Istruzioni di montaggio, messa in esercizio e manutenzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istruzioni di montaggio, messa in esercizio e manutenzione"

Transcript

1 /003 IT Per i tecnici specializzati Istruzioni di montaggio, messa in esercizio e manutenzione Bruciatore di gas a premiscelazione Logatop VM Versione 4.0 Versione 5.0 Leggere attentamente prima di eseguire operazioni di montaggio, messa in esercizio e manutenzione

2 Premessa L'apparecchio è conforme ai requisiti fondamentali delle relative direttive europee vigenti in materia. La conformità dell'impianto è stata certificata. La relativa documentazione unitamente all'originale della dichiarazione di conformità sono disponibili presso il costruttore. Riguardo a queste istruzioni Le presenti istruzioni di montaggio e manutenzione contengono importanti informazioni per eseguire correttamente e a regola d'arte le operazioni di montaggio, messa in esercizio e manutenzione del bruciatore di gas a premiscelazione Logatop VM 4.0-G, 5.0-G, 4.0-SB e 5.0-SB. Le presenti istruzioni di montaggio e manutenzione sono destinate ai tecnici specializzati, che grazie alla propria formazione tecnica e all'esperienza acquisita dispongono delle necessarie conoscenze per l'installazione di impianti di riscaldamento e a gas. Le due possibili varianti della fornitura del bruciatore di gas a premiscelazione Logatop VM 4.0-G, 5.0-G, 4.0- SB e 5.0-SB saranno definite nel presente documento come "Bruciatore di gas a premiscelazione Logatop VM" o semplicemente come bruciatore VM. Se ci sono differenze tra le due varianti, nel testo se ne farà specifica menzione. Il produttore si riserva il diritto di apportare modifiche tecniche! Figure, fasi funzionali e dati tecnici possono variare leggermente in seguito al continuo sviluppo del prodotto. Aggiornamento della documentazione Se avete proposte per miglioramenti oppure avete riscontrato irregolarità, Vi preghiamo cortesemente di contattarci.

3 Indice Note generali Sicurezza Utilizzo corretto Struttura delle indicazioni Seguire le presenti indicazioni Descrizione del prodotto e del funzionamento Descrizione del bruciatore Logatop VM 4.0-G e VM 5.0-G Descrizione prodotto Logatop VM 4.0-SB e VM 5.0-SB Descrizione del funzionamento Volume di fornitura Volume di fornitura bruciatore modello Logatop VM 4.0-G e VM 5.0-G Bruciatori Logatop VM 4.0-SB e VM 5.0-SB Montaggio del bruciatore Attrezzi necessari per il montaggio Disimballaggio del bruciatore Montaggio del bruciatore con caldaia SB Montare il bruciatore con caldaia GE Inserire i turbolatori gas di riscaldamento Montare i tronchetti di supporto del tubo di alimentazione con caldaia GE Montaggio dello sportello bruciatore Montare il tubo di collegamento al gas con caldaia GE35 e SB Effettuare il collegamento al gas con caldaia GE35 e SB Verifica del tipo di gas Conversione al gas metano L Effettuare il collegamento elettrico Messa in esercizio Lavori di messa in esercizio Protocollo di messa in esercizio Ispezione e manutenzione del bruciatore Istruzioni per l'ispezione e la manutenzione Protocollo d'ispezione e manutenzione Eliminazione dei guasti al bruciatore Automatismo di combustione CM Individuazione dei guasti Diagramma di flusso funzionale Aggiustare i componenti e sostituirli Sostituire la valvola a gas Sostituzione del ventilatore Pulire o sostituire la torcia del bruciatore e l'isolamento termico

4 Indice Sostituire il blocco elettrodi Sostituire l'automatismo di combustione Dati tecnici Dati Tecnici Logatop VM per SB65/ Dati Tecnici Logatop VM per SB65/ Dati Tecnici Logatop VM per SB65/ Dati Tecnici Logatop VM per SB65/ Dati Tecnici Logatop VM per GE35/ Dati Tecnici Logatop VM per GE35/ Dati Tecnici per tutti i bruciatori Logatop VM Indice analitico

5 Note generali Note generali Per il montaggio e l'esercizio dell'impianto di riscaldamento, osservare le specifiche norme e direttive nazionali! Nazione Germania, Austria Combustibili Gas metano H (G0) (Il bruciatore può essere convertito al gas metano L (G5)) Bruciatore Bruciatore di gas a premiscelazione Logatop VM Versione 4.0 Versione 5.0 Osservazione Il bruciatore può essere utilizzato solamente con il combustibile prescritto. Pulizia e manutenzione devono essere eseguite una volta all'anno, verificando in tale occasione il perfetto funzionamento dell'intero impianto. Eliminare immediatamente le eventuali irregolarità riscontrate. Nazione Svizzera (solo per SB65) Combustibili Gas metano H (G0) Bruciatore Bruciatore di gas a premiscelazione Logatop VM Versione 4.0 Versione 5.0 Osservazione Il bruciatore può essere utilizzato solamente con il combustibile prescritto. Pulizia e manutenzione devono essere eseguite una volta all'anno, verificando in tale occasione il perfetto funzionamento dell'intero impianto. Eliminare immediatamente le eventuali irregolarità riscontrate. Il rispetto dei valori massimi di CO e NOx consentiti dalla legge tedesca sulle immissioni deve essere verificato eseguendo rilievi nel luogo d'installazione. In sede di installazione e di esercizio è prescritta l'osservanza di quanto segue: La ditta specializzata responsabile dell'installazione e della modifica dell'impianto a gas è tenuta a comunicare all'azienda di erogazione del gas, prima dell'inizio dei lavori, la tipologia e le dimensioni dell'impianto progettato e dei previsti interventi edili. Le normative, le disposizioni e le direttive nazionali sono elencate nelle "Istruzioni di installazione di impianti di riscaldamento" (allegate alla documentazione tecnica della caldaia). Le informazioni ed i dati specifici della caldaia sono desumibili dalla relativa documentazione tecnica. Le informazioni relative all'apparecchio di regolazione sono contenute nelle istruzioni di montaggio e manutenzione o nelle istruzioni per l'uso allegate a tale documentazione. Il bruciatore viene consegnato dalla fabbrica con i componenti principali dal punto di vista funzionale, sigillati. 5

6 Sicurezza Sicurezza Per la Vostra sicurezza rispettate le seguenti indicazioni.. Utilizzo corretto Il bruciatore può essere installato solo sulle seguenti caldaie della serie Logano e loro successivi sviluppi: Logano GE35 Logano SB65 Ogni bruciatore è soggetto ad un controllo a caldo in fabbrica, dove viene pretarato in base alla potenza nominale della rispettiva caldaia (vedi etichetta sul bruciatore), cosicché al momento della prima messa in esercizio devono essere verificati solo i parametri di taratura del bruciatore, per eventualmente regolarli o adeguarli alle condizioni locali. Utilizzare solo parti di ricambio originali della Buderus. In caso di danni derivanti da componenti non fornite da Buderus, Buderus non si assume nessuna responsabilità e decade ogni diritto di garanzia.. Struttura delle indicazioni Sono distinti due livelli, contrassegnati da parole di segnalazione: ATTENZIONE! Ulteriori simboli per la descrizione di pericoli e le indicazioni di utilizzo: PERICOLO DI MORTE Contraddistingue un possibile pericolo proveniente da un prodotto, che in assenza di sufficienti precauzioni, può comportare gravi ferite e perfino la morte. PERICOLO DI FERIRSI/ DANNI ALL'IMPIANTO Indica una situazione potenzialmente pericolosa, la quale può portare a ferite corporali medie o leggere oppure a danni materiali. PERICOLO DI MORTE a causa di corrente elettrica. Suggerimenti di utilizzo per un ottimale sfruttamento ed impostazione dell'apparecchio nonché diverse utili informazioni. 6

7 Sicurezza.3 Seguire le presenti indicazioni PERICOLO DI MORTE dovuto ad esplosione di gas infiammabili. Pericolo d'esplosione nel caso in cui si avverta odore di gas!! Non accendere fiamme libere! Non fumare! Non usare accendini! ATTENZIONE! DANNI ALL'IMPIANTO dovuti a montaggio scorretto.! Per l'installazione e l'azionamento del bruciatore osservare le regole della tecnica e le disposizioni di legge e dell'ispettorato edile.! Evitare la formazione di scintille! Non azionare nessun interruttore elettrico, né usare il telefono, spine o campanelli!! Chiudere il rubinetto principale d'intercettazione del gas! PERICOLO DI MORTE da intossicazione. Un'insufficiente alimentazione dell'aria può comportare pericolose fuoriuscite di gas combusti.! Aprire porte e finestre!! Avvertire gli inquilini senza suonare il campanello!! Lasciare l'edificio!! Telefonare, esternamente all'edificio, all'azienda di erogazione del gas!! Eventualmente avvertire la polizia o i vigili del fuoco!! Prestate attenzione, che le aperture per l'aspirazione e l'espulsione dell'aria non siano rimpiccolite o chiuse.! La caldaia non deve essere fatta funzionare, finché non è stato eliminato il difetto.! Informare il gestore dell'impianto per iscritto sull'anomalia riscontrata e sui possibili rischi.! Nel caso si senta un chiaro rumore di fuga di gas abbandonare immediatamente l'area a rischio. PERICOLO DI MORTE dovuto ad esplosione di gas infiammabili.! Il montaggio, l'allacciamento del gas e dello scarico dei fumi, la prima messa in esercizio, il collegamento elettrico, gli interventi di manutenzione e riparazione devono essere eseguiti esclusivamente da una ditta specializzata.! I lavori a parti conducenti gas devono essere eseguiti da una ditta specializzata in possesso di relativa autorizzazione. PERICOLO DI MORTE per avvelenamento dovuto a valori di CO troppo elevati. Valori di CO prossimi o superiori a 400 ppm o 0,04% indicano un'errata taratura del bruciatore, un inappropriato equipaggiamento delle apparecchiature, la presenza di sporcizia nel bruciatore di gas/scambiatore di calore o difetti del bruciatore di gas.! Verificare che i valori di CO allo stato libero non superino i 400 ppm o il valore di 0,04%.! In caso di valori di CO più elevati, stabilirne la causa ed eliminarla. 7

8 Sicurezza PERICOLO DI INCENDIO DANNI ALLA CALDAIA dovuto a materiali o liquidi infiammabili. da forte accumulo di polvere.! Prima di iniziare i lavori assicurarsi che non vi siano materiali o liquidi infiammabili nel locale di posa. ATTENZIONE!! Non azionare il generatore di calore in presenza di eccessiva polvere, p.e. nel caso in cui vengano eseguiti lavori edili nel locale di posa. PERICOLO DI MORTE a causa di corrente elettrica.! Prima di eseguire lavori all'impianto di riscaldamento: togliere la corrente all'impianto di riscaldamento!! Assicurarsi che l'impianto non possa essere riavviato inavvertitamente.! Utilizzare solo ricambi originali del costruttore.! Sostituire immediatamente le parti difettose. PERICOLO DI MORTE dovuto ad esplosione di gas infiammabili. L'esecuzione di interventi di manutenzione potrebbe aver causato perdite nelle tubazioni ed in corrispondenza dei raccordi a vite. Si consiglia di eseguire l'ispezione e la manutenzione del bruciatore una volta all'anno per garantire un'elevata disponibilità dell'impianto.! Verificare che l'intero impianto funzioni perfettamente.! Eseguire una corretta prova di tenuta ermetica! Eliminare immediatamente eventuali difetti riscontrati.! Per la ricerca delle perdite utilizzare esclusivamente prodotti autorizzati. DANNI ALL'IMPIANTO per corto circuito. ATTENZIONE!! Coprire le parti a rischio prima di procedere alla ricerca delle perdite.! Non applicare lo spray per la ricerca di perdite su boccole passacavo, spine o linee di collegamento. Verificare anche che non goccioli sulle parti. 8

9 Descrizione del prodotto e del funzionamento 3 3 Descrizione del prodotto e del funzionamento 3. Descrizione del bruciatore Logatop VM 4.0-G e VM 5.0-G A 3 8 SEZIONE A-A A Fig. Bruciatore Logatop VM 4.0-G e VM 5.0-G Le componenti principali del bruciatore sono: Pos. : Pressostato di controllo Pos. : Torcia bruciatore Pos. 3: Ugelli gas Pos. 4: Tubo di collegamento gas Pos. 5: Silenziatore Pos. 6: Ventilatore Pos. 7: Automatismo di combustione gas Pos. 8: Presa a quattro e sette poli dal regolatore Pos. 9: Trasformatore di accensione Pos. 0: Valvola gas Pos. : Elettrodi di accensione e di controllo Pos. : Spioncino in vetro Pos. 3: Porta del bruciatore Pos. 4: Nippel di presa della pressione di allacciamento gas Pos. 5: Nippel di presa della pressione degli ugelli del gas 9

10 3 Descrizione del prodotto e del funzionamento 3. Descrizione prodotto Logatop VM 4.0-SB e VM 5.0-SB A SEZIONE A-A A Fig. Bruciatore Logatop VM 4.0-SB e VM 5.0-SB Le componenti principali del bruciatore sono: Pos. : Pressostato di controllo Pos. : Torcia bruciatore Pos. 3: Ugelli gas Pos. 4: Tubo di collegamento gas Pos. 5: Silenziatore Pos. 6: Ventilatore Pos. 7: Automatismo di combustione gas Pos. 8: Presa a quattro e sette poli dal regolatore Pos. 9: Trasformatore di accensione Pos. 0: Valvola gas Pos. : Elettrodi di accensione e di controllo Pos. : Spioncino in vetro Pos. 3: Porta del bruciatore Pos. 4: Nippel di presa della pressione di allacciamento gas Pos. 5: Nippel di presa della pressione degli ugelli del gas 0

11 Descrizione del prodotto e del funzionamento Descrizione del funzionamento Il bruciatore di gas a premiscelazione Logatop VM funziona con regolazione modulante ed è studiato per lavorare in modo armonizzato direttamente con la caldaia. Comando/Controllo Le operazioni di comando e controllo del bruciatore sono gestite dall'automatismo di combustione gas (fig. 3, pos. 4). Il bruciatore si accende in seguito alla richiesta di calore da parte del regolatore della caldaia e del circuito di riscaldamento. Prima che il bruciatore vada in servizio, viene controllata la pressione di allacciamento del gas e viene eseguito il controllo di tenuta stagna della valvola. Successivamente, avviene prima la fase di prelavaggio con la portata nominale. Al termine di questa prima operazione di prelavaggio, il ventilatore inizia a girare (fig. 3, pos. ) con il numero di giri prefissato di partenza. Ha quindi luogo l'accensione, le valvole si aprono e la miscela di gas/aria viene accesa. La pressione del gas del bruciatore viene determinata dalla pressione dell'aria che è presente sul lato di ingresso del ventilatore. Ciò significa che ad ogni variazione della pressione del ventilatore corrisponde una corrispondente variazione della pressione del gas. Fig. 3 3 Pos. : Pos. : Pos. 3: Pos. 4: 4 Funzionamento del bruciatore di gas a premiscelazione, vista in sezione dal lato anteriore Tasto di riarmo con indicatore digitale a 7-segmenti (Indicatore di posizione dell'anomalia) Ventilatore Valvola Gas Automatismo di combustione gas Accensione La miscela di gas e aria viene incendiata direttamente dagli elettrodi di accensione (fig. 4, pos. e ). Il controllo di fiamma avviene con sistema a ionizzazione. Entro un tempo di sicurezza di 3 secondi deve essere rivelato un sufficiente segnale di fiamma. In caso contrario il bruciatore si spegne per guasto. Se la fiamma si spegne durante il funzionamento, il disinserimento del bruciatore avviene in meno di un secondo. Dopo un tentativo di ripartenza andato a vuoto, il bruciatore va in stato di anomalia. Per poter riaccendere il bruciatore dopo uno stato di anomalia, occorre premere il tasto di riarmo (fig. 3, pos. ). Fig. 4 Pos. : Pos. : Pos. 3: 3 Funzionamento del bruciatore di gas a premiscelazione, vista in sezione dal lato destro Elettrodo d'accensione Elettrodo d'accensione Ventilatore

12 4 Volume di fornitura 4 Volume di fornitura 4. Volume di fornitura bruciatore modello Logatop VM 4.0-G e VM 5.0-G! Alla consegna, controllate l'integrità degli imballaggi.! Verificare la completezza della fornitura. Componente Pezzi Imballaggio Bruciatore di gas a premiscelazione Logatop VM con porta (sportello) bruciatore cartone Tubo di allacciamento gas con O- Ring e 4 viti di fissaggio Ugello per gas metano L Fig. 5 Pos. : Bruciatore Logatop VM 4.0-G e VM 5.0-G Tubo di allacciamento gas Viti di fissaggio con rondelle 4 Occhielli cerniera con viti (montati) 3 Documentazione tecnica: istruzioni di montaggio, messa in esercizio e manutenzione Tab. Volume di fornitura Fig. 6 Pos. : Pos. : Pos. 3: Volume di fornitura minuteria Ugello per gas metano L 4 Viti di fissaggio con rondelle Perni per cerniera (montati)

13 Volume di fornitura 4 4. Bruciatori Logatop VM 4.0-SB e VM 5.0-SB! Alla consegna, controllate l'integrità degli imballaggi.! Verificare la completezza della fornitura. Componente Pezzi Imballaggio Bruciatore di gas a premiscelazione Logatop VM con porta (sportello) bruciatore Tubo di allacciamento gas con O- Ring e 4 viti di fissaggio cartone Ugello per gas metano L Fig. 7 Pos. : Bruciatori Logatop VM 4.0-SB e VM 5.0-SB Tubo di allacciamento gas Perni per ceniera con rondelle Viti di fissaggio con rondelle 4 Documentazione tecnica: istruzioni di montaggio, messa in esercizio e manutenzione 3 Tab. Volume di fornitura Fig. 8 Pos. : Pos. : Pos. 3: Volume di fornitura minuteria Ugello per gas metano L 4 Viti di fissaggio con rondelle Perni per cerniera con rondelle 3

14 5 Montaggio del bruciatore 5 Montaggio del bruciatore Questo capitolo spiega come montare correttamente il bruciatore Logatop VM. PERICOLO DI FERIRSI ATTENZIONE! a causa di peso eccessivo.! Estrarre il bruciatore dall'imballo e montarlo sempre in due o utilizzare un attrezzo di sollevamento. Per il montaggio eseguire le seguenti operazioni: estrarre il bruciatore dall'imballo battuta della porta del bruciatore a destra chiudere la porta del bruciatore e serrare bene le viti collegare il gas controllare il tipo di gas (eventualmente convertire al gas metano L) collegare l'alimentazione elettrica 5. Attrezzi necessari per il montaggio Per le operazioni di montaggio sono necessari i seguenti attrezzi: Chiave SW 6, SW 8 e SW 9 Chiave a brugola,5 mm e 4 mm pinza per tubi Per cambiare il lato di collegamento del gas e il lato di battuta della porta del bruciatore sono necessari i seguenti attrezzi: martello punteruolo 7 mm ChiaveSW39 4

15 Montaggio del bruciatore 5 5. Disimballaggio del bruciatore PERICOLO DI FERIRSI ATTENZIONE! a causa di peso eccessivo.! Estrarre il bruciatore dall'imballo e montarlo sempre in due o utilizzare un attrezzo di sollevamento (vedere fig. 9).! Appoggiarlo con cautela con il lato anteriore della torcia su una superficie pulita (p.e. su un cartone).! Tenere il perno della cerniera a portata di mano. 5.3 Montaggio del bruciatore con caldaia SB65 Lo sportello del bruciatore viene montato con battuta a destra. Se lo sportello del bruciatore viene montato con battuta a destra, significa che è possibile aprire la porta con il bruciatore verso destra.! Sollevare il bruciatore di gas a premiscelazione - Logatop VM in due.! Assicurare lo sportello del bruciatore a destra su entrambe le cerniere (superiore ed inferiore) con i relativi perni (fig. 0, pos. ) e rondelle (fig. 0, pos. ). Fig. 9 Disimballaggio del bruciatore! Chiudere ed avvitare lo sportello del bruciatore con 4 bulloni (M6 x 40) (fig., pos. ). Questi bulloni sono da stringere in modo uniforme ed a croce con una forza compresa tra 0 e 5 Nm. Fig. 0 Montaggio o sostituzione della porta del bruciatore con caldaia SB65 Fig. Chiudere ed avvitare lo sportello del bruciatore 5

16 5 Montaggio del bruciatore 5.4 Montare il bruciatore con caldaia GE Inserire i turbolatori gas di riscaldamento ATTENZIONE! DANNI ALL'IMPIANTO Per turbolatori gas di riscaldamento sbagliati.! Fare attenzione ad usare i turbolatori forniti con il bruciatore.se nella caldaia sono già presenti dei turbolatori gas di riscaldamento, occorre estrarli.! Inserire i turbolatori gas di riscaldamento (fig., pos. ) in modo corrispondente alla descrizione in rilievo nei tiraggi (vedere a questo proposito fig. e la tabella seguente). Potenza del bruciatore in kw Tab. 3 Numero turbolatori gas di riscaldamento Lunghezza in mm turbolatori gas di riscaldamento Misure dei turbolatori gas di riscaldamento Avvertenze di montaggio sui turbolatori gas di riscaldamento Sopra a destra Sopra a sinistra Sotto a destra Sotto a sinistra 5.4. Montare i tronchetti di supporto del tubo di alimentazione con caldaia GE35 Fig. Montare i turbolatori gas di riscaldamento Sull'attacco di ritorno (fig. 3, pos. ) dell'elemento posteriore (fig. 3, pos. 5) deve essere montato un tronchetto di supporto per il tubo di alimentazione (fig. 3, pos. ) ! Innestare il tronchetto di supporto per il tubo di alimentazione (fig. 3, pos. ) sull'attacco del ritorno (fig. 3, pos. ).! Aggiungere la guarnizione (fig. 3, pos. 3) e la flangia presaldata (fig. 3, pos. 4) dietro al tronchetto di supporto (fig. 3, pos. ) ed avvitare. Fig. 3 Pos. : Pos. : Pos. 3: Pos. 4: Pos. 5: Montare i tronchetti di supporto del tubo di alimentazione con caldaia GE35 Collegamento di ritorno Tronchetti di supporto del tubo di alimentazione Guarnizione Flangia a saldare Elemento posteriore 5 6

17 Montaggio del bruciatore Montaggio dello sportello bruciatore Gli occhielli della cerniera (fig. 4, pos. 4 e 6) sono montati in fabbrica a destra sullo sportello del bruciatore.! Avvitare i ganci della cerniera (fig. 4, pos. e 3) con i bulloni M x 50 all'elemento anteriore. La fig. 4 rappresenta questa operazione per battuta a destra.! Incollare il cordone GP Ø 8 mm sull'elemento anteriore con adesivo Silastik. In questa operazione, il cordone ermetizzante (fig. 4, pos. ) deve essere posizionato lateralmente. ATTENZIONE! PERICOLO DI FERIRSI per peso eccessivo.! Estrarre e montare il bruciatore sempre in due, oppure utilizzare adeguate attrezzature di sollevamento.! Appendere lo sportello del bruciatore, dotato di ganci per cerniere, ai ganci.! Chiudere lo sportello del bruciatore e fissarlo con i 4 bulloni (M6 x 40) (fig. 4, pos. 5). Questi bulloni sono da fissare in modo uniforme ed a croce con una forza compresa tra 0 e 5 Nm Fig. 4 Appendere lo sportello del bruciatore Pos. : Gancio della cerniera Pos. : GP Cordone Ø 8 mm Pos. 3: Gancio della cerniera Pos. 4: Occhielli della cerniera Pos. 5: Bulloni M6 x 40 Pos. 6: Occhielli della cerniera Montare il tubo di collegamento al gas con caldaia GE35 e SB65 PERICOLO D'ESPLOSIONE In caso di anello O-Ring che non è a tenuta stagna. Utilizzare l'anello O-Ring (fig. 5, pos. ) sulla piastra di collegamento del tubo di collegamento del gas solo una volta.! Sostituire l'anello O-Ring (fig. 5, pos. ), se si deve svitare il tubo di collegamento del gas.! Fissare il tubo di collegamento del gas (fig. 5, pos. ) con l' O-Ring (fig. 5, pos. ) al bruciatore con quattro viti. Queste viti sono da stringere in modo uniforme ed a croce con una forza di 35 Nm (vedere fig. 6 a pagina 8). Fig. 5 Pos. : Pos. : Montare l'anello O-Ring al tubo di collegamento del gas O-Ring Tubo di collegamento del gas 7

18 5 Montaggio del bruciatore 5.6 Effettuare il collegamento al gas con caldaia GE35 e SB65 PERICOLO DI MORTE A causa di collegamento al gas non a tenuta stagna.! Portare senza tensioni la tubazione di allacciamento del gas al collegamento gas del bruciatore.! Stringere le viti della tubazione di collegamento del gas con una forza massima compresa tra 50 e 80 Nm.! Effettuare la prova di tenuta stagna delle viti della tubazione del gas dopo il montaggio.! Effettuare l'allacciamento al gas senza tensioni Verifica del tipo di gas! Richieda all'azienda locale di erogazione del gas i valori caratteristici del tipo di gas utilizzato (vedere tab. 4).! Verifichi che per il tipo di gas ricevuto sia montato il giusto tipo di ugello gas (vedere tabella 5, pagina 9 rispett. tabella 6, pagina 9). Fig. 6 Pos. : Pos. : Tipo di gas Metano H (G0) Effettuare il collegamento al gas con caldaia GE35 e SB65 Collegamento del gas Tubo di collegamento al gas Impostazione di fabbrica Impostazione di fabbrica pronta per l'esercizio. La taratura del bruciatore non è necessaria. Indice di Wobbe per 5 C, 03 mbar: Impostato su 4,kWh/m 3 Impostabile da,4 a 5, kwh/m 3 Il bruciatore di gas a premiscelazione Logatop VM è tarato di fabbrica su metano H. Metano L (G5) Indice di Wobbe per 0 C, 03 mbar: Impostato su 4,9 kwh/m 3 Impostabile da,0 a 6,kWh/m 3 Dopo il cambio degli ugelli è adatto per i seguenti range di valori di indice di Wobbe. La taratura del bruciatore non è necessaria. Indice di Wobbe per 5 C, 03 mbar: Impostato su,5kwh/m 3 Impostabile da 9,5 a,4 kwh/m 3 Indice di Wobbe per 0 C, 03 mbar: Impostato su, kwh/m 3 Impostabile da 0,0 a 3,kWh/m 3 Tab. 4 Impostazione di fabbrica 8

19 Montaggio del bruciatore Conversione al gas metano L Il bruciatore è impostato in fabbrica sul tipo di gas Metano H. Se il bruciatore deve usare il tipo di gas Metano L, si deve cambiare l'ugello del gas (fig. 7, pos. ).! Verificare il contrassegno dell'ugello del gas secondo quanto riportato nella tab. 5 rispett. tab. 6.! Chiudere il rubinetto d'intercettazione del gas.! Svitare le viti dei collegamenti ad innesto sul pressostato gas (fig. 7, pos. 4) e sulla valvola a gas (fig. 7, pos. 5) e togliere i connettori.! Svitare la tubazione di collegamento con il gas (fig. 6 a pagina 8).! Togliere le quattro viti della custodia del silenziatore (fig. 7, pos. ).! Rimuovere la custodia silenziatore con valvole (fig. 7, pos. 3). ATTENZIONE!! Con la chiave SW 30 svitare l'ugello del gas (fig. 7, pos. ).! Avvitare l'ugello fornito in dotazione per gas metano L.! Rimontare in sequenza inversa a quanto prima riportato la custodia del silenziatore, connettori e collegamento con il gas.! Rieseguire nuovamente il collegamento con il gas. DANNI ALL'IMPIANTO Per danni alla linea ad impulsi. Fare attenzione a non piegare la linea ad impulsi (fig. 7, pos. 6) durante le operazioni di estrazione dell'ugello gas. PERICOLO D'ESPLOSIONE Per fuoriuscita di gas. Al termine dei lavori eseguire le verifiche di tenuta ermetica e di funzionamento. A-A Fig. 7 Pos. : Pos. : Pos. 3: Pos. 4: Pos. 5: Pos. 6: Conversione del tipo di gas a metano L, sostituzione farfalle (ugelli) del gas Vite sulla custodia del silenziatore Ugello gas Custodia del silenziatore Collegamento ad innesto sul pressostato di controllo gas Collegamento ad innesto sulla valvola gas Linea ad impulsi Bruciatore Logatop VM 4.0-SB Logatop VM 5.0-SB kw Gas metano H Gas metano L Tab. 5 6 Bruciatore 4 0,6, 3, 4,7,4 4,4 5,3 Diametro ugelli del gas per gas metano H e L, per SB65 dati in /00 mm. I dati riportati nelle tabelle sono da intendersi come valori indicativi. A A Logatop VM 4.0-G 5 3 kw Gas metano H Gas metano L 0,4,,7,4 Tab. 6 Diametro ugelli del gas per gas metano H e L, per GE35 dati in /00 mm. I dati riportati nelle tabelle sono da intendersi come valori indicativi. 9

20 5 Montaggio del bruciatore 5.7 Effettuare il collegamento elettrico! Effettuare i collegamenti a connettore tra regolatore e bruciatore (fig. 8, pos. e ).! Al termine del montaggio occorre eseguire la messa in servizio del bruciatore di gas a premiscelazione. Durante la messa in servizio del bruciatore, osservare il contenuto della documentazione della caldaia e del regolatore.! Impostare il regolatore sulla modalità di esercizio in modulazione. Osservare il contenuto delle documentazioni del regolatore. ANOMALIA DI FUNZIONAMENTO a causa di collegamenti sbagliati. Fig. 8 Pos. : Pos. : Effettuare il collegamento elettrico Connessione ad innesto del regolatore Connessione ad innesto del regolatore ATTENZIONE! Fare attenzione che il conduttore di fase ed il conduttore di neutro non vengano collegati invertiti al regolatore. In questo caso il bruciatore andrà in esercizio solo per circa 3 secondi, e poi verrà spento. 0

21 Messa in esercizio 6 6 Messa in esercizio 6. Lavori di messa in esercizio Strumenti di misura necessari Per i lavori di messa in esercizio sono necessari i seguenti strumenti di misura: Manometro con tubo inclinato/manometro con tubo a U o rilevatore di pressione digitale Analizzatore di fumi! Si prega di barrare nella tabella 6., "Protocollo di messa in esercizio", pagina 9 i lavori di montaggio e di messa in esercizio che si sono eseguiti e di registrare i valori di misurazione. Osservare le istruzioni riportate nelle pagine seguenti. A) Controllo delle aperture di ventilazione e di aerazione e del collegamento per i gas combusti! Verificare se le aperture di ventilazione e di areazione soddisfano i requisiti previsti dalla normativa locale e dalle disposizioni relative all'installazione di impianti a gas.! Assicurarsi che le aperture di ventilazione e di areazione siano funzionanti, ossia che non siano chiuse o ostruite. I gas combusti devono essere convogliati all'esterno per mezzo degli appositi condotti di scarico fumi e dei camini autorizzati per la modalità d'esercizio prevista Utilizzare condotti di scarico fumi e camini autorizzati dall'ispettorato edile e resistenti all'umidità.! Prima della messa in esercizio dell'impianto di riscaldamento, verificare se l'impianto di scarico fumi è adeguato al tipo di caldaia.! Il dimensionamento deve rispettare la norma DIN 4705.! Scegliere il percorso di scarico dei fumi più breve.! I tubi dei gas combusti devono essere posati con pendenza verso il camino. Osservare le indicazioni contenute nella documentazione tecnica di progetto. Osservare le istruzioni di montaggio del costruttore. PERICOLO DI AVVELENAMENTO per fuoriuscita di gas. Un'alimentazione dell'aria insufficiente può comportare pericolose fuoriuscite di gas combusti.! Quando l'alimentazione di aria è insufficiente, nell'impossibilità di eliminare tempestivamente il guasto, la caldaia non deve essere messa in esercizio.! Informare il gestore dell'impianto per iscritto sull'anomalia riscontrata e sui possibili rischi.

Istruzioni per il montaggio e la manutenzione

Istruzioni per il montaggio e la manutenzione 720 7200 07/2005 IT (IT) Per l installatore specializzato Istruzioni per il montaggio e la manutenzione Caldaia murale a gas Logamax U22-20/24/24K/28/28K Leggere accuratamente prima del montaggio e della

Dettagli

Sostituzione del contatore di energia elettrica

Sostituzione del contatore di energia elettrica Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Sostituzione del contatore di energia elettrica per Vitotwin 300-W, tipo C3HA, C3HB e C3HC e Vitovalor 300-P, tipo C3TA Avvertenze sulla

Dettagli

Gentile cliente, Bongioanni spa

Gentile cliente, Bongioanni spa GX NE Gentile cliente, La ringraziamo per aver acquistato un prodotto Bongioanni. Questo libretto è stato preparato per informarla, con avvertenze e consigli, sulla installazione, il corretto uso e la

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit Sifoni per vasca da bagno Geberit. Sistema.............................................. 4.. Introduzione............................................. 4.. Descrizione del sistema.................................

Dettagli

ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE

ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE E d i z i o n e 1 d a t a t a A P R I L E 1 9 9 5 POOL AZIENDE SERVIZIO SICUREZZA GAS 53 52 51 50 49 48 47 46 351

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

NE FLUSS 20 EL PN CE

NE FLUSS 20 EL PN CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 A - CE 0063 AQ 2150 MANTELLATURA 7 3 1 102 52 101 99-97 83 84-64 63 90 139 93 98 4 5

Dettagli

Note tecniche per l installazione

Note tecniche per l installazione Mod. 24 SE EST 28 SE EST Note tecniche per l installazione Importante Il libretto... L installazione... deve essere letto attentamente; si potrà così utilizzare la caldaia in modo razionale e sicuro;

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

UNI 10389. Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione

UNI 10389. Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione UNI 10389 Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione 1. Scopo e campo di applicazione La presente norma prescrive le procedure per la misurazione in opera del rendimento di

Dettagli

MICRA 23 E 28 E 23 SE 28 SE

MICRA 23 E 28 E 23 SE 28 SE LIBRETTO DI ISTRUZIONI PER I MODELLI MICRA 23 E 28 E 23 SE 28 SE ATTENZIONE (per MICRA 23/28 SE) PER IL POSIZIONAMENTO DEL DIAFRAMMA LEGGERE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI RELATIVE ALLE TIPOLOGIE DI SCARICO

Dettagli

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.01 A - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO... 30R0032/0... 02-99... IT... MANTELLATURA

Dettagli

Istruzioni supplementari. Adattatore con tubo schermante. per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm. Document ID: 34849

Istruzioni supplementari. Adattatore con tubo schermante. per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm. Document ID: 34849 Istruzioni supplementari Adattatore con tubo schermante per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm Document ID: 34849 1 Descrizione del prodotto 1 Descrizione del prodotto L'adattatore con tubo schermante

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Libretto d'installazione uso e manutenzione

Libretto d'installazione uso e manutenzione Libretto d'installazione uso e manutenzione Caldaria Uno SuperStar Sistema combinato di riscaldamento caldaia e aerotermo per riscaldare ambienti soggetti a vincoli normativi Alimentato a gas metano/gpl

Dettagli

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche:

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche: OGGETTO: Egregi, a breve verrà commercializzata una nuova gamma di caldaie a condensazione, chiamata Paros Green, che andranno a integrare il catalogo listino attualmente in vigore. Viene fornita in tre

Dettagli

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 T - CE 0063 AQ 2150 Appr. nr. B95.03 T - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO...

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie Gruppo termico murale a gas a premiscelazione Serie GENIO Tecnic Serie GENIO TECNIC Caratteristiche principali Quali evoluzione subirà il riscaldamento per rispondere alle esigenze di case e utenti sempre

Dettagli

MODAL. 31215-10/06 rev. 0 ISTRUZIONI PER L INSTALLATORE E IL MANUTENTORE

MODAL. 31215-10/06 rev. 0 ISTRUZIONI PER L INSTALLATORE E IL MANUTENTORE MODAL 325-0/06 rev. 0 ISTRUZIONI PER L INSTALLATORE E IL MANUTENTORE Informazioni generali INDICE INFORMAZIONI GENERALI... 3. Simbologia utilizzata nel manuale... 3.2 Uso conforme dell apparecchio... 3.3

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.)

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Foglio n 1 di 6 ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Intervento su impianto gas portata termica (Q n )= 34,10. kw tot Impresa/Ditta: DATI INSTALLATORE Resp. Tecnico/Titolare:

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

NIKE 24 Superior. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico

NIKE 24 Superior. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico NIKE 24 Superior Caldaie pensili istantanee a camera aperta (tipo B) e tiraggio naturale IT Libretto istruzioni ed avvertenze Installatore Utente Tecnico Gentile Cliente, Ci complimentiamo con Lei per

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI PRESSOSTATI DIFFERENZIALI

MANUALE DI ISTRUZIONI PRESSOSTATI DIFFERENZIALI Rev. 5 01/07 PRESSOSTATI DIFFERENZIALI STAGNI: SERIE DW Modelli DW40, DW100 e DW160 A PROVA DI ESPLOSIONE: SERIE DA Modelli DA40, DA100 e DA160 A B Modelli DW10 ingresso cavi PESO 6,2 kg A B Modelli DA10

Dettagli

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1 ie gelieferten bbildungen sind teilweise in arbe. Nur die Vorschaubilder sind in raustufen. ei ruckdatenerstellung bitte beachten, dass man die ilder ggf. in raustufen umwandelt. 햽 햾 Vielen ank 12.0/2010

Dettagli

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10

Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Accessori per inverter SMA Kit ventola aggiuntiva FANKIT01-10 Istruzioni per l installazione FANKIT01-IA-it-12 IMIT-FANK-TL21 Versione 1.2 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Indicazioni relative

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI PER APPARECCHIO DI TAGLIO AL PLASMA

MANUALE DI ISTRUZIONI PER APPARECCHIO DI TAGLIO AL PLASMA MANUALE DI ISTRUZIONI PER APPARECCHIO DI TAGLIO AL PLASMA Prima di operare sulla macchina, leggere attentamente il presente manuale. Il mancato rispetto delle norme in esso contenute esime il costruttore

Dettagli

Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione

Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione 3.347.5275.106 IM-P148-39 ST Ed. 1 IT - 2004 Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione 1. Informazioni generali per la sicurezza

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione NB/NBG 1. Identificazione... 2 1.1 Targhetta di identificazione... 2 1.2 Descrizione del modello... 3 1.3 Movimentazione... 4 2. Smontaggio e montaggio... 5 2.1 Informazioni

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Sensore Intrinsecamente Sicuro Flo-Dar

Sensore Intrinsecamente Sicuro Flo-Dar DOC026.57.00817 Sensore Intrinsecamente Sicuro Flo-Dar Sensore radar senza contatto a canale aperto con sensore della velocità di sovraccarico opzionale MANUALE UTENTE Marzo 2011, Edizione 2 Sommario

Dettagli

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa

Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp. Erkopress 300 Tp-ci. Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Istruzioni di impiego: Erkopress 300 Tp Erkopress 300 Tp-ci Apparecchio di termostampaggio da collegare a sistemi di aria compressa Apparecchio di termostampaggio con compressore integrato e riserva di

Dettagli

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 11 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle fornito

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V Serie Genio Tecnic Moduli termici a premiscelazione a condensazione Emissioni di NOx in classe V Serie Genio tecnic Vantaggi Sicurezza Generatore totalmente stagno rispetto all ambiente. Progressiva riduzione

Dettagli

Informazioni per il cliente. Responsabilità del tecnico di manutenzione. Altre indicazioni

Informazioni per il cliente. Responsabilità del tecnico di manutenzione. Altre indicazioni La Manutenzione preventiva (PM, Preventive Maintenance) di Agilent offre l'assistenza di fabbrica consigliata affinché i sistemi analitici funzionino correttamente e forniscano risultati sempre precisi.

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6

Sistema FS Uno Istruzione di montaggio. 1 Generalità 2. 2 Palificazione 3. 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4. 4 Elenco dei componenti 6 Sistema FS Uno Istruzione di montaggio CONTENUTO Pagina 1 Generalità 2 2 Palificazione 3 3 Montaggio dei singoli gruppi dei componenti 4 4 Elenco dei componenti 6 5 Rappresentazione esplosa del sistema

Dettagli

DEOS DEOS 16 DEOS 20 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 16 DEOS 20 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 16 DEOS 20 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle

Dettagli

Scheda Tecnica. Piramide Condensing K 28 S 130. Caldaie condensing. Basamento eco condensing. Rendimento SOL K 21 S 200. Dir.

Scheda Tecnica. Piramide Condensing K 28 S 130. Caldaie condensing. Basamento eco condensing. Rendimento SOL K 21 S 200. Dir. Caldaie condensing Basamento eco condensing Scheda Tecnica Rendimento Dir. 92/42/CEE Piramide Condensing K 28 S 130 SOL K 21 S 200 Piramide Condensing K 28 S 130 Piramide Condensing SOL K 21 S 200 Ogni

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici

Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici HFX-Mag HFX-Mag Plus HFX-9 HFX-9 HD Informazioni sulla sicurezza Questo tipo di freno è stato progettato per l uso su mountain

Dettagli

Manuale di installazione, uso e manutenzione

Manuale di installazione, uso e manutenzione Industrial Process Manuale di installazione, uso e manutenzione Valvole azionato con volantino (903, 913, 963) Sommario Sommario Introduzione e sicurezza...2 Livelli dei messaggi di sicurezza...2 Salute

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Argomenti principali Concetti fondamentali sull'atomo, conduttori elettrici, campo elettrico, generatore elettrico Concetto di circuito elettrico (generatore-carico)

Dettagli

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità.

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. Tagliando Manutentivo Km. 10.000/30.000/50.000 XP500 TMAX. Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. IMPORTANTE:

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Libretto d installazione uso e manutenzione

Libretto d installazione uso e manutenzione Libretto d installazione uso e manutenzione Caldaria Uno Super Pro Sistemi combinati di riscaldamento caldaia e aerotermo per riscaldare ambienti soggetti a vincoli normativi Alimentati a metano/gpl Rendimento

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Tutto sulle sonde lambda

Tutto sulle sonde lambda www.beru.com Tutto sulle sonde lambda Informazione tecnica N 03 Pe r f e z i o n e i n t e g r a t a Indice Introduzione Il principio della misurazione d'ossigeno di confronto Struttura e funzionamento

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra Classificazione dei sistemi in categorie secondo la loro tensione nominale In relazione alla loro tensione nominale i sistemi

Dettagli

ZEUS Superior kw 1 CARATTERISTICHE. Pensili con boiler

ZEUS Superior kw 1 CARATTERISTICHE. Pensili con boiler 1 CARATTERISTICHE ZEUS Superior kw Pensili con boiler Nuova gamma di caldaie pensili a camera stagna e tiraggio forzato con bollitore in acciaio inox da 60 litri disponibili in tre versioni con potenza

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241 MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE cod. 7372 241 Gentile cliente Il piano cottura induzione ad incasso è destinato all uso domestico. Per l imballaggio dei nostri prodotti usiamo materiali che rispettano

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE La soluzione in nero La soluzione Comax La soluzione Quadmax La soluzione universale La soluzione estetica La soluzione Utility Il modulo Honey Versione IEC TSM_IEC_IM_2011_RevA

Dettagli

Istruzioni di montaggio ed esercizio. Caldaia a condensazione a gas WTC 15 32-A 83247608 1/2014-09

Istruzioni di montaggio ed esercizio. Caldaia a condensazione a gas WTC 15 32-A 83247608 1/2014-09 83247608 1/2014-09 Dichiarazione di conformità Sprachschlüssel 4810000008 Produttore Max Weishaupt GmbH Indirizzo: Max-Weishaupt-Straße D-88475 Schwendi Prodotto: Caldaia a condensazione a gas WTC 15-A,

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE.

TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. TESTER PROVA ALIMENTATORI A 12 VOLT CC CON CARICO VARIABILE MEDIANTE COMMUTATORI DA 4,2 A 29,4 AMPÉRE. Nello Mastrobuoni, SWL 368/00 (ver. 1, 06/12/2011) Questo strumento è utile per verificare se gli

Dettagli

Inverter FV SUNNY MINI CENTRAL 4600A / 5000A / 6000A

Inverter FV SUNNY MINI CENTRAL 4600A / 5000A / 6000A Inverter FV SUNNY MINI CENTRAL 4600A / 5000A / 6000A Istruzioni per l installazione SMC46-60A11-IA-it-81 IMI-SMC50A_60A Versione 8.1 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze sull'impiego

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni

P od o u d z u io i n o e n e d e d l e l l a l a c o c r o ren e t n e e a l a t l er e na n t a a alternatori. gruppi elettrogeni Produzione della corrente alternata La generazione di corrente alternata viene ottenuta con macchine elettriche dette alternatori. Per piccole potenze si usano i gruppi elettrogeni. Nelle centrali elettriche

Dettagli

NUOVA AVIO 21-25 VIP CALDAIE PENSILI CON BOILER INOX

NUOVA AVIO 21-25 VIP CALDAIE PENSILI CON BOILER INOX NUOVA AVIO 21-25 VIP CALDAIE PENSILI CON BOILER INOX GENTILE CLIENTE, Ci complimentiamo con Lei per aver scelto un prodotto IMMERGAS di alta qualità in grado di assicurarle per lungo tempo benessere e

Dettagli

Thermo Electron LED GmbH Robert-Bosch-Straße 1 D - 63505 Langenselbold Germania

Thermo Electron LED GmbH Robert-Bosch-Straße 1 D - 63505 Langenselbold Germania 2012 Thermo Fisher Scientific Inc. Tutti i diritti riservati. Le presenti istruzioni per l uso sono protette da copyright. Tutti i diritti risultanti, in particolare i diritti legati alla ristampa, all

Dettagli

Impianti aspirapolvere centralizzati

Impianti aspirapolvere centralizzati ISTRUZIONI PER L USO CENTRALI ASPIRANTI MOD. DS SUPER COMPACT MOD. DS SUPER COMPACT 1,5 MOD. DS SUPER COMPACT 2,2 MOD. DS SUPER COMPACT TURBO 2,2 MOD. DS SUPER COMPACT TURBO 4,5i Copyright by DISAN S.r.l.

Dettagli

EOLO Superior kw 1 CARATTERISTICHE. Pensili istantanee

EOLO Superior kw 1 CARATTERISTICHE. Pensili istantanee Pensili istantanee EOLO Superior kw è la caldaia pensile istantanea a camera stagna e tiraggio forzato omologata per il funzionamento sia all'interno che all'esterno in luoghi parzialmente protetti; per

Dettagli

Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL

Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL Manuale d uso SUNNY TRIPOWER 5000TL / 6000TL / 7000TL 8000TL / 9000TL / 10000TL / 12000TL STP5-10TL-20-BE-it-13 98-108600.03 Versione 1.3 ITALIANO Disposizioni legali SMA Solar Technology AG Disposizioni

Dettagli

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Edizione 05.13 Tutti i diritti riservati! Indice Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Indice Indice 1 Informazioni

Dettagli

Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO

Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO Ricevitore con fascia pettorale per la misurazione della frequenza cardiaca con gli smartphone ISTRUZIONI PER L USO VOLUME DI FORNITURA 1 ricevitore (n. art. RUNDC1, modello: 92-1103800-01) incluse batterie

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÁ DELL'IMPIANTO ALLA REGOLA DELL'ARTE

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÁ DELL'IMPIANTO ALLA REGOLA DELL'ARTE DICHIARAZIONE DI CONFORMITÁ DELL'IMPIANTO ALLA REGOLA DELL'ARTE art. 7, Decreto 22 gennaio 2008, n. 37 Prot. N 0002-2010 Data 20/12/2010 Committente: Ubicazione Descrizione: Flavio Paglierini Via Via Cesare

Dettagli

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 BORA Professional BORA Classic BORA Basic Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 Progettazione d avanguardia Aspirazione efficace dei vapori nel loro punto d origine BORA Professional Elementi da

Dettagli

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma Manuale di Istruzioni HI 931002 Simulatore 4-20 ma w w w. h a n n a. i t Gentile Cliente, grazie di aver scelto un prodotto Hanna Instruments. Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare la strumentazione,

Dettagli

Misure di temperatura nei processi biotecnologici

Misure di temperatura nei processi biotecnologici Misure di temperatura nei processi biotecnologici L industria chimica sta mostrando una tendenza verso la fabbricazione di elementi chimici di base tramite processi biotecnologici. Questi elementi sono

Dettagli

MODAL B 23667-11/01 INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

MODAL B 23667-11/01 INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE MODAL B 23667-11/01 INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE ATTENZIONE Laddove la caldaia funzioni con bruciatore a gas, ad aria soffiata, l'apparecchio, non appartenendo ad alcuna categoria tra quelle contemplate

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli