Scenari Risk On/ Risk Off Modelli di portafoglio con investimenti tradizionali e alternativi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scenari Risk On/ Risk Off Modelli di portafoglio con investimenti tradizionali e alternativi"

Transcript

1 Salone del Risparmio 2012 Scenari Risk On/ Risk Off Modelli di portafoglio con investimenti tradizionali e alternativi Andrea Sanguinetto Head of Distribution, Italy Nicolò Foscari Investment Strategy & Solutions, New York Rosa Sangiorgio Index Solutions, Zurich

2 Programma della conferenza New normal: quali implicazioni per gli investitori? Nuove tecniche di ottimizzazione del portafoglio con strumenti alternativi Customizzare gli strumenti passivi per superare i limiti degli approcci tradizionali Q&A 19 Aprile

3 Private Equity Real Estate Hedge Funds Materie prime Credit Suisse Competenze specifiche impostazione globale Credit Suisse Asset Managem ent: 335 m iliardi in gestione (al ) Investimenti alternativi Investimenti a reddito fisso Investimenti tradizionali Azioni 1 Vantaggio ampia gamma di categorie d'investimento Multi Asset Class Solutions Strategie innovative che combinano investimenti tradizionali e alternativi Soluzioni per mercati emergenti Investimenti in diverse categorie di asset nei paesi in via di sviluppo Strumenti indicizzati/ ETF Accesso a diverse categorie d'investimento 2 Vantaggio: portafogli olistici e su indici globali Fonte: Credit Suisse AG Competenze specifiche in investimenti alternativi e strategie multi asset Soluzioni in ambito azionario, obbligazionario e indicizzate Team di investimento professionali, presenza locale e collaborazione con gestori di elevata qualità 19 Aprile IT

4 Nicolò Foscari New normal: quali implicazioni per gli investitori? Investment Strategy & Solutions, New York Nicolò attualmente lavora a New York nell Investment Strategy & Solutions. In precedenza, presso la sede di Credit Suisse a Milano si è dedicato alle strategie d investimento per portafogli Multi Asset di clienti istituzionali e ha elaborato soluzioni orientate al benchmark, Value at Risk e total return nell ambito del processo Multi Asset Class Solutions (MACS). Ha maturato esperienze professionali in diversi Paesi europei lavorando in organizzazioni internazionali tra cui l Unione Europea e l ONU. Ha conseguito la laurea in Economia Politica presso l Università Bocconi di Milano e ha frequentato un corso specialistico in Econometria applicata presso la London School of Economics.

5 Attuale scenario fondamentale Crescita ferma al potenziale e continua espansione dei balance sheet GDP e Inflazione GDP Inflazione US Eurozone UK Japan China Global Balance Sheet Banche Centrali Central bank assets, indexed, 1 gennaio 2007 = Jan 07 Jan 08 Jan 09 Jan 10 Jan 11 Jan 12 ECB Fed BoE BoJ SNB Le banche centrali di tutto il mondo sono intervenute per calmierare la portata della contrazione economica I mercati finanziari e il sentiment degli investitori sono stati in larga parte dipendenti dagli annunci da parte delle Banche Centrali riguardo a politica monetarie convenzionali e non Fonte: IMF, Datastream, Credit Suisse/IDC 19 Aprile

6 Definire il New Normal : bassa crescita e incremento della volatilita Bassa crescita nelle economie sviluppate Tendenziale aumento della disoccupazione Austerity fiscale e controllo della spesa Ingenti liabilities pubbliche invecchiamento demografico, aumento dei costi sociali, pensionistici e della sanita Interconnessione del mercato dei capitali Blocchi di investimenti spostati tra asset class e regioni geografiche Legame finanziario tra le varie istituzioni bancarie Concentrazione del rischio sistemico Ruolo attivo dei governi nel mercato dei capitali Aumento della regolamentazione per far fronte agli squilibri nazionali Aumento delle transazioni delle Banche Centrali attraverso operazioni dirette sul mercato Deleveraging Trend di diminuzione dello stato debitorio a livello pubblico e privato Impatto sulla crescita futura 19 Aprile

7 Frequenza dei Rendimenti Quali le implicazioni per gli investitori? In un contesto di New Normal, gli investitori affrontano nuove sfide Periodi risk-on/risk-off Maggior frequenza di eventi estremi (three-sigma events) Minori movimenti di Mean Reversion Distribuzioni caratterizzate da code spesse ( fat-tailed ) Cambiamento dei modelli di volatilita e correlazioni Media Fat Tails from nonnormal distribution Distribuzione Normale Rendimenti Fonte: Credit Suisse AM-ISS Team 19 Aprile

8 Probability Probability Probability Probability Distribuzione dei rendimenti realizzata puo differire dalla normalita S&P 500 Return Distribution Long Govt/Credit Return Distribution Monthly Return Monthly Return Hedge Fund Return Distribution Commodities Return Distribution Monthly Return Monthly Return Fonte: Morningstar, Credit Suisse AM-ISS team. Data range from January 1980 (where available) to December Aprile

9 Number of 3-sigma Days Number of 3-sigma Days Eventi estremi (three-sigma) accadono con maggiore frequenza US Equity (S&P 500 Index) s: 1.1 days/year 1960s: 0.6 days/year 1970s: 2.0 days/year 1980s: 2.7 days/year 1990s: 2.3 days/year 2000s: 11.9 days/year Global Fixed Income (JP Morgan Global Bond Index) s: 1.0 days/year 1990s: 0.9 days/year 2000s: 5.3 days/year Fonte: Bloomberg. Last data point: December 31, Aprile

10 Rendimento (% mensile) Gli investitori non sono compensati per il downside risk Misurare la relazione tra rendimenti e downside risk (Conditional VaR) Portfolio 60% equity/40% fixed income prima di Ago Compensazione per il rischio Portfolio 60% equity/40% fixed income dopo Ago Downside Risk (% CVaR, Serie Negativa) Prima Agosto 2008 Dopo Agosto 2008 Fonte: CSAM-ISS team, Morningstar. Based on monthly data from January 1986 to December /40 portfolio represents 60% in S&P 500 and 40% in BarCap US Aggregate Index. 19 Aprile

11 Jan-81 Jan-85 Jan-89 Jan-93 Jan-97 Jan-01 Jan-05 Jan-09 Cash Treasury bond Credit bond Yield (%) Sul lungo termine, i premi al rischio nel reddito fisso si sono compressi Rendimenti Treasury nel tempo Scomposizione degli spread storici Year Treasury Yield 3 Month Treasury Yield Breakeven Inflation 1 Prima Ago 2008 Dopo Ago 2008 Total Default Premium (Credit Index 10Yr Trsy) Term Premium (10 Yr Trsy 3Mo Trsy) Real Interest Rate (3Mo Trsy inflation) Inflation (US CPI) Trend deflazionistico di lungo termine come conseguenza di lavoro e prodotti a basso costo a causa della globalizzazione Rischio di inflazione ridotto come risultato dell aumento della credibilita delle banche centrali nel combattere la crescita dei prezzi, ma anche presenza di politiche monetarie anticicliche a supporto di una crescita stabile Fonte: Bloomberg. Last data point: December 31, Aprile

12 % P/E Medio e % Volatilita Contrazione Espansione Azioni US: premi al rischio in diminuzione Scomposizione del premio al rischio storico 7.0 Valutazioni del mercato US Equity e Inflazione, Multiple Expansion 0.58 P/E (smoothed) Dividend Yield 2.30 Dividend Yield Volatilita azioni (scala 1.5) 1.0 Growth 2.61 Growth Volatilita Inflazione (scala 5) -1.0 Multiple Contraction Equity Risk Premium (%): Average (from 1986 to 2011) GDP between 1.5% and 2.5% 0 Deflazione Bassa Moderata Alta Inflazione (%) Fonte: Bloomberg. Last data point: December 31, Aprile

13 Come il nuovo scenario impattera le asset class Implicazioni per le Asset Class Azioni Reddito Fisso Valute Alternativi Ritorni contenuti a causa di una riduzione dei premi al rischio Maggiore volatilita a causa di periodi risk-on/risk-off Incremento del gap di crescita tra economie sviluppate ed emergenti Short term rates bassi a causa di politiche di repression e domanda strutturale per asset piu difensivi Volatilita del premio per il credito e il premio duration Aumento della volatilita : debolezza strutturale in regioni economiche chiave De-sincronizzazione tra economie sviluppate ed emergenti Aumento della domanda per risk premia alternativi, specialmente in uno scenario con bassi rendimenti Periodi prolungati di inflazione inaspettata attireranno capitali verso strategie di inflation-hedging Maggiore attenzione al potenziale di diversificazione e ricerca di rendimenti ortogonali Fonte: Credit Suisse 19 Aprile

14 Decomposizione del Rischio Evoluzione della concentrazione del rischio di Portafoglio Portafoglio 30% Azioni e 70% Reddito Fisso 100% 80% 60% Azioni (S&P 500) 40% Reddito Fisso (BarCap Aggregate) 20% 0% 1970s 1980s 1990s 2000s Portafoglio piu diversificato Portafoglio meno diversificato Decomposizione del Rischio per decade: 1970s 1980s 1990s 2000s 30% Azioni 40% 49% 66% 79% 70% Reddito Fisso 60% 51% 34% 21% Fonte: CSAM-ISS Team. Note that 1970s represent the period from January 1976 (inception of BarCap Aggregate Index) to December Aprile

15 Nuove tecniche di ottimizzazione del portafoglio con strumenti alternativi Nicolo Foscari Credit Suisse New York

16 Come ottimizzare un Portafoglio per affrontare questi scenari futuri? Considerazioni chiave circa le strategie di asset allocation Il riposizionamento degli investimenti sara piu frequente e le strategie saranno meno levereggiate I risultati di Portafoglio saranno principalmente generati nelle code e l appetito per il rischio avra maggiori fluttuazioni Le strategie basate sulla Mean Reversion saranno meno profittevoli, in un mondo dove i rendimenti raramente rimangono intorno alla media Tecniche per approcciare la costruzione di Portafoglio Implementare sinteticamente strategie di Tail Risk Hedging Selezionare strategie che unite al beta tradizionale sono in grado di ridurre il downside risk e mitigare le asimmetrie della distribuzione dei rendimenti (uso dell Expected Shortfall per ottimizzare il portfoglio) 19 Aprile

17 Selezionare e combinare asset class per ridurre il drawdown di Portafoglio Convertible Arbitrage Broad Index Dedicated Short Directional Emerging Markets Equity Market Neutral Event Driven Fixed Income Arbitrage Global Macro Long Short Managed Futures Multi-Strategy Relative Value Convertible Arbitrage Broad Index Dedicated Short Directional Emerging Markets Equity Market Neutral Event Driven Fixed Income Arbitrage Global Macro Long Short Managed Futures Multi-Strategy Relative Value Fonte: CSAM-ISS team, Morningstar. Based on monthly data from January 1994 to December Statistiche 100% S&P 500 CVaR Optimization S&P Managed Futures Multi-Strategy Global Macro Total Rendimento Ann Rischio Ann Rendimento per Unita di Rischio Rendimento per Unita di Downside Value at Risk (Ann.) Maximum Drawdown Kurtosis Skewness Vs Azioni. Coskewness beta and cokurtosis beta rappresentano la relazione tra i momenti della distribuzione di ciascuna strategia e il corrispettivo momento della distribuzione di un altra asset class, in questo caso l azionario. Coskewness Beta Cokurtosis Beta Aprile

18 CS Global Risk Appetite Index Performance delle Strategie Hedge Funds durante periodi di panico e di euforia 10 8 Euforia Broad Index: 14.92% S&P 500: 20.41% BarCap Agg: 1.93% Commodities: 19.93% Strategy Performance Emerging Markets 29.85% Directional 19.79% Long/Short 18.95% Event Driven 17.90% Conv Arbitrage 15.86% Dedicated Short % Strategy Performance Managed Futures 21.86% Dedicated Short 21.12% Tactical Trading 8.46% Global Macro 4.68% Directional % Emerging Markets % Broad Index: -8.00% S&P 500: % BarCap Agg: 12.77% Commodities: % Panico Jan 81 Jan 85 Jan 89 Jan 93 Jan 97 Jan 01 Jan 05 Jan 09 Fonte: Credit Suisse Global Strategy/IDC. Strategy performance based on monthly annualized returns for the period since hedge fund inception (1994) to August Aprile

19 Migliorare il rendimento aggiustato per il rischio Compensare limitati premi al rischio delle asset class tradizionali Coprire i rischi non voluti e ricercare nuovi tipi di esposizione Spostare la Frontiera Efficiente: Introduzione di nuove strategie nei Portafogli Esposizione a Rischi con basso potenziale di rendimento: Currency risk Duration and Convexity risks (Reddito Fisso) Longevity Risk Rischio Inflazione negli asset tradizionali Esposizione a Rischi con piu alto potenziale di rendimento: Selezione degli skills Rischio Liquidità Crediti, Grandi Infrastrutture, Asset Reali illiquidi, Beni preziosi Rischio Catastrofi e Polizze Run-off Obiettivo: Ridurre la Volatilita di Portafoglio e mantenere o migliorare il ritorno potenziale Fonte: Ibbotson, AM-ISS Team. Generic portfolio represents blended portfolio of 50% equities, 40% fixed income and 10% commodities. 19 Aprile

20 Esempio di Asset Allocation Strategica Migliorare il rendimento aggiustato per il rischio Fonte: Credit Suisse AM-ISS Team. Historical returns based on monthly returns for the period since hedge fund inception (1994) to January Aprile

21 Return (%) Hedge Fund Returns (%) Approccio Personalizzato a un Portafoglio di Hedge Fund E possibile costruire dei Portafogli personalizzati secondo le esigenze dell investitore In questo caso e stata creata una frontiera efficiente presentano il rendimento massimo ottenibile per ogni livello di downside risk (CVaR 95% confidence) Frontiera Efficiente Vincolata (CVaR) 6-month Rolling Returns Lin: DJ CS Lin: Min CVaR 9 8 DJ CS Hedge Fund Index S&P 500 Returns (%) CVaR (% Serie Negativa) Min CVaR DJ CS Index Fonte: CSAM-ISS team. Constrained optimization: max 20% to each strategy. Historical data are used. Data are corrected for serial autocorrelation. For illustrative purposes only 19 Aprile

22 Rosa Sangiorgio Customizzare gli strumenti passivi per superare i limiti degli approcci tradizionali Index Solutions, Zurich Rosa é entrata a far parte di Credit Suisse a Zurigo nel novembre 2007 nel team Index Solutions dove si occupa della clientela internazionale e multinazionale. Precedentemente ha collaborato con il team di gestione del portafoglio UHNW presso Banca di Roma e in Société Générale con l incarico di Equity Portfolio Manager. In qualità di Risk Manager per i fondi azionari e le nuove emissioni obbligazionarie ha lavorato nel 1998 presso Imi Bank Luxembourg. Nel 1997 ha iniziato la sua carriera nella Divisione finanziaria della società multinazionale Sara Lee Personal Products. Rosa si è laureata in economia presso l Università L.U.I.S.S. di Roma, con specializzazione in mercati finanziari.

23 Nuova normalità e scelte di investimento In una prospettiva di nuova normalità, intesa come elevata volatilità dei mercati e maggiore frequenza di eventi estremi, gli investitori si confrontano con un nuovo scenario nella costruzione del portafoglio Tipicamente ogni decisione di investimento implica due differenti livelli di valutazione: a. Scelta dell asset class nella quale investire b. Selezione dei titoli, all interno dell asset class, effettivamente inseriti in portafoglio Scelta dell asset class Selezione singoli titoli Gestione attiva Investitore Delegata al gestore Gestione Passiva Investitore No selezione attiva La scelta di gestire un portafoglio attivamente implica l utilizzo di entrambe le leve Gestire un portafoglio passivamente limita la scelta a livello di asset class, rinunciando quindi alla possibilità di selezionare singoli titoli I dati sui rendimenti storici e gli scenari dei mercati finanziari non sono garanzia delle performance attuali o future. Fonte: Credit Suisse, Aprile Aprile

24 Investimento attivo e passivo a confronto (1/2) Considerando un asset class nella sua interezza, il suo rendimento complessivo é la somma dei rendimenti di tutti gli strumenti appartenenti all asset class, che coincide a sua volta con la somma dei rendimenti ottenuti da tutti gli investitori (senza considerare i costi) Suddividendo per semplicità gli investitori tra attivi e passivi: Rendimento dell asset class = Rendimento degli investitori attivi + Rendimento degli investitori passivi Rendimento medio dell asset class = Rendimento medio degli investitori attivi + Rendimento medio degli investitori passivi Rendimento medio dell asset class Rendimento medio dell asset class Il rendimento medio ottenuto dagli investitori attivi coincide con il rendimento medio dell asset class 19 Aprile

25 Investimento attivo e passivo a confronto (2/2) Se il rendimento medio degli investitori attivi è pari al rendimento medio dell asset class, alcuni gestori otterranno rendimenti superiori alla media e altri rendimenti inferiori Intuitivamente quindi, ha senso investire in un portafoglio attivo solamente quando l extra-rendimento atteso (Alpha) da parte del gestore è superiore al costo della strategia stessa p a Rischio non sostenuto in caso di investimento passivo Distribuzione dei rendimenti relativi contro l indice di riferimento di un portafoglio passivo p Distribuzione dei rendimenti relativi contro l indice di riferimento di un portafoglio attivo a A P Frequenza Opportunità non utilizzate in caso di investimenti passivi P = A = Investimento Passivo Investimento Attivo Costo medio di un portafoglio investito passivamente Costo medio di un portafoglio investito attivamente -5% -4% -3% -2% -1% 0% 1% 2% 3% 4% -0.5% Relative Performance -1.2% Ipotesi di base: Rendimenti distribuiti normalmente intorno allo 0 e un tracking error di 4.0% p.a. (portafoglio attivo) e di 0.5% p.a. (portafoglio passivo) Costi (incluso commissione di gestione, commissioni amministrative e costi di transazione): 1.2% (portafoglio attivo) e 0.5% (portafoglio passivo) I dati sui rendimenti storici e gli scenari dei mercati finanziari non sono garanzia delle performance attuali o future Fonte: Credit Suisse, Aprile Aprile

26 Nuova normalità e strategie passive: tutte uguali? Nella concezione comune, la gestione passiva è associata alla replica dell indice rappresentativo di mercato In realtà è possibile selezionare diverse tipologie di indici, la cui scelta è importante tanto quanto la scelta dell asset class stessa Oltre ai tradizionali indici ponderati in base alla capitalizzazione ed equi-pesati, negli ultimi anni la ricerca ha sviluppato indici ponderati in base ad alcuni parametri fondamentali (sia per le società che per gli emittenti sovrani) o a singoli fattori (es. la volatilità dei singoli strumenti) Tipologia di indice Indici ponderati in base alla capitalizzazione Indici equi-pesati Indici pesati in base ai fondamentali (ricavi, vendite, book value, dividendi etc.) Indici pesati in base a singole caratteristiche (es. volatilità dei singoli titoli) Caratteristiche Le azioni sopravvalutate sono sovrappesate nell'indice, l'opposto accade per le azioni sottovalutate Elevato turnover, alta volatilità e peso eccessivo di titoli potenzialmente illiquidi Eliminano l'inefficienza, a meno che non ci sia una perfetta correlazione tra il prezzo dell'azione ed i suoi fondamentali Introducono una preferenza per determinate caratteristiche eventualmente privilegiate dall'investitore 19 Aprile

27 Indici ponderati in base ai fondamentali I titoli sono pesati nell indice in base a uno o più fattori fondamentali (ad esempio ricavi, vendite, dividendi per le società e debito pubblico/pil, deficit/pil e saldo delle partite correnti per gli indici obbligazionari) L idea sottostante é che la valutazione fondamentale del titolo rappresenti una stima migliore del suo valore intrinseco rispetto al prezzo di mercato Questa tipologia di indici tende ad avere una maggiore esposizione verso titoli azionari small cap o value, che hanno ben performato negli ultimi 30/40 anni, e verso gli Stati maggiormente virtuosi per quanto concerne i titoli sovrani I pionieri nello sviluppare questa tipologia di indici sono Research Affiliates (FTSE RAFI) e in seguito MSCI (MSCI Value weighted) per quanto concerne gli indici azionari, mentre Barclays ha sviluppato gli indici Fiscal Strenght per il comparto obbligazionario governativo 19 Aprile

28 11/ / / / / / / / / / / / / / / /2010 Indici ponderati in base ai fondamentali Indici azionari alcuni esempi MSCI FTSE/RAFI FTSE/GWA Universe MSCI Index constituents Based on fundamental variables FTSE index constituents Variables Sales, BV, Cash Flow, Earnings Sales, BV, Cash Flow, Dividends BV, Cash Flow, Net Profit Rebalancing Semiannual Annual Quarterly Input Data Smoothing 3-year average 5-year average Latest data MSCI ACWI Standard Index vs MSCI ACWI Value Weighted Index Statistics over 11/ /2010 MSCI ACWI Standard Index MSCI ACWI Value Weighted Index Annualized Return (%) Annualized Risk (%) Return to Risk Ratio Tracking Error (%) Semi-annual Turnover (%) Dividend Yield (%) Price to Book Ratio MSCI ACWI Value Weighted Relative to MSCI ACWI (Gross TR, USD) Price to Earnings Ratio Historical Beta Source: MSCI 19 Aprile

29 Indici ponderati in base ai fondamentali Indici obbligazionari Barclays Fiscal Strenght Unisce i vantaggi di un benchmark market-weighted con l'analisi di un indice ponderato in base ai fondamentali (debito/pil, deficit/pil e saldo delle partite correnti) Minor peso dei paesi altamente indebitati rispetto agli indici market-weighted I criteri relativi ai fondamentali si basano su indicatori economici liberamente accessibili e verificabili (World Economic Outlook -WEO- del Fondo Monetario Internazionale -FMI) Barclays Capital è un provider affermato di indici obbligazionari tradizionali e alternativi Returns, EMU Year Marketweighted GDPweighted Fiscal strengthweighted % 5.35% 5.30% % -0.25% -0.23% % 1.69% 1.69% % 9.79% 10.17% % 3.94% 3.66% % 2.13% 2.80% 2011 YTD 3.36% 4% 5.01% (annualized) 3.51% 3.81% 4.01% Risk (standard deviation) Return/risk ρ with the MV weighted index Cumulative Return Spread, EMU: Fiscal Strength Compared to Market Weighting Dec 31, 2004 Dec 30, 2005 Dec 29, 2006 Dec 31, 2007 Dec 31, 2008 Dec 31, 2009 Dec 31, 2010 Dec 30, 2011 Fonte: Barclays Capital, Dicembre Aprile

30 Indici Minimum Volatility I titoli sono pesati nell indice in base alla loro volatilità storica Il principio alla base dell indice é che l investitore voglia investire nell azionario, evitando i titoli con un eccessiva volatilità Questi indici hanno una bassa esposizione ai titoli volatili, ai titoli small cap e con bassa liquidità. Sovrappeso di settori difensivi come Utilities e Consumer Staples e Farmaceutico, sottopeso di settori ciclici come IT e finanziari. Obiettivo è la minimizzazione del rischio tramite un ottimizzazione (Barra GEM2L). Diversi limiti di costruzione, per evitare rischio di concentrazione (limiti di Settore, Paese, singolo titolo). L indice di riferimento è l MSCI Minimum Volatility Index Summary MSCI World MSCI Wolrd Minimum Volatility Index Return 3.8% 6.5% Risk (Ex Post) 16.9% 11.9% Return/Risk Active Return 2.7% Ex Post Tracking Error 7.2% Risk Reduction 29.8% Active Return/Active Risk 0.38 Average Number of Stocks 1, Average Ex Ante Total Risk 12.2% Average Beta 0.65 Average Active Volatility Exposure Average Turnover 10.0% Annualized Statistics from June 2001 February 2012 in Gross USD May 2001 Tech Bust Apr 2002 Mar 2003 Feb 2004 Jan 2005 Dec 2005 Nov 2006 Oct 2007 Sub prime Crisis Sep 2008 Aug 2009 Global Financial Crisis Jul 2010 MSCI World Minimum Volatility Index/MSCI World Jun 2011 Fonte: MSCI 19 Aprile

31 I nostri suggerimenti Siamo in un nuovo scenario: E necessario esporre il portafoglio a nuove tipologie di premi al rischio che offrono potenziale di rendimento adeguato Utilizzare strategie e asset class alternative per mitigare le asimmetrie e il drawdown di portafoglio Mantenere esposizione al beta di mercato attraverso strumenti efficienti. Sfruttare le opportunità derivanti dagli sviluppi in termini di ricerca da parte degli index provider Lo sviluppo di UCITS alternativi e strumenti passivi fornisce gli strumenti per costruire una asset allocation moderna 19 Aprile

32 Q & A

33 Disclaimer Il presente documento è stato realizzato da Credit Suisse con la maggiore cura possibile e al meglio delle proprie conoscenze. Credit Suisse non fornisce comunque alcuna garanzia relativamente al suo contenuto e alla sua completezza e declina qualsiasi responsabilità per le perdite che dovessero derivare dall utilizzo delle informazioni in esso riportate. Nel documento vengono espresse le opinioni di Credit Suisse all atto della redazione, che sono soggette a modifica in qualsiasi momento senza preavviso. Salvo indicazioni contrarie, tutti i dati non sono certificati. Il documento viene fornito a solo scopo informativo ad uso esclusivo del destinatario. Esso non costituisce un offerta né una raccomandazione per l acquisto o la vendita di strumenti finanziari o servizi bancari e non esonera il ricevente dal fare le proprie valutazioni. Al destinatario si raccomanda in particolare di controllare che tutte le informazioni fornite siano in linea con le proprie circostanze per quanto riguarda le conseguenze legali, regolamentari, fiscali o di altro tipo, ricorrendo se necessario all ausilio di consulenti professionali. Il presente documento non può essere riprodotto neppure parzialmente senza l autorizzazione scritta di Credit Suisse. Esso è espressamente non indirizzato alle persone che, in ragione della loro nazionalità o luogo di residenza, non sono autorizzate ad accedere a tali informazioni in base alle leggi locali. Tutti gli investimenti comportano rischi, in particolare per quanto riguarda le fluttuazioni del valore e del rendimento. Gli investimenti in valuta estera comportano il rischio aggiuntivo che tale moneta possa perdere valore rispetto alla moneta di riferimento dell investitore. I dati storici sulla performance e gli scenari dei mercati finanziari non sono garanzia per i rendimenti attuali o futuri. I dati relativi alla performance non tengono conto delle commissioni e dei costi applicati al momento dell emissione e del riscatto delle quote. Inoltre, non può essere garantito che l andamento dell indice di riferimento («benchmark») sarà raggiunto od oltrepassato. I dati relativi alla performance non tengono conto delle commissioni e dei costi applicati al momento dell emissione e del riscatto delle quote. L'investimento collettivo di capitale menzionato nella presente pubblicazione è costituito in Lussemburgo come UCITS (OICVM, organismo d'investimento collettivo in valori mobiliari) in conformità alla Parte I della Legge lussemburghese del 20 dicembre 2002 sugli organismi di investimento collettivo. I soggetti incaricati dei pagamenti per l Italia sono Allfunds Bank SA, State Street Bank SpA, BNP Paribas Securities Services Milan Branch e Sella Holding Banca SpA. Le sottoscrizioni sono valide esclusivamente sulla base dei prospetti informativi attuali e della relazione dell'ultimo esercizio finanziario (o, se più aggiornata, dell'ultima relazione semestrale). Il prospetto informativo, le condizioni contrattuali e la relazione annuale o semestrale sono disponibili gratuitamente presso tutti i distributori autorizzati. I RENDIMENTI OTTENUTI IN PASSATO NON COSTITUISCONO ALCUNA GARANZIA PER I RENDIMENTI FUTURI. PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE IL PROSPETTO INFORMATIVO Copyright by Credit Suisse Group e/o delle sue affiliate. Tutti i diritti riservati. CREDIT SUISSE (ITALY) S.P.A. - Via Santa Margherita, Milano Aprile

34 Hedge Fund Portfolios: Customized vs. Broad Index Using historical data. For illustrative purposes only. Portfolio Statistics Description DJ CS Hedge Fund Index DJ CS Hedge Fund Index Max Correlation to Index Min cvar Target Return MVO - mvar MVO Target Return Convertible Arbitrage Dedicated Short Bias Emerging Markets Equity Market Neutral Event Driven ED Distressed ED Multi-Strategy ED Risk Arbitrage Fixed Income Arbitrage Global Macro Long/Short Equity Managed Futures Multi-Strategy Return Risk (mvar) Return/Risk (mvar) Fonte: CSAM-ISS team. Constrained optimization: max 20% to each strategy. Historical data are used. Data are corrected for serial autocorrelation. 19 Aprile

35 Portfolio Statistics Using historical data. For illustrative purposes only. Portfolio Statistics Description DJ CS HF Index Max Corr to Index Min cvar Target Return MVO - mvar MVO - Target Return Return Risk (mvar) Ret/Risk (mvar) Ratios Correlation to DJ CS Index Tracking Error to DJ CS Index Drawdown VaR CVaR Skewness Kurtosis Correlation to S&P Correlation to US Govt Interm Fonte: CSAM-ISS Team. Please see Important Information Regarding Performance on slides for data, methodology and factors considered. 19 Aprile

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione

SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione Structured Products Italia 1/11 Ottobre 26 SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione Alberto Castelli - Direttore Commerciale, Marketing e Prodotti Gianluigi Fusar Poli - Responsabile Gestioni

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

Il nostro processo d investimento

Il nostro processo d investimento Il nostro processo d investimento www.moneyfarm.com Sommario Le convinzioni alla base della nostra strategia d investimento 2 Asset Allocation 3 La scelta di strumenti a basso costo gestionale 3 L approccio

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.com Mangustarisk Italia s.r.l. Via Giulia, 4 00186, Roma (Italia) Tel. +39 06 45439400 Fax.

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL

DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI COMPLESSI AI CLIENTI RETAIL Le osservazioni al documento di consultazione dovranno pervenire entro il 21 Luglio 2014 on-line per il tramite del

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager Soluzioni orientate ai risultati Obiettivo raggiunto L esperienza trentennale di UBS Global Asset Management nella gestione dei

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di

2) una strategia di portafoglio che prevede la selezione di titoli (solitamente in base a una metodologia di pag. 0 1 In un piano di rimborso di un mutuo a tasso fisso, basato su uno schema di ammortamento alla francese: la rata è costante la quota capitale è costante la quota interessi è costante la rata è decrescente

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

L asset management di Banca Fideuram

L asset management di Banca Fideuram L asset management di Banca Fideuram 1 LA SOCIETA 2 La struttura societaria Banca Fideuram 3 Italia 99.5% Irlanda 100% Lussemburgo 99.94% Fideuram Investimenti SGR Gestioni Patrimoniali Fondi Comuni di

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011

Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011 Investire nelle Insurance Linked Securities: UNA NUOVA ASSET CLASS Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Novembre 2011 1 INDICE 1 CONOSCERE LASSETL CLASS E IL MERCATO 2 I VANTAGGI AD INVESTIRE

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

Ignis Asset Management

Ignis Asset Management Ignis Asset Management Indice 2 Storia di Ignis 3 Ignis oggi 4 Eredità 5 Punti di forza 6 Capacità: innovazione, competenza ed esperienza 7 Panoramica sui prodotti 8 Assistenza clienti: il potere delle

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

Il VaR: Metodi quantitativi basilari. Aldo Nassigh Financial Risk Management A.A. 2011/12 Lezione 2

Il VaR: Metodi quantitativi basilari. Aldo Nassigh Financial Risk Management A.A. 2011/12 Lezione 2 Il VaR: Metodi quantitativi basilari Aldo Nassigh Financial Risk Management A.A. 2011/12 Lezione 2 Distribuzione futura del rendimento di un asset/portafoglio Il calcolo del VaR richiede la conoscenza

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Le due facce dell investimento

Le due facce dell investimento Schroders Educational Rischio & Rendimento Le due facce dell investimento Per essere buoni investitori non basta essere buoni risparmiatori. La sfida del rendimento è tutta un altra storia. È un cammino

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Doti di leadership con forti capacità di coordinamento e motivazione dei team gestiti.

Doti di leadership con forti capacità di coordinamento e motivazione dei team gestiti. Sintesi Professionale Consolidata esperienza nella gestione di progetti complessi volti all introduzione di nuove attività e simmetricamente alla razionalizzazione ed efficientamento di strutture e reti

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli