TORINO SMART CITY. INNOVARE IL PROPRIO LAVORO A FAVORE DELLA COMUNITA CITTADINA. 71 PROGETTI ESPRESSI DAI DIPENDENTI DEL COMUNE PER FARE MEGLIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TORINO SMART CITY. INNOVARE IL PROPRIO LAVORO A FAVORE DELLA COMUNITA CITTADINA. 71 PROGETTI ESPRESSI DAI DIPENDENTI DEL COMUNE PER FARE MEGLIO"

Transcript

1 TORINO SMART CITY. INNOVARE IL PROPRIO LAVORO A FAVORE DELLA COMUNITA CITTADINA. 71 PROGETTI ESPRESSI DAI DIPENDENTI DEL COMUNE PER FARE MEGLIO Suggerimenti per evitare consumi e risparmiare energia, soluzioni dematerializzazione degli archivi cartacei e lo snellimento delle procedure burocratiche, proposte e stimoli per incoraggiare il sostegno dei cittadini alla realizzazione di iniziative utili alla collettività. Ecco alcuni dei diversi progetti raccolti dalla piattaforma Innova.TO nell ambito del progetto Torino Smart City e presentati oggi. Attraverso una competizione virtuosa interna dell organizzazione comunale, ideata e proposta da due dipendenti della Città di Torino, Michele Fatibene e Fabrizio Barbiero, Innova.TO ha inteso valorizzare processi e idee innovative trasformandole in nuovi servizi, prodotti, soluzioni in grado di creare al contempo vantaggi economici e sociali. Ed è quanto ha fatto il Comune di Torino recependo la proposta e promuovendone il bando, volto a sviluppare progetti in grado di contribuire a migliorare le performance dell Amministrazione Comunale attraverso la riduzione degli sprechi e la valorizzazione delle risorse. Alla data del 29 maggio scorso, termine entro il quale era possibile presentare le proposte progettuali, sono pervenuti ben 71 progetti: otto sono i progetti presentati da gruppi di dipendenti, con un coinvolgimento diretto e attivo di 111 persone che lavorano Città, suscitando l interesse di imprenditori che guardano alla Pubblica Amministrazione torinese come a un luogo di politiche del lavoro attive e virtuose. Oltre 4000 sono stati invece gli accessi alla piattaforma predisposta sulla rete comunale per accedere al progetto Innova.TO. Le idee migliori sono state premiate questa mattina, nel corso di una cerimonia che si è svolta presso la Sala Agorà messa a disposizione da Unicredit, nella sede di via XX Settembre 29, a Torino. I vincitori hanno ricevuto, oltre alla menzione speciale a firma del Sindaco, 2 biciclette elettriche da Enel, 8 smartphones forniti da Huawei, 10 accessi al quotidiano on line dall Editrice La Stampa, 20 abbonamenti al servizio di carsharing (Car City Club Carsharing Torino) e 20 di bikesharing ([TO]Bike Gruppo Comunicare), tutte realtà imprenditoriali partner dell iniziativa. A titolo individuale o in gruppo, sia con contratto a tempo indeterminato sia determinato, indipendentemente dal livello, esclusi direttori e dirigenti di area, i lavoratori hanno potuto così presentare le loro proposte progettuali. "Innova.TO è una felice intuizione di dipendenti dell Amministrazione comunale. Essere una città smart vuol anche dire riformare i processi decisionali e gestionali della stessa Amministrazione comunale - ha affermato l'assessore all'innovazione Enzo Lavolta - raccogliendo gli stimoli e sviluppando quei progetti dei

2 dipendenti che possono migliorare le funzionalità e rendere più efficienti i servizi della Città di Torino, liberando idee che provengono da tutti i livelli dell organizzazione. Come avviene con le start up che nascono attorno a idee per diventare prodotto, così il Comune accoglie idee nuove per dare ai suoi servizi una maggiore efficacia o per creare nuove opportunità per i cittadini. "Tutti i dipendenti comunali rappresentano una risorsa molto preziosa. Questo hanno sottolineato l'assessore al Personale, Gianguido Passoni, e il Direttore Generale, Gianmarco Montanari - non solo per il semplice fatto che, senza il loro lavoro, i cittadini non potrebbero fruire di tantissimi servizi, ma anche e soprattutto perché con il loro bagaglio di conoscenze, l esperienza maturata e le capacità acquisite nel tempo, essi possono contribuire in maniera importante a rendere più efficienti ed efficaci i servizi dove quotidianamente sono impegnati. Non importa quali siano il livello, la qualifica e gli incarichi ricoperti. Tutti hanno evidenziato Passoni e Montanari - possono dare qualcosa per rendere migliore il proprio posto di lavoro e accrescere la qualità della prestazione fornita, con maggiore soddisfazione per i cittadini e, magari, anche con un impiego più razionale delle risorse finanziarie. Dato quest ultimo tutt altro che irrilevante in un contesto dove è accolta con grande favore ogni azione che porti con sé un contenimento della spesa. Naturalmente, chi ha un idea ha anche bisogno di avere un occasione per trasformarla in progetto e per poterla presentare. Ecco perché abbiamo sostenuto Innova.TO. Per dare a tutti i nostri dipendenti l opportunità di estrarre dal cassetto e tradurre in proposta quella giusta intuizione, capace di cambiare, migliorandolo, il modo di lavorare. In oltre cento hanno risposto all invito e tra i progetti presentati già una decina sono immediatamente attuabili. Segno questo che hanno concluso il responsabile delle politiche per le risorse umane e il city manager della Città di Torino -, puntando sulle idee dei nostri dipendenti, la scommessa lanciata con Innova.TO è stata vinta. Il risultato di questa competizione è la valorizzazione all interno dell organizzazione comunale di processi ed innovazioni che potranno essere tenute in buona considerazione trasformandole in nuovi servizi e soluzioni in grado di creare al contempo vantaggi economici e sociali ha sottolineato il Sindaco Piero Fassino-. L iniziativa ha evidenziato una visione integrata della macchina pubblica promuovendo indubbiamente la partecipazione e la condivisione di conoscenza secondo un buon modello di organizzazione collaborativa. Torino, 15 ottobre 2014

3 I PROGETTI PREMIATI 1. 5 x mille:partecipazione = informazione:trasparenza (proponente: Gianfranco PADOVANO) Promuovere la scelta destinazione del 5xmille sulle dichiarazioni dei redditi dei cittadini torinesi, tramite l'impegno a destinare tali importi a progetti specifici scelti e individuati dai cittadini con il coinvolgimento delle diverse Direzioni e/o Circoscrizioni, da sostenere con gli importi devoluti al Comune di Torino. I cittadini possono in questo modo verificare in cosa siano state investite le somme devolute, realizzando un processo virtuoso di trasparenza pubblica che favorisce una maggior adesione dei contribuenti. 2. Smart solutions for smart procurement (proponente: Elena DEAMBROGIO) Attivare all'interno dell'organizzazione un team responsabile di promuovere contenuti innovativi negli acquisti di beni e servizi, che operi in modo integrato con l'attuale organizzazione. Definizione di un modello organizzativo e di strumenti a supporto della sistematizzazione delle pratiche di appalto di innovazione Città di Torino, a supporto delle politiche smart city. 3. Web meeting: più efficienti, più eco (proponente: Laura RIBOTTA) Piattaforma gratuita di "web meeting", che senza oneri per l'amministrazione consenta a direttori e dirigenti di svolgere le riunioni senza che sia necessario il loro spostamento fisico, con conseguente risparmio sia in termini economici che ecologici. 4. Sostituzione modello cartaceo "c-rds 2-12" per segnalazione degradoinconvenienti - danneggiamenti - guasti, con modello telematico (proponente: Agostino STICOZZI) Applicativo informatico gestione delle segnalazioni di degrado, inconvenienti, danneggiamenti, guasti. L opportunità che si vuole cogliere attraverso la trasmissione telematica delle segnalazioni è quella di assicurare, da un lato, la tempestiva gestione degli interventi di ripristino da porre in essere; dall altro di offrire all amministrazione uno strumento informatico in grado di quantificare la frequenza e l incidenza dei costi di ciascuna tipologia di situazione riscontrata nel territorio cittadino. 5. ToLight (proponente: Roberta GIARETTO) Risparmio di energia elettrica in alcuni edifici pubblici con l utilizzo di sensori di passaggio che attivano l'illuminazione, individuandone la necessità, attraverso il movimento delle persone.

4 6. Dematerializzazione dei flussi documentali provenienti dal Fax Server attraverso l'integrazione con il Sistema di Gestione Documentale (proponente: Nicola PREZIOSI) Dematerializzazione dei flussi documentali provenienti dal fax server favorendo l'integrazione con il sistema di gestione documentale DOQUI ACTA, evitando così la e favorendo la trasmissione elettronica dei fax e azzerando i tempi di consegna. 7. (proponente: Roberta OSTOVICH) Dematerializzazione dei flussi documentali server attraverso la sostituzione dei fax con l utilizzo del fax server, per ridurre costi quali carta, drum, fax, e ottenere documenti perfettamente leggibili. 8. Creazione automatizzata con Word di elenchi trasmissione verbali di accertamento Vigili (proponente: Roberto MARTINO) Migliorare e rendere più efficiente una delle procedure anagrafiche attraverso la realizzazione di una macro di Word. La proposta permette di semplificare/ottimizzare la gestione delle pratiche di immigrazione o irreperibilità automatizzando la creazione degli elenchi dei verbali di accertamento da trasmettere ai Comandi circoscrizionali della Polizia Municipale. 9. Prenotazione ed inoltro dei documenti via web per il ritiro della tessera elettorale in caso di smarrimento, furto, deterioramento o esaurimento degli spazi certificazione del voto (proponente: Guido VERNERO) Il progetto prevede sistemi di dematerializzazione e snellimento dei processi per il ritiro della tessera elettorale, tra cui la gestione online degli appuntamenti per gestione pratica e di conseguenza l eliminazione di code per ottenere la tessera. 10. A qualcuno piace caldo (proponente: Cristiana GALOTTO) Utilizzo di distributori di sole bevande, con il bicchiere/la tazza che sono di proprietà del dipendente. Tra le migliorie attese, una maggiore attenzione alla gestione della produzione di rifiuti ed al loro attuale conferimento in modo conforme ai criteri previsti dalle vigenti normative in materia di raccolta differenziata.

5 11. Informatizzazione dell'intero iter di elaborazione, approvazione, archiviazione e pubblicazione degli atti amministrativi e dematerializzazione degli stessi (proponente: Marco BARERA) Il progetto si sofferma sulla criticità degli atti a firma congiunta e propone la loro totale redazione telematica e firma digitale, modificando l attuale sistema software di gestione atti amministrativi. Ciò potrebbe consentire anche di mettere fin da subito a disposizione di tutti gli Assessori e dei Consiglieri (in occasione dei lavori del Consiglio Comunale) gli atti su supporto informatico direttamente nel corso della seduta, così da evitare la distribuzione di fotocopie e materiale cartaceo. 12. Programma di gestione della piccola cassa (proponente: Maria GARRIPOLI) Utilizzare un database Access per automatizzare la gestione della piccola cassa nei vari servizi per gestire le movimentazioni tramite l uso del pc: sapere in qualsiasi momento a quanto ammonta il saldo della cassa, risparmiare l utilizzo di un libro e del tempo tra le registrazioni delle spese e la creazione dell allegato alla determinazione di liquidazione. 13. Smart BiblioTO- Le biblioteche civiche sempre con te! (proponente: Elga GIAI) Applicazione per dispositivi mobili (smartphone/tablet) per accedere ai servizi delle biblioteche civiche: visualizzare gli orari di apertura e la disponibilità dei volumi, scaricare e-book, prenotare il prestito libri e la relativa cancellazione. 14. Iscrizione smart ai soggiorni estivi per i figli dei dipendenti (proponente: Alberta BELLIA) Migliorare la gestione del Circolo Ricreativo Dipendenti Comunali CRDC, relativamente alla iscrizione dei figli dei dipendenti ai soggiorni estivi: fornire on line la modulistica (ed in futuro trasferire on line tutto l iter di iscrizione), ampliare gli orari di apertura nel periodo di picco delle iscrizioni, adottare preiscrizioni, sondaggi di preferenza e valutazione dei soggiorni. 15. Database convocazione degli iscritti alle commissioni permanenti circoscrizionali di lavoro (proponente: Renato PROTTI) Utilizzo di un applicativo (già realizzato su Access ed operante presso una Circoscrizione) per gestire le convocazioni delle commissioni, sottocommissioni e commissioni congiunte consiliari a livello circoscrizionale.

6 16. Sport sharing (proponente: Marco SCOLLO) Applicazione smartphone e web, semplice ed intuitiva, per incentivare l uso del patrimonio degli impianti sportivi di proprietà della Città, attraverso la quale ricercare, prenotare e pagare l accesso agli impianti. 17. NewLife (proponente: Alessandro VITALE) Impiegare le competenze professionali acquisite dal dipendente prossimo alla quiescenza in un nuovo ambito di servizio, che possa accompagnarlo fino al momento del distacco dall'azienda, con l'auspicio che diventi il contesto della sua nuova vita anche dopo la fine della sua attività lavorativa. 18. Progetto Mamma (proponente: Simona ARMANO) Attivazione di un servizio di babysitter certificato e di un ufficio "sostituzione maternità" per le dipendenti comunali per sostenere la maternità ed il lavoro femminile. 19. Il giro lo faccio io (proponenti: Cristina GUAGLIARDO e Maddalena CAVAGLIA ) Dematerializzazione e riorganizzazione della trasmissione della posta cartacea tra Circoscrizioni, uffici interni e principali enti esterni. Obiettivo principale è diminuire la posta cartacea ed organizzare un giro posta, per le Circoscrizioni e i servizi sociali, suddiviso in due grandi comparti nord-sud, in modo tale da ottimizzare sia le risorse che il tempo lavoro.

Direzione Corpo di Polizia Municipale 2015 03232/048 Servizio Territorio e Sicurezza Urbana SUD CT CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Direzione Corpo di Polizia Municipale 2015 03232/048 Servizio Territorio e Sicurezza Urbana SUD CT CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Direzione Corpo di Polizia Municipale 2015 03232/048 Servizio Territorio e Sicurezza Urbana SUD CT 0 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 21 luglio 2015 Convocata la Giunta presieduta dall

Dettagli

CASA COMUNE. Trasparenza TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA

CASA COMUNE. Trasparenza TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA CASA COMUNE TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE Trasparenza In questi anni il distacco dei cittadini dalla politica ha raggiunto

Dettagli

La soluzione Clinergie ha l obiettivo di ridurre i costi gestionali aumentando l efficienza del processo per una migliore qualità del servizio

La soluzione Clinergie ha l obiettivo di ridurre i costi gestionali aumentando l efficienza del processo per una migliore qualità del servizio La soluzione Clinergie ha l obiettivo di ridurre i costi gestionali aumentando l efficienza del processo per una migliore qualità del servizio Criticità nella gestione delle cartelle cliniche Per il suo

Dettagli

Direzione Corpo di Polizia Municipale 2015 03927/048 Servizio Territorio e Sicurezza Urbana SUD CT 2 CITTÀ DI TORINO

Direzione Corpo di Polizia Municipale 2015 03927/048 Servizio Territorio e Sicurezza Urbana SUD CT 2 CITTÀ DI TORINO Direzione Corpo di Polizia Municipale 2015 03927/048 Servizio Territorio e Sicurezza Urbana SUD CT 2 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 8 settembre 2015 Convocata la Giunta presieduta

Dettagli

La dematerializzazione nell attività di supporto al processo legislativo.

La dematerializzazione nell attività di supporto al processo legislativo. La dematerializzazione nell attività di supporto al processo legislativo. Silvia Bertini Direzione Processo Legislativo Elena Fenoglio Settore progettazione, sviluppo e gestione sistemi informativi e Banca

Dettagli

DETTAGLIO SERVIZI. OPEN Dot Com Spa via Roma, 54 12100 Cuneo

DETTAGLIO SERVIZI. OPEN Dot Com Spa via Roma, 54 12100 Cuneo DETTAGLIO SERVIZI 1 INDICE SERVIZI... 3 1. TESSERINO D ISCRIZIONE... 3 2. FIRMA DIGITALE CON RUOLO... 3 SMART CARD CON RUOLO... 3 CNS (CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI)... 5 BUSINESS KEY... 5 3. POSTA ELETTRONICA

Dettagli

La reingegnerizzazione dei processi della didattica in Unical

La reingegnerizzazione dei processi della didattica in Unical La reingegnerizzazione dei processi della didattica in Unical A cura di Nicola Folino nicola.folino@unical.it Monya Perricone monya.perricone@unical.it Paolo Santolla paolo.santolla@unical.it Francesco

Dettagli

Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale

Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale Un nuovo Codice dell amministrazione digitale per una nuova PA Il nuovo Codice dell amministrazione digitale (CAD) stabilisce le regole per la digitalizzazione

Dettagli

La Digitalizzazione in Regione Lombardia

La Digitalizzazione in Regione Lombardia La Digitalizzazione in Regione Lombardia Il progetto EDMA: il percorso di innovazione di Regione Lombardia nell'ambito della dematerializzazione Milano, Risorse Comuni, 19 Novembre 2009 A cura di Ilario

Dettagli

L esperienza di San Giuliano Milanese

L esperienza di San Giuliano Milanese Sistema di Gestione Flussi Documentali COMUNE DI SAN GIULIANO MILANESE L esperienza di San Giuliano Milanese Dott.ssa Laura Garavello Responsabile dei servizi di supporto gestionale OBIETTIVI DELL AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Sottoscritto il protocollo d'intesa per la dematerializzazione dei fascicoli [1]

Sottoscritto il protocollo d'intesa per la dematerializzazione dei fascicoli [1] Sottoscritto il protocollo d'intesa per la dematerializzazione dei fascicoli [1] In un momento di grandi trasformazioni l'amministrazione Comunale ha avviato un processo di cambiamento dell'attuale modus

Dettagli

Livorno città digitale

Livorno città digitale Comune di Livorno Livorno città digitale Livorno città digitale Uno degli adempimenti dei primi 100 giorni del mandato è stata l ideazione e la formalizzazione nel Libro Bianco dell Innovazione tecnologica,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE

LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE 1. La dematerializzazione degli

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA AMENDOLA, 18 TEL E FAX 0985/81036 CSIC836001@istruzione.it Sito web : www.icdiamantebuonvicino.gov.it 87023 DIAMANTE

Dettagli

LA COLLANA EDITORIALE GASPARI

LA COLLANA EDITORIALE GASPARI LA COLLANA EDITORIALE GASPARI Il riferimento editoriale per la Pubblica Amministrazione RAGIONERIA AMMINISTRAZIONE DIGITALE POLIZIA PERSONALE COMMERCIO SEGRETERIA DEMOGRAFICI TECNICO TRIBUTI Cod. 724100

Dettagli

Assessore LORENA ANASTASI

Assessore LORENA ANASTASI Assessorato: INFORMATIZZAZIONE (AGENDA DIGITALE) E SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA FIBRA OTTICA REGIONALE E COMPLETAMENTO WI.FI CENTRO STORICO A fine 2015 abbiamo ottenuto comunicazione dell approvazione

Dettagli

Comuni di: Aicurzio, Basiano, Bellusco, Busnago, Cavenago B.za, Cambiago, Gessate, Masate, Mezzago, Ornago, Sulbiate, Verderio Inf.

Comuni di: Aicurzio, Basiano, Bellusco, Busnago, Cavenago B.za, Cambiago, Gessate, Masate, Mezzago, Ornago, Sulbiate, Verderio Inf. DETERMINAZIONE N. 08 DEL 04/02/2013 - COPIA OGGETTO: MODERNIZZAZIONE SISTEMA INFORMATICO CONSORTILE AFFIDAMENTO, MANUTENZIONE, AGGIORNAMENTO, ASSISTENZA AI SOFTWARE URBI DA UTILIZZARSI IN COLLEGAMENTO

Dettagli

Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 02953/046 Servizio Verde Gestione MP 1 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 02953/046 Servizio Verde Gestione MP 1 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 02953/046 Servizio Verde Gestione MP 1 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 9 luglio 2015 Convocata la Giunta presieduta dal Sindaco

Dettagli

Egidio Longoni. Assessore alla partecipazione e politiche giovanili IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI

Egidio Longoni. Assessore alla partecipazione e politiche giovanili IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI Egidio Longoni Sistemi informativi e innovazione RIVOLUZIONE DIGITALE IN COMUNE Più servizi ai cittadini con meno costi. Investimento di 2,4 milioni di euro per aggiornare l infrastruttura tecnologica

Dettagli

Tributi, Catasto e Suolo Pubblico 2015 01980/013 Servizio Imposta Unica Comunale GG 0/A CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Tributi, Catasto e Suolo Pubblico 2015 01980/013 Servizio Imposta Unica Comunale GG 0/A CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Tributi, Catasto e Suolo Pubblico 2015 01980/013 Servizio Imposta Unica Comunale GG 0/A CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 12 maggio 2015 Convocata la Giunta presieduta dal Sindaco Piero

Dettagli

Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL

Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL Evento Regione Veneto 1 Le nuove sfide di dematerializzazione per gli Enti Locali Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL Marco di Luzio Responsabile Business Consulting Evento Regione

Dettagli

COMUNE DI PALERMO AREA DELLA PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO SETTORE SERVIZI ALLA COLLETTIVITÀ DIREZIONE

COMUNE DI PALERMO AREA DELLA PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO SETTORE SERVIZI ALLA COLLETTIVITÀ DIREZIONE COMUNE DI PALERMO AREA DELLA PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO SETTORE SERVIZI ALLA COLLETTIVITÀ DIREZIONE PIAZZA GIULIO CESARE, 52-740.3779 740.3765 e-mail: servizicollettivita@comune.palermo.it posta certificata:

Dettagli

Dematerializziamo! L esperienza di un assemblea legislativa.

Dematerializziamo! L esperienza di un assemblea legislativa. Dematerializziamo! L esperienza di un assemblea legislativa. Gualtiero Freiburger Elena Fenoglio Settore Affari istituzionali e Organismi di partecipazione e garanzia Settore progettazione, sviluppo e

Dettagli

L anno duemilasei, addì ventisei del mese di luglio in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 10,00

L anno duemilasei, addì ventisei del mese di luglio in Macerata e nella sede Municipale, alle ore 10,00 278 del 26 LUGLIO 2006 REP. N. 2027 1 OGGETTO: Progetti di potenziamento del sistema Informativo Comunale (S.I.C.) e della rete Civica Comunale. Provvedimenti per gli anni 2006-2007-2008. L anno duemilasei,

Dettagli

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita

PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita istituto d'istruzione superiore liceo classico e scientifico v. julia ACRI (CS) PROGRAMMA triennale per la trasparenza e l integrita Anni 2014-2016 Deliberato dal Consiglio d Istituto in data 04/06/2014

Dettagli

Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 04842/031 Servizio Edilizia Scolastica GG CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 04842/031 Servizio Edilizia Scolastica GG CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 04842/031 Servizio Edilizia Scolastica GG 0 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 20 ottobre 2015 Convocata la Giunta presieduta dal

Dettagli

Indice. 2 Devo andare all Anagrafe? No, se. 5 L Anagrafe della Quattro. 9 Per saperne di più (dettagli e documenti da portare)

Indice. 2 Devo andare all Anagrafe? No, se. 5 L Anagrafe della Quattro. 9 Per saperne di più (dettagli e documenti da portare) Indice 2 Devo andare all Anagrafe? No, se 5 L Anagrafe della Quattro 9 Per saperne di più (dettagli e documenti da portare) 16 Diritto di Soggiorno Cittadini comunitari (appendice) 17 Le Sedi Anagrafiche

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI THIENE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 408 del 27.09.2001

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI THIENE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 408 del 27.09.2001 REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA DI THIENE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 408 del 27.09.2001 PRESENTAZIONE TITOLO PRIMO: Finalità del servizio TITOLO SECONDO: Direzione, personale e

Dettagli

DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI Area Servizi Civici SERVIZI ANAGRAFICI: Certificazioni Carte d identità Iscrizioni anagrafiche Cambi indirizzo

DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI Area Servizi Civici SERVIZI ANAGRAFICI: Certificazioni Carte d identità Iscrizioni anagrafiche Cambi indirizzo DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI Area Servizi Civici CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI SERVIZI ANAGRAFICI: Certificazioni Carte d identità Iscrizioni anagrafiche Cambi indirizzo www.comune.torino.it/anagrafe

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2016 02251/019 Servizio Promozione della Sussidiarietà e della Salute, Famiglia GC

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2016 02251/019 Servizio Promozione della Sussidiarietà e della Salute, Famiglia GC Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2016 02251/019 Servizio Promozione della Sussidiarietà e della Salute, Famiglia GC 0 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 1. PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità,

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA SETTORE PROGRAMMAZIONE E FINANZA Spinea, lì OGGETTO: PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO - TRIENNIO 2013/2015 Allegato 1: DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DEL PREMIO La Sardegna verso la green economy

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DEL PREMIO La Sardegna verso la green economy ASSESSORATO DELLA DIFESA DELL AMBIENTE Direzione Generale dell Ambiente Servizio della Sostenibilità Ambientale, Valutazione Impatti e Sistemi Informativi (SAVI) AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DEL

Dettagli

Il nuovo CAD in pillole

Il nuovo CAD in pillole Di 14 gennaio 2001 Il 10 gennaio 2011 è stato pubblicato il G.U. il d.lsg. 235/2010 Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale Ecco cosa cambia 2 Il Nuovo CAD: Sancisce nuovi diritti 1. Diritto all uso

Dettagli

Carta dei servizi demografici

Carta dei servizi demografici Approvata con deliberazione Giunta Comunale n. 19 del 21/03/2013 Carta dei servizi demografici INDICE 1. Finalità della carta dei servizi 2. I servizi demografici (breve descrizione) 3. Accesso al servizio:

Dettagli

COMUNE DI MIRA Città d arte

COMUNE DI MIRA Città d arte COMUNE DI MIRA Città d arte P.zza Nove Martiri, 3-30034 Mira (Ve) Tel. +39 041/5628211 (centralino) www.comune.mira.ve.it P.E.C. comune.mira.ve@pecveneto.it C.F./P.IVA 00368570271 SETTORE 1 SERVIZI AL

Dettagli

IL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE

IL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE IL CODICE DELL AMMINISTRAZIONE DIGITALE SCHEDA Il Codice è il risultato di oltre due anni di lavoro, di continue interazioni con tutti i livelli istituzionali, con le Regioni e le Autonomie Locali. È stato

Dettagli

MANUALE di GESTIONE del PROTOCOLLO INFORMATICO

MANUALE di GESTIONE del PROTOCOLLO INFORMATICO MANUALE di GESTIONE del PROTOCOLLO INFORMATICO Approvato con Delibera di G.C. n. 164 del 30.12.2004 1 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI ART. 1 OGGETTO DELLA DISCIPLINA ART. 2 FINALITA ART. 3 IL SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 COMUNE DI BALLAO Piazza E. Lussu n.3 ~ 09040 Ballao (Cagliari) ~ 070/957319 ~ Fax 070/957187 C.F. n.80001950924 ~ P.IVA n.00540180924 ~ c/c p. n.16649097 ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 PIANO

Dettagli

Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 00449/131 Area Patrimonio MP 0/A CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 00449/131 Area Patrimonio MP 0/A CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 00449/131 Area Patrimonio MP 0/A CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 10 febbraio 2015 Convocata la Giunta presieduta dal Sindaco Piero

Dettagli

Le Province, l e-government e le politiche di sviluppo

Le Province, l e-government e le politiche di sviluppo AtoB Piemonte AtoB Piemonte è il progetto di e-government che le Province piemontesi hanno ideato per aziende, utenza e territorio al fine di semplificare, velocizzare e rendere più trasparenti i procedimenti

Dettagli

Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 05112/030 Servizio Edifici Municipali MP 5 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 05112/030 Servizio Edifici Municipali MP 5 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 05112/030 Servizio Edifici Municipali MP 5 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 27 ottobre 2015 Convocata la Giunta presieduta dal Sindaco

Dettagli

CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI ANAGRAFE CENTRALE

CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI ANAGRAFE CENTRALE PAG. 1 DIVISIONE SERVIZI CIVICI CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI ANAGRAFE CENTRALE 2010 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO L Anagrafe raccoglie le informazioni riguardanti le caratteristiche della popolazione residente

Dettagli

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche SITAS Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche Le procedure per l edificazione nei comuni della Regione Lazio classificati a rischio sismico soffrivano di: Complessa gestione

Dettagli

COMUNE DI VALDENGO BOZZA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

COMUNE DI VALDENGO BOZZA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ COMUNE DI VALDENGO BOZZA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ Sommario Premessa... 3 Introduzione: organizzazione e funzioni dell amministrazione... 4 1. Le principali novità... 5 2. Procedimento

Dettagli

Fondo FINTER per l innovazione delle imprese del terziario (commercio - sistema fieristico e servizi - turismo)

Fondo FINTER per l innovazione delle imprese del terziario (commercio - sistema fieristico e servizi - turismo) Fondo FINTER per l innovazione delle imprese del terziario (commercio - sistema fieristico e servizi - turismo) TIPOLOGIA DELLE PROPOSTE PROGETTUALI La misura di agevolazione promuove e ammette tipologie

Dettagli

Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino. e adesione al Polo Regionale Veneto

Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino. e adesione al Polo Regionale Veneto Progetto per l unificazione del Sistema Bibliotecario Provinciale Vicentino Sommario 1 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 2 2 SOLUZIONE PROPOSTA... 2 2.1 Assessment... 3 2.2 Articolazione del progetto... 5 2.3

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI

PROTOCOLLO DI INTESA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E IL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI per la realizzazione di un programma di innovazione per il patrimonio

Dettagli

VDG Servizi Amministrativi 2013 01502/010 Direzione Sport e Tempo Libero Servizio Marketing Promozione Progetti Speciali MP 3 CITTÀ DI TORINO

VDG Servizi Amministrativi 2013 01502/010 Direzione Sport e Tempo Libero Servizio Marketing Promozione Progetti Speciali MP 3 CITTÀ DI TORINO VDG Servizi Amministrativi 2013 01502/010 Direzione Sport e Tempo Libero Servizio Marketing Promozione Progetti Speciali MP 3 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 16 aprile 2013 Convocata

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN GIOVANNI BOSCO Via Dante n. 18 92028 Naro (AG) Tel. 0922 956081 Fax 0922 956041 E- mail agic85300c@istruzione.it P.E.C. agic85300c@pec.istruzione.it C.F. 82002930848 PROGRAMMA

Dettagli

file://c:\documents and Settings\cap2000\Impostazioni locali\temp\preview8899.html

file://c:\documents and Settings\cap2000\Impostazioni locali\temp\preview8899.html Page 1 of 5 Non visualizza le immagini? Apra il messaggio nel browser Indice 28 Giugno 2010 - ore 10,00 - Camera di Commercio di Ascoli Piceno. Imprenditoria femminile: dall idea al progetto : seminario

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA. Anni 2015-2017. Data approvazione del Consiglio Direttivo: Delibera n. 011 del 27 gennaio 2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA. Anni 2015-2017. Data approvazione del Consiglio Direttivo: Delibera n. 011 del 27 gennaio 2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Anni 2015-2017 Data approvazione del Consiglio Direttivo: Delibera n. 011 del 27 gennaio 2015 1 Introduzione: organizzazione e funzioni dell amministrazione

Dettagli

IL PORTALE REGIONALE IN MATERIA DI RISCHIO SISMICO

IL PORTALE REGIONALE IN MATERIA DI RISCHIO SISMICO Giunta Regionale della Campania A.G.C. 15 - Lavori Pubblici, Opere Pubbliche, Attuazione, Espropriazione IL PORTALE REGIONALE IN MATERIA DI RISCHIO SISMICO (D.P.R. n. 380/01 - L.R. n. 9/83 smi R.R. n.

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE (CLASSE L-20) FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA IL RETTORE. VISTO il DM 270/2004

BANDO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE (CLASSE L-20) FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA IL RETTORE. VISTO il DM 270/2004 Area Studenti Rep. 1060/2012 Prot. 19066 Anno Accademico 2012-2013 BANDO PER L AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE (CLASSE L-20) FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA IL RETTORE il DM

Dettagli

Il Futuro della nostra Città. Parlamento di Studenti

Il Futuro della nostra Città. Parlamento di Studenti Il Futuro della nostra Città Parlamento di Studenti Torino, 2-4 aprile 2014 Parlamento Europeo di Studenti»Il Futuro della nostra Città«Dal 2 al 4 aprile 2014 Torino ha ospitato il Parlamento degli Studenti

Dettagli

I COMUNI INCONTRANO REGIONE LOMBARDIA Roberto Scanagatti Presidente ANCI Lombardia

I COMUNI INCONTRANO REGIONE LOMBARDIA Roberto Scanagatti Presidente ANCI Lombardia I COMUNI INCONTRANO REGIONE LOMBARDIA Roberto Scanagatti Presidente ANCI Lombardia Lombardia - Milano Incontro importante per condividere analisi individuare bisogni e problemi dei Comuni condividere iniziative

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE S. PERTINI

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE S. PERTINI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE S. PERTINI Via Napoli, n.3-00045 GENZANO DI ROMA Tel.06121125600

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014

REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014 REGOLAMENTO PER LE ADESIONI A FORZA ITALIA ANNO 2014 Art. 1 E istituito nell ambito della struttura nazionale, di cui all articolo 11 dello Statuto di Forza Italia, il Settore Adesioni. Art. 2 Il Settore

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 66 OGGETTO: RIORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI PAGAMENTO SANZIONI PECUNIARIE AL CODICE DELLA STRADA PRESSO

Dettagli

Il Comune Lo sviluppo informatico

Il Comune Lo sviluppo informatico Il Comune Lo sviluppo informatico Il SISTEMA INFORMATIVO COMUNALE Situazione di contesto Il sistema informativo del Comune di Fabriano è composto da due parti essenziali. La prima, più visibile è costituita

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. cruschioni@regione.lazio.it PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. cruschioni@regione.lazio.it PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome RUSCHIONI CARLA Indirizzo Via della Pisana 1301 Telefono 06.65937219 Fax E-mail cruschioni@regione.lazio.it Nazionalità italiana Data

Dettagli

Carta dei servizi della Biblioteca civica di Lissone

Carta dei servizi della Biblioteca civica di Lissone Carta dei servizi della Biblioteca civica di Lissone Piazza 4 Novembre, 2 20851 Lissone (MB) tel. 039 7397461 fax 039 7397281 www.comune.lissone.mb.it www.brianzabiblioteche.it biblioteca@comune.lissone.mb.it

Dettagli

COMETA QUALITA. Presentazione

COMETA QUALITA. Presentazione COMETA QUALITA Presentazione Il software attraverso una moderna e quanto semplicissima interfaccia utente permette di gestire tutti gli aspetti legati al sistema di gestione per la qualità secondo la normativa

Dettagli

Direzione Commercio, Lavoro, Innovazione e Sistema Informativo 2014 06589/068 Area Sviluppo, Fondi Europei, Innovazione e Smart City GC 0/B

Direzione Commercio, Lavoro, Innovazione e Sistema Informativo 2014 06589/068 Area Sviluppo, Fondi Europei, Innovazione e Smart City GC 0/B Direzione Commercio, Lavoro, Innovazione e Sistema Informativo 2014 06589/068 Area Sviluppo, Fondi Europei, Innovazione e Smart City GC 0/B CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 16 dicembre

Dettagli

Ai Presidenti delle Sezioni regionali ANAI (anche p.c. ai Consiglieri dei direttivi, ai Sindaci e ai Probi viri) Loro sedi. Roma, 10 dicembre 2013

Ai Presidenti delle Sezioni regionali ANAI (anche p.c. ai Consiglieri dei direttivi, ai Sindaci e ai Probi viri) Loro sedi. Roma, 10 dicembre 2013 Ai Presidenti delle Sezioni regionali ANAI (anche p.c. ai Consiglieri dei direttivi, ai Sindaci e ai Probi viri) Loro sedi Roma, 10 dicembre 2013 Cari Presidenti, le riunioni del Consiglio direttivo insieme

Dettagli

Il nuovo codice della PA digitale

Il nuovo codice della PA digitale Il nuovo codice della PA digitale 1. Cosa è e a cosa serve Le pubbliche amministrazioni sono molto cambiate in questi ultimi anni: secondo i sondaggi i cittadini stessi le vedono mediamente più veloci

Dettagli

Roma, 22 dicembre 2010

Roma, 22 dicembre 2010 Il Nuovo Codice dell Amministrazione Digitale Roma, 22 dicembre 2010 Executive Summary Il Nuovo Codice dell amministrazione digitale traccia il quadro legislativo entro cui deve attuarsi la digitalizzazioneit

Dettagli

Progetto IRIDE Automazione Iter atti amministrativi. Geri Patrizio - Sistema Informativo

Progetto IRIDE Automazione Iter atti amministrativi. Geri Patrizio - Sistema Informativo Progetto IRIDE Automazione Iter atti amministrativi 1 Geri Patrizio - Sistema Informativo Programma Descrizione progetto Funzionalità dell applicativo in rete Gestione delle varie tipologie di atti Descrizione

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO G. SEGUENZA MESSINA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014 2016

LICEO SCIENTIFICO G. SEGUENZA MESSINA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014 2016 LICEO SCIENTIFICO G. SEGUENZA MESSINA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2014 2016 Introduzione: organizzazione e funzioni dell Amministrazione Il principio di trasparenza va

Dettagli

SeCa un sistema organizzativo di Istituto Senza Carta. L Istituto in tasca

SeCa un sistema organizzativo di Istituto Senza Carta. L Istituto in tasca SeCa un sistema organizzativo di Istituto Senza Carta L Istituto in tasca Il progetto SeCa, descritto sinteticamente nella Sezione B della documentazione presentata, si basa sullo sviluppo e la realizzazione

Dettagli

AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE

AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE servizi per la gestione delle risorse economico-finanziarie servizi di provveditorato ed economato servizi tributari servizio del personale servizi istituzionali

Dettagli

Comune di San Donà di Piave

Comune di San Donà di Piave COPIA Comune di San Donà di Piave PROVINCIA DI VENEZIA Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Deliberazione n 204 del 09/10/2014 OGGETTO REALIZZAZIONE DI UN PIANO DI SVILUPPO DIGITALE PER LA CITTA'

Dettagli

Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 03615/030 Servizio Edifici Municipali CT CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 03615/030 Servizio Edifici Municipali CT CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde 2015 03615/030 Servizio Edifici Municipali CT 0 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 1 settembre 2015 Convocata la Giunta presieduta dal

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CAPANNOLI PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2014 2015 2016

ISTITUTO COMPRENSIVO CAPANNOLI PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2014 2015 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CAPANNOLI VIA ALDO MORO, 4 56033 CAPANNOLI (Pi) Tel. 0587/609012 Fax 0587/606812 Codice Fiscale: 81001570506 Codice Meccanografico: PIIC82800B e-mail piic82800b@istruzione.it pec:

Dettagli

COMUNE DI BREMBILLA Provincia di Bergamo

COMUNE DI BREMBILLA Provincia di Bergamo Allegato alla deliberazione C.C. n. 39 del 19/9/2005 COMUNE DI BREMBILLA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER LA COMUNICAZIONE ART. 1 - PRINCIPI GENERALI... 2 ART. 2 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO... 2 ART.

Dettagli

Comune di Dueville (Provincia di Vicenza)

Comune di Dueville (Provincia di Vicenza) Comune di Dueville (Provincia di Vicenza) DIREZIONE GENERALE Servizio programmazione e sviluppo organizzativo Servizio informatica Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014 2016 1 Introduzione:

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012-2013-2014 1 PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità, di seguito denominato Programma,

Dettagli

Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce

Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce PROVINCIA DI LECCE SERVIZIO INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE SERVIZIO INNOVAZIONE TECNOLOGICA Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce Il nuovo portale istituzionale, che oggi presentiamo, è

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA CAPITOLATO D APPALTO PER L AGGIORNAMENTO, LA MANUTENZIONE, L HOSTING, LA GESTIONE DELLE STATISTICHE E L INTRODUZIONE DI NUOVE FUNZIONALITA DEL SITO INTERNET DEL COMUNE DI TREZZO

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 La politica non è nelle competizioni degli uomini; non è nei sonanti discorsi. È, o dovrebbe essere, nell interpretare l epoca in cui si vive (..).

Dettagli

Ufficio Territoriale del Governo. Prot. 2014-003782/Area II Torino, 31 marzo 2014

Ufficio Territoriale del Governo. Prot. 2014-003782/Area II Torino, 31 marzo 2014 Prot. 2014-003782/Area II Torino, 31 marzo 2014 Ai Signori Sindaci e Commissari Straordinari, Signori Segretari Comunali e Signori Ufficiali Elettorali dei Comuni della provincia LORO SEDI Ai Signori Presidenti

Dettagli

Città di Vico Equense Provincia di Napoli

Città di Vico Equense Provincia di Napoli DECRETO N. 20 DEL 08/04/2014 OGGETTO: INCARICO DI AMMINISTRATORE DI RETE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL'ENTE E REFERENTE ICT TERRITORIALE PER L ATTUAZIONE DEL CAD CODICE AMMINISTRAZIONE DIGITALE" IL SINDACO

Dettagli

Comune di LONATO DEL GARDA (Provincia di Brescia)

Comune di LONATO DEL GARDA (Provincia di Brescia) Comune di LONATO DEL GARDA (Provincia di Brescia) Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016 - 1. Programma Triennale per la Trasparenza e l Integrità (PTTI) e Accesso civico. Con la

Dettagli

CONVENZIONE. Ulisse s.r.l. e il Consorzio saranno di seguito definiti congiuntamente come le Parti, * * *

CONVENZIONE. Ulisse s.r.l. e il Consorzio saranno di seguito definiti congiuntamente come le Parti, * * * CONVENZIONE Ulisse s.r.l., con sede in Catania, Via De Caro, n. 104, P.IVA. 04811360876, rappresentata dal Presidente e legale rappresentante pro tempore e Co.Fi.San. Consorzio Fidi Sanitario S.c.p.a.,

Dettagli

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online

SUITE PAGHE 2.0. Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 Il software per compilare le tue paghe online SUITE PAGHE 2.0 L EFFICIENZA DELLA TECNOLOGIA SI UNISCE ALLA FUNZIONALITÀ DELLA PRATICA Il software Paghe 2.0 Un servizio per la gestione del

Dettagli

IRSAF - Divisione EIRSAF Certificazioni Informatiche CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN

IRSAF - Divisione EIRSAF Certificazioni Informatiche CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN IRSAF - Divisione EIRSAF Certificazioni Informatiche CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN LE NUOVE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: USO DIDATTICO DEL (100 ore), (150 ore),

Dettagli

CREDITO E FINANZA Circolare Febbraio 2013

CREDITO E FINANZA Circolare Febbraio 2013 CREDITO E FINANZA Circolare Febbraio 2013 CREDITO 1. Misure per il credito alle PMI Confronto con ABI pag. 1 2. Fondo di Garanzia per le PMI pag. 1 FINANZA 3. Crowdfunding Raccolta di capitali di rischio

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA CARTA

DESCRIZIONE DELLA CARTA PRESENTAZIONE Il Comune di Pisa, da sempre protagonista attivo del processo di riforma e di innovazione tecnologica della pubblica amministrazione, offre oggi ai propri cittadini un nuovo strumento per

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UNA SUITE SOFTWARE COMPLETA AVENTI LE SEGUENTI CARATTERISTICHE TECNICO FUNZIONALI:

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UNA SUITE SOFTWARE COMPLETA AVENTI LE SEGUENTI CARATTERISTICHE TECNICO FUNZIONALI: CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI UNA SUITE SOFTWARE COMPLETA AVENTI LE SEGUENTI CARATTERISTICHE TECNICO FUNZIONALI: REQUISITI TECNICI Sistema Unico Integrato completamente Web Nativo per la: GESTIONE

Dettagli

La gestione documentale informatizzata

La gestione documentale informatizzata La gestione documentale informatizzata La gestione dei documenti su supporto cartaceo ed elettronico Attualmente in molte aziende, soprattutto medio/piccole, la gestione delle informazioni scritte avviene

Dettagli

Organizzare spazi e contenuti di una consultazione online

Organizzare spazi e contenuti di una consultazione online Progetto PerformancePA Ambito A - Linea 1 - Una rete per la riforma della PA Organizzare spazi e contenuti di una consultazione online Autore: Laura Manconi Creatore: Formez PA, Progetto Performance PA

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI CAMPOBASSO: UN ENTE DIGITALE

CAMERA DI COMMERCIO DI CAMPOBASSO: UN ENTE DIGITALE CAMERA DI COMMERCIO DI CAMPOBASSO: UN ENTE DIGITALE La Camera di Commercio La Camera di Commercio è un ente autonomo di diritto pubblico che svolge, nell ambito della circoscrizione territoriale di competenza,

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2014-2015-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2014-2015-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2014-2015-2016 1. PREMESSA L'art. 10 del Decreto legislativo 14.3.2013, n. 33, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 80 del 5.4.2013, prescrive

Dettagli

Programmi di Attività 2012

Programmi di Attività 2012 Programmi di Attività 2012 Gabinetto di Presidenza Servizio Informazione e comunicazione istituzionale Assemblea Legislativa 1 GABINETTO DI PRESIDENZA... 4 ATTIVITÀ DI RACCORDO FRA GIUNTA E ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Dettagli

Nell'ambito del processo di acquisto sono molte le attività che puoi agevolmente delegare al nostro personale specializzato:

Nell'ambito del processo di acquisto sono molte le attività che puoi agevolmente delegare al nostro personale specializzato: Nell'ambito del processo di acquisto sono molte le attività che puoi agevolmente delegare al nostro personale specializzato: In Siav abbiamo una Divisione specializzata nei servizi in outsourcing: il nostro

Dettagli

SMS Marketing. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

SMS Marketing. Copyright 2015 VOLA S.p.A. SMS Marketing Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Marketing. 1 Mobile Messaging SMS.. 3 Come può essere usato l SMS?.. 3 Esempi di utilizzo dell SMS Marketing. 5 Creare un proprio database di clienti..

Dettagli

Carta dei servizi della Biblioteca Civica Ettore Pozzoli Comune di Seregno. Gli obiettivi e i principi di erogazione dei servizi bibliotecari

Carta dei servizi della Biblioteca Civica Ettore Pozzoli Comune di Seregno. Gli obiettivi e i principi di erogazione dei servizi bibliotecari Carta dei servizi della Biblioteca Civica Ettore Pozzoli Comune di Seregno Premessa Le biblioteche di BRIANZABIBLIOTECHE forniscono ai cittadini un accesso ai servizi fortemente integrato. La carta dei

Dettagli