Corporate Banking Advisory & Investment Advisory

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corporate Banking Advisory & Investment Advisory"

Transcript

1 Corporate Banking Advisory & Investment Advisory This report is solely for the use of client personnel. No part of it may be circulated, quoted, or reproduced for distribution outside the client organisation without prior written approval from bfinance. This material was used by bfinance during an oral presentation; it is not a complete record of the discussion.

2 bfinance assiste i più grandi Corporate Europei nel raggiungimento dei loro obiettivi finanziari BFINANCE Fondata nel 1999, bfinance è una società di consulenza indipendente che opera nell ambito dei servizi finanziari. bfinance assiste i CFO e i CIO delle più importanti aziende corporate e società di investimento a livello internazionale offrendo loro il supporto informativo e la consulenza più opportuni per il raggiungimento dei loro obiettivi finanziari. Due ambiti distinti di azione: Corporate Banking Advisory: valutazione, ricerca e selezione delle migliori offerte di servizi bancari sul mercato, sotto il profilo della qualità funzionale e del costo, e analisi in senso globale della relazione dell azienda con i propri partner bancari. Investment Advisory: consiste nella ricerca e selezione di Gestori di Fondi di Investimento. In Italia siamo presenti dal 2006 e con una organizzazione stabile dal 2009: l approfondimento della conoscenza del mercato italiano ci ha permesso di portare risultati tangibili alle aziende italiane nostre clienti. 1

3 Il Corporate Banking Advisory di BFINANCE ha lo scopo di identificare le best banking practices Cash Management Incassi e Pagamenti Pooling Payment/Collections Factory PSD/SEPA Card Acquiring Factoring Garanzie Analisi della Redditività delle Relazioni Bancarie (RAROC) Definizione del punto di vista strategico sulle relazioni bancarie aziendali basato sul concetto di reddività legata al rischio (RAROC) utilizzato dalle banche Investment Management Selezione di Gestori di Fondi per la tesoreria corporate a breve e lungo termine e per gli investitori istituzionali Finanziamenti lead advisor per strutturazione del debito, sindacazione, mercato capitali, deconsolidamento attivo commerciale 2

4 bfinance supporta i più Grandi Corporate Europei con competenza ed esperienza PERCHE LAVORARE CON BFINANCE I NOSTRI VALORI Trasparenza: porta ad una corretta competizione e crea valore aggiunto per i nostri clienti Continuità: piena comprensione della situazione corrente e degli aspetti critici legati alle relazioni bancarie Personalizzazione: tutti I progetti sono taylor made e adattati alle esigenze dei nostri clienti Analisi interamente quantitativa e riscontrabilità oggettiva dei risultati Indipendenza completa LE COMPETENCE Siamo specialisti sulle relazioni bancarie Un team dedicato di 60 consulenti provenienti dal settore bancario, consulenziale e dalle tesorerie aziendali Approfondita e diretta conoscenza delle maggiori banche Italiane ed Internazionali e dei gestori di fondi a livello mondiale Monitoraggio costante delle evoluzioni di mercato Uffici e team dedicati a Milano, Parigi, Londra, Monaco di Baviera, Toronto e Montreal, Dubai Presenza Locale e Team dedicato in lingua italiana L ESPERIENZA 10 anni di esperienza con i più grandi Corporate Europei e Investitori Istituzionali 140 mandati di Corporate banking advisory in 40 differenti paesi nel mondo Più di 200 ricerche di Investment Advisory in quasi tutte le Asset Class per un totale di fondi investiti pari a Eur 31 billion Referenze di Mercato costituite da primari gruppi in virtualmente tutti i settori economici 3

5 bfinance ha la fiducia dei più grandi Corporate Europei ANALISI DI REDDITIVITA DELLE RELAZIONI BANCARIE Banking Relationship Analysis Banking Relationship Analysis Banking Relationship Analysis Banking Relationship Analysis Banking Relationship Analysis (RAROC/Basel II) (RAROC/Basel II) (RAROC/Basel II) (RAROC/Basel II) (RAROC/Basel II) Banking Relationship Analysis Banking Relationship Analysis Banking Relationship Analysis Banking Relationship Analysis Banking Relationship Analysis (RAROC/Basel II) (RAROC/Basel II) (RAROC/Basel II) (RAROC/Basel II) (RAROC/Basel II) 4

6 bfinance ha la fiducia dei più grandi Corporate Europei CASH MANAGEMENT DOMESTICO ED INTERNAZIONALE Global payments & collection RFP FRANCE / ITALY Benchmarking & European Cash Pooling RFP EUROPE (10 countries) Direct Debit & Global payments & collection RFP FRANCE / ITALY Direct Debit & Global payments & collection RFP (Canal+) FRANCE Global Payments & Collections RFP (incl. Cash Pooling) FRANCE / ITALY / UK Global Payments & Collections RFP FRANCE Cash Pooling, Payments & Collections Analysis ASIA (17 countries) Direct Debit & Global Payments & Collections RFP FRANCE Benchmark & Credit Card Cross Border Acquiring Global payments & collection RFP Cash Pooling, Payments & Collections RFP Global payments & collection RFP FRANCE EUROPE (5 countries) WORLD(20 countries) FRANCE / ITALY 5

7 bfinance ha la fiducia dei più grandi Corporate Europei LIQUIDITY MANAGEMENT & LONG TERM ASSET MANAGEMENT Corporate Profit Sharing Scheme All Asset Classes Corporate Enhance Money Market Funds & FoHF 100 M 650 M Corporate FoHF 275 M Corporate Enhance Money Market Funds & FoHF 170 M Corporate Pension Fund All Asset Classes Corporate Defined Benefits All Asset Classes 1000 M 500 M Corporate Government & Investment Grade Bonds 150 M Corporate Pension Fund All Asset Classes 100 M Corporate Pension Fund Equities 200 M Corporate Money Market Funds 2500 M Pension Funds Convertibles 40 M Corporate Pension Fund Equities 120 M 6

8 Il vostro contatto in bfinance Daniela Zatti Director Business Development bfinance Italia Via Gonzaga Milano I Tel: Fax: Cell: Claudio Cignoli Director Business Development Bfinance Italia Via Gonzaga Milano I Tel: Fax: Cell:

9 L Analisi delle Relazioni Bancarie Milano, 29 giugno 2010 This report is solely for the use of client personnel. No part of it may be circulated, quoted, or reproduced for distribution outside the client organisation without prior written approval from bfinance. This material was used by bfinance during an oral presentation; it is not a complete record of the discussion.

10 L Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC) CONTESTO Contesto macro-economico: la crisi bancaria e la pressione normativa hanno cambiato la relazione corporate-banca. Quali sono le reali conseguenze sui corporate? Cosa fare per assicurare una relazione commerciale equa e durevole in questo contesto? bfinance ha sviluppato una propria metodologia indipendente (RAROC) per fornire i mezzi e le conoscenze necessari ai corporate per creare e mantenere una relazione corretta con le proprie banche. 1

11 Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), definizione, metodologia, scopo & benefici bfinance: market overview Q&A 2

12 RAROC: metodologia alla base della valutazione delle relazioni corporate da parte delle banche ANALISI DELLE RELAZIONI BANCARIE (RAROC), DEFINIZIONE L Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC) è un dettagliato studio del rapporto corporate-banche che ha l obiettivo di evidenziare per ciascun partner bancario le informazioni strategiche (i.e. ricavi, costi, Capitale Economico assorbito) alla base del processo decisionale. L analisi è condotta utilizzando la stessa metodologia adottata dalle banche: RAROC (Risk Adjusted Return On Capital). Per oltre due decenni, le banche hanno sviluppato modelli di RAROC al fine di misurare ricavi e rischi. RAROC = Revenues Costs EL (Expected Loss) + (risk free rate x Economic Capital) Tax Economic Capital La metodologia RAROC è basata su due ipotesi fondamentali: la perdita reale è sostituita con la Perdita Attesa (Expected Loss), i.e. la media delle perdite su crediti lungo un ciclo economico; il Capitale Economico è la misura statistica del rischio massimo che la banca assume per ogni relazione / operazione. 3

13 I modelli di RAROC guidano le decisioni delle banche in occasione dell approvazione, strutturazione e definizione del prezzo delle operazioni IN CHE MODO IL RAROC GUIDA LE DECISIONI DELLE BANCHE? RAROC Definizione del prezzo/ Strutturazione Approvazione / Rifiuto dell operazione Misurazione delle performance Pianificazione strategica Allocazione del capitale Il RAROC è uno strumento che influenza profondamente le decisioni delle banche; L ammontare di Capitale Economico assorbito dall operazione / relazione esercita una funzione fondamentale nella definizione da parte delle banche del livello di pricing ponderato per il rischio; Le decisioni si fondano sul raggiungimento di un livello minimo di redditività (i.e. RAROC minimo) calcolato in funzione dell ammontare di capitale economico assorbito dall operazione / relazione; Le banche valutano l ammontare del capitale economico assorbito da tutte le operazioni in essere con la medesima controparte con cadenza minima annuale. In funzione della classe di rischio assegnata a tale controparte, è stabilita una soglia massima di capitale economico allocabile. 4

14 L Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC) copre tutte le tipologie di prodotti bancari PERIMETRO DEI PRODOTTI BANCARI Categoria Famiglia Prodotto analizzato Commercial Banking Gestione della Liquidità e Finanziamenti a Breve Termine Finanziamenti a Medio/Lungo Termine Finanziamenti a breve termine Gestione della liquidità Finanziamenti a M/L termine Leasing Finanza strutturata Linee bilaterali, scoperti di conto, fidejussioni commerciali o finanziarie Depositi, Incassi e Pagamenti, Cash Pooling, Trade Finance, Forfaiting Sindacazioni, Linee Bilaterali Leasing Finanziario, Leasing Operativo, Fleet Leasing Project Financing, Asset Financing Asset Management Depositi Investimenti a Breve e Lungo Termine Programmi di Profit Sharing MMF, FoHF, CD & BMTN Investment Banking Advisory & Capital Market Debt Capital Market Equities M&A Private Placement, Emissioni obbligazionarie, Securitization, Rating Advisory Brokerage, Custody, Equity Derivatives M&A, Advisory Tassi Swaps, Options Attività di trading FX Spot, Options, Forwards Commodities Co2, Materie prime, Energy 5

15 Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), definizione, metodologia, scopo & benefici bfinance: market overview Q&A 6

16 bfinance: market overview PERIMETRO DI ANALISI L esperienza di bfinance nell ambito dell Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC) è supportata dalla cooperazione con i maggiori corporate europei operanti in più di 40 paesi e con relazioni con più di 200 banche; I dati storici in possesso di bfinance coprono l intero ciclo economico; La redditività media della relazione corporate-banche osservata da bfinance negli ultimi 6 anni è del 12%; RAROC Perimetro di analisi di bfinance 25% A- BBB+ A+ 20% 6 20 A A- A- BBB+ NR % BB- BBB % A % 10 A- 8 BBB AA- 5% % Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance EC FPE Ulteriori studi dimostrano che la redditività media della relazione corporate-banche in Europa è pari a crca il 14% con marcate disparità tra Paesi. 7

17 Una ripartizione disuguale di ricavi, costi e capitale economico tra BtoB / BtoC (1/2) P&L DELLA BANCA Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance In base all esperienza di bfinance, le banche ricavano in media 64 milioni da ogni loro relazione corporate; bfinance ha constatato che i prodotti bancari offerti, i ricavi, la struttura del P&L e la redditività finale delle banche sono fattore del settore in cui operano i corporate. BtoB: corporate aventi come propri clienti finali altri corporate BtoC: corporate che rivolgono i propri prodotti / servizi al pubblico 8

18 Una ripartizione disuguale di ricavi, costi e capitale economico tra BtoB / BtoC (2/2) DATI PRINCIPALI 250,0 236,4 25% 200,0 20% 20% 150,0 15% 100,0 10% 12% 50,0 64,3 5% 5% - 8,0 1 6,2 Ricavi totali per corporate (M ) 0% 120 RAROC per corporate 1 7,0 6,0 6, ,0 80 4,0 60 3,0 2,0 1,0-1 2,5 0,2 Ricavi medi per corporate (M ) Bank per client Numero di banche per corporate 5 Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance 9

19 Componenti del modello di RAROC: Ricavi (1/2) STRUTTURA DEI RICAVI 3% 7% 2% 17% Le fonti di ricavo per le banche variano tra BtoB e BtoC. Il Cash Management è la principale fonte di ricavi (59%) nei rapporti BtoC-banca, mentre rappresenta solo il 17% dei ricavi delle relazioni BtoB-banca; Advisory & M&A Cash Management Debt Capital Market Deposit 31% 1% 8% BtoB I ricavi da attività che non consumano capitale economico rappresentano in media il 60% dei corporate oggetto di analisi da parte di bfinance, con un importante differenza tra le BtoB (36%) e le BtoC (77%); Equity Capital Market Export Finance Commercial Banking Leasing Long term Asset management Long term plain Vanilla lending 20% 8% 2% 7% 3% 1% 4% 7% Tuttavia, la reddività globale dei rapporti BtoC-banca / BtoB-banca non fa registrare sensibili differenze a causa dei limitati margini netti generati dalle attività offerte alla clientela BtoC. Sales Financing Short Term Lending & Guarantees Structured Finance Trading Activities 11% 3% BtoC 1% 1% 1% 3% 59% Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance 10

20 Componenti del modello di RAROC: Capitale Economico (2/2) ASSORBIMENTO DI CAPITALE ECONOMICO I finanziamenti bancari assorbono il 74% del Capitale Economico delle banche; Subordinated Loan 8% Import Documentary Credit 0% Assorbimento del capitale economico Short Term Credit Lines 8% Structured finance 9% Bilaterals 8% Leasing 2% Factoring 0% Guarantees 20% Term Loan 8% Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance Back-up Securitization 1% Trading Activities 3% Syndicated Loan 33% RAROC 160% 140% 120% 100% 80% 60% 40% 20% 0% Back-up Securitization 137% Trading Activities 47% I finanziamenti sindacati sono i prodotti bancari che assorbono la maggior parte del capitale economico delle banche, ma restano i meno remunerativi per le banche (almeno fin ora ); Le garanzie offrono alle banche una buona redditività principalmente come conseguenza del modesto assorbimento di capitale economico. Guarantees 33% Factoring 28% 20% Leasing Import Documentary Credit 14% Subordinated Loan Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance 9% 8% 7% 6% 6% 3% Bilaterals Short Term Credit Lines Structured finance Term Loan Syndicated Loan 11

21 RAROC: ieri, oggi e domani Prima del 2008 BREAKDOWN DELLA REDDITIVITA DELLE BANCHE RICAVI ,2% RAROC 15,0% 13,5% 12,0% 10,5% ,2% 9,6% 10,1% 9,0% 7,5% 400 6,0% ,6% 4,5% 3,0% 1,5% Long term Financing Long term Financing Liquidity management and payments Trading activities Asset Management Advisory and Capital Market Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance 12

22 RAROC: ieri, oggi e domani Trend attuale (1/2) L EVOLUZIONE DEL MERCATO DEI FINANZIAMENTI CAMBIERA IL P&L DELLE BANCHE Il 2009 è stato un anno di recupero di redditività per la maggior parte delle banche europee: il ROE non dovrebbe però raggiungere i picchi degli anni precedenti; Il mercato dei finanziamenti ha fatto registrare: un aumento generalizzato e significativo dei margini, una riduzione del tenor, un rafforzamento della documentazione e una preferenza delle banche per i prodotti di DCM e ECM; Source : Dealogic 13

23 RAROC: ieri, oggi e domani Trend attuale (2/2) L EVOLUZIONE DEL MERCATO DEI FINANZIAMENTI CAMBIERA IL P&L DELLE BANCHE I finanziamenti sindacati e le linee bilaterali sono i prodotti bancari che consumano la maggior parte di capitale economico: ipotizzando un «New Normal RAROC» dei finanziamenti tra il 15% e il 25% stand alone, la redditività globale della divisione CIB delle banche si avvicina al 40%; 1,40% 1,20% 1,00% 0,80% 0,60% 0,40% 0,20% 0,00% Spread & RAROC 1,30% 1,15% 0,85% 18% 13% 7% Prysmian / BBB Telecom Italia / BBB Enel / A- Spread RAROC 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% Per quanto riguarda le attività che non consumano capitale economico, i prodotti di DCM e ECM rimangono «ben prezzati», i derivati sono più volatili dunque più cari ed anche le fidejussioni sono più care; solo il Cash Management registra condizioni stabili / leggermente in calo. Spread (bp) Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance 3YR Term Loan fully drawn Raroc 20 % Raroc 15 % Raroc 10 % Ba1 Baa3 Baa2 Baa1 A Rating Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance 14

24 RAROC: ieri, oggi e domani Il futuro (1/2) IL ROE DELLE BANCHE IN FUTURO A livello del mercato europeo, la redditività delle banche commerciali e delle investment bank è attesa tra il 4% e il 18% con medie più vicine al 12%; la redditività generata dalle attività CIB saranno in media superiori; Le banche italiane sono emerse dalla crisi globale in condizioni migliori rispetto agli istituti europei e statunitensi; Fonte: McKinsey Future if Banking Model La redditività delle banche in Italia è attesa tra il 7% e il 13% con la redditività derivante dalle attività CIB in miglioreranno fino al 15%. 16% 14% 12% 10% 8% 6% 4% 2% 0% 13% 9% 7% 1 Redditività delle banche italiane nel 2012 Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance Thomon One Banker 15

25 RAROC: ieri, oggi e domani Il futuro (2/2) bfinance ritiene che la redditività media dell attività CIB in Europa dovrebbe collocarsi intorno al 15%; LA «NUOVA NORMALITA» PER I CORPORATE NEL 2012/2014 BREAKDOWN DELLA REDDITIVITA DELLE BANCHE Sul lato dei finanziamenti, è stata ipotizzata la riduzione dell ammontare totale dei prestiti e l aumento dei margini in modo da riflettere le condizioni selettive del mercato del credito; RICAVI ,6% RAROC 18,5% 16,5% 15,0% Tale trend dovrebbe essere ancora più marcato in Italia a causa della progressiva introduzione dei modelli di valutazione del rischio secondo i principi di Basilea II: l approccio al mercato del credito da parte delle banche italiane diventerà più selettivo ed un inversione di tendenza non sarà ipotizzabile almeno fino alla ripresa economica; Basilea III dovrebbe avere, invece, un impatto limitato sulle banche italiane; ,3% x2 12,7% -10% 13,1% 13,6% 13,5% 12,0% 10,5% 9,0% 7,5% 6,0% 4,5% 3,0% 1,5% I ricavi derivanti dall attività di Cash Management dovrebbe diminuire per effetto del basso livello dei tassi e degi effetti d PSD e SEPA; Le attività che non consumano capitale economico rimarranno una risorsa «scarsa». Long term Financing Liquidity management 1 and payments Trading activities Asset Management Advisory and Capital Market Fonte: Analisi delle Relazioni Bancarie (RAROC), bfinance 16

26 Opinione degli analisti sugli effetti di Basilea III IMPATTO SULLE BANCHE ITALIANE Buona liquidità: le banche italiane hanno risentito meno della media delle banche europee dell impatto degli obiettivi su capitale e liquidità previsti da Basilea III il cui scopo è di rendere più comprensibili i dati relativi all approvvigionamento di fondi da parte delle banche; ciò è dovuto al fatto che una parte consistente del business delle banche italiane è focalizzata su attività commercial banking; Le banche italiane godono generalmente di una solida struttura finanziaria e hanno utilizzato i fondi messi a disposizione dalla BCE in modo limitato poichè già in linea con i nuovi requisiti di stabilità e solvibilità proposti da Basilea III; Adeguato mix di fonti di finanziameto: i conti correnti e i depositi rappresentano in media più del 50% delle fonti di finanziamento delle banche italiane. Inoltre, un elevata percentuale di titoli è collocata tra i clienti privati: questo tipo di finanziamento tende a rimanere costante nel tempo. Le fonti di finanziamento wholesale meno stabili e liquide rappresentano in media solo il 26%; I depositi rappresentano in media più del 50% delle fonti di finanziamento delle banche italiane; ciò spiega (almeno in parte) l elevata sensitività al livello dei tassi di interesse. 17

27 Messaggio chiave Conoscere la logica decisionale delle banche => RAROC!! Essere meno dipedenti dalle proprie banche => DISINTERMEDIARE!! Essere meno dipedenti da un unica fonte di finanziamento => DIVERSIFICARE!! Migliorare l allocazione delle attività che non consumano capitale economico => NEGOZIARE, NEGOZIARE, NEGOZIARE!! Q&A 18

28 Cash Management in Italia e Europa Milano, 29 Giugno 2010 This report is solely for the use of client personnel. No part of it may be circulated, quoted, or reproduced for distribution outside the client organisation without prior written approval from bfinance. This material was used by bfinance during an oral presentation; it is not a complete record of the discussion.

29 INTRODUZIONE Consulente indipendente, con all attivo più di 150 mandati in Europa, Asia e l America, bfinance ha potuto osservare l andamento del mercato dei pagamenti e dei servizi di cash management, sia in Italia che in Europa. Il nostro scopo è mettere in evidenza l andamento dei costi e dei servizi a seguito dei cambiamenti in atto, indicando le opportunità di mercato e i margini di miglioramento Il cash management è spesso considerato una commodity: in realtà per le banche rappresenta lo zoccolo duro della redditività e un importante leva relazionale, mentre per i corporate è un elemento di servizio di forte visibilità e criticità operative. Viene definita come un attività resilient, perché in grado di adattarsi all evoluzioni del mercato mantenendo capacità di creare reddito. Grazie da un lato alla spinta normativa dell Unione Europea verso un armonizzazione operativa e di trattamento economico e dall altro alla dinamica competitiva nel settore bancario, questo ambito operativo è soggetto a impulsi evolutivi che offrono alle imprese italiane l occasione per fare un profondo restyling delle operazioni di tesoreria e una simultanea revisione delle relazioni bancarie dal punto di vista delle condizioni e dei servizi. 1

30 INDICE Costi di cash management in Europa PSD & SEPA: reazioni in Italia Scenari futuri sui costi di cash management in Italia Scenari futuri sull operatività di tesoreria Conclusioni 2

31 INDICE Costi di cash management in Europa PSD & SEPA: reazioni in Italia Scenari futuri sui costi di cash management in Italia Scenari futuri sull operatività di tesoreria Conclusioni 3

32 Rispetto al 2003 i costi di cash management in Europa nel 2009 hanno raggiunto una maggiore omogeneità, trend crescente in virtù dei cambiamenti normativi e competitivi COSTI DI CASH MANAGEMENT IN EUROPA Studio su 4 Paesi Francia, Itali, Germania, Spagna su un campione di 100 large Corporate (> 500Mln ) soprattutto B2B. I costi di cash management calcolati da bfinance includono: Spese per operazione Calcolo del float al tasso di interesse del periodo preso in considerazione Spese di Electronic banking Spese di conto corrente e di servizi di cash pooling Risultati: base 100 = costi in Francia nel 2003 Francia Germania Italia Spagna Media dei costi osservati nel Media dei costi osservati nel

33 Tra il 2003 e il 2009 si é assistito in Francia e Germania ad un passaggio verso una struttura di prezzo più trasparente a differenza di Italia e Spagna TIPOLOGIE DI SPESE- SITUAZIONE 2003 FRANCIA GERMANIA SPAGNA ITALIA 10% 20% 20% 10% 30% 20% 40% 40% 20% 50% 70% 30% 40% Float Spese unitarie incassi e pagamenti TIPOLOGIE DI SPESE- SITUAZIONE 2009 FRANCIA GERMANIA SPAGNA ITALIA 10% 10% 10% 15% 20% 20% 10% Spese tipiche del sistema bancario nazionale Altre spese (electronic banking, cash pool, ) 20% 90% 80% 50% 65% 5

34 Gli elevati costi di cash management in Italia sono spiegati fino al 2009 da 4 principali fonti di ricavo per le Banche FOCUS ITALIA 2009: COSTI IMPRESA B2B/B2C Float : il costo del float é legato direttamente all evoluzione dei tassi e si è quindi ridotto negli ultimi anni 8% 4% 3% 5% RIBA / RID Float 38% spese di scrittura Spese di scrittura: per ogni linea di estratto conto, le banche applicano una commissione che é in media un euro per scrittura 10% 12% insoluti carte bonifici domestici Cambiali altri* Commissioni su incassi RiBa, RID e Carte di Credito: questi metodi di pagamento risultano per il momento avere le commissioni interbancarie tra le piu alte in Europa (es. Commissione interbancaria RID: 25cts in Italia, 12cts in Francia, 2cts in Spagna, e 0cts in Germania) 20% Commissioni proporzionali sui trasferimenti esteri: questa fonte di ricavo é molto importante per le banche che lavorano con gruppi italiani che hanno presenza internazionale e che gestiscono un numero significativo di pagamenti e di incassi cross border. 6

35 INDICE Costi di cash management in Europa PSD & SEPA: reazioni in Italia Scenari futuri sui costi di cash management in Italia Scenari futuri sull operatività di tesoreria Conclusioni 7

36 La road map SEPA & PSD: un cambiamento già in atto senza una data finale TAPPE FONDAMENTALI CALENDARIO SEPA & PSD SEPA SCF 28 Gennaio Dicembre 2010 SEPA SCT SEPA SDD 28 Gennaio 2008 end date 01 Novembre 2009 End date: ? 31 Dicembre 2012? PSD PAGAMENTI 01 Marzo 2010 PSD INCASSI 05 Luglio 2010 gennaio-08 luglio-08 gennaio-09 luglio-09 gennaio-10 luglio-10 gennaio-11 luglio-11 gennaio-12 luglio-12 OGGI 8

37 In Italia le imprese non hanno ancora colto l opportunità degli strumenti SEPA STATO ATTUALE DELLA SEPA Allo scopo di determinare lo stato di avanzamento dell'azienda nell'ambito del progetto SEPA [risposte multiple possibili] la migrazione dei database di coordinate bancarie al formato BIC completata +IBAN è stata 76% la piattaforma di tesoreria (TMS) è compatibile con i formati dei pagamenti SEPA 38% non sono mai stati emessi bonifici SEPA (SCT) 38% i protocolli di comunicazione bancaria supportano i formati SEPA 19% la migrazione dei database di coordinate bancarie al formato BIC indicativamente al cinquanta per cento la migrazione dei database di coordinate bancarie al formato BIC iniziata +IBAN è completa +IBAN non è ancora 10% 10% vengono emessi regolarmente bonifici SEPA in formato XML 5% sono stati avviati i lavori in relazione al prelievo SEPA (SDD) 5% * Sondaggio bfinance condotto su un panel di aziende italiane a Gennaio

38 L atteggiamento «wait & see» delle banche ha rallentato la migrazione delle imprese verso i nuovi strumenti SEPA STATO ATTUALE DELLA SEPA Quando è previsto l'abbandono definitivo del bonifico nazionale per passare all'sct? Entro quanto tempo è prevista l'adozione dell'sdd? il bonifico nazionale è già stato abbandonato definitivamente 10% Appena le banche di cui ci serviamo lo renderanno disponibile 24% entro la fine dell'anno % Nel % nel % Nel % nel % Nel % nel 2012 o oltre 10% Nel % non so ancora 62% Non so ancora 67% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% * Sondaggio bfinance condotto su un panel di aziende italiane a Gennaio

39 INDICE Costi di cash management in Europa PSD & SEPA: reazioni in Italia Scenari futuri sui costi di cash management in Italia Scenari futuri sull operatività di tesoreria Conclusioni 11

40 Prima dell introduzione della PSD tramite i nostri progetti abbiamo ridotto del 40% i costi di cash managament dei nostri clienti IMPATTO FLOAT SUI COSTI 2009 Abbiamo riscontrato che spesso il costo del float non è incluso nel calcolo del costo globale del cash management, che tende invece a concentrarsi su alcune voci più rilevanti Le banche più grandi 1 & 2 sono risultate più conservative e più restie ad intaccare il loro margine derivante dal float Le banche di minori dimensioni hanno invece reagito con maggiore flessibilità e prontezza nell adeguarsi ai nuovi scenari di mercato Composizione costo iniziale Composizione costo finale 100% 100% 90% 90% 80% 80% 70% 70% 60% 50% 40% Float % commissioni unitarie % 60% 50% 40% Float % commissioni unitarie % 30% 30% 20% 20% 10% 10% 0% Banca 1 Banca 2 Banca 3 Banca 4 Banca 5 Banca 6 0% Banca 1 Banca 2 Banca 3 Banca 4 Banca 5 Banca 6 12

41 Le dinamiche di mercato future non sono prevedibili con certezza, ma riteniamo che le banche recupereranno nei prossimi anni una parte del margine perso con la PSD e la riduzione degli interessi Scenario conservativo : al contenimento dei costi si affianca un recupero del margine solo parziale e legato alla crescita degli interessi costi margine Scenario espansivo : al contenimento dei costi si affianca un recupero del margine dovuto sia alla crescita degli interessi che ad un aumento delle commissioni costi margine 13

42 INDICE Costi di cash management in Europa PSD & SEPA: reazioni in Italia Scenari futuri sui costi di cash management in Italia Scenari futuri sull operatività di tesoreria Conclusioni 14

43 Un approccio studiato e ponderato sulle aree di impatto e miglioramento della tesoreria AREE DI IMPATTO SOGGETTE A MIGLIORAMENTI MERCATO AREE DI BENEFICIO SEPA/PSD: SCT, SDD, Payment Factory Payment Institution Acquiring: Nuovi Operatori Multiacquiring Nuove MIF Canali Di Pagamento: Istituti di Pagamento IMEL, Poste SWIFTNET: Alliance Lite ERP / TMS XML Cash Pooling "Multibanca": Standing orders Cash Concentration Liquidity Investment: Automatismi Fattura Elettronica: Conservazione Automazione Incassi x x x x x Carte di pagamento x x x Sistemi di Pagamento & Gestione tesoreria Gestione Pagamenti x x x Autorizzazione Flussi x x x Rendicontazione x x x x Accentramento Liquidità x Gestione Liquidità x x Working Capital x 15

44 Forte spinta verso una maggiore automazione nell operatività banca / azienda e negli strumenti di pagamento E prevista una dematerializzazione del rapporto bancario grazie ai nuovi strumenti di comunicazione che faciliteranno e semplificheranno i processi aziendali: e-bam, e- invoicing, e-mandate.., con una riduzione delle operazioni cartacee di circa il 70% nei prossimi 2 anni. Le banche spingeranno verso una progressiva riduzione degli strumenti di pagamento cartaceo 1% 2% 10% % 2009 per tipologia di operazione Dati banca di italia* % 0% 1% 2% 13% % 2012 per tipologia di operazione Stime bfinance 27% 10% 10% Cambiali Assegni Circolari Bonifici Elettronici Assegni Bancari RIBA / MAV RID Bonifici Cartacei Pagamenti Carte debito POS 50% cambiali assegni bancari Assegni circolari bonifici cartacei bonifici elettronici RID/SDD/RIBA operazioni POS carte debito 34% 23% 17% Dati per retail e corporate* 16

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 INTESA SANPAOLO VINCENTE, TRA LE BANCHE EUROPEE, NON SOLO NELL ESERCIZIO DI ASSET QUALITY REVIEW E STRESS TEST MA ANCHE NELL

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Il Project Financing. Introduzione

Il Project Financing. Introduzione Il Project Financing Introduzione Il Project Financing nasce nei paesi anglosassoni come tecnica finanziaria innovativa volta a rendere possibile il finanziamento di iniziative economiche sulla base della

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti Schema SEPA per gli addebiti diretti Beneficiari Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base e SEPA per gli addebiti diretti B2B (SEPA Core e B2B Direct Debit) per beneficiari di pagamenti

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER 1,2

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Le nostre proposte Advisory. La consulenza patrimoniale professionale

Le nostre proposte Advisory. La consulenza patrimoniale professionale Le nostre proposte Advisory La consulenza patrimoniale professionale Le nostre proposte Advisory la consulenza patrimoniale su misura per voi Cosa vi offriamo? Desiderate beneficiare di un monitoraggio

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Introduzione al corso 1 Inquadramento del corso 1996: Gruppo di ricerca sulle metodologie di analisi, sugli

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. ELEVATA PATRIMONIALIZZAZIONE, LARGAMENTE

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo. Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento

La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo. Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento Versione 1.0, 16 febbraio 2010 Indice 1 Premessa... 7 1.1 Contenuti di

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010

Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business. Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 Orc Trading: tecnologia innovativa per far crescere il vostro business Matteo Carcano Milano, 13 Aprile, 2010 2 Agenda 17.00 17.15 Introduzione Matteo Carcano Orc Software 17.15 17.30 Le opportunità di

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711 - Fax: 0362564276 Email: info@bccbarlassina.it - Sito internet:

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli