Mi piace la Biblioteca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mi piace la Biblioteca"

Transcript

1 a.s Progetti di promozione della lettura e orientamenti didattici proposti da BiblioteCaNova Isolotto alle scuole La Sezione Junior è una delle componenti fondamentali della biblioteca: due ampie sale a piano terra dove bambini, ragazzi e adolescenti trovano collezioni e servizi dedicati a loro, fantastiche iniziative e sorprendenti attività. Il progetto di offerte didattiche Leggere per conoscere e conoscersi, per crescere e per capire ma anche per divertirsi e viaggiare con la fantasia: scoprire e apprezzare le molteplici forme della lettura è tra gli scopi del progetto Mi piace la biblioteca che, ormai da oltre 15 anni, si propone di accompagnare genitori ed educatori nel delicato compito di aiutare bambini e ragazzi a sviluppare la loro personalità attraverso proposte mirate. Al suo interno un ruolo fondamentale hanno I Nonni Leggendari, che dopo essersi formati con corsi specifici, sono riusciti a entrare nel cuore dei bimbi, e non solo, leggendo fiabe sia in biblioteca che nelle scuole. Le prime visite prevedono l uso del quaderno Alla scoperta della biblioteca realizzato appositamente con una grafica originale e accattivante, dove divertenti giochi e attività introducono i bambini all utilizzo della biblioteca e dei suoi servizi e all importanza e al piacere della lettura, in compagnia di simpatiche mascotte: i draghetti golosi di letture! I laboratori approfondiscono aspetti diversi del mondo del libro: la storia e le tecniche di realizzazione dell oggetto-libro, le differenze tra biblioteca e libreria, le tipologie librarie e i generi letterari, la scrittura creativa e l autobiografia, la ricerca scientifica tematica, il quotidiano. Incontri con autori ed esperti sono destinati ai professionisti della scuola che vogliono mantenersi aggiornati sul panorama editoriale per l infanzia. le proposte (clicca sopra per vedere i dettagli) 1. Nonni Leggendari 2. Alla scoperta della biblioteca 3/1. Bentornati in biblioteca - Isolotto del tesoro 3/2. Bentornati in biblioteca - Dal papiro al computer 3/3. Bentornati in biblioteca - I Tessitori di storie 4. Libri e dintorni 5. Kit-biblioteca 6. Il libro con le ruote va a scuola (Bibliobus) 7. capiamo 8.Le LibrOlimpiadi 9. Giornalisti in erba Proposta straordinaria: Oltre lo specchio Biblioteca: istruzioni per l uso (guida alla consultazione di LiBeR Database) Aggiornamento professionale: SeminarLetture (incontri con esperti e autori) Che cosa c è di nuovo in biblioteca? (mostre novità editoriali) Modalità di partecipazione Scheda di adesione

2 Scuola dell infanzia Scuola primaria 5 anni classi prime Scuola secondaria PROPOSTA N. 1 I Nonni Leggendari leggono le fiabe BiblioteCaNova Isolotto offre una grande occasione per i bambini dell ultimo anno delle scuole dell infanzia e delle scuole primarie del Quartiere 4: i NONNI LEGGENDARI. I nonni andranno a trovare i bambini a SCUOLA e daranno vita a libri caratterizzati da una scrittura veloce e accattivante, da storie con forti richiami alla quotidianità dei piccoli lettori, per accompagnare al piacere della lettura e allo sviluppo del senso critico. Gli incontri si svolgeranno presso le scuole che aderiscono all iniziativa da novembre a maggio, con cadenza settimanale, il GIOVEDI dalle alle NOTA A maggio è prevista una GRANDE FESTA FINALE in BIBLIOTECA per far scoprire agli ascoltatori più curiosi la casa dei libri letti dai Nonni Leggendari con l inaugurazione di una MOSTRA dei lavori ispirati all esperienza fatti dalle classi partecipanti. 2

3 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria PROPOSTA N. 2 Alla scoperta della biblioteca Due incontri per chi non è mai stato in biblioteca PER LE CLASSI PRIME E SECONDE - semplice illustrazione delle attività e dei servizi della biblioteca - attività di approccio al libro - letture animate anche attraverso l uso del KAMISHIBAI, piccolo teatro di immagini - prestito libri PER LE CLASSI TERZE, QUARTE E QUINTE - Alla scoperta della biblioteca, QUADERNO DI ATTIVITA pubblicato a cura di BiblioteCaNova Isolotto attraverso il quale potranno essere appresi, con un approccio amichevole, il piacere della lettura e l uso della biblioteca - letture - prestito libri NOTA Gli alunni devono portare l astuccio e tutto l occorrente per scrivere e disegnare. 3

4 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria PROPOSTA N. 3/1 Bentornati in biblioteca! Due incontri per chi è già stato in biblioteca ISOLOTTO DEL TESORO 1. Visita di orientamento per capire come è organizzata la biblioteca e come si cerca un libro attraverso il catalogo elettronico on line e tra gli scaffali Divertente CACCIA AL TESORO IN BIBLIOTECA Prestito libri 2. Visita ad una LIBRERIA del centro. In collaborazione con Libreria Libri Liberi ALTERNATIVA STRAORDINARIA RISERVATA A TRE CLASSI : in libreria per un INCONTRO CON L AUTORE. In collaborazione con la Feltrinelli Firenze NOTA Durante il primo incontro verrà dato in prestito il libro che l autore presenterà in libreria, per consentire alla classe la lettura collettiva. Iniziativa inserita nel progetto Le Chiavi della Città - Obiettivo Lettura promosso da Comune di Firenze, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Interventi Educativi 4

5 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria PROPOSTA N. 3/2 Bentornati in biblioteca! Due incontri per chi è già stato in biblioteca DAL PAPIRO AL COMPUTER 1. Breve storia del libro Laboratorio di costruzione del MIO LIBRO con tecniche e materiali semplici Letture Prestito libri 2. Visita ad una BIBLIOTECA DI CONSERVAZIONE del centro Iniziativa inserita nel progetto Le Chiavi della Città - Obiettivo Lettura promosso da Comune di Firenze, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Interventi Educativi 5

6 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria PROPOSTA N. 3/3 Bentornati in biblioteca! Due incontri per chi è già stato in biblioteca I TESSITORI DI STORIE Primi esperimenti di SCRITTURA CREATIVA con ideazioni a gruppi di contenuti e illustrazioni di storie Letture animate Prestito libri NOTA Gli elaborati verranno inseriti nello SPAZIO WEB dedicato ai Tessitori di storie, PUBBLICATI periodicamente a cura della biblioteca e dati in omaggio ai partecipanti. Iniziativa inserita nel progetto Le Chiavi della Città - Obiettivo Lettura promosso da Comune di Firenze, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Interventi Educativi 6

7 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria primo grado PROPOSTA N. 4 Libri e dintorni Due incontri per chi non è mai stato in biblioteca 1. Visita guidata alla biblioteca con illustrazione dei servizi e delle modalità di utilizzo Cenni storici e curiosità sul mondo del libro e delle biblioteche, dall antichità ad oggi Orientamento per la ricerca a scaffale e primo approccio con il catalogo elettronico on line Prestito libri 2. Giochi e attività in biblioteca per conoscere in modo divertente i GENERI LETTERARI o approndire singoli autori o illustratori. Letture. Prestito libri OCCASIONE STRAORDINARIA RISERVATA A DUE CLASSI: visita in libreria e INCONTRO CON L AUTORE. Su prenotazione uno studente potrà cimentarsi nella conduzione dell evento. NOTA Durante il primo incontro verrà dato in prestito il libro che l autore presenterà in libreria, per consentire alla classe la lettura collettiva. In collaborazione con la Feltrinelli Firenze Iniziativa inserita nel progetto Le Chiavi della Città - Obiettivo Lettura promosso da Comune di Firenze, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Interventi Educativi 7

8 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria PROPOSTA N. 5 Kit-biblioteca Per approfondire temi specifici e favorire il lavoro in classe si propone il kitbiblioteca: pacchetti di libri su tematiche specifiche. Sono a disposizione kit su: - ARTE - AMBIENTE - TEATRO - SPORT - MULTICULTURA E PACE che affrontano le varie tematiche nei diversi generi: narrativa, saggio, fumetto, poesia, ecc. Su richiesta: - KIT di NARRATIVA, composto da circa 30 libri - KIT su un ARGOMENTO A SCELTA dell insegnante, composto da circa 30 libri 8

9 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria PROPOSTA N. 6 il libro con le ruote va a scuola Un eccezionale occasione di promozione della lettura e di stimolo al piacere di leggere, il BIBLIOBUS effettuerà il servizio di prestito gratuito di libri nelle scuole del Quartiere 4. Esso rappresenta un supporto importante per i docenti in quanto l avvicinamento dei ragazzi alla lettura libera contribuisce allo sviluppo individuale non soltanto per l apporto di conoscenza e di informazione nonché per l acquisizione di una maggiore abilità nella scrittura, ma anche e soprattutto nell attivazione dei processi cognitivi, per la capacità di elaborazione e di critica. Cos è il Bibliobus? Un autobus carico di libri disposti a scaffale aperto, di recente acquisto, accuratamente selezionati dalla biblioteca anche in base a richieste e segnalazioni del pubblico. Molte le sezioni per adulti, bambini, ragazzi e adolescenti nei diversi generi: narrativa, saggistica, manualistica e tempo libero, gialli, fantasy, fumetti. Il Bibliobus sarà presente nel cortile della scuola il GIOVEDI MATTINA, dalle 9.30 in poi, per un tempo proporzionale al numero delle classi aderenti. NOTA Gli alunni saliranno a gruppi per consentire una scelta e una visione dei libri più agevole. Ciascun alunno sarà dotato di una tessera gratuita d iscrizione al prestito. Il prestito avrà la durata di un mese, i libri potranno essere restituiti nelle soste ordinarie del Bibliobus, oppure alla BiblioteCaNova Isolotto. 9

10 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria classi quarte/quinte primo grado PROPOSTA N. 7 capiamo Percorso sul mondo delle API e sull alimento MIELE Il progetto prevede: - un incontro di presentazione in classe da parte di un tecnico Arpat per introdurre i seguenti argomenti: cenni sulla storia e lo sviluppo dell apicoltura, l ape insetto sociale e il super organismo alveare, il ciclo di vita dell alveare, ape e impollinazione, l alimento miele e le sue proprietà nutritive. - un incontro in biblioteca con visione del documentario I re delle api e ricerche insieme ad un tecnico Arpat presso lo Scaffale dell Apicoltura attraverso materiali di approfondimento anche utilizzando il cd I colori del miele L attività può proseguire in classe con la preparazione di elaborati vari sulle attività svolte che faranno parte di una MOSTRA allestita nei locali della biblioteca in occasione di una giornata conclusiva. IN PIU VISITA facoltativa nei mesi di aprile/maggio ad un azienda apistica della zona (è prevista una piccola quota di partecipazione) NOTA Partecipazione riservata ad una massimo di 15 classi Progetto in collaborazione con ARPAT (Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani) nell ambito della campagna regionale Viva le Api 10

11 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria primo grado PROPOSTA N. 8 Le LIBROlimpiadi Uno o più incontri per chi è già stato in biblioteca Avvincente TORNEO A SQUADRE TRA CLASSI in biblioteca con giochi e quiz ispirati alle discipline sportive con riferimenti ad una BIBLIOGRAFIA selezionata di letture comunicata all inizio dell anno scolastico alle classi partecipanti. A maggio 2011 FINALISSIMA aperta a tutti con premiazione dei partecipanti. Iniziativa inserita nel progetto Le Chiavi della Città - Obiettivo Lettura promosso da Comune di Firenze, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Interventi Educativi 11

12 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria classi quinte primo grado PROPOSTA N. 9 giornalisti in erba Due incontri per chi è già stato in biblioteca 1. - visita guidata alla biblioteca con illustrazione dei servizi e delle modalità di utilizzo - orientamento alla riucerca a scaffale e primo approccio con il catalogo - visita della sezione Emeroteca (giornali e riviste) della biblioteca e nozioni fondamentali di giornalismo: dal tablot alla stampa - prestito libri 2. elaborazione collettiva di un ipotetico giornale anche attraverso l uso di un software d impaginazione: dalla cronaca alla cultura, dal gossip al calcio 12

13 Scuola dell infanzia Scuola primaria Scuola secondaria secondo grado PROPOSTA STRAORDINARIA IL CARCERE E LA SCUOLA SI INCONTRANO OLTRE LO SPECCHIO Un progetto di promozione della lettura che intende gettare un ponte fra il carcere e la città, attraverso un attività che potremmo chiamare di gemellaggio, fra i detenuti e gli alunni delle scuole superiori del territorio, finalizzata alla produzione di testi scritti di natura autobiografica. Per guardarsi allo specchio e riflettere sull immagine di noi che ci restituisce e su ciò che di più nascosto e ineffabile vi è oltre. La Biblioteca, l Associazione culturale Venti Lucenti e gli insegnanti che operano all interno del carcere e nelle scuole, che intendono partecipare al progetto, svilupperanno un percorso comune finalizzato a: - riflettere sull importanza della memoria per la ricostruzione di se stessi - delineare un percorso di ricerca e acquisizione di tutti quegli ingredienti (anche letterari, attraverso la presentazione di testi autobiografici, centrati soprattutto sull infanzia) che serviranno a dare voce alla ricostruzione memoriale di ogni partecipante - creare occasioni di confronto attraverso la lettura e la pubblicazione dei testi prodotti Al termine dell attività è prevista un iniziativa di presentazione ufficiale del volume che raccoglie i testi scritti dai detenuti e dagli studenti delle scuole gemellate. La RACCOLTA DI AUTOBIOGRAFIE verrà inviata all Università dell Autobiografia di Pieve Santo Stefano, prestigioso luogo di raccolta e di promozione di scritture memoriali e potrà essere almeno in parte pubblicata su riviste di forte impegno civile. In collaborazione con l Associazione Culturale Venti Lucenti 13

14 Educatori Insegnanti Bibliotecari Biblioteca: istruzioni per l'uso BiblioteCaNova Isolotto vuole fornire un aiuto concreto al lavoro quotidiano di insegnanti, educatori e bibliotecari scolastici mettendo a disposizione collezioni e bibliografie aggiornate periodicamente, visite guidate su appuntamento e occasioni di aggiornamento e dibattito con autori ed esperti di letteratura ed editoria per ragazzi. SEZIONI SPECIALI LEGGIMI : testi per bambini e ragazzi che hanno difficoltà di lettura (disturbi della vista, dislessia, ecc.) INSIEME : testi per bambini e ragazzi su varie problematiche da condividere (anoressia, conflitti, separazione, adozione, ecc.) e da leggere insieme ad un adulto per aiutare a parlare di sé SCRITTURA E LETTURA : sezione dedicata alla promozione della lettura e della scrittura creativa, comprendente saggi, manuali operativi e periodici specializzati (Andersen, Pepe Verde, LiBeR, Bibliografia nazionale dei libri per ragazzi) RISORSE ELETTRONICHE Servizio di accesso e assistenza alla consultazione della banca-dati LiBeR Database, su appuntamento anche telefonico negli orari di apertura della Sezione Junior. LiBeR Database è l archivio elettronico di tutte le novità librarie per bambini e ragazzi e di letteratura per l infanzia distribuite dal 1987, riconosciuto come fonte esclusiva dalla Biblioteca Nazionale di Firenze per la Bibliografia nazionale dei libri per ragazzi e utile strumento per la creazione di percorsi bibliografici. 14

15 Educatori Insegnanti Bibliotecari SeminarLetture incontri di aggiornamento professionale su novità, fenomeni emergenti e ultime tendenze dell editoria per bambini, ragazzi e adolescenti e sulla promozione della lettura BiblioteCaNova Isolotto, avvalendosi della collaborazione di Idest, società di riconosciuta eccellenza impegnata da anni nella promozione del comparto editoriale e culturale rivolto all infanzia e all adolescenza, promuove una serie di incontri di aggiornamento rivolti agli operatori della scuola (educatori, insegnanti, bibliotecari scolastici) con autori-illustratori ed esperti e docenti universitari al fine di approfondire l attuale panorama delle offerte editoriali di settore e modalità innovative di promozione della lettura per bambini e ragazzi. incontri dedicati alla letteratura per la prima infanzia (0-8) 25 ottobre - Maria Letizia Meacci (esperta di libri per bambini) 8 novembre - Simone Frasca (autore e illustratore) incontri dedicati alla letteratura per l infanzia e la preadolescenza (9-12) 15 novembre - Carla Poesio (esperta di libri per ragazzi) 22 novembre - Guido Sgardoli (autore) incontri dedicati alla letteratura per adolescenti (13 e oltre) 29 novembre - Flavia Bacchetti (docente di Letteratura per l infanzia, Univ. Firenze) 13 dicembre - Beatrice Masini (autrice) Gli incontri si svolgeranno in biblioteca dalle ore alle Ad ogni incontro verranno fornite ai partecipanti schede sintetiche con le informazioni bio-bibliografiche relative ad autori ed esperti. Per il rilascio dell attestato di frequenza al corso è richiesta la presenza ad almeno 4 incontri. Coordinamento a cura della direzione di LiBeR (trimestrale di informazione bibliografica sui libri per bambini e ragazzi e di letteratura per l infanzia) 15

16 Per le scuole e per tutti! Cosa c'è di nuovo in biblioteca? MOSTRA delle novità editoriali per ragazzi aperta a tutti: baby lettori, genitori, insegnanti. Visite guidate per le scuole su appuntamento telefonico. Nuove letture per le diverse fasce di età, libri consigliati da leggere e da regalare. DUE APPUNTAMENTI A novembre STRENNE DI NATALE con tanti consigli per libri da leggere o mettere sotto l albero. In collaborazione con Libreria Libri Liberi. A maggio VACANZE leggère, lèggere le VACANZE per partire con una valigia carica di buone letture! NOTA Durante il periodo della mostra sarà possibile prenotare i libri per il prestito. 16

17 MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE Per aderire alle proposte di Mi piace la biblioteca è necessario che l insegnante provveda a: - compilare la SCHEDA DI ADESIONE presente a p.27 e disponibile sul sito: - inviarla ENTRO IL 2 OTTOBRE 2010 a BiblioteCaNova Isolotto tramite fax al n o tramite posta elettronica all indirizzo: (rif.to Elena Cheli) - facilitare l iscrizione degli alunni: BiblioteCaNova, ricevuta l adesione, provverà ad inviare all insegnante referente i moduli di ISCRIZIONE GRATUITA ai servizi della biblioteca, che dovranno essere compilati dai genitori di ogni alunno e rinviati ALMENO 1 SETTIMANA PRIMA DELLA VISITA, durante la quale verranno consegnate le TESSERE personali necessarie per effettuare i prestiti. Gli incontri dureranno circa un ora e mezza con inizio alle 10.15, dal martedì al venerdì, secondo un calendario da concordare, a partire dal 18 OTTOBRE

18 SCHEDA DI ADESIONE Scuola Indirizzo... Telefono... Classe... Sez..... N. di alunni... Insegnante referente INDICARE LA PROPOSTA SCELTA: 1. Nonni Leggendari 2. Alla scoperta della biblioteca 3/1. Bentornati in biblioteca - Isolotto del tesoro 3/2. Bentornati in biblioteca - Dal papiro al computer 3/3. Bentornati in biblioteca - I Tessitori di storie 4. Libri e dintorni 5. Kit-biblioteca... (indicare argomento) 6. Il libro con le ruote va a scuola (Bibliobus) 7. capiamo 8.Le LibrOlimpiadi 9. Giornalisti in erba Proposta straordinaria: Oltre lo specchio Aggiornamento professionale: SeminarLetture Data e firma insegnante... Vedi modalità di partecipazione a p.17 18

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione Concorso nazionale La mia

Dettagli

Cà Dotta Le Vie del Fumo

Cà Dotta Le Vie del Fumo Cà Dotta Le Vie del Fumo Laboratorio di didattica multimediale per la Promozione della Salute Esperienze Sensazioni Conoscenze - Emozioni L ULSS n 4 Alto Vicentino, in collaborazione con la Regione Veneto

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO Giorni : GIOVEDI e VENERDI' Durata dell incontro : 9.30 12.30. 9.30-10.40 PARLIAMO DI GEOFISICA Il pianeta Terra e i fenomeni naturali: terremoti, vulcani, tsunami, magnetismo

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016 decima edizione In collaborazione con Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Dipartimento di Scienze linguistiche e letterature straniere

Dettagli

Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE

Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE Art. 1 Finalità Il Ministero dell Istruzione, e il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Biblio 1.1 storie & memorie biblioteche trevigiane tra memoria e modernità

Biblio 1.1 storie & memorie biblioteche trevigiane tra memoria e modernità SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA 1) Ente proponente il progetto: ASSOCIAZIONE COMUNI DELLA MARCA TREVIGIANA - Via Terraglio, 58 31022 Preganziol (TV) Enti co-progettanti:

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Senato della Repubblica. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Vorrei una legge che... Anno scolastico 2014-2015 1. Oggetto e finalità Il Senato della Repubblica,

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

INTRODUZIONE 17. Introduzione

INTRODUZIONE 17. Introduzione INTRODUZIONE 17 Introduzione Questo libro nasce dal desiderio di raccogliere e condividere le idee elaborate dal nostro gruppo di lavoro nel corso della progettazione e realizzazione di progetti inerenti

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli