La Fondazione Banca del Monte di Lombardia, ente privato senza scopo di lucro,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Fondazione Banca del Monte di Lombardia, ente privato senza scopo di lucro,"

Transcript

1 Premesse La Fondazione Banca del Monte di Lombardia, ente privato senza scopo di lucro, persegue le proprie finalità operando prevalentemente: - attraverso l assegnazione di contributi a progetti e iniziative promossi da terzi, - mediante iniziative proprie, - tramite l esercizio di imprese strumentali anche con l assunzione di partecipazioni di controllo. Scopi perseguiti La Fondazione, ai sensi dell articolo 2 dello Statuto, persegue esclusivamente scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico e sociale della comunità lombarda ed interviene, come previsto al successivo art. 5.3, esclusivamente nei settori ammessi ed opera in via prevalente nei settori rilevanti, assicurando l equilibrata destinazione delle risorse e dando preferenza ai settori a maggiore rilevanza sociale. Costituiscono settori ammessi le aree di intervento indicate nelle disposizioni vigenti 1. Pertanto, attenendosi a quanto previsto dagli artt. 1.2 e 3.1, che definiscono l ambito territoriale di intervento, la Fondazione 1 Da decreto legislativo 17 maggio 1999, n. 153: Famiglia e valori connessi; crescita e formazione giovanile; educazione, istruzione e formazione, incluso l acquisto di prodotti editoriali per la scuola; volontariato, filantropia e beneficenza; religione e sviluppo spirituale; assistenza agli anziani; diritti civili; prevenzione della criminalità e sicurezza pubblica; sicurezza alimentare e agricoltura di qualità; sviluppo locale ed edilizia popolare locale; protezione dei consumatori; protezione civile; salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa; attività sportiva; prevenzione e recupero delle tossicodipendenze; patologie e disturbi psichici e mentali; ricerca scientifica e tecnologica; protezione e qualità ambientale; arte, attività e beni culturali.

2 partecipa alla realizzazione di progetti ed attività coerenti alle proprie finalità statutarie. L attività istituzionale si svolge nell ambito di una programmazione triennale di erogazione volta essenzialmente a premiare interventi di miglioramento della qualità della vita nel territorio regionale lombardo ed iniziative di sviluppo dell economia delle comunità locali. La Fondazione opera, inoltre, per realizzare un effetto di moltiplicatore sociale, attivando sinergie, diffondendo prassi di partecipazione e collaborazione tra realtà diverse. Risorse ed aree di intervento Le erogazioni deliberate nel 2013 sono state pari a Euro , suddivise nei settori rilevanti: - Volontariato Filantropia e Beneficenza - Educazione, Istruzione, Formazione, incluso l acquisto di prodotti editoriali per la scuola - Sviluppo Locale ed Edilizia Popolare Locale - Arte, Attività e Beni Culturali e nei settori ammessi: - Salute Pubblica, medicina preventiva e riabilitativa - Ricerca Scientifica e Tecnologica - Protezione e Qualità Ambientale. Le somme erogate nell ambito dei predetti settori, sono sostanzialmente in linea con quelle riferitesi all esercizio precedente, registrando complessivamente un calo del 4% per l importo stanziato e del 19% per il numero degli interventi sostenuti. L 84% dell importo deliberato nel 2013 è stato destinato a iniziative di carattere progettuale e riguardano principalmente iniziative pluriennali e di interesse 2

3 multisettoriale, tra cui, significativi i finanziamenti deliberati a favore di fondazioni scientifiche ed artistico-teatrali e diretti a sostenere interventi di recupero e valorizzazione storico-artistica di monumenti religiosi, per un totale complessivo di Euro La Fondazione, in linea con i precedenti esercizi, ha destinato risorse pari a circa il 59% dell importo complessivamente deliberato a supporto delle esigenze e delle problematiche del mondo giovanile (formazione, prevenzione del disagio, aggregazione, assistenza e sostegno a soggetti in difficoltà). Il 6% delle erogazioni è stato destinato ad enti che operano a favore di persone affette da disagio psicofisico ed il 12% a beneficio di persone con disagio sociale (a rischio di emarginazione sociale e lavorativa, persone con problematiche legate all alcoolismo, alla tossicodipendenza, cittadini stranieri e nomadi, carcerati e vittime di abusi). La Fondazione, in esecuzione dell Accordo Acri-Volontariato, ha destinato, per il 2013, la somma di Euro alla Fondazione per il Sud che ha lo scopo di promuovere nel Mezzogiorno percorsi di coesione sociale per lo sviluppo. In conclusione, a fronte degli impegni assunti sia nel 2013 sia in esercizi precedenti, si è proceduto ad erogazioni per un importo complessivo di Euro , di cui Euro imputabili a progetti deliberati nel corso del In riferimento agli interventi diretti, promossi e realizzati dalla Fondazione autonomamente nel 2013, assume particolare rilevanza il Progetto Professionalità Ivano Becchi che è giunto alla sua sedicesima edizione. Con detto progetto, la 3

4 Fondazione investe sulla crescita professionale dei giovani offrendo loro l opportunità di svolgere percorsi formativi personalizzati presso imprese, istituti universitari o di ricerca, amministrazioni pubbliche, enti, in Italia o all estero, con lo scopo di promuovere lo sviluppo economico qualitativo ed innovativo della regione. La Fondazione detiene una partecipazione pari al 16,24% nella Banca Popolare Commercio Industria S.p.A. e, salvo quelle in società strumentali, non detiene altre partecipazioni superiori al 5%. Nelle quattro tabelle allegate vengono riportati i contributi deliberati con riferimento alla tipologia funzionale delle iniziative accolte e alla tipologia degli enti beneficiari, le Società strumentali che operano nell ambito del settore rilevante Sviluppo locale ed edilizia popolare locale e, infine, un elenco degli interventi più significativi. Pavia, 19 maggio 2014 Il Consiglio di Amministrazione 4

5 Tabella 1: contributi deliberati con riferimento alla tipologia degli enti beneficiari. SOGGETTI BENEFICIARI Importo in % Numero iniziative in % Ente assistenziale Ente religioso 6 11 Ente culturale Università ed enti collegati 11 9 Istituzioni ed enti amministrazione locale 10 6 Scuole 1 3 Enti ospedalieri 2 3 Istituzioni a carattere scientifico 0 1 Enti vari 6 8 Tabella 2: contributi deliberati con riferimento alla tipologia funzionale. TIPOLOGIA FUNZIONALE Importo in % Numero iniziative in % Acquisto beni e attrezzature Realizzazione/recupero strutture 9 16 Conservazione e restauro 1 2 Pubblicazioni 0 2 Quote associative in qualità di ente fondatore/sovventore 26 7 Progetti di ricerca 5 4 Borse di studio 4 1 Manifestazioni culturali 13 9 Servizio socio-assistenziali 5 16 Progetti di sviluppo 23 7 Progetti didattici 0 1 Congressi/convegni/corsi formazione 1 3 Concerti 1 2 Altri interventi 1 4 5

6 Tabella 3: società strumentali. IMPRESA STRUMENTALE INTERESSENZA AL 31/12/2013 NUMERO AZIONI DETENUTE VALORE ISCRITTO A BILANCIO Polo Logistico Integrato di Mortara S.p.A 99,79 % Pasvim S.p.A 82,88 % Isan srl Impresa Strumentale Area Neca 100 % Leonardo 2015 srl in liquidazione 96 % Tabella 4: contributi deliberati con riferimento al settore di spesa, di importo significativo. SETTORE DI SPESA DENOMINAZIONE SOCIALE OGGETTO RICHIESTA DELIBERATO VOLONTARIATO FILANTROPIA E BENEFICENZA Associazione L'Immagine Onlus - Contributo per l'acquisto di un automezzo per il trasporto dei ragazzi disabili che frequentano il Centro di Aggregazione Giovanile gestito dall'associazione ,00 AGAL Associazione genitori e amici del bambino leucemico - Pavia Contributo per l'acquisto di arredi e attrezzature per la realizzazione della "Casa Alloggio Agal" destinata all'ospitalità e all'assistenza delle famiglie disagiate dei bambini oncoematologici in cura presso la Clinica Pediatrica dell'ospedale San Matteo di Pavia ,00 Fondazione Renato Piatti Onlus - Varese Contributo per il progetto "Viaggio Felice" e precisamente per l'acquisto di un automezzo attrezzato per il trasporto di persone con disabilità, ospiti del polo di Melegnano che comprende una Comunità Socio sanitaria, un Centro Diurno Disabili ed un Centro Socio Educativo ,00 Fondazione Gaetano Bertini Malgarini Onlus - Contributo a sostegno delle spese per il rifacimento dell'impianto di riscaldamento nell'ambito del "Progetto centro risorse G.EN.TE Giovani e Nuove Tecnologie" volto a fornire attività di formazione ed utilizzo delle nuove tecnologie rivolte a giovani svantaggiati ,00 Comunità di Sant'Egidio Onlus - Contributo per il progetto "Centro Senza Frontiere" e precisamente per l'acquisto di attrezzature da destinare al nuovo Centro polifunzionale per le attività di integrazione e promozione della cittadinanza di persone straniere ,00 Associazione Sportiva Dilettantistica Gioventù Azzurra - Pavia Contribuito per l'acquisto di materiale/attrezzatura sportiva per i ragazzi di Pavia e Provincia che si vogliono avvicinare all'attività calcistica proposta come momento di aggregazione e socializzazione Fondazione Orizzonti Sereni FONOS Onlus - Bosisio Parini (LC) Contributo per la sostituzione dei serramenti del corpo centrale di Villa Luisa di Besana Brianza che ospita due comunità alloggio per persone con ,00 6

7 disabilità Fondazione Ambrosiana per la Vita - Associazione Special Onlus - Arluno (MI) Contributo per l'acquisto degli arredi nell ambito del progetto di housing sociale e accompagnamento socio-educativo ed per persone in stato di bisogno Contributo per l'acquisto di un pulmino da utilizzare nell'ambito delle attività sportive che coinvolgono giovani atleti disabili , ,00 Associazione La Nostra Famiglia I.R.C.C.S. Istituto Scientifico E. Medea - Ponte Lambro (CO) Fondazione Archè Onlus - Progetto Arca Associazione Onlus - Associazione Amici di Edoardo - Associazione Dianova Onlus - Cozzo (PV) Contributo per il Progetto "Mister Como Migliorare la Struttura e la Riabilitazione a Como" e precisamente per i lavori di adeguamento e messa a norma del Centro di Riabilitazione per disabili Contributo per il progetto "Casa Accoglienza Archè" e precisamente per interventi di manutenzione straordinaria dell'immobile che ospita in forma residenziale nuclei mamma-bambino in gravi condizioni di disagio psichico, sociale e sanitario Contributo a sostegno delle spese per la ristrutturazione del Centro di Accoglienza per persone senza fissa dimora Contributo per il I anno del progetto triennale "Quattro vie" per l'inserimento lavorativo di giovani e precisamente per la costituzione di laboratori per la sezione Arti & Mestieri Contributo per il progetto "Un tetto sicuro" e precisamente per il rifacimento del tetto della comunità terapeutica residenziale per la riabilitazione di tossicodipendenti , , ,00 Parrocchia del Santissimo Salvatore San Mauro - Pavia Associazione Comunità Nuova Onlus - ANGLAD MILANO Associazione Nazionale Genitori Lotta Alla Droga Onlus - Fondazione Il Tiglio Onlus - S Alessio con Vialone (PV) Parrocchia di San Siro Vescovo Diocesi di Vigevano - Borgo San Siro (PV) Contributo per la costruzione all'esterno dell'oratorio di un campo polivalente per le attività sportive, ricreative e di aggregazione Contributo a sostegno del progetto Filtro Caldo di potenziamento delle attività della Comunità residenziale terapeutico riabilitativa Villa Paradiso per persone con problemi di dipendenza e precisamente per la sostituzione dell impianto di riscaldamento Contributo per il progetto Insieme per ricominciare a vivere volto ad offrire assistenza a soggetti provenienti da percorsi di tossicodipendenza, organizzare eventi nelle scuole secondarie di Pavia di sensibilizzazione e prevenzione in tema di uso di droghe, favorire l inserimento lavorativo di soggetti che hanno svolto il programma di recupero in Comunità Contributo per gli interventi di miglioramento degli impianti di climatizzazione e per la sistemazione degli spazi verdi del Centro Diurno Disabili 'Il Tiglio 2" Contributo a sostegno del progetto di realizzazione dell'oratorio parrocchiale , ,00 7

8 Comune di Pietra De' Giorgi - Pietra De' Giorgi (PV) ANFFAS Onlus Desenzano - Desenzano del Garda (BS) Comunità Emmaus Società Cooperativa Sociale Onlus - Chiudono (BG) Associazione Genitori per la promozione umana - Busto Garolfo (MI) Consorzio Oikos Società Cooperativa Sociale Onlus - Barabba's Clowns Onlus - Arese (MI) Parrocchia di Santa Maria del Carmine - Pavia Parrocchia del Santissimo Salvatore San Mauro - Pavia Associazione Gruppo di Betania Onlus - Minotauro Istituto di Analisi dei Codici Affettivi Società Cooperativa Sociale - Cooperativa Sociale Kore Onlus - Vigevano (PV) A&I Società Cooperativa Sociale Onlus - Contributo per i lavori di adeguamento di alcuni locali della scuola materna comunale al fine di adibirli a nuovo micronido Contributo per la realizzazione di una piscina terapeutica-riabilitativa coperta e riscaldata per persone con disabilità Contributo per un intervento di manutenzione straordinaria dell'immobile sede di una comunità terapeutica residenziale e semi residenziale per il recupero di soggetti tossicodipendenti Contributo per i lavori di ristrutturazione di un immobile da adibire a centro diurno per 30 persone con disabilità e a comunità familiare articolata in 6 appartamenti Contributo per la ristrutturazione di una palazzina da destinare ad interventi di housing sociale per persone in situazione di svantaggio economico e sociale Contributo per il progetto Famiglie Aperte, Comunità Famigliari e precisamente per l acquisto di arredo e strumentazione per il funzionamento della struttura Don Vittorio Chiari della Casa Famiglia per minori in situazione di grave disagio sociale Contributo per l'acquisto di generi alimentari e assistenza alle famiglie disagiate del territorio pavese Contributo per l'acquisto di generi alimentari e assistenza alle famiglie disagiate del territorio pavese Contributo per il progetto "Formazione Permanente e Osservazione Psicodiagnostica": programma annuale di attività di formazione permanente per gli educatori e operatori dell'ente e attività di osservazione psicodiagnostica per le minori fruitrici dei servizi presso Villaluce e Casa del Sorriso Contributo per il II anno del progetto "Consultorio per adolescenti e genitori", servizio di consultazione psicologica e di psicoterapia per giovani in crisi (ritiro sociale con dipendenza grave da internet, rischi suicidali e comportamentali autolesivi, disturbi dell'alimentazione), appartenenti a nuclei familiari in crisi e a fasce economicamente deboli Contributo per il progetto biennale "Donna tutto per te", azioni di sostegno, accoglienza, ascolto e accompagnamento per le donne vittima di violenza Contributo per la prosecuzione del progetto "Centro Diurno Sulla Soglia" a sostegno del Centro Riabilitativo interno alla casa circondariale San Vittore e precisamente per la realizzazione di laboratori con finalità terapeutica e riabilitativa, di interventi volti a rafforzare le sinergie tra operatori della rete interna dell'istituto penale e per la presa in carico individuale di persone prossime alla scarcerazione attraverso sostegno psicologico , , , , , , ,00 8

9 NIVALIS Cooperativa di Solidarietà Sociale Onlus - Contributo per il progetto "Nivalis - interventi con approccio multidimensionale e di rete al disagio psichico in età pediatrica ed adolescenziale" e precisamente per la presa in carico di minori con difficoltà psicologiche e le loro famiglie Contributo per il progetto biennale "Ritorno al futuro" volto a fornire alloggio ed accompagnamento socio educativo a chi beneficia di una misura alternativa alla detenzione, ad offrire supporto economico e favorire l'accesso ai servizi a ex detenuti, dimessi, familiari di reclusi e ad assistere i familiari presso le sale d'attesa degli istituti penitenziari San Vittore e - Bollate Contributo per la quota annuale in conformità agli adempimenti previsti in merito all attuazione dell Accordo Acri- Volontariato del 23 giugno 2010 Contributo per il progetto "Sei forte papà" volto a creare una casa che ospiti e accolga padri separati in condizioni disagiate ,00 Il Girasole Associazione Onlus ,00 Fondazione con il Sud - Roma ,00 Associazione Casa Famiglia Ballerini - Cantù (CO) ,00 EDUCAZIONE ISTRUZIONE FORMAZIONE Progetto Professionalità Ivano Becchi - Progetto FBML FBML, da sedici anni, gestisce direttamente il Progetto Professionalità Ivano Becchi volto a creare opportunità di crescita professionale attraverso il finanziamento di 25 percorsi formativi per giovani meritevoli lombardi. Contributo per il progetto "L2: voce del verbo imparare" che consiste nella gestione di percorsi di integrazione scolastica, rivolto ai bambini stranieri neoarrivati ed in forte difficoltà iniziale, frequentanti le scuole elementari e medie di e di Rozzano Contributo per il progetto "Collegio dei Diritti Antichi" nell ambito dell'attività svolta dal Centro di Studi e Ricerche sui Diritti Antichi ,00 Associazione Un Mondo a Scuola ,00 IUSS Istituto Universitario di Studi Superiori - Pavia Fondazione S. Ambrogio Museo Diocesano - Contributo a sostegno di iniziative volte a favorire l'utilizzo di nuove tecnologie nell'ambito delle attività didattiche rivolte in particolare alle nuove generazioni SVILUPPO LOCALE ED EDILIZIA POPOLARE LOCALE Associazione Olinda onlus - Contributo per la XVII edizione della rassegna culturale "Da vicino nessuno è normale" svoltasi dal 13 giugno al 14 luglio 2013 presso ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini di Fondazione I Solisti di Pavia - Pavia Ente strumentale della fondazione BML per il sostegno dell'attività dell'ensemble cameristico I solisti di Pavia e per attività musicali e didattiche sul territorio pavese Contributo a sostegno del Centro Interculturale 'La Mongolfiera' volto ad aiutare e sostenere la crescita culturale e la capacità critica dei ragazzi italiani e stranieri attraverso esperienze di lettura e di informazione, di animazione e di confronto ,00 Cooperativa Sociale Progetto Con-Tatto scrl Onlus - Pavia ,00 9

10 La Fabbrica di Olinda Società Cooperativa Sociale - Contributo per la terza ed ultima annualità del progetto triennale "Il Paolo Pini come sistema culturale locale per la cittadinanza sociale" volto allo sviluppo locale della periferia nord ovest di e alla promozione dell'integrazione sociale ,00 Diocesi di Pavia - Pavia Contributo per il progetto "La chiesa di Pavia nell'arte: un altro Rinascimento per Pavia" volto a recuperare, tutelare, valorizzare e promuovere edifici di culto di rilevante interesse storico-artistico ,00 ARTE E ATTIVITA' E BENI CULTURALI Chiesa Cattedrale di Vigevano (PV) Contributo per il progetto di manutenzione e conservazione del tamburo della cupola della chiesa cattedrale e dei relativi serramenti e vetrate Contributo a sostegno delle spese per gli interventi di risanamento conservativo delle stanze "Sala degli Affreschi" e "Sala Bianca" Contributo per il progetto 'La Scala UNDER30', stagione artistica , volto ad allargare la fruizione ed avvicinare un pubblico sempre più vasto alla cultura musicale. Esso comprende: "La Scala in Famiglia" che riserva gratuitamente cinque concerti, una serata d'opera e una serata balletto ai giovani tra i 6 e i 18 anni accompagnati da un adulto, l'abbonamento "UNDER30 Opera e Balletto" per i giovani di 18/30 anni, il PASS UNDER30 riservato ai giovani fino a 30 anni FBML è socio fondatore della Casa Museo Poldi Pezzoli FBML, insieme al Comune di Pavia, è Socio Fondatore Permanente dell'istituzione teatrale pavese Contributo per la prosecuzione del restauro conservativo e pittorico delle superfici decorate interne del Tempio di Santa Teresa del Bambin Gesù Contributo per la realizzazione della mostra dedicata al pittore cinquecentesco Bernardino Luini, in programma a Palazzo Reale da marzo a giugno 2014 e precisamente per i restauri di alcune opere scelte quali capolavori essenziali per la costruzione del percorso espositivo Contributo a sostegno della mostra "Monet-au coeur de la vie" svoltasi dal 14 settembre al 15 dicembre 2013 presso le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia e precisamente per accogliere l'opera "Waterloo Bridge" proveniente dal Santa Barbara Museum of Art Contributo per il progetto Anteprima che offre ai giovani la possibilità di assistere all'anteprima dell'opera La Traviata e del balletto Creazione Ratmansky che hanno inaugurato la stagione artistica ,00 Almo Collegio Borromeo - Pavia Fondazione Teatro alla Scala ,00 Fondazione Artistica Poldi Pezzoli Onlus - Fondazione Teatro Fraschini - Pavia , ,00 Monastero delle Carmelitane Scalze - Comune di Settore Valorizzazione Patrimonio Artistico Associazione Pavia Città Internazionale dei Saperi - Pavia Fondazione Teatro alla Scala ,00 10

11 SALUTE PUBBLICA E MEDICINA PREVENTIVA E RIABILITATIVA NAGA Onlus Associazione Volontaria di assistenza socio-sanitaria e per i diritti di stranieri e nomadi - Contributo a sostegno del progetto "Accogliere, Curare, Informare. Progetto di Assistenza Socio-Sanitaria per Cittadini Stranieri" e precisamente per l'acquisto di un ecografo e di medicinali per l'ambulatorio medico Contributo il proseguo del progetto "Il nuovo laboratorio di chirurgia sperimentale per la formazione dei giovani chirurghi" precisamente per l'acquisto di apparecchiature per i corsi di formazione di chirurgia Contributo per l'acquisto di un fotocoagulatore laser multisport modello Pascal per il trattamento delle retinopatie/maculopatie dell'adulto e del bambino presso la clinica oculistica ,00 Associazione Chimera - Pavia Fondazione IRCSS Policlinico San Matteo U.O. Oculistica - Pavia ,00 LILT lega italiana per la lotta contro i tumori Delegazione Voghera (PV) Associazione Pavese per la Cura del Dolore "Lino Sartori" - Pavia Contributo per l'acquisto di un ecografo per la sede di Voghera Contributo per il proseguo del progetto di assistenza domiciliare a pazienti oncologici terminali in Pavia e provincia ,00 AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla Sezione Provinciale - Contributo per il progetto "Assistenza domiciliare ed empowerment per le persone con sclerosi multipla e patologie similari" Contributo a sostegno del progetto Assistenza integrata e cure palliative gratuite a domicilio ai malati oncologici e non, prevalentemente anziani, in fase critica e sostegno alle famiglie Gli Sherpa Onlus - Curtatone (MN) RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA Azienda Ospedaliera Niguarda Ca' Granda - Contributo per l'acquisto di attrezzatura da usare unitamente ad un sistema di registrazione EEG ad alta densità a 256 canali per la realizzazione del progetto triennale "High density eeg as a tool for location the epileptogenic zone in extratemporali refractory focal epilepsy: a validation study by means of Stereo -EEG and post-surgical outcome evolution" ,00 Università Carlo Cattaneo LIUC - Castellanza (VA) Contributo per l'acquisto di beni utili alla realizzazione del progetto di un laboratorio di competenze applicative e precisamente per la copertura delle spese dell'apparato storage Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale Università degli Studi dell'insubria - Varese Contributo per l'acquisto di vetrinipiattaforma con microarray di oligomeri specifici per il progetto di ricerca in citogenetica sulle malattie del midollo osseo predisponenti a mielodisplasie e leucemie mieloidi Contributo per l'acquisto di uno strumento dedicato alle misure time-resolved delle specie responsabili dell'emissione di fluorescenza nell'ambito del progetto delle Scienze Chimiche ,00 Università degli Studi dell'insubria Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia - Como ,00 11

12 Università degli Studi di Dipartimento Bioscienze - Contributo per l'acquisto di un sistema di analisi stereologica in linea per effettuare conte cellulari e quantificare lunghezze, volumi e aree di organi e strutture complesse da interfacciare con un microscopio LEICA DMRA2 già a disposizione del Centro Interdipartimentale Microscopia Avanzata Fondazione IRCSS Policlinico San Matteo U.O. Oculistica - Pavia Contributo a sostegno delle spese per il materiale di consumo da utilizzare nell ambito del progetto di valutazione biologica dell antigenicità di proteine glicosilate come nuovi vaccini antitubercolari ,00 Politecnico di Dipartimento di Fisica - Contributo per l acquisto di una coppia di sorgenti laser capace di generare un pettine di frequenze ottiche, per la realizzazione di un innovativo sistema di analisi della composizione chimica del respiro umano ,00 Università degli Studi di -Bicocca Dipartimento di Chirurgia e Medicina Interdisciplinare - Monza contributo per la prima annualità del progetto triennale di ricerca sulla neurotossicità periferica di farmaci antineoplastici e precisamente per il materiale di consumo PROTEZIONE E QUALITA' AMBIENTALE Ozanam Società Cooperativa Sociale di Solidarietà - Saronno (VA) Contributo per il potenziamento delle attrezzature da impiegare nel Settore Verde della cooperativa, finalizzato all inserimento lavorativo di persone svantaggiate Contributo per il progetto di ammodernamento tecnologico di alcune strutture di accoglienza facenti parte della comunità terapeutica-riabilitativa con particolare riguardo all efficienza energetica contributo per il progetto di sviluppo di una nuova imprenditoria high tech (greening, clean tech e soluzioni design driven per eco-sostenibilità) denominato COGITO per la creazione di giovani imprese tecnologiche. Il progetto si inserisce nel quadro delle attività svolte dall'accelleratore d'impresa del Politecnico pronto ad evolversi in PoliHub con il contributo del Comune di Contributo a sostegno del progetto "Natura e Scultura" e precisamente per l'installazione di opere d'arte contemporanea nel Parco per l'arte dell'idroscalo di ,00 Cooperativa Sociale Casa del Giovane - Pavia 1 Fondazione Politecnico di ,00 Provincia di ,00 INIZIATIVE DI INTERESSE MULTISETTORIALE Fondazione Alma Mater Ticinensis - Pavia Contributo a sostegno delle spese per l'arredo dei saloni e per i corpi illuminanti del piano nobile di Palazzo Bellisomi Vistarino al fine di consentire l'effettiva fruizione degli spazi FBML è, insieme all'università degli Studi di Pavia, socio Fondatore della Fondazione AMT che opera al fine di riaffermare il ruolo dell'ateneo pavese quale propulsore della crescita economica e culturale del territorio e di favorire la sinergia fra università, aziende e istituzioni ,00 Fondazione Alma Mater Ticinensis - Pavia ,00 12

13 Comune di Vigevano (PV) Fondazione Teatro alla Scala - Contributo relativo alla donazione della Mostra 'Dentro l'ultima Cena: il Tredicesimo Testimone' con il relativo format FBML è Socio Fondatore Permanente dell'istituzione teatrale assumendo un ruolo significativo per la promozione e valorizzazione del patrimonio culturale lombardo , ,00 13

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 1. GENERALITÁ Il Glossario delle Funzioni l settore sociale descrive i servizi associati alle Funzioni l settore sociale, definiti ed identificati sulla base

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo

Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo Area tematica: Educazione, cultura, ricerca, formazione per uno sviluppo locale qualificato, competitivo e attrattivo o Mobilitare la società locale per garantire la qualità dell istruzione Obiettivi Linee

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione ALTA SCUOLA DI PSICOLOGIA AGOSTINO GEMELLI Facoltà di Psicologia Master Universitario di secondo livello Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione Sedi di Milano e Brescia Master

Dettagli

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N.

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. 1/2008) Nome Cognome in qualità di legale rappresentante pro tempore

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

L ADOZIONE NELLA PROVINCIA DI TRENTO: LE PROBLEMATICHE DELLE FAMIGLIE E LE RISPOSTE DEI SERVIZI NEL PERIODO SUCCESSIVO AL PRIMO ANNO POST- ADOTTIVO.

L ADOZIONE NELLA PROVINCIA DI TRENTO: LE PROBLEMATICHE DELLE FAMIGLIE E LE RISPOSTE DEI SERVIZI NEL PERIODO SUCCESSIVO AL PRIMO ANNO POST- ADOTTIVO. L ADOZIONE NELLA PROVINCIA DI TRENTO: LE PROBLEMATICHE DELLE FAMIGLIE E LE RISPOSTE DEI SERVIZI NEL PERIODO SUCCESSIVO AL PRIMO ANNO POST- ADOTTIVO. Ricercatrice: Serena Bezzi Trento, gennaio 2009 - giugno

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia 1.1 Universo di partenza dell indagine In questa prima parte del lavoro sono state analizzate le associazioni censite e classificate nell intera

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

RISOLUZIONE N. 10/E. OGGETTO: Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Attività consultoriale a pagamento - Qualificazione ONLUS.

RISOLUZIONE N. 10/E. OGGETTO: Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Attività consultoriale a pagamento - Qualificazione ONLUS. RISOLUZIONE N. 10/E Direzione Centrale Normativa Roma, 23 gennaio 2015 OGGETTO: Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Attività consultoriale a pagamento - Qualificazione ONLUS. Con l interpello

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

BILANCIO SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE ITAL ENFERM LOMBARDIA ONLUS 31/12/2013

BILANCIO SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE ITAL ENFERM LOMBARDIA ONLUS 31/12/2013 2013 BILANCIO SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE ITAL ENFERM LOMBARDIA ONLUS 31/12/2013 1. Premessa 1.1 Lettera agli stakeholder 1.2 Metodologia 2. Identità dell organizzazione 2.1 Informazioni generali 2.2 Attività

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

DELLA REGIONE DELL UMBRIA

DELLA REGIONE DELL UMBRIA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 59 del 27 dicembre 2006 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

Approvato con. D.C.C. n.17/2008

Approvato con. D.C.C. n.17/2008 Approvato con. D.C.C. n.17/2008 REGOLAMENTO UNICO PER L ACCESSO AL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIO -ASSISTENZIALI E PER LA COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AL COSTO DEI SERVIZI E DELLE PRESTAZIONI

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it Vivi un mondo accessibile con Abiliatour www.abiliatour.it Che cos è Abiliatour O.N.L.U.S. L Associazione Abiliatour O.N.L.U.S. ha come scopo principale l assistenza e l aiuto alle persone disabili e alle

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

Schema di disegno di legge recante norme relative alle persone non autosufficienti, alle politiche sociali e alla famiglia

Schema di disegno di legge recante norme relative alle persone non autosufficienti, alle politiche sociali e alla famiglia Schema di disegno di legge recante norme relative alle persone non autosufficienti, alle politiche sociali e alla famiglia Art. 1 (Delega al Governo in materia di protezione sociale e cura delle persone

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA:

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: BILANCIO E PROPOSTE Edizioni Erickson Presentano il Rapporto: Attilio Oliva Vittorio Nozza Andrea Gavosto Intervengono: Valentina Aprea Maria Letizia

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli