Laboratorio di Cartografia e GIS CIRCE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Laboratorio di Cartografia e GIS CIRCE www.iuav.it/circe"

Transcript

1 Laboratorio di Cartografia e GIS CIRCE Il laboratorio opera e svolge attività di ricerca nel campo della cartografia e la rappresentazione del fenomeno urbano e regionale. Raccoglie, recupera, gli archivi, i processi e diffonde online e attraverso sistemi informativi, il suo patrimonio cartografico, fotografico, aerofotografico, satellitare e di rilevamento. Competenze specifiche e aree di intervento: studio delle carte antiche e moderne, sia del supporto fisico sia del contenuto metrico, semantico e simbolico; produzione di carte speciali, tecniche, tematiche, digitali, ortofoto carte, fotopiani storici e attuali; acquisizione, recupero, archiviazione, trattamento, diffusione e distribuzione informatizzata del patrimonio cartografico, fotografico, aerofotografico, satellitare e di rilievo analogico e digitale di provenienza diversa; gestione di archivi analogici e digitali del materiale documentale; cooperazione con gli enti culturali e produttori ufficiali di documentazione per lo scambio di materiale e l elaborazione di prodotti di comune interesse; monitoraggio continuo sulla produzione e disponibilità di cartografia digitale nei formati raster e vettoriale a scala urbana e territoriale; scansione, numerizzazione e georeferenziazione della cartografia, finalizzate allo scambio di materiale tra Istituzioni ed Enti produttori.

2 Dove siamo: sede 2 CIRCE: Laboratorio di cartografia e GIS Laboratorio di fotogrammetria Tolentini, Santa Croce 191, Venezia

3 Dove siamo: nel web

4 Dove siamo: nel web

5 Dove siamo: nel web

6 Il laboratorio e la didattica Il Laboratorio di Cartografia e Gis fornisce assistenza allo svolgimento dell'attività didattica, attraverso la preparazione e la distribuzione del patrimonio documentale, predisponendo i materiali necessari, nonché mette a disposizione le competenze del personale attraverso comunicazioni e dimostrazioni che utilizzano strumentazioni hardware e software. Svolge attività di supporto alla didattica dei corsi e alla preparazione di tesi di laurea, distribuendo materiali cartografici e fornendo un supporto informativo specializzato capace di rispondere a un ampio spettro di esigenze espresse all utenza tra le quali ricordiamo: - consulenza a docenti e studenti su questioni cartografiche soprattutto alle medie e grandi scale; - organizzazione e svolgimento delle esercitazioni per i corsi relativi alle tematiche cartografiche e di rappresentazione; - progettazione di banche dati geografiche con accesso ai cataloghi on line del patrimonio cartografico. Si organizzano inoltre corsi di formazione su temi specifici del Laboratorio (modulo di autoapprendimento per l utilizzo di sotware GIS ArcView organizzato in unità didattiche). È rivolto a corsi didattici, laboratori di progettazione, tirocini e stage, corsi professionalizzanti per tecnici rilevatori, project-work, tesi di laurea, viaggi studio, dottorati di ricerca.

7 La Cartoteca La Cartoteca conserva oltre documenti a stampa e in digitale, riferiti soprattutto al territorio nazionale, di diverse epoche e scale di rappresentazione: carte geografiche, topografiche, tecniche, catastali, tematiche, fotografie aeree, immagini da satellite e rilievi architettonici. La consultazione e il prestito sono riservati, esclusivamente per motivi di studio e di ricerca, a studenti, ricercatori e docenti di qualsiasi ordine e grado. Sono esclusi dal prestito documenti antichi o di pregio, materiali non autorizzati dall'ente produttore, altri in precario stato di conservazione. Per fruire della documentazione, l'utente è tenuto a presentarsi con un documento di riconoscimento e a compilare gli appositi moduli di richiesta. Le disposizioni inerenti sono indicate nel regolamento. Consultazione e prestito di cartografia, rilievi edilizi, foto aeree, monografie e periodici: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00; martedì e giovedì dalle ore alle ore (Tolentini, Aula Nardocci 1 piano)

8 La cartografia: produttori Enti produttori ufficiali Istituto geografico militare Direzione generale del catasto e dei servizi tecnici erariali Istituto idrografico della marina Servizio geologico d Italia Sezione fotocartografica dello stato maggiore dell aeronautica Enti regionali Produzione privata Touring Club Italiano Istituto Geografico De Agostini, ecc.

9 La cartografia: strutture per la conservazione Archivi di Stato Musei Biblioteche

10 Classificazione delle carte In base alla scala In base al contenuto e allo scopo In base alla proiezione secondo cui sono costruite

11 Tipologie di carte Si differenziano in base ad alcune caratteristiche: scala, rappresentazione, contenuto carta geografica: scala inferiore a 1: carta corografica: scala variabile da 1: a 1: carta topografica: dalla scala 1: a 1: a grande scala 1: a media scala 1: a piccola scala > 1: carta tecnica: dalla scala 1:5 000 a 1: carta urbana: dalla scala 1:500 a 1:5 000 Piante e mappe carta catastale: dalla scala 1:1 000 a 1:4 000 carta tematica: scale diverse, sono evidenziati particolari fenomeni carta fotografica: la forma grafica è sostituita dall immagine fotografia aerea: ripresa fotografica dall alto

12 La scala di riduzione Poiché, a causa della forma della Terra, è impossibile realizzare una carta geografica che ne riproduca l aspetto riportando l esatta distribuzione di terre e mari, essa dovrà essere rimpicciolita secondo un determinato rapporto, detto SCALA DI RIDUZIONE, la quale esprime, appunto, il rapporto tra la distanza di due punti misurata sulla carta e la distanza corrispondente misurata sulla superfice terrestre. Una scala di riduzione può essere numerica e grafica. Nella scala numerica, il rapporto tra una lunghezza misurata sulla carta e la corrispondente lunghezza sulla superficie terrestre, è espresso sotto forma di divisione (1:N) in cui il numeratore (1) rappresenta l unità e il divisore (N) esprime il numero di volte di cui le distanze reali sono state ridotte sulla carta. Cosi, ad esempio, «scala 1: », si legge: scala uno a centomila, vuol dire che ad 1 cm misurato sulla carta corrispondono cm, ossia 1 Km, sul terreno. Dato che questo rapporto è espresso sotto forma di divisione, è evidente che la scala di una carta geografica sarà tanto più grande quanto più piccolo è il divisore, e viceversa. Ad esempio, 1: è più grande di 1: Infatti, la superfice terrestre ha subito una riduzione di volte nel primo caso e di nel secondo caso. Pertanto un elemento qualsiasi della Terra, come una città o un monte, nella prima carta appare molto più grande e più ricco di particolari che nella seconda. 1: cm = 1 Km Oltre alla scala numerica, spesso sulle carte è riportata anche la scala grafica, cioè la rappresentazione grafica del rapporto numerico di riduzione. Si tratta di due segmenti paralleli divisi in tanti tratti uguali, detti unità grafiche, su ciascuno dei quali è segnalata distanza reale che sulla Terra corrisponde ad 1 cm della carta. In tal modo il calcolo è più facile ed immediato.

13 La scala di riduzione La riduzione di scala comporta informazioni diverse nel contenuto della carta scale diverse per scopi diversi Scala 1: Scala 1: Scala 1:5.000

14 Tipologie di carte

15 Cartografia IGM Foglio 1: proiezione Sanson Flamsteel ellissoide di Bessel 30 longitudine 20 latitudine taglio geografico dal 1942 aggiunto il reticolato gaussiano Quadrante 1: Tavoletta 1: proiezione Gauss- Boaga ellissoide di Hayford Roma longitudine 5 latitudine taglio geografico reticolato UTM - E.D.1950

16 Tipologie LA CARTA D ITALIA

17 Tipologie LA CARTA D ITALIA

18 Tipologie CARTA TOPOGRAFICA IGM 1:

19 Tipologie CARTA TOPOGRAFICA IGM 1:25.000

20 Tipologie CARTA TOPOGRAFICA IGM 1:25.000

21 Cartografia IGM Fogli 1: (nuova serie) inserita nella 1: Sezioni 1: (nuova serie) UTM - E.D.1950 ellissoide di Hayford Roma longitudine 6 latitudine taglio geografico sottomultiplo della Carta d Italia 1:500

22 Tipologie CARTA TOPOGRAFICA IGM 1: Nuova serie

23 Tipologie CARTA TOPOGRAFICA IGM. 1: Nuova serie

24 Tipologie CARTA TEMATICA Cartografia Aeronautica

25 Tipologie CARTA TEMATICA Cartografia Servizio Geologico

26 Tipologie CARTA NAUTICA Istituto Idrografico della Marina

27 Tipologie CARTA TECNICA TECNICA REGIONALE

28 Tipologie MAPPA CATASTALE (Storica)

29 Tipologie CARTA FOTOGRAFICA Spaziocarta 1:50.000

30 Tipologie CARTA FOTOGRAFICA Cartografia IGM Spaziocarta 1:50.000

31 Tipologie FOTOPIANO

32 Immagini da satellite

33 Fotografie aeree

34 Fotografie aeree LA RIPRESA AEREA LA CAMERA FOTOGRAMMETRICA QUOTA DI VOLO RELATIVA (altezza dell aereo sul suolo) CAMPO DI RIPRESA AREA DI RIPRESA (superficie fotografata) indicazione del lavoro livella data del volo numero dell immagine orologio altimetro numero della sequenza (strisciata)

35 Fotografie aeree

36 Fotografie aeree

37 Fotografie aeree Royal Air Force, 1945 ftg n.4034 USA Army Map Service, Gruppo Aeronautico Italiano ftg n.2130

38 Fotografie aeree Verona Venezia Regione del Veneto, 1997 str.n.3 ftg n.292 Regione del Veneto, 2010 str.n.9 ftg n.399

39 Fotografie aeree Padova

40 Fotografie aeree Cittadella (Padova)

41 Fotografie aeree Monte Pelmo

42 Cataloghi on line

43 Cataloghi on line: SBD

44 Cataloghi on line: SBD

45 Cataloghi on line: SBD

46 Cataloghi on line: SBD

47 Cataloghi on line: discovery tools

48 Cataloghi on line: discovery tools PRIMO

49 Cataloghi on line

50 Cataloghi on line: archivio digitale delle foto aeree Selezione foto step 1: selezione del Comune I confini del territorio sono evidenziati in colore blu nella mappa Nell'elenco dei voli, vengono evidenziati in colore giallo chiaro quelli che ricoprono la zona selezionata

51 Cataloghi on line: archivio digitale delle foto aeree Selezione foto step 2: selezione del volo I confini dei fotogrammi selezionati sono mostrati sulla mappa in colore rosso La scelta del volo: tutti i frame che coprono l'area locale sono selezionate Fotogrammi selezionati vengono aggiunti alla lista di riepilogo

52 Cataloghi on line: archivio digitale delle foto aeree Selezione foto step 2B: area fotogramma e anteprima (opzionale) Scorrendo lungo l'elenco dei fotogrammi selezionati, è possibile vedere l'area coperta da ogni frame evidenziato in colore rosso Facendo clic sul nome della foto viene mostrata una veloce anteprima del frame

53 Cataloghi on line: archivio digitale delle foto aeree Download foto - step 3: aggiungi al carrello Pulsanti vuota carrello e scarica carrello Informazioni del carrello Immagini da scaricare, max 10 Facendo clic sul pulsante verde, si aggiunge al carrello l'immagine corrispondente

54 Cataloghi on line: archivio digitale delle foto aeree Download foto - step 4: Creare e scaricare file zip Download, un processo in due fasi: in primo luogo creare un file zip con tutte le immagini del carrello, quindi salvare il file sul PC client L'utente può modificare il nome proposto per il file di output in formato zip CARTOTECA Laboratorio

55 Cataloghi on line: archivio digitale delle foto aeree Informazioni sul volo Fare clic sul pulsante Info accanto al nome del volo e si possono vedere alcune informazioni sul volo

56 Cataloghi on line: archivio digitale delle foto aeree Accesso foto della RAF Anteprima vietata per i fotogrammi aerei dei voli RAF Il download è vietato Le foto sono disponibili solo presso la Cartoteca del Laboratorio di Cartografia e GIS e presso il Centro per la Cartografia della Regione Veneto

57 Cataloghi on line: archivio digitale delle foto aeree IUAV-IGM e IGM-Regione sono giunti a un accordo, in base al quale gli utenti sono autorizzati a visualizzare in anteprima le foto aeree della IGM Accesso alle foto dell IGM Il download è vietato Le foto sono disponibili solo presso la Cartoteca del Laboratorio di Cartografia e GIS e presso il Centro per la Cartografia della Regione Veneto

58 Cataloghi on line: archivio digitale delle foto aeree Accesso gratuito ad altre foto disponibili Comune di Venezia e altre istituzioni affiliate con la Regione: è permesso di visualizzare e scaricare le foto in formato jpg Presso la Cartoteca del Laboratorio di Cartografia e GIS, gli utenti possono consultare e prendere a prestito le foto stampate

59 Cataloghi on line: archivio digitale delle foto aeree On-line Help

60 Cataloghi on line: CTR Regione Veneto

61 Cataloghi on line: CTR Regione Veneto

62 Cataloghi on line: CTR Regione Veneto

63 Cataloghi on line: immagini da satellite

64 Cataloghi on line: immagini da satellite

65 Cataloghi on line: rilievi edilizi

66 Cataloghi on line: rilievi edilizi

67 Cataloghi on line: rilievi edilizi

68 Cataloghi on line: catasti storici della provincia di Venezia

69 Cataloghi on line: catasti storici della provincia di Venezia

70 Cataloghi on line: catasti storici della provincia di Venezia

71 Cataloghi on line: catasti storici della provincia di Venezia

72 Cataloghi on line: catasti storici della provincia di Venezia

73 Cataloghi on line: catasti storici della provincia di Venezia

74 Cataloghi on line: catasti storici della provincia di Venezia

75 Cataloghi on line: catasti storici della provincia di Venezia

76 Cataloghi on line: geoportali regionali

77 Cataloghi on line: geoportali regionali

78 Cataloghi on line: Geoportale Regione Veneto

79 Cataloghi on line: Geoportale Regione Veneto > CTRN

80 Cataloghi on line: Geoportale Regione Veneto > CTRN

81 Cataloghi on line: Geoportale Regione Veneto > CTRN

82 Cataloghi on line: ITB2009 Comune di Venezia

83 Cataloghi on line: ITB2009 Comune di Venezia

84 Cataloghi on line: ITB2009 Comune di Venezia

85 Cataloghi on line: ITB2009 Comune di Venezia

86 Cataloghi on line: ITB2009 Comune di Venezia

87 Contatti Cartografia: Stefania Meggiato Orario: su appuntamento telefonico o via (Tolentini, Ammezzato) Foto aeree: Francesca Rizzi Orario: su appuntamento telefonico o via (Tolentini, Ammezzato) Immagini da satellite: Massimo Mazzanti Orario: su appuntamento telefonico o via (Tolentini, Ammezzato)

88 Didattica Nel 2012 è stato stipulato un accordo fra Iuav ed Esri Italia, partner nazionale di Esri Inc., per la fornitura di una "Site License" grazie alla quale tutti coloro che fanno parte della comunità Iuav possono ottenere una copia del software ArcGIS. ArcGIS è un software composto da un insieme di moduli che consentono di usare informazioni spaziali per effettuare analisi territoriali, per aumentare la conoscenza dei propri dati, per prendere decisioni basate su maggiore comprensione degli eventi.

89 Didattica Con ArcGIS è possibile trattare tutti i tipi di informazione riferita al territorio, ad esempio: Cartografia storica

90 Didattica Rappresentazioni tecniche

91 Didattica Visualizzazioni e simulazioni 3D sia del terreno che del costruito

92 Applicazioni per dispositivi mobili https://play.google.com/store/apps/details?id=air.it.iuav. AMOVenezia

93 GRAZIE!

UNIVERSITÀ IUAV DI VENEZIA - SISTEMA DEI LABORATORI

UNIVERSITÀ IUAV DI VENEZIA - SISTEMA DEI LABORATORI UNIVERSITÀ IUAV DI VENEZIA - SISTEMA DEI LABORATORI CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI DEL LABORATORIO DI CARTOGRAFIA E GIS E DELLA CARTOTECA CIRCE I. PRESENTAZIONE CHE COS È LA CARTA DELLA QUALITÀ SERVIZI

Dettagli

TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA. 6. Produzione cartografica in Italia

TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA. 6. Produzione cartografica in Italia Università degli studi di Firenze Facoltà di Lettere e Filosofia TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA a.a. 2010-2011 6. Produzione cartografica in Italia Camillo Berti camillo.berti@gmail.com Argomenti Produttori

Dettagli

LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini

LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini LM Quaternario, Preistoria e Archeologia Corso di Cartografia tematica Dott. Maria Chiara Turrini CARTA U.T.M. (Universale Trasversa di Mercatore) Coordinate chilometriche La superficie della Terra è stata

Dettagli

LA CARTOGRAFIA ITALIANA

LA CARTOGRAFIA ITALIANA LA CARTOGRAFIA ITALIANA ENTI CARTOGRAFICI ITALIANI che producono cartografia di base: I.G.M. - Istituto Geografico Militare Sede a Firenze Carta Topografica d Italia: VECCHIA PRODUZIONE 1:100.000 Fogli

Dettagli

TOPOGRAFI A E ORIENTAMENTO IN MONTAGNA. 04-09-2014 XXIV Corso di Alpinismo A1

TOPOGRAFI A E ORIENTAMENTO IN MONTAGNA. 04-09-2014 XXIV Corso di Alpinismo A1 Club Alpino Italiano - Sezione di Bozzolo TOPOGRAFI A E ORIENTAMENTO IN MONTAGNA TOPOGRAFIA E ORIENTAMENTO IN MONTAGNA Cenni di geodesia e topografia Cartografia Lettura ed interpretazione delle carte

Dettagli

Elementi di cartografia: La lettura del territorio. Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia

Elementi di cartografia: La lettura del territorio. Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia Elementi di cartografia: La lettura del territorio Robbio, 9 Febbraio 2013 Tiziano Cattaneo Legambiente Lombardia Cenni storici Tavoletta di Nippur, 1500 A.C. Cenni storici Carta di Anassimandro, 550 A.C.

Dettagli

SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE

SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE ASSESSORATO ENTI LOCALI FINANZE ED URBANISTICA Direzione generale della pianificazione territoriale urbanistica e della vigilanza edilizia S E T T O R E SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE

Dettagli

DEFINIZIONE di CARTA. Carta di Mercatore Schermata ArcView. Generalità sulle carte e sui GIS 1

DEFINIZIONE di CARTA. Carta di Mercatore Schermata ArcView. Generalità sulle carte e sui GIS 1 DEFINIZIONE di CARTA Carta di Mercatore Schermata ArcView Una carta geografica non è altro che una figura piana, che rappresenta la superficie della Terra o una sua porzione (Lagrange 1736-1813) Generalità

Dettagli

Il catalogo delle foto aeree della Regione Abruzzo

Il catalogo delle foto aeree della Regione Abruzzo Il catalogo delle foto aeree della Regione Abruzzo Lucia D Alessandro, Antonella Di Emidio, Paolo Genovelli Regione Abruzzo Struttura Speciale di Supporto Sistema Informativo Regionale, Via L. da Vinci,

Dettagli

Facoltà di Pianificazione del Territorio. Laboratori Tematici area Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente

Facoltà di Pianificazione del Territorio. Laboratori Tematici area Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente Facoltà di Pianificazione del Territorio Laboratori Tematici area Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente 07 ottobre 2008 LABORATORIO ELABORAZIONE DI IMMAGINI della Facoltà di Pianificazione

Dettagli

A.G.C. 06 RICERCA SCIENTIFICA, STATISTICA, SISTEMI INFORMATIVI ED INFORMATICA. Azione 2

A.G.C. 06 RICERCA SCIENTIFICA, STATISTICA, SISTEMI INFORMATIVI ED INFORMATICA. Azione 2 Azione 2 REALIZZAZIONE DI SERVIZI DI CONSULTAZIONE ON LINE DELLE COPERTURE AEROFOTOGRAMMETRICHE REGIONALI e VIDEOCONSULTAZIONE IN STEREOSCOPIA CAPITOLATO TECNICO 1 PREMESSE La Regione Campania nell ambito

Dettagli

Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT)

Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT) Accesso ai dati e ai servizi geografici disponibili nella Infrastruttura per l Informazione Territoriale della Lombardia (IIT) Versione 8.0 Marzo 2014 CRONOLOGIA DELLE RELEASE: Numero Data di release emissione

Dettagli

ELEMENTI DI CARTOGRAFIA E FOTOINTERPRETAZIONE ELABORAZIONI GIS

ELEMENTI DI CARTOGRAFIA E FOTOINTERPRETAZIONE ELABORAZIONI GIS ELEMENTI DI CARTOGRAFIA E FOTOINTERPRETAZIONE ELABORAZIONI GIS 2011 1- Cosa è una carta 2- Elementi principali di una carta 3- Come si legge una carta 4- Cartografia tematica 5- Fotointerpretazione da

Dettagli

Le tecnologie ICT ed i progetti a favore degli Enti Locali in termine di gestione e valorizzazione del territorio

Le tecnologie ICT ed i progetti a favore degli Enti Locali in termine di gestione e valorizzazione del territorio Le tecnologie ICT ed i progetti a favore degli Enti Locali in termine di gestione e valorizzazione del territorio Alessandro Corrias Assessorato degli Enti Locali, Finanze ed Urbanistica Direzione Generale

Dettagli

La geologia marina nel Progetto di cartografia geologica alla scala 1:50.000 del Servizio Geologico d Italiad

La geologia marina nel Progetto di cartografia geologica alla scala 1:50.000 del Servizio Geologico d Italiad La geologia marina nel Progetto di cartografia geologica alla scala 1:50.000 del Servizio Geologico d Italiad S. D Angelo A. Fiorentino Dipartimento Difesa del Suolo ISPRA Progetto CARG: principi di cartografia

Dettagli

3 La cartografia ufficiale italiana

3 La cartografia ufficiale italiana Topografia, Cartografia e GIS Prof. Carlo Bisci Modulo Topografia e Cartografia (6 CFU) 3 La cartografia ufficiale italiana Per fare cartografia è necessario fissare: il sistema di riferimento (datum):

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus. Versione 1 Febbraio 2007

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus. Versione 1 Febbraio 2007 EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM Syllabus Versione 1 Febbraio 2007 Versione 1 Febbraio 2007 ECDL GIS Programma di certificazione 1. A chi si rivolge La certificazione ECDL

Dettagli

Relazione introduttiva Febbraio 2006

Relazione introduttiva Febbraio 2006 Amministrazione Provincia di Rieti Febbraio 2006 1 Progetto Sistema Informativo Territoriale Amministrazione Provincia di Rieti Premessa L aumento della qualità e quantità dei servizi che ha caratterizzato

Dettagli

Funzionalità e servizi integrativi: il software Ferens e il geoide regionale

Funzionalità e servizi integrativi: il software Ferens e il geoide regionale DIREZIONE AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE Servizio Informatico/Informativo: geografico ambientale e territoriale Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria DICA - Dipartimento di Ingegneria

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it e-mail:

Dettagli

Formazione SIAR Marzo - Aprile 2007. Sistemi Informativi Territoriali. Introduzione ai. Rossi Doria Laura Direzione Ambiente Servizi ambientali

Formazione SIAR Marzo - Aprile 2007. Sistemi Informativi Territoriali. Introduzione ai. Rossi Doria Laura Direzione Ambiente Servizi ambientali Formazione SIAR Marzo - Aprile 2007 Introduzione ai Sistemi Informativi Territoriali Rossi Doria Laura Direzione Ambiente Servizi ambientali Sommario Cos è il SIT Gli strumenti del SIT L informatizzazione

Dettagli

GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO

GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO Ministero dell Ambiente e della tutela del territorio e del mare GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO Stato del documento Redatto Approvato Funzione Team di progetto Geoportale nazionale Responsabile

Dettagli

Leonardo Conti Deistaf Ingegneria dei Biosistemi Agrari e Forestali leonardo.conti@unifi.it- Tel. 055 3288629. Rilevamento e Analisi del territorio

Leonardo Conti Deistaf Ingegneria dei Biosistemi Agrari e Forestali leonardo.conti@unifi.it- Tel. 055 3288629. Rilevamento e Analisi del territorio Leonardo Conti Deistaf Ingegneria dei Biosistemi Agrari e Forestali leonardo.conti@unifi.it- Tel. 055 3288629 Rilevamento e Analisi del territorio Cartografia ufficiale italiana CARTOGRAFIA TOPOGRAFICA

Dettagli

Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007.

Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007. Relazione sull attività svolta per il settore di documentazione nell ambito del progetto Is.I.A.O. nel Kurdistan Iracheno Novembre Dicembre 2007. La convenzione stipulata tra la Soprintendenza per i Beni

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS Compilato: Andrea De Felici Rivisto: Approvato: Versione: 1.0 Distribuito: 01/08/2013 1 INDICE 1. INTRODUZIONE..3 2. PRIMI PASSI.....4

Dettagli

Perché la carta geografica è importante?

Perché la carta geografica è importante? Perché la carta geografica è importante? perché ci danno informazioni visuali sul TERRITORIO ATTENZIONE, però La carta rappresenta la realtà in 2 modi RIDOTTO SIMBOLICO Per la rappresentazione in modo

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

Descrizione delle funzioni COSA È COME SI CONSULTA

Descrizione delle funzioni COSA È COME SI CONSULTA Descrizione delle funzioni Trasparenza e Servizi nella Pubblica Amministrazione IL PORTALE CARTOGRAFICO COMUNALE IN INTERNET Un servizio di per i Comuni COSA È È un portale ideato per consentire a tutti

Dettagli

Cartografia digitale

Cartografia digitale Cartografia digitale Cartografia digitale Paolo Zatelli Departimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 30 Cartografia digitale Outline

Dettagli

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

La Cartografia e l'uso di G.P.S. nella Protezione Civile

La Cartografia e l'uso di G.P.S. nella Protezione Civile La Cartografia e l'uso di G.P.S. nella Protezione Civile Obiettivi Introdurre il concetto di carta come rappresentazione dello spazio che ci circonda; Familiarizzare con le caratteristiche costitutive

Dettagli

CARTOGRAFIA. Associazione Internazionale di Cartografia (A.I.C.)

CARTOGRAFIA. Associazione Internazionale di Cartografia (A.I.C.) CARTOGRAFIA La CARTOGRAFIA è l insieme delle operazioni Scientifiche, artistiche e tecniche che, a partire dai risultati delle levate originali o dall esame e dallo studio dei dati di una documentazione,

Dettagli

Manuale tecnico per la redazione dell'elaborato di inquadramento cartografico

Manuale tecnico per la redazione dell'elaborato di inquadramento cartografico Manuale tecnico per la redazione dell'elaborato di inquadramento cartografico Riassunto Manuale tecnico destinato ai progettisti che devono predisporre l'elaborato di inquadramento cartografico da allegare

Dettagli

Seminario sull'informazione geografica

Seminario sull'informazione geografica DIREZIONE GENERALE PIANIFICAZIONE URBANISTICA TERRITORIALE E VIGILANZA EDILIZIA SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE Programma della giornata SESSIONE I: SardegnaGeoportale e SardegnaTerritorio

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Introduzione ai GIS Le attività dell uomo...... hanno sempre un

Dettagli

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Cartografia ed orientamento

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Cartografia ed orientamento Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Cartografia ed orientamento Contenuti della lezione 1. Definizioni generali 2. Le coordinate geografiche 3. Le carte e le proiezioni 4. Lettura di una carta

Dettagli

Regolamento NORME E PROCEDURE PER LA REDAZIONE DEI CAPITOLATI D'APPALTO RELATIVI A PROGETTI CARTOGRAFICI ESEGUITI AI SENSI DELLA L.R. 17/94.

Regolamento NORME E PROCEDURE PER LA REDAZIONE DEI CAPITOLATI D'APPALTO RELATIVI A PROGETTI CARTOGRAFICI ESEGUITI AI SENSI DELLA L.R. 17/94. Regolamento NORME E PROCEDURE PER LA REDAZIONE DEI CAPITOLATI D'APPALTO RELATIVI A PROGETTI CARTOGRAFICI ESEGUITI AI SENSI DELLA L.R. 17/94. CRITERI PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI REGIONALI E MODALITA'

Dettagli

MAURIZIO PUGI. Regione Toscana Corsi di formazione Gis:Arcview 3.1, Arcview 3.3, Arcgis 8.1,Estensioni 3D analyst,spatial Analyst, ArcInfo

MAURIZIO PUGI. Regione Toscana Corsi di formazione Gis:Arcview 3.1, Arcview 3.3, Arcgis 8.1,Estensioni 3D analyst,spatial Analyst, ArcInfo MAURIZIO PUGI CURRICULUM VITAE Y CARTOMAP.NET INFORMAZIONI PERSONALI Nome PUGI MAURIZIO Indirizzo 1, VIA DEL CHIESINO, 50143, FIRENZE (FI), ITALIA Telefono 347 0354165, 333 6602518 Fax 055 712997 E-mail

Dettagli

Nelle carte in scala 1:25.000 1 cm misurato sulla carta corrisponde a 25.000 cm nella realtà, cioè a 250 m e quindi 1 km = 4 cm.

Nelle carte in scala 1:25.000 1 cm misurato sulla carta corrisponde a 25.000 cm nella realtà, cioè a 250 m e quindi 1 km = 4 cm. Le carte topografiche sono strumenti per la rappresentazione in piano di zone geografiche non eccessivamente estese come il territorio di una provincia, di un comune o parti di esso. Fondamentale è l'individuazione

Dettagli

Master universitario annuale di secondo livello a distanza in Sit & Telerilevamento, a.a. 2010-2011

Master universitario annuale di secondo livello a distanza in Sit & Telerilevamento, a.a. 2010-2011 Università Iuav di Venezia Sito didattico del Master: http://www.ricercasit.it/masterii/ Precedenti edizioni del Master: a.a. 2008-2009 a.a. 2007-2008 a.a. 2006-2007 a.a. 2005-2006 a.a. 2004-2005 a.a.

Dettagli

STATUTO CONSORTILE. Art. 50, comma 4

STATUTO CONSORTILE. Art. 50, comma 4 STATUTO CONSORTILE Art. 50, comma 4 Entro due anni dall approvazione dello statuto da parte della Giunta regionale, il Consorzio provvede ad esplicitare nell avviso di pagamento lo specifico beneficio

Dettagli

Sistemi di riferimento in uso in Italia

Sistemi di riferimento in uso in Italia Sistemi di riferimento in uso in Italia Sistemi di riferimento in uso in Italia Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 /

Dettagli

Sistemi Informativi Geografici

Sistemi Informativi Geografici Sistemi Informativi Geografici Introduzione ai dati geografici Alberto Belussi Anno accademico 2007-08 08 Sistemi Informativi Territoriali (SIT) o Geografici I Sistemi Informativi Territoriali (SIT) gestiscono

Dettagli

GPS Global Positioning System

GPS Global Positioning System GPS Global Positioning System GNSS GNSS Global Navigation Satellite System Il GNSS (Global Navigation Satellite System) è il sistema globale di navigazione satellitare basato sul sistema statunitense GPS

Dettagli

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA Prof.ssa Sonia Russo

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA Prof.ssa Sonia Russo 1 LE MAPPE GEOGRAFICHE La cartografia è la scienza che si occupa di rappresentare graficamente su di un piano, gli elementi della superficie terrestre. Tali elementi possono essere già presenti in natura

Dettagli

CONVENZIONE TRA PER LA REALIZZAZIONE DELLA CARTA GEOGRAFICA UNICA DEL TERRITORIO FERRARESE

CONVENZIONE TRA PER LA REALIZZAZIONE DELLA CARTA GEOGRAFICA UNICA DEL TERRITORIO FERRARESE CONVENZIONE TRA AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI FERRARA - CONSORZIO GENERALE DI BONIFICA DELLA PROVINCIA DI FERRARA COMUNE DI FERRARA - REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA REALIZZAZIONE DELLA CARTA GEOGRAFICA

Dettagli

Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT

Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT Sistema Informativo Territoriale Regionale (SITR-IDT) Creatore Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT Servizio SITR Data 05/03/12 Soggetto

Dettagli

A.B.Cartografia Digitale Introduzione all utilizzo della cartografia digitale del TeDOC

A.B.Cartografia Digitale Introduzione all utilizzo della cartografia digitale del TeDOC A.B.Cartografia Digitale Introduzione all utilizzo della cartografia digitale del TeDOC TeDOC: Ilaria Muratori e Marcella Samakovlija DAStU-Ladec: Paolo Dilda e Viviana Giavarini Introduzione Il TeDOC

Dettagli

Le scale di riduzione

Le scale di riduzione Le scale di riduzione Le dimensioni di un oggetto, quando sono troppo grandi perché siano riportate sul foglio da disegno, si riducono in scala. Scala 1 a 200 (si scrive 1 : 200) rappresenta una divisione.

Dettagli

PROGETTO Ser.P.I.Co. (Servizi Permanenti Informativi Comunali)

PROGETTO Ser.P.I.Co. (Servizi Permanenti Informativi Comunali) PROGETTO Ser.P.I.Co. (Servizi Permanenti Informativi Comunali) PREMESSA Esigenza prioritaria ed urgente a suo tempo manifestata dal BIM Adige di Verona era quella di utilizzare parte delle risorse derivanti

Dettagli

Lettura delle carte, orientamento sul territorio

Lettura delle carte, orientamento sul territorio Corso di Primo Livello per Volontari di Protezione Civile Amm.ne Provinciale di Lecco Lettura delle carte, orientamento sul territorio Relatori: geologi Bonfanti Dr. Carlo, De Maron Dr. Egidio e Stanzione

Dettagli

INVITO. MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo. esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia

INVITO. MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo. esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia Sistemi tecnologici e cooperazione interistituzionale per il governo del territorio MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Massimo Mazzanti Unità 10 - Selezione di oggetti in base a criteri spaziali Informazioni generali: Prerequisiti Obiettivi

Dettagli

Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT)

Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT) Conversione coordinate Sistema Informativo Territoriale Regionale e Infrastruttura di Dati Territoriale (SITR-IDT) Indice 1. Le trasformazioni di coordinate... 3 1.1 Coordinate massime e minime ammesse

Dettagli

HOME. Servizio Download Dati Geografici. Interfaccia utente

HOME. Servizio Download Dati Geografici. Interfaccia utente HOME Servizio Download Dati Geografici Il servizio download offre all'utente la possibilità di scaricare il dato sia in formato raster sia in formato vettoriale. Per ogni livello informativo che si desidera

Dettagli

Mappe catastali originali di Impianto Raster. Presentazione e introduzione al loro corretto utilizzo

Mappe catastali originali di Impianto Raster. Presentazione e introduzione al loro corretto utilizzo Mappe catastali originali di Impianto Raster Presentazione e introduzione al loro corretto utilizzo Hotel Express by HOLIDAY INN Via Savigliano, 116 - Località Casello di Marene Cherasco, 09/06/2010 Geom.

Dettagli

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE lunedì 15 settembre 2014 martedì 16 settembre 2014 mercoledì 17 settembre 2014 giovedì 18 settembre 2014 venerdì 19 settembre 2014 lunedì 22 settembre 2014 martedì 23 settembre 2014 mercoledì 24 settembre

Dettagli

Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche

Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche 2 Riunione Gruppo GIT 4-5 giugno 2007 - Bevagna (PG) Il Portale del Servizio Geologico d Italia d come strumento di diffusione delle banche dati geologiche e geotematiche Autori: L. Battaglini, V. Campo,

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA. Direzione Territorio e Urbanistica - Struttura "Infrastruttura per l'informazione Territoriale"

REGIONE LOMBARDIA. Direzione Territorio e Urbanistica - Struttura Infrastruttura per l'informazione Territoriale REGIONE LOMBARDIA Direzione Territorio e Urbanistica - Struttura "Infrastruttura per l'informazione Territoriale" Indirizzo Via F. Sassetti, 32/2-20124 Milano Telefono/Fax 02 67654333 / 02 67654620 E-Mail

Dettagli

CAPITOLO 6 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA

CAPITOLO 6 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA CAPITOLO 6 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA 189 IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE DELL AUTORITÀ DI BACINO DELLA BASILICATA 6.1 Premessa Il Sistema Informativo

Dettagli

stato della cartografia 2010 REGIONE LOMBARDIA

stato della cartografia 2010 REGIONE LOMBARDIA stato della cartografia 2010 REGIONE LOMBARDIA Direzione Territorio e Urbanistica - Struttura "Infrastruttura per l'informazione Territoriale" Indirizzo Via F. Sassetti, 32/2-20124 Milano Telefono/Fax

Dettagli

TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA. 8. Cartografia digitale

TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA. 8. Cartografia digitale Università degli studi di Firenze Facoltà di Lettere e Filosofia TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA a.a. 2010-2011 8. Cartografia digitale Camillo Berti camillo.berti@gmail.com Argomenti Aspetti generali Organizzazione

Dettagli

RILIEVO E RAPPRESENTAZIONE DEL TERRITORIO

RILIEVO E RAPPRESENTAZIONE DEL TERRITORIO Corsi di Laurea in: - Gestione tecnica del territorio agroforestale e Sviluppo rurale - Scienze forestali e ambientali - Costruzioni rurali e Topografia RILIEVO E RAPPRESENTAZIONE DEL TERRITORIO 5. Fotogrammetria

Dettagli

Sistemi Informativi Territoriali. Vari tipi di immagini

Sistemi Informativi Territoriali. Vari tipi di immagini Paolo Mogorovich Sistemi Informativi Territoriali Appunti dalle lezioni Vari tipi di immagini Cod.303 - Vers.E41 1 Introduzione 2 Immagine fisica 3 Immagine classificata 4 Immagine cartografica 5 Immagine

Dettagli

Caserma L. Pierobon 18 marzo 2010. U.N.U.C.I. sezione di Padova

Caserma L. Pierobon 18 marzo 2010. U.N.U.C.I. sezione di Padova Caserma L. Pierobon 18 marzo 2010 U.N.U.C.I. sezione di Padova NOZIONI DI TOPOGRAFIA Reticolato geografico Designazione di un punto Sistemi di misura Nord Geografico, Rete e Magnetico Distanze Scale di

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PRESENTA: SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE Con il patrocinio di PROGRAMMA DEL CORSO (50 ORE) LEZIONE 1 Sabato 19 novembre 2011 Ore 8:30-10:30 - presentazione del corso - Introduzione

Dettagli

L analisi spaziale. Indici statistici geospaziali

L analisi spaziale. Indici statistici geospaziali L analisi spaziale Uno degli scopi principali dei GIS e quello di offrire strumenti concettuali e metodologici per studiare analiticamente le relazioni nello spazio L analisi spaziale ha come obbiettivo

Dettagli

Software di gestione 1

Software di gestione 1 Software di gestione 1 Garmin MapSource 2 Generalità La Garmin, per i suoi GPS cartografici, fornisce sia il sw che consente di caricare cartografia aggiuntiva nei GPS (MapSource di seguito descritto e

Dettagli

TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA. 4. Cenni di fotogrammetria

TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA. 4. Cenni di fotogrammetria Università degli studi di Firenze Facoltà di Lettere e Filosofia TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIA a.a. 2010-2011 4. Cenni di fotogrammetria Camillo Berti camillo.berti@gmail.com Argomenti Definizioni e scopi della

Dettagli

Orientamento. Orientarsi vuol dire saper riconoscere un punto cardinale. Come si puó riconoscere un punto cardinale? Bussola. Sole. Orologio.

Orientamento. Orientarsi vuol dire saper riconoscere un punto cardinale. Come si puó riconoscere un punto cardinale? Bussola. Sole. Orologio. Orientamento Orientarsi vuol dire saper riconoscere un punto cardinale Come si puó riconoscere un punto cardinale? Bussola Sole Orologio Stelle BUSSOLA Tacca di mira Ago Magnetico Cerchio graduato Ci indica

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Architettura e funzionalità di una piattaforma GIS. Parte seconda:

Dettagli

ELEMENTI DI GEODESIA E CARTOGRAFIA

ELEMENTI DI GEODESIA E CARTOGRAFIA Università degli studi di Roma Tor Vergata Corso di Telerilevamento e Cartografia Anno accademico 2012/2013 ELEMENTI DI GEODESIA E CARTOGRAFIA Ing. Cristina Vittucci 12 06-2013 STORIA DELLA CARTOGRAFIA

Dettagli

PROTEZIONE CIVILE previsione, prevenzione e pianificazione di emergenza

PROTEZIONE CIVILE previsione, prevenzione e pianificazione di emergenza Id : 3 1 8 S P 7 2 c o d ic e : 3 1 8-0 7 5-0 7 2 a l K m : 8 1,8 5 0 C o m u n e : D e rvio c o rs o d a c q u a : V a rro n e PROTEZIONE CIVILE previsione, prevenzione e pianificazione di emergenza RISCHIO:

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I RILEVAMENTI TERRITORIALI INFORMATIZZATI

TECNICO SUPERIORE PER I RILEVAMENTI TERRITORIALI INFORMATIZZATI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE EDILIZIA TECNICO SUPERIORE PER I RILEVAMENTI TERRITORIALI INFORMATIZZATI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE PER I

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di ROMA TOR VERGATA. Media Partner In convenzione con Partner Tecnologico MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO

UNIVERSITA degli STUDI di ROMA TOR VERGATA. Media Partner In convenzione con Partner Tecnologico MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Media Partner In convenzione con Partner Tecnologico MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Geoinformazione e Sistemi di Informazione Geografica a supporto dei processi di Gestione Sostenibile del Territorio

Dettagli

GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini

GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini GIS Turistico della Valdaso Venerdì 23 gennaio 2015 - Ortezzano - Sala Savini Ing. Roberto Capancioni GEOSERVICE srl PORTALE TERRITORIALE TURISTICO PER LA PROMOZIONE DEL PATRIMONIO: storico-culturale enogastronomico

Dettagli

Come si assegnano le coordinate?

Come si assegnano le coordinate? Come si assegnano le coordinate? Ma come vengono assegnate le coordinate ad una mappa?. Mappa di nuova produzione definisco all inizio il sistema di coordinate. Mappa già esistente ma non riferita ad sistema

Dettagli

CARTOGRAFIA NUMERICA

CARTOGRAFIA NUMERICA CARTOGRAFIA NUMERICA Sommario contenuti: 1. CARTOGRAFIA TRADIZIONALE E CARTOGRAFIA NUMERICA 2. FORMATI DELLA CARTOGRAFIA NUMERICA 3. ESEMPI DI CARTE NUMERICHE 4. MODELLI DIGITALI DEL TERRENO 5. RILEVAMENTI

Dettagli

IL CONTESTO IN EMILIA-ROMAGNA. Le attività per l informazione geografica

IL CONTESTO IN EMILIA-ROMAGNA. Le attività per l informazione geografica ATTIVITA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER L INFORMAZIONE GEOGRAFICA Basi dati topografiche e infrastruttura GIS Stefano Olivucci Regione Emilia-Romagna Sistemi Informativi Geografici 1 IL CONTESTO internazionale

Dettagli

PROGRAMMA NAZIONALE DI RICERCHE IN ANTARTIDE

PROGRAMMA NAZIONALE DI RICERCHE IN ANTARTIDE PROGRAMMA NAZIONALE DI RICERCHE IN ANTARTIDE REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA A. ISTITUZIONE E FINALITÀ (artt. 1-2) B. PATRIMONIO E BILANCIO (artt. 3-5) C. ORGANIZZAZIONE FUNZIONALE (artt. 6-20): Accesso (artt.

Dettagli

Soluzioni low cost di rilievo 3D e ortofoto ad altissima risoluzione per interi centri storici Dott. Stefano Picchio

Soluzioni low cost di rilievo 3D e ortofoto ad altissima risoluzione per interi centri storici Dott. Stefano Picchio Workshop regionale SMARTINNO 23 Ottobre 2014 Edifici storici e Città Soluzioni low cost di rilievo 3D e ortofoto ad altissima risoluzione per interi centri storici Dott. Stefano Picchio IL RILIEVO DELLA

Dettagli

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO GIS. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO GIS. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Smart City» Smart People GREEN JOBS Formazione e Orientamento DESCRIZIONE ATTIVITA La Smart city è una città intelligente, dove la tecnologia ha un ruolo strategico nel soddisfare

Dettagli

Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano

Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano Comune di Busto Garolfo Provincia di Milano INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDRICO COME DEFINITO DALLA D.G.R. 7/7868 del 25/01/2002 e s.m.i. Relazione tecnica illustrativa Maggio 2009 Aggiornamento: Marzo

Dettagli

Regione Piemonte. Direzione Pianificazione e Gestione Urbanistica

Regione Piemonte. Direzione Pianificazione e Gestione Urbanistica Regione Piemonte Direzione Pianificazione e Gestione Urbanistica Settore Cartografico Regione Piemonte C.so Orbassano 336 (Centro NADIM) Torino tel. 011-4326466 - fax 011-4326462 - e-mail: cartografico@regione.piemonte.it

Dettagli

DISEGNO dell ARCHITETTURA II

DISEGNO dell ARCHITETTURA II 1 DISEGNO dell ARCHITETTURA II Raddrizzamento fotografico Le diapositive costituiscono unicamente una base per lo sviluppo della lezione e, come tali, non sostituiscono in alcun modo i testi consigliati.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO In convenzione con Partner Tecnologico MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Geoinformazione e Sistemi di Informazione Geografica a supporto dei processi di Gestione Sostenibile del Territorio e della Sicurezza

Dettagli

GIS per l'archeologia

GIS per l'archeologia GIS per l'archeologia Julian Bogdani julian.bogdani@unibo.it http://bradypus.net I contenuti di questa presentazione sono distribuiti con licenza: Creative Commons Attribuzione Non commerciale Non opere

Dettagli

Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE

Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE Il Geoportale della Provincia di Napoli (GPN): Geoportal e Metadati INSPIRE Rocco Mari, Pietro d Amico,Paola Napolitano, Giuseppe Palma, Fortunato Sgariglia, Marco Soravia Provincia di Napoli - Direzione

Dettagli

IL CATALOGO DELLE FOTO AEREE DELLA REGIONE ABRUZZO

IL CATALOGO DELLE FOTO AEREE DELLA REGIONE ABRUZZO IL CATALOGO DELLE FOTO AEREE DELLA REGIONE ABRUZZO Lucia D ALESSANDRO, Antonella DI EMIDIO, Paolo GENOVELLI Regione Abruzzo Struttura Speciale di Supporto Sistema Informativo Regionale, Via L. da Vinci,

Dettagli

Prima Lezione: Costruire una mappa

Prima Lezione: Costruire una mappa Prima Lezione: Costruire una mappa I tipi di informazione geografica disponibili Navigazione nella mappa Coordinate e scala Vista panoramica Introduzione ai GIS GIS significa Sistema Informativo Geografico

Dettagli

Modifiche ed integrazioni al disciplinare tecnico

Modifiche ed integrazioni al disciplinare tecnico REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA DIREZIONE GENERALE DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA TERRITORIALE E DELLA VIGILANZA EDILIZIA SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO

Dettagli

Il problema della trasformazione di datum e di coordinate per applicazioni cartografiche: soluzioni informatiche e loro prestazioni

Il problema della trasformazione di datum e di coordinate per applicazioni cartografiche: soluzioni informatiche e loro prestazioni Il problema della trasformazione di datum e di coordinate per applicazioni cartografiche: soluzioni informatiche e loro prestazioni VALERIO BAIOCCHI MATTIA CRESPI CHRISTIAN DE LORENZO L obiettivo che si

Dettagli

Corso di Laurea di I livello (DM 270) in INFORMATICA (classe L-31, DM 47 - DM 1059) A.A. 2014/2015 Per gli studenti non a tempo pieno Attivato il I

Corso di Laurea di I livello (DM 270) in INFORMATICA (classe L-31, DM 47 - DM 1059) A.A. 2014/2015 Per gli studenti non a tempo pieno Attivato il I Corso di Laurea di I livello (DM 270) in INFORMATICA (classe L-31, DM 47 - DM 1059) Attivato il I anno I Anno - I Semestre S. S.D. CFU Matematica I MAT/05 9 Programmazione I e Laboratorio di Programmazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA. Corso di Pianificazione Territoriale Corso di Tecnica Urbanistica Prof. Bernardino ROMANO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA. Corso di Pianificazione Territoriale Corso di Tecnica Urbanistica Prof. Bernardino ROMANO UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL AQUILA Corso di Pianificazione Territoriale Corso di Tecnica Urbanistica Prof. Bernardino ROMANO LEZIONE 6 Dott. PhD. Alessandro Marucci LA CARTOGRAFIA PER L ANALISI TERRITORIALE

Dettagli

The modulo BASIS di WindPRO è necessario per l uso di tutti i moduli di calcolo. Esso contiene i quattro elementi seguenti:

The modulo BASIS di WindPRO è necessario per l uso di tutti i moduli di calcolo. Esso contiene i quattro elementi seguenti: The modulo BASIS di WindPRO è necessario per l uso di tutti i moduli di calcolo. Esso contiene i quattro elementi seguenti: Project Manager (Project Explorer) Catalogo WTG Sistema di gestione delle mappe

Dettagli

Relatore: Prof. Pier Luigi PAOLILLO. Co-relatore: Prof. Franco GUZZETTI

Relatore: Prof. Pier Luigi PAOLILLO. Co-relatore: Prof. Franco GUZZETTI L integrazione del Database Topografico di Regione Lombardia con i dati provenienti dagli archivi catastali: la determinazione delle aree di pertinenza Relatore: Prof. Pier Luigi PAOLILLO Co-relatore:

Dettagli

FORMAZIONE DEL PERSONALE DEL COMUNE DI MERANO NELL AMBITO DEI SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI

FORMAZIONE DEL PERSONALE DEL COMUNE DI MERANO NELL AMBITO DEI SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI FORMAZIONE DEL PERSONALE DEL COMUNE DI MERANO NELL AMBITO DEI SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI Nicola DE BERTOLDI(*), Franco GUZZETTI (**),Annalisa PELONE(***), Paolo VISKANIC (***) (*) Comune di Merano

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PRESENTA: SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE II EDIZIONE ANNO 2012 Con il patrocinio di Presso la sala conferenze Hotel Dragonara, Via Pietro Nenni 280, 66020 San Giovanni Teatino

Dettagli