Quarterly Report 1 Q 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quarterly Report 1 Q 2014"

Transcript

1 Quarterly Report 1 Q POSIZIONE DEI MERCATI ALL INTERNO DELLA CURVA CICLICA DI LUNGO PERIODO 2. INDICATORI MACRO MODELLO E BAROMETRO ECONOMICO 3. IL GREED/PANIC INDEX 4. CONVENIENZA E EFFICIENZA POTENZIALE DEI MERCATI NEL STATISTICHE SULLA BORSA USA 6. POSIZIONE DI LUNGO PERIODO DELLA BORSA ITALIANA 7. PROIEZIONI 2014 SUI PRINCIPALI MERCATI 8. DOMANDE E RISPOSTE 1

2 MERCATI Schema indicativo della posizione ciclica di Lungo Periodo CONVERTIBILI GERMANIA EUROPA ITALIA HIGH YIELD USA BTP BRIC EMERGENTI TASSI 10Y US A D BUND T U TASSI 10Y JPY TASSI 10Y EU T-BOND T U TASSI 10Y CH CRB INDEX ORO TASSI 6M EU ARGENTO EMKTS BONDS TITOLI AURIFERI TASSI 6M US 2

3 COME FUNZIONA L ECONOMIA EMKT Bonds S&P500 Modello Economico USA CRB Index ORO Le borse anticipano il ciclo economico, mentre le commodities registrano movimenti positivi a cavallo della fase conclusiva del ciclo. La forza dei mercati emergenti, sia per gli indici azionari che per i bonds, è strettamente legata alle commodities. Negli ultimi due cicli, il passaggio dalla fase 3 alla 4 (vedi pagine seguenti) è sempre stato accompagnato da un netto aumento della volatilità sui mercati azionari, con correzioni profonde (1998, 1999, 2007). 3

4 DOVE SIAMO Le politiche monetarie hanno causato un DISALLINEAMENTO fra le componenti BORSE EU-USA ECONOMIE TASSI DI INTERESSE MATERIE PRIME Il nostro MODELLO è per alcuni elementi in FASE 3, per altri ancora in FASE 2, quindi ha ancora davanti un pezzo di strada prima di arrivare alla fase distributiva vera e propria. A causa della natura anomala e delle particolari manipolazioni monetarie a cui è stato soggetto questo ciclo, si è creato un DISALLINEAMENTO fra le quattro componenti del Modello. Le borse dei mercati maturi e sostenuti sono forti e in stato avanzato, le economie sono in ripresa (vedi Modello e Barometro), i tassi a lungo sono in modesta ripresa ma il segmento più ritardatario è quello delle commodities, che è STRETTAMENTE CORRELATO con i mercati emergenti e la loro forza relativa. 4

5 DOVE SAREMO A FINE 2014 ( se le cose andranno in modo normale) BORSE EU-USA ECONOMIE TASSI DI INTERESSE MATERIE PRIME Se mercati ed economie proseguiranno senza traumi nel loro percorso, il 2014 sarà l ANNO DEL RIALLINEAMENTO fra le quattro componenti del modello. Dovremmo vedere (1) borse ancora sostanzialmente positive, (2) economie positive, (3) tassi in netto rialzo su tutte le scadenze + fine del sostegno delle Banche Centrali, (4) commodities in ripresa ripresa di forza di BRIC e Emergenti 5

6 I SEI STADI E LE CORRISPONDENTI STRATEGIE STADIO MERCATI AZIONARI ECONOMIA TASSI A 10Y TASSI A BREVE COMMODITIES STRATEGIA 1 RIALZO FASE DI BOTTOM FASE DI BOTTOM 2 RIALZO RIALZO RIALZO FASE DI BOTTOM RIBASSO RIBASSO BORSE ACCUMULARE/ACQUISTARE BONDS ACCORCIARE LA DURATION COMMODITIES EVITARE FASE DI BOTTOM BORSE ACQUISTARE / MANTENERE BONDS DURATION AI MINIMI COMMODITIES ACCUMULARE/ACQ 3 RIALZO RIALZO RIALZO RIALZO RIALZO BORSE MANTENERE BONDS DURATION AI MINIMI COMMODITIES ACQ/MANTENERE 4 FASE DI TOP RIALZO 5 RIBASSO FASE DI TOP 6 FASE DI BOTTOM FASE DI TOP RIBASSO RIALZO RIALZO BORSE LIQUIDARE BONDS ALLUNGARE LA DURATION COMMODITIES MANTENERE FASE DI TOP FASE DI TOP BORSE EVITARE BONDS DURATION AI MASSIMI COMMODITIES LIQUIDARE RIBASSO RIBASSO RIBASSO RIBASSO BORSE ACCUMULARE BONDS DURATION AI MASSIMI COMMODITIES EVITARE 6

7 CICLO DI LT CICLO DI MT CICLO DI BT 1Q 2013 FEB-APR 2014 Borse - POSIZIONE CICLICA CICLO LT (dati trimestrali) AL RIALZO RESTERA AL RIALZO ALMENO PER TUTTO IL 1Q 2014 CICLO MT (dati mensili) AL RIALZO RESTERA AL RIALZO ALMENO FINO A FEB- MAR 2014 CICLO BT (dati settimanali) AL RIALZO, DIRETTO VERSO UN TOP CICLICO DI BREVE NELLA SECONDA META DEL 1Q (FEB-APR) LUG Q Q Q 2015? 7

8 MODELLO ECONOMICO USA Il Modello Economico USA è ancora positivo, sostenuto da tutte le componenti ad eccezione dei Tassi a breve (neutrali). Statisticamente, questa è una delle più lunghe fasi di ripresa mai registrate. 8

9 MODELLO ECONOMICO EUROPA Il Modello Economico EUROPA si è girato al rialzo da fine 2012 ed è positivo, sostenuto da tutte le componenti ad eccezione dell occupazione. 9

10 MODELLO ECONOMICO GLOBALE Il Modello Economico GLOBALE ha concluso la lunga fase di incertezza (Mid-cycle contraction) e si è girato al rialzo da fine

11 BAROMETRO USA Il Barometro USA è uscito dalla contrazione (Mid-cycle contraction) a inizio 2012 e segnala il mantenimento di uno stato di ESPANSIONE/SURRISCALDAMENTO economico negli USA, sostenuto da tutte le componenti ad eccezione dei Tassi a breve. 11

12 BAROMETRO EUROPA Il Barometro EUROPA è uscito ufficialmente dalla Recessione (R) a Maggio ed è in fase di SURRISCALDAMENTO, sostenuto da tutte le componenti ad eccezione dei Tassi a breve (neutrali). 12

13 BAROMETRO GLOBALE Il Barometro GLOBALE ha segnalato l uscita dalla contrazione (C) a fine 2012, ed è in fase di SURRISCALDAMENTO sostenuto da un segno positivo su tutte le componenti. Storicamente, come si vede anche bene dal grafico, il raggiungimento dello stato di SURRISCALDAMENTO (10+ sulla scala del Barometro GLOBALE) è la PRECONDIZIONE per una inversione ciclica, seguita a distanza di 6-12 mesi circa da un deterioramento che sfocia in una fase di CONTRAZIONE o RECESSIONE. 13

14 Ritorniamo sul concetto di CICLO SDOPPIATO in quanto è centrale allo sviluppo della nostra analisi di scenario DURATA MEDIA: 6-8 ANNI (7 cicli in 49 anni, questo è l ottavo) IN ATTO DA 50+ ANNI A CAUSA DEGLI INTERVENTI DELLE BANCHE CENTRALI (primo ciclo RIPRESA SENZA STIMOLI + secondo ciclo STIMOLI MONETARI MANIPOLAZIONE a conclusione del secondo ciclo arrivano BEAR MARKETS violenti ( , 1987, , ) Il ciclo attuale ha 5 anni, quindi in termini di lungo periodo è statisticamente prossimo a entrare nella fase critica di DISTRIBUZIONE TOP INVERSIONE BEAR MARKET 14

15 Il GREED/PANIC INDEX è un indicatore proprietario che misura in modo oggettivo il livello di propensione/avversione al rischio delle singole aree, fino ai limiti di avidita e panico. E composto dal trend dei mercati azionari, del Carry Trade Index (come generatore di liquidità), degli spread della borsa contro i rispettivi bond e contro oro e dal trend di un «indice della paura» che è la volatilità per USA, EU e EMG e lo spread per l Italia. In questo momento il livello piu alto e quello dell Italia (EUFORIA) seguito da EU e US. Gli Emergenti sono in posizione di attesa. Questo indicatore (vedi grafici) tende ad essere particolarmente efficace nell individuare punti di svolta collettivi del mercato azionario quando tutte e quattro le aree si trovano a un estremo della scala (pari/sopra +4, pari/sotto a - 4). In questo momento indicano positività ma non ancora eccesso collettivo. L indicazione che emerge è che non si sono ancora verificate le condizioni tipiche di un «Top maniacale», soprattutto per il comportamento regressivo dei mercati emergenti nell ultimo biennio. Un elemento fondamentale verrà dal comportamento del Carry Trade Index, presente in tutte le aree e controllabile sulle nostre Tabelle Operative. 15

16 RENDIMENTI REALI, SHARPE RATIO, EFFICIENCY RATIO, P/E DOV E LA CONVENIENZA Questa tabella mostra la situazione dei rendimenti reali delle varie classi di asset a inizio Le ultime tre colonne mostrano in particolare lo Sharpe ratio, il nostro Efficiency ratio e il P/E (Price/Earnings, rapporto prezzo/utili). Sono state segnate in giallo tutte le situazioni più convenienti mentre sono state segnate in rosso tutte le situazioni potenzialmente ad alto rischio. Come si vede molto bene la valutazione delle tre aree del reddito fisso è molto chiara. Sugli Usa e sulla Germania non c'è alcun valore residuale. La Germania ha ancora meno valore e più rischio degli USA. Sull'Italia invece la situazione è più complessa anche se sicuramente gran parte del valore che avevamo correttamente individuato e evidenziato tra la seconda parte del 2012 e il 2013 è scomparso. La parte breve della curva italiana ha efficienza ma non ha valore. Le classi di asset meno inefficienti a giudicare dai rendimenti sono i bonds dei mercati emergenti e gli High Yield USA. Le convertibili sono legate al trend di borsa. La parte azionaria si dimostrerà nel 2014 sicuramente meno efficiente che nel 2013 anche se ha ancora valore se valutata in termini di margini operativi lordi. Sicuramente l'europa azionaria in qualunque scenario è meno cara degli USA. NB Non ci sono dati sufficienti per l azionario di BRIC e Emergenti. 16

17 STATISTICHE SULLO S&P500 Solo 18 ANNI su 110+ in cui il Composite Momentum Q > 70 L'analisi statistica sullo S&P500, rissunta dallo schema a finaco, è stata svolta esaminando il comportamento del mercato nelle situazioni in cui il Composite Momentum di lungo periodo (trimestrale) era sopra 70 a inizio anno (18 casi su 110+), con una ulteriore selezione basata sulla contemporanea lettura di un altro indicatore (RSI) in ipercomperato (9 casi su 110+). Questa analisi mostra come vi sia quasi il 70 per cento di probabilità che durante il 2014 si possa verificare sull'indice USA un calo superiore al 10 per cento. Una seconda statistica riguarda la variazione percentuale finale del 2014 che in oltre l'ottanta per cento dei casi è risultata inferiore al 10 per cento, anche se solo una volta su due si è verificata una chiusura negativa, statistica che scende a una su tre se si considera anche la seconda variabile (RSI). In sostanza: l ipotesi più probabile per il mercato USA (che resta il mercato-leader) è quella di un anno con una forte correzione e una chiusura poco variata rispetto a quella di fine 2013, comunque inferiore in 4 casi su 5 al 10%. Se si considerassero solo gli anni post- 1950, le statistiche migliorerebbero notevolmente. 17

18 Il P/E di Shiller: sempre su livelli elevatissimi e in aumento Il modello di calcolo del P/E di Shiller mostra che la borsa USA non è a buon mercato. La valutazione è nella fascia molto elevata, toccata solo in 4 occasioni: Ogni volta con successive conseguenze disastrose. 18

19 Questo è il periodo più lungo mai registrato sullo S&P500 senza una correzione segnalata dal nostro indicatore Black Swan le probabilità incrementali crescono di settimana in settimana 19

20 LEVA FINANZIARIA USA A NUOVI RECORD ASSOLUTI Il Net Margin (Credito meno Debito) sul NYSE, quindi la leva finanziaria speculativa, è sui massimi storici, sopra i livelli raggiunti in occasione dei top del 2000, 2007 e Questo indica al di là di ogni ragionevole dubbio la natura profondamente speculativa, iperlevereggiata e quindi intrinsecamente vulnerabile di questa salita del mercato USA. 20

21 BORSA ITALIANA - TREND SECOLARE «THINGS CHANGE» 21

22 SPREAD MIB/BTP Borsa in rafforzamento sul reddito fisso 22

23 INDICE COMIT DEFLAZIONATO Il processo di reflazione secolare è iniziato 23

24 TREND DI LUNGO TERMINE In salita 24

25 TREND DI MEDIO TERMINE In salita, avviato verso un top ciclico 1H

26 TREND DI BREVE TERMINE In salita, ancora nessun segnale di top 26

27 PROIEZIONI 2014 BASATE SUL MOMENTUM - INTRODUZIONE Di seguito sono presentate le mappe 2014, basate sulla situazione attuale del mercato, sul trend del nostro Modello Economico e su una proiezione del momentum. Momentum e prezzo hanno una forte correlazione ma possono anche divergere, specie in caso di trend lineare. Mentre è impossibile prevedere l andamento dei prezzi, è possibile calcolare almeno in forma statica (quindi a prezzi invariati rispetto al ultimo prezzo reale conosciuto) l andamento del momentum. Il risultato è simile a quello del calcolo di una traiettoria, effettuato conoscendo il carburante e il consumo medio. Ora, molti mercati si trovano in una situazione simile a un motoscafo lanciato in mare aperto, che finora è stato costantemente rifornito da una nave appoggio (le banche centrali). Pertanto, il calcolo matematico del momento in cui il motore del motoscafo si spegnerà è almeno parzialmente inficiato dal fatto che non si può tener conto di questo fattore. Basandosi semplicemente sull unica ipotesi formulabile dal punto di vista matematico, la proiezione dei prezzi dell indice leader, lo S&P500, mostra che ad andamento piatto il momentum mensile terminerebbe di supportare il mercato da Marzo in avanti, mentre il momentum trimestrale dal secondo trimestre in avanti. La chiave del 2014 risiede quindi nella terza variante, il Modello Economico. La validità di questo modello è limitata alla proiezione di un ambiente (FAVOREVOLE SFAVOREVOLE NEUTRO) in cui si muove il mercato In termini di MOMENTUM e di AMBIENTE MACRO e perde efficacia con il progredire del tempo, in particolare dopo i 6-9 mesi. Per questo motivo, va rivista almeno trimestralmente. Nella pagina seguente sono visualizzate le sei precedenti proiezioni annuali relative allo S&P500 (periodo ) con i corrispondenti movimenti reali del mercato. Come si vede, pur in una coerenza di fondo, il mercato reale anticipa spesso il modello nei punti di svolta e amplifica i movimenti. 27

28 28

29 Questa è la proiezione di momentum per il 2014, basata su una ipotesi di MODELLO ECONOMICO AL RIALZO: - AMBIENTE FAVOREVOLE per il 1Q che si può tradurre in: acquistare eventuali correzioni - AMBIENTE NEUTRO per il 2Q operare in controtendenza, vendendo sui rialzi e acquistando sui ribassi - AMBIENTE SFAVOREVOLE per il 3Q vendere sui picchi di breve termine 29

30 Questa è invece la proiezione con l unica modifica del MODELLO ECONOMICO, che passa da POSITIVO a STABILE Questa è la proiezione, con il MODELLO ECONOMICO in INDEBOLIMENTO 30

31 Questa è la proiezione dell ES50, con il MODELLO ECONOMICO POSITIVO Questa è la stessa proiezione, con la variante del MODELLO ECONOMICO NEUTRALE 31

32 Questa è la proiezione del FTSE MIB, con il MODELLO ECONOMICO POSITIVO Questa è la stessa proiezione, con la variante del MODELLO ECONOMICO NEUTRALE 32

33 Questa è la proiezione del NIKKEI, con il MODELLO ECONOMICO POSITIVO Questa è la stessa proiezione, con la variante del MODELLO ECONOMICO NEUTRALE 33

34 Questa è la proiezione dell indice MSCI EMERGING MARKETS, con il MODELLO ECONOMICO POSITIVO Questa è la stessa proiezione, con la variante del MODELLO ECONOMICO NEUTRALE 34

35 35

36 36

37 37

38 38

39 39

40 40

41 Conclusioni L esame del passato mostra una buona correlazione tra previsione basata sul momentum e andamento reale del mercato, anche se è impossibile spingersi più avanti di un certo numero di periodi. In questo caso, prendendo a base il dato mensile, l efficacia del forecast è buona a 6 mesi, mentre diventa gradualmente inefficace oltre e perde completamente efficacia dopo i 12 mesi. Indicazioni 2014 basate sulle proiezioni 1. Borse favorevoli nel Q1 progressivamente ostili dopo 2. Borse europee meglio della borsa USA in termini nominali 3. Possibilità nel 2014 di una correzione importante, almeno del -10% tra massimo e minimo 4. Saldo annuale medio dei due principali mercati (S&P, DAX) difficilmente superiore al +10% questo dà un ottima idea su dove abbassare/coprire la quota equity in caso di partenza forte 5. Giappone e Italia potenzialmente i mercati migliori 6. Bonds in calo (US % - EU %) 7. Usd in rafforzamento (a meno di una discesa del DOLLAR INDEX sotto 79-78) 8. Metalli e titoli auriferi con un forte margine di recupero dai livelli del 31.12, anche se soggetti a volatilità nella prima parte dell anno Le maggiori incertezze, a nostro avviso, sono sui mercati emergenti, dove una ripresa globale migliore potrebbe spostare anche di molto la proiezione, in quanto gli indicatori di momentum si trovano in una posizione sostanzialmente neutra. 41

42 QUALI SONO IN QUESTO MOMENTO LE TENDENZE IN ATTO A 3 MESI? Questo è un esempio di portafoglio BILANCIATO, estrapolato sulla base delle indicazioni attuali applicate alla nostra MATRICE DI ASSET ALLOCATION (http://www.cicliemercati.it/cem/asset-allocation). Si tratta di un portafoglio con bassa volatilità (6-7% massimo annuo) relativa al profilo di rischio, dove nella parte Altro possono ad esempio essere inseriti asset quali High Yield e/o EMKT Bonds. 42

43 DOMANDE E RISPOSTE D - Com è la situazione economica? R In questo momento i nostri modelli indicano che negli Stati Uniti e in Europa le economie stanno vivendo una fase di sviluppo che addirittura si è portato al surriscaldamento. Analizzando la storia passata di queste situazioni si vede che i punti in cui il modello globale è passato in fase di surriscaldamento di solito anticipano di un certo numero di mesi i punti di svolta al ribasso delle economie e dei mercati azionari. Questo è un punto che ritorna in diversi altri elementi della nostra analisi che corrisponde allo sfasamento tra la posizione delle economie dei mercati maturi ( che è già avanzata) e la posizione delle economie dei mercati emergenti. D Quali sono gli effetti sui mercati delle politiche monetarie di FED e BCE? R Chiarissimi. Avendo eliminato o controllato finora ogni incertezza sulla politica monetaria iperespansiva ( tassi zero), si è gradualmente eliminato ogni residuo di appeal per una grossa fetta degli investimenti. Questo ha portato il mercato nel suo insieme a redistribuire sulle altre classi di asset almeno temporaneamente - quello che ha levato progressivamente dagli investimenti a breve. I beneficiari naturali di questo travaso sono stati: - parte lunga della curva dei tassi dei paesi periferici (es.: BTP 10+ anni ), fino a saturazione - mercati azionari dei paesi con politica monetaria iperespansiva Non è stata una questione di fondamentali ma in questo contesto un movimento praticamente meccanico. D Qual è l elemento chiave del 2014? R E la capacità degli stimoli monetari di creare vera ripresa a livello globale. In questo caso, verranno coinvolti i grandi assenti degli ultimi due anni, i BRIC e i Mercati Emergenti. In caso contrario, si ripiomberà nel rallentamento senza mai aver visto una vera ripresa. Per capire quanto questo elemento influirà sull andamento dei mercati, basta vedere nelle pagine precedenti come varia la proiezione dei mercati azionari in presenza di un economia in rafforzamento o semplicemente stabile. D Qual è lo scenario favorito? R E quello indicato dal Modello Ciclico nelle pagine iniziali. Il 2014 come anno di riallineamento, in cui ciò che è andato più veloce finora (le borse dei paesi sorretti dal QE) rallenta, mentre gli elementi ritardatari (tassi, materie prime, mercati emergenti) riprende forza. E tuttavia essenziale non anticipare i mercati su questo punto, perchè essere coinvolti con un posizionamento sbagliato o prematuro in un eventuale cambiamento di scenario potrebbe costare molto caro. 43

44 D Esiste uno scenario alternativo? R Esiste ed è quello di un peggioramento persistente crescita zero che prima o poi porterebbe a squilibri sociali cosi pesanti da sfociare in una seconda Grande Depressione. E quello che le banche centrali stanno combattendo con ogni mezzo. Sarebbe una versione globale e peggiorativa della deflazione giapponese degli ultimi 20 anni. D Lo scenario ciclico su borse e bonds avvalora l ipotesi presentata prima? R Al momento, la avvalora completamente. Le borse hanno una combinazione rara degli indicatori di momentum trimestrali e mensili, tutti al rialzo ma tutti diretti a un top nel Al contrario, i bonds si trovano in una fase negativa (rialzo dei tassi) non ancora conclusa e anzi neppure iniziata per una parte di essi. D Dov è il valore nel 2014? R Nel 2012 avevamo indicato come il valore fosse nei BTP lunghi e negli High Yield. Nel 2013 abbiamo indicato le borse, specie quelle europee. Nel 2014 non c è una sola classe di asset che sia nelle stesse condizioni di «chiaro valore». Le classi di asset meno lontane dai valori di equilibrio storici sono High Yield USA e Bonds dei Mercati Emergenti. Ma sono tutt altro che a buon mercato: rendono il 6,5% contro un rendimento medio storico di oltre l 8%. D Le borse hanno ancora valore? R Le borse hanno ridotto in maniera significativa nel 2013 il loro margine di convenienza, specialmente quelle principali (DAX e S&P in primis). Può esserci del buono spazio su BRIC, EMG e Europa periferica (Italia compresa) ma solo in caso di scenario economico favorevole. D La borsa USA è in bolla? Esiste il rischio di un 2008? R La borsa USA è in bolla stabile, come dimostrano la leva e il P/E di Shiller. Fino a che l economia regge, tuttavia, non è a rischio di eventi catastrofici, anche se è statisticamente vulnerabile (come le altre) a una forte correzione. D Cosa deve fare l investitore per la parte obbligazionaria? R Mantenersi su strumenti liquidi, evitare trappole tipiche di questa fase come bonds troppo lunghi o illiquidi o con rating basso, seguire marginalmente e con disincanto High Yield e Bonds Emergenti ma con quote comunque ridotte e senza attendersi nulla di eclatante. Il Portafoglio Reddito Fisso è un ottimo veicolo per investitori conservativi. 44

45 D Per quanto riguarda il Dollaro? R La proiezione lo indica in rafforzamento contro Euro, specialmente nella seconda parte dell anno. Quindi, un segnale positivo sul Dollar Index (al ribasso sull EUR/USD) è da seguire, anche in termini di diversificazione dell investimento. D Sulla Borsa Italiana è iniziato un Bull Market secolare? R Il passaggio da un Bear Market secolare (come quello iniziato nel 2000 su molti mercati) a un Bull Market secolare è un processo lungo e tortuoso. Siamo in una fase di transizione, che finirà solo quando gli effetti perversi della leva finanziaria e dell eccesso di indebitamento si saranno riassorbiti. Ci vorrà almeno un altro ciclo economico completo. Inoltre, la fase iniziale di un Bull Market secolare è quella meno lineare e meno condivisa. Un nuovo contesto economico e finanziario (quindi anche sui mercati) viene percepito per quello che è solo dopo molti anni, come è provato dal fatto che - in un ambiente deflazionistico generazionale che ha avuto origine negli anni 80 - per 20+ anni la preoccupazione generale è stata l inflazione. Solo adesso, alla fine del ciclo di deflazione, tutti corrono verso la parte lunga della curva, che era quella piu ovvia fin dall inizio. D Un Bull Market secolare ha bisogno di uno o piu settori leader, come fu per le infrastrutture negli anni 20, industria negli anni 50 e 60, finanza, TLC e tecnologia negli anni 80 e 90. E possibile capire quali saranno questi settori? R Sicuramente almeno uno che era sotto gli occhi di tutti ma nei portafogli di (quasi) nessuno e che abbiamo segnalato fin da metà 2012: le biotecnologie, che non a caso sono state tra i settori che hanno perso meno dopo il 2000 e che hanno avuto una grande performance nel Le biotecnologie sono paragonabili ai pc degli anni 80 o all Internet dei primi anni 90. Oppure all oro dei primi anni 2000, quando tutti dicevano che era troppo caro e nessuno lo comperava. Adesso hanno corso tantissimo, ma sulle prossime grosse correzioni sono certamente un buy. D E il mercato azionario italiano? R Nonostante le ultime misure lo abbiano reso ancora piu ostico al piccolo investitore, continuiamo a ritenerlo estremamente interessante in prospettiva. Il lato luminoso è che è talmente poco presente nei portafogli, sia istituzionali che privati, che le correnti di vendita sono prevalentemente solo di trading e speculative e approfittano della scarsa profondità dei volumi. Chi lo ha acquistato con i nostri segnali ha già grossi margini. Può ancora essere interessante, specie su future ampie correzioni. D Come va valutata la posizione attuale sui Portafogli modello dell Investitore Disciplinato? R I modelli si sono dimostrati validi. I Portafogli rappresentano allocazioni teoriche che non hanno come obiettivo il massimo rendimento possibile, ma la stabilizzazione e la massimizzazione del rapporto tra rendimento e volatilità, con un abbassamento del grado di rischio. Sono tutti ampiamente positivi nel Quello che sta performando meno bene negli ultimi mesi in rapporto al suo standard è il Global Growth, che soffre del ritardo dei Mercati Emergenti. 45

Quarterly Report Strategie per la parte finale del 2013

Quarterly Report Strategie per la parte finale del 2013 Quarterly Report Strategie per la parte finale del 2013-1. INDICATORI MACRO MODELLO E BAROMETRO ECONOMICO - 2. POSIZIONE DEI MERCATI ALL INTERNO DELLA MAPPA DEI MERCATI - 3. IL GREED/PANIC INDEX - 4. POSIZIONE

Dettagli

Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA DI MEDIO-BREVE E IMPLICAZIONI

Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA DI MEDIO-BREVE E IMPLICAZIONI INDICE Giugno 2013 Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA DI MEDIO-BREVE E IMPLICAZIONI - Linee guida - Snapshot - Posizione ciclica - S&P500 - BRIC e EMG Bonds - Relazione tassi a 5y USA e S&P - Hindenburg

Dettagli

Tutto, nella vita e sui mercati, si muove in cicli Chi non impara dalla storia è condannato a ripeterla www.cicliemercati.it

Tutto, nella vita e sui mercati, si muove in cicli Chi non impara dalla storia è condannato a ripeterla www.cicliemercati.it Cicli&Mercati Tutto, nella vita e sui mercati, si muove in cicli Chi non impara dalla storia è condannato a ripeterla www.cicliemercati.it INFORMAZIONE TECNICA SUI MERCATI FINANZIARI n.09 - UPDATE 18.10.2012

Dettagli

www.cicliemercati.it Tutti i diritti riservati Pag. 1

www.cicliemercati.it Tutti i diritti riservati Pag. 1 LA MATRICE DEI MERCATI DESCRIZIONE E UTILIZZO PER L INVESTITORE DESCRIZIONE La Matrice è basata su un algoritmo genetico proprietario che permette di individuare e visualizzare, a seconda delle preferenze

Dettagli

---STRATEGY SUMMARY---

---STRATEGY SUMMARY--- SCENARIO ECONOMICO MERCATI AZIONARI REDDITO FISSO ORO CONCLUSIONI OPERATIVE E PORTAFOGLI MODELLO ---STRATEGY SUMMARY--- FASE ECONOMICA EU NEGATIVA, DATI IN LEGGERA RIPRESA USA POSITIVA, DATI NEUTRI GLOBALE

Dettagli

Tutto, nella vita e sui mercati, si muove in cicli Chi non impara dalla storia è condannato a ripeterla www.cicliemercati.it

Tutto, nella vita e sui mercati, si muove in cicli Chi non impara dalla storia è condannato a ripeterla www.cicliemercati.it Cicli&Mercati Tutto, nella vita e sui mercati, si muove in cicli Chi non impara dalla storia è condannato a ripeterla www.cicliemercati.it INFORMAZIONE TECNICA SUI MERCATI FINANZIARI n.08 - UPDATE 19.09.2012

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 1 Gennaio 214 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

TASSI DI INTERESSE E BONDS

TASSI DI INTERESSE E BONDS TASSI DI INTERESSE E BONDS Come abbiamo già indicato in altre sedi, il nostro lavoro porta a indicare che in termini di SECOLARITA il periodo che viviamo è l ultimo stadio di un ciclo deflazionistico iniziato

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 Marzo 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 8 agosto 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura 9 maggio) VALUTE: - L Euro/Dollaro dopo i massimi annuali (1,3995) ha corretto con decisione- ha chiuso a 1,3762 - Il cambio Usd/Yen è in

Dettagli

Topical Study maggio 2012

Topical Study maggio 2012 Topical Study maggio 2012 2012 2014 La Tempesta Perfetta Tra Cicli Secolari e distorsioni «Singing on the shipfool» Maggio 2012 www.cicliemercati.it 1 DECALOGO DELL INVESTITORE DISCIPLINATO 1.I mercati

Dettagli

INFORMAZIONE TECNICA SUI MERCATI FINANZIARI MONTHLY

INFORMAZIONE TECNICA SUI MERCATI FINANZIARI MONTHLY Cicli&Mercati Tutto, nella vita e sui mercati, si muove in cicli Chi non impara dalla storia è condannato a ripeterla www.cicliemercati.it INFORMAZIONE TECNICA SUI MERCATI FINANZIARI MONTHLY Ago 2014 SCENARIO

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 6 giugno A cura dell

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale - l Euro/Dollaro si è ripreso chiudendo poco sotto quota 1,35 - l Oro resta mediamente debole e sotto 1300 dollari (ha chiuso come venerdì scorso a 1289) -

Dettagli

Prospettive 2015 - Divergenze

Prospettive 2015 - Divergenze NOVEMBRE 2014 Prospettive 2015 - Divergenze Jean-Sylvain Perrig, CIO Union Bancaire Privée, UBP SA Rue du Rhône 96-98 CP 1320 1211 Ginevra 1, Svizzera Tel. +4158 819 21 11 Fax +4158 819 22 00 ubp@ubp.com

Dettagli

Ed eccoci all aggiornamento per stamattina.

Ed eccoci all aggiornamento per stamattina. Ed eccoci all aggiornamento per stamattina. La Fed ieri ha tranquillizzato i mercato dicendo che terrà i tassi bassi fino al 2013. La conseguenza è stata che il T-note è schizzato a 131 il suo massimo

Dettagli

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti:

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: MARKET OUTLOOK 2016 Cosa ci lascia in eredità il 2015 L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: - La fine della politica dei tassi zero in USA - L avvio del QE in Europa

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 6 giugno 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Allianz Flexible Bond Strategy

Allianz Flexible Bond Strategy Allianz Flexible Bond Strategy In un mondo che cambia rapidamente è importante essere flessibili Ottobre 2012 Documento con finalità promozionali destinato al cliente al dettaglio e al potenziale cliente

Dettagli

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 04/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 Aprile 2014 Analisi di scenario Mercati 17/04/2014 2 Jun 13 Jul 13 Aug 13 Sep 13 Oct 13 Nov 13 Dec 13 Jan 14 Feb 14 Mar 14

Dettagli

Topical Study Luglio 2013 "MID-YEAR REPORT: SCENARI PER LA SECONDA META DEL 2013" «Strategie non convenzionali per mercati complessi»

Topical Study Luglio 2013 MID-YEAR REPORT: SCENARI PER LA SECONDA META DEL 2013 «Strategie non convenzionali per mercati complessi» Topical Study Luglio 2013 "MID-YEAR REPORT: SCENARI PER LA SECONDA META DEL 2013" «Strategie non convenzionali per mercati complessi» RSI (4) APPENDICE GRAFICA Indici azionari ETF Bonds Indici e ETF obbligazionari

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 10 luglio)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 10 luglio) (12-lug-2015) Facciamo prima un breve quadro Intermarket: Valute: L Eur/Usd (1,1157) resta in fase di indecisione- l Usd/Yen (122,75) è in correzione dal 5 giugno. Commodities: il Crb Index (218,25) è

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 9 settembre 2012 A cura dell Ufficio Ricerca

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 24 ottobre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta mediamente debole, ma dai minimi del 3 ottobre è in recupero- ha chiuso a 1,267 - Il cambio

Dettagli

Partiamo dall Eurostoxx future e vediamo il Ciclo Trimestrale partito il 24 giugno (dati ad 1 ora):

Partiamo dall Eurostoxx future e vediamo il Ciclo Trimestrale partito il 24 giugno (dati ad 1 ora): Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale - l Euro/Dollaro resta forte ed ha chiuso come la scorsa settimana intorno a 1,352 - l Oro ha leggermente recuperato chiudendo a 1338 dollari, resta comunque

Dettagli

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Report Via Vittor Pisani 22-20124 Milano tel. +39 02 667441 - fax.

Dettagli

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10 Alternative Spot Dic 2013 L outlook di Hedge Invest per il 2014 Scenario macroeconomico: la visione per il 2014 EUROZONA Prevediamo ancora pressioni al ribasso sulla crescita a breve termine, a causa di

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 5 maggio 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. maggio A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono unicamente

Dettagli

Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA SETTORIALE E SELEZIONE TITOLI

Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA SETTORIALE E SELEZIONE TITOLI INDICE Maggio 2013 Mid-Month Update POSIZIONE CICLICA SETTORIALE E SELEZIONE TITOLI Posizione ciclica settoriale Commento generale Per ciascun aggregato viene pubblicata: Tabella Operativa con commento

Dettagli

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale No. 4 - Giugno 2013 Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Nelle ultime settimane si sono verificati importanti

Dettagli

ILR con. Posizione. attuale.

ILR con. Posizione. attuale. ILR con il gestore G. Spinola del 16/04/15 Trend vs. Msci World Dal lancio ( 15/02/93 ) al 16/04/15. Posizione attuale. 63% %* in Azioni (profilo di rischio teoricoo del portafoglio mediamente in lineaa

Dettagli

8-ott-2014. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00):

8-ott-2014. Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): 8-ott-2014 Chiusura Borse Asia/Pacifico (ore 09:00): Giappone (Nikkei225): -1,19% Australia (Asx All Ordinaries): -0,82% Hong Kong (Hang Seng): -0,67% Cina (Shangai) +0,77% Singapore (Straits Times) -0,46%

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 8 agosto A cura dell

Dettagli

AGORA VALORE PROTETTO

AGORA VALORE PROTETTO Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA VALORE PROTETTO FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO

Dettagli

FR0010222224 LU0613540185 FR0010344853 LU0533032859

FR0010222224 LU0613540185 FR0010344853 LU0533032859 Vediamo di aggiornare l Etf Portfolio in ottica di Investimento, che avevo introdotto a fine gennaio 2009. (a fondo articolo metto anche un portafoglio per chi inizia adesso, chiaramente con differenti

Dettagli

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014

Mathema Advisors: Market Report. Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 Mathema Advisors: Market Report Quadro Macro e Valutazione dei Rischi - Maggio 2014 CONTENUTI Pag.3 - Analisi Macro: Quadro Globale Pag.6 - Analisi del Rischio Pag.9 - Disclaimer 2 Analisi Macro Quadro

Dettagli

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori

Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 DAILY. Sotto i riflettori Morning Call 1 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Spread Btp/Bund a 10 anni: andamento I temi del giorno Macro Area euro: inflazione in ripresa in Italia, +0,2% a/a l indice nazionale e +0,5% a/a quello

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 11 novembre A cura

Dettagli

Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 24 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS ARCA FOCUS Outlook dei mercati I Trimestre 2015 Ad uso esclusivo dei Soggetti Collocatori, vietata la diffusione alla clientela. Il presente documento ha semplice scopo informativo. 1 Indice Outlook di

Dettagli

Strategie di investimento per i mercati azionari

Strategie di investimento per i mercati azionari Strategie di investimento per i mercati azionari Aggiornamento al giugno 2006 Torino, 22 giugno 2006 I mercati azionari nel 2006 I mercati internazionali Le performance dei principali mercati mondiali

Dettagli

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori.

Europa: oggi l Ifo e la seconda stima sul Pil in Germania. Stati Uniti: oggi le vendite delle case nuove e la fiducia dei consumatori. Morning Call 25 AGOSTO 2015 Sotto i riflettori Quotazione del Brent: andamento dal 2008 I temi del giorno Lunedì nero per le borse; oggi Shanghai perde ancora oltre il 7,0% ma i listini europei tentano

Dettagli

Prima di tutto vediamo il contesto Ciclico: S&P500. eugenio sartorelli - www.investimentivincenti.it 1. Ciclo Trimestrale 51,0.

Prima di tutto vediamo il contesto Ciclico: S&P500. eugenio sartorelli - www.investimentivincenti.it 1. Ciclo Trimestrale 51,0. In questa occasione farò un aggiornamento con il quadro generale su tutti i mercati che seguo. In un altro articolo (nella Sezione Opzioni) darò invece le indicazioni Operative di massima che intendo seguire.

Dettagli

Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità

Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità Logo azienda Possibili modelli di asset allocation e controllo dei rischi in una fase di grande incertezza e volatilità Nicola Carcano, Chief Investment Officer, MVC & Partners e Docente presso l Università

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

L OPINIONE DEI COMPETITOR

L OPINIONE DEI COMPETITOR L OPINIONE DEI COMPETITOR 11 A cura della Direzione Studi. L Opinione dei Competitor Sintesi e Indicazioni Tattiche SINTESI MACRO E ASSET ALLOCATION Pictet - AGGIORNATO A SETTEMBRE QUADRO MACRO: Timori

Dettagli

SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II

SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II Dopo il grande rush che ha visto i principali mercati raggiungere e superare i precedenti massimi storici, è iniziata l attesa fase di correzione degli indici. Ad

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 31 luglio)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 31 luglio) (2-ago-2015) Facciamo prima un breve quadro Intermarket: Valute: Eur/Usd (1,0984) sta tentando una ripresa dai minimi del 21 luglio- Usd/Yen (123,879) è in ripresa dall 8 luglio. Commodities: Crb Index

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

Analisi, Ricerche e Testi Luglio 2015 Anno II N. 6 A cura dell Ufficio Studi AVM. Gianluigi Montagner

Analisi, Ricerche e Testi Luglio 2015 Anno II N. 6 A cura dell Ufficio Studi AVM. Gianluigi Montagner Analisi, Ricerche e Testi Luglio 2015 Anno II N. 6 A cura dell Editoriale La parola al Direttore Generale Italia Cosa aspettarsi dai mercati da qui alla fine dell anno? Ci sono tanti temi caldi che tratteremo

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 6 giugno 2011 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 1 Gennaio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 1 Gennaio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 1 Gennaio A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Considerazioni riassuntive degli indicatori analizzati

Dettagli

LYXOR UCITS ETF IBOXX $ TREASURIES 1-3Y

LYXOR UCITS ETF IBOXX $ TREASURIES 1-3Y Verso fine gennaio 2009 avevo introdotto un Portafoglio in Etf. Ricordo che questo portafoglio, è stato concepito per essere tenuto fino alla completa uscita dalla crisi. Introdurrò in questo report un

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 15 maggio) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta in rialzo dai minimi del 13 aprile- ha chiuso a 1,1447 - Il cambio Usd/Yen resta elevato, ma

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 6 giugno 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 6 giugno 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 6 giugno 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Investimenti consapevoli e l approccio Risk Parity

Investimenti consapevoli e l approccio Risk Parity 24 Risk Parity Investimenti consapevoli e l approccio Risk Parity Se volessimo descrivere l approccio Risk Parity con una sola parola, Diversificazione sarebbe sicuramente la più indicata. In media, in

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

Il tramonto del risk free: flessibilità e disciplina come bussola per la navigazione

Il tramonto del risk free: flessibilità e disciplina come bussola per la navigazione c è una rotta fuori dai porti sicuri? Il tramonto del risk free: flessibilità e disciplina come bussola per la navigazione Giovanni Landi, Senior Partner Anthilia Capital Partners Anthilia Capital Partners

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

Iniziamo con alcune considerazioni e di carattere generale.

Iniziamo con alcune considerazioni e di carattere generale. Iniziamo con alcune considerazioni e di carattere generale. -Perché i titoli bancari scendono così tanto? Alle varie spiegazioni che trovate sui vari giornali aggiungo che quando non si sa quanto moneta

Dettagli

Timeo Danaos et dona ferentes. (Temo i Greci anche se portano doni) Con queste parole il troiano Laocoonte avrebbe espresso la sua diffidenza nei

Timeo Danaos et dona ferentes. (Temo i Greci anche se portano doni) Con queste parole il troiano Laocoonte avrebbe espresso la sua diffidenza nei Timeo Danaos et dona ferentes. (Temo i Greci anche se portano doni) Con queste parole il troiano Laocoonte avrebbe espresso la sua diffidenza nei confronti del cavallo di legno. La frase è diventata proverbio

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale - l Euro/Dollaro si è rafforzato ulteriormente ed ha chiuso intorno a 1,373 - l Oro è salito ulteriormente ed ha chiuso intorno a 1326 dollari - l Indice delle

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Marzo 2015 Rischio? Quale rischio? Le prime settimane dell anno nuovo sono state caratterizzate dai temi

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 4 aprile 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 4 aprile 2014 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 4 aprile A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono unicamente

Dettagli

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014

Ottobre 2014. Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Ottobre 2014 Nota congiunturale sintetica, aggiornamento al 26.09.2014 Eurozona Previsioni "La ripresa nella zona euro sta perdendo impulso, la crescita del PIL si è fermata nel secondo trimestre, le informazioni

Dettagli

NOTE DI MERCATO. di Francesco Caruso, MFTA. UN TRANQUILLO WEEKEND DI PAURA 1 Agosto 2011

NOTE DI MERCATO. di Francesco Caruso, MFTA. UN TRANQUILLO WEEKEND DI PAURA 1 Agosto 2011 NOTE DI MERCATO di Francesco Caruso, MFTA UN TRANQUILLO WEEKEND DI PAURA 1 Agosto 2011 TABELLA RIEPILOGATIVA DELLA PERFORMANCE 2011 Classe di asset composizione perf% Bonds 10 ETF (bonds, corporate, cash)

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 7 agosto)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 7 agosto) (9-ago-2015) Iniziamo con un breve quadro Intermarket: Valute: Eur/Usd (1,0963) è in fase di incertezza anche se sta tentando una ripresa dai minimi del 21 luglio- Usd/Yen (124,229) resta forte ed in ripresa

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 5 maggio 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre)

Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre) Iniziamo con uno sguardo Intermarket generale (prezzi chiusura del 19 dicembre) VALUTE: - L Euro/Dollaro resta in tendenza ribassista ed ha fatto nuovi minimi annuali- ha chiuso a 1,223 - Il cambio Usd/Yen

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 2012 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

Previsioni di Mercato Raiffeisen

Previsioni di Mercato Raiffeisen Previsioni di Mercato Raiffeisen di Raiffeisen Capital Management per Cassa Raiffeisen di Brunico Settembre 2015 La volatilità torna alla ribalta Nel 2015 l indice azionario S&P 500 non solo ha fatto registrare

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 5 - Maggio A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed.

Europa: oggi i prezzi alla produzione dell Area euro. Stati Uniti: oggi l occupazione Adp, gli ordini di fabbrica e il Beige Book della Fed. Morning Call 2 SETTEMBRE 2015 Sotto i riflettori Indice Dow Jones: andamento I temi del giorno Macro: nella manifattura in calo l Ism (Usa), stabile il Pmi (Area euro) Fmi: il rallentamento della Cina

Dettagli

Tutto, nella vita e sui mercati, si muove in cicli Chi non impara dalla storia è condannato a ripeterla www.cicliemercati.it

Tutto, nella vita e sui mercati, si muove in cicli Chi non impara dalla storia è condannato a ripeterla www.cicliemercati.it Cicli&Mercati Tutto, nella vita e sui mercati, si muove in cicli Chi non impara dalla storia è condannato a ripeterla www.cicliemercati.it INFORMAZIONE TECNICA SUI MERCATI FINANZIARI n.2 - MONTHLY 6.212

Dettagli

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 24 luglio)

Vediamo ora la Situazione Ciclica sui vari mercati che seguo (dati di chiusura del 24 luglio) (26-lug-2015) Facciamo prima un breve quadro Intermarket: Valute: Eur/Usd (1,0977) resta in fase di debolezza dai massimi del 18 giugno, ma sta tentando un recupero- Usd/Yen (123,826) è in ripresa dall

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

Trascrizione Videochat ANIMA del 14 maggio 2015

Trascrizione Videochat ANIMA del 14 maggio 2015 Trascrizione Videochat ANIMA del 14 maggio 2015 Lo strumento che ANIMA utilizza per comunicare con la massima chiarezza e trasparenza ai propri clienti e partner commerciali Partecipano: Armando Carcaterra

Dettagli

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. IV Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati IV Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5 Outlook

Dettagli

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore

Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012. Introduzione del redattore 1 Desenzano del Garda, 10 dicembre 2012 Introduzione del redattore Borsaritrade non vuole proporsi come un servizio di analisi finanziaria e di segnali operativi (chi cerca questo dovrebbe rivolgersi alle

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016

Morning Call 15 APRILE 2015 DAILY. Sotto i riflettori. Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Morning Call 15 APRILE 2015 Sotto i riflettori Irs a 5 anni: andamento I temi del giorno Le nuove stime del Fondo Monetario Internazionale, Pil Italia 2015 a +0,5%, +1,1% nel 2016 Pil della Cina nel primo

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 9 giugno 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari

View. Fideuram Investimenti. 9 giugno 2015. Scenario macroeconomico. Mercati Azionari. Mercati Obbligazionari 9 giugno 2015 View Fideuram Investimenti Scenario macroeconomico Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 I dati diffusi nelle ultime settimane mostrano che

Dettagli

Osservatori metà giugno 2013

Osservatori metà giugno 2013 Osservatori metà giugno 2013 Mercati azionari I mercati azionari hanno iniziato a correggere dal 22 maggio e prodotto nel mese rendimenti divergenti: il mercato americano poco mosso, quello europeo negativo,

Dettagli

Outlook dei mercati. III Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo.

Outlook dei mercati. III Trimestre 2015 ARCA FOCUS. Il presente documento ha semplice scopo informativo. ARCA FOCUS Outlook dei mercati III Trimestre 2015 1 Indice Outlook di lungo periodo Mercati Azionari 3 Outlook di lungo periodo Mercati Obbligazionari 4 Outlook di medio periodo Opportunità e rischi 5

Dettagli

SCENARIO INTERNAZIONALE

SCENARIO INTERNAZIONALE 1 SCENARIO INTERNAZIONALE I segnali di ripresa del ciclo internazionale si sono rafforzati in maniera significativa nel corso dell estate. Gli effetti stimolativi della politica economica americana hanno

Dettagli

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Sviluppo Rete Arca Fund Manager Webinar Fondi Obbligazionari

Dettagli