Quarterly Report 1 Q 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quarterly Report 1 Q 2014"

Transcript

1 Quarterly Report 1 Q POSIZIONE DEI MERCATI ALL INTERNO DELLA CURVA CICLICA DI LUNGO PERIODO 2. INDICATORI MACRO MODELLO E BAROMETRO ECONOMICO 3. IL GREED/PANIC INDEX 4. CONVENIENZA E EFFICIENZA POTENZIALE DEI MERCATI NEL STATISTICHE SULLA BORSA USA 6. POSIZIONE DI LUNGO PERIODO DELLA BORSA ITALIANA 7. PROIEZIONI 2014 SUI PRINCIPALI MERCATI 8. DOMANDE E RISPOSTE 1

2 MERCATI Schema indicativo della posizione ciclica di Lungo Periodo CONVERTIBILI GERMANIA EUROPA ITALIA HIGH YIELD USA BTP BRIC EMERGENTI TASSI 10Y US A D BUND T U TASSI 10Y JPY TASSI 10Y EU T-BOND T U TASSI 10Y CH CRB INDEX ORO TASSI 6M EU ARGENTO EMKTS BONDS TITOLI AURIFERI TASSI 6M US 2

3 COME FUNZIONA L ECONOMIA EMKT Bonds S&P500 Modello Economico USA CRB Index ORO Le borse anticipano il ciclo economico, mentre le commodities registrano movimenti positivi a cavallo della fase conclusiva del ciclo. La forza dei mercati emergenti, sia per gli indici azionari che per i bonds, è strettamente legata alle commodities. Negli ultimi due cicli, il passaggio dalla fase 3 alla 4 (vedi pagine seguenti) è sempre stato accompagnato da un netto aumento della volatilità sui mercati azionari, con correzioni profonde (1998, 1999, 2007). 3

4 DOVE SIAMO Le politiche monetarie hanno causato un DISALLINEAMENTO fra le componenti BORSE EU-USA ECONOMIE TASSI DI INTERESSE MATERIE PRIME Il nostro MODELLO è per alcuni elementi in FASE 3, per altri ancora in FASE 2, quindi ha ancora davanti un pezzo di strada prima di arrivare alla fase distributiva vera e propria. A causa della natura anomala e delle particolari manipolazioni monetarie a cui è stato soggetto questo ciclo, si è creato un DISALLINEAMENTO fra le quattro componenti del Modello. Le borse dei mercati maturi e sostenuti sono forti e in stato avanzato, le economie sono in ripresa (vedi Modello e Barometro), i tassi a lungo sono in modesta ripresa ma il segmento più ritardatario è quello delle commodities, che è STRETTAMENTE CORRELATO con i mercati emergenti e la loro forza relativa. 4

5 DOVE SAREMO A FINE 2014 ( se le cose andranno in modo normale) BORSE EU-USA ECONOMIE TASSI DI INTERESSE MATERIE PRIME Se mercati ed economie proseguiranno senza traumi nel loro percorso, il 2014 sarà l ANNO DEL RIALLINEAMENTO fra le quattro componenti del modello. Dovremmo vedere (1) borse ancora sostanzialmente positive, (2) economie positive, (3) tassi in netto rialzo su tutte le scadenze + fine del sostegno delle Banche Centrali, (4) commodities in ripresa ripresa di forza di BRIC e Emergenti 5

6 I SEI STADI E LE CORRISPONDENTI STRATEGIE STADIO MERCATI AZIONARI ECONOMIA TASSI A 10Y TASSI A BREVE COMMODITIES STRATEGIA 1 RIALZO FASE DI BOTTOM FASE DI BOTTOM 2 RIALZO RIALZO RIALZO FASE DI BOTTOM RIBASSO RIBASSO BORSE ACCUMULARE/ACQUISTARE BONDS ACCORCIARE LA DURATION COMMODITIES EVITARE FASE DI BOTTOM BORSE ACQUISTARE / MANTENERE BONDS DURATION AI MINIMI COMMODITIES ACCUMULARE/ACQ 3 RIALZO RIALZO RIALZO RIALZO RIALZO BORSE MANTENERE BONDS DURATION AI MINIMI COMMODITIES ACQ/MANTENERE 4 FASE DI TOP RIALZO 5 RIBASSO FASE DI TOP 6 FASE DI BOTTOM FASE DI TOP RIBASSO RIALZO RIALZO BORSE LIQUIDARE BONDS ALLUNGARE LA DURATION COMMODITIES MANTENERE FASE DI TOP FASE DI TOP BORSE EVITARE BONDS DURATION AI MASSIMI COMMODITIES LIQUIDARE RIBASSO RIBASSO RIBASSO RIBASSO BORSE ACCUMULARE BONDS DURATION AI MASSIMI COMMODITIES EVITARE 6

7 CICLO DI LT CICLO DI MT CICLO DI BT 1Q 2013 FEB-APR 2014 Borse - POSIZIONE CICLICA CICLO LT (dati trimestrali) AL RIALZO RESTERA AL RIALZO ALMENO PER TUTTO IL 1Q 2014 CICLO MT (dati mensili) AL RIALZO RESTERA AL RIALZO ALMENO FINO A FEB- MAR 2014 CICLO BT (dati settimanali) AL RIALZO, DIRETTO VERSO UN TOP CICLICO DI BREVE NELLA SECONDA META DEL 1Q (FEB-APR) LUG Q Q Q 2015? 7

8 MODELLO ECONOMICO USA Il Modello Economico USA è ancora positivo, sostenuto da tutte le componenti ad eccezione dei Tassi a breve (neutrali). Statisticamente, questa è una delle più lunghe fasi di ripresa mai registrate. 8

9 MODELLO ECONOMICO EUROPA Il Modello Economico EUROPA si è girato al rialzo da fine 2012 ed è positivo, sostenuto da tutte le componenti ad eccezione dell occupazione. 9

10 MODELLO ECONOMICO GLOBALE Il Modello Economico GLOBALE ha concluso la lunga fase di incertezza (Mid-cycle contraction) e si è girato al rialzo da fine

11 BAROMETRO USA Il Barometro USA è uscito dalla contrazione (Mid-cycle contraction) a inizio 2012 e segnala il mantenimento di uno stato di ESPANSIONE/SURRISCALDAMENTO economico negli USA, sostenuto da tutte le componenti ad eccezione dei Tassi a breve. 11

12 BAROMETRO EUROPA Il Barometro EUROPA è uscito ufficialmente dalla Recessione (R) a Maggio ed è in fase di SURRISCALDAMENTO, sostenuto da tutte le componenti ad eccezione dei Tassi a breve (neutrali). 12

13 BAROMETRO GLOBALE Il Barometro GLOBALE ha segnalato l uscita dalla contrazione (C) a fine 2012, ed è in fase di SURRISCALDAMENTO sostenuto da un segno positivo su tutte le componenti. Storicamente, come si vede anche bene dal grafico, il raggiungimento dello stato di SURRISCALDAMENTO (10+ sulla scala del Barometro GLOBALE) è la PRECONDIZIONE per una inversione ciclica, seguita a distanza di 6-12 mesi circa da un deterioramento che sfocia in una fase di CONTRAZIONE o RECESSIONE. 13

14 Ritorniamo sul concetto di CICLO SDOPPIATO in quanto è centrale allo sviluppo della nostra analisi di scenario DURATA MEDIA: 6-8 ANNI (7 cicli in 49 anni, questo è l ottavo) IN ATTO DA 50+ ANNI A CAUSA DEGLI INTERVENTI DELLE BANCHE CENTRALI (primo ciclo RIPRESA SENZA STIMOLI + secondo ciclo STIMOLI MONETARI MANIPOLAZIONE a conclusione del secondo ciclo arrivano BEAR MARKETS violenti ( , 1987, , ) Il ciclo attuale ha 5 anni, quindi in termini di lungo periodo è statisticamente prossimo a entrare nella fase critica di DISTRIBUZIONE TOP INVERSIONE BEAR MARKET 14

15 Il GREED/PANIC INDEX è un indicatore proprietario che misura in modo oggettivo il livello di propensione/avversione al rischio delle singole aree, fino ai limiti di avidita e panico. E composto dal trend dei mercati azionari, del Carry Trade Index (come generatore di liquidità), degli spread della borsa contro i rispettivi bond e contro oro e dal trend di un «indice della paura» che è la volatilità per USA, EU e EMG e lo spread per l Italia. In questo momento il livello piu alto e quello dell Italia (EUFORIA) seguito da EU e US. Gli Emergenti sono in posizione di attesa. Questo indicatore (vedi grafici) tende ad essere particolarmente efficace nell individuare punti di svolta collettivi del mercato azionario quando tutte e quattro le aree si trovano a un estremo della scala (pari/sopra +4, pari/sotto a - 4). In questo momento indicano positività ma non ancora eccesso collettivo. L indicazione che emerge è che non si sono ancora verificate le condizioni tipiche di un «Top maniacale», soprattutto per il comportamento regressivo dei mercati emergenti nell ultimo biennio. Un elemento fondamentale verrà dal comportamento del Carry Trade Index, presente in tutte le aree e controllabile sulle nostre Tabelle Operative. 15

16 RENDIMENTI REALI, SHARPE RATIO, EFFICIENCY RATIO, P/E DOV E LA CONVENIENZA Questa tabella mostra la situazione dei rendimenti reali delle varie classi di asset a inizio Le ultime tre colonne mostrano in particolare lo Sharpe ratio, il nostro Efficiency ratio e il P/E (Price/Earnings, rapporto prezzo/utili). Sono state segnate in giallo tutte le situazioni più convenienti mentre sono state segnate in rosso tutte le situazioni potenzialmente ad alto rischio. Come si vede molto bene la valutazione delle tre aree del reddito fisso è molto chiara. Sugli Usa e sulla Germania non c'è alcun valore residuale. La Germania ha ancora meno valore e più rischio degli USA. Sull'Italia invece la situazione è più complessa anche se sicuramente gran parte del valore che avevamo correttamente individuato e evidenziato tra la seconda parte del 2012 e il 2013 è scomparso. La parte breve della curva italiana ha efficienza ma non ha valore. Le classi di asset meno inefficienti a giudicare dai rendimenti sono i bonds dei mercati emergenti e gli High Yield USA. Le convertibili sono legate al trend di borsa. La parte azionaria si dimostrerà nel 2014 sicuramente meno efficiente che nel 2013 anche se ha ancora valore se valutata in termini di margini operativi lordi. Sicuramente l'europa azionaria in qualunque scenario è meno cara degli USA. NB Non ci sono dati sufficienti per l azionario di BRIC e Emergenti. 16

17 STATISTICHE SULLO S&P500 Solo 18 ANNI su 110+ in cui il Composite Momentum Q > 70 L'analisi statistica sullo S&P500, rissunta dallo schema a finaco, è stata svolta esaminando il comportamento del mercato nelle situazioni in cui il Composite Momentum di lungo periodo (trimestrale) era sopra 70 a inizio anno (18 casi su 110+), con una ulteriore selezione basata sulla contemporanea lettura di un altro indicatore (RSI) in ipercomperato (9 casi su 110+). Questa analisi mostra come vi sia quasi il 70 per cento di probabilità che durante il 2014 si possa verificare sull'indice USA un calo superiore al 10 per cento. Una seconda statistica riguarda la variazione percentuale finale del 2014 che in oltre l'ottanta per cento dei casi è risultata inferiore al 10 per cento, anche se solo una volta su due si è verificata una chiusura negativa, statistica che scende a una su tre se si considera anche la seconda variabile (RSI). In sostanza: l ipotesi più probabile per il mercato USA (che resta il mercato-leader) è quella di un anno con una forte correzione e una chiusura poco variata rispetto a quella di fine 2013, comunque inferiore in 4 casi su 5 al 10%. Se si considerassero solo gli anni post- 1950, le statistiche migliorerebbero notevolmente. 17

18 Il P/E di Shiller: sempre su livelli elevatissimi e in aumento Il modello di calcolo del P/E di Shiller mostra che la borsa USA non è a buon mercato. La valutazione è nella fascia molto elevata, toccata solo in 4 occasioni: Ogni volta con successive conseguenze disastrose. 18

19 Questo è il periodo più lungo mai registrato sullo S&P500 senza una correzione segnalata dal nostro indicatore Black Swan le probabilità incrementali crescono di settimana in settimana 19

20 LEVA FINANZIARIA USA A NUOVI RECORD ASSOLUTI Il Net Margin (Credito meno Debito) sul NYSE, quindi la leva finanziaria speculativa, è sui massimi storici, sopra i livelli raggiunti in occasione dei top del 2000, 2007 e Questo indica al di là di ogni ragionevole dubbio la natura profondamente speculativa, iperlevereggiata e quindi intrinsecamente vulnerabile di questa salita del mercato USA. 20

21 BORSA ITALIANA - TREND SECOLARE «THINGS CHANGE» 21

22 SPREAD MIB/BTP Borsa in rafforzamento sul reddito fisso 22

23 INDICE COMIT DEFLAZIONATO Il processo di reflazione secolare è iniziato 23

24 TREND DI LUNGO TERMINE In salita 24

25 TREND DI MEDIO TERMINE In salita, avviato verso un top ciclico 1H

26 TREND DI BREVE TERMINE In salita, ancora nessun segnale di top 26

27 PROIEZIONI 2014 BASATE SUL MOMENTUM - INTRODUZIONE Di seguito sono presentate le mappe 2014, basate sulla situazione attuale del mercato, sul trend del nostro Modello Economico e su una proiezione del momentum. Momentum e prezzo hanno una forte correlazione ma possono anche divergere, specie in caso di trend lineare. Mentre è impossibile prevedere l andamento dei prezzi, è possibile calcolare almeno in forma statica (quindi a prezzi invariati rispetto al ultimo prezzo reale conosciuto) l andamento del momentum. Il risultato è simile a quello del calcolo di una traiettoria, effettuato conoscendo il carburante e il consumo medio. Ora, molti mercati si trovano in una situazione simile a un motoscafo lanciato in mare aperto, che finora è stato costantemente rifornito da una nave appoggio (le banche centrali). Pertanto, il calcolo matematico del momento in cui il motore del motoscafo si spegnerà è almeno parzialmente inficiato dal fatto che non si può tener conto di questo fattore. Basandosi semplicemente sull unica ipotesi formulabile dal punto di vista matematico, la proiezione dei prezzi dell indice leader, lo S&P500, mostra che ad andamento piatto il momentum mensile terminerebbe di supportare il mercato da Marzo in avanti, mentre il momentum trimestrale dal secondo trimestre in avanti. La chiave del 2014 risiede quindi nella terza variante, il Modello Economico. La validità di questo modello è limitata alla proiezione di un ambiente (FAVOREVOLE SFAVOREVOLE NEUTRO) in cui si muove il mercato In termini di MOMENTUM e di AMBIENTE MACRO e perde efficacia con il progredire del tempo, in particolare dopo i 6-9 mesi. Per questo motivo, va rivista almeno trimestralmente. Nella pagina seguente sono visualizzate le sei precedenti proiezioni annuali relative allo S&P500 (periodo ) con i corrispondenti movimenti reali del mercato. Come si vede, pur in una coerenza di fondo, il mercato reale anticipa spesso il modello nei punti di svolta e amplifica i movimenti. 27

28 28

29 Questa è la proiezione di momentum per il 2014, basata su una ipotesi di MODELLO ECONOMICO AL RIALZO: - AMBIENTE FAVOREVOLE per il 1Q che si può tradurre in: acquistare eventuali correzioni - AMBIENTE NEUTRO per il 2Q operare in controtendenza, vendendo sui rialzi e acquistando sui ribassi - AMBIENTE SFAVOREVOLE per il 3Q vendere sui picchi di breve termine 29

30 Questa è invece la proiezione con l unica modifica del MODELLO ECONOMICO, che passa da POSITIVO a STABILE Questa è la proiezione, con il MODELLO ECONOMICO in INDEBOLIMENTO 30

31 Questa è la proiezione dell ES50, con il MODELLO ECONOMICO POSITIVO Questa è la stessa proiezione, con la variante del MODELLO ECONOMICO NEUTRALE 31

32 Questa è la proiezione del FTSE MIB, con il MODELLO ECONOMICO POSITIVO Questa è la stessa proiezione, con la variante del MODELLO ECONOMICO NEUTRALE 32

33 Questa è la proiezione del NIKKEI, con il MODELLO ECONOMICO POSITIVO Questa è la stessa proiezione, con la variante del MODELLO ECONOMICO NEUTRALE 33

34 Questa è la proiezione dell indice MSCI EMERGING MARKETS, con il MODELLO ECONOMICO POSITIVO Questa è la stessa proiezione, con la variante del MODELLO ECONOMICO NEUTRALE 34

35 35

36 36

37 37

38 38

39 39

40 40

41 Conclusioni L esame del passato mostra una buona correlazione tra previsione basata sul momentum e andamento reale del mercato, anche se è impossibile spingersi più avanti di un certo numero di periodi. In questo caso, prendendo a base il dato mensile, l efficacia del forecast è buona a 6 mesi, mentre diventa gradualmente inefficace oltre e perde completamente efficacia dopo i 12 mesi. Indicazioni 2014 basate sulle proiezioni 1. Borse favorevoli nel Q1 progressivamente ostili dopo 2. Borse europee meglio della borsa USA in termini nominali 3. Possibilità nel 2014 di una correzione importante, almeno del -10% tra massimo e minimo 4. Saldo annuale medio dei due principali mercati (S&P, DAX) difficilmente superiore al +10% questo dà un ottima idea su dove abbassare/coprire la quota equity in caso di partenza forte 5. Giappone e Italia potenzialmente i mercati migliori 6. Bonds in calo (US % - EU %) 7. Usd in rafforzamento (a meno di una discesa del DOLLAR INDEX sotto 79-78) 8. Metalli e titoli auriferi con un forte margine di recupero dai livelli del 31.12, anche se soggetti a volatilità nella prima parte dell anno Le maggiori incertezze, a nostro avviso, sono sui mercati emergenti, dove una ripresa globale migliore potrebbe spostare anche di molto la proiezione, in quanto gli indicatori di momentum si trovano in una posizione sostanzialmente neutra. 41

42 QUALI SONO IN QUESTO MOMENTO LE TENDENZE IN ATTO A 3 MESI? Questo è un esempio di portafoglio BILANCIATO, estrapolato sulla base delle indicazioni attuali applicate alla nostra MATRICE DI ASSET ALLOCATION (http://www.cicliemercati.it/cem/asset-allocation). Si tratta di un portafoglio con bassa volatilità (6-7% massimo annuo) relativa al profilo di rischio, dove nella parte Altro possono ad esempio essere inseriti asset quali High Yield e/o EMKT Bonds. 42

43 DOMANDE E RISPOSTE D - Com è la situazione economica? R In questo momento i nostri modelli indicano che negli Stati Uniti e in Europa le economie stanno vivendo una fase di sviluppo che addirittura si è portato al surriscaldamento. Analizzando la storia passata di queste situazioni si vede che i punti in cui il modello globale è passato in fase di surriscaldamento di solito anticipano di un certo numero di mesi i punti di svolta al ribasso delle economie e dei mercati azionari. Questo è un punto che ritorna in diversi altri elementi della nostra analisi che corrisponde allo sfasamento tra la posizione delle economie dei mercati maturi ( che è già avanzata) e la posizione delle economie dei mercati emergenti. D Quali sono gli effetti sui mercati delle politiche monetarie di FED e BCE? R Chiarissimi. Avendo eliminato o controllato finora ogni incertezza sulla politica monetaria iperespansiva ( tassi zero), si è gradualmente eliminato ogni residuo di appeal per una grossa fetta degli investimenti. Questo ha portato il mercato nel suo insieme a redistribuire sulle altre classi di asset almeno temporaneamente - quello che ha levato progressivamente dagli investimenti a breve. I beneficiari naturali di questo travaso sono stati: - parte lunga della curva dei tassi dei paesi periferici (es.: BTP 10+ anni ), fino a saturazione - mercati azionari dei paesi con politica monetaria iperespansiva Non è stata una questione di fondamentali ma in questo contesto un movimento praticamente meccanico. D Qual è l elemento chiave del 2014? R E la capacità degli stimoli monetari di creare vera ripresa a livello globale. In questo caso, verranno coinvolti i grandi assenti degli ultimi due anni, i BRIC e i Mercati Emergenti. In caso contrario, si ripiomberà nel rallentamento senza mai aver visto una vera ripresa. Per capire quanto questo elemento influirà sull andamento dei mercati, basta vedere nelle pagine precedenti come varia la proiezione dei mercati azionari in presenza di un economia in rafforzamento o semplicemente stabile. D Qual è lo scenario favorito? R E quello indicato dal Modello Ciclico nelle pagine iniziali. Il 2014 come anno di riallineamento, in cui ciò che è andato più veloce finora (le borse dei paesi sorretti dal QE) rallenta, mentre gli elementi ritardatari (tassi, materie prime, mercati emergenti) riprende forza. E tuttavia essenziale non anticipare i mercati su questo punto, perchè essere coinvolti con un posizionamento sbagliato o prematuro in un eventuale cambiamento di scenario potrebbe costare molto caro. 43

44 D Esiste uno scenario alternativo? R Esiste ed è quello di un peggioramento persistente crescita zero che prima o poi porterebbe a squilibri sociali cosi pesanti da sfociare in una seconda Grande Depressione. E quello che le banche centrali stanno combattendo con ogni mezzo. Sarebbe una versione globale e peggiorativa della deflazione giapponese degli ultimi 20 anni. D Lo scenario ciclico su borse e bonds avvalora l ipotesi presentata prima? R Al momento, la avvalora completamente. Le borse hanno una combinazione rara degli indicatori di momentum trimestrali e mensili, tutti al rialzo ma tutti diretti a un top nel Al contrario, i bonds si trovano in una fase negativa (rialzo dei tassi) non ancora conclusa e anzi neppure iniziata per una parte di essi. D Dov è il valore nel 2014? R Nel 2012 avevamo indicato come il valore fosse nei BTP lunghi e negli High Yield. Nel 2013 abbiamo indicato le borse, specie quelle europee. Nel 2014 non c è una sola classe di asset che sia nelle stesse condizioni di «chiaro valore». Le classi di asset meno lontane dai valori di equilibrio storici sono High Yield USA e Bonds dei Mercati Emergenti. Ma sono tutt altro che a buon mercato: rendono il 6,5% contro un rendimento medio storico di oltre l 8%. D Le borse hanno ancora valore? R Le borse hanno ridotto in maniera significativa nel 2013 il loro margine di convenienza, specialmente quelle principali (DAX e S&P in primis). Può esserci del buono spazio su BRIC, EMG e Europa periferica (Italia compresa) ma solo in caso di scenario economico favorevole. D La borsa USA è in bolla? Esiste il rischio di un 2008? R La borsa USA è in bolla stabile, come dimostrano la leva e il P/E di Shiller. Fino a che l economia regge, tuttavia, non è a rischio di eventi catastrofici, anche se è statisticamente vulnerabile (come le altre) a una forte correzione. D Cosa deve fare l investitore per la parte obbligazionaria? R Mantenersi su strumenti liquidi, evitare trappole tipiche di questa fase come bonds troppo lunghi o illiquidi o con rating basso, seguire marginalmente e con disincanto High Yield e Bonds Emergenti ma con quote comunque ridotte e senza attendersi nulla di eclatante. Il Portafoglio Reddito Fisso è un ottimo veicolo per investitori conservativi. 44

45 D Per quanto riguarda il Dollaro? R La proiezione lo indica in rafforzamento contro Euro, specialmente nella seconda parte dell anno. Quindi, un segnale positivo sul Dollar Index (al ribasso sull EUR/USD) è da seguire, anche in termini di diversificazione dell investimento. D Sulla Borsa Italiana è iniziato un Bull Market secolare? R Il passaggio da un Bear Market secolare (come quello iniziato nel 2000 su molti mercati) a un Bull Market secolare è un processo lungo e tortuoso. Siamo in una fase di transizione, che finirà solo quando gli effetti perversi della leva finanziaria e dell eccesso di indebitamento si saranno riassorbiti. Ci vorrà almeno un altro ciclo economico completo. Inoltre, la fase iniziale di un Bull Market secolare è quella meno lineare e meno condivisa. Un nuovo contesto economico e finanziario (quindi anche sui mercati) viene percepito per quello che è solo dopo molti anni, come è provato dal fatto che - in un ambiente deflazionistico generazionale che ha avuto origine negli anni 80 - per 20+ anni la preoccupazione generale è stata l inflazione. Solo adesso, alla fine del ciclo di deflazione, tutti corrono verso la parte lunga della curva, che era quella piu ovvia fin dall inizio. D Un Bull Market secolare ha bisogno di uno o piu settori leader, come fu per le infrastrutture negli anni 20, industria negli anni 50 e 60, finanza, TLC e tecnologia negli anni 80 e 90. E possibile capire quali saranno questi settori? R Sicuramente almeno uno che era sotto gli occhi di tutti ma nei portafogli di (quasi) nessuno e che abbiamo segnalato fin da metà 2012: le biotecnologie, che non a caso sono state tra i settori che hanno perso meno dopo il 2000 e che hanno avuto una grande performance nel Le biotecnologie sono paragonabili ai pc degli anni 80 o all Internet dei primi anni 90. Oppure all oro dei primi anni 2000, quando tutti dicevano che era troppo caro e nessuno lo comperava. Adesso hanno corso tantissimo, ma sulle prossime grosse correzioni sono certamente un buy. D E il mercato azionario italiano? R Nonostante le ultime misure lo abbiano reso ancora piu ostico al piccolo investitore, continuiamo a ritenerlo estremamente interessante in prospettiva. Il lato luminoso è che è talmente poco presente nei portafogli, sia istituzionali che privati, che le correnti di vendita sono prevalentemente solo di trading e speculative e approfittano della scarsa profondità dei volumi. Chi lo ha acquistato con i nostri segnali ha già grossi margini. Può ancora essere interessante, specie su future ampie correzioni. D Come va valutata la posizione attuale sui Portafogli modello dell Investitore Disciplinato? R I modelli si sono dimostrati validi. I Portafogli rappresentano allocazioni teoriche che non hanno come obiettivo il massimo rendimento possibile, ma la stabilizzazione e la massimizzazione del rapporto tra rendimento e volatilità, con un abbassamento del grado di rischio. Sono tutti ampiamente positivi nel Quello che sta performando meno bene negli ultimi mesi in rapporto al suo standard è il Global Growth, che soffre del ritardo dei Mercati Emergenti. 45

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di pag. 0 1 In un piano di rimborso di un mutuo a tasso fisso, basato su uno schema di ammortamento alla francese: la rata è costante la quota capitale è costante la quota interessi è costante la rata è decrescente

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 5.3.2014 COM(2014) 150 final COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO Risultati degli esami approfonditi ai sensi del regolamento

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager Soluzioni orientate ai risultati Obiettivo raggiunto L esperienza trentennale di UBS Global Asset Management nella gestione dei

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese 16 Annual Assicurazioni de Il Sole 24 Ore Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese Intervento del presidente dell Ania Aldo Minucci Milano, 28 ottobre 2014 1 Sono particolarmente contento

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset.

Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Diversificato, profittevole, senza rischi. Diamond investment asset. Indice Chi Siamo Azienda Conte Diamonds 2 Investire in Diamanti 3 Vantaggi dell investimento in Diamanti 5 Il Diamante. Un investimento

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

Considerazioni finali. Assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 26 maggio 2015. centoventunesimo esercizio. anno 2014.

Considerazioni finali. Assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 26 maggio 2015. centoventunesimo esercizio. anno 2014. Assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 26 maggio 2015 anno esercizio centoventunesimo esercizio CXXI Assemblea Ordinaria dei Partecipanti anno - centoventunesimo esercizio Roma, 26 maggio 2015 Signori

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Salvatore Gaziano & Francesco Pilotti I 3 PASSI PER GUADAGNARE AL RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Le basi, le strategie e la psicologia giusta per affrontare con successo il trading online sui

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Politica economica in economia aperta

Politica economica in economia aperta Politica economica in economia aperta Economia aperta L economia di ciascun paese ha relazioni con il Resto del Mondo La bilancia dei pagamenti (BP) è il documento contabile che registra gli scambi commerciali

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli