificare, visualizzare

Dettagli

pag. 1 Centri tecnologici di supporto alla didattica 2009-2010: progettare ed implementare ipermedia in classe

pag. 1 Centri tecnologici di supporto alla didattica 2009-2010: progettare ed implementare ipermedia in classe 1. Come iscriversi a Google Sites: a. collegarsi al sito www.google.it b. clic su altro Sites Registrati a Google Sites e. inserire il proprio indirizzo e-mail f. inserire una password g. re-inserire la

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

CLASSEVIVA. MANUALE OPERATIVO PER IL DOCENTE Interfaccia PC Ipad - 1 -

CLASSEVIVA. MANUALE OPERATIVO PER IL DOCENTE Interfaccia PC Ipad - 1 - CLASSEVIVA MANUALE OPERATIVO PER IL DOCENTE Interfaccia PC Ipad - 1 - Sommario 1. Accesso al sistema...3 2. Menu del docente...4 3. Registro delle mie classi...4 3.1. Registro di classe...4 3.1.1. Appello

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Capitolo 6. 6.1 TOTALI PARZIALI E COMPLESSIVI Aprire la cartella di lavoro Lezione2 e inserire la tabella n 2 nel Foglio1 che chiameremo Totali.

Capitolo 6. 6.1 TOTALI PARZIALI E COMPLESSIVI Aprire la cartella di lavoro Lezione2 e inserire la tabella n 2 nel Foglio1 che chiameremo Totali. Capitolo 6 GESTIONE DEI DATI 6.1 TOTALI PARZIALI E COMPLESSIVI Aprire la cartella di lavoro Lezione2 e inserire la tabella n 2 nel Foglio1 che chiameremo Totali. Figura 86. Tabella Totali Si vuole sapere

Dettagli

Questionario di gradimento nota informativa.

Questionario di gradimento nota informativa. Questionario di gradimento nota informativa. Al fine di mantenere sempre elevati gli standard di qualità della propria offerta formativa e procedere nel miglioramento continuo, come previsto dal sistema

Dettagli

Clicca sul link Gmail in alto nella pagina. Arriverai ad una pagina simile alla seguente: G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 68

Clicca sul link Gmail in alto nella pagina. Arriverai ad una pagina simile alla seguente: G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 68 G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 68 Usiamo Gmail In questo capitolo vedremo come creare un proprio accesso alla posta elettronica (account) ad uno dei servizi di mail on line più diffusi: Gmail, la

Dettagli

Manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects

Manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects Business Objects Manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects Il presente documento costituisce il manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects per l interrogazione e l analisi dei dati

Dettagli